Mercato tablet, non ride nessuno

In declino del 16 per cento l'intero settore. In aumento l'importanza dei tablet in azienda, che attendono fiduciose il multitasking di Android Nougat

Roma – Continua a restringersi il mercato tablet, secondo le ultime analisi pubblicate da Canalys e IDC e dai dati largamente concordanti. Nel secondo trimestre del 2016 il numero tablet venduti è calato tra il 13 e il 16 percento, arrivando ad appena 35 milioni di unità . iPhone, da solo, ha venduto 40 milioni di esemplari nello stesso periodo di tempo.

Nonostante la flessione complessiva del 23 per cento e la lotta intestina con le linee Windows che molti produttori cominciano ad offrire (9 per cento di quota mercato), la parte da leone la fanno ancora i dispositivi Android. Ma tra le singole aziende in cima c’è ancora Apple con i suoi iPad , responsabili per un quarto dell’intero mercato. Samsung (6 milioni di unità) comanda tra i vendor Android, seguita da Lenovo e Huawei. La crescita maggiore la osserva Amazon, che si assesta al 4 per cento.

Settore Tablet, numeri del Q2 2016

Secondo gli analisti, i principali responsabili di questo continuo declino sono la forte competizione dei phablet (smartphone con schermo tra 5,5 e 6 pollici) e la crescente tendenza a mantenere il proprio dispositivo per più tempo prima di sostituirlo, ma soprattutto l’avvento dei PC convertibili due-in-uno . Chiaramente, mancano i numeri di Dell, HP e Sony che hanno annunciato l’ abbandono del settore e nemmeno la strategia di Samsung, Lenovo e Huawei di puntare su design premium a prezzi (e margini) più alti aiuta i numeri complessivi del settore.

Se si isola il settore business, non mancano alcuni segnali positivi. C’è un incremento dei tablet acquistati per l’utilizzo in azienda , anche se IDC prevede che non riuscirà da solo ad annullare l’implosione del mercato consumer: nel 2020 le unità vendute globalmente saranno ancora in leggera flessione. “Il mercato parla chiaro, e consumatori e aziende cercano fattori di forma e sistemi operativi in grado di garantire maggiore produttività”, secondo Jitesh Ubrani, capo analista di IDC, rimarcando la buona accoglienza riservata a prodotti come Apple iPad Pro e Microsoft Surface Pro. C’è molto interesse, affermano gli analisti, per le potenzialità delle funzioni di multitasking che per la prima volta verranno integrate da Google in Android a partire dalla versione 7.0 “Nougat” e che potenzialmente potrebbero rilanciare il settore.

Stefano De Carlo

Fonte immagine

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • etcgccct scrive:
    Non lo faccio piu lo giuro
    No. Quello del titolo non è un ubriacone incallito, è un americano che promette di non brevettare più stronzate.
  • prova123 scrive:
    Potrebbe salvare la vita agli audiofili
    "a spasso per la città" tanto dove non arrivano le cuffie di amazon arriva la selezione naturale! (rotfl)
  • Mamma scrive:
    bello di padella
    si bravo bravo cancella il rumore che poi passa un tir e l'unica cosa che senti dopo e' la compilation delle tue ossa mentre si rompono e se sei fortunato gli zoccoli dell'infermiera che si avvicina quando ti deve mettere la padella
    • IamSomber scrive:
      Re: bello di padella
      Ammetto di avere riso...ma la cuffia dovrebbe considerare proprio questa eventualità.
      • Mamma scrive:
        Re: bello di padella
        - Scritto da: IamSomber
        Ammetto di avere riso...ma la cuffia dovrebbe
        considerare proprio questa
        eventualità.no caro figliolo parla di parola chiavePassante "ehi attento al TIR scansati"Assopito dalla musica "Quale Tir? vedo niente"Passante "quello dietro di te"SPLASH
        • ... scrive:
          Re: bello di padella
          [img]https://s-media-cache-ak0.pinimg.com/564x/a3/74/bf/a374bf8bdf284ca8136a89b5eea97812.jpg[/img]
        • IamSomber scrive:
          Re: bello di padella
          '...così come eventuali suoni (clacson, allarmi sonori, sirene ecc.) che possano indicarci situazioni di pericolo...'
Chiudi i commenti