Microsoft, l'E3 di Xbox è tutto giocoso

La kermesse losangelina di Xbox One risplende di luce videoludica dopo l'incubo del debutto infarcito di DRM e always-on. La nuova console Microsoft è la console ideale per giocare, parola di Microsoft

Roma – Giugno è il mese tradizionalmente dedicato all’ Electronic Entertainment Expo di Los Angeles, la più importante fiera del business videoludico che vede i grandi nomi del settore focalizzati sulla presentazione delle rispettive novità in una conferenza con tanto di megaschermo e ospiti più o meno eccellenti. Nel caso di Microsoft, l’E3 2014 fa rima con giochi, giochi e ancora giochi.

Lontani sono i ricordi – e gli incubi – della fiera dello scorso anno , quando Microsoft aveva il disperato bisogno di scrollasi di dosso la disastrosa accoglienza pubblica di Xbox One (una console Internet-dipendente, ostile ai giochi usati e in sostanza nemica dei propri utenti) per ristabilire l’immagine di console per videogiochi offuscata dalle polemiche.

Per la conferenza per l’E3 2014, raccontata nei dettagli da Videogame.it , Microsoft si è focalizzata in maniera esclusiva sui giochi, al punto da non avere sostanzialmente nient’altro di cui parlare: la ricca fetta della torta di titoli presentati a Los Angeles è stata dedicata ad Halo, la serie di FPS creata da Bungie da sempre legata al marchio Xbox e che ora accorpa nella compilation Halo: The Master Chief Collection tutti e 4 i giochi sin qui pubblicati. Prima o poi uscirà anche Halo 5 , rivela Microsoft, e nell’attesa i possessori di Xbox One potranno testare una beta del nuovo gioco a partire da dicembre.

Dopo Halo Microsoft ha svelato i blockbuster in arrivo nei prossimi mesi (Destiny, Call of Duty: Advanced Warfare, Forza Horizon 2, Tom Clancy’s The Division, Fable Legends, Rise of the Tomb Rider e altri) senza dimenticare i titoli indie del programma ID@Xbox, ennesimo tentativo di recuperare sulla concorrenza (Sony PS4) che presto darà i suoi frutti con la pubblicazione di giochi noti e meno noti del panorama indipendente.

Casual game, Kinect e motion control? Tutti non pervenuti dopo la clamorosa decisione di separare per sempre i destini di Xbox One e del discusso sensore/telecamera commercializzato assieme alla console, una decisione che a quanto pare porterà a sensibili vantaggi dal punto di vista delle prestazioni nei titoli futuri.

La conferenza E3 di Microsoft è stata accolta più o meno positivamente dalla community, tra una punzecchiatura e l’altra, mentre per il futuro Redmond continua a puntare sul feedback degli utenti – quello stesso feedback che ha spinto la corporation a fare marcia indietro su tutti i fronti del progetto Xbox One iniziale – con l’iniziativa Xbox Feedback .

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Il Punto scrive:
    La strategia.
    "Per permettere che i numeri rappresentino meglio la popolarità dei prodotti che animano la piattaforma".Detto così sembra che la cosa in questione sia fatta a favore di tutti mentre invece è sempre una strategia di marketing.Così infatti le aziende interessate quando andranno a pagare Youtube per l' investigazione dei canali per la raccolta d' informazioni degli iscritti, la percentuale di successo nel sapere correttamente le scelte di mercato preferite degli iscritti crescerebbe.
  • Puffo inventore scrive:
    youtube
    E' l'inizio della fine
    • sentinel scrive:
      Re: youtube
      - Scritto da: Puffo inventore
      E' l'inizio della fineSe si "feissbukkizza" anche Youtube con commenti del popolo deibimbiminkia è sicuramente la fine!!! XD
Chiudi i commenti