Microsoft si lancia nella pubblicità mobile

Gli utenti mobili dei servizi Windows Live di USA, Regno Unito, Spagna e Francia hanno cominciato ad assaggiare i banner pubblicitari di Microsoft, che si infila in questo business sulla scia di Google e Yahoo

Roma – Si sta aprendo un “piccolo spazio pubblicità” sugli smartphone degli utenti dei servizi Microsoft : martedì scorso l’azienda di Redmond ha cominciato ad inoculare piccoli banner nelle schermate di Windows Live Messenger e Windows Live Hotmail, entrando così nel mondo del mobile advertising .

banner Microsoft Le mini-réclame targate MS si materializzano sui display degli utenti di USA, Regno Unito, Francia e Spagna. Il servizio è simile a quello annunciato il mese scorso da Google , che ha offerto agli inserzionisti AdWords la possibilità di visualizzare banner grafici anziché pubblicità testuali. E, come ricorda PC World , nel business ci sono già aziende come Yahoo , AdMob e Third Screen (controllata da AOL).

Microsoft ha aggiunto inoltre di avere intenzione di partire, su Live Search Mobile, con il keyword advertising (cioè la pubblicità pay-per-click mirata , ossia collegata alle ricerche effettuate), già disponibile negli USA in versione beta-test. Ad oggi sono 49 i mercati in cui è possibile utilizzare Windows Live for Mobile , che rende accessibile da telefono cellulare servizi come Hotmail, Messenger e Spaces.

Come le altre Internet company, Microsoft prevede buone opportunità di profitto dal mercato della pubblicità mobile, attualmente ancora sottodimensionato rispetto al potenziale bacino rappresentato dal numero di telefoni cellulari esistenti in tutto il mondo: “Il mercato della telefonia mobile è una straordinaria opportunità per il futuro” afferma Robbie Bach, presidente della divisione Entertainment and Devices di Microsoft, che sottolinea come solamente 150 milioni dei telefonini che si prevede siano venduti in quest’anno – su un totale di un miliardo – saranno abilitati a questo tipo di pubblicità. La cifra, secondo le stime degli analisti, dovrebbe triplicare nel giro di pochi anni, portando a 400/500 milioni il numero di telefoni che le aziende potranno “bombardare” di messaggi pubblicitari multimediali.

La réclame invaderà il mondo della telefonia mobile? È possibile, ma molti utenti saranno disposti a sorbirsela – magari in modica quantità – solo come contropartita all’erogazione gratuita di qualche servizio, come traffico telefonico o connettività.

Dario Bonacina

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Xav scrive:
    non riesco a capire...
    l'eepc 900 mi da un hd solido da 20gb, la webcam e posso farci girare sia linux che Xp... perchè dovrei comprare questo ?
    • iRoby scrive:
      Re: non riesco a capire...
      A chi è cresciuto con e dipende solo da Windows è difficile immaginare una macchina con processore diverso da un x86.Eppure negli anni '80 e metà anni '90 nell'home computing regnava Motorola e la famiglia 68000 e PowerPC.Questo laptop con Mips è una ventata di aria nuova che mira a creare un settore alternativo e concorrente.In futuro Linux potrebbe essere il sistema operativo universale ed esserci macchine di ogni tipo e architettura, tanto i programmi ci sarebbero per tutte!Sarebbe un mercato molto più dinamico e ricco di proposte, non il piattume che ha creato Microsoft.
      • pentolino scrive:
        Re: non riesco a capire...
        quoto in pieno.Che nostalgia... (amiga)ma a me sembra che qualcosa in questo senso si stia muovendo, vedremo!
        • Xav scrive:
          Re: non riesco a capire...
          Non ne facevo una questione di processore... mi sta benissimo che si aprano nuove strade e credo molto nel futuro di Linux a scapito di Microsoft.Ma non capisco sul mercato questo prodotto che spazio può avere, offrendo allo stesso prezzo un prodotto del tutto simile ma inferiore.A meno che non mi dici che con questo processore ho un pc che gira 6 volte più veloce del concorrente eepc e con la batteria che dura 20 ore... ma ne dubito.Se voglio fare concorrenza ad un prodotto già affermato o presento un prodotto equivalente ma più performante e ad un prezzo inferiore, oppure presento una cosa completamente diversa (vedi ad es. la scelta vincente di Nintendo vs XBox/Ps3).Questa scelta non la capisco, in termini di mercato.
          • pentolino scrive:
            Re: non riesco a capire...
            ok in effetti è un prodotto piuttosto di nicchia, ma chissà che non aiuti ad aprire una discussione seria se l' accoppiata x86 + windows sia il migliore mondo possibile... io sono per cercare di mettermi sempre nella posizione di potere scegliere
        • Anonimo scrive:
          Re: non riesco a capire...
          - Scritto da: pentolino
          quoto in pieno.
          Che nostalgia...
          (amiga)

          ma a me sembra che qualcosa in questo senso si
          stia muovendo,
          vedremo!quotoil 68000 (amiga) è stato il mio primo processore!!!Però la nostalgia non basta, contano le prestazioni e consumi. L'atom non è certo sto fenomeno, quindi magari è il momento buono per altri concorrenti di farsi avanti, speriamo...
          • iRoby scrive:
            Re: non riesco a capire...
            MIPS è una splendida architettura, che per anni ha mosso le workstation di Silicon Graphics:http://en.wikipedia.org/wiki/MIPS_architecture
        • picchiatello scrive:
          Re: non riesco a capire...
          - Scritto da: pentolino
          quoto in pieno.
          Che nostalgia...
          (amiga)

          ma a me sembra che qualcosa in questo senso si
          stia muovendo,
          vedremo!riquotone pensare un mercato di solo :msintel nvidia......( ed il cantuccio di apple)mi viene la pelle d'oca....un futuro di riavvi improvvisi di vista...e di air
      • ciko scrive:
        Re: non riesco a capire...
        si ma la domanda era un'altra: "perche' dovrei comprare questo?".Per spirito di sacrificio in favore di una societa' migliore?o perche' tecnicamente il MIPS e' migliore?la risposta potrebbe essere nel finale:"...visto che il Gdium si rivolge ad una clientela che necessita di un prodotto più resistente e affidabile di un PC tradizionale."basta evangelizzazioni, pensate a sco***re ogni tanto...
        • cappero scrive:
          Re: non riesco a capire...
          - Scritto da: ciko
          si ma la domanda era un'altra: "perche' dovrei
          comprare
          questo?".
          Per spirito di sacrificio in favore di una
          societa'
          migliore?
          o perche' tecnicamente il MIPS e' migliore?Gia'..l'articolo e' scadente su questo punto, che poi e'il piu' importante visti gli svantaggi di questo computere il prezzo pari all'eeepc.Cosa ci si aspetta da questo mips?Sono sempre dell'idea che sarebbe meglio fare articoliquando si ha qualcosa da dire di piu' interessantedi "e' uscito questo nuovo coso, non se ne sa' ancora unaceppa ma riempiamo una pagina con il comunicato delproduttore".
      • cappero scrive:
        Re: non riesco a capire...

        Sarebbe un mercato molto più dinamico e ricco di
        proposte, non il piattume che ha creato
        Microsoft.Perfettamente d'accordo!Concorrenza sia sulle architetture hardware chesui sistemi operativi! Sarebbe un'ottima cosa.Anche perche' avendo lavorato su macchine PA RISCdell'HP ne ricordo l'assoluta superiorita' rispettoai PC...c'e' pero' da dire che non era roba economicaper i grandi numeri, non solo nel processore maanche nei controller, nei dischi, nella memoria ECC e tuttoil resto.Pero' piu' concorrenza farebbe un gran bene.
    • lroby scrive:
      Re: non riesco a capire...
      - Scritto da: Xav
      l'eepc 900 mi da un hd solido da 20gb, la webcam
      e posso farci girare sia linux che Xp... perchè
      dovrei comprare questo
      ?il modello 701 invece da un hd liquido.. :Dcomunque ironia a parte, non credo che andrà molto lontano,non avendo accesso a tutto il parco software X86 (sia x win che x Lin)ma tutto questo è IMHO ok? ;)LROBY
      • www.aleksfalcone.org scrive:
        Re: non riesco a capire...
        - Scritto da: lroby
        non credo che andrà
        molto lontano,non avendo accesso a tutto il parco
        software X86 (sia x win che x Lin)Ha completo accesso a tutto il software open scritto per Linux: basta una ricompilazione, quando non c'è già il precompilato. Stessa cosa per il software chiuso, anche se in questo caso la ricompilazione è demandata unicamente ai produttori. Resta fuori il software per Windows, anche se con wine...
        • lroby scrive:
          Re: non riesco a capire...
          - Scritto da: www.aleksfalcone.org
          - Scritto da: lroby

          non credo che andrà

          molto lontano,non avendo accesso a tutto il
          parco

          software X86 (sia x win che x Lin)

          Ha completo accesso a tutto il software open
          scritto per Linux: basta una ricompilazione,
          quando non c'è già il precompilato. Stessa cosa
          per il software chiuso, anche se in questo caso
          la ricompilazione è demandata unicamente ai
          produttori.

          Resta fuori il software per Windows, anche se con
          wine...ricompilazione.. parola sconosciuta alla stragrande maggior parte delle persone che vedono in questo apparecchio soltanto un altro pc economico..credo IMHO che sarà destinato davvero ai pochi questo tipo di prodotto.LROBY
        • nome e cognome scrive:
          Re: non riesco a capire...

          Ha completo accesso a tutto il software open
          scritto per Linux: basta una ricompilazione,
          quando non c'è già il precompilato. Stessa cosa
          per il software chiuso, anche se in questo caso
          la ricompilazione è demandata unicamente ai
          produttori.Gia, ricompilazione: un ottimo modo per buttare via il poco spazio presente sulla chiavetta.
      • Xav scrive:
        Re: non riesco a capire...
        ho specificato solido perché un SSD non è che te lo regalano... e neanche una webcam da 1.3mpx e averceli compresi nei 400 euro non è una cosa da poco.Sullo spazio che avrà linux sui desktop nel prossimo anno... mah io sono piuttosto ottimista. Infatti sto cercando di spostare la mia produzione software su soluzioni multipiattaforma.
    • nome e cognome scrive:
      Re: non riesco a capire...
      - Scritto da: Xav
      l'eepc 900 mi da un hd solido da 20gb, la webcam
      e posso farci girare sia linux che Xp... perchè
      dovrei comprare questo
      ?Masochismo? Ti danno un processore cinese a 64 bit che non potrai assolutamente sfruttare, un sistema operativo derivato da una distribuzione fallimentare che difficilmente potrai rimpiazzare con qualcosa di diverso e metà della memoria, per lo stesso prezzo.Insomma il target è chiaramente il linaro medio che ama perdere tempo e soldi inutilmente.
      • bubu scrive:
        Re: non riesco a capire...
        ehm.... il micro non è affatto cinese, la famiglia MIPS è quella che ha introdotto su larga scala il concetto di pipeline e RISC.... tempo fà era utilizzato anche nelle workstation SGI :-D
        • nome e cognome scrive:
          Re: non riesco a capire...
          - Scritto da: bubu
          ehm.... il micro non è affatto cinese, la
          famiglia MIPS è quella che ha introdotto su larga
          scala il concetto di pipeline e RISC.... tempo fà
          era utilizzato anche nelle workstation SGI
          :-DIl processore sarà il Longsoon, di progettazione cinese e rivenduto da STMicro. La cina ha scopiazzato l'architettura di MIPS technologies e la STMicro quando ha deciso di rivendere sto cippaccio che probabilmente consumerà come una stufa a gas per andare come un p3, ha dovuto pagare $$$ a Mips per la licenza.
          • iRoby scrive:
            Re: non riesco a capire...
            Innanzitutto le tue sono tutte balle!http://myloongson.blogspot.com/2007/01/lemote-has-allowed-me-loongson-based-pc.htmlSTM ha licenziato da Mips il set di istruzioni, e il Godson chip è stato progettato in collaborazione con STM.Il Godson/Longson chip a soli 666Mhz è più veloce di un PIII a 1Ghz e consuma massimo 7 watt (in media 4w), pur non avendo tecnologie a 65 o 45nm.Il miracolo lo fa l'architettura RISC superscalare e l'esecuzione a pipeline delle istruzioni.Le macchine equipaggiate con questi chip sono ancora poche ma ormai siamo oltre la fase sperimentale. L'azienda distribuiva poche migliaia di pezzi a clienti selezionati. Ma a quanto pare per l'estate di quest'anno dovrebbero esserci almeno 3/4 grandi produttori che lo integreranno nei propri prodotti,http://en.wikipedia.org/wiki/LoongsonCon queste CPU la Cina spera di diventare non solo indipendente dal punto vista tecnologico, ma addirittura iniziare a progettare produrre "silicio" in modo indipedente per gli altri paesi.
          • bubu scrive:
            Re: non riesco a capire...
            Aggiungerei: ben venga la possibilità di utilizzare una CPU diversa dall'x86. Ai tempi mi piaceva molto il 680x0 di Motorola, ma purtroppo non è arrivato ai gg nostri (nei computer intendo, non nei micro o negli embedded). L'architettura MIPS se non altro gode di un set di istruzioni RISC molto ben strutturato ed ortogonale, a differenza del set di istruzioni dell'x86, che è dovuto rimanere così per questioni di retrocompatibilità sw.PS: Cina o Taiwan che sia, sono decenni che micro o memorie vengono fatti in Asia...
          • iRoby scrive:
            Re: non riesco a capire...
            Questi chip non sono solo prodotti in Cina. Sono anche progettati lì.Mentre la semplice produzione in Cina può semplicemente significare fabbriche americane che delocalizzano in Cina per risparmiare, qua stiamo parlando di una CPU progettata da un ente accademico statale. Il che lo rende anche un evento storico e unico.Non mi piace il comunismo cinese, ma hanno tutta la mia ammirazione per ciò che sono in grado di fare ultimamente. E, come me, una visita in una zona dove si produce tecnologia in Cina la dovrebbero fare tutti, per capire il livello che hanno raggiunto in tutta autonomia.
          • bubu scrive:
            Re: non riesco a capire...
            E' vero a metà... sono progettati lì partendo però da un sottoinsieme di istruzioni MIPS.... dubito che ci siano le risorse (umane ed economiche) per progettare da zero una CPU...E' anche vero che hanno un mercato interno potenziale di 1 miliardo di persone, per cui gli investimenti per questo genere di cose possono trovare ben facilmente dei finanziatori. Altra cosa invece è sviluppare in toto una tecnologia ed arrivare a proporlo validamente anche all'estero, ma qui gli americani (in particolare, i californiani) sono ancora imbattibili :-P
          • nome e cognome scrive:
            Re: non riesco a capire...
            - Scritto da: iRoby
            Innanzitutto le tue sono tutte balle!

            http://myloongson.blogspot.com/2007/01/lemote-has-Ah beh... se lo dice lui. Ma lui chi?
            STM ha licenziato da Mips il set di istruzioni, e
            il Godson chip è stato progettato in
            collaborazione con
            STM.Palle. STM ha bisogno di un chip a basso costo per competere sul mercato embedded, cosi per abbattere i costi di sviluppo (STmicro non naviga in buonissime acque) ha comprato il baraccone cinese. Solo che essendo STMicro una società sottoposta a regole occidentali ha DOVUTO pagare le royalties alla MIPS technology per l'utilizzo del set di istruzioni. Il chip è una copia dell'architettura mips corrispondente (quello di ora a 90 nanometri sarà la copia della 24K).
            Il Godson/Longson chip a soli 666Mhz è più veloce
            di un PIII a 1Ghz e consuma massimo 7 watt (in
            media 4w), pur non avendo tecnologie a 65 o
            45nm
            Il miracolo lo fa l'architettura RISC
            superscalare e l'esecuzione a pipeline delle
            istruzioni.Palle anche queste, si sa che i chip risc consumano poco si sa anche che a parità di frequenza e di numero di core hanno performance infinitamente inferiori a processori convenzionali (che comunque anche nel caso del p3 è superscalare con pipeline). Credere che un risc a 90 nanometri a 660 mhz vada come un p3 a 1ghz è come credere a babbo natale. Credere che un risc che va come un p3 possa andare a 660 mhz e quindi consumare 8 watt è come credere alla befana.
            Le macchine equipaggiate con questi chip sono
            ancora poche ma ormai siamo oltre la fase
            sperimentale. L'azienda distribuiva poche
            migliaia di pezzi a clienti selezionati. Ma aPalle ancora, non si tratta di un'azienda ma di un ente governativo che ovviamente non ha i mezzi per produrre i chip in scala e tantomeno aveva i soldi per pagare le royalties a mips technology.
            quanto pare per l'estate di quest'anno dovrebbero
            esserci almeno 3/4 grandi produttori che lo
            integreranno nei propri
            prodotti,

            http://en.wikipedia.org/wiki/Loongson

            Con queste CPU la Cina spera di diventare non
            solo indipendente dal punto vista tecnologico, ma
            addirittura iniziare a progettare produrre
            "silicio" in modo indipedente per gli altri
            paesi.Certo come ha sempre fatto con tutti i prodotti, copiando.
          • bubu scrive:
            Re: non riesco a capire...

            Credere che un risc a 90 nanometri a 660 mhz vada
            come un p3 a 1ghz è come credere a babbo natale.
            Credere che un risc che va come un p3 possa
            andare a 660 mhz e quindi consumare 8 watt è come
            credere alla befana.Scusa ma qui ti sbagli. Il PIII non ha un linguaggio assembly ottimizzato come i processori più moderni, si perde un sacco di tempo per organizzare i dati nei registri, fare le operazioni, spostare i dati dai registri. Ad esempio, ecco i passi per eseguire una moltiplicazione col micro intel:1) caricare il registro accumulatore con un moltiplicando.2) eseguire la moltiplicazione.3) spostare il risultato dal registro accumulatore per renderlo libero per altre operazioni.Ecco invece cosa succede con altri micro:1) moltiplicare il registro X per il registro Y (sostituisci a X e Y i nomi dei registri a piacere)Questo xchè, essendo l'assembly del pentium non 'ortogonale', non permette di utilizzare tutti i registri per le operazioni, ma come visto nell'esempio molte operazioni sono obbligate ad utilizzare registri ben definiti. Negli altri micro, invece, avendo più registri general purpouse, statisticamente è anche più probabile lavorare con i soli registri e non andare sempre in memoria (ecco anche xchè è necessaria una buona dose di cache di primo livello (quella costosa) nei Pentium).In tal modo, se abbiamo un PIII che viaggia a 1GHz, ma che spreca una buona parte dei suoi cicli macchina x organizzarsi i dati, ed un RISC a minore velocità di clock, le prestazioni sono paragonabili. Inoltre, andando più lentamente, il micro ha generalmente bisogno di meno Watt per funzionare.
          • nome e cognome scrive:
            Re: non riesco a capire...

            Scusa ma qui ti sbagli. Il PIII non ha un
            linguaggio assembly ottimizzato come i processori
            più moderni, si perde un sacco di tempo per
            organizzare i dati nei registri, fare le
            operazioni, spostare i dati dai registri. Ad
            esempio, ecco i passi per eseguire una
            moltiplicazione col micro
            intel:

            1) caricare il registro accumulatore con un
            moltiplicando.
            2) eseguire la moltiplicazione.
            3) spostare il risultato dal registro
            accumulatore per renderlo libero per altre
            operazioni.Se programmi come programmavi l'8088 sicuramente. Ma proprio il P3 introduceva l'SSE e l'MMX c'era gia da un pezzo. Ormai ci sono mille modi di moltiplicare due numeri binari e i compilatori ottimizzano a dovere.
            paragonabili. Inoltre, andando più lentamente, il
            micro ha generalmente bisogno di meno Watt per
            funzionare.Queste considerazioni erano valide quando paragonavi 8088 all R2000 e la gente programmava in assembly ... ora la distinzione risc / cisc non esiste più da un pezzo e l'architettura mips è semplicemente obsoleta, buona da studiare in università ma finisce li.
          • bubu scrive:
            Re: non riesco a capire...

            Se programmi come programmavi l'8088 sicuramente.
            Ma proprio il P3 introduceva l'SSE e l'MMX c'era
            gia da un pezzo. Ormai ci sono mille modi di
            moltiplicare due numeri binari e i compilatori
            ottimizzano a dovere.Già, peccato che per la già citata retrocompatibilità i compilatori quando (e se) generano codice MMX non lo possono intercalare con il codice per la FPU (un tempo, la circuiteria di decodifica delle istruzioni MMX era alternativa a quella della FPU). Di compilatori che generano codice SSE qui e là proprio non se ne vedono, al limite sarà merito dello sviluppatore ottimizzare a manina il codice generato (ma quanto accade ormai, forse nello 0,1 mer mille delle applicazioni).Ormai cmq non programma quasi più nessuno in asm, per cui da un lato è aumentata la portabilità del software, dall'altro le ottimizzazioni le fà (quando ci riesce) il compilatore. In questo caso, comunque, se l'assembly è più lineare, tanto meglio per il compilatore che sarà in grado di ottimizzare meglio.
            Queste considerazioni erano valide quando
            paragonavi 8088 all R2000 e la gente programmava
            in assembly ... ora la distinzione risc / cisc
            non esiste più da un pezzo e l'architettura mips
            è semplicemente obsoleta, buona da studiare in
            università ma finisce li.Peccato che l'ultimo CISC rimasto sia proprio l'x86. Stanno cercando di farlo somigliare sempre più ad un RISC anche a lui (ad esempio, aumentando la cache di 1 livello in modo da farla funzionare come una sorta di 'registri addizionali'), ma per compatibilità si resta pur sempre ingabbiati entro un'architettura obsoleta... quella sì!L'architettura MIPS non aggiunge al giorno d'oggi nulla di particolare, ma è pur sempre più giovane di una decina di anni dell'architettura x86. Il vero salto generazionale, quello sì, è il processore CELL...
          • Polemik scrive:
            Re: non riesco a capire...
            Hanno copiato anche la bussola e la polvere da sparo?
      • Sgabbio scrive:
        Re: non riesco a capire...
        argomentazioni trollose :D
      • Infatti scrive:
        Re: non riesco a capire...
        Ah pallonaro incompetenteeeeeeeee!!!!!!!!!!!!
    • katun79 scrive:
      Re: non riesco a capire...
      - Scritto da: Xav
      l'eepc 900 mi da un hd solido da 20gb, la webcam
      e posso farci girare sia linux che Xp... perchè
      dovrei comprare questo
      ?Questione di gusti. Se non vedi il perchè da solo inutile dirtelo :PIo credo lo comprerò rivendendo il mio eeepc 701 ovviamente con Linux.
  • Terminator scrive:
    Peró é davvero una schifezza
    Peró é davvero una schifezza se costa 400 euro. :-(
    • freak scrive:
      Re: Peró é davvero una schifezza
      http://www.monclick.it/vendita_notebookvoglio precisare che non lavoro con quel sito ma è solo per farvi vedere che a meno di 400 o poco più ci si prende roba nettamente migliore.
      • iRoby scrive:
        Re: Peró é davvero una schifezza
        Cosa c'è di interessante con display da 9 e 10 pollici e realmente portatile a quelle cifre?
        • pentolino scrive:
          Re: Peró é davvero una schifezza
          ecco, a parte l' eeepc ovviamente, voglio sentire i sapientoni che non distinguono un notebook da un umpc...
      • cappero scrive:
        Re: Peró é davvero una schifezza

        voglio precisare che non lavoro con quel sito ma
        è solo per farvi vedere che a meno di 400 o poco
        più ci si prende roba nettamente
        migliore.Indicaci computer con le stesse dimensioni esterne,10 pollici di monitor e circa 1 kg di peso comequesto e l'eeepc
        • lroby scrive:
          Re: Peró é davvero una schifezza
          - Scritto da: cappero

          voglio precisare che non lavoro con quel sito ma

          è solo per farvi vedere che a meno di 400 o poco

          più ci si prende roba nettamente

          migliore.

          Indicaci computer con le stesse dimensioni
          esterne,
          10 pollici di monitor e circa 1 kg di peso come
          questo e l'eeepcMio parere personale SE serve un subnotebook,al momento l'eeepc 900 risulta avere il miglior rapporto prezzo/prestazioni,almeno se lo scopo è di farci girare software x86LROBY
  • Joule3 scrive:
    non è un concorrente di eeepc
    Dove lo vediate che sia un concorrente di eeepc non si sa. Eeepc è indirizzato a chi vuole un subnotebook economico compatibile con il software x86, open o closed, cioè il 95% del software mondiale per usi comuni e per desktop, il Gdium non lo è manco per l'anticamera e a parte alcune funzionalità in comune come tutte le auto hanno 4 ruote la "somiglianza" finisce lì!
    • z f k scrive:
      Re: non è un concorrente di eeepc
      - Scritto da: Joule3
      Dove lo vediate che sia un concorrente di eeepc
      non si sa. Eeepc è indirizzato a chi vuole un
      subnotebook economico compatibile con il software
      x86, open o closed, cioè il 95% del software
      mondiale per usi comuni e per desktop, il Gdium
      non lo è manco per l'anticamera e a parte alcuneVediamo...Qual e' lo scopo di un umpc come eeepc?Forse l'editing di un romanzo o di un manuale?Forse la grafica professionale, o 3D, o animata?Forse il giocare full immersion, hyper FPSed?Forse lo sviluppo di applicativi tramite IDE e basati su db?oppureForse leggersi la posta scaricata al volo dal piu' vicino ap?Forse navigare in rete?Forse leggersi qualche documento?Forse fare IM?Forse guardarsi a sera le foto appena fatte con la digitale?Forse prendersi qualche appunto mentre si e' in treno/corriera/nave/aereo? (e' ancora proibito accendere app elettronici, in aereo?)o al limiteForse collegarlo a un videoproiettore per una presentazione a slide?Forse idem per la presentazione di una demo?Forse guardarci filmati in streaming dalla rete?Forse ditemi voi?Ora, dimmi, quali sw per fare una qualsiasi di queste (seconde) attivita' esiste solo per x86?CYA
      • Nome e cognome scrive:
        Re: non è un concorrente di eeepc
        C'è Skype per MIPS-64?Da quel che leggo sul loro sito direi di no e quindi so che quando sono in giro con il Gdium non potrò stare in contatto con i clienti con cui normalmente parlo e chatto con Skype. Non è il mio ultraleggero, avanti un altro.
        • Marco Ravich scrive:
          Re: non è un concorrente di eeepc
          - Scritto da: Nome e cognome
          C'è Skype per MIPS-64?
          Non mi risulta che Skype sia open...http://www.openwengo.org/Oppure ci sono tonnellate di VOIP open:http://www.voip-info.org/wiki-Open+Source+VOIP+SoftwareE` solo questione di conoscenza, amico mio.nota: smettiamo di usare sw closed quando ci sono valide alternative open, ne và della libertà di tutti (compresa quella dei futuri acquirenti di questo miniPC)...
          • pentolino scrive:
            Re: non è un concorrente di eeepc
            quoto in pieno. purtroppo avevo incautamente caricato 10 euro su skypeout, quindi finchè non esaurisco il credito mi tocca usarlo (a dire il vero poco).Il free software muove il mercato, chi lo nega è disinformato o in malafede.
          • Guido Angeli scrive:
            Re: non è un concorrente di eeepc
            - Scritto da: Marco Ravich
            - Scritto da: Nome e cognome

            C'è Skype per MIPS-64?


            Non mi risulta che Skype sia open...

            http://www.openwengo.org/

            Oppure ci sono tonnellate di VOIP open:
            http://www.voip-info.org/wiki-Open+Source+VOIP+Sof

            E` solo questione di conoscenza, amico mio.


            nota: smettiamo di usare sw closed quando ci sono
            valide alternative open, ne và della libertà di
            tutti (compresa quella dei futuri acquirenti di
            questo
            miniPC)...Non me ne frega una ceppa e neanche a quello che ha scritto.Io scelgo il mio strumento in base ai miei vincoli d'uso.Se tu sei così fortunato da poterti scegliere i vincoli d'uso in base allo strumento che vuoi usare per capricci tuoi, vantatene pure ma non venirci a sfracellare i marones con queste ideologie da linari fancazzari.No perchè il tipo ti ha giusto detto che i suoi clienti usano skype. Cosa fa lui, convince i suoi clienti, TUTTI, a cambiare client voip con uno che piace a lui?Se poi tu non hai persone da contattare che usano questo determinato programma closed e brutto, allora puoi utilizzare qualsiasi SO o processore, tanto che te ne frega?
          • katun79 scrive:
            Re: non è un concorrente di eeepc
            Intanto CALMA!!- Scritto da: Guido Angeli
            Io scelgo il mio strumento in base ai miei
            vincoli
            d'uso.Bravo, nessuno ti obbliga infatti.
            Se tu sei così fortunato da poterti scegliere i
            vincoli d'uso in base allo strumento che vuoi
            usare per capricci tuoi, vantatene pure ma non
            venirci a sfracellare i marones con queste
            ideologie da linari
            fancazzari.Usando le tue parole, non venirci a sfracellare i marones con le tue ideologine da fanboy Microscottex... Non mi pare si vada molto avanti così....
            No perchè il tipo ti ha giusto detto che i suoi
            clienti usano skype. Cosa fa lui, convince i suoi
            clienti, TUTTI, a cambiare client voip con uno
            che piace a
            lui?Il suo era un invito, MOLTO cortese tra l'altro... E lo stesso invito cortese puoi farlo tu con tutti i contatti di skype. Qualcuno lo attiverà, qualcun altro no. Pazienza! Un consiglio per te... una scuola di buona educazione?
        • krane scrive:
          Re: non è un concorrente di eeepc
          - Scritto da: Nome e cognome
          C'è Skype per MIPS-64?C'e' per alcuni device basati su mips, come telefoni VOIP; quindi presumo che se ancora non te lo danno insieme direi che arrivera' a brevissimo.Comunque non escluderei che sia gia' nella dotazione software di base.
          Da quel che leggo sul loro sito direi di no e
          quindi so che quando sono in giro con il Gdium
          non potrò stare in contatto con i clienti con cui
          normalmente parlo e chatto con Skype. Non è il
          mio ultraleggero, avanti un
          altro.
      • pentolino scrive:
        Re: non è un concorrente di eeepc
        quoto. ben vengano le alternative, il mercato si sta muovendo! Non vedo perchè si debba continuare ad alimentare il monopolio x86, il bello di linux è proprio questo, c'è per qualunque architettura, sarà un caso che è un software libero?
        • lroby scrive:
          Re: non è un concorrente di eeepc
          - Scritto da: pentolino
          quoto. ben vengano le alternative, il mercato si
          sta muovendo! Non vedo perchè si debba continuare
          ad alimentare il monopolio x86 , il bello di linux
          è proprio questo, c'è per qualunque architettura,
          sarà un caso che è un software
          libero?ma tu vedi monopoli dappertutto??allora le moto e gli scooter a 2 ruote hanno il monopolio visto che gli mp3 (scooter piaggio a 3 ruote) sono una percentuale davvero ridottissima??ma per favore.. siamo seri su..speriamo che non facciano mai una macchina con la 5°ruota (centrale al veicolo) altimenti ci sarebbe ANCHE il monopolio delle automobili 4 ruote.. :DLROBY
          • pentolino scrive:
            Re: non è un concorrente di eeepc
            mi spieghi cosa ci può essere di vagamente positivo nell' avere un' unica architettura (appunto la x86) dominante? e il monopolio x86 direi che non lo vedo solo io, mi sembra una cosa evidente...
          • lroby scrive:
            Re: non è un concorrente di eeepc
            - Scritto da: pentolino
            mi spieghi cosa ci può essere di vagamente
            positivo nell' avere un' unica architettura
            (appunto la x86) dominante? e il monopolio x86
            direi che non lo vedo solo io, mi sembra una cosa
            evidente...non ho detto che non sia positivo avere anche altre architetture (vedi i palmari che montano arm o xscale)solo che il fatto che sia cosi diffuso il formato x86 non significa per forza che sia un monopolio.. la intel e l'amd NON hanno mai bloccato altre aziende dal realizzare archietture alternative..e non hanno mai pagato gli utenti per spingerli a comprare i loro processori..si chiamano standard perchè vengono presi di riferimento (vedi esempi fatti prima su moto ed auto)gli standard vengono creati per abbatterne i costi aumentandone il + possibile la diffusione e x dare dei punti di riferimento alle persone..ripeto .. ben vengano se vogliono provare a fare alternative.. ma non chiamiamo monopoli tutto quello che è standardizzato..LROBY
          • iRoby scrive:
            Re: non è un concorrente di eeepc
            A dire il vero la Intel fa accordi sottobanco e taglieggia anche i produttori come fa M$ per Windows, per battere AMD.Quindi anche il mercato x86 è drogato.
          • pentolino scrive:
            Re: non è un concorrente di eeepc
            quoto, non si può certo dire che il mercato x86 sia libero, o che sia uno standard aperto come quelli (tanto per fare un esempio) del W3C.
          • lroby scrive:
            Re: non è un concorrente di eeepc
            - Scritto da: iRoby
            A dire il vero la Intel fa accordi sottobanco e
            taglieggia anche i produttori come fa M$ per
            Windows, per battere
            AMD.

            Quindi anche il mercato x86 è drogato.- Scritto da: pentolino
            quoto, non si può certo dire che il mercato x86
            sia libero, o che sia uno standard aperto come
            quelli (tanto per fare un esempio) del
            W3C.sono d'accordo con le vs affermazioni, però non c'entrano IMHO il punto, nessuno ha mai coalizzato o comunque lottato per IMPEDIRE che venissero fuori delle altre architetture, che fossero concorrenti al x86 oppure no..LROBY
          • pentolino scrive:
            Re: non è un concorrente di eeepc
            sì però ne devi convenire che buona parte della diffusione dell' x86 come "standard" deriva dal fatto che sia l' unica architettura su cui gira windows desktop, che rappresenta la quasi totalità del mercato, cosa su cui hanno abbondantemente marciato sia MS che Intel. Quindi non si è diffuso così tanto per particolari meriti tecnici, ma solo grazie alla simbiosi con MS, a scapito di tutti gli altri (era questo che intendevo con monopolio, mi ero espresso in maniera poco chiara all' inizio).
          • lroby scrive:
            Re: non è un concorrente di eeepc
            - Scritto da: pentolino
            sì però ne devi convenire che buona parte della
            diffusione dell' x86 come "standard" deriva dal
            fatto che sia l' unica architettura su cui gira
            windows desktop, che rappresenta la quasi
            totalità del mercato, cosa su cui hanno
            abbondantemente marciato sia MS che Intel.

            Quindi non si è diffuso così tanto per
            particolari meriti tecnici, ma solo grazie alla
            simbiosi con MS, a scapito di tutti gli altri
            (era questo che intendevo con monopolio, mi ero
            espresso in maniera poco chiara all'
            inizio).Ok,l'importante però è che adesso non te ne esci fuori che gli x86 fanno caxare..LROBY
          • pentolino scrive:
            Re: non è un concorrente di eeepc
            tranquillo non lo dico, figurati che ultimamente non dico nemmeno più che windows fa ca**re! :-)Ti basti sapere che è dai tempi dell' amiga che non ho un computer (parlo di computer, non di console e altro) che non abbia dentro un x86; anche l' ultimo che ho comprato è un mactel...Però un po' più di concorrenza nel campo non farebbe male no? Ne guadagnerebbero tutti alla fine, anche la stessa architettura x86 che potrebbe attingere idee dagli altri.Insomma ben venga questo Gdium se può muovere un po' le acque!Saluti e grazie per la discussione civile e costruttiva (cosa rara da queste parti).
          • lroby scrive:
            Re: non è un concorrente di eeepc
            - Scritto da: pentolino
            Saluti e grazie per la discussione civile e
            costruttiva (cosa rara da queste
            parti).quando vuoi.. se posso volentieri ;)LROBY
          • iRoby scrive:
            Re: non è un concorrente di eeepc
            Lo dico io!A dire il vero l'architettura x86 ha sempre fatto cagare...Non a caso il Motorola 68000 era a 32 bit come set di istruzioni quando Intel rifilava ancora 80286 a 16bit.La vera fortuna di AMD nel migliorare l'architettura fu l'acquisizione di Digital e del RISC Alpha, ci ha applicato sopra un traduttore di istruzioni x86 e sono venti fuori gli Athlon che si sono mangiati i Pentium. L'architettura dell'Athlon è ancora un RISC con un traduttore x86 sopra.E anche i nuovi Core non sono più degli x86, ma un'architettura diversa con un traduttore.Se ci fosse stato spazio per diversi sistemi operativi e architetture avremmo una bella battaglia tra CPU che potevano anche ritagliarsi le loro fette di mercato, con Alpha per il settore scientifico e del calcolo bruto e PowerPC per il desktop, o Sparc per i server come avviene ancora adesso con i server Sun che sono tra i migliori.Sai cosa è questo computer e cosa monta dentro?Si chiama NeXTStation ed ha un 68040 coadiuvato da un DSP Motorola 56001. Ci gira l'antenato dell'interfaccia del MacOSX.[img]http://www.blakespot.com/list/images/ns1.jpg[/img]
    • Freewilly scrive:
      Re: non è un concorrente di eeepc
      Sono d'accordo. Capisco che i simpatizzanti dell'open source tendano a sottolineare che questo apparecchio fa tutto quello che fa un eeepc e simili, purtroppo non è vero, ed è chiaro come il sole. Questo apparecchio è una nicchia nella nicchia. A parte il software preinstallato, a meno che non siate sufficientemente esperti da compilare da voi quello che manca ( e il 99% degli utilizzatori di PC e gadget compatibili non è in grado) non dispone praticamente di nessuna compatibilità con quello che già c'è, open o closed, e che ci sarà. Tranne per i pochi che lo vogliono così e per coloro i quali hanno bisogno solo di 4 cose in croce, resterà come i suoi compari non x86 una voce che urla nel deserto. Una persona comune vuole che il programma o programmino xx funzioni subito o vuole poter provare il giochino 2D che ha visto sul PC dell'amico senza perder tempo e senza dover imparare cose di cui non glie ne frega nulla, e con questo non lo può fare. Purtroppo, o per fortuna, in un mondo dove impera il codice x86 per le altre architetture resta solo una nicchia pure assai ridotta. Non voler prendere coscienza di ciò equivale a nascondere la testa nella sabbia, e quel che è peggio si cerca di farla nascondere anche ad altri che per forza di cose si affidano a noi.
  • Steve Ballmer scrive:
    Che schifezza...
    ...non ci gira Vista, non si può neppure considerare un computer.
    • NeXuS scrive:
      Re: Che schifezza...
      secondo me faranno un mainframe portatile da attacarci per farci girare vista XD
    • rockroll scrive:
      Re: Che schifezza...
      Ehhhh, mi sa che stavolta M$ non riesce proprio a trovare sotterfugi per infilarsi nel progetto, anche per la sua idiosincrasia atavica a produrre CD Live contenenti il suo favoloso software proprietario e (pseudo)lucchettato, che poi non entrerebbero neanche a morire su un USB-KEY attuale. Anzi, proprio come stupidamente dichiarato da M$ stessa, non è possibile fare Boot, e tanto meno Isntallazione di Windows, partendo da periferica USB.... e dico stupidamente perchè è invece possibilissimo, visto che qualcuno l'ha fatto e ne ha dato anche ampia documentazione... Perchè M$ non sbatterà mai suo SW proprietario su USB-KEY o anche solo USB-Device? Semplicemente perchè tutti i suoi ridicoli sforzi per legare una specifica licenza software ad una specifica configurazione hardware andrebbero a cozzare in pieno con la totaòe trasportabilita da COmputer a Computer offerta dagli USB-Devices di Storage...Non so voi come la vedete, ma per me se M$ continua a restare ancorata al vecchio modello di totale chiusura dei suoi prodotti, si espone giorno dopo giorno a limiti sempre più evidenti del suo stesso modello, che le impediscono di far parte di quanto le esigenze di utenza e di conseguenza il mercato stanno chiedendo, e colpo dopo colpo sarà costretta al declino inesorabile.
      • odisseo scrive:
        Re: Che schifezza...
        al momento opportuno, come ha fatto per excel, access, sql server e per tante altre "tecnologie" che non erano sue ma ha "acquisito"... comprera' una "redhat" della situazione, e entrera' nel business di linux... offrendo servizi, a pagamento, per tutti coloro che oramai stremati da gindovs pista... vorrebbero passare a linux ma non riescono a farlo perche' "disabituati" a leggere persino la data di scadenza sul tubetto della maionese (dove si aspettano un classico wizard... avanti, avanti, avanti, ok...)passo
        • krane scrive:
          Re: Che schifezza...
          - Scritto da: odisseo
          al momento opportuno, come ha fatto per excel,
          access, sql server e per tante altre "tecnologie"
          che non erano sue ma ha "acquisito"... comprera'
          una "redhat" della situazione, e entrera' nel
          business di linux... offrendo servizi, a
          pagamento, per tutti coloro che oramai stremati
          da gindovs pista... vorrebbero passare a linux ma
          non riescono a farlo perche' "disabituati" a
          leggere persino la data di scadenza sul tubetto
          della maionese (dove si aspettano un classico
          wizard... avanti, avanti, avanti, ok...)Ottimo, cosi' le sofware house faranno massivamente software per linux, e solo chi non vuole cambiare continuera' a pagare per il linux targato microsoft come da tua ipotesi.
        • Funz scrive:
          Re: Che schifezza...
          - Scritto da: odisseo
          al momento opportuno, come ha fatto per excel,
          access, sql server e per tante altre "tecnologie"
          che non erano sue ma ha "acquisito"... comprera'
          una "redhat" della situazione, e entrera' nel
          business di linux... offrendo servizi, a
          pagamento, per tutti coloro che oramai stremati
          da gindovs pista... vorrebbero passare a linux ma
          non riescono a farlo perche' "disabituati" a
          leggere persino la data di scadenza sul tubetto
          della maionese (dove si aspettano un classico
          wizard... avanti, avanti, avanti,
          ok...)
          Esiste già...http://www.mslinux.org/
          • Guru Meditation scrive:
            Re: Che schifezza...
            Nooooo! Ditemi che è una bufala!Microsoft Linux.....adesso credo proprio di aver visto tutto, non mi meraviglierei più neanche se vedessi Calderoli pregare in una moschea(rotfl)
          • Guru Meditation scrive:
            Re: Che schifezza...
            p.s.lo sapevo che era una bufala.... O)
          • Funz scrive:
            Re: Che schifezza...
            Peccato che è vecchia come pagina :)
      • dz9 scrive:
        Re: Che schifezza...
        Imho questo target è perfetto per una distribuzione linux.Molto di piu' di un desktop tradizionale,e microsoft ci metterà ancora un po' per avere un prodotto adatto a questa categoria.E si chiama Microsoft, abbrevviato MS. Non microzozz microsuck o M$. A meno che ovviamente tu non sia un h4ck3r.
        • krane scrive:
          Re: Che schifezza...
          - Scritto da: dz9
          Imho questo target è perfetto per una
          distribuzione linux.Molto di piu' di un desktop
          tradizionale,e microsoft ci metterà ancora un po'
          per avere un prodotto adatto a questa
          categoria.Gia, anche perche' o ci mette Win CE o ricompila pesantemente un XP.
          E si chiama Microsoft, abbrevviato MS. Non
          microzozz microsuck o M$. A meno che ovviamente
          tu non sia un h4ck3r.Siamo in italia no ? Allora E' "Piccolo & Molle".
    • Filo scrive:
      Re: Che schifezza...
      Architettura MIPS = NO windows
    • Marco Ravich scrive:
      Re: Che schifezza...
      - Scritto da: Steve Ballmer
      ...non ci gira Vista, non si può neppure considerare un
      computer.
      Beh, però ci si potrebbe portare ReactOS !www.reactos.org
    • www.aleksfalcone.org scrive:
      Re: Che schifezza...
      - Scritto da: Steve Ballmer
      ...non ci gira Vista, non si può neppure
      considerare un computer.Vista non gira, non si può nemmeno considerare un sistema operativo.
      • lroby scrive:
        Re: Che schifezza...
        - Scritto da: www.aleksfalcone.org
        Vista non gira, non si può nemmeno considerare un
        sistema
        operativo.Il kerosene NON si può mettere nelle automobili.. non si può nemmeno considerare un carburante...ma che ragionamento è?!?!?LROBY
  • contino bricchio scrive:
    interessante
    Mi sembra ottima quest'idea della chiave esterna.In questo modo, grazie al continuo ribasso dei prezzi delle flash, potrò avere sempre un "hard disk" la cui capienza è data dallo stato dell'arte del momento.
    • Sgabbio scrive:
      Re: interessante
      figo, ci puoi attaccare anche un HD esterno per i dati :D
    • lroby scrive:
      Re: interessante
      - Scritto da: contino bricchio
      Mi sembra ottima quest'idea della chiave esterna.
      In questo modo, grazie al continuo ribasso dei
      prezzi delle flash, potrò avere sempre un "hard
      disk" la cui capienza è data dallo stato
      dell'arte del
      momento.Ieri ne ho appena buttata via una da 1GB,si era guastata a forza di usarla..non ricordo con precisione quanto fosse vecchia ma non credo che superasse i 3 anni di vita..LROBY
      • iRoby scrive:
        Re: interessante
        Magari era una vecchia generazione di flash.Le attuali sono migliori, anche se pure io dubito che siamo ai livelli di un buon hard disk.
      • vrooom scrive:
        Re: interessante
        Giorni fa ne ho riparata una che aveva cessato di funzionare. Si erano dissaldati i quattro terminali del connettore USB dalla schedina dell'elettronica. Quattro saldature e ha ricominciato a funzionare. L'idea l'ho pescata in rete
    • Visionario scrive:
      Re: interessante
      Anche a me sembra ottima, anzi, io addirittura spero che il pc del futuro si evolva sulla strada del software "esterno".In questo modo ognuno avrà il proprio computer nel portachiavi e potrà accenderlo ovunque, inserendo la memoria su un qualsiasi pc "vuoto", quando vuole e dove vuole... stupendo!
Chiudi i commenti