Microsoft strizza l'occhio ad Eclipse

Microsoft ha annunciato una stretta collaborazione con il progetto Eclipse per semplificare la creazione di programmi Java capaci di sfruttare l'interfaccia grafica di Windows Vista

Redmond (USA) – Rientra nella sua strategia di avvicinamento al mondo open source la decisione di Microsoft di avviare una collaborazione con Eclipse Foundation per migliorare il supporto del proprio ambiente di sviluppo open source alla piattaforma Windows. In particolare, le due organizzazioni realizzeranno un plug-in per l’Eclipse Standard Widget Toolkit ( SWT ) che consentirà agli utenti del celebre ambiente di sviluppo open source di creare applicazioni Java con il look and feel nativo di Windows Vista.

Eclipse è un progetto open source in seno al quale viene sviluppato un IDE (Integrated Develompment Environment) aperto e modulare con cui è possibile scrivere applicazioni in svariati linguaggi, tra i quali Java e C++. La fondazione che ne sponsorizza lo sviluppo è formata da alcuni dei più grossi nomi del settore informatico, tra i quali HP, IBM, Intel, SAP e Ericsson. Sebbene non faccia parte di Eclipse Foundation, durante la recente conferenza EclipseCon 2008 la mamma di Windows ha detto di voler instaurare con questa entità una cooperazione di lunga durata.

Il primo frutto di tale collaborazione sarà l’aggiunta del supporto, in Eclipse, di Windows Presentation Foundation (WPF), una libreria di classi del MS.NET Framework alla base dell’interfaccia utente di Vista e Windows Server 2008. Tale supporto migliorerà significativamente l’interoperabilità fra SWT e WPF, semplificando la creazione di programmi Java capaci di integrarsi con l’interfaccia utenti di Windows Vista.

WPF poggia su un sistema grafico vettoriale che sfrutta la tecnologia DirectX per avvantaggiarsi dell’accelerazione hardware fornita dalle moderne schede grafiche. WPF può essere impiegato per realizzare applicativi eseguibili anche all’interno del browser Internet Explorer.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • cristiano scrive:
    radar militare
    ragazzi volevo sapere piu notizie a riguardo un radar militare presente nel mio paese..e come poter toglierlo sopratutto...
  • marto tortio scrive:
    Mulini a vento altro chè!
    Bene dopo aver letto tute le vostre risposte vi racconto la mia;dopo aver letto della biblioteca in francia, comprai un ruoter wi-fi per neccessità, ed inizia a preocuparmi di quueste cavol odi onde, iniziando ad avere sintomi di mal di stomaco,digestione a pu**ane vertigini e simili, fino a quando non mi sono messo il cuore in pace pensando che fosse tutta una cazzata, e come per magia sono tornato normale digestione rgolare, testa stabile.A non mi drogo e non fumo,ed ho 25 anni.però ora, in questo preciso istante mi sono ancora più rilassato e messo il cuore in pace e sapete perchè? perchè mi son detto vediamo quante reti quì a quest'ora sono accese e se ce ne sono, bè stò captando 6 reti wi-fi, e non ho nessun sintomo, il che significa che sono tutte cazzate e suggestione!!Sono i nostri problemi quotidiani riversati su un'unico pensiero fisso (il wi-fi fà male) che ci fà stare male, è solo un mulino a vento,quelle persone si sarebbero sentite male lo stesso se non ci fosse stato nessun router acceso ed avrebbero trovato qualche altra scusa.
  • Marco Caretta scrive:
    E Radio vaticana??
    Ma vogliamo parlare di radiovaticana che a Bracciano fa come gli pare, difendendosi dietro al fatto che, quando gli fa comodo, sono uno stato straniero??
  • EverythingYouKn scrive:
    Non solo onde elettromagnetiche....
    Non solo onde elettromagnetiche, ma anche "qualcosaltro" pericoloso....
  • centopino2 scrive:
    agriturismo niente wifi..proprio adesso.
    Ciao avevo da poco scritto un post dove indicavo che ero felice del fatto che la Toscana prestò sarà coperta da wifi agriturismo compreso e casa dove abito. Adesso leggo 2 notizie : wimax non funziona e và abbandonato e wifi fà male...Non è che qualcuno sotto sotto diffonde queste notizie adesso per mantenere umts? Visto che sui ripetitori di cell viene detto ben poco.Ciao
    • Mc Laden scrive:
      Re: agriturismo niente wifi..proprio adesso.
      - Scritto da: centopino2
      Ciao avevo da poco scritto un post dove indicavo
      che ero felice del fatto che la Toscana prestò
      sarà coperta da wifi agriturismo compreso e casa
      dove abito. Adesso leggo 2 notizie : wimax non
      funziona e và abbandonato e wifi fà male...Non è
      che qualcuno sotto sotto diffonde queste notizie
      adesso per mantenere umts? Visto che sui
      ripetitori di cell viene detto ben
      poco.
      Ciaodiffondono di tutto, puechè continui a spendere una marea di soldi, ma questo lo sapevi già.
  • Alberto Bottazzo scrive:
    Nessuno se ne rende conto, ma...
    Da poco ho un cellulare dotato di connessione wi-fi. Così, un po per curiosità, un po per vedere se riesco a collegarmi con FRING, ho preso il brutto vizio di fare una scansione wireless in ogni posto che vado... in coda al semaforo, al supermercato, in ascensore, a casa, in giro per locali pubblici etc. Risultato: non rilevo mai meno di 3 rete contemporaneamente. In certi posti, sono arrivato a visualizzarne 10 contemporaneamente.Ora, se io a casa non ho internet, sono comunque vittima delle reti dei miei vicini.Io spengo il cellulare durante la notte, ma è inutile, ho altre 3 reti wireless che ricevo dentro camera mia...Sinceramente, non so da quanto tempo i miei vicini le abbiano messe.. e non so da quanto tempo queste reti trascorrano la notte con me. certo che se fanno male veramente...
  • Rossi scrive:
    Anche io
    Si anche io sono ipersensibile alle onde elettromagnetiche, se spengo il cellulare che ho sul comodino o il router wi-fi che sta a 3 mt dal letto non riesco a dormire, una notte mi sono svegliato di soprassalto, ho controllato e mancava la portante ADSL...Sto pensando di montare delle antenne potenziate perché in bagno il segnale arriva attenuato e quando navigo col portatile mentre mi rilasso nell'idromassaggio ogni tanto perdo la connessione e non mi rilasso...Ma forse è solo assuefazione sono 10 anni che dormo con almeno un cellulare acceso...Notte a tutti
  • Bonfa scrive:
    Vita vissuta
    Salve,4 mesi fa avevo un router wifi 2 piani sotto casa e avevo un'antenna indoor per captare il segnale (di potenza media). Quando spegnevo il PC (di trova nello studio a circa 5 mt dal mio letto) la notte dormivo tranquillo, ma quando lo dimenticavo acceso, mi dovevo svegliare la notte e spegnerlo per il senso di vertigine e di mal di testa diffuso che avevo. Ho fatto lo stesso esperimento con il telefonino e non sopporto nemmmeno questo: se lo lascio sul comodino accesso durante la notte ,la mattina mi sveglio stanco e con un senso di vertigine, am se è spento non ho più problemi. Conclusioni:Per quanto riguarda l'antenna per il wifi, l'ho rimossa e mi sono fatto portare il cavo ethernet dal router sotto, fino alla porta di casa, poi mi sono agganciato (sempre col cavo) al PC.Per il telefonino, lo tengo acceso in un'altra stanza.Non mi fido delle ondine...
    • pegasus2000 scrive:
      Re: Vita vissuta
      La spiegazione è semplice: sei ipersensibile (come me ed altre poche persone) alle onde elettromagnetiche. A me, ad esempio, un tempo mi davano parecchia noia le emissioni dello schermo del PC (un bel problema dato che io ci lavoro per diverse ore al giorno davanti al computer) al quale ho posto rimedio pretendendo al lavoro uno schermo protettivo in vetro. A casa ho addirittura uno schermo in cui davanti c'è il vetro e lateralmente e sopra un tessuto che dovrebbe (si spera...) bloccare le emissioni: praticamente ho lo schermo "impacchettato"! ;)Quando vai a letto spengi tutto, anzi, stacca tutte le spine.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 25 marzo 2008 15.42-----------------------------------------------------------
      • LaNberto scrive:
        Re: Vita vissuta
        - Scritto da: pegasus2000
        La spiegazione è semplice: sei ipersensibile
        (come me ed altre poche persone) alle onde
        elettromagnetiche. A me, ad esempio, un tempo mi
        davano parecchia noia le emissioni dello schermo
        del PC (un bel problema dato che io ci lavoro per
        diverse ore al giorno davanti al computer) al
        quale ho posto rimedio pretendendo al lavoro uno
        schermo protettivo in vetro. A casa ho
        addirittura uno schermo in cui davanti c'è il
        vetro e lateralmente e sopra un tessuto che
        dovrebbe (si spera...) bloccare le emissioni:
        praticamente ho lo schermo "impacchettato"!
        ;) e poichè né il vetro né la stoffa schermano dalle frequesze la tua è suggestione
      • Il Sole scrive:
        Re: Vita vissuta
        Modificato dall' autore il 25 marzo 2008 15.42
        --------------------------------------------------Ricorda di indossare anche uno schermo protettivo per la testa, il governo potrebbe scoprire cose di te che...[img]http://www.danieldrezner.com/archives/tinfoil.jpg[/img]
      • golfball scrive:
        Re: Vita vissuta
        secondo me vi dovreste impacchetare la testa con il domopak, così siete protetti da tutte le radiazioni e in più gli alieni non vi possono leggere il pensiero o rubare il cervello (eventualmente presente).
      • codroipo scrive:
        Re: Vita vissuta
        Incolla un santino di padrepio sul monitor, protegge dalle radiazioni e dai malefici.
    • Mark scrive:
      Re: Vita vissuta
      - Scritto da: Bonfa
      Salve,
      4 mesi fa avevo un router wifi 2 piani sotto casa
      e avevo un'antenna indoor per captare il segnale
      (di potenza media). Quando spegnevo il PC (di
      trova nello studio a circa 5 mt dal mio letto) la
      notte dormivo tranquillo, ma quando lo
      dimenticavo acceso, mi dovevo svegliare la notte
      e spegnerlo per il senso di vertigine e di mal di
      testa diffuso che avevo. Ho fatto lo stesso
      esperimento con il telefonino e non sopporto
      nemmmeno questo: se lo lascio sul comodino
      accesso durante la notte ,la mattina mi sveglio
      stanco e con un senso di vertigine, am se è
      spento non ho più problemi.

      Conclusioni:
      Per quanto riguarda l'antenna per il wifi, l'ho
      rimossa e mi sono fatto portare il cavo ethernet
      dal router sotto, fino alla porta di casa, poi mi
      sono agganciato (sempre col cavo) al
      PC.
      Per il telefonino, lo tengo acceso in un'altra
      stanza.
      Non mi fido delle ondine...Lo sai che il telefonino acceso semplicemente NON trasmette? Invia semplicemente un segnale, chiamato Location update, ogni 8 ore circa, per una durata di circa 10 secondi. Il resto del tempo, se non sei in conversazione, emette quanto un sasso.
  • emmecci4867 scrive:
    Effetto placebo
    Non sottovalutate il potere dell'autosuggestione. Ci sono persone che finiscono in ospedale con gravi sintomi a causa dell'autosuggestione. Anche l'effetto opposto è molto potente, basti pensare al successo delle cure omeopatiche.
    • Mc Laden scrive:
      Re: Effetto placebo
      - Scritto da: emmecci4867
      Non sottovalutate il potere dell'autosuggestione.
      Ci sono persone che finiscono in ospedale con
      gravi sintomi a causa dell'autosuggestione. Anche
      l'effetto opposto è molto potente, basti pensare
      al successo delle cure
      omeopatiche.e allora cosa aspettano a rinunciare al router wi-fi e al gsm? cosi almeno smetterebbero in massa di scrivere le stronzate su pi, non vedo l'ora! :D
    • fred scrive:
      Re: Effetto placebo
      Condivido pienamente l tuo punto di vista, e a dimostrare che hai ragione c'e' che nessuno si e' mai lamentato dei cellulari che di potenza ne emettono mooolta di piu';come dire che ti lamenti che il tuo vicino fuma e ti fa respirare fumo nocivo poi vai in discoteca e ti impasticchi.
  • krik&krok scrive:
    Scusate, una domanda:
    I canali UHF (da rai2 alle varie tv private) su che frequenze trasmettono? Che potenza? Perchè se le frequenze si avvicinano a quelle del wi-fi allora abbiamo già un dato statistico per quelle popolazioni che si trovano non troppo lontani dall'emittente. Inoltre sono trent'anni che trasmettono.Chi mi puo' rispondere?
  • stefdragon scrive:
    Esperimento Invisibile?
    Se riuscissero a trovare un pazzo disposto a mettere la sua firma su questo progetto "invisibile", che poi si subisse le conseguenze e le denunce se qualcosa dovesse andare storto... forse lo farebbero :D-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 25 marzo 2008 11.52-----------------------------------------------------------
  • Lorz scrive:
    Esperimento
    Perchè non provare ad attivare il WiFi ad insaputa dei cittadini e vedere se dopo qualche tempo qualcuno lamenta questi fantomatici sintomi?
    • PGStargazer scrive:
      Re: Esperimento
      magari hai pure l'effetto contrariosai tipo quelle cure omeopatiche?Hai l'effetto placebo che ti induce a stare meglio
  • robegue scrive:
    confermo disturbi
    Anch'io ho avuto problemi dopo aver installato un router wireless per la mia rete domestica: dopo circa un mese di wifi continuato ho accusato forti vertigini e nausea (la diagnosi è stata "sindrome posizionale benigna"). La stessa cosa è successa a Parigi qualche tempo fa in una biblioteca pubblica (la notizia è girata in più siti) dove hanno dovuto rimuovere l'impianto. Nel mio caso dopo aver ripristinato il vecchio collegamento ethernet, i disturbi sono scomparsi.
    • follia scrive:
      Re: confermo disturbi
      francamente mi sembra la cosa più assurda che io abbia mai sentito... il wi-fi fa male e le onde eletromagnetiche dei ripetitori fanno bene. ma dai...
      • PGStargazer scrive:
        Re: confermo disturbi
        - Scritto da: follia
        francamente mi sembra la cosa più assurda che io
        abbia mai sentito... il wi-fi fa male e le onde
        eletromagnetiche dei ripetitori fanno bene. ma
        dai...Infatti è esattamente il contrarioma nella dura legge del mercato vince chi ha il monopolio se poi la nuova tecnologia va a intaccare pesantemente i $$$ che girano del monopolio visto costa meno per tuttiPrendiamo un'esempio lampantecellule fotovoltaiche: pur di scoraggiarti nell'acquisto devi firmare e compilare pile di carte, passata questa procedura scopri poi che la corrente che produci e non usi alla fine non te la pagano e la devi buttare. Risulato hai speso più del normale e con rendimenti minimi, del resto non esiste alcun tipo di impianto che permetta di offrire l'elettricità prodotta. E il monopolista così preferisce comperare l'elettricità da altri paesi per rivenderla al doppio triplo.In Italia naturalmente questa tipologia pesa il 60% in più che negli altri paesi
        • chocotel scrive:
          Re: confermo disturbi
          il fotovoltaico enel te lo ricompra a pari prezzo non al doppio come in germania ma almeno a pari prezzo, almeno a me lo fa.
    • outkid scrive:
      Re: confermo disturbi
      ah si.. anch'io e mio cuggino siamo morti in quella biblioteca di parigi ma ora stiamo bene.
    • FUORI TUTTI scrive:
      Re: confermo disturbi
      Ascolta...ma l'antenna del router....dove l'avevi messa ...??Che brutta cosa il protagonismo...!!!- Scritto da: robegue
      Anch'io ho avuto problemi dopo aver installato un
      router wireless per la mia rete domestica: dopo
      circa un mese di wifi continuato ho accusato
      forti vertigini e nausea (la diagnosi è stata
      "sindrome posizionale benigna"). La stessa cosa è
      successa a Parigi qualche tempo fa in una
      biblioteca pubblica (la notizia è girata in più
      siti) dove hanno dovuto rimuovere l'impianto. Nel
      mio caso dopo aver ripristinato il vecchio
      collegamento ethernet, i disturbi sono
      scomparsi.
      • Ugo66 scrive:
        Re: confermo disturbi
        si da il caso che anch'io a casa oltre al router cablato non wifi ho aggiunto un access point wifi per i rari casi in cui ho bisogno del portatile nel giardino di casa... beh puntualmente dopo qualche minuto dall'accensione dell'access point inizia un mal di testa con giramenti (se rimango vicino all'AP). qua non si tratta di protagonismo, anche in ufficio un mio collega che lavora in prossimità di un antenna aveva spesso dei disturbi, ha ottenuto uno spostamento di scrivania e ora non li ha più. magari si tratta solo di ipersensibilità senza conseguenze, però è veramente fastidioso!
    • gigio scrive:
      Re: confermo disturbi
      Idem. Io ho riscontrato difficoltà a dormire bene. Ora di sera spengo il router che si trova in uno studio, a 3 metri dal mio cuscino.
      • Mr.Mechano scrive:
        Re: confermo disturbi
        Io col cellulare acceso sul comodino, dormo male, mi sveglio all'improvviso, mi sveglio già stanco. Se invece lo tengo spento o piuttosto lontano dormo meglio.Ho provato più volte e il risultatoè stato simile. Solo una volta in cui ero particolarmente stanco non mi hanno svegliato manco le sassate e neppure il cellulare acceso sul comodino. Ma a parte quella volta, sistematicamente se provo di proposito o dimentico il cellulare acceso sul comodino, è difficile che dorma bene.Il Wifi invece non mi da fastidio ma è parecchio più lontano e con 2 pareti tra il mio letto e l'AP, e quindi non ho mai provato con l'access point molto vicino, tipo sul comodino.
        • LaNberto scrive:
          Re: confermo disturbi
          - Scritto da: Mr.Mechanoper controllare che non sia paranoia semplice bisognerebbe fare qualche prova con te che non sai se lì accanto c'è il cellulare o no
    • alfa beta scrive:
      Re: confermo disturbi
      ti andrebbe di spedirmi il tuo router wireless?te ne libero io, gratis!
    • nonsenepuop iu scrive:
      Re: confermo disturbi
      La nostra azienda (quasi 800 dipendenti) ha tolto il WiFi ad ottobre.Io sto molto meglio!!!
    • Cerbero scrive:
      Re: confermo disturbi
      Se ti fossi convinto che era il microonde, ti saresti sentito bene anche dopo aver rimosso quest'ultimo!
      • Fabio scrive:
        Re: confermo disturbi
        Sarebbe bello vedere qualche studio serio e documentato al riguardo, per ora posso dire solo la mia: nella biblioteca di villa mirafiori, roma, sono stato varie ore a studiare (ha due antenne interne che fanno _credo_ da ripetitori...tutta la villa giardino compreso e' coperta dal wireless). spesso li ho un senso di intorpidimento, con la testa pesante e un accenno di vertigini, ma basta stare fuori pochi minuti che passa. Stessa cosa mi e' successa in varie aule della sapienza, ad esempio l'aula studio (quella con le prese) del fermi, e col portatile ho rilevato quella volta 7 linee wireless a "massimo segnale", probabilmente dei gruppi interni a fisica (o dell'edificio che da sull'unica finestra).Avendo vari amici impegnati in studi nelle varie ingegnerie e scienze, comincero' ad informarmi meglio, per ora se trovo aule piu' grandi e possibilmente senza AP nelle vicinanze, studio li ;)
  • re migio scrive:
    attenzione all'elettrosmog
    gli inceneritori sono innocui ma la percentuale di tumori causati da micropolveri e' altissima nei dintornia napoli le discariche non hanno alcun impatto sulla salute ma la anche la' la percentuale di morti di tumore e' alta, le persone morte per accumulo di diossina e' la maggiore al mondol'unico materiale che e' stato definito certamente cancerogeno e' l'amianto ma solo dopo che sono sorte societa' che fatturavano $$$ per rimuoverlo io non sono un medico ma credo per buonsenso che il corpo umano sia accordato per funzionare bene con un'unica forma di magnetismo che e' quello della terra... se il corpo viene irraggiato con radiazioni elettromagnetiche per periodi prolungati a mio avviso si verficheranno degli scompensi , non c'e' nessuna prova ma migliaia di milioni di indizi che avvallano la mia ipotesi, nel dubbio preferisco non rischiare , voi fate come vi pare
    • Mark scrive:
      Re: attenzione all'elettrosmog
      Si tratta solo di proporzioni.Pima di pensare degli effetti dei campi non terrestri sul corpo umano, pensa a: fumo, alimentazione sbagliata, stress, stile di vita sbagliato, alcolici, sedentarieta', inquinamento atmosferico e polveri sottili, ...Solo dopo che hai risolto tutti questi problemi puoi pensare di parlare di elettromagnetismo. In caso contrario sarebbe come preoccuparsi di una pagliuzza in un occhio quando nell'altro si ha infilata una trave.
      • gionny scrive:
        Re: attenzione all'elettrosmog
        Si da il caso che qualcuno si preoccupi della propria salute e abbia appunto eliminato dalla propria vita questi fattori, cioè sedentarietà, cattiva alimentazione, fumo, alcool, eccetera. Se volete drogarvi con i campi elettromagnetici delle antennine wifi lo dovete fare senza inquinare lo spazio degli altri.
        • Ugo66 scrive:
          Re: attenzione all'elettrosmog
          quoto! non bevo, non fumo, pratico atletica leggera e mi sono trasferito in campagna... tutto quello che potevo fare per vivere in maniera salutare l'ho fatto, voi fate come vi pare!a casa ho perso una mezza giornata a cablare tutto, non mi sembra poi un gran sacrificio! ho esteso la rete con un access point da usare solo in caso di necessità, ovvero al massimo 10 minuti al giorno, ben diverso dal tenere un wifi accesso 24h/24 a inquinare!
          • chocotel scrive:
            Re: attenzione all'elettrosmog
            ah e suppongo che tu sia un eremita o che quando vai in città per lavoro ti sposti in una gabbia di faraday?
          • bandg4p scrive:
            Re: attenzione all'elettrosmog
            Guarda che il cavo non ti salva del tutto...state lottando contro i mulini a vento e continuate a mangiare vegetali coltivati a pesticidi e carne proveniente da bestiame allevato con chissà che mangimi...
      • FUORI TUTTI scrive:
        Re: attenzione all'elettrosmog
        E tu non hai capito nulla di ciò che ha scritto e come al solito hai perso un ottima occasione per tacere !!!- Scritto da: Mark
        Si tratta solo di proporzioni.
        Pima di pensare degli effetti dei campi non
        terrestri sul corpo umano, pensa a: fumo,
        alimentazione sbagliata, stress, stile di vita
        sbagliato, alcolici, sedentarieta', inquinamento
        atmosferico e polveri sottili,
        ...
        Solo dopo che hai risolto tutti questi problemi
        puoi pensare di parlare di elettromagnetismo. In
        caso contrario sarebbe come preoccuparsi di una
        pagliuzza in un occhio quando nell'altro si ha
        infilata una
        trave.
        • Mark scrive:
          Re: attenzione all'elettrosmog
          - Scritto da: FUORI TUTTI
          E tu non hai capito nulla di ciò che ha scritto e
          come al solito hai perso un ottima occasione per
          tacere
          !!!
          Non so come fai a dire "come al solito", dato che e' la prima volta che scrivo qui. Comunque, "come al solito" i forum di PI si rivelano per quello che sono, ovvero un covo di troll. Si era iniziato un discorso serio, ed evidentemente mancano i presupposti per continuare.Di queste cose ne parlo ogni giorno con molte persone, dato il lavoro che svolgo nell'ambito delle telecomunicazioni, ne parlo con persone che si interrogano preoccupate se le radiazioni EM facciano male o meno, argomentando intelligentemente i loro dubbi, ma mai ho trovato un'aroganza simile come in questi forum.Io chiudo qui, conscio del fatto che l'educazione
          • Mark scrive:
            Re: attenzione all'elettrosmog

            Non so come fai a dire "come al solito", dato che
            e' la prima volta che scrivo qui. Comunque, "come
            al solito" i forum di PI si rivelano per quello
            che sono, ovvero un covo di troll. Si era
            iniziato un discorso serio, ed evidentemente
            mancano i presupposti per
            continuare.
            Di queste cose ne parlo ogni giorno con molte
            persone, dato il lavoro che svolgo nell'ambito
            delle telecomunicazioni, ne parlo con persone che
            si interrogano preoccupate se le radiazioni EM
            facciano male o meno, argomentando
            intelligentemente i loro dubbi, ma mai ho trovato
            un'aroganza simile come in questi
            forum.
            Io chiudo qui, conscio del fatto che l'educazionee' un optional che non viene montato di serie.
      • marto tortio scrive:
        Re: attenzione all'elettrosmog
        No il paragone non calza, calza di più così: "preoccuparsi della pagliuzza nell'occhio quando c'è da preoccuparsi della trave nel culo"
    • PGStargazer scrive:
      Re: attenzione all'elettrosmog
      - Scritto da: re migio
      gli inceneritori sono innocui ma la percentuale
      di tumori causati da micropolveri e' altissima
      nei
      dintornici credo con tutte i veicoli che girano e disperdono le micropolveri accumulate nel miracoloso filtro fap. Lo scopo del filtro è infatti miniaturizzare le pm10 in pm 5 pm2.5 così che le centraline di rilevamento non misurano nulla essendo tarate su pm10. Risultato abbattimento dell'inquinamento assicurato e onori al sindaco della propria città!Aggiungerei poi i magnifici asfalti mangiasmog chiaramente che hanno lo stesso principio
      a napoli le discariche non hanno alcun impatto
      sulla salute ma la anche la' la percentuale di
      morti di tumore e' alta, le persone morte per
      accumulo di diossina e' la maggiore al
      mondomai sentito parlare di discariche a cielo aperto?http://www.rai.tv/mpplaymedia/0,,RaiTre-Report^23^64834,00.htmlIn pratica arriva lo scaricatore speciale dell'azienda x che riversa in acqua se liquido o sul terreno se solido dove poi arriva l'emigrato che brucia per ricavarne rame e altri metalli preziosii rifiuti dei napoletani non c'entrano nulla a questi livelli comunque giusto per fare compagnia ai disgraziati napoletani non è che dalle altre parti vada megliohttp://wug.cab.unipd.it:8080/DigLib/...gine_37_53.pdfhttp://www.corpoforestale.it/WAI/ser...discariche.ppt
      l'unico materiale che e' stato definito
      certamente cancerogeno e' l'amianto ma solo dopo
      che sono sorte societa' che fatturavano $$$ per
      rimuoverloquando un'azienda fiuta il business in anticipo è chiaro che fa i soldi s epoi è italiana il successo è assicurato visto l'esperienza di queste aziende era rimuovere l'amianto e depositarlo nella più grande discarica d'europa, ovvero la campania
    • spectator scrive:
      Re: attenzione all'elettrosmog
      - Scritto da: re migio
      gli inceneritori sono innocui ma la percentuale
      di tumori causati da micropolveri e' altissima
      nei
      dintorni

      a napoli le discariche non hanno alcun impatto
      sulla salute ma la anche la' la percentuale di
      morti di tumore e' alta, le persone morte per
      accumulo di diossina e' la maggiore al
      mondo

      l'unico materiale che e' stato definito
      certamente cancerogeno e' l'amianto ma solo dopo
      che sono sorte societa' che fatturavano $$$ per
      rimuoverlo



      io non sono un medico ma credo per buonsenso che
      il corpo umano sia accordato per funzionare bene
      con un'unica forma di magnetismo che e' quello
      della terra... se il corpo viene irraggiato con
      radiazioni elettromagnetiche per periodi
      prolungati a mio avviso si verficheranno degli
      scompensi , non c'e' nessuna prova ma migliaia di
      milioni di indizi che avvallano la mia ipotesi,
      nel dubbio preferisco non rischiare , voi fate
      come viguarda che tutta la storia delle nanopolveri e dei tumori e dei biscotti contaminati e tutta una panzana raccontata da grillovatti a vedere attivissimo che lo ha intervistato e' il ricercatore ha negato tuttoma quale tumori e incidenze, ma quale biscotti contaminati, dovevamo fare una ricerca pagata dalla comunita' e gia' che uno ti risponde "sah ci pagavano ti fa capire il livello di serieta' sci sci scientifica che avevano questi"gia' a napoli le micropolveri fanno male ma i topi portano malattie ben peggiorievvivve a munnezz'!!!
      parepere che il pompelmo faccie melema pere eh
    • Il Sole scrive:
      Re: attenzione all'elettrosmog
      - Scritto da: re migio
      io non sono un medico ma credo per buonsenso che
      il corpo umano sia accordato per funzionare bene
      con un'unica forma di magnetismo che e' quello
      della terra... se il corpo viene irraggiato con
      radiazioni elettromagnetiche per periodi
      prolungati a mio avviso si verficheranno degli
      scompensi , non c'e' nessuna prova ma migliaia di
      milioni di indizi che avvallano la mia ipotesi,
      nel dubbio preferisco non rischiare , voi fate
      come vi
      pareLa luce solare è una radiazione elettromagnetica di frequenza e potenza superiori rispetto a quelle del WiFi, per sicurezza è meglio che ti rinchiuda in casa chiudendo ogni possibile luce.
  • andrea scrive:
    smantelliamolo
    e torniamo al cavo.O a frequenze piu' basse.. D'altronde a 3 Gigaherz lavorano anche i forni a microonde... non sara' mica un caso..
    • nome cognome scrive:
      Re: smantelliamolo

      D'altronde a 3 Gigaherz lavorano anche i forni a
      microonde... non sara' mica un
      caso..Infatti è pieno il mondo di gente che si scalda il pranzo con le schede Wifi.... anzi scusa... ho scritto troppi caratteri e adesso il caffè mi è andato in ebollizione...
    • Mark scrive:
      Re: smantelliamolo
      - Scritto da: andrea
      e torniamo al cavo.

      O a frequenze piu' basse..

      D'altronde a 3 Gigaherz lavorano anche i forni a
      microonde... non sara' mica un
      caso..Hai anche solo una minima idea del principio di funzionamento di un forno a microonde?Io credo di no, perche' se l'avessi non diresti certe baggianate.Le telecomunicazioni non si fanno con i "casi", ma con nozioni concrete: come e' gia' stato detto mille volte il forno funziona perche' spara una enorme potenza concentrata dentro una gabbia di Faraday, il wifi e' totalmente diverso.Inoltre prima di guardare alle frequenze si guarda la potenza, che, nel caso del wifi, e' sensibilmente piu' piccola non solo di quella emessa internamnte al microonde, ma anche di qualsiasi emissione che fuoriesca accidentalmente dalla gabbia del microonde.
      • robegue scrive:
        Re: smantelliamolo

        Hai anche solo una minima idea del principio di
        funzionamento di un forno a
        microonde?
        Io credo di no, perche' se l'avessi non diresti
        certe
        baggianate.
        Inoltre prima di guardare alle frequenze si
        guarda la potenza, che, nel caso del wifi, e'
        sensibilmente piu' piccola non solo di quella
        emessa internamnte al microonde, ma anche di
        qualsiasi emissione che fuoriesca accidentalmente
        dalla gabbia del
        microonde.In realtà Mark non ha tutti i torti. Anche se il wifi è a bassa potenza, non significa che non possa avere effetto sull'organismo, infatti le reazioni alle onde e.m. sono di tipo probabilistico: minore è la potenza emessa e minore è la probabilità che qualche legame chimico venga spezzato. Ma bassa probabilità non significa nessuna!Il discorso del microonde calza: proprio perchè è schermato non fa danni all'uomo, ma essendo il wifi non schermato, tutti i danni che può fare li fa!
        • Genoveffo il terribile scrive:
          Re: smantelliamolo
          - Scritto da: robegue

          ....... Ma bassa probabilità non
          significa
          nessuna!

          Il discorso del microonde calza: proprio perchè è
          schermato non fa danni all'uomo, ma essendo il
          wifi non schermato, tutti i danni che può fare li
          fa!Ma se vi siete abbronzati per anni con le emissioni dei televisori ...Quelle no, non davano fastidio, eh?
          • PGStargazer scrive:
            Re: smantelliamolo
            - Scritto da: Genoveffo il terribile
            Ma se vi siete abbronzati per anni con le
            emissioni dei televisori
            ...

            Quelle no, non davano fastidio, eh?e pensa quelli che si abbronzavano e continuano tutt'ora ad abbronzarsi nei centri benessere con le lampade uv :D
          • Overture scrive:
            Re: smantelliamolo
            Soprattutto quando uno guarda amici ed il grande fratello... caso contrario avessimo 24 ore su 24 di Piero Angela
        • Il Sole scrive:
          Re: smantelliamolo
          - Scritto da: robegue

          Hai anche solo una minima idea del principio di

          funzionamento di un forno a

          microonde?

          Io credo di no, perche' se l'avessi non diresti

          certe

          baggianate.


          Inoltre prima di guardare alle frequenze si

          guarda la potenza, che, nel caso del wifi, e'

          sensibilmente piu' piccola non solo di quella

          emessa internamnte al microonde, ma anche di

          qualsiasi emissione che fuoriesca
          accidentalmente

          dalla gabbia del

          microonde.


          In realtà Mark non ha tutti i torti. Anche se il
          wifi è a bassa potenza, non significa che non
          possa avere effetto sull'organismo, infatti le
          reazioni alle onde e.m. sono di tipo
          probabilistico: minore è la potenza emessa e
          minore è la probabilità che qualche legame
          chimico venga spezzato. Ma bassa probabilità non
          significa
          nessuna!

          Il discorso del microonde calza: proprio perchè è
          schermato non fa danni all'uomo, ma essendo il
          wifi non schermato, tutti i danni che può fare li
          fa!La potenza delle radiazioni solari e di gran lunga superiori di quelle del WiFi, per precauzione è meglio che non esci più di casa, chiudendo bene le finestre.
    • Lorenzo scrive:
      Re: smantelliamolo
      Si ma nei forni a microonde le potenze in gioco vanno da qualche watt alle centinaia di watt. Le reti gsm o wifi saranno anche alla stessa frequenza ma la potenza è dell'ordine di 10^-3 watt. Se quello che dici tu fosse vero parlando al telefono o camminando per strada ci ritroveremmo con gli arti arrostiti o sarebbero sempre più diffusi tumori...
    • Genoveffo il terribile scrive:
      Re: smantelliamolo
      - Scritto da: andrea
      e torniamo al cavo.

      O a frequenze piu' basse..

      D'altronde a 3 Gigaherz lavorano anche i forni a
      microonde... non sara' mica un
      caso..Neanche l'ignoranza è mai un caso ....
    • bandg4p scrive:
      Re: smantelliamolo
      ma sai che il rame costa sempre di più e non è disponibile in quantità infinite ma limitate? Ci sarà un perchè tutti si buttano sul wireless.Domanda: Rinunci anche al tuo cellulare?? Non ci credo...
  • golfball scrive:
    disinformazione
    è tutta colpa di walt disney, del nwo , delle scie chimiche e dei codici a barre!
    • webwizard scrive:
      Re: disinformazione
      - Scritto da: golfball
      è tutta colpa di walt disney, del nwo , delle
      scie chimiche e dei codici a
      barre!Soprattutto di quei bastardi dei codici a barre.....!! @^ @^
      • outkid scrive:
        Re: disinformazione
        io ci ho perso un fratello coi codici a barre quindi poco a fare gli spiritosi..
        • FUORI TUTTI scrive:
          Re: disinformazione
          Se hai uno scanner...te lo ritrovano !- Scritto da: outkid
          io ci ho perso un fratello coi codici a barre
          quindi poco a fare gli
          spiritosi..
Chiudi i commenti