Milioni di dollari contro il porno web

Sono 120 milioni i dobloni con cui l'Australia spera di poter proteggere i più piccoli dalle immagini scabrose che affollano la rete. Filtri in arrivo anche per le biblioteche. Gli ISP? Possono iniziare a preoccuparsi

Roma – Parte in Australia una nuova campagna di sensibilizzazione che ha come obiettivo la salvaguardia dei navigatori minorenni. Helen Coonan, ministro delle comunicazioni australiano, ha annunciato che verrà fornito ad ogni genitore un tool gratuito che, una volta installato sul proprio computer domestico, consentirà di monitorare la navigazione della prole , impedendogli l’accesso a pagine web dai contenuti ritenuti inadatti.

Per portare a termine questo progetto, denominato Protecting Australian Families , il governo aussie ha stanziato 120 milioni di dollari australiani che in gran parte saranno utilizzati per la fornitura del filtro, del quale non è ancora stato specificato il nome, mentre il resto sarà dedicato a rendere i genitori più consapevoli dei rischi cui possono andare incontro i propri figli quando sono su web.

Questi filtri verranno installati anche nei computer della Biblioteca Nazionale , in modo da creare un esempio che, auspica il ministro, venga emulato dalle altre biblioteche. Una decisione controversa, che ha suscitato disappunto tra gli utenti “abituali”, i quali si sentono tarpati nel loro diritto di navigare liberamente.

Buona quindi l’idea di informare le famiglie a scopo preventivo , non è altrettanto chiaro invece il motivo per cui si debbano introdurre i filtri negli accessi internet delle biblioteche, ma Coonan rassicura: “Non è un’iniziativa a senso unico, che non tiene conto della diversità degli utenti, di certo non vogliamo decidere noi cosa possono vedere o no, ma dobbiamo proteggere i nostri bambini”.

Una politica che ricorda quella adottata ultimamente anche dal Congresso USA , che ha aumentato la presa nei confronti dei provider, minacciandoli di pesanti sanzioni nel caso in cui nei siti da essi ospitati il materiale classificabile come pornografico non sia adeguatamente segnalato.
Alcuni deputati statunitensi hanno peraltro messo in cantiere una legge specifica, che obbliga i webmaster a segnalare gli eventuali contenuti over18 attraverso speciali bolli o disclaimer e prevede in caso di mancata segnalazione pene che possono arrivare a 20 anni di reclusione .

Tutto qui dunque? No, infatti l’esecutivo di Canberra sta già facendo pressioni ai maggiori ISP non solo affinché forniscano gratuitamente un sistema di filtraggio per i siti a carattere pornografico, ma che addirittura ne impediscano l’accesso a monte a qualsiasi tipo di utente, filtrando i dati a livello di server.

Giorgio Pontico

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    nemmeno un cd al mese, e' uno scherzo?
    ma stiamo scherzando,non sara' mica normale per uno studente investire in cd 300 ogni anno?non sara' che le case discografice ci impongono traguardi senza senso.
  • Anonimo scrive:
    alla piastra?
    - Scritto da:

    - Scritto da:

    Senza contare tutti quei "cantanti" che

    scatarrano sul

    microfono

    Senza contare quelli che si fanno levare le
    costole per fare cose
    innominabili.Se le fanno alla piastra?No, al forno!
  • Anonimo scrive:
    io uso www.allofmp3.com
    Perchè scaricare illegalmente quando sul solito sito russo www.allofmp3.com (è di nuovo UP) si può farlo LEGALMENTE al prezzo onesto di un paio di euro a CD?PS Che il sito sia legale non lo dico io ma la magistratura russa.PS2 Notare che con i 2euro i russi ci pagano la struttura tecnico/commerciale ed in più ci guadagnano. Perchè i furbetti della canzoncina hanno prezzi 10 (dieci) volte più alti? Forse perchè devono cambiare lo yacht ogni sei mesi?
    • Anonimo scrive:
      Re: io uso www.allofmp3.com
      - Scritto da:

      Perchè scaricare illegalmente quando sul solito
      sito russo www.allofmp3.com (è di nuovo UP) si
      può farlo LEGALMENTE al prezzo onesto di un paio
      di euro a
      CD?

      PS Che il sito sia legale non lo dico io ma la
      magistratura
      russa.

      PS2 Notare che con i 2euro i russi ci pagano la
      struttura tecnico/commerciale ed in più ci
      guadagnano. Perchè i furbetti della canzoncina
      hanno prezzi 10 (dieci) volte più alti? Forse
      perchè devono cambiare lo yacht ogni sei
      mesi?Percè gli mp3 qualitativamente fanno schifo. Metti che molti giovani vogliano evolversi e passare ai formati lossless (wv, flac, ape, shorten, tta ecc.)? Magari un giorno allofmp3 diventerà alloflossless allora si che sarà davvero una figata :D
      • Anonimo scrive:
        Re: io uso www.allofmp3.com

        Percè gli mp3 qualitativamente fanno schifo.A parte che poi sceglierti la compressione (se non sbaglio lo standard è 192Kbs e puoi scegliere da 128K al "CD quality") non mi risulta che il formato di Itunes sia migliore :)
      • Anonimo scrive:
        Re: io uso www.allofmp3.com


        Perchè scaricare illegalmente quando sul solito

        sito russo www.allofmp3.com (è di nuovo UP) si

        può farlo LEGALMENTE al prezzo onesto di un paio

        di euro a

        CD?

        Perchè gli mp3 qualitativamente fanno schifo.
        Magari un giorno allofmp3 diventerà alloflossless
        allora si che sarà davvero una figataE' GIA' COSI'. Se vuoi scarichi in mp3, se vuoi scarichi lossless. Solo che si paga aconsumo: piu' grosso e' il file, piu' costa...
      • Anonimo scrive:
        Re: io uso www.allofmp3.com
        Mica sono tutti audiofili. Non dico 128 Kbps, ma 192 sono sufficienti per la gran parte degli ascoltatori.
        • Anonimo scrive:
          Re: io uso www.allofmp3.com (j0e-ized)
          - Scritto da:
          Mica sono tutti audiofili. Non dico 128 Kbps, ma
          192 sono sufficienti per la gran parte degli
          ascoltatori.Infatti, esclusi i veri appassionati di musica, non giustifico proprio questa ricerca maniacale del suono perfetto e alta-qualità.Posso capire un orecchio affezionato alla musica classica, ma ai pop, rock, heavy e ritmi simili...j0e
          • Anonimo scrive:
            Re: io uso www.allofmp3.com (j0e-ized)
            Senza contare tutti quei "cantanti" che scatarrano sul microfono
          • Anonimo scrive:
            Re: io uso www.allofmp3.com (j0e-ized)
            - Scritto da:
            Senza contare tutti quei "cantanti" che
            scatarrano sul
            microfonoSenza contare quelli che si fanno levare le costole per fare cose innominabili.
          • Anonimo scrive:
            Re: io uso www.allofmp3.com (j0e-ized)
            - Scritto da:

            - Scritto da:

            Senza contare tutti quei "cantanti" che

            scatarrano sul

            microfono

            Senza contare quelli che si fanno levare le
            costole per fare cose
            innominabili.Se le fanno alla piastra? :| (rotfl)
          • Kudos scrive:
            Re: io uso www.allofmp3.com (j0e-ized)
            - Scritto da:

            - Scritto da:

            Senza contare tutti quei "cantanti" che

            scatarrano sul

            microfono

            Senza contare quelli che si fanno levare le
            costole per fare cose
            innominabili.Portami una prova che "chi intendi tu" abbia fatto davvero "ciò che intendi tu".sono proprio tranquillo perchè voi siete del tipo melohadettomiocuggino e campate di luoghi comuni. e cmq il rock non è solo marilyn manson, ma d'altronde voi oltre M2O non vi estendete...
          • Anonimo scrive:
            Re: io uso www.allofmp3.com (j0e-ized)
            - Scritto da:
            - Scritto da:

            Mica sono tutti audiofili. Non dico 128 Kbps, ma

            192 sono sufficienti per la gran parte degli

            ascoltatori.

            Infatti, esclusi i veri appassionati di musica,
            non giustifico proprio questa ricerca maniacale
            del suono perfetto e
            alta-qualità.

            Posso capire un orecchio affezionato alla musica
            classica, ma ai pop, rock, heavy e ritmi
            simili...

            j0eInfatti io ascolto classica, ecco il perchè del lossless. Provate ad ascoltare una sinfonia di Mahler (la 8 per esempio) in mp3 anche a 320k e poi in lossless su un impianto medio-alto e le differenze le sentite.Cmq grazie alla brilliant classic con 2-3 euro mi prendo un cd audio DDD che è ovviamente lossless. L'integrale di bach originale mi viene 100 euro per 160 cd mentre su allofmp3 o qualunque altro sito mi verrebbe come minimo il doppio. Ecco perchè pagare anche 2 euro per un cd in mp3 non mi va giù.
    • Anonimo scrive:
      Re: io uso www.allofmp3.com
      - Scritto da:

      Perchè scaricare illegalmente quando sul solito
      sito russo www.allofmp3.com (è di nuovo UP) si
      può farlo LEGALMENTE al prezzo onesto di un paio
      di euro a
      CD?
      Peccato tu non lo faccia legalmente, stai pagando per un servizio illegittimo.
      PS Che il sito sia legale non lo dico io ma la
      magistratura
      russa.
      No, la magistratura russa ha solo detto che il codice russo non prevede la cotraffazione digitale e quindi non possono procedere. I siti non pagano i diritti agli avente-diritto e in occidente sono siti illegali.http://punto-informatico.it/p.aspx?i=49478
      PS2 Notare che con i 2euro i russi ci pagano la
      struttura tecnico/commerciale ed in più ci
      guadagnano. Perchè i furbetti della canzoncina
      hanno prezzi 10 (dieci) volte più alti? Forse
      perchè devono cambiare lo yacht ogni sei
      mesi?Premesso che i prezzi della musica sono scandalosi, certi prezzi possono permetterseli perchè non pagano i diritti. Apple per mettere su il suo servizio ha dovuto discutere per quasi 4 anni.Ps. usare una carta di credito per un servizio di dubbia legalità non è proprio un'ideona.
    • Anonimo scrive:
      Re: io uso www.allofmp3.com
      - Scritto da:

      Perchè scaricare illegalmente quando sul solito
      sito russo www.allofmp3.com (è di nuovo UP) si
      può farlo LEGALMENTE al prezzo onesto di un paio
      di euro a
      CD?

      PS Che il sito sia legale non lo dico io ma la
      magistratura
      russa.

      PS2 Notare che con i 2euro i russi ci pagano la
      struttura tecnico/commerciale ed in più ci
      guadagnano. Perchè i furbetti della canzoncina
      hanno prezzi 10 (dieci) volte più alti? Forse
      perchè devono cambiare lo yacht ogni sei
      mesi?Quel sito non vende musica legalmente, la vende illegalmente: è come se la scarichi da kazaa o da un qualunque client P2P. Se cerchi su google puoi trovare centinaia di notizie a riguardo. Inoltre la Russia è stata minacciata di non entrare nel trattato economico europeo o qualcosa del genere se non chiudeva quel sito. Ovviamente con quel sito eviti i controlli della MAFIAA (www.mafiaa.org) che invece vengono fatti sulle reti P2P. Ma comunque il massimo che fanno se ti beccano a scaricare musica sui clients P2P è mandare una mail al tuo provider che probabilmente se ne frega altamente.
      • drizzt84 scrive:
        Re: io uso www.allofmp3.com
        - Scritto da:

        Ovviamente con quel sito eviti i controlli della
        MAFIAA (www.mafiaa.org) che invece vengono fatti
        sulle reti P2P. Ma comunque il massimo che fanno
        se ti beccano a scaricare musica sui clients P2P
        è mandare una mail al tuo provider che
        probabilmente se ne frega
        altamente.MAFIAA di nome e di fatto con quello che ti fanno pagare :p
    • Anonimo scrive:
      Quel sito vende musica ILLEGALMENTE
      www.allofmp3.com è famoso perchè vende musica illegalmente. Itunes (Apple), URGE (MTV+Microsoft), NAPSTER (Boh) ora sono i veri servizi che vendono la musica legalmente, infatti i prezzi sono quelli che sono comunque offrono pure sottoscrizione flat che ti fa scaricare musica a go-go.Ovviamente la musica è protetta da DRM e la puoi mettere solo su lettori autorizzati e credo che non si possa masterizzare come cd audio (come cd dati con WMA dentro sì). Se vuoi prendere uno di quei servizi ti consiglierei URGE perchè offre un bel periodo di demo e perchè i lettori WMA che supportano la protezione DRM sono molti di più del semplice IPOD (pure alcuni lettori da auto leggono WMA protetti). Credo che pure i cellulari nokia s60 nuovi supporteranno WMA (forse il n80/n91 già li supportano) ma questo è da vedere sarà da 10 secoli che continuano ad annunciarlo.
  • Anonimo scrive:
    E stasera.... mulo abbomba!!
    Ieri ho scaricato ben 2 Gb fra film e musica!Oggi voglio bissare :)Alla faccia di RIAA e SIAE!(rotfl)
  • Anonimo scrive:
    Mica solo gli studenti...
    .... utilizzano la rete per scaricare file protetti da DRM.Sarà molto difficile convincere qualcuno a comprare CD o altro protetto da DRM e ultracostosi, quando con il P2P si può avere tutto gratis e comodamente da divano del proprio salotto.
  • Anonimo scrive:
    Ehi ma non ci son mica solo gli studenti
    Non mi sembra giusto dare tutti i meriti a loro...ci sono anche moltissimi lavoratori che con uno stipendio da miseria (non si arriva a 20 gg per capirci......) mica possono comperarsi le varie cose che i signori delle major pongono sul mercato a cifre folli!!!P2P forever anche da parte dei lavoratori quindi!! ;)
  • Crazy scrive:
    BASTEREBBE Abbassare i prezzi di vendita
    CIAO A TUTTIscusatemi, Io ora vivo negli Stati Uniti, e qui, ho pure comperato qualche articolo Multimediale, in italia, rinunciavo in principio.L'ultimo CD che presi in Italia fu nel 2002 e lo pagari 24 Euro!!!Ma stiamo Scherzando... LADRI!Come possono pretendere che la gente paghi cosi` tanto?Qui in America, i CD ed i DVD hanno costi oscillanti tra i 10 ed i 15 Dollari, un prezzo del tutto accettabile, senza considerare i CD singoli a 5 Dollari.Capirete che per comperarmi un CD a 10 Dollari, non batto troppo ciglio, vado e me lo compero volentieri, ma quando vedo che costa 24 Euro (e l'Euro vale di piu`), allor alacio perdere perche`, i Soldi non li trovo per la strada.Poi, Io sono contro la pirateria, quindi, non mi scarico quello che non compro, Vi rinuncio, ma capisco benissimo coloro che non riescono a rinunciare e scaricano o comprani pirata.I CD pirata costano circa 5 Euro, se il prezzo degli originali anziche` essere 20 e passa Euro fosse al massimo 10 Euro, allora, i pirati avrebbero vita dura a battere la concorrenza dell'originale e la pirateria cesserebbe di esistere.Basterebbe fare questo.In Italia, mi comperai dei DVD, li ho sempre pagati prezzi oscillanti tra i 27 ed i 30,99Euro... ma che SCHERZIAMO?Qui in America nessuno comprerebbe un DVD a quel prezzo, ma neanche a 20, qui, i DVD li trovi con prezzi sui 15 Dollari quando sono novita`, e scendono addirittura a 7 quando diventano vecchiotti... qualche mese fa, mi sono preso il DVD di The Jackal, con Bruce Willis, pagato 7,50Dollari... provate a vedere quanto costa in Italia e fatemi sapere.Qui, infatti, la pirateria e` molto meno diffusa che in Italia, proprio per questo, in fin dei conti, perche` avere una copia non originale senza copertina quando con pochi Dollari in piu` ce lo hai originale?Chiaro, il p2p va addirittura gratis, ma quando qualcosa piace veramente, fa piacere avere l'originale... tipo il cofanetto di Matrix, preso piu` o meno nello stesso periodo in Italia ed in America, in Italia lo ho pagato 90 Euro, in America 59 Dollari... con il cambio dell'Euro si fa presto a notare che in Euro, mi e` costato 2 terzi in piu`.Fatto presente questo, come si possono lamentare che la gente pirati?Che abbassino i prezzi, che eliminino la SIAE, e poi, vedrai che la pirateria andra` dissolvendosi.DISTINTI SALUTI
    • Anonimo scrive:
      Re: BASTEREBBE Abbassare i prezzi di ven
      27 e 30 euro sono cifre un po' estreme, diciamo che le novita' partono dai 19/20. Cmq, io acquisto spesso online in US proprio per quel motivo: prezzi competitivi, grande scelta, un mercato dell'usato da leccarsi i baffi (cd a 2/3 dollari anche) e costumer care nella media piu' che soddisfacente, almeno rispetto agli standard nostri.In quale parte degli states vivi?CiaoA.
      • Anonimo scrive:
        Re: BASTEREBBE Abbassare i prezzi di ven
        CAZZATE,LE NOVITA' SONO A 20-25,E POI RINCO....SONO CMQ 40.000 LIRE...E SONO TROPPE UN FURTOOOOOOOO....TOTALEEEQUINDI RETE LIBERAA......GOO...GGOO!!
    • Anonimo scrive:
      Re: BASTEREBBE Abbassare i prezzi di ven
      - Scritto da: Crazy
      Qui, infatti, la pirateria e` molto meno diffusa
      che in Italia, proprio per questo,Sicuro sia solo per quello e che non c'entrino anche i vari lavaggi del cervello che in USA vanno tanto di moda?
      • Anonimo scrive:
        Re: BASTEREBBE Abbassare i prezzi di ven
        Sicuramente tra bastone e carota e solo il bastone, i primi due insieme ottengono lo scopo molto più facilmente.
      • Anonimo scrive:
        Re: BASTEREBBE Abbassare i prezzi di ven
        SI MA NEGLI USA,IL P2P.....E' 1 MILIONE DI VOLTE PIU' DIFFUSO....TACI....CHE LA RETE,NNO LA CONOSCI...PARLATE A VANVERA,SENZA SAPERE....IL P2P...E' NATO LI...E CIRCA IL 70% DEL FLUSSO,E DEI MOVIMENTI SONO DEGLI USA........EUROPA BEN POCO...POI NOI ARRIVIAMO SEMPRE COME IL TRENO A VAPORE.......UN PAESE DI TOTALE LENTEZZA E RITARDATI...DI OGNI GENERE E SETTORE!....CI HA DETTO BENE,CHE NON ABBIAMO L'ALBERI DELLE BANANE.....PERCHE' PAESE DELLE BANANE,LO SIAMO DA SEMPRE...IN ITALIA,E'SUCCESSO DI TUTTO....TANGENTOPOLICALCIOPOLIPAPPONIMAGNACCEVELINE PUTTANE,CHE VANNO CON TUTTI I RICCHI!TRASMISSIONI, FASULLE CON VINCITE PILOTATE O FASULLEE' UN PAESE FINTO....DEI BALOCCHI....E DEI LADRI...CHE TRISTEZZA.....NON CI RESTA CHE PIANGERE.....COME IL FILM..!!
    • Anonimo scrive:
      Re: BASTEREBBE Abbassare i prezzi di ven
      - Scritto da: Crazy
      CIAO A TUTTI
      scusatemi, Io ora vivo negli Stati Uniti, e qui,
      ho pure comperato qualche articolo Multimediale,
      in italia, rinunciavo in
      principio.
      L'ultimo CD che presi in Italia fu nel 2002 e lo
      pagari 24
      Euro!!!
      Ma stiamo Scherzando... LADRI!tenderei a non crederti.OGGI sono rimasto stupito perchè un cd appena uscito ha toccato la soglia (per me inaudita) dei 21 euro.naturalmente pensavo che 20 fossero già inauditi.ad ogni modo hai visto cosa dicono qui: http://punto-informatico.it/p.aspx?id=1538563&r=PI ... vogliono comunque schiaffarci il DRM.io ESIGO che il drm venga segnalato e io NON comprerò NULLA che abbia un drm.non deve essere caronon deve avere drm.si può fare e chi lo farà verrà premiato da me, sicuramente.io i cd li compro e li ho sempre comprati, ANCHE; però prendono per il culo proprio noi che compriamo, più di tutti. (un po' come chi va al cinema e si vede la str****** antipirateria, offensiva al massimo, dato che siamo tutti AL CINEMA) di sicuro ne compro e so quel che ascolto, a differenza di tanti altri.
    • pikappa scrive:
      Re: BASTEREBBE Abbassare i prezzi di ven
      Hai centrato il punto, se i cd tradizionali costassero meno la gente ne comprerebbe di più, lo stesso dicasi per i film in dvd.L'acquisto online di brani musicali ha prezzi ridotti, e il vantaggio di poter cmq ascoltare prima i brani, ma finchè riterranno obbligatori i drm, beh non li prendo nemmeno in considerazione
    • Anonimo scrive:
      Ma quando mai...
      La gente ormai è pigra se non ha il negozio attaccato a casa manco ci pensa di andarsi a comprare il cd quando da casa lo scarica in 5 min con l'adsl...
      • nattu_panno_dam scrive:
        Re: Ma quando mai...
        - Scritto da:
        La gente ormai è pigra se non ha il negozio
        attaccato a casa manco ci pensa di andarsi a
        comprare il cd quando da casa lo scarica in 5 min
        con
        l'adsl...Appunto, per non parlare che non hai nemmeno un' inutile pezzo di plastica sempre tra i piedi, per non parlare che non contribuisco ad una mafia legalizzata, per non parlare che posso ascoltare e buttare nel cesso quello che aborro, per non parlare che di musica ne posso ascoltare un sacco senza svenarmi, creandomi una cultura musicale ampia, per non parlare.... [..]
        • Anonimo scrive:
          Re: Ma quando mai...
          - Scritto da: nattu_panno_dam

          - Scritto da:

          La gente ormai è pigra se non ha il negozio

          attaccato a casa manco ci pensa di andarsi a

          comprare il cd quando da casa lo scarica in 5
          min

          con

          l'adsl...

          Appunto, per non parlare che non hai nemmeno un'
          inutile pezzo di plastica sempre tra i piedi, per
          non parlare che non contribuisco ad una mafia
          legalizzata, per non parlare che posso ascoltare
          e buttare nel cesso quello che aborro, per non
          parlare che di musica ne posso ascoltare un sacco
          senza svenarmi, creandomi una cultura musicale
          ampia, per non parlare....
          [..]per non parlare del fatto che puoi giuocare a tiro al piattello coi cd masterizzati!
    • Anonimo scrive:
      Re: BASTEREBBE Abbassare i prezzi di ven
      I dvd negli iper li trovi nei cestoni da 6.50 in su. Il prezzo medio è sui 9.50. Sono allineati ai prezzi "americani", il vantaggio negli States è che la grande distribuzione è più capillare.
      • Crazy scrive:
        Cosa trovi?
        - Scritto da:
        I dvd negli iper li trovi nei cestoni da 6.50 in
        su. Il prezzo medio è sui 9.50. Sono allineati
        ai prezzi "americani", il vantaggio negli States
        è che la grande distribuzione è più
        capillare.CIAOscusa, ma nei cestoni cosa trovi?Io a mio fratello comperai in America il DVD di "Alla Ricerca di Nemo" nemmeno un mese dopo l'uscita, e lo pagai $15,99, a distanza di piu` di un anno, dopo svariati mesi che era uscito il in Italia tale Film, arrivai in Italia e presi lo Stesso DVD per mia cugina al modico prezzo di 30,99Euro, e non era nemmeno tra le novita` :|Quello che trovi nel cestone e` roba trapassata, e forse, su quella i prezzi si allineano agli Americani, ma quando sono ancora nuovi, diciamo per il primo anno, la differenza non e` solo abissale, ma apocalittica.Secondo me, dovrebbe essere imposta una legge, che limiti il prezzo massimo dei DVD Film a Euro 15 e per i CD Musicali ad Euro 10.Una volta fatto cio`, vedi quanto tempo ci vuole perche` la pirateria inizi ad andare in malora.DISTINTI SALUTI-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 23 giugno 2006 17.07-----------------------------------------------------------
        • Anonimo scrive:
          Re: Cosa trovi?
          - Scritto da: Crazy

          - Scritto da:

          I dvd negli iper li trovi nei cestoni da 6.50
          in

          su. Il prezzo medio è sui 9.50. Sono allineati

          ai prezzi "americani", il vantaggio negli States

          è che la grande distribuzione è più

          capillare.

          CIAO
          scusa, ma nei cestoni cosa trovi?
          Io a mio fratello comperai in America il DVD di
          "Alla Ricerca di Nemo" nemmeno un mese dopo
          l'uscita, e lo pagai $15,99, a distanza di piu`
          di un anno, dopo svariati mesi che era uscito il
          in Italia tale Film, arrivai in Italia e presi lo
          Stesso DVD per mia cugina al modico prezzo di
          30,99Euro, e non era nemmeno tra le novita`
          :|
          Quello che trovi nel cestone e` roba trapassata,
          e forse, su quella i prezzi si allineano agli
          Americani, ma quando sono ancora nuovi, diciamo
          per il primo anno, la differenza non e` solo
          abissale, ma
          apocalittica.
          Secondo me, dovrebbe essere imposta una legge,
          che limiti il prezzo massimo dei DVD Film a Euro
          15 e per i CD Musicali ad Euro
          10.
          Una volta fatto cio`, vedi quanto tempo ci vuole
          perche` la pirateria inizi ad andare in
          malora.
          SALUTIMi sa che sei rimasto indietro, codesta situazione c'era un quattro anni fa. Alla ricerca di nemo a suo tempo l'ho pagato 14.50, anche se non ricordo di preciso da quanto era uscito, non molto comunque. La Vendetta Dei Sith appena uscito ricordo d'averlo preso per mio fratello a 18.50 . Che poi quelche commerciante ci marci è possibile ma i prezzi alla grande distribuzione sono relativamente bassi.PS. nei cestoni a 9.50 ci trovi film di con circa un anno dall'uscita nelle sale.Tre film come io robot. monority report e The Day After Tomorrow da mediaworld li trovi in cofanetto a 23,90 che son circa 7,93 a film.
      • Anonimo scrive:
        Re: BASTEREBBE Abbassare i prezzi di ven
        - Scritto da:
        I dvd negli iper li trovi nei cestoni da 6.50 in
        su. Il prezzo medio è sui 9.50. Sono allineati
        ai prezzi "americani", il vantaggio negli States
        è che la grande distribuzione è più
        capillare.Io credo che quei prezzi siano così bassi perchè in realtà spesso sono gli avanzi di blockbuster o almeno così mi hanno detto.
        • Anonimo scrive:
          Re: BASTEREBBE Abbassare i prezzi di ven
          - Scritto da:

          - Scritto da:

          I dvd negli iper li trovi nei cestoni da 6.50
          in

          su. Il prezzo medio è sui 9.50. Sono allineati

          ai prezzi "americani", il vantaggio negli States

          è che la grande distribuzione è più

          capillare.

          Io credo che quei prezzi siano così bassi perchè
          in realtà spesso sono gli avanzi di blockbuster o
          almeno così mi hanno
          detto.Non ho capito bene cosa intendi per avanzi di blockbuster.Comunque negli ipermercati è una politica di prezzi diffusa e riguarda tutta la produzione.
          • Anonimo scrive:
            Re: BASTEREBBE Abbassare i prezzi di ven
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            - Scritto da:


            I dvd negli iper li trovi nei cestoni da 6.50

            in


            su. Il prezzo medio è sui 9.50. Sono
            allineati


            ai prezzi "americani", il vantaggio negli
            States


            è che la grande distribuzione è più


            capillare.



            Io credo che quei prezzi siano così bassi perchè

            in realtà spesso sono gli avanzi di blockbuster
            o

            almeno così mi hanno

            detto.

            Non ho capito bene cosa intendi per avanzi di
            blockbuster.Comunque negli ipermercati è una
            politica di prezzi diffusa e riguarda tutta la
            produzione.Intende che sarebbero usati. Non credo proprio possa essere vero, a meno che non abbiano tolto i graffi ai dischi riscostruendoli prima di risigillarli e rivenderli.. cosa che è anche fattibile ma i cui costi sono assurdi rispetto al vendere prodotti nuovi e sigillati.
          • Anonimo scrive:
            Re: BASTEREBBE Abbassare i prezzi di ven
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            - Scritto da:





            - Scritto da:



            I dvd negli iper li trovi nei cestoni da
            6.50


            in



            su. Il prezzo medio è sui 9.50. Sono

            allineati



            ai prezzi "americani", il vantaggio negli

            States



            è che la grande distribuzione è più



            capillare.





            Io credo che quei prezzi siano così bassi
            perchè


            in realtà spesso sono gli avanzi di
            blockbuster

            o


            almeno così mi hanno


            detto.



            Non ho capito bene cosa intendi per avanzi di

            blockbuster.Comunque negli ipermercati è una

            politica di prezzi diffusa e riguarda tutta la

            produzione.

            Intende che sarebbero usati. Non credo proprio
            possa essere vero, a meno che non abbiano tolto i
            graffi ai dischi riscostruendoli prima di
            risigillarli e rivenderli.. cosa che è anche
            fattibile ma i cui costi sono assurdi rispetto al
            vendere prodotti nuovi e
            sigillati.Ah ho capito si riferisce alla politica della nota catena di vendere l'usato, comunque, no, sono dischi assolutamente nuovi con ancora il Cellophane e non presentano alcun tipo di segno d'uso.Peraltro rigenerare i dischi non ha senso il costo è superiore alla stampa ed il risultato è comunque scadente. Peraltro i dischi che trovi usati da blockbuster e venduti come usati presentano, ovviamente, chiari segni d'uso.
  • Ics-pi scrive:
    Per fortuna ci sono loro...
    ...a tenere alta la bandiera, alla fine non tengono famiglia, non hanno $, non hanno nulla da perdere, anche se li dovessero blindare al max se la caverebbero con una bella sculacciata o una tirata d'orecchie!Bello il mondo a 16(-18) anni! ;)
    • Anonimo scrive:
      Re: Per fortuna ci sono loro...
      Sì, ma io conosco tanti ragazzini che sanno sì scaricare film, mp3, giochi e tutto il resto, ma quando gli chiedi di inviare una mail o scrivere un documento word senza errori non ce la fanno. Non parliamo poi di un paio di formule di excel. Manca nei giovani un certo tipo di cultura informatica. Comunque, viva il P2P!
  • Anonimo scrive:
    questa sembra....
    una immagine decisamente reale di ciò che accade, altro che le urla di successo delle varie siae riaaa etc etc..
Chiudi i commenti