Monti Windows in arrivo

Microsoft ha annunciato di non volersi opporre all'applicazione delle sanzioni sebbene intenda continuare a battersi per l'annullamento della condanna UE. A breve il nuovo Windows


Roma – Microsoft ha deciso di chiudere il processo nel processo, ovvero di non opporsi ulteriormente all’applicazione delle sanzioni decise dall’Antitrust europeo guidato da Mario Monti.

Per bocca di un portavoce, l’azienda ha spiegato che non intende appellarsi “contro le misure ad interim imposte poche settimane fa”. Ciò significa che nel giro di breve tempo, si parla di qualche settimana, dovrebbe essere messa a disposizione sul mercato una versione di Windows rivista e corretta e, in particolare, priva di quel Windows Media Player finito al centro del procedimento antitrust in Europa.

La scelta di Microsoft dovrebbe anche sbloccare il versamento dei 497 milioni di euro previsti nelle sanzioni antitrust che da tempo il big di Redmond ha messo a disposizione congelandoli in attesa delle decisioni di appello che ora appaiono superate.

Va detto, comunque, che per la softwarehouse fondata da Bill Gates i giochi sono tutt’altro che chiusi. Una nota dell’azienda ha infatti spiegato, in merito al ricorso contro la decisione dell’Antitrust, che rimane in piedi: “Rimaniamo fiduciosi e crediamo che molti dei nostri argomenti possano rivelarsi validi per ribaltare la decisione della UE”.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Attenzione, sono statunitensi
    Ad affermarlo è l'autorevole società di analisi Pew Internet and American Life Project che ha ascoltato le reazioni di 2.200 adulti alle prese con i search engine della rete.La ricerca è condotta su statunitensi, dunque persone con un Q.I. molto più basso della media europea. Va considerato anche questo aspetto.
  • Anonimo scrive:
    neppure motoridiricerca vs. directory
    Certo, come è stato fatto notare in un'altro thread ("E allora?!?" ) di commento a questa notiza,è vero la maggior parte dei navigatori non sono "navigatori professionisti" (navigatori "navigati" :D , verrebbe da dire ...) ma gente che usa internet come un qualsiasi altra risosrsa al "largo consumo" (televisione, ecc.)Però proprio per loro sarebbe utile una maggiore chiarezza e una maggiore facilità d'usoMa ahime di chiarezza ce n'è sempre menole cose si fanno anzi sempre più complicateun tempo epr esempio era più nota la distinzione tra motori di ricerca e directory (repertori) Peccato perché gli .... utenti-occasionali potrebbero usare le directory , in modo più semplcie che i motori di ricerca.Certo che a guardare l'home page del più famoso repertorio ( Yahoo! , verisone Italia ... visto che un utente occasionale guarderà quella ) ... ormai il repertorio (directory) lo tiene "imboscato" assime ad altre 1000 cose,e ultimamente lo spazio in home page l'hanno pure rimpicciolito (non ci sono più neppure tutte le categorie di partenza ...)scusate ... ho un po' perso il filo del discorso:lo riprendo così.Visto che ci sono tnait nuovi utenti non "maghi" di internet .... chi gestisce i siti "famosi" (che attirano di più tale categoria) dovrebbe farli per facilitare tale fascia di utenti.Non per rendere le cose ancora più complicate
  • Anonimo scrive:
    Tra link sponsorizzati e non...
    la differenza non e' molta in quanto quelli che riescono a raggiungere le prime posizioni sui motori, per chiavi di ricerca "commerciali" hanno pagato e stanno pagando agenzie di web marketing che con trucchi piu' o meno onesti si guadagnano le prime posizioni.Per alcune ricerche comincio direttamente dalla quarta pagina del risultato. :|
  • paperinox scrive:
    Allora, avete capito, finalmente.....
    .... perchè bush è stato rieletto?? :D
  • Anonimo scrive:
    E allora?!?
    Basso QI? Più tecnologici?Hanno preso un po' di persone a campione che usano internet.Probabilmente alcuni saranno *geni* in campo finanziaro, altri saranno pittori, altri ancora saranno proprietari di catene di lavanderie (una sotto casa tua).Internet è un bene "a largo consumo" che non necessita di "professionisti" per essere utilizzato. Probabilmente a loro *nemmeno interessa* sapere se un link è a pagamento o meno.Usano un motore di ricerca e basta. Non si fanno troppe domande su cosa c'è dietro. Ma noi nemmeno ci facciamo troppe domande quando utilizziamo un microonde (lo so calza poco ma tant'è....)Mi sembra un po' presuntuoso dare del basso QI solo per questo motivo...
    • AlexS scrive:
      Re: E allora?!?

      Internet è un bene "a largo consumo"
      che non necessita di "professionisti" per
      essere utilizzato. Probabilmente a loro
      *nemmeno interessa* sapere se un link
      è a pagamento o meno.
      Usano un motore di ricerca e basta. Non si
      fanno troppe domande su cosa c'è
      dietro.Suvvia, è come dire che se guardano la televisione non sono in grado di distinguere tra la pubblicità ed i programmi (o, dio ce ne scampi, un "messggio promozionale", a.k.a. pubblicità travestita da programma).A me pare inquietante...
  • Anonimo scrive:
    Se questo e' il QI dei navigatori..
    ..si spiega perche' IE e' il browser piu' usato :D
    • Anonimo scrive:
      Re: Se questo e' il QI dei navigatori..
      - Scritto da: Anonimo
      ..si spiega perche' IE e' il browser piu'
      usato :Dbeh a me risulta un QI di 140, eppure non userò mai quelle cagate open sorce da cantinari anarchici(win)
      • Anonimo scrive:
        Re: Se questo e' il QI dei navigatori..

        beh a me risulta un QI di 140, eppure non
        userò mai quelle cagate open sorce da
        cantinari anarchiciQI 140? ahahah. E sei anche disinformato.Firefox e' piu' sicuro e offre più funzionalità di Explorer, ma , soprattutto, implementa BENE gli standard del w3c(laddove Explorer li implementa male oppure non li implementa completamente).Questo http://www.positioniseverything.net/explorer/doubled-margin.htmle' uno dei bug che mi fa piu' ridere...ad Explorer dici 100px e lui capisce 200px!! AHAHA.. Secondo te chi e' piu' serio? Explorer o un qualsasi safari, firefox, opera?
        • Anonimo scrive:
          OT Quanto è QI=140 ?
          per gli ignoranti, quanto è QI 140 ?
          • Anonimo scrive:
            Re: OT Quanto è QI=140 ?
            - Scritto da: Anonimo
            per gli ignoranti, quanto è QI 140 ?Il QI "medio" in teoria dovrebbe essere attorno al 100, quindi 140 è un risultato notevole.Tuttavia ritengo che sia un indicatore molto... superficiale. I test del QI dipendono molto dal livello culturale delle persone e dall'allenamento, per cui un laureato o uno studente sono spesso in grado di ottenere risultati molto elevati, a differenza di chi non fa parte di queste categorie.La cosa è facilmente verificabile facendo diversi test del QI a breve distanza. Il risultato tende ad aumentare con ogni test, a dimostrazione del fatto che molto risiede nell'impostazione mentale con cui si affrontano i test.Lieutenant
  • Anonimo scrive:
    Pew Internet and American Life Project
    Ad affermarlo è l'autorevole società di analisi Pew Internet and American Life Project che ha ascoltato le reazioni di 2.200 adulti alle prese con i search engine della rete.stiamo parlando di "adulti" americani, oddio adulti è un parolone.....
    • Anonimo scrive:
      Re: Pew Internet and American Life Project

      stiamo parlando di "adulti" americani, oddio
      adulti è un parolone.....no, qui stiamo parlando di Homer Simpson... è questa la cosa grave...:D(apple)
      • Anonimo scrive:
        Re: Pew Internet and American Life Proje
        - Scritto da: Anonimo

        stiamo parlando di "adulti" americani,
        oddio

        adulti è un parolone.....

        no, qui stiamo parlando di Homer Simpson...
        è questa la cosa grave...
        :D

        (apple)La mela ti da' forza?
      • Anonimo scrive:
        Re: Pew Internet and American Life Proje
        Usa la fo fo...La forza?Nooo la forchetta.
  • TPK scrive:
    Per l'ennesima volta...
    si dimostra quale sia l'IQ degli americani... Eppure, secondo Pew solo il 38 per cento del campione ha saputo spiegare la distinzione tra un link pagante ed uno no, e il 47 per cento di questi ha anche specificato di non capire sempre quali siano a pagamento e quali no. In generale, però, solo il 18 per cento di tutti gli intervistati sostiene di non avere dubbi su quali siano i link sponsorizzati. :|:|:|
    • sbittante scrive:
      Re: Per l'ennesima volta...
      Adesso parte il flame... non voglio difendere gli americani, ma sei davvero sicuro che un sondaggio qui in italia avrebbe risultati piu' confortanti?Personalmente, preferisco rimanere nel dubbioStefano
      • TPK scrive:
        Re: Per l'ennesima volta...
        - Scritto da: sbittante
        Adesso parte il flame... non voglio
        difendere gli americani, ma sei davvero
        sicuro che un sondaggio qui in italia
        avrebbe risultati piu' confortanti?
        Personalmente, preferisco rimanere nel dubbio
        StefanoCertamente no, ma gli americani dovrebbero essere un po' piu' "tecnologici" di noi...
        • Anonimo scrive:
          Re: Per l'ennesima volta...
          - Scritto da: TPK

          - Scritto da: sbittante

          Adesso parte il flame... non voglio

          difendere gli americani, ma sei davvero

          sicuro che un sondaggio qui in italia

          avrebbe risultati piu' confortanti?

          Personalmente, preferisco rimanere nel
          dubbio

          Stefano

          Certamente no, ma gli americani dovrebbero
          essere un po' piu' "tecnologici" di noi..."Dovrebbero"?Non è che devi dare dello stupido a qualcuno perché per qualche arcano motivo tu pretendi che sia intelligente.Ma a parte questo, la tua supposizione che siano "piu' "tecnologici" di noi", è un mero luogo comune. Se lo consideri passabile, allora accetta che all'estero credano tutti gli italiani più "canori" capaci tutti di cantare l'opera, più "culinari", tutti capaci di cucinare come un cuoco professionista e più "artistici", tutti capaci di dipingere ed intendersi di arte, moda e architettura.Se ti sembra che queste descrizioni coincidano molto bene con la realtà delle attitudini degli italiani, sei straniero.
          • TPK scrive:
            Re: Per l'ennesima volta...
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: TPK



            - Scritto da: sbittante


            Adesso parte il flame... non voglio


            difendere gli americani, ma sei
            davvero


            sicuro che un sondaggio qui in
            italia


            avrebbe risultati piu' confortanti?


            Personalmente, preferisco rimanere
            nel

            dubbio


            Stefano



            Certamente no, ma gli americani
            dovrebbero

            essere un po' piu' "tecnologici" di
            noi...

            "Dovrebbero"?
            Non è che devi dare dello stupido a
            qualcuno perché per qualche arcano
            motivo tu pretendi che sia intelligente.
            Ma a parte questo, la tua supposizione che
            siano "piu' "tecnologici" di noi", è
            un mero luogo comune. Se lo consideri
            passabile, allora accetta che all'estero
            credano tutti gli italiani più
            "canori" capaci tutti di cantare l'opera,
            più "culinari", tutti capaci di
            cucinare come un cuoco professionista e
            più "artistici", tutti capaci di
            dipingere ed intendersi di arte, moda e
            architettura.
            Se ti sembra che queste descrizioni
            coincidano molto bene con la realtà
            delle attitudini degli italiani, sei
            straniero.
            Quindi gli americani possiedono meno PC e meno collegamenti a internet (in percentuale) degli italiani?Bon, adesso smetto di dipingere e vado a prepararmi un piatto di pasta cantando "Nessun dorma".
          • Lucrezia scrive:
            Re: Per l'ennesima volta...
            zitto, italiano mafioso
          • Anonimo scrive:
            Re: Per l'ennesima volta...
            - Scritto da: TPK

            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: TPK





            - Scritto da: sbittante



            Adesso parte il flame... non
            voglio



            difendere gli americani, ma
            sei

            davvero



            sicuro che un sondaggio qui in

            italia



            avrebbe risultati piu'
            confortanti?



            Personalmente, preferisco
            rimanere

            nel


            dubbio



            Stefano





            Certamente no, ma gli americani

            dovrebbero


            essere un po' piu' "tecnologici" di

            noi...



            "Dovrebbero"?

            Non è che devi dare dello
            stupido a

            qualcuno perché per qualche
            arcano

            motivo tu pretendi che sia intelligente.

            Ma a parte questo, la tua supposizione
            che

            siano "piu' "tecnologici" di noi",
            è

            un mero luogo comune. Se lo consideri

            passabile, allora accetta che all'estero

            credano tutti gli italiani più

            "canori" capaci tutti di cantare
            l'opera,

            più "culinari", tutti capaci di

            cucinare come un cuoco professionista e

            più "artistici", tutti capaci di

            dipingere ed intendersi di arte, moda e

            architettura.

            Se ti sembra che queste descrizioni

            coincidano molto bene con la
            realtà

            delle attitudini degli italiani, sei

            straniero.



            Quindi gli americani possiedono meno PC e
            meno collegamenti a internet (in
            percentuale) degli italiani?La densita' di computer non rende le persone piu' capaci di usarli, altrimenti se io compro 10 computer divento ingegnere.In giappone ci sono moltissimi computer e alta tecnologia, ma la popolazione non e' "piu' "tecnologica" di noi", sono teste di legno sul computer al pari di italiani, francesi, tedeschi, spagnoli, ecc.
            Bon, adesso smetto di dipingere e vado a
            prepararmi un piatto di pasta cantando
            "Nessun dorma".Bravo italiano.
        • castigo scrive:
          Re: Per l'ennesima volta...
          - Scritto da: TPK

          - Scritto da: sbittante

          Adesso parte il flame... non voglio

          difendere gli americani, ma sei davvero

          sicuro che un sondaggio qui in italia

          avrebbe risultati piu' confortanti?

          Personalmente, preferisco rimanere nel
          dubbio

          Stefano

          Certamente no, ma gli americani dovrebbero
          essere un po' piu' "tecnologici" di noi...hehehe.... adesso capisci finalmente perchè loro (e noi) abbiano una tale classe politica?? :D
        • Anonimo scrive:
          Re: Per l'ennesima volta...
          - Scritto da: TPK

          - Scritto da: sbittante

          Adesso parte il flame... non voglio

          difendere gli americani, ma sei davvero

          sicuro che un sondaggio qui in italia

          avrebbe risultati piu' confortanti?

          Personalmente, preferisco rimanere nel
          dubbio

          Stefano

          Certamente no, ma gli americani dovrebbero
          essere un po' piu' "tecnologici" di noi...Sulle ipotesi e le stime grossolane non facciamo strada. Secondo il censimento 2000, più di metà della case americane ancora non ha un accesso ad internet.Ma anche se fosse una copertura del 100%, non renderebbe questo le persone piu' capaci di usare la tecnologia e quindi piuì immuni da link sponsorizzati. La tecnologia sta nelle aziende, non nelle case. Vivere in un paese che produce microprocessori non rende la popolazione più tecnologica.Ma ovviamente se vogliamo solo parlare dell'astio verso gli americani e' un altro discorso e ogni biasimo e critica va portata avanti senza argomentazioni.
          • Anonimo scrive:
            Re: Per l'ennesima volta...
            - Scritto da: Anonimo

            Sulle ipotesi e le stime grossolane non
            facciamo strada. Secondo il censimento 2000,
            più di metà della case
            americane ancora non ha un accesso ad
            internet.
            Ma anche se fosse una copertura del 100%,
            non renderebbe questo le persone piu' capaci
            di usare la tecnologia e quindi piuì
            immuni da link sponsorizzati. La tecnologia
            sta nelle aziende, non nelle case. Vivere in
            un paese che produce microprocessori non
            rende la popolazione più tecnologica.
            Ma ovviamente se vogliamo solo parlare
            dell'astio verso gli americani e' un altro
            discorso e ogni biasimo e critica va portata
            avanti senza argomentazioni.Non sono daccordo. Copertura del 100% significa interesse nella connessione ad internet del 100% (o comunque molto elevato), il che implica una maggiore sensibilità verso la tecnologia e in particolare verso l'informatica come strumento di informazione (e quindi, credo, più capaci a usare le tecnologie legate al mondo informatico).Questo significa che una percentuale di persone molto molto elevata avrebbe interesse a conoscere la differenza tra link sponsorizzati e link non sponsorizzati.Un paese che produce microprocessori in misura sensibilmente maggiore degli altri non è detto che sia più tecnologico ma è quasi senz'altro vero che ci sarà una percentuale molto più elevata di popolazione con qualche base di elettronica digitale... e non mi sembra poco.Sul fatto invece che non è affatto vero che gli americani debbano necessariamente essere più tecnologici di noi, sono daccordo.Lieutenant
      • Anonimo scrive:
        Re: Per l'ennesima volta...
        - Scritto da: sbittante
        Adesso parte il flame... non voglio
        difendere gli americani, ma sei davvero
        sicuro che un sondaggio qui in italia
        avrebbe risultati piu' confortanti?
        Personalmente, preferisco rimanere nel dubbio
        StefanoE' vero, gli italiani sono stupidi, ma in confronto ai cittadini USA sono dei geni.
  • Anonimo scrive:
    Vi sembra strano questo?
    ...che dire allora del fatto che la mia agenzia di pubblicità viene contattata quasi giornalmente da navigatori che credono di rivolgersi alle società mie clienti!!!:|:...e come se per avere informazioni sulla Telecom chiamassi Armando Testa!bah... la madre dei cretini è sempre incinta...(apple)
    • Anonimo scrive:
      Re: Vi sembra strano questo?
      - Scritto da: Anonimo
      ...che dire allora del fatto che la mia
      agenzia di pubblicità viene
      contattata quasi giornalmente da navigatori
      che credono di rivolgersi alle
      società mie clienti!!!

      :|:

      ...e come se per avere informazioni sulla
      Telecom chiamassi Armando Testa!

      bah... la madre dei cretini è sempre
      incinta...

      (apple)ma questo tizio, vince l'oscar...:|:|:|http://punto-informatico.it/p.asp?i=51250(apple)
      • TPK scrive:
        Re: Vi sembra strano questo?
        - Scritto da: Anonimo
        ma questo tizio, vince l'oscar...:|:|:|
        punto-informatico.it/p.asp?i=51250
        Chissa' perche' gli hanno sequestrato un cappello... :o-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 26 aprile 2006 23.30-----------------------------------------------------------
        • Anonimo scrive:
          Re: Vi sembra strano questo?
          - Scritto da: TPK
          Chissa' perche' gli hanno sequestrato un
          cappello...
          :oEra fatto di canapa! ;)
    • Anonimo scrive:
      Re: Vi sembra strano questo?
    • Riot scrive:
      Re: Vi sembra strano questo?

      ...che dire allora del fatto che la mia
      agenzia di pubblicità viene
      contattata quasi giornalmente da navigatori
      che credono di rivolgersi alle
      società mie clienti!!!Il peggio è capitato a me: ho fatto un sito per una ditta che vende caterpillar usati e ho messo un link al mio sito.Un furbone ha cliccato su quel link arrivando al mio sito e mi ha lasciato una richiesta per un Caterpillar nel guestbook :DIl bello è che ha anche girato il sito e non si è reso conto che era quello di uno sviluppatore web. :p
Chiudi i commenti