Morto uno dei padri della bomba atomica

Hans Bethe guidava il Progetto Manhattan e sarà ricordato più per il suo ruolo nello sviluppo della prima bomba atomica che per le scoperte che gli sono valse un Nobel

New York (USA) – E’ morto a 98 anni Hans Albrecht Bethe, uno dei più celebri fisici del 20esimo secolo, un uomo il cui nome sarà sempre indissolubilmente legato alla controversa realizzazione della prima bomba atomica, sebbene la sua attività scientifica sia stata così innovativa ed ampia da averlo portato al premio Nobel per la fisica.

Tedesco di madre ebrea, Bethe nel 1933 fuggì dalla polizia politica tedesca dopo aver subito le prime discriminazioni all’Università di Tubingen, rifugiandosi presso alcune istituzioni accademiche britanniche e acquisendo nel 1935 una cattedra presso la Cornell University americana, la stessa istituzione che ha dato nelle scorse ore notizia della sua morte.

Nel 1938 Bethe stupì il mondo risolvendo in breve tempo alcuni dei misteri che circondavano la produzione di energia del Sole. Con la sua celebre formula sul ciclo del carbonio, lo scienziato fu in grado di dimostrare come la quasi totalità dell’energia prodotta dalle stelle sia frutto di una reazione di fusione nella quale l’idrogeno funge da carburante e il carbonio da catalizzatore. Il suo lavoro fu riconosciuto con il Premio Nobel e certamente non si fermò lì: per ogni decennio della sua attività si ritiene abbia individuato nodi fondamentali della fisica moderna ed è per questo ritenuto uno dei più grandi scienziati dell’epoca moderna.

Negli anni della Seconda Guerra Mondiale, Bethe ha lavorato al Los Alamos Scientific Laboratory, centro di ricerca governativo, dove ha coordinato il team di scienziati che hanno sviluppato la prima bomba atomica nell’ambito del Progetto Manhattan.

Il celebre fisico tedesco Una realizzazione controversa per lo stesso Bethe che qualche anno fa in alcune interviste aveva ribadito con sconcerto come la pericolosità dell’arma e la sua potenza devastatrice si sono rivelate assai più elevate di quanto fosse stato immaginato all’epoca. “Dopo Hiroshima – dichiarò nel 1996 ad un reporter di Associated Press – molti di noi si sono detti: facciamo in modo che non si ripeta mai più”.

Una biografia completa (in inglese) del grande scienziato è disponibile sul sito del Premio Nobel .

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    rischia 10 anni
    azz (newbie)chissà se il computer del giudice che lo condanna è tutto tutto tutto regolarmente a posto .. mah
    • Anonimo scrive:
      Re: rischia 10 anni
      He! Questo sarebbe proprio bello saperlo!Comunque 10 anni sono tanti: 1/3 di quello che hanno preso le "bestie di Satana" che hanno ammazzato.Mah...- Scritto da: Anonimo
      azz (newbie)

      chissà se il computer del giudice che lo condanna
      è tutto tutto tutto regolarmente a posto .. mah
      • Anonimo scrive:
        Re: rischia 10 anni
        se faccio una rapina a mano armata o ammazza qualcuno prendo di meno?fra un po' varra piu' un software o un mp3 che la vita
        • Anonimo scrive:
          Re: rischia 10 anni
          - Scritto da: Anonimo
          se faccio una rapina a mano armata o ammazza
          qualcuno prendo di meno?

          fra un po' varra piu' un software o un mp3 che la
          vitaSe la legge deve difendere una mamma che ha perso un figlio si possono fare sconti, ma se c'è da difendere le major e i loro interessi la legge immediatmente diventa spietata e irremovibile. D'altrone non vorremo mica fare uno sgarbo al potente di turno no??Bacia la mano.
          • Anonimo scrive:
            Re: rischia 10 anni
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            se faccio una rapina a mano armata o ammazza

            qualcuno prendo di meno?



            fra un po' varra piu' un software o un mp3 che
            la

            vita

            Se la legge deve difendere una mamma che ha perso
            un figlio si possono fare sconti, ma se c'è da
            difendere le major e i loro interessi la legge
            immediatmente diventa spietata e irremovibile.
            D'altrone non vorremo mica fare uno sgarbo al
            potente di turno no??
            Bacia la mano.La soluzione giusta è questa........http://kalashnikov.guns.ru/models/ka50.html
      • Anonimo scrive:
        Re: rischia 10 anni

        He! Questo sarebbe proprio bello saperlo!
        Comunque 10 anni sono tanti: 1/3 di quello che
        hanno preso le "bestie di Satana" che hanno
        ammazzato.Che poi usciranno dopo la metà della pena per gli enormi ed incomprensibili sconti che questo paese riconosce.Che vergogna essere italiani.
  • Anonimo scrive:
    La nuova frontiera...
    del warez sarà la cina dove non esiste nessuna legge sul copyright e la RIIA di turno non può mettere becco perchè se quelli si incazzano li possono distruggere tranquillamente...
    • awerellwv scrive:
      Re: La nuova frontiera...
      peccato che, conoscendo il nazionalismo cinese, mai si abbasseranno a craccare programmi in inglese e/o in lingue occidentali, quindi se vorrai warez dovrai impararti il cinese....oppure passi ad alternative gratuite dei tuoi programmi
    • Anonimo scrive:
      Re: La nuova frontiera...
      - Scritto da: Anonimo
      del warez sarà la cina dove non esiste nessuna
      legge sul copyright e la RIIA di turno non può
      mettere becco perchè se quelli si incazzano li
      possono distruggere tranquillamente...sei sicuro? guarda che gia' per la pirateria intesa come hacking & co ci sono pene assurde (forse anche la pena di morte)... se vuoi rischiare... :D
  • Anonimo scrive:
    estremismo occidentalista
    Che cavolo di benessere puo dare una struttura politico sociale che vive sul debito e rinchiude i suoi sudditi solo perche diffondono beni immateriali?
    • Kudos scrive:
      Re: estremismo occidentalista
      bada bene però, il warez merita 10 anni.e i soldati che sparano alle jeep alleate? no.e i top gun che abbatono le funivie? no.e i boss della mafia? pentito, confessato, fai una giravolta, falla un'altra volta, fuori in libertà vigilata. p)e i premier con milioni di processi? via in cavalleria. p)e la siae che fa pagare le tasse sugli hard disk? mafia legittimata? no, tutela degli artisti altrimenti muoiono di fame.ma fatemi il piacere..... fate pagare 400? un software ormai indispensabile (office) che la maggior parte della gente non userà per più del 10% delle possibilità, e poi vi lamentate che ve lo copiano? se io fossi costretto a pagare 100mila ? il biglietto del concorde per andare da roma ad ostia, snceramente sarei un perenne clandestino.
Chiudi i commenti