Mozilla 1.1 rinnova la sfida ai big

Il browserone open source segna un'altra significativa tappa nel suo processo di maturazione e, con la nuova versione 1.1, punta tutto su prestazioni, stabilità e compatibilità. Occhi puntati


Roma – A quasi due mesi dal rilascio della versione 1.0 , Mozilla fa un altro importante passo avanti verso il raggiungimento della maturità. Il noto browserone open source è infatti recentemente giunto alla release 1.1, un aggiornamento che, oltre a correggere bachi e bachetti, porta con sé diversi miglioramenti al codice e alle funzionalità.

Quella che appare come la più importante miglioria di Mozilla 1.1 è l’ottimizzazione del motore di rendering e di visualizzazione delle pagine Web: i benefici, secondo la comunità di sviluppatori Mozilla.org , dovrebbero essere visibili sia in termini di prestazioni che di compatibilità con i siti Web. In particolare, gli sviluppatori sostengono di aver perfezionato il supporto agli standard CSS, DOM, HTML e DHTML.

Il codice del browser è poi stato oggetto di un ulteriore e accurato debugging che, secondo gli sviluppatori, dovrebbe renderlo ancor più stabile ed efficiente. Il guadagno in prestazioni dovrebbe essere particolarmente visibile sotto Mac OS X (dalla versione 10.1.5 in poi), una piattaforma di cui la nuova versione di Mozilla è ora in grado di sfruttare il motore di rendering Quartz.

Fra le novità di minor rilievo introdotte da Mozilla 1.1 vi è la modalità full screen per Linux, un JavaScript Debugger profondamente rivisto, nuove icone per ogni differente applicazione di Mozilla, la possibilità di visualizzare le e-mail HTML come puro testo, la capacità di lanciare in automatico la connessione dial-up di Windows e nuovi filtri in grado di bloccare immagini e plug-in contenuti all’interno di mail e news.

La versione 1.1 di Mozilla, la cui uscita era inizialmente prevista durante la prima metà di agosto, sposta ora l’attenzione degli sviluppatori verso la release 1.2, la cui versione finale dovrebbe arrivare – se tutto va bene – entro la fine di ottobre.

Mozilla 1.1 può essere scaricato, nelle versioni per Windows, MacOS e Linux, dal sito ftp.mozilla.org o da uno dei link contenuti in questa pagina .

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Per linux? Per Amiga-cd?
    si legge su questi sistemi? se è un cd standard si deve poter leggere
  • Anonimo scrive:
    Se si legge....
    ...si copia, non c'è modo di fare altrimenti.Passerà poco, tanto, ma prima o poi.....
  • Anonimo scrive:
    Già crackeado! Hi haaa!!!
    Esta già crackeado da una semana!
    • Anonimo scrive:
      Re: Già crackeado! Hi haaa!!!
      Dove l'hai visto?
    • Anonimo scrive:
      Re: Già crackeado! Hi haaa!!!
      qualche prova?qualche link?qualche procedura?sei solo uno sborone
      • Anonimo scrive:
        Re: Già crackeado! Hi haaa!!!
        non che m'interessi, ma un paio di minuti su google mi hanno dato almeno tre soluzioni diverse (alcune funzionano - sembra - anche su player che non leggerebbero "volentieri" il disco)...pero il DRM fa i suoi danni:Our tests showed that CDS200 is a really effective CD protection that will prevent you from making perfect backups of your AudioCDs when not a proper reader is being used. From our tests only two drives managed to read the CDS200 without any problems: AOpen's CRW2440/RW5120. The produced backup with CloneCD had some issues with standalone players so we can recommend just ripping the CD and re-making it (without the second session). You better use EAC 0.9 beta1 (or higher) an a AOpen drive as the reader. - Scritto da: stronzate
        qualche prova?

        qualche link?

        qualche procedura?

        sei solo uno sborone
  • Anonimo scrive:
    Un capolavolo!
    Leggo che la protezione è "vicina a garantire la compatibilità al 100% su una larga scala di dispositivi differenti"...Mi sembra un capolavoro dell'arrampicata sugli specchi!La protezione NON è compatibile al 100% ma solo "vicina". Non sono: è vicina non a TUTTI i dispositivi ma solo ad una "larga scala".Come dire che (e sono MOLTO ottimista) se è compatibile al 90% con il 90% dei dispositivi in commercio esiste una possibilità del 19% che, anche con la nuova e perfezionatissima protezione della Midbar, il CD comprato non funzioni sul mio sistema. Che culo!AC
  • Anonimo scrive:
    Str***ate!
    Anche se i CD costassero meno, nessuno li comprerebbe se può trovare le stesse canzoni gratis... io per primo!
    • Anonimo scrive:
      Re: Str***ate!
      Ognuno è libero di spendere i propri soldi guadagnati come vuole. Io almeno 1-2 Cd originali alla settimani li prendo e li prenderò sempre!
      • Anonimo scrive:
        Re: Str***ate!
        - Scritto da: Lucas
        Ognuno è libero di spendere i propri soldi
        guadagnati come vuole. Io almeno 1-2 Cd
        originali alla settimani li prendo e li
        prenderò sempre!Io al mese, anche per momentanea mancanza fondi, che spero muti al più presto, però! :)Personalmetne io ho comprato svariati CD di cui avevo tutti gli mp3 o persino la copia diretta fatta da amici!Se un CD i soldi li merita l'acquisto lo faccio e lo farò sempre!E credo ragioni come me chiunque ami veramente la musica! (Tutti quelli che conoscono che rientrano nella categoria non hanno mai smesso di comrpare CD originali)Gli altri sono solo commercialoni che ci vedono un divertimento per passare il tempo e niente più. Meglio perderli che trovarli,per quel che mi riguarda!
        • Anonimo scrive:
          Re: Str***ate!
          Beh... calma con le parole, quando si comincia a generalizzare il discorso perde di serietà...Hai perfettamente ragione sul fatto che chi ama la musica ha un approccio ben diverso rispetto chi ascolta le canzoni perchè "fa figo". Però ti invito a riflettere sul fatto che esistono molte persone (studenti, operai, neoassunti...) che semplicemente non possono permettersi di acquistare tutta la musica che vorrebbero per il fatto che inciderebbe pesantemente sul loro reddito...- Scritto da: Ekleptical
          - Scritto da: Lucas

          Ognuno è libero di spendere i propri soldi

          guadagnati come vuole. Io almeno 1-2 Cd

          originali alla settimani li prendo e li

          prenderò sempre!

          Io al mese, anche per momentanea mancanza
          fondi, che spero muti al più presto, però!
          :)
          Personalmetne io ho comprato svariati CD di
          cui avevo tutti gli mp3 o persino la copia
          diretta fatta da amici!
          Se un CD i soldi li merita l'acquisto lo
          faccio e lo farò sempre!
          E credo ragioni come me chiunque ami
          veramente la musica! (Tutti quelli che
          conoscono che rientrano nella categoria non
          hanno mai smesso di comrpare CD originali)

          Gli altri sono solo commercialoni che ci
          vedono un divertimento per passare il tempo
          e niente più. Meglio perderli che
          trovarli,per quel che mi riguarda!
          • Anonimo scrive:
            Re: Str***ate!

            Hai perfettamente ragione sul fatto che chi
            ama la musica ha un approccio ben diverso
            rispetto chi ascolta le canzoni perchè "fa
            figo". Però ti invito a riflettere sul fatto
            che esistono molte persone (studenti,
            operai, neoassunti...) che semplicemente non
            possono permettersi di acquistare tutta la
            musica che vorrebbero per il fatto che
            inciderebbe pesantemente sul loro reddito...Seppure io sia contrario a queste protezioni, e all'altissimo prezzo dei cd imposti dalle majors, il discorso che fai e' viziato nei fatti.Infatti queste persone "poco abbienti", spesso li vedo con impianti stereo milionari e sistema di casse 5+1. Se uno vuole risparmiare per farsi l'impiantone, puoi star sicuro che lo fanno, anche se sono poco abbienti. (strano eh?)Io non posseggo un impianto stereo, faccio girare la musica sul computer e sul lettore di cd/mp3 portatile. Giusto sabato scorso ho comprato originale un cd di un gruppo chiamato Nightwish, dei quali ho scaricato gli mp3 che mi piacevano. Ho pagato 18 euro, ma li ho pagati volentieri sapendo che parte di quei soldi andavano all'etichetta e al gruppo, senza troppi intermediari, come fanno le majors grosse.Tre settimane fa ho preso 2 cd "vecchi" dei bling guardians alla FNAC per 10 euro l'uno. Erano album di 10 anni fa, ma tutt'ora validi e sui P2p faticavo a trovarli.Insomma, credo che ci vada equilibrio in tutto.
          • Anonimo scrive:
            Re: Str***ate!

            Tre settimane fa ho preso 2 cd "vecchi" dei
            bling guardians alla FNAC per 10 euro l'uno.BLIND GUARDIAN. Dopo una certa ora il cervello va in tilt :)
          • Anonimo scrive:
            Re: Str***ate!
            - Scritto da: lord auberon
            il discorso che fai e'
            viziato nei fatti.
            Infatti queste persone "poco abbienti",
            spesso li vedo con impianti stereo milionari
            e sistema di casse 5+1. Se uno vuole
            risparmiare per farsi l'impiantone, puoi
            star sicuro che lo fanno, anche se sono poco
            abbienti. (strano eh?)
            Beh, non credo che la pensiamo in maniera tanto diversa io e te, però vorrei chiarire che non parlavo di chi risparmia nei cd per sputtanare i soldi altrove, ma proprio di chi risparmia perchè con i soldi deve arrivare a fine mese ma lo stesso ama ascoltare della musica ogni tanto... O credi che in Italia sono tutti benestanti se non ricchi? :-)
    • Anonimo scrive:
      Re: Str***ate!
      Parla per te...
    • Anonimo scrive:
      Re: Str***ate!
      - Scritto da: BlueMoon
      Anche se i CD costassero meno, nessuno li
      comprerebbe se può trovare le stesse canzoni
      gratis... io per primo!Bravo al ladro.Al limite, parla per te stesso senza citare tutti.Io, come molti altri qui, a prezzi onesti (10? al max, e di buona qualita' non mp3 stampati) li comprerei volentieri.
  • Anonimo scrive:
    Tempo 2 giorni...
    ...ed anche questa protezione andrà a baracca. Io i discografici non li capisco più: perchè non si decidono ad abbassare i prezzi?
  • Anonimo scrive:
    Aspetta e vedrai...
    Tanto c'è sicuramente chi si divertirà a sproteggere il loro lettore permettendo la copia o meglio farne uno compatibile e libero...
    • Anonimo scrive:
      Re: Aspetta e vedrai...
      - Scritto da: Max Murdock
      Tanto c'è sicuramente chi si divertirà a
      sproteggere il loro lettore permettendo la
      copia o meglio farne uno compatibile e
      libero...Mah, molti dicono che il LiteOn riesce già a bypassare direttamente le protezioni, e forse è per questo che sto masterizzatore ha così tanto successo ^_^Adesso basterà vedere se ruiscirà a bypassare anche questa...
  • Anonimo scrive:
    Rallenta solo !!!
    basta registrare il master in analogico con un buon lettorepoi si inizia a riprodurrenon mi sembra una soluzione, ma solo un ostacolo, e neppure troppo grossoabbassassero il costo invece
  • Anonimo scrive:
    Quanto incidono sul costo?
    Voglio dire, quanto incidono sul costo finale di un CD i milioni di dollari che si stanno spendendo per questa o quella tecnologia di protezione?Non è che magari, se questi soldi fossero stati "spesi" in termini di sconti (o, diciamo avvicinamenti a prezzi DECENTI dei cd), sarebbero stati ottenuti risultati ben migliori sia in termini di vendite che di soddisfazione del cliente???Mi sembra tutto parossistico...
    • Anonimo scrive:
      Re: Quanto incidono sul costo?
      Una cosa è parlare da cliente. Un'altra è parlare da autore. Se tu fossi un'autore di canzoni vorresti guadagnarci no?Oppure le venderesti gratis??
      • Anonimo scrive:
        Re: Quanto incidono sul costo?
        - Scritto da: Lucas
        Una cosa è parlare da cliente. Un'altra è
        parlare da autore.
        Se tu fossi un'autore di canzoni vorresti
        guadagnarci no?
        Oppure le venderesti gratis??gia.. solo che alla fine chi ci guadagna è solo la casa discografica...
        • Anonimo scrive:
          Re: Quanto incidono sul costo?
          Casa discografica, siae, manager, aziende pubblicitarie, tasse,... vado avanti? - Scritto da: DarKStaR


          gia.. solo che alla fine chi ci guadagna è
          solo la casa discografica...
      • Anonimo scrive:
        Re: Quanto incidono sul costo?
        E chi ti ha detto che io non sono un autore???Sai.. parlo perchè so quel che dico. Anzi, proprio perchè sono un autore dico questo.Quanto credi che venga dato all'autore dei 20 euro che spendi? Pochissimo in percentuale, credimi.. quindi non tirare in ballo argomenti che evidentemente non conosci... Sono altri i soggetti che montano il prezzo...Saluti...- Scritto da: Lucas
        Una cosa è parlare da cliente. Un'altra è
        parlare da autore.
        Se tu fossi un'autore di canzoni vorresti
        guadagnarci no?
        Oppure le venderesti gratis??
  • Anonimo scrive:
    Come si concilia?
    Una protezione anticopia con il fatto che di fatto tra pochissimo acquistando un CD blank si paghera' una gabella alla SIAE?A quel punto PRETENDERO' di fare una copia personale (di un CD che possiedo ovviamente, io ne compro ancora, IMHO gli mp3 sono fuffa per un impianto appena appena serio).cordialmente
  • Anonimo scrive:
    "Caro" CD...
    E indovinate un po' dove ricadranno le spese per questa nuova protezione anti-copia?Sul costo di ogni singolo CD, ovviamente!!!"Errare è umano... perseverare è diabolico."
  • Anonimo scrive:
    prime considerazioni
    sono andato sul sito midbar e ho scaricato la brochure di questo metodo per far fare soldi a chi l'ha inventato...le mie prime impressioni sono:1) è TOTALMENTE fuori standard... sarà che lo leggono tutti lettori..2) penso ci siano due sessioni: la prima è dati, la seconda audio: la prima è criptata con un sistema DRM: giusto? la seconda è in chiaro..ma è vero che il lettore CD di un PC non riesce ad arrivare alla seconda traccia? mah..3) bighellonando nel sito c'è una forte puzza di player DRM hard/soft; io darei un'occhio ai prossimi aggiornamenti dei driver delle schede audio e mi terrei quelli vecchi..oh... al più.. lettore CD -
    cavetto TOSlink -
    ingresso LIVE drive o equivalente = midbar a quel paese, hehe!! DarKStaR
  • Anonimo scrive:
    ASINI !!!
    Ma non lo hanno ancora capito che non c'è proprio modo di proteggere la musica ?Al limite uno può fare "play" su un lettore buono e "record" su un pc, tutto in analogico, beninteso, ma basta una buona scheda audio.Insomma all'ascoltatorer medio non frega una mazza se il suono non è puro al 100%, altrimenti non si spiegherebbe perchè la maggior parte della gente usa ancora le audiocassette.Inoltre sfido chiunuqe a fermare un p2p tipo gnutella o meglio freenet (con le sue attuali limitazioni).DISCOGRAFICI, ADEGUATEVI !!!Abbassate i prezzi dei cd e vedrete che non converrà più sbattersi per scaricare musica, masterizzare e stampare copertine.Ma forse siete troppo attaccati al soldino...
    • Anonimo scrive:
      I PREZZI LI HANNO GIA' ABBASSATI - INFORMATI PRIMA
      Ti ricordo che molte case stanno già abbassando i loro prezzi dei CD novità a 15 euro.
      • Anonimo scrive:
        Re: I PREZZI LI HANNO GIA' ABBASSATI - INFORMATI P

        Ti ricordo che molte case stanno già
        abbassando i loro prezzi dei CD novità a 15
        euro.quindi:1) e possibile farlo2) sistemi di protezione inside ??? no thanks...
      • Anonimo scrive:
        Re: I PREZZI LI HANNO GIA' ABBASSATI - INFORMATI PRIMA
        - Scritto da: Lucas
        Ti ricordo che molte case stanno già
        abbassando i loro prezzi dei CD novità a 15
        euro.30.000 lire?Si sono rovinati proprio eh?
      • Anonimo scrive:
        Re: I PREZZI LI HANNO GIA' ABBASSATI - INFORMATI PRIMA
        - Scritto da: Lucas
        Ti ricordo che molte case stanno già
        abbassando i loro prezzi dei CD novità a 15
        euro.MI fai degli esempi?Tutto quello che mi è intetressato costava più dell'altr'anno, dalle mie parti.
  • Anonimo scrive:
    chi produce sistemi anti-copia
    gli unici che ci stanno guadagnando qui sono quelli che producono sistemi anti-copia... ne fanno uno nuovo ogni 3 mesi vendendolo a peso d'oro alle case discografiche che lo comprano subito perchè è pubblicizzato come impossibile da crackare .....dopo 1 settimana arriva qualcuno che con un pennarello bypassa la protezione....e via con un altro sistema anti-copia.. questa volta veramente invincibile!...forza.. si accettano le scommesse.. quante settimane di vita date a questo sistema anti-copia ?
  • Anonimo scrive:
    ehm! :)
    Midbar.. saluti "ammàmmeta"!!Ci rendiamo conto che c'è già qualcuno che specula sulla crisi degli speculatori??Gli vendono tecnologie di protezione.. "cracker permettendo"..BBUAUAAHUAHAUHAUAHUAHUAHUAHUAHAUHUAChe mondo!!
  • Anonimo scrive:
    NOn vedo ..
    Non vedo perchè pagare qualcosa che si può ottenere gratuitamente, è logico, si può comprare un cd originale , se si vuole fare la collezione dei cd dell'artista, se ci si è accaniti, ma se piace una canzone o anche tutto l'album ma si vuole ascoltarlo per cazzacci nostri senza andare a comprarlo, non vedo cosa può spingerci a spendere 17 20 ? cioè 35.000 40.000 lire, soprattutto a noi ragazzi che ( almeno nel mio caso ) 17 20 ? li spendo volentieri in preservativi! salut!
    • Anonimo scrive:
      Re: NOn vedo ..
      BUON LAVORO AI CRACKER ! e buon comlpeanno cactuss tanto c'è già qualcuno che stà facendo un programmino per sproteggere anche il nostro culo protetto :)
  • Anonimo scrive:
    E' una protezione del Cactus...
    ...e prima o poi aggireranno anche quella.L'unica possibilità sarebbe rendere i dischi completamente illeggibili per qualsiasi lettore.Certo questo ne sminuirebbe considerevolmente l'utilità come tecnologia di protezione, ma sicuramente ne accrescerebbe a dismisura l'efficacia.E' probabile infatti che le case discografiche preferiscano NON vendere un prodotto protetto e illegibile piuttosto che vendere un prodotto liberamente copiabile.Logico, no?
  • Anonimo scrive:
    ma a che serve
    a nullaIo, 4 anni senza comprare un CD.
    • Anonimo scrive:
      Re: ma a che serve
      - Scritto da: matto
      a nulla




      Io, 4 anni senza comprare un CD.E ne sei fiero?Complimenti e grazie...Saluti
      • Anonimo scrive:
        Re: ma a che serve
        - Scritto da: MaurizioB
        E ne sei fiero?
        Complimenti e grazie...Ovviamente in tono sarcastico.Saluti di nuovo
      • Anonimo scrive:
        Re: ma a che serve
        - Scritto da: MaurizioB
        - Scritto da: matto

        Io, 4 anni senza comprare un CD.

        E ne sei fiero?
        Complimenti e grazie...Perchè invece di dare i soldi alla SIAE e a quei patetici "musicisti" straricchi che guadagnano standosene a casa in pantofole a guardarsi i loro video, non li dai a me che ne ho un po' più bisogno? =)i musicisti devono farsi i soldi andando a cantare ai concerti e farne tanti tanti... nel medioevo c'erano i cantastorie che giravano per le città e loro guadagnavano dalla loro effettiva bravura. Troppo comodo fare un CD con le musiche e viverci sopra per 1 anno senza fare un cazzo
        • Anonimo scrive:
          Re: ma a che serve

          Troppo comodo fare un CD con le musiche e
          viverci sopra per 1 anno senza fare un cazzoParole sante!
          • Anonimo scrive:
            E SE FOSTE VO GLI AUTORI LAVORERESTE GRATIS?
            Come dal titolo: voi lavorereste gratis con le canzoni da voi composte?E le dareste gratuitamente nel vostro sito?Spesso gli autori non sono anche i cantanti.Quindi non potrebbero vivere di concerti come qualcuno ha detto...
          • Anonimo scrive:
            Re: E SE FOSTE VO GLI AUTORI LAVORERESTE GRATIS?
            - Scritto da: Lucas
            Come dal titolo: voi lavorereste gratis con
            le canzoni da voi composte?dipende: per promozione si, ad esempio.. è chiaro che non si vive di sola pubblicità.. hehe!

            E le dareste gratuitamente nel vostro sito?
            sinceramente darei una traccia sul sito in MP3 per promozione...se qualcuno volesse il CD.. glielo si spedisce a casa ad un prezzo ragionevole!i soldi li becco IO.. seleziono IO il mio target, e la SIAE non becca 'na patacca!
            Spesso gli autori non sono anche i cantanti.

            Quindi non potrebbero vivere di concerti
            come qualcuno ha detto...beh... trovi un cantante e ti metti in società no?
          • Anonimo scrive:
            Re: E SE FOSTE VO GLI AUTORI LAVORERESTE GRATIS?
            - Scritto da: Lucas
            Come dal titolo: voi lavorereste gratis con
            le canzoni da voi composte?

            E le dareste gratuitamente nel vostro sito?

            Spesso gli autori non sono anche i cantanti.

            Quindi non potrebbero vivere di concerti
            come qualcuno ha detto...Mah guarda i cantanti di oggi non vivono certo per la loro bravura, fanno un album e poi in poltrone per 1 anno a vedere scalate le classifiche, poi in 3-4 mesetti fai un'altro album e via altro anno di riposo, ti fai poi 2 mesi di concerti e via... bella roba.La gente normale suda ogni giorno per portare a casa uno stipendio e a loro lo stipendio arriva direttamente a casa! Bah!Guarda ad esempio un gruppo che NON vuole essere serio come i Gem Boy...Loro fanno musica per divertirsi (e divertire), non solo per guadagnare. Dopo 1 anno rendono disponibili i loro MP3 su Internet e vendono soprattutto i loro CD nei concerti che fanno, e lo fanno di persona! Raramente li trovi nei negozi.Non saranno straricchi ma non credo che se la passino neanche male, di certo apprezzo di più loro che lavorano onestamente piuttosto di un gruppo o un cantante che quando deve fare un concerto sbuffa e spera che tutto sia finito per rimettersi le pantofole
          • Anonimo scrive:
            Re: E SE FOSTE VO GLI AUTORI LAVORERESTE GRATIS?
            Perchè non ti metti anche tu a scrivere canzoni? Vedrai quanti soldi farai poi...Nessuno obbliga la gente a comprare un CD di successo. Quindi non criticare i cantanti che guadagnano perchè vendono. Non ha senso la cosa....
          • Anonimo scrive:
            Re: E SE FOSTE VO GLI AUTORI LAVORERESTE GRATIS?
            - Scritto da: Lucas
            Perchè non ti metti anche tu a scrivere
            canzoni?
            Vedrai quanti soldi farai poi...Semplice guarda, non faccio canzoni perchè non avrei talento =) così come c'è tanta gente che dovrebbe rendersi conto di non avere talento per la musica e dovrebbe ritirarsi...*cough* Lollypop *cough* *cough*
            Nessuno obbliga la gente a comprare un CD di
            successo.
            Quindi non criticare i cantanti che
            guadagnano perchè vendono. Non ha senso la
            cosa....Io non critico i cantanti che guadagnano perchè vendono, per carità! Io critico i cantanti che vendono lavorando 4-5 mesi all'anno e poi stop non fanno più niente se non andare in qualche trasmissione televisiva a fare vedere che esistono ancora - venendo pagati una barcata di soldi, ovviamente.
          • Anonimo scrive:
            Re: E SE FOSTE VO GLI AUTORI LAVORERESTE GRATIS?

            Semplice guarda, non faccio canzoni perchè
            non avrei talento =) così come c'è tanta
            gente che dovrebbe rendersi conto di non
            avere talento per la musica e dovrebbe
            ritirarsi...

            *cough* Lollypop *cough* *cough* E se a me piacessero? Ho dei gusti orrendi e allora? Chi sei tu per fare della censura? La libertà è quella di fare quello che si vuole finchè non si danneggia il prossimo. Quindi se cantano lasciale fare. Se non ti piacciono non comprare il disco e cambia stazione alla radio.Ma NON puoi impedire loro di cantare... tranne tu ti chiami Adolfo di nome e Hitler di cognome, naturalmente...
            Io non critico i cantanti che guadagnano
            perchè vendono, per carità! Io critico i
            cantanti che vendono lavorando 4-5 mesi
            all'anno e poi stop non fanno più niente se
            non andare in qualche trasmissione
            televisiva a fare vedere che esistono ancora
            - venendo pagati una barcata di soldi,
            ovviamente.E che li critichi a fare? Saranno pure cavolacci loro e di chi li paga. Se ritengono che convenga e hanno la loro convenienza economica fanno una cosa che si chiama lavorare... La tua sembra soprattutto invidia, che capisco ma non è giustificabile.Se invece ti fanno schifo i programmi per me hai ragione, ma questo paese mi pare che abbia rinunciato da tempo a una programmazione televisiva che abbia un minimo di valenza educativa/divulgativa e il ns. esimio pres del cons mi pare simboleggi ampiamente questa scelta...
          • Anonimo scrive:
            Re: E SE FOSTE VO GLI AUTORI LAVORERESTE GRATIS?
            - Scritto da: Oppenhaimer

            *cough* Lollypop *cough* *cough*

            E se a me piacessero? Ho dei gusti orrendi e
            allora? Chi sei tu per fare della censura?
            La libertà è quella di fare quello che si
            vuole finchè non si danneggia il prossimo.
            Quindi se cantano lasciale fare. Se non ti
            piacciono non comprare il disco e cambia
            stazione alla radio.
            Ma NON puoi impedire loro di cantare...
            tranne tu ti chiami Adolfo di nome e Hitler
            di cognome, naturalmente...Ti consiglio di smettere di prendere caffè e farti delle grandi iniezioni di camomilla... senti dare un giudizio e inizi subito a puntare il dito sulla censura!Ho solo detto la mia, mica ho detto che darò anima e corpo per cacciarle via =) e comunque sono coerente, non le vedo, non le ascolto e soprattutto NON impedisco a loro di cantare. Ah, non mi chiamo neanche adolfo di cognome...
            E che li critichi a fare? Saranno pure
            cavolacci loro e di chi li paga. Se
            ritengono che convenga e hanno la loro
            convenienza economica fanno una cosa che si
            chiama lavorare... Si lavoro... puah =) mi verrai anche a dire che fare il calciatore di serie A è un lavoro adesso... povero Ronaldino che se ne vuole andare perchè non gli danno l'aumento del suo misero stipendio! Come farà a mantenere i figli ora...
            La tua sembra soprattutto invidia, che capisco
            ma non è giustificabile.Invidia? In un certo senso, ma il fatto è che dico "perchè io mi devo svegliare ogni giorno alle 7 per andare a lavorare, rischiare ogni giorno di perdere il posto, lavorare sempre 8 ore al giorno avendo giusto una ventina di giorni di ferie all'anno e un pugno di festività ecc ecc quando loro lavoreranno 4 mesetti per un disco e poi gli altri giorni vengono invitati a programmi televisivi in tutto il mondo (ricevendo più soldi di quanti ne vedo io in un anno) ecc ecc il tutto perchè hanno una bella voce...IO che faccio un lavoro che è utile alla società ricevo nulla in confronto a quello che fanno loro che vivono per mesi e mesi di rendita e come contributo alla società danno zero.Stessa cosa per i calciatori, sia chiaro =)
    • Anonimo scrive:
      Re: ma a che serve
      - Scritto da: matto
      a nulla




      Io, 4 anni senza comprare un CD.sei un pezzente, se passi da perugia ti faccio l'elemosina
  • Anonimo scrive:
    Non credo che il concetto cambi...
    Mah... Collego il PC allo stereo out/in e in/out, riproduco e registro contemporaneamente, il segnale viene trasformato in analogico e ridigitalizzato, senza praticamente perdere in qualità; e si fa l'mp3... non funzionano così le cose? Che senso hanno tutte ste protezioni? Magari mi sbaglio, nel caso correggetemi...byez
    • Anonimo scrive:
      Re: Non credo che il concetto cambi...
      A meno di usare hardware veramente valido (schede e cavi), la perdita di qualità c'è eccome, a cominciare dal "fruscio"... Non che sia peggio, però... Ovviamente basta usare uno stereo con uscita digitale ed una scheda audio con stessi ingressi, che il problema si risolve.Saluti
      • Anonimo scrive:
        Re: Non credo che il concetto cambi...
        - Scritto da: MaurizioB
        A meno di usare hardware veramente valido
        (schede e cavi), la perdita di qualità c'è
        eccome, a cominciare dal "fruscio"... Non
        che sia peggio, però... Ovviamente basta
        usare uno stereo con uscita digitale ed una
        scheda audio con stessi ingressi, che il
        problema si risolve.

        SalutiEsatto, magari usando un semplice lettore DVD che ha già le uscite digitali sia coassiali che ottiche
      • Anonimo scrive:
        Re: Non credo che il concetto cambi...
        - Scritto da: MaurizioB
        A meno di usare hardware veramente valido
        (schede e cavi), la perdita di qualità c'è
        eccome, a cominciare dal "fruscio"... Non
        che sia peggio, però... Ovviamente basta
        usare uno stereo con uscita digitale ed una
        scheda audio con stessi ingressi, che il
        problema si risolve.

        Salutiper gli mp3? non ce n'è bisogno, il normale cavo analogico basta e avanza
  • Anonimo scrive:
    Driver SB live !
    oltre che a fare schifo (l'audio fa fufu)cioe la voce e tutto cio che ci passa pembra velato hanno introdotto l'impossibilita di far uscire il suono dalla porta digitale se la tecnologia richiedere il DRMOvviamente i driver vecchi si trovano, si trovano anche driver fatti da terzi (con tutti gli effetti)un vinile costava 15.000 (7.5 euro)perche un cd ne costa 20 euro ?Se vogliono esistere e non fare il bottoe meglio che si adeguino alla tecnologiae ai costi. Non vorri trovarmi con qualche milione di disoccupatiavete la possibilita di gestire cose fino al momento inimmaginabili, pero non vedono ad di la del profitto e subito allallargarsi e a mangiare concorrentiNon ce' possibilita di espansione ma solo di garantirsi una fetta del mercato specializzandosi su un porodotto (e fatto bene a costi accessibili)a IMHO o si accetta questo o si schiatta.
    • Anonimo scrive:
      Re: PS

      Ovviamente i driver vecchi si trovano, si
      trovano anche driver fatti da terzi (con
      tutti gli effetti)http://kxproject.spb.ru/Ottimi driver, li uso da parecchio. :)
      • Anonimo scrive:
        Re: PS
        - Scritto da: Fedr0
        http://kxproject.spb.ru/
        Ottimi driver, li uso da parecchio. :)Concordo, li ho usati anch'io.Poi sono passato ad una terratec perche' volevo qualcosa in piu', comunque con i plugin giusti di winamp questi driver migliorano anche l'audio.Vedere http://www.audio-illumination.org/forums/ per info.
Chiudi i commenti