Mozilla: Google non ci ha comprato

Ai piani alti della Foundation non sono piaciuti certi commenti. Siamo liberi, dicono, e lo siamo sempre stati. Ma la guerra sul web tra BigG e BigM potrebbe richiedere qualche sacrificio

Roma – Firefox è libero . Ci tiene a ribadirlo Mike Shaver , stratega tecnologico di Mozilla, in una intervista pubblicata su cnet . Certo, Google è la fonte della maggior parte dei quasi 50 milioni di euro che si trovano nei forzieri della Foundation: ma questo non significa che quest’ultima si sia venduta l’anima.

Mike, come molti altri dipendenti e collaboratori di Mozilla, non ha gradito le insinuazioni emerse nelle scorse settimane dopo la pubblicazione del bilancio 2006: Firefox non è stato comprato da Google, dice, nonostante dipenda da BigG per il filtro antiphishing, per una parte del codice sorgente e soprattutto per i suoi introiti .

Anzi, le novità in cantiere dimostrano quanto questo scambio di favori faccia bene al browser libero: l’antimalware previsto per Firefox 3.0, in uscita il prossimo anno, non dipenderà in alcun modo dalle blacklist Google, bensì adopererà quelle di stopbadware.org , un progetto sviluppato dalle università di Harvard e Oxford . Google si occuperà soltanto della sua distribuzione, offrendo ancora una volta un aiuto disinteressato al principale rivale di Internet Explorer.

Eh sì, perché sebbene Google non faccia nulla per condizionare la crescita di Firefox, è evidente che Mozilla Foundation resta una delle pedine fondamentali nello scacchiere da guerra fredda del World Wide Web , che vede contrapposte Microsoft e Google. Qualcuno potrebbe quasi pensare si tratti della eterna lotta del bene contro il male: ma si tratta semplicemente di una sfida commerciale combattuta, come è ovvio, senza esclusione di colpi.

Android è solo l’ultimo esempio di come BigG tenti in ogni modo di infastidire BigM su qualsiasi terreno: se nel campo mobile Microsoft è in netto vantaggio, così per le suite office e i browser, Google si rifà alla grande sui motori di ricerca e la pubblicità online. Tenere in vita Mozilla Foundation, e quindi Firefox, è un tassello molto importante per la strategia dell’azienda di Mountain View.

In ogni caso, Mozilla non si comporta da corporation: la sua presidente e CEO, Mitchell Baker, guadagna appena 350mila euro l’anno. Un’inezia rispetto ai suoi colleghi di Silicon Valley. Gran parte dei soldi della fondazione sono stati investiti in azioni e fondi: sono stati accantonati per il futuro.

Una prospettiva che piace molto ai contributor , coloro che tengono in piedi il sogno del browser libero e nutrono la filosofia aperta di Firefox. Per Wladimir Palan, creatore di AdBlock Plus , è la cosa migliore da fare: “Metterli da parte rende Mozilla indipendente dall’andamento del mercato e dalle decisioni di Google”. Se in futuro il supporto economico di BigG dovesse venir meno, una certa tranquillità economica permetterà di guardarsi attorno e scegliere la strada giusta .

Luca Annunziata

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • graboid scrive:
    graboid@mailinator.com
    Esistono ricerche mirate ad utilizzare un isomero nucleare dell'afnio (l'Hf-178-2m) per costruire un'arma piccola ma potente da attivare con un semplice meccanismo a raggi X, la cosiddetta bomba all'afnio.Non mi stupirebbe se venissero costruiti PC contenenti tale sostanza e tale meccanismo di attivazione...Considerando la potenza esplosiva potrebbe essere usato come "cavallo di XXXXX hardware"...Meglio pensarci?
  • graboid scrive:
    graboid@mailinator.com
    Esistono ricerche mirate ad utilizzare un isomero nucleare dell'afnio (l'Hf-178-2m) per costruire un'arma piccola ma potente da attivare con un semplice meccanismo a raggi X, la cosiddetta bomba all'afnio.Non mi stupirebbe se venissero costruiti PC contenenti tale sostanza e tale meccanismo di attivazione...Considerando la potenza esplosiva potrebbe essere usato come "cavallo di XXXXX hardware"...Meglio pensarci?
  • bin bill scrive:
    L'afnio e le temperature
    Non vorrei mettermi contro la intel intera ma la storia della riduzione dei consumi è alquanto ipotetica.L'afnio è un materiale "refrattario", resiste a temperature pazzesche senza degradarsi più di tanto.In pratica, in questo caso, è utile solo a sopportare un calore maggiore dato dalla estrema miniaturizzazione.
    • codroipo scrive:
      Re: L'afnio e le temperature
      - Scritto da: bin bill
      Non vorrei mettermi contro la intel intera ma la
      storia della riduzione dei consumi è alquanto
      ipotetica.
      L'afnio è un materiale "refrattario", resiste a
      temperature pazzesche senza degradarsi più di
      tanto.
      In pratica, in questo caso, è utile solo a
      sopportare un calore maggiore dato dalla estrema
      miniaturizzazione.E' arrivato l'esperto del piccolo chimico.Se hai letto bene l'articolo, i ricercatori della intel sono riusciti a trovare un metodo produttivo per creare un isolante a base di afnio.Che poi questo sia anche refrattario, può essere utile, comodo, o indifferente per lo scopo. Nell'articolo c'è scritta un'altra cosa.
  • Hiei3600 scrive:
    Una Domanda Circa I Consumi....
    .....come mai questi famigerati processori a 45 nm,che dovrebbero consumare molto meno dei processori a 90 nm,finiscono sempre per consumare uguale?Vedete il Core 2 Extreme QX9650 - 130W di potenza,va bene che è il Top della gamma,ma come fa un processore da 45nm a consumare quanto un pesantissimo Pentium IV a 90nm?,dove sta tutta questa rivoluzione?Guardata qua:http://www.hwupgrade.it/news/cpu/16-processori-a-45-nanometri-da-intel_23212.htmlUno Xeon può arrivare anche a 150W,pazzesco...Come al solito si parla si parla si parla ma alla fine per spingere le prestazioni al massimo si finisce sempre per alzare la frequenza di clock con conseguente aumento di calore e di corrente mangiata...ma quand'è che si comincia veramente a consumare poco?,devo mettere per forza una CPU da portatile nel mio Desktop per farlo consumare meno?
    • ciccio garcia scrive:
      Re: Una Domanda Circa I Consumi....
      Certo che se paragoni un p4 a un penryn fai parecchio ridere, hai mai sentito parlare di legge di murphi ????
      • ciccio garcia scrive:
        Re: Una Domanda Circa I Consumi....
        - Scritto da: ciccio garcia
        Certo che se paragoni un p4 a un penryn fai
        parecchio ridere, hai mai sentito parlare di
        legge di murphi
        ????OOOPS di moore, sorry
        • Beccamorto scrive:
          Re: Una Domanda Circa I Consumi....
          - Scritto da: ciccio garcia
          - Scritto da: ciccio garcia

          Certo che se paragoni un p4 a un penryn fai

          parecchio ridere, hai mai sentito parlare di

          legge di murphi

          ????
          OOOPS di moore, sorryMi sa che ci avevi azzeccato alla prima. :DPer quanto si agiti, sui consumi delle CPU desktop intel è sempre indietro.
      • Hiei3600 scrive:
        Re: Una Domanda Circa I Consumi....
        - Scritto da: ciccio garcia
        Certo che se paragoni un p4 a un penryn fai
        parecchio ridere, hai mai sentito parlare di
        legge di murphi
        ????Io farei parecchio ridere?Paragonare un Pentium IV ad un Penryn...quindi?,i due sono processori enormemente differenti in termini di evoluzione tecnologica,ma proprio perché c'è una differenza tecnologica abissale fra i due,è assurdo che abbiano quasi gli stessi consumi.E comunque anche lasciando perdere il Penryn,anche i primi Core Duo(Le versioni Extreme),consumano quasi o quanto i vecchi Pentium IV.
        • Benedict scrive:
          Re: Una Domanda Circa I Consumi....
          Ammazza ao che distrazione! Non hai notato che anche se consumano abbastanza (ma lontanissimo dal consumo spropositato dei P4 sopra i 3 GHz) le prestazioni sono aumentate in modo sbalorditivo portando ad un favorevolissimo rapporto prestazioni/consumo? E che si parle di 4 core invece di 2?Ah, la "distrazione"...Il Penrym ha vinto anche la "battaglia" sul lato consumi, meno di 4 (quattro) watt in idle!http://www.tomshardware.com/2007/10/29/intel_penryn_4ghz_with_air_cooling/page13.html
          • Hiei3600 scrive:
            Re: Una Domanda Circa I Consumi....
            Come no,ma il consumo sempre quello.
          • scionforbai scrive:
            Re: Una Domanda Circa I Consumi....

            Come no, ma il consumo sempre quello.Forse ti si deve spiegare diversamente. La potenza massima assorbita dal processore impegnato al 100% è la stessa (in watt), solo che i nuovi assorbono meno energia (in watt*secondi, che è quella che paghi in bolletta): da 3 a 6 volte meno, in quanto finiscono lo stesso lavoro in molto meno tempo di prima!Poi ok, il consumo totale di elettricità nell'utilizzo del pc è meno drasticamente ridotto, perché col processore figo gli fai fare tante cose inutili in più (sbrilluccicherie grafiche varie, i windowsari si tengono 640 icone inutilizzate all'avvio nella barra, o peggio ancora installano vista...), perché il processore non è sempre al 100%, perché il grosso del consumo del processore è in idle, perché esistono tanti altri fattori che "schermano" il progresso dei core... ma progresso c'è, di norma.
          • Beccamorto scrive:
            Re: Una Domanda Circa I Consumi....
            Se non vado errato fino a poco tempo fa, mentre AMD dichiarava i consumi massimi, intel, invece, i consumi TIPICI, quelli massimi potevano essere anche (parecchio) maggiori!!!Se esaminiamo l'offerta di AMD, scopriamo che da loro i consumi decollano e vanno fuori controllo quando spingono al limite la tecnologia.Se esaminiamo l'offerta intel, vediamo che i consumi decollano su un numero maggiore di modelli: che intel stia spingendo di più al limite la propria tecnologia pur di mantenere il primato prestazionale riconquistato dopo 6 anni di inferiorità?
    • codroipo scrive:
      Re: Una Domanda Circa I Consumi....
      - Scritto da: Hiei3600
      .....come mai questi famigerati processori a 45
      nm,che dovrebbero consumare molto meno dei
      processori a 90 nm,finiscono sempre per consumare
      uguale?

      Vedete il Core 2 Extreme QX9650 - 130W di
      potenza,va bene che è il Top della gamma,Ti sei risposto da solo.
    • Super_Treje scrive:
      Re: Una Domanda Circa I Consumi....
      - Scritto da: Hiei3600
      .....come mai questi famigerati processori a 45
      nm,che dovrebbero consumare molto meno dei
      processori a 90 nm,finiscono sempre per consumare
      uguale?

      Vedete il Core 2 Extreme QX9650 - 130W di
      potenza,va bene che è il Top della gamma,ma come
      fa un processore da 45nm a consumare quanto un
      pesantissimo Pentium IV a 90nm?,dove sta tutta
      questa
      rivoluzione?

      Guardata qua:
      http://www.hwupgrade.it/news/cpu/
      16-processori-a-45-nanometri-da-intel_23212.html

      Uno Xeon può arrivare anche a 150W,pazzesco...

      Come al solito si parla si parla si parla ma alla
      fine per spingere le prestazioni al massimo si
      finisce sempre per alzare la frequenza di clock
      con conseguente aumento di calore e di corrente
      mangiata...ma quand'è che si comincia veramente a
      consumare poco?,devo mettere per forza una CPU da
      portatile nel mio Desktop per farlo consumare
      meno?Ti do' un consiglio : pigliati una scheda ITX con un processore Via Ester che consuma 0.5/1 watts non ha manco bisogno di ventole usa solo dissipatori passivi e te lo usi come useresti un normale pc.Poi torna qui e dicci che te n'e' parso, se sei riuscito a farci quello che ci fai normalmente ecc.ecc.ecc.Ti anticipo la risposta : e' un polmone!La mia risposta : volevi consumare poco facendo miliardi di operazioni al secondo, in un periodo in cui il risparmio energetico e' poco studiato/apprezzato/spinto.Non dico che sia impossibile consumare di meno facendo le stesse cose, pero'chi dovrebbe farlo non lo fa'.Tutto qui.
      • Hiei3600 scrive:
        Re: Una Domanda Circa I Consumi....


        Ti do' un consiglio : pigliati una scheda ITX con
        un processore Via Ester che consuma 0.5/1 watts
        non ha manco bisogno di ventole usa solo
        dissipatori passivi e te lo usi come useresti un
        normale
        pc.
        Poi torna qui e dicci che te n'e' parso, se sei
        riuscito a farci quello che ci fai normalmente
        ecc.ecc.ecc.

        Ti anticipo la risposta : e' un polmone!

        La mia risposta : volevi consumare poco facendo
        miliardi di operazioni al secondo, in un periodo
        in cui il risparmio energetico e' poco
        studiato/apprezzato/spinto.

        Non dico che sia impossibile consumare di meno
        facendo le stesse cose, pero'chi dovrebbe farlo
        non lo
        fa'.
        Tutto qui.La mia considerazione era più che altro questa:Se oggi si possono ottenere le prestazioni di un Pentium IV da 3,2 GHz(Roba di qualche anno fa),consumando 45 Watt o meno e magari generando così poco calore da non aver bisogno neanche di una ventola,perché non si offrono fra le tantissime versioni che ogni volta fanno di un architettura(Come hanno fatto con il Core Duo),anche delle soluzioni molto"Entry Level",tanto da consumare pochissimo e fare le stesse cose che faceva un computer Top di gamma qualche anno fa?,invece bisogna andarsi a cercare le soluzioni pensate esclusivamente per i portatili?....e poi guarda che io non ho mai detto di voler fare miliardi di operazioni al secondo,mi basta un CPU in grado di eseguire tutte le operazioni da Office(Insomma con programmi non pesanti),e che non mi costringa ogni volta a montarci addosso la ventola che fa le altre cose fa anche rumore(...).
        • Categorico scrive:
          Re: Una Domanda Circa I Consumi....
          Se 45W per te non sono troppo, gli Athlon 64 X2 versione BE arrivano a prestazioni pari ai 4400+, parecchio più veloci di qualsiasi P4http://www.amd.com/us-en/Processors/ProductInformation/0,,30_118_609,00.html?redir=CPT301So che le nuove CPU desktop AMD avranno anch'esse le versioni a basso consumo, non so però se sfrutteranno la nuova architettura solo per avere maggior potenza di calcolo rientrando nei 45W oppure anche per avere, restando più o meno alla potenza di calcolo degli attuali BE, consumi ancora più bassi.Comunque già con 45W puoi scegliere il dissipatore della CPU prevalentemente in base alla silenziosità e senza bisogno di andare sul raffreddamento a liquido.
          • Hiei3600 scrive:
            Re: Una Domanda Circa I Consumi....
            Grazie per le Info :p
          • Categorico scrive:
            Re: Una Domanda Circa I Consumi....
            - Scritto da: Hiei3600
            Grazie per le Info :pPrego, non c'è di che. :)Occhio però che anche con 45W, se vuoi usare un dissipatore fanless, a meno di non usare soluzioni complicate, devi ventilare bene il case, comunque se sostituisci la ventola da CPU, quasi sicuramente più piccola, con una ventola da case da 120mm e meno di 2000rpm, di sicuro ci guadagni in silenziosità.Quanto all'alimentatore, anche lì prendendo un modello con ventola di grosso diametro e bassa velocità di rotazione puoi migliorare molto le cose, nel mio attuale PC, con Athlon XP 2200+ con grossa ventola CPU a 2300rpm e ventola per case da 120mm (al peggio di quest'estate s'è resa necessaria, prima mi era bastato passare ai cavi IDE tondi per migliorare la circolazione d'aria), la piccola ventolina del vecchio alimentatore è ormai l'unica fonte di rumore degna di nota (a parte il vecchio CD-R LG che, le poche volte che ancora lo uso invece del DVD-R Sony, oltre 40x sembra un elicottero :o :p ). Ah, naturalmente ho una scheda video molto parca nei consumi, un radeon 9250, le basta il dissipatore passivo.
          • Hiei3600 scrive:
            Re: Una Domanda Circa I Consumi....
            :oGrazie ancora allora :p
  • The Raptus scrive:
    Investimenti
    Chissà quanto investivano prima del Core 2, quando l'unico metodo era continuare su una architettura derivata dall'8080A, tirare al massimo la frequenza e scaldare l'appartamento ... Se non c'era AMD a fare una sana concorrenza con un core RISC ottimizzato ho paura hce eravamo qui a gingillarci con un Pentium 4.SPeriamo che le cose procedano ancora su questa strada, Phenom permettendo ...P.S.: Certo che Penrin è propriouna bella macchina ...
    • codroipo scrive:
      Re: Investimenti
      - Scritto da: The Raptus
      Chissà quanto investivano prima del Core 2,tantissimo.hanno investito un macello e intanto cercato di vendere mrd finché gli è riuscito, quando han visto che non vendeva più, han tirato fuori il coniglio dal cappello, ma ti dico che ce l'avevano messo dentro prima che iniziasse lo spettacolo.Ora non devono far altro che godersi i frutti di una ricerca spasmodica, centellinandone i risultati a seconda di come arranca il competitor...
  • Beccamorto scrive:
    Anche gli altri chipmaker studiano l'Hf
    Afnio in esclusiva per intel?Per quanto ne so, no di certo, anche IBM (e quindi sicuramente anche AMD), NEC e altri stanno sviluppando tecnologie con dielettrici high-k a base di afnio, ma chissà perché i riflettori sono tutti per intel, come se avesse più bisogno di pubblicità di tutti gli altri messi insieme...Per giunta, nessuno che invece faccia notare che AMD, IBM e tanti altri arriveranno prima di intel alla litografia ad immersione.
    • Bottarella alla Bottà scrive:
      Re: Anche gli altri chipmaker studiano l'Hf
      - Scritto da: Beccamorto
      Afnio in esclusiva per intel?
      Per quanto ne so, no di certo, anche IBM (e
      quindi sicuramente anche AMD), NEC e altri stanno
      sviluppando tecnologie con dielettrici high-k a
      base di afnio, ma chissà perché i riflettori sono
      tutti per intel, come se avesse più bisogno di
      pubblicità di tutti gli altri messi
      insieme...
      Per giunta, nessuno che invece faccia notare che
      AMD, IBM e tanti altri arriveranno prima di intel
      alla litografia ad
      immersione.Leggendo i salamelecchi ad intel della stampa tecnica sembra di vedere Dini e Mastella che precipitosamente saltano di nuovo sul carro di Prodi, ora che hanno visto che per il momento non cadrà :p
    • ciccio garcia scrive:
      Re: Anche gli altri chipmaker studiano l'Hf
      Si parla di intel semplicemente perche' e' una tra le prime sui 45 nm e a usarlo realmente...
      • BSD_like scrive:
        Re: Anche gli altri chipmaker studiano l'Hf
        La prima a mettere in commercio cpu con tale tecnologia. La prima ad arrivarci è stata IBM.Tra parentesi sarebbe interessante vedere se IBM ha fornito proprie tecnologie di fabbricazione e/o tecnologie delle proprie cpus.Spero di NO:Intel ha già preso* troppo da HP prima e HP & Compaq poi (ora è un'unica company); come la concorrente AMD ha preso* troppo da Compaq.*Sostituire "preso" con "rubare"
Chiudi i commenti