Mozy: lo storage nelle nuvole non è infinito

La società che voleva fornire spazio senza fine a tutti torna sui suoi passi: lo spazio per i backup costa, online costa volendo anche di più. Cloud computing al tappeto?

Roma – Dopo gli ultimi 4 anni passati a offrire storage illimitato, Mozy cambia passo e riduce enormemente l’offerta di Gigabyte disponibili per i backup dei suoi clienti. Il “sogno” della sussidiaria del colosso EMC si infrange sulle mutate abitudini di archiviazione degli utenti, sempre più affamati di uno spazio digitale che non basta mai .

Il cambiamento nelle policy di Mozy può essere efficacemente sintetizzato con l’espressione “paga di più, ottieni di meno”: laddove in precedenza una sottoscrizione mensile da 4,99 dollari prometteva la possibilità di archiviare online una quantità illimitata di dati in formato digitale, ora con 5,99 dollari si ha diritto a 50 Gigabyte, con una opzione “multi-macchina” per il backup di tre computer e 125 GB di spazio a 9,99 dollari mensili.

Nel tentativo di giustificare la nuova policy, Mozy chiama espressamente in causa il cambiamento nelle “abitudini dei consumatori” e l’esplosione delle necessità di storage – remoto o locale che sia – al pari con la diffusione degli apparati fotografici ad alte risoluzioni, l’alta definizione per l’home video e l’apertura di numerosi store telematici specializzati nel digital delivery di ogni genere di contenuti.

Con l’abolizione dello storage illimitato Mozy prova inoltre a incrementare i margini di monetizzazione dei 70 Petabyte e oltre che gli utenti hanno già archiviato sui suoi server. Nel cambio di passo ci perde parecchio il cloud computing , o per meglio dire una delle caratteristiche che a sentire i suoi sostenitori rappresenterebbe un “vantaggio” del computing tra le nuvole rispetto a quello tradizionale.

Lo storage illimitato è infatti da sempre uno dei cavalli di battaglia di Google e gli altri giganti telematici, convinti della consistenza delle tesi che sorreggono il cosiddetto Web 3.0 : l’ammissione di fallimento di Mozy , una società specializzata nello storage online, è un colpo durissimo a quanti evangelizzano le folle su un futuro salvifico fatto di enormi server farm interconnesse a cui accedere attraverso terminali “stupidi”, gestiti da sistemi operativi talmente minimali da non essere molto più di un browser web e un kernel Linux ridotto all’osso.

Che il cloud computing non sia esattamente rose e fiori, e che anzi tutto sia fuorché una soluzione esente da problemi e potenziali disastri, viene d’altronde confermato da un altro incidente di alto profilo recentemente capitato tra le nuvole dei provider telematici. Se Mozy decreta la morte per stress dello storage illimitato, la presunta superiore affidabilità delle nuvole rispetto agli hard disk locali – un’altra “argomentazione” sbandierata ai quattro venti – è già bella che defunta grazie a Flickr e al suo “piccolo” incidente della cancellazione accidentale di 4.000 mila foto di un account attivo da 5 anni.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Emoticon e video scrive:
    Ma quanto????
    "cifra extra (20.000 dollari) per ogni esperto di sicurezza che riuscirà a trovare una vulnerabilità nella blindatissima sandbox di Chrome"..Quindi per ogni persona che trova un bug gli danno 20000$?Quindi se io fossi a conoscenza di un bug, iscrivo 50 persone che (casualmente) identificano lo stesso bug, mi danno 1 milione di dollari?correggere l'articolo :)
  • Mariottide scrive:
    mmmhhhh
    Eccola qua la solita tirchia di Google! Ruba codice ovunque facendo miliardi ma quando è ora di pagare si fa sempre ridere dietro.Sul mercato nero un bug di questo tipo lo pagano almeno 3-4 volte di più!Pezzenti.
    • zuzzurro scrive:
      Re: mmmhhhh
      Peccato che al mercato nero non prenderesti la stessa visibilità di tirare fuori un bell'exploit al pwn2own...
    • Suppalova scrive:
      Re: mmmhhhh
      Sul mercato nero 20000 per un bug?Hai idea di quello di cui parli o e' per rispettare la tradizione commentistica di PI?
      • Mariottide scrive:
        Re: mmmhhhh
        - Scritto da: Suppalova
        Hai idea di quello di cui parli Io si. E tu?
        • collione scrive:
          Re: mmmhhhh
          non dire XXXXXXXgli exploit pack con tanto di exploit 0-day aggiunti freschi freschi si pagano max 3000 dollari
          • Mariottide scrive:
            Re: mmmhhhh
            - Scritto da: collione
            non dire XXXXXXX

            gli exploit pack con tanto di exploit 0-day
            aggiunti freschi freschi si pagano max 3000
            dollariOps....adesso ho capito l'arcano :DAvevo letto 2000$ nella notizia....stupidi cellulari con lo schermo piccolo :D
          • cyberdemon8 scrive:
            Re: mmmhhhh
            vabbè dai gli errori possono capitare a tutti ma onde evitare di scatenare flame si potrebbe usare un po' di diplomazia...invece di dare subito dei tirchi a Google potevi scrivere che secondo te il premio era un pochettino troppo basso e magari specificare la cifra che credevi di aver letto...Poi che qui su PI si commenti sempre con toni da tifosi nello stadio ormai è tradizione (non mi riferisco a te in particolare sia chiaro, è un discorso generale ;-P )
          • collione scrive:
            Re: mmmhhhh
            come direbbe ruppolo: "prendi un iphone 4" :Dno no lo schermo dell'iphone 4 non è piccolo, è la dimensione imposta da san Stefano Giobbe, quindi non può assolutamente essere piccolo :D
  • Steve Robinson Hakkabee scrive:
    E adesso fate le vostre previsioni
    chi cadrà per primo?forza finalcut tu che sai tutto....
    • rotfl scrive:
      Re: E adesso fate le vostre previsioni

      forza finalcut tu che sai tutto....(rotfl)
    • panda rossa scrive:
      Re: E adesso fate le vostre previsioni
      - Scritto da: Steve Robinson Hakkabee
      chi cadrà per primo?

      forza finalcut tu che sai tutto....Si, vabbe'...La cosa interessante sara' vedere chi cade per secondo.O se, proprio vuoi sparare sulla croce rossa, se a far cadere il primo ci mettono meno del tempo di Usain Bolt sul 100 metri piani.
    • maltese scrive:
      Re: E adesso fate le vostre previsioni
      - Scritto da: Steve Robinson Hakkabee
      chi cadrà per primo?

      forza finalcut tu che sai tutto....io scommetto che anche stavolta cadrà iphone per primo
    • suc scrive:
      Re: E adesso fate le vostre previsioni
      - Scritto da: Steve Robinson Hakkabee
      chi cadrà per primo?sicuramente Firefox, visto che siamo nel 2011 ed è l'unico browser a non aver ancora implementato uno straccio di modalità protetta/sandbox!
      • krane scrive:
        Re: E adesso fate le vostre previsioni
        - Scritto da: suc
        - Scritto da: Steve Robinson Hakkabee

        chi cadrà per primo?
        sicuramente Firefox, visto che siamo nel 2011 ed
        è l'unico browser a non aver ancora implementato
        uno straccio di modalità protetta/sandbox!Lo staff che ha studiato la modalita' protetta per explorer e' lo stesso che prima sviluppava biciclette per pesci.
Chiudi i commenti