MP3 salterà sui walkman di Sony?

Il mercato preme e Sony potrebbe scegliere di supportare nei suoi prossimi player audio la musica compressa in formato MP3. Un passo che seguirebbe le orme di Apple


Londra – Con quella che potrebbe definirsi una svolta storica nella strategia di Sony per il mercato delle musica digitale, un portavoce francese della società ha anticipato che nel prossimo futuro il codec audio ATRAC sarà probabilmente affiancato da quello MP3.

Se la mossa verrà confermata dai vertici giapponesi c’è da attendersi, per il prossimo futuro, l’introduzione di walkman digitali targati Sony in grado di riprodurre, senza nessuna conversione, i file MP3. Una scelta che ricalca quella fatta da Apple, che nel proprio iPod ha affiancato la propria tecnologia di compressione audio AAC con quella MP3.

Nel passato Sony è stata sempre molto protezionista nei confronti della propria tecnologia e, se oggi sembra disposta a scendere ad un tale compromesso, la motivazione va ricercata proprio nel grande successo riscosso da iPod e iTunes.

Oggi gli utenti di Sony che vogliano riversare musica in formato MP3 sui propri player devono prima convertirla in ATRAC con un apposito software fornito dal produttore: ciò significa ulteriore perdita di qualità e, soprattutto se i file sono tanti, un po’ (o tanta) pazienza. Il malcontento degli utenti sembra ora aver convinto Sony della necessità di cambiare strategia e abbracciare il vetusto, ma ancora onnipresente, MP3.

Secondo quanto spiegato da Jean-Baptiste Duprieu, un portavoce di Sony France, l’idea di supportare MP3 è ancora in fase di approvazione: nel caso passasse, i primi player a beneficiare della novità sarebbero quelli basati su memoria flash.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Sempron caron
    Tutti comunque ancora fuori dalla portata degli utenti medi (onesti) soprattutto in relazione al software comunemente utilizzato (applicatici office, mail, navigatori) dal 75% degli utenti. Se pensate che icspì + office da soli fanno grosso modo due pc entry level.... la svolta da libri di storia ci sarà quando leggerete: "180 $ per mille pezzi incluso s.o. ecc."...Utopia
  • Anonimo scrive:
    Basso costo ????
    Una scheda All in One con Chipset SIS + un processore AMD SEMPRON 2600 costano l' esatta metà ...... e vanno MOLTO meglio, specie con applicazioni miste .....
  • Akiro scrive:
    pompare? dovrebbero SGONFIARE
    prima di pompar i pc andrebbero sgonfiati i prezzi...e non esiste che una scheda madre di nemmeno 2 anni fa non possa più esser riparata o trovata, è uno scandaloe poiparlano di riciclare i componenti del pc... -__-
    • Anonimo scrive:
      Re: pompare? dovrebbero SGONFIARE
      ehhh hai ragione... parlando tanto di smaltimento delle schede, video ,,,,,,etc etc etc Sul fatto dei prezzi hai ragione sono ancora troppo cari.... se voglio un entry-level onesto .... devono ancora scendere...... sul fatto delle riparazione.... orami se ci fai caso in tutti i campi si fa prima a comprarne uno nuovo invece di riparare... come si faceva una volta..... nn conviene a te .....e nenache a loro :-DSe stiamo a guardare i prezzi che ci sono in giro... beh c'è veramente da mettersi le mani nei capelli...... per caso siete passati ultimanmente da un meccanico d'auto?? :-Dla si che si fanno delle "grasse risate" !!ciao gentepinius
      • Anonimo scrive:
        Re: pompare? dovrebbero SGONFIARE
        Inoltre la cosa vale un po' per tutti gli hardware, non solo cpu & simili.Ogni singolo componente e periferica viene aggiornato ogni tot mesi e i pezzi vecchi vengono ritirati.L'unica è sperare di trovare qualche giacenza di magazzino, ma non è facile.Oggi l'entry level degli athlon Xp praticamente è il 2200+.Ok, è uscito l'athlon 64, ma mi sembra che costi ancora un po' troppo in relazione alle esigenze attuali di un utente domestico.Poi badate bene:processore+potente(e costoso)=scheda madre necessaria+aggiornata(e costosa)=memorie+veloci (e costose).Poi già che ci siamo tanto vale mettere un disco bello grosso, una scheda video all'altezza della configurazione, un alimentatore da 600watt per mandare avanti quel forno....ecc.Risulato: un conto salatissimo.Intel "pompa" i pc economici nel senso che dota di maggiori prestazioni i suoi sistemi integrati audio-video. In tal senso il pc è economico, perchè devi comprare meno pezzi.
Chiudi i commenti