MPAA ad alzo zero contro BitTorrent e il P2P

Vince in tribunale e rimpiazza il celeberrimo sito LokiTorrent con una propria dichiarazione. Annuncia che perseguirà gli utenti registrati al sito e ha già una serie di altri siti nel mirino. Diffide contro eDonkey


Roma – C’è maretta in rete dopoché venerdì la home page di LokiTorrent, uno dei più conosciuti siti dedicati allo sharing tramite le tecnologie BitTorrent, è stata sostituita da una pagina della MPAA , l’associazione degli studios americani.

Su quel sito ora campeggia la scritta a caratteri cubitali “Puoi cliccare ma non puoi nasconderti” e una breve dichiarazione:

“Ci sono siti che offrono download legali. Questo non è uno di quelli.
Questo sito è stato chiuso in modo permanente dalla sentenza di un tribunale perché favorisce il download illegale di film protetti dal diritto d’autore. Il download illegale di film ruba lo stipendio a migliaia di persone che lavorano duro e ostacola la creatività. Scaricare illegalmente film da siti come questo senza autorizzazione viola la legge, è furto e non è anonimo. Rubare film lascia una traccia. L’unico modo di non essere presi è astenersi”.

La sentenza a cui si riferisce MPAA è quella che nei giorni scorsi ha portato alla condanna di Edward Webber, noto come “Loki”, il gestore del sito. Stando agli studios, Webber è stato condannato a risarcire le case di produzione e diffidato dal compiere ulteriori nuove azioni che favoriscano quella che gli studios definiscono pirateria.

Non solo, in una nota diffusa dalle major del cinema si legge che il tribunale ha imposto a Webber di consegnare tutti i log di accesso al sito “che forniranno la via a coloro che hanno usato LokiTorrent per le proprie attività illegali”. Un’affermazione che per qualche ora ha creato enorme sconcerto nei numerosissimi utenti del sito che temono di finire a loro volta nel mirino degli studios. Ma è una eventualità remota , come sottolineano gli esperti di Slyck.com , visto che i log di cui potranno entrare in possesso le major sono estremamente limitati.

In particolare sono log che potrebbero tuttalpiù dimostrare che un computer con un certo IP abbia scaricato un certo file.torrent ma non può consentire in tribunale di sostenere che l’utente, con quell’IP, abbia effettivamente scaricato i materiali a cui quel file fa riferimento. Conservare log approfonditi sulle attività degli utenti avrebbe peraltro richiesto notevoli risorse, oltre a risultare invasivo, perciò nel peggiore dei casi, associandoli ad altri dati che le major potrebbero aver raccolto in rete, forse quei log potranno consentire di identificare alcuni dei più impegnati heavy user . Secondo il gestore di un sito web che utilizza lo stesso codice su cui era basato LokiTorrent “i file di log tendono a crescere anche di un gigabyte al giorno. La maggiorparte dei gestori o li disabilita o li ripulisce ogni pochi giorni. E così c’è veramente poca informazione”. Né si può escludere che Loki, da tempo nel mirino delle major , abbia da settimane ridotto o disabilitato completamente le attività di logging, questo anche a fronte della forte crescita del pubblico e dunque di log sempre più impegnativi da gestire e registrare. “Questa vicenda – ha sostenuto il direttore dell’antipirateria MPAA John Malcom – ci dovrebbe dare informazioni sugli utenti di LokiTorrent coinvolti in un clamoroso atto di pirateria contro il cinema. Vedremo quelle informazioni e decideremo quale sia la giusta strada da seguire”.

La clamorosa decisione della MPAA di rimpiazzare la home page di LokiTorrent con una propria pagina, con un’operazione che qualcuno ha equiparato al defacement , va letta nel braccio di ferro che si era creato con LokiTorrent, tra i pochissimi siti che fin qui hanno tentato di resistere alla diffida delle major scegliendo invece di lottare e, come si ricorderà, chiedendo una mano alla comunità .


L’accusa che ora paradossalmente pesa su Webber è quella di aver utilizzato i denari che la comunità gli ha affidato per combattere legalmente MPAA, in modo da riuscire a “tener buone” le stesse major e a garantirsi una via di uscita. Parliamo di circa 40mila dollari che decine di migliaia dei 68mila utenti registrati di LokiTorrent hanno offerto a Webber. Ma sono accuse, viste le conseguenze giudiziarie per lo stesso Webber e il fatto che gli siano stati chiesti risarcimenti vicino al milione di dollari, che sembrano lasciare il tempo che trovano. Ovvio naturalmente che queste accuse siano destinate a rendere tutto ancora più difficile per gli altri operatori di siti BitTorrent e a facilitare le azioni della MPAA.

Secondo p2pforums.com e altri siti focalizzati sul mondo del p2p la sconfitta di LokiTorrent è pesantissima non tanto, come si è detto, per le conseguenze legali della vicenda quanto perché da oggi per gli operatori dei siti BitTorrent la vita sarà più difficile e sarà pure più complesso difendersi sul piano legale. Come segnala anche CdFreaks , quanto avvenuto rappresenta un segnale fortissimo per gli operatori dei siti torrent. MPAA ha affermato che grazie alle proprie azioni di diffida contro i gestori degli spazi web che mettono a disposizione i torrenti a file protetti avrebbe portato ad una riduzione del 40 per cento di questo genere di operatori.

Va detto però che le tecnologie peer-to-peer hanno molte vite e molte anime e c’è già chi diffonde in rete una prima lista di siti BitTorrent attivi e funzionanti. Siti che in molti casi si trovano al di fuori della portata dell’azione legale di MPAA e soci. Non solo, sono anche molti i software di sharing assai popolari, come eXeem o Shareaza che hanno integrato BitTorrent offrendo ulteriori alternative agli utenti.

Anche per questo, non contenta dell’importante colpo messo a segno con LokiTorrent, MPAA ha già annunciato che invierà lettere di diffida confezionate sulla base del contestatissimo Digital Millennium Copyright Act anche ai gestori di quattro siti legati ad un’altra tecnologia di sharing assai popolare: eDonkey . Si tratta di spazi web che offrono una registrazione a pagamento e, sostiene la MPAA, “un’assistenza sostanziale nel download di copie pirata di film”. Siti come brandnewmovies.com , moviepros.net , downloadmuch.com e downloaditall.com .

Per seguire tutta la campagna MPAA contro il file sharing clicca qui

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Ma scherzi?
    Assolutamente no!!! Anzi è molto peggio: se fotografi un disegno della torre Eiffel, tu hai i diritti come fotografo, ma chi l'ha disegnato quelli di autore dell'opera d'arte... E ovviamente, ci sono anche i diritti del proprietario della cosa fotografata...Non se ne esce... :-(
  • Anonimo scrive:
    Re: Mantellini: sfiorare la superficie...
    - Scritto da: Anonimo
    linux... ). E' un modo come un altro per
    raccogliere soldi, chiederne di meno aiIl divieto di fare fotografie e' inapplicabile, si tratta di un accordo tra l'autore e l'amministrazione volta a creare scandalo, articoli di giornali, siti di indignati cittadini che per protesta pubblicano montagne di foto, articoli alla Mantellini ecc ecc. un una parola promozione gratis e mondiale per l'autore.Che alla prossima opera o alla prossima intervista, o per il prossimo libro di arte moderna, potra' chiedere di piu'.Gia' me lo vedo sui giornali "Esce in Italia il nuovo libro del famoso autore del contestato Cancello delle Nuvole di Chicago". E tutti "Ah si ne ho letto qualcosa, mi pare su PI".
  • Anonimo scrive:
    Re: Mantellini: sfiorare la superficie..
    Nessun pappone tra brevetti e copyright. Hanno entrambi la stessa radice. Se hai fatto diritto sai che si studiano entrambi nello stesso ambito che è il diritto industriale. Quanto al resto rimango della mia idea, troppe volte ho sentito parlare di abolizone del copyright e dei brevetti.E non si acpisce perchè qualcosa che IO invento debba essere limitato per legge. Sarò semmai IO a deciderne l'utilizzabilità o meno (come fa mantellini) delle MIE creazioni. (fatte ovviamente salve le eccezioni già previste dalla legge)
  • Gatto Selvaggio scrive:
    Re: Andrà tutto a posto da solo

    ho paura che andrà a finire
    così ... almeno per me.Vedo che non siamo in pochi.
  • Gatto Selvaggio scrive:
    Re: Andrà tutto a posto da solo

    Eh la miseria! Speriamo di no! :
    [...]
    Ma prima di arrivare a quel punto io vado a
    vivere altrove...Intendo dire che esiste una corrente d'opinione per cui oggi in circolazione ci sarebbe una quantità di moneta spropositata rispetto alla ricchezza reale. Se ciò è vero, dovrebbe arrivare prima o poi una crisi economica.Soluzioni? BOH! Tener pochi liquidi (e qui ci siamo) e al posto del denaro possedere "ricchezza reale" (cioè? lingotti d'oro sepolti nel sottoscala?).
  • jokanaan scrive:
    Re: Mantellini: sfiorare la superficie..
    stai facendo un pappone confuso tra brevetti e copyright.e a me sembra che i secondi siano usati solo in maniera offensiva.ma di eliminare i copyright non parla nessuno, tant'é che lo stesso mantellini licenzia le sue opere in CC (che per quanto libero, è pur sempre un (C) ).sarebbe bello poterlo eliminare del tutto 'sto cavolo di (C), ma sarebbe una cosa troppo futuristica. Non sarebbe però male ridefinirlo e rinchiuderlo in vincoli abbastanza stretti da non consentire usi distorti, che non sono affatto la minoranza come tu asserisci.
  • Anonimo scrive:
    Mantellini: sfiorare la superficie...
    ... ma mai andare in profondità...Si è chiesto perchè quella che lei chiama l'arroganza di pochi sia messa in atto e da chi? Chi lo fa è una istituzione pubblica, come il comune ad esempio, per raggranelare denaro per fini pubblici (sa, le panchine o la pulizia delle strade ancora non si riescono a fare con linux... ). E' un modo come un altro per raccogliere soldi, chiederne di meno ai cittadini e offrire maggiori servizi. E questo si fa chiedendo un compenso ogni volta che una opera che appartiene alla città viene utilizzata. Trovo anche io eccessivo richiedere il pagamento ai turisti. Ma trovo assolutamente corretto pretendere che chi usa professionalmente quelle immagini (come lei nel suo articolo (senza infatti il suo articolo sarebbe stato certamente meno significativo) paghi un compenso.Il copyright è in assoluto uno dei fondamenti della nostra civiltà di diritto. Che si cerchi di farlo passare per uno strumento al servizio di pochi è semplicemente una follia. Che vi siano delle storture e delle applicazioni errate è vero ma volerlo eliminare assomiglia molto al processo di delegittimazione in atto nel nostro paese verso uno dei tre poteri dello stato:la magistratura. Che sbaglia, è vero, che a volte applica leggi singolari, è vero, ma che è assolutamente fondamentale e indiscutibile. In poche parole non si può regredire sulla strada delle conquiste del diritto, si può perfezionare, migliorare ma non distruggere. Troppo spesso sento parlare in questo sito di abbattere il copyright e mi pare una follia. Sarà un sistema imperfetto come tutte le cose umane ma ne abbiamo maledettamente bisogno, basti pensare all'evoluzione esponenziale della tecnologia o della ricerca scientifica e culturalke da quando esiste: in un paio di centinaia di anni il mondo ne è stato stravolto in positivo come mai in passato.Disk O'Grafico
  • Anonimo scrive:
    Re: Americani e affini:ora basta!
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo



    - Scritto da: Anonimo


    Gli americani, statunitensi per la


    precisione: popolo grandioso che va

    nello


    spazio, conqusta la luna, ma dato
    che la


    Bibbia dice che la terra è

    piatta non


    si può dire il
    contrario...se


    leggessero bene la loro tanto amata

    Bibbia,


    al capitolo Genesi troverebbero
    scritto

    che


    Dio creò il mondo ed in
    ultimo

    l'uomo


    con la prerogativa di condividere
    ed

    usare


    tutto ciò che vi si
    trovava.


    Mi sembra per lo meno patetico,
    vista la


    loro dogmatica affermazione che la

    Bibbia


    dice il vero, negare con i brevetti

    sulle


    idee, la loro stessa Bibbia....ma
    visto

    le


    loro enormi incongruenze di fondo
    ormai

    non


    mi stupisco più di niente.


    L'amaro in bocca mi viene vedendo
    che

    gli


    europei, che con Galilei come
    esempio,

    hanno


    sempre gardato alle cose con meno


    dogmatismo, vogliano infine
    emularli....



    Purtroppo il problema non è

    riconducibile ad un solo paese, od un
    solo

    popolo.

    Qui c'è gente che, benché

    già ricchissima, vuole esserlo
    ancora

    di più.

    E per avidità e sete di denaro,
    non

    si farebbe scrupolo di trovare il modo
    di

    brevettarsi anche l'aria.

    Anche a costo di lasciare in apnea
    tutti gli

    altri.

    Non fai altro che confermare che nonostante
    la loro Bibbia, servono
    Mammona......:@:s:(:'(:'(:'(:'( invece di
    Dio.
    Forse bisognerebbe spiegarglielo.....Quante seghe...
  • Anonimo scrive:
    Re: Americani e affini:ora basta!
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo

    Gli americani, statunitensi per la

    precisione: popolo grandioso che va
    nello

    spazio, conqusta la luna, ma dato che la

    Bibbia dice che la terra è
    piatta non

    si può dire il contrario...se

    leggessero bene la loro tanto amata
    Bibbia,

    al capitolo Genesi troverebbero scritto
    che

    Dio creò il mondo ed in ultimo
    l'uomo

    con la prerogativa di condividere ed
    usare

    tutto ciò che vi si trovava.

    Mi sembra per lo meno patetico, vista la

    loro dogmatica affermazione che la
    Bibbia

    dice il vero, negare con i brevetti
    sulle

    idee, la loro stessa Bibbia....ma visto
    le

    loro enormi incongruenze di fondo ormai
    non

    mi stupisco più di niente.

    L'amaro in bocca mi viene vedendo che
    gli

    europei, che con Galilei come esempio,
    hanno

    sempre gardato alle cose con meno

    dogmatismo, vogliano infine emularli....

    Purtroppo il problema non è
    riconducibile ad un solo paese, od un solo
    popolo.
    Qui c'è gente che, benché
    già ricchissima, vuole esserlo ancora
    di più.
    E per avidità e sete di denaro, non
    si farebbe scrupolo di trovare il modo di
    brevettarsi anche l'aria.
    Anche a costo di lasciare in apnea tutti gli
    altri.Non fai altro che confermare che nonostante la loro Bibbia, servono Mammona......:@:s:(:'(:'(:'(:'( invece di Dio.Forse bisognerebbe spiegarglielo.....
  • Anonimo scrive:
    Re: Bravo Mantellini! Ottima pubblicita'
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo



    - Scritto da: Anonimo


    Un altro articolo
    interessantissimo e

    ben


    approfondito del buon Mantellini.
    Devo

    dire


    che i suoi sono fra gli interventi
    di


    maggior qualità di questa
    rivista


    online, ed uno dei pochi motivi
    per cui

    la


    consulto ancora.





    Complimenti!



    Gia' complimenti, ma... ho dato una
    rapida

    occhiata su internet cercando le
    reazioni di

    altri in merito a questa scultura. Di
    fatto

    quello che ne ho ricavato e' che il
    divieto

    di fotografare il "fagiolo" ha fatto
    nascere

    dozzine di siti di foto dell'oggetto in

    questione, nati per curiosita' o per

    protesta, ha fatto quindi parlare di se'

    enormemente e molto piu' di quello che

    l'oggetto in se' avrebbe meritato. In
    una

    parola, pubblicita' gratuita, che il
    buon

    Mantellini e PI hanno contribuito a
    fornire

    all'artista.



    Redazione e lettori, che ne pensate?

    Non credete che l'accordo con la

    municipalita' di Chicago, con tali norme

    inapplicabili di divieto di foto, sia
    stata

    fatta ad arte - o quanto meno che i le
    sue

    conseguenze siano state ben ponderate

    dall'artista?



    Per cui un applauso con una mano sola a

    Mantellini che mi pare che in questa

    situazione, al di la' delle corrette

    considerazioni generali sul copyright,
    si

    sia suo malgrado prestato al gioco di un

    furbo, concedendogli tanta pubblicita'

    gratuita e facendo concentrare i
    lettori di

    PI su questo bel nome, Kapoor, Kapoor,

    Kapoor, Kapoor, ...

    Certo caro (troll) . Non vedo l'ora che mi
    arrivi la 14esima, cosi' mi precipitero' a
    comprare un'opera di questo artista.
    Grazie per la dritta P.I. ;)Ovviamente, non saresti tu, singolo lettore privato, il cliente di opere simili. Se non sei stupido sai che essere famosi, per uno scultore, o per chiunque vuol dire interviste pagate, essere chiamato in televisione, avere avanzamenti di carriera.Ma forse non sai.
  • jokanaan scrive:
    denunciamo mantellini!
    ha violato il copyright sul fagiolo! :D (troll)
  • jokanaan scrive:
    Re: Il fagiolo fa schifo...
    - Scritto da: Anonimo
    si sta bene anche senza foto.a me il fagiolo ricorda Serious Sam: the first encounter. Certe "cose" assomigliavano proprio al fagiolo, non trovate?
  • Anonimo scrive:
    Re: copyright vs. pagamento
    - Scritto da: AnyFile
    Ma penso che tutte le opere d'arte sia
    protette da copyright!

    Se cosi' non fosse chiunque potrebbe dire
    che e' lui l'autore di una certa opera
    (copyright significa originarimente questo
    stabilire chi e' l'autore e concedere a lui
    il diritto di decidere chi possa avere una
    copia dell'autore), e potrebbe perfino
    vendere l'opera o sue copie.L'attribuzione e il copyright sono cose ben diverse.Un opera può essere attribuita a X senza che questo ne eserciti alcun diritto di copia. Il copyright non c'entra con l'autore di un opera ma è semplicemente il diritto di "copiarla", la maggior parte degli autori di cose "importanti di oggi" non ne detiene il copyright o ne detiene una reminiscenza che fa pensare alle elargizioni di cibo gratuito a roma. Detto X autore della tal opera egli ne avrà il copyright salvo accordi 'particolari' (che in pratica vengono sempre stipulati, dato che da noi servono dei pezzi di carta rettangolari di varia grandezza e vari colori con bande scintillanti per vivere), ma se X pure essendo autore della tal opera non ne avesse i diritti di copia, sarebbe autore lo stesso e nessun'altro potrebbe spacciarsi per autore in quanto la paternità non si cede col copyright.Detto questo SÌ: il copyright è _PROFONDAMENTE_ sbagliato, per molto e molto tempo non ce n'è stato il concetto in quanto era folle alla mente di tutto pensare che chi scrivesse una frase o dicesse una parola potesse vantare poi il diritto di elargire a chi desiderava il diritto di usarla: se X sente una frase da Y, Y non può e non deve impedirgli di ripeterla, altrimenti si è nel mondo degli incubi di Orwell e soci; per analogia si giunge a comprendere come l'autore di checchessia una volta che ha pubblicato la sua opera non può più vantarne diritto di copia in quanto l'opera è lì, è stata vista, sarà ricordata e potrà essere ripetuta infinite volta nella mente, nei video, negli scritti, nelle parole, nelle foto, nelle registrazioni audio.Come poi una persona che si definisce "autore", e dice di voler guadagnare con questo, possa effettivamente guadagnare, non è affar mio preoccupare, ma faccio notare che la FSF è viva grazie alle donazioni e non grazie al diritto di copia e così altre (tante) realtà. Perché? Perché alcuni hanno sentito il dovere di contribuire e ripagare, dovere che NESSUNO sente nei confronti di dj francesco e altri mondaioli. Avete letto bene: NESSUNO. Voi forse sentite questo dovere? (E no, io non scarico le canzoni di dj francesco)
  • Anonimo scrive:
    Re: Vabbe'
    - Scritto da: Anonimo
    ps: carina la pubblicità anche sul
    box dei commentiEhi tu ... si parlo proprio a te ... tu che hai taggato come [OT] il messaggio poco sopra ... ti sembra OT? È perfettamente IT, IT per questo thread in quanto l'autore così ha detto :))))))))))))E cmq tutta questa pubblicità è una rottura ... smettete di metterla dentro PI stesso, rimanete a linkare iframe|immagini esterne, sennò va alla fine che su adblock devo metterci http://punto-informatico.it/* ;P
  • Anonimo scrive:
    Re: Faccio notare articolo su Repubblica
    - Scritto da: Anonimo

    ..che fa una affermazione allarmante:

    Parla Stefano Lai, responsabile, in
    Vodafone, degli accordi con le major
    discografiche per la vendita di musica
    su cellulari:

    "L'esperienza della pirateria su Internet le
    ha scottate, non vedono quindi con simpatia
    i nuovi media. Ma i cellulari sono
    tutt'altra cosa, sono reti sicure. Inoltre i
    brani musicali in vendita hanno un codice di
    protezione che ne impedisce la copia su
    altri dispositivi, quali il computer"

    www.repubblica.it/2005/b/sezioni/scienza_e_te

    Avete letto bene: le chiama "RETI SICURE".
    [cut]Hai capito a cosa si fa riferimento con il termine "trustworthy computer"?SalutiProspero
  • Anonimo scrive:
    Re: Abbiamo trovato il modo...
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo

    ...di risanare il deficit italiano!!!

    Evvai! Solo con le foto scattate a Roma

    l'intero PIL giapponese dovrebbe finire

    nelle nostre tasche!



    mavacagher!
    E' una idea mooolto interessante: qualcuno
    del governo ci legge?Egr. Dott. Ing. Rag. Spett.le Anonimo,sebbene sconcertato dal suo continuo scrivere e rispondersi da solo, sono lieto di informarLa che IO, "Presidente Operaio d'Italia"©® e "Muratore Venerabile di Primo Livello Elevato ed Eletto alla e dalla Luce Divina"®©, conosciuto dai plebei come Lei col nome di "Cavaliere Mascarato"©®®©, ho letto e recepito il Suo consiglio gratuito e La avviso con sommo piacere onanistico-manipolatorio che lo metterò in pratica il più preso possibile.RingraziandoLa infinitamente, La inculo cordialmente e porgo i miei più sentiti ossequi alla Signora (nota per la Signora: sono sempre libero per una bella donna; chi ha occhi per leggere, legga),Santo Silvio da Arcore (già seconda incarnazione di Gesù)P.S.Se vuole sostenerMI La invito ad acquistare una MIA litografia autografata e autenticata al modico prezzo di 20 sacchi: http://www.ecompratelo.it/default.asp?sku=55&where=2
  • Anonimo scrive:
    Re: Milioni di libri nel p2p
    - Scritto da: Anonimo
    Ma che cavolo dici? Nelle nazioni povere non
    c'hanno i soldi per comprare libri, ma ce li
    hanno per pagarsi il pc e la connessione ad
    internet? Ma sei fuori?Ci sono aule, accessi condivisi, internet point. Gli abitanti piu' istruiti dei paesi peveri sono molto attenti al potenziale che ha Internet e alle possibilita' che puo' dare alla loro vita. E lo usano in maniera proficua per trovare lavoro all'estero, scaricare i moduli per un VISA turistico o di lavoro e tenersi in contatto coi parenti e connazionali all'estero per aiutarcisi in vari modi.E' solo da noi che la gente va solo nei siti del Grande Fratello e alla ricerca di suonerie e cazzate!
  • Anonimo scrive:
    Re: e cosa possiamo fare?
    L'idea sarebbe di brevettare tutti i metodi di pagamento esistenti in questa maniera qualsiasi azione di pagamento sarebbe lecita solo se allegata di tassa. Ovviamente i diritti sarebbe in percentuale più alta nel caso di pagamento per diritti di copyright
  • Anonimo scrive:
    Re: Faccio notare articolo su Repubblica
    A questi geniacci sfuggono alcuni particolari:1- I Browser del Cellulari caricano le pagine web html e riconoscono i mime type dei file dei pc, in altre parole con un nokia S60 basta dare l'url di un sito web qualunque e si può scaricare da questo esattamente come con un pc compresi file midi,amr,wav,mp3....2- Il software dei cell sarà anche blindato ma sempre nel caso di alcuni smartphone installando qualche programma di terzi le blindature vanno a farsi friggere3- Ma lo sanno che esiste er-mulo su nokia ? :D 4- E ancora... che esistono le flat gprs... 8)Prima di innescare su cellulare un processo pari (ma molto più veloce a lv. diffusione) a quello presente su pc che cominciano a limare i prezzi da ora che 2/3/4 euro per una suoneria sono veramente esagerati !
  • Anonimo scrive:
    Re: Bravo Mantellini! Ottima pubblicita'
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo

    Un altro articolo interessantissimo e
    ben

    approfondito del buon Mantellini. Devo
    dire

    che i suoi sono fra gli interventi di

    maggior qualità di questa rivista

    online, ed uno dei pochi motivi per cui
    la

    consulto ancora.



    Complimenti!

    Gia' complimenti, ma... ho dato una rapida
    occhiata su internet cercando le reazioni di
    altri in merito a questa scultura. Di fatto
    quello che ne ho ricavato e' che il divieto
    di fotografare il "fagiolo" ha fatto nascere
    dozzine di siti di foto dell'oggetto in
    questione, nati per curiosita' o per
    protesta, ha fatto quindi parlare di se'
    enormemente e molto piu' di quello che
    l'oggetto in se' avrebbe meritato. In una
    parola, pubblicita' gratuita, che il buon
    Mantellini e PI hanno contribuito a fornire
    all'artista.

    Redazione e lettori, che ne pensate?
    Non credete che l'accordo con la
    municipalita' di Chicago, con tali norme
    inapplicabili di divieto di foto, sia stata
    fatta ad arte - o quanto meno che i le sue
    conseguenze siano state ben ponderate
    dall'artista?

    Per cui un applauso con una mano sola a
    Mantellini che mi pare che in questa
    situazione, al di la' delle corrette
    considerazioni generali sul copyright, si
    sia suo malgrado prestato al gioco di un
    furbo, concedendogli tanta pubblicita'
    gratuita e facendo concentrare i lettori di
    PI su questo bel nome, Kapoor, Kapoor,
    Kapoor, Kapoor, ...Certo caro (troll) . Non vedo l'ora che mi arrivi la 14esima, cosi' mi precipitero' a comprare un'opera di questo artista.Grazie per la dritta P.I. ;)
  • Anonimo scrive:
    Re: Bravo Mantellini! Ottima pubblicita'
    - Scritto da: Anonimo
    Un altro articolo interessantissimo e ben
    approfondito del buon Mantellini. Devo dire
    che i suoi sono fra gli interventi di
    maggior qualità di questa rivista
    online, ed uno dei pochi motivi per cui la
    consulto ancora.

    Complimenti!Gia' complimenti, ma... ho dato una rapida occhiata su internet cercando le reazioni di altri in merito a questa scultura. Di fatto quello che ne ho ricavato e' che il divieto di fotografare il "fagiolo" ha fatto nascere dozzine di siti di foto dell'oggetto in questione, nati per curiosita' o per protesta, ha fatto quindi parlare di se' enormemente e molto piu' di quello che l'oggetto in se' avrebbe meritato. In una parola, pubblicita' gratuita, che il buon Mantellini e PI hanno contribuito a fornire all'artista.Redazione e lettori, che ne pensate?Non credete che l'accordo con la municipalita' di Chicago, con tali norme inapplicabili di divieto di foto, sia stata fatta ad arte - o quanto meno che i le sue conseguenze siano state ben ponderate dall'artista?Per cui un applauso con una mano sola a Mantellini che mi pare che in questa situazione, al di la' delle corrette considerazioni generali sul copyright, si sia suo malgrado prestato al gioco di un furbo, concedendogli tanta pubblicita' gratuita e facendo concentrare i lettori di PI su questo bel nome, Kapoor, Kapoor, Kapoor, Kapoor, ...
  • Anonimo scrive:
    Re: Questo non è giornalismo
    AAA cedesi troll
  • Anonimo scrive:
    Re: Questo non è giornalismo
    apportare qualcosa di utile alla conversazione ?notte troll
  • Anonimo scrive:
    Re: Fate qualcosa di concreto! Firmate!
    - Scritto da: Anonimo
    Se volete fare qualcosa di CONCRETO contro
    questi sciacalli iniziate a firmare la
    petizione di Newglobal per portare la legge
    Urbani all'attenzione del Parlameno Europeo:

    www.petitiononline.com/new00001/petition.html

    E' importante!! Diffondetela quanto potete!

    Un firmatarioCINQUANTAMILA FIRME aveva raccolto PI per la legge sull'editoria.persino loro l'hanno fatta sparire.
  • Anonimo scrive:
    Re: Vabbe'
    Bisognerebbe arrestare tutti i produttori di masterizzatori, perchè ci incitano a masterizzare illegalmente!!!
  • Anonimo scrive:
    Re: Andrà tutto a posto da solo
    - Scritto da: Gatto Selvaggio
    Il paga-paga è un fenomeno che si
    esaurirà spontaneamente. Tra non
    molti anni quando faremo tutti la coda per
    il pane con in mano banconote da due
    miliardi di euro, nessuno si
    preoccuperà dei diritti d'autore e
    dello scambio di file.Eh la miseria! Speriamo di no! :Diciamo magari che in tempi "di vacche magre" sicuramente tutti i vari generi superflui verranno tagliati, e allora si, potremmo vedere una riduzione dei prezzi. Se nessuno compra, dovranno farlo per forza.Ma prima di arrivare a quel punto io vado a vivere altrove...
  • Sandro kensan scrive:
    Re: Faccio notare articolo su Repubblica...
    Si, si, si. Tutte parole condivisibili e pure i commenti di questo 3d sono parecchio condivisibili, Munehiro, The Gez e pure castigo non ha parlato male ma temo che una rete poco usata che danneggia le major venga osteggiata legislativamente anche perchè i politici sono dalla parte del dirigente vodafone come modo di pensare.
  • Anonimo scrive:
    Re: Il fagiolo fa schifo...
    Per me la torre eiffel la possono mandare tutta intera in fonderia...e i fagioli notoriamente gonfiano la pancia
  • Anonimo scrive:
    Te lo faccio vedere io!
    Ora no che è tardi, ma domani a pranzo vado dal mio fornitore di fiducia di cd di sw e musica pirata marocchino e mi compro un bel cd di office 2003 a 5 euro cazzoe se prendo pure un gioco e l'ultimo della pausini faccio 10 euro tutti e tre
  • Anonimo scrive:
    Re: Americani e affini:ora basta!
    - Scritto da: Anonimo
    Gli americani, statunitensi per la
    precisione: popolo grandioso che va nello
    spazio, conqusta la luna, ma dato che la
    Bibbia dice che la terra è piatta non
    si può dire il contrario...se
    leggessero bene la loro tanto amata Bibbia,
    al capitolo Genesi troverebbero scritto che
    Dio creò il mondo ed in ultimo l'uomo
    con la prerogativa di condividere ed usare
    tutto ciò che vi si trovava.
    Mi sembra per lo meno patetico, vista la
    loro dogmatica affermazione che la Bibbia
    dice il vero, negare con i brevetti sulle
    idee, la loro stessa Bibbia....ma visto le
    loro enormi incongruenze di fondo ormai non
    mi stupisco più di niente.
    L'amaro in bocca mi viene vedendo che gli
    europei, che con Galilei come esempio, hanno
    sempre gardato alle cose con meno
    dogmatismo, vogliano infine emularli....Purtroppo il problema non è riconducibile ad un solo paese, od un solo popolo.Qui c'è gente che, benché già ricchissima, vuole esserlo ancora di più.E per avidità e sete di denaro, non si farebbe scrupolo di trovare il modo di brevettarsi anche l'aria.Anche a costo di lasciare in apnea tutti gli altri.
  • The_GEZ scrive:
    Re: Lo faccio anche io!
    Ciao Anonimo !

    Al di la del fatto della battuta di
    avere il

    copyright sul nome di battesimo, il
    fatto

    è che i diritti non c'entrano una

    colossale mazza con il "creatore" della
    cosa

    in questione, è questo che rende
    il

    tutto una farsa all' ennesima potenza,
    tu i

    "diritti"

    tu brendere tuto sul serio
    tu ga-bi-re badduda?DU NON LEGERE GUELO CE O SCRITO, PIRIME DUE RIGHE !
  • The_GEZ scrive:
    Re: yuyyyuuuyyuuy
    Ciao Anonimo !
    uyuyuyuuuEsattamente quello che ho sempre pensato !Era ora che quacuno uscisse dal coro per dire queste cose !Certo sono perole scomodo e forti ma quando ci vuole ci vuole !:D
  • Anonimo scrive:
    yuyyyuuuyyuuy
    uyuyuyuuu
  • The_GEZ scrive:
    Re: Andrà tutto a posto da solo
    Ciao Gatto Selvaggio !
    Il paga-paga è un fenomeno che si
    esaurirà spontaneamente. Tra non
    molti anni quando faremo tutti la coda per
    il pane con in mano banconote da due
    miliardi di euro, nessuno si
    preoccuperà dei diritti d'autore e
    dello scambio di file.Non se se essere contento.... ma purtroppo ho paura che andrà a finire così ... almeno per me.:(
  • Sky scrive:
    Re: Caspita...
    - Scritto da: Anonimo
    Beh, se non vuoi abbassarti alle scelte di
    queste multinazionali puoi sempre rifiutarti
    di usare ciò che loro ti offrono. Teoricamente sì...
    Peccato che quello che offrono sia diventato
    così indispensabile per la vita
    moderna. In alcuni campi comunque potrebbe
    non esistere una alternativa. ...ma in pratica le cose stanno così... o torniamo tutti a vivere sugli alberi e mangiare banane? ;)
    In ogni caso
    il fatto che si usino dei derivato del
    petrolio non mi sembra IL MALE. Mi sembra
    sbagliato inquinare con le centrali a
    carbone, demonizzare il nucleare mentre
    inquiniamo di più con le centrali a
    petrolio, non smaltire correttamente i
    rifiuti ecc ecc...ma non è il
    petrolio ad esser il male, è il
    potere delle lobby del petrolio ad essere
    eccessivo e potenzialmente distruttivo. Infatti il discorso iniziale portava proprio qui: io NON posso scegliere (o decidere) che da oggi si viaggia tutti in auto ad idrogeno: solo le multinazionali dell'automobile possono FARE una cosa del genere e probabilmente (spero) solo i governi possono IMPORRE che questo venga fatto. Poi c'è la favoletta che "il Governo siamo noi"... ma alla fine è una questione di lobby: se quelle del petrolio sono più forti di quelle che gestirebbero il mercato dell'idrogeno si continuerà ad andare a benzina "verde"... ed a fare targhe alterne quando le "polveri" supereranno un certo livello di concentrazione nell'aria. Livello "doverosamente" alzato... che tanto si respira lo stesso... almeno finchè non si crepa. Ecco dove sta il "mercato dell'aria": quando scopri che gli stessi che ti vendono l'automobile gestiscono anche il residence in montagna dove vai "per respirare tanta buona aria pura", a differenza di quando stai in città "a respirare gli scarichi della auto che ti vendono" (e che non ti puoi rifiutare di comprare: arrivi tardi in ufficio... e non fai marciare l'economia: mica vorrai fare il bastardo comunista, retrogrado e sempre con la pentola sul fuoco per cucinarci i bambini eh?) :D
  • Gatto Selvaggio scrive:
    Re: Correzione
    Mi autocorreggo. La radio di Farlocco si appoggia a un sito www.live365.com per cui, suppongo, questi sia il soggetto che pubblica i brani nel rispetto delle leggi del paese in cui si trova, senza nulla dovere alla SIAE, mentre Farlocco e i suoi amici musicisti mettono soltanto dei brani a disposizione senza svolgere alcuna attività illegale.
  • Gatto Selvaggio scrive:
    Andrà tutto a posto da solo
    Il paga-paga è un fenomeno che si esaurirà spontaneamente. Tra non molti anni quando faremo tutti la coda per il pane con in mano banconote da due miliardi di euro, nessuno si preoccuperà dei diritti d'autore e dello scambio di file.
  • Anonimo scrive:
    Il fagiolo fa schifo...
    si sta bene anche senza foto.Per la torre eiffel, si può ovviare con la foto di un disegno della torre fatto da un bravo artista...
  • Sky scrive:
    Re: Proposta
    Premetto che NON sono un avvocato... tento di usare il "senso comune" (ed i diritti conferitimi dalla Costituzione Italiana) nell'interpretare il "regolamento" (FAQ) del sito di SIAE.Estratto del par. 6:"...nell?autorizzazione, che viene rilasciata in nome e per conto dei titolari del diritto d?autore (autori ed editori), non sono compresi i ?diritti connessi? che spettano ai produttori fonografici e agli artisti interpreti ed esecutori per l?utilizzazione, rispettivamente, delle loro registrazioni e delle loro prestazioni artistiche..." Da questo discende direttamente che se (a) il titolare del diritto d'autore sei tu e NON vuoi la "protezione" di SIAE puoi non pagare alcuna gabella. (b) se i titolari sono altri non affiliati a SIAE e che NON vogliono la relativa "protezione", puoi non pagare alcuna gabella. Il bollino (AKA "protezione") non è l'IVA, che si paga sempre e comunque (a parte tra privati): se produco "un'opera d'ingegno qualsiasi" (ad es. un software) essa sarà, giustamente, automaticamente coperta da (C)opyright... ma io, come libero cittadino, posso decidere di NON aderire ad un'organizzazione che ritengo non mi rappresenti (o non mi debba rappresentare) e distribuire la mia opera secondo la licenza che ritengo più opportuna, applicando le "gabelle" che ritengo migliori alla sua diffusione (quindi anche "nessuna"). O siamo arrivati al punto da ritenere "obbligatoria" l'affiliazione alla Loggia Massonica della Società Italiana degli Autori ed Editori?
  • Anonimo scrive:
    Re: Se ci pensate ...
    - Scritto da: Anonimo

    L'hanno chi? La macchina la usi? La
    corrente

    elettrica anche? La plastica, i prodotti

    della chimica, il riscaldamento di
    casa? Ma

    no, vero, e' sempre colpa degli altri.

    Giusto per fare un esempio: chi ha deciso
    che il latte non doveva più essere
    distribuito in bottiglie di vetro ma in quel
    "coso" chiamato tetrapack?Beh, il dr. Ruben Rausing ha inventato il tetrapack nel 1945. Forse al termine di una guerra che aveva causato la morte di una sessantina di milioni di persone nel mondo, anche a colpi di bombe atomiche, la pericolosita' del tetrapak e' stata sottostimata, eh? AHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAH
    Chi ha deciso che
    la benzina con il benzolo (sostanza
    notoriamente cancerogena) doveva chiamarsi
    verde (in riferimento al suo colore . . . ma
    nessuno l'ha detto esplicitamente)Guarda che la benzina verde e' verde perche' la colorano di verde. Suppongo che la colorino di verde perche' e' ecologica, cioe' meno inquinante di quella che si usava prima.
    e che il
    gpl, il metano, non dovevano avere lo
    sviluppo che forse meritavano, chi ha deciso
    che uno spazzolino deve essere venduto in
    una confezione di 2 metri per 3?Ma come, non lo sai? C'e' un enorme deposito in USA, ricavato al di sotto della famosa Area51, dove sono tenute gelosamente nascoste le lampadine che non si fulminano, il computer che non si pianta mai, e soprattutto, l'automobile con propulsione a chiacchiere.
    Non è solo colpa degli altri, ma la
    percentuale di colpe non mi pare essere
    equamente distribuitaBeh, certo tu non hai colpe. Ma forse neanche gli altri ne hanno tante. Forse dovresti smettere di ragionare in termini di colpe, e iniziare a pensare, semmai, in termini di problemi.
  • Anonimo scrive:
    Re: Caspita...

    Caspita! Ed io che credevo fossero scelte
    delle multinazionali varie che con questi
    sistemi guadagnano miliardi di miliardi di
    dollari ed euro ... che scemo che sono a
    volte .... è colpa mia e non lo so!Beh, se non vuoi abbassarti alle scelte di queste multinazionali puoi sempre rifiutarti di usare ciò che loro ti offrono. Peccato che quello che offrono sia diventato così indispensabile per la vita moderna. In alcuni campi comunque potrebbe non esistere una alternativa. In ogni caso il fatto che si usino dei derivato del petrolio non mi sembra IL MALE. Mi sembra sbagliato inquinare con le centrali a carbone, demonizzare il nucleare mentre inquiniamo di più con le centrali a petrolio, non smaltire correttamente i rifiuti ecc ecc...ma non è il petrolio ad esser il male, è il potere delle lobby del petrolio ad essere eccessivo e potenzialmente distruttivo.
  • The_GEZ scrive:
    Re: Proposta
    Ciao Anonimo !
    quindi se la musica che mando online e'
    fatta da gente che ti autorizza a
    utilizzarla e non e' iscritta alla siae,
    puoi farlo senza render conto a nessunohttp://www.report.rai.it/2liv.asp?s=82
  • Gatto Selvaggio scrive:
    Re: ACHTUNG!

    quindi se la musica che mando online e'
    fatta da gente che ti autorizza a
    utilizzarla e non e' iscritta alla siae,
    puoi farlo senza render conto a nessunoNon vorrei fare il guastafeste ma ho paura che se lo vengono a sapere Farlocco si trova in una quantità di guai giudiziari che nemmeno immagina per mille anni a venire.L'autorizzazione a trasmettere è una cosa, il balzello che comunque si paga alla SIAE è un'altra. Altrimenti mi sarei già fatto la mia TV online.Può darsi, ma non credo, che le leggi nel frattempo siano cambiate, ma qualche anno fa ero socio in un provider. Dei dominicani volevano fare un sito da cui scaricare a pagamento brani di musica latinoamericana fatti da loro parenti e conoscenti a Santo Domingo. Uno ascoltava sul sito un MP3 a bassa qualità dell'inizio della canzone e poteva decidere di comprare la canzone intera.Abbiamo chiesto alla SIAE, e la risposta è che per ogni brano ascoltabile o scaricabile occorreva pagare un tot annuo, abbastanza salato da affondare l'attività prima che iniziasse a rendere. Non so se questi abbiano poi creato il sito, ma di sicuro non in Italia. Noi stessi li abbiamo consigliati di far tutto al loro paese, dove, guarda caso, vanno ad abitare molti italiani stanchi di questo.
  • Anonimo scrive:
    Re: Se ci pensate ...
    - Scritto da: Anonimo

    L'hanno chi? La macchina la usi? La
    corrente

    elettrica anche? La plastica, i prodotti

    della chimica, il riscaldamento di
    casa? Ma

    no, vero, e' sempre colpa degli altri.

    bhe non mi pare che siamo stati noi a
    decidere che qualsiasi cosa debba esere
    fatta utilizzando petrolio e/o derivati ...
    sveglia coccoAhahah ma io non credo alle mie orecchie!Quindi la colpa di chi sarebbe? Dei nostri trisnonni, che hanno inventato la plastica e il motore a scoppio? Quindi, insomma, tu ti stai lamentando dei tuoi trisavoli, eh certo, che ingiustizia! Hanno fatto quello che volevano, e adesso io devo pagare? Noo-oh, fermate tutto! Trisavoli, riemergete dalle tombe, modificate la chimica, presto, che lo abbiamo deciso a Porto Alegre!
  • Anonimo scrive:
    Re: Milioni di libri nel p2p

    Anche se condividessero un solo libro per
    uno, avrebbero
    contribuito alla cultura umana tante volte
    quante i
    milioni di persone che grazie a loro lo
    leggeranno,
    specie in molte nazioni povere del mondo che
    debbono proprio alla mancanza di istruzione
    il
    loro stato di sottosviluppo.
    Ma che cavolo dici? Nelle nazioni povere non c'hanno i soldi per comprare libri, ma ce li hanno per pagarsi il pc e la connessione ad internet? Ma sei fuori?
  • The_GEZ scrive:
    Re: e meno male
    Ciao Anonimo !
    gli e' stato permesso? questi signori le
    leggi se le fanno fa soli, non devono
    chiedere il permesso a nessuno.Era esattamente ciò che volevo dire ....
  • Anonimo scrive:
    Re: Fotografare le opere d'arte

    Fotografare le opere d'arte, in Italia,
    è regolamentato da una legge di un
    po' di anni fa, la legge Ronchey, e dalle
    sue successive modificazione e aggiunte.E' stata una caduta statalista di un ministro altrimenti ben intenzionato. La mentalità statalista è dura a morire, sia nei governanti che nei governati.
  • Anonimo scrive:
    Re: Ma diamoci una mossa...!

    Se volete fare qualcosa di CONCRETO contro
    questi sciacalli iniziate a firmare la
    petizione di Newglobal per portare la legge
    Urbani all'attenzione del Parlameno Europeo:

    www.petitiononline.com/new00001/petition.html

    E' importante!! Diffondetela quanto potete!

    Un firmatarioHo firmato, apprendendo di essere il firmatario n. 1##. Com'è sta storia? meno di 200 firmatari? Ma diamoci una mossa!!!
  • Anonimo scrive:
    Re: Abbiamo trovato il modo...
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo

    ...di risanare il deficit italiano!!!

    Evvai! Solo con le foto scattate a Roma

    l'intero PIL giapponese dovrebbe finire

    nelle nostre tasche!



    mavacagher!
    E' una idea mooolto interessante: qualcuno
    del governo ci legge?Mi sa che ci hanno pensato prima i giapponesi... La Cappella Sistina è stata restaurata grazie a un finanziamento proveniente da non mi ricordo più quale multinazionale giapponese in cambio dell'esclusiva appunto sulle fotografie...
  • Anonimo scrive:
    Re: e i satelliti ....?
    - Scritto da: AnyFile
    Anche i satelliti (miltiari od altro) che
    fanno foto verso la terra (e ce ne sono che
    riescono a riprendere persiono dettagli
    piccolissimi) quando riprendo il "Fagiolo"
    dovranno pagare?
    Ma sopratutto chi fa foto dal satelli alla terra paga Dio per la riproduzione della Sua opera?
  • Anonimo scrive:
    Re: Abbiamo trovato il modo...
    - Scritto da: Anonimo
    ...di risanare il deficit italiano!!!
    Evvai! Solo con le foto scattate a Roma
    l'intero PIL giapponese dovrebbe finire
    nelle nostre tasche!

    mavacagher!E' una idea mooolto interessante: qualcuno del governo ci legge?
  • Anonimo scrive:
    Abbiamo trovato il modo...
    ...di risanare il deficit italiano!!!Evvai! Solo con le foto scattate a Roma l'intero PIL giapponese dovrebbe finire nelle nostre tasche!mavacagher!
  • Anonimo scrive:
    Americani e affini:ora basta!
    Gli americani, statunitensi per la precisione: popolo grandioso che va nello spazio, conqusta la luna, ma dato che la Bibbia dice che la terra è piatta non si può dire il contrario...se leggessero bene la loro tanto amata Bibbia, al capitolo Genesi troverebbero scritto che Dio creò il mondo ed in ultimo l'uomo con la prerogativa di condividere ed usare tutto ciò che vi si trovava. Mi sembra per lo meno patetico, vista la loro dogmatica affermazione che la Bibbia dice il vero, negare con i brevetti sulle idee, la loro stessa Bibbia....ma visto le loro enormi incongruenze di fondo ormai non mi stupisco più di niente.L'amaro in bocca mi viene vedendo che gli europei, che con Galilei come esempio, hanno sempre gardato alle cose con meno dogmatismo, vogliano infine emularli....
  • Anonimo scrive:
    copyright sull'aria
    Forse ci hanno già pensato....Si nel prossimo/lontano futuro quando si saranno diffuse le macchine ad idrogeno penseranno bene di mettere un imposta sugli scarichi di quest'ultime....sempre se già non lo fanno.
  • Anonimo scrive:
    Re: Questo non è giornalismo
    - Scritto da: jokanaan
    - Scritto da: Anonimo

    Limitatevi a riportare le notizie
    invece di

    fare proseliti.


    dì la verità, hai fatto il
    corso di giornalismo nel doposcuola giusto
    per i punti di credito :DCorso ma che corso, è tutta invidia la sua!
  • castigo scrive:
    Re: Faccio notare articolo su Repubblica
    - Scritto da: Anonimo

    ..che fa una affermazione allarmante:[cut]
    In sostanza, le Major stanno per capire
    qualcosa
    di grosso: che internet potrebbe ben presto
    diventare
    una rete di nicchia, destinata ai geek,
    mentre
    le reti telefoniche dei cellulari, che
    stanno gia'
    diventando dei computer capaci di navigare,
    memorizzare fogli excel, etc., si
    diffonderanno
    e "colonizzeranno" lentamente il mercato
    consumer,
    fino a sostituire con palmari umts perfino i
    notebook
    dei colletti bianchi.

    Questo scenario, invece che le chiacchiere
    sul p2p, mi inquieta realmente... ma sei proprio sicuro che sia uno scenario poi così brutto??la rete ha cominciato a rovinarsi proprio da quando le "major" (di qualsivoglia tipo) hanno iniziato ad interessarsene......
  • Anonimo scrive:
    Re: Bravo Marco! Ottimo articolo
    - Scritto da: Anonimo
    Un altro articolo interessantissimo e ben
    approfondito del buon Mantellini. Devo dire
    che i suoi sono fra gli interventi di
    maggior qualità di questa rivista
    online, ed uno dei pochi motivi per cui la
    consulto ancora.

    Complimenti!Bella leccata, peccato che il nome del Mantellini sia Massimo.
  • Anonimo scrive:
    Re: I soliti comunisti
    - Scritto da: 3p

    - Scritto da: Anonimo

    scrocconi!

    Quello è il meno: vedrai tra un po'.
    MISERIA, TERRORE e MORTE!!!!!

    ("Però... chomp chomp.... gustoso
    questo bambino, passatemi il cosciotto di
    prete!")Comunista!
  • Anonimo scrive:
    Re: Avanti a spallate ...
    E se impediranno di scaricare, c'è sempre la disdetta dell'ADSL. Mica è obbligatoria, no? Le varie petizioni per denunciare il copyright invadente servono a ben poco, imho, meglio far lavorare le potenti compagnie telefoniche contro le major... :D
  • Anonimo scrive:
    Re: copyright vs. pagamento
    - Scritto da: AnyFile
    [CUT]
    QUando un footgrafo fa una foto e' il
    footgrafo a sostenere di avere il copyright
    sulla foto. La giurispudenza su questo e'
    unanime. E' il fotografo che ha fatto
    l'opera artistica e d'ingegno di scegliere
    come fotografare una cosa.

    Quando un fotografo fotografa un vestito e
    la modella che lo porta il copyright e' del
    fotografo.Vero, ma è anche vero che le leggi possono essere cambiate. Da chi? Ma da chi ha più soldi e potere, mi pare ovvio, no?
  • jokanaan scrive:
    Re: e cosa possiamo fare?
    - Scritto da: Anonimo
    ancora una volta dici
    e ancora una volta ti domando

    ma cosa possiamo fare?






    il mio suggerimento è di usare le
    loro armi contro loro stessi
    ed iniziare a costruire e creare opere e/o
    registrare e brevettare concetti e idee a
    cui ancora non abbiano pensato ... e che
    incastrino tutti, che facciano pagare di
    tutto a tutti innalzando le spese a livelli
    insostenibili, di tutti.

    a questo punto TUTTI vorranno cambiare le
    leggi


    qualcuno sa come iniziare a fare questo?pagando.per registrare un opera bisogna pagare (in teoria).ecco perché la pratica delle restrizioni sul copyright è così malvista. Protegge solo chi ha soldi.
  • jokanaan scrive:
    Re: Questo non è giornalismo
    - Scritto da: Anonimo
    Limitatevi a riportare le notizie invece di
    fare proseliti.dì la verità, hai fatto il corso di giornalismo nel doposcuola giusto per i punti di credito :D
  • Anonimo scrive:
    Bravo Marco! Ottimo articolo
    Un altro articolo interessantissimo e ben approfondito del buon Mantellini. Devo dire che i suoi sono fra gli interventi di maggior qualità di questa rivista online, ed uno dei pochi motivi per cui la consulto ancora.Complimenti!
  • 3p scrive:
    Re: I soliti comunisti
    - Scritto da: Anonimo
    scrocconi!Quello è il meno: vedrai tra un po'. MISERIA, TERRORE e MORTE!!!!!("Però... chomp chomp.... gustoso questo bambino, passatemi il cosciotto di prete!")
  • AnyFile scrive:
    siti web e processi
    Altra cosa se un'immagine e' pubblicata su un sito di un ente governativo statunitense allora e' di pubblico dominio. Lo stesso dicasi se fa parte di una cosa che deve essere di pubblico accesso compreso pubblici bandi, esiti di pubblic bandi o verbali e ducumentazioni relativi ai processi.Si arriva pertanto al paradosso che se chi vuole essere pagato porta davanti ad una corte il caso allora tutte le foto acquisite e quelle fatte per le indagini diventerebbero automaticamente di pubblico dominio
  • Anonimo scrive:
    Re: Milioni di libri nel p2p
    http://www.liberliber.it/
  • AnyFile scrive:
    e i satelliti ....?
    Anche i satelliti (miltiari od altro) che fanno foto verso la terra (e ce ne sono che riescono a riprendere persiono dettagli piccolissimi) quando riprendo il "Fagiolo" dovranno pagare?
  • Anonimo scrive:
    Re: Proposta
    - Scritto da: Farlocco
    Davvero?
    Ma se la musica la fatta un musicista che
    non ha nulla a che vedere con la SIAE
    perché mai dovrei pagare la SIAE?
    Non ha senso...
    Spiegami, per favore.dalle faq sul sito siae:Sono stato autorizzato direttamente dagli autori ad utilizzare on line le loro opere: devo comunque rivolgermi alla SIAE per la Licenza?In questo caso si dovrebbe distinguere: * se l?autore non è associato o mandante della SIAE o delle Società d?autori estere, l?autorizzazione può essere concessa direttamente da lui stesso; * se l?autore è rappresentato dalla SIAE l?autorizzazione va richiesta alla SIAE stessa, cui è stata affidata in esclusiva la tutela delle opere.quindi se la musica che mando online e' fatta da gente che ti autorizza a utilizzarla e non e' iscritta alla siae, puoi farlo senza render conto a nessuno
  • Anonimo scrive:
    Re: Lo faccio anche io!
    - Scritto da: The_GEZ
    Al di la del fatto della battuta di avere il
    copyright sul nome di battesimo, il fatto
    è che i diritti non c'entrano una
    colossale mazza con il "creatore" della cosa
    in questione, è questo che rende il
    tutto una farsa all' ennesima potenza, tu i
    "diritti"tu brendere tuto sul seriotu ga-bi-re badduda?
  • AnyFile scrive:
    Re: Fotografare le opere d'arte
    - Scritto da: Anonimo
    In pratica nessuno chiede ai turisti che
    fotografano il Duomo di Milano o il Colosseo
    se sono autorizzati, ma in teoria potrebbero
    farlo...Ma il Duomo di Milano (e anche il Colosseo) di chi sono?Il Duomo di Milano e' dello Stato o della Curia di Milano?Se e' dello Stato e chiede dei soldi perche' uno lo fotografa, quanti soldi chiede alla Curia per usarlo?
    Se le foto sono per uso commerciale
    (cartoline, libri, riviste, presumibilmente
    anche siti web), occorre l'autorizzazione
    scritta e il pagamento di una tariffa,
    variabile volta per volta.

    FF
  • Anonimo scrive:
    Re: Vabbe'
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: mr_setter


    Premesso che mi devono dimostrare che

    postare link anche di file coperti da

    copyright e' un reato (quale quello di

    link??)

    Non avevano solo un link, ma dei file
    torrent che vengono generati in modo univoco
    per uno specifico file.
    Quindi se un sito ha link torrent di film e
    roba coperta da diritto d'autore li si
    può accusare di ricettazione,
    escludendo poi l'UrbaniNon so bene come e' la questione qui. Per il reato di ricettazione ci deve essere un guadagno per chi lo commette e dovevono essere loro a possederlo (illegalemente).Inoltre per parlare di ricettazione deve esserci stato un furto cioe' aver sottratto una cosa (e non una privazione di guadagno). In questo caso o cosa e' stato sottratto e poi rivenduto?A naso (ma non sono un avvocato) secondo me sarebbe ipotizzabile (ma poi bisogna vedere se effettivamente e' cosi') favoreggiamento o incitazione a commettere reati.A meno che non abbiamo una parte attiva, nel qual caso effettivamente l'accusa potrebbe essere piu' grave.
  • KCM scrive:
    Caspita...
    - Scritto da: Anonimo
    - Scritto da: Anonimo

    A pensarci bene l'obolo sul'aria
    già

    lo paghiamo. Prima l'hanno resa

    irrespirabile

    L'hanno chi? La macchina la usi? La corrente
    elettrica anche? La plastica, i prodotti
    della chimica, il riscaldamento di casa? Ma
    no, vero, e' sempre colpa degli altri.Caspita! Ed io che credevo fossero scelte delle multinazionali varie che con questi sistemi guadagnano miliardi di miliardi di dollari ed euro ... che scemo che sono a volte .... è colpa mia e non lo so!P.S.Sono io l'autore del primo post, mi ero dimenticato di loggarmi.
  • AnyFile scrive:
    copyright vs. pagamento
    Nell'articolo si fa confusione tra cose soggette a copyright e cose soggette a pagamento.Esistono molte cose che sono soggette a copyright che possono essere usate gratuitamente.Ad esempio i programmi GPL.Ma penso che tutte le opere d'arte sia protette da copyright!Se cosi' non fosse chiunque potrebbe dire che e' lui l'autore di una certa opera (copyright significa originarimente questo stabilire chi e' l'autore e concedere a lui il diritto di decidere chi possa avere una copia dell'autore), e potrebbe perfino vendere l'opera o sue copie.Per citare una mia opinione sono d'accordo che se uno fa una riproduzione dell'opera e la venda come tale, anche in modellino, allora sia assoggettabile al pagamento.Ma qui invece la situazione e' ben diversa. Rientra piuttosto nel fatto se sia lecito per un fotografo fotografare cosa vede.E mi sembra palese che se uno fa una scultura pubblica, nel senso che sia visibile da tutti e fatta apposta per questo, allora non si capisce perche' uno dovrebbe pagare per vedere in foto una cosa che potrei vedere gratis dal vivo.Inoltre il problema delle foto e' un problema grave.QUando un footgrafo fa una foto e' il footgrafo a sostenere di avere il copyright sulla foto. La giurispudenza su questo e' unanime. E' il fotografo che ha fatto l'opera artistica e d'ingegno di scegliere come fotografare una cosa.Quando un fotografo fotografa un vestito e la modella che lo porta il copyright e' del fotografo.
  • Ataru73 scrive:
    Re: Proposta
    - Scritto da: Farlocco
    Davvero?
    Ma se la musica la fatta un musicista che
    non ha nulla a che vedere con la SIAE
    perché mai dovrei pagare la SIAE?
    Non ha senso...
    Spiegami, per favore.A quanto ne so, ma sono informazioni vecchiotte, le radio pagano la SIAE non in base a quello che trasmettono, ma su base forfettaria: un tot percento del fatturato annuo. Poi che la radio trasmetta Britney Spears o il gruppo dei cugini del dee jay non interessa alla SIAE :(Bisogna però anche vedere se le radio via Internet siano equiparate alle radio via etere.
  • The_GEZ scrive:
    Re: Vabbe'
    Ciao Anonimo !
    lo è.
    prova a postare un link di una cosa illegale
    qualsiasi.NO !E' una questione di pricipio !!!
    se fai una cosa del genere in una mostra
    d'arte ti ferma la sorveglianza e chiamano
    la polizia se non gli dai il rullino o non
    cancelli la foto.E per te questo e GIUSTO !!!!!!!!!!!!!!!!Ma siamo impazziti !!!
  • Ataru73 scrive:
    Re: Milioni di libri nel p2p
    - Scritto da: AnonimoPremesso che hai perfettamente rafione...
    Eppure, una ricerca sulla rete eDonkey
    mostra
    che siamo ben lungi dall'aver riversato il
    patrimonio
    culturale dell'umanita' nelle reti p2p:

    www.filehash.com/search/pdf In effetti è difficile stimare quanti libri siano sul p2p... alcuni sono pdf, altri semplici testi, altri compressi in vari modi.Comunque siamo daccordo che sono sempre troppo pochi :)Esistono comunque siti in cui i libri si possono scaricare in modo perfettamente legale, dato che il copyright è scaduto. Uno per tuttihttp://www.gutenberg.org/Ciao ^^
  • The_GEZ scrive:
    Re: Vabbe'
    Ciao Anonimo !
    I primi proteggono semplicemente i loro
    diritti violati, quel sito era pieno di link
    torrent (cioè link univoci e senza
    alcuna scusante a materiale coperto da
    copyright), la seconda invece riguarda
    un'esagerazione che in Italia non mi pare
    abbia casi analoghi.Torno a riperete, se untizio mi chiede dove puo' trovare una banca e io glelo dico (link univoco) poi il tizio va la e la rapina ... secondo te sarebbe giuste perseguire ME perchè ho fornito una informazione utilizzata a fini criminali ???E attento quando parli di "proteggere diritti violati"
  • Anonimo scrive:
    Portiamola al paradosso.
    Chiunque possieda un appartamento che si affaccia su un monumento artistico molto fotografato puo' far soldi con questo sistema della torre EiffellBasta decorare una finestra con qualche motivo pittorico e registrarsene i diritti. Nessuno potra' piu' pubblicare una foto in cui compaia questa finestra senza pagare al padrone l'odiato balzello.
  • The_GEZ scrive:
    Re: I soliti fascisti
    Ciao carobeppe !
    Approfittatori e proibizionistiOhh !Finalmente un commento controcorrente !8)
  • The_GEZ scrive:
    Re: Questo non è giornalismo
    Ciao Anonimo !

    - Scritto da: Anonimo

    Limitatevi a riportare le notizie
    invece di

    fare proseliti.

    La tua e' una concezione fascista del
    giornalismo.
    Scommetto che le "notizie" di solito le
    leggi da Il Giornale o da Libero...Nooo, dai !C'è anche il Tg4 !!!!!!!!!!!!
  • Anonimo scrive:
    Re: Proposta
    - Scritto da: Farlocco
    Davvero?
    Ma se la musica la fatta un musicista che
    non ha nulla a che vedere con la SIAE
    perché mai dovrei pagare la SIAE?
    Non ha senso...
    Spiegami, per favore.http://www.siae.it/Faq_sezione.asp?click_level=0600.0300.0500.0600.0500&sezione=utilizzatori&divisione=Musica&argomento=Musica%20su%20Internet
  • The_GEZ scrive:
    Re: Questo non è giornalismo
    Ciao Anonimo !
    oppure alternatelo anche col termine
    COMUNISMO,tanto se non volete essere
    ripetitivi.....il significato è lo
    stesso.Hmmm ...POCHE idee ... però CONFUSE !
  • The_GEZ scrive:
    Re: Questo non è giornalismo
    Ciao Anonimo !
    Limitatevi a riportare le notizie invece di
    fare proseliti.... e ritorna l' anonime trolls ! (troll)Vabbè mettiamola cosi :Fai commenti invece di fare sprarte senza capo nè coda.
  • Anonimo scrive:
    Re: e meno male
    - Scritto da: The_GEZ
    Se hanno fatto una cosa simile, o meglio
    (perggio) gli è stato PERMESSO di
    farla ... non credo che ci sia piu' limitegli e' stato permesso? questi signori le leggi se le fanno fa soli, non devono chiedere il permesso a nessuno.
  • The_GEZ scrive:
    Re: I soliti comunisti
    Ciao Anonimo !

    - Scritto da: Anonimo



    - Scritto da: Anonimo


    scrocconi!



    Vabbè... tienti pure il tuo
    fagiolo...

    e soprattutto utilizzalo adeguatamenteOvvero "per la larga" !(troll)(troll)(troll)(troll)(troll)(troll)(troll)(troll)(troll)(troll)(troll)(troll)(troll)(troll)(troll)(troll)
  • The_GEZ scrive:
    Re: Faccio notare articolo su Repubblica
    Ciao munehiro !
    le reti cellulari sono tutt'altro che
    sicure. Hanno fatto la sicurezza viaEra esattame te quello che si cercava di dire.La "sicurezza" di cui parla questa gentaglia sta nel fatto che con la rete telefonica loro sono SICURI di poterti spillare fino all' ultimo centesimo, sono SICURI che tu non farai nulla a loro sgradito e sono SICURI di poterti in qualunque momento localizzare, perseguire e cazziare.Come ?Tu per "sicurezza" intendi rispetto della privacy e stabiità ed affidabilità del servizio ?Non credo che il tizio in questione abbia anche mai solo considerato una simile "interpretazione" ....
  • Farlocco scrive:
    Re: Proposta
    Allora ce li mando anche io, tanto sanno già la strada...
  • Anonimo scrive:
    Non hanno inventato nulla
    Vi ricordate il grande Totò che in Totòtruffa chiede allo sprovveduto di turno un compenso per ogni foto scattata alla Fontana di Trevi, perchè di "sua proprietà"? :DQuesti qui dovrebbero pagarli al Principe i diritti d'autore, per avregli soffiato l'idea. ;)
  • The_GEZ scrive:
    Re: Avanti a spallate ...
    Ciao Anonimo !
    E se la via giusta fosse continuar a tirate
    spallate ?[...]
    Forse, un po' controcorrente, scarichiamo
    10,100,1000 volte di piu' ... sferriamo un
    colpo mortale a tutto il sistema.Ti dirfei che il "muro contro muro" non porta a nulla, ma purtroppo questa mia affermzione sarebbe sensata se si vivesse in un mondo ideale dove l' obbiettivo, non dico di tutti, ma almeno dei legislatori fosse perseguire la giustizia.Ma siccome tutto questo è solo una utopia e tutte le azioni intraprese dai vari tirapiedi delle major non è in nome di nessunna giustizi ma mira solo ai soldi che hai nel taschino in modo tale da prelevarteli fino all' ultimo senza neppure dirti il perchè ... be allora mi trovi D'ACCORDO !
  • yusaku scrive:
    Re: Proposta
    - Scritto da: Farlocco
    Davvero?
    Ma se la musica la fatta un musicista che
    non ha nulla a che vedere con la SIAE
    perché mai dovrei pagare la SIAE?ti dico io una cosa...avevo realizzato alcuni brani musicali che masterizzai su CD per inviarli a qualche casa discografica come demo...avevo però paura che me li fregassero e provai a chiamare la siae per chiedere info...insomma alla fine mi dissero che anche solo per inviare i cd alla casa discografica avrei dovuto mettere i bollini sui cd, ma non per la protezione dei brani (quella è un'altra cosa e si paga a parte) ma solo per il fatto che fossero cd. Beh, ho mandato la siae a ca...re e i cd li ho spediti lo stesso.Questo giusto per farti capire il livello :@
  • The_GEZ scrive:
    Re: Proposta
    Ciao danieleNA !"
    Azioni nei limiti delle leggi vigenti, leggi
    che possiamo adattare al sentimento comune.La legge vigente impone che tu debba pagare per poter fotografare la torre Eiffel.Domani imporrà che tu debba rinoovare quotidianamente il tuo "diritto" di calpestare il suolo pubblico.Dopodomani dovrai quotidianamente accrtarti di avere pagato il tuo DIRITTO di occupare un volume sulla superficie della terra.Questi sono comportamenti che rientarno nei limiti delle "leggi vigenti", non confondete Legge e Giustizia.
  • Anonimo scrive:
    Re: I soliti comunisti
    Approfittatori e proibizionistie quindi? hai altre rivelazioni da condividere o questo è il massimo?
  • The_GEZ scrive:
    Re: Proposta
    Ciao Farlocco !
    Anziché accanirci a scaricare
    materiale protetto, non potremmo dedicarci a
    creare e condividere materiale non protetto?Forse non hai letto l' articolo di puntoi iformatico ...SI FANNO PAGARE PER POTER FOTOGRAFARE UN MONUMENTO !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
  • The_GEZ scrive:
    Re: Milioni di libri nel p2p
    Ciao Farlocco !
    Anche nella scelta dei libri poi ci dovrebbe
    essere un certo criterio, inutile
    scannerizzare Harry Potter...

    Ricordate le polemiche per le fotocopie dei
    testi scolastici?
    Forse la gente comune non capirebbe
    comunque...Tettento !Stai commentendo l' errore che cerchi di denunciare parli di "criterio nella scelta dei libri" e definisci gli altri "gente comune".Gli "altri" sono persone come te, ce ne sono di peggiori ma sicuramente ce ne sono di migliori (più di quante immagini) ed i libri sono libri punto e basta che siano belli o brutti, utili o inutili o che a te piacciano o meno conservano tutti la loro dignità.
  • Anonimo scrive:
    Avanti a spallate ...
    E se la via giusta fosse continuar a tirate spallate ?Forse la proposta e' estrema, ma se la via giusta fosse INCREMENTARE il fenomeno ?In fondo il sistema dei brevetti si basa sugli oboli che vengono richiesti e pagati.Le major cinematografiche e musicali vivono sugli introiti dati dalla vendita di cd, dvd, ecc.Forse, un po' controcorrente, scarichiamo 10,100,1000 volte di piu' ... sferriamo un colpo mortale a tutto il sistema.Forse , quando cadranno i vecchi alberi, sarà palese a tutti che il sistema e'da rifondare ...
  • Anonimo scrive:
    Fotografare le opere d'arte
    Fotografare le opere d'arte, in Italia, è regolamentato da una legge di un po' di anni fa, la legge Ronchey, e dalle sue successive modificazione e aggiunte.Se interessa, questo link puo' essere utile: http://www.fotografi.org/arte_musei_beni_culturali.htmIn poche parole, per uso personale si puo' fotografare tutto (monumenti, quadri, palazzi storici etc), ma teoricamente occorrerebbe SEMPRE l'autorizzazione scritta di chi è responsabile di quel bene.In pratica nessuno chiede ai turisti che fotografano il Duomo di Milano o il Colosseo se sono autorizzati, ma in teoria potrebbero farlo...Se le foto sono per uso commerciale (cartoline, libri, riviste, presumibilmente anche siti web), occorre l'autorizzazione scritta e il pagamento di una tariffa, variabile volta per volta.FF
  • Anonimo scrive:
    Re: Faccio notare articolo su Repubblica
    - Scritto da: Anonimo
    Avete letto bene: le chiama "RETI SICURE".

    In sostanza, le reti telefoniche sono piu'
    sicure
    di internet. Che cosa significa questo? A
    cosa
    e' dovuta tale sicurezza? le reti cellulari sono tutt'altro che sicure. Hanno fatto la sicurezza via oscuramento, ma chi lavora nel campo sa benissimo che puo' prosciugarti il credito con un sms o tirare giu' una centrale con un pacchetto mal fatto. Il fatto e' che per adesso (e per il futuro) queste cose sono possibili solo attraverso aggeggi autorizzati usati da persone autorizzate, ma aspetta un po' di tempo e ti garantisco che se qualcuno inizia a smanazzare con qualche chippino/trasmettitore tripleband e inizia a fare porcate, la rete cellulare si accartoccia in 2 minuti. e con una sim clonata, poi i pulotti vengono a cercare te, che non c'entri niente.
  • The_GEZ scrive:
    Re: Lo faccio anche io!
    Ciao Anonimo !
    Al massimo lo paghiamo ai tuoi genitori
    visto che non è una tua creazioneAl di la del fatto della battuta di avere il copyright sul nome di battesimo, il fatto è che i diritti non c'entrano una colossale mazza con il "creatore" della cosa in questione, è questo che rende il tutto una farsa all' ennesima potenza, tu i "diritti" (io ho sempre pensato che questo termine volesse dire un altra cosa, ma evidentemente mi sbagliavo) non li paghi necessariamente al "creatore" ma al "detentore" dei diriti e normalmente le due figure NON coincidono ....
  • Farlocco scrive:
    Re: Proposta
    Davvero?Ma se la musica la fatta un musicista che non ha nulla a che vedere con la SIAE perché mai dovrei pagare la SIAE?Non ha senso...Spiegami, per favore.
  • The_GEZ scrive:
    Re: e meno male
    Ciao ishitawa !
    e se ci mettono anche un sottofondo di archi
    e violini chi non vorrà pagare
    dovrà passare con gli occhi chiusi (eNiente di piu' probabile, in fondo se io guardo qualcosa nella mia mente ne permane il ricordo ... penso che sia solo una questione di tempo in cui noi ci aggireremo tra "strani" cubi neri e se vorremo vedere cosa c'e' dentro (un monumento, un parco o la casa del nostro vicino) dovremo pagare il biglietto e siccome ce lo ricorderemo dovremo continuare a pagare ogni giorno della nostra vita il "giusto compenso"Se hanno fatto una cosa simile, o meglio (perggio) gli è stato PERMESSO di farla ... non credo che ci sia piu' limite alle nefadezze di questi individui senza vergogna.
    vigili attenti che non si sbirci) e le
    orecchie tappateE scommettiamo che i vigili in questione saranno incredibilmente attenti e solerti a fare rispettare questi divieti, a voler pensare male ....
  • Anonimo scrive:
    Re: Proposta
    E' quello che ho semrpe sostenuto anche io... comunque caro Farlocco mettiti una mano davanti e l'altra dietro.... per trasmettere musica online devi COMUNQUE pagare la SIAE.NON CI INTERESSA sapere se lo fai o meno.... prendilo comunque come un "alert" ;)Ciao
  • Anonimo scrive:
    [OT] x redaz
    Millennium con 2 enne ;)
  • awerellwv scrive:
    Re: Proposta
    prendo spunto da ltuo post e segnalo il sito www.legaltorrents.com dove e' possibile scaricare musica legalmente sula rete di bittorrent, la musica e' legalmente scaricabile e non e' bisogno di registrazione...io personalmente ho trovato degli archivi di musica moolto interessanti, degni di nota... fatevi un giro anche voi...
  • Anonimo scrive:
    Re: Questo non è giornalismo
    - Scritto da: Anonimo
    Limitatevi a riportare le notizie invece di
    fare proseliti.Quoto tutto.Che scadenza di qualità.
  • Anonimo scrive:
    e meno male
    che si è limitato alle fotopensate quando qualcuno penserà al fatto che un film, anche questo opera d'arte, per vederlo occorre pagarlo, faranno pagare tutti quelli che passano di lie se ci mettono anche un sottofondo di archi e violini chi non vorrà pagare dovrà passare con gli occhi chiusi (e vigili attenti che non si sbirci) e le orecchie tappate
  • Anonimo scrive:
    ahahahahahaha
    mi vien da ridere........il mondo non ce la fa davvero +!!!!!!!!!!!
  • Anonimo scrive:
    I soliti democristiani
    Intingono e intascano dapertutto...
  • danieleNA scrive:
    Re: Proposta
    bravo Farlocco !?Facciamo azioni concrete, non polemiche.Azioni nei limiti delle leggi vigenti, leggi che possiamo adattare al sentimento comune.
  • Anonimo scrive:
    Re: Se ci pensate ...

    L'hanno chi? La macchina la usi? La corrente
    elettrica anche? La plastica, i prodotti
    della chimica, il riscaldamento di casa? Ma
    no, vero, e' sempre colpa degli altri.Giusto per fare un esempio: chi ha deciso che il latte non doveva più essere distribuito in bottiglie di vetro ma in quel "coso" chiamato tetrapack? Chi ha deciso che la benzina con il benzolo (sostanza notoriamente cancerogena) doveva chiamarsi verde (in riferimento al suo colore . . . ma nessuno l'ha detto esplicitamente) e che il gpl, il metano, non dovevano avere lo sviluppo che forse meritavano, chi ha deciso che uno spazzolino deve essere venduto in una confezione di 2 metri per 3?Non è solo colpa degli altri, ma la percentuale di colpe non mi pare essere equamente distribuita
  • Anonimo scrive:
    Re: Vabbe'

    I flash sono vietati perchè in grande
    numero (per esempio a Recanati, nella casa di
    Leopardi), velocizzerebbero il deperimento
    del materiale conservatoconcordo.Mi sembra, però, che anche nella linea 1 della Metropolitana di Napoli sia proibito fare foto alle opere d'arte per diritti d'autore. O, per essere più precisi, bisogna chiedere il permesso a non so quale ufficio del Comune.Diverso è fare foto degli impianti ché potrebbe favorire eventuali terroristi o pazzi.
  • Anonimo scrive:
    Re: I soliti fascisti
    magari fosse così facile.Dire che i cattivi stanno tutti e solo da una parte, mentre i democratici tutti e solo da una parte.
  • Anonimo scrive:
    finche..
    se il copyright si limitasse solo a non permettere di fotografare schifezze simili come il blobbone di kapor, diciamo pure che il problema non esisterebbe; penso che al mondo ci sono cose migliori da ammirare e sono(per il momento) ancora gratis.a pensare che adesso "concepire" blobboni e' diventato fare arte, mi vengono i brividi..
  • Anonimo scrive:
    Faccio notare articolo su Repubblica...
    ..che fa una affermazione allarmante:Parla Stefano Lai, responsabile, in Vodafone, degli accordi con le major discografiche per la vendita di musicasu cellulari:"L'esperienza della pirateria su Internet le ha scottate, non vedono quindi con simpatia i nuovi media. Ma i cellulari sono tutt'altra cosa, sono reti sicure. Inoltre i brani musicali in vendita hanno un codice di protezione che ne impedisce la copia su altri dispositivi, quali il computer"http://www.repubblica.it/2005/b/sezioni/scienza_e_tecnologia/cellmusic/cellmusic/cellmusic.htmlAvete letto bene: le chiama "RETI SICURE".In sostanza, le reti telefoniche sono piu' sicuredi internet. Che cosa significa questo? A cosae' dovuta tale sicurezza? 1) Su internet non sanno chi sei. Sul cellulare si.2) Su internet non paghi se vuoi. Sul cellulare anche solo caricare una pagina web ti viene automaticente addebitato, senza che tu possa farci nulla.3) Il software e il SO dei cellulari e' blindato, non modificabile dall'utente. Tutte le opzioni portano solamente a siti web prestabiliti, a pagamento, e a programmi di lettura file multimediali che obbligano ad usare i formati proprietari.4) La rete dei cellulari molto presto sara' molto piu' grande di internet, e gia' oggi il pubblico preferisce il cellulare ad internet per la sua semplicità (scaricare la musica sul proprio cellulare non richiede alcuna competenza tecnica).In sostanza, le Major stanno per capire qualcosadi grosso: che internet potrebbe ben presto diventareuna rete di nicchia, destinata ai geek, mentre le reti telefoniche dei cellulari, che stanno gia'diventando dei computer capaci di navigare, memorizzare fogli excel, etc., si diffonderannoe "colonizzeranno" lentamente il mercato consumer,fino a sostituire con palmari umts perfino i notebookdei colletti bianchi.Questo scenario, invece che le chiacchieresul p2p, mi inquieta realmente...
  • Faboski scrive:
    Re: Milioni di libri nel p2p
    - Scritto da: Farlocco
    E' vero, hai completamente ragione.

    Anche nella scelta dei libri poi ci dovrebbe
    essere un certo criterio, inutile
    scannerizzare Harry Potter..." In ogni opera d'arte che si rispetti come minimo, c'e' tutto tutto e' tutto, vuol dire tutto quindi anche brutto"forse non e' proprio il massimo ma nn capisco perche' si dovrebbe censurare!

    Ricordate le polemiche per le fotocopie dei
    testi scolastici?
    Forse la gente comune non capirebbe
    comunque...purtroppo puo' essere vero e mi spiace per loro... poi glielo spieghiamo ;)
  • Farlocco scrive:
    Re: Milioni di libri nel p2p
    E' vero, hai completamente ragione.Anche nella scelta dei libri poi ci dovrebbe essere un certo criterio, inutile scannerizzare Harry Potter...Ricordate le polemiche per le fotocopie dei testi scolastici?Forse la gente comune non capirebbe comunque...
  • Anonimo scrive:
    Milioni di libri nel p2p
    Quello che si dovrebbe incentivare non e' la copia delle canzoni dell'ultima schampara, dei film americani o delle pagliacciate che danno in tv. Quello che si dovrebbe incentivare e' la distribuzione di libri in PDF, quelli si che sarebbero un patrimonio per l'intera umanita', specie per le regioni del mondo che non hanno per nulla accesso alle biblioteche. Eppure, una ricerca sulla rete eDonkey mostra che siamo ben lungi dall'aver riversato il patrimonio culturale dell'umanita' nelle reti p2p: http://www.filehash.com/search/pdf Se i fautori del p2p cavalcassero questo di argomento, l'opinione pubblica sarebbe certamente molto più dalla loro parte nella guerra contro il copyright. Basterebbe tirare fuori Omnipage e lo scanner, e in poche ore avrebbero condiviso i loro vecchi libri. Anche se condividessero un solo libro per uno, avrebbero contribuito alla cultura umana tante volte quante i milioni di persone che grazie a loro lo leggeranno, specie in molte nazioni povere del mondo che debbono proprio alla mancanza di istruzione il loro stato di sottosviluppo. Questo si, sarebbe un argomento che l'opinione pubblica accetterebbe. Lottare contro il copyright per l'ultimo film di Tom Cruise, non convincerà mai nessuno, e rendera' invece sempre piu' potenti e dalla parte giusta le major agli occhi della gente comune.
  • Farlocco scrive:
    Proposta
    Anziché accanirci a scaricare materiale protetto, non potremmo dedicarci a creare e condividere materiale non protetto?Se io voglio l'ultimo film americano pieno di effetti speciali costato miliardi forse è giusto che paghi.Se preferisco un'economica produzione indipendente magari è appropriato che veda il film e poi decida se finanziare il prossimo film del regista...Un po' sto semplificando, ma nemmeno troppo.Un esempio più concreto:su http://www.quasar.senigallia.biz/ ho creato una webradio che trasmette brani di musicisti della mia città.Tutti rigorosamente non protetti dalla SIAE.Alcuni artisti mi hanno detto che preferivano registrare e proteggere i propri brani, altri invece hanno preferito sfruttare quasto canale per farsi ascoltare.Io rispetto le loro scelte e ascolto i secondi.Qualcuno potrebbe dire che senza soldi la qualità sarà certamente bassa. In alcuni casi si, ma vi invito ad ascoltare per un po' la webradio e ditemi se non ci sono, tra gli altri, anche dei brani davvero belli.
  • Anonimo scrive:
    Re: Vabbe'
    Giusto per precisare una cosa è VIETATO usare i FLASH,non fare foto.il divieto si estende anche a quest'ultime,perchè,come diceva qualcuno,ci sono persone "furbe" che in possesso di una fotocamera,lo usano comunque.I flash sono vietati perchè in grande numero(per esempio a recanati,nella casa di leopardi),velocizzerebbero il deperimento del materiale conservato
  • Anonimo scrive:
    Re: Questo non è giornalismo
    Per me è giornalismo comunque ed è anche identificato con un termine ben preciso"contrappunti" per far intendere che sono presenti delle sfumature personali(ma dove non ce ne sono?)Scusate ma il fascismo è morto non potete sostituirlo con la parola dittatorialismo?oppure alternatelo anche col termine COMUNISMO,tanto se non volete essere ripetitivi.....il significato è lo stesso.
  • Anonimo scrive:
    Re: Vabbe'
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: mr_setter



    - Scritto da: Anonimo





    - Scritto da: mr_setter






    Premesso che mi devono
    dimostrare

    che



    postare link anche di file
    coperti

    da



    copyright e' un reato (quale

    quello di



    link??)





    Non avevano solo un link, ma dei
    file


    torrent che vengono generati in
    modo

    univoco


    per uno specifico file.
    il file .torrent identifica il file non e'
    il file che contiene il film `illegale`aggiungo che (da un sito che si trova facilmente su google)(Bittorrent) In termini tecnici è costituito da: 1. un server centrale chiamato Tracker che contiene l'elenco di tutti gli utenti che condividono un file 2. da un file con estensione .torrent che contiene informazione sul file/cartella condivisa e l'indirizzo del tracker per recuperare le fonti 3. dai seeder che sono gli utenti che condividono il file completo e dai leech, cioé gli utenti che mentre scaricano diventano fonti attive per le parti già scaricate
  • Anonimo scrive:
    Re: I soliti comunisti
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo



    - Scritto da: Anonimo





    - Scritto da: Anonimo



    scrocconi!





    Vabbè... tienti pure il tuo

    fagiolo...



    e soprattutto utilizzalo adeguatamente

    i soliti mezzi dei galoppini da centroi soliti mezzi in che senso?mi stai dando del nano (:P)? LOLlo ammetto sono bassino :)e galoppo da centro... verso destra e poi sinistra... e poi...
    i soliti mezzi dei galoppini da centro
    sociale cannaioli che non siete altro!cioe'... ma perche', cioe'... si puo' fumare? eh? no? cazzo! :$
  • Anonimo scrive:
    Re: Questo non è giornalismo
    - Scritto da: Anonimo
    Limitatevi a riportare le notizie invece di
    fare proseliti.La tua e' una concezione fascista del giornalismo.Scommetto che le "notizie" di solito le leggi da Il Giornale o da Libero...
  • Anonimo scrive:
    Re: Se ci pensate ...
    - Scritto da: Anonimo
    - Scritto da: Anonimo

    A pensarci bene l'obolo sul'aria
    già

    lo paghiamo. Prima l'hanno resa

    irrespirabile

    L'hanno chi? La macchina la usi? La corrente
    elettrica anche? La plastica, i prodotti
    della chimica, il riscaldamento di casa? Ma
    no, vero, e' sempre colpa degli altri.bhe non mi pare che siamo stati noi a decidere che qualsiasi cosa debba esere fatta utilizzando petrolio e/o derivati ... sveglia cocco
  • Faboski scrive:
    Re: Vabbe'
    - Scritto da: Anonimo


    Premesso che mi devono dimostrare che

    postare link anche di file coperti da

    copyright e' un reato (quale quello di

    link??)

    lo è.
    prova a postare un link di una cosa illegale
    qualsiasi.
    facciamo il solito esempio del pedoporno?
    tu trova un sito pedoporno e poi nel tuo
    sito linkalo.

    dirai forse "non è la stessa cosa" ?
    se lo dici, neghi quello in cui credi sopra.

    il link a materiale illegale è
    illegale.tu stai dicendo dunque che se fosse legale sarebbe legale e -per te- bene scaricare i filmati pedoporno? e' tristissimo se fosse veramente cosi'!e me non importa che siano legali o illegali le cose che scarico, a me importa che le cose "buone", e non il pedoporno, ma i film, le canzoni, i testi, le opere d'arte, i programmi e tutto cio' che puo' aiutare l'uomo a crescere siano libere; e quindi che non sia considerato illegale scaricarle. questo ovviamente non per me, ma per te, che hai paura che la gdf di faccia finire la tua vita in un carcere. Devi ammettere infatti che non scarichi(ma mi viene un dubbio) perche' ti sembra giusto nei confronti dei cosi' detti proprietari, ma per la paura del potere.
  • Anonimo scrive:
    Fate qualcosa di concreto! Firmate!
    Se volete fare qualcosa di CONCRETO contro questi sciacalli iniziate a firmare la petizione di Newglobal per portare la legge Urbani all'attenzione del Parlameno Europeo:http://www.petitiononline.com/new00001/petition.htmlE' importante!! Diffondetela quanto potete!Un firmatario
  • Anonimo scrive:
    Re: Vabbe'
    - Scritto da: mr_setter

    - Scritto da: Anonimo



    - Scritto da: mr_setter




    Premesso che mi devono dimostrare
    che


    postare link anche di file coperti
    da


    copyright e' un reato (quale
    quello di


    link??)



    Non avevano solo un link, ma dei file

    torrent che vengono generati in modo
    univoco

    per uno specifico file.il file .torrent identifica il file non e' il file che contiene il film `illegale`

    Quindi se un sito ha link torrent di
    film e

    roba coperta da diritto d'autore li si

    può accusare di ricettazione,

    escludendo poi l'Urbani

    File Torrent, Ricettazione??
    Ma di che cavolo stai parlando??? bella domanda.. penso che nn lo sappia nemmeno lui IMHO
    Ma soprattutto: COSA stai usando adesso??
    :pfacci sapere anche da chi l'hai presa....;)
  • Anonimo scrive:
    Re: Se ci pensate ...
    - Scritto da: Anonimo
    A pensarci bene l'obolo sul'aria già
    lo paghiamo. Prima l'hanno resa
    irrespirabileL'hanno chi? La macchina la usi? La corrente elettrica anche? La plastica, i prodotti della chimica, il riscaldamento di casa? Ma no, vero, e' sempre colpa degli altri.
  • Anonimo scrive:
    Re: Vabbe'

    Premesso che mi devono dimostrare che
    postare link anche di file coperti da
    copyright e' un reato (quale quello di
    link??) lo è.prova a postare un link di una cosa illegale qualsiasi.facciamo il solito esempio del pedoporno?tu trova un sito pedoporno e poi nel tuo sito linkalo.dirai forse "non è la stessa cosa" ?se lo dici, neghi quello in cui credi sopra.il link a materiale illegale è illegale.
    Vietato fotografare la Madunina de Milan! Ilin un sacco di posti è vietato fotografare, questo solo per soldi.in altri posti, dove lo capirei, non è vietato; come gli acquari ad esempio ... quando vai a Genova vedi un sacco di stronzi che nonostante tutti dicano "IL FLASH TE LO FICCHI NEL CULO" , se ne fregano e flsahano dappertutto ...e tutto sommato nessuno ci fa niente e i pesci vengono flashati tutto il giorno dai "furbi"se fai una cosa del genere in una mostra d'arte ti ferma la sorveglianza e chiamano la polizia se non gli dai il rullino o non cancelli la foto.
  • Anonimo scrive:
    Re: Vabbe'

    ps: carina la pubblicità anche sul
    box dei commenticarina un bel par di .....
  • Anonimo scrive:
    Re: I soliti comunisti
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo



    - Scritto da: Anonimo


    scrocconi!



    Vabbè... tienti pure il tuo
    fagiolo...

    e soprattutto utilizzalo adeguatamentei soliti mezzi dei galoppini da centro sociale cannaioli che non siete altro!
  • Anonimo scrive:
    Re: I soliti comunisti
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo

    scrocconi!

    Vabbè... tienti pure il tuo fagiolo...e soprattutto utilizzalo adeguatamente
  • Anonimo scrive:
    Re: Se ci pensate ...
    - Scritto da: Anonimo
    A pensarci bene l'obolo sul'aria già
    lo paghiamo. Prima l'hanno resa
    irrespirabile, poi hanno iniziato a farci
    fanno spendere un sacco di soldi per evitare
    di morire intossicati.non hai tutti i torti.fino ad ora non l'avevo vista così, ma ora ho iniziato.grazie :-):-(però non sono tanto contento
  • Anonimo scrive:
    Re: Questo non è giornalismo
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Faboski



    - Scritto da: Anonimo


    Limitatevi a riportare le notizie

    invece di


    fare proseliti.



    Titolo: Contrappunti/ Il fagiolo del

    copyright

    Percorso: home
    rubriche
    stand
    by


    Contrappunti/ Il fagiolo del
    copyright



    capito? e' una rubrica!

    va bhe'.. poi te lo spieghiamo.... ma
    ora

    torna in prima media...

    ti senti superiore ? torna all'asilo
    maleducatoTU ti senti superiore ? torna TU all'asilo maleducato sciocchino
  • Anonimo scrive:
    Re: Questo non è giornalismo
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo

    Limitatevi a riportare le notizie
    invece di

    fare proseliti.

    Eh i proseliti basta che li facciano i
    lecchini del fascismo, poi siamo tutti
    contenti.sarebbe bello che si dicesse solo la verità, in merito ai fatti, passati e ancora più passati, oltre a quelli presenti.dopodichè, fatto questo, le opinioni le leggiamo volentieri oppure scegliamo di non leggerle.Mantellini non ti piace? non lo leggi: SAI che dice la sua opinione.Quel che è importante è che i fatti riportati siano veritieri e verificati (citando la fonte quanto più possibile)
  • Votarxy scrive:
    Re: Questo non è giornalismo
    - Scritto da: Cavallo GolOso
    la saluto e le porgo gentili omaggi esimio
    vot!!! :)

    oltre a quotare in pieno!!!!caballooooooooooooooooooo!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!1
  • Cavallo GolOso scrive:
    Re: Questo non è giornalismo
    - Scritto da: Votarxy
    - Scritto da: Anonimo

    Limitatevi a riportare le notizie
    invece di

    fare proseliti.

    beh, e il tg4?
    qualunque giornalista esprime un'opinione,
    anche soltanto nel riportare una certa
    notizia anziché un'altra.
    l'importante è far discernere la
    notizia dall'opinione, e mi pare che qui il
    problema non sorga.la saluto e le porgo gentili omaggi esimio vot!!! :-)oltre a quotare in pieno!!!!
  • Anonimo scrive:
    Re: Questo non è giornalismo
    - Scritto da: Anonimo
    Limitatevi a riportare le notizie invece di
    fare proseliti.se sei un giornalista, fai pure il tuo mestiere sul tuo giornale come meglio credi.se non lo sei, vai a fare il tuo mestiere dove qualcun altro ti verrà a dire come farlo.
  • Anonimo scrive:
    Re: Questo non è giornalismo
    - Scritto da: Anonimo
    Limitatevi a riportare le notizie invece di
    fare proseliti.Eh i proseliti basta che li facciano i lecchini del fascismo, poi siamo tutti contenti.
  • Votarxy scrive:
    Re: Questo non è giornalismo
    - Scritto da: Anonimo
    Limitatevi a riportare le notizie invece di
    fare proseliti.beh, e il tg4?qualunque giornalista esprime un'opinione, anche soltanto nel riportare una certa notizia anziché un'altra.l'importante è far discernere la notizia dall'opinione, e mi pare che qui il problema non sorga.
  • Anonimo scrive:
    e cosa possiamo fare?
    ancora una volta dicie ancora una volta ti domandoma cosa possiamo fare?il mio suggerimento è di usare le loro armi contro loro stessied iniziare a costruire e creare opere e/o registrare e brevettare concetti e idee a cui ancora non abbiano pensato ... e che incastrino tutti, che facciano pagare di tutto a tutti innalzando le spese a livelli insostenibili, di tutti.a questo punto TUTTI vorranno cambiare le leggiqualcuno sa come iniziare a fare questo?
  • Anonimo scrive:
    Re: Questo non è giornalismo
    - Scritto da: Anonimo
    Limitatevi a riportare le notizie invece di
    fare proseliti.E' una rubrica, dove vengono espressi pareri. Non è cronaca.Se non ti piace, non leggerli.
  • carobeppe scrive:
    Carobeppe®
    - Scritto da: Anonimo
    Da domani chiunque mi chiami per nome (o
    anche per cognome o entrambi), dovrà
    versare sul mio conto corrente 5 cent di
    Euro tramite bonifico bancario.

    Il nome è mio e me lo gestisco io! :DMi aggrego!
  • Anonimo scrive:
    Re: Vabbe'
    la seconda invece riguarda
    un'esagerazione che in Italia non mi pare
    abbia casi analoghi.
    prova a fare foto dentro gli Uffizzi anche senza flash.... (se non hanno cambiato regolamento ultimamente...)
  • carobeppe scrive:
    I soliti fascisti
    Approfittatori e proibizionisti
  • Anonimo scrive:
    Re: Questo non è giornalismo
    Non è lui ad esser maleducato, sei tu ad esser limitato, senza saperlo. Manco sai l'italiano. rileggilo 200 volte, usa un dizionario, forse capirai. curati. Supponente ignorante.- Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Faboski



    - Scritto da: Anonimo


    Limitatevi a riportare le notizie

    invece di


    fare proseliti.



    Titolo: Contrappunti/ Il fagiolo del

    copyright

    Percorso: home
    rubriche
    stand
    by


    Contrappunti/ Il fagiolo del
    copyright



    capito? e' una rubrica!

    va bhe'.. poi te lo spieghiamo.... ma
    ora

    torna in prima media...

    ti senti superiore ? torna all'asilo
    maleducato
  • Faboski scrive:
    Re: Lo faccio anche io!
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo

    Da domani chiunque mi chiami per nome (o

    anche per cognome o entrambi),
    dovrà

    versare sul mio conto corrente 5 cent di

    Euro tramite bonifico bancario.



    Il nome è mio e me lo gestisco
    io! :D

    Al massimo lo paghiamo ai tuoi genitori
    visto che non è una tua creazioneLOL se loro non l'hanno registrato sei ancora in tempo pero'...bada pero' che nn sia il mio
  • Anonimo scrive:
    Re: Questo non è giornalismo
    - Scritto da: Faboski

    - Scritto da: Anonimo

    Limitatevi a riportare le notizie
    invece di

    fare proseliti.

    Titolo: Contrappunti/ Il fagiolo del
    copyright
    Percorso: home
    rubriche
    stand by

    Contrappunti/ Il fagiolo del copyright

    capito? e' una rubrica!
    va bhe'.. poi te lo spieghiamo.... ma ora
    torna in prima media...ti senti superiore ? torna all'asilo maleducato
  • Faboski scrive:
    Re: Questo non è giornalismo
    - Scritto da: Anonimo
    Limitatevi a riportare le notizie invece di
    fare proseliti.Titolo: Contrappunti/ Il fagiolo del copyrightPercorso: home
    rubriche
    stand by
    Contrappunti/ Il fagiolo del copyrightcapito? e' una rubrica! va bhe'.. poi te lo spieghiamo.... ma ora torna in prima media...
  • Anonimo scrive:
    Questo non è giornalismo
    Limitatevi a riportare le notizie invece di fare proseliti.
  • mr_setter scrive:
    Re: Vabbe'
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: mr_setter


    Premesso che mi devono dimostrare che

    postare link anche di file coperti da

    copyright e' un reato (quale quello di

    link??)

    Non avevano solo un link, ma dei file
    torrent che vengono generati in modo univoco
    per uno specifico file.
    Quindi se un sito ha link torrent di film e
    roba coperta da diritto d'autore li si
    può accusare di ricettazione,
    escludendo poi l'UrbaniFile Torrent, Ricettazione?? Ma di che cavolo stai parlando??? Ma soprattutto: COSA stai usando adesso??:p
  • Anonimo scrive:
    Re: Lo faccio anche io!
    - Scritto da: Anonimo
    Da domani chiunque mi chiami per nome (o
    anche per cognome o entrambi), dovrà
    versare sul mio conto corrente 5 cent di
    Euro tramite bonifico bancario.

    Il nome è mio e me lo gestisco io! :DAl massimo lo paghiamo ai tuoi genitori visto che non è una tua creazione
  • Anonimo scrive:
    Re: Vabbe'
    - Scritto da: mr_setter
    Premesso che mi devono dimostrare che
    postare link anche di file coperti da
    copyright e' un reato (quale quello di
    link??) Non avevano solo un link, ma dei file torrent che vengono generati in modo univoco per uno specifico file.Quindi se un sito ha link torrent di film e roba coperta da diritto d'autore li si può accusare di ricettazione, escludendo poi l'Urbani
  • Anonimo scrive:
    Lo faccio anche io!
    Da domani chiunque mi chiami per nome (o anche per cognome o entrambi), dovrà versare sul mio conto corrente 5 cent di Euro tramite bonifico bancario.Il nome è mio e me lo gestisco io! :D
  • mr_setter scrive:
    Re: Vabbe'
    - Scritto da: Anonimo
    Però la chiusura di loki torrent e il
    fagiolo che non si può fotografare
    sono due discorsi diversi.
    I primi proteggono semplicemente i loro
    diritti violati, quel sito era pieno di link
    torrent (cioè link univoci e senza
    alcuna scusante a materiale coperto da
    copyright), la seconda invece riguarda
    un'esagerazione che in Italia non mi pare
    abbia casi analoghi.Premesso che mi devono dimostrare che postare link anche di file coperti da copyright e' un reato (quale quello di link??) e' la sistematica ed estesa applicazione del cosiddetto copyright (diritto di copia) che sta creando questi atteggiamenti polizieschi oltrepassando ormai il buon senso che si perde negli studi legali delle major hollywoodiane!! Prova un attimo a pensare se estendiamo queste tutele abnormi (attendiamo intanto il pronunciamento della UE sui brevetti.....) magari che ne so' alle opere d'arte in Italia....Vietato fotografare la Madunina de Milan! Il Leone di S. Marco o S. MAria Novella di Firenze....se vuoi fotografare caro mio PAGHI! oppure guardi e basta....In futuro potremmo anche pensare di vietare lo sguardo su opere protette particolarmente importanti che ne so' Piazza S. Pietro o il David di Michelangelo.....Che dici a te va bene?? A me davvero NO!!! :s
  • Anonimo scrive:
    Se ci pensate ...
    A pensarci bene l'obolo sul'aria già lo paghiamo. Prima l'hanno resa irrespirabile, poi hanno iniziato a farci fanno spendere un sacco di soldi per evitare di morire intossicati.
  • Anonimo scrive:
    Re: I soliti comunisti
    - Scritto da: Anonimo
    scrocconi!Vabbè... tienti pure il tuo fagiolo...
  • Anonimo scrive:
    I soliti comunisti
    scrocconi!
  • Anonimo scrive:
    Vabbe'
    Però la chiusura di loki torrent e il fagiolo che non si può fotografare sono due discorsi diversi.I primi proteggono semplicemente i loro diritti violati, quel sito era pieno di link torrent (cioè link univoci e senza alcuna scusante a materiale coperto da copyright), la seconda invece riguarda un'esagerazione che in Italia non mi pare abbia casi analoghi.ps: carina la pubblicità anche sul box dei commenti
Chiudi i commenti