NetFraternity ora paga in cash, con Tele2

In un messaggio agli utenti, il pioniere del pay-to-surf lancia un servizio per commercializzare i servizi dell'operatore telefonico. E paga 2 euro per ogni nuovo utente portato a Tele2 attraverso i propri servizi


Roma – Per i “vecchi” utenti del pay-to-surf l’annuncio è dirompente: “Gentile utente, come già anticipato e promesso NetFraternity, in concomitanza con iniziative commerciali legate all’offerta di iscrizioni a servizi promozionali, riprende il pagamento in Denaro Cash.”

La notizia l’ha diffusa via email la stessa NetFraternity, società pioniera del “pagati per navigare” ma anche azienda finita nel fuoco delle critiche dopo aver ripetutamente modificato i suoi schemi di pagamento. La novità è che al vecchio servizio “pay-to-surf”, NetFraternity ha ora aggiunto uno schema di marketing-recupero-utenti in collaborazione con l’operatore telefonico Tele2 .

L’idea di fondo è quella di far sì che coloro che si iscriveranno a NetFraternity diventino ora “agenti” di Tele2. Gli utenti NetFraternity saranno infatti pagati 2 euro per ogni modulo di iscrizione che riescono a far compilare. Ogni modulo servirà a Tele2 per attivare nuovi clienti ai propri servizi telefonici, e NetFraternity consiglia di iscrivere subito amici, parenti e conoscenti. Ai nuovi abbonati, Tele2 offre tre ore di telefonate gratuite e un prezzo speciale per il suo telefono cordless domestico.

Ogni iscrizione effettuata sui form dall’utente-agente, per essere conteggiata come valida, dovrà essere legata: ad un numero di telefono diverso; ad un diverso nominativo; ad un diverso codice fiscale; ad una nuova iscrizione dell’Utente identificato con la sua linea telefonica al servizio di Tele2 (ossia, l’Utente con relativa linea telefonica non può essere già in possesso di un abbonamento a Tele2).

Al raggiungimento di 25 euro di credito nel “borsellino cash”, l’utente potrà chiedere a NetFraternity l’invio di un assegno bancario per riscuotere. L’azienda spiega che dopo l’inserimento dei form ci vogliono una decina di giorni per controllarne la validità e che il conseguente accredito nel borsellino può dunque avvenire con un ritardo di 10 giorni circa.

Da tempo Tele2 stringe partnership online con soggetti ai quali riconosce un “quantum” per ogni nuovo abbonato, ma è la prima volta che l’operatore si affida ad uno schema guidato da uno dei più noti nomi del pay-to-surf. Che ne penseranno gli utenti?

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    3 MINUTI?!?
    E se uno va nel cesso mentre sta scaricando/renderizzando che succede?!?:))
  • Anonimo scrive:
    Filesharing
    Se non occupasse troppa banda, potrebbero produrre un sistemino di filesharing inattaccabile indistruttibile che impiega un sacco di processore ma poca banda...Oppure si, potrebbero proprio proporre la connessione gratuita FLAT.Senza romperti i marroni mentre la usi davvero e poi lasci acceso quando vai al lavoro (o a scuola) e loro sfruculiano alla grande.E intanto un simpatico DarkSide Hacker ti piazza una bomba anale!!!!! ^____^
Chiudi i commenti