Newzbin 2, altri blocchi in arrivo?

Dopo British Telecom, MPA si rivolge anche ai provider TalkTalk e Virgin Media. Dovrebbero bloccare tutti gli accessi al sito di indexing o affrontare il giudice. Mentre gli utenti della piattaforma aggirano in massa l'ostacolo

Roma – Sono tornati all’attacco , dopo aver convinto la High Court di Londra ad ordinare il blocco degli accessi al sito di indexing Newzbin 2 . I giudici d’Albione avevano infatti obbligato il provider British Telecom a mettere mano alla tecnologia di filtraggio Cleanfeed , in modo da ostruire a mezzo DNS l’accesso all’aggregatore di link.

L’offensiva scatenata dalla Motion Pictures Association (MPA) ha ora investito altri ISP in terra britannica, da Virgin Media a Sky e TalkTalk . Ai provider è stato presentato una sorta di ultimatum mascherato: bloccare volontariamente gli accessi a Newzbin 2 o attendere l’ordinanza di un giudice.

Al centro delle polemiche non è però finito il concetto di blocco di un sito votato alla condivisione illecita di link. I vertici di TalkTalk si sono chiesti perché i costi del filtraggio debbano essere a carico dei singoli provider , dal momento che British Telecom ha già speso 5mila sterline per avviare il processo di inibizione.

I responsabili di Virgin Media e Sky hanno mostrato intenzioni favorevoli ai detentori dei diritti, ma solo in presenza di un’ordinanza firmata da un giudice . Nel frattempo, i responsabili di Newzbin 2 hanno sottolineato come il 93 per cento degli utentisi sia già dotato di uno strumento per l’aggiramento dei blocchi previsti da British Telecom.

Mauro Vecchio

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Funz scrive:
    Speriamo non sia questo
    https://secure.wikimedia.org/wikipedia/en/wiki/Project_Orion_%28nuclear_propulsion%29si potrebbe farlo decollare da Chernobyl o da Fukushima, tanto...
Chiudi i commenti