Nord America, la nebulosa accogliente

Nuove immagini raccolte grazie al telescopio spaziale Spitzer evidenziano l'esistenza di un grande numero di giovani stelle nella nebulosa distante quasi 2.000 anni luce dalla Terra. NASA raccoglie dati ma pensa anche ai semi lunari

Roma – La nebulosa Nord America è una vera e propria “nursery” di giovani stelle e proto-sistemi solari , e contiene una quantità di “soli” molto superiore rispetto a quella precedentemente ipotizzata. La scoperta arriva grazie alle immagini catturate dal telescopio spaziale Spitzer , un osservatorio celeste dell’era post-Hubble che ha permesso di sondare con strumenti sofisticati l’ammasso gassoso visibile nella costellazione del Cigno – a 1.800 anni luce circa di distanza dalla Terra.

Diversamente da Hubble, Spitzer è progettato per “fotografare” la luce che pervade il cosmo nelle frequenze elettromagnetiche corrispondenti allo spettro degli infrarossi. Una capacità che dona alle immagini catturate dal telescopio caratteristiche del tutto inedite rispetto a quelle raccolte dalla luce visibile, dicono i ricercatori NASA.

Grazie al telescopio Spitzer, il conto di 200 giovani stelle nell’ammasso gassoso dalla forma rassomigliante al continente nordamericano sale a più di 2.000, e ognuna di queste stelle ha tutte le caratteristiche per ospitare un disco di accrescimento da cui – secondo i modelli teorici comunemente accettati – potrebbe nascere un sistema solare simile a quello che ospita la Terra .

I ricercatori NASA sperano che il prezioso lavoro dei sensori di Spitzer permetterà di diradare alcuni dei misteri che circondano la nebulosa Nord America, inclusi la sua reale distanza dal globo terracqueo (ora stimato in 1.800 anni luce) e la sua fonte di energia principale.

E mentre pensa a studiare lo spazio esterno, NASA va alla caccia degli alberi nati dai semi portati sulla Luna a bordo della missione Apollo 14. Gli “alberi lunari” sono stati disseminati su tutto il territorio statunitense, germogliando e crescendo nonostante le condizioni avverse – inclusa l’esposizione del loro contenitore al vuoto interstellare . Attualmente, delle centinaia di “moon tree” riportati a terra dagli astronauti dell’Apollo 14 se ne conosce l’ubicazione soltanto per 50.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Fetente scrive:
    295 EXB, dei quali...
    ... il 98% viene usato per memorizzare pornazzi.
  • mark p scrive:
    errore di equivalenza
    "295 volte 100mila Gigabyte" equivalgono a 29,5 exabyte
    • the_m scrive:
      Re: errore di equivalenza
      - Scritto da: mark p
      "295 volte 100mila Gigabyte" equivalgono a 29,5
      exabyteveramente gli ordini di grandezza persi per strada sono 4, non 1...quindi quella frase equivale a 0,0295 exabyte
  • DarCas scrive:
    Copiate copiate
    http://www.repubblica.it/scienze/2011/02/11/news/memoria_uomo-12322601/
    • Osvy scrive:
      Re: Copiate copiate
      - Scritto da: DarCas
      http://www.repubblica.it/scienze/2011/02/11/news/mBellino."E di fronte alla notizia che per eseguire 6,4 esabyte di calcoli al secondo servono tutti i computer del mondo, il nostro cervello reagirebbe scuotendo le spalle: la cifra corrisponde agli stimoli nervosi che in un secondo si propagano nella testa di un singolo uomo"Fantastico
      • OldDog scrive:
        Re: Copiate copiate
        - Scritto da: Osvy
        Bellino.
        "E di fronte alla notizia che per eseguire 6,4
        esabyte di calcoli al secondo servono tutti i
        computer del mondo, il nostro cervello reagirebbe
        scuotendo le spalle: la cifra corrisponde agli
        stimoli nervosi che in un secondo si propagano
        nella testa di un singolo
        uomo"
        FantasticoNon discuto le cifre, che non conosco: di certo sono un po' stanco di sentir paragonare capacità di calcolo del cervello umano e quella di un computer. Sono differenti modelli di funzionamento, differenti capacità nel tempo, differenti i limiti, inconsistente la definizione di confronto (exabyte di calcoli? che calcoli? renali? addizioni? che importa se ci sono altrettanti stimoli nervosi? Non mi sembra che equivalgano a "calcoli").
        • Burp scrive:
          Re: Copiate copiate
          Mah, sarà la quantità di informazione processata. "Fastiliardi di calcoli!!" e poi questi cervelli umani non sanno neanche fare le equivalenze fra exabyte e gigabyte... (rotfl) e gli "esabyte" (ripetuto più volte) non li ho mai sentiti :-o Exa-strünzate.
        • Voorn scrive:
          Re: Copiate copiate
          - Scritto da: OldDog
          - Scritto da: Osvy


          Bellino.

          "E di fronte alla notizia che per eseguire 6,4

          esabyte di calcoli al secondo servono tutti i

          computer del mondo, il nostro cervello
          reagirebbe

          scuotendo le spalle: la cifra corrisponde agli

          stimoli nervosi che in un secondo si propagano

          nella testa di un singolo

          uomo"

          Fantastico
          Non discuto le cifre, che non conosco: di certo
          sono un po' stanco di sentir paragonare capacità
          di calcolo del cervello umano e quella di un
          computer. Sono differenti modelli di
          funzionamento, differenti capacità nel tempo,
          differenti i limiti, inconsistente la definizione
          di confronto (exabyte di calcoli? che calcoli?
          renali? addizioni? che importa se ci sono
          altrettanti stimoli nervosi? Non mi sembra che
          equivalgano a
          "calcoli").Ok, ma solo perchè tu non ne hai il controllo, non significa che il cervello umano non faccia "calcoli".Pensa a tutte le cose che deve fare nello stesso istante: controllare la pressione del sangue, farti vedere, farti sentire, farti respirare, controllare i muscoli e mille mila altre cose...ognuna di queste cose è un impulso nervoso dovuta ad una specifia elaborazione del cervello.
          • Legione scrive:
            Re: Copiate copiate

            Ok, ma solo perchè tu non ne hai il controllo,
            non significa che il cervello umano non faccia
            "calcoli".
            Pensa a tutte le cose che deve fare nello stesso
            istante: controllare la pressione del sangue,
            farti vedere, farti sentire, farti respirare,
            controllare i muscoli e mille mila altre
            cose...ognuna di queste cose è un impulso nervoso
            dovuta ad una specifia elaborazione del
            cervello.E' meglio che il tuo unico neurone lo metti a fare il suo dovere (dormire) e poi ti studi un po di biologia.Il cervello non controlla la pressione del sangue, non ti fa vedere (caso mai elabora le informazioni ricevute dagli occhi), muove alcuni muscoli e mille mila altre cose.Succo hai citato cose che anche un decerebrato sarebbe in grado di fare
          • Voorn scrive:
            Re: Copiate copiate
            - Scritto da: Voorn
            - Scritto da: OldDog

            - Scritto da: Osvy




            Bellino.


            "E di fronte alla notizia che per eseguire 6,4


            esabyte di calcoli al secondo servono tutti i


            computer del mondo, il nostro cervello

            reagirebbe


            scuotendo le spalle: la cifra corrisponde agli


            stimoli nervosi che in un secondo si propagano


            nella testa di un singolo


            uomo"


            Fantastico

            Non discuto le cifre, che non conosco: di certo

            sono un po' stanco di sentir paragonare capacità

            di calcolo del cervello umano e quella di un

            computer. Sono differenti modelli di

            funzionamento, differenti capacità nel tempo,

            differenti i limiti, inconsistente la
            definizione

            di confronto (exabyte di calcoli? che calcoli?

            renali? addizioni? che importa se ci sono

            altrettanti stimoli nervosi? Non mi sembra che

            equivalgano a

            "calcoli").

            Ok, ma solo perchè tu non ne hai il controllo,
            non significa che il cervello umano non faccia
            "calcoli".
            Pensa a tutte le cose che deve fare nello stesso
            istante: controllare la pressione del sangue,
            farti vedere, farti sentire, farti respirare,
            controllare i muscoli e mille mila altre
            cose...ognuna di queste cose è un impulso nervoso
            dovuta ad una specifia elaborazione del
            cervello.E tu non hai capito una XXXX del mio messagio.Non era mica mia intenzione fare un simposio su come funziona il cervello, erano cose prese a XXXXX per fare esempi, se poi qualcuno non centra un XXXXX chi se ne fotte, tanto siamo su PI.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 16 febbraio 2011 13.52-----------------------------------------------------------
  • Ricercatore scrive:
    Manco a far di conto...
    VERGOGNA! Gli articoli di Mariuccia sono zeppi di imprecisioni, ma perdonabili. Un errore di conto per un sedicente giornalista IT invece non lo posso proprio perdonare. PI dovrebbe selezionare meglio i suoi collaboratori se non vuole diventare l'ennsima rivista "itagliota" di gossip.
    • Burp scrive:
      Re: Manco a far di conto...
      Ehhh ma anche i commenti! La notizia è che Maruccia ha sbagliato a fare i conti (rotfl)
      • krane scrive:
        Re: Manco a far di conto...
        - Scritto da: Burp
        Ehhh ma anche i commenti! La notizia è che
        Maruccia ha sbagliato a fare i conti
        (rotfl)Ma non e' piu' una notizia ormai...
  • OldDog scrive:
    Lo Backuppiamo?
    Ok, ho capito che in quello spazio (fisico) c'è tutto e la sua (multipla) copia, ma un bel backup di sicurezza di tutta questa roba lo facciamo? :-)Certo che se un domani ci arrivasse dallo spazio un bel "flash" elettromagnetico, non solo avremmo un problema come esseri viventi, ma pure la gran parte di quello storage si azzererebbe. Ci si scrive una sceneggiatura per Bollywood?
    • andy61 scrive:
      Re: Lo Backuppiamo?
      io inizierei a fare una fotocopia di tutto, non si sa mai ...
    • Funz scrive:
      Re: Lo Backuppiamo?
      - Scritto da: OldDog
      Ok, ho capito che in quello spazio (fisico) c'è
      tutto e la sua (multipla) copia, ma un bel backup
      di sicurezza di tutta questa roba lo facciamo?
      :-)Magari il backup lo faremo nell'iperspazio quando avremo il multiVAC :p
      Certo che se un domani ci arrivasse dallo spazio
      un bel "flash" elettromagnetico, non solo avremmo
      un problema come esseri viventi, ma pure la gran
      parte di quello storage si azzererebbe.Basta una dozzina di bombe A in alta atmosfera e puf! Addio civiltà digitale.
      Ci si scrive una sceneggiatura per Bollywood?c'era un bel libro catastrofico disponibile gratuitamente online, che iniziava proprio con lo sceicco terrorista che sparava un EMP sugli USA, azzerando tutti i dispositivi elettronici del Paese.Peccato che non trovi più il sito, e non mi ricordo più nemmeno il titolo...
  • anonimo scrive:
    295 volte 100mila Gigabyte
    Exa = 10^18Giga = 10^9295 exabyte = 295*10^18 = 295*10^9*10^9 = 295 miliardi di gigabyteabbastanza evidente che 295 volte 100mila Gigabyte è un errore perchè 295*100000 gigabyte sono solo 29500 terabyte
    • mux scrive:
      Re: 295 volte 100mila Gigabyte
      va beh un piccolo errore :)
      • anonimo scrive:
        Re: 295 volte 100mila Gigabyte
        - Scritto da: mux
        va beh un piccolo errore :)si infatti, sono solo circa 295 miliardi di GB in meno
    • ZiK scrive:
      Re: 295 volte 100mila Gigabyte
      Facciamo un esperimento: per un giorno date il sito in mano ad una classe delle elementari e vediamo quanto migliora la qualita' degli articoli...
      • OldDog scrive:
        Re: 295 volte 100mila Gigabyte
        - Scritto da: ZiK
        Facciamo un esperimento: per un giorno date il
        sito in mano ad una classe delle elementari e
        vediamo quanto migliora la qualità degli
        articoli...Sopravvaluti l'attuale condizione dei ragazzi delle elementari... Soprattutto dopo le sforbiciate all'istruzione, ma anche per carenza di offerta culturale quando sono a casa. Il nuovo modello di ricerca scolastica, per come la interpretano molti studenti, consiste spesso nel cercare un link wikipedia, un grossolano copia & incolla (senza nemmeno tentare di capire quello che si copia) e via.Insegnanti con le mani nei capelli, a volte pure genitori stupiti del conseguente giudizio insufficiente (ma lo ha preso da Internet, perché non va bene?). Non parlo per propaganda, ma perché i miei figli sono usciti dalle elementari da due / tre anni e i figli di miei amici mi dicono che la situazione attuale è praticamente la stessa. Se non rimettiamo al centro la scuola e la cultura dei giovani, presto il livello dell'informazione italiana crollerà a livelli tali che errori e sviste di PI sembreranno lievi imperfezioni. :-)
    • Drummer scrive:
      Re: 295 volte 100mila Gigabyte
      Dopo aver letto la cifra, mi riservavo di fare il conto anche io dopo aver letto l'articolo, perché ormai so che quando ci sono certi conti su PI sono sbagliati 2 volte su 3 (ma qualche anno fa non era così).Grazie di avermi risparmiato la fatica!
      • Burp scrive:
        Re: 295 volte 100mila Gigabyte
        - Scritto da: Drummer
        ormai so che quando ci sono certi conti su PI
        sono sbagliati 2 volte su 3 Ma sono calcoli difficilissimi per il cervello umano! Si sente ancora la puzza dei neuroni di Maruccia che si sono fusi nell'impresa. (love)
        (ma qualche anno fa non era così).Ora hanno capito che ciò fa aumentare i commenti a dismisura. (idea)
      • Luca Tognoli scrive:
        Re: 295 volte 100mila Gigabyte
        concordo anche io sul fatto che anche solo un paio di anni fa errori così pacchiani non sfuggivano e il taglio medio degli articoli di PI era molto più professionale.
    • Luca Annunziata scrive:
      Re: 295 volte 100mila Gigabyte
      grazie, sistemato :)
Chiudi i commenti