Nota/ Un laboratorio per Punto Informatico

Numeri e test per raccontare l'hardware (e non solo). Prove sul campo, realizzate con la collaborazione di DinoX PC e i laboratori tedeschi di Computer Bild

Roma – Un’occasione per fare squadra e per ampliare le informazioni e i servizi offerti ai lettori del quotidiano: è con questo spirito che cominciano oggi le pubblicazioni di una serie di test e approfondimenti dedicati all’hardware , con un taglio tecnico e una metodologia rigorosa, pensati per offrire all’utenza di Punto Informatico uno strumento di valutazione oggettiva.

La filosofia non cambia: raccontare ai nostri lettori il più possibile del panorama ICT , scegliendo quelli che ci sembrano i dispositivi più interessanti e rappresentativi di una moda, una tendenza, un percorso compiuto dalla tecnologia e che influenza in modo significativo la vita di tutti i giorni. E, oltre a fornire una guida teorica per tentare di carpire l’assetto e le strategie di giganti ed emergenti del settore, vale la pena sporcarsi le mani con qualche prova in più per corroborare e ampliare le informazioni fornite.

Nelle schede e nei test condotti tenteremo di offrire una panoramica ampia ed esaustiva del prodotto o del servizio preso in analisi, con numeri che offrano un riferimento preciso per inquadrare pregi e difetti del dispositivo o del software presente in laboratorio, e con valutazioni capaci di fornire ai lettori punti di riferimento obiettivi per orientarsi nelle scelte e negli acquisti .

Come detto, Punto Informatico non sarà solo in questa avventura: il sostegno necessario, in termini di uomini e mezzi, sarà garantito dalla collaborazione dei laboratori di DinoX PC e Computer Bild . Il primo è un sito storico del web italiano , da anni impegnato nella realizzazione di recensioni e test di un’ampia gamma di dispositivi e apparati, e che vanta uno zoccolo duro di lettori fedeli che ben conoscono lo zelo e la passione con i quali vengono compiute le prove. La seconda testata non ha quasi bisogno di presentazioni: edita in Italia dal gruppo Edizioni Master, vanta metodologie e una banca dati riconosciute tra le migliori a livello mondiale, ed è in grado di offrire un database di prove e test dal rigore indispensabile per inserire al meglio in un contesto globale il singolo apparecchio o servizio.

Date un’occhiata ai primi articoli che pubblicheremo, fateci sapere cosa ne pensate: la redazione di Punto Informatico , così come i suoi partner, sono ansiosi di conoscere le vostre impressioni e i suggerimenti per far crescere assieme questa iniziativa. Se avete in mente una prova, un test , un apparecchio che pensate possa risultare utile condividere con noi e gli altri lettori, non esitate a scriverci: sarà importante ricevere l’input necessario per far sì che questo progetto cresca e maturi al meglio, per offrire un punto di vista più possibile utile e oggettivo. Un punto di vista che oggi forse ancora manca nel panorama italiano.

In bocca al lupo a tutti.

La redazione

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Enrico scrive:
    ao000000
    AO capooooooooooc'è nessuno?
  • Enrico scrive:
    ma quanto costa se po sapèèè?! me sta a
    capììììììì !!??
  • il solito bene informato scrive:
    Condizioni "estreme"?
    due punti della presentazione del test alla fine di ogni sessione di prova l'hard disk è stato formattato e si è ripetuta l'installazione del sistema operativo;le uniche eccezioni che abbiamo fatto in questo caso riguardano la suite di sicurezza installata di default sul sistema,che è stata debitamente rimossa prima dell'esecuzione dei test; non stiamo parlando di condizioni poco realistiche? Un po' come le prestazioni di un'auto dichiarate dalla casa madre: saranno anche vere, ma magari sono state realizzate con 4° di temperatura e con 5 litri di benzina nel serbatoio.Questa probabilmente sarà la prassi per un benchmark "ufficiale", quindi cercate di non vedere la mia non è una critica al test in sè, però il software e certe condizioni di utilizzo influiscono di molto sulle prestazioni (e sul loro decadimento): questo è un test "clean and freshly out of the box" che sicuramente si sperimenterà al 100% solo a computer spacchettato, appunto. Forse un'ulteriore prova comparativa si sarebbe potuta fare con una distribuzione di Linux (magari Ubuntu, visto che è così diffuso)... e anche una copia di OS X crackato (rotfl)P.S.mi passate la copia di "Codice Swordfish" che avete estratto? :-D
    • Dinox PC scrive:
      Re: Condizioni "estreme"?
      Ok per la copia di Codice Swordfish ;). A parte gli scherzi, capisco benissimo le tue perplessità sul discorso del test "poco realistico" ma queste sono a nostro avviso le uniche condizioni per poter rendere i test ripetibili e comparabili. Non me ne volere se "scado" nella teoria ma qualunque test venga effettuato per avere una valenza scientifica (o il più vicino possibile a questa definizione) deve rispettare alcuni parametri. E capisci bene che se facessimo i test su un notebook usato da sei mesi, tanto per dire, non potremmo mai compararlo con un altro, anche se usato per lo stesso a meno di non ripetere esattamente gli stessi identici passi e porci nelle medesime condizioni.
      • il solito bene informato scrive:
        Re: Condizioni "estreme"?
        - Scritto da: Dinox PC
        Ok per la copia di Codice Swordfish ;).Scherzavo... ho il DVD :-PGrande John Travolta in quel film.
        A parte gli scherzi, capisco benissimo le tue perplessità
        sul discorso del test "poco realistico" ma queste
        sono a nostro avviso le uniche condizioni per
        poter rendere i test ripetibili e comparabili.


        Non me ne volere se "scado" nella teoria ma
        qualunque test venga effettuato per avere una
        valenza scientifica (o il più vicino possibile a
        questa definizione) deve rispettare alcuni
        parametri. E capisci bene che se facessimo i test
        su un notebook usato da sei mesi, tanto per dire,
        non potremmo mai compararlo con un altro, anche
        se usato per lo stesso a meno di non ripetere
        esattamente gli stessi identici passi e porci
        nelle medesime
        condizioni.Vero... spesso mi rendo conto troppo tardi di certe idiozie che scrivo :-)
        • Dinox PC scrive:
          Re: Condizioni "estreme"?
          Si hai ragione, davvero un bel film (tant'è che mi sono comprato anche io il DVD ;))
      • western scrive:
        Re: Condizioni "estreme"?
        questo per il decadimento delle prestazioni che un sistema operativo microsoft porta con sé necessariamente e implacabilmente
    • Luca Annunziata scrive:
      Re: Condizioni "estreme"?
      aggiungo a quello che dice Dino: al variare dell'aggiornamento dell'antivirus, cambierebbero drasticamente le prestazioni - condizioni a contorno che mutano, primo passo verso un pessimo esperimento... :)
      • ruppolo scrive:
        Re: Condizioni "estreme"?
        - Scritto da: Luca Annunziata
        aggiungo a quello che dice Dino: al variare
        dell'aggiornamento dell'antivirus, cambierebbero
        drasticamente le prestazioni - condizioni a
        contorno che mutano, primo passo verso un pessimo
        esperimento...
        :)Vero, ma se poi si mette un Mac nella mischia, come si fa a far capire che, non essendoci alcun antivirus, nell'uso reale le performance saranno "drasticamente" (uso il termine che hai usato tu) diverse dai PC?
        • Luca Annunziata scrive:
          Re: Condizioni "estreme"?
          tu non devi parificare le configurazioni hardware, ma al limite paragonare le prestazioni: innanzi tutto fai delle verifiche di tipo statistico per capire se sono confrontabili, e poi dici che "a parità di configurazione base, ovvero MAC e PC appena formattati, uno ci mette 30 minuti a codificare un film e uno ci mette 25 minuti e 30 secondi"
          • ruppolo scrive:
            Re: Condizioni "estreme"?
            - Scritto da: Luca Annunziata
            tu non devi parificare le configurazioni
            hardware, ma al limite paragonare le prestazioni:
            innanzi tutto fai delle verifiche di tipo
            statistico per capire se sono confrontabili, e
            poi dici che "a parità di configurazione base,
            ovvero MAC e PC appena formattati, uno ci mette
            30 minuti a codificare un film e uno ci mette 25
            minuti e 30
            secondi"Già, ma il test non è stato fatte così: le uniche eccezioni che abbiamo fatto in questo caso riguardano la suite di sicurezza installata di default sul sistema,che è stata debitamente rimossa prima dell'esecuzione dei test; In un test su un Mac, non ci sarebbe nessuna suite di sicurezza da togliere.Su un PC, invece, la suite dopo il test va rimessa. Quindi le prestazioni reali sono diverse.
          • Luca Annunziata scrive:
            Re: Condizioni "estreme"?
            se non c'è su mac non deve esserci manco su pc, mi pare evidentetutto il resto è troll
          • Dinox PC scrive:
            Re: Condizioni "estreme"?
            E comunque chi lo dice che su PC "deve esserci"? Io utilizzo circa una decina di PC ogni giorno per scrivere, fare test e programmare con sistemi operativi Windows (Windows 7), Linux e anche Mac (questi ultimi non così spesso). Ho una suite antivirus solo su uno di essi (e sto pensando di toglierla anche da lì) e negli ultimi anni una sola volta ho avuto un problema di sicurezza.Dunque, per fare il sunto, fare un test con una suite antivirus installata è assolutamente errato per almeno tre motivi:1. Non è un software essenziale per il funzionamento della macchina2. Inficia i test e non permette di creare situazioni comparabili3. Dipenderebbe dalla suite antivirus installata, con risultati probabilmente diversi anche utilizzando versioni differenti dello stesso antivirus
          • Certo certo scrive:
            Re: Condizioni "estreme"?
            - Scritto da: Dinox PC
            E comunque chi lo dice che su PC "deve esserci"?
            Io utilizzo circa una decina di PC ogni giorno
            per scrivere, fare test e programmare con sistemi
            operativi Windows (Windows 7), Linux e anche Mac
            (questi ultimi non così spesso). Ho una suite
            antivirus solo su uno di essi (e sto pensando di
            toglierla anche da lì) e negli ultimi anni una
            sola volta ho avuto un problema di
            sicurezza.In effetti io non ho mai avuto problemi di sicurezza. A volte mi sorprendo perchè a sentire i fanboy del macintosh, i pc servono a far girare i virus. Comunque ci sono suite antivirus anche gratuite, rinomate per non rallentare le prestazioni del computer. Forse giusto il Norton di qualche anno fa (che ho prontamente dismesso) era effettivamente un bloatware.
          • ruppolo scrive:
            Re: Condizioni "estreme"?
            - Scritto da: Dinox PC
            E comunque chi lo dice che su PC "deve esserci"?
            Io utilizzo circa una decina di PC ogni giorno
            per scrivere, fare test e programmare con sistemi
            operativi Windows (Windows 7), Linux e anche Mac
            (questi ultimi non così spesso). Ho una suite
            antivirus solo su uno di essi (e sto pensando di
            toglierla anche da lì) e negli ultimi anni una
            sola volta ho avuto un problema di
            sicurezza.

            Dunque, per fare il sunto, fare un test con una
            suite antivirus installata è assolutamente errato
            per almeno tre
            motivi:

            1. Non è un software essenziale per il
            funzionamento della
            macchinaCome non lo è l'ABS su una vettura, ma durante i test non disattivano l'ABS, né smontano tutti i sistemi di sicurezza per alleggerire il veicolo di "parti non essenziali per il funzionamento della macchina"
            2. Inficia i test e non permette di creare
            situazioni
            comparabiliInficia nelle stessa misura in cui verrà inficiato l'utente.
            3. Dipenderebbe dalla suite antivirus installata,
            con risultati probabilmente diversi anche
            utilizzando versioni differenti dello stesso
            antivirusEd è giusto che sia così. Se il produttore per abbassare il prezzo sceglie un antivirus scadente che impatta le prestazioni della macchina, ne pagherà pegno nel test.
          • Luca Annunziata scrive:
            Re: Condizioni "estreme"?
            si chiama "progettazione dell'esperimento"ti fanno fare pure gli esami a ingegneria
          • krane scrive:
            Re: Condizioni "estreme"?
            - Scritto da: Luca Annunziata
            si chiama "progettazione dell'esperimento"
            ti fanno fare pure gli esami a ingegneriaQuando ho letto "condizioni estreme" ho pensato...Mettiamo su gli articoli di Annunziata e ci passiamo un correttore grammaticale :P :P :P :PNo dai T1000 Questa volta scherzavo....NOOOOOoooooooo
          • Marino - DinoxPC scrive:
            Re: Condizioni "estreme"?
            - Scritto da: ruppolo

            1. Non è un software essenziale per il

            funzionamento della

            macchina

            Come non lo è l'ABS su una vettura, ma durante i
            test non disattivano l'ABS, né smontano tutti i
            sistemi di sicurezza per alleggerire il veicolo
            di "parti non essenziali per il funzionamento
            della
            macchina"Il paragone non regge. Si parla di un computer, non di un'automobile. E ripeto che le condizioni di test "software" devono essere il più vicine possibili tra ogni competitor.
            Inficia nelle stessa misura in cui verrà
            inficiato
            l'utente.Fuori strada. Prego, installa l'ABS onde evitare che l'automobile parta per la tangente.Le suite di sicurezza installate nei computer sono (nella maggioranza dei casi della nostra esperienza di laboratorio) versioni di prova con scadenza a breve.Sta all'utente decidere cosa farne.Dato che in DinoxPC siamo in primis utenti, oltre che redattori, da utenti ci comportiamo e decidiamo che nelle nostre metodologie di test non vogliamo alcuna suite antivirus preinstallata.
            Se il produttore per
            abbassare il prezzo sceglie un antivirus scadente
            che impatta le prestazioni della macchina, ne
            pagherà pegno nel
            test.No. Le suite Antivirus sono, in genere, un di più installato dal produttore per evitare che l'utente inesperto possa far "danno", almeno nelle macchine consumer. Sono elementi a costo zero o quasi (guarda quanti antivirus free ci sono in giro).Non ti piace?DELETE.L'utente decide il da farsi. Se ti dicono di buttarti dalla finestra perchè costa meno che installare l'ascensore, tu lo fai? Un minimo di criterio per cortesia.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 17 marzo 2011 11.19-----------------------------------------------------------
          • ruppolo scrive:
            Re: Condizioni "estreme"?
            - Scritto da: Luca Annunziata
            se non c'è su mac non deve esserci manco su pc,
            mi pare
            evidente
            tutto il resto è trollTroll è non ammettere che il PC con Windows condurrà la sua esistenza con una suite di anti malware, ovvero un freno a mano tirato. Freno che sui Mac non c'è.
          • rover scrive:
            Re: Condizioni "estreme"?
            Il freno a mano su mac e' macos in persona.Fai una prova con bootcamp e XP.A parte l'accensione XP e' piu' veloce.Macos impegna meno la batteria.Prova un po'
          • Marino - DinoxPC scrive:
            Re: Condizioni "estreme"?
            - Scritto da: ruppolo
            Troll è non ammettere che il PC con Windows
            condurrà la sua esistenza con una suite di anti
            malware, ovvero un freno a mano tirato. Freno che
            sui Mac non
            c'è.Ora la stai sparando grossa. Questa è pura eresia con paraocchi.http://www.kaspersky.com/it/kaspersky-anti-virus-for-macTanto per citare un esempio. Sei così sicuro che il tuo mac sia inviolabile? E' un sistema robusto ed intrinsecamente sicuro, finchè non desta l'interesse di chi vuol far danno.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 17 marzo 2011 11.23-----------------------------------------------------------
          • rantolo scrive:
            Re: Condizioni "estreme"?
            - Scritto da: ruppolo
            In un test su un Mac, non ci sarebbe nessuna
            suite di sicurezza da
            togliere.
            Su un PC, invece, la suite dopo il test va
            rimessa. Quindi le prestazioni reali sono
            diverse.Va bene avere i paraocchi, ma qui si esagera di brutto. L'obbiettività è davvero diventata un optional.
          • ruppolo scrive:
            Re: Condizioni "estreme"?
            - Scritto da: rantolo
            - Scritto da: ruppolo


            In un test su un Mac, non ci sarebbe nessuna

            suite di sicurezza da

            togliere.

            Su un PC, invece, la suite dopo il test va

            rimessa. Quindi le prestazioni reali sono

            diverse.

            Va bene avere i paraocchi, ma qui si esagera di
            brutto. L'obbiettività è davvero diventata un
            optional.Si, concordo. Ma è la tua obiettività che si è dileguata, non la mia.Se l'antivirus non è prescindibile, i test vanno fatti con l'antivirus. Punto.
          • Umi-Bozu scrive:
            Re: Condizioni "estreme"?
            - Scritto da: ruppolo
            Si, concordo. Ma è la tua obiettività che si è
            dileguata, non la
            mia.
            Se l'antivirus non è prescindibile, i test vanno
            fatti con l'antivirus.
            Punto.Ma l'antivirus è prescindibilePunto.
          • ciccio pasticcio quello vero scrive:
            Re: Condizioni "estreme"?
            - Scritto da: Umi-Bozu
            - Scritto da: ruppolo
            Ma l'antivirus è prescindibile
            Punto.per l'utente è prescindibile. Per l'utonto a-la ruppolo, no. Quindi ha ragione lui: se si dovesse comprare un pc avrebbe bisogno di un antivirus e antimalware, perché non è capace.ma magari dovrebbe pensarci anche su mac..http://www.tomshw.it/cont/news/safari-e-ie8-cadono-come-mosche-al-pwn2own-2011/30155/1.htmlio ovviamente safari non lo uso mai, w chrome :)
          • blix scrive:
            Re: Condizioni "estreme"?

            Se l'antivirus non è prescindibile, i test vanno
            fatti con l'antivirus.
            Punto.Il fatto che per la tua esperienza non sia prescindibile la dice lunga tua esperienza a riguardo.
          • Marino - DinoxPC scrive:
            Re: Condizioni "estreme"?
            - Scritto da: ruppolo
            Se l'antivirus non è prescindibile, i test vanno
            fatti con l'antivirus.
            Punto.Bene.Possiamo considerare di fare i test con antivirus su tutte le piattaforme.Tu hai detto che l'antivirus è imprescindibile. Come lo è su windows, lo è anche su Mac poichè non è detto che tutti gli utenti siano in grado di utilizzare la propria macchina "consapevolmente".-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 17 marzo 2011 11.27-----------------------------------------------------------
          • Marino - DinoxPC scrive:
            Re: Condizioni "estreme"?
            - Scritto da: ruppolo
            In un test su un Mac, non ci sarebbe nessuna
            suite di sicurezza da
            togliere.
            Su un PC, invece, la suite dopo il test va
            rimessa. Quindi le prestazioni reali sono
            diverse.Il test si fa a parità di condizioni software.Se devo confrontare due macchine di cui una ha una suite di sicurezza e l'altra no, rimuovo la suite di sicurezza e rendo le condizioni software le più simili possibili.
  • Fapper scrive:
    Una recensione degna di questo nome?
    "Cosa è sucXXXXX?", mi chiesi esterrefatto, controllando di essere ancora nell'universo giusto. Non stavo fumando erba pipa, era proprio lì, in prima pagina: una recensione bella, lunga, con tutte le sue cosine al posto giusto. Poco prima di raggiungere l'XXXXXXXzione precoce, overcloccai il neurone e notai il logo di Dinox PC. Allora capii. Il momento di illuminazione andò perduto, mentre il neurone si fondeva. Ora col neurone muletto l'unica cosa che ricordo è: 42.
  • ruppolo scrive:
    Test troppo tecnico
    Questo test è troppo tecnico e tralascia alcuni aspetti.Ad esempio, non dice di che materiale è fatta la scocca, né il telaio interno.Non dice una parola sull'assurdità di un trackpad (perché lo chiamate touchpad?) spostato da un lato. Non dice nulla sul lato inferiore con i piedini sporgenti che si impigliano sicuramente quando il portatile viene infilato nella borsa (con la borsa stessa o con altri oggetti, come fogli o libri).Non dice nulla sulla qualità dell'audio.Parla di tastiera "a isola" senza specificare cosa si intende.Pare quasi che il computer in se sia solo il contenitore di parti separate da testare individualmente, la "scatola" dei cioccolatini.Per il resto, l'autonomia definita "discreta" è semplicemente ridicola.Il mio giudizio sul test, comunque, è che è un test per nerd, non per i comuni lettori di Punto Informatico.
    • Dinox PC scrive:
      Re: Test troppo tecnico
      - Scritto da: ruppolo
      Questo test è troppo tecnico e tralascia alcuni
      aspetti.
      Ad esempio, non dice di che materiale è fatta la
      scocca, né il telaio
      interno.
      Non dice una parola sull'assurdità di un trackpad
      (perché lo chiamate touchpad?) spostato da un
      lato. Non dice nulla sul lato inferiore con i
      piedini sporgenti che si impigliano sicuramente
      quando il portatile viene infilato nella borsa
      (con la borsa stessa o con altri oggetti, come
      fogli o
      libri).
      Non dice nulla sulla qualità dell'audio.
      Parla di tastiera "a isola" senza specificare
      cosa si
      intende.

      Pare quasi che il computer in se sia solo il
      contenitore di parti separate da testare
      individualmente, la "scatola" dei
      cioccolatini.

      Per il resto, l'autonomia definita "discreta" è
      semplicemente
      ridicola.

      Il mio giudizio sul test, comunque, è che è un
      test per nerd, non per i comuni lettori di Punto
      Informatico.Nelle prossime recensioni parleremo anche di questi aspetti, magariaggiungendo una sezione sulle impressioni generali e uso del prodotto.Provo intanto a rispondere ad alcune delle tue richieste:1. Materiale della scocca: plastica2. Trackpad spostato a sinistra non è il massimo ma considera che la sua posizione è relativa alla sola tastiera senza tastierino numerico. D'altro canto nella recensione abbiamo scritto che occorre"abituarsi a quella zona" per non sbagliare. 3. Non abbiamo verificato se i piedini sporgenti causano problemiquando si ripone il notebook in una borsa4. La qualità dell'audio rimane una cosa sempre molto soggettiva e, almeno a mio parere, quella offerta da qualunque portatile non ha "nulla di qualitativo".Ciononostante cercheremo in futuro di essere più puntuali anche su questo aspetto.5. Tastiera ad isola intesa come tastiera con tasti come fossero tanti pezziseparati non come unico corpo.
      • ruppolo scrive:
        Re: Test troppo tecnico
        - Scritto da: Dinox PC
        Nelle prossime recensioni parleremo anche di
        questi aspetti,
        magari
        aggiungendo una sezione sulle impressioni
        generali e uso del
        prodotto.Bene :)
        Provo intanto a rispondere ad alcune delle tue
        richieste:
        1. Materiale della scocca: plastica
        2. Trackpad spostato a sinistra non è il massimo
        ma considera che

        la sua posizione è relativa alla sola tastiera
        senza tastierino

        numerico. Non precisamente. Dalla foto vedo che a sinistra rimane lo spazio di 4 tasti, a destra di 6. Si direbbe centrato sulla base dei tasti delle normali lettere dell'alfabeto. Ma quello che mi chiedo è: quale relazione c'è tra trackpad coi pulsanti e la tastiera? Io nonne vedo nessuna.Vedo una relazione, invece, fra trackpad e display, visto che con il trackpad muovo la freccia sul display e (credo) faccio lo scroll.
        D'altro canto nella recensione abbiamo
        scritto che
        occorre
        "abituarsi a quella zona" per non sbagliare. Si, ma questo lo avete scritto relativamente alla verniciatura del trackpad, identica alla scocca.
        3. Non abbiamo verificato se i piedini sporgenti
        causano
        problemi
        quando si ripone il notebook in una borsaPotrebbero incastrarsi su fogli o libri, riviste e cose simili.
        4. La qualità dell'audio rimane una cosa sempre
        molto soggettiva e, almeno a

        mio parere, quella offerta da qualunque portatile
        non ha "nulla di
        qualitativo".Beh, io ho visto notevoli differenze da un portatile all'altro. Differenze moto più marcate di quelle che potrebbero passare da un impianto hi-fi ad un altro.
        Ciononostante cercheremo in futuro di essere più
        puntuali anche su questo
        aspetto.Grazie.
        5. Tastiera ad isola intesa come tastiera con
        tasti come fossero tanti
        pezzi
        separati non come unico corpo.Capisco, anche se il nome, dal punto di vista logico, si adatta maggiormente al tipo "unico corpo".
        • Jolly Roger scrive:
          Re: Test troppo tecnico

          Beh, io ho visto notevoli differenze da un
          portatile all'altro. Differenze moto più marcate
          di quelle che potrebbero passare da un impianto
          hi-fi ad un
          altro.Quindi cosa avrebbero dovuto scrivere? si sente meglio rispetto al portatile pinco pallo e un po' peggio del portatile panco pillo? che senso ha?o ti mettono una risposta in frequenza degli altoparlanti (e una analisi della dinamica) oppure non te ne fai nulla... ma come hai detto tu.. è troppo da nerd.
          • rover scrive:
            Re: Test troppo tecnico
            Certo, come apple:risposta 20-20000 senza specificare altro.Così ruppolo è contento e per un po' sta buonino.
    • Cleaner scrive:
      Re: Test troppo tecnico
      - Scritto da: ruppolo
      Questo test è troppo tecnico e tralascia alcuni
      aspetti.
      Ad esempio, non dice di che materiale è fatta la
      scocca, né il telaio
      interno.Così non puoi dire che "però il MacBook ce l'ha di policarbonato".
      Non dice una parola sull'assurdità di un trackpad
      (perché lo chiamate touchpad?)Già, voi macachi lo chiamate trackpad: dovrebbero tutti adeguarsi o farsi cambiare il dizionario da remoto.
      spostato da un
      lato. Sì, divergere da un'opera divina, magica e perfetta come il MacBook è un'assurdità. Chissà cosa hanno fumato questi della PB per pensare ad una così assurda disposizione più ergonomica.
      Non dice nulla sul lato inferiore con i
      piedini sporgenti che si impigliano sicuramente
      quando il portatile viene infilato nella borsaSicuramente.
      (con la borsa stessa o con altri oggetti, come
      fogli o
      libri).I libri che ti dà la Apple hanno buchi in cui potrebbero impigliarsi i piedini dei volgari portatili della plebaglia.
      Parla di tastiera "a isola" senza specificare
      cosa si
      intende.Basta che guardi la foto.
      Pare quasi che il computer in se sia solo il
      contenitore di parti separate da testare
      individualmente, la "scatola" dei
      cioccolatini....E non sai mai quello che ti capita (cit).
      Per il resto, l'autonomia definita "discreta" è
      semplicemente
      ridicola.Lo so MackBook e iPad durano 30 giorni. Da spenti.
      Il mio giudizio sul test, comunque, è che è un
      test per nerd, non per i comuni lettori di Punto
      Informatico.Già, poca roba da masticare per i troll.
      • il solito bene informato scrive:
        Re: Test troppo tecnico
        - Scritto da: Cleaner
        Sì, divergere da un'opera divina, magica e
        perfetta come il MacBook è un'assurdità. Chissà
        cosa hanno fumato questi della PB per pensare ad
        una così assurda disposizione più
        ergonomica. ergonomica per chi? ok non avevo notato il tastierino numerico a lato... anche se il track... touch... il pad sembra spostato sempre un po' troppo a sinistra. Comunque l'ingombro del tastierino numerico manda "fuori asse" l'utente rispetto allo schermo :-)é una cosa che trovo abbastanza fastidiosa (uno dei motivi per cui ho iniziato ad usare il mouse con la sinistra)-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 08 marzo 2011 13.47-----------------------------------------------------------
    • rantolo scrive:
      Re: Test troppo tecnico
      - Scritto da: ruppolo
      Non dice una parola sull'assurdità di un trackpad
      (perché lo chiamate touchpad?) spostato da un
      lato.Considerando la presenza del tastierino numerico (che sia benedetto), la posizione è quella giusta e cioè al centro della parte "alfabetica" della tastiera. Se lo mettessero al centro, il palmo della mano destra sarebbe costantemente sopra e sarebbe un disastro. Quando ti trovi a usare la tastiera, il touchpad viene a trovarsi esattamente tra le due mani e non lo si tocca per sbaglio.Tra parentesi il termine "touchpad" è quello usato anche nel manuale di istruzioni del mio notebook. Non dice nulla sul lato inferiore con i
      piedini sporgenti che si impigliano sicuramente
      quando il portatile viene infilato nella borsa
      (con la borsa stessa o con altri oggetti, come
      fogli o
      libri).La scocca è praticamente identica a quella del mio PC e i due piedini posteriori non hanno problemi perché c'è il rialzo del vano batteria e quindi non è che sporgano così tanto. Idem i due piedini anteriori non sporgono così tanto come sembra.
      Il mio giudizio sul test, comunque, è che è un
      test per nerd, non per i comuni lettori di Punto
      Informatico.Non sono un "nerd" ma personalmente preferisco così che recensioni in quattro righe dove alla fine non si dice niente.
    • rantolo scrive:
      Re: Test troppo tecnico
      - Scritto da: ruppolo
      Per il resto, l'autonomia definita "discreta" è
      semplicemente
      ridicola.Ci sono tre grafici che indicano i minuti di autonomia in tre diverse condizioni operative e con il raffronto con altri PC. Cosa vuoi di più?
      • Dinox PC scrive:
        Re: Test troppo tecnico
        - Scritto da: rantolo
        - Scritto da: ruppolo


        Per il resto, l'autonomia definita "discreta" è

        semplicemente

        ridicola.

        Ci sono tre grafici che indicano i minuti di
        autonomia in tre diverse condizioni operative e
        con il raffronto con altri PC. Cosa vuoi di
        più?Posso solo aggiungere che il discorso autonomia in quel modo è fatto proprio per raffrontarsi anche con le soluzioni Apple. Uno dei test, come potete vedere, prende in considerazione un video in loop fatto girare con Quicktime.
        • lordream scrive:
          Re: Test troppo tecnico
          - Scritto da: Dinox PC
          - Scritto da: rantolo

          - Scritto da: ruppolo




          Per il resto, l'autonomia definita "discreta"
          è


          semplicemente


          ridicola.



          Ci sono tre grafici che indicano i minuti di

          autonomia in tre diverse condizioni operative e

          con il raffronto con altri PC. Cosa vuoi di

          più?

          Posso solo aggiungere che il discorso autonomia
          in quel modo è fatto proprio per raffrontarsi
          anche con le soluzioni Apple. Uno dei test, come
          potete vedere, prende in considerazione un video
          in loop fatto girare con
          Quicktime.lol.. ma dai retta a ruppolo? ha saputo da poco che apple ha eliminato i files dai computers ed è esaltato.. questo dovrebbe farti capire la sua competenza
        • bubba scrive:
          Re: Test troppo tecnico
          - Scritto da: Dinox PC
          - Scritto da: rantolo

          - Scritto da: ruppolo




          Per il resto, l'autonomia definita "discreta"
          è


          semplicemente


          ridicola.



          Ci sono tre grafici che indicano i minuti di

          autonomia in tre diverse condizioni operative e

          con il raffronto con altri PC. Cosa vuoi di

          più?

          Posso solo aggiungere che il discorso autonomia
          in quel modo è fatto proprio per raffrontarsi
          anche con le soluzioni Apple. Uno dei test, come
          potete vedere, prende in considerazione un video
          in loop fatto girare con
          Quicktime.Mi raccomando di stare attenti a Ruppolo eh... no dico uno con all'attivo la SMODATA cifra di 18551 post, di cui 18500 per incensare Apple, e 51 contro il P2P... non e' normale... sappiatelo.
      • rover scrive:
        Re: Test troppo tecnico
        Eh, non hanno scritto che il mac ce l'aveva più lungo....Rocco, dove sei???
    • echone scrive:
      Re: Test troppo tecnico
      a ruppolooooo,ma XXXXXXXXXXooooo!!!!
    • ciccio pasticcio quello vero scrive:
      Re: Test troppo tecnico
      - Scritto da: ruppolo
      Questo test è troppo tecnico e tralascia alcuni
      aspetti.
      Ad esempio, non dice di che materiale è fatta la
      scocca, né il telaio
      interno.
      Non dice una parola sull'assurdità di un trackpad
      (perché lo chiamate touchpad?) spostato da un
      lato. Non dice nulla sul lato inferiore con i
      piedini sporgenti che si impigliano sicuramente
      quando il portatile viene infilato nella borsa
      (con la borsa stessa o con altri oggetti, come
      fogli o
      libri).
      Non dice nulla sulla qualità dell'audio.
      Parla di tastiera "a isola" senza specificare
      cosa si
      intende.

      Pare quasi che il computer in se sia solo il
      contenitore di parti separate da testare
      individualmente, la "scatola" dei
      cioccolatini.

      Per il resto, l'autonomia definita "discreta" è
      semplicemente
      ridicola.

      Il mio giudizio sul test, comunque, è che è un
      test per nerd, non per i comuni lettori di Punto
      Informatico.ruppolo epic fail..
    • Certo certo scrive:
      Re: Test troppo tecnico
      - Scritto da: ruppolo
      Non dice nulla sul lato inferiore con i
      piedini sporgenti che si impigliano sicuramente
      quando il portatile viene infilato nella borsa
      (con la borsa stessa o con altri oggetti, come
      fogli o
      libri).Eh, col mio portatile è sucXXXXX! Ho scoperto che si impigliavano i piedini nella borsa! L'ho strammaledetto! Avrei voluto tirarlo per terra e vederlo frantumarsi in mille pezzi! Avrei voluto passarci sopra con la macchina e poi ripassarci sopra in retromarcia per poi ingranare di nuovo la prima! Mi sono odiato con tutte le mie forze e mi son detto: perchè non ho comprato un MacBook!! Perchè! Tutto questo non sarebbe sucXXXXX se avessi comprato un MacBook! Steve Jobs avrebbe senz'altro previsto che i piedini si sarebbero incastrati nella borsa!Poi ho provato a girare il portatile e ... flip! Scivolato dentro senza problemi. Giuro che se non ci fossi arrivato, ora avrei un mac come portatile.
    • Marino - DinoxPC scrive:
      Re: Test troppo tecnico
      - Scritto da: ruppolo
      (perché lo chiamate touchpad?) Perche' si chiama Touchpad, universalmente, ed, in lingua italiana, tappetino tattile; trackpad da mondo Apple, almeno dal poco che sono riuscito a capire in questi lunghi anni d'esperienza. Think different.
      Pare quasi che il computer in se sia solo il
      contenitore di parti separate da testare
      individualmente, la "scatola" dei
      cioccolatini.Una macchina è composta da sottosistemi da analizzare separatamente per poter porre in essere procedure di benchmarking (analisi delle prestazioni e comparazione con i relativi competitor - benchmark sisntetici - ). Solo dall'analisi per sottosistemi e con freddi numeri si riesce a dare una valutazione prezzo / prestazioni, e capire se e' più conveniente acquistare un prodotto anzichè un altro.
      Per il resto, l'autonomia definita "discreta" è
      semplicemente
      ridicola.Grazie per la precisazione. Questo aspetto verrà migliorato.
      Il mio giudizio sul test, comunque, è che è un
      test per nerd, non per i comuni lettori di Punto
      Informatico.Perfetto.
  • rantolo scrive:
    Ben fatto
    Ben vengano tali recensioni, l'importante è che siano dettagliate e approfondite come mi sembra che sia stato fatto.Recentemente ho comperato un notebook con quel tipo di tastiera e la sconsiglio vivamente. Dipende da come si è abituati certo, ma gli errori di battitura sono molto più frequenti. Sembra che il tasto non risponda se viene toccato in una zona appena laterale della sperficie. Inoltre anche la sensazione del contatto sul tasto piatto non è proprio il massimo.
    • ciccio pasticcio quello vero scrive:
      Re: Ben fatto
      - Scritto da: rantolo
      Ben vengano tali recensioni, l'importante è che
      siano dettagliate e approfondite come mi sembra
      che sia stato
      fatto.

      Recentemente ho comperato un notebook con quel
      tipo di tastiera e la sconsiglio vivamente.
      Dipende da come si è abituati certo, ma gli
      errori di battitura sono molto più frequenti.
      Sembra che il tasto non risponda se viene toccato
      in una zona appena laterale della sperficie.
      Inoltre anche la sensazione del contatto sul
      tasto piatto non è proprio il
      massimo.ma non è una tastiera simile a quella in dotazione ai mbp? io mi ci trovo benissimo, molto meglio che con altre tastiere (di portatili, quelle dei fissi con i tasti alti mi fanno schifo)
      • ruppolo scrive:
        Re: Ben fatto
        - Scritto da: ciccio pasticcio quello vero
        - Scritto da: rantolo

        Ben vengano tali recensioni, l'importante è che

        siano dettagliate e approfondite come mi sembra

        che sia stato

        fatto.



        Recentemente ho comperato un notebook con quel

        tipo di tastiera e la sconsiglio vivamente.

        Dipende da come si è abituati certo, ma gli

        errori di battitura sono molto più frequenti.

        Sembra che il tasto non risponda se viene
        toccato

        in una zona appena laterale della sperficie.

        Inoltre anche la sensazione del contatto sul

        tasto piatto non è proprio il

        massimo.

        ma non è una tastiera simile a quella in
        dotazione ai mbp? io mi ci trovo benissimo, molto
        meglio che con altre tastiere (di portatili,
        quelle dei fissi con i tasti alti mi fanno
        schifo)Sembra uguale a quella dei mb e mbp, resta solo da sperare che quando pigi il tasto non ceda tutta la tastiera, come normalmente avviene su quasi tutte le tastiere pc.
        • Luca Annunziata scrive:
          Re: Ben fatto
          le tastiere migliori della storia restano le IBM dei tempi che furono, anche se bisogna dire che le Lenovo di alcuni desktop di oggi sono discrete
          • Dinox PC scrive:
            Re: Ben fatto
            Dici forse questa?http://www.dinoxpc.com/public/images/ab823ba165566f16126e2d14c18a15d7_DSC04032.JPG
          • Joe Tornado scrive:
            Re: Ben fatto
            Io ho questa ... la uso su un PC che tengo quasi sempre acceso ... è spettacolare !http://i.ytimg.com/vi/psjZzAC6dKI/0.jpg
          • Joe Tornado scrive:
            Re: Ben fatto
            Non ricordo dove l'ho recuperata ... sotto c'è scritto che è copyright Lexmark 1985 ed è fatta in UK ! Impensabile per un prodotto "moderno" !
          • ruppolo scrive:
            Re: Ben fatto
            - Scritto da: Joe Tornado
            Io ho questa ... la uso su un PC che tengo quasi
            sempre acceso ... è spettacolare
            !

            http://i.ytimg.com/vi/psjZzAC6dKI/0.jpgEsatto, quella li è quella vera ;)
          • bubba scrive:
            Re: Ben fatto
            - Scritto da: Joe Tornado
            Io ho questa ... la uso su un PC che tengo quasi
            sempre acceso ... è spettacolare
            !

            http://i.ytimg.com/vi/psjZzAC6dKI/0.jpgBRAVO! io ne ho due (che x ora non uso piu molto xche sto sempre sul notebook, ma torneranno in auge) e NON hanno tutti i tasti infestanti di Microsoft, strambi tasti aggiuntivi spara-browser, abbassa-luminosita' eicXXXXX, hanno un keypad vero e fanno clackclack! Insomma una VERA tastiera... cosa che oggi, evidentemente, non e' piu di moda.
  • Francesco scrive:
    devo ammettere..
    che non e' stato piacevole trovare come prima "notizia" questa pubblicita'. Per carita', ben vengano se aiutano PI a sostenersi, ci mancherebbe, pero' per favore mettetele a margine, non certo come primissima "notizia".Detto questo qualcuno potrebbe dire 'e Apple?'. In effetti qualsiasi novita'/aggiornamento arriva da Cupertino diventa notizia da prima pagina, e vale per tutto il mondo, non solo per PI.Vero, vero.. eppure, questo Packard Bell Easynote TS13HR stona cosi' tanto in cima a PI.. come vedere le foto dei marine americani all'interno dell'antichissima biblioteca di Baghdad, che tristezza..
    • embe scrive:
      Re: devo ammettere..
      Embè, che ce vuoi fa? Anche PI ha bisogno di sovvenzioni, altrimenti deve chiudere i battenti...si vede che Apple non sgancia per la pubblicità (gratuita) che tutti gli fanno, tanto vale rivolgersi ad altri!Per conto mio facciano ciò che vogliono, al massimo leggerò di meno PI oppure solo gli articoli che mi interessano...
      • Francesco scrive:
        Re: devo ammettere..
        Infatti sono d'accordo, se questo aiuta a tenere PI in piedi bene vengano queste pubblicita'.Allora augurandogli maggiori entrate coi soli banner, faro' qualche click in piu'..
        • gino scrive:
          Re: devo ammettere..

          Infatti sono d'accordo, se questo aiuta a tenere
          PI in piedi bene vengano queste
          pubblicita'.Se deve diventare un depliant meglio che chiuda.
    • Luca Annunziata scrive:
      Re: devo ammettere..
      ??ragazzi, è una recensione, un test di un prodotto hardware: qualcosa che ci è stata lungamente chiestaleggete qua: http://punto-informatico.it/3104616/PI/Note/nota-un-laboratorio-punto-informatico.aspxPS: ce ne sono almeno un altro paio in cantiere pronte da sfornare di 'ste robe, e sono TUTTO tranne pubblicità: fare questo tipo di lavori ha un costo-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 07 marzo 2011 16.58-----------------------------------------------------------
      • Rover scrive:
        Re: devo ammettere..
        Guarda, purtroppo i forumisti di PI hanno preso una piega tale che nutrono ben poca attenzione per le analisi serie, di prodotti semmai non cool ma onesti (poi se lo è si vedrà dal prezzo)
      • Enjoy with Us scrive:
        Re: devo ammettere..
        Modificato dall' autore il 07 marzo 2011 16.58
        --------------------------------------------------Infatti proprio non capisco di cosa si lamenti certa gente!Ben fatto invece, è stato un test molto interessante per valutare i nuovi proXXXXXri intel e per capire che bisognerà evitare come le sette pesti i core vecchi.... ma intel sti nuovi core non li poteva pubblicizzare con un nome un po diverso? che so core i5 new o i5 next generation o i5 32 nm? Insomma perchè usare lo stesso identico nome per un proXXXXXre che prom,ette un raddoppio o quasi delle prestazioni? Mah misteri commerciali...
      • embe scrive:
        Re: devo ammettere..
        Opps, devo aver digitato l'url sbagliato! Pensavo di essere su PI, invece sono arrivato su Hardware Upgrade! Chiedo venia! ;)
      • Joe Tornado scrive:
        Re: devo ammettere..
        Ma va benissimo, fatene altre !
      • dont feed the troll/dovella scrive:
        Re: devo ammettere..
        Luca non da retta, na volta tanto hai ragione.Ci volevano delle "prove" altrimenti che giornale di informatica sarebbe?
        • Luca Annunziata scrive:
          Re: devo ammettere..
          mal di schiena a parte, sono diverse notti che dormo benone :P
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: devo ammettere..
            - Scritto da: Luca Annunziata
            mal di schiena a parte, sono diverse notti che
            dormo benone
            :PEccolo la, che si chiama la rispostaccia:Dormi bene perchè nun c'hai coscienza!!!
          • Luca Annunziata scrive:
            Re: devo ammettere..
            oppure ce l'ho ed è tranquilla
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: devo ammettere..
            - Scritto da: Luca Annunziata
            oppure ce l'ho ed è tranquillaoppure gli asini volanops. no non è ruppolo con un razzo nel didietro-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 08 marzo 2011 18.17-----------------------------------------------------------
          • Luca Annunziata scrive:
            Re: devo ammettere..
            dietro di te, una scimmia a tre teste
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: devo ammettere..
            - Scritto da: Luca Annunziata
            dietro di te, una scimmia a tre testeSangu, che ci fai da queste parti
    • Max scrive:
      Re: devo ammettere..
      - Scritto da: Francesco
      che non e' stato piacevole trovare come prima
      "notizia" questa pubblicita'. Per carita', ben
      vengano se aiutano PI a sostenersi, ci
      mancherebbe, pero' per favore mettetele a
      margine, non certo come primissima
      "notizia".

      Detto questo qualcuno potrebbe dire 'e Apple?'.
      In effetti qualsiasi novita'/aggiornamento arriva
      da Cupertino diventa notizia da prima pagina, e
      vale per tutto il mondo, non solo per
      PI.

      Vero, vero.. eppure, questo Packard Bell Easynote
      TS13HR stona cosi' tanto in cima a PI.. come
      vedere le foto dei marine americani all'interno
      dell'antichissima biblioteca di Baghdad, che
      tristezza..che tristezza la prova di un nuovo portatile?non è quello che fanno TUTTE le riviste, on-line o meno, di settore?BEN VENGA che PI inizi a fare benchmark e analisi puntuali dei prodotti! anzi attendo volentiri quelli su prodotti Apple... magari dei bei confronti con prodotti della concorrenza... e che caspita!se parlano dei "rumors" danno troppo spazio al "vaporware", se fanno test fanno pubblicità....decidetevi!
    • Steve Robinson Hakkabee scrive:
      Re: devo ammettere..
      uscito ieri dalle caverne? prova a farti un giro sui vari siti/blog, scopriari che le prove sul campo sono la normalità che da troppi anni mancava a P-I
      • western scrive:
        Re: devo ammettere..
        concordo, le recensioni ci vogliono
        • embe scrive:
          Re: devo ammettere..
          - Scritto da: western
          concordo, le recensioni ci voglionoNon so, io preferisco leggerle altrove...magari anche con una video rensione su Youtube! Su PI vengo solo a trollare e flammare! (troll)
      • Certo certo scrive:
        Re: devo ammettere..
        - Scritto da: Steve Robinson Hakkabee
        uscito ieri dalle caverne? prova a farti un giro
        sui vari siti/blog, scopriari che le prove sul
        campo sono la normalità che da troppi anni
        mancava a
        P-IMancava ma, ricordiamolo, una volta c'era eccome la sezione hardware.http://replay.waybackmachine.org/20060101071551/http://punto-informatico.it/hardware/index.asp
        • gino scrive:
          Re: devo ammettere..

          Mancava ma, ricordiamolo, una volta c'era eccome
          la sezione hardware.
          http://replay.waybackmachine.org/20060101071551/htGrande :-)
    • nome e cognome scrive:
      Re: devo ammettere..

      Vero, vero.. eppure, questo Packard Bell Easynote
      TS13HR stona cosi' tanto in cima a PI.. come
      vedere le foto dei marine americani all'interno
      dell'antichissima biblioteca di Baghdad, che
      tristezza..Hai troppo ragione, io in prima pagina di PI ci voglio un articolo sulla doppietta di Eto'o e magari anche un pezzo sul bunga bunga. Basta con queste recensioni di laptop, annunci di release di software e pubblicità varie.
    • Joe Tornado scrive:
      Re: devo ammettere..
      Dai, per una volta che si approfondisce sull'hardware e non ci si limita a stile e figosità ! Poi, se leggi il tutto, ti renderai conto che nel valutare il prodotto, hanno trovato anche diversi elementi negativi !
    • gino scrive:
      Re: devo ammettere..
      Una recensione-test-prova puo' sfumare da una preziosa analisi imparziale,tecnicamente corretta ed esaustiva di un prodotto hardware fino ad arrivare ad un ingannatorio e dannoso depliant pubblicitario con datiinventati e considerazioni superficiali scritto da un imbrattacarte prezzolato.Sapere distinguere sta a voi, alla vostra capacita' critica e allavostra cultura.P.S.: La prima "sfumatura" costa, e non produce marchette...
      • embe scrive:
        Re: devo ammettere..
        e certo, e magari la macchina se la sono pure acquistata quelli di PI con il loro stipendio! Ma certo, ci credo! Ormai credo solo alla recensione di chi ha acquistato un prodotto con i SUOI soldi e ne fa un'analisi più o meno tecnica, ma sincera, anche perchè non foraggiabile da aziende, vedi post nei forum specializzati eccetera eccetera...insomma le cose sono cambiate un bel pò rispetto a 10 anni fa!
        • mimmo scrive:
          Re: devo ammettere..
          - Scritto da: embe
          e certo, e magari la macchina se la sono pure
          acquistata quelli di PI con il loro stipendio! Ma
          certo, ci credo! Ormai credo solo alla recensione
          di chi ha acquistato un prodotto con i SUOI soldi
          e ne fa un'analisi più o meno tecnica, ma
          sincera, anche perchè non foraggiabile da
          aziende, vedi post nei forum specializzati
          eccetera eccetera...insomma le cose sono cambiate
          un bel pò rispetto a 10 anni
          fa!va bé non stiamo qui scoprire l'acqua calda...sono come i test delle riviste automobilistiche: le case mettono a disposizione (pagando o meno io non lo so) i loro modelli (magari quelli di cui sono un po' più "sicuri") che, è ovvio non verranno mai "demoliti"... ma che non devono necessariamente essere incensati... si cercherà per quanto possibile di far risaltare i pregi e non dare troppo peso ai difetti, ma l'acquirente può comunque orientarsi, anche solo guardando i freddi numeri dei vari strumenti di rilevazione (cioè i benchmark delle auto), le fotografie dei dettagli e degli interni, le caratteristiche tecniche di motore e telaio, i volumi ecc... è uno strumento, che non sarà mai come andare alla concessionaria e provare la macchina, ma è uno strumento.anche i forum specializzati sono uno strumento, ma anche lì è bene stare attenti perché i forum sono pieni di gente che deve sfogare delle frustrazioni, o viceversa dire a tutti quant'è bello il loro nuovo gioco...io sui forum specializzati ho letto maree di XXXXXXXte o cose che comunque non ho riscontrato nella mia esperienza con i vari prodotti.
          • Dinox PC scrive:
            Re: devo ammettere..
            Quel che posso assicurare è che, come responsabile del laboratorio, i test e le valutazioni saranno condotte con zelo ed assoluta imparzialità. Sarete poi voi stessi a giudicare il lavoro svolto.
          • embe scrive:
            Re: devo ammettere..
            Vabbè, son d'accordo...però è anche vero spesso ho comprato device elettronici che se avessi letto le recensioni in qualche forum mai e poi mai avrei acquistato! Purtroppo son tordo, e vado ad istinto, e poi mi becco le cantonate! Ovvio che poi tutte le lamentele, tutte le lodi, tutte le recensioni vanno filtrate e riportate alle giuste dimensioni, ma se sono a decine che si lamentano di un prodotto, allora è molto probabile che si debba evitarlo come la peste!
        • Gino scrive:
          Re: devo ammettere..

          eccetera eccetera...insomma le cose sono cambiate
          un bel pò rispetto a 10 anni
          fa!Non so cosa tu abbia capito del mio discorso ma parli con uno chepensa che PI sia andato sempre peggio dalla lasciata dei De Andreis,e forse anche da un po' prima.
Chiudi i commenti