Office Online comunica con Skype e fraternizza con Chrome

Chiamate e videochiamate affiancheranno presto i documenti di Office Online, mentre Microsoft ha già messo a disposizione un'estensione per richiamare i documenti dal browser di Google

Roma – Microsoft, in un post di aggiornamento pubblicato dall’ Office Team , ha promesso ai propri utenti che a breve sarà ancora più semplice e immediato collaborare su un documento gestito con Office Online: le chiamate e le videochiamate di Skype agevoleranno un lavoro di gruppo più naturale e partecipato.

Skype Office Online

Redmond aggiunge dunque un tassello alla strategia di socializzazione dei documenti evidente in Office 2016. Per gli utenti degli account Microsoft l’integrazione di chiamate e videochiamate in Word, Excel, PowerPoint e OneNote Online, ma anche in Outlook.com, a partire dal mese di novembre si affiancherà alle chat, già disponibili : la cronologia delle conversazioni sarà naturalmente agganciata al documento oggetto dello scambio, per fungere da promemoria per portare avanti il lavoro.

Gli annunci di Microsoft per Office Online includono poi un’ estensione dedicata a Chrome, che agevola la lettura, la creazione e l’elaborazione di documenti Word, Excel, PowerPoint, OneNote e Sway nel contesto del browser, salvati in locale o sulla nuvola di OneDrive.
Una scelta che, oltre a incoraggiare l’impiego della versione online della suite, mira a competere con il pacchetto di app per produttività di Google, che a sua volta timidamente propone soluzioni di integrazione con il tradizionale Office, evidentemente uno strumento impiegato da un gran numero di utenti.

Estensione Office per Chrome

Gaia Bottà

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Licaone scrive:
    Wow ! Ottavo posto ?
    Ricordo che nella classifica di Freedom House del decennio passato eravamo al 72o posto o roba simile.Quindi siamo di fronte ad un bel dubbio : abbiamo migliorato noi o sono peggiorati gli altri ?
  • Several scrive:
    Il mito del Dark Web
    -Il Dark Web potrebbe essere vicino a diventare un nome familiare. Dopo la condanna di Ross Ulbricht, il proprietario di Silk Road...continua su : https://delargesystem.wordpress.com/2015/11/02/il-mito-del-dark-web/
  • Surak 2.0 scrive:
    Vabbe'...
    ..è un po' come l'oste ed il vino quella cartina, tra l'altro l'Italia è in celeste quindi è tra i "liberi".Conta poi solo l'interferenza diretta dei Governi oppure la censura ideologica e strumentale dei privati e della stampa?Prendiamo ad esempio un noto sito/giornale come il Fatto Quotidiano che ha pure presunti esponenti di associazioni di libera informazione, ma poi censura come più gli aggrada sui temi...poi fa le campagne "je suis Charlie".Prendiamo poi il sito del Corriere..idem come censura quando poi certi pseudo intellettuali e firme famose, non mette nemmeno la possibilità di commentare contro il pezzo di propaganda (sempre in una direzione).No, l'Italia non è un Paese libero.. solo che i più se ne fregano (e quello è il trucco)
    • neo neo neo scrive:
      Re: Vabbe'...
      - Scritto da: Surak 2.0
      ..è un po' come l'oste ed il vino quella cartina,
      tra l'altro l'Italia è in celeste quindi è tra i
      "liberi".
      Conta poi solo l'interferenza diretta dei Governi
      oppure la censura ideologica e strumentale dei
      privati e della
      stampa?
      Prendiamo ad esempio un noto sito/giornale come
      il Fatto Quotidiano che ha pure presunti
      esponenti di associazioni di libera informazione,
      ma poi censura come più gli aggrada sui
      temi...poi fa le campagne "je suis
      Charlie".
      Prendiamo poi il sito del Corriere..idem come
      censura quando poi certi pseudo intellettuali e
      firme famose, non mette nemmeno la possibilità di
      commentare contro il pezzo di propaganda (sempreMa neanche di commentare, pro o contro che sia.
      in una
      direzione).
      No, l'Italia non è un Paese libero.. solo che i
      più se ne fregano (e quello è il
      trucco)
    • the commenter scrive:
      Re: Vabbe'...
      - Scritto da: Surak 2.0
      tra l'altro l'Italia è in celeste sei daltonico!
      • Surak 2.0 scrive:
        Re: Vabbe'...
        - Scritto da: the commenter
        - Scritto da: Surak 2.0

        tra l'altro l'Italia è in celeste


        sei daltonico!Ci sta, ma a me sembra una sorta di celeste (sono un maschio, quindi non vado oltre i colori base più "chiaro" e "scuro") ma di certo non è nel bianco (presumo che indichi il "non rilevato") o il giallo o il violetto chiaro(lillà?)
        • Pianeta Dalton scrive:
          Re: Vabbe'...
          - Scritto da: Surak 2.0
          Ci sta, ma a me sembra una sorta di celesteè verdino, lol...
        • ... scrive:
          Re: Vabbe'...
          - Scritto da: Surak 2.0
          - Scritto da: the commenter

          - Scritto da: Surak 2.0


          tra l'altro l'Italia è in celeste





          sei daltonico!

          Ci sta, ma a me sembra una sorta di celeste
          (sono un maschio, quindi non vado oltre i colori
          base più "chiaro" e "scuro") ma di certo non è
          nel bianco (presumo che indichi il "non
          rilevato") o il giallo o il violetto
          chiaro(lillà?)e' ovvio che la cartina l'ha colorata una donna, come dici giustamente tu, noi maschi vediamo i 16 colori del quick basic nero, bianco, rosso, verde, giallo, arancione, blu nelle due tonalita' chiaro e scuro.quando ti dicono ho comprato una maglietta color mela... mela?!??! che cazzo di colore e', "mela?"(nessun riferimento ad apple).e quando chiedi indicazioni per strada e ti rispondono "avanti poi di là" gesticolando in modo generico.... e tu le dici "signora, 'di là' la strada fa un incrocio a T e si puà andare SOLO a destra o a sinistra, lei cosa intende con 'di là'?" e lL rincoglinita "a destra".... ah ecco CI VOLEVA TANTO??!?!?!se poi 'di là' c'e' una rotonda ha piu di tre uscite non c'e' niente da fare gli fondono quei 4 neuroni non dedicate a scarpe&borse e collassano sul marciapiede incapaci di spiccicare una parola...
          • panda rossa scrive:
            Re: Vabbe'...
            - Scritto da: ...
            - Scritto da: Surak 2.0

            - Scritto da: the commenter


            - Scritto da: Surak 2.0



            tra l'altro l'Italia è in celeste








            sei daltonico!



            Ci sta, ma a me sembra una sorta di celeste

            (sono un maschio, quindi non vado oltre i colori

            base più "chiaro" e "scuro") ma di certo non è

            nel bianco (presumo che indichi il "non

            rilevato") o il giallo o il violetto

            chiaro(lillà?)

            e' ovvio che la cartina l'ha colorata una donna,
            come dici giustamente tu, noi maschi vediamo i 16
            colori del quick basic

            nero, bianco, rosso, verde, giallo, arancione,
            blu nelle due tonalita' chiaro e
            scuro.

            quando ti dicono ho comprato una maglietta color
            mela... mela?!??! che cazzo di colore e',
            "mela?"Questo e' il color mela![img]http://www.verdi.bz.it/wp-content/uploads/2014/06/mele.jpg[/img]
            e quando chiedi indicazioni per strada e ti
            rispondono "avanti poi di là" gesticolando in
            modo generico.... e tu le dici "signora, 'di là'
            la strada fa un incrocio a T e si puà andare SOLO
            a destra o a sinistra, lei cosa intende con 'di
            là'?" e lL rincoglinita "a destra".... ah ecco CI
            VOLEVA
            TANTO??!?!?!

            se poi 'di là' c'e' una rotonda ha piu di tre
            uscite non c'e' niente da fare gli fondono quei 4
            neuroni non dedicate a scarpe&borse e collassano
            sul marciapiede incapaci di spiccicare una
            parola...E' ovvio che la colpa e' tua.Potevi evitare di perdere tempo chiedendo indicazioni.
    • panda rossa scrive:
      Re: Vabbe'...
      - Scritto da: Surak 2.0
      ..è un po' come l'oste ed il vino quella cartina,
      tra l'altro l'Italia è in celeste quindi è tra i
      "liberi".
      Conta poi solo l'interferenza diretta dei Governi
      oppure la censura ideologica e strumentale dei
      privati e della
      stampa?
      Prendiamo ad esempio un noto sito/giornale come
      il Fatto Quotidiano che ha pure presunti
      esponenti di associazioni di libera informazione,
      ma poi censura come più gli aggrada sui
      temi...poi fa le campagne "je suis
      Charlie".
      Prendiamo poi il sito del Corriere..idem come
      censura quando poi certi pseudo intellettuali e
      firme famose, non mette nemmeno la possibilità di
      commentare contro il pezzo di propaganda (sempre
      in una
      direzione).
      No, l'Italia non è un Paese libero.. solo che i
      più se ne fregano (e quello è il
      trucco)Un paese in cui esiste ancora il reato di opinione, in cui e' possibile applicare censura unidirezionale senza bisogno di scomodare di un giudice terzo, e in cui un presunto diritto di pochissimi, limitato nel tempo, viene considerato prevalente rispetto al diritto di tutti per l'eternita', non puo' essere considerato un paese libero.Nella cartina, l'italia dovrebbe essere colorata di nero!
    • ... scrive:
      Re: Vabbe'...
      - Scritto da: Surak 2.0
      ..è un po' come l'oste ed il vino quella cartina,
      tra l'altro l'Italia è in celeste quindi è tra i
      "liberi".
      Conta poi solo l'interferenza diretta dei Governi
      oppure la censura ideologica e strumentale dei
      privati e della
      stampa?
      Prendiamo ad esempio un noto sito/giornale come
      il Fatto Quotidiano che ha pure presunti
      esponenti di associazioni di libera informazione,
      ma poi censura come più gli aggrada sui
      temi...poi fa le campagne "je suis
      Charlie".
      Prendiamo poi il sito del Corriere..idem come
      censura quando poi certi pseudo intellettuali e
      firme famose, non mette nemmeno la possibilità di
      commentare contro il pezzo di propaganda (sempre
      in una
      direzione).
      No, l'Italia non è un Paese libero.. solo che i
      più se ne fregano (e quello è il
      trucco)hanno il calcio, tette&culi, don matteo, il grande fratello, la d'urso.... che cavolo vogliono, anche la liberta? no scherziamo, dai! la liberta' esige di essere amministrata da un cervello pensante, la liberta pesa e costa. meglio tette&culi.
    • pianeta 123 scrive:
      Re: Vabbe'...
      - Scritto da: Surak 2.0
      ..è un po' come l'oste ed il vino quella cartina,
      tra l'altro l'Italia è in celeste Si il famoso "celeste pistacchio".... che è celeste col cacchio....(rotfl)(rotfl)
  • ... scrive:
    risistemate l'articolo
    a segare i revisori di bozze si risparmia, pero'....
Chiudi i commenti