Omnitel (ri)proroga l'offerta GPRS

Tocca a Omnitel adesso prolungare la promozione per il GPRS: scadrà a febbraio 2002. Cresce l'attesa per il vero lancio commerciale


Milano – Pare che in Italia le prime vere offerte per il GPRS tardino a partire. Adesso è il turno di Omnitel Vodafone di rinnovare la sua promozione, prorogata fino a febbraio 2002: per qualche altro mese sarà quindi ancora possibile navigare sulle reti 2,5 G di quest’operatore gratuitamente. Il limite massimo di dati trasferibili rimane di 100 MB al mese.

Prima dell’estate sono partite tutte le promozioni dei vari operatori, Blu , Wind , TIM e Omnitel Vodafone (giunte sul mercato in quest’ordine), che consentono la navigazione gratuita con il GPRS o basata su un canone forfetario mensile. Promozioni che dovevano essere scadute già da mesi (le prime sarebbero dovute terminare a giugno del 2001); ma gli operatori hanno annunciato, a turno, ricorrenti rinnovi alle loro offerte: per Omnitel, ultimo a partire in questa corsa, è la seconda proroga, altri sono già arrivati alla terza.

Il tripudio di promozioni sul GPRS, a prima vista positive per l’utenza che ne approfitta, rivelano l’esistenza di un volto in ombra dell’offerta, meno accattivante: perché il lancio ufficiale del GPRS in Italia ancora tentenna a essere inaugurato? Il mercato non è ancora pronto, a quanto pare: il numero di terminali GPRS è ancora insufficiente perché gli operatori possano varare offerte commerciali più mature. Alcuni credono che avverrà a Natale il battesimo delle prime tariffe per il GPRS, ma la decisione presa da Omnitel di rinviare la sua promozione fino a febbraio sembrerebbe smentire questa previsione.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Quanti siete? ... UN FIORINO!!
    Quanto avevano ragione Benigni e Troisi, nella famosa scenetta di "Non ci resta che piangere!"E allora "non ci resta che piangere".Io personalmente preferisco la politica di Wind: niente scatto alla riaposta e pagamento secondo il "consumo" (le virgolette sono d'obbligo).Molto piu' logica e razionale di tante altre. Se tutte le compagnie adottasero questa politica, la concorrenza si combatterebbe soprattutto sul fronte della qualita' dei servizi ed i prezzi sarebbero molto piu' trasparenti di ora.Mi dispiace che Tiscali abbia dovuto cedere alle armi di chi e' essa stessa causa di questa ritirata.
  • Anonimo scrive:
    Giustificabile
    Non ci vedo niente di anormale nell'introdurre lo scatto alla risposta: per primo si fa quello che fa la concorrenza; per secondo, visti i margini di guadagno ridotti all'osso sulle telefonate, non c'è altra strada, oltre alle flat beinteso.
  • Anonimo scrive:
    resta solo wind
    Niente scatto alla risposta, costi al secondo indicati con iva inclusa, niente costi di ricarica (ma qui c'è qualche segno di cedimento, solo per le taglie da 25k però)...Molti si lamentano su queste pagine di malfunzionamenti vari...per me non ci sono mai stati problemi.Finchè resta così (non so ancora per quanto), wind è la migliore.O no?
    • Anonimo scrive:
      Re: resta solo wind
      - Scritto da: du.demon
      Finchè resta così (non so ancora per
      quanto), wind è la migliore.
      O no?Grande Wind..non deludermi(ci..)
  • Anonimo scrive:
    UN CLASSICO!
    ... è sempre la stessa solfa: quando sono piccoli e vogliono entrare nel mercato, sono disposto a tutto (infatti l'unica offerta che [ancora???] non si è visto è un viaggio del sesso in Tailandia) per acciappare clienti. Ma guai quando sono cresciuti.Ma, evidentemente, funziona.E questo mi fa pensare. Perché indica che il mercato italiano è un mercato facile ... o, per dirlo un po' più crudele, che il cliente italiano è un cliente stupido.Ahi, so che fa male. Ma stranamente questi giochetti funzionano solo qui ...
  • Anonimo scrive:
    CHE SCHIFO!!!!
    già non li usavo più in quanto poco convenienti (meno male che non ho rinnovato la ricarica). Che c'entra poi il super scatto per i cellulari? e i costi di ricarica? qui cadiamo proprio nell'assurdo.
Chiudi i commenti