Online il nuovo sito del CIPE

Il Comitato interministeriale


Roma – Il servizio centrale di segreteria del Comitato Interministeriale per la Programmazione Economica (CIPE) ha realizzato con la collaborazione di Consip il nuovo sito del Comitato.

Il sito è ora diviso in due spazi.
Nel primo, accessibile a tutti, sono inserite le banche dati delle delibere del CIPE, le informazini sui servizi relativi all’attività del CIPE nonché i documenti collegati. Anche via WAP è possibile accedere al calendario delle sedute.
Nel secondo, accessibile dietro password da parte dei componenti del CIPE, sono disponibili informazioni sull’Ordine del giorno dei lavori del Comitato.

Il sito del CIPE è qui

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Sfida affascinante ma molto difficile

    il paradigma tecnologico più sostenibile è
    sicuramente quello legato al free software
    (Giulio Cercani)D'accordo al 100%, però una condizione fondamentale affinchè il free software possa davvero essere uno strumento efficace per combattere il digital devide è che la comunità che lo sostiene capisca l'importanza di produrre software non solo "per il bene dell'informatica" ma soprattutto "per il bene degli utilizzatori".Il terzo mondo è infatti abitato quasi esclusivamente da "utonti", come spesso chi fa parte della Movimento del free software ama definire chi non è di professione un informatico o uno smanettone con il lusso di tanto tempo libero a disposizione.Ovviamente in questo caso il termine "utonti" non vuole essere spregiativo, dato che deriva da uno stato di necessità, ma credo che la sfida del free software sia quella di trasformare tanti "utonti" in "utenti" a pieno titolo, in un quadro di risorse drammaticamente scarse. E tutto questo dovrà avvenire il più rapidamente possibile, pena l'allargamento del divario.
    • Anonimo scrive:
      Re: Sfida affascinante ma molto difficile
      Hai mai provato a mettere una persona completamente digiuna di informatica davanti ad un computer con un qualsiasi sistema operativo? Incredibile ma vero le difficoltà sono molto meno di quelle che potrebbero sembrare. Il difficile (la utonza :-)) ) viene quando devi cambiare modalità operative, cioè sei maggiormente sfavorito se hai già usato un sistema operativo diverso da quello che proponi di usare e questo per un motivo molto semplice. c'è una sorta di rifiuto inconscio ad effettuare una nuova formazione se non se ne vede la necessità o non ci si trova costretti a farloCredo, per questo motivo, che in Africa, dove molti non hanno mai visto un computer, sia molto più facile insegnare ad utilizzare un sistema Free Software piuttosto che in nazioni tecnologicamente progredite.
  • Anonimo scrive:
    E' proprio vero
    E' proprio vero: l'uomo ama complicarsi la vita, pur di rendersi la vita piu' semplice.
Chiudi i commenti