OOXML, la tempesta dopo il sole

ISO nel mirino di IBM, Red Hat ed altri, che parlano di procedure fallate. Shuttleworth (Ubuntu) ci va giù molto pesante. La UE indaga. MS assicura collaborazione ma reagisce: certe accuse sono ridicole

Roma – Sono passati pochissimi giorni dalla conclusione della votazione in ISO favorevole alla standardizzazione di OOXML e le polemiche che hanno caratterizzato l’intera procedura non si placano : da più parti si critica ISO, Microsoft e più in generale l’intero processo di standardizzazione.

I competitor di Microsoft non risparmiano le accuse: Red Hat ha pubblicato una nota in cui parla di uno standard “promulgato da un monopolista” che è riuscito “purtroppo ad approfittarsi del fallace processo di approvazione di ISO”. Nella nota si fa poi esplicito riferimento alle indagini della Commissione Europea su OOXML, sull’interoperabilità e sulle accuse formulate da ECIS , un gruppo di pressione ostile al big di Redmond. L’ Antitrust europeo è al lavoro per verificare se i processi nazionali di votazione dello standard nei paesi europei siano o meno stati condizionati da indebite pressioni esterne.

Red Hat avverte nella sua nota che “governi ed imprese non vengono abbindolati facilmente” e che dunque ODF, il formato documentale rivale , “rimane il punto di riferimento su cui ragionare per gli acquisti. Governi ed imprese sono stanchi della mancanza di scelta, di innovazione e dei prezzi derivanti dal produttore dominante”.

Di processo di standardizzazione “bucato” parla anche IBM per bocca di Bob Sutor, uno dei dirigenti della divisione standard, secondo cui le modalità di approvazione di OOXML mettono in luce la necessità di un profondo ripensamento dei processi di standardizzazione ISO. Sutor sostiene tra le altre cose che la politica ha fatto il suo ingresso nel procedimento di approvazione e si lamenta della sostanziale mancanza di trasparenza, dell’impossibilità “di capire chi ha votato come e perché”. IBM però fa sostanzialmente buon viso a cattivo gioco: può non gradire l’approvazione di OOXML, ed anzi continuare a sostenere apertamente ODF, ma si mette a disposizione della comunità per arrivare ad una armonizzazione tra OOXML e ODF .

A non gradire quanto accaduto è stato anche la mente dietro Ubuntu , Mark Shuttleworth, secondo cui l’approvazione di OOXML rappresenta “un giorno triste per ISO”. Shuttleworth sostiene che quanto accaduto svaluta ISO e l’intero processo di standardizzazione. “È triste – spiega – che ISO non sia stata disponibile ad ammettere che le sue procedure hanno miseramente fallito”. A detta di Shuttleworth lobbisti per conto di Microsoft in molti paesi che non hanno mai partecipato ai processi di standardizzazione si sono improvvisamente materializzati nei comitati tecnici nazionali , per condizionarli. E a questo sarebbero dovuti i nuovi orientamenti assunti da diversi comitati nazionali, che hanno cambiato idea sull’approvazione tra la prima e la seconda fase del procedimento di standardizzazione. Accuse che sono condivise da più parti, come dalla divisione finlandese di Electronic Frontier Foundation , EFFI, che persino propone un parallelo tra la propensione dei diversi paesi a cambiare il voto e il tasso di corruzione nei sistemi economici di quei paesi.

Ma non è tutto qui. “ISO – insiste il dirigente di Canonical – è un vecchio club di ingegneria e queste cose sono noiose se non si è mossi dalla passione… Poi all’improvviso arriva l’investimento di molti soldi e lobby ed è così che si ottengono risultati artificiosi. Il processo non è pensato per avere a che fare con un’attività di lobbying corporativa così intensa, e così si finisce con qualcosa che diventa standard e non si capisce cosa sia”.

Ma anche i dirigenti Microsoft non rimangono in silenzio. Jason Matusow, che guida la divisione degli standard, dichiara di aspettarsi che IBM e i suoi partner lancino “un attacco orchestrato nella speranza di sovvertire la ratifica di Open XML o almeno di screditare quanto è emerso da questo lungo procedimento internazionale”. Gli fa eco Tom Robertson, anche lui in carico degli standard: da un lato garantisce che il big di Redmond collaborerà in ogni modo con la Commissione, dall’altro respinge le accuse di lobbying. “Sembrerebbe – attacca – che una delle preoccupazioni più gettonate riguardi l’ampia partecipazione nella deliberazione degli organismi di standardizzazione. Credo sia ironico che IBM si lamenti dei nuovi membri negli organismi nazionali quando ha lavorato tutto il tempo per far entrare persone in quella sede”. Parole a cui IBM risponde serafica: “Starà alle persone e alle organizzazioni dei singoli paesi decidere se vogliono appellarsi contro questa decisione”.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • wBxvAmUCUuS ysdEJGg scrive:
    VsyeQJpePdqKqyYWYtJ
    This supplement was likewise used to deal with., http://www.pharbenia.com/ www.pharbenia.com, %-],
  • FfMEfAZHKOs Q scrive:
    BzgoyEVkxgF
    That gives me way more freedom, and this has become quite popular., http://www.pharbenia.com/ www.pharbenia.com, 5738,
  • plYmJYmqTbC scrive:
    MGECPYtQTtmAEyG
    When excessive fat cells., http://www.pharbenia.com/ www.pharbenia.com, 352833,
  • SGyuSPqfnPH cq scrive:
    oOVzbszHKpMyMf
    Before you proceed with your partner, what are really quite ropey they've started to go up.,
  • uder guntag scrive:
    out lightroom 2 e camera raw 4.5
    ho controllato e alla data del presente post è uscito lightroom 2 e camera raw 4.5 (devo controllare se comprende il DNG converter)new supported camera: Olympus E 420 E 520 e quelle già supportate:Canon EOS-1D EOS-1Ds EOS-1D Mark II EOS 1D Mark II N EOS-1Ds Mark II EOS-1D Mark III EOS-1Ds Mark III EOS 10D EOS 20D EOS 20Da EOS 30D EOS 40D EOS 5D EOS D30 EOS D60 EOS 300D (Digital Rebel/Kiss Digital) EOS Rebel XT (EOS 350D/EOS Kiss Digital N) EOS 400D (Rebel XTi/EOS Kiss Digital X) EOS 450D (Digital Rebel XSi/EOS Kiss X2) PowerShot 600 PowerShot A5 PowerShot A50 PowerShot Pro 1 PowerShot S30 PowerShot S40 PowerShot S45 PowerShot S50 PowerShot S60 PowerShot S70 PowerShot G1 PowerShot G2 PowerShot G3 PowerShot G5 PowerShot G6 PowerShot G9 PowerShot Pro70 PowerShot Pro90 IS Contax N Digital Epson R-D1 R-D1s Fujifilm FinePix E900 FinePix F700 FinePix IS-1 FinePix S100 FS FinePix S2 Pro FinePix S5 Pro FinePix S3 Pro FinePix S20 Pro FinePix S5000 Z FinePix S5200/5600 FinePix S6000fd/S6500fd FinePix S7000 Z FinePix S9000/9500 FinePix S9100/9600 Kodak DCS 14n DCS Pro 14nx DCS720x DCS760 DCS Pro SLR/n EasyShare P712 EasyShare P850 EasyShare P880 Konica Minolta Alpha Sweet Digital (Japan) Alpha-5 Digital (China) DiMAGE A1 DiMAGE A2 DiMAGE A200 DiMAGE 5 DiMAGE 7 DiMAGE 7i DiMAGE 7Hi Maxxum Dynax 5D (Europe) Maxxum 5D (USA) Maxxum 7D/Dynax 7D Leaf Aptus 17 Aptus 22 Aptus 54s Aptus 65 Aptus 75 Aptus 75s Valeo 6 Valeo 11 Valeo 17 Valeo 22 Leica D-Lux 2 D-Lux 3 Digilux 2 Digilux 3 V-LUX 1 Mamiya ZD Nikon * D1 D1H D1X D100 D200 D2H D2Hs D2X D2Xs D3 D300 D40 D40x D50 D60 D70 D70s D80 Coolpix 5000 Coolpix 5400 Coolpix 5700 Coolpix 8400 Coolpix 8700 Coolpix 8800 Olympus E-1 E-3 E-10 E-20 E-420 E-520 EVOLT E-300 EVOLT E 330 EVOLT E-400 EVOLT E-500 EVOLT E-510 C-5050 Zoom C-5060 Zoom C-7070 Wide Zoom C-8080 Wide Zoom SP-310 SP-320 SP-350 SP-570 UZ E-410 SP-500UZ SP-510 UZ SP-550 UZ SP-560 UZ Panasonic DMC-FZ30 DMC-FZ50 DMC-L1 DMC-LC1 DMC-L10 DMC-LX1 DMC-LX2 Lumix DMC-FZ8 Pentax *ist D *ist DL *ist DL2 *ist DS *ist DS2s K10D (PEF) K100D K100D Super K110D K20D (PEF) K200D (PEF) Phase One H 20 H 25 P 20 P 20+ P 21 P 21+ P 25 P25+ P 30 P 30+ P 45 P 45+ Samsung GX 1S GX-1L Sigma SD9 SD10 SD14 Sony DSC-F828 DSC-V3 DSC-R1 A100 A700 in questa pagina:http://www.adobe.com/support/downloads/thankyou.jsp?ftpID=3943&fileID=3716anche se dice "and DNG converter" non c'è il dng converter ma solo il camera raw. Per ora la prova è questa.inoltre i system requirements non citano più sistemi operativi ma ti dicono di andare direttamente a vedere quelli della suite CS3.Direi che UFFICIALMENTE ora è impossibile convertire i raw se non si ha tutto nuovissimo.Ad esempio è impossibile scaricare il dng converter per aprire i file della Olympus E 420 , convertirli in DNG e aprirli con photoshop CS2 che usavi su win2000 con efficienza e soddisfazione ... perché il dng converter non partirà.Al massimo devi avere un XP apposta! :)
  • stiv scrive:
    apple gli fa il culo a adobe
    Se adobe non si da una mossa a convertire Photominkia a 64bitil grande Stiv tirerà fuori un software della madonna per la grafica professionale.la grafica professionale si fa solo con Apple il resto è tutta merda
    • JJLetho scrive:
      Re: apple gli fa il culo a adobe
      TU NON SEI APPLE INFATTI
    • Francesco scrive:
      Re: apple gli fa il culo a adobe
      Non dire fesserie. Sostanzialmente ormai mac e pc in termini di prestazioni si equivalgono e apple non è certamente in grado di offrire un software in grado di rivaleggiare con photoshop.
  • slave scrive:
    Pixels:Final Cut, Aperture, Pages, Nu...
    Photoshop è un dei peggiori software esistenti ed è diffuso solo per tradizione. Chiedete ad un qualsiasi grafico. Secondo me, su Mac arriverà a breve l'equivalente sviluppato da Apple che sfrutterà hardware e sistema operativo al 100%. Come i software professionali di Apple, diventerà nel giro di pochi anni un nuovo standard e rappresenterà un motivo in più per comprare Mac.L'unica alternativa per Adobe, che oggi vende software a prezzi assurdi è che venga comprata da Apple che dispone della finanza necessaria per fare questo passo (come confermano gli analisti finanziari), ma che non sembra interessata a incorporare aziende in recessione (come confermano gli stessi analisti finanziari).Dopo Pages, Numbers, Keynotes, iMovie, iPhoto ... Pixels, iPaint... o chissà.Ricordatevi che in origine era MacPaint....
  • LaNberto scrive:
    cercheranno di spicciarsi
    ...altrimenti cominceranno a riperdere soldi a valanga come quando hanno rallentato lo sviluppo di CS3 che girava nativa su Mac/Intel. Che lo voglia o no il grosso del fatturato Adobe arriva dal mac, e quando lo hanno trascurato hanno perso software e una barca di quattrini.La grafica, l'editoria, la musica e il multimedia professionali al 90% o più sono fatti su mac, e altre case hanno perso per non aver trascurato questo fatto:-Pagemaker non venne portato per MacOSX e ha fatto la fine che ha fatto (certo, hanno rifatto la versione CS3, ma vorrei vedere su mac quanti lo usano)-Quark con Xpress per aver perso tempo col PC ha perso la prima posizione di mercato che deteneva da anni-Avid, media 100, inSync, Adobe premiere per aver corso dietro a Windows si ritrovano con le pezze al culo folgorati da FinalCut-Corel... beh, quello non è mai stato niente di che, non è mancato a nessuno.
    • Infatti scrive:
      Re: cercheranno di spicciarsi
      - Scritto da: LaNberto
      La grafica, l'editoria, la musica e il multimedia
      professionali al 90% o più sono fatti su mac...Questo è molto probabile, ma potresti fornire qualche link a qualche indagine di mercato a riguardo? Altrimenti quello che dici si perde nel nulla e diventa controproducente per la tua tesi.Ciao.
      • Infatti scrive:
        Re: cercheranno di spicciarsi
        - Scritto da: LaNberto
        - Scritto da: Infatti

        - Scritto da: LaNberto




        La grafica, l'editoria, la musica e il

        multimedia


        professionali al 90% o più sono fatti su
        mac...



        Questo è molto probabile, ma potresti fornire

        qualche link a qualche indagine di mercato a

        riguardo? Altrimenti quello che dici si perde
        nel

        nulla e diventa controproducente per la tua

        tesi.



        Ciao.

        non è importante.(rotfl)(rotfl)Ok, ho capito. Diciamo dunque che dalla TUA esperienza deduci che buona parte dei professionisti dei settori da te citati usa Mac.
        • LaNberto scrive:
          Re: cercheranno di spicciarsi
          - Scritto da: Infatti
          Ok, ho capito. Diciamo dunque che dalla TUA
          esperienza deduci che buona parte dei
          professionisti dei settori da te citati usa
          Mac.io lavoro in italia
          • Infatti scrive:
            Re: cercheranno di spicciarsi
            - Scritto da: LaNberto
            io lavoro in italiaah, ok. Quindi fai un'affermazione così assolutista (il 90% dei profesionisti....) basandoti sulla tua esperienza che inoltre è circoscritta all'italia.....
          • LaNberto scrive:
            Re: cercheranno di spicciarsi
            - Scritto da: Infatti
            - Scritto da: LaNberto


            io lavoro in italia

            ah, ok. Quindi fai un'affermazione così
            assolutista (il 90% dei profesionisti....)
            basandoti sulla tua esperienza che inoltre è
            circoscritta
            all'italia.....se lì al paese dei campanelli è diverso va bene ugualmente
          • Infatti scrive:
            Re: cercheranno di spicciarsi
            (rotfl)(rotfl)(rotfl)Tanti argomenti, eh?Mai detto che è diverso, ho solo chiesto di portare qualche dato su una tua affermazione così sicura e assolutista.Non mi sembra di aver chiesto troppo: insomma fai un'affermazione e come minimo porti qualche dato a sostegno di essa.
          • LaNberto scrive:
            Re: cercheranno di spicciarsi
            - Scritto da: Infatti
            (rotfl)(rotfl)(rotfl)

            Tanti argomenti, eh?

            Mai detto che è diverso, ho solo chiesto di
            portare qualche dato su una tua affermazione così
            sicura e
            assolutista.

            Non mi sembra di aver chiesto troppo: insomma fai
            un'affermazione e come minimo porti qualche dato
            a sostegno di
            essa.o anche no, dipende dalla voglia
          • marcoenk scrive:
            Re: cercheranno di spicciarsi
            anche io non caposco...sono un professionista e non uso mac...mi sembra che si parli un po troppo per luoghi comuni
          • LaNberto scrive:
            Re: cercheranno di spicciarsi
            - Scritto da: marcoenk
            anche io non caposco...sono un professionista e
            non uso mac...mi sembra che si parli un po troppo
            per luoghi
            comuniaffatto. ti sei perso diverse discussioni dove Infatti ha solo fatto flame con me (come questa) per rompere le scatole da bravo troll che è (o dovrei dire era, nessuno l'ha più visto qui su PI). Per quanto ti riguarda non è un problema che tu sia nel restante 10%
      • Infatti scrive:
        Re: cercheranno di spicciarsi
        - Scritto da: FinalCut
        io però ho 19 anni di esperienza nel settore

        (linux)(apple)(rotfl)(rotfl)Bravo, hai vinto: vuoi una targhetta? ;)
      • lellykelly scrive:
        Re: cercheranno di spicciarsi
        http://www.apple.com/it/pro/profiles/o più megliamentehttp://www.apple.com/pro/profiles/-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 06 aprile 2008 12.08-----------------------------------------------------------
      • nonsenepuop iu scrive:
        Re: cercheranno di spicciarsi
        Un po è una leggenda e un po è ignoranza di gente che tanti anni fa GIUSTAMENTE lavorava su mac che poi non ha seguito l'evolversi della concorrenza.
  • pippo75 scrive:
    adobe vs corel
    qualcuno sa dirmi cosa manda a prodotti come corel/ulead per essere a livelli di photoshop.sto parlando sia di PhotoPaint che di PhotoImpact.grazie
    • bibop scrive:
      Re: adobe vs corel
      - Scritto da: pippo75
      qualcuno sa dirmi cosa manda a prodotti come
      corel/ulead per essere a livelli di
      photoshop.
      sto parlando sia di PhotoPaint che di PhotoImpact.probabilmente niente di importante... faranno sicuramente qualcosa in meno e qualcosa in piu' rispetto a photoshop...versione corta:il problema con corel e' che guarda troppo ad un mercato che nn e' quello dell'elite del settore al quale si dovrebbe rivolgere.versione lunga:qui si parla di grafica, un programma che nn gira su mac e' in partenza cenerentola... i motivi sono tanti, ma guardiamo in faccia la realta'... quando il discorso rimane lontano dai campanili e l'argomento e' la "grafica/editoria/creativita'" non si puo' prescindere da apple, se in america il 20% del mercato consumer e' di apple, figuriamoci il settore "creativita'". e va tenuto in considerazione che e' il mercato americano a decidere cosa e come funzionano le cose in informatica... i motivi per cui i prodotti corel nn hanno mai penetrato il mercato "creativo" son semplici, oltre che alla fidelizzazione (funziona perche' cambiare) una mancanza di attenzione all'usabilita', le interfacce troppo "windows" per l'utente mac... se l'utente hobbista ha bisogno dei pulsanti ovunque l'utente pro vuole spazio libero per il suo lavoro e scorciatoie da tastiera... in questo adobe ha fatto "il colpaccio" per questo adobe e' leader e se ad un professionista parli di corel questo sorride... questa e' la mia spiegazione da professionista (e come me la pensano in tanti), che corel faccia prodotti validi non e' in discussione... ha fatto e fa solo scelte sbagliate in alcuni campi :)ciao
      • LaNberto scrive:
        Re: adobe vs corel
        da professionista, e avendo usato CorelDraw parallelamente ad altri software dalla 2.0 alla 6 e qualche cosa, ho sempre trovato i prodotti Corel inefficienti e poco raccomandabili, mi ricordo ancora gli infiniti errori postscript in fase di stampa.
        • bibop scrive:
          Re: adobe vs corel
          su cosa e come si comporti corel con il postscript nn so... mai avuto il "piacere" :)i prodotti corel li ho sempre guardati e basta, visti usare da altri un paio di volte... desiderato freehand potesse usare le trasparenze e le sfumature di coreldraw... ma poi tutto il resto era un incubo... il fatto degli errori puo' essere dovuto a tante cose, nn tutte dipendenti da corel... alla fine della fiera c'e' solo adobe, purtroppo!
          • LaNberto scrive:
            Re: adobe vs corel
            - Scritto da: bibop
            su cosa e come si comporti corel con il
            postscript nn so... mai avuto il "piacere"
            :)
            i prodotti corel li ho sempre guardati e basta,
            visti usare da altri un paio di volte...
            desiderato freehand potesse usare le trasparenze
            e le sfumature di coreldraw... ma poi tutto il
            resto era un incubo... il fatto degli errori puo'
            essere dovuto a tante cose, nn tutte dipendenti
            da corel... alla fine della fiera c'e' solo
            adobe,
            purtroppo!purtroppo la qualità del PS era proprio dovuta a Corel. Anche Freehand a volte aveva qualche "singhiozzo", e per quanto lo amassi più volte mi ha fatto dire un sacco di parolacce
  • kattle87 scrive:
    Mi serve una spiegazione!!
    Cosa se ne fa uno della modalità CMYK se il monitor tanto visualizza solo in RGB (visto che va per addizione e non per sottrazione di colore)?Grazie mille per la comprensione... sono curioso ma sono a conoscenza zero a riguardo...
    • lellykelly scrive:
      Re: Mi serve una spiegazione!!
      per web e video nulla, ma se hai a che fare con tipografie e simili, i files dovranno uscire in CMYK per essere stampati.è vero che se fai tutto in rgb e poi mandi in stampa su un RIP (raster image processing - http://en.wikipedia.org/wiki/Raster_image_processor ) che ti converte tutto in quadricromia "deve" venire fuori uguale, ma se lo dici ad un giovinotto che fa il grafico magari ti da ascolto, se lo dici ad uno che è 20 che fa questo lavoro ti guarda male.il problema è anche gestire questi files forniti da altra gente, ti adegui e utilizzi gli stessi programmi che usano loro, per non avere grane dopo, tipo "a ma te usi un'altro programma è colpa tua non pago".
      • kattle87 scrive:
        Re: Mi serve una spiegazione!!
        ok ho capito grazie mille!!!
      • Marco Pannella scrive:
        Re: Mi serve una spiegazione!!
        - Scritto da: lellykelly
        per web e video nulla, ma se hai a che fare con
        tipografie e simili, i files dovranno uscire in
        CMYK per essere
        stampati.
        è vero che se fai tutto in rgb e poi mandi in
        stampa su un RIP (raster image processing -se mandi dei file RGB in stampa su un RIP, qualsiasi RIP, ti escono in scala di grigio.A meno che (ma nessuno lo fa) il RIP sia settato per fare le separazioni al suo interno.Però nessuno lo fa, quindi le immagini ti escono stampate in scala di grigio su una sola lastra.
        • lellykelly scrive:
          Re: Mi serve una spiegazione!!
          ma se la conversione avviene nel rip, o prima nel flusso di lavoro?nell'Harlequin puoi farlo, non so cosa salta fuori ma c'è l'opzione, e in pitstop server, usando i pdf, volendo te la fa lui.so pure io che si mandano i files gia in CMYK in stampa, ma non è l'unica via.
      • FinalCut scrive:
        Re: Mi serve una spiegazione!!
        - Scritto da: lellykelly
        è vero che se fai tutto in rgb e poi mandi in
        stampa su un RIP che ti converte tutto in
        quadricromia "deve" venire fuori uguale,in questo modo dimostri di non capire una cippalippa di stampa quadricromia e spazi coloricome ti ha già corretto Pannella ti uscirebbe una lastra grigia se mandi un file RGBquanto al "deve venire uguale" permettimi di spiegarti che l'RGB ed il CMYK lavorano in due spazi colore molto differenti di cui il primo è enormemente più grande del secondo.http://www.apple.com/pro/color/tools/compare.htmlCapita quindi che, quando fai un lavoro in RGB, le sfumature che otterrai saranno comprese in un range di colore molto superiore rispetto alle possibilità fisiche offerte dagli inchiostri attuali e di conseguenza tu otterrai una stampa completamente diversa (nei casi più gravi) di quello che puoi vedere a monitor.C'è anche il discorso che Photoshop o un RIP non sarà mai in grado di convertire un RGB in maniera sempre corretta, l'esempio più banale è il grigio (Grigio, cioè un nero al 50%).Photoshop ti darà un risultato come questo:C=50% - M=50% - Y=50% - K=0%mentre un professionista lavorerà direttamente in CMYK facendo unC=0% - M=0% - Y=0% - K=50%Nel primo caso in stampa ti usciranno fuori tutti i colori del mondo fuorché un grigio, nel secondo caso ti uscirà solo un grigio.
        ma se lo dici ad un giovinotto che fa il
        grafico magari ti da ascolto,con risultati catastrofici per lui ed i suoi clienti....
        se lo dici ad uno che è 20 che fa questo
        lavoro ti guarda male.e farebbe anche bene...(linux)(apple)PS: bel forum... tutti a pontificare di quello che non si conosce...PPS: se vuoi capire i principi basi per un professionista che lavora con il colore ti consiglio di dare una rapida occhiata qui:http://www.boscarol.com/o qui:http://www.apple.com/pro/color/
        • FinalCut scrive:
          Re: Mi serve una spiegazione!!
          C'era anche in versione italiana:http://www.apple.com/it/pro/color/tools/compare.html
        • lellykelly scrive:
          Re: Mi serve una spiegazione!!
          io non pontifico nulla, ho solo risposto per quello che riesco ad esprimermi, e mi sono espresso male. non sono stato a scrivere che esistono conversioni tra i profili ecc.comunque ogni rip, sia per ctp che per plotter o affini si comporta in maniera diversa sulla gestione del colore, alcuni la fanno bene altri no. per le prove colore il GMG o l'EFI se gli mandi il file in rgb, te lo convertono come meglio credono, se gli mandi il cmyk dovrebbe venire fuori corretto.poi, sul colore tutti scrivono di tutto e di certo non vengo io a dire a qualcuno come si fanno le cose, posso solo dire per quello che so e ho capito. se dovevo rispondere ad un post tecnico non rispondevo, ho solo risposto più o meno cos'è un rip.
          • FinalCut scrive:
            Re: Mi serve una spiegazione!!
            Forse ci sarò andato giù pesante :$ma quel " deve venire uguale " e quell'altro " ma se lo dici ad un giovinotto che fa il grafico magari ti da ascolto, se lo dici ad uno che è 20 che fa questo lavoro ti guarda male. "erano affermazioni pesanti, specialmente perché davi un consiglio del menga ad uno che magari ci butta dei soldi sopra (la stampa) con risultati catastrofici.Beh, scappo, sennò faccio tardi come al solito...(linux)(apple)
        • bibop scrive:
          Re: Mi serve una spiegazione!!
          ci sei andato giu un po' troppo pesante!! :)per rispondere alla domanda iniziale di "che se ne fa della quadricromia un "pro"..."premessa... un professionista, anche se le tecnologie attuali sono di grande aiuto, sa che un 0c 50m 100y 0k e' e sara' un arancione di un certo tipo e in stampa se il tipografo e' bravo sara' uno splendido e luminoso arancione... 0c 50m 100y 0kse parti da un file rgb, che per sua natura puo' "visualizzare" piu' colori rispetto a quelli riproducibili con la quadricromia(cmyk), lo converti in quadricromia prima di mandarlo al rip quello che otterrai in stampa sara' un disastro... prendiamo il sopra citato arancione 50magenta 100giallose lo "lavori" in un programma che supporta lo spazio colore della quadricromia quello verra' spampato (se hai una mazzetta colore di riferimento o una tavola colore fornita dal tuo tipografo di fiducia quello che vedi sul campione e' il colore che usato nel tuo file verra' stampato)se lavori in un programma che nn supporta cmyk tipo gimp il tuo colore arancione rgb che ti piace tanto probabilmente non puo' essere stampato perche' nn ha un corrispettivo cmyk. quindi il tuo committente si incaSSa e tu nn incassi... perche' a video il "lavoro era tanto bello" e su carta e' una schifezza morta e dai colori improbabili e fangosi, questo perche' spesso la conversione da rgb a cmyk porta ad usare percentuali di nero che a video danno un "effetto" plausibile in stampa sono un disastro... il discorso sarebbe lungo ma l'rgb va bene per il fotografo sotto casa e per l'hobbista... quando hai soldi, carta e responsabilita' sulle spalle l'rgb lo lasci fuori dal tuo workflow :)
          • fotografo interessat o scrive:
            Re: Mi serve una spiegazione!!
            - Scritto da: bibop

            il discorso sarebbe lungo ma l'rgb va bene per il
            fotografo sotto casa e per l'hobbista... quando
            hai soldi, carta e responsabilita' sulle spalle
            l'rgb lo lasci fuori dal tuo workflow
            :)il fotografo sotto casa non deve anche lui stampare ad alta qualità?intendo che spesso il fotografo che puoi chiamare hobbysta o amatoriale (che poi sta un attimo a fare il salto - in digitale - se è bravo, ma non è detto che sia uno stampatore esperto!) al nero-nero e ai grigi ben fatti ci tiene molto!Ma la macchina usa un paio di spazi colore, non "scatta" in CMYK: o adobe rgb oppure srgb.Inevitabilmente convertirai, giusto?Come ne si esce? mi interessa, da fotografo che non vuol rimanere a sapere poco.E non mandarmi da Boscarol che mi perdo.
  • jw4 scrive:
    Un motivo in meno per acquistare MAC
    Eheh, Windows, il sistema più completo ora vanta anche dell'esclusiva a 64bit di PhotoShop, software che principalmente ha fatto vendere tanti MAC. Grazie Adobe
    • Sgabbio scrive:
      Re: Un motivo in meno per acquistare MAC
      che trollata :D
      • Luca Schiavoni scrive:
        Re: Un motivo in meno per acquistare MAC
        - Scritto da: Sgabbio
        che trollata :D;) beh comunque mica tanto, la trollata IMHO l' ha fatta la Adobee proprio ora che sono diventato Bi-OS anche in casa!LucaS
        • Sgabbio scrive:
          Re: Un motivo in meno per acquistare MAC
          Bhe vero, la Adobe dorme troppo negli allori
          • lellykelly scrive:
            Re: Un motivo in meno per acquistare MAC
            a parità di programmi professionali, porto un esempio: la suite adobe e quark xpress per tipografie e studi grafici ormai è irrilevante che siano su mac o win, l'unico vero problema sta nel fatto che i files ottenuti devono essere identici, teoricamente è così. a patto di comprarsi anche le font...
          • FinalCut scrive:
            Re: Un motivo in meno per acquistare MAC
            - Scritto da: lellykelly
            a parità di programmi professionali, porto un
            esempio: la suite adobe e quark xpress per
            tipografie e studi grafici ormai è irrilevante
            che siano su mac o win,mmmm... no, è come dire che visto che Apache/MySQL funzionano sotto Windows diventa irrilevante usare Linux.il discorso da fare è lungo....forse dici questo perché non conosci l'argomento come hai dimostrato qui:http://punto-informatico.it/b.aspx?i=2244707&m=2246659&is=0#p2246659(linux)(apple)
        • MeX scrive:
          Re: Un motivo in meno per acquistare MAC
          ma tu monti più di 4 giga di RAM? perchè altrimenti il divario tra 32 e 64 bit è inesistente!
  • tucano scrive:
    ottima notizia per chi ha Vista x64
    ottima notizia per chi ha Vista x64 come me :-)
  • tucano scrive:
    ottima notizia chi ha Vista x64
    :-) :-)
  • frank kronoputer scrive:
    Macos a 64 bit
    E pensare che il macos era a 16 bit quando windows non esisteva, poi che era a 32 bit quando windows era a 16, e che era a 64 bit quando windows era a 32 e via dicendo finche' windows finalmente dopo anni di ritardo si presenta con un sistema ''home'' basato sui 64 bit. Ma mentre il macos opensource basato su FreeBSD, multithreading, multitasking, multiprocessing (simmetrico), multicazzi, etc.. sta spaccando e dando il bianco da alcuni anni, anche e soprattutto su intel, adobe che fa? sviluppa per windows e arretra per Mac ? Che dire? Evviva Gimp !
    • Riky scrive:
      Re: Macos a 64 bit
      Già... mi ricordo ancora le pubblicità tese a dimostrare quanto fossero più performanti le architetture PowerPC rispetto alla concorrenza x86, poi un giorno salta fuori Intel... 10 anni di comunicazione buttati nel cesso!
      • MeX scrive:
        Re: Macos a 64 bit
        la scelta di Intel deriva non da una maggiore performance di Intel vs PPC ma da un ritmo di aggiornamento e motivi logistici (quantità di produzione) che hanno fatto pendere l'ago della bilancia su intel
        • ciufciuf scrive:
          Re: Macos a 64 bit
          - Scritto da: MeX
          la scelta di Intel deriva non da una maggiore
          performance di Intel vs PPC ma da un ritmo di
          aggiornamento e motivi logistici (quantità di
          produzione) che hanno fatto pendere l'ago della
          bilancia su
          inteldeve essersi perso quel passaggio ;-) per lui la variabile tempo non esiste
        • lellykelly scrive:
          Re: Macos a 64 bit
          ma la domanda è: come lo infili il dissipatore di un G5 su un portatile?adesso non so se il PPC G5 lo hanno fatto "mobile" ma quando uscì ci si chiese: ma i portatili? e poi venne intel e rivennero i portatili.il problema era appunto la disponibilità, non la qualità...le macchine dovevano essere fatte ed essere vendute, ma senza i processori adatti era impossibile.
      • Sgabbio scrive:
        Re: Macos a 64 bit
        più che altro IBM era troppo impegnata a baloccarsi sulla fornitura di processori delle console che ci sono ora, trascurano la Apple
    • eTomm scrive:
      Re: Macos a 64 bit
      - Scritto da: frank kronoputer
      e che era a 64 bit quando
      windows era a 32 e via dicendo finche' windows
      finalmente dopo anni di ritardo si presenta con
      un sistema ''home'' basato sui 64 bit. Non penso proprio. C'è stato un giorno di ritardo secco.
    • Infatti scrive:
      Re: Macos a 64 bit
      - Scritto da: frank kronoputer
      Ma mentre
      il macos opensource basato su FreeBSD,Ma non è il kernel che ha copiato ad essere OpenSource? O tutto il Sistema con programmi annessi?
      • frank kronoputer scrive:
        Re: Macos a 64 bit
        - Scritto da: Infatti
        - Scritto da: frank kronoputer

        Ma mentre

        il macos opensource basato su FreeBSD,


        Ma non è il kernel che ha copiato ad essere
        OpenSource? O tutto il Sistema con programmi
        annessi?No,il kernel e' basato su freebsd, ma e' esso stesso opensource (vedere opensource.apple.com) e non copiato poiche' non monolitico e tratto semmai da openstep-nextstep cioe' un nuovo unix anche se basato su freebsd che poi e' il vero unix...
        • Infatti scrive:
          Re: Macos a 64 bit
          OK, copiare, prendere spunto...la differenza è molto sottile.Comunque è il kernel ad essere opensource, non MacOS, giusto?
          • frank kronoputer scrive:
            Re: Macos a 64 bit
            - Scritto da: Infatti
            OK, copiare, prendere spunto...la differenza è
            molto
            sottile.Per chi non se ne intende

            Comunque è il kernel ad essere opensource, non
            MacOS,
            giusto?ErratoDarwinOS e' il sistema operativo gratuito completo e funzionante vero e proprio, ed e' open source, ed e' basato sul kernel di openstep-nextstep creato ed ideato da Steve Jobs con un progetto ex-novo basato su UNIX (nel senso che usa la stessa identica struttura e funzioni ma con un kernel innovativo e riscritto da zero). Lo unix libero originale su cui si basa e' quello di Berkeley cioe' FreeBSD, ma non lo copia dato che e' riscritto in maniera completamente diversa, innovativa e modulare;mentre naturalmente il toolbox e la gui (e non il sistema) sono progetti nuovi creati senza basarsi o prendere spunto da altri, e sono ovviamente software proprietari ed a pagamento.Non confondiamo.
  • FDG scrive:
    E alla fine venne Apple
    In origine Apple chiese ad Adobe di sviluppare le iApp per neonato OS X (cercate su google...). Ma Adobe si mostrò poco interessata. E poi c'era quel Premiere che non faceva desiderare agli utenti di avere un Mac. Allora Apple decise che forse era il caso di mettersi direttamente in gioco. E così vennero le iApp, venne Final Cut e così via altre applicazioni che giustificavano l'acquisto di un Mac. E infine venne il tempo di Aperture, e in quel momento Adobe sembrò aver imparato la lezione.Chi conosce OS X sa che questo ha delle caratteristiche che lo rendono molto interessanti, purtroppo non sempre adeguatamente supportate dal software. Adobe può pure permettersi di ritardare nello sviluppo di una applicazione come Photoshop. Ma sa comunque che tirare troppo la corda comporta un potenziale rischio di trovarsi a concorrere con un'azienda capace di svecchiare il concetto di software di ritocco fotografico.
  • he he he scrive:
    ma se fate così lo spaventate
    Anch'io aspetto la spiegazione del tipo del primo post, fammi fare queste quattro risate.
  • Infatti scrive:
    MSPaint
    Bho, io mi trovo bene con MSPaint, non vedo questa necessità di usare photoshop!Inoltre, insieme a calc e cmd, ha tempi di avvio veramente impressionanti! ;)
    • Giechi Cian scrive:
      Re: MSPaint
      - Scritto da: Infatti
      Bho, io mi trovo bene con MSPaint, non vedo
      questa necessità di usare
      photoshop!

      Inoltre, insieme a calc e cmd, ha tempi di avvio
      veramente impressionanti!


      ;)MSPaint é troppo complesso.
  • KrecKer scrive:
    OSX, memoria e limite dei 4GB/64GB
    I processori dalla seria P-Pro e Athon in poi implementano l'indirizzamento della memoria tramite PAE (Physical Address Extensions)... ovvero hanno i registri di indirizzamento a 36bit anzi che a 32bit.Un sistema operativo a 32bit che implementi il supporto PAE può indirizzare direttamente fino a 64Gb di memoria.Windows NON utilizza tale sistema (a mio avviso solo per incentivare la vendita delle versioni 64bit, ma non so se hanno dei vincoli strutturali).Linux e praticamente tutti i sistemi UNIX lo utilizzano.OSX come è messo?Grazie,Matteo
    • Ciano scrive:
      Re: OSX, memoria e limite dei 4GB/64GB
      Per farla breve senza scendere in dettaglli in OSX dipende se l'applicazione è compilata a 32 o 64.Puoi trovare app a 32 che possono accedere solo a 2 Gb, mentre alcune a 64 che possono accedere ai 4 Tb teorici.Però bisogna fare i conti anche con il controller installato sulla macchina: per esempio i MBP vecchi vedono solo 3 Gb, mentre i nuovi arrivano a 4 Gb con lo stessa versione di s.o.Ciao
    • alexjenn scrive:
      Re: OSX, memoria e limite dei 4GB/64GB
      Penso che qui tu possa trovare risposta alla tua domanda, anche se l'articolo è tutto in inglese: http://www.appleinsider.com/articles/08/08/26/road_to_mac_os_x_10_6_snow_leopard_64_bits.htmlCiao.
  • Ciano scrive:
    Photoshop a 64 bitte...
    Urca!!! non vedo l'ora!!!Quasi il 93% degli utenti ha la necessità di aprire immagini da oltre 3 gigapixel...Non vedo l'ora di ri-passare a win per questo...dimenticavo- primo avvio ps cs3 win ca 160 sec.- primo avvio ps cs3 mac ca 18 sec.Penso ri restare con il mac per un bel pezzo e non sentire la mancaza dei 64 bitte...
    • jonbonjovi scrive:
      Re: Photoshop a 64 bitte...
      - Scritto da: Ciano
      Urca!!! non vedo l'ora!!!

      Quasi il 93% degli utenti ha la necessità di
      aprire immagini da oltre 3
      gigapixel...
      Non vedo l'ora di ri-passare a win per questo...

      dimenticavo
      - primo avvio ps cs3 win ca 160 sec.
      - primo avvio ps cs3 mac ca 18 sec.

      Penso ri restare con il mac per un bel pezzo e
      non sentire la mancaza dei 64
      bitte...ma qualcuno ti ha chiesto cosa vuoi fare tu? qualcuno ti ha chiesto come ti trovi? qual è il più veloce?voi mac user vi sentite sempre in obbligo di giustificare la vostrra spesa folle adducendo argomentazioni che nessuno vi ha richiesto..boh.godetevi il vostro pc con il design più accattivante del momento e non rompete le scatole a chi fa scelte diverse!ciao!
      • krane scrive:
        Re: Photoshop a 64 bitte...
        - Scritto da: jonbonjovi
        - Scritto da: Ciano

        Urca!!! non vedo l'ora!!!

        Quasi il 93% degli utenti ha la necessità di

        aprire immagini da oltre 3

        gigapixel...

        Non vedo l'ora di ri-passare a win per questo...

        dimenticavo

        - primo avvio ps cs3 win ca 160 sec.

        - primo avvio ps cs3 mac ca 18 sec.

        Penso ri restare con il mac per un bel pezzo e

        non sentire la mancaza dei 64

        bitte...
        ma qualcuno ti ha chiesto cosa vuoi fare tu?
        qualcuno ti ha chiesto come ti trovi? qual è il
        più veloce?Ma qualcuno ti ha chiesto di chiedergli cosa vuole fare ? Qualcuno ti ha chiesto di chiedergli come si trova ? Qualcuno ti ha chiesto di chiedergli chi e' il piu' veloce ?
        voi mac user vi sentite sempre in obbligo di
        giustificare la vostrra spesa folle adducendo
        argomentazioni che nessuno vi ha richiesto..boh.Ma qualcuno ti ha chiesto di esprimere un'opinione ?
        godetevi il vostro pc con il design più
        accattivante del momento e non rompete le scatole
        a chi fa scelte diverse!Goditi le tue scelte diverse e non rompere le scatole a chi ha scelto un design piu' accattivante.
        ciao!E soprattutto : non dare del tuo agli altri...
        • rotfl scrive:
          Re: Photoshop a 64 bitte...
          - Scritto da: krane
          Ma qualcuno ti ha chiesto di chiedergli cosa
          vuole fare ? Qualcuno ti ha chiesto di chiedergli
          come si trova ? Qualcuno ti ha chiesto di
          chiedergli chi e' il piu' veloce
          ?


          voi mac user vi sentite sempre in obbligo di

          giustificare la vostrra spesa folle adducendo

          argomentazioni che nessuno vi ha richiesto..boh.

          Ma qualcuno ti ha chiesto di esprimere
          un'opinione
          ?


          godetevi il vostro pc con il design più

          accattivante del momento e non rompete le
          scatole

          a chi fa scelte diverse!

          Goditi le tue scelte diverse e non rompere le
          scatole a chi ha scelto un design piu'
          accattivante.


          ciao!

          E soprattutto : non dare del tuo agli altri...QUOTO. E aggiungo che Bon Jovi fa caga' (rotfl)
      • Ciano scrive:
        Re: Photoshop a 64 bitte...
        toccato!!!
      • cav scrive:
        Re: Photoshop a 64 bitte...
        - Scritto da: jonbonjovi
        - Scritto da: Ciano

        Urca!!! non vedo l'ora!!!



        Quasi il 93% degli utenti ha la necessità di

        aprire immagini da oltre 3

        gigapixel...

        Non vedo l'ora di ri-passare a win per questo...



        dimenticavo

        - primo avvio ps cs3 win ca 160 sec.

        - primo avvio ps cs3 mac ca 18 sec.



        Penso ri restare con il mac per un bel pezzo e

        non sentire la mancaza dei 64

        bitte...


        ma qualcuno ti ha chiesto cosa vuoi fare tu?
        qualcuno ti ha chiesto come ti trovi? qual è il
        più
        veloce?
        voi mac user vi sentite sempre in obbligo di
        giustificare la vostrra spesa folle adducendo
        argomentazioni che nessuno vi ha
        richiesto..boh.
        godetevi il vostro pc con il design più
        accattivante del momento e non rompete le scatole
        a chi fa scelte
        diverse!

        ciao!e con questi argomenti hai già fatto impennare le comande per la versione 64bit di PS per winma LOL
    • Polemik scrive:
      Re: Photoshop a 64 bitte...
      - Scritto da: Ciano

      dimenticavo
      - primo avvio ps cs3 win ca 160 sec.
      - primo avvio ps cs3 mac ca 18 sec.Boh, a me PS CS2 si apre in primo avvio in 3 secondi netti... Non vantarti troppo del tuo Mac, in mio PC te lo straccia :p
  • KeS scrive:
    Tutta colpa del linguaggio C
    ...ma perchè nessuno lo ammette?
    • krane scrive:
      Re: Tutta colpa del linguaggio C
      - Scritto da: KeS
      ...ma perchè nessuno lo ammette?E dai... Spiegaci tecnicamente il perche' : facci fare 'ste 4 risate...
      • pippo scrive:
        Re: Tutta colpa del linguaggio C

        - Scritto da: KeS

        ...ma perchè nessuno lo ammette?

        E dai... Spiegaci tecnicamente il perche' : facci
        fare 'ste 4
        risate...Sarà un javaiolo ;)
        • KeS scrive:
          Re: Tutta colpa del linguaggio C
          Minchia quanto siete ignoranti e saccenti...stavo scrivendo il papiro ma mi si è cancellato tutto:(Cmq il problema chiave è che C/C++ non hanno tipi di dimensioni definite; per esempio l'INT può essere 16/32/64 bit a seconda della macchina.Spesso i programmatori lavorano su una sola architettura e tendono a dimenticare questo.-------------------------------------------------(un esmpio scemo)Se per esempio eseguiamo uno shift di 16bit su una macchina da 16bit otteniamo 0 mentre su una da 32bit i bit shiftati vanno nella parte alta:i=0xFFFF;i VERO---------------------------------------------------Vediamo se trovo qualche link...http://it.wikipedia.org/wiki/64_bit...Convertire applicazioni scritte in linguaggi ad alto livello da 32 a 64 bit presenta diversi gradi di difficoltà. Un problema ricorrente è che l'autore del programma ha dato per scontato il fatto che un puntatore (una variabile che contiene un indirizzo di memoria) ha la stessa dimensione di una variabile di un qualche altro tipo e che sia quindi possibile spostare valori tra i due tipi senza perdere informazioni. Questo assunto è valido su alcune macchine a 32 (e anche su alcune a 16), ma fallisce su architetture a 64. Il linguaggio C e il suo discendente C++ rendono particolarmente semplice compiere questo tipo di errore....
          • KeS scrive:
            Re: Tutta colpa del linguaggio C
            ---------------------------------(un esmpio scemo)Se per esempio eseguiamo uno shift di 16bit su una macchina da 16bit otteniamo 0 mentre su una da 32bit i bit shiftati vanno nella parte alta:unsigned int i=0xFFFF;i VERO-------------------------------
          • KeS scrive:
            Re: Tutta colpa del linguaggio C
            (Un esempio scemo N.2)-------------------------------------------------Se un driver deve leggere un valore direttamente dal dispositivo sul bus (kernel driver) e il programmatorel'aveva scritto per un sistema a 32bit; con i 64bit si ritrova con un valore diverso perchè legge anche i successivi 32bit... (tralasciamo il problema delle architetture big-endian e little-endian!)Memoria:0x10000 | 55 AA 55 AA 11 22 33 44 ......unsigned int i;i=*(unsigned int *)0x00010000;if (i==0x55AA55AA) { VERO; } else { FALSO; }32bit ==
            VERO (leggo 0x55AA55AA)64bit ==
            FALSO (leggo 0x55AA55AA11223344)---------------------------------------------------
          • pippo scrive:
            Re: Tutta colpa del linguaggio C
            Se un driver deve leggere un valore direttamente
            dal dispositivo sul bus (kernel driver) e il
            programmatore
            l'aveva scritto per un sistema a 32bit; con i
            64bit si ritrova con un valore diverso perchè
            legge anche i successivi 32bit... (tralasciamo il
            problema delle architetture big-endian e
            little-endian!)

            Memoria:
            0x10000 | 55 AA 55 AA 11 22 33 44 ......

            unsigned int i;

            i=*(unsigned int *)0x00010000;
            if (i==0x55AA55AA) { VERO; } else { FALSO; }

            32bit ==
            VERO (leggo 0x55AA55AA)
            64bit ==
            FALSO (leggo 0x55AA55AA11223344)
            P.S. fammelo in java questo esempio :D
          • krane scrive:
            Re: Tutta colpa del linguaggio C
            - Scritto da: KeS
            Minchia quanto siete ignoranti e saccenti...
            stavo scrivendo il papiro ma mi si è cancellato
            tutto
            :(O forse siamo programmatori professionisti che certi errori non li fanno ?
          • KeS scrive:
            Re: Tutta colpa del linguaggio C
            Egregio Sig. Professionista Krane,la terrò presente per lo sviluppo diqualche kernel driver in C.
          • pippo scrive:
            Re: Tutta colpa del linguaggio C

            Egregio Sig. Professionista Krane,
            la terrò presente per lo sviluppo di
            qualche kernel driver in C.Tieni presente anche me :D
          • pentolino scrive:
            Re: Tutta colpa del linguaggio C
            ok, peccato che questi problemi non siano così diffusi nel kernel linux (per esempio). Insomma se parliamo di software scritto diciamo più o meno dall' avvento degli schermi a colori chi la scritti avrebbe dovuto sapere di questi problemi e se non lo sapeva, beh, cavoli suoi (IMO).Insomma la colpa non è il linguaggio, è il programmatore
          • KeS scrive:
            Re: Tutta colpa del linguaggio C
            Però i problemi ci sono e li hanno tutti...e questo perchè il mondo reale non è quello ideale.Questi problemi sono poco diffusi nel mondo linuxperchè nasce già multi-piattaforma e quello che vienescritto viene testato subito su diverse architetturehardware, ma anche quì non tutto gira su tutto.Se il linguaggio ANSI-C fosse stato definito già in partenza con tipi di dimensione definita per TUTTI i sistemi/compilatori la migrazione sarebbe stata più facile.
          • pentolino scrive:
            Re: Tutta colpa del linguaggio C
            - Scritto da: KeS
            Però i problemi ci sono e li hanno tutti...
            e questo perchè il mondo reale non è quello
            ideale.

            Questi problemi sono poco diffusi nel mondo linux
            perchè nasce già multi-piattaforma e quello che
            viene
            scritto viene testato subito su diverse
            architetture
            hardware, ma anche quì non tutto gira su tutto.vero, ricorda un po' il discorso dell' anno 2000; ai tempi nessuno ci pensava :-)

            Se il linguaggio ANSI-C fosse stato definito già
            in partenza con tipi di dimensione definita per
            TUTTI i sistemi/compilatori la migrazione sarebbe
            stata più
            facile.sicuramente; infatti una delle grosse "innovazioni" di java fu proprio quella di avere dimensioni dei dati precisamente definite (gli int a 32 bit etc.), proprio per evitare in partenza questi problemi. P.S.: devo scusarmi con te per il modo in cui ti avevo risposto all' inizio; la tua affermazione "grossa" sparata senza argomentazioni sembrava davvero una trollata, solo dopo si è capito che era un intervento serio :-)
          • pippo scrive:
            Re: Tutta colpa del linguaggio C

            Se il linguaggio ANSI-C fosse stato definito già
            in partenza con tipi di dimensione definita per
            TUTTI i sistemi/compilatori la migrazione sarebbe
            stata più
            facile.Certamente.Nel 78 quando Kernighan e Ritchie hanno formalizzato il linguaggio era ovvio che 40 anni dopo ci sarebbero state le estensioni sse4 a 128 bit :D
          • Shu scrive:
            Re: Tutta colpa del linguaggio C
            - Scritto da: KeS
            Però i problemi ci sono e li hanno tutti...
            e questo perchè il mondo reale non è quello
            ideale.E` vero, purtroppo.
            Se il linguaggio ANSI-C fosse stato definito già
            in partenza con tipi di dimensione definita per
            TUTTI i sistemi/compilatori la migrazione sarebbe
            stata più
            facile.Il C e` nato nel 1974. Ormai ha 34 anni.Tu oggi scriveresti un compilatore prevedendo puntatori a 256 bit?Riprendendo il discorso Java: OK, ha gli int a 32 bit fissi sempre, ma è perché è nato nel momento in cui in C l'int era di 32bit. Perché non hanno fatto l'int a 8 bit prevedendo altri tipi per i 16, 32, 64 e 128 bit? (int16, int32, int64, int128, per esempio). 8 bit è il minimo indirizzabile, non 32, quindi avrebbe avuto più senso.Sulle Gtk (o meglio, GLib), per esempio, vengono usati dei typedef per definire proprio quei tipi (int8, int16, int32, int64) che vengono mappati sui tipi base del compilatore in base all'architettura su cui GLib è compilata. In questo modo sai esattamente quanto contiene la tua variabile, e puoi evitare overflow o underflow.Mi pare strano che solo i programmatori di Gtk ci abbiano pensato, e spero che questa convenzione esista su tutti i sistemi/compilatori.Bye.
          • krane scrive:
            Re: Tutta colpa del linguaggio C
            - Scritto da: Shu
            - Scritto da: KeS


            Però i problemi ci sono e li hanno tutti...

            e questo perchè il mondo reale non è quello

            ideale.

            E` vero, purtroppo.


            Se il linguaggio ANSI-C fosse stato definito già

            in partenza con tipi di dimensione definita per

            TUTTI i sistemi/compilatori la migrazione
            sarebbe

            stata più

            facile.

            Il C e` nato nel 1974. Ormai ha 34 anni.
            Tu oggi scriveresti un compilatore prevedendo
            puntatori a 256
            bit?

            Riprendendo il discorso Java: OK, ha gli int a 32
            bit fissi sempre, ma è perché è nato nel momento
            in cui in C l'int era di 32bit. Perché non hanno
            fatto l'int a 8 bit prevedendo altri tipi per i
            16, 32, 64 e 128 bit? (int16, int32, int64,
            int128, per esempio). 8 bit è il minimo
            indirizzabile, non 32, quindi avrebbe avuto più
            senso.

            Sulle Gtk (o meglio, GLib), per esempio, vengono
            usati dei typedef per definire proprio quei tipi
            (int8, int16, int32, int64) che vengono mappati
            sui tipi base del compilatore in base
            all'architettura su cui GLib è compilata. In
            questo modo sai esattamente quanto contiene la
            tua variabile, e puoi evitare overflow o
            underflow.

            Mi pare strano che solo i programmatori di Gtk ci
            abbiano pensato, e spero che questa convenzione
            esista su tutti i sistemi/compilatori.In effetti si vede parecchio, anche se spesso i programmatori con poca esperienza non vanno a controllare i tipi delle lib che usano (purtroppo).
          • Pitone scrive:
            Re: Tutta colpa del linguaggio C
            ...E se e se e se.... Se il linguaggio C fosse stato concepito meglio non esisterebbero orde di programmatori che riscrivono ogni giorno i programmi; se qualcuno avesse previsto il problema dell'anno 2000 avremmo speso meno soldi per fixare i programmi a ridosso di quell'anno....Ao', che palle con 'sti se: questi hanno deciso di riscrivere Photoshop a 64 bit, è un prodotto, loro lo vendono e ogni tanto bisogna rifarlo meglio altrimenti nessuno si comprerebbe le nuove versioni. E su....
          • bitmap scrive:
            Re: Tutta colpa del linguaggio C
            Ed anche perchè in linux usano un sizeof ogni 3 parole.Quella che all'inizio era una "preoccupazione" lecita, ora è quasi una moda.
          • FDG scrive:
            Re: Tutta colpa del linguaggio C
            - Scritto da: KeS
            Cmq il problema chiave è che C/C++ non hanno tipi
            di dimensioni definite; per esempio l'INT può
            essere 16/32/64 bit a seconda della
            macchina.Intanto dovresti informarti prima sul compilatore usato da Adobe per photoshop e che dimensioni sono state usate per i tipi di dato. Personalmente dubito che siano stati così sprovveduti da non considerare questo problema, visto che la prima cosa che si fa quando si sviluppano applicazioni di una certa complessità in C o C++ è definirsi i propri tipi di dato in modo che abbiano dimensioni definite, oltre che a preoccuparsi di come siano gestiti gli allineamenti per la serializzazione di strutture binarie, non che l'ordine dei byte dal più significativo al meno dignificativo. E infatti il codice di Photoshop è già stato portato su diverse piattaforme: Motorola 68k, PPC e Intel (32 e 64, se Windows a 64 bit conta qualcosa).Il problema principale è un altro: passare da Carbon a Cocoa. Cioè, passare l'applicazione da una libreria di funzioni C ad un framework ad oggetti scritto Objective C. Cioè come portare una applicazione da un sistema operativo ad un altro, che non è mai roba da poco, visto che si tratta di modelli applicativi differenti. E poiché Photoshop non è ne una applicazione posix ne una scritta con le QT di Trolltech, il lavoro di porting deve essere fatto. Immagino che sotto ci sia un livello di compatibilità su cui il resto dell'applicazione è sviluppato. Quindi questo porting consisterà nel riscrivere il framework di compatibilità per Cocoa. Per caso... m'è venuto in mente che Trolltech sta facendo la stessa cosa per portare QT da Carbon a Cocoa.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 04 aprile 2008 17.47-----------------------------------------------------------
    • Sir Pilade scrive:
      Re: Tutta colpa del linguaggio C
      Sei un programatore? Dai, spiega, spiega...
    • pentolino scrive:
      Re: Tutta colpa del linguaggio C
      aspetto anch' io spiegazioni... sono curioso
    • skd73 scrive:
      Re: Tutta colpa del linguaggio C
      Objective C al limite... brrrr.Un evoluzione "anomala" a mio avviso del C.C'era il bello e pronto C++...
      • LaBananaPerLaTana scrive:
        Re: Tutta colpa del linguaggio C
        Ma che caxxo stai dicendo?
      • FDG scrive:
        Re: Tutta colpa del linguaggio C
        - Scritto da: skd73
        Objective C al limite... brrrr.

        Un evoluzione "anomala" a mio avviso del C.
        C'era il bello e pronto C++...E invece è un gran linguaggio. L'unico difetto che gli riconosco è la sintassi anomala (forse parli di questa?). Ma è solo questione di abitudine.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 04 aprile 2008 17.41-----------------------------------------------------------
    • Guido scrive:
      Re: Tutta colpa del linguaggio C
      a parte il fatto che come e' scritto devono modificare il programma per basarsi su una diversa libreria grafica...e che questo anche in java non lo fai in 2 giorni...- Scritto da: KeS
      ...ma perchè nessuno lo ammette?gia' gia'... migliaia di librerie multipiattaforma e multiarchitettura scritte in C e il problema deve essere sicuramente il linguaggio si si...quanta ignoranza...
    • Uno scrive:
      Re: Tutta colpa del linguaggio C
      No perchè un software come photoshop te lo vuoi scrivere con java o .net, così che per cambiare il contrasto ad una foto ti ci vole una settimana va via.... I c(o c++) è un liguaggio veloce, certo molto più complesso da gestire (anche per i puntatori), di altri linguaggi ma per certi applicativi è l'unica scelta.
      • .net scrive:
        Re: Tutta colpa del linguaggio C
        Non è vero. http://www.getpaint.net/, funziona bene ed è scritto interamente in .net ed è gratuito.
        • pippo scrive:
          Re: Tutta colpa del linguaggio C

          Non è vero. http://www.getpaint.net/, funziona
          bene ed è scritto interamente in .net ed è
          gratuito.E non va neanche a spingerlo...
  • sergente scrive:
    complimenti per la vignetta!
    Bella la vignetta con il riferimento beatlesiano, complimenti, molto simpatico! :D
    • XeM scrive:
      Re: complimenti per la vignetta!
      - Scritto da: sergente
      Bella la vignetta con il riferimento beatlesiano,
      complimenti, molto
      simpatico!
      :Dsinceramente non capisco cosa c'entri il giallo sottomarino dei beatles.io ci leggo anche una mela che cade nell'oblio e un desktop windows dentro una finestra (ovale).inoltre il grande 64 a colori, a colpo d'occhio, mi aveva fatto subito pensare al Commodore 64...ho avuto un brivido, ho pensato: "E' TORNANTO!!!"invece era solo fotosciop...
      • Luca Schiavoni scrive:
        Re: complimenti per la vignetta!
        - Scritto da: XeM
        - Scritto da: sergente

        Bella la vignetta con il riferimento
        beatlesiano,

        complimenti, molto

        simpatico!

        :D
        sinceramente non capisco cosa c'entri il giallo
        sottomarino dei
        beatles.beh in un mondo di colori anni 60 photoshop ci stava bene ;)
        io ci leggo anche una mela che cade nell'oblio e
        un desktop windows dentro una finestra
        (ovale).in generale pensavo solo ad un mondo assurdo, come quello di The Yellow Submarine, in cui un programma nato per Apple, che ha fatto la fama di Apple come "computer per la grafica" ora venga distribuito e sviluppato PRIMA per vista (vista!).Sara' sempre piu distante il binomio Apple-Photoshop che sembrava duro a morire. Chissa' potro' dire "faccio grafica" e tutti penseranno che uso Vista, un giorno :D
        inoltre il grande 64 a colori, a colpo d'occhio,
        mi aveva fatto subito pensare al Commodore
        64...
        ho avuto un brivido, ho pensato: "E' TORNANTO!!!"
        invece era solo fotosciop...eh magari, commodore 64 nel senso di architettura a 64, pero' ;)LucaS
        • sergente scrive:
          Re: complimenti per la vignetta!
          ma raga... 64 è un riferimento a when I'm sixty-four... pezzo che si trova nel sergente...
          • Luca Schiavoni scrive:
            Re: complimenti per la vignetta!
            - Scritto da: sergente
            ma raga... 64 è un riferimento a when I'm
            sixty-four... pezzo che si trova nel
            sergente..... e anche nel film Yellow submarine eh! ;)raga :Dhttp://it.youtube.com/watch?v=mJ8kMbMpQboLucaS
          • sergente scrive:
            Re: complimenti per la vignetta!
            yo! (rotfl)
          • sergente scrive:
            Re: complimenti per la vignetta!
            il film cmq non è un album... e nell'album di yellow non è inclusa...
  • Fabrizio scrive:
    64 bit
    Il 64 bit stenta a decollare per colpa di Microsoft.Sono anni che si vedono in giro pc a 64 bit (adesso si vedono solo quelli) e Microsoft che fa? Pur avendo sviluppato una versione a 64 bit di XP e una di vista nei pc fa preinstallare la 32 bit (spesso anche la versione base di vista) senza pubblicizzare in nessun modo la versione a 64.E' normale che se su 100 copie del sistema operativo solo 2 sono a 64 bit le grandi aziende non sviluppino a 64 bit.ps: la mia ragazza si è comprata un Athlon 64 x2 e sopra c'è Vista a 32 uno spreco, senza contare che già con il livecd di ubuntu 64 va molto più veloce (colpa di vista o del 32bit?)
    • Matteo scrive:
      Re: 64 bit
      - Scritto da: Fabrizio
      Il 64 bit stenta a decollare per colpa di
      Microsoft.

      Sono anni che si vedono in giro pc a 64 bit
      (adesso si vedono solo quelli) e Microsoft che
      fa? Pur avendo sviluppato una versione a 64 bit
      di XP e una di vista nei pc fa preinstallare la
      32 bit (spesso anche la versione base di vista)
      senza pubblicizzare in nessun modo la versione a
      64.

      E' normale che se su 100 copie del sistema
      operativo solo 2 sono a 64 bit le grandi aziende
      non sviluppino a 64
      bit.

      ps: la mia ragazza si è comprata un Athlon 64 x2
      e sopra c'è Vista a 32 uno spreco, senza contare
      che già con il livecd di ubuntu 64 va molto più
      veloce (colpa di vista o del
      32bit?)Quoto. Comunque è colpa sia di Vista (lento) sia dei 32bit, paragonare Ubuntu 64bit a Vista 32bit è come raffrontare una Ferrari con una Gig Nikko O.O(E se provi con FreeBSD 64 o Gentoo puoi anche considerare una Ferrari F1 :D)
    • Zucca Vuota scrive:
      Re: 64 bit
      - Scritto da: Fabrizio
      Il 64 bit stenta a decollare per colpa di
      Microsoft.Affermazione gratuita non suffragata dai fatti.In questo momento generalmente sul desktop non c'è un reale vantaggio nell'usare i 64 bit. Questi sono utili veramente nel caso ci siano programmi che hanno la necessità di utilizzare molti GB di RAM. E questo spiega perchè molta gente continua ad utilizzare s.o. a 32 bit. In ogni caso Microsoft fornisce s.o. e programmi a 64 bit o ne certifica il funzionamento sui 64 bit. E componenti fondamentali come .NET sono disponibili anche a 64 bit.BTW moltissimi OEM forniscono il sistema a 32 bit ma danno la possibilità di migrare alla versione a 64 bit. E gli stessi contratti aziendali di Microsoft lo prevedono: non c'è differenza fra 32 e 64 bit (uno licenzia Windows e basta). Per l'Athlon della tua ragazza dovresti chiedere al produttore perchè e percome non ha installato Vista a 64 bit. Tra l'altro molte macchine possono magari supportare i 64 bit ma non possono indirizzare più di 3.x GB di RAM rendendo di fatto inutile l'utilizzo dei 64 bit. I portatili attuali ricadono quasi tutti in questa categoria.Diverso è il discorso dei server dove Microsoft comincia ad imporre i 64 bit. SQL Server, Sharepoint, Windows Server 2003 e 2008 sono disponibili anche a 64 bit (e stanno diventando una opzione sempre più comune nelle aziende). Exchange è supportato SOLO a 64 bit (anche se esiste una versione a 32 bit per scopo di test ma non supportata in produzione). Mi sembra quindi che Microsoft si stia comportando al contrario di come dici e si stia muovendo decisamente verso i 64 bit.
    • nome e cognome scrive:
      Re: 64 bit

      ps: la mia ragazza si è comprata un Athlon 64 x2
      e sopra c'è Vista a 32 uno spreco, senza contare
      che già con il livecd di ubuntu 64 va molto più
      veloce (colpa di vista o del
      32bit?)E' uno spreco installare un so 64 bit se non hai oltre 4 giga di ram. non serve praticamente a nulla.
      • krane scrive:
        Re: 64 bit
        - Scritto da: nome e cognome

        ps: la mia ragazza si è comprata un Athlon 64 x2

        e sopra c'è Vista a 32 uno spreco, senza contare

        che già con il livecd di ubuntu 64 va molto più

        veloce (colpa di vista o del

        32bit?)

        E' uno spreco installare un so 64 bit se non hai
        oltre 4 giga di ram. non serve praticamente a
        nulla.E' uno spreco in se' un portatile a 64 bit... Peccato che i produttori li vogliano spingere...
    • Pitone scrive:
      Re: 64 bit
      Ammazza che palle che siete diventati su questi forum di PI: ogni cosa è colpa di MS! Se fa il s.o. nuovo è una bufala; se acquisisce un'azienda (come fanno tutti!) è una sola perchè "MS non sviluppa mai nulla"; se fa il s.o. più complesso è u ntentativo di truffa però... se non spinge sui 64 bit è colpa sua se poi il mercato non tira! E dai!I 64 bit nel mondo desktop non servono a molto, ci sono poche applicazioni 64 bit e tra le poche e le prime a comparire sul mercato ci sono i Windows 64 bit di MS quindi non capisco la polemica!
      • krane scrive:
        Re: 64 bit
        - Scritto da: Pitone
        Ammazza che palle che siete diventati su questi
        forum di PI: ogni cosa è colpa di MS!E non solo su questi forum ! Pensa che pure le universita' di diritto studiano il caso microsoft !Insomma e' un po' come dire che Al Capone era solo un poveraccio con alcuni problemini di tasse suvvia...
      • Nifft scrive:
        Re: 64 bit
        - Scritto da: Pitone

        I 64 bit nel mondo desktop non servono a molto,
        ci sono poche applicazioni 64 bit e tra le poche
        e le prime a comparire sul mercato ci sono i
        Windows 64 bit di MS quindi non capisco la
        polemica!Ah! Mi dispiace deluderti ma le prime applicazioni desktop 64 bit sono state quelle relative a linux... (così come quelle capaci di sfruttare SMP)... Un'altro vantaggio dell'open source.
        • Sprawl scrive:
          Re: 64 bit
          Secondo me la grande distribuzione a 64bit ci sarà solo quando i giochi arriveranno al limite fisico dei 32bit e avranno cosi più bisogno di potenza e memoria... come è successo con le schede video, con la ram, con i supporti ottici ... ecc ecc... Sono un grafico 3D professionista e devo ringraziare il settore video ludico se ora riesco ad avere macchine con dual o quad processor, schede video performanti, svariati giga di ram o HD capienti a prezzi bassi, non certo il mercato professionale, che rimane e rimarrà di nicchia.
  • Marco Marcoaldi scrive:
    Limiti Windows 32 Bit e Photoshop
    Il motivo principale credo indipendentemente dal fatto dei 4 giga, tutt'ora comunemente non utilizzabili nei sistemi MS a 32 bit è che il limite di Memoria allocabile per ogni processo è di 2 GB.Capita spesso infatti che con immagini di una certa pesantezza PS crashi irrimediabilmente raggiunta quella dimensione massima.Credo che effettuare un porting per architetture a 64 bit (per ora utili solamente a professionisti o utenti mirati) sia l'unica soluzione fattibile per continuare ad utilizzare sistemi MS.L'altra soluzione a mio avviso la migliore e da sempre usata è quella di usare piattaforme Mac.Non a caso dove serve MOLTA potenza e memoria sia nel campo grafico o nel campo musicale, APPLE rimane per ora l'unica soluzione definitiva.
    • Zucca Vuota scrive:
      Re: Limiti Windows 32 Bit e Photoshop
      - Scritto da: Marco Marcoaldi
      Il motivo principale credo indipendentemente dal
      fatto dei 4 giga, tutt'ora comunemente non
      utilizzabili nei sistemi MS a 32 bit è che il
      limite di Memoria allocabile per ogni processo è
      di 2
      GB.Si può portare a 3.
      Capita spesso infatti che con immagini di una
      certa pesantezza PS crashi irrimediabilmente
      raggiunta quella dimensione
      massima.Questo è indice di cattiva programmazione. Un buon programma sarebbe in grado di paginare sul file. Ma del resto vedendo come è fatto Flash non mi meraviglia che i programmatori di Adobe abbiano problemi di gestione della memoria.
      Credo che effettuare un porting per architetture
      a 64 bit (per ora utili solamente a
      professionisti o utenti mirati) sia l'unica
      soluzione fattibile per continuare ad utilizzare
      sistemi
      MS.Windows a 64 bit c'è da un pezzo. Devono solo muoversi i programmatori. Ma mi sembra che sia sfuggito il punto fondamentale: il porting a 64 bit su Windows si può fare perchè le API sono le stesse, su Mac no perchè le API non ci sono più. In pratica significa la riscrittura di buona parte del programma.
      Non a caso dove serve MOLTA potenza e memoria sia
      nel campo grafico o nel campo musicale, APPLE
      rimane per ora l'unica soluzione
      definitiva.Solo per abitudine. Un Mac ha gli stessi limiti architetturali di Windows visto che la piattaforma è Intel.
      • Marco Marcoaldi scrive:
        Re: Limiti Windows 32 Bit e Photoshop
        Quoto completamente ... a parte il fatto del tuo accenno all'opzione /3GB nel boot.ini che a volte crea + danni che altro ;D
      • Ale scrive:
        Re: Limiti Windows 32 Bit e Photoshop
        Piccolo errore: non è che non ci sono più le API (Carbon 64) bensì NON avrebbero MAI dovuto usare quelle API !Le Carbon sono nate per _aiutare_ la migrazione da OS 9 ad OS X, una sorta di "emulazione" diciamo.Se Adobe dall'alto dei suoi tools _pieni_ _di_ _bachi_ si fosse degnata di usare fin da subito le _giuste_ API (Cocoa) questi problemi NON sarebbero mai esistiti.Punto.
        • mura scrive:
          Re: Limiti Windows 32 Bit e Photoshop
          Quoto e aggiungo che carbon andava bene per fare il porting della primissima versione di photoshop che girasse su OSX senza classic ma già dalla successiva avrebbero dovuto iniziare la migrazione a Cocoa per non trovarsi in mezzo questi problemi.E' lo stesso concetto di tutte quelle software house che avevano i programmi scritti per Win 3.11 oltre 10 anni fa e piano piano hanno iniziato a portare tutto verso l'api win32 solo che nel loro caso è passato + tempo mentre in casa apple da questo punto di vista tendono un po' a bruciare le tappe
  • mes.id scrive:
    USARE GIMP: UNICO MODO PER SOPRAVVIVERE
    ragazzi, questa e' l'ennesima dimostrazione di come il sofware proprietario non si adatti alle esigenze dell'untente, ma alle casseforti dei padroni.Se photoshop fosse open source, non ci sarebbero problemi di 32 o 64 bit... una compilata giusta, e sarebbe disponibile anche su sparc o altre piattaforme con arm ecc....Putroppo questo non e' possibile e non lo sara' mai. Proprio per questo e' necessaria una buona dose di open source! Usare gimp al posto del solito photoskiopp, e' il modo giusto per far capire ai colletti bianchi che stanno nei piani alti a comandare, che noi non siamo piu' in vendita.Questa e' l'ennesima presa in giro, la gente e' stufa di sentirsi umiliata, la gente e' stufa di impoversi, la gente vuole liberta'.Con gimp non si ha solo la liberta' di potersi adattare secondo le proprie esigenze, permette anche di essere sempre compatibile con se stesso. non èaprlaimo poi dei filtri e degli effetti che grazie al potentissimo script fu possono essere personalizzati all'estremo.Non parlamo poi del core di gimp che puo' essere usato come nucleo per la prototipazione di modifiche delle foto in batch. Una cosa utilissima per ogni studio grafico.Questa e' una grande opportunita' per gimp. Il sofware proprietario ha gettao la maschera e dimostrato tutta la sua incapacita' di stare al passo con il futuro.ps se quei furboni di photoskiopp potrebbero invece che usare delle librerie grafiche colabrodo come cocoa, usare le gtk e le qt, sarebbero anche multipiattaforma e il proting su linux sarebbe una bazzeccola. Peccato che su linux ci sarebbe gimp a fare il c**o ad adobe!-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 04 aprile 2008 01.03-----------------------------------------------------------
    • Sgabbio scrive:
      Re: USARE GIMP: UNICO MODO PER SOPRAVVIVERE
      senza offesa, per quanto io sia un felice utilizzatore di the gimp, il confrondo con photoshop e redicolo. non si può usare the gimp come alternativa professionale a photoshop perchè non nè ancora all'altezza purtroppo.Poi faccio notare che il problema di photoshop non è tanto da essere chiuso, ma per la sua posizione di mercato che fa dormire sugli allori la abode, altrimenti avrebbero già riscritto tutto in cocoa da tempo.
      • .net scrive:
        Re: USARE GIMP: UNICO MODO PER SOPRAVVIVERE
        Tu si che sei un professionista!
        • .net scrive:
          Re: USARE GIMP: UNICO MODO PER SOPRAVVIVERE
          Ops, era per mes.id
          • Sgabbio scrive:
            Re: USARE GIMP: UNICO MODO PER SOPRAVVIVERE
            che poi dove sarebbero un colaborodo le librerie cocoa ? Faccio sempre notare che THE Gimp non regge il confronto com photoshop. Comunque effetivamente la Abobe un portig per linux lo potrebbe anche fare, se ha fatto 2 bulid distinte per win e OSX......
          • Xilitolo scrive:
            Re: USARE GIMP: UNICO MODO PER SOPRAVVIVERE
            Beh comunque il divario si sta riducendo versione dopo versione, mi ricordo il primo Gimp, era veramente spartano.E per alcuni usi, anche in ambito professionale, non propriamente tipografico è già un ottimo sostituto.
          • Riky scrive:
            Re: USARE GIMP: UNICO MODO PER SOPRAVVIVERE
            sì sì...
          • Sgabbio scrive:
            Re: USARE GIMP: UNICO MODO PER SOPRAVVIVERE
            e migliorato the gimp, ma manca di molti strumenti avanzati che dispone photoshop in ambito professionale.
          • ultrastudio scrive:
            Re: USARE GIMP: UNICO MODO PER SOPRAVVIVERE
            Finché ci si limita ad RGB.Finché non si devono fare elaborazioni complesse d'immagini o restauri.Finché appunto non si debba pensare anche alle stampe tipografiche.In somma finché ci si debba limitare ad alcuni aspetti del web design.Tutto il resto è un rischio.
      • pentolino scrive:
        Re: USARE GIMP: UNICO MODO PER SOPRAVVIVERE
        quoto, per quanto sia sostenitore dell' open il paragone tra gimp e photoshop non regge proprio. Che poi gimp sia più che adeguato alle esigenze del 95% degli utenti (ovvero tutti tranne quelli professionali) è un altro discorso, ma su questo argomento ho già scritto parecchio su queste pagine, quindi non divago.
    • Franco scrive:
      Re: USARE GIMP: UNICO MODO PER SOPRAVVIVERE
      Modificato dall' autore il 04 aprile 2008 01.03
      --------------------------------------------------
    • Ekleptical scrive:
      Re: USARE GIMP: UNICO MODO PER SOPRAVVIVERE
      - Scritto da: mes.id
      Non parlamo poi del core di gimp che puo' essere
      usato come nucleo per la prototipazione di
      modifiche delle foto in batch. Una cosa
      utilissima per ogni studio
      grafico.Ma quale studio fotografico!Gimp a oggi (versione 2.4.3) non ha il supporto allo spazio colore CMYK!!! Più altre cose INDISPENSABILI per un fotografo (e grafico) professionista (se non altro perchè non esistono al mondo stampanti RGB!).Inoltre con immagini grandi, da decine di Mb è inutilizzabile. Lento come la morte. In veirtà basta fare una selezione particolarmente complessa che si pianta 3 ore a calcolare solo per disegnare il tratteggio. L'unica è killarlo!Gimp è un software per hobbysti. Punto.Al professionista, per altro, della "libertà" del software non frega una mazza di nulla! Non è nemmeno contemplata fra i parametri.
      colabrodo come cocoa, usare le gtk e le qt,
      sarebbero anche multipiattaformaPer carità! Quell'obbrobbrio delle GTK mai!
      • Krdan scrive:
        Re: USARE GIMP: UNICO MODO PER SOPRAVVIVERE
        - Scritto da: Ekleptical

        colabrodo come cocoa, usare le gtk e le qt,

        sarebbero anche multipiattaforma

        Per carità! Quell'obbrobbrio delle GTK mai!Concordo anche io sulle GTK avrei un po' da ridire...Non fanno schifo ma non osanniamole più di tanto su :P
    • integravo a scrive:
      Re: USARE GIMP: UNICO MODO PER SOPRAVVIVERE
      Modificato dall' autore il 04 aprile 2008 01.03
      --------------------------------------------------Eccolo il troll che si attacca perfino al nulla.
    • Asd scrive:
      Re: USARE GIMP: UNICO MODO PER SOPRAVVIVERE
      Paragonare gimp a ps è come paragonare una bicicletta ad una moto. Certo entrambe hanno due ruote, però...
    • Linaro scrive:
      Re: USARE GIMP: UNICO MODO PER SOPRAVVIVERE
      A scanso di equivoci te lo dico da loggato, così non può venirti il dubbio che sia un troll "winaro".Hai sparato una quantità tale di c4zz4t intortate di luoghi comuni e simil-ideologia da bar dello sport, da far arrossire persino "Renji Arabai" (non me ne voglia, ma nei suoi commenti è obiettivo come Sandro Bondi quando parla di Berlusconi).Non sto neanche ad indicarti dove e perché, dato che il tuo post è sotto gli occhi di tutti.Magari le tue intenzioni erano buone, e non volevi affatto trollare, ma se era così hai sbagliato proprio tutto. Dal paragonare GIMP a Photoshop (solo il fatto che a GIMP manchi ancora il supporto CMYK è osceno), all'affermare che basta una "ricompilata" per portare un software da 32 a 64bit (il che evince che non hai mai buttato giù una riga di codice, che valga la pena di essere compilato, nella tua vita).Studia, sia come troll se erano queste le tue intenzioni, che come sostenitore dell'open source, se invece le tue intenzioni erano altre, e ritenta.
      • Renji Abarai scrive:
        Re: USARE GIMP: UNICO MODO PER SOPRAVVIVERE
        la differenza è che io le cose le dico con un sorriso sulla bocca :)qua si tratta di predicare stile catechismo.
      • Shu scrive:
        Re: USARE GIMP: UNICO MODO PER SOPRAVVIVERE
        - Scritto da: Linaro
        basta una "ricompilata" per portare un software
        da 32 a 64bit (il che evince che non hai mai
        buttato giù una riga di codice, che valga la pena
        di essere compilato, nella tua
        vita).Veramente e` vero. Per creare un eseguibile a 64bit basta compilarlo a 64bit.Ottimizzare un software per sfruttare i 64bit e` una cosa diversa, ma qui si parla di ambiti separati.1- Hai degli algoritmi che funzionano bene per i 32bit, mentre con una macchina a 64bit devi cambiare algoritmo per sfruttare le nuove caratteristiche. In questo caso significa che quegli algoritmi sono quasi sicuramente in assembly, quindi devi riscriverli per forza.2- Usi i 64bit per gestire meglio dei dati. Per esempio, in PS o Gimp, vuoi gestire la profondità colore con 16bit per componente, più 16 di alpha, invece di 8. In questo caso usi interi a 64bit (16*4) anche nella versione a 32bit, consapevole che il processore dovrà fare 3-4 operazioni invece di 1 per processare quel valore. Ma qui basta usare un compilatore a 64bit per riavere tutte le prestazioni, non serve modificare il sorgente. Stessa cosa per le operazioni decimali: usi long double (128bit) invece di double (64bit) per avere maggiore precisione. Ricompili a 64bit e ti trovi tutte le operazioni più veloci senza modificare il sorgente.Credo che quel 8-12% di prestazioni in più che si avranno con PS CS4 64bit sia esattamente qui.L'unico caso in cui devi modificare il sorgente è appunto per dire "OK, passiamo da 32 a 64 bit, finora usavamo interi a 32bit e fp a 64 per avere le prestazioni, ora li passiamo tutti a 64 e 128".Il 99% del software Linux "passa a 64bit" semplicemente ricompilandolo. In quell'1% che manca ci sono i software proprietari (che non si possono ricompilare) e quelli con parti in assembly (che vanno riscritte) per motivi prestazionali (e che ormai non esistono più proprio per fare in modo che siano multiarchitettura).Il problema del "passare i dati a 64 bit" è sul formato di salvataggio su disco, che va cambiato. Se vuoi salvare un PSD con profondità 64bit invece di 32 devi per forza renderlo incompatibile con le versioni precedenti di PS, ma appunto si rientra nella casistica "eravamo a 32bit, passiamo a 64" e non in quella "eravamo a 64bit ma compilavamo a 32 per compatibilità".Bye.
        • Linaro scrive:
          Re: USARE GIMP: UNICO MODO PER SOPRAVVIVERE
          Si ma stiamo parlando del porting a 64bit di "Hello World" o di un'applicazione un po' più complessa come Photoshop CS4?Nel primo caso, basta una ricompilata, nel secondo caso devi tenere d'occhio i puntatori, le costanti, le dimensioni delle structure e degli structure memebers, il bit shifting, e un paio di altre cose, il tutto nell'ipotesi che, giusto per ottimizzare un po' l'esecuzione del codice, non ci siano anche degli strati un po' più in basso del C (in assembler) da riscrivere di sana pianta (anche se dubito abbastanza che ce ne siano in Photoshop).
          • Shu scrive:
            Re: USARE GIMP: UNICO MODO PER SOPRAVVIVERE
            - Scritto da: Linaro
            Si ma stiamo parlando del porting a 64bit di
            "Hello World" o di un'applicazione un po' più
            complessa come Photoshop
            CS4?Stiamo parlando di Gimp, di OpenOffice, di Firefox, giusto per dire "i più grossi" che hanno lo stesso identico sorgente a 32 e a 64 bit e che l'unica differenza che hanno tra la versione a 32 e quella a 64 bit è uno switch del compilatore.
            Nel primo caso, basta una ricompilata, nel
            secondo caso devi tenere d'occhio i puntatori, le
            costanti, le dimensioni delle structure e degli
            structure memebers, il bit shifting, e un paio di
            altre cose, Queste cose le fa il compilatore.Puoi voler ottimizzare mettendo dei padder nelle struct per allineare alcuni componenti a 64bit in modo da avere maggiore velocità di accesso alla RAM (come si è fatto nel passaggio 16-
            32 bit), ma appunto si tratta "solo" di prestazioni, non di funzionalità.
            il tutto nell'ipotesi che non
            ci siano anche degli strati un po' più in basso
            del C (in assembler) da riscrivere di sana piantaChe è appunto una delle due obiezioni che facevo. Anche io dubito che ne ce siano.Bye.
          • Linaro scrive:
            Re: USARE GIMP: UNICO MODO PER SOPRAVVIVERE
            Guarda che ti basta dare un grep -iR "x86_64" ./ sui sorgenti dei progetti che hai appena elencato per renderti conto che il sorgente è lo stesso solo perché all'interno del codice ci trovi #if defined(ARCH_X86_64) ......#endifproprio per tener conto delle differenze fra architetture a 32 e a 64bit.Insomma non è un carnaio, ma non è così banale come dici, altrimenti i mantainer di Gentoo (la mia distribuzione primaria) non avrebbero motivo di marcare gli stessi sorgenti stable per x86, ma unstable per amd64.Comunque anche io, mi aspetterei da un prodotto a pagamento come Photoshop, un pieno supporto ai 64bit da subito, ma questo dipende dal fatto che se il mercato lo fa la domanda e l'offerta, nel mercato informatico la domanda spesso non è competente a formulare adeguate richieste, e l'offerta spesso è unica. Direi che è un mercato piuttosto malaticcio.
          • chojin scrive:
            Re: USARE GIMP: UNICO MODO PER SOPRAVVIVERE
            - Scritto da: Shu
            - Scritto da: Linaro


            Si ma stiamo parlando del porting a 64bit di

            "Hello World" o di un'applicazione un po' più

            complessa come Photoshop

            CS4?

            Stiamo parlando di Gimp, di OpenOffice, di
            Firefox, giusto per dire "i più grossi" che hanno
            lo stesso identico sorgente a 32 e a 64 bit e che
            l'unica differenza che hanno tra la versione a 32
            e quella a 64 bit è uno switch del
            compilatore.


            Nel primo caso, basta una ricompilata, nel

            secondo caso devi tenere d'occhio i puntatori,
            le

            costanti, le dimensioni delle structure e degli

            structure memebers, il bit shifting, e un paio
            di

            altre cose,

            Queste cose le fa il compilatore.
            Puoi voler ottimizzare mettendo dei padder nelle
            struct per allineare alcuni componenti a 64bit in
            modo da avere maggiore velocità di accesso alla
            RAM (come si è fatto nel passaggio 16-
            32 bit),
            ma appunto si tratta "solo" di prestazioni, non
            di
            funzionalità.Padding nelle struct per allineare ? Ma dove ve le inventate queste ? Per ottenere un allineamento direi che devi programmare ad un livello un pò più basso delle struct...
          • Shu scrive:
            Re: USARE GIMP: UNICO MODO PER SOPRAVVIVERE
            - Scritto da: chojin
            - Scritto da: Shu

            Puoi voler ottimizzare mettendo dei padder nelle

            struct per allineare alcuni componenti a 64bit
            Padding nelle struct per allineare ? Ma dove ve
            le inventate queste ?Si usano da almeno 20 anni, programmando in C...
            Per ottenere un allineamento direi che devi
            programmare ad un livello un pò più basso delle
            struct...No. Basta dire al compilatore di allineare le strutture dati alla dimensione del puntatore dell'architettura.Ma se hai una struct cosi`:struct { char pippo, int pluto, short paperino };ti troverai pluto spezzato in due in memoria.Non ho controllato se gcc ti permette di allineare anche i contenuti delle struct, oltre alle struct vere e proprie (inserendo automaticamente i padding), ma una volta si faceva cosi`:struct { char pippo, char padder0, int pluto, short paperino };in modo da allineare pluto al 16esimo bit.Probabilmente dipende dal livello di ottimizzazione che si attiva nel compilatore.Bye.
          • chojin scrive:
            Re: USARE GIMP: UNICO MODO PER SOPRAVVIVERE
            - Scritto da: Linaro
            Si ma stiamo parlando del porting a 64bit di
            "Hello World" o di un'applicazione un po' più
            complessa come Photoshop
            CS4?
            Nel primo caso, basta una ricompilata, nel
            secondo caso devi tenere d'occhio i puntatori, le
            costanti, le dimensioni delle structure e degli
            structure memebers, il bit shifting, e un paio di
            altre cose, il tutto nell'ipotesi che, giusto per
            ottimizzare un po' l'esecuzione del codice, non
            ci siano anche degli strati un po' più in basso
            del C (in assembler) da riscrivere di sana pianta
            (anche se dubito abbastanza che ce ne siano in
            Photoshop).?? Santo cielo. Vuoi far credere di essere esperto di programmazione solo perchè installi e ricompili il kernel linux seguendo le guide ? Non basta un elenco per far capire che ne sai qualcosa, sai.
          • Linaro scrive:
            Re: USARE GIMP: UNICO MODO PER SOPRAVVIVERE
            Stiamo disquisendo della possibilità di portare un software complesso come una suite grafica a 64bit semplicemente ricompilandola in maniera adeguata, o delle mie capacità professionali nell'ambito della programmazione?Competenze che in ogni caso, anche se non fossero in mio possesso, non credo possano inficiare la bontà delle argomentazioni da me portate, dato che si tratta di problematiche note a qualsiasi programmatore, nonché best-practice per il porting a 64bit di progetti complessi, messi a disposizione, e reperibili su internet con 4 click, da "principianti" che ricompilano kernel, come IBM o Sun.Bah! :-o
        • kattle87 scrive:
          Re: USARE GIMP: UNICO MODO PER SOPRAVVIVERE
          hihihi voglio ridere se qualcuno ha usato una volta nella programma il sizeof(int) cosa succede...
    • settebellez ze scrive:
      Re: USARE GIMP: UNICO MODO PER SOPRAVVIVERE
      - Scritto da: mes.id
      Proprio per questo e' necessaria una buona dose
      di open source! Usare gimp al posto del solito
      photoskiopp, e' il modo giusto per far capire ai
      colletti bianchi che stanno nei piani alti a
      comandare, che noi non siamo piu' in
      vendita.posso essere d'accordo ideologicamente, ma quando devi lavorare sono le prove sul campo, la qualità del risultato e del processo di lavoro, a fare la differenza.prove comparative di funzionalità, di design dell'interfaccia, di potenza e di qualità finale in ognuna delle operazioni, interessano.ma gimp, quando c'è da fare questo genere di "VS" ufficiali, si tira indietro e dice di essere una evoluzione di paint, nientemeno...
      Questa e' l'ennesima presa in giro, la gente e'
      stufa di sentirsi umiliata, la gente e' stufa di
      impoversi, la gente vuole
      liberta'.nessuno li obbliga ad usare niente di più dl primo photoshop che hanno comprato. Uno solo, e fine.
      Con gimp non si ha solo la liberta' di potersi
      adattare secondo le proprie esigenze, permette
      anche di essere sempre compatibile con se stesso.
      non èaprlaimo poi dei filtri e degli effetti che
      grazie al potentissimo script fu possono essere
      personalizzati
      all'estremo.ammetto di non avere provato mai abbastanza, ma i risultati che mi passa un collega, ottenuti con gimp, non sono da paragonare MINIMAMENTE ai risultati che ottengo io con photoshop CS (mica CS3)forse lui è incapace oppure lo strumento non fornisce buoni risultati?ti parlo anche di semplici conversioni a jpeg : magari ha fatto un ottimo lavoro ma poi quando esporta fa schifo ... e allora...
      Non parlamo poi del core di gimp che puo' essere
      usato come nucleo per la prototipazione di
      modifiche delle foto in batch. Una cosa
      utilissima per ogni studio
      grafico.facili come registrare azioni in photoshop?
      Questa e' una grande opportunita' per gimp. Il
      sofware proprietario ha gettao la maschera e
      dimostrato tutta la sua incapacita' di stare al
      passo con il
      futuro.sarebbe vero solo se ogni uscita di photoshop non fosse un prodotto di estrema qualità ed utilità.non sto a difendere apple, ma quello che ricerco è la QUALITA' DEL RISULTATO E DEL FLUSSO DI LAVORO, nonché della progettazione dell'interfaccia.Photoshop è come un altro organo vitale per ogni grafico o fotografo moderno... gimp invece sottostà alla comunità di sviluppatori più che alle richieste degli utenti. Se hai la fortuna di essere utente E sviluppatore, allora ok, altrimenti te la incarti.
      ps se quei furboni di photoskiopp potrebbero
      invece che usare delle librerie grafiche
      colabrodo come cocoa, usare le gtk e le qt,
      sarebbero anche multipiattaforma e il proting su
      linux sarebbe una bazzeccola. Peccato che su
      linux ci sarebbe gimp a fare il c**o ad
      adobe!e se mia nonna avressino le ruote sarebbisi un carrrioglia becché lidagliano ce lo hai imbarato a mme il professor birulli de la sguola ratioeledra der ciebua parte questi piccoli appuntini ;) ... per GRAZIA DI DIO non mi trovo le interfacce di gimp e inkscape, che non sono quelle conformi al sistema che uso, quale che sia questo sistema, soprattutto se relativo al filesystem.problema comune anche con raw therapee: risultato è che il flusso di lavoro è fastidioso e lento
      • Nifft scrive:
        Re: USARE GIMP: UNICO MODO PER SOPRAVVIVERE
        - Scritto da: settebellez ze
        ammetto di non avere provato mai abbastanza, ma i
        risultati che mi passa un collega, ottenuti con
        gimp, non sono da paragonare MINIMAMENTE ai
        risultati che ottengo io con photoshop CS (mica
        CS3)
        forse lui è incapace oppure lo strumento non
        fornisce buoni
        risultati?
        ti parlo anche di semplici conversioni a jpeg :
        magari ha fatto un ottimo lavoro ma poi quando
        esporta fa schifo ... e
        allora...Mi sa che il tuo collega è semplicemente un incapace. Gimp è inferiore a Photoshop, ma non a questo livello...

        Non parlamo poi del core di gimp che puo' essere

        usato come nucleo per la prototipazione di

        modifiche delle foto in batch. Una cosa

        utilissima per ogni studio

        grafico.

        facili come registrare azioni in photoshop?Probabilmente no, visto che con Gimp non puoi creare procedure con il mouse come fai con Photoshop. Ma molta gente, me compreso, preferisce usare un linguaggo di scripting, che è molto più versatile e potente. E su questo Gimp non sfigura, anzi...
    • Nifft scrive:
      Re: USARE GIMP: UNICO MODO PER SOPRAVVIVERE
      - Scritto da: mes.id
      Se photoshop fosse open source, non ci sarebbero
      problemi di 32 o 64 bit... una compilata giusta,
      e sarebbe disponibile anche su sparc o altre
      piattaforme con arm
      ecc....
      Putroppo questo non e' possibile e non lo sara'
      mai.
      A parte gli sproloqui su Gimp vs. Photoshop, che tralascio di commentare... In effetti una cosa l'hai detta giusta, ed è la difficoltà intrinseca del software proprietario a diffondersi su piattaforme diverse.Usando quasi esclusivamente software open soure per lavoro e per hobby, non mi sono mai soffermato a considerare la difficoltà che incontra chi lavora nel versante closed source a trovare il proprio programma preferito per la propria piattaforma/os preferita.Ora che mi ci fai pensare, giusto per fare un esempio, non è neanche raro trovare preinstallato nell'ultimo computer acquistato con processore a 64bit una versione di windows a 32bit!!! Vuoi il 64bit? Paga! (E intanto hai pure pagato una versione a 32bit).Per chi, come me, è abituato a gestire le proprie risorse informatiche nella più totale libertà, tutto ciò è difficile da accettare. Ma evidentemente c'è chi lo accetta, probabilmente perché è stato educato male...
      • Wikipedia scrive:
        Re: USARE GIMP: UNICO MODO PER SOPRAVVIVERE
        GIMP e Photoshop hanno differenti caratteristiche nelle gestione dei colori. Mentre Photoshop supporta immagini a 16 bit, 32 bit e a virgola mobile, gli spazi colori Pantone, CMYK e CIE XYZ. GIMP, invece, supporta solo limitatamente lo spazio CMYK con un plugin aggiuntivo limitato.[16]. GIMP non può supportare, per motivi legali, lo spazio colore commerciale Pantone.[17]
    • Max scrive:
      Re: USARE GIMP: UNICO MODO PER SOPRAVVIVERE
      Modificato dall' autore il 04 aprile 2008 01.03
      --------------------------------------------------
      • mes.id scrive:
        Re: USARE GIMP: UNICO MODO PER SOPRAVVIVERE
        - Scritto da: Max
        Ti rispondo solo con una parola: CMYK.e io te ne potrei dire una ancora piu' importante LIBERTA'.Se tu se felice di essere schiavo, di pagare dazi a gabelle al signorotto di turno, solo per poter convertire una jpg, allora si spiegano molte cose. Poi questa storia del cmy e' una bufala, perche' ormai il futuro e' sul web dove si ragione in rgb... tra l'altro anche l'occhio umano lavori in rgb, questa storia del cmyk e' la solita barzelletta costruita ad arte dai nemici del sofware libero. Il solito capriccio corporativo di chi ha inventato un sistema di gestione dei colori per il suo tornaconto personale. Per fortuna la storia ha gia' decretato chi vincera'.
        Buonanotte al tuo GIMP e ai tuoi sogni. Ma la
        volete capire che Photoshop non e' che uno lo
        compra per religione? Ci si guadagna col
        software, e fidati che qualunque studio grafico
        ti direbbe che se il software li velocizza anche
        di un 5% vale tutti i soldi che
        costa.Hai detto bene SOLDI. La tua mente e' avvelenata dal denaro, i tuoi pensieri dal profitto. Non ti accorgi delle catene dorate che ti legano ai potenti, ricorda che che la gabbie sono pur sempre gabbie, per quanto comode e lussuose possano essere. La tua concezione del mondo e' come una equazione per generare profitto, una fredda percentuale di guadagno, un modo come un altro per umiliare il prossimo. Tu non hai a cuore le cose semplici, un sorriso, una carezza il piacere di annusare un fiore porfumato. Tu non apprezzi il lavoro di centinaia di migliaia di appossiati, gente che dona il proprio tempo libero allo sviluppo di un programma che e' sempre meglio. Gimp cresce a vista d'occhio, ma se non e' ancora perfetto la COLPA E' DELLE PERSONE COME TE. Invece che sparare sentenze e accantonare l'open source in un angolo solo perche' non ti ha ammaliato con lusinghe e false promesse, avresti potuto contribuire.I tuoi feddback, i tuoi suggerimenti o perche' no anche del codice scritto da te, potrebbero migliorare gimp enormemente e renderlo piu' vicino alle tue esigenze.SE GIMP non decolla, la colpa e' principalmente di chi non gli da fiducia.
      • Shu scrive:
        Re: USARE GIMP: UNICO MODO PER SOPRAVVIVERE
        - Scritto da: Max
        Ti rispondo solo con una parola: CMYK.E io ti rispondo intanto con un "Quota bene", e poi con il solito "Ma CMYK serve veramente a tutti?"Lo sai che se salvi una JPEG in CMYK su web, poi Explorer te la mostra "rotta"?Le sai le caratteristiche per cui è importante lo spazio colore CMYK? O pensi sia solo perché le tipografie accettano solo immagini CMYK?Perché se non lo sai, Gimp legge tranquillamente le immagini CMYK (lo uso normalmente proprio per convertire le jpeg CMYK che i fotografi mi mandano per metterle su web in RGB), e puoi anche definire i colori della palette tramite codici CMYK.Ora il quiz: cosa manca a Gimp per la gestione del CMYK?Se rispondi esattamente la tua opinione ha un peso. Se rispondi sbagliato o non rispondi, sei un troll. Ci stai?
        • Teo_ scrive:
          Re: USARE GIMP: UNICO MODO PER SOPRAVVIVERE
          - Scritto da: Shu
          Ora il quiz: cosa manca a Gimp per la gestione
          del
          CMYK?A vedere qui http://docs.gimp.org/it/gimp-pimping.html#gimp-prefs-color-managementper il mio flusso di lavoro di stampa non manca niente: spero che in molti anche della "vecchia scuola" si siano abituati a lavorare le immagini in RGB con la visualizzazione tramite softproof del profilo di colore CMYK di uscita.Più a valle avviene la conversione in CMYK, più informazioni si conservano!
          • lellykelly scrive:
            Re: USARE GIMP: UNICO MODO PER SOPRAVVIVERE
            giusto, ma purtroppo se hai a che fare con lavori esterni non puoi girarla tanto, se i lavori li crei tu, te li gestisci come meglio credi.
    • balth scrive:
      Re: USARE GIMP: UNICO MODO PER SOPRAVVIVERE
      - Scritto da: mes.id
      Se photoshop fosse open source, non ci sarebbero
      problemi di 32 o 64 bit... una compilata giusta,
      e sarebbe disponibile anche su sparc o altre
      piattaforme con arm
      ecc....dicci allora per quale motivo Mozilla non ha rilasciato Firefox in versione a 64-bit, mentre Microsoft ha IE7 a 64-bit nativo in Vista?Medita...
    • nononloso scrive:
      Re: USARE GIMP: UNICO MODO PER SOPRAVVIVERE
      - Scritto da: mes.id
      Se photoshop fosse open source, non ci sarebbero
      problemi di 32 o 64 bit... una compilata giusta,
      e sarebbe disponibile anche su sparc o altre
      piattaforme con arm
      ecc....BUAHAHAHHAHAHAHHAHAHAHAHAHAHHAHA ma se sono ANNI che non riescono nemmeno ad avere 16bit/canale colore con GIMP. Altro che CMYK...
    • giurisprude nza scrive:
      Re: USARE GIMP: UNICO MODO PER SOPRAVVIVERE
      - Scritto da: mes.id
      di open source! Usare gimp al posto del solito
      photoskiopp, e' il modo giusto per far capire aiNo, guarda, gimp è distante anni luce da photoshop, è come paragonare una panda a una porsche.
    • lellykelly scrive:
      Re: USARE GIMP: UNICO MODO PER SOPRAVVIVERE
      - Scritto da: mes.id
      ragazzi, questa e' l'ennesima dimostrazione di
      come il sofware proprietario non si adatti alle
      esigenze dell'untente, ma alle casseforti dei
      padroni.gimp le mie non le soddisfa, photoshop si.qua non è la lotta tra i comunisti e i capitalisti, qua si tratta di un software per ritagliare le foto, e di un'altro per lavorare. parlo per l'uso per cui è nato, quello professionale.
  • gnulinux86 scrive:
    Salvagente per Microsoft.
    Per un grafico vedere il propio Mac senza l'ultima versione di Photoshop credo sia un dura colpo,la soluzione è che un utente Mac comprerà Vista per usare l'ultima versione di Photoshop, voi ci credete??
    • Sgabbio scrive:
      Re: Salvagente per Microsoft.
      pensavo pure io, comunque la CS4 per Mac ci sarà ma non la versione a 64 bit
      • gnulinux86 scrive:
        Re: Salvagente per Microsoft.
        lo so, però prova ad entrare nella mentalità dei Mac user, con il loro pensiero di essere sempre più avanti degli altri(lo pensano solo loro).
        • Sgabbio scrive:
          Re: Salvagente per Microsoft.
          bhe i software apple come OSX sono sempre stati molto avanti, diciamo che avere un software professionale cosi usato, ma monco...va bhe non credo comunque che ci siano funzioni che funzionino solo per la 64bit :D
        • Krdan scrive:
          Re: Salvagente per Microsoft.
          - Scritto da: gnulinux86
          lo so, però prova ad entrare nella mentalità dei
          Mac user, con il loro pensiero di essere sempre
          più avanti degli altri(lo pensano solo
          loro).Infatti non sono i mac user avanti, ma adobe indietro :P
          • Fabrizio scrive:
            Re: Salvagente per Microsoft.
            - Scritto da: Krdan
            - Scritto da: gnulinux86

            lo so, però prova ad entrare nella mentalità dei

            Mac user, con il loro pensiero di essere sempre

            più avanti degli altri(lo pensano solo

            loro).
            Infatti non sono i mac user avanti, ma adobe
            indietro
            :Ptutto il mondo è indietro le architettura x86_64 sono uscite da una vita e ancora in giro si trova "solo" win a 32 bit
          • Sgabbio scrive:
            Re: Salvagente per Microsoft.
            mi domando perchè microsoft in 5 anni di sviluppo non abbia fatto in modo che Vista girasse nei 32bit e 64bit indistintamente...mah
          • ciufciuf scrive:
            Re: Salvagente per Microsoft.
            - Scritto da: Sgabbio
            mi domando perchè microsoft in 5 anni di sviluppo
            non abbia fatto in modo che Vista girasse nei
            32bit e 64bit
            indistintamente...mahpensavano al WinFS
        • alexjenn scrive:
          Re: Salvagente per Microsoft.
          Ironic mode onBe', difatti mi dispiace non poter aprire i file che di solito apro, quelli da 3,75 GPx e lavorarci con tempi del 10/12 % migliori col mio Mac Pro a 8 core e 32 GB di RAM...ironic mode off.In realtà, io credo una cosa diversa, visto la lista delle novità dei singoli programmi della Suite: Adobe ha finito le idee.Ormai Photoshop & Co. fanno già tutto, cos'altro vuoi aggiungerci?È chiaro che la politica di Adobe di non fare Photoshop a 64 bit per Mac (e solo Photoshop, non tutta la suite), li aiuterà a vendere più licenze nel mondo Windows e in particolare Windows a 64 bit, quel mondo che, attualmente, neanche supportano (questo vuol dire che se io ho una licenza di Vista a 64 bit e installo una licenza di CS3, siccome questa non funzionerà o funzionerà male, Adobe se ne lava le mani e dirà "ci dispiace, ma non supportiamo Vista a 64 bit e non possiamo aiutarla").Il mondo Mac è diverso: chi lo usa per fare grafica ha questi programmi, per cui il mercato è saturo; inoltre, Mac OS X è sia a 64 bit che a 32 bit insieme, non come Windows che o è a 32 bit o è a 64 bit.Vi immaginate che bellezza? Su Windows Vista a 64 bit girerà benissimo Photoshop a 64 bit, ma gli altri software?Cominciate da adesso a contare i crash di sistema... che io, dal mio Mac, ho riempito i quaderni a contare quelli della CS3.Tutto questo per dirvi che, ormai, Adobe è bollita.Ah, e ho dimenticato di dirvi che, almeno la CS3 per Mac (e quindi anche CS2 e CS), sono scritti per Windows e poi portati per Mac... la prova? Aprite InDesign (il loro programma più nuovo) e, quando appare lo splash viola, leggete tra le righe di stato... apparirà "Avvio dei servizi Windows in corso..."In ogni modo, ci potrebbe anche essere un altro motivo per cui Adobe non mette sul mercato Photoshop CS4 a 64 bit per Mac: non conviene, visto i tempi.Mi spiego: l'anno prossimo, molto probabilmente entro l'estate, uscirà Mac OS X 10.6 Snow Leopard, che avrà un kernel a 64 bit e non a 32 come l'attuale Leopard ( http://www.appleinsider.com/articles/08/08/26/road_to_mac_os_x_10_6_snow_leopard_64_bits.html ). Per come sarà sviluppato, le librerie attuali di Photoshop non saranno compatibili con Snow Leopard e ciò significa che, se facessero Photoshop a 64 bit adesso, questo avrebbe librerie compatibili con Leopard ma non con Snow Leopard, viceversa, le librerie saranno compatibili con Snow Leopard ma non con Leopard (né con Tiger, né Panther, ecc.).Poi, continuate a scannarvi... la qualità grafica visiva del Mac è e sarà sempre insuperabile.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 24 settembre 2008 01.11-----------------------------------------------------------
    • pentolino scrive:
      Re: Salvagente per Microsoft.
      per essere più precisi, come ha già scritto Sgabbio gli utenti mac avranno la prossima versione, ma solo a 32 bit. Cosa comporta la cosa? Che la Apple perderà una quota di cliente nel segmento high-end (gli unici che saranno veramente colpiti da questa storia dei 32/64 bit), che per le loro workstation, che fino a quest' anno sarebbero state sicuramente Mac, si orienteranno verso Vista e hw non Apple.Cosa ne penso? Cavoli di Apple e Adobe, l' hanno gestita male e adesso se la prenderanno in quel posto.
      • Sgabbio scrive:
        Re: Salvagente per Microsoft.
        hmmm se usano un programma di virtualizzazione ? :D
      • Nome e cognome scrive:
        Re: Salvagente per Microsoft.
        Prova a fare uno striscione o un cartellone, poi ti renderai conto del perchè i 64 servono davvero in campo grafico-publicitario
    • Dr. House scrive:
      Re: Salvagente per Microsoft.
      - Scritto da: gnulinux86
      Per un grafico vedere il propio Mac senza
      l'ultima versione di Photoshop credo sia un dura
      colpo,

      la soluzione è che un utente Mac comprerà Vista
      per usare l'ultima versione di Photoshop, voi ci
      credete??Ma anche no, visto che CS4 ci sarà su mac, solo non sarà a 64bit, ah a differenza di windows non esiste una versione a 64bit di osx da installare a parte, osx è già a 64bit, semplicemente il software gira secondo le sue capacitàessendo Carbon limitato ai soli 32bit, CS4 girerà in tali condizioni, quando adobe si deciderà a passare finalmente a cocoa (e gli era stato detto da tempo) vedremo photoshop a 64bit
    • Pitone scrive:
      Re: Salvagente per Microsoft.
      Il nuovo PS 64 bit non aggiungerà molto alla precedente versione: perché un utente Mac dovrebbe "comprarsi Vista" e farlo girare in una VM per usare Photoshop 64 bit quando c'ha il suo ottimo 32 bit? Aspetterete la versione 64 bit per Mac un po' di più, non vedo il problema .......a meno che pure qui non si nasconda una velata polemica contro.... Microsoft! (Adobe direbbe uno sano, ma qui ogni cosa pare sia colpa di Microsoft!)
  • MAH scrive:
    MAC obsoleto
    Photoshop è da sempre il softwaresimbolo del MAC.Come si potra' dire ancora che un MAC èil meglio per fare grafica?
    • Sgabbio scrive:
      Re: MAC obsoleto
      più che altro la Adobe deve rifare da zero tutto photoshop per degli errori loro (Carbon)
      • pippo scrive:
        Re: MAC obsoleto

        più che altro la Adobe deve rifare da zero tutto
        photoshop per degli errori loro
        (Carbon)Ciccio se prendo un'applicazione per win 95 (si, 95) e la ricompilo a 64 bit, parte e tanti saluti alla apple!
        • mura scrive:
          Re: MAC obsoleto
          Ma te le sogni di notte queste cose o ci credi veramente ?Hai letto almeno la notizia ? No ? Allora taci che fai + bella figura dai.
          • pippo scrive:
            Re: MAC obsoleto

            Ma te le sogni di notte queste cose o ci credi
            veramente
            ?

            Hai letto almeno la notizia ? No ? Allora taci
            che fai + bella figura
            dai.No, le faccio :D
          • Sgabbio scrive:
            Re: MAC obsoleto
            il problema e che Carbon non gira sui 64bit a quanto sembra.
        • FDG scrive:
          Re: MAC obsoleto
          - Scritto da: pippo
          Ciccio se prendo un'applicazione per win 95 (si,
          95) e la ricompilo a 64 bit, parte e tanti saluti
          alla
          apple!Hai sbagliato paragone: devi prendere un'applicazione Win32 riscriverla per le api di .net 3.
        • Nome e cognome scrive:
          Re: MAC obsoleto
          Non hai mai visto una riga di codice in vita tua, si capisce al volo
    • Krdan scrive:
      Re: MAC obsoleto
      Adobe negli ultimi anni sta veramente peggiorando con il supporto per Mac...mi domando anche il perché di questa politica aziendale.
    • ivan ortega scrive:
      Re: MAC obsoleto
      - Scritto da: MAH
      Photoshop è da sempre il software
      simbolo del MAC.

      Come si potra' dire ancora che un MAC è
      il meglio per fare grafica?E' il meglio solo perché è più veloce?mah... :(
    • IloveApple scrive:
      Re: MAC obsoleto
      Ma l'hai letto l'articolo?
    • Pasquale Cacazza scrive:
      Re: MAC obsoleto
      - Scritto da: MAH
      Photoshop è da sempre il software
      simbolo del MAC.

      Come si potra' dire ancora che un MAC è
      il meglio per fare grafica?Non piu' e sinceramente non ne sento la mancanza. Adobe è costretta ad acquisire utenze windows.. perche in Apple non hanno piu molto bisogno di un software lento come un cane malato. Ci sono ricche alternative gratuite e non ... molto piu leggere e veloci oltre che economiche. A breve uscira qualcosa che togliera mercato all'Adobe... come fece Final Cut proffesional... bye bye adobe..
    • LaBananaPerLaTana scrive:
      Re: MAC obsoleto
      Per la stabilita' del sistema e la velocita' dell'interfaccia. Poi se non portano CS3 per Mac ai 64bit allora potrebbero anche introdurre bachi nella sua versione per vendere di piu' la controparte Windows.
    • MeX scrive:
      Re: MAC obsoleto
      questo è successo proprio perchè la Apple e OSX sono in evoluzione continua... e hanno deciso il passaggio definitivo a COCOA cioè il nuovo framework che rimpiazza CARBON.Alla Adobe devono quindi riscrivere il SW per utilizzare il più evoluto COCOA.Mentre Vista e un layer sopra il layer sopra il layer di Windows 95
      • pentolino scrive:
        Re: MAC obsoleto
        per non parlare di OSX che in toto è una riscrittura da "0" del sistema operativo!P.S.: a scanso di equivoci non intendo dire che mac os x sia stato scritto da zero (è basato su diversi prodotti open source) però di fatto la apple ha abbandonato OS9 per fare un SO completamente nuovo, un po' come fece a suo tempo Microsoft con win NT, solo che da quell' evento è passato un bel po' di tempo, forse sarebbe il caso di ripetere visti i risultati ottenuti da Vista...
        • pippo scrive:
          Re: MAC obsoleto

          P.S.: a scanso di equivoci non intendo dire che
          mac os x sia stato scritto da zero (è basato su
          diversi prodotti open source) però di fatto la
          apple ha abbandonato OS9 per fare un SO
          completamente nuovo, un po' come fece a suo tempo
          Microsoft con win NT, solo che da quell' evento è
          passato un bel po' di tempo, forse sarebbe il
          caso di ripetere visti i risultati ottenuti da
          Vista...Il punto di forza di Microsoft è sempre stata la compatibilità, ogni tanto uso ancora programmi DOS scritti nel 92 e funzionano ANCORA!
          • pentolino scrive:
            Re: MAC obsoleto
            non per fare polemica, ma la stessa cosa succede anche con Leopard ed i programmi pre Os X, che addirittura erano scritti per un processore diverso da quelli che si usano sui nuovi mac... se poi parliamo di linux/unix non è che grep per esempio si sia evoluto molto negli ultimi 15 anni :-)
          • krane scrive:
            Re: MAC obsoleto
            - Scritto da: pentolino
            non per fare polemica, ma la stessa cosa succede
            anche con Leopard ed i programmi pre Os X, che
            addirittura erano scritti per un processore
            diverso da quelli che si usano sui nuovi mac...
            se poi parliamo di linux/unix non è che grep per
            esempio si sia evoluto molto negli ultimi 15 anni
            :-)Una forma perfetta non necessita di nuove evoluzioni ;) :D
          • FDG scrive:
            Re: MAC obsoleto
            - Scritto da: pippo
            Il punto di forza di Microsoft è sempre stata la
            compatibilità, ogni tanto uso ancora programmi
            DOS scritti nel 92 e funzionano ANCORA!In una macchina virtuale. Altrimenti avresti ancora i crash di Windows 95.
          • rotfl scrive:
            Re: MAC obsoleto
            - Scritto da: pippo

            P.S.: a scanso di equivoci non intendo dire che

            mac os x sia stato scritto da zero (è basato su

            diversi prodotti open source) però di fatto la

            apple ha abbandonato OS9 per fare un SO

            completamente nuovo, un po' come fece a suo
            tempo

            Microsoft con win NT, solo che da quell' evento
            è

            passato un bel po' di tempo, forse sarebbe il

            caso di ripetere visti i risultati ottenuti da

            Vista...
            Il punto di forza di Microsoft è sempre stata la
            compatibilità, ogni tanto uso ancora programmi
            DOS scritti nel 92 e funzionano
            ANCORA!Ma guarda che uno script di shell UNIX scritto negli anni 80 probabilmente funziona ancora... e poi spero che tu non voglia paragonare una shell UNIX al DOS... altrimenti c'e' da ridere...
    • ultrastudio scrive:
      Re: MAC obsoleto
      Se tu facessi un lavoro di grafica sapresti perché preferiamo usare sistemi operativi Apple rispetto a Windows.Spesso tanta gente crede che un'azienda spenda i propri soldi per acquistare un computer basandosi sulla moda o sui fake, senza invece usare il cervello e pensare in maniera professionale.Va configurato ad hoc?Quanto tempo occorre per mantenere l'OS?Quanto costa mantenerlo?Quante ore-lavoro è in grado di sopportare prima di avere problemi?Quanto tempo impiega per interaggire con la macchina?Come alloca la memoria?Come gestisce il processore?Come si inserisce nel flusso di lavoro esistente?E stessa cosa per il software.Sono utili le nuove funzioni?Servono al tipo di lavoro svolto?Accelerano i tempi di lavoro?In quanto tempo può essere ammortizzato?C'è effettiva esigenza di effettuare un aggiornamento?La versione in azienda è in grado di essere ancora compatibile con eventuale materiale proveniente dall'esterno?Quanto costa in tempo e denaro integrare la nuova versione nel flusso di lavoro?Insomma: a casetta sì può anche sprecare tempo a presso alle chiacchiere ed alle scemenze, a lavoro, no!Dire che un OS è obsoleto perché una azienda terza non produce l'ultima feature aggiornata compatibile con esso significa non avere un'azienda e non capire assolutamente niente della gestione della stessa.Mi pare che parliate di cose che non capite senza comprendere su cosa si basano certe decisioni.
    • FDG scrive:
      Re: MAC obsoleto
      - Scritto da: MAH
      Photoshop è da sempre il software
      simbolo del MAC.

      Come si potra' dire ancora che un MAC è
      il meglio per fare grafica?Beh, sai... una volta c'era Premiere... esiste ancora?
    • alexjenn scrive:
      Re: MAC obsoleto
      Basterebbe dire solo per la gestione del colore. Windows non potrà mai gestire il colore come fa un Mac, sarà per la sua gamma, sarà perché non progettato a tale scopo, ma senza i colori giusti "unzepoffa'".
  • aaaaaaa scrive:
    ma cs3 è uscito da 5 minuti!!!
    perchè già cs4???
  • Er Puntaro scrive:
    Già la CS4?
    Baaasta dai! Mi son stracciato le balle di tutti sti upgrade a cadenza annuale! Genteeeee!!! Dopo lo slow food, cominciamo anche a valorizzare lo slow upgrade!
    • chojin scrive:
      Re: Già la CS4?
      - Scritto da: Er Puntaro
      Baaasta dai! Mi son stracciato le balle di tutti
      sti upgrade a cadenza annuale! Genteeeee!!! Dopo
      lo slow food, cominciamo anche a valorizzare lo
      slow
      upgrade!Lo slow food fa male alla salute.
      • Sgabbio scrive:
        Re: Già la CS4?
        mangiare senza ingozzarsi per la fretta fa sempre male, si si ....
      • rotfl scrive:
        Re: Già la CS4?
        - Scritto da: chojin
        - Scritto da: Er Puntaro

        Baaasta dai! Mi son stracciato le balle di tutti

        sti upgrade a cadenza annuale! Genteeeee!!! Dopo

        lo slow food, cominciamo anche a valorizzare lo

        slow

        upgrade!

        Lo slow food fa male alla salute.Te l'ha detto tuo cuggino vero?
    • innominato scrive:
      Re: Già la CS4?
      - Scritto da: Er Puntaro
      Baaasta dai! Mi son stracciato le balle di tutti
      sti upgrade a cadenza annuale!Ti svelo un segreto.Non sei obbligato a farli.Se Photoshop CS3 già ti soddisfa puoi benissimo tenertelo.
    • ... scrive:
      Re: Già la CS4?
      io conosco gente che lavora ancora con Photoshop 6 su OS9, Photoshop è un tool per PROFESSIONISTI, non per bambini che fanno i fighi con gli amici perché hanno sempre l'ultima versione di qualsiasi programma
      • barra78 scrive:
        Re: Già la CS4?
        Invece ho sentito alcuni grafici miei clienti osannare le migliorie apportate da CS3. Io non ne capisco una mazza e x le 2 cose che devo fare io gimp basta e avanza.Anzi un mio cliente fotografo usa photoshop 7 x windows perchè è l'unico che sa usare. E' il classico tipo che se gli si toglie una cartella dal desktop e la si mette nei documenti non la trova neanche morto.
        • Nome e cognome scrive:
          Re: Già la CS4?
          - Scritto da: barra78
          Invece ho sentito alcuni grafici miei clienti
          osannare le migliorie apportate da CS3. Io non ne
          capisco una mazza e x le 2 cose che devo fare io
          gimp basta e avanza.Ti dico solo che PS CS3 permette di aprire un filmato ed editarlo frame-by-frame. Comunque per l'editoria la più grossa novità è in InDesign: le trasparenze sfumate... si apre un mondo nuovo della grafica così.
  • alexjenn scrive:
    Vorrei ben vedere
    Siccome Photoshop costa poco, anzi è gratis, capisco che Adobe non possa scrivere il software con Cocoa (per Mac OS X) bensì lo faccia con Carbon (fino a OS 9).Cioè, in realtà viene scritto per x86, poi ricompilato per Carbon... Mac OS X è ottimizzato per Cocoa... capite adesso perché Photoshop è diventato una ciofeca su Mac?
    • Er Puntaro scrive:
      Re: Vorrei ben vedere
      - Scritto da: alexjenn
      Siccome Photoshop costa poco, anzi è gratis,Ma da quando, scusa.
    • nome e cognome scrive:
      Re: Vorrei ben vedere
      - Scritto da: alexjenncapite adesso perché Photoshop è
      diventato una ciofeca su
      Mac?si? uso PS CS3 ogni santo giorno, su osx 10.4, io tutti sti problemi non li vedo, anzi... a che ti riferisci, di preciso?
      • alexjenn scrive:
        Re: Vorrei ben vedere
        Forse alla sua lentezza, forse al fatto che Photoshop non sfrutti la massima potenza degli ultimi Mac?Sembrerebbe un'inezia.
        • Nome e cognome scrive:
          Re: Vorrei ben vedere
          Forse non hai mai visto un MacIntel senza una vetrina di mezzo. Sei decisamente disinformato.Comunque l'unica vera differenza sarà 'indirizzamento di più di 4GB di RAM. Elaborare immagini a GigaPixel non è usuale per l'editoria e non credo lo sarà per oltre 6 o, addirittura, 10 anni. Anzi forse non sarà proprio mai necessario, quindi non vedo il problema (parlo sempre dell'editoria).Mi sembra di sentire ancora i discorsi "Non c'è AutoCAD!! YADDA YADDA!!" Che due pallozzi... lo sanno usare in 4 gatti autocad. Lo stesso discorso vale per la percentuale di utilizzatori di Photoshop che ha la necessità di elaborare immagini con dimensioni superiori a 4GB!! QUATTRO GIGA BYTE di immagine, potrebbero servire solo a chi fa foto documentarie di opere d'arte e alla NASA, ma forse però, perchè di macchine GIGAPIXEL ce ne sono 3 o 4 nel mondo.
          • alexjenn scrive:
            Re: Vorrei ben vedere
            Mai lavorato una qualsiasi immagine con l'informazione "Dimensione memoria"?Prova e vedrai come si arriva subito a 4 GB di memoria per un'immagine, altro che gigapixel.
  • Sgabbio scrive:
    C'è sempre bootcamp
    Per gli utenti della male, possono usare botcamp per photoshop cs4 anche se non sarà il massimo essere costretti ad installare vista solo per per un software.Comunque questa notizia mi ha scosso un pò, Photoshop e un software molto diffuso, stai a vedere che potrebbe far diffondere Vista, infondo photoshop e tra i più craccati in assoluto...... Certo che troncare i 32bit cosi non è molto delicato comunque.
    • nome e cognome scrive:
      Re: C'è sempre bootcamp
      - Scritto da: Sgabbio
      Certo che troncare i 32bit cosi non è molto
      delicato
      comunque.ma per piacere!!! sarebbe pure ora eh, è anche tardi, secondo me. da quanto tempo intel e amd non sfornano più 32bit?
      • Sgabbio scrive:
        Re: C'è sempre bootcamp
        si ma te pensi che le persone cambiano processore ogni 2 giorni ? Considera che i processori a 64bit si stanno affermando solo ora perchè esisono da 5 anni quindi i 32bit stanno lentamente lasciano spazio ai 64bit per base installata alla fine, però non potevano tagliare i ponti in maniera più graduale ?
        • nome e cognome scrive:
          Re: C'è sempre bootcamp
          - Scritto da: Sgabbio
          si ma te pensi che le persone cambiano processore
          ogni 2 giorni ? Considera che i processori a
          64bit si stanno affermando solo ora perchè
          esisono da 5 anni quindi i 32bit stanno
          lentamente lasciano spazio ai 64bit per base
          installata alla fine, però non potevano tagliare
          i ponti in maniera più graduale
          ?beh, sono opinioni, per me c'hanno messo pure troppo. poi se non tagliano i ponti la gente non si aggiorna mai, c'è ancora gente con 256 MB di ram e win98 :
          • Sgabbio scrive:
            Re: C'è sempre bootcamp
            si fa male anche perchè poi si corrono a casini che si possono evitare. Che poi il fatto che i 64bit che non si siano diffusi era anche per il fatto che non cerano motivi per passare a questa nuova tecnologia, anche perchè i software più usati e i driver non erano a 64bit e la versione a 64bit di XP te la dovevi procurare a parte.
          • Daniele scrive:
            Re: C'è sempre bootcamp
            e perchè dovrei cambiare? il mio pc con 384mb di ram tiene ancora più che bene xp (alleggerito di un pò d fronzoli) dopo 6 anni di utilizzo..se non fosse per la comodità di un notebook al posto di un desktop (minori consumi, meno spazio occupato) non lo cambierei (ma non è detto che lo faccia) fino a morte avvenuta del pc :-)
        • pentolino scrive:
          Re: C'è sempre bootcamp
          secondo me il punto è che ormai siamo arrivati alla famosa soglia di 4 GB di ram indirizzabili; anni fa sembrava il "mille" dell' ing. Cane ma adesso diventa un limite per una fascia crescente di utenti (e se tanto mi da tanto la prossima versione di windows nei 32 bit "non ci starà" proprio!)
          • Sgabbio scrive:
            Re: C'è sempre bootcamp
            un limite che sta per essere superato per via di un noto sistema operativo divora risorse purtroppo.
          • pentolino scrive:
            Re: C'è sempre bootcamp
            sicuramente, però se lavori con immagini da gigapixel credo che qualunque SO faccia fatica con i 32 bit/4 GB... certo che se uno deve avere 2 GB per usare più di 2 applicazioni (normali) alla volta stiamo proprio a posto!
          • gino scrive:
            Re: C'è sempre bootcamp
            la gente che lavora con le immagini da gigapixel spero che usi un po' di cervello e capisca a cosa va incontro...
          • pentolino scrive:
            Re: C'è sempre bootcamp
            infatti non auguro a nessuno di loro di ritovarsi con quella roba lì che nemmeno sto a nominare, però alcuni potrebbero esservi costretti, anche solo per usare photoshop; triste ma purtroppo inevitabile
      • Shu scrive:
        Re: C'è sempre bootcamp
        - Scritto da: nome e cognome
        ma per piacere!!! sarebbe pure ora eh, è anche
        tardi, secondo me. da quanto tempo intel e amd
        non sfornano più
        32bit?Devono ancora cominciare a "non sfornare più 32bit", visto che tutti i processori in commercio sono 32/64bit. Basta cambiare un flag nel processore per attivare una o l'altra modalità.Sul PC di casa ho Vista 64bit, e quando apro la lista dei processi attivi ce ne sono diversi a 32bit, tra cui molti driver.Tutti i software in commercio sono ancora a 32bit, tranne rarissime eccezioni. Non dico che PS sarà il primo, ma poco ci manca.E` un bene? E` un male? Non lo so, ma so che, a parte che per la RAM, i 64bit non servono *quasi* a niente. Sono utili solo in alcuni casi molto particolari.Bye.
    • MeX scrive:
      Re: C'è sempre bootcamp
      quindi tu hai più di 4 giga di RAM?
  • gino scrive:
    osx è a 64 bit, perchè photoshop no?
    ma sono fumati?leopard come sistema è SOLO a 64 bit!!!perchè costringono un programma ad essere emulato quando non ce ne sarebbe bisogno?
    • Sgabbio scrive:
      Re: osx è a 64 bit, perchè photoshop no?
      il problema di Photoshop per Mac OSX sono le librerie con cui si basa. Infati e fatto tutto in carbon mentre le applicazioni che possono girare sia sui 32bit che sui 64bit, sono scritti i cocoa, quindi praticamente non riescono a starci dietro con una Riscrittura totale per OSX.
      • FinalCut scrive:
        Re: osx è a 64 bit, perchè photoshop no?
        - Scritto da: Sgabbio
        il problema di Photoshop per Mac OSX sono le[..]
        i cocoa, quindi praticamente non riescono a
        starci dietro con una Riscrittura totale per
        OSX.Questo è quello che dicono... poi la verità (la storia insegna) magari sta da un'altra parte....http://www.roughlydrafted.com/RD/RDM.Tech.Q1.07/8AA115DC-2398-456E-9319-FE5842A41BD1.html"Leveraging its new ownership in Avid, Microsoft could now pressure the company to drop support for the Mac. Microsoft first demanded that Avid stop using QuickTime in Avid Cinema, telling it You need to rip QuickTime out of your product if you want to be in this channel, referring to the channel for direct sales in Windows 98."Pagarono anche un un mucchio di dollari alla Adobe per esporre solo macchine Windows con Premiere al NAB e togliere tutti i Mac.Questa è storia....(linux)(apple)
        • Sgabbio scrive:
          Re: osx è a 64 bit, perchè photoshop no?
          non credo che siano cosi idioti da non supportare i mac per photoshop, anche perchè non credo che un professionista che usa il mac sarebbe contento di avere una spesa dublicata per colpa di una cosa del genere...poi se si scopre l'accordo del genere, anti trust li cazzierebbe entrambi (ormai microsoft è un cliente abiutale)
          • FinalCut scrive:
            Re: osx è a 64 bit, perchè photoshop no?
            - Scritto da: Sgabbio
            non credo che siano cosi idioti da non supportare
            i mac per photoshop, no, magari rallentarli... mettergli i bastoni tra le ruote... e dare un po di fiato a Vista dato sta indietro ed arranca come uno che sta per morire da un momento all'altro....
            cosa del genere...poi se si scopre l'accordo del
            genere, anti trust li cazzierebbe entrambi (ormai
            microsoft è un cliente
            abiutale)si ma per gli episodi che ho descritto la fece franca...(linux)(apple)
          • Sgabbio scrive:
            Re: osx è a 64 bit, perchè photoshop no?
            - Scritto da: FinalCut
            - Scritto da: Sgabbio

            non credo che siano cosi idioti da non
            supportare

            i mac per photoshop,

            no, magari rallentarli... mettergli i bastoni tra
            le ruote... e dare un po di fiato a Vista dato
            sta indietro ed arranca come uno che sta per
            morire da un momento
            all'altro....
            Infatti mi sa molto che c'è un'accordo dietro per fare una "killer application" manco fossimo su delle console videoludiche! Anche perchè propio i professionisti schifavano vista per molte ragioni. Non credo che saranno contenti....

            si ma per gli episodi che ho descritto la fece
            franca...
            Bhe, però considerando il largo uso di photoshop.... non credo che passi tanto in silenzio la cosa
          • Er Puntaro scrive:
            Re: osx è a 64 bit, perchè photoshop no?
            - Scritto da: Sgabbio
            Infatti mi sa molto che c'è un'accordo dietro per
            fare una "killer application" manco fossimo su
            delle console videoludiche! Anche perchè propio i
            professionisti schifavano vista per molte
            ragioni. Non credo che saranno
            contenti....Beh, tieni presente che negli ultimi anni Apple sta un pò pestando i piedi ad Adobe. Non è improbabile quello che dici.
          • Sgabbio scrive:
            Re: osx è a 64 bit, perchè photoshop no?
            allora stai a vedere che se photoshop non sarà più per OSX, la apple dovrà crearsi un software da solo, magari partendo da progetti open source o reclutanto qualcuno con idee cazzute a sto punto.
          • FinalCut scrive:
            Re: osx è a 64 bit, perchè photoshop no?
            - Scritto da: Sgabbio
            allora stai a vedere che se photoshop non sarà
            più per OSX, la apple dovrà crearsi un software
            da solo, magari partendo da progetti open source
            o reclutanto qualcuno con idee cazzute a sto
            punto.La CS4 Mac ci sarà ma vedrai una serie di "benchmark" che diranno che Photoshop è più veloce su Vista che su Mac....e via di flames.......tutto marketing e accordi sotto banco....(linux)(apple)
          • Teo_ scrive:
            Re: osx è a 64 bit, perchè photoshop no?
            - Scritto da: Sgabbio
            allora stai a vedere che se photoshop non sarà
            più per OSX, la apple dovrà crearsi un software
            da solo, magari partendo da progetti open source
            o reclutanto qualcuno con idee cazzute a sto
            punto.Secondo me Photoshop di Apple è già in sviluppo da un pezzo, a naso da quando è stato lanciato il primo Final Cut.Poi se dovesse partire da qualcosa di esistente o comprarsi una società tipo www.pixelmator.com non avrebbe che da guadagnarci lutenza Apple.Dovrebbe però avere pronta tutta la concorrenza per la Creative Suite, perché ci sarebbe una Adobe un po irritata.Come cera iMovie per il mercato consumer ed è venuto Final Cut, o Aperture dopo iPhoto, perché non potrebbe nascere un Pages concorrente di InDesign o unalternativa davvero veloce a Photoshop che sfrutti larchitettura di OS X?Non mi piacerebbe il fatto di dipendere in toto da Apple, preferisco laspetto open source di questa piattaforma che però latita nel multimedia, però se le differenze di prestazioni fossero come quelle che ci sono fra After Effect e Motion, lo comprerei senza pensarci due volte.
          • Sgabbio scrive:
            Re: osx è a 64 bit, perchè photoshop no?
            bhe provabilmente potrebbe arrivare anche un'altro per sfruttare gli scleri di Adobe.
          • Teo_ scrive:
            Re: osx è a 64 bit, perchè photoshop no?
            - Scritto da: Sgabbio
            bhe provabilmente potrebbe arrivare anche
            un'altro per sfruttare gli scleri di
            Adobe.Ben venga: sarebbe come quando InDesign ha scalzato XPress a colpi di migliaia di lire i meno :)
          • FinalCut scrive:
            Re: osx è a 64 bit, perchè photoshop no?
            - Scritto da: Er Puntaro
            - Scritto da: Sgabbio

            Infatti mi sa molto che c'è un'accordo dietro
            per

            fare una "killer application" manco fossimo su

            delle console videoludiche! Anche perchè propio
            i

            professionisti schifavano vista per molte

            ragioni. Non credo che saranno

            contenti....

            Beh, tieni presente che negli ultimi anni Apple
            sta un pò pestando i piedi ad Adobe. Non è
            improbabile quello che
            dici.Veramente è il contrario, la Adobe ha iniziato a pestare i piedi alla Apple prendendo soldi dalla Microsoft, poi Apple ha risposto e gli ha fratturato una caviglia con FinalCut Pro, poi ha continuato con il PDF integrato di Mac OS X e Adobe ha risposto con la lentezza nel consegnare la CS3 nativa su Intel...quindi la Apple ha segato via Flash da iPhone.... questo è solo il terzo/quarto episodio.
          • FinalCut scrive:
            Re: osx è a 64 bit, perchè photoshop no?
            percepisci questo:http://punto-informatico.it/b.aspx?i=2244707&m=2244949&is=0#p2244949è storia documentata in un tribunale non fantamarketing-
          • Sgabbio scrive:
            Re: osx è a 64 bit, perchè photoshop no?
            più che altro essendo delle killer application per il Mac non credo che gli converrebbe fare un porting su windows, soprattutto perchè guadagano sui mac non tanto sul software.Poi detto tra noi, se facesserò un proting per quelle 2 applicazioni, spero che non facciano come per iTunes e Safari, che al loro debuto su windows, non è stato dei migliori :D
          • Fotografo profession ista scrive:
            Re: osx è a 64 bit, perchè photoshop no?
            - Scritto da: Gauss
            Potrei anche dirti che Apple abbia
            colluso con Adobe per non proporre il 64bit di PS
            nella piattaforma Mac proprio per favorire la
            propria alternativa, Aperture...Piuttosto assurdo, se Apple avesse fatto accordi con Adobe avrebbe evitato la versione a 64 bit di lightroom, diretto concorrente di aperture. Non di photoshop
          • get a life scrive:
            Re: osx è a 64 bit, perchè photoshop no?

            Beh, tieni presente che negli ultimi anni Apple
            sta un pò pestando i piedi ad Adobe. Non è
            improbabile quello che
            dici.Ed inoltre non e' il primo software che viene "dimenticato" per OSX.Frame Maker e' oramai solamente disponibile per Windows, la versione Mac e' stata abbandonata.
          • cav scrive:
            Re: osx è a 64 bit, perchè photoshop no?
            - Scritto da: get a life

            Beh, tieni presente che negli ultimi anni Apple

            sta un pò pestando i piedi ad Adobe. Non è

            improbabile quello che

            dici.

            Ed inoltre non e' il primo software che viene
            "dimenticato" per
            OSX.
            Frame Maker e' oramai solamente disponibile per
            Windows, la versione Mac e' stata
            abbandonata.beh viste le alternative che sono uscite in seguito, posso anche capire
    • alexjenn scrive:
      Re: osx è a 64 bit, perchè photoshop no?
      Leopard è a 64 e anche a 32 bit, nello stesso kernel.Adobe pensa al guadagno e non allo sviluppo. In fin dei conti, quali novità hanno avuto le ultime tre versioni di Photoshop?
      • LaBananaPerLaTana scrive:
        Re: osx è a 64 bit, perchè photoshop no?
        Ed infatti hanno avuto quasi 9 anni per eliminare carbon dalla suite. CS5 quando uscira' tra 10 anni? Sono dei buffoni, basta vedere la loro politica dei prezzi in Italia.Possibile, anche trattandosi di sw diverso, che FCP Studio costi 1200 euro ed la CS3 Premium costi 2500 euro?
    • FinalCut scrive:
      Re: osx è a 64 bit, perchè photoshop no?
      - Scritto da: gino
      ma sono fumati?
      leopard come sistema è SOLO a 64 bit!!!
      perchè costringono un programma ad essere emulato
      quando non ce ne sarebbe
      bisogno?Non è solo a 64bit ma gira in 4 combinazioni diverse32 PPC64 PPC32 Intel64 Inteltutto questo senza problemi anche cambiando il disco di un OS installato su un 32 PPC ad un 64 Intel(linux)(apple)PS: IMHO spero che Adobe faccia la fine di Quark e non sono il solo.
      • Sgabbio scrive:
        Re: osx è a 64 bit, perchè photoshop no?
        chi sarebbero ?
        • Er Puntaro scrive:
          Re: osx è a 64 bit, perchè photoshop no?
          - Scritto da: Sgabbio
          chi sarebbero ?Beh non conosci i Quark? Sono un famosissimo gruppo musicale!
          • Sgabbio scrive:
            Re: osx è a 64 bit, perchè photoshop no?
            pensavo fosse una software house nell'ambito delle pubblicazioni
      • Er Puntaro scrive:
        Re: osx è a 64 bit, perchè photoshop no?
        - Scritto da: FinalCut
        PS: IMHO spero che Adobe faccia la fine di Quark
        e non sono il
        solo.Magari all'Adobe sperano lo stesso dei macachi. (rotfl)
        • Sgabbio scrive:
          Re: osx è a 64 bit, perchè photoshop no?
          sapendo che l'ultima versione di photoshop non ci sarà per mac, i professionisti che dispongono di tale computer saranno contenti di procurarsi una licenza di vista solo per photoshop (che già non costa poco se ci mettiamo pure una licenza ratial di vista arriva la mazzata totale)
          • nome e cognome scrive:
            Re: osx è a 64 bit, perchè photoshop no?
            ma scherzi? vado avanti a cs3 tranquillamente, figurati se ci mettiamo a spendere soldi per quel colabrodo di vista.
          • Sgabbio scrive:
            Re: osx è a 64 bit, perchè photoshop no?
            pare che giri pure male sui mac anche con i driver e tutto l'occorrente purtroppo ;/ Bhe comunque per ora CS4 mica l'ho tirano fuori domani....certo che dopo quello che hanno fatto sicuramente faranno il favore a qualche concorrente.
          • Larry scrive:
            Re: osx è a 64 bit, perchè photoshop no?
            - Scritto da: Sgabbio
            sapendo che l'ultima versione di photoshop non ci
            sarà per mac, i professionisti che dispongono di
            tale computer saranno contenti di procurarsi una
            licenza di vista solo per photoshop (che già non
            costa poco se ci mettiamo pure una licenza ratial
            di vista arriva la mazzata
            totale)ma che scemenze dici?Photoshop CS4 per Mac sarà identico a Photoshop CS4 per Vista solo che girerà a 32 bit.Le funzioni saranno le medesime.Considerando che sono mosche bianche quelli che lavorano d'abitudine con file da oltre 2 GB/cad, penso che pochi (per non dire nessuno) passerà a Windows per questa ragione.
          • Sgabbio scrive:
            Re: osx è a 64 bit, perchè photoshop no?
            Bhe l'articolo non menzionava che c'era anche per mac :/
          • Larry scrive:
            Re: osx è a 64 bit, perchè photoshop no?
            - Scritto da: Sgabbio
            Bhe l'articolo non menzionava che c'era anche per
            mac
            :/ "Per godere dei 64 bit gli utenti di Mac OS X dovranno invece attendere Photoshop CS5" leggendo questo non ti era venuto il sospetto che ci sarà pure una CS4 per Mac?pensavi che si sarebbe passati dalla CS3 alla CS5?
          • Sgabbio scrive:
            Re: osx è a 64 bit, perchè photoshop no?
            la tarda ora gioca brutti scherzi :/ Scusa
          • ciufciuf scrive:
            Re: osx è a 64 bit, perchè photoshop no?
            ma già il primo paragrafo è chiaro[...]e passerà attraverso il futuro Photoshop CS4 per Windows. La prossima versione di Photoshop per Mac OS X resterà invece a 32 bit.
      • nome e cognome scrive:
        Re: osx è a 64 bit, perchè photoshop no?
        - Scritto da: FinalCut
        PS: IMHO spero che Adobe faccia la fine di Quark
        e non sono il
        solo.bravo, così noi grafici possiamo sbizzarrirci con gimp e paint (rotfl) quark ha fatto la fine che meritava, visto che indesign lo surclassa in tutto e per tutto. PI, voglio l'iconcina del cuore sul marchio ADOBE!!
        • Sgabbio scrive:
          Re: osx è a 64 bit, perchè photoshop no?
          che ignorante guarda che non esiste solo photoshop in ambito professionale....poi se la Abode finisse a gambe all'aria, non è certo detto che i suoi software moriranno...magari verrà comprata da qualcuno.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 04 aprile 2008 00.29-----------------------------------------------------------
          • nome e cognome scrive:
            Re: osx è a 64 bit, perchè photoshop no?
            - Scritto da: Sgabbio
            che ignorante guarda che non esiste solo
            photoshop in ambito
            professionale....i nomi, grazie.
          • Sgabbio scrive:
            Re: osx è a 64 bit, perchè photoshop no?
            non sei un professionista ? Li saprai :D
          • nome e cognome scrive:
            Re: osx è a 64 bit, perchè photoshop no?
            - Scritto da: Sgabbio
            non sei un professionista ? Li saprai :Dda professionista quale sono uso gli standard, ergo photoshop, illustrator, indesign e acrobat. le alternative sono? non dirmi silverlight e quell'altra robaccia M$ eh! :'(
          • Sgabbio scrive:
            Re: osx è a 64 bit, perchè photoshop no?
            standard di fatto caso mai! Comunque non ti dico le robe di microsoft, poi scusami e quasi l'una e non ho la forza per cercari i nomi ^^
          • nome e cognome scrive:
            Re: osx è a 64 bit, perchè photoshop no?
            - Scritto da: Sgabbio
            standard di fatto caso mai! Comunque non ti dico
            le robe di microsoft, poi scusami e quasi l'una e
            non ho la forza per cercari i nomi
            ^^ahhhhhhhh, quindi SUPPONI che ci siano alternative, non è che lo sai. beh allora te lo dico io: non ci sono :)e fidati, che ci lavoro. ci sono software opensource, magari free, ma niente di professionale che possa competere con il pacchetto adobe. sottilinei "standard di fatto" certo, perchè con gli anni questi software si sono conquistati la loro schiera di utilizzatori e, di fatto, sono diventati lo standard per il fotoritocco, l'impaginazione e tutto il resto. dallo stampatore ci porti il pdf, non quell'altro "coso" di microsoft, il sito "bellino, coi suoni e col logo che si muove (che dio maledica i clienti) lo fai con flash, silverlight lo usano a malapena in M$.
          • Sgabbio scrive:
            Re: osx è a 64 bit, perchè photoshop no?
            a parte il fatto che una volta dovevi avere Adobe e Micromedia, adesso solo Abobe...dio come è ridotto male il flash....
          • nome e cognome scrive:
            Re: osx è a 64 bit, perchè photoshop no?
            - Scritto da: Sgabbio
            a parte il fatto che una volta dovevi avere Adobe
            e Micromedia, adesso solo Abobe...dio come è
            ridotto male il
            flash....scusa eh, ma la usi la cs3? la nuova interfaccia è divina, perchè dici che flash è ridotto male? è lo stesso di sempre con in più as3... ma toglimi na curiosità, sei un professionista o uno che si sbizzarrisce con sta roba?
          • Sgabbio scrive:
            Re: osx è a 64 bit, perchè photoshop no?
            mi lamentavo più che altro del plug in in flash che è diventato un mattone per colpa di adobe, non tanto della teconologia in se.
          • FinalCut scrive:
            Re: osx è a 64 bit, perchè photoshop no?

            scusa eh, ma la usi la cs3? la nuova interfaccia
            è divina, perchè dici che flash è ridotto male? è
            lo stesso di sempre con in più as3... ma toglimi
            na curiosità, sei un professionista o uno che si
            sbizzarrisce con sta
            roba?io do ragione a Sgabbio, anche se Flash non lo uso molto (anzi zero).Non puoi mettere il close a destra su un Mac tanto per dire la prima stupidaggine
          • nome e cognome scrive:
            Re: osx è a 64 bit, perchè photoshop no?
            - Scritto da: FinalCut
            Non puoi mettere il close a destra su un Mac
            tanto per dire la prima
            stupidagginema dai ragazzi, queste so sciocchezze... che te frega dove sta il close, l'importante è che il software macini bene, che non si impalli e che sia veloce, tutto il resto è noia.
          • FinalCut scrive:
            Re: osx è a 64 bit, perchè photoshop no?
            - Scritto da: nome e cognome
            - Scritto da: FinalCut

            Non puoi mettere il close a destra su un Mac

            tanto per dire la prima

            stupidaggine

            ma dai ragazzi, queste so sciocchezze... che te
            frega dove sta il close, l'importante è che il
            software macini bene, che non si impalli e che
            sia veloce, tutto il resto è
            noia.ti ho detto che non lo uso e che dicevo una sciochezza... fino ad un certo punto, reimparare la posizione dei comandi ad ogni release non è mica bello!
          • Infatti scrive:
            Re: osx è a 64 bit, perchè photoshop no?
            - Scritto da: FinalCut
            ti ho detto che non lo uso e che dicevo una
            sciochezza...Ed eri obbligato a dirla?
            fino ad un certo punto, reimparare
            la posizione dei comandi ad ogni release non è
            mica
            bello!Porca miseria ad ogni release? Poi, per rimanere in tema di sciocchezze, quando vedi che il tasto per chiudere è a dx sei a posto. Mio fratello si è comprato un iMac, quando sono andato da lui per cercare di sistemare un pò di cose (non conosco bene il Mac, ho impiegato 10 min per trovare la shell...) non ho avuto questo gran problema con la disposizione differente dei tasti. Nemmeno mio fratello, che di informatica è parecchio a digiuno e da me ha sempre usato Linux, ha trovato dificoltà.
          • FinalCut scrive:
            Re: osx è a 64 bit, perchè photoshop no?
            - Scritto da: Infatti
            - Scritto da: FinalCut


            ti ho detto che non lo uso e che dicevo una

            sciochezza...

            Ed eri obbligato a dirla?


            fino ad un certo punto, reimparare

            la posizione dei comandi ad ogni release non è

            mica

            bello!

            Porca miseria ad ogni release? Poi, per rimanereSi, ad ogni release l'interfaccia di Flash cambia un pochino costringendoti ad abituarti da capo e questo porta un discapito nella produttività.Ovviamente come ho già detto non sono io che lo dico (perché non lo uso) ma è quello che ripetono tutte le persone in azienda che lo usano.
            in tema di sciocchezze, quando vedi che il tasto
            per chiudere è a dx sei a posto. Mio fratello si
            è comprato un iMac, quando sono andato da lui per
            cercare di sistemare un pò di cose (non conosco
            bene il Mac, ho impiegato 10 min per trovare la
            shell...) non ho avuto questo gran problema con
            la disposizione differente dei tasti. Nemmeno mio
            fratello, che di informatica è parecchio a
            digiuno e da me ha sempre usato Linux, ha trovato
            dificoltà.Puoi parlare quanto vuoi ma il fatto di trovare il pulsante di chiusura in alto a destra anziché a sinistra è una cosa che provoca fastidio e rabbia in un Mac-User di vecchia data.Ergonomicamente parlando è più corretto metterli a destra (il discorso sarebbe lungo), Windows è stata costretta a metterli a sinistra per evitare di copiare "pari pari" la GUI del Mac. Altro esempio è la posizione del cestino in basso a destra sul Mac (come nella vita reale) ed in alto a sinistra su Win (totalmente innaturale).Anche lo start è innaturale che si trovi in basso e che si espanda verso l'alto.Che poi milioni di persone si siano abituate a quella disposizione dei tasti non vuol dire che sia la più corretta, solo la più usata.Ripeto, il discorso sarebbe lungo e il forum di PI non è certo il posto migliore per parlarne seriamente senza scoprire il fianco a troll e flamers.(linux)(apple)
          • Infatti scrive:
            Re: osx è a 64 bit, perchè photoshop no?
            - Scritto da: FinalCut
            Puoi parlare quanto vuoi ma il fatto di trovare
            il pulsante di chiusura in alto a destra anziché
            a sinistra è una cosa che provoca fastidio e
            rabbia in un Mac-User di vecchia
            data.Elasticità mentale, fratello.
            Ergonomicamente parlando è più corretto metterli
            a destra (il discorso sarebbe lungo),Infatti il Mac li ha a sx
            Windows è
            stata costretta a metterli a sinistra a dx....
            per evitare
            di copiare "pari pari" la GUI del Mac. Altro
            esempio è la posizione del cestino in basso a
            destra sul Mac (come nella vita reale) ed in alto
            a sinistra su Win (totalmente
            innaturale).Eh? La posizione del cestino? Nella vita reale?? Io in ufficio il cestino lo tengo alle spalle, a casa ho quello sotto il lavello della cucina e un mio amico lo tiene a sx. Ma stai delirando?Ah comunque lo sai che puoi spostarlo il cestino, vero?
            Anche lo start è innaturale che si trovi in basso
            e che si espanda verso
            l'alto.Perchè?? Forse per te!! Io su Linux gli cambio spesso la posizione. Bha....
            Che poi milioni di persone si siano abituate a
            quella disposizione dei tasti non vuol dire che
            sia la più corretta, solo la più
            usata.E immagino invece che quella del Mac sia la più corretta..... guarda sei veramente spassoso.Il bello è che io non mai detto quale sia la posizione corretta, ho solo detto che cambiare la posizione di un tasto per un professionista non dovrebbe essere un problema!
            Ripeto, il discorso sarebbe lungo e il forum di
            PI non è certo il posto migliore per parlarne
            seriamente senza scoprire il fianco a troll e
            flamers.

            (linux)(apple)Il primo troll qui mi sembri tu....
          • FinalCut scrive:
            Re: osx è a 64 bit, perchè photoshop no?
            - Scritto da: Infatti
            - Scritto da: FinalCut


            Puoi parlare quanto vuoi ma il fatto di trovare

            il pulsante di chiusura in alto a destra anziché

            a sinistra è una cosa che provoca fastidio e

            rabbia in un Mac-User di vecchia

            data.

            Elasticità mentale, fratello.
            Il bello è che io non mai detto quale sia la
            posizione corretta, ho solo detto che cambiare la
            posizione di un tasto per un professionista non
            dovrebbe essere un
            problema!
            Un professionista deve lavorare ed essere produttivo e prima di aggiornare un software ci pensa bene, lo spostamento di funzioni nella GUI non sono poco importanti almeno per i primi 15gg di utilizzo e questo deve far riflette.Un calo di produttività per 15 giorni anche se lieve può avere ripercussioni importanti nello sviluppo di un lavoro.Benvenuto nel lavoro serio, tutto il resto sono chiacchiere da fanca77ista.
          • Infatti scrive:
            Re: osx è a 64 bit, perchè photoshop no?
            Ma per favore! Un professionista serio, non si lascia intimidire dallo spostamento di qualche tasto! Se tu impieghi 15 gg per abituarti ad ogni minimo cambiamento non so che dirti!Lasciamo stare le enormi razzate che hai detto su ergonomia, cestino e quant'altro, posso capire se uno rivoluziona un'interfaccia grafica, ma qui siamo a livello che se uno sposta un tasto di 5 cm "il professionista" va in crisi, se ti trovi il tasto per chiudere a dx invece che a sx (o viceversa) impieghi 15 gg per abituarti....I a lavoro uso Windows e a casa Linux, cos'è, dovrei dire che è assurdo che su win un percorso lo scrivo c: mentre su Linux /home ??Il fatto che la slash sia in posizioni diverse mi manda in tilt.....
          • FinalCut scrive:
            Re: osx è a 64 bit, perchè photoshop no?
            - Scritto da: Infatti
            Ma per favore! Un professionista serio, non si
            lascia intimidire dallo spostamento di qualche
            tasto! Se tu impieghi 15 gg per abituarti ad ogni
            minimo cambiamento non so che
            dirti!Ok allora in azienda da me ci sono una ventina di matti, hai senz'altro ragione te.Scusa ma te che lavoro fai? Magari fai un lavoro diverso dal nostro? magari per te il tempo non è denaro?Hai presente le tastiere che si usano in post-produzione?[img]http://www.tmsphotovideo.com/logickeyboard/FCPextended.jpg[/img]pensa te quanto può rodere il c*ulo ad un professionista se gli giochi a spostare le shortcut ad ogni release di un programma tipo Final Cut Pro o AVID.Ecco adesso pensa a quello che ti ho detto su Flash.Ma no che vado a pensare... hai ragione senz'altro te. Non si discute.Che forum di m**da. :s Qui ognuno si sente un Dio unico portatore della verità sulla terra. :s(linux)(apple)PS: posso garantirti che la ragazza del mio esempio che si lamentava di Flash guadagna circa 2.300 al mese e può considerarsi a pieno titolo una "Professionista"
          • FinalCut scrive:
            Re: osx è a 64 bit, perchè photoshop no?
            - Scritto da: FinalCut
            PS: posso garantirti che la ragazza del mio
            esempio che si lamentava di Flash guadagna circa
            2.300 al mese e può considerarsi a pieno titolo
            una "Professionista"Porc* non mi sono reso conto del doppio senso :@ ... cercate di evitare inutili battute da caserma che già il livello del forum è basso.
          • Infatti scrive:
            Re: osx è a 64 bit, perchè photoshop no?
            Vedo che salti da un esempio all'altro in modo molto bislacco: allora, cambiare le shortcut di un programma è una cosa (un pò come arrivare a lavoro e trovarti una tastiera dvorak invece che qwerty), spostare la posizione di un pulsante di una gui è un'altra cosa!Ma siccome tu sei l'espertone professionista che vuol convincere la gente che l'interfaccia ergonomicamente giusta è quella del Mac (il cestino a destra, il menu start in alto, i pulsanti per chiudere a sinistra....o no? Professionista...), sicuramente ora te ne verrai fuori con altri esempi ancora più bislacchi continuando a fare la solita figura del fan boy che fai ogni giorno.Ciao.
          • Teo_ scrive:
            Re: osx è a 64 bit, perchè photoshop no?
            - Scritto da: Infatti
            Ma siccome tu sei l'espertone professionista che
            vuol convincere la gente che l'interfaccia
            ergonomicamente giusta è quella del Mac (il
            cestino a destra, il menu start in alto, i
            pulsanti per chiudere a sinistra....o no?Non vorrei intromettermi troppo, ma ci sono validi trattati di ergonomia cognitiva che confermano quello che scriveva, considerando anche esempi della GUI di Mac OS.
          • Infatti scrive:
            Re: osx è a 64 bit, perchè photoshop no?
            LOL!Link?
          • FinalCut scrive:
            Re: osx è a 64 bit, perchè photoshop no?
            - Scritto da: Infatti
            Vedo che salti da un esempio all'altro in modo
            molto bislacco: allora, cambiare le shortcut di
            un programma è una cosa
            spostare la posizione di un pulsante di
            una gui è un'altra cosa!Stai realmente affermando che cambiare la posizione di un comando sulla tastiera o a video sulla GUI sia qualcosa di così tanto diverso?Andiamo dai... fai il serio....Ti porto un'altro esempio, "Windows Vista".Molte delle critiche alla GUI di Vista si incentrano proprio sul fatto che l'organizzazione dei comandi/impostazioni sono state rimescolate senza nessun serio motivo per farlo e che gli utenti non si sentono a loro agio in un sistema dove devi reimparare dove si trovano le impostazioni che vuoi modificare.Se modifichi la GUI di un software per organizzarla meglio, ben venga. Se fai come Flash dove l'indicazione della movie clip(*) sulla 5.0 si trova sotto la timeline, sulla 7.0 sopra, sulla 8.0 sotto, sulla 9.0 di nuovo sopra, ecc... è ridicolo!Detto questo, ribadisco il fatto che ho iniziato questo discorso con la premessa di dire la prima sciocchezza che mi era passata per la testa su Flash, quindi una cosa non così grave.(linux)(apple)(*) Mi riferisco alla riga di comandi dove si trova anche lo zoom della pagina:[img]http://jacobkern.com/images/tw3.jpg[/img]
          • Infatti scrive:
            Re: osx è a 64 bit, perchè photoshop no?
            Io sono serio, sarà che quando lavoro uso principalmente shell dos o shell bash (quindi tastiera), ma la posizione di un tasto, spostata di qualche cm non mi metterebbe in crisi come una tastiera completamente sballata rispetto alla solita.Ogni tanto mi trovo a dover usare tastiere Americane, non impiego 15 gg a capire le differenze....
          • FinalCut scrive:
            Re: osx è a 64 bit, perchè photoshop no?
            - Scritto da: Infatti
            Io sono serio, sarà che quando lavoro uso
            principalmente shell dos o shell bash (quindi
            tastiera)tutta questa storia per arrivare alla conclusione che TU usi poco il mouse e che quindi non puoi/riesci a capire l'esigenza di chi usa il computer in un modo diverso dal tuo.... :sNon capire il punto di vista di un'altra persona è un tuo limite, fattene una ragione.Ti rendi estremamente ridicolo con questi atteggiamenti.
            ma la posizione di un tasto, spostata
            di qualche cm non mi metterebbe in crisi come una
            tastiera completamente sballata rispetto alla
            solita.

            Ogni tanto mi trovo a dover usare tastiere
            Americane, non impiego 15 gg a capire le
            differenze....Quando si scrive sono d'accordo, ma prova a cambiare qualche scorciatoia su questa tastiera: [img]http://www.tmsphotovideo.com/logickeyboard/FCPextended.jpg[/img]e poi vediamo se la gente che lavora non si incazza...detto questo ti *PLONKO* che questa ridicola conversazione è durata anche troppo.(linux)(apple)
          • pippo75 scrive:
            Re: osx è a 64 bit, perchè photoshop no?

            PS: posso garantirti che la ragazza del mio
            esempio che si lamentava di Flash guadagna circa
            2.300 € al mese e può considerarsi a pieno titolo
            una
            "Professionista""professionista" non include sempre "capace".-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 04 aprile 2008 23.01-----------------------------------------------------------
          • Asgard scrive:
            Re: osx è a 64 bit, perchè photoshop no?
            Attento a dare dell'ignorante, un paio di post più su hai scritto "l'ho tirano fuori domani" che denota profonda ignoranza della nostra madrelingua. Se tale lo è.
          • Sgabbio scrive:
            Re: osx è a 64 bit, perchè photoshop no?
            l'ora è tarda quindi qualche errore mi scappa.
          • shol va scrive:
            Re: osx è a 64 bit, perchè photoshop no?
            - Scritto da: Asgard
            Attento a dare dell'ignorante, un paio di post
            più su hai scritto "l'ho tirano fuori domani" che
            denota profonda ignoranza della nostra
            madrelingua. Se tale lo
            è.si beh, ma terminare con "se tale lo è" ... non mi pare tanto da maestrino ditagaliano ... ;)
        • FinalCut scrive:
          Re: osx è a 64 bit, perchè photoshop no?
          - Scritto da: nome e cognome
          - Scritto da: FinalCut

          PS: IMHO spero che Adobe faccia la fine di Quark

          e non sono il

          solo.

          bravo, così noi grafici possiamo sbizzarrirci con
          gimp e paint (rotfl) quark ha fatto la fine che
          meritava, visto che indesign lo surclassa in
          tutto e per tutto. PI, voglio l'iconcina del
          cuore sul marchio
          ADOBE!!No, per fare la fine di Quark ci deve essere un software che surclassi il vecchio prodotto (come fu Indesign per Xpress o FinalCut Pro per Premiere).Magari un "Apple Shake" nuovo con una GUI decente?(linux)(apple)
          • Sgabbio scrive:
            Re: osx è a 64 bit, perchè photoshop no?
            bhe, non credo che photoshop sia l'unico nella piazza
          • nome e cognome scrive:
            Re: osx è a 64 bit, perchè photoshop no?
            - Scritto da: Sgabbio
            bhe, non credo che photoshop sia l'unico nella
            piazzali facciamo sti nomi o no? :| ma che è, il 4° segreto di fatima?
          • Sgabbio scrive:
            Re: osx è a 64 bit, perchè photoshop no?
            si, perchè dio e il secondo maggior azzionista della Abode :D
          • nome e cognome scrive:
            Re: osx è a 64 bit, perchè photoshop no?
            - Scritto da: Sgabbio
            si, perchè dio e il secondo maggior azzionista
            della Abode
            :D :D
          • Sgabbio scrive:
            Re: osx è a 64 bit, perchè photoshop no?
            vedo che hai capito perchè le alternative a photoshop sono sconosciute a molti :D
          • nome e cognome scrive:
            Re: osx è a 64 bit, perchè photoshop no?
            - Scritto da: Sgabbio
            vedo che hai capito perchè le alternative a
            photoshop sono sconosciute a molti
            :Dsi: perchè il livello qualitativo non è altrettanto alto :)non ho capito perchè ti sta antipatica adobe, cos'ha fatto di sbagliato e se lavori nell'industria grafica o sei semplicemente un appassionato.
          • Sgabbio scrive:
            Re: osx è a 64 bit, perchè photoshop no?
            personalmente non mi ha fatto niente, l'unica cosa che mi ha fatto arrabbiare e da quando ha comprato micromedia, accudendo i programmi suoi concorrenti, eccetto dreamviwer per ovvi motivi e aver trasformato il plug in del flash in una schifezza di pesantezza e buggosita, se lo usi sotto linux.Per altre cose la stimo, anche perchè nonostante photoshop sia in una posizione dominante, il file nativo usato per i suoi lavori, sono implementabili liberamente (se non sbaglio).
          • JJLetho scrive:
            Re: osx è a 64 bit, perchè photoshop no?
            io non ti risponderò finchè non impari a scrivere in italiano....e i nomi giusti delle cose
          • FinalCut scrive:
            Re: osx è a 64 bit, perchè photoshop no?
            - Scritto da: Sgabbio
            bhe, non credo che photoshop sia l'unico nella
            piazzaho detto che surclassi il vecchio prodotto (Photoshop)... trovamene uno... a me viene in mente solo Shake per qualità e potenza, se solo avesse una GUI meno da mal di pancia ed il CMYK....Comunque poi non è che la CS4 su Mac non girerà ed è assurdo pensare di usare Vita su Mac. Semplicemente gli utenti Mac useranno la CS4 come usano la CS3 ... a 32 bit...(apple)(linux)
          • Sgabbio scrive:
            Re: osx è a 64 bit, perchè photoshop no?
            hmmm ma non avevano detto che sarà solo a 64bit e solo per vista ?
          • FinalCut scrive:
            Re: osx è a 64 bit, perchè photoshop no?
            - Scritto da: Sgabbio
            hmmm ma non avevano detto che sarà solo a 64bit e
            solo per vista
            ?sbagliato, rileggiti l'articoloPhotoshop CS4 a 32 bit per MacPhotoshop CS5 a 64/32 bit per Mac (non credo segheranno i 32)(linux)(apple)forse è più chiaro qui:http://www.macitynet.it/macity/aA31736/index.shtml
          • Sgabbio scrive:
            Re: osx è a 64 bit, perchè photoshop no?
            non devo più leggere PI appena "sfornato" faccio troppi svarioni
          • nome e cognome scrive:
            Re: osx è a 64 bit, perchè photoshop no?
            - Scritto da: FinalCut
            a me viene in
            mente solo Shake per qualità e potenza, se solo
            avesse una GUI meno da mal di pancia ed il
            CMYK....perdona l'ignoranza, non mi occupo di post produzione video e da quello che leggo questo shake è un plugin di final cut... sto dicendo stronzate??(anonimo)
          • FinalCut scrive:
            Re: osx è a 64 bit, perchè photoshop no?
            - Scritto da: nome e cognome
            - Scritto da: FinalCut

            a me viene in

            mente solo Shake per qualità e potenza, se solo

            avesse una GUI meno da mal di pancia ed il

            CMYK....

            perdona l'ignoranza, non mi occupo di post
            produzione video e da quello che leggo questo
            shake è un plugin di final cut... sto dicendo
            stronzate??(anonimo)emh... si... ci hanno fatto la trilogia del signore degli anelli.Shake serve a fare compositing, correzioni colori e FX, quindi il 90% di quello che fa Photoshop solo che lo fa per un video.FinalCut arriva dopo (post) Shake ecco perchè si chiama post-produzione.Shake renderebbe obsoleto Photoshop in 2 secondi, peccato per la GUI che è da manicomio.http://www.apple.com/it/shake/
          • nome e cognome scrive:
            Re: osx è a 64 bit, perchè photoshop no?
            - Scritto da: FinalCut
            FinalCut arriva dopo (post) Shake ecco perchè si
            chiama
            post-produzione.

            Shake renderebbe obsoleto Photoshop in 2 secondi,
            peccato per la GUI che è da
            manicomio.

            http://www.apple.com/it/shake/ah grazie per le delucidazioni :) senti, ma quindi con shake puoi anche importare immagini (tif, jpg etc) e lavorarci sopra? domani mi leggo un pò il link che mi hai passato. certo che senza il supporto alla quadricromia...
          • FinalCut scrive:
            Re: osx è a 64 bit, perchè photoshop no?
            - Scritto da: nome e cognome
            - Scritto da: FinalCut

            FinalCut arriva dopo (post) Shake ecco perchè si

            chiama

            post-produzione.



            Shake renderebbe obsoleto Photoshop in 2
            secondi,

            peccato per la GUI che è da

            manicomio.



            http://www.apple.com/it/shake/

            ah grazie per le delucidazioni :) senti, ma
            quindi con shake puoi anche importare immagini
            (tif, jpg etc) e lavorarci sopra? domani mi leggo
            un pò il link che mi hai passato. certo che senza
            il supporto alla
            quadricromia...si, hai presente il Photomerge di Photoshop? Shake fa lo stesso ma con dei filmati al posto delle foto. Ha un modulo di morph che fa impressione, una correzione colore fantascientifica rispetto a Photoshop.ripeto... il problema è la GUI :'(:'(:'(:'( è da matti... troppo *nix!!!(linux)(apple)
          • Teo_ scrive:
            Re: osx è a 64 bit, perchè photoshop no?
            - Scritto da: FinalCut
            si, hai presente il Photomerge di Photoshop?
            Shake fa lo stesso ma con dei filmati al posto
            delle foto. Ha un modulo di morph che fa
            impressione, una correzione colore
            fantascientifica rispetto a
            Photoshop.

            ripeto... il problema è la GUI :'(:'(:'(:'( è da
            matti... troppo
            *nix!!!Io Shake lo usavo anche per la correzione di foto quando era ancora della Nothing Real e in PhotoShop non erano disponibili certe funzioni e lo trovavo molto comodo avere la visualizzazione dei nodi per capire che filtri stava applicando.Mi viene in mente ora che di Apple cè Color (www.apple.com/finalcutstudio/color/) che dovrebbe ragionare in maniera simile, ma ora non mi serve Final Cut Studio e mi "accontento" di Aperture.
          • FinalCut scrive:
            Re: osx è a 64 bit, perchè photoshop no?
            - Scritto da: Teo_
            Mi viene in mente ora che di Apple cè Color
            (www.apple.com/finalcutstudio/color/) che
            dovrebbe ragionare in maniera simileSi il motore è lo stesso di shake ma è integrato talmente tanto in Final Cut Pro che non potresti usarlo con le foto come puoi fare su Shake.Shake comunque non è mica morto (ancora)http://www.apple.com/shake/Vedremo cosa uscirà al suo posto....
          • Teo_ scrive:
            Re: osx è a 64 bit, perchè photoshop no?
            - Scritto da: FinalCut
            - Scritto da: Teo_
            Shake comunque non è mica morto (ancora)
            http://www.apple.com/shake/

            Vedremo cosa uscirà al suo posto....499$? È sceso un filino di prezzo: la licenza che avevamo era costata intorno ai dieci milioni di lire al tempo e li valeva tutti.Quasi quasi, prima che muoia ne prendo una copia: non lavevo più valutato cambiando lavoro e lasciando i video per questioni di costi, ma visto il prezzaccio, un pensierino ce lo faccioEdit: [mi sono fatto prendere dal prezzaccio da discount. È un ottimo prodotto e lo potrei usare per il mio lavoro, ma in realtà ho già gli strumenti adeguati e a meno che mi metta a fare cose molto ripetitive (e lì con un paio di monitor si viaggia), non sarebbe giustificapbile il guadagno di produttività.]-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 04 aprile 2008 21.10-----------------------------------------------------------
          • Nome e cognome scrive:
            Re: osx è a 64 bit, perchè photoshop no?
            Caro mio, si vede proprio che non sei un grafico
    • ciufciuf scrive:
      Re: osx è a 64 bit, perchè photoshop no?
      - Scritto da: gino
      ma sono fumati?
      leopard come sistema è SOLO a 64 bit!!!
      perchè costringono un programma ad essere emulato
      quando non ce ne sarebbe
      bisogno?e come mai attendono ora per passare a cocoa?
      • Sgabbio scrive:
        Re: osx è a 64 bit, perchè photoshop no?
        i casi sono 2:1 dormono negli allori e non avendo un concorrente temibile se ne sono sbattutti altamente 2 accordi sottobanco con microsoft
        • ciufciuf scrive:
          Re: osx è a 64 bit, perchè photoshop no?
          - Scritto da: Sgabbio
          i casi sono 2:

          1 dormono negli allori e non avendo un
          concorrente temibile se ne sono sbattutti
          altamente


          2 accordi sottobanco con microsofto le 2 dato che cocoa non è "roba" recentissima
          • Sgabbio scrive:
            Re: osx è a 64 bit, perchè photoshop no?
            infatti, se non erro Cocoa è nato propio quando arrivo OSX.
          • Teo_ scrive:
            Re: osx è a 64 bit, perchè photoshop no?
            - Scritto da: Sgabbio
            infatti, se non erro Cocoa è nato propio quando
            arrivo
            OSX.Se non ricordo male, lavevano a disposizione un anno prima della distribuzione di Mac OS X.
          • ciufciuf scrive:
            Re: osx è a 64 bit, perchè photoshop no?
            - Scritto da: Teo_
            - Scritto da: Sgabbio

            infatti, se non erro Cocoa è nato propio quando

            arrivo

            OSX.
            Se non ricordo male, lavevano a disposizione un
            anno prima della distribuzione di Mac OS
            X.beh è comunque dalla beta pubblica che se ne parlava e che tanti sviluppatori poi hanno sviluppato in quel senso
      • FDG scrive:
        Re: osx è a 64 bit, perchè photoshop no?
        - Scritto da: ciufciuf
        e come mai attendono ora per passare a cocoa?Perché è un costo che avrebbero preferito evitare. Ma Apple spinge su Cocoa ed ha chiarito che Carbon a lungo andare morirà.
        • ciufciuf scrive:
          Re: osx è a 64 bit, perchè photoshop no?
          - Scritto da: FDG
          - Scritto da: ciufciuf


          e come mai attendono ora per passare a cocoa?

          Perché è un costo che avrebbero preferito
          evitare. Ma Apple spinge su Cocoa ed ha chiarito
          che Carbon a lungo andare
          morirà.beh questo è anni che lo si sa.alla luce delle performance non sempre all'altezza delle ultime versioni, potevano muoversi prima con il porting cocoa
    • FDG scrive:
      Re: osx è a 64 bit, perchè photoshop no?
      - Scritto da: gino
      ma sono fumati?
      leopard come sistema è SOLO a 64 bit!!!
      perchè costringono un programma ad essere emulato
      quando non ce ne sarebbe
      bisogno?E' un'applicazione Carbon molto grossa da convertire in Cocoa. Non è un'impresa da poco.
      • ciufciuf scrive:
        Re: osx è a 64 bit, perchè photoshop no?
        - Scritto da: FDG
        - Scritto da: gino


        ma sono fumati?

        leopard come sistema è SOLO a 64 bit!!!

        perchè costringono un programma ad essere
        emulato

        quando non ce ne sarebbe

        bisogno?

        E' un'applicazione Carbon molto grossa da
        convertire in Cocoa. Non è un'impresa da
        poco.beh ma chi prima inizia...poi ovvio se loro speravano di guadagnare al max dalla rendita di posizione che gli permette PS...ma il problema lo hanno solo rimandato.
Chiudi i commenti