Opera 7 tappa i buchi, acquista la voce

In giornata Opera Software rilascerà una versione aggiornata del proprio browser che corregge alcune voragini di sicurezza. Ieri ha invece debuttato un add-on per Opera per il supporto delle applicazioni vocali


Oslo (Norvegia) – L’ultima versione del noto browser Web sviluppato dalla norvegese Opera Software, la 7.0 , contiene cinque vulnerabilità di sicurezza, fra cui alcune di grave entità.

Le cinque falle sono state descritte dalla società di sicurezza GreyMagic in altrettanti advisory rilasciati sul proprio sito Web. Le vulnerabilità classificate ad alto rischio sono tre e permettono, secondo GreyMagic, “il pieno accesso in lettura al file system dell’utente, inclusa la capacità di visualizzare il contenuto delle cartelle, leggere file e accedere alle e-mail”.

Tutte le falle più importanti sono relative al modello di sicurezza cross-domain adottato di default da Opera 7, un sistema che, secondo GreyMagic, risulta “inadeguato” e rende possibile, per gli aggressori, sfruttare alcune brecce per accedere ai file locali e infettare il sistema.

Una falla, in particolare, è considerata “devastante” perché potrebbe essere sfruttata da un aggressore per installare cavalli di Troia sul computer della vittima.

“Queste tre falle, combinate, rendono assai semplice (per un aggressore, NdR) sfruttare qualsiasi documento che usa degli script, incluse le risorse locali del tipo file:// , per avere accesso all’hard disk dell’utente”.

Opera Software ha già annunciato il rilascio, in giornata, di una nuova versione di Opera 7 che dovrebbe risolvere tutte le vulnerabilità scoperte da GreyMagic.

Nel frattempo la società norvegese ha rilasciato, insieme a IBM, il “Multimodal Browser and Toolkit”, un software che permetterà agli sviluppatori di costruire applicazioni “multimodal” basate sulla raccomandazione del W3C chiamata “XHTML+Voice (X+V)”. Questo standard definisce un’interfaccia ad alto livello per la navigazione delle pagine Web attraverso la voce (telefono) e altre forme d’interazione, come keypad e penne.

La tecnologia multimodal rappresenta uno standard unificato per la telefonia, le applicazioni di sintesi vocali, le interfacce grafiche e altre forme d’interazione disponibili per una vasta gamma di dispositivi, dai PC ai PDA.

Il kit rilasciato da Opera Software permetterà alla versione 7 del proprio browser di visualizzare le pagine scritte nel markup language di X+V.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • pippo75 scrive:
    bello o brutto
    il java rimane un linguaggi di programmazione come lo sono il c, il basic, il cobol (c'e' gente che lo usa ancora con soddisfazione).un linguaggio di programmazione non è un personaggio in cerca di rivoluzione, ma solamente un insieme di regole che descriviono la sua struttura, difficilmente morira' al limite verrà utilizzzato dai famosi 4 gatti.L'idea di base era anche buona, scrivere un programma che giri su tutte le piattaforme, peccato che è dai tempi del fortran che c'e' in giro quest'idea (i linguaggi ad alto livello sono nati apposta, il pascal se non erro lo chiamava p-code il suo pseudo eseguibile). Purtroppo ogni piattaforma è incompatibile con le altre e vuole fare valere le proprie qualità (che in genere sono incompatibili con le altre piattaforme)All'utente medio non interessa se il programma è scritto in java in pascal oppure in qualsiasi altro linguaggio, basta che funzioni e non dia problemi.Un programma scritto bene in java va, un programma scritto male in java da problemi, ma questo vale anche per gli altri linguaggi.Se ci dovesse essere poi la compilazione in tempo reale (prima dell'esecuzione) anche il problema della velocità sara' minore.Resta poi il problema della compatibilità delle varie versioni di java e la portabilità tra i vari sistemi (che potrebbe portare a un appiattimento delle caratteristiche).fine dei pensieriniciaoW il Delphi 2.01 ed il TP 3.01non c'entra ma volevo dirlo
    • baroncelli scrive:
      Re: bello o brutto

      Se ci dovesse essere poi la compilazione in
      tempo reale (prima dell'esecuzione) anche il
      problema della velocità sara' minore.!!! Ma c'è quasi da quando esiste java!?!
  • Anonimo scrive:
    Java è il futuro, mettetevelo nella zucc
    ho letto molti post dove ho percepito astio nei confronti di Java; a parte i mega-pregiudizi e l'ingoranza diffusa vi raccomando di imparare a usare classi e gui in modo da essere pronti alla domanda del vostro cliente e/o datore di lavoro che vi chiederà: "..me lo faccia in Java"Alla M$ non rimane che crearsi una JVM nuova che funzi altrimenti perde un gran treno!
  • Anonimo scrive:
    Basta sentire Goslin ...
    Basta leggere le parole di Goslin (http://news.com.com/2008-1082-817522.html) per capire quanto siano divenuti approssimativi in SUN. A parte la confusione fra C++ e C#, spara ca**ate a gogo. Del resto, se commenti una tecnologia senza neppure averla studiata o guardata minimamente.Delirio...
    • maks scrive:
      Re: Basta sentire Goslin ...

      Basta leggere le parole di Goslin
      (http://news.com.com/2008-1082-817522.html)
      per capire quanto siano divenuti
      approssimativi in SUN. A parte la confusione
      fra C++ e C#, spara ca**ate a gogo.

      Del resto, se commenti una tecnologia senza
      neppure averla studiata o guardata
      minimamente.

      Delirio...a me ste cose fanno abbastanza incazzare!!!avete mai sentito Stroustrup criticare gil altri linguaggi e dire il C++ e' migliore per questo, questo e quest altro motivo?io ai dev days MS non ho mai sentito nominare java, ne per denigrarlo, ne per dire che .net e' meglio, ne per fare un confronto.Mi sembra una grave forma di complesso di inferiorita' quella di dover sempre rimarcare i punti forti della propria creatura confrontandola con i deboli delle altre...Eppoi, da che mondo e' mondo, l'imitazione e' la piu' grande delle lusinghe.ciao
      • Anonimo scrive:
        Re: Basta sentire Goslin ...

        a me ste cose fanno abbastanza incazzare!!!uguale per me il monopolio della M$ che compra le concorenti..
        avete mai sentito Stroustrup criticare gil
        altri linguaggi e dire il C++ e' migliore
        per questo, questo e quest altro motivo?è vero, il sig. Stroustrup è una brava persona
        io ai dev days MS non ho mai sentito
        nominare java, ne per denigrarlo, ne per
        dire che .net e' meglio, ne per fare un
        confronto....perchè è facile da usare con tutte le piattaforme e quindi non è compatibile con la politica aziendale
        Mi sembra una grave forma di complesso di
        inferiorita' quella di dover sempre
        rimarcare i punti forti della propria
        creatura confrontandola con i deboli delle
        altre...il complesso di inferiorità è diffuso tra quelli che usano Win e pensano che sia il migliore e inimitabile (o perchè è l'unico so che sanno installare)
        Eppoi, da che mondo e' mondo, l'imitazione
        e' la piu' grande delle lusinghe.Se ti piace essere limitato mentale usando software chiusi fatti tuoi! adieutom
        • maks scrive:
          Re: Basta sentire Goslin ...


          a me ste cose fanno abbastanza
          incazzare!!!
          uguale per me il monopolio della M$ che
          compra le concorenti..
          che cazzo c'entra?

          avete mai sentito Stroustrup criticare gil

          altri linguaggi e dire il C++ e' migliore

          per questo, questo e quest altro motivo?
          è vero, il sig. Stroustrup è una brava
          persona
          appuntoGoslin a me sembra solo un rosicone...uno che si vanta di usare emacs da 23 anni ma poi dice "e' possibile che questo sia il massimo che possiamo dare ai programmatori?"ma allora che lo usi a fa?perche' non hai fatto qualcosa di meglio negli ultimi 23 anni?

          io ai dev days MS non ho mai sentito

          nominare java, ne per denigrarlo, ne per

          dire che .net e' meglio, ne per fare un

          confronto.
          ...perchè è facile da usare con tutte le
          piattaforme e quindi non è compatibile con
          la politica aziendale
          ovvero?di solito se uno parla di cio' che ha fatto, non ne parla "in confronto a.." se io ti parlo di una mia opera, ti ilustro la mia operala prima cosa che ti dico _non_ e' "l'opera di tizio e' la copia della mia, senza le cose buone della mia..."dimostrerei di avere un complesso nei confronti di tizioo che effettivamente tizio ha fatto qualcosa meglio di me, e la gente se ne e' accorta.

          Mi sembra una grave forma di complesso di

          inferiorita' quella di dover sempre

          rimarcare i punti forti della propria

          creatura confrontandola con i deboli delle

          altre...
          il complesso di inferiorità è diffuso tra
          quelli che usano Win e pensano che sia il
          migliore e inimitabile (o perchè è l'unico
          so che sanno installare)
          quindi java su windows tu non l'hai mai visto?websphere o bea su windows non ci girano?e poi che cazzo c'entra windows adesso?il mio era un discorso al di fuori degli OS o degli schieramentise vuoi tirare a forza windows nel discorso, fallo purema ci fai ben magra figura

          Eppoi, da che mondo e' mondo, l'imitazione

          e' la piu' grande delle lusinghe.
          Se ti piace essere limitato mentale usando
          software chiusi fatti tuoi! da cosa lo evinci?dal fatto che non hai capito la frase?te la spiego.. con quelli come te ci vuole pazienzail fatto che abbiate limitate capacita' cerebrali non vuol dire che vi si debba schifare...la mia frase voleva solo dire che _se_ Goslin e' cosi' convinto che lo abbiano copiato, dovrebbe esserne fiero, perche' se ti copiano, vuol dire che hai fatto qualcosa di buono.ma poi java sarebbe open e free?da quando?ciao cocco
      • Anonimo scrive:
        Re: Basta sentire Goslin ...
        - Scritto da: maks
        Eppoi, da che mondo e' mondo, l'imitazione
        e' la piu' grande delle lusinghe.figuriamoci far passare l'imitazione per innovazioneMicrosoft non inventa granché (neanche la menzogna, anche se ne sembra la paladina)
        • Anonimo scrive:
          Re: Basta sentire Goslin ...


          Eppoi, da che mondo e' mondo, l'imitazione

          e' la piu' grande delle lusinghe.

          figuriamoci far passare l'imitazione per
          innovazione

          Microsoft non inventa granché (neanche la
          menzogna, anche se ne sembra la paladina)aridaie...ma siete monomaniaci?ma in ogni post dovete metterci sempre Microsoft?e' una fobia la vostra?sinceramente non capisco....
  • Anonimo scrive:
    SUN spara le sue ultime cartucce
    Da come vanno le azioni e dalla grande quantità di licenziamenti in atto in SUN penso che se non arriva MS a dargli un pò di soldi e notorietà, la SUN sarà presto comprata da qualche passante....E' strano come questa società se la prenda tanto con MS quando chi gli sta fregando il mercato dei server si chiamano IBM e HP
    • Anonimo scrive:
      Re: SUN spara le sue ultime cartucce
      - Scritto da: Anonimo
      Da come vanno le azioni e dalla grande
      quantità di licenziamenti in atto in SUN
      penso che se non arriva MS a dargli un pò di
      soldi e notorietà, la SUN sarà presto
      comprata da qualche passante....

      E' strano come questa società se la prenda
      tanto con MS quando chi gli sta fregando il
      mercato dei server si chiamano IBM e HP
      Ma per SUN e' ormai diventata una dipendenza, prendersela con MS. Se tutti i soldi che ha speso in cause e contro-cause, li avesse investiti meglio nel FARE le cose, forse adesso ne avrebbe meno di problemi.
      • Anonimo scrive:
        Re: SUN spara le sue ultime cartucce

        Ma per SUN e' ormai diventata una
        dipendenza, prendersela con MS. Se tutti i
        soldi che ha speso in cause e contro-cause,
        li avesse investiti meglio nel FARE le cose,
        forse adesso ne avrebbe meno di problemi.Non sanno più farne, è li il problema. E poi, molto più redditizzio vincere cause sull'unda dell'emozione
    • Anonimo scrive:
      Re: M$ spara le sue ultime cartucce
      - Scritto da: AnonimoM$ è alle corde legali, e sta sparando le sue ultime cartucce prima di essere travolta dalla caduta dei suoi bastioni monopolistici.
      E' strano come questa società se la prenda
      tanto con MS quando chi gli sta fregando il
      mercato dei server si chiamano IBM e HPè strano che ti sembri strano, piuttosto:come è noto (ma forse non a te) microsoft è stata condannata come monopolista distruttore di concorrenza sul mercato _desktop_(per violazione di 2 articoli dello Sherman Act, appartenente alla legislazione antitrust USA). Dallo svolgimento del dibattimento è risultato che uno dei soggetti-vittima di microsoft è proprio sun.Sun, quindi ha tutto il diritto ad essere risarcita, perchè microsoft ha avuto un comportamento criminale: per tale è stata condannata.Sul mercato server, come è noto (ma firse non a te) c'è una vera concorrenza, invece.
      • Anonimo scrive:
        Re: M$ spara le sue ultime cartucce

        M$ è alle corde legali, e sta sparando le
        sue ultime cartucce prima di essere travolta
        dalla caduta dei suoi bastioni
        monopolistici.ti e' caduto il kefiah
      • Anonimo scrive:
        Re: M$ spara le sue ultime cartucce

        Sun, quindi ha tutto il diritto ad essere
        risarcita, perchè microsoft ha avuto un
        comportamento criminale: per tale è stata
        condannata.e per tale condanna ha gia' pagato 20 milioni di dollari a Sun
      • Anonimo scrive:
        Re: M$ spara le sue ultime cartucce
        Forse non ti e' chiara la differenza tra hardware e software. Torna a pagina uno del libro "informatica for dummies".
  • Anonimo scrive:
    basta con java non se ne può più
    eravamo riusciti a eliminare java da xp ed ecco che questo cancro sotto forma di linguaggio ritorna ad avvelenare il nostro amato xp. cosa dovremo fare per evitare il suo mefitico influsso booo, ormai a cosa serve java, si e vero i primi tempi in cui usavo xp, i siti javati mi davano problemi ma ora che il flash impera, e l'applet asciuga cpu e stata bandita e un piacere navigare per i siti e non vedere + quelle applettine scassa marrun. facciamo un comitato, assediamo la sede della sun al grido basta con java, basta al mito scrivi una volta (debugga su tutte le architetture)
    • baroncelli scrive:
      Re: basta con java non se ne può più

      cosa dovremo fare per evitare il suo
      mefitico influsso booo, ormai a cosa serve
      java, si e vero i primi tempi in cui usavo
      xp, i siti javati mi davano problemi ma ora
      che il flash impera, e l'applet asciuga cpu
      e stata bandita e un piacere navigare per i
      siti e non vedere + quelle applettine scassa
      marrun. Uhm. A parte che java serve molto di più per fare applicazioni reali che applet, ma anche le applet non sono male: prova a fare questo in flashhttp://www.demicron.com/gallery/seamaster3d.html(e ho preso il primo esempio che mi capitava, anche www.thebrain.com non è male)(n.b.: hai bisogno di java 2, http://java.sun.com/getjava )
      • Anonimo scrive:
        Re: basta con java non se ne può più
        Infatti mi chiedo la stessa cosa: ma chi lo dice che Java è morto e che serve solo a fare Applet? Mi sto avvicinando adesso a questo linguaggio e per quel poco che ho appreso finora ho capito che è veramente molto ben strutturato oltre che fortemente tipizzato. Che sia pesantino è vero, ma è lo scotto che devi pagare per un'applicazione multipiattaforma.Ciocco
        • Anonimo scrive:
          Re: basta con java non se ne può più
          - Scritto da: Anonimo
          Infatti mi chiedo la stessa cosa: ma chi lo
          dice che Java è morto e che serve solo a
          fare Applet? Mi sto avvicinando adesso a
          questo linguaggio e per quel poco che ho
          appreso finora ho capito che è veramente
          molto ben strutturato oltre che fortemente
          tipizzato. Che sia pesantino è vero, ma è lo
          scotto che devi pagare per un'applicazione
          multipiattaforma.
          Cioccoquello che non capisci e che si il linguaggio e ben fatto (ma non moderno csharp lo è molto di più), e tutta l'infrastuttura costruita attorno che non va, e che serve per utilizzare questo linguaggio in situazioni dove non e assolutamente portato, e che richiedono per essere efficienti, soluzioni molto più legate all'architettura hw su cui il tutto deve girare.
          • baroncelli scrive:
            Re: basta con java non se ne può più

            quello che non capisci e che si il
            linguaggio e ben fatto (ma non moderno
            csharp lo è molto di più), e tutta
            l'infrastuttura costruita attorno che non
            va, e che serve per utilizzare questo
            linguaggio in situazioni dove non e
            assolutamente portato, e che richiedono per
            essere efficienti, soluzioni molto più
            legate all'architettura hw su cui il tutto
            deve girare.Esempi, prego.
      • Anonimo scrive:
        Re: basta con java non se ne può più
        - Scritto da: baroncelli
        Uhm. A parte che java serve molto di più per
        fare applicazioni reali che appletLo dicevano anche dieci anni fa su FIDOnet. E giù tutti a buopunzoni ad adorare java, il linguaggio che li liberava dai puntatori (se non li sapete usare...), dalla gestione della memoria (Eiffel lo fa da un pezzo, e molto meglio), che avrebbe fatto sparire il C++ (ROFL !), che avrebbe rinnovato i paradigmi OO (infatti gli mancano appena appena le evoluzioni degli ultimi 10 anni, incluso il programming by contract...) io ridevo allora e rido ancora di gusto ogni volta che si parla di 'sta ciofeca di java.Se poi puoi farmi qualche esempio sensato di "applicazioni reali" fatte in java che abbiano poco, o nulla, a che vedere col solito squallido mondo *net o con quei quattro balocchi embedded consumer che lo supportano (siamo all'assurdo: si fa un hardware strano per supportare un linguaggio esistente, anziché il contrario come sempre avviene), sono qui e prendo nota...
        • Anonimo scrive:
          Re: basta con java non se ne può più
          - Scritto da: baroncelli
          Ecco un simpatico amante dei linguaggi di
          programmazione. Esistono estensioni per la
          programmazione by contract, ma non le usa
          nessuno.Nessuno nel tuo settore (e si vede).Nelle EN50128 e correlati il Design by Contract è Highly Recommended o Mandatory, secondo la classe operativa. Mai dire mai...Ribadisco che java è la negazione di tutto il progresso OOD/OOP degli ultimi 10 anni (almeno). Niente DbC, niente ereditarietà multipla, niente overloading (l'hanno salvato come indispensabile perfino in Embedded C++ e Numerical C !!!), niente aspect oriented programming. Se poi hai voglia di fare un panegirico di quelle oscene wrapper classes... faceva già ridere in confronto ai linguaggi "tradizionali" (Eiffel se lo mangia vivo, se restiamo alla OOP pura), oggi poi che c'è C# e tutta l'allegra banda del .net ECMA335 è diventato inutile anche nel suo ambito elettivo: serverini, serveroni, n-tier e ovviamente lo strombazzatissimo mondo *net. [segue elenco di casa Sun]Interessante, ma potrei elencare altrettante applicazioni RM-COBOL o Pidgin Algol ancora in giro, perfettamente funzionanti ed altrettanto lodate dai rispettivi supporter.Non hai qualcosa di più convincente ? Il fatto che un browser "ti sembri veloce" non ha molto a che vedere con le prestazioni effettive del linguaggio e di tutta quella baraccata di runtime che si porta appresso.
          applicazioni embedded: settore in
          particolare sviluppo a causa delle ultime
          generazioni di telefonini implementanti i
          vari flavor di J2MEQui ti sei proprio dimenticato di aggiungere "embedded consumer". Embedded "e basta" è quello industriale, che esisteva anche 30 anni fa sotto forma di logica cablata...
          • baroncelli scrive:
            Re: basta con java non se ne può più

            Nessuno nel tuo settore (e si vede).Da cosa?
            Nelle EN50128 e correlati il Design by
            Contract è Highly Recommended o Mandatory,
            secondo la classe operativa. Mai dire mai...Mi fa piacere per le EN50128: programmare un sistema informativo aziendale con tecniche di assicurazione qualità di questo tipo comporterebbe, temo, dei tempi di implementazione che metterebbero fuori-business la maggior parte delle aziende che hanno bisogno di implementare rapidamente nuove funzionalità.
            (almeno). Niente DbC, niente ereditarietà
            multipla, niente overloading (l'hanno
            salvato come indispensabile perfino in
            Embedded C++ e Numerical C !!!), nienteGuarda: non mi viene da dirti nulla se non "mi fa piacere che a te piacciano queste cose e le utilizzi". La quantità di librerie e progetti open source che si utilizzano in un progetto qualunque realizzato in java è un perfetto esempio di riuso, che mi pare ottenga perfettamente la maggior parte degli scopi che si prefigge la progettazione object oriented. Un linguaggio di prgrammazione può essere un ottimo strumento (pragmaticità) o una stupenda avventura intellettuale. Io uso un ottimo strumento, e cerco avventure, intellettuali e non, altrove. Non tutti fanno così.
            aspect oriented programming. Se poi haiQuesto non è per niente vero.
            voglia di fare un panegirico di quelle
            oscene wrapper classes... Guarda: ho visto tante di quelle oscenità realizzate in contesti C++ a causa della non-standardizzazione che te le raccomando.
            "tradizionali" (Eiffel se lo mangia vivo, se
            restiamo alla OOP pura), Ma infatti la gente che si è scongelata negli ultimi 10 anni di solito si preoccupa anche di altri parametri, quando deve costruire un sistema, rispetto alla OOP pura...
            oggi poi che c'è C#
            e tutta l'allegra banda del .net ECMA335 è
            diventato inutile anche nel suo ambito
            elettivo: serverini, serveroni, n-tier e
            ovviamente lo strombazzatissimo mondo *net.Sento un leggerissimo alone di frustrazione, al riguardo, e mi dispiace, perché in effetti non è carino, che tutti i soldi degli ultimi 15 anni siano finiti in questo settore. Ma c'è del buono, ed il tuo atteggiamento da purista ti fa perdere molto, dal mio punto di vista...
            Interessante, ma potrei elencare altrettante
            applicazioni RM-COBOL o Pidgin Algol ancora
            in giro, perfettamente funzionanti ed
            altrettanto lodate dai rispettivi supporter.Sono contento per te.
            Non hai qualcosa di più convincente ? Il
            fatto che un browser "ti sembri veloce" non
            ha molto a che vedere con le prestazioni
            effettive del linguaggio In effetti: per quello ci sono i benchmark. E se ti interessano i benchmark ti mando qualche link. Le performance percepite sono ciò che ha fatto dire alla gente per anni "java è lento" perché si ricordavano la prima applet che avevano visto nel 1997: le performance percepite, in un'applicazione desktop, sono TUTTO, o molto.
            e di tutta quella baraccata di runtime che si porta appresso.Sono certo che ne avrai una conoscenza approfondita, e rispetto questo tuo giudizio motivato...
            Qui ti sei proprio dimenticato di aggiungere
            "embedded consumer". Embedded "e basta" è
            quello industriale, che esisteva anche 30
            anni fa sotto forma di logica cablata...è vero. E allora? Nel senso, a parte il fatto che godi a fare questo tipo di precisazioni inutili e pedanti cosa ciò aggiunge al tono della discussione? ;)
          • Anonimo scrive:
            Re: basta con java non se ne può più

            cose e le utilizzi". La quantità di librerie
            e progetti open source che si utilizzano in
            un progetto qualunque realizzato in java è
            un perfetto esempio di riuso, che mi pare
            ottenga perfettamente la maggior parte degli
            scopi che si prefigge la progettazione
            object oriented. Un linguaggio diMa cosa continuate a riusare ?Algortimi ? Pattern ?Ma qualcuno ci pensa ancora alleBusiness Rules ? Riutilizzate quelledagli Open Source ? O fate tuttiprogetti di calcolo astronomico perla Nasa...
          • Anonimo scrive:
            Re: basta con java non se ne può più

            Ma cosa continuate a riusare ?
            Algortimi ? Pattern ?
            no.... codicealla vecchia manieracopia & incollail massimo del riuso concesso dall'open source
          • Anonimo scrive:
            Re: basta con java non se ne può più
            - Scritto da: Anonimo

            Ma cosa continuate a riusare ?

            Algortimi ? Pattern ?



            no.... codice
            alla vecchia maniera
            copia & incolla
            il massimo del riuso concesso dall'open
            sourceGià, e poi hanno il coraggio di blaterare di "diffusione della conoscenza"... CUG, simtel, il freeware in genere (con sorgenti) esistevano da prima che torvalds andasse all'asilo. Ma mai che si veda una, dico UNA, specifica TRIO o VDM o OCL o Z... patetiche scuse di scopiazzatori di codice, altro che libera circolazione di idee, algoritmi, pattern.
          • baroncelli scrive:
            Re: basta con java non se ne può più

            all'asilo. Ma mai che si veda una, dico UNA,
            specifica TRIO o VDM o OCL o Z... patetiche
            scuse di scopiazzatori di codice, altro che
            libera circolazione di idee, algoritmi,
            pattern.Dai, ma dai, ma daiiiii!!! Ma si possono leggere di queste CAZZATE?!?!? Dimmi, dimmi a CHI, a CHI sarebbe servito, che sistemi come Linux, o Jakarta Tomcat, o JBoss, o Javagroups, o Hibernate, o FirebirdSQL, o MySQL, ecc. FOssero stati specificati in maniera formale... "scopiazzatori di codice"? Ti dò solo due possibilità: o sei un professore universitario di quelli che sono passati da un articolo di informatica teorica all'altro e non hanno MAI, ma dico MAI visto un sistema reale (ma mi stupirei, perché di solito i professori sono molto più rispettosi, nei confronti dell'open source) o uno stupidello universitario che ha appena fatto un esame di ingegneria del software il cui programma è indietro di 10 anni e non comprende in assoluto la possibilità stessa che del software scritto secondo un processo non rigidamente formalizzato possa essere valido. In entrambi i casi, permettimi di fare un commento alle tue stupidate: "ahahahahahahahahah".
          • Anonimo scrive:
            Re: basta con java non se ne può più
            - Scritto da: baroncelliNon ne hai azzeccata una, il che la dice lunga sulle tue capacità logico-deduttive.Se tu avessi un'idea più chiara del ruolo delle formalizzazioni e del loro ampissimo terreno d'incontro con la pratica dell'engineering, avresti anche notizia dell'ampio dibattito che da anni si tiene attorno all'opensource ed alla scarsa validità del suo modello di trasmissione del know-how e gestione dei progetti "a cappella".http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=311005P.S. Molti docenti e ricercatori hanno grande stima dell'OS nella misura in cui tale "licenza" consente loro di superare le enormi ristrettezze del budget per HW e SW e la mancanza di attenzione in cui langue la ricerca in generale. C'è poi una vaga, nebulosa assonanza con i principi di condivisione del sapere scientifico che superficialmente rende attraente la "filosofia" sottesa all'OS, questione su cui si può discettare all'infinito entrando il noiosi e poco interessanti dettagli, effimeri distinguo e capziosi sofismi di lana caprina. Il fatto è che si parla di due cose distinte e separate, che piaccia o meno è diverso NELLA SOSTANZA diffondere un teorema con dimostrazione, un algoritmo perfettamente formalizzato o piuttosto un cumulo di righe di software (scritte di solito in vanilla C come vent'anni fa) che "fanno qualcosa".Che non si tiri fuori ancora una volta la scusa che di altri software "è impossibile ottenere i sorgenti" per impieghi accademici e personalizzazioni spinte, che rivela una visione puerile e manichea del mondo IT come partizionato solamente tra microsoft e opensource. Andate una benedetta volta a cercarvi i listini dei RTOS commerciali (per tacere degli accademici) da sempre disponibili in sorgente, solo in minoranza royalty-based e con certificazioni varie full code coverage. A proposito di quest'ultimo argomento, chi ha il barbaro coraggio, con la scusa di inesistenti bug e backdoors, di pretendere di ficcanasare in sorgenti già certificati Posix 1003 PSE54, RTCS/DO o MIL-STD da enti scientifici sicuramente super partes non sa assolutamente di cosa parla, sta solo cercando scuse da arrampicata sugli specchi. A codice di quel genere, closed e certificato, che piaccia o meno ai "rivoluzionari" opensource, è affidata ogni giorno la vita e la sicurezza fisica di migliaia di persone, anche quella di chi fa tanti sofismi per un client di posta o un database della PA, siamo assai oltre la cultura del sospetto gratuito (indimostrabile) e la qualità da mercatino del software di massa.
          • Anonimo scrive:
            Re: basta con java non se ne può più
            - Scritto da: baroncelli
            E ti faccio notare come l'open
            source non veicoli "know-how", en passant,
            ma software.Il che stigmatizza la sua assoluta inutilità alla luce della "diffusione della conoscenza". Ne vuoi una dimostrazione semantica in FOL o ti accontenti di confrontare ad orecchio il motto del tuo beniamino RMS "Libera diffusione della conoscenza" e quanto hai appena scritto ?
            Sì, ma il limite è SOTTO quelle linee di
            codice, non SOPRA, come molto
            ingenuamente affermi. Sorprendente. Nella tua azienda, che si occupa di backend per transazioni finanziarie e simili, avete preso in mano un "coso" opensource da 300 kLOC che rispondeva perfettamente alle vostre esigenze senza riscrivere neppure una riga ? Questa dovresti scriverla a Marc Abrahams, non qui.

            è diverso NELLA SOSTANZA diffondere un

            teorema con dimostrazione, un algoritmo

            perfettamente formalizzato o piuttosto un

            cumulo di righe di software (scritte di

            solito in vanilla C come vent'anni fa) che

            "fanno qualcosa".
            E' ovvio che è diverso "nella sostanza": è
            altrettanto ovvio che progettare un
            application server, o anche solo un
            componente di infrastruttura, sulla base di
            specifiche formali, non varrebbe mai lo
            sforzo, mi stupisco anche solo di doverlo
            dire.Vedi sopra: se questa asserzione è vera, è corrispondentemente falsa quella che asserisce "l'opensource è libera diffusione della conoscenza". Tutto qui, hai fatto tutto da solo.
            Scusa, ti rendi conto che il thread parlava
            di JAVA, un sistema utilizzato
            prevalentemente per la costruzione di
            software per le imprese, software per i
            servizi web, software per il desktop e così
            via? Come già evidenziato sopra, le tue capacità logiche sono piuttosto carenti. Colpa della lunga abitudine a java ?In ogni caso, dato che ogni 3x2 sei lì a dar fiato alle chiarine per fare pubblicità all'opensource ed al tuo linguaggio preferito, forse è il caso che ogni tanto si riveda con occhio critico la vera natura dell'OS. Ovvero, mera distribuzione di sorgenti. Oppure solo i paladini della "RIVOLUZIONE" hanno titolo ad esprimersi, spacciando concetti ridicoli ed assurdi come la superlativa bellezza e coerenza di java o la rivoluzionaria novità del comunitarismo della "conoscenza" (che in realtà, abbiamo visto, si riduce a banale circolazione di sorgenti, tal quale si faceva meno pretenziosamente sugli archivi di Los Alamos, Sissa, simtel e quant'altri venti e passa anni fa) ?
          • cico scrive:
            Re: basta con java non se ne può più
            Amen.Ci voleva qualcuno che portasse la questionea questo livello, il software scritto male siaccumula e la maggior parte degli sviluppatoricontinua con discussioni che non portano alcunbeneficio.Grazie.
          • baroncelli scrive:
            Re: basta con java non se ne può più

            no.... codice
            alla vecchia maniera
            copia & incolla
            il massimo del riuso concesso dall'open
            sourceSpiacente, ma sei tremendamente ignorante.
          • Anonimo scrive:
            Re: basta con java non se ne può più


            no.... codice

            alla vecchia maniera

            copia & incolla

            il massimo del riuso concesso dall'open

            source
            Spiacente, ma sei tremendamente ignorante.ti invidioperche' tu sei possessore di verita'io invece ho dei dubbila mia e' un'affermazione, per quanto vuoi cruda, ma con un fondo di verita'l'open source si riutilizza in due modio importando qualche librearia C (e usando i vari wrapper verso altri linguaggi come perl o python) o riusando direttamente il codice con il copia e incollaLo stesso apache, progetto open source di enorme successo (benche non GPL) nella sua nuova versione e' stato interamente riscritto.Perche' quando le cose si fanno troppo complesse, il refactoring resta l'unica via percorribile.Non critico assolutamente l'open source per questo, ma e' una dato di fatto che dall'open ancora non e' giunta nessuna spinta all'innovazione, non tanto nella pratica reale, quanto nella forrmalizzazione di nuove idee.Non e' giunto dall'open source niente di paragonabile ad un nuovo UML o all'aspect programming o ai design patterns (che pure derivano dalla pratica).L'open source ha prodotto molto codice.Di cui la minima parte costruito con metodologie moderne, come l'oop ad esempio.Ma non ha prodotto una metodologia per il riuso di questo codice.Perche' nasce dalla spinta dell'esigenza.Devo accedere ad un db per fare un certo compito: - scrivo un'applicazione console - astraggo la parte di accesso ai dati in una libreria (ma con miei canoni, senza un api stabilita a priori) - ci aggiungo un front end graficoquando un'altra persona avra' un'esigenza simile alla mia cosa fara?prima provera' a scrivere l'applicazione di suopoi vedra' la mia libreria, che non andra' bene per il suo scopo, perche' io l'ho progettata per un altro contesto e non l'avro' sufficentemente generalizzata, la estendera' modificando DIRETTAMENTE il codice e cosi' via...tutto questo porta a caosche non e' per forza un male.Ma i progetti migliori sono quelli "controllati dall'alto" come il kernel, in cui i checkin vengono valutati da poche persone che decidono se accettare o no, oppure i grandi progetti finanziati come gnome o kde.
          • baroncelli scrive:
            Re: basta con java non se ne può più

            perche' tu sei possessore di verita'
            io invece ho dei dubbima per piacere: subito sotto fai una serie di affermazioni totalmente risibili e totalmente "trancianti", se avessi dei dubbi ti guarderesti bene dall'esplicitarle, o perlomeno useresti dei moderatori e dei correttivi
            l'open source si riutilizza in due modi
            o importando qualche librearia C (e usando i
            vari wrapper verso altri linguaggi come perl
            o python) o riusando direttamente il codice
            con il copia e incolla?!?!?!?!?!?!?!?!?!?!?!?!?!?!?!?!?!?!?scusa, ma davvero, sei completamente ignorante, lo ribadiscoDa dove ti è scaturita questa delirante illusione di alternative?!?
            Lo stesso apache, progetto open source di
            enorme successo (benche non GPL) nella sua
            nuova versione e' stato interamente
            riscritto. Perche' quando le cose si fanno troppo
            complesse, il refactoring resta l'unica via
            percorribile.Ecco: mi spiace dirtelo, ma è qui che riveli quanto poco tu capisca di quello di cui tu stesso stia parlando.1) refactoring e "completamente riscritto" sono una contraddizione in termini. Refactoring non vuol dire "riscrivere completamente", ma: "Refactoring is a technique to restructure code in a disciplined way" (definizione sintetica di martin fowler). Quando devi ristrutturare la casa, tu la butti giù per intero e ti armi di cazzuola e mattoni per ricostruirla?2) apache non è stato riscritto perché fosse "troppo complesso" e nessuno ci capisse niente: è che quando un'architettura è consolidata, non sempre è opportuno cercare di farla evolvere per refactoring successivi, ma può essere preferibile riprogettarla per intero.
            Non critico assolutamente l'open source per
            questo, ma e' una dato di fatto che
            dall'open ancora non e' giunta nessuna
            spinta all'innovazione, non tanto nella
            pratica reale, quanto nella forrmalizzazione
            di nuove idee.E' un dato di fatto?!?!? Ma se OGNI GIORNO, progetti open source come Jboss mettono il cosiddetto "pepe al culo" alle grandi società come Bea e IBM costringendole ad innovare i propri prodotti per non perdere competitività? Ma come si fa a parlare in questo modo totalmente incosciente dell'argomento stesso della discussione?!? Sono allibito.
            Non e' giunto dall'open source niente di
            paragonabile ad un nuovo UML o all'aspect
            programming o ai design patterns (che pure
            derivano dalla pratica).Oh my god. L'open source è SOFTWAREL'UML un linguaggio per la modellazioneL'aspect oriented programming è una metodologia di progettazione e programmazione softwareI design pattern sono delle best practices architetturaliNulla di tutto ciò c'entra con l'altro.Ma esistono implementazioni open source di modellatori UML, che aiutano l'UML a diffondersi e a trovare, forse, ma dico forse, una utilizzazione pratica all'altezza delle sue ambizioni, e società commerciali a realizzare i loro prodotti. Ad esempio, ArgoUMLMa esistono implementazioni open source di linguaggi aspect oriented, che aiutano questo approccio a diffondersi: ad esempio AspectJ.Ma esistono infinite librerie, e framework, e software che si basano su pattern, o aiutano, o inducono la progettazione di software basato sui pattern, e a loro volta mostrano l'utilità di altri pattern, ecc.
            L'open source ha prodotto molto codice.Questa è l'unica affermazione condivisibile che fai.
            Di cui la minima parte costruito con
            metodologie moderne, come l'oop ad esempio.Oh dio.
            Ma non ha prodotto una metodologia per il
            riuso di questo codice.Oh dio.
            Perche' nasce dalla spinta dell'esigenza.
            Devo accedere ad un db per fare un certo
            compito:
            - scrivo un'applicazione console
            - astraggo la parte di accesso ai dati in
            una libreria (ma con miei canoni, senza un
            api stabilita a priori)Oh dio.
            quando un'altra persona avra' un'esigenza
            simile alla mia cosa fara?Se è stupida farà:
            prima provera' a scrivere l'applicazione di
            suo poi vedra' la mia libreria, che non andra'
            bene per il suo scopo, e chi l'ha detto?
            perche' io l'ho
            progettata per un altro contesto e nonE chi l'ha detto? Il fatto che le librerie siano open source FACILITA il fatto che la gente le estenda, le generalizzi e le adatti, rendendole performanti, robuste ed adatte ai più svariati utilizzi.
            l'avro' sufficentemente generalizzata, la
            estendera' modificando DIRETTAMENTE il
            codice e cosi' via...Accidenti, che cosa pericolosa!
            tutto questo porta a caosAhahahah, ma sei il profeta, ho capito!
            che non e' per forza un male.Oddio...
            Ma i progetti migliori sono quelli
            "controllati dall'alto" come il kernel, in
            cui i checkin vengono valutati da poche
            persone che decidono se accettare o no,
            oppure i grandi progetti finanziati come
            gnome o kde.Ma chi l'ha detto? E' chiaro che progetti giganteschi abbiano necessità di coordinamento più importanti, ma ci sono miriadi di progetti open source retti da piccole comunità di sviluppatori, che poi si "federano": il progetto X di 3 sviluppatori viene usato dai progetti Y, Z e W, che realizzano altri progetti da poche persone, ma si potenziano l'un l'altro: è questa, la forza di una comunità.
          • baroncelli scrive:
            Re: basta con java non se ne può più

            Ma qualcuno ci pensa ancora alle
            Business Rules ? Riutilizzate quelle
            dagli Open Source ? No, ma i sistemi di implementazione di business rules, sì! ;)http://www.jbpm.org/ (per dirne uno!)
            O fate tutti progetti di calcolo astronomico per
            la Nasa...E' quello che dico pure io!
          • Anonimo scrive:
            Re: basta con java non se ne può più
            - Scritto da: baroncelli
            Le performance percepite sono
            ciò che ha fatto dire alla gente per anni
            "java è lento" perché si ricordavano la
            prima applet che avevano visto nel 1997: le
            performance percepite, in un'applicazione
            desktop, sono TUTTO, o molto.del discorso quello che maggiormente mi fa imbestialire è questo.e grazie che si percepisce un aumento della velocità rispetto al 1997, siamo passati da tipiche postazioni di lavoro equipaggiate con i primissimi pentium con massimo 32 Mbyte, a postazioni di lavoro con pentium 4 e 512 Mbyte.e grazie che si e notato un aumento di velocità peccato che i miei progr. in c/c++ erano già veloci con i 286.che brutta cosa essere dei commerciali
          • Anonimo scrive:
            Re: basta con java non se ne può più
            - Scritto da: Anonimo
            ahahaha
            non lo trattare cosi' male dai :))
            in fondo non e' colpa sua se java e' cosi'
            limitato :)Hai ragione, ma quando uno se le va a cercare... i suoi antenati facevano gli stessi identici discorsi da paraocchi su FIDOnet :-D
            un accrocco con 4 o 8 o addirittura 32 mega
            di ram non puo' proprio essere considerato
            un dispositivo embedded...Sì, ma vai a farglielo capire... anche ai redattori, che parlano di "embedded" per telefonini, tablet e tutte le altre sciocchezze inutili per gonzi alla moda. L'embedded è una cosa seria, per ogni CPU da PC o server ci sono decine o centinaia di apparati embedded basati su microcontroller, SOC e CPU (di solito a 4 o 8 bit, sic !) ma anche transputer e DSP che regolano senza sosta (e SENZA ERRORI) il traffico aereo e navale, le comunicazioni, i satelliti, gli impianti industriali, le linee produttive e sistemi fine linea, i magazzini, il packaging, i sistemi di bordo automotive e aerospaziali, gli impianti di produzione e distribuzione dell'energia... ma questo conto della serva non sa farlo nessuno, sembra che tutti i soldi del mondo vadano a finire solo nei desktop e serverini webbe e che tutta la "bravura" stia nello scrivere il programmino java di turno su piattaforme opensource ! :-D
          • baroncelli scrive:
            Re: basta con java non se ne può più

            Hai ragione, ma quando uno se le va a
            cercare... i suoi antenati facevano gli
            stessi identici discorsi da paraocchi su
            FIDOnet :-DE dove sono ora? Tu, sicuramente, sei fermo a fidonet.
            L'embedded è una cosa seria, per ogni CPU da
            PC o server ci sono decine o centinaia di
            apparati embedded basati su microcontroller,
            SOC e CPU (di solito a 4 o 8 bit, sic !) ma
            anche transputer e DSP che regolano senza
            sosta (e SENZA ERRORI) il traffico aereo e
            navale, le comunicazioni, i satelliti, gli
            impianti industriali, le linee produttive e
            sistemi fine linea, i magazzini, il
            packaging, i sistemi di bordo automotive e
            aerospaziali, gli impianti di produzione e
            distribuzione dell'energia... ma questo
            conto della serva non sa farlo nessuno,soprattutto non interessa a nessuno, nel contesto della discussione su java, .net, ecc! La cosa interessante, di questi thread, è che gente che non sa NULLA dell'argomento di cui si parla, ma si sente ferrata di argomenti che ritiene "di qualità superiore", si permette di metter bocca, piazzando sul tavolo della discussione argomenti che c'entrano come i cavoli a merenda. Pretendere di parlare di formalizzazione, o di software da cui dipende la vita delle persone, nel contesto di una discussione su architetture e sistemi per la costruzione di servizi web, è una totale usurpazione di contenuti: il software NON è tutto uguale, e non ha sempre gli stessi requisiti. Un approccio valido in un contesto real-time o life-critical è totalmente inadatto in un altro: venire a esporre le vostre deliranti questioni da incompetenti (del settore di cui parla questo thread) in questo thread stesso, dimostra solo la vostra frustrazione.
            sembra che tutti i soldi del mondo vadano a
            finire solo nei desktop e serverini webbe e
            che tutta la "bravura" stia nello scrivere
            il programmino java di turno su piattaforme
            opensource ! :-DQui la bravura non interessa a nessuno, salvo a voi cowboy la cui autostima dipende dall'esposizione delle capacità informatiche: a me interessa mettere in piedi i sistemi che devo mettere in piedi, in maniera "sufficientemente" efficiente, rapida e robusta. Ogni giorno si devono fare delle scelte, in termini di approccio o strumenti: quello che è certo, è che certe strade sono totalmente impraticabili, e pretendere di affermare che sono, anzi, le migliori e che chiunque utilizzi altri strumenti è un deficiente, ancora, rivela solo un certo grado di frustrazione...
          • Anonimo scrive:
            Re: basta con java non se ne può più
            - Scritto da: baroncelli

            Hai ragione, ma quando uno se le va a

            cercare... i suoi antenati facevano gli

            stessi identici discorsi da paraocchi su

            FIDOnet :-D
            E dove sono ora? Tu, sicuramente, sei fermo
            a fidonet.


            L'embedded è una cosa seria, per ogni CPU
            da

            PC o server ci sono decine o centinaia di

            apparati embedded basati su
            microcontroller,

            SOC e CPU (di solito a 4 o 8 bit, sic !)
            ma

            anche transputer e DSP che regolano senza

            sosta (e SENZA ERRORI) il traffico aereo e

            navale, le comunicazioni, i satelliti, gli

            impianti industriali, le linee produttive
            e

            sistemi fine linea, i magazzini, il

            packaging, i sistemi di bordo automotive e

            aerospaziali, gli impianti di produzione e

            distribuzione dell'energia... ma questo

            conto della serva non sa farlo nessuno,
            soprattutto non interessa a nessuno, nel
            contesto della discussione su java, .net,
            ecc!

            La cosa interessante, di questi thread, è
            che gente che non sa NULLA dell'argomento di
            cui si parla, ma si sente ferrata di
            argomenti che ritiene "di qualità
            superiore", si permette di metter bocca,
            piazzando sul tavolo della discussione
            argomenti che c'entrano come i cavoli a
            merenda. Pretendere di parlare di
            formalizzazione, o di software da cui
            dipende la vita delle persone, nel contesto
            di una discussione su architetture e sistemi
            per la costruzione di servizi web, è una
            totale usurpazione di contenuti: il software
            NON è tutto uguale, e non ha sempre gli
            stessi requisiti. Un approccio valido in un
            contesto real-time o life-critical è
            totalmente inadatto in un altro: venire a
            esporre le vostre deliranti questioni da
            incompetenti (del settore di cui parla
            questo thread) in questo thread stesso,
            dimostra solo la vostra frustrazione.


            sembra che tutti i soldi del mondo vadano
            a

            finire solo nei desktop e serverini webbe
            e

            che tutta la "bravura" stia nello scrivere

            il programmino java di turno su
            piattaforme

            opensource ! :-D
            Qui la bravura non interessa a nessuno,
            salvo a voi cowboy la cui autostima dipende
            dall'esposizione delle capacità
            informatiche: a me interessa mettere in
            piedi i sistemi che devo mettere in piedi,
            in maniera "sufficientemente" efficiente,
            rapida e robusta. Ogni giorno si devono fare
            delle scelte, in termini di approccio o
            strumenti: quello che è certo, è che certe
            strade sono totalmente impraticabili, e
            pretendere di affermare che sono, anzi, le
            migliori e che chiunque utilizzi altri
            strumenti è un deficiente, ancora, rivela
            solo un certo grado di frustrazione...ti ho beccato tu sei o il solito capo progetto o il solito commerciale venditore di fuffa, spari a menadito i 4 versetti coranici che hai imparato a memoria (e sempre gli stessi da 10 anni a questa parte), senti a me apri la vinestra gurdati intorno e vedrai che il mondo esiste ancora, e vive bene senza questo schifosissimo linguaggio che ami tanto
          • cico scrive:
            Re: basta con java non se ne può più

            ti ho beccato tu sei o il solito capo
            progetto o il solito commerciale venditore
            di fuffa, spari a menadito i 4 versetti
            coranici che hai imparato a memoria (e
            sempre gli stessi da 10 anni a questa
            parte), senti a me apri la vinestra gurdati
            intorno e vedrai che il mondo esiste ancora,
            e vive bene senza questo schifosissimo
            linguaggio che ami tantoIl mondo e' pieno zeppo di monnezzasoftware perche' e' pieno di sviluppatorigenialoidi che passano la giornata a parlaredi polimorfismo e caxxate varie al posto diconformarsi alle metodologie di quei _pochi_capi progetto che le conoscono e cercano diadottarle.E la bolla speculativa non ha fatto nient'altroche peggiorare le cose, elevando a capoprogetto una moltitudine di persone assoultamenteincompetenti.
          • Anonimo scrive:
            Re: basta con java non se ne può più
            - Scritto da: cico

            ti ho beccato tu sei o il solito capo

            progetto o il solito commerciale venditore

            di fuffa, spari a menadito i 4 versetti

            coranici che hai imparato a memoria (e

            sempre gli stessi da 10 anni a questa

            parte), senti a me apri la vinestra
            gurdati

            intorno e vedrai che il mondo esiste
            ancora,

            e vive bene senza questo schifosissimo

            linguaggio che ami tanto

            Il mondo e' pieno zeppo di monnezza
            software perche' e' pieno di sviluppatori
            genialoidi che passano la giornata a parlare
            di polimorfismo e caxxate varie al posto di
            conformarsi alle metodologie di quei _pochi_
            capi progetto che le conoscono e cercano di
            adottarle.questa e la solita scusa del capoprogetto che adotta una strada sbagliata (senza ascoltare chi la progr. la conosce bene) e scarica poi tutte le colpe sui progr.
            E la bolla speculativa non ha fatto
            nient'altro
            che peggiorare le cose, elevando a capo
            progetto una moltitudine di persone
            assoultamente
            incompetenti.
            e qui hai perfettamente ragione
          • cico scrive:
            Re: basta con java non se ne può più

            questa e la solita scusa del capoprogetto
            che adotta una strada sbagliata (senza
            ascoltare chi la progr. la conosce bene) e
            scarica poi tutte le colpe sui progr. No, questo e' il risultato delle analisi, fatteda gente tipo Mc Connell, di progetti softwaredi ogni dimensione sviluppati negli ultimidecenni.Invece il tuo approccio e' esattamente damanuale, Mc Connell propone una metodologiaanche per i riottosi come te.
          • cico scrive:
            Re: basta con java non se ne può più
            [...]
            stessi requisiti. Un approccio valido in un
            contesto real-time o life-critical è
            totalmente inadatto in un altro: venire a
            esporre le vostre deliranti questioni da
            incompetenti (del settore di cui parla
            questo thread) in questo thread stesso,
            dimostra solo la vostra frustrazione.Uhm, comunque se si applicassero almenoin parte alcune metodologie (ad esempioalcune del IEEE) anche agli altri settorisarebbe gia' un buon inizio visto il livelloattuale.Magari smetteremmo di vedere softwarescritto dagli sviluppatori per gli sviluppatorie comincieremmo a vederne di scritto pergli utenti.Magari comincieremmo anche a vederedelle vere e proprie basi di dati e nondelle bacinelle con un'accozzaglia diinformazioni.ecc eccIMO il problema e' che, mentre nei settori acui fai riferimento il margine per potersipermettere un errore e' ridotto al minimo,negli altri settori spesso il margine e'molto ampio.
          • Anonimo scrive:
            Re: basta con java non se ne può più
            - Scritto da: cico
            IMO il problema e' che, mentre nei settori a
            cui fai riferimento il margine per potersi
            permettere un errore e' ridotto al minimo,
            negli altri settori spesso il margine e'
            molto ampio.La questione è molto semplice per chi possiede una prospettiva superiore, ma si dimostra incredibilmente ardua da far comprendere al signor baroncelli ed accoliti vari, per una evidente deformazione di mentalità e carenza di preparazione.Le metodologie obbligatorie nei settori più critici dovrebbero diventare HR (almeno) nei settori di massa. Inutile piagnucolare sull'aumento dei tempi e delle risorse che questo comporta: le abitudini attuali sono una deformazione imposta dai markettari, non il normale modo di produrre software, come dimostrano ampiamente i settori nei quali il software (semplicemente) non può contenere errori. Quello delle "grandi corse" è un trend suicida nato nell'unico mercato che poteva consentirlo, un trend che deve assolutamente invertirsi, pena il continuare ad avere software di massa fatto male che "funzionicchia" a patto di venire consegnato in tempi relativamente rapidi. E proprio nulla di buono, sotto questo aspetto, viene da idee-spaghetti come "release early, release often". Il fatto è che a chiunque si avvicina ad un progetto software degno di questo nome, opensource o meno, bisognerebbe far studiare a memoria il Pressman, il Mandrioli-Ghezzi, il Meyer e McConnell, i vari compari dei 3 amigos come Fowler e Kruchten, ma anche e soprattutto i vari Gomaa, Calvez, Hatley-Pirbhai, Gajiski-Gong e quant'altri prima ancora di vedere un manuale di qualsiasi linguaggio di programmazione.
          • cico scrive:
            Re: basta con java non se ne può più
            Che dire.. concordo, ma quando si cercadi parlare di cose di questo tipo ti fannosempre passare per l'accademicoincocludente.Fosse solo nei forum me la ridereiallegramente, purtroppo e' cosi' anchein molti segmenti dell'informatica, anchedi grosse societa'...
      • Anonimo scrive:
        Re: basta con java non se ne può più
        Ho provato il link e con un pentium 3 a 450 mi si è affievolita pure la lampadina del mio tavolino tanta era il calo di potenza... sarà ma il flash non mi ha dato mai problemi del genere...
    • Anonimo scrive:
      Re: basta con java non se ne può più
      Bravo!Non avrei potuto scrivere di meglio. Java e' morto (almeno sui client), e sui server JSP verra' presto spazzato via....NET e' quello che doveva essere Java e non e' riuscito mai a diventare.ZioBill***no linux, no open source software and no java technologies were used to write this post***- Scritto da: Anonimo
      eravamo riusciti a eliminare java da xp ed
      ecco che questo cancro sotto forma di
      linguaggio ritorna ad avvelenare il nostro
      amato xp.

      cosa dovremo fare per evitare il suo
      mefitico influsso booo, ormai a cosa serve
      java, si e vero i primi tempi in cui usavo
      xp, i siti javati mi davano problemi ma ora
      che il flash impera, e l'applet asciuga cpu
      e stata bandita e un piacere navigare per i
      siti e non vedere + quelle applettine scassa
      marrun.

      facciamo un comitato, assediamo la sede
      della sun al grido basta con java, basta al
      mito scrivi una volta (debugga su tutte le
      architetture)
      • Anonimo scrive:
        Re: basta con java non se ne può più

        Bravo!
        Non avrei potuto scrivere di meglio. Java e'
        morto (almeno sui client), e sui server JSP
        verra' presto spazzato via...

        .NET e' quello che doveva essere Java e non
        e' riuscito mai a diventare.

        ZioBill
        ***no linux, no open source software and no
        java technologies were used to write this
        post***
        Caro Zio,ci sono due possibilità:1) sei un provocatore (filo open-source) che vuole attirare le ire e le antipatie della gente verso M$2) credi veramente a quello che diciNel caso 1), il tuo comportamento non mi sembra corretto, e forse fa il gioco del vero Bill.Nel caso 2), allora sei stipendiato o foraggiato da M$ (pagano molto bene, vero?).In questo caso, credo ti sia fatto qualche canna di troppo durante i famosi party e picnic organizzati dal vero Bill.P.S. Nel caso 2), per ogni stupidaggine che spari, ti danno un premio??? Dovresti essere miliardario (in euro).
      • Anonimo scrive:
        Re: basta con java non se ne può più
        - Scritto da: Anonimo

        ZioBill
        ***no linux, no open source software and no
        java technologies were used to write this
        post***Scusami sai, ma il tuo software commerciale non open source, quello che usi per scrivere questi post, lo hai pagato regolarmente? A parte Internet Explorer, la licenza del tuo OS è in regola? E poi quando elabori testi, la licenza della tua suite da ufficio e in regola (non starai certo usando OpenOffice.org)? O se usi il PC per altre attività, la tua licenza di AutoCAD -ad esempio- è in regola? O magari usi il PC dell'azienda.Quanto ti costa mediamente scrivere i tuoi post non open source?
        • Anonimo scrive:
          Re: basta con java non se ne può più
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo



          ZioBill

          ***no linux, no open source software and
          no

          java technologies were used to write this

          post***

          Scusami sai, ma il tuo software commerciale
          non open source, quello che usi per scrivere
          questi post, lo hai pagato regolarmente? A
          parte Internet Explorer, la licenza del tuo
          OS è in regola? E poi quando elabori testi,
          la licenza della tua suite da ufficio e in
          regola (non starai certo usando
          OpenOffice.org)? O se usi il PC per altre
          attività, la tua licenza di AutoCAD -ad
          esempio- è in regola? O magari usi il PC
          dell'azienda.

          Quanto ti costa mediamente scrivere i tuoi
          post non open source?pirlotta se prendi una distro linuz come si deve (sia server che desktop) la devi pagare , se poi ti accontenti di scaricare le iso dai server (con back door preinstallata visti gli ultimi eventi di questo tipo probabilmente gatta ci cova) e sei capace di installarli e farli funzionare accomodati, ma non puoi pretendere che tutti noi mastichiamo pane e file di configurazione
          • Anonimo scrive:
            Re: basta con java non se ne può più

            pirlotta se prendi una distro linuz come si
            deve (sia server che desktop) la devi pagarenon e' assolutamente vero caro,paghi altre cose (supporto manuali,software non libero .. etc ...) io ho qui di fianco 7 cd di debian e 5 di redhat,tu probabilmente manco hai idea di quanta roba ci sia dentro ...
            , se poi ti accontenti di scaricare le iso
            dai server (con back door preinstallata
            visti gli ultimi eventi di questo tipo
            probabilmente gatta ci cova)ma per favore va ...
            e sei capace di
            installarli e farli funzionare accomodati,
            ma non puoi pretendere che tutti noi
            mastichiamo pane e file di configurazionema de che ? a installare una mandrake o una redhat e' capace anche mio cugino di 4 anni .... dai su,se non sei in grado lascia perdere e coninua a giocare con le iconcine colorate su ...
      • Anonimo scrive:
        Re: basta con java non se ne può più

        ***no linux, no open source software and no
        java technologies were used to write this
        post***ahahahah :D
    • Anonimo scrive:
      Re: basta con java non se ne può più
      il cancro sei tu e quelli come te, e non Java.Se pensi che Flash sia meglio, più leggero di Java e faccia le stesse cose, allora spero per te che tu sia avvocato, medico o rappresentante di spazzole, altrimenti, nel caso tu sia un "informatico", potrei supporre che hai studiato informatica in qualche scuola coranica talebana.
      • Anonimo scrive:
        Re: basta con java non se ne può più
        - Scritto da: Anonimo
        il cancro sei tu e quelli come te, e non
        Java.java e il peggior atto di monopolismo che una grande società ha mai architettato, altro che bill, qui si tratta di monopolizzare le conoscenze mascherandole da grande evento, all'inizio il grande monopolizzatori di conoscenze sun aveva indicato java come l'unico linguaggio per fare tutto, dalle carte microprocessore ai grandi server, per fortuna c'è chi ha combattuto e vinto e il cancro monopolista sta morendo.
        • baroncelli scrive:
          Re: basta con java non se ne può più
          [...fuffa...]
          sun aveva indicato java come l'unico linguaggio per
          fare tutto, dalle carte microprocessore ai
          grandi server[...fuffa...]A parte la fuffa: ti pare impossibile, quanto sopra? E' esattamente quello che succede. E non si tratta di monopolio: il fatto di disporre di una piattaforma universale non significa che la gente sia obbligata a usarla da politiche di mercato. Monopolio non significa "posso usare lo stesso linguaggio per fare qualsiasi cosa", ma "per fare qualsiasi cosa devo usare lo stesso sistema commerciale dell'azienda X perché è l'unico accettato dal mercato".
          • Anonimo scrive:
            Re: basta con java non se ne può più
            - Scritto da: baroncelli
            [...fuffa...]

            sun aveva indicato java come l'unico
            linguaggio per

            fare tutto, dalle carte microprocessore ai

            grandi server
            [...fuffa...]
            A parte la fuffa: ti pare impossibile,
            quanto sopra? E' esattamente quello che
            succede. E non si tratta di monopolio: il
            fatto di disporre di una piattaforma
            universale non significa che la gente sia
            obbligata a usarla da politiche di mercato.
            Monopolio non significa "posso usare lo
            stesso linguaggio per fare qualsiasi cosa",
            ma "per fare qualsiasi cosa devo usare lo
            stesso sistema commerciale dell'azienda X
            perché è l'unico accettato dal mercato".a me sembra la stessa cosa se tutti usano java e alla sun decidono di rendere deprecate una serie di metodi che di fatto impedisce di accedere alle funzioni base del sistema operativo (caricare dll ecc....) la sun di fatto potrebbe impedire l'esecuzione di java su piattaforme che non vuole più gestire.che dire si commenta da solo
    • Anonimo scrive:
      Re: basta con java non se ne può più
      - Scritto da: Anonimo
      eravamo riusciti a eliminare java da xp ed
      ecco che questo cancro sotto forma di
      linguaggio ritorna ad avvelenare il nostro
      amato xp. Esatto, basta infettare XP con una VirtualMachine obsoleta e troppo integrata nel S.O. (il fatto che l'ha sviluppata la MS stessa e' irrilevante!).Se uno vuole MS che si compri MS. Se uno vuole usare Java che si scarichi gratuitamente la VM fatta da SUN o da IBM.Quello che non capisco e' perche' la MS non abbia ancora fatto un player flash invece che distribuire quello della Macromedia....
      • Anonimo scrive:
        Re: basta con java non se ne può più

        Quello che non capisco e' perche' la MS non
        abbia ancora fatto un player flash invece
        che distribuire quello della Macromedia....Stava provando a fare un prodotto simile,distribuito in fase embrionale con MSDN.Probabilmente hanno visto che costa menocomprarsi Macromedia ;-)
    • goro scrive:
      Re: basta con java non se ne può più
      Sono pienamente d'accordo!!! Che gli diano pure il colpo di grazia, sicuramente non ne sentiremo la mancanza.
  • Anonimo scrive:
    Bene cosi'
    Non si puo' obbligare un vendor ad inserire nei suoi pacchetti roba di altri vendor. Punto.
    • Anonimo scrive:
      Re: Bene cosi'
      Mi sfugge qualcosa???La M$ non ha sempre imposto le sue zozzerie? Messanger, browser, ecc. ecc. ecc.
      • Anonimo scrive:
        Re: Bene cosi'
        - Scritto da: Anonimo
        Mi sfugge qualcosa???
        Decisamente.
        La M$ non ha sempre imposto le sue zozzerie?
        Messanger, browser, ecc. ecc. ecc.
        Quello che ti sfugge, e' che cio' che hai indicato, sono prodotti della stessa M$.Fai funzionare la testina... :-)
        • Anonimo scrive:
          Re: Bene cosi'
          Benissimo, allora risaliamo alla radice. Chi lo dice che se compro un PC mi devo trovare un OS di Microsoft?Wafer
          • Anonimo scrive:
            Re: Bene cosi'

            Benissimo, allora risaliamo alla radice. Chi
            lo dice che se compro un PC mi devo trovare
            un OS di Microsoft?Il mercato.
          • Anonimo scrive:
            Re: Bene cosi'
            Evviva la filosofia! ...quella da baraccone!E perchè lo dice il mercato? magari perchè una ditta ha monopolizzato con tecniche più che discutibili il parco software di mezzo mondo?
          • Anonimo scrive:
            Re: Bene cosi'

            Evviva la filosofia! ...quella da baraccone!cosa c'entra la filosofia ?
            E perchè lo dice il mercato? magari perchèPerche' piace agli utenti, perche' piace alleaziende.
            una ditta ha monopolizzato con tecniche più
            che discutibili il parco software di mezzo
            mondo?a proposito di baracconate...
          • Anonimo scrive:
            Re: Bene cosi'

            Benissimo, allora risaliamo alla radice. Chi
            lo dice che se compro un PC mi devo trovare
            un OS di Microsoft?
            Waferperche' hai deciso di acquistare un pc con OS MS preinstallatoperche' su un cellulare nokia devo trovare un OS nokia?io ci voglio QNXobblighiamo nokia a mettercelo
      • Anonimo scrive:
        Re: Bene cosi'
        - Scritto da: Anonimo
        Mi sfugge qualcosa???
        La M$ non ha sempre imposto le sue zozzerie?
        Messanger, browser, ecc. ecc. ecc.Sarei d'accordo con te se queste zozzerie impedissero agli altri programmi simili di funzionare. E cmq, ritornando a un discorso vecchio, NESSUNO ti obbliga ad usare Microsoft.
        • Anonimo scrive:
          Re: Bene cosi'
          Difatti...
          • Anonimo scrive:
            Re: Bene cosi'
            sono d'accordo, non con voi che difendete M$, il cui Chief Software Architect non ha inventato nulla, a partire dal DOS e dal BASIC, ma perchè non mi fiderei mai di una distribuzione Java prodotta dal suo più acerrimo nemico.Sicuramente riuscirebbe a rendere, se non incompatibili, ben poco performanti le applicazioni e le applet: basta mettere le mani sui meccanismi di Garbage Collection...Per inciso, ricordo a qualcuno un poco tardo che 1) Java non è solo applet e 2) che le applet Java girano su qualunque piattaforma, a differenza di cActiveXoX, che è pure pericoloso.Quindi consiglio vivamente di -scaricare l'ultima versione di JDK o JRE dal sito Sun o IBM o chiunque altro supporti seriamente Java- studiarsi Java utilizzando la tanta documentazione disponibile free, invece di regalare soldi a M$ Press.- scordarsi C#, che sarebbe l'invenzione più demente del secolo se fosse...un'invenzione e non una scopiazzatura- utilizzare tecnologie di sviluppo portabili e standard come Java (nelle varie versione JEE, JME, JSE) che ricordo permettono di sviluppare un'applicazione sul sistema operativo X e farla girare sul SO Y (write once, run everywhere).- svincolatevi da Visual Bugsic, ASP (che a Ciampino è la società che raccoglie la spazzatura, e quindi il nome è consono) e compagnia, che vi legano a M$, generano applicazioni lente e pesanti e vi succhiano i soldi, a meno che, come penso, abbiate tutto pirata...- utilizzate Linux con sw open source, e la pirateria scompare.Saluti a tutti
          • Anonimo scrive:
            Re: Bene cosi'

            sono d'accordo, non con voi che difendete
            M$, il cui Chief Software Architect non ha
            inventato nulla, a partire dal DOS e dal
            BASIC, ma perchè non mi fiderei mai di una
            distribuzione Java prodotta dal suo più
            acerrimo nemico.Mmmm, ma Java da dove arriva ? Sono tutti semilavorati..
            Per inciso, ricordo a qualcuno un poco tardo
            che 1) Java non è solo applet e 2) che le
            applet Java girano su qualunque piattaforma,
            a differenza di cActiveXoX, che è pure
            pericoloso..NET gira ad oggi su: Windows, FreeBSD, Linux, MacOS. Ho dimenticato qualcosa ?
            Quindi consiglio vivamente di
            -scaricare l'ultima versione di JDK o JRE
            dal sito Sun o IBM o chiunque altro supporti
            seriamente JavaOk. Già che c'è si scarichi il framework .NET. Così può studiare meglio le differenze.
            - studiarsi Java utilizzando la tanta
            documentazione disponibile free, invece di
            regalare soldi a M$ Press.Ahahahahah. Basta citare msdn.microsoft.com e le decine di migliaia di siti dedicati a :NET. Sono tutti free.
            - scordarsi C#, che sarebbe l'invenzione più
            demente del secolo se fosse...un'invenzione
            e non una scopiazzaturaLuogo comune sfatato dal punto precedente
            - utilizzare tecnologie di sviluppo
            portabili e standard come Java (nelle varie
            versione JEE, JME, JSE) che ricordoStandard ? Intendi standarda SUN, ergo proprietario. C# è standard ECMA
            permettono di sviluppare un'applicazione sul
            sistema operativo X e farla girare sul SO Y
            (write once, run everywhere).Vedi sopra
            - svincolatevi da Visual Bugsic, ASP (che a
            Ciampino è la società che raccoglie la
            spazzatura, e quindi il nome è consono) e
            compagnia, che vi legano a M$, generano
            applicazioni lente e pesanti e vi succhiano
            i soldi, a meno che, come penso, abbiate
            tutto pirata...Hahahahahaha
            - utilizzate Linux con sw open source, e la
            pirateria scompare.E fanno tutti la fine di Mandrake. Poi alla tua famiglia gli fai mangiare tabulati...
          • baroncelli scrive:
            Re: Bene cosi'

            Mmmm, ma Java da dove arriva ? Sono tutti
            semilavorati..Cosa intendi?
            .NET gira ad oggi su: Windows, FreeBSD,
            Linux, MacOS. Ho dimenticato qualcosa ?Ecco, ma a che livello di maturità? Voglio dire, per quel che ne so io non esistono ancora importanti aziende che abbiano completato un progetto di successo su .NET basato su windows: figuriamoci su altri sistemi!!! Non voglio dire che .NET non sia una piattaforma valida, è il sarcasmo nel confronto con java, che mi pare estremamente stupido... .NET è appena nata, ed ovviamente ha "momentum", grazie allo sforzo di marketing di microsoft, ma java ha una comunità, una base di installato, una serie di success story alle spalle che ne fanno una scelta migliore, almeno per ora, per tutta una serie di applicazioni. Non è la stessa cosa lato client, ma credo che l'introduzione della VM sun in windows renderebbe il confronto più ricco: ne beneficierebbero gli utenti, senza dubbio. Non ne beneficierebbe, invece, il programmatore c# che vorrebbe vedere morti i javisti per poter trovare lavoro e vedere finire un mondo in cui l'80% delle aziende cerca programmatori java. Ma la mia domanda è: "perché farsi del male? imparate pure java! Tanto in J# potete programmare pure su .Net...".
            Ok. Già che c'è si scarichi il framework
            .NET. Così può studiare meglio le
            differenze.Un giorno io lo farò. Ma mi chiedo se lo fai tu...
            Ahahahahah. Basta citare msdn.microsoft.com
            e le decine di migliaia di siti dedicati a
            :NET. Sono tutti free.Se non lo fossero sarebbero spacciati...
            Standard ? Intendi standarda SUN, ergo
            proprietario. C# è standard ECMAEcco, ma una cosa che non ho capito è: ok, c# è standard, ma .NET? Con che processo aziende diverse da microsoft possono influenzare lo sviluppo delle specifiche?

            (write once, run everywhere).
            Vedi sopraNo, guarda, davvero, "sopra" non hai detto proprio un bel niente a questo riguardo.

            - utilizzate Linux con sw open source, e
            la pirateria scompare.
            E fanno tutti la fine di Mandrake. Poi alla
            tua famiglia gli fai mangiare tabulati...Uhm: per una mandrake che ha dei problemi, c'è una RedHat abbastanza prospera. E non saranno quelli come te, che favoriranno lo sviluppo di software libero...
          • Anonimo scrive:
            Re: Bene cosi'


            Mmmm, ma Java da dove arriva ? Sono tutti

            semilavorati..
            Cosa intendi?Che Java è di estrazione di altri linguaggi come documentato nel progetto Oak (ex Java).
            Ecco, ma a che livello di maturità? Voglio
            dire, per quel che ne so io non esistono
            ancora importanti aziende che abbiano
            completato un progetto di successo su .NETInvece sono parecchi. Basta leggere WeekIt per vedere, di settimana in settimana, le grandi aziende che hanno adottato .NET.
            comunità, una base di installato, una serie
            di success story alle spalle che ne fanno
            una scelta migliore, almeno per ora, per
            tutta una serie di applicazioni. Non è laSecondo questo ragionamento non ha senso nemmeno Java. Cobol è il vero pilastro.
            l'introduzione della VM sun in windows
            renderebbe il confronto più ricco: ne
            beneficierebbero gli utenti, senza dubbio.Guarda che la JVM si installa su Windows.
            Non ne beneficierebbe, invece, il
            programmatore c# che vorrebbe vedere morti i
            javisti per poter trovare lavoro e vedere
            finire un mondo in cui l'80% delle aziende
            cerca programmatori java. Ma la mia domanda
            è: "perché farsi del male? imparate pure
            java! Tanto in J# potete programmare pure suMorti ? Ma che stai dicendo ! Mai detto ne pensato una cosa del genere

            Ok. Già che c'è si scarichi il framework

            .NET. Così può studiare meglio le

            differenze.
            Un giorno io lo farò. Ma mi chiedo se lo fai
            tu...L'ho fatto due anni fa.

            Standard ? Intendi standarda SUN, ergo

            proprietario. C# è standard ECMA
            Ecco, ma una cosa che non ho capito è: ok,
            c# è standard, ma .NET? Con che processo
            aziende diverse da microsoft possono
            influenzare lo sviluppo delle specifiche?La CLI e la BCL sono standard ECMA. Le aziende hanno e stanno influenzando molto, tant'è che la versione prossima, cioè la 1.1 porta migliorie arrivate soprattutto dalla comunità.


            - utilizzate Linux con sw open source,
            e

            la pirateria scompare.

            E fanno tutti la fine di Mandrake. Poi
            alla

            tua famiglia gli fai mangiare tabulati...
            Uhm: per una mandrake che ha dei problemi,
            c'è una RedHat abbastanza prospera. E non
            saranno quelli come te, che favoriranno lo
            sviluppo di software libero...Non sono ne per il software libero ne per quello chiuso. Sono per il software e basta.
          • baroncelli scrive:
            Re: Bene cosi'


            Cosa intendi?
            Che Java è di estrazione di altri linguaggi
            come documentato nel progetto Oak (ex Java).Ah beh, certo! Ma in effetti io non è che me la prenda con C# per le (ovviamente pesantissime) similitudini: che alla ms siano dei furbacchioni lo sappiamo tutti, e a dire il vero sia c# sia .net hanno messo un po' di pepe al culo alla sun nei confronti dell'evoluzione del linguaggio, cosa che non era certo in cima alla lista delle priorità, prima. Nota bene: rispetto alle MIE, di priorità, l'evoluzione del linguaggio è decisamente poco importante, se non in quei settori (come ad esempio il modello della memoria) che possono influenzare questioni di performance (vedi ad esempio il fatto che il double checked locking non è sicuro, in applicazioni multithreaded scritte in java).

            Ecco, ma a che livello di maturità? Voglio

            dire, per quel che ne so io non esistono

            ancora importanti aziende che abbiano

            completato un progetto di successo su .NET
            Invece sono parecchi. Basta leggere WeekIt
            per vedere, di settimana in settimana, le
            grandi aziende che hanno adottato .NET. Scusa, riquoto perché evidentemente non hai letto:"Ecco, ma a che livello di maturità? Voglio dire, per quel che ne so io non esistono ancora importanti aziende che abbianocompletato un progetto di successo su .NET"

            comunità, una base di installato, una
            serie

            di success story alle spalle che ne fanno

            una scelta migliore, almeno per ora, per

            tutta una serie di applicazioni. Non è la
            Secondo questo ragionamento non ha senso
            nemmeno Java. Cobol è il vero pilastro.Scusa, riquoto perché evidentemente non hai letto:"comunità, una base di installato, una serie di success story alle spalle che ne fanno una scelta migliore, almeno per ora, per tutta una serie di applicazioni". Se poi vuoi farmi discettare sul motivo per cui java è meglio di cobol per implementare applicazioni nel 2003 mi fai dubitare del mio interlocutore. Qui si sta parlando di java e .net.

            l'introduzione della VM sun in windows

            renderebbe il confronto più ricco: ne

            beneficierebbero gli utenti, senza dubbio.
            Guarda che la JVM si installa su Windows. Sì, certo, ma sai come vanno queste cose. Io sto dicendo che se la ms DEVE inserire la vm dentro windows, questo NON va a detrimento dell'esperienza di un utente con il sistema operativo, ed anzi aumenta le sue possibilità. E così come C# e .NET hanno creato una interessante pressione competitiva nel mondo java, questo potrebbe creare una interessante pressione competitiva nel mondo delle applicazioni desktop e dei sistemi operativi stessi (visto che a quel punto sviluppare applicazioni che girino indifferentemente su windows, linux e macos diventerebbe infinitamente più redditizio, e un sacco di aziende si metterebbero a sviluppare applicazioni desktop in java, cosa che invece ora avviene solo per un settore decisamente di nicchia).
            L'ho fatto due anni fa. Non parlo di .NET, parlo di J2EE, J2SE, J2ME, ecc. Mi chiedevo, poi, come le vedono, i programmatori ms le famose "101 ragioni per cui java è meglio di microsoft" pubblicate recentemente da un blogger? Io non le ho neppure lette, ma mi chiedo se abbiano incuriosito un .nettista.



            Standard ? Intendi standarda SUN, ergo


            proprietario. C# è standard ECMA

            Ecco, ma una cosa che non ho capito è: ok,

            c# è standard, ma .NET? Con che processo

            aziende diverse da microsoft possono

            influenzare lo sviluppo delle specifiche?
            La CLI e la BCL sono standard ECMA. LeScusa, non sono per nulla esperto, cosa sono la CLI e la BCL? La CLI credo che sia il formato che devono avere i bytecode di un programma per funzionare su VM .NET, no? E la BCL? A me interessa sapere chi può influenzare il modello di programmazione di applicazioni aziendali: interfacce di programmazione, librerie del framework, modelli di componenti, ecc.
            aziende hanno e stanno influenzando molto,
            tant'è che la versione prossima, cioè la 1.1
            porta migliorie arrivate soprattutto dalla
            comunità.Su questo non ho dubbi: ho comunque l'impressione che il modello di evoluzione di .net sia più snello di quello di java, PER ORA. E' chiaro che, dato che non esiste praticamente nessuno che ha implementato soluzioni su .NET, la ms si può permettere di introdurre modifiche a spron battutto: non sarà più così quando ci saranno basi di installato considerevole, e comincerà a porsi il problema della compatibilità con le versioni precedenti.
            Non sono ne per il software libero ne per
            quello chiuso. Sono per il software e basta.Bah. E' una posizione come un'altra, io preferisco open source e free software.
          • Anonimo scrive:
            Re: Bene cosi'


            Che Java è di estrazione di altri
            linguaggi

            come documentato nel progetto Oak (ex
            Java).
            Ah beh, certo! Ma in effetti io non è che me
            la prenda con C# per le (ovviamente
            pesantissime) similitudini: Fra i progettistri c'è gente che arriva da Delphi, non da Java. Esclusa la sintassi (molto C++ like), direi che c'è anche molto di Delphi. Del resto, quando implementi qualcosa, sfrutti il bagaglio culturale che ti se fatto negli anni, altrimenti sei stupido.
            "Ecco, ma a che livello di maturità? Voglio
            dire, per quel che ne so io non esistono
            ancora importanti aziende che abbiano
            completato un progetto di successo su .NET"Il 2003 sarà un'anno ricco di soprese allora.

            Guarda che la JVM si installa su Windows.
            Sì, certo, ma sai come vanno queste cose. Io
            sto dicendo che se la ms DEVE inserire la vm
            dentro windows, questo NON va a detrimento
            dell'esperienza di un utente con il sistema
            operativo, ed anzi aumenta le sue
            possibilità. E allora perchè, per par coditio, non si obbliga alla SUN di installare .NET su i suoi sistemi ? Non sarebbe una forma di correttezza ? Perchè non si obbliga MS ad installare i miei applicativi ?

            L'ho fatto due anni fa.
            Non parlo di .NET, parlo di J2EE, J2SE,
            J2ME, ecc. Mi chiedevo, poi, come le vedono,
            i programmatori ms le famose "101 ragioni
            per cui java è meglio di microsoft"
            pubblicate recentemente da un blogger? Io
            non le ho neppure lette, ma mi chiedo se
            abbiano incuriosito un .nettista.Mi è sfuggito. Hai il link. Sembra interessante.
            la BCL? A me interessa sapere chi può
            influenzare il modello di programmazione di
            applicazioni aziendali: interfacce di
            programmazione, librerie del framework,
            modelli di componenti, ecc.Il framework è estendibile, a tutti i livelli.

            aziende hanno e stanno influenzando molto,

            tant'è che la versione prossima, cioè la
            1.1

            porta migliorie arrivate soprattutto dalla

            comunità.
            Su questo non ho dubbi: ho comunque
            l'impressione che il modello di evoluzione
            di .net sia più snello di quello di java,Cosa intendi ? Riesci a farmi un esempio ?

            Non sono ne per il software libero ne per

            quello chiuso. Sono per il software e
            basta.
            Bah. E' una posizione come un'altra, io
            preferisco open source e free software.contenti tutti allora
          • Anonimo scrive:
            Re: Bene cosi'

            E allora perchè, per par coditio, non si
            obbliga alla SUN di installare .NET su i
            suoi sistemi ? Non sarebbe una forma di
            correttezza ? Perchè non si obbliga MS ad
            installare i miei applicativi ?Qui si sta parlando di monopolio nel settore desktop, e di politiche volte a diminuire l'azione del monopolista in questo settore. Trovo che se solaris avesse nel settore server una quota di mercato simile a quello che windows ha sui desktop sarebbe una cosa giustificabile. Come di certo sai, le posizioni monopolistiche vanno combattute, e microsoft stessa è stata accusata più volte (e più volte, se non sbaglio, trovata colpevole) di abusare della propria posizione di monopolista per influenzare il mercato: nella famosa causa per Netscape, ms imponeva ai venditori di pc di NON installare netscape sui sistemi su cui volevano installare un sistema operativo microsoft (e questa è una cosa diversa, chiaramente, dal pretendere che non venga dato in bundle il JRE con i tuoi sistemi operativi). Quindi, ben venga l'inserimento del JRE tra i download consigliati su windowsupdate: un utente non ne riceve nulla di meno, e anzi se ti fai un giro tra gli showcase di applicazioni java disponibili via applet, via java web start o in formato scaricabile capirai che le potenzialità "lato desktop" di java sono molto elevate, e tu stesso non puoi che averne dei vantaggi.
            Mi è sfuggito. Hai il link. Sembra
            interessante.http://www.freeroller.net/page/ceperez/20030108#101_reasons_why_java_is

            applicazioni aziendali: interfacce di

            programmazione, librerie del framework,

            modelli di componenti, ecc.
            Il framework è estendibile, a tutti i
            livelli. Non ne dubito, ma chi regola la standardizzazione del framework? Chi decide "cosa" entra a far parte delle api delle librerie, che so, per il connection pooling o per il caching? Chi decide se il framework comprende, nella sua versione "standard" sistemi di business rules o se non li comprende? In java c'è il JCP, qual è l'equivalente microsoft?

            Su questo non ho dubbi: ho comunque

            l'impressione che il modello di evoluzione

            di .net sia più snello di quello di java,
            Cosa intendi ? Riesci a farmi un esempio ?Intendo dire che è più facile che in questo momento .NET si evolva in maniera "rapida": perché devo farti un esempio? Ho letto una metafora, l'altro giorno: qualcuno diceva "ho sentito dire che .NET ha 'momento': è ovvio, è una massa per ora ancora piccola che si muove a velocità molto rapida. Java si muove a minore velocità, ma è inevitabile, poiché la massa di java è molto più elevata: ma questo non significa necessariamente che java abbia meno 'momento'". Se capisci cosa intenda dire (e non lo metto in dubbio), cogli anche cosa intendiamo noi javisti quando parliamo delle differenze di maturità del mercato java rispetto a quello .net, delle differenze a livello di evoluzione, ecc. Voglio dire, vai su sourceforge, e guarda quali sono i principali progetti .NET in sviluppo in questo periodo: sharpdevelop, un ide open source limitatissimo, vari editor ridicoli per funzionalità rispetto a prodotti avanzatissimi come jEdit, e poi... nientemeno che nAnt, nUnit e log4n: ovvero scopiazzature degli equivalenti java che sono diventati stabili e standard 2 o 3 anni fa! Non dubito che .net raggiungerà la maturità di java, ma la mia domanda è: ho java ORA, ho strumenti di sviluppo, framework in quantità, librerie, sistemi di persistenza, sistemi di caching, sistemi di templating, sistemi di test unitario, load testing, test per mock objects, ecc., posso sviluppare rapidamente qualsiasi tipo di sistema e disporre di una comunità con un'expertise straordinaria: perchè, dico, perché dovrei puntare su un sistema interessante, per carità, ma legato a microsoft come .NET?E comunque non dimentichiamoci che qui il dibattito era: "è utile o no che la JVM di Sun venga fornita in bundle con windows?"-
          • Anonimo scrive:
            Re: Bene cosi'

            operativi). Quindi, ben venga l'inserimento
            del JRE tra i download consigliati su
            windowsupdate: un utente non ne riceve nulla
            di meno, e anzi se ti fai un giro tra gli
            showcase di applicazioni java disponibili
            via applet, via java web start o in formato
            scaricabile capirai che le potenzialità
            "lato desktop" di java sono molto elevate, e
            tu stesso non puoi che averne dei vantaggi.Perchè mai. Quando vado su un sito che usa Flash sono rediretto su Macromedia se non ho installato l'engine. La stessa cosa può valere per Java, vado sul sito SUN e mi scarico la versione che piace più a me. Sarebbe un bel concetto di libertà, installo ciò che mi piace.


            Mi è sfuggito. Hai il link. Sembra

            interessante.
            http://www.freeroller.net/page/ceperez/200301Me lo leggo molto volentieri, thx.
            fa! Non dubito che .net raggiungerà la
            maturità di java, ma la mia domanda è: ho
            java ORA, ho strumenti di sviluppo,
            framework in quantità, librerie, sistemi di
            persistenza, sistemi di caching, sistemi di
            templating, sistemi di test unitario, load
            testing, test per mock objects, ecc., posso
            sviluppare rapidamente qualsiasi tipo di
            sistema e disporre di una comunità con
            un'expertise straordinaria: perchè, dico,
            perché dovrei puntare su un sistema
            interessante, per carità, ma legato a
            microsoft come .NET?semplicemente perchè hai cose equivalenti ma più efficienti. In questo thread ho messo un link interessante.
            E comunque non dimentichiamoci che qui il
            dibattito era: "è utile o no che la JVM di
            Sun venga fornita in bundle con windows?"-Certo, ma sostengo che Java non sia un minuscolo omino con rischio di estinzione. Anzi, come hai detto, la comunità e gli applicativi ci sono ed in quantità. Perchè introdurlo per forza nel SO di un concorrente ?
          • baroncelli scrive:
            Re: Bene cosi'

            Perchè mai. Quando vado su un sito che usa
            Flash sono rediretto su Macromedia se non ho
            installato l'engine. La stessa cosa può
            valere per Java, vado sul sito SUN e mi
            scarico la versione che piace più a me.
            Sarebbe un bel concetto di libertà, installo
            ciò che mi piace.Se stessimo parlando solo di applet e di cose scaricabili via web sarebbe un conto: ma qui stiamo parlando di software per il desktop. E poi sai bene che una cosa è il runtime di una piattaforma di programmazione che richiede 5 o 6 mega, un'altra il player flash che ha ambizioni molto più ridotte e richiede 400 kb.
            semplicemente perchè hai cose equivalenti ma
            più efficienti. In questo thread ho messo un
            link interessante.Uhm, me lo son perso?
            Certo, ma sostengo che Java non sia un
            minuscolo omino con rischio di estinzione.
            Anzi, come hai detto, la comunità e gli
            applicativi ci sono ed in quantità. Perchè
            introdurlo per forza nel SO di un
            concorrente ?Perché nel settore di mercato di quel concorrente, il concorrente è monopolista e perché il concorrente si porta dietro una vm che è il CONTRARIO dell'innovazione (un sacco di gente scriveva applet limitandole APPOSTA in modo tale da poterle fare funzionare sulla vm di microsoft e non era poi interessata a farle evolvere, e dando quindi al resto del mondo l'impressione che java fosse limitatissimo, lentissimo, ecc.) e che mina il terreno stesso di java, perché il concorrente ha progressivamente strozzato il mercato delle applicazioni non-microsoft in una serie di settori con delle politiche che sfruttavano la propria posizione (vedi microsoft office, vedi internet explorer, vedi msn messenger, ecc.). E, soprattutto, perché il concorrente propugna modelli di sviluppo dell'informatica legati a progetti dipo "palladium".
          • Anonimo scrive:
            Re: Bene cosi'
            Se posso inserirmi nella vostra interessante discussione ritengo che baroncelli abbia centrato il nocciolo della questione con questo ultimo messaggio (senza nulla togliere agli altri di entrambi).Il "fattaccio" che ha avviato la causa tra SUN e MS e' stata l'inclusione nell'applicativo Windows di una VM sporcata da estensioni non standard, prontamente sfruttate dai prodotti MS, che rendevano il bytecode non portabile, una cosa che, nonostante le varie certificazioni, ritengo possa avvenire anche per .NET.Perche' mai SUN avrebbe dovuto stare zitta quando qualcuno limitava uno dei requirement del linguaggio?SUN ha potuto intentare vie legali perche' ha mantenuto la proprieta' di Java. Nel caso succedesse qualcosa di simile con .NET che possibilita' ci sono di non creare enne varianti piu' o meno compatibili con lo standard (vedi la compatibilita' dei vari browser allo standard w3c, e dei vari database allo standard ANSI SQL) con buona pace di noi programmatori?
          • Anonimo scrive:
            Re: Bene cosi'

            Il "fattaccio" che ha avviato la causa tra
            SUN e MS e' stata l'inclusione
            nell'applicativo Windows di una VM sporcata
            da estensioni non standard, prontamente
            sfruttate dai prodotti MS, che rendevano il
            bytecode non portabile, una cosa che,
            nonostante le varie certificazioni, ritengo
            possa avvenire anche per .NET.
            attenzione!!!non e' proprio cosi'le estensioni al linguaggio sono ammesse dalle specifiche Sun, che pero', si riserva il diritto di approvarle.Il problema non fu che la jvm MS non era 100% java compatibile, perche' anche con quella si poteva fare codice java portabile, ma che Visual J++ sfruttasse alcune delle estensioni introdotte da MS di _default_ per migliorare le perfomance su windows e non usasse AWT come toolkit grafico, ma le WFC scritte da MS per java.Quindi un'applicazione visual j++ non era portabile, non una java su jvm Microsoft.Ad esempio JBuilder non ha mai avuto questi problemi.
            Perche' mai SUN avrebbe dovuto stare zitta
            quando qualcuno limitava uno dei requirement
            del linguaggio?
            perche' hanno inrtavisto la possibilita' di perdere (come poi e' avvenuto lo stesso in favore di VB) il mercato delle applicazioni windows, le piu' lucrose.
            SUN ha potuto intentare vie legali perche'
            ha mantenuto la proprieta' di Java. Nel caso
            succedesse qualcosa di simile con .NET che
            possibilita' ci sono di non creare enne
            varianti piu' o meno compatibili con lo
            standard (vedi la compatibilita' dei vari
            browser allo standard w3c, e dei vari
            database allo standard ANSI SQL) con buona
            pace di noi programmatori?se sono cmopatibili con lo standard, lo sono e basta anche in C++ puoi scrivere software non portabile, ma se ti attieni allo standard ansi e' portabile nella misura in cui li compilatore che usi e' aderente allo standard.Se usi estensioni proprietarie in .net (es. Gtk#) e fuori standard il problema e' tuo...se usi una libreria in java che sfrutta caratteristiche specifiche di un OS non inclusa nelle specifiche Sun, sei a rischio portabilita'...mi pare talmente ovviociao
          • Anonimo scrive:
            Re: Bene cosi'

            "Ecco, ma a che livello di maturità? Voglio
            dire, per quel che ne so io non esistono
            ancora importanti aziende che abbiano
            completato un progetto di successo su .NET"Verizon e Scandinavian Airlines,Credit Suisse First Boston, sono iprimi che mi vengono in mente.Progetti piccoli, grossi, di tutto.Se ti degnassi di andare sul sito MS primadi aprire bocca troveresti un'altra bellaserie di Case Studies che, intendiamoci,sono solo pochi dei progetti portati a termine.http://www.microsoft.com/resources/casestudies/E' raccapricciante che gente che come te,che ha conoscenze tecniche buone, facciadisinformazione in questo modo.Prima informarsi, poi parlare.Sempre.
          • baroncelli scrive:
            Re: Bene cosi'

            Se ti degnassi di andare sul sito MS prima
            di aprire bocca troveresti un'altra bella
            serie di Case Studies che, intendiamoci,
            sono solo pochi dei progetti portati a
            termine.
            http://www.microsoft.com/resources/casestudieAh, touché, in realtà l'argomento non mi interessa granché, ed è effettivamente stupido da parte mia fare affermazioni così generali. Detto questo l'unica obiezione che mi viene da fare è: ok, ma quello è marketing blurb, mi piacerebbe una fonte di informazione esterna, rispetto a microsoft. In due minuti ci ho trovato una cosa tipo "le performance di una soluzione basata su ASP.Net sono da due a tre volte superiori rispetto all'equivalente soluzione basata su J2EE", detto in un articolo in cui chi ha scritto l'articolo stesso dichiara che non ha mai superato il primo terzo dello sviluppo del sistema in J2EE!
            disinformazione in questo modo.Uh lalà, il parolone: ti ricordo che stai "difendendo" una società che ha una schiera di addetti marketing che a tutt'oggi parlano del pet store benchmark come di un confronto equo!
            Prima informarsi, poi parlare.
            Sempre.Se ti firmassi, potrei ad esempio confrontare questa affermazione con altri messaggi: solo una persona che fa solo affermazioni misuratissime e non sbaglia mai può farla. Poiché non ti firmi, per ora ti catalogo come un sentenzioso pallone gonfiato.
          • maks scrive:
            Re: Bene cosi'

            Ah beh, certo! Ma in effetti io non è che me
            la prenda con C# per le (ovviamente
            pesantissime) similitudini: che alla ms
            siano dei furbacchioni lo sappiamo tutti, ealla MS hanno chiamato il progettista del framework Delphi (le VCL) per fargli progettare .netnon vedo cosa c'entri javai moderni framework a oggetti si somigliano tuttie la sintassi oggetto.metodo e' uguale per tutti i linguaggi che non usino reference o puntatori (solo in C++ si usa il -
            )in parole povere, tutti i linguaggi moderni si somigliano nella sintassi
            a dire il vero sia c# sia .net hanno messo
            un po' di pepe al culo alla sun nei
            confronti dell'evoluzione del linguaggio,
            cosa che non era certo in cima alla lista
            delle priorità, prima. Nota bene: rispettobravogenericsattributessono tutte cose che in Sun non avrebbero mai introdotto se non fosse arrivato .netio dico, meglio cosi'!!
            alle MIE, di priorità, l'evoluzione del
            linguaggio è decisamente poco importante, se
            non in quei settori (come ad esempio il
            modello della memoria) che possono
            influenzare questioni di performance (vedi
            ad esempio il fatto che il double checked
            locking non è sicuro, in applicazioni
            multithreaded scritte in java).
            fallo presente a Sunvediamo se ti dara' retta...MS non ha colpe per questo...
            "Ecco, ma a che livello di maturità? Voglio
            dire, per quel che ne so io non esistono
            ancora importanti aziende che abbiano
            completato un progetto di successo su .NET"
            la grande azienda si muove lenta come una testuggine giganteci vogliono anni per convertire quello che gia' hannoma di siti o progetti piccoli e grandi scritti in .net ce ne sono a bizzeffedai un'occhiata al sito di mono, e vedrai quante OTTIME applicazioni sono state scritte interamente in .netche compilano sia sul framework MS che su quello ximian
            "comunità, una base di installato, una
            serie di success story alle spalle che ne
            fanno una scelta migliore, almeno per ora,
            per tutta una serie di applicazioni". Se poi
            vuoi farmi discettare sul motivo per cui
            java è meglio di cobol per implementare
            applicazioni nel 2003 mi fai dubitare del
            mio interlocutore. Qui si sta parlando di
            java e .net.
            io sono d'accordoma e' sempre una questione di salvaguadria degli investimentichi ha investito in cobol ha paura (giustamente) a buttare 20 anni di bug fix in qualcosa di nuovo e di estremamente costoso a livello di portinguna cosa fatta ex novo, di grandi dimensioni, vedra' la luce fra non meno di 6-8 mesi


            l'introduzione della VM sun in windows


            renderebbe il confronto più ricco: ne


            beneficierebbero gli utenti, senza
            dubbio.

            Guarda che la JVM si installa su Windows.
            Sì, certo, ma sai come vanno queste cose. Io
            sto dicendo che se la ms DEVE inserire la vm
            dentro windows, questo NON va a detrimentoperche'?Sun preinstalla internet explorer per solariseppure esiste...e non andrebbe a detrimento dell'esperienza dell'utente, che potrebbe sempre usare mozillae se uscisse un .net per unix ufficialmente supportato da MS (non come rotor che non lo e') Sun, IBM e le distro linux dovrebbero venire obbligate a preinstallarlo?ma siamo matti?????
            (visto che a quel punto sviluppare
            applicazioni che girino indifferentemente su
            windows, linux e macos diventerebbe
            infinitamente più redditizio, e un sacco di
            aziende si metterebbero a sviluppare
            applicazioni desktop in java, cosa che
            invece ora avviene solo per un settore
            decisamente di nicchia).
            gia' puoi farlo oggicosa te lo impedisce?

            L'ho fatto due anni fa.
            Non parlo di .NET, parlo di J2EE, J2SE,
            J2ME, ecc. Mi chiedevo, poi, come le vedono,
            i programmatori ms le famose "101 ragioni
            per cui java è meglio di microsoft"
            pubblicate recentemente da un blogger? Io
            non le ho neppure lette, ma mi chiedo se
            abbiano incuriosito un .nettista.
            ce ne sono altri che dicono 10 ragioni per cui .net e' meglio di javama gia' farli sti discorsi denota una attenzione a dettagli di cui un programmatore dovrebbe fregarsene...ma che mi metto a fare guerre di religione?java va bene, come va bene .net, come va bene il C nudo e crudo, come va bene assemblerprogrammare non e' una questione di linguaggio o di compilatoresai programmare in C++allora non e' meglio gcc o visual c++se conosci il C++ ansi, sono ugualiotterrai gli stessi risultati

            Non sono ne per il software libero ne per

            quello chiuso. Sono per il software e
            basta.
            Bah. E' una posizione come un'altra, io
            preferisco open source e free software.io preferisco software di qualitanon cambierei mai visual studio per un vi o un emacscome non cambierei mai postfix per un qualsiasi altro smtpciao
          • baroncelli scrive:
            Re: Bene cosi'

            alla MS hanno chiamato il progettista del
            framework Delphi (le VCL) per fargli
            progettare .net
            non vedo cosa c'entri javaBeh, io lo vedo eccome: il giorno in cui le specifiche di C# vennero rese pubbliche io le scaricai e lessi le prime 100 pagine su circa 150 che erano, se non sbaglio: ero allibito. Chiaro che poi ci siano differenze e innovazioni, ma dire "non vedo cosa c'entri java" mi sembra come fare il gioco delle tre scimmiette...
            in parole povere, tutti i linguaggi moderni
            si somigliano nella sintassiMi pare che le somiglianze non si limitino alla sintassi, ma alla filosofia stessa del linguaggio, e al framework in generale.
            generics
            attributes
            sono tutte cose che in Sun non avrebbero mai
            introdotto se non fosse arrivato .net
            io dico, meglio cosi'!!Mah, questo è falso: ad esempio i generics sono stati uno degli argomenti più in voga da sempre (guarda la request for enhancements su developer.java.sun.com e nota la data in cui fu spedita), ed esistevano da anni varie implementazioni "accademiche" prototipali che ne dimostravano la totale fattibilità senza sconvolgere il livello del byte code. Piuttosto, per certi versi credo che certe stupidate di zucchero sintattico, tipo il foreach sarebbero state (giustamente, se hai mai visto IntelliJ IDEA sai perché) trascurate, a vantaggio di innovazioni più importanti.
            fallo presente a Sun vediamo se ti dara' retta...Mah, Sun ha affidato ad autorevoli esponenti firmatari del manifesto "Double Checked locking is broken" la progettazione di altre parti del nuovo sistema di input-output di java 1.4: certe modifiche sono solo più "disruptive" di altre rispetto all'esistente.
            ma di siti o progetti piccoli e grandi
            scritti in .net ce ne sono a bizzeffeSì, ma quanti che usano le NOVITA' e non sono solo le stesse robe in ASP di prima, ora rimarchiati come "siti .NET"?
            perche'?
            Sun preinstalla internet explorer per solaris
            eppure esiste...è una questione di monopolio: ho già scritto altrove che se sun avesse il monopolio dei sistemi server, sarebbe probabilmente equo che la ms chiedesse di preinstallare una versione di .NET
            ma siamo matti?????No, in un caso c'è monopolio, nell'altro no.
            gia' puoi farlo oggi
            cosa te lo impedisce?Questioni di opportunità di mercato. "io" comunque già sviluppo in java il lato client del "mio" sistema.
            non cambierei mai visual studio per un vi o
            un emacsGià, ma per una piattaforma aperta tipo netbeans o un eclipse... (io comunque uso www.intellij.com, che è commerciale, e lo abbiamo pure comprato).
          • maks scrive:
            Re: Bene cosi'

            Beh, io lo vedo eccome: il giorno in cui le
            specifiche di C# vennero rese pubbliche io
            le scaricai e lessi le prime 100 pagine su
            circa 150 che erano, se non sbaglio: ero
            allibito. Chiaro che poi ci siano differenze
            e innovazioni, ma dire "non vedo cosa
            c'entri java" mi sembra come fare il gioco
            delle tre scimmiette...
            non hai mai visto smalltalk allora...

            in parole povere, tutti i linguaggi
            moderni

            si somigliano nella sintassi
            Mi pare che le somiglianze non si limitino
            alla sintassi, ma alla filosofia stessa del
            linguaggio, e al framework in generale.
            come soprase la filosofia per te e' garbage collector, no ai puntatori, byte code, ce ne sono decine di linguaggi cosimolti anche piu' vecchi di javaanche perche' se guardi managed C++ non c'entra niente con javae manco eiffel.net e manco vb.neteppure producono tutti lo stesso bytecode

            generics

            attributes

            sono tutte cose che in Sun non avrebbero
            mai

            introdotto se non fosse arrivato .net

            io dico, meglio cosi'!!
            Mah, questo è falso: ad esempio i generics
            sono stati uno degli argomenti più in voga
            da sempre (guarda la request for
            enhancements su developer.java.sun.com e
            nota la data in cui fu spedita), ed
            esistevano da anni varie implementazioni
            "accademiche" prototipali che ne
            dimostravano la totale fattibilità senza
            sconvolgere il livello del byte code.e io che ho detto?mica che non si poteva farema che Sun li ha rilasciati subito dopo l'annuncio che in .net 2 ci sarebbero stati
            Piuttosto, per certi versi credo che certe
            stupidate di zucchero sintattico, tipo il
            foreach sarebbero state (giustamente, se hai
            mai visto IntelliJ IDEA sai perché)
            trascurate, a vantaggio di innovazioni più
            importanti.
            evidentemente per Sun non sono cosi' banali...

            fallo presente a Sun vediamo se ti dara'
            retta...
            Mah, Sun ha affidato ad autorevoli esponenti
            firmatari del manifesto "Double Checked
            locking is broken" la progettazione di altre
            parti del nuovo sistema di input-output di
            java 1.4: certe modifiche sono solo più
            "disruptive" di altre rispetto
            all'esistente.


            ma di siti o progetti piccoli e grandi

            scritti in .net ce ne sono a bizzeffe
            Sì, ma quanti che usano le NOVITA' e non
            sono solo le stesse robe in ASP di prima,
            ora rimarchiati come "siti .NET"?
            direi tuttie' inutile usare asp.net se non ne usi le novita'anche perche' il codice asp semplicemente non girerebbe in asp.net, e neanche codice asp.net scritto a la "ASP"

            perche'?

            Sun preinstalla internet explorer per
            solaris

            eppure esiste...
            è una questione di monopolio: ho già scritto
            altrove che se sun avesse il monopolio dei
            sistemi server, sarebbe probabilmente equo
            che la ms chiedesse di preinstallare una
            versione di .NET
            ma neanche per idea

            ma siamo matti?????
            No, in un caso c'è monopolio, nell'altro no.
            ma che c'entra il monopolio dei browser con java?e soprattutto, perche' non installare di default anche perl python, ada, oberon, smalltalk, ml.. tutti linguaggi che richiedono o un interprete o un runtimeoppure cygwin per far girare le applicazioni scritte per linux?se passa questo precedente ognuno potra' pretendere di mettere qualcosa di suo dentro windows solo perche' ne vende 100 copie all'annofigurati che MS non preinstalla neanche i runtime di VB e sono 2 mega di roba e lo fanno loro

            gia' puoi farlo oggi

            cosa te lo impedisce?
            Questioni di opportunità di mercato. "io"
            comunque già sviluppo in java il lato client
            del "mio" sistema.
            appuntose il mercato va in un'altra direzione, non lo si puo' tirare per il bavero della giacca...o si cambia, o si rischia di andare in contro a perdite, ma anche a grandi successi nel caso si sia imboccata la strada giusta.. con un po' di lungimiranza e tanto culo ;)

            non cambierei mai visual studio per un vi
            o

            un emacs
            Già, ma per una piattaforma aperta tipo
            netbeans o un eclipse... (io comunque uso
            www.intellij.com, che è commerciale, e lo
            abbiamo pure comprato).de gustibus non disputandum estciao
          • Zeross scrive:
            Re: Bene cosi'
            - Scritto da: maks
            figurati che MS non preinstalla neanche i
            runtime di VB e sono 2 mega di roba e lo
            fanno loroShhh... in WinXP c'è un runtime di vb6 più recente di quello fornito nel SP5 di Visual Studio 6... ad onor del vero c'è solo il runtime di base però (niente ocx)... cmq non diciamolo troppo in giro... ;-)Zeross
          • maks scrive:
            Re: Bene cosi'
            Non sono l'autore del post precedente

            Mmmm, ma Java da dove arriva ? Sono tutti

            semilavorati..
            Cosa intendi?
            che la garbage collection, il "everything is an object", il byte code non sono invenzioni SunSun ha solo progettato la sintassi, derivandola in massima parte da C e C++, togliendo solo i puntatori

            .NET gira ad oggi su: Windows, FreeBSD,

            Linux, MacOS. Ho dimenticato qualcosa ?
            Ecco, ma a che livello di maturità? Voglio
            dire, per quel che ne so io non esistono
            ancora importanti aziende che abbiano
            completato un progetto di successo su .NETtutto il sito microsoft (10ine di milioni di viste al giorno) gira su IIS6 e .netse non e' un progetto di successo quello
            Non ne beneficierebbe, invece, il
            programmatore c# che vorrebbe vedere morti i
            javisti per poter trovare lavoro e vedere
            finire un mondo in cui l'80% delle aziende
            cerca programmatori java. Ma la mia domanda
            è: "perché farsi del male? imparate pure
            java! Tanto in J# potete programmare pure su
            .Net...".
            mi sembra un discorso senza sensoun programmatore non e' legato a un linguaggio o a una sintassi specificanon sei un interprete, che devi sapere bene una linguasei un programmatore, che deve saper programmarela sintassi la impari in una settimanail framework in 2 mesi

            Ahahahahah. Basta citare
            msdn.microsoft.com

            e le decine di migliaia di siti dedicati a

            :NET. Sono tutti free.
            Se non lo fossero sarebbero spacciati...
            asptoday.com e csharptoday.com non la pensano allo stesso modofanno articoli tecnici e scrivono librie se li fanno pagaresono solo scelte commercialicerto che il sito amatoriale morirebbe, ma vale per OGNI cosaanche per java o C++

            Standard ? Intendi standarda SUN, ergo

            proprietario. C# è standard ECMA
            Ecco, ma una cosa che non ho capito è: ok,
            c# è standard, ma .NET? Con che processo
            aziende diverse da microsoft possono
            influenzare lo sviluppo delle specifiche?
            tutto il framework, comprese le signature delle classi (metodi, proprieta ed eventi pubblici) sono ECMA (basta guardare sul sito di mono, c'e' l'elenco completo)il framework MS e' un superset dello standardad esempio WindowsForms non fa parte dello standardcome tutto il namespace Microsoft.* (per ovvie ragioni)cosi' come Gtk# non fara' mai parte dello standard, sempre per ragioni piu' che ovvieciao
          • Anonimo scrive:
            Re: Bene cosi'
            - Scritto da: Anonimo

            sono d'accordo, non con voi che difendete

            M$, il cui Chief Software Architect non ha

            inventato nulla, a partire dal DOS e dal

            BASIC, ma perchè non mi fiderei mai di una

            distribuzione Java prodotta dal suo più

            acerrimo nemico.

            Mmmm, ma Java da dove arriva ? Sono tutti
            semilavorati..La tua risposta non vuol dire un tubo. Mi pare che SUN sia intenzionata a distribuire un prodotto ben funzionante, al contrario di M$Inoltre se Java è un insieme di semilavorati, C#, copiato da Java, è una copia di un insieme di semilavorati.E' un progetto nato in SUN, leggiti la storia...

            Per inciso, ricordo a qualcuno un poco
            tardo

            che 1) Java non è solo applet e 2) che le

            applet Java girano su qualunque
            piattaforma,

            a differenza di cActiveXoX, che è pure

            pericoloso.

            .NET gira ad oggi su: Windows, FreeBSD,
            Linux, MacOS. Ho dimenticato qualcosa ?Conosci qualcuno che usi .NET su Linux o su MacOS? Conosci qualcuno che usa... FreeBSD?

            Quindi consiglio vivamente di

            -scaricare l'ultima versione di JDK o JRE

            dal sito Sun o IBM o chiunque altro
            supporti

            seriamente Java

            Ok. Già che c'è si scarichi il framework
            .NET. Così può studiare meglio le
            differenze.Non ho intenzione di perdere tempo studiando due volte le stesso cose. Le stesse cose, da un punto di vista concettuale, sono presenti nella tecnologia Java.


            - studiarsi Java utilizzando la tanta

            documentazione disponibile free, invece di

            regalare soldi a M$ Press.

            Ahahahahah. Basta citare msdn.microsoft.com
            e le decine di migliaia di siti dedicati a
            :NET. Sono tutti free.Certo, anche scaricarsi gratis i manuali di riferimento (vedi Java)...ma fammi il piacere!


            - scordarsi C#, che sarebbe l'invenzione
            più

            demente del secolo se
            fosse...un'invenzione

            e non una scopiazzatura

            Luogo comune sfatato dal punto precedenteScusa, ma E' una scopiazzatura, quindi non sfati nulla.


            - utilizzare tecnologie di sviluppo

            portabili e standard come Java (nelle
            varie

            versione JEE, JME, JSE) che ricordo

            Standard ? Intendi standarda SUN, ergo
            proprietario. C# è standard ECMACerto, alla fine tutto diventa standard, basta avere i soldi come M$; e in ogni caso farà la fine di molti standard che sono stati detronizzati dallo standard de facto.Guardati un pò sui siti seri il suffisso .jsp, e fatti un pensierino


            permettono di sviluppare un'applicazione
            sul

            sistema operativo X e farla girare sul
            SO Y

            (write once, run everywhere).
            Ripeto che non hai ragione. C'è stato un tentivo di far girare gli ASP su UNIX (ChiliSoft), ma è fallito dal punto di vista commerciale.Stessa cosa per .NET


            - svincolatevi da Visual Bugsic, ASP (che
            a

            Ciampino è la società che raccoglie la

            spazzatura, e quindi il nome è consono) e

            compagnia, che vi legano a M$, generano

            applicazioni lente e pesanti e vi
            succhiano

            i soldi, a meno che, come penso, abbiate

            tutto pirata...
            C'è poco da ridere.


            - utilizzate Linux con sw open source, e
            la

            pirateria scompare.

            E fanno tutti la fine di Mandrake. Poi alla
            tua famiglia gli fai mangiare tabulati...Non c'è solo Mandrake, ignorante.
          • Anonimo scrive:
            Re: Bene cosi'

            pare che SUN sia intenzionata a distribuire
            un prodotto ben funzionante, al contrario di
            M$Da che cosa lo deduci ? E' documentata la tua affermazione ?
            Inoltre se Java è un insieme di
            semilavorati, C#, copiato da Java, è una
            copia di un insieme di semilavorati.Conosci C# ? Non credo. Se guardi bene, ha più differenze che similitudini. Ma del resto tu avrai visto le parentesi graffe e avrai capito tutto da li.
            E' un progetto nato in SUN, leggiti la
            storia...Che cosa ? Java. Beh, l'ha inventato lei prendendo spunto da altri linguaggi. Per inciso, mi sono letto la storia del progetto Oak.
            Conosci qualcuno che usi .NET su Linux o su
            MacOS? Conosci qualcuno che usa... FreeBSD?http://www.go-mono.org/


            Quindi consiglio vivamente di


            -scaricare l'ultima versione di JDK o
            JRE


            dal sito Sun o IBM o chiunque altro

            supporti


            seriamente Java



            Ok. Già che c'è si scarichi il framework

            .NET. Così può studiare meglio le

            differenze.

            Non ho intenzione di perdere tempo studiando
            due volte le stesso cose. Le stesse cose, da
            un punto di vista concettuale, sono presenti
            nella tecnologia Java.Dimostri tutta la tua limitazione mentale. Dov'è la curiosità tipica di uno sviluppatore ? Open your mind


            - studiarsi Java utilizzando la tanta


            documentazione disponibile free,
            invece di


            regalare soldi a M$ Press.



            Ahahahahah. Basta citare
            msdn.microsoft.com

            e le decine di migliaia di siti dedicati a

            :NET. Sono tutti free.

            Certo, anche scaricarsi gratis i manuali di
            riferimento (vedi Java)...ma fammi il
            piacere!Era una risposta alla stessa tua affermazione. Prima di scaricare un qualunque manuale, impara a leggere.

            Standard ? Intendi standarda SUN, ergo

            proprietario. C# è standard ECMA

            Certo, alla fine tutto diventa standard,
            basta avere i soldi come M$; e in ogni caso
            farà la fine di molti standard che sono
            stati detronizzati dallo standard de facto.Mi ero dimenticato che Microsoft aveva comprato l'ECMA ed il W3C. Grazie per avermelo ricordato.
            Ripeto che non hai ragione. C'è stato un
            tentivo di far girare gli ASP su UNIX
            (ChiliSoft), ma è fallito dal punto di vista
            commerciale.Sei fuori tema. Stiamo parlando di Java e .NET.
            Stessa cosa per .NETSei pure veggente. Bravo bravo
      • spino scrive:
        Re: Bene cosi'
        - Scritto da: Anonimo
        Mi sfugge qualcosa???
        La M$ non ha sempre imposto le sue zozzerie?
        Messanger, browser, ecc. ecc. ecc.Sì, ti sfugge che MS non ha mai chiesto a SUN, o a Apple o ad altri di inserire le sue zozzerie nei loro prodotti...
  • Anonimo scrive:
    Come fare?
    Vorrei mettermi java in windows2000 solo per dare fastidio a Bill.Come devo fare? E' possibile?Cosa servirebbe avere java in Win ?Lo farei per ora davvero solo per ripicca.grazie per le spiegazioni
    • Anonimo scrive:
      Re: Come fare?
      Scarica la virtual machine dal sito www.java.sun.com (dovrebbe essere sui 4-5 Mb di download), è un setup.exe che installa automaticamente quanto richiesto.
      • Anonimo scrive:
        Re: Come fare?

        Scarica la virtual machine dal sito
        www.java.sun.com (dovrebbe essere sui 4-5 Mb
        di download), è un setup.exe che installa
        automaticamente quanto richiesto.uhmmm l'antivirus me lo ha messo in quarantena...;-)
      • Anonimo scrive:
        Re: Come fare?
        - Scritto da: Anonimo
        Scarica la virtual machine dal sito
        www.java.sun.com (dovrebbe essere sui 4-5 Mb
        di download), è un setup.exe che installa
        automaticamente quanto richiesto.ne sto scaricando uno ma sono quasi 10 mega .... tantini
    • baroncelli scrive:
      Re: Come fare?

      Vorrei mettermi java in windows2000 solo per
      dare fastidio a Bill.
      Come devo fare? E' possibile?http://java.sun.com/getjava
    • Anonimo scrive:
      Re: Come fare?
      - Scritto da: Anonimo
      Vorrei mettermi java in windows2000 solo per
      dare fastidio a Bill.
      Come devo fare? E' possibile?Se quelli che vogliono dare fastidio a Bill sono tutti informati come te, zio Bill puo' dormire sonni tranquilli.
    • Anonimo scrive:
      argh..
      c'e gente che si diverte con poco ..
  • goro scrive:
    a morte java!!!
    Anche se non sono un sostenitore della microsoft, sono pienamente d'accordo nel condannare a morte java, un linguaggio che, personalmente, non mi è mai piaciuto.
    • Anonimo scrive:
      Re: a morte java!!!
      Dal non piacere al condannare a morte un linguaggio di programmazione del tutto e per tutto vincente (compilazione e interpretazione a parte) è un po' eccessivo...
      • Anonimo scrive:
        Re: a morte java!!!

        Dal non piacere al condannare a morte un
        linguaggio di programmazione del tutto e per
        tutto vincente (compilazione e
        interpretazione a parte) è un po'
        eccessivo...Vincente?Senza:StandardizzazioneOverloading degli operatoriProprietàAttributi (Aspect Oriented Programming)boxing/unboxinge con:Differenza tra tipi elementari e classiWrapper classeseccetera, eccetera? Io studierei un po', primadi dire queste cose...
        • baroncelli scrive:
          Re: a morte java!!!

          Vincente?
          Senza:
          Standardizzazione
          Overloading degli operatori
          Proprietà
          Attributi (Aspect Oriented Programming)
          boxing/unboxing
          Differenza tra tipi elementari e classi
          Wrapper classes
          eccetera, eccetera? Io studierei un po',
          primadi dire queste cose...Scusa, vedo che hai studiato bene i miglioramenti che C# ha introdotto rispetto a java, ma mi chiedo: secondo te cosa permette di dire che un linguaggio è "vincente"? Se leggi le opinioni degli "esperti" di linguaggi, quelli che ogni due settimane ne imparano uno nuovo, ti diranno che i linguaggi migliori non sono né java né C#, ma, che so, Python, Haskell, Ruby, ecc. Le migliorie che indichi tu sono, in alcuni casi, interessante zucchero sintattico che verrà introdotto dalla versione 1.5 di java, in altri casi inesattezze (attributi != aspect oriented programming: se vuoi vedere una vera implementazione di un linguaggio aspect oriented basato su java, vai a guardare aspectj, e se vuoi sapere come si fa a fare aspect oriented programming in java, leggiti i blog di Rickard Oberg o di Jon Tirsen, e guarda nanning.sf.net), in altri casi ancora questioni di marketing che vi racconta mamma m$ e a cui credete ciecamente (standardizzazione = libertà...). Quello che ha fatto di java un linguaggio vincente è il fatto che ha spazzato via molte delle fragilità di cui soffrono programmi scritti con linguaggi di programmazione tradizionali: questo ha fatto sì che diventasse uno dei linguaggi di programmazione più popolari del pianeta in pochi anni, e che lo sia tuttora. Quindi, indipendentemente dai pallidi motivi che adduci, java E' ed è stato un linguaggio vincente. C'è da domandarsi se lo sarà ancora, e probabilmente tu pensi di no, ma di certo non sono le ragioni che indichi tu, a suffragare l'ipotesi che fai: se ti interessasse davvero la potenza del linguaggio con cui programmi, non useresti neppure C#. Dal mio punto di vista, programmando su piattaforme microsoft e non in java ti perdi una quantità di risorse programmative e una comunità eccezionale che ogni giorno produce nuove idee, architetture, sistemi e componenti con cui costruire applicazioni: la verità è che mentre mezzo mondo si sforza di imparare .NET (cosa che farei anch'io, se ne avessi il tempo, beninteso), l'altro mezzo produce innovazioni tutti i giorni, e costruisce sistemi sempre più complessi, performanti, stabili e sicuri usando java e le sue piattaforme.
          • Anonimo scrive:
            Re: a morte java!!!

            "vincente"? Se leggi le opinioni degli
            "esperti" di linguaggi, quelli che ogni due
            settimane ne imparano uno nuovo, ti diranno
            che i linguaggi migliori non sono né java né
            C#, ma, che so, Python, Haskell, Ruby, ecc. Mi spiace, ma la tua affermazione è inesatta. Non esiste un linguaggio migliore di altri e basta. Un linguaggio è migliore rispetto ad altri in base al contesto ed alla produttività (spesso legata non al linguaggio ma al framework disponibile).Un driver non lo svilupperai in Java tantomeno in C# (ad oggi), ma in C o al massimo in C++. Se vuoi il massimo di performance su applicazioni particolari non usi un linguaggio basato su VM. Se vuoi script network oriented puoi usare PERL. ecc. ecc.Java e C# come framework (sul quale si basano) e linguaggio hanno similitudini, anche se il secondo è oggettivamente più ricco.
            Le migliorie che indichi tu sono, in alcuni
            casi, interessante zucchero sintattico che
            verrà introdotto dalla versione 1.5 di java,Si vedrà. Alcuni progettisti hanno detto che non servono. Sicuramente il type system di Java è abbastanza blindato.Cambiarlo significherebbe dare grossi grattacapi di compatibilità
            programmazione tradizionali: questo ha fatto
            sì che diventasse uno dei linguaggi di
            programmazione più popolari del pianeta in
            pochi anni, e che lo sia tuttora. Quindi,
            indipendentemente dai pallidi motivi che
            adduci, java E' ed è stato un linguaggio
            vincente. Cosa intendi per popolari ? Il più usato ad oggi probabilmente è ancora Cobol, poi segue VB, ecc. ecc.
            neppure C#. Dal mio punto di vista,
            programmando su piattaforme microsoft e non
            in java ti perdi una quantità di risorse
            programmative e una comunità eccezionale che
            ogni giorno produce nuove idee,
            architetture, sistemi e componenti con cui
            costruire applicazioni: la verità è chema le spari veramente grandi. Ci sono una miriade di progetti (open source) interessanti in C# e disponiobili anche su piattaforme non Windows. Ma ovviemente ti piace vedere solo il tuo orticello.
            mentre mezzo mondo si sforza di imparare
            .NET (cosa che farei anch'io, se ne avessi
            il tempo, beninteso), l'altro mezzo produce
            innovazioni tutti i giorni, e costruisce
            sistemi sempre più complessi, performanti,
            stabili e sicuri usando java e le sue
            piattaforme.Vero, ma ciò non vuol dire che chi usa C# non faccia innovazione, costruisca sistemi complessi, performanti ecc. ecc.
          • Anonimo scrive:
            Re: a morte java!!!
            ah bello guarda che qui si parla di java non di .net quindi sei tu che dovresti astenerti vistal l'evanescenza delle tue risposte!aloha
          • Anonimo scrive:
            Re: a morte java!!!
            La tua risposta è fuori tema.Peccato, aumenti l'entropia inutilmente
          • Anonimo scrive:
            Re: a morte java!!!

            Questo tipo di miti vanno sfatati
            assolutamente: li propagano tutti, ma non so
            dove prendano i dati... Se vai a guardare
            la lista dei progetti di sourceforge, divisa
            per linguaggi, avrai, secondo me, uno
            spaccato migliore della popolarità dei
            linguaggi di programmazione:
            http://sourceforge.net/softwaremap/trove_listNiente di piu' falso!Guardando questa lista avro' uno spaccatodella popolarita' dei linguaggi di programmazione_solo_ ed _esclusivamente_ per quanto riguardail mondo open source.Infatti di COBOL neanche l'ombra.Vedi tu.
          • Anonimo scrive:
            Re: a morte java!!!

            Niente di piu' falso!
            Guardando questa lista avro' uno spaccato
            della popolarita' dei linguaggi di
            programmazione
            _solo_ ed _esclusivamente_ per quanto
            riguarda
            il mondo open source.

            Infatti di COBOL neanche l'ombra.

            Vedi tu.non vedo neanche RPG ;)
          • Anonimo scrive:
            Re: a morte java!!!


            Niente di piu' falso!

            Guardando questa lista avro' uno spaccato

            della popolarita' dei linguaggi di

            programmazione

            _solo_ ed _esclusivamente_ per quanto

            riguarda

            il mondo open source.



            Infatti di COBOL neanche l'ombra.



            Vedi tu.

            non vedo neanche RPG ;)tra l'altro...
          • baroncelli scrive:
            Re: a morte java!!!

            Per la quantità di classi e metodi disponibili, cioè servizi.Ok, avevo il dubbio che fosse una stupidata, ora ne ho la certezza.
            Confermato, non sai leggere.Mi spiace per te, ma è falso. Tu invece dimentichi che tre messaggi sopra è successo il seguente paradigmatico avvenimento:Affermazione: "gente che conosce molti linguaggi di programmazione preferisce Ruby, Haskell, Python".Risposta: "la tua affermazione è inesatta, non esiste un linguaggio di programmazione migliore blablabla..."
            Cmq, quel test che citi fu sconfessato
            abbondantemente e te ne do ragione. Peccato
            che fu rifatto da una società con grosse
            esperienze in ambito Java
            (http://www.middleware-company.com/documents/è davvero un peccato che tu debba fare queste figure barbine perché sono sicuro che potresti dire cose più intelligenti: il link che tu citi è esatttamente quello a cui facevo riferimento io, a cui fa riferimento rickard oberg nel suo peraltro famosissimo sputtanamento, e a cui fa riferimento il guru di dotnet che citavo. Puoi controllare i riferimenti, se ti fa piacere: ora, smettiamo questo improduttivo thread, leggiti il documento di Oberg, cercati quello di gotdotnet (che diceva qualcosa tipo "il petstore microsoft è una collezione di antipattern e se qualcuno implementasse davvero applicazioni così' sarebbero ingestibili e totalmente non-evolutive"), e poi ne riparliamo.
            Contento tu. Tanto basta acquistare nuovi
            server SUN Solaris da qualche decina di
            migliaia di euroMmmh, no, veramente abbiamo appena acquistato alcuni server IBM con RedHat linux preinstallato: io tifavo per i DELL che costavano meno, ma il mio capo ha preferito optare per una soluzione "intermedia".

            Può darsi, ma io ti ho dato una metrica

            possibile, dimmi dove ottieni i tuoi dati
            e mi convincerai.
            Il punto è che ne tu ne io possiamo dare
            questa informazione. Sento il rumore delle unghie sui vetri... io un'informazione te l'ho data: tu hai fatto affermazioni che poi non sai come motivare. O sbaglio? E se sbaglio: perché?
          • Anonimo scrive:
            Re: a morte java!!!


            Per la quantità di classi e metodi
            disponibili, cioè servizi.
            Ok, avevo il dubbio che fosse una stupidata,
            ora ne ho la certezza.E poi mi parli di produttività. Ma per piacere.
            (http://www.middleware-company.com/documents/
            è davvero un peccato che tu debba fare
            queste figure barbine perché sono sicuro che
            potresti dire cose più intelligenti: il link
            che tu citi è esatttamente quello a cui
            facevo riferimento io, a cui fa riferimentoNo, tu facevi riferimento al seguente link http://gotdotnet.com/team/compare/ (quello contestato). Ovviamente la tua superficialità è tale che non hai nemmeno letto. Quello che ti ho dato io non è stato sconfessato da nessuno ad oggi.
            Mmmh, no, veramente abbiamo appena
            acquistato alcuni server IBM con RedHat
            linux preinstallato: io tifavo per i DELL
            che costavano meno, ma il mio capo ha
            preferito optare per una soluzione
            "intermedia".Cavoo, se fanno tutti così IBM compra SUN e non se ne parla più



            Può darsi, ma io ti ho dato una metrica


            possibile, dimmi dove ottieni i tuoi
            dati

            e mi convincerai.

            Il punto è che ne tu ne io possiamo dare

            questa informazione.
            Sento il rumore delle unghie sui vetri... io
            un'informazione te l'ho data: tu hai fatto
            affermazioni che poi non sai come motivare.
            O sbaglio? E se sbaglio: perché?Dove avresti dato questa informazione ? Quella cazzata di progetti open source ? Mi sempbra totalmente falsata e priva di goni fondamento perchè tiene in considerazione solo progetti open source. Il grosso, ad oggi, gira su codice assolutamente closed source (Mainframe AS/400 e simili)
          • baroncelli scrive:
            Re: a morte java!!!

            (http://www.middleware-company.com/documents/

            è davvero un peccato che tu debba fare

            queste figure barbine perché sono sicuro
            che

            potresti dire cose più intelligenti: il
            link

            che tu citi è esatttamente quello a cui

            facevo riferimento io, a cui fa
            riferimento
            No, tu facevi riferimento al seguente link
            http://gotdotnet.com/team/compare/ (quello
            contestato). Ovviamente la tua
            superficialità è tale che non hai nemmeno
            letto. Quello che ti ho dato io non è stato
            sconfessato da nessuno ad oggi.Sei davvero un clown, è un piacere impallinarti. Tu hai parlato di un benchmark, io ti ho detto subito di leggerti l'articolo di rickard oberg, di cui ti ho mandato il link, http://www.dreambean.com/petstore.html Se ti degni di leggere le prime TRE RIGHE di tale articolo, troverai quanto segue (che ti traduco in italiano perché capisco che hai dei problemini con l'inglese):"TMC ha recentemente pubblicato un report che confronta il pet store di sun j2ee con una versione funzionalmente equivalente creata usando tecnologie .NET. La versione J2EE del pet store è stata migliorata rispetto al codice originale da impiegati di TMC, mentre la versione .NET è stata scritta e ottimizzata da impiegati microsoft".(The Middleware Company (TMC) recently published a benchmark report which compares the Sun J2EE PetStore with a functionally equivalent version created using .NET technologies. The J2EE PetStore version was improved from the original code by TMC employees, while the .NET version was written and optimized by Microsoft employees.)Nei link alla fine dell'articolo, trovi un link all'articolo a cui fa riferimento Oberg, che guarda caso è http://www.middleware-company.com/j2eedotnetbench/tra gli altri link, tutti interessanti (tra cui molti che rimandano a discussioni lunghissime da cui puoi imparare molto sulla questione), c'è il seguente articolohttp://www.ejb-sig.org/docs/PetShopArchitecture.htmlche si intitola "PetShop.NET: An Anti-Pattern Architecture" ed è apparso su www.dotnetguru.com, dichiarando che l'architettura della versione microsoft è inadatta per applicazioni serie.
            Cavoo, se fanno tutti così IBM compra SUN e
            non se ne parla piùTempo fa se ne parlava.
            Dove avresti dato questa informazione ?
            Quella cazzata di progetti open source ? Mi"quella cazzata di progetti open source" vengono usati quotidianamente da milioni di aziende, e hanno fatto la differenza tra le aziende che sono sopravvissute alla bolla delle dot-com e quelle che non ce l'hanno fatta.
            sempbra totalmente falsata e priva di goni
            fondamento perchè tiene in considerazione
            solo progetti open source. Il grosso, ad
            oggi, gira su codice assolutamente closed
            source (Mainframe AS/400 e simili)In misura sempre maggiore con dei wrapper java sopra :) : ma ti ricordo che il problema non era dare delle stime sul linguaggio in cui sono sviluppati i sistemi attualmente in produzione (e ti faccio notare en passant che comunque continui a fare affermazioni senza dare dati), ma sul linguaggio usato dagli sviluppatori: e ti parrà strano, ma il software open source è un'ottima misura di questo, come sapresti se lavorassi nel settore.
          • Anonimo scrive:
            Re: a morte java!!!

            Sei davvero un clown, è un piacere
            impallinarti. Tu hai parlato di un
            benchmark, io ti ho detto subito di leggerti
            l'articolo di rickard oberg, di cui ti ho
            mandato il link,
            http://www.dreambean.com/petstore.html

            Se ti degni di leggere le prime TRE RIGHE di
            tale articolo, troverai quanto segue (che ti
            traduco in italiano perché capisco che hai
            dei problemini con l'inglese):
            "TMC ha recentemente pubblicato un report
            che confronta il pet store di sun j2ee con
            una versione funzionalmente equivalente
            creata usando tecnologie .NET. La versione
            J2EE del pet store è stata migliorata
            rispetto al codice originale da impiegati di
            TMC, mentre la versione .NET è stata scritta
            e ottimizzata da impiegati microsoft".pensa che belloun'implementazione java di Sun va molte volte piu' lenta di codice .netarriva una societa' che ottimizza il codice per le performance e va sempre piu' lento del codice .netalla fine dici pure che il codice .net e' scritto male, e' "anti pattern architecture" (come se i pattern fossero l'unico modo per scrivere applicazioni efficenti), e' fatto male il design e comunque continua ad andare piu' veloce di quello java.Pensa se il codice .net fosse stato scritto bene....TMC potrebbero anche essere dei polli (e in effetti lo sono) ma ancora non esiste una implementazione di petshop che vada meglio di quella .netora.Non voglio dire in base a questo che .net sia tanto meglio di java.Ma comunque .net si e' dimosrtata una piattaforma su cui e' semplice andare veloci. Fin da subito.Anche usando dei trucchi... ovvio.. i benchmark non servono mai a valutare di preciso la velocita' di un prodotto (che dipende sempre dal contesto), ma a dare degli ordini di grandezza con cui confrontarsi...e poi leggi questo e fatti 4 risatehttp://online.infomedia.it/riviste/cp/116/articolo07/index.htm
          • Anonimo scrive:
            Re: a morte java!!!
            Java HA ROVINAMTO l'INFORMATICA !!!!!
          • baroncelli scrive:
            Re: a morte java!!!

            pensa che bello
            un'implementazione java di Sun va molte
            volte piu' lenta di codice .nete chi l'ha detto?!?
            arriva una societa' che ottimizza il codice
            per le performance e va sempre piu' lento
            del codice .netnon mi pare! Era un problema di scalabilità, non di performance, se non sbaglio!
            alla fine dici pure che il codice .net e'
            scritto male, e' "anti pattern architecture"
            (come se i pattern fossero l'unico modo per
            scrivere applicazioni efficenti), e' fatto
            male il design e comunque continua ad andare
            piu' veloce di quello java.Non più veloce. Sarò semplice: i server scalavano di più perché il codice microsoft era scritto in modo da NON fare delle cose che il codice java faceva e richiedere quindi meno risorse di calcolo. Quindi NON era codice confrontabile. Design fatto male non significa che performava poco, ma che l'applicazione non aveva un'architettura plausibile per un'applicazione reale, a causa dei requisiti di manutenibilità.
            Pensa se il codice .net fosse stato scritto
            bene....rivoltolamenti di frittate a tutto spiano: il codice .net ERA scritto per le performance, nel senso che non prendeva in considerazione nessuno dei pattern comunemente accettati e non applicando i quali ottieni codice veloce, sì, ma totalmente non-evolutivo.
            TMC potrebbero anche essere dei polli (e in
            effetti lo sono) ma ancora non esiste una
            implementazione di petshop che vada meglio
            di quella .netUhm. Allora non hai letto ancora l'articolo, eh? Guarda che non ho tempo di tradurtelo tutto...
            Ma comunque .net si e' dimosrtata una
            piattaforma su cui e' semplice andare
            veloci. Fin da subito.Sigh, non hai davvero capito nulla.
            degli ordini di grandezza con cui
            confrontarsi...Si direbbe che tu non abbia letto neppure il benchmark!
          • Anonimo scrive:
            Re: a morte java!!!


            pensa che bello

            un'implementazione java di Sun va molte

            volte piu' lenta di codice .net
            e chi l'ha detto?!?
            il benchmark...che il codice sun NON fosse scritto con le performance in mente e' ovvioe' altrettanto vero che i codice .net e' piu' veloce...

            arriva una societa' che ottimizza il
            codice

            per le performance e va sempre piu' lento

            del codice .net
            non mi pare! Era un problema di scalabilità,
            non di performance, se non sbaglio!
            e non scala meglio il codice .net?io li vedo superiorita' nei test su 1, 2, 4, 8 processorie net va sempre piu' suse quello non e' scalare...

            alla fine dici pure che il codice .net e'

            scritto male, e' "anti pattern
            architecture"

            (come se i pattern fossero l'unico modo
            per

            scrivere applicazioni efficenti), e' fatto

            male il design e comunque continua ad
            andare

            piu' veloce di quello java.
            Non più veloce. Sarò semplice: i server
            scalavano di più perché il codice microsoft
            era scritto in modo da NON fare delle cose
            che il codice java faceva e richiedere
            quindi meno risorse di calcolo. Quindi NONil codice .net era ottimizzato per le performancenon fa cio' che *non* serveil codice Sun era una referenceovvio che fosse piu' lentama e' pieno anche di codice inutile
            era codice confrontabile. Design fatto male
            non significa che performava poco, ma che
            l'applicazione non aveva un'architettura
            plausibile per un'applicazione reale, a
            causa dei requisiti di manutenibilità.
            non credo neanche questoprendere petshop.net come reference di implementazione generale sarebbe sbagliatoma per un sito del genere l'aumento di performance e' notevolecon zero "drawbacks" rispetto all'implementazione J2EE(nel caso specifico)

            Pensa se il codice .net fosse stato
            scritto

            bene....
            rivoltolamenti di frittate a tutto spiano:
            il codice .net ERA scritto per le
            performance, nel senso che non prendeva in
            considerazione nessuno dei pattern
            comunemente accettati e non applicando i
            quali ottieni codice veloce, sì, ma
            totalmente non-evolutivo.
            siamo d'accordo su questo no?ma se accetti questo, devi anche accettare che Sun ancora non ha tirato fuori una implementazione con performance pure equivalenti. (potrebbero anche dire che non gli interessa, ma tu gli crederesti?)Ti pare che se sapesse di poterlo fare non lo farebbe?per chiudere la bocca a MS farebbero qualsiasi cosa, anche vendersi l'anima al diavolo!e' come Apple che pubblicava solo i bench di photoshop comparando un dual G4 a un x86 monoprocessoreoggi non pubblica piu' neanche quelli di benchmark, perche' sa che comunque perderebbe

            TMC potrebbero anche essere dei polli (e
            in

            effetti lo sono) ma ancora non esiste una

            implementazione di petshop che vada meglio

            di quella .net
            Uhm. Allora non hai letto ancora l'articolo,
            eh? Guarda che non ho tempo di tradurtelo
            tutto...
            l'ho letto l'ho lettoe ti dico che mi sembrano menateperche' io *vedo* che il codice MS e' semplicisticoma in quella semplicita' vedo tanta velocita' in piu', che per progetti che non abbiano necessita' di scalabilita' elevata, puo' essere una mannaun progetto di 2 mila linee di codice e' un progetto piccolo, anzi piccolissimomi preoccuperei di scalabilita', di pattern e di manutenibilita' se il progetto supera le 100 mila lineeil refactoring di una cosa del genere lo fai in una settimana

            Ma comunque .net si e' dimosrtata una

            piattaforma su cui e' semplice andare

            veloci. Fin da subito.
            Sigh, non hai davvero capito nulla.
            meno male che ci sei te :))))

            degli ordini di grandezza con cui

            confrontarsi...
            Si direbbe che tu non abbia letto neppure il
            benchmark!ma non eri tu quello che voleva confrontare solo i dati di fatto?dimostrami che di fatto si puo' riscrivere petshop in J2EE usando architetture anti pattern, non scalabili, ma che hanno performance equivalenti.Oppure prenditi la briga di fare il porting in .net di petshop e dimostra che a parita' di funzionalita' il codice .net e' piu' lento..nessuna delle due cose e' ancora riuscita a nessunoe ormai quel benchmark e' in giro da un annociao
          • baroncelli scrive:
            Re:Primitivo?

            Scusa xche primitivo? io programmando
            principalmente in c++ e VB e lo trovo molto
            superioriore rispetto
            a prodotti con jBuilder o simili...
            (quando sviluppavo in java usavo quello)Definire VS.net "molto superiore" a JBuilder è un'affermazione possibile solo se lo si confronta con versioni decisamente vecchie... Io comunque non conosco bene JBuilder, che è largamente sovradimensionato, per le necessità della mia azienda, ma conosco bene le potenzialità in termini di "produttività pura" di IDE più leggeri, come IntelliJ IDEA, resi uno strumento indispensabile dalle funzionalità di refactoring, dalle code review, dai live templates, dall'integrazione con ANT; dall'estensibilità via plugin, ecc.
    • Anonymous scrive:
      Re: a morte java!!!
      - Scritto da: goro
      Anche se non sono un sostenitore della
      microsoft, sono pienamente d'accordo nel
      condannare a morte java, un linguaggio che,
      personalmente, non mi è mai piaciuto.Anch'io all'inizio lo odiavo, soprattutto per la sua lentezza (condita da tanti luoghi comuni).Prova ad usarlo per qualcosa di serio (non un editor di testo in java :P), qualcosa che abbia a che fare con la rete e sfrutti il modello client-server.Li' java e' spettacolare.La velocita' in senso stretto non e' cosi' importante in certi campi, conta di piu' la sicurezza, e sapere che la tua applicazione e' "100% buffer overflow e format bug free" (sembra uno spot :) ) non e' poco.. ti fa dormire sonni tranquilli.Anonymous
      • illegalinstruct scrive:
        Re: sondaggio LaStampa sul worm! Mitico!


        personalmente, non mi è mai piaciuto.

        Anch'io all'inizio lo odiavo, soprattutto
        per la sua lentezza (condita da tanti luoghi
        comuni).
        oggigiorno c'e anche il gcj che puo 'compilare in codice nativo...vero che perdi in portabilita' , pero mi sono sempre chiestouna cosa : se su uno sparc non hai solaris e vuoi usare java , come fai ?
    • Anonimo scrive:
      Re: a morte java!!!
      - Scritto da: goro
      Anche se non sono un sostenitore della
      microsoft, sono pienamente d'accordo nel
      condannare a morte java, un linguaggio che,
      personalmente, non mi è mai piaciuto. evidentemente e' troppo complesso per te, continua a programmare in VB.
  • Anonimo scrive:
    Gioca Sporco...
    Questo sta ad indicare come MS abbia veramente progettato meticolosamente il tutto per sbattere fuori Java dal mercato, se non non si spiegherebbe un atteggiamento cosi' restio nel mettere una versione recente di Java.Insomma, lo scopo di MS e' quelli di farsi forte del suo estremo potere monopolistico per buttare fuori i concorrenti.La MS dice ha Java non e' un pulcino e che e' usato da piu' della meta'...bla bla (si legga l'articolo)Io sono dell'idea che MS ha capito bene la faccenda:Se il programma e' installato la gente lo uso se un dato programma (magari di alcuni MB come Java) la gente non ha lo sbattimenti di collegarsi, scaricarlo ed installarlo (se non per stretta necessita'), e quindi cio' porterebbe ad una diminuzione pesante dell'utilizzo di Java a favore ovviamente della piataforma di MS.Sono sempre stato dell'idea che MS giocasse sporco, questa ne e' l'ennesima provaYM
    • Anonimo scrive:
      Re: Gioca Sporco... [errata corrige]
      Questo sta ad indicare come MS abbia veramente progettato meticolosamente il tutto per sbattere fuori Java dal mercato, se no non si spiegherebbe un atteggiamento cosi' restio nel mettere una versione recente di Java.Insomma, lo scopo di MS e' quelli di farsi forte del suo estremo potere monopolistico per buttare fuori i concorrenti.La MS dice che Java non e' un pulcino e che e' usato da piu' della meta'...bla bla (si legga l'articolo)Io sono dell'idea che MS ha capito bene la faccenda:Se il programma e' installato la gente lo usa, se un dato programma (magari di alcuni MB come Java)e' da installare, la gente non ha lo sbattimenti di collegarsi, scaricarlo ed installarlo (se non per stretta necessita'), e quindi cio' porterebbe ad una diminuzione pesante dell'utilizzo di Java a favore ovviamente della piataforma di MS.E poi c'e' sempre la signora "Pina", che neppure sa che roba e' java, se il suo programmino funziona e' contenta, se no passa ad altro, in fattispecie le "Applet" su di un sito.Se queste non vanno, penserebbe semplicemente ad un difetto del sito e non ad un difetto del suo nuovo WinzozXP fiammante e salterebbe ad altri lidi.Sono sempre stato dell'idea che MS giocasse sporco, questa ne e' l'ennesima provaYM
      • Anonimo scrive:
        Re: Gioca Sporco... [errata corrige]
        Perchè, forse IBM SUN ORACLE e tutti i tradizionali concorrenti di MS (non open source) non vorrebbero sbattere fuori MS dalla loro nicchia di mercato, sia essa database, webserver o altro? Forse nella loro storia non hanno mai intrapreso attività commericali tese ad aumentare la loro quota di mercato e ridurre al lumicino quella dei concorrenti? mi sembra una frase un po' superficiale la tua, il loro obbiettivo dichiarato agli investitori è crescere, non far crescere i concorrenti diretti. Non ho detto che questo sia eticamente bello o mi piaccia, ma è così, finiamola di prendercela con MS per come funziona il mercato a quei livelli.
    • Anonimo scrive:
      Re: Gioca Sporco...
      Ma chi lo vuole java??? per fare cosa???- Scritto da: Anonimo
      Questo sta ad indicare come MS abbia
      veramente progettato meticolosamente il
      tutto per sbattere fuori Java dal mercato,
      se non non si spiegherebbe un atteggiamento
      cosi' restio nel mettere una versione
      recente di Java.

      Insomma, lo scopo di MS e' quelli di farsi
      forte del suo estremo potere monopolistico
      per buttare fuori i concorrenti.

      La MS dice ha Java non e' un pulcino e che
      e' usato da piu' della meta'...bla bla (si
      legga l'articolo)
      Io sono dell'idea che MS ha capito bene la
      faccenda:
      Se il programma e' installato la gente lo
      uso se un dato programma (magari di alcuni
      MB come Java) la gente non ha lo sbattimenti
      di collegarsi, scaricarlo ed installarlo (se
      non per stretta necessita'), e quindi cio'
      porterebbe ad una diminuzione pesante
      dell'utilizzo di Java a favore ovviamente
      della piataforma di MS.

      Sono sempre stato dell'idea che MS giocasse
      sporco, questa ne e' l'ennesima prova

      YM
      • Anonimo scrive:
        Re: Gioca Sporco...
        E .NET chi lo vuole e per far cosa ?YM
        • Anonimo scrive:
          Re: Gioca Sporco...
          - Scritto da: Anonimo
          E .NET chi lo vuole e per far cosa ?

          YMSe non lo vuoi non lo scarichi e non lo installi, in XP o 2000 mica c'e'!
          • Anonimo scrive:
            Re: Gioca Sporco...
            Vedo che hai capito tutto!!!Siccome Java dopo essere compilato necessita di essere ancora interpretato è logico che devi avere la VM sul tuo PC per vedere magari in internet degli applet Java o altro... Poi pensa a tutti quei vbrun e librerie varie che sicuramente hai sul pc per far girare programmi in VB o in altre piattaforme M$
          • Anonimo scrive:
            Re: Gioca Sporco...
            guarda che anche il .net richiede il suo framework... proprio come java ha bisogno della virtual machine...
          • Anonimo scrive:
            Re: Gioca Sporco...

            guarda che anche il .net richiede il suo
            framework... proprio come java ha bisogno
            della virtual machine....NET e' il framework, CLR e' il run.time
          • Anonimo scrive:
            Re: Gioca Sporco...

            - Scritto da: Anonimo

            E .NET chi lo vuole e per far cosa ?



            YM

            Se non lo vuoi non lo scarichi e non lo
            installi, in XP o 2000 mica c'e'!Nelle prossime release ci sara', ed ha anchemolto senso che ci sia dato che in prospettivaparte del SO si basera' su .NET (di sicuroinizieranno con i tools), cosa dovrebberoutilizzare una tecnologia concorrente per iloro prodotti ?
      • Anonimo scrive:
        Re: Gioca Sporco...
        Se non sai cosa e' Java taci e non esprimerti ... Se tu sapessi cos'e' di sicuro non diresti certe cretinate.Un grazie pure a te per aver contribuito alla rovina dell'informatica ed aver rafforzato quello schifo di monopolioMa ovviamente tu non te ne rendi nemmeno contoBeata ignoranza!!!Cordiali Saluti ...
        • Anonimo scrive:
          Re: Gioca Sporco...
          .... invece di dare dell'ignorante a quell'utente, dattelo da solo. la VM di microsoft e' 100 volte piu' veloce e piu' stabile di quella sun... ti assicuro che se includessero quella sun nei sp beh allora non la installerei di certo... ma andrei a cercarmi quella di MS... Beati ignoranti che danno dell'ignorante agli altri...
          • Anonimo scrive:
            Re: Gioca Sporco...
            - Scritto da: Anonimo
            .... invece di dare dell'ignorante a
            quell'utente, dattelo da solo. la VM di
            microsoft e' 100 volte piu' veloce e piu'
            stabile di quella sun... ti assicuro che se
            includessero quella sun nei sp beh allora
            non la installerei di certo... ma andrei a
            cercarmi quella di MS... Non sono un esperto di .NET, magari sparo una cavolata, ma non mi sembra che la VM di microsoftsia multipiattaforma (salvo progetti non microsoft)
          • Anonimo scrive:
            Re: Gioca Sporco...
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            .... invece di dare dell'ignorante a

            quell'utente, dattelo da solo. la VM di

            microsoft e' 100 volte piu' veloce e piu'

            stabile di quella sun... ti assicuro che
            se

            includessero quella sun nei sp beh allora

            non la installerei di certo... ma andrei a

            cercarmi quella di MS...

            Non sono un esperto di .NET, magari sparo
            una cavolata, ma non mi sembra che la VM di
            microsoftsia multipiattaforma (salvo
            progetti non microsoft)Le specifiche .NET sono pubbliche e quindi chiunque potrebbe implementarne una propria versione sul sistema operativo che desidera (Gratis!!!). Java è un linguaggio proprietario di SUN Microsystem (chiunque voglia fare una VM Java deve pagare le licenze a SUN).Entrambi sono multipiattaforma, l'importante è che qualcuno abbia sviluppato la VM Java o il CLR .NET sulla piattaforma desiderata.
          • Anonimo scrive:
            Re: Gioca Sporco...
            Peccato che sia anche altrettanto obsoleta...saluti
          • baroncelli scrive:
            VM di microsoft più stabile?!

            .... invece di dare dell'ignorante a
            quell'utente, dattelo da solo. la VM di
            microsoft e' 100 volte piu' veloce e piu'
            stabile di quella sun... Scusa, mi mandi qualche link a degli articoli e dei benchmark che suffragano questa opinione, per piacere? Mi pare importante!
            includessero quella sun nei sp beh allora
            non la installerei di certo... ma andrei a
            cercarmi quella di MS... Scusa se mi permetto di dubitare, ma io ho l'impressione che tu non abbia provato molto software java...
            Beati ignoranti che danno dell'ignorante
            agli altri...Guarda, non sai come hai ragione!
          • Anonimo scrive:
            Re: Gioca Sporco...
            Ma tu sai ... forse non lo sai ... cosa significa "portabilita'" ?
          • Anonimo scrive:
            Re: Gioca Sporco...
            Se sei un "informatico" non mi stupisco di come vadano le cose in Italia ... informatici come te dovrebbero andare a zappare l'orto!Rispondi a queste domande please:1) Fornisci i link che documentino quanto hai affermato (purche' non siano quelli taroccati Microsoft)2) Spiegami se il codice prodotto per la VM Microsoft e' "portabile" su altre piattaforme3) Micro$oft vi ha rincoglionito per bene? oppure vi ritenete programmatori solo perche' avete imparato quell'obrobrio giocattolino x bambini cretini di Visual Basic? ... Ignoranti!
          • maks scrive:
            Re: Gioca Sporco...

            1) Fornisci i link che documentino quanto
            hai affermato (purche' non siano quelli
            taroccati Microsoft)la VM microsoft e' rimasta a 3/4 anni fa (per la causa persa con Sun)ma al tempo _su windows_ era la piu' veloce
            2) Spiegami se il codice prodotto per la VM
            Microsoft e' "portabile" su altre
            piattaformeperche' e' java che e' portabilese progeammi "pure java", sei portabile SEMPREla jvm non c'entra niente con la portabilita'semmai c'entra il compilatorela jvm MS era 100% java compatibile, con _estensioni_ proprietarieche vuol dire che se non le usavi, eri automaticamente 100% portabile
            3) Micro$oft vi ha rincoglionito per bene?
            oppure vi ritenete programmatori solo
            perche' avete imparato quell'obrobrio
            giocattolino x bambini cretini di Visual
            Basic? ... eccoun programmatore programma anche in vbnon da del bimbetto a chi lo usa e poi magari fa hello world in java e si sente ficocobol e' forse uno dei peggiori linguaggi che abbia mai visto, ma per anni le banche hanno girato solo su quello o su RPG400l'abito non fa il monacolo strumento non fa il programmatoreusare una cosa o un altra non rende piu' o meno ignoranticiao
          • Anonimo scrive:
            Re: Gioca Sporco...
            - Scritto da: maks
            un programmatore programma anche in vb
            non da del bimbetto a chi lo usa e poi
            magari fa hello world in java e si sente
            ficoQuesta e' la dannazione dell'informatica. C'e' in giro un sacco di gente che riesce a costruire un hello world e crede di essere diventata un super esperto sviluppatore.
          • Anonimo scrive:
            Re: Gioca Sporco...

            la VM microsoft e' rimasta a 3/4 anni fa
            (per la causa persa con Sun)
            ma al tempo _su windows_ era la piu' veloce
            per fortuna evito tutto cio' che riguarda microsoft ... quindi non sono molto informato sui suoi "prodotti" ... mi meraviglia il fatto che era piu' veloce ... sinceramente non ho mai provato su Windows ...

            2) Spiegami se il codice prodotto per la
            VM

            Microsoft e' "portabile" su altre

            piattaforme
            "Portabile", significa che un applicativo scritto con un particolare linguaggio puo' essere eseguito su varie piattaforme ... riassumo cio' che ho studiato da anni...Java rende possibile questo grazie alla "compilazione" in bytecodes (javac) ... il "prodotto" e' poi eseguito su una JVM.Concordi con me nel dire che se non ci fosse questa non sarebbe portabile? (a parte creare un apposito compilatore in codice nativo per ogni particolare sistema? ... ti sei mai chiesto perche' non lo hanno fatto ancora? ... non venire a dire che c'e' il JIT) ... cosa te ne faresti di un file con codice oggetto? nulla.Concordi con me che su ogni libro su Java e' scritto bene o male cio' che ho scritto io (visto che mi hai preso per fesso ... ti posso citare tutti i libri)?
            ecco
            un programmatore programma anche in vb
            non da del bimbetto a chi lo usapurtroppo tempo fa ho avuto la spiacevole occasione di dover imparare a fondo quell'obrobrio.
            e poi
            magari fa hello world in java e si sente
            ficopeccato sia stato piu' di 20 anni fa... chissa' forse ho continuato a scrivere programmi che visualizzavano Hello Word ... noooooo mi sono evoluto in 20 anni: ho scritto programmi che visualizzavano "Ciao Mondo".:-)
            cobol e' forse uno dei peggiori linguaggi
            che abbia mai visto,tempo fa studiai anche Cobol... peccato non concordi con te.Ogni linguaggio (escluso VB) lascia sempre qualcosa... un 'idea, un modo di programmare ...Per me tutti i linguaggi sono allo stesso livello, con i propri pregi e difetti, la scelta di utilizzare l'uno o l'altro dipende dal problema che si vuol risolvere ...
            ma per anni le banche
            hanno girato solo su quello o su RPG400
            l'abito non fa il monaco
            lo strumento non fa il programmatore
            usare una cosa o un altra non rende piu' o
            meno ignoranti
            mai detto questo. Dico solo che chi programma in VB e solo questo e si crede di essere un esperto (e ti garantisco che ce ne sono parecchi) senza magari aver studiato e essersi fatto un c... tanto e con passione, e' cosi'.
            ciaoCiao
          • Anonimo scrive:
            Re: Gioca Sporco...


            la VM microsoft e' rimasta a 3/4 anni fa

            (per la causa persa con Sun)

            ma al tempo _su windows_ era la piu'
            veloce



            per fortuna evito tutto cio' che riguarda
            microsoft ... quindi non sono molto
            informato sui suoi "prodotti" ... mi
            meraviglia il fatto che era piu' veloce ...
            sinceramente non ho mai provato su Windows
            ...
            ecco appuntoallora non fare affermazioni su cose che non conosci


            2) Spiegami se il codice prodotto per
            la

            VM


            Microsoft e' "portabile" su altre


            piattaforme



            "Portabile", significa che un applicativo
            scritto con un particolare linguaggio puo'
            essere eseguito su varie piattaforme ...
            riassumo cio' che ho studiato da anni...
            il codice prodotto per la jvm Microsoft era portabile quanto qualsiasi altro codiceil codice prodotto per le estensioni della jvm microsoft non era portabilecome il codice c++ che usa le estensioni di gcc


            ecco

            un programmatore programma anche in vb

            non da del bimbetto a chi lo usa

            purtroppo tempo fa ho avuto la spiacevole
            occasione di dover imparare a fondo
            quell'obrobrio.
            scommetto che ti hano pure obbligato con la forza...ma qualcuno che ammetta "si lo uso perche' ci faccio un applicazione in 20 minuti" esistera?tutti costretti a usarlo da cause di forza maggiore, ma se fosse per loro.. che sei matto?

            e poi

            magari fa hello world in java e si sente

            fico

            peccato sia stato piu' di 20 anni fa...sisivabbe'hai capito benissimo il discorsonon e' che uno che programma vb e' automaticamente una pippa e chi usa java e' un fenomeno...

            cobol e' forse uno dei peggiori linguaggi

            che abbia mai visto,

            tempo fa studiai anche Cobol... peccato non
            concordi con te.
            Ogni linguaggio (escluso VB) lascia sempre
            qualcosa... un 'idea, un modo di programmare
            ...ma sai quanta gente si e' formata su basic?ma quante cazzate che dici....
            Per me tutti i linguaggi sono allo stesso
            livello, con i propri pregi e difetti, la
            scelta di utilizzare l'uno o l'altro dipende
            dal problema che si vuol risolvere ...
            appunto..e java non si e' mai dimostrato indispensabile o insostituibile nella mia esperienza

            ma per anni le banche

            hanno girato solo su quello o su RPG400

            l'abito non fa il monaco

            lo strumento non fa il programmatore

            usare una cosa o un altra non rende piu' o

            meno ignoranti



            mai detto questo. Dico solo che chimai detto questo????"Micro$oft vi ha rincoglionito per bene? oppure vi ritenete programmatori solo perche' avete imparato quell'obrobrio giocattolino x bambini cretini di Visual Basic? ... "l'ho scritto io questo???
            programma in VB e solo questo e si crede di
            essere un esperto (e ti garantisco che ce ne
            sono parecchi) senza magari aver studiato e
            essersi fatto un c... tanto e con passione,
            e' cosi'.
            invece chi usa linux e si sente un esperto non esiste?e chi usa java perche' ha fatto il corso alla regione e si sente un esperto? sono mie fantasie?sai quanta gente c'e' al mondo che non sa fare un cazzo ma si sente esperta?in OGNI settore...quello che la moto e si sente meccanico ...quello che ha l'home teather e si crede un tecnico audio..quello che ha la telecamera e si crede cameraman...hai detto una banalita' sconcertantetipica di chi crede di poter dare guidizi sugli altri...
          • Anonimo scrive:
            Re: Gioca Sporco...
            Se sei un "informatico" non mi stupisco di come vadano le cose in Italia ... informatici come te dovrebbero andare a zappare l'orto!Rispondi a queste domande please:1) Fornisci i link che documentino quanto hai affermato (purche' non siano quelli taroccati Microsoft)2) Spiegami se il codice prodotto per la VM Microsoft e' "portabile" su altre piattaforme3) Micro$oft vi ha rincoglionito per bene? oppure vi ritenete programmatori solo perche' avete imparato quell'obrobrio giocattolino x bambini cretini di Visual Basic? ... 4) Non sarebbe meglio produrre software che non giri solamente in quello schifo di Windows, ma che possa girare anche su altri sistemi?5) Ma lo sai perche' e' piu' lento un programma scritto in Java? (ora questo gap sta' via via diminuendo) rispetto ad uno scritto in codice nativo per il sistema Winzozzo?Microzozz dovrebbe ringraziarvi perche' e solo grazie ad ignoranti come voi che continua a tirare felicemente avanti.
      • Anonimo scrive:
        Re: Gioca Sporco...
        Per una programmazione seria e portabile forse? Mah, chissà... forse dot pet sarà portabile ed avrà moltissimi vantaggi come Java??? Naaahh impossibile.... O forse per la programmazione del termos del caffè...Poi per il signore che si chiede cosa farsene di Java:M$ ha capito che l'idea di Java è vincente e allora via di c#
        • Anonimo scrive:
          Re: Gioca Sporco...

          M$ ha capito che l'idea di Java è vincente e
          allora via di c#Asino, al limite J#....
          • Anonimo scrive:
            Re: Gioca Sporco...
            - Scritto da: Anonimo

            M$ ha capito che l'idea di Java è
            vincente e

            allora via di c#

            Asino, al limite J#....Guarda che C# è quasi identico a Java, e J# è stato abbandonato... Se non sai, non scrivere.
          • Anonimo scrive:
            Re: Gioca Sporco...



            M$ ha capito che l'idea di Java è

            vincente e


            allora via di c#



            Asino, al limite J#....

            Guarda che C# è quasi identico a Java, e J#
            è stato abbandonato... Se non sai, non
            scrivere.Asino.http://msdn.microsoft.com/vjsharp/productinfo/vjsharp03/default.asp
          • Anonimo scrive:
            Re: Gioca Sporco...
            - Scritto da: Anonimo

            Guarda che C# è quasi identico a Java, e J#
            è stato abbandonato... Se non sai, non
            scrivere.C# non è quasi identico a Java, J# ha la stessa sintassi (+ o -) di Java, il prodotto abbandonato (nemmeno vero del tutto perchè esistono tools di conversione a J#) è Visual J++.Certo che in 3 righe sei riuscito a dirne di vaccate... complimenti...Zeross
    • Anonimo scrive:
      Re: Gioca Sporco...
      - Scritto da: Anonimo
      Questo sta ad indicare come MS abbia
      veramente progettato meticolosamente il
      tutto per sbattere fuori Java dal mercato,
      se non non si spiegherebbe un atteggiamento
      cosi' restio nel mettere una versione
      recente di Java.Guarda che non l'ha aggiornata perche' una sentenza di circa 3 anni fa gliel'ha vietato.
      Sono sempre stato dell'idea che MS giocasse
      sporco, questa ne e' l'ennesima provaSono sempre stato dell'idea che sei disinformato o prevenuto. Scegli tu.
      • baroncelli scrive:
        Re: Gioca Sporco...

        Guarda che non l'ha aggiornata perche' una
        sentenza di circa 3 anni fa gliel'ha
        vietato.E' falso: la sentenza non mirava certo a vietare a microsoft di implementare VM per versioni di java più recenti della 1.1.4, ma di includere in esse versioni delle librerie che permettessero agli sviluppatori di sviluppare direttamente sulle API di windows: la Sun si oppose perché questo avrebbe minato la portabilità delle applicazioni "java" così prodotte. In effetti probabilmente la tattica di microsoft era di neutralizzare l'effetto potenzialmente anti-windows di java, spingendo gli sviluppatori a realizzare applicazioni scritte sì, in java, ma che potessero funzionare solo su windows, e quindi non fossero utilizzabili, che so, sotto linux.

        Sono sempre stato dell'idea che MS
        giocasse

        sporco, questa ne e' l'ennesima prova
        Sono sempre stato dell'idea che sei
        disinformato o prevenuto. Scegli tu.Ma che le dite a fare, 'ste cazzate? Dimmi, tu, in base a ciò che ti ho raccontato sopra, eri disinformato o prevenuto?
        • Zeross scrive:
          Re: Gioca Sporco...
          - Scritto da: baroncelli
          E' falso: la sentenza non mirava certo a
          vietare a microsoft di implementare VM per
          versioni di java più recenti della 1.1.4, maNo, è vero.Le intenzioni per cui Sun l'ha fatto non importano in questo caso.Contano solo i fatti, e i fatti dicono che la sentenza ha VIETATO a MS di sviluppare ulteriormente la sua JVM concedendole di fixare esclusivamente i security bugs fino al 31/12/2003. Dopo tale data MS non potrà più toccare la sua JVM per nessun motivo.Questi sono i fatti, non pugnette...Zeross
          • baroncelli scrive:
            Re: Gioca Sporco...

            - Scritto da: baroncelli

            E' falso: la sentenza non mirava certo a

            vietare a microsoft di implementare VM per

            versioni di java più recenti della 1.1.4,
            ma
            No, è vero.
            Le intenzioni per cui Sun l'ha fatto non
            importano in questo caso.
            Contano solo i fatti, e i fatti dicono che
            la sentenza ha VIETATO a MS di sviluppare
            ulteriormente la sua JVM concedendole di
            fixare esclusivamente i security bugs fino
            al 31/12/2003. Dopo tale data MS non potrà
            più toccare la sua JVM per nessun motivo.

            Questi sono i fatti, non pugnette...Dunque, con una ricerca di tre secondi ho trovato questi: http://www.repubblica.it/online/tecnologie/capitolo2/condanna/condanna.htmlche afferma il contrario. La sentenza http://java.sun.com/lawsuit/settlement.htmlmostra che il caso fu chiuso per effetto del fatto che la microsoft fu considerata colpevole di aver infranto i parametri della licenza, e come tale la sentenza è una sentenza di terminazione della licenza. Quello che è importante, a parte le tue puttanate sulle pugnette, sono i MOTIVI per cui la Sun citò la microsoft: poiché la microsoft violò la licenza inserendo componenti proprietarie di bridging tra java e le API windows, i componenti COM, utilizzando keyword proprietarie, direttive di compilazione, ecc., la Sun si rivalse in base alla licenza firmata da ms. Questo non implica che se ms avesse voluto, avrebbe potuto aprire un nuovo contratto di licenza che comprendesse, che so, il diritto di sviluppare una versione 1.2 di java, questa volta rispettandola, credo.
          • Anonimo scrive:
            Re: Gioca Sporco...

            base alla licenza firmata da ms. Questo non
            implica che se ms avesse voluto, avrebbe
            potuto aprire un nuovo contratto di licenza
            che comprendesse, che so, il diritto di
            sviluppare una versione 1.2 di java, questa
            volta rispettandola, credo.tu lo avresti fatto?in fondo per il mondo windows quelle erano miglioriee per Sun avrebbe potuto significare avere _gratuitamente_ qualcuno che gli sviluppasse un ponte fra java e com, quindi fra java e windows, quindi fra java e un sacco di componenti gia' esistenti, rendendo meno doloroso il porting di applicazioniIo stessos scrissi delle apgine asp che richiamavano classi java al tempoe java era molto meglio per scrivere componenti che C++ e ComAvrebbero potuto cercare un accordo con MSIn fondo ci sono una cinquantina di opcode non usati proprio per estensioni eventuali del bytecodeavrebbero potuto invadere il mercato windowshanno cecrato lo scontro frontale e hanno vinto una battaglia ma stanno messi abbastanza male nella guerra...ora di che si lamentano?che MS li ha ostracizzati sul _suo_ sistema operativo?mi pare ridicolo...
          • Anonimo scrive:
            Re: Gioca Sporco...

            che afferma il contrario. La sentenza
            http://java.sun.com/lawsuit/settlement.html
            mostra che il caso fu chiuso per effetto del
            fatto che la microsoft fu considerata
            colpevole di aver infranto i parametri della
            licenza, e come tale la sentenza è una
            sentenza di terminazione della licenza.sei sciuro di averla letta e capita bene, in particolar modo il punto 7?in cui si dice che microsoft non puo:vii. Use the JAVA class libraries licensed under paragraph 6 in conjunction with:1. Any virtual machine or compiler other than those licensed under paragraph 6 above; or ovvero non puo' fino al 2008 usare o distribuire classi o virtual machine java diverse da quella che violo' l'accordo, ovvero la 1.1.4...
          • baroncelli scrive:
            Re: basta con java non se ne può più

            sei sciuro di averla letta e capita bene, in
            particolar modo il punto 7?
            in cui si dice che microsoft non puo:
            vii. Use the JAVA class libraries licensed
            under paragraph 6 in conjunction with:
            1. Any virtual machine or compiler other
            than those licensed under paragraph 6 above;
            or
            ovvero non puo' fino al 2008 usare o
            distribuire classi o virtual machine java
            diverse da quella che violo' l'accordo,
            ovvero la 1.1.4...Nell'ambito di QUELL'accordo di licenza, capisci? Questo non significa che la ms non potesse aprirne un altro, dal mio punto di vista. Se citi in giudizio qualcuno perché non ha rispettato un contratto, secondo me quando vinci devi anche fissare "altri" paletti. L'accordo di licenza originale non lo conosco, ma immagino che si limitasse a versioni della specifica di java in versione 1.1. Le 1.2 e successive sono altra cosa, e se tanto mi dà tanto sono oggetto di altri contratti di licenza, che la ms a quel punto non ha più stipulato, ma che non sono esplicitamente esclusi da questa sentenza. Mi sbaglio?
          • Zeross scrive:
            Re: basta con java non se ne può più
            - Scritto da: baroncelli

            ovvero non puo' fino al 2008 usare o

            distribuire classi o virtual machine java

            diverse da quella che violo' l'accordo,

            ovvero la 1.1.4...
            Nell'ambito di QUELL'accordo di licenza,
            capisci? Questo non significa che la ms non
            potesse aprirne un altro, dal mio punto di
            vista. Se citi in giudizio qualcuno perché
            non ha rispettato un contratto, secondo me
            quando vinci devi anche fissare "altri"
            paletti. L'accordo di licenza originale non
            lo conosco, ma immagino che si limitasse a
            versioni della specifica di java in versione
            1.1. Le 1.2 e successive sono altra cosa, e
            se tanto mi dà tanto sono oggetto di altri
            contratti di licenza, che la ms a quel punto
            non ha più stipulato, ma che non sono
            esplicitamente esclusi da questa sentenza.
            Mi sbaglio?Secondo me sì... pisci fuori da vasino e pure di parecchio...Se il medico mi dice che non devo bere più vino, secondo il tuo ragionamento posso tranquillamente iniettarmelo in vena direttamente???O come quando beccano un tifoso e lo interdicono dall'ingresso allo stadio... non è che se lo hanno beccato nello stadio di Milano può poi andare tranquillamente in quello di Bergamo...Mi sembrerebbe veramente ridicolo e pure da coglione anche solo pensarlo.La verità è un'altra... Sun ha chiesto questo veto perchè in questo modo sperava di forzare la mano a MS per distribuire la sua JVM in Windows.Quando MS in seguito ha risposto picche ("No grazie, piuttosto facciamo senza!") Sun s'è accorta della cazzata ed ora sta facendo di tutto (via tribunale) pur di riuscire nel suo intento.Mettiti il cuore in pace...Zeross
          • baroncelli scrive:
            Re: basta con java non se ne può più


            esplicitamente esclusi da questa sentenza.

            Mi sbaglio?
            Secondo me sì... pisci fuori da vasino e
            pure di parecchio...[affermazione]
            Se il medico mi dice che non devo bere più
            vino, secondo il tuo ragionamento posso
            tranquillamente iniettarmelo in vena
            direttamente???[spiritosata che non dimostra nulla]Se il medico ti dice "non mangi più questo particolare formaggio, perchè contiene una sostanza a cui lei è allergico" nulla ti vieta di mangiarne un altro.
            O come quando beccano un tifoso e lo
            interdicono dall'ingresso allo stadio... non
            è che se lo hanno beccato nello stadio di
            Milano può poi andare tranquillamente in
            quello di Bergamo...[altra spiritosata che non dimostra nulla]Se il giudice dichiara "tizio non si deve avvicinare alla casa tale per più di 200 m" questo non significa che tizio non debba avvicinarsi a NESSUNA casa per più di 200m...
            Mi sembrerebbe veramente ridicolo e pure da
            coglione anche solo pensarlo.E invece, guarda te, a me sembrano un po' fuori bersaglio i tuoi esempi...
            La verità è un'altra... Sun ha chiesto
            questo veto perchè in questo modo sperava di
            forzare la mano a MS per distribuire la sua
            JVM in Windows.E la verità dove l'hai scoperta?
          • Zeross scrive:
            Re: basta con java non se ne può più
            - Scritto da: baroncelli
            [altra spiritosata che non dimostra nulla]
            Se il giudice dichiara "tizio non si deve
            avvicinare alla casa tale per più di 200 m"
            questo non significa che tizio non debba
            avvicinarsi a NESSUNA casa per più di
            200m...JVM non è una casa qualsiasi... è la casa a cui MS non può avvicinarsi.
            E la verità dove l'hai scoperta? E' chiaro come la luce del sole... Sun non farebbe tante storie se non fosse così.Aveva già ottenuto che la JVM di MS sparisse da Windows, lasciando così il posto alla totale scelta dell'utente su quale JVM installarsi quando ne avesse avuto bisogno.Ora cosa vuole la dirigenza Sun? Che gli si vada pure a casa a rimboccargli le coperte?Zeross
    • Anonimo scrive:
      Re: Gioca Sporco...

      Questo sta ad indicare come MS abbia
      veramente progettato meticolosamente il
      tutto per sbattere fuori Java dal mercato,
      se non non si spiegherebbe un atteggiamento
      cosi' restio nel mettere una versione
      recente di Java.cosa lo indicherebbe?se un giudice da ragione (in minima parte) a MS allora MS gioca sporcose da ragione a Sun (anzi, se a MS viene dato torto) allora ha vinto la giustizia..ma che fate come Berlusconi??ma a noi informatici (spero lo siamo un po' tutti, chi piu' chi meno) che cazzo ce ne frega delle sentenze??dovrebbero interessare solo MS e Sun in questo caso..tanto se voglio java vado sul sito Sun e mi scarico la jvmo mi scarico quella IBM che e' anche meglio...
Chiudi i commenti