OS/2 non si tocca, ho detto

Sono le ultime parole di IBM, che risponde alla seconda petizione per il rilascio in open source del popolare sistema operativo. Il business gongola, ma gli appassionati? Continueranno con gli emuli free

Roma – Niente da fare per OS/2, il sistema operativo IBM: nonostante le petizioni, le agitazioni e gli accorati appelli, resterà moribondo, chiuso e proprietario . Almeno per ora.

Questo il succo della risposta che IBM ha fornito alle nuove richieste sottoscritte in rete, con l’abituale stile che la contraddistingue nelle relazioni epistolari. Risposta da cui si evince, senza alcuna possibilità di smentita, che il codice di OS/2 non può essere rilasciato sul canale open source .

“Per una serie di ragioni commerciali, tecniche e legali, abbiamo deciso di non rilasciare alcun progetto open source per OS/2”, si legge sul testo della lettera, riportata da OS2World.com , che continua inesorabile: “IBM ha offerte di servizi disponibili per i clienti che impiegano ancora OS/2, benché l’azienda non abbia alcuna intenzione di apportare migliorie al prodotto. IBM ha già invitato i clienti OS/2 a considerare la migrazione verso soluzioni alternative ed ha un ampio ventaglio di proposte e servizi per aiutarli a compiere il passo…”.

A nulla è servito, dunque, fare appello alle dinamiche di supporto e di adozione di Linux scelte da IBM di cui si legge nel testo della seconda petizione . L’iniziativa va semplicemente ad accodarsi a quella presentata due anni fa, per la stessa ragione.

In rete il coro delle proteste è attivo da tempo: non sono mancate e non mancano tuttora iniziative di stampo lo voglio lo stesso , che hanno originato progetti arditi come Osfree , un vero e proprio emulo libero di OS/2.

D’altro canto, come ben sanno i lettori di Punto Informatico , OS/2 è un sistema operativo proprietario IBM, scritto con il supporto di Microsoft e di altre software house minori: le dinamiche commerciali sottese possono facilmente sfuggire ai tanti appassionati utenti del sistema.

Marco Valerio Principato

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • fandango scrive:
    su linux le schede dx9/dx10 sono inutili
    su linux le nuove schede dx10 e anche le vecchie di 5 anni fa dx9 sono sprecate, dato che su linux non c'è uno straccio di supporto alle directx.
    • krane scrive:
      Re: su linux le schede dx9/dx10 sono inutili
      - Scritto da: fandango
      su linux le nuove schede dx10 e anche le vecchie
      di 5 anni fa dx9 sono sprecate, dato che su linux
      non c'è uno straccio di supporto alle
      directx.(rotfl)(rotfl)(rotfl)Tranquillo, queste schede sono anche OpenGL 3.0(rotfl)(rotfl)(rotfl)
      • AtariLover scrive:
        Re: su linux le schede dx9/dx10 sono inutili
        Figurati se sanno che esistono librerie grafiche alternative alle DirectX ;)L'unico errore di SGI fu invitare Microsoft nel consorzio di sviluppo delle OpenGL...
      • gargoil scrive:
        Re: su linux le schede dx9/dx10 sono inutili
        - Scritto da: krane
        Tranquillo, queste schede sono anche OpenGL 3.0peccato che nessun gioco usi le opengl (a parte gli obsoleti quake e doom) e l'hardware è comunque tutto progettato con istruzioni macchina basate sulle directx.
        • AtariLover scrive:
          Re: su linux le schede dx9/dx10 sono inutili
          Unreal Engine questo sconosciuto... (anonimo)
          • gargoil scrive:
            Re: su linux le schede dx9/dx10 sono inutili
            - Scritto da: AtariLover
            Unreal Engine questo sconosciuto...è molto vecchio come engine
          • macpiuomeno scrive:
            Re: su linux le schede dx9/dx10 sono inutili
            - Scritto da: gargoil
            - Scritto da: AtariLover

            Unreal Engine questo sconosciuto...

            è molto vecchio come enginevieni vieni trollino che ti do la pappa...
          • Renji Abarai scrive:
            Re: su linux le schede dx9/dx10 sono inutili
            no no è proprio vecchiotto!Ormai stanno iniziando usare Crytec (quello di far cry) modificato.
          • Cayard scrive:
            Re: su linux le schede dx9/dx10 sono inutili
            Pur di non dire che ha ragione...
          • AtariLover scrive:
            Re: su linux le schede dx9/dx10 sono inutili
            Vecchio?Il primo forse... Guardati Unreal Tournament III :DAh per inciso questo motore in OpenGL lo usano molti altri giochi oltre Unreal e non solo FPS ;)Saluti! (atari)
    • Athlon64 scrive:
      Re: su linux le schede dx9/dx10 sono inutili
      - Scritto da: fandango
      su linux le nuove schede dx10 e anche le vecchie
      di 5 anni fa dx9 sono sprecate, dato che su linux
      non c'è uno straccio di supporto alle
      directx.Ma queste schede mica hanno DirectX embedded... hanno delle caratteristiche hardware (ad esempio specifiche versioni di Shader) tali da poter essere compatibili con DirectX...
  • marco scrive:
    Cavo DisplayPort?
    Quale cavo bisognerà comprare? E se nel monitor non c'è l'uscita DisplayPort come si farà
    • rossi scrive:
      Re: Cavo DisplayPort?
      Probabilmente ci riempiranno di adattatori....avesse almeno dei vantaggi potrei capire, ma queste scelte portano solo a vendere dei cavi a costi esorbitanti (come i primi cavi HDMI che costavano oltre 40 euro...per nulla).
  • vac scrive:
    Driver?
    Funzioneranno solo su Vista o anche sul vecchio winsozXP ?E per Linux ci saranno dei driver decenti?Nel dubbio continuo a comprare Nvidia.
  • ventolino scrive:
    vogliamo i driver per Linux
    ATI aveva i driver per Linux nel suo sito ufficiale, era una presa in giro, non hanno mai funzionato. ATI è fallita e AMD l'ha comprata. Tra questi due fatti c'è un nesso. Ora se AMD non fa i driver per Linux, come fa Nvidia, rischia di diventare antipatica, in conseguenza di ciò rischia anche di essere boicottata e alla fine se la compra Intel.Processore avvisato ... mezzo core salvato ...Un articolo sull'eterno stato pietoso dei driver delle schede grafiche ATI riguardo a Linux? Dobbiamo fare una petizione?
    • Alex scrive:
      Re: vogliamo i driver per Linux
      AMD sta rilasciando pian piano le specifiche e ha assunto un programmatore che sta scrivendo i driver open, i problemi:1. Un solo programmatore è poco.2. Le specifiche rilasciate non sono ancora complete.3. Ci vorrà ancora un bel po', con questo ritmo, per avere driver decenti.Spero che si spiccino, perchè comunque la mia prossima GPU sarà nvidia, che se anche fa dei driver closed, funzionano meglio e senza sbatti.
      • Fabio scrive:
        Re: vogliamo i driver per Linux
        Ehm, AMD/ATI si sta dando parecchio da fare ultimamente sul fronte dei driver open source. Ha assunto *diversi* programmatori che stanno facendo un ottimo lavoro. Ha anche intenzione di rilascare parte del codice 3D dei driver proprietari. Per maggiori informazioni:Sito driver RadeonHD:http://wiki.x.org/wiki/radeonhdForum a cui partecipano sviluppatori di AMD/ATI, potete trovare qualsiasi informazione e fare domande sui driver open source:http://www.phoronix.com/forums/forumdisplay.php?f=43PRIMA DI PARLARE INFORMATEVI!!!
        • AtariLover scrive:
          Re: vogliamo i driver per Linux
          Non avevo visto che avevi postato tu il link :$MEglio ripetere le cose 2 volte va ;)Saluti!(atari)
        • psychomantum scrive:
          Re: vogliamo i driver per Linux
          io lo sapevo :) , parlo perchè le versioni che abbiamo adesso dei driver sono scadenti, e, si è sempre ricorso al reverse :(, visto che i vecchi fglrx facevano PENA e non poco..
          • Fabio scrive:
            Re: vogliamo i driver per Linux
            Leggendo il forum su phoronix sembra che sia questione solo di settimane (o forse anche meno) perchè l'accelerazione 3D venga aggiunta ai driver RadeonHD.Per vedere i progressi del driver RadeonHD potete vedere qui:http://gitweb.freedesktop.org/?p=xorg/driver/xf86-video-radeonhdSe usate Ubuntu vi segnalo questo archivio in cui potete trovare i pacchetti per i driver RadeonHD e anche i radeon tradizionali con gli sviluppi di questi ultimi tempi. Io sto usando i RadeonHD sul mio portatile con una Mobility X1600 e funzionano bene. Non vedo l'ora che venga aggiunta l'accelerazione 3D.Ciao :)
          • Fabio scrive:
            Re: vogliamo i driver per Linux
            Dimenticavo il link dell'archivio:https://launchpad.net/~tormodvolden/+archive
          • Fabio scrive:
            Re: vogliamo i driver per Linux
            Naturalmente tutti questi sviluppi sono finanziati da AMD che fornisce le specifiche e le parti di codice che può rilasciare (non può rilasciarlo tutto perchè parte è stata sviluppata da software house esterne). Sembra comunque che AMD sia ben intenzionata a rimpiazzare il fglrx con driver open source di ottima qualità.
          • Beccamorto scrive:
            Re: vogliamo i driver per Linux
            - Scritto da: Fabio
            Naturalmente tutti questi sviluppi sono
            finanziati da AMD che fornisce le specifiche e le
            parti di codice che può rilasciare (non può
            rilasciarlo tutto perchè parte è stata sviluppata
            da software house esterne). Sembra comunque che
            AMD sia ben intenzionata a rimpiazzare il fglrx
            con driver open source di ottima
            qualità.Ma comunque penso che nessuno si offenderebbe se AMD rilasciasse dei reference driver non ottimizzati, non utilizzanti il codice su cui non abbia pieni diritti, ma un equivalente funzionale completo anche se subottimo, sarebbero sufficienti come punto di partenza e poi, se le risorse fossero limitate, i team potrebbero procedere raffinando prima le funzioni più usate e pian piano le altre.In queste cose il tempo è un buon alleato, col tempo per esempio i driver Open Source per i Radeon fino al 9200/9250 sono diventati migliori di quelli closed ATI sia come stabilità che come prestazioni (io ormai li uso da anni senza problemi, dai tempi di Knoppix 3.1, se non ricordo male).
          • AtariLover scrive:
            Re: vogliamo i driver per Linux
            - Scritto da: Fabio
            Leggendo il forum su phoronix sembra che sia
            questione solo di settimane (o forse anche meno)
            perchè l'accelerazione 3D venga aggiunta ai
            driver
            RadeonHD.
            Lo spero tantissimo... Anche perchè gli ultimi drivers ufficiali Ati mi danno schermo nero e bloccano X :PEppoi almeno tornerò a giocare a Unreal Tournament

            Se usate Ubuntu vi segnalo questo archivio in cui
            potete trovare i pacchetti per i driver RadeonHD
            e anche i radeon tradizionali con gli sviluppi di
            questi ultimi tempi. Io sto usando i RadeonHD sul
            mio portatile con una Mobility X1600 e funzionano
            bene. Non vedo l'ora che venga aggiunta
            l'accelerazione
            3D.

            Ciao :)Anche io uso i RadeonHD sulla X1300XT (Also known as X1600Pro) e vanno bene, spero aggiungano il 3D prestissimo :D
    • anonimo scrive:
      Re: vogliamo i driver per Linux
      *Caro* Antony, sviluppatore VC++.I driver ce li possiamo fare da soli, stai tranquillo. Il problema e' che se NON RILASCIANO le specifiche del chip, andare di reverse engegneering e' MOLTO LENTO e MOOOLTO DIFFICILE.
      • AtariLover scrive:
        Re: vogliamo i driver per Linux
        Ati ha recentemente rilasciato ALCUNE specifiche ed è già al lavoro con Novell epr creare un driver Open.www.x.org/wiki/radeonhdTi consiglio di provarlo, perchè nella mia esperienza, sebbene non abbia ancora accelerazione 3d, sono molto stabili.
    • Wargames scrive:
      Re: vogliamo i driver per Linux
      Anche i driver di ATI per Windows son sempre stati pietosi, peggio di quelli di NVidia. Ho provato ATI due volte e ho detto MAI PIU'. Ora magari proveró UN'ULTIMA VOLTA visto che la gestione é passata ad AMD...
    • paoloholzl scrive:
      Re: vogliamo i driver per Linux
      - Scritto da: ventolino
      ATI aveva i driver per Linux nel suo sito
      ufficiale, era una presa in giro, non hanno mai
      funzionato. ATI è fallita e AMD l'ha comprata.
      Tra questi due fatti c'è un nesso. Ora se AMD non
      fa i driver per Linux, come fa Nvidia, rischia di
      diventare antipatica ...Per quello è già antipatica.Il 90% degli utenti Linux sa che con NVidia avrà meno problemi che con ATI.La stragrande maggioranza di coloro che comprano un PC per Linux la scheda video è una delle prime cose che guarda.Non vale solo per i propri acquisti ma per quelli che consigliano ad altri.Facile profezia ..O si sbrigano a rilasciare i drivers 'in contemporanea' a quelli Linux, oppure si stanno facendo una pubblicità negativa che neppure se la immaginano con effetti che non si tarderanno a vedere.Esempio storico: Lotus123 (ex leader indiscusso degli spreadsheet) che non usciva mai per Windows in cui non credeva.
    • fandango scrive:
      Re: vogliamo i driver per Linux
      ma chi lo usa linux?
      • vac scrive:
        Re: vogliamo i driver per Linux
        - Scritto da: fandango
        ma chi lo usa linux?Lo usano quelle poche persono che mettono al primo posto l'affidabilità.P.S. Io li uso entrambi.
    • Cayard scrive:
      Re: vogliamo i driver per Linux
      ATI è fallita...ma che ca**o dici??? Ma avete fatto almeno la terza media? Fusioni e acquisizioni si fanno quando una fallisce??? piuttosto vero è il contrario...sono la minoranza i casi in cui uno compra una società in dissesto per sistemarla...in genere si compra una società quando funziona bene e può dare alla controllante (AMD) ancora più mercato di quello che ha!!Ma dove studiate economia, su Topolino?
    • Beccamorto scrive:
      Re: vogliamo i driver per Linux
      Infatti la comunità Linux (e open source in genere, X e OpenGL non sono mica un'esclusiva di Linux, possono girare su una miriade di sistemi) non chiede la pappa fatta, solo le specifiche, magari anche un reference driver open source e poi fa da sola.E a proposito di pappa fatta, hai mai avuto la sfiga di usare Windows 95? Lo sai che su quel CessOS MS usava un driver per la porta MIDI copiato pari pari da un reference driver Roland bacato e che in seguito Roland ha corretto il baco, ma MS non s'è data pena di fare ai suoi clienti paganti il favore di usare a sua volta la versione corretta? Fortuna che non mi serviva la porta MIDI e mi è bastato disabilitarla, perché questo driver bacato su certe mobo (tra cui la mia) andava in conflitto con la scheda ISDN.
    • virgult scrive:
      Re: vogliamo i driver per Linux
      - Scritto da: Antony
      Finchè modellazione 3D SERIA, giochi SERI e MOLTI
      DI PIU' come numero non fanno la loro comparsa in
      Linux, non vedo il giusto motivo per occupare per
      chissà quanto tempo degli sviluppatori per
      costruire dei driver per Linux che useranno in
      10.000 al mondo contro i possibili milioni con
      Windows, considerando anche che non costano più
      tanto queste
      VGA.Certo, le schede grafiche servono solo per giocare.http://heroinewarrior.com/cinelerra.php3

      Ma poi, Linux non è open source? perchè non vi
      fate i driver dasoli? Senza uno straccio di specifiche dell'HW rilasciate dalla casa madre? Se vuoi, puoi provarci... Secondo te, ad esempio, perchè le stampanti HP sono supportate in tutto e per tutto grazie ad un backend di nome HPlip, mentre non c'è nemmeno una Canon che funzioni decentemente con il pinguino?
      Inneggiate tutti all'open
      source, ma quanti sono effettivamente quelli in
      grado di metterci mani nel Kernel di Linux per
      fixare bugFondamentalmente, un kernel rilasciato in versione stabile non ne ha. Se ne dovesse avere, ad ogni modo, fai prima ad aspettare la prossima snapshot che a venire a capo del codice sorgente e gettarti in un'estenuante operazione di debug.
      o fare migliorie? BEN
      POCHI...continuate pure ad usare Linux, ma
      imparate a fare le cose da voi con il vero
      spirito del "linaro", invece di voler avere già
      "la pappa pronta"...quella è prerogativa di chi
      porta $$$ alle case produttrici, in questo caso
      in quelle di
      Microsoft.C'è una cosa che accomuna l'utente mac e quello di linux: quando guardano l'utente windows, sorridono di gusto quando lo vedono inerpicarsi in pratiche misteriche totalmente evitabili e obsolete. Del tipo, riavviare il computer dopo aver installato un qualsiasi programma, perdere il pomeriggio aspettando una deframmentazione, rincoglionirsi tentando di capire qualcosa nel registro di sistema......evviva la directory /etc.
Chiudi i commenti