Otellini: il wi-fi ci cambierà la vita

Il presidente di Intel parla della tecnologia di connettività wireless come della novità più interessante del momento, destinata a cambiare l'uso del computer. Anche in Italia il wi-fi si allarga... sulle spiagge

Roma – “Wi-Fi è per me the next big thing, la cosa più entusiasmante del momento”. Così il presidente e COO di Intel, Paul Otellini, ha raccontato ad una vasta audience di operatori dell’ICT indiano a Bombay, la sua propensione a considerare le nuove tecnologie wireless di rete come l’elemento più rivoluzionario nel modo in cui gli utenti useranno il computer.

“I telefonini – ha spiegato – hanno cambiato il modo in cui comunichiamo. Il wi-fi cambierà il modo in cui usiamo il computer”. Otellini ha spiegato che nuove importanti opportunità si aprono per quei paesi che spingono oggi sul wi-fi, dando nuovi spazi alla creatività delle aziende e alle opportunità di crescita. E ha bacchettato l’India, un paese che è cresciuto moltissimo sotto il profilo tecnologico ma che rischia di perdere un treno fondamentale: “L’India potrebbe non mantenere il suo ritmo di crescita nell’uso dell’IT per migliorare la qualità della vita”.

La creazione di aree pubbliche in cui ci si possa connettere ad internet con il semplice uso di una scheda wi-fi collegata al proprio portatile è vista da Otellini come un primo passo fondamentale per lo sviluppo del nuovo computing. Negli USA come in Europa e anche in Italia sono sempre di più gli hotspot dedicati: nelle stazioni, negli areoporti, nei centri commerciali e via dicendo. Nella sola Manhattan, ha ricordato Otellini, già oggi sono attivi più di 10mila hotspot.

Il presidente Intel> Otellini ha anche fatto riferimento all’allestimento di  <a href= una postazione di collegamento sul monte Everest . “L’abbiamo definita – ha detto – l’hotspot più cool del mondo, ed è la prima volta che la gente al campo base può accedere ad informazioni sul tempo o inviare foto alle proprie famiglie e amici”.

Nel nostro paese aumentano d’altra parte le iniziative per il wi-fi in ambito pubblico dopo il varo della regolamentazione di settore. Di interesse la sperimentazione intrapresa da Elitel a Ostia (Roma) dove, in collaborazione con la Rotonda di Ostia, l’azienda intende consentire l’accesso wi-fi all’interno di uno stabilimento balneare, un accesso broad band gratuito che si appoggia ad una connessione satellitare bidirezionale. Il “computing da spiaggia” è d’altra parte considerato uno dei mercati stagionali più promettenti per gli operatori del wi-fi.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Re: Citta' simbolo ? o_O ?... Redaziooneeeee
    - Scritto da: LoneWolf


    A MI la cablatura e' un fatto assodato,
    come

    in alcune altre grandi citta' europee. Ma

    Siena e' un piccolo (rispetto a Milano)

    gioiellino di tecnologia di rete, grazie

    agli investimenti pilota di Telecom
    Italia e

    del Comune.

    Che poi questo possa non far piacere a

    qualche nordista... ;)

    Scusa, ma sai quanto ha investito Fastweb
    per portare la fibra ottica in giro per
    Milano e per altre parti della Lombardia e
    non solo?
    Da voi ci sono fibre ottiche per un raggio
    di 3 km, e se la geografia non è una
    opinione Milano è un po' più grandicella...
    Se poi tieni conto che la "mitica" fibra
    ottica di siena va a 560 kbit contro i 10
    mbit di Fastweb, mi dici quale è il
    gioiellino di tecnologia di cui parli?Gioiellino????Che senso ha cablare in fibra una città per dare un servizio a 560k??????Milano è di gran lunga la città piu' cablata al mondo ed in grado di offrire un servizio ethernet-to-the-home a 10Mbps, e considerando appunto il rapporto tra dimensioni della città e capillarità della fibra ha diritto secondo me al titolo di città più cablata al mondo.Nordisti o non nordisti questa è la realtà, questi sono fatti.
  • LoneWolf scrive:
    Re: Citta' simbolo ? o_O ?... Redaziooneeeee

    A MI la cablatura e' un fatto assodato, come
    in alcune altre grandi citta' europee. Ma
    Siena e' un piccolo (rispetto a Milano)
    gioiellino di tecnologia di rete, grazie
    agli investimenti pilota di Telecom Italia e
    del Comune.
    Che poi questo possa non far piacere a
    qualche nordista... ;)Scusa, ma sai quanto ha investito Fastweb per portare la fibra ottica in giro per Milano e per altre parti della Lombardia e non solo?Da voi ci sono fibre ottiche per un raggio di 3 km, e se la geografia non è una opinione Milano è un po' più grandicella...Se poi tieni conto che la "mitica" fibra ottica di siena va a 560 kbit contro i 10 mbit di Fastweb, mi dici quale è il gioiellino di tecnologia di cui parli?
  • LoneWolf scrive:
    Re: Altissima velocità = ?
    - Scritto da: Anonimo
    10 volte 56Kb dunque 560 kb, un po' meno di
    una ADSL a 650kb :-))))Certo che se loro dicono che 560 kbit sono tantissimi, cosa dovrebbe dire Fastweb con i suoi 10 mbit?Cosa non farebbe una amministrazione comunale per farsi bella con i cittadini... :P
  • Anonimo scrive:
    Re: La realtà a Siena è ben diversa..
    Io non sto dentro le mura eppure la fibra ottica ce l'ho....
  • Anonimo scrive:
    Re: La realtà a Siena è ben diversa..
    i KM di cavo di cui parli, ti faccio notare che si "estendono" solo all'interno delle mura di Siena (da muro a muro ci sono 3 Km, giusto?).OK, convieni con me che quindi questa "mega-rete senese" altro non è che una "mega-matassa" di 3km di diametro??Praticamente è una matassa che serve pochissimi utenti i quali non hanno minimamente bisogno di questo servizio (spiegami i negozi di vestiti che costituiscono il 99% del centro, il monte dei paschi che ha già le sue CDN, l'università di siena che ha anche lei la sua CDN e gli studenti che non possono permettersi l'ADSL e figuriamoci l'abbonamento a questo servizio, cosa se ne fanno di questa rete!!)Lo ripeto ancora una volta: a Siena spesso ci si fa belli con le parole ma non si insegue il reale beneficio arrecato agli utenti, tantomeno l'accessibilità (questa volta territoriale) del servizio.
  • Anonimo scrive:
    Re: Siena e Internet
    - Scritto da: Anonimo
    Godo, godo, e rigodo.

    Ogni volta che leggo notizie su quella che
    e' la vera faccia della sinistra, forcaiola
    e liberticida, recupero sensazioni perdute
    da tempo :D

    Chiedere il sequestro del sito, dei domini e
    dell'attrezzatura hardware non era
    assolutamente obbligatorio: contro una
    diffamazione (posto che ci sia stata e che
    tale fosse) si chiede il risarcimento danni,
    la pubblicazione di una rettifica e le scuse
    in proposito, ma non si chiede l'inibizione
    dall'attivita' lavorativa e il totale
    impedimento alla continuazione della propra
    attivita'.
    Vergogna vera.

    cubazsoppratutto quando un sito è registrato come giornale (testa giornalistica) a quel punto i vari politici o artisti del mondo dello spettacolo potrebbero richiedere il sequestro di ogni giornale quando c'è diffamazione o presunta
  • Anonimo scrive:
    Re: Citta' simbolo ? o_O ?... Redaziooneeeee
    - Scritto da: Anonimo

    da quanto letto qui in fatto di
    supervelocità Milano fa mangiare la polvere
    a Siena.
    :)A MI la cablatura e' un fatto assodato, come in alcune altre grandi citta' europee. Ma Siena e' un piccolo (rispetto a Milano) gioiellino di tecnologia di rete, grazie agli investimenti pilota di Telecom Italia e del Comune.Che poi questo possa non far piacere a qualche nordista... ;)
  • Anonimo scrive:
    Re: Citta' simbolo ? o_O ?... Redaziooneeeee
    da quanto letto qui in fatto di supervelocità Milano fa mangiare la polvere a Siena.:)
  • Anonimo scrive:
    Re: Citta' simbolo ? o_O ?... Redaziooneeeee

    Si, ok, son contentissimo per Siena, ma
    essendo Milano la citta' tra le piu' cablate
    al mondo (se non la "più" in assoluto) credo
    che tale titolo spetti appunto a Milano.Ma hai bevuto? Hai idea di cosa stai dicendo? Lo sai cos'e' Siena 2 ?
  • Strict scrive:
    Re: ma perchè sempre a Siena!??
    è un bene...
  • Anonimo scrive:
    Re: Siena e Internet
    Godo, godo, e rigodo.Ogni volta che leggo notizie su quella che e' la vera faccia della sinistra, forcaiola e liberticida, recupero sensazioni perdute da tempo :DChiedere il sequestro del sito, dei domini e dell'attrezzatura hardware non era assolutamente obbligatorio: contro una diffamazione (posto che ci sia stata e che tale fosse) si chiede il risarcimento danni, la pubblicazione di una rettifica e le scuse in proposito, ma non si chiede l'inibizione dall'attivita' lavorativa e il totale impedimento alla continuazione della propra attivita'.Vergogna vera.cubaz
  • Anonimo scrive:
    Re: Il genio della sperimentazione
    Io direi che ADSL regge fino a 6Mbit e non per tutti, campi elettromagnetici insegna che al crescere della lunghezza del cavo....E comunque...è inutile fissarsi sulla velocità di picco quanto poi il garantito è pochi kbit !!! ;-)- Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo

    Forse il genio della sperimentazione ha

    calcolato che avrà a costo zero

    un'infrastruttura che è upgradabile..oggi

    640 domani 1Mb dopodomani 2Mb .etc. etc..

    cioe' lo stesso fattibile con la tecnologia
    adsl, visto che il doppino di rame (due
    fili) regge fino a circa 10mbit e gli
    attuali modem/router adsl sono configurabili
    (provider permettendo) per velocita' fino a
    8mbit.

    Discorso arduo, in effetti :D

    cubaz.
  • Anonimo scrive:
    Re: ma perchè sempre a Siena!??
    - Scritto da: Akiro

    - I soldi del Monte dei Paschi

    ma ne ha tantissimi allora questo istituto
    o_O'Troppi, comunque troppi.Piccola postilla: il Monte dei Paschi e' notoriamente legato al partito dei DS.Ognuno decida per se' se e' un bene o un male....cubaz.
  • Anonimo scrive:
    Re: Il genio della sperimentazione
    - Scritto da: Anonimo
    Forse il genio della sperimentazione ha
    calcolato che avrà a costo zero
    un'infrastruttura che è upgradabile..oggi
    640 domani 1Mb dopodomani 2Mb .etc. etc..cioe' lo stesso fattibile con la tecnologia adsl, visto che il doppino di rame (due fili) regge fino a circa 10mbit e gli attuali modem/router adsl sono configurabili (provider permettendo) per velocita' fino a 8mbit.Discorso arduo, in effetti :Dcubaz.
  • Anonimo scrive:
    Citta' simbolo ? o_O ?... Redaziooneeeee
    Si, ok, son contentissimo per Siena, ma essendo Milano la citta' tra le piu' cablate al mondo (se non la "più" in assoluto) credo che tale titolo spetti appunto a Milano.Per la redazione: come mai (ed e' una costante per la stampa italiana) tutte le volte che l'articolo di turno parte da Roma, "casualmente" ci si dimentica sempre i meriti (che sono tanti, molti più di quelli che si vedono) di Milano ?Saluti,cubaz.
  • Anonimo scrive:
    Il genio della sperimentazione
    Forse il genio della sperimentazione ha calcolato che avrà a costo zero un'infrastruttura che è upgradabile..oggi 640 domani 1Mb dopodomani 2Mb .etc. etc..eh..si...è un genio! ;-)- Scritto da: Anonimo
    Ma qualcuno di questi geni della
    sperimentazione ha fatto caso che se la
    velocità è 10 volte superiore a un modem,
    hanno speso una barca di soldi per far
    navigare la gente più lentamente che con una
    banale adsl ?
  • Anonimo scrive:
    Siena e Internet
    In realta' i rapporti di Maurizio Cenni, conosciuto anche come il successore del Sindaco di Siena (Pierluigi Piccini), con Internet sono leggermente diversi da quelli che traspaiono dal comunicato in questione.A Siena esiste un giornale chiamato Sunto.Sunto è una testata giornalistica a tutti gli effetti, avendo una regolare registrazione presso il Tribunale di Siena dal 1976; per l'esattezza dal 13 gennaio 1976 (autorizzazione n. 357).Il proprietario, Sergio Profeti, nonche' direttore responsabile, e' regolarmente iscritto all'Ordine Nazionale dei Giornalisti, elenco pubblicisti, dal gennaio 1973, con tessera n. 5006.Da alcuni anni ormai Sunto viene pubblicato esclusivamente su Internet dove pubblica le sue notizie su Siena e sul Palio di Siena con cadenza quasi quotidiana.Il Profeti, notoriamente, non ha peli sulla lingua e, spesso, ha parlato male di Cenni su Sunto.Recentemente Cenni ha, come suo diritto, denunciato il Profeti per diffamazione e ha, esplicitamente, richiesto nella sua denuncia di sequestrare i due siti Internet: www.sunto.org e www.sunto.itIl PM ha accolto la richiesta di Cenni e ha provveduto a sequestrare i due domini (dove appare ancora il logo della GdF), inoltre ha provveduto anche a sequestrare tutti i computer del Profeti.Questi computer si trovano nella copisteria del Profeti dove egli svolge la sua attivita' lavorativa, bloccandogli di fatto il lavoro.Dopo richiesta di dissequestro i computer sono stati restituiti al Profeti ma i due domini restano sotto sequestro.Il Profeti ha provveduto a registrare un dominio alternativo all'estero da dove ha potuto ricominciare a pubblicare Sunto: www.sunto.bizDa notare che e' la prima volta in Italia che si tiene sotto sequestro un sito Internet (registrato come testata giornalistica) per un'accusa di diffamazione...Questi sono i reali rapporti dell'amministrazione comunale senese con Internet.
  • Anonimo scrive:
    Re: La realtà a Siena è ben diversa..
    La realtà è che a Siena esiste da tempo l'infrastruttura adeguata. Questo grazie ad un sindaco che ha voluto eliminare le antenne dai tetti delle case per questioni "estetiche". Al posto delle antenne sono stati installati KM di cavo, quindi i cittadini usufruiscono attualmente della TV via cavo. Perchè non sfruttare il medesimo cavo per farci viaggiare sopra anche dati (IP)?Detto fatto.....Ciao
  • Akiro scrive:
    Re: ma perchè sempre a Siena!??

    - I soldi del Monte dei Paschima ne ha tantissimi allora questo istituto o_O'
  • Anonimo scrive:
    Re: curioso
    Infatti i poveri disgraziati del comune di Sovicille e limitrofi s'attaccano :(
  • Anonimo scrive:
    10 volte + di un modem 56k ???
    Ma qualcuno di questi geni della sperimentazione ha fatto caso che se la velocità è 10 volte superiore a un modem, hanno speso una barca di soldi per far navigare la gente più lentamente che con una banale adsl ?
  • Anonimo scrive:
    La realtà a Siena è ben diversa..
    Confermo in pieno i messaggi precedenti: abito a 4 km esatti dalle mura e l'ISDN per me è già un miraggio (abito ancora in centro abitato).Ho sollecitato almeno una decina di volte Telecom Italia.Il primo sollecito è datato gennaio 1999.E al telefono due anni fa mi hanno detto "tenti di capire.. le aree di Siena dalle mura non sono strategiche per lo sviluppo della rete ADSL di Telecom Italia".Eh già, perchè invece sarà strategica un'area cittadina circoscritta entro le mura che in diametro misura soltanto 3 km ??? E nella quale, oltre al popolo studentesco ormai squattrinato per affitti da 750 euro x 40 mq., sono ubicati solo un pò di negozi e gli uffici del Monte dei Paschi e dell'Università di Siena....A voi le conclusioni...A Siena c'è l'abitudine di farsi belli con le parole... ma la sostanza è ben altro, come in questo forum siamo qui a testimoniare.
  • Anonimo scrive:
    Re: ma perchè sempre a Siena!??
    - Scritto da: Akiro
    anke tempo fa' avevo sentito di alcune
    innovazioni, di esperimenti etc... ma perkè
    sempre a Siena!?!?!?
    magna-magna??
    boh...Sono due i fattori principali:- Un'amministrazione cittadina lungimirante- I soldi del Monte dei Paschi
  • Anonimo scrive:
    curioso
    curioso che a Siena vi sia la fibra ottica, mentre sul senese a pochi km dalla città non arriva nemmeno l'ISDN ..... Meditate gente meditate!!!
  • Anonimo scrive:
    Re: Altissima velocità = ?
    10 volte 56Kb dunque 560 kb, un po' meno di una ADSL a 650kb :-))))
  • Akiro scrive:
    ma perchè sempre a Siena!??
    anke tempo fa' avevo sentito di alcune innovazioni, di esperimenti etc... ma perkè sempre a Siena!?!?!?magna-magna??boh...
  • MaurizioB scrive:
    Altissima velocità = ?
    Quale sarebbe questa altissima velocità? Almeno una cifra approssimativa, giusto per curiosità...Saluti
Chiudi i commenti