Oxford contro la doppia vita degli studenti

Alunni sotto controllo anche online: i loro profili e le loro foto vengono scansionati per trovare prove di attività sconvenienti. Una prassi peraltro sempre più diffusa anche tra gli addetti della selezione del personale

Oxford – Disciplina è la parola d’ordine in una delle università più austere e prestigiose al mondo. Una disciplina da perseguire su ogni fronte e con ogni mezzo, persino scavando nella vita online degli studenti. Costi quel che costi, le mele marce devono essere trovate e scartate.

Il personale dell’università di Oxford, racconta Information Week , sta battendo la rete a caccia di fotografie e testi compromettenti pubblicati su blog e siti di social networking, sulle tracce di prove di indisciplina. Si mormora si tratti di fotografie di studenti impiastricciati di una sconveniente mistura di farina e champagne, intenti a festeggiare gli esiti degli esami con il rituale goliardico del trashing , una impietosa trasformazione del candidato in un cumulo di immondizia. Atteggiamenti troppo chiassosi, a parere del Magnifico Rettore, pratiche indecorose da punire senza possibilità di appello.

Una foto nel mirino È così che, riporta Timesonline , una studentessa 21enne ha ricevuto un’email nella quale i tutori dell’ordine dell’università le comunicano di essere stata punita per tre fotografie pubblicate su Facebook, immagini che la ritraggono impegnata in una condotta sregolata, ricoperta di schiuma da barba. Il controllo pervasivo operato dall’università non si limita al mantenimento del rigore nella quotidianità, ma scava nella privacy degli studenti persino online . I solerti controllori alla ricerca di altarini digitali pare infatti abbiano scavalcato le impostazioni settate dalla studentessa, accedendo a pagine riservate esclusivamente alla cerchia più stretta delle sue amicizie.

Immediata ed indignata la reazione dell’associazione degli studenti di Oxford: “Pur non tollerando comportamenti indisciplinati, violenti o sregolati, riteniamo che la privacy dei membri della nostra associazione debba essere tutelata, e che le procedure disciplinari debbano essere portate avanti dall’università in maniera chiara e trasparente”. Alla nobile dichiarazione dei diritti segue un prontuario per rendere inattaccabile la propria reputazione, per ovviare ad eventuali recrudescenze della strisciante condotta dei superiori.

Piccoli accorgimenti che dovrebbero appuntarsi in tanti, in rete, considerato che la vigilanza online non è una pratica diffusa soltanto in ambito universitario: i datori di lavoro non solo operano discussi controlli sui propri dipendenti, ma sempre più frequentemente commissionano ricerche online agli incaricati della selezione del personale, per decidere riguardo alle assunzioni . Lo dimostra un’ indagine di careerbuilder.com , punto di riferimento per gli aspiranti lavoratori: una su quattro, fra le aziende contattate, ha cercato di ottenere informazioni rilevanti riguardo ai candidati spulciando fra i risultati offerti dai motori di ricerca, mentre il 12 per cento dei responsabili del personale ha battuto a tappeto le piattaforme di social networking, con risultati sconcertanti.

Più della metà dei “detective del personale” ha negato l’assunzione al candidato basandosi sul cosiddetto ” digital dirt “, altarini scoperti in Rete che spaziano da dichiarazioni menzognere riguardo alle qualifiche a taciute implicazioni in attività criminali, da nickname poco professionali a claudicanti capacità comunicative.

Insieme alle guide in materia di cravatte da indossare ai colloqui di lavoro per stabilire un contatto empatico con il selezionatore, ecco che in rete proliferano i consigli per dare una ripulita al proprio “digital dirt”.

Gaia Bottà

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • H5N1 scrive:
    Un modo c'è sempre
    Vacanza in Thailandia.Porto con me un pen-drive con su Firefox, Tor e JAP.Accedo ad internet e dal mio browser (sicuro) raggiungo i nodi di Rete4, TgCOM e BerluscoNET.Butto giù l'impossibile.Il mio Ip "rimbalza" dalla rete TOR a quella JAP, in Thailandia (probabilmente) neanche c'è bisogno di documenti per accedere ad Internet...Trovatemi...se si vuole un modo c'è...sempre.
  • Rodney Parco scrive:
    come mai Europa7 ha la lice. e Rete4 no?
    NEl 1999 a rete 4, già da anni tv nazionale come tante altre non viene dato il permesso di operare su scala nazionale, mentre un perfetto sconosciuto che finìora aveva lavorato prettamente in ambito regionale ottiene proprio le frequenze di Rete4?Vogliamo chiederci questo?O vogliamo dire che immaginiamo bene cosa sia successo.PErchè se a molti Berlusconi sta antipatico, e a me non è che piaccia più di tanto, è pur vero che c'è molto marciume dietro questa vicenza seppure anche il governo di sinistra, anti-berlusconiano, per non far uscire la mer-a da sotto gli altarini, sta facendo di tutto per lasciare in vita Rete4, proprio quando Bertinotti nel suo discorso di insediamento come presidente della camera ha detto esplicitamente che Mediaset andava smantellata.Fortuna che la sinistra fa gli interessi dei lavoratori...ancora c'è da capire quali... a meno che non si riferiscano a Bertinotti, Dalema, Pecoraro Scanio, Mastella, Pannella, Di Pietro e comparucci di merende.Insomma, gli interessi dei lavoratori li fanno, ma di quelli che si danno uno stipendio netto di 18000 euro al mese più privilegi vari e la mettono di dietro a noi disoccupati o lavoranti a quattro soldi.Personalmente mi piacerebbe che oscurassero Rete4, e vedere decine di migliaia di persone con famiglia perdere il posto di lavoro perchè la sinistra voleva fare lo sgambetto al Berlusca.Voglio vedere chi cavolo poi si prende le responsabilità, e quando escono fuori i giochetti vorrei vedere l'editore di Europa 7 spiegare tutto il giochetto.Fossi in Berlusconi mi prenderei i miei begli sghei, che sono tanti, manderei a casa tutti, pure quelli di Canale 5 e Italia 1 e poi direi ai lavoratori....andate a chiedere un posto di lavoro in RAI, che è piena di raccomandati della sinistra che paghiamo col canone (questa è una cosa veramente indecente).Diciamo come stanno le cose dietro al giochetto delle licenze, e vediamo come mai a Rete4 la licenza non è stata concessa, a favore di una TV regionale che poteva benissimo essere anche Rete Oro, Super 8 o simile, che come rete nazionale non c'azzecca niente.Io voglio la chiusura coatta di tutta Mediaset, così finalmente cade tutto in blocco l'ipocrisia della sinistra e finalmente escono fuori i giochi fatti contro Berlusconi e finalmente sentiremo Beppe Grillo inveire contro i suoi burattinai. Voglio vedere poi cosa fanno con quelle migliaia di disoccupati.Su comunisti amici dei lavoratori... dove li mettiamo sti lavoratori?Insieme a quelli assunti all'alitalia in cambio dei voti per dalema?
    • Matteo scrive:
      Re: come mai Europa7 ha la lice. e Rete4 no?
      Sinceramente...concordo. Senza mandare sul lastrico una marea di gente però. La Sinistra italiana non è degna neanche di quel nome, razza di ciarlatani che pensano a tirare acqua al mulino. La linea di politica non per il popolo, ma contro berlusconi.Suvvia, Silvio sarà ricco sfondato e magari non un eccellente politico..ma come imprenditore la sa lunga. Ed infatti si vede la differenza ABISSALE tra mediaset e rai!Sul satellite (xkè la terrestre da me non si prende) ormai guardo solo sky cinema e mediaset, il palinsesto rai ormai lo guardo di rado (tg leonardo e ogni tanto onda verde/linea blu & co.)Io non sono nè per la destra nè per la sinistra, xkè da entrambe le parti le ca%%ate le fanno, però a Berlusconi come si crocifiggono gli sbagli vanno anche riconosciuti i (tanti) pregi.
    • Luce dei tuoi occhi scrive:
      Re: come mai Europa7 ha la lice. e Rete4 no?
      - Scritto da: Rodney Parco
      NEl 1999 a rete 4, già da anni tv nazionale come
      tante altre non viene dato il permesso di operare
      su scala nazionale, mentre un perfetto
      sconosciuto che finìora aveva lavorato
      prettamente in ambito regionale ottiene proprio
      le frequenze di
      Rete4?Europa7 non ha ottenuto le frequenze di rete4.Le frequenze sono di Mediaset e nessuno può prenderle (altrimenti si sarebbe già fatto),Europa7 ha ottenuto una concessione per trasmettere (poi doveva cercarsi da sola le frequenze). Il motivo è che D'Alema ha fatto il solito pasticcio. Pasticcio che ha fatto con Telecom Italia (vendendo agli amici furbetti del quartiere) e con la gara per l'UMTS, dove lo Stato ha guadagnato poco o nulla, quando negli altri Stati Europei lo Stato ha incassato un mucchio di soldi.
      Bertinotti nel suo
      discorso di insediamento come presidente della
      camera ha detto esplicitamente che Mediaset
      andava smantellata.E te ne stupisci? Quello è per la tv di stato che controlla i cittadini. Che vuoi aspettarti di più?
      Personalmente mi piacerebbe che oscurassero
      Rete4, e vedere decine di migliaia di persone con
      famiglia perdere il posto di lavoro perchè la
      sinistra voleva fare lo sgambetto al
      Berlusca.Ne sarei felice pure io.Ah no. In realtà è già successo.A Roma hnno deciso di far chiudere i canali Fininvest. Berlusconi l'ha fatto immediatamente. C'è stata una sommossa popolare tanto che Craxi ha fatto una legge ad hoc per permettere alla Fininvest di riaprire i suoi canali televisivi...sai com'è, secondo quel giudice e secondo la legge italiana solo la rai potecva trasmettere in tutta Italia, le altre tv dovevano per legge restare piccole. Craxi ha permesso alle tv piccole di diventare grandi.Che si mandi Prod a casa al più presto. Non è in grado di governare.
    • lucio scrive:
      Re: come mai Europa7 ha la lice. e Rete4 no?
      Un'altro ipnotizato dal piduista...Avanti il prossimooooooolol
      • Massimo Schiaffino scrive:
        Re: come mai Europa7 ha la lice. e Rete4 no?
        Meglio la Piduista che Brigatista...saluti ai comparucci di kalasnikov.
  • Halard scrive:
    2 cavolate non fanno una buona legge
    E' una grossa sciocchezza.Il bono della legge Gasparri è che passando al digitale terreste aumentano le frequenze nazionali e ci liberiamo non solo di un po di inquinamento EM, ma sopratutto ci si svincola da quelle antenne e kilometri di cavi che soffocano le città, dato che basta il doppino telefonico per far arrivare la TV ovunque.Siccome però in italia non c'è uno schieramento di sinista, ma uno schieramento ANTI-BERLUSCONISTA, e siccome sta legge l'ha fatta il governo Berlusconi, ecco che è da cancellare.La legge va solo modificata quel tanto da consentire maggiore concorrenza, e permettendo un accesso più facile alle frequenze e basta.
  • Golf scrive:
    Sua santità UE
    A parte le meschinità dei politicanti nostrani, oggi gli italiani sono schiavi anche degli ultra-stipendiati parlamentari europei.Il bello che in italia si continua ancora a fare il tifo da stadio dall'una o dall'altra curva.
  • Lepaca scrive:
    Comunisti!!!!!
    Ormai anche l'UE e' in mano ai comunisti...Presto, nascondiamoci, o verrano presto qui a mangiare tutti i nostri bambini!!!!(rotfl)(rotfl)(rotfl)
    • Non authenticat scrive:
      Re: Comunisti!!!!!
      - Scritto da: Lepaca
      Ormai anche l'UE e' in mano ai comunisti...
      Presto, nascondiamoci, o verrano presto qui a
      mangiare tutti i nostri
      bambini!!!!

      (rotfl)(rotfl)(rotfl)Magari "bolliti"?http://www.repubblica.it/2006/c/sezioni/politica/versoelezioni45/cinabambini/cinabambini.html :| :|(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 19 luglio 2007 16.04-----------------------------------------------------------
    • xTrail scrive:
      Re: Comunisti!!!!!
      Grande...proprio per gente che spara certe intelligentissime cose che il comunismo nel mondo ha da poco superato le 200 milioni di vittime senza che nessuno abbia la possibilità di dare ampia e corretta informazione in proposito.Continuiamo a nasconderci dietro ironia spicciola, stupida ed inutile, e a nascondere la testa nel letame per non renderci conto della porcheria di cui si è immersi... (vedi per es. connubio sinistra italiana con brigate rosse).Tanto oggi la vita della gente non conta più un cavolo.USiamo il cervello per favore, e invece di procedere con inutili campagne d'odio cerchiamo di vedere cosa non funziona davvero, a rimboccarci le maniche e a lavorare per migliorarlo, senno saranno guai grossi, la storia insegna.
  • mauro cancian scrive:
    2 mesi?
    2 mesi soli. Più tutti gli anni passati di irregolarità e illeciti nella gestione delle reti e delle frequenze. Rete 4 doveva essere spenta dal 99.Direi che abbiamo aspettato abbastanza.O si comincia a fare dei mass media democratici, o ci penseranno gli italiani a spegnere le tv: dal salotto di casa propria!!! :DE' un invito. Meno TV, Più PC.
    • Lopippo scrive:
      Re: 2 mesi?
      è poco efficace spegnere la propria tvgli unici che fanno testo sono le famiglie auditel (è solo da loro che viene rilevato, di conseguenza le uniche ad avere una sorta di influenza sul sistema)
    • Rosy Bindi Presidente scrive:
      Re: 2 mesi?
      - Scritto da: mauro cancian
      2 mesi soli. Più tutti gli anni passati di
      irregolarità e illeciti nella gestione delle reti
      e delle frequenze. Rete 4 doveva essere spenta
      dal
      99.Ma ti rendi conto di quel che dici???D'Alema ha fatto una legge per far chiudere Rete4, tv del suo avversario politico.Ma ti pare normale???Cmq D'Alema Stesso ha poi riconosciuto l'errore e nel 2001 il suo stesso governo sinistro ha fatto una legge (e prima ancora decreti vari) per dare a rete4 la possibilità di trasmettere.Nel 2001 si fa la legge per far trasmettere rete4 e per far passare al dtt le frequenze già utilizzate in analogico.Gasparri riscrive paro paro queste cose e l'Europa non accetta (viene da chiedersi perchè avesse accettato la legge precedente che diceva la stessa cosa)...Sarà che in Europa a quel momento c'era nientepopodimenochePRODINOMORTADELLA???!!!!!Ora, sempre PRODinoMORTAdella vuole dimezzare i ricavi di Mediaset. Altro che conflitto di interessi. Tutto normale.Mandiamo a casa Prodivogliasmo la Bindi ora. Lei salverà la tv come ha salvato la sanità e la scuola.
  • italiano scrive:
    Allegriaaaaaaaa
    E come sempre l'Italia si distingue !!!Avanti tuttaaaa!!!
  • H5N1 scrive:
    "In modo coatto" è illegale?
    Se ci si adoperasse per un hacking (o cracking) delle frequenze di Rete4 chi potrebbe contestare l'illecito sarebbero gli aventi diritto. Ma rete4 non è avente diritto.Cosa si aspetta allora?
    • C. M. Burns scrive:
      Re: "In modo coatto" è illegale?
      Rete 4 non potrebbe reclamare ma l'"hacker" si troverebbe inserito in un pilone di cemento, dopo aver trovato una testa di cavallo sul letto.Magari solo metaforicamente: ormai i metodi sono cambiati. Accadrebbe l'equivalente fatto da "colletti bianchi".Capìtto mi hai?In italia funziona così... Eccellente! (ma anche no...)
  • Federico Cipolla scrive:
    Legge Gasparri d.d.l. Gentiloni?
    Che Bruxelles condanni le linee guida della c.d. legge Gasparri non credo abbia stupito nessuno (nemmeno chi la sostenne e che la approvò in Parlamento).Certamente stupisce di più pensare che il rimedio stia nel d.d.l."Gentiloni", tanto più in considerazione del fatto che l'attuale Ministro per le comunicazioni continua ad ignorare come Rete4 trasmetta ancora in analogico su di una frequenza assegnata dallo Stato ad altro operatore sebbene la serie delle sentenze (Cassazione, Consiglio di Stato, Corte costituzionale) che hanno dichiarato l'illegittimità, l'illiceità e l'abusività di tale occupazione siano ormai tante quanti i grani di un rosario.Si può pensare che un politico così prudente voglia scontentare gli oligarchi trasversali della nostra tv?Ricordiamocene la prossima volta che andremo a votare (sempre che ci chiamino ancora).
  • capoccione scrive:
    Fortuna che c'è l'UE
    Magari a colpi di ultimatum e di sanzioni, riuscirà in una o due generazioni a rimettere in piedi un paese disastrato come l'Italia.Entro il 2010 non ci saranno più montagne di spazzatura non raccolta.Entro il 2015 tutti i comuni avranno l'acqua corrente.Entro il 2020 tutte le opere costruite e mai messe in funzione apriranno (Il giorno verrà celebrato come il "Gabibbo Day")Entro il 2025 la banda larga coprirà il 98.9% della popolazione e il 96% del territorio.Entro il 2030 l'Italia sarà al passo con l'Europa del 2007 :)
    • Roberto Lombi scrive:
      Re: Fortuna che c'è l'UE
      aahahahahhaha mi piace il tuo cinismopotrei anche chiamarlo realismoil gabibbo day è una utopia come il comunismo, il fascismo, la democrazia e la juventus che vince uno scudetto lecitamente, ah si e tronchetti provera che va in galera- Scritto da: capoccione
      Magari a colpi di ultimatum e di sanzioni,
      riuscirà in una o due generazioni a rimettere in
      piedi un paese disastrato come
      l'Italia.
      Entro il 2010 non ci saranno più montagne di
      spazzatura non
      raccolta.
      Entro il 2015 tutti i comuni avranno l'acqua
      corrente.
      Entro il 2020 tutte le opere costruite e mai
      messe in funzione apriranno (Il giorno verrà
      celebrato come il "Gabibbo
      Day")
      Entro il 2025 la banda larga coprirà il 98.9%
      della popolazione e il 96% del
      territorio.
      Entro il 2030 l'Italia sarà al passo con l'Europa
      del 2007
      :)
    • il_pier scrive:
      Re: Fortuna che c'è l'UE
      Corre l'anno 2030, e mi ritrovo che di anni quasi ne ho 60, il mio pizzetto è grigio, e di capelli sono senza e Ambra è' il primo presidente donna. Uhuu ! ! Il cielo quasi non si vede più, si esce con la maschera antigas, sull'autobus c'è la business class, e per entrare in chiesa, uhuu, ci vuole il pass. Ormai si parla solo tramite Internet, e il parlamento c'ha la sede ad Hammamet, ci si spara nella metropolitana, fra Nord e Sud c'e' la dogana, pero' tutti si veste Dolce & Gabbana. E la mia mente indietro vola, veloce fila a prima del 2000, tanti anni fa, quando si era in tempo, adesso no, e oltre contro c'erano i pro... perciò... ohh...Tanta nostalgia degli anni '90, quando il mondo era l'arca e noi eravamo Noè, era difficile, ma possibile, non si sapeva dove e come, ma si sapeva ancora perche'. C'era chi aveva voglia, c'era chi stava insieme, c'era chi amava ancora nonostante il male, la musica, c'era la musica, ricordo, la musica, la musica, c'era la musica, la musica.
    • aaa scrive:
      Re: Fortuna che c'è l'UE
      - Scritto da: capoccione
      Magari a colpi di ultimatum e di sanzioni,
      riuscirà in una o due generazioni a rimettere in
      piedi un paese disastrato come
      l'Italia.
      Entro il 2010 non ci saranno più montagne di
      spazzatura non
      raccolta.
      Entro il 2015 tutti i comuni avranno l'acqua
      corrente.
      Entro il 2020 tutte le opere costruite e mai
      messe in funzione apriranno (Il giorno verrà
      celebrato come il "Gabibbo
      Day").Intanto per ora è più vicino il V DAY!!! :p
      Entro il 2025 la banda larga coprirà il 98.9%
      della popolazione e il 96% del
      territorio.
      Entro il 2030 l'Italia sarà al passo con l'Europa
      del 2007
      :)
      • V-DAY + CENT-DAY scrive:
        Re: Fortuna che c'è l'UE
        perchè non facciamo anche il CENT-DAY : tutti a montecitorio a tirar dietro i centesimi di euro ai politici come ai bei tempi di Craxi ?!?!?reset!
        • aaa scrive:
          Re: Fortuna che c'è l'UE
          - Scritto da: V-DAY + CENT-DAY
          perchè non facciamo anche il CENT-DAY : tutti a
          montecitorio a tirar dietro i centesimi di euro
          ai politici come ai bei tempi di Craxi
          ?!?!?

          reset!NO! Di soldi ne hanno già CIULATI ABBASTANZA!!!!Meglio i sassolini!!!! :@
          • Non authenticat scrive:
            Re: Fortuna che c'è l'UE
            - Scritto da: aaa
            - Scritto da: V-DAY + CENT-DAY

            perchè non facciamo anche il CENT-DAY : tutti a

            montecitorio a tirar dietro i centesimi di euro

            ai politici come ai bei tempi di Craxi

            ?!?!?



            reset!

            NO! Di soldi ne hanno già CIULATI ABBASTANZA!!!!
            Meglio i sassolini!!!!
            :@Ne soldi ne sassolini direi di passare direttamente alle badilate di M..DA! :@
          • aaa scrive:
            Re: Fortuna che c'è l'UE
            - Scritto da: Non authenticat
            - Scritto da: aaa

            - Scritto da: V-DAY + CENT-DAY


            perchè non facciamo anche il CENT-DAY : tutti
            a


            montecitorio a tirar dietro i centesimi di
            euro


            ai politici come ai bei tempi di Craxi


            ?!?!?





            reset!



            NO! Di soldi ne hanno già CIULATI ABBASTANZA!!!!

            Meglio i sassolini!!!!

            :@

            Ne soldi ne sassolini direi di passare
            direttamente alle badilate di
            M..DA!
            :@Fino a...... SOMMERGERLI TUTTI!!!! :@ :@ :@
    • zerouno scrive:
      Re: Fortuna che c'è l'UE
      Sei un inguaribile ottimista ! ;)
  • aaa scrive:
    Io NON CI STO!
    Se la UE sanzionerà l'Italia CHE PAGHI GASPARRI così impara a far leggi A FAVORE DEL SUO AMICO!!!! :@ :@ :@
    • pabloski scrive:
      Re: Io NON CI STO!
      - Scritto da: aaa
      Se la UE sanzionerà l'Italia CHE PAGHI GASPARRI
      così impara a far leggi A FAVORE DEL SUO
      AMICO!!!!
      :@ :@ :@e non dimenticare la multa che dovremo pagare a breve per aver bloccato ILLECITAMENTE siti di bookmaker UE
    • Marco Pigozzi scrive:
      Re: Io NON CI STO!
      Ma nessun politico paghera' mai di persona gli errori fatti in veste di ministro. Possono sbagliare, usare male milioni di euro, fare favori personali con soldi e forze dello stato...Alla fine a destra sono stati piu' furbi perche' quando hanno fatto questa legge avrebbero potuto opporsi ma sarebbe caduto il governo. A destra sono riusciti a rimanere uniti anche perche' erano tutti d'accordo sul fatto "tu fai un favore a me e io sostengo i vari favori di silvio".Invece l'italia ha bisogno di leggi imparziali che facciano perdere del denaro a mediaset e lo diano ad altre aziende che vogliono diventare importanti ma non possono farlo perche' esiste solo rai e mediaset e ogni tanto ti ricordi anche delle reti di telecom...
      • aaa scrive:
        Re: Io NON CI STO!
        Non mi sembra che in questi ultimi anni non ci siano stati addebiti a carico di politici! Se GASPARRI ha fatto una kazzata E' GIUSTO CHE PAGHI LUI e non sempre i soliti POVERI CITTADINI!!!! :@
    • polino scrive:
      Re: Io NON CI STO!
      - Scritto da: aaa
      Se la UE sanzionerà l'Italia CHE PAGHI GASPARRIPovero Gasparri... Ci ha messo la firma, ma mica l'ha scritta lui! :-DSecondo me, non sa neanche cosa c'e' nella legge che porta il suo nome :-D
      • aaa scrive:
        Re: Io NON CI STO!
        - Scritto da: polino
        - Scritto da: aaa

        Se la UE sanzionerà l'Italia CHE PAGHI GASPARRI

        Povero Gasparri... Ci ha messo la firma, ma mica
        l'ha scritta lui!
        :-D
        Secondo me, non sa neanche cosa c'e' nella legge
        che porta il suo nome
        :-DEHI! Io se firmo qualcosa SENZA LEGGERE e vogliono inc...mi sono 'zzi miei E PAGO IO oltre a fare la figura dell'IGNURANT!CHE PAGHI LUI!!! 8)
    • Rosy Bindi Presidente scrive:
      Re: Io NON CI STO!
      - Scritto da: aaa
      Se la UE sanzionerà l'Italia CHE PAGHI GASPARRI
      così impara a far leggi A FAVORE DEL SUO
      AMICO!!!!Emmmhhhhh.....la parte che contestano della Gasparri è una fotocopia della legge del 2001, in cui al governo c'era la sinistra...non Beerlusconi!Solo che PI si è ben guardato dall'approfondire questo punto!
  • afiorillo scrive:
    Figuriamoci
    Il buon Gentiloni può mettersi l'anima in pace, il Parlamento ed il Governo avrano ben altre gatte da pelare, nei prossimi due mesi, che dare retta ad un burocrate che, peraltro, poco o nulla conosce del funzionamento del nostro sistema radiotelevisivo (il cui problema, per chi non lo sapesse, non è economico ma culturale).Facciano pure le loro procerdure in infrazione (una più una meno...), magari sarà nuovamente Gasparri a doversela sorbire e gestire.
    • Marco Pigozzi scrive:
      Re: Figuriamoci
      magari sarà nuovamenteGasparri a doversela sorbire e
      gestire.Sei piu' divertente di certi comici di mediaset.... huhuhuhuhuhuhuaaaaaahhh
  • DrSlump scrive:
    Caro Paolo....
    www.paologentiloni.itFate sentire la vostra voce, ditegli quello che pensate.
    • federico rocchi scrive:
      Re: Caro Paolo....
      eheh ottima idea. ma quelli che poi gli riferiscono fanno da filtro... poi si incazza con loro...
    • zoiba scrive:
      Re: Caro Paolo....
      si va bene però facciamoci sentire anche dal caro dipendente Tajani. Gentiloni avrà tutte le sue colpe ma di gente che ha interessi perché la legge attuale rimanga ce n'è tanta.
  • federico rocchi scrive:
    Qualcuno spieghi a Gentiloni che...
    Il ministro Gentiloni non ha perso occasione per rallegrarsi di una "indicazione europea" che evidentemente gli può servire (pensa lui) come ariete per sfondare la porta prima che crolli tutto il castello del centrosinistra.Purtroppo quello che non ha mai capito, nonostante tutti i richiami che - alla faccia della UE - gli ho fatto io, è che esistendo la separazione (perlomeno così dovrebbe essere in un mondo ideale...) fra i fornitori della connettività e i fornitori dei palinsesti, non c'è alcun pericolo per la "democrazia dell'etere" anche se le antenne le gesticono soltanto due operatori giacchè la televisione come la intende lui (cioè quella cosa li che si vede e si sente e che se ce l'ha berlusconi poi vince alle elezioni...) è "il palinsesto", non le "frequenze" e non le antenne che trasmettono sulla banda UHF e VHF.L'UE ha semplicemente ricordato che ci potrebbero essere delle imprese volenterose di entrare sul mercato della "trasmissione dati" (non nella "creazione dei palinsesti", ovvero nella "televisione che preme a Gentiloni"), e che quindi bisognerebbe semplicemente evitare di assegnare per legge le nuove, eventuali libere frequenze SOLO a chi già è della partita. Tutto qua, semplice buon senso.A rigor di logica basta modificare un articolo della precedente legge, non farne un'altra che, tanto per dirne una, non prevede cosa fare quando, passati per esempio due anni, nessuno chiederà licenze per occupare frequenze libere: non credo che l'interesse del paese sia lasciare frequenze inutilizzate solo per non farle gestire (non possedere) da Berlusconi o dalla RAI. O no?
    • black arrow scrive:
      Re: Qualcuno spieghi a Gentiloni che...
      Hai perfettamente ragione, ma l'intelligenza si sa, è per molti non certo per tutti... ormai le caratteristiche del candidato classico di destra e di sinistra alle elezioni sono - cervello vuoto e tanti, tanti interessi privati.
    • Marco Pigozzi scrive:
      Re: Qualcuno spieghi a Gentiloni che...
      Non hai colto nel segno il punto del discorso.La legge gasparri e' sbagliata per molteplici punti e non per uno.La posizione dominante è riferita alla pubblicita' non al numero di antenne o di trasmettitori.In italia poi chi ha le antenne sue fa contenuti non esiste ancora chi trasmette usando impianti di altri e questo le legge gasparri lo lascia solo in parte con la gentiloni vengono aiutate le trasmissioni dei piccoli con frequenze dei grandi che devono ospitarli.Insomma sei acciecato dal credo politico e non ti sei reso conto che il tuo intervento e' abbastanza ridicolo solo per il fatto che cerchi di dire che si la ue ha detto che va abolita la legge ma in realta' andrebbe solamente modificata di quel punto preciso per il resto e' perfetta.In realta' e' una legge fatta per mettere a tacere i sopprusi di mediaset negli anni...vedi utilizzo di frequenze e zone di trasmissioni abusive. In un paese ideale i responsabili di mediaset sarebbero a processo o avrebbero dovuto almeno ricredersi in tempo e cedere le frequenze ad europa sette la vera proprietaria. Invece no la legge permette arroganza a chi "condona" 20 anni di illegalita'.Comunque rileggiti bene le varie norme perche' hai proprio una visione distorta del problema che non c'entra nulla e rischi di finire nel ridicolo.
      • marcel scrive:
        Re: Qualcuno spieghi a Gentiloni che...
        Caro Marco Picozzi,mi sa che sei tu quello che non ha focalizzato il problema: la legge approntata da Gentiloni è finalizzata non a migliorare la Gasparri (auspicabile) ma a colpire un imprenditore che, con i SUOI SOLDI (e non quellinostri, del canone e di finanziamenti governativi come i 33 ml stanziati per aiutare il carrozzone RAI ad adeguarsi al digitale), ha creato un'azienda che dà lavoro a 12.000 dipendenti direttamente senza contare l'indotto.Questa constatazione non la faccio io ma quasi tutte le forze politiche anche di centro-sinistra (insomma escluso DL ed, in parte, DS).Ti ricordo che la legge non procede in Parlamento non per l'azione dell'opposizione ma delle stesse forze di magguoranza, le quali si rendono ben conto che il testo di Gentiloni è ancor più "insufficiente" di quello di Gasparri. Leggi il Corriere dell Sera, che di destra certamente non è, e documentati, per favore. Non parliamo con i paraocchi della politica, anche perché stiamo vivendo un momento in cui la medesima ha deluso tutti, compresi gli elettori che hanno creduto nel faranoico programma dell'Ulivo, poi ridotto a 12 punti, poi non realizzati nemmeno quelli, così come non è stato realizzata nemmeno la la famosa "filiera" nell'etichettatura dei prodotti perché non si sono volute scontentare le lobby che comprano l'olio all'estero e lo vendono per italiano, tanto per fare un esempio. Ma potrei ricordarti la burla delle liberalizzazioni e di tante altre cosucce.Carissimo Marco, chi ti scrive ha votato l'Ulivo e si sente truffato.
        • Mario Santanasta so scrive:
          Re: Qualcuno spieghi a Gentiloni che...
          - Scritto da: marcel
          Caro Marco Picozzi,
          mi sa che sei tu quello che non ha focalizzato il
          problema: la legge approntata da Gentiloni è
          finalizzata non a migliorare la Gasparri
          (auspicabile) ma a colpire un imprenditore che,
          con i SUOI SOLDI (e non quellinostri, del canone
          e di finanziamenti governativi come i 33 ml
          stanziati per aiutare il carrozzone RAI ad
          adeguarsi al digitale), ha creato un'azienda che
          dà lavoro a 12.000 dipendenti direttamente senza
          contare
          l'indotto.COI SUOI SOLDI ????? Quali ?QUELLI DI PAPA' ?QUELLI DI MILANO2 ?QUELLI DELLA PUBBLICITA' ?QUELLI DELLE EVASIONI FISCALI ?QUELLI DELLE BUSTARELLE ?MA TI RILEGGI MENTRE SCRIVI ????!!!!
          • marcel scrive:
            Re: Qualcuno spieghi a Gentiloni che...
            Non certo con i soldi tuoi e miei.Non è uno stinco di santo e mi è personalmente antipatico, ma - come ho già detto - lui non ha mai fatto mistero di essere liberista ed imprenditore (con tutto quello che quest'accezione comporta...), e si è comportato di conseguenza.Noi abbiamo fatto una finanziaria lagrime e sangue per abbassare il debito di tutti noi ed invece il debito pubblico è aumentato e siamo soltanto riusciti a creare 26 ministeri e 102 sottosegretari, cioè clientelismo.Cerchiamo di calmarci e di essere obbiettivi.
        • Reolix scrive:
          Re: Qualcuno spieghi a Gentiloni che...
          Che la legge Gentiloni farà schifo è una cosa, che la gasparri già lo sia è un fatto, con la gherminella del SIC, togliendo il tetto di raccolta pubblicitaria, la pubblicità, che è il pane di un emittente, non il tuo o mio "abbonamento", andrà a chi detiene il duopolio, pubblitalia (la 1°) e la Rai. Di fatto hanno rafforzato il potere a queste 2 aziende, ma il mercato libero è veramente libero quando 1, o in questo caso 2, aziende non crescono talmente tanto da soffocare il mercato stesso. Ti sembra il panorama italiano? A me si, e la gasparri ha peggiorato di molto questa situazione, quella impostazione andava bene in un mercato veramente libero, ma visto che il nostro mercato di libero non conosce neanche il significato, vedi quello bellachioma ha ottenuto da Craxi, e visto che si parte da una situazione di duopolio, bisogna obbligatoriamente ridimensionare questa aziende, e ti faccio presente che la gasparri è la causa delle nostre penose posizioni nelle varie classifiche sulla libertà digitale.....http://www.freedomhouse.org/template.cfm?page=251&year=2006e clicca sull'Itaglia.......
          • marcel scrive:
            Re: Qualcuno spieghi a Gentiloni che...
            Sono sostanzialmente d'accordo con te.Mi fai il piacere di tradurmi o farmi il riassunto del link che mi hai inviato?
        • Lopippo scrive:
          Re: Qualcuno spieghi a Gentiloni che...
          e come mai quell'onesto imprenditore ha avuto bisogno di farsi un decreto legge(24 dicembre 2003, n. 355), scavalcando il parlamento che ancora non aveva approvato la legge gasparri, per non far applicare una sentenza della corte costituzionale (n° 466 del 2002, che poneva come limite il 31 dicembre 2003)?-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 19 luglio 2007 14.05-----------------------------------------------------------
          • marcel scrive:
            Re: Qualcuno spieghi a Gentiloni che...
            Il "bauscia Padano" a cui tu fai riferimento non ha mai, ripeti MAI, fatto mistero di essere un liberista ed un imprenditore.Io pensavo di aver votato chi fosse attento alle esigenze dei lavoratori e che avrebbe aggiustato i guasti prodotti dal predetto (uno lo hai citato tu).Ho votato, al contrario, con chi ha fatto aumentare il debito pubblico, ha trafficato con le banche per unirle e inserire i propri uomini, non ha attuato uno solo dei 387 punti del programma-enciclopedia e nemmeno uno dei 12 punti a cui si era ridotto con la "convention" di Caserta, ha prodotto un governo con 26 ministri e 102 componenti, ha acquistato 30, dico TRENNTA, palazzi per ospitare i Ministeri (erano 14 con il suddetto).Sbaglio a sentirmi defraudato?
          • xabiov scrive:
            Re: Qualcuno spieghi a Gentiloni che...
            - Scritto da: marcel
            Il "bauscia Padano" a cui tu fai riferimento non
            ha mai, ripeti MAI, fatto mistero di essere un
            liberista ed un
            imprenditore.Un conto è essere un liberista e un imprenditore, un conto è farsi le leggi ad personam. Sul fatto che poi Berlusconi ha messo piedi Mediaset con soldi suoi, questo vorrei verificarlo bene.
            Io pensavo di aver votato chi fosse attento alle
            esigenze dei lavoratori e che avrebbe aggiustato
            i guasti prodotti dal predetto (uno lo hai citato
            tu).
            Ho votato, al contrario, con chi ha fatto
            aumentare il debito pubblico, ha trafficato con
            le banche per unirle e inserire i propri uomini,
            non ha attuato uno solo dei 387 punti del
            programma-enciclopedia e nemmeno uno dei 12 punti
            a cui si era ridotto con la "convention" di
            Caserta, ha prodotto un governo con 26 ministri e
            102 componenti, ha acquistato 30, dico TRENNTA,
            palazzi per ospitare i Ministeri (erano 14 con il
            suddetto).
            Sbaglio a sentirmi defraudato?Il fattodi sentirti defraudato da questo governo non cancella le magagne fatte da Berlusconi, è per questo che penso di non andare più a votare.
        • alkcxy scrive:
          Re: Qualcuno spieghi a Gentiloni che...
          - Scritto da: marcel... la legge approntata da Gentiloni è
          finalizzata non a migliorare la Gasparri
          (auspicabile) ma a colpire un imprenditore che,
          con i SUOI SOLDI ....[snip]
          Carissimo Marco, chi ti scrive ha votato l'Ulivo
          e si sente
          truffato.O dio mio... questa è la nuova sinistra che dice che SB i soldi se li è fatti da solo, che dimentica tutti i reati a cui sono stati condannati i suoi cattivi consiglieri.Bravo, continua a votare DS (PD). E' il tuo partito!
          • Matteo scrive:
            Re: Qualcuno spieghi a Gentiloni che...
            Ragazzi potete scannarvi quanto volete sui moralismi di questo e di quello.La verità è che TUTTI in Italia fanno politica per se stessi e per il compare. Io, scandalizzato da un Berlusconi che ormai aveva perso la testa, ad una Lega Nord che faceva perdere la faccia agli ITALIANI nel mondo, ho votato Ulivo e mi sento un cretino.In fondo in fondo con Berlusca si stava meglio, tra i due mali preferisco quello minore.Purtroppo non si tratta di essere rinunciatari, ma l'Italia per com'è ora è radicalmente clientelare e castra tanti giovani con buone idee, capacità ed iniziativa che potrebbero SICURAMENTE fare meglio di quella mandria di pecoroni che stanno lissù a ciarlare e a menarsi in parlamento.Spero cambi, ma veramente per ora è un'illusione...
      • Rosy Bindi Presidente scrive:
        Re: Qualcuno spieghi a Gentiloni che...
        - Scritto da: Marco Pigozzi
        Non hai colto nel segno il punto del discorso.
        La legge gasparri e' sbagliata per molteplici
        punti e non per
        uno.
        La posizione dominante è riferita alla
        pubblicita' non al numero di antenne o di
        trasmettitori.Sbagliato.Questo è proprio il punto che l'Europa considera sbagliasto nell'approccio di Gentiloni.Non si può per legge definire l'abuso di posizione dominante. E non si può per legge scrivere che questo limite è del 45%.Il problema dell'Europa è sul fatto che in digitale entreranno gli operatori che già sono nell'analogico, attraverso una semplice conversione del segnale. Da analogico a digitale appunto. Questo bloccherebbe l'arrivo di nuovi operatori.In realtà l'Europa sbaglia in punto, l'articolo di PI in un altro.PI sbaglia citando la Gasparri, in quanto la parte di legge non accettata dalla Commissione discende direttamente dalla riforma del sistema televisivo del governo Amato. La Gasparri non fa altro che ricopiare quel che diceva quella legge.L'Europa sbaglia dicendo che l'ingresso d nuovi operatori è bloccato perchè proprio alle modifiche che Gasparri ha apportato alla precedente legge, il Grupo L'Espresso è entrato nel digitale terrestre, Tre è entrata nel digitale terrestre. Vodafone e Tim sono entrate nel digitale terrestre. E nessuno di questi prima era in analogico.
  • ... scrive:
    Fede a cavallo di un satellite x il 1/10
    Noooo, senza la dose quotidiana di comicità e "leccaculesimo" il pre-serata non sarà più lo stesso...
    • nardo scrive:
      Re: Fede a cavallo di un satellite x il 1/10
      - Scritto da: ...
      Noooo, senza la dose quotidiana di comicità e
      "leccaculesimo" il pre-serata non sarà più lo
      stesso...E Fede dal suo esilio su hotbird a 13gradi est canterà:
  • C. M. Burns scrive:
    Equivalenze...
    Ma chi ha detto che Gasparri stava a Mediaset come Smithers sta al Signor Burns?
    • polino scrive:
      Re: Equivalenze...
      - Scritto da: C. M. Burns
      Ma chi ha detto che Gasparri stava a Mediaset
      come Smithers sta al Signor
      Burns?Cioe' Gasparri e' omosessuale? :-D
  • Fabrizio Cinti scrive:
    I politici e la tv
    Adesso due schieramenti si spartiscono due poli televisivi (curiosamente, Bertinotti è uno degli ospiti più frequenti di Berlusconi).L'arrivo di terze parti significa perdere l'egemonia televisiva, e questo nessun politico può permetterlo perché perderebbero "l'effetto bambolotto" causato dalla continua apparizione delle loro facce alle famiglie. Sarebbe devastante per i peggiori, quelli infatti che si fanno vedere più spesso.Chissà se stavolta si riesce a restituire le frequenze di Rete4 al legittimo proprietario, il ladrocinio sta andando avanti da anni.
    • federico rocchi scrive:
      Re: I politici e la tv
      Le frequenze non sono in vendita, e quindi nessuno è "ladro"...
      • regynald scrive:
        Re: I politici e la tv
        ah quindi se qualcuno se ne va colla mia macchina, se prima non l'avevo messa in vendita, non si configura un furto?è una tesi interessante...
        • Imenottero scrive:
          Re: I politici e la tv
          La tua auto non e' un bene pubblico in concessione, ergo ripensa meglio i tuoi interessantissimi esempi.
          • kennozzz scrive:
            Re: I politici e la tv
            solito ragionamento italiota... :Ciò che è di tutti (in concessione) è di nessuno...Quindi NON è furto!Senza contare che, in verità, le frequenze di Rete4 sono state assegnate a Europa 7!!!Ecco la situazione di Europa 7:http://it.youtube.com/watch?v=_XiCi3sqxjE-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 19 luglio 2007 12.11-----------------------------------------------------------
          • Rosy Bindi Presidente scrive:
            Re: I politici e la tv
            - Scritto da: kennozzz
            solito ragionamento italiota... :
            Ciò che è di tutti (in concessione) è di
            nessuno...
            Quindi NON è furto!
            Senza contare che, in verità, le frequenze di
            Rete4 sono state assegnate a Europa
            7Falso.Europa7 ha ottenuto (e credo che ormai abbia perso) una concessione governativa per trasmettere sulla tv analogica.Le fre
          • Rosy Bindi Presidente scrive:
            Re: I politici e la tv
            - Scritto da: kennozzz
            solito ragionamento italiota... :
            Ciò che è di tutti (in concessione) è di
            nessuno...
            Quindi NON è furto!
            Senza contare che, in verità, le frequenze di
            Rete4 sono state assegnate a Europa
            7!!!Falso.Europa7 ha ottenuto (e credo che ormai abbia perso) una concessione governativa per trasmettere sulla tv analogica.Dopo aver ottenuto la concessione, l'emittente televisiva deve cercare delle frequenze libere e utilizzarle per trasmettere.Lo Stato non ha mai detto as nessuna tv quali frequenze usare. Ogni tv ha storicamente occupato le frequenze che trovava libere.Ad un certo punto ovviamente le frequenze erano tutte occupate, quindi per poterle usare queste dovevano essere comprate da altri che già le usavano.Bene. Europa7 non ha mai sganciato i quattrini per comprare queste frequenze.Mediaset nemmeno ha l'obbligo di vendere le sue frequenze.Europa7 invece, non avendo mai prodecuto all'acquisto delle frequenze, perde la concessione. COme è ovvio che sia.
          • kennozzz scrive:
            Re: I politici e la tv
            http://it.wikipedia.org/wiki/Lodo_Retequattroinformarsi prima di parlare, please!
          • Luce dei tuoi occhi scrive:
            Re: I politici e la tv
            - Scritto da: kennozzz
            http://it.wikipedia.org/wiki/Lodo_RetequattroMa ti pare che wikipedia sia più affidabile del sitowww.parlamento.it ????????????Informati tu.Si parla di spegnere rete4 aalogico, non di regalare ad Europa7 delle frequenze d Mediaset. Le due cose non sono correlate.
          • Luce dei tuoi occhi scrive:
            Re: I politici e la tv
            - Scritto da: kennozzz
            http://it.wikipedia.org/wiki/Lodo_Retequattro

            informarsi prima di parlare, please!Aggiungo per chiarezza. Questo è quel che dice il sito ricolmo di ignoranza che linki:---La Corte Costituzionale nel novembre 2002 stabilì[1] inequivocabilmente che Retequattro, dal 1 Gennaio 2004 sarebbe dovuta emigrare sul satellite, e stabilì altresì che le frequenze resesi disponibili, avrebbero dovuto essere assegnate al legittimo concessionario: Di Stefano.---Questo è quel che in realtà ha stabilito la Corte con la sentenza 466/2002 (che se la prende con una legge del 1997, quando al governo ci stavano Prodi e D'Alema, non Berlusconi):---LA CORTE COSTITUZIONALEdichiara la illegittimità costituzionale dellart. 3, comma 7, della legge 31 luglio 1997, n. 249 (Istituzione dell'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni e norme sui sistemi delle telecomunicazioni e radiotelevisivo), nella parte in cui non prevede la fissazione di un termine finale certo, e non prorogabile, che comunque non oltrepassi il 31 dicembre 2003, entro il quale i programmi, irradiati dalle emittenti eccedenti i limiti di cui al comma 6 dello stesso art. 3, devono essere trasmessi esclusivamente via satellite o via cavo;dichiara non fondate le questioni di legittimità costituzionale dell'art. 2, comma 6, e dell'art. 3, comma 6, della legge 31 luglio 1997, n. 249, sollevate, in riferimento agli artt. 3, 21, 41 e 136 della Costituzione, con l'ordinanza del Tribunale amministrativo regionale del Lazio indicata in epigrafe.---Da nessuna parte si scrifve che le frequenze di rete4 devono andare ad Europa7. Si dice che Rete4 deve ciudere in analogico ed andare via cavo o sat. Inoltre grazie al dtt no ci sarà nemmeno bisogno che chiuda con la tv terrestre.
      • polino scrive:
        Re: I politici e la tv
        - Scritto da: federico rocchi
        Le frequenze non sono in vendita, e quindi
        nessuno è
        "ladro"...Quindi occupare una concessione non e' "furto"?Come lo definiresti?
        • Rosy Bindi Presidente scrive:
          Re: I politici e la tv
          - Scritto da: polino
          - Scritto da: federico rocchi

          Le frequenze non sono in vendita, e quindi

          nessuno è

          "ladro"...
          Quindi occupare una concessione non e' "furto"?
          Come lo definiresti?Non si occupa una concessione.Rete4 occupa delle frequenze (che sono sue).Europa7 doveva cercarsi delle frequenze e non l'ha MAI FATTO.Da nessuna parte (se non nei blog di qualche rinc@@@@@nito) sta scritto che le frequenze di rete4 sono in realtà di Europa7.
          • kennozzz scrive:
            Re: I politici e la tv
            http://it.wikipedia.org/wiki/Lodo_Retequattroinformarsi prima di parlare, please!!! (2)
          • Luce dei tuoi occhi scrive:
            Re: I politici e la tv
            - Scritto da: kennozzz
            http://it.wikipedia.org/wiki/Lodo_Retequattro

            informarsi prima di parlare, please!!! (2)Allora leggi qui:www.parlamento.itwikipedia non è affidabile, chiunque può scriverci quello che vuole.Confuta quello che ho detto indicando leggi e sentenze. Non un sito modificabile dal primo arrivato.
      • zoiba scrive:
        Re: I politici e la tv
        quindi, secondo te, tutto ciò che è pubblico si può prendere senza commettere reato di furto? quindi, ad esempio, la spiaggia libera dove vado la domenica è pubblica, non è in vendita quindi me la posso prendere? buono a sapersi.
        • lucio scrive:
          Re: I politici e la tv
          POOOOVEROOOO Scilvio tutti contro lui e il povero povero Fido Fede. Ma in che paese viviamo? Non può nenchè farsi gli affaracci suoi con le frequenze di tutti!! Il povero Fido Fede poi ha finito anche la bava per il gran lavoro di ben 40 anni e passa di serv.. emh giornalismo. Rinnovo quindi il mio appello al forum. Doniamo la saliva per il Fido Emilio! Almeno 10Cl a testa, chi bava di più doni di più!Capito caro Zoiba?
      • V-DAY + CENT-DAY scrive:
        Re: I politici e la tv
        ignurant!reset!
    • nomecognome scrive:
      Re: I politici e la tv

      Adesso due schieramenti si spartiscono due poli
      televisivi (curiosamente, Bertinotti è uno degli
      ospiti più frequenti di
      Berlusconi).Intendi lo stesso politicante che va in vacanza con gli aerei di stato (svariate decine di migliaia di euro a spese del contribuente) e che una volta scoperto sbraita che è stato obbligato per legge... mentre la legge non esiste?Detto questo non capisco il tuo "curiosamente"... parlerà sinistrese ma nei comportamenti reali bertinotti è molto berlusconiano.
Chiudi i commenti