P2P, chiude anche Fastsharing

I gestori del sito dedicato all'informazione sulla configurazione dei software per il peer-to-peer annunciano una chiusura... preventiva. Con l'aria che tira e la fine di altri siti, si ritengono a rischio


Roma – Una brutta sorpresa ha colpito nelle scorse ore i molti frequentatori di un celebre sito dedicato al peer-to-peer e in particolare all’uso del P2P con Fastweb : i gestori di Fastsharing , questo il nome del sito, hanno infatti comunicato il motivo per cui hanno deciso di chiudere quelle pagine.

In una lunga e sconsolata nota pubblicata sulla home page si legge che la chiusura va intesa come definitiva ed è dovuta al fatto che a partire da gennaio “una serie di accadimenti a valanga hanno fatto sì che il nostro ruolo, benché fossimo nella più totale legalità, non fosse più sereno e tranquillo come lo era una volta, soprattutto considerando che tutto ciò che abbiamo fatto è sempre stato a titolo gratuito”.

I gestori del sito specificano che, al contrario di altri spazi web, sul proprio sito non era disponibile alcun genere di download di materiale protetto o di altro materiale e che neppure vi erano link a file scaricabili attraverso software di condivisione. E rivendicano il fatto che sulle pagine del proprio forum “era vietato parlare di come scambiarsi file protetti da diritto d’autore”.

Il sito, sottolineano, si occupava semplicemente di come configurare i client, come WinMX, Lopster ed altri software di condivisione “e davamo – continua la nota – liste di server ed hub e BASTA (e SOLO qualora i proprietari degli stessi avessero dichiarato PER ISCRITTO nelle ns pagine che su di essi era vietato lo scambio di file protetti da copyright)”.

La nota poi riassume gli elementi che hanno indotto alla drastica decisione . Si va dall’oscuramento, poi risolto perché dovuto ad un equivoco, del sito Divxworld, al sequestro di Enkeywebsite , un sequestro come noto legato alla presenza di link a file che potevano essere scaricati esclusivamente da chi avesse installato sul proprio computer il client P2P eMule.

Ma si parla anche del sequestro di alcuni server che avrebbero fornito accesso a materiali illegali ad utenti Fastweb e all’ approvazione del decreto Urbani sulla pirateria. Citata inoltre la chiusura del sito Sharereactor , una chiusura dovuta ad una inchiesta delle autorità svizzere sull’ipotesi di violazione di copyright.

“Fino a ieri – si legge nella nota – era ritenuto legale fornire link (oggi non lo è più, pur non essendo cambiata la legge) domani magari sarà ritenuto illegale scrivere “winmx” o dare liste di server… onde evitare: chiudiamo”.

La nota si conclude con un accorato appello affinché gli utenti del file sharing che ritengano la situazione attuale repressiva delle proprie libertà cessino l’acquisto di CD, DVD e dintorni per dare un segnale alle major, le maggiori fautrici delle novità normative più repressive del fenomeno della condivisione.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • mario canzoniere scrive:
    adsl
    ma......il consumatore che colpa ne ha se per caso non e' un'abitazione ma bensi' un'attivita' che si basa al 100% su adsl?
  • Bruno Odorizzi scrive:
    Servizi in ritardo, bollette in anticipo
    Ho sottoscritto un abbonamento fonia e ADSL flat a Tele2 nel mese di dicembre 08.All'inizio dell'anno il servizio Telecom è cessato e quello Tele2 non è iniziato che verso la fine del mese di gennaio, dunque sono stato senza servizio telefonico e internet per almeno 20 giorni.Ho la lettera di conferma dell'attivazione del servizio ADSL con relative password datata 23.01.09.Veniamo alle fatture.Una è datata 28.02.2009 è di 5,48 e reca scritto: Consumi registrati tra 23.02.2008 e 23.02.2009 e contributo mese tutto Tele2 29.12.08 13.01.09.l'altra è datata 19.03.2009 è di 86,40 e reca scritto: Consumi registrati tra 23.02.2008 e 23.02.2009 e contributo mese tutto Tele2 14.01.09 26.03.09 19960 e ADSL CONTRIBUTO 2M FLAT NOVEMBRE 15.750ADSL CONTRIBUTO 2M FLAT DICEMBRE 15.750.A questo punto penso che arrivera' anche quella di gennaio, tre mesi senza servizio, a pagamento, due addirittura prima del contratto. Anche il servizio offerto non misembra quello sottoscritto telefonicamente.Sapete dirmi se è possibile richiedere copia della registrazione telefonica del contratto?Ditemi voi come posso difendermi da questi ladroni.Se si puo', posso postarvi tutti i documenti citati.Ciao
  • Anonimo scrive:
    Re: Telecom un Colosso te ladr........
    In Italia una connessione internet costa circa 30 euro al mese, con telecom ancora di più. Costo per ora di connessione in media Euro1,90. In altri paesi europei, in Francia ad asempio, costo al mese con internet flat Euro 13,00 o 15,00 al max. Ilcosto di connessione a tariffa oraria circa 40 Centes./Euro(in italia neanche la 56Kbs costa tanto). Conclusione lo stato e le compagnia telefoniche, (se poi parliamo di Telecom....) prendono in giro a tutti noi italiani.Lo stato invece di fare l'incettivo statale di 3 mesi gratis di attivazione e poi sucarci assieme alle compagnie telefoniche anche le ossa con 30 euro al mese di connessione o 1,90 euro/ora.Poterbbe sempre lo stato prendere un accordo con ste compagnie telefoniche e ridurre i prezzi di connessione o abbonamento mensile. Ci prendono prendono solo in giro senza dire il termine appropriato (x il c.....o)Ragazzi svegliamoci e facciamoci sentireTelecom o Stato uguale MONOPOLIO in Italia esiste una dittatura anche se democratica
  • Anonimo scrive:
    Re: Telecom un Colosso dai piedi d'argilla..
    Telecom o monopolio la stessa cosa in Italia è sempre cosi, il lupo mangia sempre l'agnello. Telecom sinonimo di ladroni
  • Anonimo scrive:
    Re: MANCATA ATTIVAZIONE ADSL
    Ciao Alex.....questo purtroppo è una problematica che infligge un pò tutti in questo paese di tarocchi, io per esempio sono 4 anni che sto cercando di ottenere un linea ADSL, anche se pur avendo provato alice sat "che sconsiglio tassativamente a tutti visto il suo alto costo e il suo servizio innefficiente " UN FURTO AUTORIZZATO" , cmq una soluzione ci sarebbe, visto e considerato l'incompetenza di questa gente che se fosse per me li manderei a calci nelle palle fuori a lavorare la terra.......:D è quello di contattare un giudice di pace "come ora sto per fare io". Sai Alex cosa manca in questo paese, specialmente a questa categoria!!! la voglia di fare meno :@
  • Anonimo scrive:
    Re: MANCATA ATTIVAZIONE ADSL
    Solo curiosando per caso, ho visto che per questo incoveniente io sto pagando da marzo 2004 un servizio mai,mai attivato dalla tele2 per questo motivo. Vi chiedo è possibile fare qualcosa,perchè per questo imprevisto, ho dovuto disattivare tele2 e passare ad "Alice ". Ma dopo essere passato ad Alice sto pagando "Due"contratti uno attivo ed uno mai partito perchè Tele 2 era in ritardo con l'attivazioni (da novembre 2003 ho aspettato fino a Marzo 2004). La Tele2 si era scusata per il disagio del ritardo (via e-mail) e in secondo tempo, ad aprlie, mi veniva detto ,telefonicamente, che avrei dovuto fare la disdetta tramite raccomandata entro 10 giorni dal contratto (fatto on-line).Tutto questo mi ha creato dei problemi nervosi di cui ne sonoi già vittima (sono ammalato di Sclerosi Multipla) tra cui perdita di memoria.Vi chiedo potete consigliarmi come fare e a chi rivolgermi perchè non vorrei incappare in spese che non sono alla portata delle mie entrate (lavoro part-time con l'invalidita civile) un grazie mille e spero che qualche persona di buona volonta riesca ad aiutarmi.Vi auguro una buona giornata e buon lavoro.
  • Anonimo scrive:
    Re: Telecom un Colosso dai piedi d'argil
    Sarà vero che ci sono gli esuberi....ma non dimenticiamo che il pesce puzza sempre dalla testa .Quando un manager che si pappa l'equivalente di 200 o 300 stipendi normali fa cazzate non viene licenziato ...La Enron , la Parmalat e speriamo che non succeda x Telecom erano diretti da disonesti che si pappavano tutta la ricchezza prodotta da quei poveri sfigati a volte maldiretti ,,,,Ciò che non sopporto è l'odio verso gli sfigati e l'indulgenza verso i Provera..higierre
  • 1000soke scrive:
    MANCATA ATTIVAZIONE ADSL
    Vi descrivo in breve la mia situazione ed aspetto un consiglio o un parere da voi.A Gennaio, a Febbraio ed ai primi giorni di Marzo vengo contattato ripetutamente dal 187 affinchè sottoscrivessi l?ADSL Alice di Telecom Italia.Il 16 Marzo mi decido e chiedo Alice Flat SOLO attivazione, vado a comprare Modem e Filtri.Leggendo questo forum mi viene l?ansia e comincio al 7° giorno di mancata attivazione a chiedere al 187 come vanno le cose. La loro risposta?Tranquillo signore fra 2 giorni sarà tutto ok!Una napoletana invece mi dice che è assurdo che io provi a chiamare al settimo giorno e che da contratto devo aspettare almeno 20 gg!! (Ma con chi si credono di parlare questi).Arriva il 10° giorno e ovviamente nulla si vede.Cominciano i vari solleciti ogni 2 giorni fino ad arrivare ai primi di Aprile dove mi viene detto di chiamare il 187-5 per la prima attivazione perchè la mia ADSL era stata attivata! Chiamo il 187-5 e mi dicono che è tutto ok e che se ho bisogno di aiuto posso richiamarli!Corro a casa e li rikiamo e loro?Ma chi le ha detto che è stato attivato? Non è vero nulla deve aspettare ancora un po, mi spiace!!I giorni a seguire tra le varie diverse assurdità (è fantastico vedere che da una chiamata all?altra anche col passare di pochi minuti vengono riferite cose contraddittorie), una, come al solito anonima, del 187 mi comunica che avrei dovuto aspettare una settimana perché causa passaggio ai 600 e più, la Telecom non ha potuto fare alcuna attivazione a Marzo.La settimana dopo mi risponde una gentile signorina del 187 abruzzese (io sto in Calabria) e smentisce categoricamente la matta che mi ha detto questa cosa e inoltre mi dice che la mia richiesta del 16 marzo ha avuto un lavoro effettutato il 5 Aprile e poi stoppato.Mi comunica che il 5 Aprile sarei anche stato contattato da un tecnico e che non avrei risposto (!!) alla telefonata e mi dice che se entro il 16 Aprile (data prevista dall?agenda) non avrei ottenuto la attivazione avrei dovuto farmi passare un responsabile del 187.Arriva il 17 Aprile e niente attivazione.Mi viene fatto però un sollecito definitivo e due giorni dopo ?finalmente? vengo contattato con un numero privato alle ore 8:30!! (Ci credo che la gente non gli risponde).Qui arriva il bello.Il tipo dichiara di essere un tecnico (in realtà riconoscendolo dalla voce era uno del 187 di Palermo che avevo sentito già un paio di volte) e mi dice che la mia richiesta del 16 Marzo non era stata considerata dai tecnici (quando invece so che non è vero perchè un lavoro c?era stato il 5 Aprile come già spiegato) e insiste dicendomi di confermare l?attivazione e che entro il 29 Aprile io la otterrò SICURAMENTE.Io gli chiedo da chi devo ottenere conferma visto che il numero è privato e lui sotto pressione mi dice: ?Dal collega?.Ed io: ?Quindi lei è del 187 e non è un tecnico!!?A quel punto si è arrabbiato mettendosi come al solito sulla difensiva, ma sapendo di avere il coltello dalla parte del manico se voglio l?ADSL (leggi MONOPOLIO), e devo scusarmi perché non so come funzionano le cose.Sto comunque chiamando ogni 2 giorni per sapere come vanno le cose e mi dicono che entro il 29 sarà attivato, ma io conservo MOLTI dei miei dubbi essendo la SOLA attivazione una pratica di un paio di giorni.Ora invece sto facendo questo ragionamento:L?attivazione va fatta entro 10 gg.Se qualcosa non va i signori del 187 si prendono il diritto di cancellare il vecchio ordine e di farne uno nuovo.Dunque la prevista attivazione si sposta di 10 gg in 10 gg e i famosi solleciti sono solo una buffonata per tenere buono il cliente.Infatti alla mia presunta mancata risposta alla telefonata del 5 Aprile, mi hanno rifatto la sottoscrizione dell?attivazione e la data del 16 Aprile considera proprio i 10 gg dal 6 al 16.Quindi questa sarebbe la mia TERZA attivazione mancata se il 29 Aprile mi diranno che ci sono dei problemi e non la seconda come vogliono farmi credere.E quindi così via me ne faranno una nuova dal 2 Maggio al 12 Maggio fin quando FORSE qualcuno si deciderà di attivarmi l?ADSL verso Dicembre.Tutto questo avviene se il cliente NON SA della nuova automatica attivazione fatta dai grandi del 187.Nel mio caso invece è più grave perché io ho dato il mio assenso alla nuova attivazione fatta il 19 Aprile e quindi ora la mia precedente agenda è stata annullata e difatti dal 187 mi dicono che sono nei tempi previsti, di che mi lamenterei?? Lasciando intendere che il mio ex-ordine del 16 Marzo non vale più..Aiutatemi.Ditemi come posso reagire.Spendo tantissimo al mese di internet normale e più che per la velocità sto facendo l?ADSL per avere un FLAT economica (eppoi la velocità è un mio diritto se pago, CAVOLI!!).So che è inutile attivarla con gli altri perché a causa dell?ultimo miglio devo aspettare sempre il loro benestare.Se decido di non farla più chi mi rimborsa i soldi del MODEM e dei FILTRI??GRAZIE a tutti per l?attenzioneAlex
  • Anonimo scrive:
    Re: Telecom un Colosso dai piedi d'argilla..
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo

    Lo sanno tutti.

    Non è vero che agisca da
    monopolista

    e crea "ad arte" ritardi ai propri

    competitors per buttarli fuori dal
    mercato.

    I ritardi li crea a prescindere

    perchè non è in grado di
    fare

    altrimenti. E' un mostro burocratico con

    eccesso di personale, personale tra
    l'altro

    (non tutto ma la maggioranza si)
    incapace,

    poco volenteroso e soprattutto male

    organizzato e male guidato...

    Tutto figlio di una triste politica,
    male

    atavico del nostro paese, che dura da

    decenni... la parola nepotismo vi fa
    suonare

    qualche campanello??

    Questa società è
    ingolfata di

    gente entrata durante le passate decadi
    per

    mezzo di favori e clientelismi vari di

    natura più o meno politica o

    sindacale, gente poco preparata, con
    scarsa

    attitudine e voglia e con assoluta
    mancanza

    di professionalità. Gente
    abituata

    dalle passate gestioni a riscaldare la
    sedia

    o poco più. Per contro centinaia
    (o

    migliaia) di persone con
    potenzialità

    e titoli di studio e lavoro sono a
    spasso

    perchè al loro posto ci sono le

    persone di cui sopra o peggio quando

    chiamate sono malgiudicate da persone
    non in

    grado di distinguere un buon elemento
    da un

    mediocre...

    Adesso i tempi stanno cambiando
    (così

    pare) dato che il buon Tronchetti
    Provera,

    da buon imprenditore con i cosidetti,
    ha in

    mente una pssibile soluzione. La strada

    è dura e impervia, e soprattutto

    osteggiata, perchè il primo passo

    sarebbe di buttare fuori le migliaia di

    persone in esubero e inutili. Io
    purtroppo

    credo che non ce la faccia
    perchè si

    sa siamo in Italia e il mandare a casa

    qualcuno pare violi qualche regola non

    scritta della costituzione...

    Quindi?

    Teniamoci le ADSL che non vanno...

    oppure apriamo di tanto in tanto gli
    occhi e

    in piazza scendiamoci per qualcosa che

    faccia crescere veramente il nostro
    paese.

    Sabbione

    Tutti discorsi da sfigato depresso!
    La telecom è l'espressione della sana
    imprenditorialità italiana e del sano
    mondo del lavoro italiano.
    Quelli che lavoro in aziende come Telecom
    Italia (ad es: FIAT, Alenia Aeronautica
    Alenia Spazio, Atlanet, CSI Piemonte, Litton
    Roma,Wind, ENEL, ENI, tutte le ASL,tutte le
    Università, ecc..) sono entrati per
    concorso e sono molto ben preparati ed
    avanzano grazie ai loro meriti sino a
    diventare dirigenti. Di solito sono givani
    di 23 anni con almeno due lauree (una
    scientifica ed una umanistica ) ed otto anni
    di esperienza in una multinazionale.
    Conoscono minimo 6 lingue, sono psicologi e
    assertivi, hanno attitudine allo stress e
    sono molto flessibili. Non hanno santi in
    paradiso, ma grazie ai centri per l'impiego
    italiani, o alle agenzie interinali, gestiti
    da dottoresse ventitreenni con 9 anni di
    esperienza in gestione delle risorse umane,
    sono venuti a conoscenza dei concorsi che
    poi hanno superato brillantemnte. E' grazie
    a loro se questo paese vanta la posizione di
    leader mondiale in tutti i settori nessuno
    escluso. E' grazie a loro se in l'italia
    fioriscono e prosperano centri di eccelenza
    assoluti in tutti i campi! Adesso poi che
    l'economia riprende a girare ..!!!
    Eccoli in azione!! Con il loro dialetto nordicohttp://www.studioaperto.it/video/popup/videopopup_5939.shtml
  • wtb scrive:
    Re: Telecom un Colosso dai piedi d'argil
    Spero che tu non sia uno di quei grandi che acclami tantoperchè se il personale Telecom parla come te..dicendo cosecome grandi gegni fighi mi viene solo da piangere...Andrea
    • Anonimo scrive:
      Re: Telecom un Colosso dai piedi d'argil
      - Scritto da: wtb
      Spero che tu non sia uno di quei grandi che
      acclami tanto
      perchè se il personale Telecom parla
      come te..dicendo cose
      come

      grandi gegni fighi

      mi viene solo da piangere...

      AndreaSigh.. ed io che pensavo di essere stato abbastanza palesemente sarcastico...:(adesso viene da piangere a me sigh...:'(
  • Anonimo scrive:
    Re: sei un mito
    Chiunque tu sia sei un mito: mi hai perfino fatto dimenticare per cinque minuti che sono separato e che ho una ex rompica--i. Hai detto comunque ciò che tutti pensano ma che è pericoloso sostenere in pubblico. Continua così!!!!
  • The FoX scrive:
    Re: diciamola tutta
    - Scritto da: NeutrinoPesante
    Onore invece a Fastweb, unico vero ISP
    alternativo, che ha avuto il coraggio di
    costruirsi una rete propria,
    architetturalmente abbastanza originale (con
    pregi e difetti, ovviamente).Piu' che altro furba a riciclare le reti in fibra stese a suo tempo dalla SIP, a ns spese, per un progetto poi cassato.Le ha comprate in saldo (la Telecom le considerava dismesse!!!), ha sostituto gli apparati obsoleti, ha cablato dove ha potuto (ed avuto interesse!!!), ed ecco pronto il nuovo giocattolino in fibra ottica.
    • Anonimo scrive:
      Re: diciamola tutta
      ...e per dirla tutta Fastweb copre solo poche grandi città (cosa che fannò anche altre aziende) mentre T2 copre l'intero territorio nazionale....
  • Anonimo scrive:
    Re: Telecom un Colosso dai piedi d'argilla..
  • NeutrinoPesante scrive:
    Re: diciamola tutta
    - Scritto da: samu[...]
    Invece la colpa e' proprio di questi
    provider alternativi, che anziche' investire
    in una rete loro (che porterebbe anche a
    maggiore occupazione nel settore
    informatico) preferiscono rivendere prodotti
    di altri e ricavare piccoli margini .[...]... e non assumersi nessun rischio imprenditoriale, aggiungo io.Per il resto, condivido al 100% la tua analisi.Devo dire che trovo comico definire Internet Service Provider uno che subaffitta la rete di un altro provider, e che pretende pure di farlo alle sue condizioni e di dire che questo giova agli utenti. (Ed infatti gli altri "ISP" hanno cercato di far bloccare l'aumento di banda da 256 kbs a 640 kbs che Telecom Italia voleva dare gratis ai sui clienti, alla faccia degli interessi degli utenti.)Onore invece a Fastweb, unico vero ISP alternativo, che ha avuto il coraggio di costruirsi una rete propria, architetturalmente abbastanza originale (con pregi e difetti, ovviamente).Ciao
  • soulista scrive:
    Re: Telecom un Colosso dai piedi d'argil
    -
    Tutti discorsi da sfigato depresso!
    La telecom è l'espressione della sana
    imprenditorialità italiana e del sano
    mondo del lavoro italiano.Hai fatto mandare in crash il mio software rivelatore di sarcasmo!
  • Anonimo scrive:
    Re: Telecom un Colosso dai piedi d'argilla..
    - Scritto da: Anonimo

    Tutti discorsi da sfigato depresso!
    La telecom è l'espressione della sana
    imprenditorialità italiana e del sano
    mondo del lavoro italiano.
    Quelli che lavoro in aziende come Telecom
    Italia (ad es: FIAT, Alenia Aeronautica
    Alenia Spazio, Atlanet, CSI Piemonte, Litton
    Roma,Wind, ENEL, ENI, tutte le ASL,tutte le
    Università, ecc..) sono entrati per
    concorso e sono molto ben preparati ed
    avanzano grazie ai loro meriti sino a
    diventare dirigenti. Di solito sono givani
    di 23 anni con almeno due lauree (una
    scientifica ed una umanistica ) ed otto anni
    di esperienza in una multinazionale.
    Conoscono minimo 6 lingue, sono psicologi e
    assertivi, hanno attitudine allo stress e
    sono molto flessibili. Non hanno santi in
    paradiso, ma grazie ai centri per l'impiego
    italiani, o alle agenzie interinali, gestiti
    da dottoresse ventitreenni con 9 anni di
    esperienza in gestione delle risorse umane,
    sono venuti a conoscenza dei concorsi che
    poi hanno superato brillantemnte. E' grazie
    a loro se questo paese vanta la posizione di
    leader mondiale in tutti i settori nessuno
    escluso. E' grazie a loro se in l'italia
    fioriscono e prosperano centri di eccelenza
    assoluti in tutti i campi! Adesso poi che
    l'economia riprende a girare ..!!!
    ROTFL! :-D Grazie di esistere
  • Anonimo scrive:
    Re: Telecom un Colosso dai piedi d'argilla..
    ma dove vivi ?
  • Anonimo scrive:
    Re: diciamola tutta
    e glieli dai tu i soldi per attivarsi una rete ? Ma lo sai da dove arriva la rete di Telecom ? (ti ricorda nulla il nome SIP ? ) E non pensi al monopolio ??
    • samu scrive:
      Re: diciamola tutta
      - Scritto da: Anonimo
      e glieli dai tu i soldi per attivarsi una
      rete ? li trovano loro.. non li hanno trovati quando era il momento di farela copertura GSM/UMTS ?
      Ma lo sai da dove arriva la rete di Telecom
      ? (ti ricorda nulla il nome SIP ? )
      E non pensi al monopolio ??e allora fastweb come ha fatto ? estorsioni e rapine in banca ?
      • Anonimo scrive:
        Re: diciamola tutta
        La rete di TELECOM l'abbiamo pagata tutti con le nostre tasse e chi paga il canone pur usufruendo di altri operatori la sta ancora pagando!!!Quindi non additiamo le compagnie che usufruiscono della rete esistente....(ripeto pagata dallo stato e da tutti i contribuenti)
  • samu scrive:
    diciamola tutta
    i vari operatori "alternativi" escluso forse un unico caso (fastweb) sfruttano la rete TELECOM per "fornire" dei servizi.A loro fa comodo, prendono in "outsourcing" dei prodotti di altri per rivenderli e contano sul fatto che quando ci sono i ritardi basta dire "colpa di telecom" che il cliente si calma.Fatevene una ragione, a questi signori non conviene tirare su una rete alternativa a TI fino a quando la gente si tranquillizza allafrase "colpa di Telecomitalia" .Invece la colpa e' proprio di questi provider alternativi, che anziche' investire in una rete loro (che porterebbe anche a maggiore occupazione nel settore informatico) preferiscono rivendere prodotti di altri e ricavare piccoli margini .Se questo poteva funzionare con le vecchie utenze modem direi che e' il caso che si cambi
  • Anonimo scrive:
    Re: Telecom un Colosso dai piedi d'argilla..
    - Scritto da: Anonimo
    Lo sanno tutti.
    Non è vero che agisca da monopolista
    e crea "ad arte" ritardi ai propri
    competitors per buttarli fuori dal mercato.
    I ritardi li crea a prescindere
    perchè non è in grado di fare
    altrimenti. E' un mostro burocratico con
    eccesso di personale, personale tra l'altro
    (non tutto ma la maggioranza si) incapace,
    poco volenteroso e soprattutto male
    organizzato e male guidato...
    Tutto figlio di una triste politica, male
    atavico del nostro paese, che dura da
    decenni... la parola nepotismo vi fa suonare
    qualche campanello??
    Questa società è ingolfata di
    gente entrata durante le passate decadi per
    mezzo di favori e clientelismi vari di
    natura più o meno politica o
    sindacale, gente poco preparata, con scarsa
    attitudine e voglia e con assoluta mancanza
    di professionalità. Gente abituata
    dalle passate gestioni a riscaldare la sedia
    o poco più. Per contro centinaia (o
    migliaia) di persone con potenzialità
    e titoli di studio e lavoro sono a spasso
    perchè al loro posto ci sono le
    persone di cui sopra o peggio quando
    chiamate sono malgiudicate da persone non in
    grado di distinguere un buon elemento da un
    mediocre...
    Adesso i tempi stanno cambiando (così
    pare) dato che il buon Tronchetti Provera,
    da buon imprenditore con i cosidetti, ha in
    mente una pssibile soluzione. La strada
    è dura e impervia, e soprattutto
    osteggiata, perchè il primo passo
    sarebbe di buttare fuori le migliaia di
    persone in esubero e inutili. Io purtroppo
    credo che non ce la faccia perchè si
    sa siamo in Italia e il mandare a casa
    qualcuno pare violi qualche regola non
    scritta della costituzione...
    Quindi?
    Teniamoci le ADSL che non vanno...
    oppure apriamo di tanto in tanto gli occhi e
    in piazza scendiamoci per qualcosa che
    faccia crescere veramente il nostro paese.
    SabbioneTutti discorsi da sfigato depresso!La telecom è l'espressione della sana imprenditorialità italiana e del sano mondo del lavoro italiano.Quelli che lavoro in aziende come Telecom Italia (ad es: FIAT, Alenia Aeronautica Alenia Spazio, Atlanet, CSI Piemonte, Litton Roma,Wind, ENEL, ENI, tutte le ASL,tutte le Università, ecc..) sono entrati per concorso e sono molto ben preparati ed avanzano grazie ai loro meriti sino a diventare dirigenti. Di solito sono givani di 23 anni con almeno due lauree (una scientifica ed una umanistica ) ed otto anni di esperienza in una multinazionale. Conoscono minimo 6 lingue, sono psicologi e assertivi, hanno attitudine allo stress e sono molto flessibili. Non hanno santi in paradiso, ma grazie ai centri per l'impiego italiani, o alle agenzie interinali, gestiti da dottoresse ventitreenni con 9 anni di esperienza in gestione delle risorse umane, sono venuti a conoscenza dei concorsi che poi hanno superato brillantemnte. E' grazie a loro se questo paese vanta la posizione di leader mondiale in tutti i settori nessuno escluso. E' grazie a loro se in l'italia fioriscono e prosperano centri di eccelenza assoluti in tutti i campi! Adesso poi che l'economia riprende a girare ..!!!
  • Anonimo scrive:
    Re: Telecom un Colosso dai piedi d'argilla..
    ...non è argilla.....
  • Anonimo scrive:
    Telecom un Colosso dai piedi d'argilla..
    Lo sanno tutti.Non è vero che agisca da monopolista e crea "ad arte" ritardi ai propri competitors per buttarli fuori dal mercato.I ritardi li crea a prescindere perchè non è in grado di fare altrimenti. E' un mostro burocratico con eccesso di personale, personale tra l'altro (non tutto ma la maggioranza si) incapace, poco volenteroso e soprattutto male organizzato e male guidato...Tutto figlio di una triste politica, male atavico del nostro paese, che dura da decenni... la parola nepotismo vi fa suonare qualche campanello??Questa società è ingolfata di gente entrata durante le passate decadi per mezzo di favori e clientelismi vari di natura più o meno politica o sindacale, gente poco preparata, con scarsa attitudine e voglia e con assoluta mancanza di professionalità. Gente abituata dalle passate gestioni a riscaldare la sedia o poco più. Per contro centinaia (o migliaia) di persone con potenzialità e titoli di studio e lavoro sono a spasso perchè al loro posto ci sono le persone di cui sopra o peggio quando chiamate sono malgiudicate da persone non in grado di distinguere un buon elemento da un mediocre...Adesso i tempi stanno cambiando (così pare) dato che il buon Tronchetti Provera, da buon imprenditore con i cosidetti, ha in mente una pssibile soluzione. La strada è dura e impervia, e soprattutto osteggiata, perchè il primo passo sarebbe di buttare fuori le migliaia di persone in esubero e inutili. Io purtroppo credo che non ce la faccia perchè si sa siamo in Italia e il mandare a casa qualcuno pare violi qualche regola non scritta della costituzione...Quindi?Teniamoci le ADSL che non vanno...oppure apriamo di tanto in tanto gli occhi e in piazza scendiamoci per qualcosa che faccia crescere veramente il nostro paese.Sabbione
  • Anonimo scrive:
    Ma, scusate....
    ...perche' vi ostinate a fare i contratti ADSL con operatori 'alternativi'? Fino a che l'incumbent e' Telecom, l'unico che mette mano ai server e alle centraline e' Telecom, ed e' ovvio che privilegera' i propri clienti da quelli della concorrenza.E vi parlo da utente ADSL Wind-Infostrada, per nulla soddisfatto dalle politiche di intervento in caso di guasto che hanno i suddetti: infatti mi e' capitato di avere un crollo di linea con necessaria sostituzione della scheda in centrale, cosa che 'possono fare solo i tecnici di Telecom' (come mi disse l'assistenza Wind-Infostrada).Se a questo aggiungete che i costi delle varie offerte praticamente si equivalgono, non vedo il motivo, per l'utente finale, di fare i contratti ADSL con aziende diverse da Telecom. E, ricordiamolo, tali contratti sono dei capestri di un anno e non e' bello legarsi con aziende che non ti garantiscono un bel nulla in caso di guasto.Purtroppo, in Italia, la privatizzazione 'forzata' e le forzature di mercato creano opportunita' solo per gli imprenditori e creano solo problemi (e prezzi piu' alti) per gli utenti finali. E questo in molti altri settori commerciali.ZioBill***Italia: cambiare tutto per non cambiare mai nulla***
  • Anonimo scrive:
    Re: Che pretese
    IMPRENDITORE........DI SINISTRA.......C'è QUALCOSA CHE NON QUADRA !!!!
  • Anonimo scrive:
    I regali di Telecom
    A proposito di Telecom Italia, leggete cosa è capitato a me:Un mio cliente mi ha chiesto di occuparmi dell'attivazione di una linea ADSL presso il suo domicilio.Ho così richiesto l'attivazione di un'offerta ADSL di un'azienda del centro Italia.Il cliente possiede una linea ISDN, così è stato necessario l'intervento di Telecom per l'installazione di un nuovo doppino dedicato alla linea ADSL.Dopo circa 1 mese, Telecom Italia è intervenuta dal cliente e ha installato la nuova linea dati, e fin qui ok (a parte le diatribe relative al netto ritardo).La settimana scorsa vado dal cliente per attivare definitivamente l'ADSL e per configurare la sua rete locale, e cosa scopro?Scopro che Telecom non solo ha attivato il doppino aggiuntivo, ma ha anche avuto l'accortezza di attivare la sua Alice, al posto della ADSL dell'altro operatore da noi scelto, senza che il cliente (ovviamente) l'avesse mai richiesta.Ok, Telecom non è nuova ad attivare servizi non richiesti, ma questo mi pare decisamente troppo.Ciao, Mattia.
  • selidori scrive:
    Re: anche con tiscali tempi lunghi
    Guarda che io con tele2 ho aspettato dal 13 ma di dicembre !!! (ed è arrivata il 20 marzo!)
  • Anonimo scrive:
    Che pretese
    Tronchetti Provera è un imprenditore serio di sinistra. Ha a cuore il futuro della sua azienda e dei suoi operai.Chi pensava di farlo fesso ha fatto male i suoi conti.Bisogna smetterla di pensare di fare i soldi facilmenti a scapito della telecom. Basta con i parassiti!
  • Anonimo scrive:
    Autorityyyyyy !!!!!!
    ... come da oggetto:@
  • Anonimo scrive:
    Re: Non gliene frega niente....
    Migrazioni frame relay? gia' sopportato, ma se ti dicessi che a noi telecom ha segato una 512k senza nessuna motivazione? e su tale linea ci viaggiava roba bancomat? e meno male che era previsto un backup su 4 isdn bri se no stavamo per circa 20 gg senza linea, e' si tanti ce ne sono voluti per tornare alla normalita' e mica riattivando la vecchia, no, portandone una nuova, differente alla vecchia, cosi' che al vecchio apparato ( TDM per gli addetti ai lavori) non gli andava bene, ergo cerca un cazzo di cavo seriale ( apparato in manutenzione telecom) per dire allo scatolo come e' fatta la nuova linea, tengo a precisare che ora abbiamo una 10 mega fw non per internet ma per collegare le due sedi, e fino ad ora problemi zero sono 7 mesi che e' su A proposito di FW io per colpa di telecom ho dovuto aspettare 9 mesi per avere la DSL e non potevo fare altro poiche' non avevo proprio il telefono in casa, quindi non volevo attivare un telefono telecozz pagare l'attivazione, e pagare una seconda attivazione per la dsl sola di telecozz
  • miau scrive:
    anche con tiscali tempi lunghi
    sto aspettando la linea da tiscali dal 12 febbraio.A tutti i solleciti che faccio telefonicamente mi dicono che la pratica è stata spedita a telecom il 13 ed è ancora lì.Non so più cosa fare! :'(non cè un numero di telecom al quale io possa telefonare e sollecitare?? se avete qualcosa da suggerirmi vi ringrazio:)
  • Anonimo scrive:
    Tele2 tira fuori le pal**
    Sarebbe ora di passare per vie legali visto che le leggi ci sono ma Telecom pare non seguirle....e magari qualche risarcimento o sconti agli utenti per i ritardi causati..non sarebbe una brutta politica da parte di Tele2...
  • Anonimo scrive:
    Non è così per tutti
    Ciao a tutti :
    Tele2 ha sacrosantamente ragione, come noi sappiamo per esperienze dirette, ma non è così per tutti i carrier.Ho rifiutato Alice per principio e ho scelto un altro operatore a cui abbonarmi. Contratto firmato e faxato (non a voce per telefono), pagamento con vaglia postale.Quando torno a casa dalle poste invio una mail con la scansione della ricevuta del vaglia, come sempre quando acquisto online.Magia! Dopo UN'ORA mi arriva una mail che conferma l'attivazione effettiva della linea!!E io ho dovuto aspettare 15 giorni, perchè convinta delle lungaggini non avevo ancora procurato un router...Mi chiedo perchè certi carrier, come Tele2 e Tin.it, siano "presi di mira" da Telecom e altri invece si muovono benissimo.:
    Nime
  • Anonimo scrive:
    mi sono arreso!
    richiesta il 24 gennaio. 3 solleciti. in data 20 marzo ho dato disdetta. Non sapevano dire che "è in carico a telecom". EVITATELA COME LA PESTE
  • Anonimo scrive:
    ma Tele2 c'ha ragione sì!!!
    il monopolista sip fa quello che vuole lui, non sta certo ai patti con i clienti di nessun genere, piccoli o grossi che siano...l'efficienza SOSTA vero sip? e voi ve ne sbattate di essere efficienti, pur di risparmiare!!!tanto le linee sono "vostre"!!! e se qualcuno ve le togliesse?...bello vero?...
  • Anonimo scrive:
    Esperienza incredibile
    Ho da poco chiesto una linea adsl ad un operatore di cui non dico il nome per non fare pubblicità.Passano 15 giorni e niente, chiamo l'operatore che mi dice che la pratica è ferma in Telecom e che ora provano a spingere.Passano altri tre giorni e mi chiama il tecnico Telecom dicendo che "qui ho la richiesta per due linee adsl, una Telecom eun a di un'altro operatore, quale devo installare?"Gli dico quella dell'altro operatore.La sua risposta: "Non avevo dubbi, succede sempre così". :@A voi l'ardua sentenza!!!
  • Anonimo scrive:
    Non gliene frega niente....
    A Telecom non frega niente.... tutte le linee sono sue, tutti gli operatori alternativi non hanno linee proprie..... Telecom ha di fatto ancora un monopolio quasi totale.Anche se passate a un altro operatore, Telecom ci guadagna lo stesso...Proprio in questi giorni sto seguendo per lavoro la migrazione di tutte le linee frame relay (una quarantina) di un cliente.... circa metà delle linee nuove non funzionava al momento dell'attivazione... alcune linee nuove non sono state nemmeno installate, in altri casi la borchia nuova è stata messa lontano dal CED dove si trovano i router. A volte non riusciamo neanche a parlare con i tecnici del numero verde (e non è il 187 o il 119, è un numero che chiamano direttamente i tecnici Telecom in giro per l'Italia) perché sono in pochissimi a rispondere e alle 18 cade la penna....Ovviamente tutta la migrazione era stata pianificata nei tempi e modi in maniera minuziosa, e Telecom aveva giurato e spergiurato che tutto era a posto. Ovviamente non ci ha creduto nessuno, ma non si può fare nulla se non rassegnarsi e prenderla come viene.Per la cronaca, la migrazione doveva finire ieri... mancano ancora 7 o 8 sedi...CiaoFabio D.
  • Anonimo scrive:
    Brava Tele2!
    Laviamo i panni sporchi in piazza! Diciamolo di chi e' la colpa!Abbasso telecom italia.
  • Anonimo scrive:
    dopo questa ennesima notizia di telecoma
    Non acquistero' alice nemmeno se me la vendono a kg.Monopolisti come al solito non e' cambiato nulla, o pochissimo.Sicuramente attivero' tele2, anche se dovro' aspettare di piu' per l'attivazione, perche' sono stufo di farmi prendere in giro dalla telecoma
  • Anonimo scrive:
    Re: Procedure Barocche
    Ma il 119 non è il numero per il servizio clienti di TIM???
  • Anonimo scrive:
    monopolio telecom
    come da titolo.........quante beffe...........:@
  • Akiro scrive:
    Re: Non era finito il MONOPOLIO????
    parole sante... purtroppo il monopolio non cesserà mai di esistere, ci sono troppi interessi in balloed a noi povero popolino tocca prenderlo in quel posto
  • Anonimo scrive:
    Solo 52 giorni di attesa...fortunato?!
    Ebbene sì...non so se ritenermi fortunato visto quello che è successo a tanti altri utenti.Parto dal principio:14 gennaio 2004Fatti quattro conticini e visto che:1) la mia Alice Ricaricabile non è più "in linea" con il mio utilizzo della rete2) il mio collegamento NON FUNZIONAVA per 24h al giorno ma solo dalle 8 del mattino alle 13 del pomeriggioEssendo un utente Tele2 per la telefonia fissa e NON AVENDO MAI AVUTO PROBLEMI (dato che le linee sono sempre quelle!!), ho deciso di aderire all'offerta 256K a 30? mensili.Vi risparmio tutte le telefonate al 187, le lettere, i FAX, le minacce che ho dovuto annunciare...ecc....ecc...un bel giorno i primi di febbraio, vengo contattato da un tecnico che ha cercato di farmi capire che stavo sbagliando ma comunque la mia richiesta sarebbe andata a buon fine: quando?Intanto ho rispedito il modem a mie spese alla sede di ASTI (quando a 15km da casa ho un punto 187 dove ho acquistato il KIT per la prima volta!!!!!!) poi ho aspattato che tornasse la cartolina di avvenuto ricevimento...il tutto circa 16 giorni (era un pacco ordinario!)Il tecnico mi aveva detto di richiamare dopo 7 giorni ma io ho preferito aspettare tanto sapevo che i tempo Telecom non erano 7 giorni.3 Marzo 2004Chiamo il 187 e chiedo se la linea è TECNICAMENTE LIBERA considerando che la portante era stata disabilitata a fine gennaio ma nel database la linea risultava ancora occupata da ALICE.Il tecnico risponde SI!!!!!! Non credendoci lo faccio ricontrollare e ripetere la monosillaba magica (...sperando sempre che sia vero!!!)Al che riattaccata la linea al 187 chiamo subito Tele2 (hanno un numero a pagamento ma rispondono MOLTO più velocemente di Telecom!!) e chiedo di attivarmi il servizio.Dopo due giorni sento degli squilli al telefono...poi il telefono isolato....poi di nuovo la linea: avevano rimesso la portante!Il 10 Marzo ricevo il pacco Tele2 con il modem.L'11 Marzo ricevo la lettera con UserID e Password.Tutto funziona e si collega...sul mio contratto c'era ancora la voce 256Kbps che avevo richiesto e GIUSTAMENTE ho fatto la richiesta per quel servizio.Ad oggi tutto va benissimo e confortato da ciò ho deciso di restituire l'apparecchio telefonico che avevo in comodato dalla Telecom alla telecom stessa (altro pacco ad ASTI!!!) e prossimamente daremo il via anche all'operazione "preselezione automatica".Così si perdono i clienti caro Tronchetti Provera...(ma tanto a lui che gli frega...Tele2 deve pagargli l'affitto del servizio e quindi il gruppo guadagna lo stesso)Vi lascio con un interrogativo:Le linee sono le stesseLe centrali sono le stesseLe schede ADSL in centrale sono le stesseecc...ecc...Cambia solo l'istradamento dei pacchetti da parte del MUX della centrale...che ovviamente adesso sarà verso Tele2 e non Alice!QUINDIPerchè la flat 256K di Alice costava 39.95 (modem ed iva compreso) e la flat 256K di Tele2 costava 32.95 (modem ed iva compreso)?Tele2 ci rimetteva l'osso del collo oppure......SalutiF.
  • Anonimo scrive:
    Re: Non era finito il MONOPOLIO????
    Certo è che gli altri operatori non è che si siano dati molto da fare a mettere su proprie infrastrutture (vedi fastweb), per cui non dico che è corretto, ma mi sembra comprensibile che telecom privilegi i suoi abbonati rispetto a quelli dei competitori.Ripeto, se non c'è volontà di ritardare volontariamente per dispetto, o per danneggiare i concorrenti, se è vero che spesso anche i clienti telecom devono attendere parecchio..Un monopolio non cessa da un giorno all'altro, e devo dire che gli altri operatori non hanno fatto certo tutto il necessario per diventare competitori seri.Investimenti non mi sembra siano stati all'altezza.Ma è più facile dare la colpa a Telecom che non riconoscere le proprie.
    • Anonimo scrive:
      Re: Non era finito il MONOPOLIO????
      - Scritto da: Anonimo
      Certo è che gli altri operatori non
      è che si siano dati molto da fare a
      mettere su proprie infrastrutture (vedi
      fastweb), per cui non dico che è
      corretto, ma mi sembra comprensibile che
      telecom privilegi i suoi abbonati rispetto a
      quelli dei competitori.

      Ripeto, se non c'è volontà di
      ritardare volontariamente per dispetto, o
      per danneggiare i concorrenti, se è
      vero che spesso anche i clienti telecom
      devono attendere parecchio..

      Un monopolio non cessa da un giorno
      all'altro, e devo dire che gli altri
      operatori non hanno fatto certo tutto il
      necessario per diventare competitori seri.

      Investimenti non mi sembra siano stati
      all'altezza.

      Ma è più facile dare la colpa
      a Telecom che non riconoscere le proprie.
      Mi sa che di economia ne capisci poco o nulla, immagini quanto possa costare farsi le proprie linee? non solo, ma il tempo? le lungaggini burocratiche? , me lo immagino.operatore: salve comune dovremo fare un buco li per tirare un cavo cosi', comune: prego, operatore: ops ma che e' questo? a si un coccio di vaso, comune: ALT! un preziosissimo coccio cinese di eta' ming, ferma tutto per 10 mesi non si toglie manco un granello di terra! e via cosi', poi? il coccio che fine fa'? interrato di nuovo poiche' non c'e' un museo aperto ove si possa visionare.Per chi e' di roma, ma secondo voi quando hanno interrato il raccordo anulare non hanno trovato nulla sotto l'appia antica? a, ma gia' che sbadato, su quella strada ci abitano tra l'altro valentino, Zeffirelli, pomicino, e non ricordo chi altro, ergo che vogliamo fargli fare 10 metri in piu'? via andare e terminare insomma, il solito schifo.! Fare una propria rete, costa uno sproposito e l'unica che lo sta' facendo e' fastweb ( te credo tronchetto sta pure in pirelli e di conseguenza fastweb) ma guarda caso s'e' dovuta fermare a cablare poiche' non ce la faceva con i soldi, e mi pare normale.Meglio sarebbe stato che lo stato rimaneva proprietario dei fili che afittava a chi ne facesse richiesta ed avesse i requisiti di legge, ricordo che i fili sono stati posati con i NOSTRI SOLDI e non coi soldi di qualcun'altro
  • luke977 scrive:
    Re: Non era finito il MONOPOLIO????

    Il mio più grande augurio è
    che tutti i soldi che gli arrivano in tasca,
    li spendano TUTTI in medicine!!Ecco.. hai nominato un altro campo dove le tangenti e la mafia non esiste...
  • Anonimo scrive:
    Non era finito il MONOPOLIO????
    Posso solo confermare le dichiarazioni di Tele2, purtroppo, a distanza di circa 4 anni dalla liberalizzazione, ci ritroviamo davanti alla stessa situazione.Daltronde, se non è cambiato quasi nulla, lo doviamo ai nostri politici (chissà se mangiano qui come hanno fatto con Parmalat??? ;))Quando qualcosa non cambia in Italiy, è solo perchè qualcuno ci deve mangiare (mafia legale=politica) sopra, alle nostra spalleIl mio più grande augurio è che tutti i soldi che gli arrivano in tasca, li spendano TUTTI in medicine!!
  • Cyberfox scrive:
    Procedure Barocche
    Le procedure di Telecom Italia relative all' attivazione / trasloco delle linee adsl sono quanto di più barocco e scandaloso abbia mai visto, e trovo veramente difficile credere che non vi sia una scelta consapevole, dietro certe assurde modalità di lavoro.Per motivi di lavoro ho spesso la necessità di seguire l'attivazione di linee ADSL, e MAI (e dottolineo MAI) ho visto un'attivazione svolgersi in tempi minimamente vicini a quelli di cui parla Tele2.Tra i tanti aneddoti ne voglio raccontare un paio, vissuti in prima persona su una linea ADSL attestate alla mia azienda: a) nuova attivazione Dopo anni di Monopolio Telecom in Azienda decidiamo di utilizzare un diverso operatore, coscienti del fatto che alla fine dei conti il prodotto è sempre Telecom ma comunque lieti di trovare un logo differente sulla bolletta. Ordiniamo una linea ADSL associata ad un pool di 16 indirizzi IP.Oltre due mesi dopo la richiesta arriva un PRIMO TECNICO e passa il cavo, pochi giorni dopo passa un SECONDO TECNICO e porta un router Pirelli.Scopriamo con sospresa che alla linea è associato un unico indirizzo IP, chiediamo chiarimenti e ci dicono che l' assegnazione degli indirizzi IP viene vista come una variazione sulla linea (anche se è stata richiesta contestualmente all' ordine?) e che dovremo aspettare... pazienza..Passa un altro mese e mezzo, telefoniamo direttamente in telecom per ottenere informazioni dato che il nostro fornitore non sapeva che pesci pigliare perchè eseendo della Romagna non riusciva a contattare il Call center Telecom da cui dipendevano le nostre linee (noi siamo in Veneto!) contattiamo il 119 e ci sentiamo dire che "l' ordine di assegnazione degli IP non è ancora stato associato ad un responsabile.E' seguita una tempesta di telefonate al 119 per sollecitare l'assegnazione che è avvenuta circa 1 mese dopo, successivamente per la configurazione del Pirelli sono venutio presso la nostra sede altri DUE TECNICI. Riepilogando il tempo totale di attivazione del servizio è stato di circa QUATTRO MESI E MEZZO Per l' attivazione dello stesso si sono mossi complessivamente QUATTRO TECNICI per un totale di 7 ore circa.Il 119 ha dovuto rispondere a circa 25 telefonate svolte da parte nostra nelle varie fasi di attivazione della linea, il tempo totale trascorso al telefono non lo so dire ma credo che 6 ore sia una stima sufficientemente credibile..Quanto è costata a telecom questa singola attivazione ?Quanto è costata a noi? b) traslocco Se con l'attivazione pensavo di aver toccato le più alte vette dell' assurdo, mi sono dovuto ricredere poco tempo dopo quando ho richiesto il traslocco della medesima utenza.Dovete sapere che la sede in cui la linea ADSL va traslocata si trova a circa 500 metri dalla vecchia sede, abbiamo effettuato tutte le verifiche tecniche ed effettivamente risultano servite dalla medesima centrale che tra l' altro si trova a circa 800 metri da ambedue gli edifici.Questo vuol dire che da un punto di vista strettamente tecnico, una volta stesi i cavi il traslocco consiste in un'operazione di attestazione del traffico dal vecchio al nuovo doppino, i tecnici ci dicono una cosa da nulla, pochi minuti ed il traslocco è fatto, MA purtroppo non è tutto...Fiducioso nel veloce svolgimento dell'operazione telefono direttamente al 119 per pianificare il traslocco e vengo brutalmente portato alla realtà da un cortese operatore che con candida innocenza mi spiega qual'e' la procedura Telecom di traslocco che vi riassumo:1) viene effettuata una CESSAZIONE della linea ADSL presso la vecchia sede 2) viene effettuato un nuovo ordine di attivazione 3) l' utente attende senza connettività fino a quando non viene effettuata l'attivazione della linea ADSL nella nuova sede, dato che l'attivazione presso la nuova sede viene svolta con il medesimo iter di una nuova attivazione stiamo parlando di circa due mesi (gli indirizzi IP a quanto pare essendo già stati assegnati non dovrebbero essere un problema).Inoltre, ciliegina finale, dato che la linea ADSL è associata alle linee telefoniche dell' ufficio queste non possono essere traslocate se prima non viene cessata la linea ADSL.In sostanza siamo ostaggi di Telecom Italia, non possiamo cessare la linea ADSL perchè non possiamo restare senza collegamento ad Internet per due mesi, per questo motivo siamo obbligati a:1) ordinare una NUOVA LINEA ADSL per la nuova sede, ed attendere altri due mesi circa (se tutto va bene) prima di spostarci nella nuova sede2) solo una volta attiva la seconda linea effettuare disdetta della vecchia linea ..MA ovviamente essendo una cessazione e non un traslocco ci sono dei termini contrattuali da rispettare, quindi dovremo continuare a pagare il canone della vecchia linea per alcuni mesi ancora. 3) solo una volta effettuata la cessazione della vecchia linea ADSL potremo traslocare le utenze telefoniche associate... dato che non possiamo attendere così a lungo, anche in questo caso ci troviamo costretti ad ordinare nuove linee telefoniche per la nuova sede e cambiare il numero di telefono dell'azienda (questo a dire il vero non è un grande problema dato che la gran parte delle nostre comunicazioni si svolgono tramite internet).----------Magari la prossima volta vi racconto come a seguito di un led guasto su un Router perfettamente funzionante si sia dileguato e mai più rivisto un tecnico ed il già citato router (la linea è ancora lì sotto forma di nudo doppino in rame), oppure di come si possa attendere per 7 mesi l'attivazione di una ADSL senza riuscire ad ottenere alcuna informazione utile.. ma non voglio dilungarmi ed inoltre devo telefonare al mio nuovo fornitore che mi ha promesso una connessione nuova fiammante in 7 giorni ... sarà vero ?CyberFox
  • selidori scrive:
    Ma quando arriva
    ... fa piangere!Ho richiesto l'abbonamento il 13 di dicembre ed il 20 di marzo mi è arrivato.E' di una lentezza esasperante (ecco la prova: http://www.selidori.com/transito/adsl.jpg) e mi 'sto seriamente chiedendo se firmare il contratto (visto che la richiesta online non è impegnativa) visto che:- bisogna accettare (articolo 7) che vi monitorizzino al fine di farvi proposte commerciali (si, avete letto bene, il grande fratello a favore dello spam)- a dicembre, quando avevo richiesto il servizio, le tariffe erano diverse: 29 euro per la linea 256 che avevo richiesto io e 39 euro per la 640. Ora esiste solo la 640 ma a 34 euro, cioe' di piu' di quanto ero disposto a pagare. curioso che il contratto da firmare elenca queste due voci e chiedono di barrare la propria casella... che di fatto non esistono più!- a dicembre potevo usufruire del contributo statale da 150 euro, ora non se ne parla piùbah...
Chiudi i commenti