P2P, si apre il fronte canadese

I discografici canadesi denunciano i primi 29 utenti delle piattaforme di scambio. In Canada è protetto solo chi scarica file ma non chi li mette in condivisione. Ma ci sono provider che non registrano gli IP degli utenti

Toronto (Canada) – Un nuovo energico segnale da parte delle major della musica contro chi utilizza le piattaforme del peer-to-peer è arrivato in questi giorni dal Canada, dove la Canadian Recording Industry Association ha confermato di aver presentato 29 denunce contro altrettanti utenti P2P.

Seguendo l’esempio dei colleghi americani della RIAA , CRIA intende ottenere dal tribunale una richiesta formale a cinque provider canadesi con l’intento di raccogliere i nomi dei 29 utenti identificati come grandi condivisori di materiale illegale sul P2P. Ma sulla via delle denunce sono molti gli ostacoli che CRIA si trova di fronte.

Anzitutto in Canada non è illegale scaricare musica. Come ha recentemente chiarito la Copyright Board canadese, non è imputabile chi abbia scaricato musica via internet per fini personali e non a scopo di lucro. Diversa, invece, la posizione di chi pone in condivisione la musica: per loro tale protezione legale non esiste ed è infatti su di loro che si concentrano le denunce.

“Queste persone – ha dichiarato sulla questione il presidente della CRIA, Brian Robertson – condividono ciascuno centinaia se non migliaia di file protetti da copyright con milioni di sconosciuti. Questa gente rapina platealmente le carriere degli artisti e la loro musica e non si chiede certo da dove la musica potrà provenire in futuro”.

Brian Robertson Ma a creare problemi all’aggressività della CRIA sono anche i provider. Almeno uno di loro, Shaw Communications , ha già messo le mani avanti sostenendo di volersi difendere in tribunale contro le major perché le proprie politiche tendono a proteggere la privacy dei propri utenti spingendosi persino più in là delle garanzie previste dalla legge. Se è vero che l’autorità giudiziaria può richiedere ad un provider i dati dei propri utenti, Shaw non ritiene di aver alcun obbligo di conservare i log degli accessi dei propri utenti e ha quindi dichiarato, semplicemente, di non possederli . Il che si tradurrebbe, evidentemente, nell’impossibilità per chicchessia di risalire all’identità di utenti “identificati” dalla CRIA sul P2P grazie ai numeri IP dei loro computer.

A Shaw risponde ancora, ma debolmente, Robertson, secondo cui la legge in ogni caso “non tutela chi la viola”. Secondo Robertson, che ha dichiarato di non conoscere le policy interne di Shaw, sarebbe assolutamente sorprendente se i dati di log non esistessero . “Certamente – ha dichiarato – gli altri quattro provider sembrano conservare queste informazioni per un certo tempo e possono avere accesso a quei dati”.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Il VOIP si più intercettare...
    eccome se si può ma solo con una linux boxil motivo bhè aguzzate l'ingegno e capirete il perchè....(linux)(linux)(linux)
  • exsinistro scrive:
    Esiste un servizio anche a pagamento...
    ...per comunicare con un normale numero telefonico? Magari in Arabia?
  • Anonimo scrive:
    Re: voip dall'estero?
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo

    qualcuno conosce un buon servizio voip
    per

    chiamare dall'estero in italia? tempo fa

    usavo netphone di tiscali, prima che lo

    restringessero agli utenti tiscali e mi

    funzionava anche benino.

    SKYPE!PICUS... fino a 3min è gratisteo
  • Anonimo scrive:
    il VOIP si può intercettare ECCOME!!!!!!
    Se ne vale la pena si può fare quasi tutto !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!(Non credete SEMPRE a tutto quello che vi dicono!!!)
  • Anonimo scrive:
    Re: voip dall'estero?
    - Scritto da: Anonimo
    qualcuno conosce un buon servizio voip per
    chiamare dall'estero in italia? tempo fa
    usavo netphone di tiscali, prima che lo
    restringessero agli utenti tiscali e mi
    funzionava anche benino.SKYPE!
  • Anonimo scrive:
    voip dall'estero?
    qualcuno conosce un buon servizio voip per chiamare dall'estero in italia? tempo fa usavo netphone di tiscali, prima che lo restringessero agli utenti tiscali e mi funzionava anche benino.
  • Anonimo scrive:
    Re: La realtà è che vogliono tassare il VoIP
    - Scritto da: Anonimo
    Volendo le telefonate via Internet si
    possono intercettare, in realtà sono
    le compagnie telefoniche che vogliono
    fermare il Vonage e compagnia.
    Anche in Italia si stanno organizzando
    alcuni ISP per fornire dei server VoIP
    gratuitamente, speriamo che queste manie non
    arrivino anche da noi.Ma spero che sia chiaro che gratis saranno solo inizialmente, da qualche aprte le aziende dovrnno bene guadagnare per mantenre in piedi azienda e pagare stipendi al personale, internet insegna con il gratis vai avanti poco poi se vuoi dovrai comuqnue pagare, le bollette, gli affitti ecc con che soldi vengono fuori?
  • V3nt0 scrive:
    Re: telefonare a costo zero?
    - Scritto da: Anonimo
    Volendo le telefonate via Internet si
    possono intercettare, in realtà sono
    le compagnie telefoniche che vogliono
    fermare il Vonage e compagnia.
    Anche in Italia si stanno organizzando
    alcuni ISP per fornire dei server VoIP
    gratuitamente, speriamo che queste manie non
    arrivino anche da noi.a si? e riesci anche a capire una trasmissione criptata??non credo proprio.
  • V3nt0 scrive:
    Re: telefonare a costo zero?
    - Scritto da: Anonimo
    sarebbe troppo bello vedere la telecom
    oerdere clienti e oldi
    a favore del voip..
    forse e pèr questo che la telecom ha
    fermato la copertura adsl
    si e accorta che rischia di peredere
    miliardi in tlefonate col voipma de che?? de che parli?
  • Anonimo scrive:
    Re: telefonare a costo zero?
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo

    sarebbe troppo bello vedere la telecom

    oerdere clienti e oldi

    a favore del voip..

    Io lo faccio gia':la mia bolletta e' solo
    canone e tramite tiscali netphone posso
    fare anche 9 ore al giorno di telefonate
    gratis.Lo so che netphone funziona bene.......nel passato ho fatto telefonate lunghissime (anche 1 ora) coi miei parenti distanti oltre 200km..Adesso però uso Alice anche perchè molta gente parla male dell' ADSL di Tiscali...........................
  • Anonimo scrive:
    Re: che sa difficile si
    h323 è superato. oramai la maggior
    parte degli sviluppatori usano SIP. Ma non c'era già la Telecom?:D:@
  • Anonimo scrive:
    Re: telefonare a costo zero?
    - Scritto da: Anonimo
    sarebbe troppo bello vedere la telecom
    oerdere clienti e oldi
    a favore del voip..Io lo faccio gia':la mia bolletta e' solo canone e tramite tiscali netphone posso fare anche 9 ore al giorno di telefonate gratis.Pensa a quanti soldi perde telecoz...
  • AdessoBasta scrive:
    Re: telefonare a costo zero?
    Secondo te perché telecom con le sue SMART, ALICE, TIN e ADSL varie, per non parlare dell'HDSL. Non vuole lasciare alcuno spazio agli altri. Se hanno il controllo su ADSL lo hanno anche sul VoIP.
  • Anonimo scrive:
    Re: telefonare a costo zero?
    E' stato annunciato da Dicembre (insieme all'upgrade di banda).Fin gia' da quest'anno (per alcuni campioni di utenza business) verranno installati i primi centralini WiFi/VoIP che sostituiranno totalmente l'attuale sistema di telefonia RTG/ISDN: in pratica si tratta di router WiFi "intelligenti" che gestiranno sia il traffico di dati (internet/intranet) che la telefonia per mezzo di terminali WiFi (Telecom ha gia' "in mano" questi nuovi "telefonini" WiFi).Entro la fine dell'anno o per l'inizio dell'anno prossimo, la stessa tecnologia verra' proposta all'utente privato, insieme ad altri servizi (musica/video on demand.. ecc.)... banda permettendo! ;)Del resto lo sapevamo tutti (o almeno chi aveva avuto l'accortezza di leggersi TUTTA la notizia) che l'upgrade di banda "gratuito" aveva un fine ben preciso.Sinceramente a me questa strada piace (a qualcuno forse un po' meno... per via della sicurezza): il GSM e' roba vecchia, l'UMTS vogliono farcelo pagare fior di quattrini... il WiFi e il VoIP e' l'unica strada percorribile, economica e prestazionalmente superiore (rispetto ai primi).
  • Anonimo scrive:
    Re: ostacolo alla diffusione? FIGATA invece!
    - Scritto da: Anonimo
    ma ostacolo dove?
    io mi fido molto di più di un sistema
    inintercettabile che di un altro.
    anzi, ora che dicono che non è
    intercettabile mi fido ancora meno:
    sarà sicuramente intercettabile :(ostacolo nel senso che gli stati potrebbero decidere di non implementare la tecnologia sinche' non sara' controllabile..
  • Anonimo scrive:
    telefonare a costo zero?
    sarebbe troppo bello vedere la telecom oerdere clienti e oldia favore del voip..forse e pèr questo che la telecom ha fermato la copertura adslsi e accorta che rischia di peredere miliardi in tlefonate col voip
  • Anonimo scrive:
    ostacolo alla diffusione? FIGATA invece!
    ma ostacolo dove?io mi fido molto di più di un sistema inintercettabile che di un altro.anzi, ora che dicono che non è intercettabile mi fido ancora meno: sarà sicuramente intercettabile :(
  • Anonimo scrive:
    FBI Electronic Surveillance Needs...
    Quihttp://www.ictlex.net/internal.php?sez=doc&IdT=7&id_doc=70&lang=4 c'e' un documento "scappato di mano" sull'argomento.
  • Anonimo scrive:
    Re: mmm
    - Scritto da: Ekleptical

    mmmmmm....:@

    ..... haaa

    Farei notare che le intercettazioni
    telefoniche sono uno dei mezzi principali
    per beccare i delinquenti.
    Tolte quelle, mafia, tangentari e criminali
    di ogni tipo ringraziano cordialmente!
    Il bilancio dal punto di vista
    utilità sociale è tutto in
    perdita!Epilettical tu credi ancora alla befana ....
  • Anonimo scrive:
    Re: mmm
    - Scritto da: Ekleptical

    mmmmmm....:@

    ..... haaa

    Farei notare che le intercettazioni
    telefoniche sono uno dei mezzi principali
    per beccare i delinquenti.Hai ragione, ma mi sfugge che problemi debba avere l'fbi ad intercettare le mie comunicazioni VoIP. Se mette sottocontrollo il cavo della mia utenza previa autorizzazione del magistrato potra' sniffare tutto quello che vuole, nonche' intercettare qualsiasi comunicazione, in fonia o dati, che da quello stesso cavo uscira'. Non credo che si stiano lamentando perche' non potranno fare sniffing di massa, no?
  • Anonimo scrive:
    Re: mmm
    - Scritto da: Anonimo
    a parte il fatto che si sta discutendo delle
    problematiche tecniche e non etiche, vista
    la struttura dei protocolli usati, il
    livello di complessità (a meno che
    gli utenti non usino sistemi di cifratura
    end-to-end) è pari a quello
    dell'intercettazione di una telefonata
    normale: basta avere il flusso voce uscente
    dall'utente e di cui i provider non sono in
    alcun modo né responsabili né
    dotati delle capacità tecniche per
    ottenerloNon ci capisco poi molto ma a me il problema pare inesistente. Le forze dell'ordine sono legittimate da un ordinanza della magistratura ad intercettare le comunicazioni di chicchessia. Se hanno quindi l'ordinanza sanno ovviamente quale sia l'utenza di connessione del "chicchessia". Se si possono attaccare al canale fisico qual'e' il problema ad intercettare? Che sia Voice over IP od una normale conversazione analogica ancora una volta qual'e' il problema? (la cifratura e' altra cosa).
  • Anonimo scrive:
    La realtà è che vogliono tassare il VoIP
    Volendo le telefonate via Internet si possono intercettare, in realtà sono le compagnie telefoniche che vogliono fermare il Vonage e compagnia.Anche in Italia si stanno organizzando alcuni ISP per fornire dei server VoIP gratuitamente, speriamo che queste manie non arrivino anche da noi.
  • Anonimo scrive:
    Re: che sa difficile si
    - Scritto da: Anonimo
    h323 è superato. oramai la maggior
    parte degli sviluppatori usano SIP.
    Il problema con l'intercettazione del SIP
    è che il flusso audio è p2p,
    quindi i provider non lo possono
    intercettare.. tutto qui il problemaQuando due client SIP o H323 si connettono tramite IP senza mediazione di un server c'è poco da fare, bisogna poter intercettare il traffico IP "vicino" ad uno dei due client. Se sono registrati su un server SIP è possibile passare come parametro ad un certo client l'obbligo di passare tramite il server per comunicare. Certo in ogni caso più complicato che su intercettare una chiamata telefonica tradizionale.
  • Anonimo scrive:
    Re: mmm
    a parte il fatto che si sta discutendo delle problematiche tecniche e non etiche, vista la struttura dei protocolli usati, il livello di complessità (a meno che gli utenti non usino sistemi di cifratura end-to-end) è pari a quello dell'intercettazione di una telefonata normale: basta avere il flusso voce uscente dall'utente e di cui i provider non sono in alcun modo né responsabili né dotati delle capacità tecniche per ottenerlo
  • Anonimo scrive:
    Re: che sa difficile si
    h323 è superato. oramai la maggior parte degli sviluppatori usano SIP. Il problema con l'intercettazione del SIP è che il flusso audio è p2p, quindi i provider non lo possono intercettare.. tutto qui il problema
  • Ekleptical scrive:
    Re: mmm

    mmmmmm....:@
    ..... haaaFarei notare che le intercettazioni telefoniche sono uno dei mezzi principali per beccare i delinquenti.Tolte quelle, mafia, tangentari e criminali di ogni tipo ringraziano cordialmente!Il bilancio dal punto di vista utilità sociale è tutto in perdita!
  • Anonimo scrive:
    Re: che sa difficile si
    - Scritto da: Anonimo
    ma non impossibile
    usa h323 che e' un codec per streaming
    con dei pacchetti ip con un header
    bene basta prndere quei pacchetti come una
    normale
    sessione p2p unico neo dolente
    devono avere tanti sniffer per quante
    telefonate vogliono
    ascoltareh323 è un protocollo connesso ? usa gli ack ?o è come udp ? e l'ordine dei pacchetti ?
  • Anonimo scrive:
    che sa difficile si
    ma non impossibileusa h323 che e' un codec per streamingcon dei pacchetti ip con un headerbene basta prndere quei pacchetti come una normale sessione p2p unico neo dolentedevono avere tanti sniffer per quante telefonate voglionoascoltarele internazionali a NY c'e la dorsale di teleglobetracert www.google.comci vuole solo un po di voglia ma e' ascoltabile come una radiowebper il disorsi di cifrato se la ciffratura e' dinamica sono cavoliacidi
  • Anonimo scrive:
    Re: mmm
Chiudi i commenti