P2P, traffico cresce: +24%

Lo segnala BigChampagne. Gli ultimi numeri non danno adito a dubbi

Roma – Le rilevazioni effettuate sulle reti di sharing per cercare di calcolare l’attività degli utenti peer-to-peer indicano una nuova accelerazione nella condivisione di file. Lo sostengono gli esperti di BigChampagne , da tempo il più autorevole osservatorio di settore.

In particolare, segnala l’azienda, il solo traffico BitTorrent, peraltro il protocollo di sharing più utilizzato, ha registrato un’impennata del 24 per cento nel periodo gennaio-marzo rispetto ai due mesi che hanno chiuso il 2007.

“La crescita P2P che abbiamo visto in questi mesi – spiega BigChampagne – è la comunità torrent. Ci sono molti nuovi arrivati e c’è molto interesse nei client torrent. Tutta la crescita è nella comunità torrent”.

Va detto che nonostante le molte battaglie legali intentate dalle major sui siti di tracker, da The Pirate Bay in giù, si continuano a trovare sempre più materiali, la maggior parte dei quali diffusi senza l’autorizzazione dei detentori dei diritti. A “tirare” sono sempre di più le serie televisive. Spiega BigChampagne: “la gente è passata (a condividere, ndr.) pacchi da tre episodi, da sei e anche intere stagioni. Clicchi una volta per scaricare 13 ore di programmazione invece di cliccare 13 volte”.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti