PA, approvato il Piano triennale per l'Informatica

Primo documento di indirizzo strategico ed economico per guidare la trasformazione digitale. Servirà a coordinare i 4,6 miliardi di fondi stanziati per centrare gli obiettivi fissati dalla strategia Crescita Digitale

Roma – “Digital first”, priorità al digitale. Questo l’imperativo del Piano triennale 2017-2019 per l’Informatica nella Pubblica Amministrazione , approvato lo scorso 31 maggio dal Presidente del Consiglio dei ministri Paolo Gentiloni. “La trasformazione digitale è priorità di governo – ha ribadito il premier in un tweet – il Piano Triennale richiede un gioco di squadra per semplificare la vita di amministrazioni e cittadini”.

Il documento è stato realizzato dall’ Agenzia per l’Italia Digitale e dal Team per la Trasformazione Digitale e per la prima volta definisce il modello di riferimento per lo sviluppo dell’informatica pubblica italiana. Il Piano, infatti, è il primo documento di indirizzo strategico ed economico che permette di guidare operativamente la trasformazione digitale della Pubblica amministrazione , coordinando le attività relative ai 4,6 miliardi circa – provenienti da fonti di finanziamento nazionali e comunitarie – stanziati per il raggiungimento degli obiettivi fissati dalla strategia Crescita Digitale. Con il piano saranno messi a disposizione servizi innovativi per i cittadini. Ad esempio, sarà possibile gestire direttamente dal cellulare i pagamenti per i Comuni o per le Regioni, per l’Inps o per gli Enti pubblici; cure a distanza per i pazienti e potenziamento della difesa dai cyber-attacchi che possono colpire ministeri, ospedali e altre infrastrutture cruciali. Soprattutto, il Piano significa per la Pubblica Amministrazione più investimenti in tecnologia e meno spese. Le linee guida utili per lo sviluppo di progetti digitali nella PA parlano di condivisione, open source, interoperabilità, efficienza e aggiornamento continuo.

Palo Gentiloni

Per il commissario al Digitale, Diego Piacentini, il Piano “pone le basi per la costruzione di una serie di componenti fondamentali su cui le amministrazioni pubbliche possono realizzare servizi più semplici ed efficaci per i cittadini e le imprese, adottando metodologie agili, un approccio mobile first, architetture sicure, interoperabili, scalabili, altamente affidabili, e basate su interfacce applicative (API) chiaramente definite. Open source e collaborazione diventano il nuovo paradigma. Per la trasformazione digitale serviranno competenze, investimenti, tempo, dedizione e costanza. E soprattutto la volontà di tutte le parti coinvolte di favorire e non ostacolare la trasformazione stessa”.

Agid guiderà il coordinamento, l’attuazione e il monitoraggio delle amministrazioni nella fase di adeguamento alle indicazioni contenute nel Piano, che stima anche quasi 500 milioni di euro di risparmi grazie all’adozione delle “piattaforme abilitanti”. Stando al testo, queste sono “soluzioni che offrono funzionalità fondamentali, trasversali e riusabili nei singoli progetti, uniformandone le modalità di erogazione”. Tra quelle che riguardano i servizi digitali a cittadini e imprese, già sviluppate e in fase di adozione presso i vari soggetti della PA, il documento riporta: la Cie (Carta di identità elettronica), Spid (Sistema elettronico identità digitale), PagoPa (piattaforma pagamenti elettronici Pa); Fatturazione elettronica e Anpr (Anagrafe nazionale della popolazione residente).
In fase di progettazione ci sono invece i seguenti sistemi abilitanti. ComproPA: sistema nazionale di e-procurement; Sistema di avvisi e notifiche di cortesia; Siope+ (evoluzione del sistema Siop); NoiPA (evoluzione dell’attuale sistema di gestione del personale che eroga servizi stipendiali alle PA).

Per quanto riguarda l’Open data, Agid e Team digitale della presidenza del Consiglio hanno il compito di raccogliere in un unico documento, aggiornabile di anno in anno, le basi di dati da includere tra gli open data pubblici (informazioni relative alle richieste di apertura di dataset da parte della società civile; informazioni su impegni di apertura provenienti da iniziative istituzionali, quali per esempio l’Open government partnership (Ogp); segnalazioni di dataset chiave che le PA intendono rendere disponibili in open data secondo i propri piani di rilascio e nel rispetto di quanto previsto nel paniere.

Il Piano prevede anche un cronoprogramma delle attività : entro il 2017, le PA individuate da Agid “contribuiscono alla realizzazione del censimento del patrimonio Ict in esercizio” e quelle “che dispongono di infrastrutture adeguate possono candidarsi a ricoprire il ruolo di Polo strategico nazionale”; le pubbliche amministrazioni “che non vi abbiano già provveduto” dovranno invece realizzare “progetti di consolidamento e virtualizzazione dei propri data center o di migrazione verso cloud”. Entro aprile 2018, le PA “attuano le indicazioni definendo propri piani di razionalizzazione che, a richiesta, devono essere forniti ad Agid. La verifica delle azioni di razionalizzazione sono rilevate da Agid mediante il censimento annuale del patrimonio Ict della PA”. Da luglio 2018, le PA scelte come Poli strategici nazionali “avviano l’adeguamento dei propri data center nei tempi specificati nel proprio Piano di razionalizzazione delle risorse Ict”.

Pierluigi Sandonnini

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • gto scrive:
    Stessa barca
    Le scuole italiote (ma non solo) non preparano alla formazione di esseri umani, ma di cittadini (quindi, assurdamente, di ruoli) che ignorano come funziona uno stato e che non hanno nemmeno una infarinatura per poter partecipare alla cosa pubblica non da ignoranti.E i media italioti si guardano bene dal proprorre ai cittadini confronti ragionati e pesati fra le caratteristiche dei vari paesi.Propongono per lo più spazzatura, talvolta spazzatura d'artista sottopagato...Il sistema ci tiene a mantenere se stesso, e il sistema è costituito da tutte quelle persone (il 99,9 percento) che non pensando con la loro testa, anche se credono di farlo, vengono inevitabilmente usate dal sistema di cui sopra per i propri scopi, che sono gli scopi di chi ne sta alla guida...
  • mikia scrive:
    i perché e i percome
    Anche lui supporta gli amici petrolieri come Berlusconi supporta gli animalisti. Mica si è fatto cuocere il cervello dalla Brambilla. Crocchette e prodotti per cani ormai rappresentano il 10% del suo introito pubblicitario.
    • 28a4b883ef8 scrive:
      Re: i perché e i percome
      - Scritto da: mikia
      Anche lui supporta gli amici petrolieri come
      Berlusconi supporta gli animalisti. Mica si è
      fatto cuocere il cervello dalla Brambilla.
      Crocchette e prodotti per cani ormai
      rappresentano il 10% del suo introito
      pubblicitario.(rotfl)(rotfl)Con questa patetica storia degli animalisti vuole farci credere di non essere capace a raschiare voti a sinistra. Come se non avesse mai avuto a libro paga Bertinotti con tutti i rifondaroli, lega e M5S.I soliti trucchi per creare confusione. Tentativi apparentemente maldestri e ridicoli che attirano l'attenzione e lavoro fatto sottobanco in maniera più subdola e con una preparazione ben fatta.
    • 28a4b883ef8 scrive:
      Re: i perché e i percome
      - Scritto da: mikia
      Anche lui supporta gli amici petrolieri I petrolieri sono sempre stati al potere. Nell'amministrazione di Bush c'era gente che proveniva sia da ExxonMobil che da ChevronTexaco che da compagnie più piccole (Bush stesso).Tutti i soldi che raccolgono intorno al mondo li usano o per promuovere queste politiche (Bush rigettò Kyoto) o per promuovere guerre, tanto i sudditi beoti continuano ad accodarsi ai loro distributori e a finanziare questo comportamento.Possiamo dire che a questa decisione di Trump abbiamo collaborato anche noi.
  • guardate qya scrive:
    Idiota che bella da mediaword
    guardate qua ke ddiota che bella da mediaword come un gay [yt]k8L4iKInCso[/yt]
  • indeciso scrive:
    Consigli per gli acquisti
    Secondo voi è meglio il ms surface pro con windows 10 oppure un macbook?
    • bubba scrive:
      Re: Consigli per gli acquisti
      - Scritto da: indeciso
      Secondo voi è meglio il ms surface pro con
      windows 10 oppure un
      macbook?beh tra unix e il cioccapiatti non c'e' storia. peccato per il telecontrollo di papple, il prezzo dell'hw triplicato e le interfacce barzotte.
      • collione scrive:
        Re: Consigli per gli acquisti
        un bel formattone, una distro linux e hai il miglior mac di sempre :Da patto di poter/voler pagare il triplo
        • bubba scrive:
          Re: Consigli per gli acquisti
          - Scritto da: collione
          un bel formattone, una distro linux e hai il
          miglior mac di sempre
          :Denno', c'e' anche il problema dell'interfaccia barzotta. Cioe' nessun essere normale dovrebbe voler un computer con UN UNICA porta-che-fa-tutto (la usb-c) che pero' in quanto unica e con un connettore barzotto, de facto rompe i coglioni ad ogni pie' sospinto. ;)questo senza considerare il supporto linux (che non conosco)... se la scelta e' strettamente tra un macbook e un surface... mejo tenersi il papple come jobs comanda (poi lo metti dualboot ok). Se no risparmi e prendi un Dell :D ovviamente da pinguinare subito.
          • Ftype scrive:
            Re: Consigli per gli acquisti
            - Scritto da: bubba
            enno', c'e' anche il problema dell'interfaccia
            barzotta. Cioe' nessun essere normale dovrebbe
            voler un computer con UN UNICA porta-che-fa-tutto
            (la usb-c) che pero' in quanto unica e con un
            connettore barzotto, de facto rompe i coglioni ad
            ogni pie' sospinto.
            ;)
            questo senza considerare il supporto linux (che
            non conosco)... Senza contare che se hai inserito un connettore e e sabbi da qualche parte addio porta :D
            se la scelta e' strettamente tra un macbook e un
            surface... mejo tenersi il papple come jobs
            comanda (poi lo metti dualboot ok). Se no
            risparmi e prendi un Dell :D ovviamente da
            pinguinare
            subito.Ci sono anche i recenti Acer, HP,ecc
      • realista scrive:
        Re: Consigli per gli acquisti
        - Scritto da: bubba
        - Scritto da: indeciso

        Secondo voi è meglio il ms surface pro con

        windows 10 oppure un

        macbook?
        beh tra unix e il cioccapiatti non c'e' storia.
        peccato per il telecontrollo di papple, il prezzo
        dell'hw triplicato e le interfacce
        barzotte.ma guarda il surface ha il rivestimento in alcantara ma il mac dicono che è più fine
    • sgabbie scrive:
      Re: Consigli per gli acquisti
      01/10
    • Il Fuddaro scrive:
      Re: Consigli per gli acquisti
      - Scritto da: indeciso
      Secondo voi è meglio il ms surface pro con
      windows 10 oppure un
      macbook?Un vibro duro con la serigrafia di una mela morsicata.
  • biagio scrive:
    biagio
    oggi biagio ha fatto la cacca sei volte di cui quattro in forma liquida a spruzzo esteso e molto puzzolente, inoltre ha prodotto diversi peti rumorosi e anch'essi maleodoranti.adesso biagio va a nanna.Pinuccio tu cosa hai fatto oggi?
    • Pinuccio lo stitico scrive:
      Re: biagio
      Invece io tanta aria ma nulla, devo provare con le supposte di glicerina.Mi dicono che il Mioduro faccia miracoli. Qualcuno l'ha provato?Per il momento uso il Penetril e non mi trovo male ma, spesso devo insistere perché mi ritrovo così... toppato.
      • psigo caga peuta scrive:
        Re: biagio
        Fatti un giro sull' Apple Store per vedere le specifiche dei Mac e vedrai che non avrai più di quei problemi.
  • bellafonte scrive:
    Ecco la prova definitiva sul clima
    Non ci sono più le mezze stagioni
    • ..... scrive:
      Re: Ecco la prova definitiva sul clima
      Comunque più credibile dei vari Alex CoJones, noalleleskiekimike e sitodimmerda.altervista.org da cui qui c'è gente che si informa.
      • quojo minchio scrive:
        Re: Ecco la prova definitiva sul clima
        - Scritto da: .....
        Comunque più credibile dei vari Alex CoJones,
        noalleleskiekimike e sitodimmerda.altervista.org
        da cui qui c'è gente che si
        informa.Mentre.. tu, si capisce che non ti informi proprio. Prendi solo rosponi in bocca. :O
  • suc scrive:
    off topi - on topi
    Non ce ne fotte un razzo del clima, qui si dovrebbe parlare di informatica.
  • uno che ha studiato scrive:
    Il cambiamento climatico...
    IL cambiamento climatico è un'invenzione della sinistra per distruggere l'economia... non ce l'hanno fatta col comunismo ora ci provano con quest'invenzione del cambiamento climatico causato dall'uomo, quando il clima in realtà continua a cambiare nei millenni ad esempio a causa dei cicli delle macchie solari. L'uomo non c'entra niente. La sinistra è come al solito invidiosa di un'economia che crea ricchezza e posti di lavoro e quindi deve inventarsi queste balle per andargli contro.Sveglia e forza Trump!!!!
    • ... scrive:
      Re: Il cambiamento climatico...
      Tu non hai studiato un cazzo, piantala di dire balle.
    • iRoby scrive:
      Re: Il cambiamento climatico...
      Si che sei esperto tu...
    • xte scrive:
      Re: Il cambiamento climatico...
      Bé in effetti è noto che nei capitalisti USA si stà meglio che nella comunista Europa... Curiosità: ci sei mai stato? Hai mai visto come vivono in media, ti sei fatto un'idea di come funziona il paese nel complesso?Ah, a parte questo c'è un problema logico in quanto affermi: i comunisti si suppone bipedi al pari dei capitalisti no? Se vogliono distruggere qualcosa che funziona così bene come vivrebbero poi?
      • Zack scrive:
        Re: Il cambiamento climatico...
        - Scritto da: xte
        Bé in effetti è noto che nei capitalisti USA si
        stà meglio che nella comunista Europa...
        Curiosità: ci sei mai stato? Hai mai visto come
        vivono in media, ti sei fatto un'idea di come
        funziona il paese nel complesso?Ma scusa ...
        Ah, a parte questo c'è un problema logico in
        quanto affermi: i comunisti si suppone bipedi al
        pari dei capitalisti no? Se vogliono distruggere
        qualcosa che funziona così bene come vivrebbero
        poi?Perché perdi tempo con questo cretino?E' un trollino di bassa leva, lascialo perdere (come tanti altri qui, purtroppo), rispondendogli fai solo il suo gioco e lo fai sentire "importante"
    • Bax scrive:
      Re: Il cambiamento climatico...
      - Scritto da: uno che ha studiato
      IL cambiamento climatico è un'invenzione della
      sinistra per distruggere l'economia... non ce
      l'hanno fatta col comunismo ora ci provano con
      quest'invenzione del cambiamento climatico
      causato dall'uomo, quando il clima in realtà
      continua a cambiare nei millenni ad esempio a
      causa dei cicli delle macchie solari. L'uomo non
      c'entra niente. La sinistra è come al solito
      invidiosa di un'economia che crea ricchezza e
      posti di lavoro e quindi deve inventarsi queste
      balle per andargli
      contro.
      Sveglia e forza Trump!!!!Bah, ci sarà anche troppa politica in mezzo, ma tu hai studiato scienza delle patatine. Comunque continua pure a dormire e a berti tutte le scemenze del malato di mente manipolatore, mi raccomando.
    • Karl Marx scrive:
      Re: Il cambiamento climatico...
      Il cambamento climatico è colpa dei poveri. Bisogna eliminare la povertà, eliminando i poveri, fisicamente.
  • Trombone scrive:
    Un subnormale
    Un subnormale, forse arteriosclerotico, alla guida della nazione più potente del mondo. Cosa può andare storto?
    • xte scrive:
      Re: Un subnormale
      La definizione di nazione più potente del mondo è assai discutibile, alcuni esempi sparsi: - l'Europa è la fucina della tecnologia e democrazia del mondoa qualche europeo, che magari non ha mai realmente messo piede altrove può sembrar strano ma se avete anche solo fatto un giro non superficiale nelle altre "potenze mondiali" ve ne sareste resi conto. USA e Russia sono una decade indietro sul piano ingegneristico e comprano in gran parte tecnologia e in minor parte teste europee. Ovviamente a casa loro o nei loro feudi (come l'Italia) pubblicizzano il contrario in ogni modo, ma se per esempio fate un giro in USA scoprirete che le carte di credito/debito sono quasi tutte ancora a banda magnetica, l'accesso a internet è mediamente inferiore a quello del sud Italia, la burocrazia è soffocante ed inefficiente, la sanità è pessima, le infrastrutture sono carenti dalle fogne alle strade agli acquedotti alle ferrovie ecc. In Russia ancor peggio, dai tempi dell'URSS non sembra ci sia stato un reale progresso tecnico/tecnologico; è aumentato lo sfarzo in poche aree ma di sostanziale non è cambiato nulla.- Gli USA han dalla loro l'esser, insieme alla Russia una potenza continentale e l'aver pochi "confini difficili", questo gli da grandi risorse e "spazio vitale" e da questo deriva la loro (discutibile) potenza militare: non han strateghi o soldati che possan vincere il confronto con l'Europa tutta e persino con la Russia, però ne han tanti e han taaanti materiali dietro che in una guerra pesano.Se non vediamo un po' più accuratamente questo, se non andiamo al di la della pubblicità sarà dura far considerazioni e strategie geopolitiche sensate :-)
      • Ftype scrive:
        Re: Un subnormale
        - Scritto da: xte
        - Gli USA han dalla loro l'esser, insieme alla
        Russia una potenza continentale e l'aver pochi
        "confini difficili", questo gli da grandi risorse
        e "spazio vitale" e da questo deriva la loro
        (discutibile) potenza militare: non han strateghi
        o soldati che possan vincere il confronto con
        l'Europa tutta e persino con la Russia, però ne
        han tanti e han taaanti materiali dietro che in
        una guerra
        pesano.Su questo non sono molto d'accordo, per anni ci sono state sfide nel fare l'arma distruttiva peggiore, il campo militare è sempre stato un vanto di entrambii Paesi, semmai è il contrario, è l'Europa che sta messa peggio in questo settore, USA e Russia hanno sempre avuto una certa familiarità con le armim,come dimostra la storia, l'unica che ne ha molta di meno è l'Europa. Putin è un abile stratega ma ovviamente non vuole passare per il cattivone del mondo, ecco perchè inizialmente cerca sempre di risolvere con la diplomazia.
        • xte scrive:
          Re: Un subnormale
          Se parli di armi nucleari, si sono state inventate in USA, ma da scienziati Italiani e Tedeschi, formatesi nei loro paesi d'origine e a livello di esperimenti la Francia non è messa granché male rispetto a Russia o USA, pur avendo certamente un arsenale più modesto.Del resto se vuoi parlare di hi-tech dell'aerospace&defence: prova a usare come esempi Eurofighter vs Su-35 vs F35, prova a guardare tutti i progetti recenti (ovvero quelli non più fatti da teste europee) degli USA e trovane uno che non sia un fallimento... Per carità "loro" han usato risorse ben più grandi delle "nostre", ma i risultati finali non son granché. Pensa solo che il nucleare "civile" nel mondo l'ha portato la WestingHouse, oggi fallita, e dall'arrivo in Italia la neonata Ansaldo nucleare mandava i suoi ingegneri e persino i suoi saldatori in USA a far le loro centrali. Areva, che di fatto è nata su tecnologie Ansaldo oggi è il leader mondiale...
          • Ftype scrive:
            Re: Un subnormale
            - Scritto da: xte
            Se parli di armi nucleari, si sono state
            inventate in USA, ma da scienziati Italiani e
            Tedeschi, formatesi nei loro paesi d'origine e a
            livello di esperimenti la Francia non è messa
            granché male rispetto a Russia o USA, pur avendo
            certamente un arsenale più
            modesto.Ed è questo il bello degli USA sa attrarre risorse esterne quando ne ha bisogno.
            Del resto se vuoi parlare di hi-tech
            dell'aerospace&defence: prova a usare come esempi
            Eurofighter vs Su-35 vs F35, prova a guardare
            tutti i progetti recenti (ovvero quelli non più
            fatti da teste europee) degli USA e trovane uno
            che non sia un fallimento...Mitico Su-35 ^_^Bello anche il più vecchio ma poderoso Mi-24Kamov Ka-52 :)[yt]t3O801sVuVo[/yt]
          • xte scrive:
            Re: Un subnormale
            Io par l'attrattività degli USA parlerei al passato, oramai la gente ha capito che si vive meglio da noi e non è più attratta, se non per le fasce meno acculturate della popolazione...
          • Bax scrive:
            Re: Un subnormale
            - Scritto da: xte
            Del resto se vuoi parlare di hi-tech
            dell'aerospace&defence: prova a usare come esempi
            Eurofighter vs Su-35 vs F35, prova a guardare
            tutti i progetti recenti (ovvero quelli non più
            fatti da teste europee) degli USANegli F35 c'è stato un grosso investimento da parte degli europei. Il progetto si chiamava Joint Strike Fighter mica per niente. Anche l'Italia ci ha messo un bel po' di suo. Più che altro è un progetto molto ambizioso ed estremamente complesso, mentre a livello concettuale rischia di essere il classico Jack of trades and master of none. Il top dei caccia USA sarebbe l'F-22 comunque, che ha avuto qualche pecca, ma al momento non ha veri rivali. I Su-35 sono la solita roba al risparmio, anche se in quello i sovietici prima e i russi ora bisogna ammettere che hanno del genio e ha performance notevoli. Il top russo ora (o meglio tra poco) è il PAK-FA. A livello tecnologico, in Europa ci sono comunque diverse eccellenze, Italia compresa. Restando in ambito aerospaziale, i moduli logistici della stazione spaziale internazionale erano italiani e il laboratorio Columbus è stato costruito a Torino, da Thales Alenia.
          • xte scrive:
            Re: Un subnormale
            Diciamo che soldi e tecnologie ce le abbiamo messe per non far fallire la Lockheed e fornire componenti che loro non sono in grado di farsi in casa...Il nostro Eurofighter, che pure è stato sviluppato in cooperazione tra vari paesi, solo cooperazione paritaria a differenza dell'F35, vola da tempo senza problemi e risponde ai nostri bisogni mentre l'F35 nonostante tutte le risorse investite è più facile dire cosa fa che cosa non fa. Anche l'Su-35 ha i suoi problemi, però vola e costa meno...E potremo anche metter in campo altri esempio, più di aerospace dove di fatto abbiamo a livello mondiale Ariane, Vega e le vecchie Sojuz... 'Somma gli USA han finito di produrre roba interessante quando han finito di avere tecnici europei a gestire sostanzialmente i loro progetti. Certo, han avuto la capacità di attrarre gente e avere progetti ambiziosi, cosa che noi abbiam perso da tempo e questo ha il suo peso...
      • nognome scrive:
        Re: Un subnormale
        Alcuni settori americani hanno una burocrazia inverosimile, sono d'accordo, ma molti altri no.Oggi aprire un'azienda in italia è un incubo burocratico, fra ufficio iva, ufficio imposte, ufficio registro, inail, inps, comune, asl e per alcuni anche i vigili e i pompieri.Ognuno di questi enti ha una interpretazione differente delle norme a seconda del comune, della provincia (ma non dovevano sparire?) e della regione (e non parliamo di quelle a statuto speciale...); talvolta addirittura opposte; un incubo di arbitrio e di angherie feudali.Aggiungi anche le norme europee che rimodulando quelle nazionali hanno impedito a una buona parte dei disoccupati ultra-quarantenni di rioccuparsi con un lavoro autonomo, inserendo nuovi punti di ingresso più difficili da raggiungere, senza soldi.(alcuni esempi su richiesta per non appesantire il post già bello lungo)Ciliegina sulla torta, le norme cambiano continuamente, creando paralisi, rallentamenti ed errori burocratici, che fanno malissimo all'economia e al benessere delle persone.Per inciso ricordo che più norme ci sono (e l'italia ne ha più di 150.000, un delirio), più devono essere messe in pratica e fatte rispettare, con costi immani che sono uno dei motivi dell'affossamento dell'italia e degli italiani.La 'giustizia' è un inferno infinito, una ingiustizia da rimanere allibiti, con processi-burletta e tempi biblici per derimere qualunque disputa (i motivi, oltre alla diffusissima corruzione di avvocati e giudici, risiede nei problemi di cui sopra).Viceversa negli stati uniti è facilissimo aprire un'attività, se non sei in un'area critica (come i farmaci, l'automotive, il settore militare, per esempio) la burocrazia è in genere minima, le norme discretamente stabili e i punti di ingresso sono accessibili anche a chi non ha molti soldi (le storie di molti immigrati insegnano).La giustizia, a parte alcuni orrori e razzismi assortiti, è veloce e garantisce certezza della pena (che in italia non si sa nemmeno cos'è).
        • nognome scrive:
          Re: Un subnormale
          Per l'incubo di aprire un'azienda, mi sono dimenticato della camera di commercio, da aggiungere a tutti gli altri.Naturalmente, dopo l'apertura dell'azienda, tutti questi enti diventano un carico di mantenimento annuale.L'incubo continua...
        • xte scrive:
          Re: Un subnormale
          Prova a trasferirti in Francia e scoprirai un mondo diverso, non solo hai la stessa semplicità degli USA ad aprire un'attività, ma hai anche lo SMIC a proteggerti (se lavori meno di X al mese non puoi guadagnare (non incassare) se così non è lo stato integra, per gli autonomi sino a due anni di seguito), hai un sistema di giustizia più efficiente dove conta la legge più che l'avvocato super pagato, non hai un sistema fiscale farraginoso più di quello italiano che ti chiede soldi persino se vivi e lavori all'estero (è il motivo per cui molti cittadini USA rinunciano alla cittadinanza quando vivono all'estero) e nessuno può permettersi di trattarti come un criminale a priori stile homeland security... L'Italia è parte dell'Europa ma non è mica il metro di tutti gli altri paesi eh :-)
      • rockroll scrive:
        Re: Un subnormale
        - Scritto da: xte
        La definizione di nazione più potente del mondo è
        assai discutibile, alcuni esempi
        sparsi:
        - l'Europa è la fucina della tecnologia e
        democrazia del
        mondo
        a qualche europeo, che magari non ha mai
        realmente messo piede altrove può sembrar strano
        ma se avete anche solo fatto un giro non
        superficiale nelle altre "potenze mondiali" ve ne
        sareste resi conto. USA e Russia sono una decade
        indietro sul piano ingegneristico e comprano in
        gran parte tecnologia e in minor parte teste
        europee. Ovviamente a casa loro o nei loro feudi
        (come l'Italia) pubblicizzano il contrario in
        ogni modo, ma se per esempio fate un giro in USA
        scoprirete che le carte di credito/debito sono
        quasi tutte ancora a banda magnetica, l'accesso a
        internet è mediamente inferiore a quello del sud
        Italia, la burocrazia è soffocante ed
        inefficiente, la sanità è pessima, le
        infrastrutture sono carenti dalle fogne alle
        strade agli acquedotti alle ferrovie ecc. In
        Russia ancor peggio, dai tempi dell'URSS non
        sembra ci sia stato un reale progresso
        tecnico/tecnologico; è aumentato lo sfarzo in
        poche aree ma di sostanziale non è cambiato
        nulla.

        - Gli USA han dalla loro l'esser, insieme alla
        Russia una potenza continentale e l'aver pochi
        "confini difficili", questo gli da grandi risorse
        e "spazio vitale" e da questo deriva la loro
        (discutibile) potenza militare: non han strateghi
        o soldati che possan vincere il confronto con
        l'Europa tutta e persino con la Russia, però ne
        han tanti e han taaanti materiali dietro che in
        una guerra
        pesano.

        Se non vediamo un po' più accuratamente questo,
        se non andiamo al di la della pubblicità sarà
        dura far considerazioni e strategie geopolitiche
        sensate
        :-)Hai magnificato un'Europa che io non riconosco nei tuoi termini enfatici, ed hai ridotto il paese più potente del mondo (o ex tale, per carità) ad una accozzaglia di incapaci da terzo mondo inferiori in tutto al resto dell'umanità, perdenti sotto ogni punto di vista.Io non sono filoUSA, me nemmeno antiUSA, quello che scrivo è solo per onor di verità, ma forse lo sto dicendo nel covo posto sbagliato.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 03 giugno 2017 13.33-----------------------------------------------------------
        • xte scrive:
          Re: Un subnormale
          Ho dipinto la realtà che vedo, al di la della pubblicità sui media. Sull'Europa, senza andar tanto lontano quanti sanno che in Germania son comuni gli ascensori *senza porte* o i "bar di campagna" senza nessuno dentro, solo cibo, strumenti per prepararselo e prezziario con cestino per i soldi? Quanti sanno cosa sia lo SMIC e l'RSA francesi? Quanti sanno quali siano le potenze elettriche al contatore nel resto d'Europa (e magari restan a guardare increduli gli scaldabagni per monolocali da 7KW o i piani cottura da 11KW), quanti sanno come funzionino le imposte nel resto d'Europa, come funzioni la telefonia ecc?Il grosso problema dell'Italia, come degli USA, è che la gran parte dei rispettivi cittadini gira poco e quel poco che gira non lo guarda altro che con gli occhi del più superficiale dei turisti.
  • Mistral scrive:
    Imprenditore
    Questo coglione sta trattando gli stati uniti come fosse una delle sue fabbriche.
    • rockroll scrive:
      Re: Imprenditore
      - Scritto da: Mistral
      Questo coglione sta trattando gli stati uniti
      come fosse una delle sue
      fabbriche. Si, il pachiderma biondoparruccato è proprio quello che tu hai detto, e si comporta da padrone del mondo senza più esserlo. Non so quanto durerà, se hanno fatto fuori i Kennedy che colpe non ne avevano non mi stupirei. Tu sei l'unico che, in questo covo di antiamericani, ha capito che i veri stronzi sono lui e quella parte marcia delle multinazionali che pretendono di fare i loro comodi e lo hanno sostenuto per continuare a farli. Il popolo americano e la parte sana e benpensante si è apertamente dissociata, anche se i qui presenti non lo vogliono ammettere. Ora il pachiderma che ha usurpato la Casa Bianca (magari con la connivenza attiva di sPutin e suoi addetti operativi) dovrà rendere conto al mondo intero delle sue cazzate e coglionate.
      • 1fa4f275e5f scrive:
        Re: Imprenditore

        Si, il pachiderma biondoparruccato è proprio
        quello che tu hai detto, e si comporta da padrone
        del mondo senza più esserlo. Non so quanto
        durerà, se hanno fatto fuori i Kennedy che colpe
        non ne avevano non mi stupirei.
        Trump non lo tocca nessuno ha troppi amici potenti. Senza l'appoggio della grande finanza e delle corporations americane non sarebbe mai diventato presidente.

        Tu sei l'unico che, in questo covo di
        antiamericani, ha capito che i veri stronzi sono
        lui e quella parte marcia delle multinazionaliE quelli che li votano. Saranno beoti qualunquisti e idioti come quelli che votano FI, lega, Renzi e M5S. Però messi insieme il potere ed i loro servi fanno la maggioranza proprio come in Italia.

        Il popolo americano e la parte sana e benpensante
        si è apertamente dissociata, anche se i qui
        presenti non lo vogliono ammettere.
        Chiagni e fotti.
        Ora il pachiderma che ha usurpato la Casa Bianca
        (magari con la connivenza attiva di sPutin e suoiNon è che se la cazzata la ripeti miliono di volte diventa vera. A truccare le elezioni sono stati degli americani. Putin non ha il potere e il controllo che hanno loro sulle telecomunicazioni.
        • azimut scrive:
          Re: Imprenditore
          - Scritto da: 1fa4f275e5f

          Ora il pachiderma che ha usurpato la Casa
          Bianca

          (magari con la connivenza attiva di sPutin e
          suoi

          Non è che se la cazzata la ripeti miliono di
          volte diventa vera. A truccare le elezioni sono
          stati degli americani. Putin non ha il potere e
          il controllo che hanno loro sulle
          telecomunicazioni.il tuo beniamino ha messo le mani avanti [1], significa che l'FBI ha trovato qualcosa e lo rivelerà a breve.Buon rosicamento.[1] https://arstechnica.com/security/2017/06/putin-patriotic-russian-hackers-may-have-interfered-in-us-election/
          • 31b81ccca3f scrive:
            Re: Imprenditore
            Quando si tratta di raccogliere dati a strascico, analizzare le opinioni ed elaborare strategie efficaci per fare il lavaggio del cervello alla popolazione i Russi non hanno nessuna possibilità contro gli americani. Solo gli idioti credono che siano bastati un paio quattro troll e due hacker per determinare il risultato delle elezioni.La situazione reale è esattamente l'opposto di quello che sembra, sono gli americani che possono influenzare le elezioni americane e Putin lo sa bene, gioca a fare il cattivo per gli americani e fa da sponda alla loro propaganda perchè ha bisogno di loro.
          • Ftype scrive:
            Re: Imprenditore
            - Scritto da: Risposta al commento
            La situazione reale è che c'è un completo inetto
            con problemi mentali alla guida degli USAI predecessori erano dei geni ? Sicuro ?
            e le uniche nazioni che hanno lo stesso peso su scala
            mondiale sono Russia e Cina.Che tra l'altro hanno ottimi rapporti tra di loro.
            Mi sfugge come gli
            USA possano essere contenti della cosa, e come la
            Russia possa esserne
            dispiaciuta.Gli USA hanno sempre avuto manie di grandezza e hanno sempre ficcato il naso nelle questioni altrui per i propri interessi.
          • xte scrive:
            Re: Imprenditore
            Sai il "peso" è elastico, si ingrassa e si dimagrisce, non troppi anni fa la Francia era il paese più potente del mondo e la Germania il secondo, gli USA, pur con la loro mole eran solo un paese tra i meno sviluppati dell'occidente con un esercito assai più modesto di quello francese e tedesco che ricordava vagamente i cowboys... Han "cambiato rotta" stando a guardare noi europei pestarci a sangue e "venendo a dar una mano" all'ultimo, quando tutte le parti era quasi al tappeto per metter lo zampino sulle nostre ricchezze.Oggi gli USA han il loro peso, ma anche qualche problema di deambulazione a causa della ciccia...
          • xte scrive:
            Re: Imprenditore
            Nessuna potenza continentale ha bisogno di altri, solo ha fame di potere, e questo vale per tutti. Il colonialismo l'abbiam inventato noi europei e le invasioni interne all'Africa, al sud America, all'Asia ecc mostran sempre la stessa storia: qualche volta è per risorse, ma in genere è per potere.
          • Ftype scrive:
            Re: Imprenditore
            - Scritto da: xte
            Nessuna potenza continentale ha bisogno di altriappunto...
            solo ha fame di potere, e questo vale per tutti.
            Il colonialismo l'abbiam inventato noi europei e
            le invasioni interne all'Africa, al sud America,
            all'Asia ecc mostran sempre la stessa storia:
            qualche volta è per risorse, ma in genere è per
            potere.Qui chi ha avuto sempre fama di potere è la nazione a stelle e strisce,non è sicuramente un caso che è la nazione che ha preso parte ad un numero impressionante di conflitti in giro per il globo.Sono gli USA che hanno fame di potere e conquista,non di certo la Russia e neanche potrebbe visto i numerosi anni di lavaggio del cervello ad opera dell'America.
          • xte scrive:
            Re: Imprenditore
            Mh, la Russia vuole egemonizzare la federazione post-URSS, anche perché ne ha bisogno politicamente prima ancora che economicamente, gli USA han bisogno di una guerra per risollevare la loro economia...La sola differenza che vedo è che la Russia è più "discreta" e meno pirata degli USA, ma sul piano pratico entrambi desiderano cose di altri pur potendo come potenze continentali viver da sole se si organizzassero...
          • Ftype scrive:
            Re: Imprenditore
            - Scritto da: xte
            Mh, la Russia vuole egemonizzare la federazione
            post-URSS, anche perché ne ha bisogno
            politicamente prima ancora che economicamente,
            gli USA han bisogno di una guerra per risollevare
            la loro
            economia...Ma de che, se neanche ha provato a riprendersi gli ex territori sovietici,di certo non vuole arretrare, come nessuno lo farebbe al suo posto. Politicamente ed economicamente vuole commerciare e fare accordi con altri Paesi, un pò difficile da fare se li occupi,no ? Non ha alcuna mira espansionistica la Russia.
            La sola differenza che vedo è che la Russia è più
            "discreta" e meno pirata degli USA, ma sul piano
            pratico entrambi desiderano cose di altri pur
            potendo come potenze continentali viver da sole
            se si
            organizzassero...No, alla Russia non gli frega una fava di invadere stati europei,non ne ha bisogno .Ti faccio presente che la Russia ha un'estensione territoriale maggiore dell'Europa stessa,non ha bisogno di quanche staterello da annettere, quello che tu dici è quello che vuole far passare gli USA per isolarla, indebolirla e successivamente fargli guerra, questo perchè è sempre stata per lei il peggior nemico che non arretra sulle proprie posizioni, quindi molto scomoda.
          • xte scrive:
            Re: Imprenditore
            Guarda che ci sono tanti tipi di invasione, non necessariamente militari.
          • Ftype scrive:
            Re: Imprenditore
            - Scritto da: xte
            Guarda che ci sono tanti tipi di invasione, non
            necessariamente
            militari.L'arma dell'alta finanza che ha creato il disastro nel 2007 ed ancora oggi lascia degli strascichi è stata usata dagli USA mica dalla Russia.Quello che dici tu avviene per mano degli USA, anche per mezzo di basi NATO americane che dalla Russia.
          • xte scrive:
            Re: Imprenditore
            Da noi certamente, in vari paesi "satelliti" dell'ex URSS la storia è diversa, dall'Ossezia alla Georgia &c. Da noi ovviamente non arrivano praticamente notizie, ne sai qualcosa solo se leggi Limes, Le monde diplomatique ecc ma questo non vuol dire non ci siano.Vabbé che siamo nella società dell'apparenza ma il mondo continua ad essere ancora "sostanza".
          • d1e810d26e1 scrive:
            Re: Imprenditore
            - Scritto da: xte
            Mh, la Russia vuole egemonizzare la federazione
            post-URSS, anche perché ne ha bisogno
            politicamente prima ancora che economicamente,......
            Da noi certamente, in vari paesi "satelliti"
            dell'ex URSS la storia è diversa, dall'Ossezia
            alla Georgia &c.Se metti insieme i territori di Ossezia, Abkhazia, Transnistria, Crimea ed est Ucraina ti viene fuori un'area paragonabile a tre regioni italiane con una popolazione inferiore a quella della Lombardia.C'è una bella differenza tra quello che vorrebbe fare la Russia e quello che può effettivamente fare la Russia. Il patto di Varsavia e l'Unione Sovietica sono finiti da un pezzo.La Russia gioca ancora a fare la sponda agli americani, ma è più un ruolo che è al tempo stesso "oppositore" e subalterno.
          • xte scrive:
            Re: Imprenditore

            Se metti insieme i territori di Se ci metti solo la Georgia, coi suoi 69700km², l'Azerbaigian coi suoi 86600 km², sino ad arrivare al conteso colosso qual'è il Kazakistan con 2.724.902km² che dici? Ocio che l'espansione, come già ho scritto non è solo quella fatta invadendo un territorio con eserciti in armi. E attenzione altresì al fatto che avere vasti territori con poca popolazione non è affatto un minus, per dire il Kazakistan non sarà certo "terra fertile" come la Georgia ma ha un peso strategico e geopolitico enorme.Altresì considera la capacità di influenza su paesi che di fatto han "conosciuto la modernità", nel bene e nel male, con l'URSS, dove quasi tutta la tecnologia in gioco è russa o comunque attraverso la russia passa, dalle auto alle tlc alle raffinerie ai farmaci ecc. Sono aree che certo ricordan bene il "prima i Russi", con scuole ed asili dedicati, ristoranti dedicati ecc (cose nel mondo occidentale poco note) ma che non han concrete alternative non essendo ancora capaci di sostenersi e difendersi autonomamente.
          • fff2e3aa46b scrive:
            Re: Imprenditore
            - Scritto da: xte

            Se metti insieme i territori di
            Se ci metti solo la Georgia, coi suoi
            69700km², l'Azerbaigian coi suoi 86600
            km², sino ad arrivare al conteso colosso
            qual'è il Kazakistan con 2.724.902km² che
            dici? (rotfl)(rotfl)Che in ossequio alla propaganda americana stai costruendo nella tua fantasia il potente spauracchio che non esiste.
          • xte scrive:
            Re: Imprenditore
            Se preferisci vederla così nessun problema, in Russia ci sono stato sia pur poco e un giretto in Asia centrale come turista l'ho fatto quindi qualche idea me la son fatta.
          • Ftype scrive:
            Re: Imprenditore
            - Scritto da: d1e810d26e1
            La Russia gioca ancora a fare la sponda agli
            americani, ma è più un ruolo che è al tempo
            stesso "oppositore" e
            subalterno.Subalterno proprio per niente, è una nazione che se tu la sfidi ti risponde senza mezzi termini e lo può fare perché ha tutte le capacità per farlo.Ha un estensione che è maggiore di tutta l'Europa, dal punto di vista miliare non è seconda a nessuno,è pure una potenza atomica.
          • Ftype scrive:
            Re: Imprenditore
            - Scritto da: xte
            Da noi certamente, in vari paesi "satelliti"
            dell'ex URSS la storia è diversa, dall'Ossezia
            alla Georgia &c. Da noi ovviamente non arrivano
            praticamente notizie, ne sai qualcosa solo se
            leggi Limes, Le monde diplomatique ecc ma questo
            non vuol dire non ci
            siano.Hai detto bene ,tutti Paesi che facevano parte della Russia, l'unico caso che c'è stato è quello della Crimea, ma c'è un perchè, li la Russia ha una base militare ,nonchè posizione strategica e pagava miliardi per tenerla li, ovvio che nessuno stato al mondo avrebbe abbassato la testa e regalata al nemico. In questa zona poi hanno sempre parlato Russo e hanno richiesto la protezione Russa, si sentono Russi e hanno fatto richiesta di annessione alla Russia,non sono stati invasi con i carrarmati.
          • xte scrive:
            Re: Imprenditore
            Non ci capiamo, ho scritto già più di una volta che un'invasione non è necessariamente militare. E non per questo non la si può chiamare invasione.
          • Ftype scrive:
            Re: Imprenditore
            - Scritto da: xte
            Non ci capiamo, ho scritto già più di una volta
            che un'invasione non è necessariamente militare.
            E non per questo non la si può chiamare
            invasione.Sentiamo,quali sarebbero queste forti influenze russe che ritieni invasioni di tipo non militare ? Elenca...
          • xte scrive:
            Re: Imprenditore
            Per esempio i soldi e appoggio dati ai candidati filorussi? Per dire buste di banconote da distribuire ai "soggetti giusti", il cui elenco è aggiustato e arricchito da un certo paese? Fornire consulenti per campagne elettorali? Essere "Il partner" di un paese per la fornitura di quasi tutta la tecnologia che quel paese usa, del gas, del petrolio e derivati e magari anche il principale cliente dei prodotti locali? Scoprire e pubblicare gli "scandali" dei "concorrenti" scomodi? L'elenco è lungo e ovviamente opportunamente opaco per non poter puntare il dito con tangibili prove contro nessuno.Non dimenticare che nel mondo Russo l'organizzazione capillare è sempre stata la chiave politica mentre in quello inglese è da sempre il "trascinamento delle folle", il parlare alla pancia. Non sono "invasioni" queste?
          • Ftype scrive:
            Re: Imprenditore
            - Scritto da: xte
            Per esempio i soldi e appoggio dati ai candidati
            filorussi? Per dire buste di banconote da
            distribuire ai "soggetti giusti", il cui elenco è
            aggiustato e arricchito da un certo paese?
            Fornire consulenti per campagne elettorali?
            Essere "Il partner" di un paese per la fornitura
            di quasi tutta la tecnologia che quel paese usa,
            del gas, del petrolio e derivati e magari anche
            il principale cliente dei prodotti locali?
            Scoprire e pubblicare gli "scandali" dei
            "concorrenti" scomodi? L'elenco è lungo e
            ovviamente opportunamente opaco per non poter
            puntare il dito con tangibili prove contro
            nessuno.

            Non dimenticare che nel mondo Russo
            l'organizzazione capillare è sempre stata la
            chiave politica mentre in quello inglese è da
            sempre il "trascinamento delle folle", il parlare
            alla pancia. Non sono "invasioni"
            queste?Direi di no, se sei lontanto da tutto e dipendi dallo stato accanto è abbastanza normale.
          • xte scrive:
            Re: Imprenditore
            Da tutto cosa? Dalle concentrazioni maggiori di popolazione? Dagli "stati evoluti"? Se anche fosse questa dipendenza è di fatto un'invasione, sia pur non militare.E questo è il primo motivo per cui ogni paese dovrebbe cercare di essere autonomo sul piano dei bisogni.
          • Ftype scrive:
            Re: Imprenditore
            - Scritto da: xte
            Da tutto cosa? Dalle concentrazioni maggiori di
            popolazione? Dagli "stati evoluti"? Se anche
            fosse questa dipendenza è di fatto un'invasione,
            sia pur non
            militare.Se confini con la Russia,anche se non ne fai parte, chi credi ti dia gas e petrolio e tutto quello di cui hai bisogno, gli USA,la Germania, la Francia ?Sono loro a dipendere dalla Russia, non il contrario
            E questo è il primo motivo per cui ogni paese
            dovrebbe cercare di essere autonomo sul piano dei
            bisogni.Questa cosa non potrà mai avvenire,non tutti hanno le stesse risorse,la stessa produzione,ecc
          • xte scrive:
            Re: Imprenditore

            Se confini con la Russia,anche se non ne fai
            parte, chi credi ti dia gas e petrolio e
            tutto quello di cui hai bisognoMah, non saprei, a chi da alla Russia le risorse del caso? Hum, fammi pensare... I russi stessi? E i russi come han fatto? Costruendo nel tempo quel che han oggi?Ora è vero che alcuni paesi nella storia son progrediti ed altri no ma per dire la Russia vuole il Kazakistan per Baykonur, per il petrolio ed il gas, il Kazakistan ha bisogno della Russia per aver macchinari per fare strade, case, acquedotti ecc. Si chiama commercio e sinché questo è "paritario" tutto va bene, quando è capestro perché non hai "concorrenza" o perché in mano a pochi corrotti si chiama dominio e quando questo avviene si chiama invasione anche se non ci sono carri armati e soldati per le strade...Almeno io la vedo così...
          • Ftype scrive:
            Re: Imprenditore
            - Scritto da: xte
            Mah, non saprei, a chi da alla Russia le risorse
            del caso? Hum, fammi pensare... I russi stessi? E
            i russi come han fatto? Costruendo nel tempo quel
            che han
            oggi?La Russia ha un estensione territoriale maggiore dell'Europa
            Ora è vero che alcuni paesi nella storia son
            progrediti ed altri no ma per dire la Russia
            vuole il Kazakistan per Baykonur, per il petrolio
            ed il gasIl gas ce lo ha già di suo,rifornisce mezza Europa.
            il Kazakistan ha bisogno della Russia
            per aver macchinari per fare strade, case,
            acquedotti ecc.Ma non il contrario, questo lo colloca in una posizione sfavorevole a vantaggio della Russia.
            Si chiama commercio e sinché
            questo è "paritario" tutto va bene, quando è
            capestro perché non hai "concorrenza" o perché in
            mano a pochi corrotti si chiama dominio e quando
            questo avviene si chiama invasione anche se non
            ci sono carri armati e soldati per le
            strade...

            Almeno io la vedo così...capestro o corruzione non c'entrano nulla.Ti faccio un esempio, buona parte dell'energia elettrica dell'Italia viene importata da Francia e Svizzera, non è autonoma in questo senso ed è ovvio che si trova in una condizione di dipendenza.Ricordi il blackout del 2003 ?Queste nazioni volendo un giorno possono anche aumentare il prezzo della corrente elettrica erogata, puoi farci qualcosa ?
          • xte scrive:
            Re: Imprenditore

            Queste nazioni volendo un giorno possono anche
            aumentare il prezzo della corrente elettrica
            erogata, puoi farci qualcosa ?Come paese? Certo. Ricordo che Areva è nata su tecnologie Ansaldo: se l'Italia dipende da Francia e Svizzera per acquistare corrente e dalla Russia per la gran parte del gas che usa è una scelta che ha fatto l'Italia non un problema naturale del nostro paese.Aggiungerei che lo stesso vale sul discorso Russia-Kazakistan, l'Italia o la Francia son ben più piccole della Russia eppure siamo tecnologicamente più progrediti e non abbiamo mai dipeso da altri nella storia.Ci sono anche problemi/caratteristiche naturali, per dire la Svizzera è in una eccellente posizione per il suo idroelettrico, il centro-sud Italia e le isole lo sarebbero assai meno, idem, la Russia ha si gas e petrolio, abbastanza per lei ma non per venderne quanto ne vende, per questo lo cerca in Kazakistan e altrove. Ci si muove insomma sviluppando quel che serve o si ritiene serva per migliorare, evolvere. Alcuni fan scelte più azzeccate di altri.
          • Ftype scrive:
            Re: Imprenditore
            - Scritto da: xte
            Come paese? Certo. Ricordo che Areva è nata su
            tecnologie Ansaldo: se l'Italia dipende da
            Francia e Svizzera per acquistare corrente e
            dalla Russia per la gran parte del gas che usa è
            una scelta che ha fatto l'Italia non un problema
            naturale del nostro
            paese.Dal referendum è uscito fuori che non si vogliono,giustamente, nuove centrali nucleari,le rinnovabili come fotovoltaico e deolico sono una piccola parte della fornitura.L'unica cosa che puoi fare è solo acquistarla dagli altri.Un pò come il petrolio, tutti dipendono dal petrolio ma solo pochi sono i grossi produttori.
            Aggiungerei che lo stesso vale sul discorso
            Russia-Kazakistan, l'Italia o la Francia son ben
            più piccole della Russia eppure siamo
            tecnologicamente più progrediti e non abbiamo mai
            dipeso da altri nella
            storia.Più progrediti in cosa ?
            Ci sono anche problemi/caratteristiche naturali,
            per dire la Svizzera è in una eccellente
            posizione per il suo idroelettrico, il centro-sud
            Italia e le isole lo sarebbero assai meno, idem,
            la Russia ha si gas e petrolio, abbastanza per
            lei ma non per venderne quanto ne vende, per
            questo lo cerca in Kazakistan e altrove. Ci si
            muove insomma sviluppando quel che serve o si
            ritiene serva per migliorare, evolvere. Alcuni
            fan scelte più azzeccate di
            altri.Di petrolio forse, ma di gas la Russia ha bacini immensi e ogni tanto ne sbucano di nuovi, ovviamente nessuna di queste risorse sono infinite.
          • d263063dd13 scrive:
            Re: Imprenditore
            - Scritto da: xte
            Nessuna potenza continentale ha bisogno di altri,E come fanno a fare il gioco del poliziotto buono e del poliziotto cattivo?Hai dimeticato di come Stati Uniti e Unione Sovietica dominavano gli altri ai tempi della guerra fredda? Chi non conosce la storia è condannato a ripeterla.
          • Ftype scrive:
            Re: Imprenditore
            - Scritto da: d263063dd13
            Hai dimeticato di come Stati Uniti e Unione
            Sovietica dominavano gli altri ai tempi della
            guerra fredda? Chi non conosce la storia è
            condannato a
            ripeterla.Sicuro di poter parlare al passato ?
          • Ftype scrive:
            Re: Imprenditore
            - Scritto da: azimut
            il tuo beniamino ha messo le mani avanti [1],
            significa che l'FBI ha trovato qualcosa e lo
            rivelerà a
            breve.Si come quando gli USA asserivano che l'Iraq aveva armi di distruzione di massa e c'erano le prove eh...L'FBI o chi per lei può costruire tutte le prove false che vuole, sono anni che cerca un pretesto per isolare la Russia e muovergli guerra, questo perché da sempre è l'unica parte che non riesce a controllare,gli altri sono servetti degli USA, Italia compresa, solo che non ha di fronte un piccolo staterello ;)Quando anche per assurdo fosse provata la responsabilità di alcuni hacker russi li devi collegare al governo e la vedo difficile,come vedo improbabile una loro estradizione, gli USA stanno giocando una partita molto pericolosa...
          • collione scrive:
            Re: Imprenditore
            - Scritto da: Ftype
            vedo improbabile una loro estradizione, gli USA
            stanno giocando una partita molto
            pericolosa......per i popoli di questo pianetavoglio dire, le bombe cadranno sulle nostre teste e i militari russi nonchè una parte crescente dell'establishmet politico, ormai considerano apertamente il first strike nucleare, soprattutto se gli ukronazi e/o gli USA dovessero invadere il Donbass o la Crimeasecondo i loro analisti, missili USA piazzati in tali territori renderebbero indifendibile la Russia, pertanto uno scenario del genere vedrebbe la reazione nucleare russa solo che bisogna spiegarlo ai troll come azimut che pure loro saranno inceneriti ( se gli va bene )
          • Ftype scrive:
            Re: Imprenditore
            - Scritto da: collione
            ...per i popoli di questo pianetaDio non voglia,in confronto la disputa con la Corea del nord sarebbe una sciocchezza.
            voglio dire, le bombe cadranno sulle nostre teste
            e i militari russi nonchè una parte crescente
            dell'establishmet politico, ormai considerano
            apertamente il first strike nucleare, soprattutto
            se gli ukronazi e/o gli USA dovessero invadere il
            Donbass o la
            CrimeaSarebbe un suicidio,in Crimea la Russia ha basi militari,nonchè posizione strategica,la gente del luogo si sente Russa e ha richiesto protezione dalla Russia, in caso d'invasione sono cavoli e non di certo per la Russia che reagirà assai duramente.
            secondo i loro analisti, missili USA piazzati in
            tali territori renderebbero indifendibile la
            Russia, pertanto uno scenario del genere vedrebbe
            la reazione nucleare russaSo che hanno fatto traslocare lungo il confine anche numerose truppe americane, e la Russia non dovrebbe cogliere questo segnale come una minaccia ?Guarda che simpatico questo cipollino :Dhttp://www.difesaonline.it/mondo-militare/il-cremlino-punta-sui-cyborg-ma-fedor-non-sar%C3%A0-il-terminator-russo
          • collione scrive:
            Re: Imprenditore
            ennesima fake news, visto che Putin quelle cose non le ha dettenon ha mai sostenuto che ci sia una legione di patrioti russi che hanno hackerato le elezioni ( che poi significherebbe? cioè cosa avrebbero fatto in pratica? la Clinton sappiamo che riempiva bus di gente e li portava a votare democratico )
        • rockroll scrive:
          Re: Imprenditore
          - Scritto da: 1fa4f275e5f

          Si, il pachiderma biondoparruccato è proprio

          quello che tu hai detto, e si comporta da
          padrone

          del mondo senza più esserlo. Non so quanto

          durerà, se hanno fatto fuori i Kennedy che
          colpe

          non ne avevano non mi stupirei.




          Trump non lo tocca nessuno ha troppi amici
          potenti. Senza l'appoggio della grande finanza e
          delle corporations americane non sarebbe mai
          diventato
          presidente.




          Tu sei l'unico che, in questo covo di

          antiamericani, ha capito che i veri stronzi
          sono

          lui e quella parte marcia delle
          multinazionali

          E quelli che li votano.
          Saranno beoti qualunquisti e idioti come quelli
          che votano FI, lega, Renzi e M5S. Però messi
          insieme il potere ed i loro servi fanno la
          maggioranza proprio come in
          Italia.




          Il popolo americano e la parte sana e
          benpensante

          si è apertamente dissociata, anche se i qui

          presenti non lo vogliono ammettere.



          Chiagni e fotti.


          Ora il pachiderma che ha usurpato la Casa
          Bianca

          (magari con la connivenza attiva di sPutin e
          suoi

          Non è che se la cazzata la ripeti miliono di
          volte diventa vera. A truccare le elezioni sono
          stati degli americani. Putin non ha il potere e
          il controllo che hanno loro sulle
          telecomunicazioni.Non è che l'attribuire "milioni di volte" il chiagni e fotti al popolo americano renda il concetto più convincente. Se volessimo credere a questo concetto totalmente amorale dovremmo pensare che tutto il popolo tedesco sarebbe stato d'accordo col suo dittatore a sterminare gli Ebrei ed impossessarsi dei loro beni. Ti pare, col senno di poi, che tutti i tedeschi erano dei mostri di quel calibro? Tutti siamo informati che il "popolo americano" oltre che le Corporazion di cui parla l'articolo si stanno ribellando o quanto meno dissociando al " climagate ", negarlo è insostenibile, a meno di ammettere che tutta l'informazione in regime di democrazia sia totalmente falsa, Internet compresa, che è la più manipolabile. Anzitutto, circa il Russiagate , ho premesso "magari", cioè ho espresso il mio dubbio in merito. Il termina Russiagate non l'ho inventato io; vedremo cosa ne pensa l'FBI. Ah, già, ma l'FBI manipola le prove, magari come nel caso delle armi di distruzione di massa di Saddam? Beh, vedi, dove almeno in teoria vige la democrazia la verità alla fine viene a galla, altro che occultamento prove (e cadaveri) e propaganda di regime come in certi paesi comunisti o appunto sotto regime... Diciamo che l'influenza del gerarca sovietico e suoi compari può essere stata limitate o anche ininfluente (se ininfluente può essere orientare l'opimione pubblica), ma di sicuro menipolazione dei risultati c'è stata, a tuo parere da parte degli americani stessi. Accettiamola come ipotesi, che fino a prova contraria non vale più della mia.
      • Ftype scrive:
        Re: Imprenditore
        - Scritto da: rockroll
        Si, il pachiderma biondoparruccato è proprio
        quello che tu hai detto, e si comporta da padrone
        del mondo senza più esserlo. Non so quanto
        durerà, se hanno fatto fuori i Kennedy che colpe
        non ne avevano non mi stupirei.Bush non si comportava come padrone del mondo ? Obama ?Farlo fuori ? Aa massimo lo destituiscono ma non ci spererei tanto...La "colpa" dei Kennedy è che si erano messi contro i potenti dell'epoca...
        Tu sei l'unico che, in questo covo di
        antiamericani, ha capito che i veri stronzi sono
        lui e quella parte marcia delle multinazionali
        che pretendono di fare i loro comodi e lo hanno
        sostenuto per continuare a farli. Ed è quella l'America...
        Il popolo americano e la parte sana e benpensante
        si è apertamente dissociata, anche se i qui
        presenti non lo vogliono ammettere.Il popolo americano è un popolo di gonzi, tutti che si eccitano alla frase "L'america sarà grande un'altra volta" ,patetici...
        Ora il pachiderma che ha usurpato la Casa Bianca
        (magari con la connivenza attiva di sPutin e suoi
        addetti operativi) dovrà rendere conto al mondo
        intero delle sue cazzate e
        coglionate.ha usurpato ? Ha vinto le elezioni non ha mica fatto un colpo di stato, l'alternativa era la Clinton ? Moglie di un altro ex presidente e amica di Wall street ? Ah si,molto meglio...Veramente credi alla panzana dell'influenza di Putin nelle elezioni ? :D
      • Bax scrive:
        Re: Imprenditore
        - Scritto da: rockroll
        Non so quanto
        durerà, se hanno fatto fuori i Kennedy che colpe
        non ne avevano non mi stupirei.Figurati, ci manca solo S. Trump martire da New York
        Il popolo americano e la parte sana e benpensante
        si è apertamente dissociata, anche se i qui
        presenti non lo vogliono ammettere.Il popolo americano non esiste, sono un mare di popoli, di etnie e culture diverse. Per quanto ne dica Trump e soci, se si togliessero gli immigrati dagli USA, resterebbero solo i Sioux e gli altri nativi americani. Un sacco di gente detesta Trump e non si rassegna ancora all'idea che il malato di mente sia il loro presidente. Altra gente invece continua a dire che tutto sommato è meglio lui. Perfino qualche pollo in Italia.
        Ora il pachiderma che ha usurpato la Casa Bianca
        (magari con la connivenza attiva di sPutin e suoi
        addetti operativi) dovrà rendere conto al mondo
        intero delle sue cazzate e
        coglionate.Usurpato no: è stato eletto dagli americani. Non ci sono stati neanche i brogli, per quanto entrambe le parti ne abbiano farneticato: le verifiche non ne hanno trovati. Putin ci avrà messo lo zampino e sarà anche diabolicamente scaltro, ma non sopravvalutiamolo mettendolo su un podio tale: bisogna anche dire che i democratici hanno sottovalutato la situazione (anche i repubblicani del resto, che non si aspettavano di venire davvero rappresentati da Trump), non si sono resi conto del populismo emergente, hanno pensato di fare i soliti giochi di sempre, hanno fatto un sacco di cavolate, ma piuttosto che ammetterlo fanno leva sulla solita russofobia e la cultura sempliciona di buoni vs cattivi e additano Puntin e la Russia, come causa unica di ogni male. Siamo più o meno ai livelli della dialettica a base di "stati canaglia", "impero del male", "asse del male"...
    • xte scrive:
      Re: Imprenditore
      Gli USA sono un paese corporativo dove le "grandi famiglie" comandano e lo Stato è solo uno strumento nelle loro mani, non han mai sviluppato il background democratico Europeo.Nessuna guerra USA, nessuna legge USA, nessuna presa di posizione USA è stata mai fatta per i cittadini USA ma sempre per l'interesse di una piccola parte di essi. E infatti tutt'ora la gran massa dei cittadini USA stà in fondo alla classifica del benessere occidentale.
  • 1384ec9eb00 scrive:
    risposte
    Una mossa che, neanche a dirlo, non piace quasi a nessuno - soprattutto negli USA Sicuro che non gli piace? Per me si chiama chiagni e fotti.Però un messaggio di risposta potremmo mandarglielo. Il più grande ispiratore delle politiche della destra americana da Bush a Trump ha una catena di distributori di benzina qui in Italia.Poi ci sono le sigarette, le bibite, i fast food e un bel po' di alimentari di marche americane nei nostri supermercati. Ma ancora di più valgono tutti i detersivi, i saponi e pure i prodotti cosmetici. Dopodichè ci sono i marchi di moda e abbigliamento sportivo.Ci vorrebbe un bel taglio a tutte queste spese.
    • iL fUDDARO VERO scrive:
      Re: risposte
      - Scritto da: 1384ec9eb00
      Una mossa che, neanche a dirlo, non piace
      quasi a nessuno - soprattutto negli
      USA

      Sicuro che non gli piace? Per me si chiama
      chiagni e
      fotti.

      Però un messaggio di risposta potremmo
      mandarglielo. Il più grande ispiratore delle
      politiche della destra americana da Bush a Trump
      ha una catena di distributori di benzina qui in
      Italia.
      Poi ci sono le sigarette, le bibite, i fast food
      e un bel po' di alimentari di marche americane
      nei nostri supermercati. Ma ancora di più valgono
      tutti i detersivi, i saponi e pure i prodotti
      cosmetici. Dopodichè ci sono i marchi di moda e
      abbigliamento
      sportivo.

      Ci vorrebbe un bel taglio a tutte queste spese.Si aspetta e spera, con questo popolino di imbecilli!
      • sfundaro scrive:
        Re: risposte


        Si aspetta e spera, con questo popolino di
        imbecilli!Quando poi ci sono i servi come te che dicono che non vale la pena di fare niente gli americani e la casta comandano.
  • xte scrive:
    Mah ma ma....
    Ma scusate quando mai gli USA han rispettato accordi simili pur avendoli firmati? Potrei dire che rigettarli sia far la stessa cosa di sempre con meno ipocrisia...A parte ciò sapete che sogno è se gli USA si isolano? Visto che noi Europei non vogliamo sganciarci si sgancian loro, ma facciamogli ponti d'oro (e tanto nel retrobottega prepariamo le forche (caudine) per i loro vassalli nei nostri lidi)...
    • ... scrive:
      Re: Mah ma ma....
      [img]BSicdkl3JVk[/img]
      • xte scrive:
        Re: Mah ma ma....
        Collegamento rotto...
        • iL fUDDARO VERO scrive:
          Re: Mah ma ma....
          - Scritto da: xte
          Collegamento rotto...Tre ... puntini che è tutto un dire. Un'altro che dovrebbe isolarsi da solo, sucate volevo dire impiccarsi da solo!
          • il fuddaro quello intelligen te scrive:
            Re: Mah ma ma....
            - Scritto da: iL fUDDARO VERO
            - Scritto da: xte

            Collegamento rotto...

            Tre ... puntini che è tutto un dire. Un'altro che
            dovrebbe isolarsi da solo, sucateMa suca tu, stronzo!
          • 3 puntini sulle i scrive:
            Re: Mah ma ma....
            - Scritto da: iL fUDDARO VERO
            - Scritto da: xte

            Collegamento rotto...

            Tre ... puntini che è tutto un dire. <b
            Un'altro </b
            che
            dovrebbe isolarsi da solo, <b
            sucate </b
            volevo dire
            impiccarsi da
            solo!Avete visto: il <i
            Trepuntini </i
            , che non sa inserire le immagini, e il <i
            Fuddaro Vero Bue e Analfabeta </i
            , che dà del cornuto all'asino.
  • Ftype scrive:
    Inquinamento
    Gli USA , nazione arrogante e con tanto di spocchia ,devono sempre far vedere il "think different", si comporta come se abitasse su un altro pianeta.Potrebbe anche prendersi il solo inquinamento della propria terra, peccato che quello atmosferico da lei prodotta non si ferma nei suoi confini ma viaggia per il mondo,un pò come dire "inquino quanto mi pare,sono affari vostri,ce lo possiamo permettere"Trump per essere votato ha dovuto promettere mari e monti e ora deve ricambiare il favore, in particolare per il settore petrolifero e idustriale.Il disaccordo dei big è solo una farsa, non dovendosi adeguare potranno inquinare quanto gli pare, quindi avranno meno costi da affrontare, poi da che pulpito, si sta spingendo al massimo sull'obsolescenza programmata, quello non aggiunge inquinamento ?L'avesse fatto la Russia una cosa del genere apriti cielo, per gli USA ,uno sbuffettino sulla spalla.Comunque è ridicolo anche quell'accordo di Parigi, ci vuole un taglio molto più corposo per ridurre l'inquinamento, un pò come su superano le soglie delle polveri sottili in una grande città e per un solo giorno a settimana c'è lo stop dei veicoli, poi negli altri 6 giorni si può inquinare quanto si vuole.
    • Il Fuddaro Quello vero scrive:
      Re: Inquinamento
      - Scritto da: Ftype
      Gli USA , nazione arrogante e con tanto di
      spocchia ,devono sempre far vedere il "think
      different", si comporta come se abitasse su un
      altro
      pianeta.Pianeta dei ricchi.

      L'avesse fatto la Russia una cosa del genere
      apriti cielo, per gli USA ,uno sbuffettino sulla
      spalla.La Russia sono i cattivoni, non dimenticamocelo!Scusate ma stanotte proprio non riesco a dormire... maledetta vecchiaia.
    • azimut scrive:
      Re: Inquinamento
      - Scritto da: Ftype
      L'avesse fatto la Russia una cosa del genere
      apriti cielo, per gli USA ,uno sbuffettino sulla
      spalla.intanto quel coglione di Putin mette le mani avanti sull'hacking delle elezioni USA e questo smentisce te e gli altri putiniani di questo forum di dementi.
      • Risposta al commento scrive:
        Re: Inquinamento
        - Scritto da: azimut
        forum di dementiIntanto anche questa verità è venuta a galla... ah no aspetta, questa era confermata da tempo.
      • Ftype scrive:
        Re: Inquinamento
        - Scritto da: azimut
        intanto quel coglione di Putin mette le mani
        avanti sull'hacking delle elezioni USA e questo
        smentisce te e gli altri putiniani di questo
        forum di
        dementi.Ma tu veramente credi a questa panzana ?Cosa gliene doveva fregare a Putin di chi vinceva visto che è dall'altra parte del mondo ?Ti ricordo che chi gioca a fare il poliziotto del mondo è l'America non certo la Russia,semmai quest'ultima è quella che gli si mette sempre di traverso e se ha qualcosa da dire non usa mezzi termini.
        • Risposta al commento scrive:
          Re: Inquinamento
          - Scritto da: Ftype
          Ma tu veramente credi a questa panzana ?

          Cosa gliene doveva fregare a Putin di chi vinceva
          visto che è dall'altra parte del mondo
          ?LOL! Ah beh se è "dall'altra parte del mondo"... Hai proprio un'idea chiara della politica internazionale, tu.
          • Ftype scrive:
            Re: Inquinamento
            - Scritto da: Risposta al commento
            LOL! Ah beh se è "dall'altra parte del mondo"...
            Hai proprio un'idea chiara della politica
            internazionale,
            tu.La Russia se ne sbatte della politica internazionale, esattamente come fanno gli USA, visto che con Obama era ai ferri corti di certo la speranza era di non ritrovarsi al tavolo con un'altra testa calda, ma da qui a dire che ogni cosa che succede negli USA è colpa della Russia ce ne passa,questi si che è vero complotto da 2 soldi.Se è come dici tu la "temibile" macchina americana può essere controllata con una certa facilità, per gli americani un colpo abbastanza duro sapere che sono alla mercè di chiunque.
        • xte scrive:
          Re: Inquinamento
          Oh ben, gli frega eccome! Al di la di ogni considerazione su ingerenze o meno (che peraltro vi sono da parte di ogni paese verso ogni altro, da sempre) se gli USA si sparano nei testicoli da soli, si autoisolano per la Russia significa poter subentrare a loro nel ruolo "teorico/formale" di prima potenza mondiale visto che l'Europa da sola proprio non pare voler andare.
          • Ftype scrive:
            Re: Inquinamento
            - Scritto da: xte
            Oh ben, gli frega eccome! Al di la di ogni
            considerazione su ingerenze o meno (che peraltro
            vi sono da parte di ogni paese verso ogni altro,
            da sempre) se gli USA si sparano nei testicoli da
            soli, si autoisolano per la Russia significa
            poter subentrare a loro nel ruolo
            "teorico/formale" di prima potenza mondiale visto
            che l'Europa da sola proprio non pare voler
            andare.Un conto è approfittarsi di un passo falso del nemico, un altro è dire che sei direttamente responsabile perchè hai manomesso il risultato perchè ti faceva comodo.Un pò come in una gara di F1 ,se sei secondo e mancano pochi giri alla fine della gara e chi è in testa ha un guasto e si ferma sicuramente ti fa piacere perchè sarai tu a vincere, ma da qui a dire che sei andato nei box dell'avversario per manomettere la sua auto e vincere è molto diverso.Alla Russia non gli interessa una fava di prendere il posto degli arroganti americani e fare loro il poliziotto del mondo, certamente gli interessa non perdere quello che hanno già.
          • Zack scrive:
            Re: Inquinamento
            - Scritto da: Ftype
            Alla Russia non gli interessa una fava di
            prendere il posto degli arroganti americani e
            fare loro il poliziotto del mondo, certamente gli
            interessa non perdere quello che hanno già.Guarda che la gola di potere non è mai sazia e consolidare la prorpia posizione a discapito degli usa (e viceversa) è e sarà sembre un buon incentivo per farsi i razzi degli altri
          • Ftype scrive:
            Re: Inquinamento
            - Scritto da: Zack
            Guarda che la gola di potere non è mai sazia e
            consolidare la prorpia posizione a discapito
            degli usa (e viceversa) è e sarà sembre un buon
            incentivo per farsi i razzi degli
            altriQui chi ha avuto sempre brama di conquiste e potere e chi si è sempre intromesso in questioni che non li riguardava minimamente son sempre stati gli USA, non la Russia che di certo non è una santa ma si limita a difendere i suoi territori ed interessi.
          • Zack scrive:
            Re: Inquinamento
            - Scritto da: Ftype
            Qui chi ha avuto sempre brama di conquiste e
            potere e chi si è sempre intromesso in questioni
            che non li riguardava minimamente son sempre
            stati gli USA, non la Russia che di certo non è
            una santa ma si limita a difendere i suoi
            territori ed interessi.Mi sa che i suoi territori siano: tutta l'Europa e poi avanti ;-)
          • Ftype scrive:
            Re: Inquinamento
            - Scritto da: Zack
            Mi sa che i suoi territori siano: tutta l'Europa
            e poi avanti
            ;-)Ah davvero ?ti risulta che la Russia abbia occupato qualche stato Europeo ?Ti risulta che la Russia abbia qualcosa che si avvicina alle basi NATO sparse per il mondo come gli USA ?
          • Zack scrive:
            Re: Inquinamento
            - Scritto da: Ftype
            Ah davvero ?
            ti risulta che la Russia abbia occupato qualche
            stato Europeo?Direi proprio di si, Polonia, Cecenia? Non mi dire che sono stati non in Europa ...
            Ti risulta che la Russia abbia qualcosa che si
            avvicina alle basi NATO sparse per il mondo come
            gli USA?Le basi NATO non sono solo USA, ok è solo facciata e possimo dicuterne, ma ... ricordi Cuba?
          • Ftype scrive:
            Re: Inquinamento
            - Scritto da: Zack
            Direi proprio di si, Polonia, Cecenia? Non mi
            dire che sono stati non in Europa
            ...Quando avrebbero invaso di recente la Polonia ?La Cecenia fa parte della Russia...
            Le basi NATO non sono solo USA, ok è solo
            facciata e possimo dicuterne, ma ... ricordi
            Cuba?Esatto sono di facciata visto che chi tira le fila sono gli USA,non solo ma questi si muovono sempre su pressione USA.Cosa c'entra Cuba ?Cuba non è mai stata invasa dalla Russia, anzi ci fu un'operazione degli USA per spodestare il presidente che falli, in seguito ci fu un embargo totale sempre ad opera americana , essendo stata isolata fu Cuba che si avvicinò alla Russia, l'unica che l'appoggiava.
          • Zack scrive:
            Re: Inquinamento
            - Scritto da: Ftype
            Quando avrebbero invaso di recente la Polonia?Non ho detto di recente, ho detto invaso
            La Cecenia fa parte della Russia...Perché la Russia non permette che sis tacchi ...
            Cosa c'entra Cuba ?
            Cuba non è mai stata invasa dalla Russia, anzi ciInvasione militare no, ma non dimentichiamoci i missiliNon ci sono solo invasioni militari con guerre, ve ne sono anche di più subdole e meno evidentiFaccio un <b
            ESEMPIO </b
            semplice semplice:arrivano sempre più migranti da <b
            XYZ </b
            in Italia.Costruiscono comunità non integrate ma sempre più imposrtanti.Iniziano ad avere un partito.Iniziano ad occupare posizioni politiche. (la coerenza del voto tra di loro è alta).Raggiungono la maggioranza e fanno un governo.Noi si continua a combattere tra destra sinistra e centro e vari rivoletti.Partono referendum abrogativi e vincono (non sono tantissimi, ma gli italiani preferiscono andare al mare ;) )Promulgano leggi a loro misura.Noi si continua a beghinare.Modificano la costituzione, noi ci accorgiamo del problema (forse) ma nel frattempo è troppo tardi :)Questo è un esempio di invasione, ma pensa solo a quelli che hanno in mano le industrie, i debiti di uno stato ecc. Non occorre invadere fisicamente, possono cmq decidere cosa fare e "noi" subire.Saranno fantasie, ma non credo così impossibili
          • Ftype scrive:
            Re: Inquinamento
            - Scritto da: Zack
            Perché la Russia non permette che sis tacchi ...L'UK permette alla Scozia di staccarsi ?Ti ricordi quando la Lega nord voleva la secessione ? :D
            Invasione militare no, ma non dimentichiamoci i
            missili
            Non ci sono solo invasioni militari con guerre,
            ve ne sono anche di più subdole e meno
            evidentiNon dimentichiamoci delle innumerevoli basi americane sparse per il mondo, Italia compresa, ci sono anche basi russe,vero ?
            Faccio un <b
            ESEMPIO </b
            semplice
            semplice:
            arrivano sempre più migranti da <b
            XYZ
            </b
            in
            Italia.Forse perchè è una dei pochi stati che accoglie tutti ,sarà per puro altruismo ?
            Costruiscono comunità non integrate ma sempre più
            imposrtanti.Come in Italia ?
            Iniziano ad avere un partito.
            Iniziano ad occupare posizioni politiche. (la
            coerenza del voto tra di loro è
            alta).E quindi ?
            Raggiungono la maggioranza e fanno un governo.
            Noi si continua a combattere tra destra sinistra
            e centro e vari
            rivoletti.Destra e sinistra non esistono più, è tutta roba di facciata.
            Partono referendum abrogativi e vincono (non sono
            tantissimi, ma gli italiani preferiscono andare
            al mare ;)
            )
            Promulgano leggi a loro misura.
            Noi si continua a beghinare.
            Modificano la costituzione, noi ci accorgiamo del
            problema (forse) ma nel frattempo è troppo tardi
            :)
            Questo è un esempio di invasione, ma pensa solo a
            quelli che hanno in mano le industrie, i debiti
            di uno stato ecc. Non occorre invadere
            fisicamente, possono cmq decidere cosa fare e
            "noi"
            subire.
            Saranno fantasie, ma non credo così impossibiliSono fantasie :)
          • Zack scrive:
            Re: Inquinamento
            - Scritto da: FtypeE non dimenticare l'invasione "economica" :-)
          • Ftype scrive:
            Re: Inquinamento
            - Scritto da: Zack
            - Scritto da: Ftype
            E non dimenticare l'invasione "economica" :-)Da parte della Russia ? O_O
          • Zack scrive:
            Re: Inquinamento
            - Scritto da: Ftype
            - Scritto da: Zack

            - Scritto da: Ftype

            E non dimenticare l'invasione "economica" :-)

            Da parte della Russia ? O_OGià, spesso non ce ne rendiamo conto ma i Russi come Cinesi "investono" anche un questa nazione e acquistano anche nostri "debiti" :(
          • Ftype scrive:
            Re: Inquinamento
            - Scritto da: Zack
            Già, spesso non ce ne rendiamo conto ma i Russi
            come Cinesi "investono" anche un questa nazione e
            acquistano anche nostri "debiti"
            :(E secondo te è più stupido uno stato che mette i propri debiti sul mercato o chi glieli compra ?Una buona parte del debito USA è in mano ai cinesi...
        • ... scrive:
          Re: Inquinamento
          - Scritto da: Ftype
          - Scritto da: azimut

          intanto quel coglione di Putin mette le mani

          avanti sull'hacking delle elezioni USA e
          questo

          smentisce te e gli altri putiniani di questo

          forum di

          dementi.

          Ma tu veramente credi a questa panzana ?
          E fin qui "potresti" anche avere ragione , ma dire ...
          Cosa gliene doveva fregare a Putin di chi vinceva
          visto che è dall'altra parte del mondo
          ?... vuol dire non capirne proprio un cazzo di politica ed equilibri internazionali. Non é una lacuna , parli proprio come chi sa ZERO.
          • Ftype scrive:
            Re: Inquinamento
            - Scritto da: ...
            ... vuol dire non capirne proprio un cazzo di
            politica ed equilibri internazionali. Non é una
            lacuna , parli proprio come chi sa
            ZERO.Vuol dire essere realistici, stai parlando della Russia non del Belgio che non conta una fava a livello internazionale, in pratica è un mondo a se e non ha bisogno di permessi ne dell'America ne di questa Europa decadente.Sei tu a sapere ZERO infatti, questi mezzucci appartengono agli USA non alla Russia, lei ti dice le cose in faccia e non è di certo una nazione che si fa intimidire tanto è vero che oltre alle parole nessuno osa mettersi contro di lei,sarebbe un suicidio sicuro,gli basta già chiudere i rubinetti del gas e mezza Europa si ritroverebbe al ghiaccio d'inverno,tra l'altro è una potenza nucleare e come alleato ha anche la Cina, un altro big...Dal punto di vista militare poi non ne parliamo,spazzerebbe via tutta l'Europa in pochi giorni se solo lo volesse.
          • ... scrive:
            Re: Inquinamento
            - Scritto da: Ftype
            - Scritto da: ...


            ... vuol dire non capirne proprio un cazzo di

            politica ed equilibri internazionali. Non é
            una

            lacuna , parli proprio come chi sa

            ZERO.

            Vuol dire essere realistici, stai parlando della
            Russia non del Belgio che non conta una fava a
            livello internazionale, in pratica è un mondo a
            se e non ha bisogno di permessi ne dell'America
            ne di questa Europa
            decadente.

            Sei tu a sapere ZERO infatti, questi mezzucci
            appartengono agli USA non alla Russia, lei ti
            dice le cose in faccia e non è di certo una
            nazione che si fa intimidire tanto è vero che
            oltre alle parole nessuno osa mettersi contro di
            lei,sarebbe un suicidio sicuro,gli basta già
            chiudere i rubinetti del gas e mezza Europa si
            ritroverebbe al ghiaccio d'inverno,tra l'altro è
            una potenza nucleare e come alleato ha anche la
            Cina, un altro
            big...

            Dal punto di vista militare poi non ne
            parliamo,spazzerebbe via tutta l'Europa in pochi
            giorni se solo lo
            volesse.Ci ho provato ma se preferisci continuare a renderti ridicolo ... continua pure la strada che hai intrapreso perché é quella giusta.
          • Ftype scrive:
            Re: Inquinamento
            - Scritto da: ...
            Ci ho provato ma se preferisci continuare a
            renderti ridicolo ... continua pure la strada che
            hai intrapreso perché é quella
            giusta.Tranquillo sei tu che ti rendi ridicolo come al solito ;)
      • collione scrive:
        Re: Inquinamento
        - Scritto da: azimut
        intanto quel coglione di Putin mette le mani
        avanti sull'hacking delle elezioni USA e questo
        smentisce te e gli altri putiniani di questo
        forum di
        dementi.ma chi te l'ha raccontata questa panzana?ecco quello che ha detto Putin a riguardo http://www.foxnews.com/world/2017/06/02/vladimir-putin-fights-election-tampering-accusations-with-his-own-shots-at-us.html
        • collione scrive:
          Re: Inquinamento
          ah giusto per farti capire quanto sei credulone ( o troll o magari entrambe le cose ) https://www.youtube.com/watch?v=s0cH4oxYkgocome la mettiamo? i servizi segreti francesi hanno detto che l'hacking durante le elezioni francesi non è assolutamente riconducibile alla Russiae poi dai del coglione agli altri, magari guardati allo specchio che ne trovi uno bello grosso
    • xte scrive:
      Re: Inquinamento
      Mh, che il comparto IT USA sia sostanzialmente anti-Trump mi pare assodato, la produzione hw è sostanzialmente tutta altrove quindi la questione inquinare per abbassare i costi industriali non gli interessa mentre le crisi dell'acqua in California, il fatto che nella maggior parte degli USA non si possa bere l'acqua del rubinetto (a meno di non esser proprio disperati), si abbiano continui problemi climatici in gran parte del paese, aggravati dallo sviluppo sociale puramente speculativo pesa. Senza contare il fatto che oggi gli USA non importano quasi più teste Europee e se l'Europa finalmente si stacca loro son fregati. Non saprebbero come competere, le teste degli emergenti che importano non sono tecnicamente competitive e loro stessi non possono con le loro scuole competere con l'Europa.
      • Ftype scrive:
        Re: Inquinamento
        - Scritto da: xte
        Mh, che il comparto IT USA sia sostanzialmente
        anti-Trump mi pare assodatoTutta scena...
        la produzione hw è
        sostanzialmente tutta altrove quindi la questione
        inquinare per abbassare i costi industriali non
        gli interessa mentre le crisi dell'acqua in
        CaliforniaMa se vogliono far rientrare la produzione in loco gli interessa eccome.
        il fatto che nella maggior parte
        degli USA non si possa bere l'acqua del rubinetto
        (a meno di non esser proprio disperati)Inquinamento la soggezione della nazione alle multinazionali che inquinano come nulla fosse, per loro la precedenza è fare affari non importa sulle spalle di chi o quali siano le conseguenze.
        si abbiano continui problemi climatici in gran parte
        del paese, aggravati dallo sviluppo sociale
        puramente speculativo pesa. Senza contare il
        fatto che oggi gli USA non importano quasi più
        teste Europee e se l'Europa finalmente si stacca
        loro son fregati. Non saprebbero come competere,
        le teste degli emergenti che importano non sono
        tecnicamente competitive e loro stessi non
        possono con le loro scuole competere con
        l'Europa.Ti ricordo come le università più prestigiose siano dislocate in USA e UK, tanto che la gente che conta in Europa e vuole avere una carriera di sicuro successo va a studiare li e anche la ricerca li intravedono il potenziale e ti danno i fondi se sei una persona brillante, sai quanti medici,ingegneri,ricercatori,ecc si sono fatti un nome e in Italia erano considerati nessuno ?L'arma della finanza e la crisi del 2007 è partita da loro e ha influenzato tutta Europa e non solo, ora dovresti chiederti perchè non avviene il contrario...
        • Zack scrive:
          Re: Inquinamento
          - Scritto da: Ftype
          Ma se vogliono far rientrare la produzione in
          loco gli interessa eccome.Desiderare non rende tutto automatico. Anche noi vorremmo pagar meno tasse e vivere in una nazione meno di m...a, purtroppo non è così facile
          Ti ricordo come le università più prestigiose
          siano dislocate in USA e UK, tanto che la gente
          che conta in Europa e vuole avere una carriera di
          sicuro successo va a studiare li e anche la
          ricerca li intravedono il potenziale e ti danno i
          fondi se sei una persona brillante, sai quanti
          medici,ingegneri,ricercatori,ecc si sono fatti un
          nome e in Italia erano considerati nessuno?Certo dopo aver studiato in Italia, non posso dire niente su UK, ma le uni usa non sono tutte stratosferiche
          • Ftype scrive:
            Re: Inquinamento
            - Scritto da: Zack
            Desiderare non rende tutto automatico. Anche noi
            vorremmo pagar meno tasse e vivere in una nazione
            meno di m...a, purtroppo non è così facilePuoi sempre emigrare...
            Certo dopo aver studiato in Italia, non posso
            dire niente su UK, ma le uni usa non sono tutte
            stratosfericheInfatti non ho detto che lo sono tutte, ma converrai con me che presentarsi ad un'azienda con una laurea presa ad Harvard, Yale, MIT, ecc è molto diverso che farlo con una presa a Roma o Milano,indovina un pò chi sceglieranno senza pensarci 2 volte...
          • Zack scrive:
            Re: Inquinamento
            - Scritto da: Ftype
            Puoi sempre emigrare...Vero, avessi potuto l'avrei fatto, adesso che posso è troppo tardi :-)

            Infatti non ho detto che lo sono tutte, ma
            converrai con me che presentarsi ad un'azienda
            con una laurea presa ad Harvard, Yale, MIT, ecc è
            molto diverso che farlo con una presa a Roma o
            Milano,indovina un pò chi sceglieranno senza
            pensarci 2 volte...Su quella di Roma non ho dubbi, su quella presa a Torino o Milano possiamo discutere (non me ne vogliano le altre facoltà che non conosco).
          • Ftype scrive:
            Re: Inquinamento
            - Scritto da: Zack
            Vero, avessi potuto l'avrei fatto, adesso che
            posso è troppo tardi
            :-)Dai sei rimasto per combattere, che altruista :D
            Su quella di Roma non ho dubbi, su quella presa a
            Torino o Milano possiamo discutere (non me ne
            vogliano le altre facoltà che non
            conosco).Draghi è laureato alla Sapienza di Roma e sai benissimo che ruolo ricopre ora...
          • Zack scrive:
            Re: Inquinamento
            - Scritto da: Ftype
            Dai sei rimasto per combattere, che altruista :D:D decisamente no, un motivo più "assistenziale", però l'idea che hai suggerimento mi piace, se non ti secca l'addotto (rotfl)
            Draghi è laureato alla Sapienza di Roma e sai
            benissimo che ruolo ricopre ora...Mi hai costretto a fare una ricerca, non sapevo si fosse laureato alla Sapienza, cmq si è anche specializzato al MIT ;) alla fine una laurea italiana non basta e una al MIT neanche :D
          • Ftype scrive:
            Re: Inquinamento
            - Scritto da: Zack
            :D decisamente no, un motivo più "assistenziale",
            però l'idea che hai suggerimento mi piace, se non
            ti secca l'addotto
            (rotfl)Sei un addotto eh :D
            Mi hai costretto a fare una ricerca, non sapevo
            si fosse laureato alla Sapienza, cmq si è anche
            specializzato al MIT ;) alla fine una laurea
            italiana non basta e una al MIT neanche
            :DIo costringo :D , da notare che lui al tempo non credeva nella moneta unica :D
          • xte scrive:
            Re: Inquinamento
            Il 90% delle innovazioni tecnologiche è europeo (Russia inclusa), dagli USA arriva la pubblicità, tipo che l'F35 è un gran aereo anche se non può quasi volare, che lo Zumwalt è un eccellente incrociatore, se riesce a non scuffiare appena il mare comincia a muoversi un po' ecc. Ripeto tu vedi Facebook, Amazon, Google, ... non le tecnologice che ci son dietro e chi le ha fatte.
          • Ftype scrive:
            Re: Inquinamento
            - Scritto da: xte
            Il 90% delle innovazioni tecnologiche è europeo
            (Russia inclusa), dagli USA arriva la pubblicità,
            tipo che l'F35 è un gran aereo anche se non può
            quasi volare, che lo Zumwalt è un eccellente
            incrociatore, se riesce a non scuffiare appena il
            mare comincia a muoversi un po' ecc. Ripeto tu
            vedi Facebook, Amazon, Google, ... non le
            tecnologice che ci son dietro e chi le ha
            fatte.L'F35 lo sanno tutti che son stati dei gran flop, che stanno più a terra che in volo, e anche quando sono a terra costano parecchio in manutenzione e correzione di problemi.Le aziende che citi non fanno parte in modo assoluto alla tecnologia, ma sono quelle aziende americane che ormai hanno una diffusione globale e sono partite dagli USA.
          • xte scrive:
            Re: Inquinamento
            Allora cosa fa parte per te dalla "tecnologia"?
          • Ftype scrive:
            Re: Inquinamento
            - Scritto da: xte
            Allora cosa fa parte per te dalla "tecnologia"?Micron è americana, così come Texas Istruments, Fairchild, National Semiconductor, Motorola, ecc , in campo informatico ce ne sono tante di aziende americane oltre quelle note, Patrioct, WD, Corsair,Kingston ,Mushkin, DELL, HP, IBM,ecc in campo software ancora peggio...Per la Francia ricodo Thomson e la franco-italiana ST microelectronics, la tedesca Siemens e qualcun'altra il resto o è giapponense, coreana o cinese.
        • Ftype scrive:
          Re: Inquinamento
          - Scritto da: xte
          Mi sa che non conosci granché questi settori.Tanto da poterlo affermare ;)
          Più influenti può darsi, quanto ai risultati ti
          sei guardato in
          giro?Lascia perdere i risultati,quando ricopri certi ruoli non sei libero di fare quello che ti pare ma ti mostrano la strada che devi percorrere se non vuoi che la tua carriera finisca precocemente.
          Si, quello che un certo paese pubblicizza come
          eccellenza mondiale, poco importa che risultati
          effettivamente ottenga. Come quelle stesse
          agenzie che valutano se stesse. Gli USA sono
          maestri a lodarsi, ma sai le lodi non sono la
          realtà.No ,lo è veramente.
          Si, basta non ti preoccupi di avere l'acqua del
          pozzo in ville lussuose perché manca
          l'acquedotto, non avere proprio acqua causa
          siccità, essere arrestato perché avevi una
          bottiglia di qualche liquore non fasciata in un
          sacchetto in mano, ovviamente esser fuori dagli
          incendi ecc. Ho degli amici che vivono li,
          amministrativi di un certo livello del settore
          assicurativo, so come si vive realmente
          li.Se hai tanti soldi da avere quelle ville lussuose in quegli stati il resto è fuffa.

          O come i numerosi attentati subiti
          Quelli che son serviti a prolungare lo stato di
          emergenza altrimenti non prorogabile? Quelli che,
          tolte le vittime, non han arrecato danno alcuno
          alla Francia al punto che son passato da Nizza il
          giorno dopo il famoso camion e a parte un po' di
          fiori c'era la gente a far jogging come sempre?E questo dovrebbe essere una sicurezza, oppure una certa superficialità nel gestire la cosa ?
          Questo senza parlare delle polemiche di una certa
          poliziotta mobbizzata per non aver affermato
          sottoscritto una certa versione ufficiale o sulle
          foto del camion col parabrezza crivellato tranne
          che nell'area dell'autista, senza un colpo al
          motore o alle ruote ecc?Si ok, c'erano cose strane anche in quello ,ma le vittime erano reali.
          Bé se vogliamo fare un
          paragone pensa alle torri gemelle, e magari anche
          li alle curiosità avvenute quel giorno, alcune
          molto strombazzate, altre meno tipo gli amici di
          cui sopra che li si trovavano e si son salvati
          poiché quel giorno, per la prima volta in tanti
          anni, i taxi eran tutti in sciopero (evento assai
          raro) e la metro non andava per un non meglio
          specificato
          guasto...quello delle torri gemelle è stata una copertura, persino gli ingegneri gli hanno dato contro sulla causa della caduta, ma la grande America ha detto "E' così e basta,fine della storia!"
          In effetti il mio stato sarebbe l'Italia, potrò
          avere la cittadinanza francese solo tra 2 anni,
          se non cambiano la legge e ho scelto di mia
          spontanea volontà (per fortuna ho potuto) di
          venire in Francia, non è che ci son capitato per
          caso
          eh.No, il tuo stato è quello dove attualmente vivi.
          Curioso, vediamo solo qualche esempio terra
          terra: negli USA la maggior parte delle carte di
          credito/debito è ancora a banda magnetica, e ci
          son un mucchio di polemiche su come sia complesso
          implementare l'EMV (che, guarda caso è europeo)Questo non dice proprio nulla, persino in Europa ci sono carte e bancomat che hanno come seconda opzione la banda magnetica.PUoi usare anche una tecnologia vecchia se non hai grossi problemi,inoltre tutti gli esercizi dovrebbero spendere per i nuovi.Da quando gli standard Europei e americani hanno mai coinciso e sono compatibili tra loro di default ?
          andiamo poi sul corrente: i flussi turistici
          sostanzialmente del mondo intero sono gestiti da
          una singola azienda, chiamata Amadeus, che
          indovina un po' è qui al technopole.Che diamine c'entrano ora i flussi turistici ?
          Andiamo oltre: passiamo all'hi-tech, sai qual'è il primo
          compratore di tecnologia europea? Se guardi
          Eurostat https://goo.gl/6yKLny scopri che sono
          gli USA, se poi guardi l'export di tecnologia USA
          bé scopri che fuori dal piping non c'è export
          verso paesi occidentali, solo verso emergenti. Ti
          dice niente? Sai che solo due anni fa la NASA era
          preoccupata perché dietro alle sanzioni scambiate
          con la Russia non potevano più importare l'RD-180
          (motore a reazione) per il loro Atlas III e
          avevan paura di doversi rivolgere a noi per
          metter in orbita i loro
          satelliti?Intel,AMD, Nvidia, Micron e le numerose aziende che lavorano nel campo elettronico di componenti sono quasi tutte americane.
          Magari tutti vediamo Google, Amazon, eBay, ma
          quanti sanno cosa c'è dietro e quali teste ci
          sono dietro tecnologie critiche per tutti noi ma
          non pubblicizzate così
          smaccatamente?Intanto sono aziende americane capaci d'influenzare il resto del mondo e stranamente non succede il contrario.

          Benestante con una disoccupazione al 10% ?
          Documentati su SMIC ed RSA. In sintesi
          super-sintetica lo SMIC è il reddito minimo per
          chi lavora o ha perso il lavoro, se guadagni meno
          di quello, che tu sia dipendente o autonomo lo
          stato integra, per gli autonomi sino a due anni
          consecutivi. È quel che permette di non aver
          campagne e paesotti sparsi spopolati e morti come
          accade in Italia. L'RSA è la garanzia di ultima
          istanza per tutti, fancazzisti cronici inclusi,
          sono sui 500/mese, trasporti e comunicazioni
          gratuite, sanità gratuita per tutto ciò che non è
          voluttuario, ovvero copre le otturazioni ma non
          lo sbiancamento dei denti, copre occhiali e
          montature da vista ma non lenti a contatto
          colorate ecc. Ci sarà anche disoccupazione, ma
          non c'è gente sotto i ponti come accade invece in
          USA.Il tasso di disoccupazione è quello, poche storie, non è che per la Francia devo adottare parametri diversi dagli altri così fa comodo a te.

          Di nessuno dei 2.
          Non hai scelta: personalmente ho scelto la
          Francia (dopo aver provato e tornato deluso dalla
          Svezia), ma un consiglio: prova veramente, non
          solo per sentito dire, scoprirai cose
          probabilmente
          sorprendenti.Ho avuto amici che abitavano in Francia, a contratto non rinnovato se la sono vista davvero brutta e si sono trasferiti in Germania.Ho anche amici in Svezia, anche li non credere, il lavoro lo devi cercare con il lanternino,oltre al clima polare.
          • xte scrive:
            Re: Inquinamento
            Guarda, per cercare di riassumere rispondo così: gli amici che ho in USA vivono in una villa di 3 piani con un discreto terreno intorno, in compenso pur essendo in un quartiere lussuoso, non han altro che acqua di pozzo e han la fossa mancando le fogne, la loro casa è enorme ma tanto malfatta che se tiri un pugno su un muro passi dall'altra parte. La colazione preferita dei loro figli e un bicchiere di latte ed uno di cola con dei "croissant" grossi come un dito che si gonfiano nel microonde sino ad assumere una forma e dimensione "normale". Vedila come vuoi, per me questo ha un solo nome: volere e non potere. Uno stato sottosviluppato per gli standard occidentali, privo di infrastrutture, privo di un "tessuto civile" degno di questo nome con una gran puzza sotto il naso.Negli USA hai formalmente meno tasse ma tra assicurazioni varie e spese d'ogni sorta hai "tasse" di fatto più alte che in Italia (ove sono un po' più alte che in Francia e in rapporto ai servizi decisamente più alte), non hai alcuna tutela ed una burocrazia soffocante che si fa paravento con "finte" libertà e scene di facciata (tipo il rimborso IVA in contanti all'aeroporto se esibisci uno scontrino).In Francia hai un paese con una burocrazia complessa ma che funziona, vai in un ufficio ed esci con la risposta, non hai complicazioni strane, le tasse, che tu sia autonomo o dipendente di arrivano a casa/mail e devi solo confermare o correggere attività, passività e proprietà, i conti li fa lo stato e si paga per bonifico o con un talloncino in banca. La sanità è coperta più o meno come in Italia e non hai appuntamenti dopo mesi&c. Hai infrastrutture ben sviluppate ed un servizio "universale" in ogni angolo del paese. Gli unici problemi si han da quei 4 gatti che rifiutano di integrarsi in un sistema che ti garantisco ti accoglie stra-bene, già solo a livello di popolazione. Il tasso di disoccupazione? Sai io guardo più un'altro aspetto: se sei disoccupato negli USA sei sotto i ponti, se sei disoccupato in Francia fai comunque una vita dignitosa. La differenza è questa: un paese che fa dell'egoismo e della competizione la sua "costituzione" ed un altro che fa degli ideali della Rivoluzione un bel modo di vivere.Sai qual'è il vero problema? Che noi europei dopo esserci scannati per mezzo secolo ci siamo fatti schiavi di "potenze" terze al punto da non riuscire a riconoscere ciò che siamo. Il silicio dell'Intel o i componenti dei nostri computers indovina dove e chi li fabbrica? Perché gli USA influenzano l'Europa?
            Ho avuto amici che abitavano in Francia, a contratto non
            rinnovato se la sono vista davvero bruttaNon so a che titolo fossero in Francia ma se erano residenti per i primi 6 mesi avevano lo SMIC (quest'anno 1480,27/mese) poi se proprio non avevano altro sarebbero stati sotto RSA (~500/mese + vari servizi gratuiti) e gli avrebbero proposto vari lavori. Quindi o non eran residenti o non han voluto usare gli strumenti di questo paese. Poi certo, se eran abituati a retribuzioni ben più alte ed han avuto offerte migliori altrove nulla da dire, ma non sei mai a terra. In Italia lo sei diciamo abbastanza, negli USA lo sei completamente.In Svezia posso dirti che non è più quella di tanti anni fa, è comunque un mondo più accogliente del mondo inglese e ha livelli di servizio assai superiori, vicini alla Francia, vicini all'Italia.
          • Ftype scrive:
            Re: Inquinamento
            - Scritto da: xte
            Guarda, per cercare di riassumere rispondo così:
            gli amici che ho in USA vivono in una villa di 3
            piani con un discreto terreno intorno, in
            compenso pur essendo in un quartiere lussuoso,
            non han altro che acqua di pozzo e han la fossa
            mancando le fogne, la loro casa è enorme ma tanto
            malfatta che se tiri un pugno su un muro passi
            dall'altra parte. La colazione preferita dei loro
            figli e un bicchiere di latte ed uno di cola con
            dei "croissant" grossi come un dito che si
            gonfiano nel microonde sino ad assumere una forma
            e dimensione "normale". Vedila come vuoi, per me
            questo ha un solo nome: volere e non potere. Uno
            stato sottosviluppato per gli standard
            occidentali, privo di infrastrutture, privo di un
            "tessuto civile" degno di questo nome con una
            gran puzza sotto il
            naso.Il loro stile di vita,il problema dell'obesità (visto che mangiano appunto molte schifezze) è noto a tutti, non è una novità.
            Negli USA hai formalmente meno tasse ma tra
            assicurazioni varie e spese d'ogni sorta hai
            "tasse" di fatto più alte che in Italia (ove sono
            un po' più alte che in Francia e in rapporto ai
            servizi decisamente più alte), non hai alcuna
            tutela ed una burocrazia soffocante che si fa
            paravento con "finte" libertà e scene di facciata
            (tipo il rimborso IVA in contanti all'aeroporto
            se esibisci uno
            scontrino).In America tutto è a pagamento, ci sarà un motivo per cui da semrpe hanno avuto stipendi più alti degli altri.E' comunque una nazione dove se hai buone idee (e a volte neanche tanto) hai possibilità di realizzarti, molti italiani che a metà del secolo scorso si sono rifatti una vita li ,ovviamente a prezzo di un cospicuo sacrificio ma non sono più ritornati.Dal punto di vista elgale invece è un salasso, se non hai tanti soldi da permetterti un ottimo avvocato finisci dentro per niente.
            In Francia hai un paese con una burocrazia
            complessa ma che funziona, vai in un ufficio ed
            esci con la risposta, non hai complicazioni
            strane, le tasse, che tu sia autonomo o
            dipendente di arrivano a casa/mail e devi solo
            confermare o correggere attività, passività e
            proprietà, i conti li fa lo stato e si paga per
            bonifico o con un talloncino in banca.Una cosa del genere accade anche in Germania
            La sanità è coperta più o meno come in Italia e non hai
            appuntamenti dopo mesi&c. Hai infrastrutture ben
            sviluppate ed un servizio "universale" in ogni
            angolo del paese. Gli unici problemi si han da
            quei 4 gatti che rifiutano di integrarsi in un
            sistema che ti garantisco ti accoglie stra-bene,
            già solo a livello di popolazione. Il tasso di
            disoccupazione? Sai io guardo più un'altro
            aspetto: se sei disoccupato negli USA sei sotto i
            ponti, se sei disoccupato in Francia fai comunque
            una vita dignitosa. La differenza è questa: un
            paese che fa dell'egoismo e della competizione la
            sua "costituzione" ed un altro che fa degli
            ideali della Rivoluzione un bel modo di
            vivere.Se non lavori,ovunque nel mondo, finisci sotto i ponti.Sicuramente gli USA sono molto egoisti e spingono per la competizione,ma guarda che queste cose stanno prendendo piede anche in Europa.Comunque se negli USA si stesse così male dovrebbe esserci un'invasione di cittadini americani in Europa, ti risulta ?
            Sai qual'è il vero problema? Che noi europei dopo
            esserci scannati per mezzo secolo ci siamo fatti
            schiavi di "potenze" terze al punto da non
            riuscire a riconoscere ciò che siamo. Il silicio
            dell'Intel o i componenti dei nostri computers
            indovina dove e chi li fabbrica? Perché gli USA
            influenzano
            l'Europa?Gli europei si stanno ancora scannando e tentanto ancora di farsi le scarpe a vinceda, solo che prima lo facevano con le armi, oggi si fa con la finanza, con le banche, con accordi tra 2 big per poi penalizzare i Paesi del sud Europa,eccGli USA influenzano l'Europa per tanti motivi, il primo è il controllo, poi ci sta l'eterno debito (che credo non si estinguerà mai) che hanno salvato dall'invasione nazista (prendndo il loro posto ovviamente sebbene con tecniche diverse e più subodle), per lo stesso motivo gli Europei sono stati convinti che solo gli USA sono i buoni e gli altri sono cattivi, in primis la Russia che per loro rappresenta un enorme ostacolo ai propri progetti scellerati. Ci sta anche il fatto che gli Europei non sono un popolo combattivo ed è facilmente manovrabile.
          • xte scrive:
            Re: Inquinamento

            Quindi in Francia non ci sono i senzatetto ?Ci possono essere soggetti che non essendo mai diventati residenti non sono coperti dai servizi dello stato e ci può anche essere qualche caso curioso di gente che ha scelto una vita "particolare", ma di Francesi o comunque regolarmente residenti in Francia sotto i ponti per necessità non ce ne sono.Non è un paese ideale, certamente ma è già piuttosto distante dall'Italia, e almeno un ordine di grandezza più civile degli USA, stando ai nostri canoni europei...
            Bisogna vedere cosa intendi per vita dignitosaUna casa popolare o comunque altro alloggio non proprio formato galera, un po' di argent de poche per comprare da mangiare, da vestirsi ecc, assistenza sanitaria per tutto ciò che serve, trasporti e comunicazioni. Per quel che abbiamo noi tutti umani contemporanei è qualcosa di assimilabile a "dignitoso". Come denaro sei poco sotto i 500/mese, l'alloggio è fornito dallo stato insieme ad una carta con cui pagare trasporti, sanità ecc gestita dallo stato, hai offerte di lavoro proposte dai centri per l'impiego ecc. 'Somma non è che puoi vivere sulle spalle della società e pretendere una villa con piscina no?
            Dai su qui ci stai mettendo del tuo....Non proprio, tempo fa mi sentii dire da un manager USA che la mia nota circa le possibilità di sistemare un po' una certa infrastruttura non erano gradite perché il mio compito era solo una consulenza su un certo prodotto. Non fa certo statistica ma diciamo che per il poco che ho visto i comparti stagni italici sono libere praterie al confronto. In Francia hai magari qualche bipede "nervoso" ma in media, anche in aziende grandi, si è persone come e più che in Svezia, negli USA sei un robot malfunzionante e rompiscatole. Sulla burocrazia pensa solo all'assurdo di dover dichiarare di non aver partecipato agli "atti di sedizione nazisti contro gli ebrei" fregandosene della data di nascita e che non hai intenzione di commettere atti contrari alle leggi USA, terroristici in particolare, nel loro territorio... L'hai mai visto il terrorista che dichiara di esserlo, prima dell'attentato? E magari ti dice pure dove...
            Hai travisato alla grande, il debito era inteso
            come debito di riconoscenza verso gli USAScusa. Comunque anche sulla riconoscenza ho qualche dubbio: chi ha approfittato della prima guerra mondiale per metter piede in Europa, ovviamente dopo che l'Europa s'era (certo per sua volontà) dissanguata per bene? Chi nei negoziati postbellici della prima guerra mondiale ha gettato le basi per la seconda? E nella seconda ha scelto opportune strategie per farsi pregare e demolire per bene l'Europa con un lastricato di bombe?Noi abbiamo le nostre responsabilità, ma gli USA non sono il gendarme buono ne lo son mai stati...
            Il "scusa per il disturbo" è una frase di circostanzaD'accordo, però c'è, accompagnato anche da grazie quando gli dai i documenti, in Italia c'è, anche se in misura minore, negli USA non c'è del tutto, anzi. E in Russia penso sia abbastanza simile agli USA...
          • Ftype scrive:
            Re: Inquinamento
            - Scritto da: xte
            Una casa popolare o comunque altro alloggio non
            proprio formato galera, un po' di argent de poche
            per comprare da mangiare, da vestirsi ecc,
            assistenza sanitaria per tutto ciò che serve,
            trasporti e comunicazioni. Per quel che abbiamo
            noi tutti umani contemporanei è qualcosa di
            assimilabile a "dignitoso". Come denaro sei poco
            sotto i 500/mese, l'alloggio è fornito dallo
            stato insieme ad una carta con cui pagare
            trasporti, sanità ecc gestita dallo stato, hai
            offerte di lavoro proposte dai centri per
            l'impiego ecc. 'Somma non è che puoi vivere sulle
            spalle della società e pretendere una villa con
            piscina
            no?La casa popolare dipende dove stai,non è detto che ci rientri.

            Hai travisato alla grande, il debito era
            inteso

            come debito di riconoscenza verso gli USA
            Scusa. Comunque anche sulla riconoscenza ho
            qualche dubbio: chi ha approfittato della prima
            guerra mondiale per metter piede in Europa,
            ovviamente dopo che l'Europa s'era (certo per sua
            volontà) dissanguata per bene? Chi nei negoziati
            postbellici della prima guerra mondiale ha
            gettato le basi per la seconda? E nella seconda
            ha scelto opportune strategie per farsi pregare e
            demolire per bene l'Europa con un lastricato di
            bombe?Se per questo al tempo le banche americane finanziavano anche le opere di Hitler, un controsenso...
            Noi abbiamo le nostre responsabilità, ma gli USA
            non sono il gendarme buono ne lo son mai
            stati...Mai pensato, anzi sono quelli che mettono continuamente zizzanniain giro per il mondo a provocare guerre.
            D'accordo, però c'è, accompagnato anche da grazie
            quando gli dai i documenti, in Italia c'è, anche
            se in misura minore, negli USA non c'è del tutto,
            anzi. E in Russia penso sia abbastanza simile
            agli
            USA...In Italia ti chiedono i documenti perchè appari sospetto e in certe occasioni fanno anche gli arroganti forti del fatto che indossano una divisa e quindi intoccabili.In Francia non è che siano proprio un esempio di rettitudine eh, ti ricordi di questo ?http://www.today.it/mondo/giovane-manganello-ano-arresto-polizia-parigi.html
        • Zack scrive:
          Re: Inquinamento
          - Scritto da: collione
          quegli accordi erano e sono solo una gran presa
          per i fondelli, qualcuno suppone per raggiungere
          ben altri obiettivi rispetto alla "salvezza della
          terra"hai una vaga idea di quali siano?
          fermo restando che i cicli climatici esistono, le
          glaciazioni ci sono già state ( e all'epoca non
          c'era CO2 prodotto dagli umani ), idem per
          periodi di surriscaldamentoCerto e anceh l'uomo non esisteva o almeno non a tale "concentrazione"
          magari cominciare a considerare ( e studiare )
          l'impianto dei cicli cosmici sull'ecosistema
          terrestre, ci porterebbe a qualche risultato
          maggiormente apprezzabileCerto, ma se poi scopriamo che la colpa è nostra, magari è meglio non farci trovare con le brache calate. Sarebbe auspicabile non agire all'italiana cioè prendere provvedimenti quando è troppo tardi.
          • Ftype scrive:
            Re: Inquinamento
            - Scritto da: Zack
            hai una vaga idea di quali siano?Sarete tutti cancellati !!! @^
            Certo, ma se poi scopriamo che la colpa è nostra,
            magari è meglio non farci trovare con le brache
            calate. Sarebbe auspicabile non agire
            all'italiana cioè prendere provvedimenti quando
            è troppo
            tardi.Ma certo che la colpa è la nostra, ci sono i negazionisti che dicono che le attività dell'uomo non c'entrano nulla con quanto succede :D ... caso strano sono pro industrie, pro finanza,ecc
Chiudi i commenti