Palermo, dissequestrati i siti di Gem Television

GoingTelevision e GemTelevision possono tornare ad operare come richiesto dall'azienda che nei giorni scorsi se li era visti sequestrare. I legali: una vicenda che dimostra le contraddizioni che pesano sul diritto d'autore all'italiana

Roma – GoingTelevision.com e GemTelevision.net mentre scriviamo risultano ancora sotto sequestro,ma al più presto saranno nuovamente accessibili a tutti gli utenti Internet. Il Tribunale del Riesame di Palermo ha infatti accolto il ricorso di Gem Television e ordinato il dissequestro dei due spazi web sottoposti nelle scorse settimane a sequestro preventivo per una presunta violazione delle leggi sul diritto d’autore.

Un dissequestro dovuto, spiegano i legali che si sono occupati della vicenda, visto che quei siti “non hanno mai contenuto opere tutelate dal diritto d’autore”. Perché allora sono stati sequestrati? Molto si deve evidentemente alle innumerevoli incertezze che pesano sul diritto d’autore in Italia , dovute a normative che continuano a non essere chiare, affastellate le une sulle altre e condizionate da una giurisprudenza tutt’altro che coerente.

Lo dicono a Punto Informatico gli stessi avvocati, Stefano Ricci del Foro di Milano e Mario Caputo di quello di Palermo: “Ovviamente siamo molto soddisfatti che il Tribunale abbia accolto le ragioni del sig. Cucolo (il titolare di Gem Television, ndr.) e questo dimostra come, ancora una volta,la normativa sul diritto d’autore sia estremamente complessa, di difficile interpretazione ed ancorata a presupposti continuamente messi in discussione dall’evoluzione delle nuove tecnologie. Una norma, tanto più se di carattere penale, deve essere chiara, altrimenti provoca interpretazioni giurisprudenziali contrastanti e disorientamento negli operatori del settore”.

Una situazione che i lettori di Punto Informatico conoscono bene, che continua a produrre danni e sulla quale molti esperti da lungo tempo richiamano l’attenzione del legislatore.

PI ha anche potuto raccogliere una dichiarazione proprio di Gabriele Cucolo, pioniere del settore della distribuzione digitale in Italia, che ha ribadito ancora una volta di non avere “alcuna remora nello scusarmi pubblicamente con gli utenti e le associazioni di categoria per i contenuti protetti che erano reperibili su rifletto e riflettotv. Ero convinto, in base ad un precedente giurisprudenziale del Tribunale di Milano, che il mio comportamento fosse legittimo”. Il riferimento è alla vicenda di RiflettoTV , che non è però direttamente coinvolta in quest’ultima questione. Lo sottolinea proprio Cucolo: “Mi sono immediatamente ribellato, però, al sequestro degli altri due siti che non contenevano contenuti protetti e sono molto soddisfatto per il provvedimento del Tribunale di Palermo”.

Cucolo ha anche spiegato a Punto Informatico di aver “fiducia, come già detto sin dall’inizio, che sarà possibile far luce su tutti gli aspetti di questa vicenda che ha danneggiato me e la mia società”. “Sono disponibile – ha anche specificato – ad instaurare un dialogo con le associazioni di categoria anche attraverso i mie stessi canali di comunicazione, dialogo volto anche a sensibilizzare tutti gli operatori sull’esigenza di una semplificazione della normativa di settore. È importante fare chiarezza, tanto più in un settore economico strategico e fortemente innovativo”.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • sasuke scrive:
    andate all'estero, l'ho provato!
    Dove: tutto il nord europa, francia, spagna, svizzera. USA, Australia, JP sono il massimo ma non è necessarioStipendi: ALMENO doppi su costi della vita anche più bassi di quello italiano. Senza contare che una casa al centro di Amsterdam costa un terzo rispetto a RomaQualità del lavoro: solo i più BRAVI (e non anziani, amici di, ecc..) vanno avanti e ci vanno di frettaQualità della vita: quasi ovunque molto migliore rispetto all'italia. Cibo e mare esclusi.Come trovare lavoro all'estero: Cacciatori di teste e semplicemente monster anche per ruoli da quadro.Lingua: in molti posti si lavora in inglese, ma imparare una qualunque lingua è un prezzo piuttosto basso da pagare pensando agli altri vantaggi.Esperienza personale: 3 anni all'Aja in Olanda. Semplicemente fantastica: da analista sviluppatore a team leader a project manager in 3 anni.Buona fortuna!
  • deluso scrive:
    Vorrei le vostre opinioni
    L'impressione che mi sono fatto io, un po' pessimista e la esprimo in modo esagerato per rendere l'idea, è che quei soldi che girano fra le imprese girano senza che si sappia il perché e che alla fine dei lavoratori non gliene frega niente a nessuno. Basta trovare qualche neo-laureato anche inesperto ma che costi poco e chi lavora da più anni ha meno motivazioni, forse perché conosce certi meccanismi, è meno disposto a farsi sfruttare e se non è un genio è solo un peso. Più che essere squali o tonni la questione è: sei "amico" di qualcuno o no? Se hai Santi da qualche parte puoi fare lo squalo, il tonno, il pescecane, il pescepalla, quello che vuoi, diversamente ti attacchi. E io mi attacco. Non mi piacciono le porcate. La gente lo capisce, e resto un perdente. E non sono neppure un genio.
    • Mi scoccio di loggare scrive:
      Re: Vorrei le vostre opinioni
      Se hai santi, puoi lavorare nelle grosse aziende come responsabile o comunque avrai alle tue dipendenze almeno 1 tecnico.Se non hai santi e vuoi farti sfruttare, puoi lavorare nelle grosse aziende come tecnico sotto qualche raccomandato.Se non hai santi e non vuoi farti sfruttare, puoi lavorare in qualche piccola/media azienda, ma qui contano moltissimo le tue skill ed il tuo istinto commerciale.Se non hai santi, non vuoi farti sfruttare e non hai skill...al mondo ci sono migliaia di lavori che si possono fare.Comunque ti puoi consolare pensando che mentre il programmatore si distrugge il cervello a trovare soluzioni impossibili per uno stipendio mensile di 1200 euro al mese ( se va bene ), ci sono persone che guadagnano 1200 euro in 30 minuti, andando a rubare la pensione a vecchietti fuori alle poste ad esempio...Insomma...in Italia, il lavoro del programmatore, è quello che ti offre un po' di comodità in piu', ma a CARISSIMO prezzo.
      • deluso scrive:
        Re: Vorrei le vostre opinioni
        Mentre l'avere o non avere santi può essere considerata una variabile booleana, non vedo booleane lo skill e al limite neanche il voler farsi sfruttare.
  • luca scrive:
    ba...
    siamo in Italia nulla mi meraviglia + che schifo...qua neanche sulla rete c'è un filo di coraggio e onestà...
  • exe scrive:
    Gli altri? Si f*tt*no
    Spronare è positivo, ma non in questo caso.Quando si sprona a sopravvivere lasciando inevitabilmente sotto gli altri, allora lo trovo immorale.Piuttosto che spronare sapendo che così facendo se ne salverà il 20%, si dovrebbe investire il tempo e l'impegno per modificare un sistema in cui l'80% andrà a fondo, lasciato sotto dal 20% più attivo.Qua non si parla di una gara di velocità in cui vale il vinca il migliore e la sera si torna tutti felici a casa.Qua si parla della vita della gente, di avere di che mangiare, di dar da mangiare alla famiglia (e non la faccia più grossa di quella che è, io ho un mutuo, una moglie che per fortuna lavora anche lei e un figlio di un anno).Piuttosto che incitare tutti ad una corsa fratricida dove alla fine l'80% dei partecipanti non avrà soldi per mangiare, bisognerebbe impegnarsi a cambiare le cose.Se il settore può essere migliorato, allora ci si impegni per migliorarlo, andando nella direzione di riuscire a dare il giusto per ognuno.Se il settore non può essere migliorato, allora aiutiamo la gente ad uscire da questo settore con incentivi, formazione, ammortizzatori sociali.E' inutile raccontarci la barzelletta (e anche fra i lettori ho letto alcuni che cadono in questo errore) che chi è bravo emerge e ottiene.Non è vero perché ad emergere sono i migliori, non i bravi e meritevoli.Se il 100% è meritevole, perché deve rimanere soffocato sotto il 20% supermeritevole? E' moralmente ingiusto.Cosa bisogna diventare per sopravvivere? I supersupermeritevoli? Destinare tutto il proprio tempo libero a formarsi? Ma una vita? Del tempo libero? Una famiglia? Non devono esistere?Poniamo un limite a questo massacro.Se i posti e le risorse sono limitati, e lo sono moltissimo, lasciamo che a spartirselo siano sì i migliori.Ma agli altri sia data la possibilità di sopravvivere, altrove.Invece il discorso di Cubasia, per leggerezza o per scarso interesse, mi pare che sia:"Avanti i più forti!Gli altri? Eh...".Non so se io faccia parte dei più forti oppure no. Ma sicuramente non mi sta affatto bene che gli altri siano lasciati a fottersi.Se la torta è limitata, una vera e seria politica (come la vogliamo definire? politica del lavoro? politica sindacale? politica economica?), o mira ad ingrandire la torta, o mira a ridurre le bocche.Cubasia invece ci dice:"Correte più veloci degli altri e riuscirete a prendere una fetta!"Ho capito, ho capito, insomma gli altri si fottano...
    • montecorla scrive:
      Re: Gli altri? Si f*tt*no
      - Scritto da: exe...
      Invece il discorso di Cubasia, per leggerezza o
      per scarso interesse, mi pare che
      sia:

      "Avanti i più forti!
      Gli altri? Eh...".Mi piacerebbe sapere cosa ne pensa di quelli che lavorano in nero! ;)
      Non so se io faccia parte dei più forti oppure
      no. Ma sicuramente non mi sta affatto bene che
      gli altri siano lasciati a
      fottersi.Neanche a me, ma "lasciare" può essere un'arma a doppio taglio. ;)
      Se la torta è limitata, una vera e seria politica
      (come la vogliamo definire? politica del lavoro?
      politica sindacale? politica economica?), o mira
      ad ingrandire la torta, o mira a ridurre le
      bocche.

      Cubasia invece ci dice:

      "Correte più veloci degli altri e riuscirete a
      prendere una
      fetta!"

      Ho capito, ho capito, insomma gli altri si
      fottano...Si vede che è ancora giovanetto e certe sparate non le sa gestire. In futuro si accorgerà che sono gli altri a fottere lui.(rotfl)
    • Get Real scrive:
      Re: Gli altri? Si f*tt*no
      - Scritto da: exe
      Piuttosto che spronare sapendo che così facendo
      se ne salverà il 20%, si dovrebbe investire il
      tempo e l'impegno per modificare un sistema in
      cui l'80% andrà a fondo, lasciato sotto dal 20%
      più
      attivo.Perchè? Quel 20% è quello che conta, quello che rende competitiva l'azienda, quello che produce guadagni per gli azionisti. Il restante 80% è solo un peso.

      Qua si parla della vita della gente, di avere di
      che mangiare, di dar da mangiare alla famigliaE allora? Il mondo del lavoro non è un'opera di carità: se non ce la fai a sopravvivere, se la tua famiglia va a fondo, non se ne accorge nessuno. Se sei arrivato a quel punto vuol dire che già di tuo non sei economicamente rilevante, quindi la tua esistenza non è importante.

      Piuttosto che incitare tutti ad una corsa
      fratricida dove alla fine l'80% dei partecipanti
      non avrà soldi per mangiare, bisognerebbe
      impegnarsi a cambiare le
      cose.
      Perchè? All'economia va benissimo così: significa che tutti si impegneranno per essere nel 20% che ce la fa, se necessario lavorando il quadruplo.
      Se il 100% è meritevole, perché deve rimanere
      soffocato sotto il 20% supermeritevole? E'
      moralmente
      ingiusto.La morale non c'entra niente. Parliamo di economia, ed economicamente va bene così. L'unica legge è quella del denaro, cerca di rendertene conto.

      Cosa bisogna diventare per sopravvivere? I
      supersupermeritevoli? Destinare tutto il proprio
      tempo libero a formarsi? Ma una vita? Del tempo
      libero? Una famiglia? Non devono
      esistere?
      L'obiettivo del mondo moderno è il guadagno, il guadagno e ancora il guadagno. Il resto è irrilevante.
      Ma agli altri sia data la possibilità di
      sopravvivere,
      altrove.
      Perchè? Chi ci guadagna? Aumenta forse il PIL? No. Allora non si fa.
      Se la torta è limitata, una vera e seria politica
      (come la vogliamo definire? politica del lavoro?
      politica sindacale? politica economica?), o mira
      ad ingrandire la torta, o mira a ridurre le
      bocche.
      I tempi delle illusioni sono finiti: il capitale ha vinto, e ha vinto per sempre.
      "Correte più veloci degli altri e riuscirete a
      prendere una
      fetta!"

      Ho capito, ho capito, insomma gli altri si
      fottano...Esatto.
      • exe scrive:
        Re: Gli altri? Si f*tt*no
        Io sono per il mercato ma prima viene comunque e sempre il bene della collettività.Tu invece sei un invasato.
        • Get Real scrive:
          Re: Gli altri? Si f*tt*no
          - Scritto da: exe
          Io sono per il mercato ma prima viene comunque e
          sempre il bene della
          collettività.

          Tu invece sei un invasato.No, sono un realista. Non mi piace come stanno le cose, ma so che stanno così. Inutile lamentarsi, impossibile ribellarsi.Adattati, testa bassa, e consolati pensando che non si vive in eterno.
          • Mi scoccio di loggare scrive:
            Re: Gli altri? Si f*tt*no
            Hai ragione...funziona cosi e funziona da schifo.Il perche'?Facile :1) Introduzione di contratti "atipici". CA**O significa "ATIPICO"? A chi fa bene? A nessuno! Aboliamolo. Si ritorna tutti o a tempo determinato o a tempo indeterminato. STOP.2) Introduzione di agenzie per il lavoro... C'e' già l'ufficio di collocamento. A cosa servono queste agenzie? A frodare lo stato e il lavoratore. Perche' un lavoro che vale 200, viene venduto a 1000, dove 900 vengono suddivisi tra chi commissiona e chi esegue ( in nero ovviamente ), e i restanti 100 va al povero sfigato che si trova li in quel momento ( a volte per caso, dato che spesso e volentieri ci mettono gente che non hanno neanche le skill giuste... ).3) Raccomandazioni, Bustarelle & co. Si e' cercato di annientare questo schifo, ma dopo il solito "colpo di fiamma", s'e' tutto annullato.Ora tu parli di " deve sopravvivere solo chi REALMENTE produce "...Ottimo, mi sta anche bene sotto un certo punto di vista.Pero' :1- Eliminiamo tutte le tasse inutili che vanno a pagare enti che non mi occorrono. In ospedale non ci sono mai entrato...perche' devo versare soldi per l'ospedale? Quando e SE ci andro', paghero' con le mie tasche2- Pago contributi pensionistici che non so QUANDO li percepiro' ne SE li percepiro' ( l'INPS è in passivo da tempo, il governo ogni anno cambia eta pensionabile e ora con lo scalino, dovrei forse riuscire a beccare la pensione a 73 anni... )3- Eliminiamo i baby pensionati, i lavoratori "socialmente" (in)utili, i sussidi pensionistici agli invalidi...Insomma...togliamoci dalle pa**e tutte quelle spese che non vanno a pagare servizi offerti a chi è UTILE e terminiamo cosi l'opera.Ora siamo agli inizi di quest'opera che va a punire solo i lavoratori nel settore IT. Altri campi "per fortuna" hanno bisogno di manodopera ed essendo questa quasi inesistente, viene pagata cara.Invece nel nostro campo, tutti si sentono in grado di saper fare tutto, abbiamo gli esperti-esperti, gli esperti-semiesperti, e gli esperti-prima esperienza.Insomma... mi sta bene che riescano ad ottenere "vantaggi" solo gli esperti-esperti, ma togliamo prima di tutto i 3 punti su elencati e soprattutto, condanniamo all'ergastolo chi corrompe e si lascia corrompere.Solo cosi potremo dire che il "capitalismo" ha vinto...e mi starebbe anche bene.
          • Get False scrive:
            Re: Gli altri? Si f*tt*no
            Sei anche un citrull0, così c1trullo da non capire che se un 80% va a fondo, quell'80% non consuma, e il 20% lo segue a ruota.
          • montecorla scrive:
            Re: Gli altri? Si f*tt*no
            - Scritto da: Get Real
            - Scritto da: exe

            Io sono per il mercato ma prima viene comunque e

            sempre il bene della

            collettività.



            Tu invece sei un invasato.

            No, sono un realista. Non mi piace come stanno le
            cose, ma so che stanno così. Inutile lamentarsi,
            impossibile
            ribellarsi.Infatti io non mi ribello. Sorvolo.
          • aaa scrive:
            Re: Gli altri? Si f*tt*no

            Adattati, testa bassa, e consolati pensando che
            non si vive in
            eterno.Ma tu sei PAZZO, non invasato..Il mercato del lavoro non funziona perché ci sono più capi che NON decidono che persone che lavorano, gente che fuma una sigaretta all'ora e poi prende i soldi x 8 ore di lavoro al posto di 7.. e poi ci sono troppe persone che lavorano senza neanche tentare di fare bene quello che stanno facendo. E chi parla tanto vada a vedere nelle piccole realtà lavorative, la faccenda è completamente diversa, anche perché chi non lavora bene sgomma, invece di restare ad appensantire tutti gli altri. Lì di sicuro le retribuzioni sono più basse, ma si è trattati come persone, con rapporti basati sulla fiducia.La causa di tutti i mali sono i manager, e se qui c'è qualcuno che si sente preso in causa, provi a replicare.....
      • montecorla scrive:
        Re: Gli altri? Si f*tt*no
        - Scritto da: Get Real...
        I tempi delle illusioni sono finiti: il capitale
        ha vinto, e ha vinto per
        sempre.Oh certo, ma ne coltivi anche troppe. Poveretto.
    • AMEN scrive:
      Re: Gli altri? Si f*tt*no
      - Scritto da: exe

      E' inutile raccontarci la barzelletta (e anche
      fra i lettori ho letto alcuni che cadono in
      questo errore) che chi è bravo emerge e
      ottiene. Basta vedere, ad esempio, i presidenti di squadre di calcio....gente che maneggia milioni di euro e che non sa dire una frase di senso compiuto
  • john scrive:
    Cambiare fototessera
    ma nessuno gli dice di cambiare fotonel riquadro? Sembra una fototessera mal riuscita!
  • The_GEZ scrive:
    Frittura totale globale
    Ciao a Tutti !!!E' sempre bello leggere questi articoli, ma poi mi viene un dubbio ... chi li scrive vive nello stesso mondo in cui vivo io ?Viviamo in un paese dove il mondo del lavoro (tutto, non solo IT) ha ormai da parecchio tempo premuto sul pedale dell' acceleratore ... MA DOPO AVERE INSERITO LA RETROMARCIA !Abbiamo gli stipendi più bassi d' Europa, una regolamentazione del rapporto di lavoro totalmente "one way" dalla parte delle imprese, un mercato del lavoro che semplicemente non esiste.Ed ora scopo che la colpa di tutto questo è mia perché le mie skill non sono all' altezza (leggasi non ho capito una mazza di tutto quello che ho fatto fino ad ora).boh ...
    • exe scrive:
      Re: Frittura totale globale

      mi viene un dubbio ... chi li scrive vive nello
      stesso mondo in cui vivo io
      ?Non hai letto che parla di tonni e di squali? Lui vive nel mare.
    • picchiatello scrive:
      Re: Frittura totale globale
      - Scritto da: The_GEZ

      Viviamo in un paese dove il mondo del lavoro
      (tutto, non solo IT) ha ormai da parecchio tempo
      premuto sul pedale dell' acceleratore ... MA DOPO
      AVERE INSERITO LA RETROMARCIA
      !

      basta vedere quale enorme successo/numero di annunci di ricerca personale ha PI lavoro.....
  • sistemax scrive:
    meglio pescatore che squalo
    come da oggetto...
  • gola profonda scrive:
    ciao cubasia ti ricordi di me?
    Certo che ti ricordi.sono quello che ti ha mandato quella bella mail sul tuo Sito per raccontare quella storiella su quella azienda pubblicata qua qualche tempo fa.So che ti e' arrivata...Perche' invece di parlare di tonni e squali scrivi un bell'articolo su quella storiella di quella azienda che ti ho mandato?Gia' perche' non racconti qui quello che ti ho mandato tramite mail.Tu caro cubasia sei un furbacchione, parli di gente che sta male nella it con i tuoi test, ma quando ti arriva una mail con dati scottanti non la pubblichivero Cubasia.Vero!!Perche' non racconti la storia VERA di quella aziendina che gestiva il sitone della grossa azienda e che in mezzo c'erano sempre i soliti?Tu non hai coraggio, come tanti italiani scrivi solo ed esclusivamente per avere il nome pubblicato.Abbi il coraggio di raccontare ai lettori la storia...Potrebbe sembrare come nel film che tu sia una tigre di paglia e le tigri di paglia galleggiano sempre
    • amico dellamico scrive:
      Re: ciao cubasia ti ricordi di me?

      sono quello che ti ha mandato quella bella mail
      sul tuo Sito per raccontare quella storiella su
      quella azienda pubblicata qua qualche tempo
      fa.Chi ti impedisce di metterla qua??
      • gola profonda scrive:
        Re: ciao cubasia ti ricordi di me?
        perche' e' stata mandata a punto informatico e nemmeno loro l'hanno pubblicata.Quanto durerebbe 27 secondi prima che il moderatore la tolga?Cubasiaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaperche' non mi rispondi? Esci da dove ti sei rintanato
        • Mr.God scrive:
          Re: ciao cubasia ti ricordi di me?
          Calmati, pensi sia una storia straordinaria?Lo scorso anno con dei record finti a DNS si è passato un collaudo per il CNIPA che ha sbloccato 65 milioni di euro.Soldi a tutti e tutti felici.Serve denunciare? Serve parlarne? Non serve, vivi sereno, magari se ti va bene un giorno ruberai come loro.
        • Mr.God scrive:
          Re: ciao cubasia ti ricordi di me?
          Siamo al 1° messaggio cancellato dal mod, rimetto:Calmati, pensi sia una storia straordinaria?Lo scorso anno con dei record finti a DNS si è passato un collaudo per il CNIPA che ha sbloccato 65 milioni di euro.Soldi a tutti e tutti felici.Serve denunciare? Serve parlarne? Non serve, vivi sereno, magari se ti va bene un giorno ruberai come loro.
    • cip e ciop scrive:
      Re: ciao cubasia ti ricordi di me?
      - Scritto da: gola profonda
      Certo che ti ricordi.[....]
      Abbi il coraggio di raccontare ai lettori la
      storia...
      Potrebbe sembrare come nel film che tu sia una
      tigre di paglia e le tigri di paglia galleggiano
      semprese ritieni che ci sia qualcosa di sbagliato, perchè non trovi tu il coraggio di andare tu a raccontare tutto ai carabinieri o alla finanza?
      • Mr.God scrive:
        Re: ciao cubasia ti ricordi di me?
        - Scritto da: cip e ciop
        - Scritto da: gola profonda

        Certo che ti ricordi.
        [....]

        Abbi il coraggio di raccontare ai lettori la

        storia...

        Potrebbe sembrare come nel film che tu sia una

        tigre di paglia e le tigri di paglia galleggiano

        sempre

        se ritieni che ci sia qualcosa di sbagliato,
        perchè non trovi tu il coraggio di andare tu a
        raccontare tutto ai carabinieri o alla
        finanza?Per? Essere contro-denunciato? Minacciato di morte?O cadere "accidentalmente" da un cavalcavia come il responsabile sicurezza telecom?
      • gola profonda scrive:
        Re: ciao cubasia ti ricordi di me?
        ma scherzi non sono io che viene a fare la ramanzina ogni settimana a raccontare quando sono cattive le aziende it lui e non io.Quando io ti mando una mail a riguardo con i dati da fonte anonima non e' che mica chiedi alla fonte di denunciare i fatti (il caso watergate sarebbe durato due secondi giusto un colpo di pistolettata)io ti do le notizie tu ti informi e fai uscire il pezzo di inchiesta.Vedi io le fonti su cosa indagare poi sta a te giornalista (anche se in questo caso direi giornalaio)Io pensavo che cubasia fosse migliore di altri visto che denunciava dei fatti scomodi, ma ho scoperto dalla mancata risposta della mail che e' il solito tigrotto di paglia.Le inchieste vere quelle scomode non le vuole fare, si limita a pubblicare le tabelline 3x3 9 6x4 24 per me quest' uomo a perso qualunque valore se lo aveva mai avuto per il sottoscritto.Vado io? si eh certo cosi ci vado pure io fuori da un cavalcavia.Cubasia fa rima con Ipocrisia
        • MegaLOL scrive:
          Re: ciao cubasia ti ricordi di me?
          Ma tu credi davvero che PI sia un giornale VERO? E' una buffonata, un foglietto virtuale redatto da gente che nelle redazioni vere non prenderebbero neanche per pulire i pavimenti, un mezzo di autogratificazione per sfigati.Almeno i giornalisti VERI un minimo di ambizione ce l'hanno.Del resto cosa pretendete da puppini che incensano Linux, poi i loro server vanno su Windows? :DDilettanti, e pure falsi.
        • L Avvocato scrive:
          Re: ciao cubasia ti ricordi di me?

          io ti do le notizie tu ti informi e fai uscire il
          pezzo di
          inchiesta.Dipende. Se quello che dici è vero e se è verificabile. Altrimenti non troverai mai un deficiente che lo fa solo per essere denunciato il giorno dopo.L'AvvocatoPs. In genere se un giornalista non fa l'articolo che vuoi tu ci si rivolge ad altri. Oppure si offre qualche informazione in più. Oppure ancora ci si mette il proprio nome e cognome e si rende pubblico quel che si sa. (Non sono consigli ufficiali da avvocato, anzi, non credo che se avessi un cliente con una cosa senza prove gli consiglierei niente del genere)
          • A CARO AMICO scrive:
            Re: ciao cubasia ti ricordi di me?
            - Scritto da: L Avvocato

            io ti do le notizie tu ti informi e fai uscire
            il

            pezzo di

            inchiesta.

            Dipende. Se quello che dici è vero e se è
            verificabile. Altrimenti non troverai mai un
            deficiente che lo fa solo per essere denunciato
            il giorno
            dopo.

            L'Avvocato

            Ps. In genere se un giornalista non fa l'articolo
            che vuoi tu ci si rivolge ad altri. Oppure si
            offre qualche informazione in più. Oppure ancora
            ci si mette il proprio nome e cognome e si rende
            pubblico quel che si sa. (Non sono consigli
            ufficiali da avvocato, anzi, non credo che se
            avessi un cliente con una cosa senza prove gli
            consiglierei niente del
            genere)scusa ma non e' proprio cosi da quanto so io, non so niente della storia ma generalmente se le notizie sono attendibili e rispondono a verita' se si e' giornalisti le si pubblicano.Boh poi non so se in questo caso era una provocazione o cosa.Ma io mi ricordo che il gola profonda del caso watergate non si seppe mai chi era.
    • pessimismo e fastidio scrive:
      Re: ciao cubasia ti ricordi di me?

      Perche' non racconti la storia VERA di quella
      aziendina che gestiva il sitone della grossa
      azienda e che in mezzo c'erano sempre i
      soliti?Dov'è il problema? Io installo, configuro, personalizzo siti con ezpublish per 1000 euro e l'azienda che mi commissiona il lavoro riesce a rivenderli a 7000 euro.Se vado io a proporli a 1500 euro nessuno mi da il lavoro se vanno loro a proporli a 7000 riescono a spuntarla, tante volte l'immagine conta.
  • anonymous scrive:
    creature marine
    non ci sono solo tonni e squali, anche meduse irritanti e inconsistenti, coralli immobili sclerotizzati e cementati su uno stesso substrato, piovre tentacolari e intorbidatrici, sogliole dal basso profilo e che toccano ll fondo, molluschi viscidi e protetti da un guscio, ma soprattutto delfini ammaestrati che si propongono come trainer per gli altri pesci dal pulpito della loro acciuga ricevuta per un salto nel cerchio e che pretendono di insegnare a muoversi nel mare dell'informatica usando solo la cartografia dell'acquapark del mercato
  • H5N1 scrive:
    Aforismi
    "I problemi dell'azienda sono miei problemi nella misura in cui i miei problemi sono problemi dell'azienda"by meSe ci pensate bene una vera e valida collaborazione dovrebbe basarsi su un principio, appunto, di collaborazione.
    • HeroProtagonist scrive:
      Re: Aforismi
      Corollario: faccio gli interessi all'azienda fin tanto che l'azienda fa i miei.Effetti pratici: appena si é raggiunto un grado di esperienza superiore a quello d'ingresso é meglio cambiare aria.
      • H5N1 scrive:
        Re: Aforismi
        Non deve essere necessariamente così.E' ovvio che l'esperienza acquisita, ad un certo punto, entra a far parte del bagaglio della risorsa e, pertanto, il suo livello deve aumentare.Quello che non viene messo in luce è che non necessariamente questo debba implicare un'aumento della retribuzione, ma di certo la risorsa deve essere incentivata e gratificata.A causa di una mentalità alla quale non saprei applicare alcuna etichetta si tende ad associare al termine "gratifica" il termine "denaro".
        • HeroProtagonist scrive:
          Re: Aforismi
          Trovo corretto chiedere ed ottenere l'aumento solo nel momento di aumentate responsabilitá. A paritá di profilo sono dovuti solo gli aumenti legati all'inflazione.
          • H5N1 scrive:
            Re: Aforismi
            Nella mia affermazione precedente credevo fosse implicito un aumento di responsabilità o mansioni.Credo, anzi, che sia interesse dell'azienda assegnare mansioni e responsabilità superiori a seguito di un aumento di conoscenza.
          • ammatwain scrive:
            Re: Aforismi
            D'accordo, ma non dimentichiamoci del...PRINCIPIO DI PETER:In una gerarchia ogni membro tende araggiungere il proprio livello di incompetenza.Corollari1. Col tempo, ogni posizione tende ad essereoccupata da un membro che e' incompetente asvolgere quel lavoro.2. Il lavoro viene svolto da quei membri chenon hanno ancora raggiunto il proprio livellodi incompetenza.
  • pippo75 scrive:
    le tabelline
    adesso al posto della tabelle ( ) si mettono le foto delle tabelle?mi sbaglierò ma non mi sembra molto professionale come accatiemmellista.
    • franchino scrive:
      Re: le tabelline
      Ammesso che il senso dell'articolo fosse quello di dimostrare l'uso dei tags...
      • pippo75 scrive:
        Re: le tabelline
        - Scritto da: franchino
        Ammesso che il senso dell'articolo fosse quello
        di dimostrare l'uso dei
        tags...Vero, ma parli di lavori legati all'informatica e all'uso dei PC, come giudicheresti uno che ti porta una lettera registrata in JPG?
        • Mr.God scrive:
          Re: le tabelline
          - Scritto da: pippo75
          Vero, ma parli di lavori legati all'informatica e
          all'uso dei PC, come giudicheresti uno che ti
          porta una lettera registrata in
          JPG?Uno che ha il dono della praticità, questo topic è triste e inutile.
          • Mi scoccio di loggare scrive:
            Re: le tabelline
            - Scritto da: Mr.God
            - Scritto da: pippo75

            Vero, ma parli di lavori legati all'informatica
            e

            all'uso dei PC, come giudicheresti uno che ti

            porta una lettera registrata in

            JPG?

            Uno che ha il dono della praticità, questo topic
            è triste e
            inutile.Io direi piu' di uno che ha il dono di Office.Come molti "responsabili IT" che invece di utilizzare programmi e linguaggi adatti, prendono e ti portano una presentazione o in Powerpoint o in Excel.Quella tabella poteva essere fatta in HTML puro senza bisogno di inserire una immagine in una popup ( cosa fastidiosissima ).Comunque sono scelte, certo pero' che dopo l'accessibilità e l'aver relegato il tag TABLE alla presentazione di dati, ora con quest'altra mossa, il tag TABLE sta pensando seriamente al suicidio...
          • pippo75 scrive:
            Re: le tabelline


            Io direi piu' di uno che ha il dono di Office.
            Come molti "responsabili IT" che invece di
            utilizzare programmi e linguaggi adatti, prendono
            e ti portano una presentazione o in Powerpoint o
            in Excel.Presentazione in Excel non ricordo di averle sentite, ma lettere in Excel si.Dimensionavano una cella in modo da farci stare dentro tutto il testo.
          • Mi scoccio di loggare scrive:
            Re: le tabelline
            - Scritto da: pippo75
            Presentazione in Excel non ricordo di averle
            sentite, ma lettere in Excel
            si.
            Dimensionavano una cella in modo da farci stare
            dentro tutto il
            testo.No, presentazioni in Excel no....ma fogli excel di documenti che stavano meglio in Word o pagine html scritte e visualizzate con Word....
    • algori scrive:
      Re: le tabelline
      - Scritto da: pippo75
      adesso al posto della tabelle ( ) si
      mettono le foto delle
      tabelle?

      mi sbaglierò ma non mi sembra molto professionale
      come
      accatiemmellista.vero, inoltre salvare in jpg quel tipo di immagine vuol dire non aver capito un h di compressione di immagini, al massimo una gif o un png.
  • Paolo scrive:
    Che perle di saggezza!
    Cavolo qui si sgranocchiano sempre perle di saggezza! La scoperta dell'acqua calda....non capisco il senso di questa serie di articoli, qualcuno di voi può spiegarmela? a me pare dicano sempre la stessa cosa, avvalendosi di interpretazioni poetiche a volte (come questa) poco serie.
  • pessimismo e fastidio scrive:
    soprattutto per vendere servizi
    Un'azienda che voleva venderci un software open a prezzi esorbitanti appena il venditore ha capito che ho mangiato la foglia mi ha chiamato in parte e mi ha offerto 1000 euro di "mancia" se la cosa fosse andata in porto.
  • ammatwain scrive:
    Sì, ok, ma chi nasce Tonno...
    .. non po'mmorì Quadrato.
  • debug scrive:
    Testimonianza personale
    "aspirare ad una posizione migliore richiede movimento. E il giusto atteggiamento"E' vero.Fatevelo dire da chi sta lasciando un posto fisso (tempo indeterminato) da webmaster per un altro posto fisso come programmatore ;)Chi non risica non rosica!
  • giona54 scrive:
    mi diverte
    come sempre il ns amico ci diverte! e questo il fine settimana è sempre positivo! Perchè si è squalo? o ci si comporta come tale? Bella domanda! Forse perchè se non sei predatore diventi preda? basta questo per giustificare tutto?Forse! di fatto la situazione è questa:a) le aziende che hanno bilanci in positivo sono di nicchia e non troppo grandi (medie imprese) : quante di queste fanno investimenti in software e soprattutto quanto è determinante nel loro business?b) Vi risultano investimenti grossi in software nei vari ministeri ultimamente? Poca roba...c) e queste aziende nuove, di proprietà dei vari enti tipo Laziomatica ,tanto per intenderci, non tolgono opportunità alle private e soprattutto tolgono speranza ai giovani che si vogliono impiegare, in quanto automaticamente esclusi se non amici degli amici?...Quanto puoi sopravvivere, per quanto bravo e capace in un mercato così distorto? Basta la conoscenza, competenza e competitività oltre la flessibilià che può esserci in ognuno di noi a costruirti una nicchia inattaccabile? Non credo ...
    • Luca scrive:
      Re: mi diverte
      - Scritto da: giona54
      Quanto puoi sopravvivere, per quanto bravo e
      capace in un mercato così distorto? Basta la
      conoscenza, competenza e competitività oltre la
      flessibilià che può esserci in ognuno di noi a
      costruirti una nicchia inattaccabile? Non credo
      ...Magari giusto so squalo che cambia lavoro ogni 6 mesi :DPoi quando trova qualcuno che se ne accorge, a 50 anni che non trova lavoro :P
    • si_come_no scrive:
      Re: mi diverte
      Il paese dei ciaparat.Personale pagato poco/pochissimo trattato anche peggio formazione zero, ricambio continuo quindi competenza/esperienza nulla non certo per colpa del personale, distruzione sistematica della poca specializzazione che c'è.Un paese di ciaparat, vedrete che i "rat" finiremo per mangairceli.Economia globale = inculata generale = fa bene solo a capitale.Prevedo "enormi" casini nei prossimi anni.
  • Nostromo scrive:
    il tonno è un cacciatore come lo squalo!
    Solo per informare gli IT che il tonno prima di finire nelle scatolette è un cacciatore piuttosto vorace e molto veloce, più veloce dello squalo, che paraltro finisce in tavola pure luiciao
    • Ken scrive:
      Re: il tonno è un cacciatore come lo squalo!
      Tra squalo e tonno non avrei dubbi su chi vince.. :)
      • cvbfghdrdtb szdfb scrive:
        Re: il tonno è un cacciatore come lo squalo!
        - Scritto da: Ken
        Tra squalo e tonno non avrei dubbi su chi vince..
        :)nessuno dei due, semplicemente perche' il tonno e' piu' veloce e quindi lo squalo non ha modo di prenderlo
        • che te lo dico a fare scrive:
          Re: il tonno è un cacciatore come lo squalo!
          Ogni mattina, in mare, un tonno si sveglia e sa che dovrà nuotare più dello squalo o verrà uccisoOgni mattina, in mare, uno squalo si sveglia e sa che dovrà nuotare più del tonno o morirà di fameNon importa che tu sia tonno o squalo...inizia a nuotarelol!!!!
          • A CARO AMICO scrive:
            Re: il tonno è un cacciatore come lo squalo!
            - Scritto da: che te lo dico a fare
            Ogni mattina, in mare, un tonno si sveglia e sa
            che dovrà nuotare più dello squalo o verrà
            ucciso
            Ogni mattina, in mare, uno squalo si sveglia e sa
            che dovrà nuotare più del tonno o morirà di
            fame


            Non importa che tu sia tonno o squalo...inizia a
            nuotare

            lol!!!!ogni giorno il subappaltato cococopro sa che che dovra' inziare a correreogni giorno il pappa cocopro sa che non deve correre perche' tanto ce il fesso cocopronon importa chi tu sia l'importante e che tu sia il pappa.Stralol
      • The_GEZ scrive:
        Re: il tonno è un cacciatore come lo squalo!
        Ciao Ken !
        Tra squalo e tonno non avrei dubbi su chi vince..
        :)Esatto. Il pescatore.E mentre il pescatore in questione si abboffa.Voi (noi) squali o tonni che siate (siamo), continuate a saltarvi addosso a vicenda seguendo le illuminate riflessioni del Cubasia e vedere che risate si farà ... il pescatore.;)
      • 0verture scrive:
        Re: il tonno è un cacciatore come lo squalo!
        il grissino
    • The Punisher scrive:
      Re: il tonno è un cacciatore come lo squalo!
      - Scritto da: Nostromo
      più veloce dello squalo,
      che paraltro finisce in tavola pure
      luiEd e' pure molto buono! (provato in Thailandia)
      • rotfl scrive:
        Re: il tonno è un cacciatore come lo squalo!
        - Scritto da: The Punisher
        - Scritto da: Nostromo

        più veloce dello squalo,

        che paraltro finisce in tavola pure

        lui

        Ed e' pure molto buono! (provato in Thailandia)Il palombo e' uno squalo e si mangia anche in Italia.
  • BLah scrive:
    Re: Allora e' giusto sfruttare i dipendenti!
    Certo, se pensi quandi dipendenti passano il loro tempo qui, sui forum, sui blog, invece di lavorare..C'è del marcio nel settore lavorativo italiano.
    • Luca scrive:
      Re: Allora e' giusto sfruttare i dipendenti!
      Certo che c'e' marcio e non decolla. Se c'e' gente che ti usa solo per far la scalata (e soprattutto te ne accorgi) e' la volta buona che cerchi di sfruttarlo e soprattutto non SPENDI nell'insegnargli.Perche' non scordiamoci che fermare gente e' una spesa. E se dopo che l'hai pormata (pagando) ti chiede subito un aumento o se ne va, non ti preoccupare che il secondo non lo formi!Qua sembra che tutti stiano dietro ai soldi e cercare di fare l'arrampicata piu' velocemente in fretta possibile. A sto punto capisco del perche' il mondo lavorativo e' cosi'
      • Mi scoccio di loggare scrive:
        Re: Allora e' giusto sfruttare i dipendenti!
        - Scritto da: Luca
        Certo che c'e' marcio e non decolla. Se c'e'
        gente che ti usa solo per far la scalata (e
        soprattutto te ne accorgi) e' la volta buona che
        cerchi di sfruttarlo e soprattutto non SPENDI
        nell'insegnargli.Giusto!Anzi... prendine uno che costa il meno possibile!E' un ottimo risparmio e non investi soldi inutilmente.
        Perche' non scordiamoci che fermare gente e' una
        spesa. E se dopo che l'hai pormata (pagando) ti
        chiede subito un aumento o se ne va, non ti
        preoccupare che il secondo non lo
        formi!Gia'... questi dipendenti sono proprio una massa di ladri...
        Qua sembra che tutti stiano dietro ai soldi e
        cercare di fare l'arrampicata piu' velocemente in
        fretta possibile. A sto punto capisco del perche'
        il mondo lavorativo e'
        cosi'Esatto... e' proprio cosi!Pensa un po' che :1) Google ( anche Google Italia ) tratta bene i suoi dipendenti, ma cosi bene, che spesso questi ultimi fanno fatica a tornare a casa...anzi...vorrebbero trattenersi di piu' in ufficio2) Se formi un dipendente per risolvere delle problematiche della tua azienda, forse al dipendente neanche interessa avere tale "formazione". E se dopo essere "formato", quella persona viene da te e ti richiede un "aumento" perche' ora la mole di lavoro assegnatagli è cresciuta, lui ha torto, perche' sta cercando di ottenere un qualcosa in piu' per un lavoro che prima non era tenuto a compiere.3) Non ho mai visto aziende ( S.p.a. o S.r.l. o altro ) che facevano beneficenza, e spesso e volentieri ( in ITALIA soprattutto ), si cerca di risparmiare sul dipendente piuttosto che sui costi accessori ( benefits ai commerciali, segretarie in minigonna, poltrone per dirigenti in pelle umana.... )Insomma... non ho veramente capito se il tuo era un commento sarcastico o cosa...ma se non lo era, attenzione...sei ancora in tempo di chiudere l'azienda ed evitare il fallimento.Ciao
      • franchino scrive:
        Re: Allora e' giusto sfruttare i dipendenti!
        - Scritto da: Luca
        Certo che c'e' marcio e non decolla. Se c'e'
        gente che ti usa solo per far la scalata (e
        soprattutto te ne accorgi) e' la volta buona che
        cerchi di sfruttarlo e soprattutto non SPENDI
        nell'insegnargli.E' la competizione che normalmente esiste in un contestolavorativo. E' inutile negarlo ed è anche giusto che sia così.Se una persona trova qualcosa di meglio a livello retributivocosa dovrebbe fare ??? Rimanere per la tua bella faccia ?Non vuoi spendere per l'insegnamento ? Avrai sempre una bassaprofessionalità della tua azienda e i clienti se ne accorgeranno.

        Perche' non scordiamoci che fermare gente e' una
        spesa. E se dopo che l'hai pormata (pagando) ti
        chiede subito un aumento o se ne va, non ti
        preoccupare che il secondo non lo
        formi!
        Ottima soluzione. Anzichè validi tecnici con certi costi assumiamo un bel branco di ignoranti !!! E' dalla notte dei tempiche le cose migliori costano di più. Non vuoi pagare ?? Non lamentarti se uno se ne va.
        Qua sembra che tutti stiano dietro ai soldi e
        cercare di fare l'arrampicata piu' velocemente in
        fretta possibile. A sto punto capisco del perche'
        il mondo lavorativo e'
        cosi'Con i costi attuali del vivere credi bisogni lavorare per unapacca sulle spalle oppure per una medaglia al valore ?Il mondo lavorativo va cos perchè siamo un paese in crisi neragrazie alla malagestione del patrimonio economico comune. Credi chela colpa sia dei lavoratori ? Svegliati è ora.
        • Luca scrive:
          Re: Allora e' giusto sfruttare i dipendenti!
          - Scritto da: franchino
          E' la competizione che normalmente esiste in un
          contesto
          lavorativo. E' inutile negarlo ed è anche giusto
          che sia
          così.Il problema e' che spesso la competizione e' sinonimo di far le scarpe agli altri
          Se una persona trova qualcosa di meglio a livello
          retributivo
          cosa dovrebbe fare ??? Rimanere per la tua bella
          faccia
          ?Ma per te esiste solo ed esclusivamente il denaro?Realizzazione personale non vuol dire niente?Passione nel lavoro?
          Non vuoi spendere per l'insegnamento ? Avrai
          sempre una
          bassa
          professionalità della tua azienda e i clienti se
          ne
          accorgeranno.Veramente in azienda abbiamo un alta professionalità, giusto perche' quando si ha sentore che uno vuol fare lo squalo viene silurato piuttosto velocemente, a favore di chi invece lo fa per passione. Quello che non vede l'imparare qualcosa come altri oneri e uno stipendio piu' alto, ma come un opportunità di imparare qualcosa
          Con i costi attuali del vivere credi bisogni
          lavorare per
          una
          pacca sulle spalle oppure per una medaglia al
          valore
          ?Visto che la maggiorparte del mio tempo lo passo a dormire e a lavorare perferisco lavorare per soddisfazione personale. E chi conosco che saltella da lavoro in lavoro in cerca di uno stipendio piu' alto mi stà spesso a dire che mi invidia, perche' non mi devo scontrare con gente che sfrutta i lavoratori. In quanto che e' scqualo normalmente va a lavorare in acquari molto pericolosi
          • Mi scoccio di loggare scrive:
            Re: Allora e' giusto sfruttare i dipendenti!
            - Scritto da: Luca
            Il problema e' che spesso la competizione e'
            sinonimo di far le scarpe agli
            altriNel campo IT è cosi....ma spesso è solo tra aziende...i lavoratori cercano solo di portare a casa uno stipendio decente per vivere degnamente.
            Ma per te esiste solo ed esclusivamente il denaro?Per il salumiere, il macellaio e per il farmacista si.Purtroppo devo servirmi di queste persone e dato che non ho altre rendite, ecco che lavoro solo per denaro.
            Realizzazione personale non vuol dire niente?
            Passione nel lavoro?Quella c'e', altrimenti avrei gia' cambiato mestiere, idraulico, elettricista...lavori ben remunerati insomma...
            Veramente in azienda abbiamo un alta
            professionalità, giusto perche' quando si ha
            sentore che uno vuol fare lo squalo viene
            silurato piuttosto velocemente, a favore di chi
            invece lo fa per passione. Alta professionalità, non significa esperienza.Io posso essere professionale quanto vuoi, ma dinanzi ad una console linux, faccio una magra figura..."Se" io valgo, pretendo di essere pagato il giusto, questo per non farmi "prendere in giro" da chi pretende al suo servizio le mie conoscenze.
            Quello che non vede
            l'imparare qualcosa come altri oneri e uno
            stipendio piu' alto, ma come un opportunità di
            imparare
            qualcosaO tu sei il datore di lavoro, o vorrei tanto essere il tuo datore di lavoro. Difficile trovare tanta gente da sfrut...ehm... far lavorare.
            Visto che la maggiorparte del mio tempo lo passo
            a dormire e a lavorare perferisco lavorare per
            soddisfazione personale. A Mangiare ci pensi? O se ne occupano i tuoi genitori?E l'affitto della casa? O il mutuo?E l'auto? Sai che consuma un botto?E la tua ragazza ci vuole andare in vacanza o preferisce vederti un paio d'ore la sera giusto per dormireE i tuoi figli? Non vanno a scuola?E le tasse non le paghi?Anche io non "vivo alla grande" ( lavoro, mangio, dormo ), ma le spese mensili si aggirano sui 1.400 euro e se non arrivo a percepire quella cifra, devo solo prostituirmi la notte per poter saldare i miei debiti.
            E chi conosco che
            saltella da lavoro in lavoro in cerca di uno
            stipendio piu' alto mi stà spesso a dire che mi
            invidia, perche' non mi devo scontrare con gente
            che sfrutta i lavoratori. In quanto che e'
            scqualo normalmente va a lavorare in acquari
            molto
            pericolosiRipeto : o sei l'amministratore dell'azienda, o hai un ottimo stipendio oppure devo pensare che sei un "bamboccione"...
      • Anonimo scrive:
        Re: Allora e' giusto sfruttare i dipendenti!
        All'estero di solito ti obbligano a rimanere in azienda 1 anno o a restituire la spesa della formazione.C'e' anche da dire che in Italia le piccole aziende se e quando fanno formazione si tratta di "training on the job", tanto per usare un inglesismo che in italiano suona: "lo metto a lavorare anche se non sa fare niente e spero impari li'".In questo caso la formazione costa poco o nulla considerando che anche il consulente in outsourcing piu' scarso non lo si piazza per meno di 100 euro al giorno e di stipendio ne prende dai 600 ai 900.In alcune grandi aziende si fanno corsi e seminari ma data la situazione economica pessima nessuno lascerebbe una azienda grande e stabile per 100 euro in piu' al mese.All'estero e' diverso perche' essendoci piu' opportunita' il rischio che il dipendente se ne vada e' alto, quindi l'azienda deve trovare un modo buono (offrendo benefit) o "cattivo" (clausole contrattuali) per fare in modo che la persona non se ne vada non appena terminata la formazione.Quando un datore di lavoro assume a 1000 euro al mese (che a Roma e' uno stipendio indegno) decide coscentemente di rischiare che il dipendente se ne vada anche per 50 euro in piu'.
    • A CARO AMICO scrive:
      Re: Allora e' giusto sfruttare i dipendenti!
      - Scritto da: BLah
      Certo, se pensi quandi dipendenti passano il loro
      tempo qui, sui forum, sui blog, invece di
      lavorare..

      C'è del marcio nel settore lavorativo italiano.io sto qua perche sono due mesi che non mi pagano lo stipendio comincio a lavorare quando si degneranno di pagarmi ti va bene come risposta.ah firmatoil solito sotto-sotto-sotto-subbappaltato cococopro
  • cds scrive:
    nuota nuota.
    E' si sembra un pescione figo ma è abbastanza sfigato. Non si può nemmeno fermare a guardare Italia-Francia. :-P
  • rassegnix scrive:
    brutto termine
    E' proprio brutto parlare di squali...Squalo non è sononimo di competitività ma assume un altro termine....Squalo è colui che conscio della propria forza azzanna tutto quello che gli capita a tiro, a destra e sinistra, senza considerazione di nessuno.Non caccia per fame, ma semplicemente per dire "io sono il re, nessuno può esserlo nel mio stagno!!"Alla fine una azienda va avanti perchè ci sono i tonni, non perchè ci sono gli squali....
    • nodata scrive:
      Re: brutto termine
      - Scritto da: rassegnix
      E' proprio brutto parlare di squali...
      Squalo non è sononimo di competitività ma assume
      un altro
      termine....
      Squalo è colui che conscio della propria forza
      azzanna tutto quello che gli capita a tiro, a
      destra e sinistra, senza considerazione di
      nessuno.
      Non caccia per fame, ma semplicemente per dire
      "io sono il re, nessuno può esserlo nel mio
      stagno!!"
      Alla fine una azienda va avanti perchè ci sono i
      tonni, non perchè ci sono gli
      squali....Quoto. Ed ecco spiegato perchè in italia l'informatica è praticamente ferma. Tutti vogliono fare gli squali (o come dice una canzone di Ligabue "tutti vogliono viaggiare in prima") e nessuno il tonno. Forse l'amico non ha capito che se tutti sono squali e nessuno è tonno, ai primi non resterà che morire di fame o di azzannarsi a morte tra di loro.Buon appetito. ;)
      • HeroProtagonist scrive:
        Re: brutto termine
        Lo squalo é il massimo del successo evolutivo basato sulla competizione in quanto é uguale a se stesso da milioni di anni perché, essendo di successo, non ha mai avuto bisogno di raffinamenti evolutivi. Un po come dire sistema che funziona non si tocca.
  • cds scrive:
    Skill, skill, skill....
    Ma scusate; ma per quale mazza di motivo bisogna riempirsi la bocca di termini come skill quando esiste il corrispettivo in italiano? Si lo so, capacità, conoscenze, competenze fa poco figo, ma la miseria! Ma!?Per quanto riguarda il povero squalo, questa creatura eccezionale dopo milioni di anni di predominio dei mari ora non se la sta passando molto bene, il suo numero sta rapidamente diminuendo, spesso lo catturano per prelevare le pinne (vedi schifosissima zuppa) e poi lo ributtano agonizzante in mare. Il tonno (predatore pure lui) nasce sapendo di essere tonno, ma lo squalo sempre più spesso fa la fine della sardina. Occhio nuotatori perenni no vi vorrei vedere in una scatoletta di zuppa! :-D Pace e bene.
    • HeroProtagonist scrive:
      Re: Skill, skill, skill....
      Contestazioni iconografiche su una metafora non dovrebbero essere ritenute in topic. Ti rendi conto che non hai fatto un solo commento sui concetti espressi tramite l'artificio retorico?
  • Gordian scrive:
    stavo in pensiero
    erano già un paio di settimane che mancava l'articolo di cubasia.... e adesso ci manca il mitico commentatore degli articoli di cubasia che abita in centro a milano e se ne va col suo suv tutti i weekend a Cortina... dai grande vieni a rallegrarci con le tue trollate :D :D
  • ndr scrive:
    A proposito...
    Non per la caccia...lo squalo nuota in continuazione per far passare acqua nelle branchie, perchè non ha muscoli per la respirazione...povera bestiola, semrpe a pensar male...! :-D
    • ahio scrive:
      Re: A proposito...
      - Scritto da: ndr
      Non per la caccia...lo squalo nuota in
      continuazione per far passare acqua nelle
      branchie, perchè non ha muscoli per la
      respirazione...povera bestiola, semrpe a pensar
      male...!
      :-De anche perche' non hanno vescica natatoria, cioe' se non nuotano affondano
      • vecchie nozioni scrive:
        Re: A proposito...
        queste sono nozioni superate, ormai si sa che anche quando stanno fermi stanno benissimo, non e' vero che non si possono fermare.fate un aggiornamento del vostro firmware.
  • Tonno Squali scrive:
    Cubasia, Cubasia...
    ...il più tosto che ci sia 8)
    • Eugenio Odorifero scrive:
      Re: Cubasia, Cubasia...
      L'unico errore che ha fatto Cubasia è di non aver scritto prima queste cose - specialmente questo articolo.
      • Ken scrive:
        Re: Cubasia, Cubasia...
        - Scritto da: Eugenio Odorifero
        L'unico errore che ha fatto Cubasia è di non aver
        scritto prima queste cose - specialmente questo
        articolo.E' vero è troppo tardi! AL ROGO AL ROGO!!!(rotfl)
  • CSOE scrive:
    Il problema
    Sono i Tonni che si credono Squali. Solitamente se ne accorgono quando è troppo tardi per cambiare acquario e cominciano a lamentarsi di quanto è brutto e cattivo il mondo.
    • montecorla scrive:
      Re: Il problema
      - Scritto da: CSOE
      Sono i Tonni che si credono Squali.

      Solitamente se ne accorgono quando è troppo
      tardi per cambiare acquario e cominciano a
      lamentarsi di quanto è brutto e cattivo il
      mondo.Il vero problema è classificare in due generi: tonno e squalo - tonno, quelle caratteristiche; squalo, quelle caratteristiche.I presunti tonni hanno visto l'andazzo, si sono fatti furbi e ora possono essere qualcos'altro, non si sa mai cosa sono e comportarsi di conseguenza.Infatti da un po' di tempo sento solo quelli che si reputano squali, lamentarsi per la sfuggevolezza di chi per loro sono tonni.
  • 294236 scrive:
    Un solo commento
    (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
Chiudi i commenti