Passato, presente e futuro di Mozilla

Traguardi già raggiunti e progetti per l'anno in corso. Gli sviluppatori della Foundation tirano le somme mentre continuano a lavorare su Firefox e Thunderbird

Roma – Un lungo post su hacks.mozilla.org , blog gestito dagli stessi sviluppatori della Fondazione, tira le somme sui traguardi raggiunti da Firefox nel corso del 2011 e pubblica i bersagli che il noto browser si prefigge di centrare quest’anno.

Nella lista degli obbiettivi già depennati troviamo migliorie su prestazioni e gestione delle risorse: nel 2011 il software per la navigazione ha dimezzato l’utilizzo della memoria diventando al tempo stesso 7 volte più veloce, rispetto a Firefox 3.6 uscito l’anno prima.

L’articolo snocciola dati sulla diffusione oltre a ricordare i passi avanti compiuti con gli addon, la privacy, le API, l’introduzione del canale Aurora e il supporto esteso per le aziende che non apprezzavano particolarmente il ritmo delle uscite.

Quest’anno, la rivalità con Google Chrome verrà invece combattuta a colpi di applicazioni web, maggiore compatibilità, nuovi strumenti per gli sviluppatori, altre funzioni per la sincronizzazione (Firefox Sync) e autenticazione centralizzata (BrowserID). Da Firefox 13 arriveranno poi gli “aggiornamenti silenziosi”, che verranno scaricati e installati in background.

Per vedere novità sostanziali nel client di posta Thunderbird bisognerà invece attendere l’arrivo della tredicesima versione. La release includerà una funzione Instant Messaging , abbinata ai contatti, e proporrà un’alternativa agli allegati troppo pesanti, condivisi con un apposito sistema di archiviazione online. Il Thunderbird 11 appena rilasciato in versione stabile si limita a spostare le schede sopra la barra del menu e a correggere una manciata di bug presenti nella versione 10.0.2.

Roberto Pulito

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti