Password, il diritto di non testimoniare

Clamorosa sentenza negli USA: un imputato può rifiutare di rivelare la propria password se questo potrebbe incriminarlo. La password appartiene all'intimo della persona

Roma – Rivelare una password equivale a testimoniare, rivelare una password che protegge dei documenti cifrati che violano la legge equivale ad autoaccusarsi. E il diritto a non autoaccusarsi, già spiegava Marco Calamari su queste pagine, è protetto dal Quinto Emendamento della Costituzione americana. I cittadini americani possono rifiutarsi di rivelare delle password se ciò significa garantire all’accusa l’accesso a documenti che potrebbero inchiodarli.

Ha tracciato il sillogismo un giudice del Vermont, Jerome Niedermeier. Il caso che ha condotto a questa sentenza, racconta l’esperto Declan McCullagh, coinvolgeva Sebastien Boucher, cittadino americano fermato alla frontiera con il Canada con il proprio laptop. I doganieri avevano ispezionato il laptop e si erano insospettiti: l’hard disk conteneva dei file etichettati con dei nomi che facevano pensare a contenuti pedopornografici.

Boucher era stato invitato a mostrare agli agenti il contenuto del computer: una mole di materiale pornografico, e l’agente speciale Mark Curtis vi aveva individuato clip e immagini che sembravano ritrarre abusi su minori . Era stato necessario che Boucher collaborasse per mostrare agli agenti il contenuto del disco Z, archivio del materiale scaricato da Usenet, dal quale, ha spiegato alle forze dell’ordine, era solito rimuovere i contenuti pedopornografici, non di suo interesse. Boucher era stato arrestato, il laptop spento e sequestrato. Da quel momento nessun agente delle forze dell’ordine era più riuscito ad accedere ai contenuti per verificare che fossero illegali: erano protetti dagli algoritmi di cifratura PGP , “praticamente impossibili da violare”, ha spiegato agli inquirenti un agente dei servizi segreti.

Il tribunale aveva così inoltrato una richiesta di subpoena a Boucher, affinché fornisse “tutti i documenti, in formato cartaceo o elettronico” che rivelassero le password usate sul suo notebook. Boucher si era opposto in quanto la richiesta di rivelare la chiave per decrittare i documenti sarebbe stata in violazione del proprio diritto a non autoaccusarsi . Un diritto tutelato dal Quinto Emendamento della costituzione americana, affinché gli imputati non possano essere sottoposti a tortura od obbligati a testimoniare reati mai commessi.

Perché questo diritto sia garantito è necessario che la confessione costituisca una testimonianza e contribuisca a incriminare l’accusato. Una persona accusata non può infatti rifiutarsi di fornire campioni di sangue o impronte digitali, innegabilmente in suo possesso. Può però rifiutarsi di fornire una password, una testimonianza che risiede nella sua memoria. Una chiave che l’imputato potrebbe non possedere o potrebbe aver dimenticato.

Se l’imputato, come probabile che sia, conoscesse la password, rivelarla potrebbe rappresentare una autoaccusa: pur non costituendo essa stessa prova di colpevolezza, può fornire l’accesso a delle prove che giocano contro l’accusato. Alle immagini pedopornografiche individuate dai doganieri potrebbero aggiungersi altri documenti non relativi all’indagine in corso che potrebbero costituire prove di altri reati.

L’imputato, spiega il giudice Niedermeier, non dovrebbe trovarsi di fronte al “crudele trilemma di scegliere se autoaccusarsi, mentire o disobbedire alla corte”. Se Boucher fosse obbligato a rivelare la password, sarebbe obbligato a rivelare “i suoi pensieri e ciò che gli passa per la mente”. Un ambito che le richieste di subpoena non possono raggiungere. Spetterà alle forze dell’ordine rintracciare le prove che inchiodino Boucher.

Sono molti in rete ad accogliere con favore la decisione del giudice Niedermeier, una vittoria per la privacy dei cittadini in un frangente, quello delle comunicazioni elettroniche, nel quale la privacy risulta spesso calpestata e vessata. Una garanzia che non è assicurata ai cittadini del Regno Unito : oltremanica vige il Regulation of Investigatory Powers Act ( RIPA ), secondo il quale il cittadino che rifiuti di fornire la chiave di cifratura o i documenti in chiaro rischia fino a cinque anni di carcere.

Gaia Bottà

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Guest scrive:
    e.. per la risoluzione ...
    Non è che sia poi sto grande problema , ma la risoluzione del display e veramente un po ridotta, certo nulla a che vedere con quella dei cellulari se si vuole "webeggiare" ma sempre molto scarna.E anche x questo che si sono inventati il desktop di preintro.Sembrerebbe che Asus si fosse preparata per uno schermo maggiore (avete notato le due bande plastiche agli estremi .. nemmeno usate x gli speaker) e che abbia sospeso inizialmente la release per posticipiarla al prossimo (eventualmente) anno.Ora il problema era che pensavano di venderene pochi ed alzando il prezzo ancora meno ... ... il fatto è che li stanno stravendendo .. ed allora chi glielo fa fare di ridurre il margine.dopotutto è stato fatto giustamente notare ke ha poco di più negli iper si trovano dei sottocosto con caratteristiche superiori (mb/vga/ram/disco)...secondo me hanno calcato ancora troppo la mano col prezzo(.. però è un gran bel piccolo e leggero MA NON DURA [batteria])
    • Anonimo scrive:
      Re: e.. per la risoluzione ...
      Io la prima volta che l'ho visto volevo correre a comprarlo (in UK), ma poi ho visto che ci sono troppe cose che non mi convincono al 100% su tutte la batteria.Dopotutto se un 7" bello costa 2000 e questo ne costa 400 qualche differenza ci sarà pure no?Aspetto e spero che la mossa di Asus porti giù i prezzi dell'intero segmento :P
    • Shu scrive:
      Re: e.. per la risoluzione ...
      - Scritto da: Guest
      E anche x questo che si sono inventati il desktop
      di
      preintro.No, il desktop semplificato e` stato fatto per avvicinare il PC al segmento piu` ampio della popolazione: quello che non sa usare un PC.Infatti e` quasi identico alle interfacce per palmari e cellulari, con poche grosse icone che occupano tutto lo schermo.
      Sembrerebbe che Asus si fosse preparata per uno
      schermo maggiore (avete notato le due bande
      plastiche agli estremi .. nemmeno usate x gli
      speaker) e che abbia sospeso inizialmente la
      release per posticipiarla al prossimo
      (eventualmente)
      anno.Asus aveva gia` previsto la versione da 10", e l'ha presentata in fiera a Tokyo l'estate scorsa. Trovi le immagini in giro senza problemi (guarda Engadget e Akihabaranews, per dirne due).Ma lo schermo 7" costa meno, quindi per il lancio hanno usato questo.Avevano annunciato i nuovi modelli da 10" per la primavera del 2008.Visto che sta vendendo come poco altro, hanno dichiarato che "non sanno quando usciranno i nuovi modelli".Ma sono pronto a scommettere che a fine marzo vedremo qualcosa muoversi.
      dopotutto è stato fatto giustamente notare ke ha
      poco di più negli iper si trovano dei sottocosto
      con caratteristiche superiori
      (mb/vga/ram/disco)...Lo fanno notare tutti, ma non capiscono il punto fondamentale.Quelli che paghi 400 euro sono normali notebook da 15.4" di schermo (che diventano 17" di computer: roba larga quasi mezzo metro) e pesano tra i 3 e i 4 Kg.Questo e` un cosetto poco piu` grande di una custodia per DVD, e pesa meno di 1 Kg.La differenza in portabilita` e` enorme.Va a coprire un segmento che non esisteva ancora, e va a pestare i piedi agli UMPC che, pero`, costano non meno di 1200-1500 euro.Si`, ci sono i Vaio e altri PC con schermo da 12", ma appunto sono piu` grandi, pesano 2 Kg e costano almeno 1200 euro.Il Fujitsu e il Kohjinsha (peso e dimensioni simili) costano comunque oltre 1000 euro.Non esiste NIENTE altro (tranne l'Everex che uscira` a Gennaio) che costi 4-500 euro, pesi 1 Kg e sia grande come un UMPC.Bye.
  • lettore saltuario scrive:
    anche kde 4 rc2 sull' Eee pc
    http://pollycoke.net/2007/12/17/kde-4-su-eeepc-telefoninux-e-ovunquequesto dimostra la bravura e i vantaggi di un hw/sw open
  • vac scrive:
    Requisiti HW
    Ho installato Ubuntu 7.* su computer più scarsi!
  • Lillo scrive:
    Su misura come un abito
    Ma quale altro sistema operativo permette di ritagliarlo su misura di un particolare PC come permetterebbe un abito fatto da un sarto?Ecco che vengono fuori i vantaggi dell'opensource e la disponibilità dei sorgenti.Non è casuale l'aver rilasciato GPL specifiche e driver da parte di Asus.Asus vende un buon prodotto per gli utenti, e gli utenti se lo ritagliano per le proprie applicazioni, ovviamente coloro che sanno programmare.Tutti gli altri ne hanno i vantaggi dal buon hardware e dal buon software, che però appartiene agli utenti stessi che se lo ritagliano su misura.Se da un lato di hardware ne abbiamo tanto per tutti gli usi e le necessità, aziende come Micro$oft hanno causato un impoverimento nel settore dei sistemi operativi. Se non avesse agito in maniera fraudolenta oggi avremmo spazio per OS/2, BeOS, AmigaOS e altri sistemi tra cui scegliere, tutti quanti a scambiarsi dati in formati interoperabili e con software per forza di cose progettati con esigenze multipiattaforma.
    • AMEN scrive:
      Re: Su misura come un abito
      - Scritto da: Lillo
      Ma quale altro sistema operativo permette di
      ritagliarlo su misura di un particolare PC come
      permetterebbe un abito fatto da un
      sarto?Xp embedded??
      Tutti gli altri ne hanno i vantaggi dal buon
      hardware e dal buon software, che però appartiene
      agli utenti stessi che se lo ritagliano su
      misura.Devo lavorare, mica perdere tempo a tagliare e cucire
      Se da un lato di hardware ne abbiamo tanto per
      tutti gli usi e le necessità, aziende come
      Micro$oft hanno causato un impoverimento nel
      settore dei sistemi operativi. Alè, colpo di genio finaleSalutami Chavez, và
      • Abblussen scrive:
        Re: Su misura come un abito
        - Scritto da: AMEN
        - Scritto da: Lillo

        Ma quale altro sistema operativo permette di

        ritagliarlo su misura di un particolare PC come

        permetterebbe un abito fatto da un sarto?
        Xp embedded?? Un po' meno, ma anche lui lo consente, ma del resto se non ti va di farlo con linux perche' dovrebbe andarti di farlo con XP embedded ?? Con quello che costa poi !

        Tutti gli altri ne hanno i vantaggi dal buon

        hardware e dal buon software, che però

        appartiene agli utenti stessi che se lo

        ritagliano su misura.
        Devo lavorare, mica perdere tempo a tagliare e
        cucireE quindi ?? Lavora: non stare a c@zz3ggiare sui forum.

        Se da un lato di hardware ne abbiamo tanto per

        tutti gli usi e le necessità, aziende come

        Micro$oft hanno causato un impoverimento nel

        settore dei sistemi operativi.
        Alè, colpo di genio finaleSemplice constatazione economica, studia economia e capirai anche tu cosa intende dire.
        Salutami Chavez, và
      • Lillo scrive:
        Re: Su misura come un abito
        - Scritto da: AMEN
        Salutami Chavez, vàMa perché non provi a disintossicarti il cervello dalla me%da che ci infilano i media dei "REGIMI" capitalistici?http://nuke.ossin.org/Chavezantisemita/tabid/164/Default.aspxImpara a leggere anche l'agenzia di stampa latino-americana che contiene informazioni reali e gestite dai paesi latini e non annacquate dalle agenzie europee che sono in mano ai Rotschield e altri banchieri e petrolieri USA ed europei?http://www.prensa-latina.it/Cioè ti rendi conto che tutto quello che si dice su Chavez in occidente passa attraverso i canali di informazione e viene filtrato da coloro che hanno perso il controllo delle ricchezze economiche e petrolifere del suo paese? Che hanno organizzato il golpe per fucilarlo e che sono stati scacciati dal suo popolo che lo ha rimesso al suo posto democraticamente?
        • Categorico scrive:
          Re: Su misura come un abito
          - Scritto da: Lillo[...]
          http://www.prensa-latina.it/
          Quindi le notizie su Ratzinger non vanno prese sui giornali dei suoi detrattori, ma sull'Osservatore Romano O)
          Cioè ti rendi conto che tutto quello che si dice
          su Chavez in occidente passa attraverso i canali
          di informazione e viene filtrato da coloro che
          hanno perso il controllo delle ricchezze
          economiche e petrolifere del suo paese? Che hanno
          organizzato il golpe per fucilarlo e che sono
          stati scacciati dal suo popolo che lo ha rimesso
          al suo posto
          democraticamente?E che democraticamente ha rifiutato di ratificare la sua rieleggibilità a vita. O)E chiariamo una volta per tutte che il SW libero non significa essere pro Chavez, o comunisti, o chissà che altro.Chiariamo anche che per quanto sia un personaggio discutibile, Chavez ha fatto strabene a ridiscutere dei contratti di concessioni petrolifere truffaldini con cui le multinazionali depredavano il Venezuela lasciandogli le briciole: andiamo un po' a vedere come gestisce i proventi dei suoi giacimenti la Norvegia, non mi sembra che qualcuno si azzardi a criticare e a metterci becco.
  • zx .. scrive:
    WinXP mooolto presto
    sul sito gia' e' possibile scaricare il manuale relativo a WinXP
    • xbomber scrive:
      Re: WinXP mooolto presto
      WinXP????????? Mah ci sta poco più che l'installazione...Magari va bene per vedere la schermata di avvio... LOL
    • Squeeed scrive:
      Re: WinXP mooolto presto
      - Scritto da: zx ..
      sul sito gia' e' possibile scaricare il manuale
      relativo a
      WinXPCerto che senza XP non vivete più eh?MANICA DI INCAPACI
    • Giambo scrive:
      Re: WinXP mooolto presto
      - Scritto da: zx ..
      sul sito gia' e' possibile scaricare il manuale
      relativo a
      WinXPIo ho montato il gancio per la roulotte alla mia Ferrari :)
    • emmecci4867 scrive:
      Re: WinXP mooolto presto
      Installarci XP mi sembra una follia, una volta installato ancora senza nessun software praticamente non hai più l'hard disk! Senza contare i fior di quattrini per tutte le licenze...già così il prezzo mi pare eccessivo, con appena 50-60 euro in più puoi avere portatili nettamente migliori anche se più ingombranti
  • floriano scrive:
    xfce
    ma è così veloce come lo descrivono?
    • Andrea scrive:
      Re: xfce
      provalo :)
    • innominato scrive:
      Re: xfce
      - Scritto da: floriano
      ma è così veloce come lo descrivono?Dalla mia esperienza personale Xubuntu è discretamente più leggera e reattiva di ubuntu su pc non performantissimi, poi dipende sempre da cosa intendi con veloce, non è comunque un windows manager minimale.
      • staza scrive:
        Re: xfce
        per quello che uso io xfce devo dire che va benone, e come detto, non è minimale, nell'ultimo anno e mezzo han fatto passi da gigante in quanto a funzionalità...xubuntu decisamente leggera rispetto ad ubuntuarch linux + xfce e sei a cavallo
    • TADsince1995 scrive:
      Re: xfce
      - Scritto da: floriano
      ma è così veloce come lo descrivono?Xfce è fantastica. Di una leggerezza incredibile nonostante sia tutt'altro che minimale. In assoluto il desktop environment con il miglior rapporto leggerezza/prestazioni.Ogni tanto mi chiedo come mai una simile meraviglia non abbia avuto il successo che hanno avuto le ben più pesanti gnome/kde.TAD
      • max scrive:
        Re: xfce
        - Scritto da: TADsince1995
        - Scritto da: floriano

        ma è così veloce come lo descrivono?

        Xfce è fantastica. Di una leggerezza incredibile
        nonostante sia tutt'altro che minimale. In
        assoluto il desktop environment con il miglior
        rapporto
        leggerezza/prestazioni.
        Concordo sulla velocità... ma con xfce non puoi fare cosette semplici tipo trascinare icone su desktop/barra per creare shortcut il che, francamente, è un grosso limite... poi Thunar non è proprio Konqueror...
        • TADsince1995 scrive:
          Re: xfce

          Concordo sulla velocità... ma con xfce non puoi
          fare cosette semplici tipo trascinare icone su
          desktop/barra per creare shortcut il che,
          francamente, è un grosso limite... poi Thunar non
          è proprio
          Konqueror...Sì è vero, però non credo ci sia niente di meglio per un pc vecchiotto! Se ti ci abitui xfce può essere molto produttiva!TAD
    • Lillo scrive:
      Re: xfce
      Lo uso su PII 350 e ci si fa di tutto, ovviamente tranne encoding/decoding e number crunching in genere.
  • Categorico scrive:
    Concorrente di OLPC...
    ...se l'idea piace anche ai produttori puramente commerciali, evidentemente è più buona di quanto non vogliano ammettere i suoi detrattori.E infatti, a quanto pare, OLPC è un oggettino molto più utile e meno "giocattoloso" di quanto credano quelli che dimenticano che, pur minimale, OLPC è più potente e versatile dei notebook di qualche anno fa:http://www.groklaw.net/article.php?story=20071214233723415
    • Anonimo scrive:
      Re: Concorrente di OLPC...
      Sisi, compratelo tu l'OLPC!
      • Categorico scrive:
        Re: Concorrente di OLPC...
        - Scritto da: Anonimo
        Sisi, compratelo tu l'OLPC!E perché no? Gli manca solo un flash disk un po' più grande e poi per molti usi va più che bene, per alcune cose va già benissimo ora.
        • Anonimo scrive:
          Re: Concorrente di OLPC...
          Sisi, appunto, compratelo te, io non lo voglio.
          • Categorico scrive:
            Re: Concorrente di OLPC...
            - Scritto da: Anonimo
            Sisi, appunto, compratelo te, io non lo voglio.E allora?Preferisci l'EEE PC? Prendi quello, forse non ci siamo capiti, ma intendevo che il fatto che spuntino progetti alternativi ad OLPC, ma fondamentalmente simili come target e caratteristiche di base, significa che sta iniziando ad avere successo un certo tipo ti portatile, non è mica necessario che sia per forza OLPC, anzi, più varietà ed offerta c'è e meglio è, Dio ci scampi dal modello unico, tipo l'abbigliamento dei Cinesi sotto Mao!
        • Stargazer scrive:
          Re: Concorrente di OLPC...
          - Scritto da: Categorico
          - Scritto da: Anonimo

          Sisi, compratelo tu l'OLPC!

          E perché no? Gli manca solo un flash disk un po'
          più grande e poi per molti usi va più che bene,
          per alcune cose va già benissimo
          ora.ma non hai capito perché non lo vuole nessuno* l'olpc?non ha fattore estetico! *nessuno: inteso dalla massa e NON da persone veramente coscienti su capacità hardware software che la pensa diversamente
          • Anonimo scrive:
            Re: Concorrente di OLPC...
            Sisi, è solo per l'estetica...
          • Categorico scrive:
            Re: Concorrente di OLPC...
            Se vuoi davvero un esempio di roba che non vuole nessuno:http://www.roughlydrafted.com/RD/RDM.Tech.Q1.07/50755EA6-A759-42FD-84ED-EBB5A060AF16.html
  • Nello Gala scrive:
    Con un Hd più grande....
    Sarebbe davvero il top per Natale!
    • Anonimo scrive:
      Re: Con un Hd più grande....
      Sarebbe interessante sapere se è effettivamente sostituibile
      • lonely scrive:
        Re: Con un Hd più grande....
        NO, non è sostituibile. Solo nelle prime revisioni della motherboard era disponibile un connettore mini pci-e per poter eventualmente aggiungerne uno qualora quello interno morisse. Ma nelle ultime revisioni della mobo hanno eliminato anche quel connettore. Se solo la Asus si decidesse a venderlo anche in Italia...In UK e Germania è già disponibile, noi arriviamo per buoni ultimi.
        • Anonimo scrive:
          Re: Con un Hd più grande....
          E allora non vale tanto la pena...Bisognerà aspettare versioni più capienti o che asus faccia la furbata di giocarsela direttamente contro i notebook fornendo un bundle con un hd ed un mastero esterni.
        • Davide scrive:
          Re: Con un Hd più grande....
          Ci avevo pensato anche io, ma in questo modo non si è costretti a rinunciare alla tastiera italiana?
          • krane scrive:
            Re: Con un Hd più grande....
            - Scritto da: Davide
            Ci avevo pensato anche io, ma in questo modo non
            si è costretti a rinunciare alla tastiera
            italiana?Per chi programma e' meglio : parentesi piu' comode.
          • eeeuser scrive:
            Re: Con un Hd più grande....
            Qual'e' il problema? :)E' quella inglese non quella cinese e le differenzenon sono molte....invece 80 per me non sono indifferenti.E poi e' una questione di principio....perche' comeitaliano devo sempre essere preso in giro?
        • Shu scrive:
          Re: Con un Hd più grande....
          - Scritto da: lonely
          NO, non è sostituibile. Solo nelle prime
          revisioni della motherboard era disponibile un
          connettore mini pci-e per poter eventualmente
          aggiungerne uno qualora quello interno morisse.Nella versione 8G la flash e` montata su una scheda PCI-E, e i pin sulla MoBo non contengono niente.Un utente ha gia` provato a montarci una PCI-E da 2 Gb al posti di quella da 8 e l'ha riconosciuta.Le memorie SSD sono ancora molto care oltre gli 8 Gb, per quello non vengono usate.Ma, essendo un sistema Linux, e avendo 3 porte USB, e` sufficiente comprare una SDHC da 16 Gb, infilarla nel connettore, formattarla in ext3 e montarla in /home.I 4 Gb della versione base sono piu` che sufficienti per il software, e gli 8 Gb sono anche troppi.Consiglio anche di montare in bind la /tmp e la /var su una SD, perche` sono le directory piu` "stressate" (assieme alla /home) di un sistema Linux. In questo modo allunghi la vita della SSD interna (ci scrivi molto meno) e, man mano che aumentano le capacita` delle SDHC, puoi passare a tagli superiori.Gia` adesso puoi avere 24 Gb (8+16) di disco. Entro la meta` del 2008 puoi arrivare a 40 (8+32) e all'inizio del 2009 potresti avere 136 Gb (128+8).L'unico svantaggio e` che e` piu` lenta (la SSD dovrebbe fare 30 Mb/sec, le SDHC intorno agli 8-10, dipende dalla classe), ma lo senti poco, perche` binari e librerie sono sul disco veloce. Hai solo i dati sulla SD lenta. A meno che non lavori con file di 1 Gb al colpo, ma allora questo non e` il PC piu` adatto...Se ti serve accedere a una scheda SD, con 10 euro ti prendi un multilettore USB e sei a posto.E` quello che faccio, per esempio, con lo Zaurus. In questo momento ho 128 Mb di flash interna e 4 Gb di SD. Tutto il sistema e` installato sulla SD, e solo il bootloader e alcune utility per il recupero sono sulla flash.Purtroppo quando e` stato progettato non esistevano le SDHC, quindi lo slot non le supporta, altrimenti ci avrei gia` messo 16 Gb... :)Bye.
          • Anonimo scrive:
            Re: Con un Hd più grande....
            Interessante comunque trovo linux non adatto a spazi piccoli.Voglio dire: l'ideale sarebbe poter tenere in tre spazi separati partizione di sistema, home e programmi in modo però che questi ultimi non si spargano per tutto il sistema cosa che purtroppo sia con linux che winz avviene alla grande...
          • Shu scrive:
            Re: Con un Hd più grande....
            - Scritto da: Anonimo
            Interessante comunque trovo linux non adatto a
            spazi
            piccoli.Eh?
            Voglio dire: l'ideale sarebbe poter tenere in tre
            spazi separati partizione di sistema, home e
            programmi in modo però che questi ultimi non si
            spargano per tutto il sistema cosa che purtroppo
            sia con linux che winz avviene alla
            grande...Basta fare tre partizioni, una per la /, una per /home e una per /usr.Puoi farne un'altra per /tmp e /var, come dicevo nel messaggio sopra.Non capisco cosa intendi dicendo che si sparge in giro. Il fs di Linux ha una sua logica, basta conoscerla per fare quello che si vuole.Se intendi qualcosa tipo i binari monolitici di Mac, no, non verra` mai fatto, perche` e` uno spreco di spazio disco e di memoria (sono praticamente tutti binari compilati staticamente).Di sicuro Linux e` quello piu` parsimonioso dei tre, sia per la gestione del disco che per quella della memoria.
        • Kill Bill scrive:
          Re: Con un Hd più grande....
          Da quello che ho letto, in Italia dovrebbe arrivare l'anno prossimo con display più grande ( da 10 ") e prezzo maggiorato (ovviamente).
        • Samo R scrive:
          Re: Con un Hd più grande....
          In Slovenia si trova a 299 euro guardare su www.comtron.si
        • non lo uso Ancora scrive:
          Re: Con un Hd più grande....
          Be .... con un hd piu grande sarebe veramante bello e ne ho saputo che esiste anche una versione a 8G, pero vorei anche di+ . Si potrebero utilizare dele usbkey? Sapete quali sono i vantagi e non in linux? come dovro impostarle per instalarci sopra i programi?a si adesso che mi ricordo xfce e molto buona pero posso installare un altro linux anchesso dottato della stessa interfacia? Come dovro procedere? parlo piu su la divizione del disco se meto 512MB per la swap poi cosa mi rimane?Aiutoooooooo!
    • Anonimo scrive:
      Re: Con un Hd più grande....
      Non e' tanto l'hd, tra schede di memoria, hd esterni (ce ne sono di molto piccoli) e chiavette usb si puo' rimediare.Il vero problema sono le 2:15 ore di autonomia effettiva (contro le 3:30 dichiarate)!! Per un portatile ultra mobile sono un'inezia, se devo attarmi alla corrente dopo 2 ore non posso considerarlo un dispositivo nato per la mobilita'.
      • Shu scrive:
        Re: Con un Hd più grande....
        - Scritto da: Anonimo
        Il vero problema sono le 2:15 ore di autonomia
        effettiva (contro le 3:30 dichiarate)!! Per unSi sa che i produttori di portatili sovrastimano sempre la durata della batteria. O, meglio, pubblicizzano la durata massima e non quella media, perche` e` impossibile calcolarla.Basta abbassare un po' la luminosità del display e disattivare il wifi per arrivare alle 3 ore e mezza dichiarate.Però sì, è il peggior punto debole dell'Eee. Si spera che con le nuove versioni previste per marzo venga montato un Pentium M al posto del Celeron M, in modo da poter attivare il risparmio energetico (che sul C-M non serve a niente). Anche usare il Centrino-1 (CPU, wifi e N/S-bridge) al completo non sarebbe una cattiva idea, visto che è pensato per i bassi consumi. L'unico "problema" è il wifi-b invece che g.Si potrebbe arrivare anche a 6-7 ore di autonomia.Bye.
        • Anonimo scrive:
          Re: Con un Hd più grande....
          No, 2:15 non è la durata minima è già quella media! Forse disattivando ancora qualcosa riesci ad arrivare a 2:30, ma è comunque niente per un notebook del genere.
          • Shu scrive:
            Re: Con un Hd più grande....
            - Scritto da: Anonimo
            No, 2:15 non è la durata minima è già quella
            media! Forse disattivando ancora qualcosa riesci
            ad arrivare a 2:30, ma è comunque niente per un
            notebook del
            genere.Non so cosa tu abbia letto in giro, se non un articolo recente su una rivista online.Ma se cerchi bene, ci sono moltissime persone che arrivano a 3:20 semplicemente disattivando il wifi e mettendo la backlight all'80%Il wifi e` una delle cose che succhiano di piu` la batteria in qualsiasi dispositivo, e su questi subnotebook si sente di piu` perche` si usano batterie meno capienti per risparmiare sul peso.La batteria dell'Eee e` da 5200 mAh. Quelle dei notebook normali sono sui 20.000 mAh e oltre.Qui l'intero sistema consuma 20-30 W, e il wifi che ne consuma 10-15 fa una certa differenza.Su un notebook che ne consuma 50-60 (o piu` su quelli con 3D spinto) la differenza si sente meno, ma magari hanno batterie da 40.000 mAh e pesano 4 Kg...
Chiudi i commenti