Patch urgenti per Flash Player e Photoshop

Adobe ha corretto alcune vulnerabilità di sicurezza in Flash Player e Photoshop CS2/CS3 che potrebbero essere sfruttate da un malintenzionato per eseguire codice dannoso

San Jose (USA) – Adobe ha rilasciato versioni aggiornate di Flash Player e Photoshop CS2/CS3 che correggono alcune vulnerabilità di sicurezza potenzialmente gravi.

Flash Player 9.x contiene un errore nella validazione dell’input che potrebbe permettere ad un aggressore di eseguire del codice a propria scelta, mentre Flash Player 8.x è interessato da un bug nella validazione dell’HTTP Referrer che potrebbe aiutare i cracker ad effettuare attacchi di tipo cross-site scripting. Un altro problema di sicurezza riguarda Flash Player 7.x per Opera e Konqueror sulle piattaforme Linux e Solaris, ma su questo falla Adobe non ha fornito alcuna informazione.

Adobe raccomanda ai propri utenti di passare all’ultima versione di Flash, la 9.0.47.0 (9.0.48.0 nel caso di Linux), ma fornisce delle patch anche per le altre release del programma. L’advisory ufficiale si trova qui .

Gli update di sicurezza a Photoshop CS2 e CS3 risolvono invece le vulnerabilità pubblicate alla fine di aprile da un ricercatore di sicurezza noto come Marsu. Le debolezze sono causate da una non corretta gestione dei file in formato BMP, DIB, RLE e PNG, che se malformati possono causare l’esecuzione di codice. Le patch, che Adobe raccomanda di installare appena possibile, possono essere scaricate dai link contenuti in questo advisory .

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • fabio scrive:
    criptofonini ?
    per me sono soldi buttati: dal sito http://www.cryptophone.de puoi scaricare un software gratuito per cellulari con windows mobile che li rende identici ai "criptofonini".danno anche i sorgenti per verificare l'efficacia della protezione
  • Fra' Galdino scrive:
    cellulare criptato
    sono i cellulari criptati o i nostri politici da scriptare?non li capiamo più.
  • Fra' Galdino scrive:
    telefoni antintercettazione
    Faremmo meglio ad "intercettarli" anticipatamente con il nostro voto. Bisogna lasciarli a casa, questi "signori", perchè, come si suol dire, ad aria netta non ci dovrebbe essere paura del tuono. E loro ,la paura, si vede che cel'hanno!
  • Enrico scrive:
    Cryptofonini, vera sicurezza ?
    Bello...peccato che:- La cifratura non può essere abilitata su collegamenti cellulare-PSTN. (PSTN = Linee telefoniche su cavo, es. ufficio, casa,ecc.)- La magistratura e i S.S. (leggi Servizi Segreti) chiederanno, in forza del loro potere di poter accedere alle chiavi e al firmware del sistema.- I telefoni su cui viene modificato il firmware (software del chip) sono prodotti in USA e la parola NSA vi dice qualcosa ???Morale: non c'è peggior sicurezza di quella che si ritiene inviolabile, perchè porta l'utente ad agire senza il minimo accorgimento di prudenza.Enrico.
    • Maurizio C. scrive:
      Re: Cryptofonini, vera sicurezza ?
      Ciò è molto molto sensato. Infatti ha a che vedere con l'elemento psicologico interiore e con il personale rapporto di ogni uno di noi con il rischio (anche guidando, sciando ecc.) Molto peggio della "non percezione del rischio" (che potrà essere percepito in futuro, ma che allo stato non si esclude) è la "percezione del non-rischio" che è la convinzione anche a livello emozionale (e la sfera emotiva ha un grandissimo impatto sul comportamento in ambito di attività che implicano il "rischio") di essere al sicuro.Forze ancestrali ci spingono nel ricercare questa "sensazione" tranquillizzante e, se sospinti da informazioni fuorvianti, si ha la buona probabilità di "andare cantando incontro a......... l'intercettazione!Mille volte meglio sapere che esiste il "rischio" di intercettaizone ed intrusione nella privacy e misurarlo, valutarlo ed accettarlo, che avere la (falsa) convinzione di esser eal riparo da tutte le intrusioni, legittime e non.Ben vengano gli strumenti necessari alla lotta al crimine, ma.... a quanti abusi abbiamo assisstito?E inoltre: perché convincere le masse con (potenziali) false sensazioni di sicurezza?
  • Michele scrive:
    Semo forti
    Vai su regagliamogli anche gli smartphone dato che di soldi i parlamentare ne prendono pochi!!!!
  • ing. gran. fig. di putt. paolino paperus scrive:
    A proposito di politici, se volete farvi
    venire un ulcera, accomodatevi...[img]http://www.veriomassari.it/uploaded_images/casta-707734.jpg[/img]
  • Fox scrive:
    Italiani: popolo open source!
    E' proprio vero l'italia è affamata di open source, di gratis, di stallman e di spaghetti.Non siamo più solo un popolo di navigatori e inventori, adesso abbiamo anche il primato linux!Ora ne sono certo: l'italia è il futuro! (rotfl)
    • gASLA scrive:
      Re: Italiani: popolo open source!
      - Scritto da: Fox
      E' proprio vero l'italia è affamata di open
      source, di gratis, di stallman e di
      spaghetti.

      Non siamo più solo un popolo di navigatori e
      inventori, adesso abbiamo anche il primato
      linux!

      Ora ne sono certo: l'italia è il futuro! (rotfl)PO-POPPOPO-POPPO-POOOOOO!
      • borg_troll scrive:
        Re: Italiani: popolo open source!
        - Scritto da: gASLA

        Ora ne sono certo: l'italia è il futuro! (rotfl)

        PO-POPPOPO-POPPO-POOOOOO!LOL-LOLLOLLOL-LOLLOL-LOL!E sempre sul tema di "Seven Nation Army"...Fattene-unaaa-ragioooone,Fattene-unaaa-ragioooone,Fattene-unaaa-ragioooone...-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 12 luglio 2007 19.55-----------------------------------------------------------
        • Roberto Lombi scrive:
          Re: Italiani: popolo open source!
          ahahaha ma che cazzo dite? ma non vedete quanto siete ridicoli? loro si evolvono e a noi tagliano le gambe, gambizzano il mercato, le infrastrutture e ogni forma di sviluppo libero, fanno i capitalisti neo liberali e sono solo dei mafiosi neo fascisti senza casacche sia a destra che a sinistra, ma andate da un qualunque sistemista radicato nell'open source e vedete se l'italia e la PA è veramente avanti a come si osanna da qualcuno qui, ma perfavore meno cazzate siete irritanti
          • Yoh scrive:
            Re: Italiani: popolo open source!
            - Scritto da: Roberto Lombi
            ahahaha ma che cazzo dite? ma non vedete quanto
            siete ridicoli? loro si evolvono e a noi tagliano
            le gambe, gambizzano il mercato, le
            infrastrutture e ogni forma di sviluppo libero,
            fanno i capitalisti neo liberali e sono solo dei
            mafiosi neo fascisti senza casacche sia a destra
            che a sinistra, ma andate da un qualunque
            sistemista radicato nell'open source e vedete se
            l'italia e la PA è veramente avanti a come si
            osanna da qualcuno qui, ma perfavore meno cazzate
            siete
            irritantida quando l'open source vuol dire "avanti"?l'open source è il modello software fallimentare pre-microsoft degli anni 70, il freesoftware di stallman nasce negli anni 80 e solo ora sta riscuotendo una certa notorietà, nell'era del buonismofinita l'era del buonismo (spero presto), l'open source farà la stessa fine degli anni 70
          • Roberto Lombi scrive:
            Re: Italiani: popolo open source!
            - Scritto da: Yoh
            - Scritto da: Roberto Lombi

            ahahaha ma che cazzo dite? ma non vedete quanto

            siete ridicoli? loro si evolvono e a noi
            tagliano

            le gambe, gambizzano il mercato, le

            infrastrutture e ogni forma di sviluppo libero,

            fanno i capitalisti neo liberali e sono solo dei

            mafiosi neo fascisti senza casacche sia a destra

            che a sinistra, ma andate da un qualunque

            sistemista radicato nell'open source e vedete se

            l'italia e la PA è veramente avanti a come si

            osanna da qualcuno qui, ma perfavore meno
            cazzate

            siete

            irritanti

            da quando l'open source vuol dire "avanti"?

            l'open source è il modello software fallimentare
            pre-microsoft degli anni 70, il freesoftware di
            stallman nasce negli anni 80 e solo ora sta
            riscuotendo una certa notorietà, nell'era del
            buonismo

            finita l'era del buonismo (spero presto), l'open
            source farà la stessa fine degli anni
            70in qualche parte di italia ti darebbero del mona
    • Vito scrive:
      Re: Italiani: popolo open source!
      Si, infatti se hai letto, risparmieranno un centinaio di euro sul sistema operativo ma hanno comprato un licenza per ognuno del software antiintercettazione a solo 999 . BEL RISPARMIO DAVVERO.
  • Phabio76 scrive:
    E i soldi della 3G?
    Certo, altro che wifi-area e wimax.La gente comune, il popolino ignorante, deve fare le videochiamate in UMTS per ripagare gli investimenti spropositati che hanno fatto le compagni telefoniche in Italia.
  • fox82i scrive:
    Ringraziamo i parlamentari
    Ringraziamo i parlamentari per quello che hanno fatto!!Grazie a loro ora tutti noi sappiamo che l'open source è cosa buona..Chiaramente è una provocazione!!!!Mi fanno schifo e indignazione... Ma tanto ormai per loro è la normalità. Loro posso tutto e subito, mentre noi siamo i soliti pecoroni che aspettano tantissimo...Per fortuna che siamo tutti uguali e continuano a negare che siamo di categoria B (come cittadini)
    • r1b0 scrive:
      Re: Ringraziamo i parlamentari

      Per fortuna che siamo tutti uguali e continuano a negare che
      siamo di categoria B (come cittadini)siamo di categoria B come nazione
  • gaia75 scrive:
    E giù palanche dei contribuenti
    per offrire alla "casta" anche il privilegio di fare i propri inciucci senza rischi. Questo stivale mi và sempre più stretto e mi fa tanto male il piede sinistro .... Devo togliermelo e provarlo nel destro!
    • Marco scrive:
      Re: E giù palanche dei contribuenti
      - Scritto da: gaia75
      per offrire alla "casta" anche il privilegio di
      fare i propri inciucci senza rischi.
      Belin se hai ragione, concittadina! ;-)
  • apertuscus scrive:
    ma è legale criptare le comunicazioni?
    voglio dire... il famoso scandalo intercettazioni non è stato il fatto che sono stati intercettati i politici (cosa di per se legale) ma il fatto che siano state rese pubbliche, ledendo la privacy, come mi pare sostenesse il ministro degl'esteri.visto tutta la storia dei gsmbox per cui i numeri non erano rintracciabili, cosa di per se illegale, non è parimenti illegale criptare le proprie chiamate? se un pm chiede ed ottiene di intercettare qualcuno, e le telefonate non sono intellegibili, non è ostacolo alle indagini, che siano o meno politici i criptati? insomma, caro Grillini, a me pare che sta cosa sia illegale per i telefoni e un capriccio alla pari del gelato del Filosofo per il wifi.
    • Gianni Mori scrive:
      Re: ma è legale criptare le comunicazioni?
      Per loro è sicuramente legale, a noi verrà certamente proibito e prevederà una pena di qualche anno di galera.Così potranno intrallazzare senza paura di venire scoperti, mentre noi sudditi saremo sempre più tenuti alla catena.Due pesi e due misure, sempre.L'unica possibilità di salvezza è una rivoluzione come quella francese; là li ghigliottinarono tutti senza pietà per impedire che qualcuno, riciclandosi, riuscisse a rientrare nelle stanze del potere. Qui speriamo che succeda lo stesso, prima o poi.
      • borg_troll scrive:
        Re: ma è legale criptare le comunicazioni?
        - Scritto da: Gianni Mori
        Due pesi e due misure, sempre.Certo, è sempre stato così.
        L'unica possibilità di salvezza è una rivoluzione
        come quella francese; là li ghigliottinarono
        tutti senza pietà per impedire che qualcuno,
        riciclandosi, riuscisse a rientrare nelle stanze
        del potere.No, ghigliottinarono un sacco di gente (non tutti nobili) perchè il nuovo governo non voleva rivali. Hanno ghigliottinato avversari politici, scienziati e poveri cristi presi dalla strada.E qualche tempo dopo al posto di un re si sono trovati un imperatore.Le cose NON cambiano, mai.
        Qui speriamo che succeda lo stesso,
        prima o
        poi.I tempi delle rivoluzioni sono finiti. Il divario di potenze tra popolo e Stato è tale che ogni resistenza è futile. E anche se per assurdo riuscissi a rovesciare il governo italiano, pensi che l'UE starebbe a guardare?Il giorno dopo avresti i carri armati della Forza di Reazione Rapida per le strade.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 12 luglio 2007 15.17-----------------------------------------------------------
    • Stefano614 scrive:
      Re: ma è legale criptare le comunicazioni?
      L'unico cellulare che dovrebbero vedere i nostri parlamentari è quello che li porta in questura..SalutiStefano
    • Roberto Lombi scrive:
      Re: ma è legale criptare le comunicazioni?
      la legge italiana non regolamenta l'uso della crittografia forte come il DES o che altro (non studio roba del genere da tempo quindi non ricordo cosa sia inteso per crittografia forte)in america non si possono usare certe crittografie per motivi di pseudo "sicurezza nazionale" un pò come i cinesi prendevano gli occidentali per "la rieducazione" ahahahquindi il crittaggio non è illegale, ecco perchè questi pecoroni dell'ultimo minuto si mettono a chiudere a destra e manca siti riguardanti queste cose ecc ecc tagliano la diffusione del how-to ma non sanno come impedire il fatto in se
    • Roberto scrive:
      Re: ma è legale criptare le comunicazioni?
      Bè non vorrei sbagliarmi, ma si è inlegale, nel senso che in caso un PM richieda di intercettare una chiamata criptata il produttore del sistema di criptazione deve mettere in grado di intercettare la chiamata.Quindi HTC in caso di richiesta da parte del PM dovrà dare questa possibilità....mi pare strano xò che in parlamento non lo sappiano...sembra quasi che siano in buona fede...ma! strano...
  • Henry scrive:
    V-Day
    Sempre presente, sempre di piu.
  • Guido Iodice scrive:
    Errata informazione
    Mi spiace che punto informatico riporti giudizi e non notizie. L'amministrazione della Camera passerà sotto linux, non solo i pc dei deputati. Purtroppo non posso allegare il documento dell'ufficio informatica della Camera, ma a riguardo è chiaro.
    • IusPrimaeNo ctis scrive:
      Re: Errata informazione

      Mi spiace che punto informatico riporti giudizi e
      non notizie. L'amministrazione della Camera
      passerà sotto linux, non solo i pc dei deputati.
      Purtroppo non posso allegare il documento
      dell'ufficio informatica della Camera, ma a
      riguardo è
      chiaro.Quanto costa il passaggio?Chi ha vinto l'appalto?Traduzione: se il tutto costerà milioni di euro (versati nelle tasche dei soliti noti) preferivo che fosse tenuto WIN
      • eagleone scrive:
        Re: Errata informazione
        - Scritto da: IusPrimaeNo ctis

        Mi spiace che punto informatico riporti giudizi
        e

        non notizie. L'amministrazione della Camera

        passerà sotto linux, non solo i pc dei deputati.

        Purtroppo non posso allegare il documento

        dell'ufficio informatica della Camera, ma a

        riguardo è

        chiaro.

        Quanto costa il passaggio?
        Chi ha vinto l'appalto?

        Traduzione: se il tutto costerà milioni di euro
        (versati nelle tasche dei soliti noti) preferivo
        che fosse tenuto
        WINHai letto la notizia di ieri su italia.it? Se sì è inutile che fai quelle domande, io, te e gli altri contribuenti non siamo autorizzati a fare domande che chiariscano come vengano spesi i nostri soldi nella PA!
      • Guido Iodice scrive:
        Re: Errata informazione
        A quel che so io non c'è nessun appalto nuovo. La Camera ha già da tempo un appalto per l'informatica con Novell. Ora Novell installerà Linux al posto di Windows. Costo in più: zero. Costi in meno: tanti (le licenze).
        • Bobby solo scrive:
          Re: Errata informazione
          Dopo che Novell si è associata con lo zio Bill? Non lo vedo come risparmio sicuramente! E poi dove la mettiamo che bisogna insegnare ai ladroni come funziona il nuovo os? E poi ancora non serviranno mica amici degli amici che magari sanno come installare il nuovo arrivato o aggiungere qualcosa che non c'è? Altro furto, altro anno direi, altro che risparmio!!!
    • Den Lord Troll scrive:
      Re: Errata informazione
      semmai l'errata informazione é nel cervello di quelli là ... "...costituisca un importante precedente -blah blah blah" MA ANDATE A F@@@@@@, la Norvegia é passata all'open source molto prima e cmq che non si mettano tra qualche tempo a fare paragoni con essa ... non regge il confronto :D
  • r1b0 scrive:
    Ennesimo schifo italiota
    Rieccola "la casta", loro possono avere tutto, wifi (che se ne faranno poi quel branco di semianalfabeti), cellulare criptato (cosi quando fanno gl'impicci si sentono più tranquilli), il gelato di buttiglione (poverino e dateglielo sto calippo a quella faccia di ......)etc etc. E a noi, il resto della POPO'-lazione? (si perchè siamo considerati POPO'-lazione dalla "casta".)Niente. Solo bocconi amari da mandar giù ogni giorno.Solo chi non ha virtù, capacità, talento e doti particolari può fare il politico di professione, nient'altro che una forma di parassitismo...IMHO
    • MESCAL. scrive:
      Re: Ennesimo schifo italiota
      concordo al 110%Ma la storia insegna pure che prima o dopo il popolo si incazza e fa' rotolare qualche testa... speriamo di non essere cosi' lontani da quel giorno.
      • borg_troll scrive:
        Re: Ennesimo schifo italiota
        - Scritto da: MESCAL.
        concordo al 110%
        Ma la storia insegna pure che prima o dopo il
        popolo si incazza e fa' rotolare qualche testa...
        speriamo di non essere cosi' lontani da quel
        giorno.Una volta poteva.Ora mandi i carri armati e al popolo non resta che da tornare a casa, sconfitto e con la coda tra le gambe, e magari anche schedato.
        • MESCAL. scrive:
          Re: Ennesimo schifo italiota
          Dipende da quanto il popolo e' incazzato... e dipende pure da quale parte si schiera l'esercito (vedi russia, romania, chile)
          • ttt scrive:
            Re: Ennesimo schifo italiota
            - Scritto da: MESCAL.
            Dipende da quanto il popolo e' incazzato... e
            dipende pure da quale parte si schiera l'esercito
            (vedi russia, romania,
            chile)L'esercito naturalmente stara' con chi gli paga lo stipendio e gli concede i privilegi che tuttora hanno: non scordarti che gli ufficiali sono statali e godono di agevolazioni per cinema, ristoranti viaggi e cosi' via (sempre il famoso panem et circenses).E poi, se anche per entrare in accademia bisogna essere raccomandati un motivo ci sara'...
          • borg_troll scrive:
            Re: Ennesimo schifo italiota
            Esatto. Nessun esercito di professionisti si schiererà con il popolo, e ora tutti gli eserciti d'Europa stanno professionalizzandosi.I rivoltosi si troveranno di fronte la Forza di Reazione Rapida Europea, che li ANNIENTERA'.I media ufficiali diranno che i rivoltosi erano TERRORISTI.Nessuno ascolta o dà retta ai bloggers lunatici.E chi diffonderà notizie FALSE e TENDENZIOSE sarà rintracciato e PUNITO!
          • Den Lord Troll scrive:
            Re: Ennesimo schifo italiota
            come scrivo sempre allora tanto vale SPOPOLARE 'sto paese ... io sarò tra i primi nn vi preoccupate :D
  • zyx scrive:
    Facciamo un paio di calcoli
    Un cryptofonino costa 999,00, in parlamento ci sono circa 1000 mantenuti, più o meno un milione di euro per fare in modo che i parlamentari comunichino meglio senza che nessuno li possa intercettare. Mi pare un affare. Sono felice di essere un cittadino italiano, io.
  • aaa scrive:
    Vogliono il nuovo palmare?
    Vogliono il palmare/cellulare NUOVO pagato da noi? Allora i terminali DEVONO essere BLOCCATI per le chiamate verso numeri diversi da quelli per uso lavoro, BLOCCATI per la navigazione su siti "PARTICOLARI", BLOCCATI per l'installazione di programmi ecc. e permettere in caso di bisogno di fare accertamenti da parte delle forze dell'ordine e dell'amministratore in caso di USO IMPROPRIO!Inoltre ci dev'essere il passaggio TOTALE al s.o. e programmi open source, non dev'essere una facoltà! Perchè se i soldi non ci sono per gli italiani ANCHE LORO DEVONO RISPARMIARE!!!!!
  • lele2 scrive:
    hanno la faccia come il culo
    per loro si il wifi, in anticipo di un mese, adesso si fanno i telefonini criptati, certo da quando hanno plubblicato sui giornali qualche intercettazione che li riguardava, hanno fatto pure una legge a tempo di record da quando hanno beccato Sircana.. certo che le cose quando riguardano loro sono molto velociok per linux
    • gino panino scrive:
      Re: hanno la faccia come il culo

      ok per linuxLinux è solo il contentino... e voglio proprio vedere cosa succede dopo che l'hanno installato, se mai accadrà. Compro il telefonino da 900 euro ma metto Linux, così risparmio, vedi come son bravo, contribuente?Orrendo.
      • Paolino scrive:
        Re: hanno la faccia come il culo
        - Scritto da: gino panino

        ok per linux

        Linux è solo il contentino... e voglio proprio
        vedere cosa succede dopo che l'hanno installato,
        se mai accadrà. Compro il telefonino da 900 euro
        ma metto Linux, così risparmio, vedi come son
        bravo,
        contribuente?Non si tratta di un solo pc...Comuqnque meglio con linux che senza, anche se e' una piccola parte della situziaone non certo bella
    • Bobby solo scrive:
      Re: hanno la faccia come il culo
      Bella vaccata... poi dicono che vanno li per il bene del paese! Per il bene delle loro tasche e delle loro finanze personali direi!!!
  • gianpietrone scrive:
    SIAMO SOLO ALL'INIZIO!! MA...
    Non passerà molto tempo che anche i comuni mortali potranno avere i telefonini criptati (esistono già da parecchio). Tutto bene ma... il gioco inizia sempre di nuovo, ed è come il cane che cerca di mordersi la coda. Questo segretare le concersazioni, significa che hanno tante cose da nascondere. Pensate alla nanotecnologia e pensate che, tra 5anni un telefonino ciptato costerà 100Dollari. tutto inizia da capo, in una rincorsa affannosa a nascondersi ma, le cose saranno sempre di più chiare a tutti. Quando qualcuno inizierà a pensare sul serio, allora dove andranno a nascondersi i privilegiati??
    • spider74 scrive:
      Re: SIAMO SOLO ALL'INIZIO!! MA...
      - Scritto da: gianpietrone
      Non passerà molto tempo che anche i comuni
      mortali potranno avere i telefonini criptatiSi può già comprare.. qui 2 modelli:http://www.eprice.it/default.aspx?sku=1324063http://www.eprice.it/default.aspx?sku=1324078Solo che a noi non lo regalano. :(Ma c'è una nota positiva: la comunicazione gsm cryptata è una tecnologia italiana per la precisione la Caspertech di Torino.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 12 luglio 2007 13.32-----------------------------------------------------------
      • Non diciamo cazzate scrive:
        Re: SIAMO SOLO ALL'INIZIO!! MA...
        qualsiasi symbian s60 dovrebbe essere in grado di supportare applicazioni per la chiamata crittografata...credo!Quindi già siamo a prezzi ben più abbordabili dei 999 richiesti.
        • Roberto Lombi scrive:
          Re: SIAMO SOLO ALL'INIZIO!! MA...
          qua han studiato tutti calcolatori elettronici immagino...ma hai presente la mole di lavoro che un cesso di arm che gira su symbian dovrebbe fare per cryptare con qualche algoritmo che non faccia ridere i polli?quei 900 euro se ci son apparte la carenza di mercato per quei dispositivi è perchè sicuramente dentro hanno moduli integrati dediti a un tipo di cryptaggio quindi non diciamo stronzate
      • antani scrive:
        Re: SIAMO SOLO ALL'INIZIO!! MA...

        Ma c'è una nota positiva: la comunicazione gsm
        cryptata è una tecnologia italiana per la
        precisione la Caspertech di Torino.Software proprietario che funziona su Windows Mobile... non mi fiderei ad usarlo neanche per comunicare la ricetta segreta della torta di mele della nonna.
        • nifft scrive:
          Re: SIAMO SOLO ALL'INIZIO!! MA...
          - Scritto da: antani
          Software proprietario che funziona su Windows
          Mobile... non mi fiderei ad usarlo neanche per
          comunicare la ricetta segreta della torta di mele
          della
          nonna.Dono completamente d'accordo!
        • spider74 scrive:
          Re: SIAMO SOLO ALL'INIZIO!! MA...
          - Scritto da: antani

          Ma c'è una nota positiva: la comunicazione gsm

          cryptata è una tecnologia italiana per la

          precisione la Caspertech di Torino.

          Software proprietario che funziona su Windows
          Mobile... non mi fiderei ad usarlo neanche per
          comunicare la ricetta segreta della torta di mele
          della
          nonna.Tu puoi non fidarti. I parlamentari si.http://www.caspertech.com/news.php?id=140E la news dove si annuncia l'utilizzo da parte dei parlamentari della loro tecnologia.
  • ... scrive:
    Ho capito bene ?
    Microsoft non contesta il fatto che la Camera molli il suo windows per linux ?Non sarà che sta realmente progettando MS Linux ?
    • nifft scrive:
      Re: Ho capito bene ?
      Si anche a me suona strano.Secondo me questa volta PI non è stato molto chiaro nel dare la notizia. Secondo me c'è dell'altro che qui non è stato evidenziato.
    • kilobit scrive:
      Re: Ho capito bene ?
      - Scritto da: ...
      Microsoft non contesta il fatto che la Camera
      molli il suo windows per linux
      ?
      Non sarà che sta realmente progettando MS Linux ?no si chiama contenimento del danno
    • asd scrive:
      Re: Ho capito bene ?
      Tanto alla camera useranno Linux solo per pochissime cose, se lo dessero a tutti gli utenti dopo 1 settimana avrebbero la scrivania piena di lamentele! (non perchè linux non va, ma perchè non trovano più "l'icona internet").
    • Gica scrive:
      Re: Ho capito bene ?
      - Scritto da: ...
      Microsoft non contesta il fatto che la Camera
      molli il suo windows per linux
      ?
      Non sarà che sta realmente progettando MS Linux ?Da quel che ho capito io, la Camera non "passa" a GNU/Linux, ma si è stabilito che i parlamentari possano scegliere liberamente il sistema operativo per i loro pc. Quindi Microsoft dice "Si, è una cosa buona che possiate scegliere...", ma io credo che alla fine saranno in pochi a migrare.Riguardo al resto dei sistemi informatici della Camera, non ho capito bene qual'è la situazione. Forse sul sito della Camera si trovano info più dettagliate.Ciao
      • LeoLinux scrive:
        Re: Ho capito bene ?
        http://toolbar.netcraft.com/site_report?url=http://www.camera.it:-P
        • Gica scrive:
          Re: Ho capito bene ?
          Grazie! :-)Quindi mi sembra che Microsoft sia fortemente radicata nei sistemi della Camera. Temo che non cambierà proprio nulla... :-Ciao
      • ... scrive:
        Re: Ho capito bene ?
        Ahhh ecco, a riprova della grande intellighienza che viene associata al PMI (politico medio italiota)
    • Miki scrive:
      Re: Ho capito bene ?
      Microsoft sa che è impossibile fare a meno di Windows, almeno per le molte applicazioni che lo supportano. Linux va bene per un server e per chi vuole usare internet e Openoffice, senza troppe pretese, per il resto ci sono programmi molto miseri.
      • d scrive:
        Re: Ho capito bene ?
        - Scritto da: Miki
        Microsoft sa che è impossibile fare a meno di
        Windows, almeno per le molte applicazioni che lo
        supportano. Linux va bene per un server e per chi
        vuole usare internet e Openoffice, senza troppe
        pretese, per il resto ci sono programmi molto
        miseri.E quindi? Anche se fosse come dici tu (che non e'), di quali programmi fantascientifici avrebbero bisogno i parlamentari?--W la moderazione
      • cirio scrive:
        Re: Ho capito bene ?

        senza troppe
        pretese, per il resto ci sono programmi molto
        miseri.ah beh, perchè i parlamentari hanno bisogno di programmi MOOOLTO sofisticati!!!!mavalà!
        • borg_troll scrive:
          Re: Ho capito bene ?
          - Scritto da: cirio beh, perchè i parlamentari hanno bisogno di
          programmi MOOOLTO
          sofisticati!!!!
          mavalà!Non ne hanno bisogno.Li PRETENDONO.E TU paghi.
      • ... scrive:
        Re: Ho capito bene ?
        Quando parli di politica ricorda sempre che il costo per mantenere qualcosa non li sfiora mai a quelli, perchè tanto non sono loro a dover sborsare niente.Piuttosto c'è il rischio che qualcuno di loro si accorga come attraverso l'open source sarà possibile mettere su un nuovo magna magna e che il caso itaglia.it non sarà destinato a rimanere isolato
      • marco scrive:
        Re: Ho capito bene ?
        sicuramente molto dipende dalle esperienze, ad esempio non ho mai avuto problemi di retro compatibilità con i software, o meglio non ho mai avuto nessuno problema nelle migrazioni tra le vecchie e le nuove versioni, fatto opposto per openoffice, spesso in migrazione da parte dei clienti ci sono stati problemi di compatibilità con materiale già realizzato e in interfacciamento con altri applicativi.E' comunque dato assoluto che esistono diverse realtà e che non tutte possono "sopportare" un cambio del genere, come giustamente hai osservato chi usa Autocad od altri software verticali ha poche scelte o non ha scelta.Sui costi totali sinceramente non ci vedo chiaro.sarebbe interessante fare un'analisi reale ed approfondita e magari sopra le parti.. chi sà magari tronvando del tempo libero...
    • marco scrive:
      Re: Ho capito bene ?
      più che MS Linux io direi che magari le persone stanno maturando e capiscono che può esserci integrazione nei sistemi e che ci può essere del "buono" da entrambe le parti.Ci sono punti nell'architettura di Vista e nella sua struttura che mi ricordano sempre di più Linux, cosi come Linux guarda al mondo MS.L'importante è nn fare muro contro muro
    • Resq scrive:
      Re: Ho capito bene ?
      - Scritto da: ...
      Microsoft non contesta il fatto che la Camera
      molli il suo windows per linux
      ?
      Non sarà che sta realmente progettando MS Linux ?no, in base alle esperienze di altri parlamenti nel mondo, sanno che fra qualche mese torneranno a windows, disperati e con le braccia apertehttp://www.ilvelino.it/articolo.php?Id=386413
  • demi scrive:
    a nessuno interessa l'apertua a linux?
    a parte i soliti discorsi sui politici ladroni, ecc.A nessuno sul forum interessa l'apertura a Linux e OpenOffice, con possibili risparmi di licenze stimati per diversi milioni di euro?
    • Non authenticat scrive:
      Re: a nessuno interessa l'apertua a linux?
      - Scritto da: demi
      a parte i soliti discorsi sui politici ladroni,
      ecc.
      A nessuno sul forum interessa l'apertura a Linux
      e OpenOffice, con possibili risparmi di licenze
      stimati per diversi milioni di
      euro?Per carità se si risparmia ben felice!Se si usa software open e standard ancora più felice è una garanzia per la longevità di documenti e dati e la loro non dipendenza dai capricci di un unico fornitore!Ma questo non basta di per sè a garantire efficenza (anche se non è certo un ostacolo).Il problema è che riescono (come dimostra il portale scandalo di italia.it) a buttare soldi (i nostri naturalmente!) su qualunque piattaforma!Purtroppo sono sicuramente bravissimi a "sprecare" anche con Linux e il software Libero.E ci sono fior di dimostrazioni!Come dicono loro c'è un "primato della politica" sulla tecnologia!In realtà quello che loro intendono non è il primato della politica (che sarebbe una cosa seria) loro intendono che vanno retribuite premiate e foraggiate frotte di "clientes" (a nostre spese) che sono ovviamente funzionali alla loro rielezione e al mantenimento del cadreghino!Purtroppo!! :@ :@ :@ :@
    • axel scrive:
      Re: a nessuno interessa l'apertua a linux?
      E' troppo bello per essere vero... Sicuramente è la parte piu interessante della notizia, con l'open source almeno si fanno lavorare aziende e giovani nostrani senza gettare soldi a palate in licenze d'uso, nelle tasche di aziende oltreoceano.Esperienza personale: un applicativo prodotto con vari software opensource il cui costo TOTALE è risultato pari alla spesa delle SOLE licenze se fatto con prodotti closed e proprietari.
      • ... scrive:
        Re: a nessuno interessa l'apertua a linux?
        Credici pure se ti fa sentire meglio poi va a finire come il caso itaglia.it dove i soldi se li è mangiati in larga parte IBM (che non sta per Italian Business Machines). Si creerà una nuova categoria di caporali d'oltreoceano e di gente, facilmente immigrati mal pagati in nero, che pulirà stampanti...
      • Zot scrive:
        Re: a nessuno interessa l'apertua a linux?
        - Scritto da: axel
        E' troppo bello per essere vero... Sicuramente è
        la parte piu interessante della notizia, con
        l'open source almeno si fanno lavorare aziende e
        giovani nostrani senza gettare soldi a palate in
        licenze d'uso, nelle tasche di aziende
        oltreoceano.
        Esperienza personale: un applicativo prodotto con
        vari software opensource il cui costo TOTALE è
        risultato pari alla spesa delle SOLE licenze se
        fatto con prodotti closed e
        proprietari.se l'appalto lo vince redhat... vedrai che risparmio! oh!faranno come a Birmingham, dopo 3 mesi torneranno a windows con la coda fra le gambe e il portafoglio vuoto
    • + + scrive:
      Re: a nessuno interessa l'apertua a linux?
      - Scritto da: demi
      a parte i soliti discorsi sui politici ladroni,
      ecc.
      A nessuno sul forum interessa l'apertura a Linux
      e OpenOffice, con possibili risparmi di licenze
      stimati per diversi milioni di
      euro?* risparmio in termini di licenze SO/Office, per parlamentare: 900-1000 eur.* telefono con cifratura, per parlamentare: 999 eur.fai un po' tu i conti di quanto risparmiamo.
    • Max scrive:
      Re: a nessuno interessa l'apertua a linux?
      quali risparmi ?quando arriveranno database access 2007 con le maschere, con i documenti .DocX cosa gli raccontera' OpenOffice ? :Pconsiderando le capacita' e le conoscenze informatiche di chi lavora con i politici la produttivita' secendera' allo 0.00001% perchè riusciranno a far crashare openOffice ogni 5 minuti. :Pun conto e' se ci devi scrivere una tesi, un conto è se lo devi usare su vasta scala, con documenti che arrivano da altre fonti che usano altri sistemi, li OpenOffice dimostrera' tutti i suoi limiti, ed ancora una volta sara' la palese dimostrazione delle scelte sbagliate dei sinistroidi
      • Mauro scrive:
        Re: a nessuno interessa l'apertua a linux?
        - Scritto da: Max
        quali risparmi ?
        quando arriveranno database access 2007 con le
        maschere, con i documenti .DocX cosa gli
        raccontera' OpenOffice ?Arriverà da chi?In questo momento la comunicazione con la P.A. è vincolata da delle regole.Regole a volte gravose per il cittadino contribuente perchè deve dotarsi di strumenti magari più costosi di quelli già in suo possesso. (Leggi PC con Win e Office)Domani le regole saranno diverse. Tu cittadino, tu azienda, dotato di computer, installi un software gratuito (invece di quell'altro magari piratato) e comunichi con me.O pensi che il livello medio degli utenti sia inferire a quello della figlia del mio vicino che fa la terza elementare ed è riuscita a d installarsi OpenOffice da sola (basta avanti, avanti, avanti, fine).
        considerando le capacita' e le conoscenze
        informatiche di chi lavora con i politici la
        produttivita' secendera' allo 0.00001% perchè
        riusciranno a far crashare openOffice ogni 5
        minuti.La legge di Murphy ha un suo motivo per esistere, però non ti sembra di essere oltremodo pessimista.Io lavoro con i politici ma non ritengo che la mia e la loro produttività sia diminuita.E poi, come si misura la produttività di un politico? Si conta il numero delle leggi che propone o anche delle votazioni alle quali partecipa?
        un conto e' se ci devi scrivere una tesi, un
        conto è se lo devi usare su vasta scala, con
        documenti che arrivano da altre fonti che usano
        altri sistemi, li OpenOffice dimostrera' tutti i
        suoi limiti, ed ancora una volta sara' la palese
        dimostrazione delle scelte sbagliate dei
        sinistroidiE' una questione di regole. In questo momento la P.A. è in grado di dettarle in modo unilaterale, ed è un enorme vantaggio (pe rlei e per noi).Per le aziende è un po' più difficile perchè trovi sempre quello pigro, che non ha voglia, che "ma non puoi farlo tu perchè io non ci capisco nulla".La mia azienda (100+ postazioni) è migrata a OpenOffice con il timore da te espresso e non è caduto il mondo.Abbiamo un paio di postazioni con 'gli altri strumenti' che usiamo raramente quando OpenOffice non riesce a convertire bene le cose.Chi vuole collaborare con noi sa che OpenOffice è la nostra applicazione standard di Office Automation.Se vuole collaborare deve 'spendere' 5 minuti del suo tempo per installarsi un software gratuito ed investire qualche neurone per capire come usarlo.I nostri prodotti parlano sia con OpenOffice che con Microsoft Office. Ci costa un niente in più e diamo ai nostri clienti la libertà di scegliere il prodotto che vogliono.Concludo dicendo che: OpenOffice avrà pure i suoi limiti; ma anche Microsoft Office non scherza.Mauro
        • axel scrive:
          Re: a nessuno interessa l'apertua a linux?
          concordo pienamente, specie per i documenti di testo contenenti esclusivamente testo formattato, qualche tabella... trovo sia uno spreco spendere centinaia di euro per vederci scrivere letterine producibili con qualsiasi word processor.Sfido poi l'impiegato medio a usare TUTTE le funzioni presenti in excel della versione 4.3 di office (anno 1994) :D
    • ' or '' = ' scrive:
      Re: a nessuno interessa l'apertua a linux?
      Il costo della licenza è un falso problema ed è il modo markettaro che usa un venditore di Linux per vendere il "suo" prodotto.E' un classico... Domanda: Cosa ha linux di meglio? risposta: Non ha costi di licenzadomanda: embeh?risposta: ehh, mahh, behh...
      • Mauro scrive:
        Re: a nessuno interessa l'apertua a linux?
        - Scritto da: ' or '' = '
        Il costo della licenza è un falso problema ed è
        il modo markettaro che usa un venditore di Linux
        per vendere il "suo"
        prodotto.Perchè è un flaso problema?
        • ... scrive:
          Re: a nessuno interessa l'apertua a linux?
          In se non è un falso problema, quello vero arriva dopo quando si scopre il prezzo del "free" ovvero quando si hanno difficoltà a far funzionare le cose, dove non bastano 5 minuti ed un neurone per mettersi in pari e dove, per il timore di rimetterci in produttività, si comincia ad offrire vitto e alloggio nell'azienda al ragazzino con la maglia di tux sporca di pizza che ogni 2 secondi dovrà sistemare e/o configurare qualcosa che stranamente ci si è "dimenticati" di rendere da subito funzionale come la massa della gente necessita.(Ovviamente si può anche evitare di dare alloggio al "tecnico" ma in quel caso tra corsi ed assistenze partono tanti di quei soldi che alla fine il risparmio rispetto la licenza di un prodotto, che grosso modo conoscono già tutti, risulta minimo)
          • il gonfiasacc occe scrive:
            Re: a nessuno interessa l'apertua a linux?
            Forse non vi è chiaro il vero vantaggio di linux. Le licenze sono l'ultimo dei problemi.Il fatto è che finalmente anche qualcuno nelle alte sfere si sta svegliando e si sta accorgendo, dopo 20 anni, che Microsoft è IL MALE dell'informatica. E i motivi sono stati sviscerati centinaia e centinaia di volte in questi forum, quindi è inutile pure discuterne.Finalmente una mossa decisa per iniziare un processo di decontaminazione che sarebbe dovuto iniziare almeno 5 o 6 anni fa, quando ormai l'oscuro "disegno" di Microsoft era abbastanza chiaro a chi era in grado di guardare oltre il proprio naso.Se questa iniziativa avrà successo sarà un precedente importantissimo che sarà seguito da chissà quanti altri enti pubblici e aziende private. E a quel punto state tranquilli che la questione "facilità d'uso" e "compatibilità" che lamentate diventerà un ricordo del passato, perchè ci sarà un vero interesse economico nel rendere linux più usabile e compatibile.A quel punto vedrete che MS farà un passo che io sono sicuro che prima o poi farà: una versione di Windows ridotta e liberamente scaricabile.Solo che, forse, sarà troppo tardi.
          • Rosw scrive:
            Re: a nessuno interessa l'apertua a linux?
            - Scritto da: il gonfiasacc occe
            Forse non vi è chiaro il vero vantaggio di linux.
            Le licenze sono l'ultimo dei
            problemi.

            Il fatto è che finalmente anche qualcuno nelle
            alte sfere si sta svegliando e si sta accorgendo,
            dopo 20 anni, che Microsoft è IL MALE
            dell'informatica. E i motivi sono stati
            sviscerati centinaia e centinaia di volte in
            questi forum, quindi è inutile pure
            discuterne.

            Finalmente una mossa decisa per iniziare un
            processo di decontaminazione che sarebbe dovuto
            iniziare almeno 5 o 6 anni fa, quando ormai
            l'oscuro "disegno" di Microsoft era abbastanza
            chiaro a chi era in grado di guardare oltre il
            proprio
            naso.

            Se questa iniziativa avrà successo sarà un
            precedente importantissimo che sarà seguito da
            chissà quanti altri enti pubblici e aziende
            private. E a quel punto state tranquilli che la
            questione "facilità d'uso" e "compatibilità" che
            lamentate diventerà un ricordo del passato,
            perchè ci sarà un vero interesse economico nel
            rendere linux più usabile e
            compatibile.

            A quel punto vedrete che MS farà un passo che io
            sono sicuro che prima o poi farà: una versione di
            Windows ridotta e liberamente
            scaricabile.ma già c'è, anzi c'è sempre stata:Windows Tarok Edition ©

            Solo che, forse, sarà troppo tardi.windows forever(win)
          • ... scrive:
            Re: a nessuno interessa l'apertua a linux?
            In un sistema che vive di sole assistenze (spesso provocate) o personalizzazioni mi vuoi spiegare come in futuro il problema della facilità d'uso verrà risolto ?
          • il gonfiasacc occe scrive:
            Re: a nessuno interessa l'apertua a linux?
            - Scritto da: ...
            In un sistema che vive di sole assistenze (spesso
            provocate) o personalizzazioni mi vuoi spiegare
            come in futuro il problema della facilità d'uso
            verrà risolto
            ?La personalizzazione prescinde dalla facilità d'uso, sarà su richiesta e a pagamento. L'assistenza sarà solo di alto livello, scomparirà quindi la figura del cacciavitaro. Sostituita dal vero esperto di sistema, che però servirà solo una volta tanto quando davvero serve e non ogni giorno per sverminamenti/deframmentazioni/reinstallazioni.Quanto costa Windows in termini di cacciavitari da pagare?
    • paolo scrive:
      Re: a nessuno interessa l'apertua a linux?
      "Diversi milioni" sono solo una goccia d'acqua su quello che costano ai cittadini ogni anno.
    • ... scrive:
      Re: a nessuno interessa l'apertua a linux?
      Ricordatelo bene: ai politici non interessa il risparmio di soldi o
    • ... scrive:
      Re: a nessuno interessa l'apertua a linux?
      Ricordatelo bene: ai politici non interessa il risparmio di soldi non loro ma solo che possano agire da intermediari appesantendo i ricarichi con le loro dovute mazzette.Se adesso usano microsoft è perchè qualche elemento che conta (realmente) ci guadagna sopra, ma niente impedisce la formazione e la crescita di un nuovo gruppo pronto a fare lo stesso con linux. Di certo, non sono segate come la cultura, l'etica o il risparmio dei cittadini a muoverli (ma a dire il vero queste tre cose non sfiorano praticamente nessuna compagnia legata al mondo open)
    • Ros scrive:
      Re: a nessuno interessa l'apertua a linux?
      - Scritto da: demi
      a parte i soliti discorsi sui politici ladroni,
      ecc.
      A nessuno sul forum interessa l'apertura a Linux
      e OpenOffice, con possibili risparmi di licenze
      stimati per diversi milioni di
      euro?ma no... sono miliardi di euro di risparmio, anzi no, trilioni di euro (rotfl)
  • ...... scrive:
    Chi Paga quei nuovi cellulari?
    del modico costo di 999?Lo pagano gli onerovoli di tasca propria, voglio sperare!!!!!!!
    • Lopippo scrive:
      Re: Chi Paga quei nuovi cellulari?
      certo che no, pagheranno le casse dello statotanto oltre ai 5000 mensili di "emulumenti" prendono il doppio in "rimborsi spese"da notare come non ci siano soldi per la benzina delle pattuglie della polizia mentre per le auto blu non c'è problemahttp://www.ilgiornale.it/a.pic1?ID=188544
    • demi scrive:
      Re: Chi Paga quei nuovi cellulari?
      vorrei sapere con certezza se questi 999 li paghiamo noi o loro, o se è una convenzione per ottenerlo a prezzo agevolato, negli ultimi due casi mene fregherebbe davvero poco.
    • Non authenticat scrive:
      Re: Chi Paga quei nuovi cellulari?
      - Scritto da: ......
      del modico costo di 999?

      Lo pagano gli onerovoli di tasca propria, voglio
      sperare!!!!!!!(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)Ma quale tasca propria?non hanno una "tasca propria"!Lo stipendio (in ogni caso) lo paghiamo noi!E anche chi ha una "tasca" apparentemente "propria" ce la ha grazie ad appoggi politici, compiacenze, leggi e favori "ad hoc" e in più ha qualche servizio che si regge comunque sulle nostre tasche di cittadini o di consumatori (come si dice adesso)...Gli unici che hano una tasca "propria" non stanno generalmente in parlamento!Gli tocca LAVORARE!
    • Imenottero scrive:
      Re: Chi Paga quei nuovi cellulari?
      - Scritto da: ......
      del modico costo di €999?Tu, li paghi tu, sgobbando e pagando le tasse, ivate, sui redditi presunti che dovresti avere e se non hai sei evasore. "Si tratta di una decisione straodinaria e rilevantissima", ha fatto sapere Pietro Folena, ideatore originario dell'iniziativa. "L'istituzione centrale del paese, il parlamento, decide non solo di risparmiare. Se volessero davvero risparmiare, si abbasserebbero gli stipendi, non rinnoverebbero il settore informatico.
    • codroipo scrive:
      Re: Chi Paga quei nuovi cellulari?
      - Scritto da: ......
      del modico costo di €999?

      Lo pagano gli onerovoli di tasca propria, voglio
      sperare!!!!!!!Scusami, ma il tuo è populismo d'accatto. Se c'è da risparmiare su voluttà e privilegi sono d'accordo, e quindi rimuovere tessere cinema e teatri, per carità, facciamolo subito.Ma se si vuole togliere la possibilità di intercettare abusivamente (senza ordine della magistratura) chi è possibile vittima di tale azione lesiva della propria privacy e dei propri affari, la cosa non mi vede particolarmente scandalizzato.Allo stesso modo in cui non mi vede (vedrebbe?) scandalizzato che i mezzi pubblici vengano rimborsati ai politici. La tessera per i viaggi in treno gratis mi scandalizza.L'esenzione per viaggi di lavoro documentati, no.Questo allo stesso modo in cui non mi scandalizzo che il mio datore di lavoro in caso di trasferta mi paghi anche il vitto e l'alloggio, oltre al mio stipendio.Quindi ben venga che lo stato disponga di UN cellulare a deputato, conservandone la chiave di decodifica in luogo idoneo, (suppongo il terminale utilizzi un sistema di chiavi asimmetriche tipo pgp) in modo da consentirne l'eventuale intercettazione dietro ordine di un magistrato sulla base di prove concrete, come previsto dalle norme.Se poi il cellulare vuol essere usato per scopi privati, innanzitutto il secondo terminale e successivi se li deve comprare di tasca sua, o convincere chi vuole chiamare a comprarseli.in seconda istanza, http://punto-informatico.it/p.aspx?i=2036769"il cellulare aziendale non è personale", quindi ocio a chiamare troppo disinvoltamente all'amante transessuale.
      • Imenottero scrive:
        Re: Chi Paga quei nuovi cellulari?

        Scusami, ma il tuo è populismo d'accatto. Se c'è
        da risparmiare su voluttà e privilegi sono
        d'accordo, e quindi rimuovere tessere cinema e
        teatri, per carità, facciamolo
        subito.
        Ma se si vuole togliere la possibilità di
        intercettare abusivamente (senza ordine della
        magistratura) chi è possibile vittima di tale
        azione lesiva della propria privacy e dei propri
        affari, la cosa non mi vede particolarmente
        scandalizzato.Dipende chi paga: difendere la propria privacy e' un diritto di tutti (TUTTI indipendentemente che siano deputati), ma non a tutti viene comprato un criptofonino. Da qui l'ennesimo privilegio.
        Quindi ben venga che lo stato disponga di UN
        cellulare a deputato, conservandone la chiave di
        decodifica in luogo idoneo, (suppongo il
        terminale utilizzi un sistema di chiavi
        asimmetriche tipo pgp) in modo da consentirne
        l'eventuale intercettazione dietro ordine di un
        magistrato sulla base di prove concrete, come
        previsto dalle
        norme.Immagino sarai ben felice allora di comprare anche a me un criptofonino, dato che godo degli stessi diritti alla privacy dei deputati, con chiave conservata presso il mio avvocato in modo da consentirne l'eventuale intercettazione dietro ordine di un magistrato sulla base di prove concrete, come previsto dalle norme.
        • cRoW2k scrive:
          Re: Chi Paga quei nuovi cellulari?
          999 una sciocchezza. ._. E NOI PAGHIAMOOOOOOOOOOO!
          • zyx scrive:
            Re: Chi Paga quei nuovi cellulari?
            Dato che sono circa mille, 999 moltiplicati per novecento e rotti parlamentari fa più o meno un milione di euro. Cosa vuoi che sia?
        • Non diciamo cazzate scrive:
          Re: Chi Paga quei nuovi cellulari?
          - Scritto da: Imenottero

          Scusami, ma il tuo è populismo d'accatto. Se c'è

          da risparmiare su voluttà e privilegi sono

          d'accordo, e quindi rimuovere tessere cinema e

          teatri, per carità, facciamolo

          subito.

          Ma se si vuole togliere la possibilità di

          intercettare abusivamente (senza ordine della

          magistratura) chi è possibile vittima di tale

          azione lesiva della propria privacy e dei propri

          affari, la cosa non mi vede particolarmente

          scandalizzato.

          Dipende chi paga: difendere la propria privacy e'
          un diritto di tutti (TUTTI indipendentemente che
          siano deputati), ma non a tutti viene comprato un
          criptofonino. Da qui l'ennesimo
          privilegio.
          sì ma ha senso darlo (non "comprarlo", mica glielo devono regalare, deve rimanere bene aziendale, come l'auto) a chi è possibile target di intercettazioni, e io non so che lavoro fai te, ma io non penso che impiegati alle poste, operai, lavoratori più o meno generici, abbiano questi pericoli.Se poi sei nell'alta dirigenza statale e temi che l'essere intercettato possa rovinare il tuo business (con danno ripercosso sullo stato), sono d'accordo che debba essere dato anche a te il criptofonino. Dev'essere un po' come la scorta o le auto blu: farne un'uso razionale non significa togliere tutto a tutti per fare populismo d'accatto.Considerando quant'è facile intercettare una conversazione al cellulare, è negli interessi dello stato tutelare i propri affari, spesso anche dalle grinfie di stati concorrenti che spiano tutti:http://punto-informatico.it/p.aspx?i=1986457cosa credi che servano questi sistemi?Alla "lotta al terrorismo"? ahahah.Ingenuo.Magari invece a sottrarre all'europa un'appalto per una rete di oleodotti facendo un'offerta, in una gara di appalto "al buio", leggermente più bassa del concorrente, dopo averlo intercettato.Diffondere questi sistemi è solo un bene, ed è giusto che sia così.

          Quindi ben venga che lo stato disponga di UN

          cellulare a deputato, conservandone la chiave di

          decodifica in luogo idoneo, (suppongo il

          terminale utilizzi un sistema di chiavi

          asimmetriche tipo pgp) in modo da consentirne

          l'eventuale intercettazione dietro ordine di un

          magistrato sulla base di prove concrete, come

          previsto dalle

          norme.

          Immagino sarai ben felice allora di comprare
          anche a me un criptofonino, dato che godo degli
          stessi diritti alla privacy dei deputati, con
          chiave conservata presso il mio avvocato in modo
          da consentirne l'eventuale intercettazione dietro
          ordine di un magistrato sulla base di prove
          concrete, come previsto dalle
          norme.Se sei un top manager statale e temi intercettazioni, sì, sono favorevole che ti venga concesso un terminale criptato.Se sei solo un pincopalla fallito che pretende che gli altri a gradini superiori ai suoi prendano lo stesso suo stipendio da fame, ti muove solo l'invidia nei confronti di persone che fanno (o dovrebbero fare) delle loro carte vincenti una forte specializzazione e professionalità, doti che vanno retribuite giustamente -altrimenti in politica ci verranno solo i Pirlusconi che devono difendere i propri interessi. Tanto a berlusconi che gli frega che un politico prende 800 euro/mese? Meglio, anzi, un politico povero si lascia comprare meglio.
      • lele2 scrive:
        Re: Chi Paga quei nuovi cellulari?
        - Scritto da: codroipo
        - Scritto da: ......

        del modico costo di €999?



        Lo pagano gli onerovoli di tasca propria, voglio

        sperare!!!!!!!

        Scusami, ma il tuo è populismo d'accatto. Se c'è
        da risparmiare su voluttà e privilegi sono
        d'accordo, e quindi rimuovere tessere cinema e
        teatri, per carità, facciamolo
        subito.
        Ma se si vuole togliere la possibilità di
        intercettare abusivamente (senza ordine della
        magistratura) chi è possibile vittima di tale
        azione lesiva della propria privacy e dei propri
        affari, la cosa non mi vede particolarmente
        scandalizzato.questo vale per i cittadini e non per i politicile liberta' dei politici e la privacy devono essere ridottela gente deve sapere cosa fa un politico anche nel privato mentre per i cittadini normali vale la privacydiciamo che e' il prezzo da pagare se uno vuole fare il politico
        • codroipo scrive:
          Re: Chi Paga quei nuovi cellulari?
          - Scritto da: lele2
          - Scritto da: codroipo

          - Scritto da: ......


          del modico costo di €999?





          Lo pagano gli onerovoli di tasca propria,
          voglio


          sperare!!!!!!!



          Scusami, ma il tuo è populismo d'accatto. Se c'è

          da risparmiare su voluttà e privilegi sono

          d'accordo, e quindi rimuovere tessere cinema e

          teatri, per carità, facciamolo

          subito.

          Ma se si vuole togliere la possibilità di

          intercettare abusivamente (senza ordine della

          magistratura) chi è possibile vittima di tale

          azione lesiva della propria privacy e dei propri

          affari, la cosa non mi vede particolarmente

          scandalizzato.

          questo vale per i cittadini e non per i politici
          le liberta' dei politici e la privacy devono
          essere
          ridotte
          la gente deve sapere cosa fa un politico anche
          nel privato mentre per i cittadini normali vale
          la
          privacy

          diciamo che e' il prezzo da pagare se uno vuole
          fare il
          politicoNon confondere privacy con trasparenza, sono due concetti differenti, e solitamente chi gioca a confonderli in malafede è proprio perché vuole minor trasparenza possibile.
    • Daniel Londero scrive:
      Re: Chi Paga quei nuovi cellulari?
      Camera: 630 deputati x 999 fanno 629370. Poi anche i senatori si lamenteranno.Senato: 315 senatori x 999 fanno 314685.In tutto poco meno di un milioncino di euro. Complimenti.http://daniel.spotmusic.net
    • zyx scrive:
      Re: Chi Paga quei nuovi cellulari?
      ROTFL.
    • luca scrive:
      Re: Chi Paga quei nuovi cellulari?
      http://www.camera.it/deputatism/4385/documentotesto.asp+++tutte le agevolazioni
  • Lopippo scrive:
    esigenze di trasparenza?
    http://scandaloitaliano.wordpress.com/2007/07/10/e-la-commissione-disse-no/a chi sarebbe rivolta la trasparenza se un gruppo di 1500 cittadini chiede come siano stati spesi 45 milioni di euro e gli viene risposto "non avete il diritto di chiederlo e non ve lo diciamo"?
    • cirifischio scrive:
      Re: esigenze di trasparenza?
      - Scritto da: Lopippo
      http://scandaloitaliano.wordpress.com/2007/07/10/e

      a chi sarebbe rivolta la trasparenza se un gruppo
      di 1500 cittadini chiede come siano stati spesi
      45 milioni di euro e gli viene risposto "non
      avete il diritto di chiederlo e non ve lo
      diciamo"?E allora mandiamoli tutti al V-Day.Riduciamo il loro numero a 200 parlamentari.Riduciamo il loro "stipendio" a 1500 euro e se sono pochi per la loro sussistenza che vadano a lavorare!!!Questi escrementi ci costano 1 miliardo e 200 milioni di euro l'anno. Sono loro che stanno dissestando le finanze italiane e poi ci dicono di andare in pensione a 60 anni quando i "signorini" con una legislatura hanno la pensione assicurata.Bisogna scendere in piazza e cacciarli via, TUTTI NESSUNO ESCLUSO.
  • serengeti scrive:
    io credo che farebbero meglio a...
    ... ragionare sul male, sul bene e su quello che i post lasciano intendere... http://daniele.resetmultimedia.com
  • porcacchia scrive:
    beh non tutto il male vien per nuocere!
    insomma se non altro cominceranno a capire come funziona l'informatica e chissa' che magari cominicino a dare piu' importanza e piu' peso a questo settore.E chissa' magari qualcuno assopito tra le poltrone di montecitorio si rende conto bene delle cose e propone qualche legge sull'applicazione della ISO 270001 e magari qualcos'altro ma forse sto sognando :D
    • Danilo scrive:
      Re: beh non tutto il male vien per nuocere!
      - Scritto da: porcacchia
      insomma se non altro cominceranno a capire come
      funziona l'informatica e chissa' che magari
      cominicino a dare piu' importanza e piu' peso a
      questo
      settore.
      E chissa' magari qualcuno assopito tra le
      poltrone di montecitorio si rende conto bene
      delle cose e propone qualche legge
      sull'applicazione della ISO 270001 e magari
      qualcos'altro ma forse sto sognando
      :DO magari permetterà solo un grande spreco di risorse economiche nella falsa illusione che così si crei davvero una qualche alternativa. Ed io pago...Danilo
    • Non authenticat scrive:
      Re: beh non tutto il male vien per nuocere!
      - Scritto da: porcacchia
      delle cose e propone qualche legge
      sull'applicazione della ISO 270001 e magari
      qualcos'altro ma forse sto sognando
      :DDecisamente si!Stai sognando!
  • VVV scrive:
    decreto pisanu
    "Chissà come procederanno gli onorevoli per soddisfare Legge Gasparri e Decreto Pisanu, che causano non pochi grattacapi ai Foneros italiani e stranieri."molto semplice. se ne fregheranno. le leggi valgono per gli altri mica per loro. loro appartengono a un'elite che sta al di sopra della legge.
  • Anonimo scrive:
    come sono celeri per i loro sfizi
    così invece di fare nulla andranno per siti porno durante le riunioni in senato.
  • Nome e Cognome scrive:
    sèeee... e io sono Garibaldi
    i nuovi telefonini (dotati peraltro di touchscreen, wifi e connessione Edge) saranno soprattutto utilizzati per preservare le "chiamate riguardanti la loro vita privata " .. ma prima o poi se ne accorgerano che non siamo co...oni (e *NON* nel senso Berlusconiano del termine!)
    • Prodi scrive:
      Re: sèeee... e io sono Garibaldi
      non siamo coglioni? Da parecchio che se ne sono accorti... che siamo dei gran coglioni.. perchè se non lo fossimo, l'80% dei cittadini non si sarebbe mai recato alle urne per votare questi politici..
    • + + scrive:
      Re: sèeee... e io sono Garibaldi
      - Scritto da: Nome e Cognome
      i nuovi telefonini (dotati peraltro di
      touchscreen, wifi e connessione Edge) saranno
      soprattutto utilizzati per preservare le
      "chiamate riguardanti la loro vita
      privata " ...telefonini che quindi avrebbero dovuto comprarsi privatamente :-(

      .. ma prima o poi se ne accorgerano che non siamo
      co...oni (e *NON* nel senso Berlusconiano del
      termine!)
      • Fiamel scrive:
        Re: sèeee... e io sono Garibaldi
        - Scritto da: + +
        - Scritto da: Nome e Cognome

        i nuovi telefonini (dotati peraltro di

        touchscreen, wifi e connessione Edge) saranno

        soprattutto utilizzati per preservare le

        "chiamate riguardanti la loro vita

        privata "

        ...telefonini che quindi avrebbero dovuto
        comprarsi privatamente
        :-(Beh, non proprio: il pericolo a cui la loro vita privata è esposta deriva dalla loro posizione di potere (lavoro). Piuttosto quello che hanno detto è un'infame frottola da pezzenti: se la cifratura avviene solo fra 2 cryptofonini, come diavolo fanno a proteggere le comunicazioni private? Danno un cryptofonino in dotazione anche ad ogni membro della famiglia?Oddio... quanti milioni di euro?
  • Marco scrive:
    Intercettazioni telefoniche
    Qualche info sul caso greco in questo post:http://permartina.blogspot.com/2007/07/intercettazioni-telefoniche-segreti-di.html
Chiudi i commenti