Pentium M, è l'ora di Dothan

Con alcuni mesi di ritardo Intel ha finalmente partorito il suo chip per notebook di nuova generazione, nuovo pilastro della propria piattaforma Centrino


Santa Clara (USA) – Sono tre i rappresentanti della nuova tecnologia mobile di Intel , tre modelli di Pentium M basati su quel nuovo core, noto con il nome in codice di Dothan, che va a sostituire il precedente Banias.

Dothan è il primo chip mobile di Intel a basarsi sulla tecnologia a 90 nanometri e ad essere prodotto su wafer da 300 millimetri: queste caratteristiche hanno permesso ad Intel di ridurre i costi di produzione, incrementare la frequenza di clock contenendo i consumi e adottare una quantità di cache di secondo livello, pari a 2 MB, doppia rispetto alla precedente generazione di Pentium M. Alla base dei nuovi processori, il cui consumo medio è di 21 watt, c’è un’architettura leggermente migliorata che, secondo Intel, dovrebbe contribuire a migliorare le prestazioni globali del chip.

A parità di clock, il gigante dei chip sostiene che Dothan è fino al 17% più veloce del proprio precursore.

I tre modelli di Dothan appena lanciati sul mercato hanno una frequenza del bus di sistema di 400 MHz, tuttavia il chipmaker conta, entro la fine dell’anno, di spingerla a 533 MHz.

I nuovi Pentium M, che entrano a far parte della piattaforma Centrino (composta dalla famiglia di chipset 855 e dagli adattatori di rete PRO/Wireless), vantano anche il primato di essere i primi processori di Intel ad adottare il nuovo schema di denominazione annunciato lo scorso marzo. Come si ricorderà, questo si basa su numeri di modello costituiti da tre cifre e indicanti la classe di performance di un chip. Lo schema di Intel è simile a quello già adottato da AMD per gli Opteron.

I primi tre modelli di Dothan sbarcati sul mercato sono il 735, il 745 e il 755, la cui frequenza di clock è rispettivamente di 1,7 GHz, 1,8 GHz e 2 GHz. Il loro prezzo varia dai 294 dollari del modello meno veloce ai 637 dollari del top di gamma.

In occasione del rilascio dei nuovi chip, Intel ha ridotto il prezzo di alcuni dei precedenti modelli di un fattore compreso fra il 10 e il 30 per cento.

Fra i produttori che hanno già annunciato l’adozione dei nuovi Pentium M all’interno dei propri notebook vi sono Fujitsu, Toshiba, HP e IBM.

A dare al Pentium M un ruolo chiave nelle strategie di Intel interviene il fatto che, come si è detto di recente , la tecnologia alla base di questo chip è destinata, entro pochi anni, a costituire la base comune per tutte le CPU mobili e desktop di Intel. Una transizione che, secondo quando confermato dal chipmaker californiano proprio negli scorsi giorni, si accompagnerà all’ introduzione dei primi processori multi-core .

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • avvelenato scrive:
    5'000'000 di cicli in scrittura.
    esistono, costano un macello, ma non è detto che in futuro costino abbastanza poco da poter essere implementabili.per favore, evitate di sembrare paranoici... avvelenato che disprezza gli informatici luddisti
  • Anonimo scrive:
    100.000 cicli di lettura/scrittura???
    con 100.000 cicli, ANCHE IN LETTURA, di vita media la flash mi pare del tutto controproducente come cache di secondo livello per una qualsiasi applicazione semiprofessionale, come x es. backup o print server. Io di cambiare la memoria all'hard disk ogni 2 anni non ho proprio voglia.
  • Anonimo scrive:
    Apple avanti anni luce...
    Confermo e sottoscrivo tutto, dai tric&track dei portatili, al fatto che l'ultima volta che mi è capitata una situazione analoga con la mia LAN i Mac hanno visto subito il PC ma non viceversa; e che per cambiare l'IP è stato costretto al riavvio!!! :-D :-D :-D ... by the way...Ho appena installato Zone Allarm su un Win2k server e devo dire che...:bello zone allaram, ma ci vuole una discreta conoscenza per usarlo a modo, che sfortunatamente non è alla portata di tutti... faccio un esempio... al primo riavvio mi ha chiesto: il programma slpd.exe vuole accedere ad internet, cosa vuoi fare??...e che diavolo ne so! che cavolo è slpd.exe? un programma di sistema oppure un trojan?... un aiutino?? noo?e poi ...per configurare il firewall...ci vuole non dico una laurea, ma un diplomino di informatica sicuro! se io volgio aprire una porta per ICQ (tanto per fare un esempio banale) che devo fare, oppure per la condivisione dei documenti su Windows? ...ma io dico questi programmatori Winzozz non lo hanno mai visto un Mac? ...è non parlo del Firewall integrato di Panther (che è di una semplicità disarmante, oltre che molto sicuro) ma anche del firewall integrato di MacOSX Server, un capolavoro di semplicità e praticità in grado di tirare su un Firewall per un server in pochi secondi!...mah... ogni volta che mi trovo ha dover eseguire operazioni che su Mac risultano banali (come tirare su un Firewall appunto) scopro che non lo sono altrettanto su Win (nonstante su Win ci siano cento volte più utonti, vista la percentuale di utilizzo, che su Mac)...che dire... Apple è avanti anni luce...(apple)PS: ...per non parlare del fatto che Win2K me lo hanno venduto senza un firewall di sistema...alla faccia della sicurezza!!!
  • Anonimo scrive:
    Come Win 98!
    http://www.tomshw.it/news.php?newsid=1419Que viva Linux, siempre!(linux) :D
  • Anonimo scrive:
    Re: Letterina...
    Ti sfugge un piccolo particolare amico mio .....che uno dei proprietari di apple e' Bill .... quindi ....Ciao
    • Anonimo scrive:
      Re: Letterina...
      - Scritto da: Anonimo
      Ti sfugge un piccolo particolare amico mio
      .....


      che uno dei proprietari di apple e' Bill
      .... quindi ....


      Ciao ti sfugge che non lo è più .. apple si è ripresa le percentuali possedute da microsoft
    • Anonimo scrive:
      Re: Letterina...
      - Scritto da: Anonimo
      Ti sfugge un piccolo particolare amico mio
      .....


      che uno dei proprietari di apple e' Bill
      .... quindi ....


      Ciao E tu invece non sai che la Terra è piatta, Cicciolina è vergine e Bush è una brava persona......ma possibile che ancora si sparino certe cavolate?! Bill ha acquistato il 5% di azioni senza diritto di voto 7 anni fa, le ha rivendute GUADAGNANDOCI (che è l'unica cosa che sa fare molto bene) 4 anni fa e tu stai ancora qui a trollarci sopra; capisco che le vittime delle truffe Microsoft sono caricate all'indietro ma tu sei rimasto al MS-DOS......
  • The Raptus scrive:
    ? L'HW che si adegua al SW? Mai prima?
    .. ricordo ancora i 486, i primi, con stampato il logo di Windows!E le schede madri con i 486 che montavano "solo" 4 Mb di RAM, perchè i programmo DOS ne vedevano solo 640K (1993!)che dire poi dei driver che non arrivano mai, quindi ti compri l'HW vecchio???Mi spiace cara MS, (molto CARA!) not in my name.perchè allora non fai una MB con integrata una SDRAM, più veloce così nojn ti leghi a nuovi HD?Perchè il tuo S.O non limita l'accesso al disco?Perchè Office si installa qullo schifo di processo che di quanto in quanto accede all'HD?E' la prima cosa che tolgo con l'MSconfig!Pensa ad altre SCUSE, perchè queste non reggono !!!==================================Modificato dall'autore il 11/05/2004 17.09.35
    • pippo75 scrive:
      Re: ? L'HW che si adegua al SW? Mai prim

      programmo DOS ne vedevano solo 640K (1993!)
      che dire poi dei driver che non arrivano
      mai, quindi ti compri l'HW vecchio???spiacente, non sono i programmi a vedere solo 640, ma il processore (in modo reale) che poteva vedere fino a 1mega, solo che oltre i 640 erano già impegnati.ciao
      • Anonimo scrive:
        Re: ? L'HW che si adegua al SW? Mai prim
        - Scritto da: pippo75


        programmo DOS ne vedevano solo 640K
        (1993!)

        che dire poi dei driver che non arrivano

        mai, quindi ti compri l'HW vecchio???

        spiacente, non sono i programmi a vedere
        solo 640, ma il processore (in modo reale)
        che poteva vedere fino a 1mega, solo che
        oltre i 640 erano già impegnati._SONO_ (o meglio erano...) i programmi e il sistema operativo a sfruttare la modalità reale e quindi ad indirizzare a 20 bit, corrispondenti a 1 MB (di cui 640 KB di RAM). Questo ancora oltre 10 anni dopo l'uscita di processori in grado di funzionare in modalità protetta ed indirizzare a 24 bit (80286) e a 32 bit (80386).
        • Anonimo scrive:
          Re: ? L'HW che si adegua al SW? Mai prim
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: pippo75




          programmo DOS ne vedevano solo 640K

          (1993!)


          che dire poi dei driver che non
          arrivano


          mai, quindi ti compri l'HW
          vecchio???



          spiacente, non sono i programmi a vedere

          solo 640, ma il processore (in modo
          reale)

          che poteva vedere fino a 1mega, solo che

          oltre i 640 erano già impegnati.

          _SONO_ (o meglio erano...) i programmi e il
          sistema operativo a sfruttare la
          modalità reale e quindi ad
          indirizzare a 20 bit, corrispondenti a 1 MB
          (di cui 640 KB di RAM). Questo ancora oltre
          10 anni dopo l'uscita di processori in grado
          di funzionare in modalità protetta ed
          indirizzare a 24 bit (80286) e a 32 bit
          (80386).Se qualcuno se lo è scordato fu certo Guglielmo Cancelli, che d'accordo con alcuni Ing. dell'IBM da cui aveva avuto un contratto, rivelò al mondo che un OS, il suo, con a disposizione una memoria di 640KByte RAM avrebbe potuto fare qualsiasi cosa visto che la quantita di memoria era enorme..:|:|.....e prima di almeno 15 anni non sarebbe stato necessario modificare lo standard del processore usato dal suo OS:(...::::
          • Anonimo scrive:
            Re: ? L'HW che si adegua al SW? Mai prim
            - Scritto da: Anonimo
            Se qualcuno se lo è scordato fu certo
            Guglielmo Cancelli, che d'accordo con alcuni
            Ing. dell'IBM da cui aveva avuto un
            contratto, rivelò al mondo che un OS,
            il suo, Il "suo" OS in quanto regolarmente acquistato...mica perché lo avesse scritto lui.....:) :) :)Sto' sòla.....
            con a disposizione una memoria di
            640KByte RAM avrebbe potuto fare qualsiasi
            cosa visto che la quantita di memoria era
            enorme..:|:|.....e prima di almeno 15 anni
            non sarebbe stato necessario modificare lo
            standard del processore usato dal suo
            OS:(...::::
  • Anonimo scrive:
    Per i linux user *fanatici*
    Ma finitela di dire fesserie! Cose tipo "palladium sta arrivando" "ci saranno più virus" "si impallerà ogni tre minuti"... non se ne può più. Sono solo chiacchiere senza nessuna argomentazione logica.Questa sarà solo, se progettata bene, un'innovazione che consentirà di ridurre i consumi dei portatli. Punto.Voi invece siete refrattari a qualsiasi innovazione tecnologica. Per voi il massimo dell'innovazione è aumentare la potenza di calcolo e l'ottimizzazione del software (toh guarda, con la nuova versione del kernel 2.8 posso far girare un tera di processi). Signori, svegliatevi, che il mondo cambia ogni tanto. Non basta potenziare le vecchie cose, bisogna crearne di nuove! Altrimenti saremmo ancora qui con i treni a vapore che fanno i 300 km/h.
    • MemoRemigi scrive:
      Re: Per i linux user *fanatici*
      ... e poi c'era la marmotta che confezionava la cioccolata...
      • Anonimo scrive:
        Re: Per i linux user *fanatici*
        - Scritto da: MemoRemigi

        ... e poi c'era la marmotta che confezionava
        la cioccolata...cioccolatai come te ne devono aver viste molte di quelle marmotte.
  • Mechano scrive:
    Re: ho visto il notebook di mio cugggino
    - Scritto da: Anonimo
    ...
    condoglianze Io ti posso dare ragione solo su due componenti che sul nb Mac consumano meno, e sono il display, quando e' piu' piccolo di quelli dei notebook x86, infatti da 14" a 15" c'e' una bella differenza a livello di dissipazione elettrica.E la CPU che e' un RISC con numero di transistor e componenti inferiore ad x86 pur rimanendo molto piu' efficiente.Per il resto penso che hai esagerato e sei stato poco obiettivo. Perche' i/o, chipset, e soprattutto dischi e CD/DVD di un notebook x86 sono esattamente i medesimi di un notebook Mac.--Ciao. Mr. Mechano
    • Anonimo scrive:
      Re: ho visto il notebook di mio cugggino
      - Scritto da: Mechano

      - Scritto da: Anonimo


      ...

      condoglianze

      Io ti posso dare ragione solo su due
      componenti che sul nb Mac consumano meno, e
      sono il display, quando e' piu' piccolo di
      quelli dei notebook x86, infatti da 14" a
      15" c'e' una bella differenza a livello di
      dissipazione elettrica.Ti sta sfuggendo una cosa: si parla di Powerbook con schermi 16/10 da 15,4" e 17". E moooolto luminosi...
      E la CPU che e' un RISC con numero di
      transistor e componenti inferiore ad x86 pur
      rimanendo molto piu' efficiente.

      Per il resto penso che hai esagerato e sei
      stato poco obiettivo. A me capita spesso di imbattermi in situazioni come quella descritta dall'autore del thread, solo che vedo cose ben peggiori, normalmente in aeroporto se tiro fuori il Powerbook per controllare la posta (tenendo il cellulare in tasca e NON attaccando niente) vedo i laptop x86 sparire nelle borse. Chissà perché....Un mio collega ha pagato la flat GPRS di Wind per due mesi ma non è mai riuscito a far funzionare il trio Laptop HP/Bluetooth/Cellulare. Dopo due mesi pagati a vuoto ha rinunciato!!!!! Mi dirai "Ma il tuo collega è un incapace"....può essere, ma anch'io non sono un "genio del computer", eppure con un Powerbook posso fare qualunque cosa....senza dover sbattere le corna in settaggi o imprevisti.Secondo me in quelli che spendono migliaia di Euro in un laptop WIntel c'è un fondo di masochismo....Perche' i/o, chipset,
      e soprattutto dischi e CD/DVD di un notebook
      x86 sono esattamente i medesimi di un
      notebook Mac.Vabbeh, se arrivi a dire che I/O e chipset di un x86 e di un PPC sono uguali lasciamo stare ogni discorso...

      --
      Ciao.
      Mr. Mechano
      • Anonimo scrive:
        Re: ho visto il notebook di mio cugggino
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Mechano



        - Scritto da: Anonimo




        ...


        condoglianze



        Io ti posso dare ragione solo su due

        componenti che sul nb Mac consumano
        meno, e

        sono il display, quando e' piu' piccolo
        di

        quelli dei notebook x86, infatti da 14"
        a

        15" c'e' una bella differenza a
        livello di

        dissipazione elettrica.

        Ti sta sfuggendo una cosa: si parla di
        Powerbook con schermi 16/10 da 15,4" e 17".
        E moooolto luminosi...





        E la CPU che e' un RISC con numero di

        transistor e componenti inferiore ad
        x86 pur

        rimanendo molto piu' efficiente.



        Per il resto penso che hai esagerato e
        sei

        stato poco obiettivo.



        A me capita spesso di imbattermi in
        situazioni come quella descritta dall'autore
        del thread, solo che vedo cose ben peggiori,
        normalmente in aeroporto se tiro fuori il
        Powerbook per controllare la posta (tenendo
        il cellulare in tasca e NON attaccando
        niente) vedo i laptop x86 sparire nelle
        borse. Chissà perché....
        Un mio collega ha pagato la flat GPRS di
        Wind per due mesi ma non è mai
        riuscito a far funzionare il trio Laptop
        HP/Bluetooth/Cellulare. Dopo due mesi pagati
        a vuoto ha rinunciato!!!!!
        Mi dirai "Ma il tuo collega è un
        incapace"....può essere, ma anch'io
        non sono un "genio del computer", eppure con
        un Powerbook posso fare qualunque
        cosa....senza dover sbattere le corna in
        settaggi o imprevisti.
        Secondo me in quelli che spendono migliaia
        di Euro in un laptop WIntel c'è un
        fondo di masochismo....


        Perche' i/o, chipset,

        e soprattutto dischi e CD/DVD di un
        notebook

        x86 sono esattamente i medesimi di un

        notebook Mac.

        Vabbeh, se arrivi a dire che I/O e chipset
        di un x86 e di un PPC sono uguali lasciamo
        stare ogni discorso...
        ecco a voi un'altro troll(troll)(troll)(troll)(troll)(troll)
        • Anonimo scrive:
          Re: ho visto il notebook di mio cugggino
          - Scritto da: Anonimo

          ecco a voi un'altro
          troll(troll)(troll)(troll)(troll)(troll)non è un altro troll :Dma è lo stesso troll che ha aperto il thread:D
  • Anonimo scrive:
    Re: ho visto il notebook di mio cugggino
    - Scritto da: Anonimo
    premetto che sono da anni un utente mac e
    disabituato ai picci' , l'altro ieri e'
    venuto mio cugino con il suo notebookI fatti che descrivi fanno pensare che il principale difetto del picci di tuo cuggino sia M$, digli di buttare M$ nel cesso e la situazione (consumi compresi) migliorera' di molto.P.S.I mac SONO picci (personal computers) si chiama addirittura "power-pc" il processore! :D (linux)
  • Anonimo scrive:
    Vale a dire: "VIRUS A VOLONTA'"!!!!!!!
    Che cazzata !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Vale a dire: "VIRUS A VOLONTA'"!!!!!!!
      - Scritto da: Anonimo
      Che cazzata
      !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!Gia' sento gia' l'odore di circuiti bruciati provocati dagli utonti M$ nel tentativo di liberarsi dell'ennesimo virus che si e' installato nella flash! :D hai voglia a "formattare"! :-P
      • Anonimo scrive:
        Re: Vale a dire: "VIRUS A VOLONTA'"!!!!!!!
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        Che cazzata


        !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

        Gia' sento gia' l'odore di circuiti bruciati
        provocati dagli utonti M$ nel tentativo di
        liberarsi dell'ennesimo virus che si e'
        installato nella flash! :D hai voglia a
        "formattare"! :pnon meriti nemmeno una risposta decente... sei un troll come tanti tanti tanti altri.... mi fai pena(troll)(troll)(troll)(troll)(troll)(troll)(win)
  • DKDIB scrive:
    Re: ho visto il notebook di mio cugggino
    Anonimo wrote:
    premetto che sono da anni un utente mac e disabituato ai
    picci' , l'altro ieri e' venuto mio cugino con il suo notebook
    fiammante da 15'' e non so quanti GHZ per farmi vedere il
    prodigio.
    [...]Ke vaccata: basta prendere un Centrino.Io ce l'ho, va ke e' un amore e per meno di 1400 m'han dato un Pentium M 1.6 GHz con una borsa veramente ottima, combo, licenza di Windows XP :( ed un mouse ottico (ke ovviamente non usero' mai, ma tanto era incluso nel prezzo ;)).___Le possibilita' son 2:* sei un troll ke vuol screditare gli utenti Apple;* sei un macaco.
  • Anonimo scrive:
    viva il consumismo
    Cosi' se si guasta la flash devi buttare l'ardisco anche se perfettamente funzionante...
    • Anonimo scrive:
      Re: viva il consumismo
      Perchè... se invece di fotte un diodo zener smd del valore di 3 cent sul circuito di alimentazione del tuo HD.. che fai? ti metti li con tester, oscilloscopio, saldatore e schema elettrico e lo cambi?
      • Anonimo scrive:
        Re: viva il consumismo
        :D:D:D:D:DGrande!
      • Anonimo scrive:
        Re: viva il consumismo
        - Scritto da: Anonimo
        Perchè... se invece di fotte un diodo
        zener smd del valore di 3 cent sul circuito
        di alimentazione del tuo HD.. che fai? ti
        metti li con tester, oscilloscopio,
        saldatore e schema elettrico e lo cambi?peccato che il mtbf di questi dispositivi faccia si che il mtbf di un disco sia ragionevolmente alto, mentre le flash vanno ad esaurimento in n (circa 100K) scritture, che per un utilizzo medio sarebbero molte meno dell'mtbf che in pratica attualmente ha un disco, e per usi intensivi sarebbe addirittura un valore di durata ridicolo!
        • Anonimo scrive:
          Re: viva il consumismo
          Ma quello che non hai capito è che un ragionamento come il tuo è semplicemente improponibile. E' ovvio che mando in produzione il prodotto quando ho raggiunto una sostanziale parità di vita utile di entrambi i componenti. Arrivi tu?
          • Anonimo scrive:
            Re: viva il consumismo

            E' ovvio che
            mando in produzione il prodotto quando ho
            raggiunto una sostanziale parità di
            vita utile di entrambi i componenti. quello che TU non hai capito è che si tratta di tecnologie sostanzialmente differenti che hanno nella fattispecie una capacità di riscrittura diversa di parecchi ordini di grandezza e non è affatto detto che la seconda tecnologia arriverà mai ad avere una capacità di riscrittura sufficiente a coprire il mtbf della prima, anche se questo è ridotto perchè essenzialmente limitato da quello dei tanti componenti aggiuntivi che servono alla prima tecnologia e non alla seconda.in pratica la prima tecnologia è "fino a rottura" la seconda è "per n volte". la capisci la differenza? non è affatto detto che n tenda a salire, sarebbe assurdo dal punti di vista fisico che quella tecnologia, per come è realizzata, arrivi ad un numero di riscritture simili a quelle del disco fisso.magari in un futuro esisteranno memorie allo stato solido con mtbf simile a quello di un disco, o magari eterne, ma di certo non saranno parenti di queste e non possiamo prevedere quando arriveranno.in ogni caso è già stato approfonito come siano sostanzialmente inutili su un sistema stabile da punto di vista sw (soprattutto se tamponato da una batteria come un portatile!), al limite si può pensare che sostituiscano (quando si userà una tecnologia con riscrivibilità sufficiente, non questa famiglia di tecnologia e sue fisicamente possibili derivazioni) in toto l'hd sui dispositivi portatili, avendo maggiore resistenza agli urti e minore fame di elettricità.
      • Anonimo scrive:
        Re: viva il consumismo

        Perchè... se invece di fotte un diodo
        zener smd del valore di 3 cent sul circuito
        di alimentazione del tuo HD.. che fai? ti
        metti li con tester, oscilloscopio,
        saldatore e schema elettrico e lo cambi?Cito dall'articolo:"Anche nel caso in cui si scrivessero dati con una frequenza di 10 minuti per 24 ore al giorno, il disco a stato solido continuerebbe a funzionare con affidabilità per quasi 2 anni."Gli hard-disk durano piu' di 2 anni, quindi...
        • Anonimo scrive:
          Re: viva il consumismo
          - Scritto da: Anonimo

          Perchè... se invece di fotte un
          diodo

          zener smd del valore di 3 cent sul
          circuito

          di alimentazione del tuo HD.. che fai?
          ti

          metti li con tester, oscilloscopio,

          saldatore e schema elettrico e lo cambi?

          Cito dall'articolo:
          "Anche nel caso in cui si scrivessero dati
          con una frequenza di 10 minuti per 24 ore al
          giorno, il disco a stato solido
          continuerebbe a funzionare con
          affidabilità per quasi 2 anni."

          Gli hard-disk durano piu' di 2 anni,
          quindi...Vero ma la "innovazione" M$ no! e quindi comprare un nuovo e "piu' avanzato" PC per supportare la loro "nuova release" sembra a M$ perfettamente "ragionevole" anzi auspicabile! :DPAAAAGAAAAREEEEEEE! :-p
    • DKDIB scrive:
      Re: viva il consumismo
      Anonimo wrote:
      Cosi' se si guasta la flash devi buttare l'ardisco anche se
      perfettamente funzionante.../me basitoMai saputo ke le flash fossero particolarmente soggette a malfunzionamenti...... ?_?
      • Anonimo scrive:
        Re: viva il consumismo

        Mai saputo ke le flash fossero
        particolarmente soggette a
        malfunzionamenti...... ?_?no, niente malfunzionamenti, solo che dopo 100k riscritture sono da buttare by design (spiegato bene da un'altro in un altro post, ammesso da tutti i costruttori, verificabile da chiunque), con un uso moderato dell'hd dignifica esaurire le riscritture possibili in 2-3 anni, se uno ci fa videoediting o elaborazione di grossi file che saturano senza misericordia i miseri MB della flash questo hd finirebbe nel cess..tino dell'immondizia molto prima... tutto ciò è molto inferiore al mtbf normale per un disco!ergo, un design che abbatte clamorosamente il mtbf che dovrebbe avere un device della stessa classe non è da considerare un malfunzionamento? (no, ecco, hai ragione, in effetti sarebbe da considerare una clamorosa... strepitosa... gigantesca... mmm...zata! no, com'è che dicevano quelli delle Iene?)
        • DKDIB scrive:
          Re: viva il consumismo
          Anonimo wrote:
          [...] dopo 100k riscritture sono da buttare by design [...]Fare i conti con una tecnologia attuale, quando invece quella realmente impegata sara' quella ke si avra' n anni nel futuro, onestamente non so ke senso abbia.Senza contare ke gia' ora gli HD possono tranquillamente guastarsi, con un uso moderato (ho in mente casi di persone con un 56k tariffato a tempo la cui massima aspirazione era guardare DVD Video sul PC), anke in 3-4 anni.Fatte _entrambe_ queste considerazione, tutto 'sto decadimento proprio non ce lo vedo.
          • Anonimo scrive:
            Re: viva il consumismo

            Fare i conti con una tecnologia attuale,
            quando invece quella realmente impegata
            sara' quella ke si avra' n anni nel futuro,
            onestamente non so ke senso abbia.i tempi dell'evoluzione digitale hanno fatto male al modo di ragionare di molte persone...non è affatto detto ke il dispositivo fisico ke konsente la riscrittura delle flash faccia passi da gigante nei prossimi anni, pensa allo studio dei materiali per i cd rw, ke progressi ha fatto? da anni si fanno cdrw ke si scrivono circa n volte, poi non c'è stata nessuna rivoluzione ke abbia ingigantito di ordini di grandezza la possibilità di riscriverli.Ki ti dice ke per le flash ci sarà?
            Senza contare ke gia' ora gli HD possono
            tranquillamente guastarsi, con un uso
            moderato (ho in mente casi di persone con un
            56k tariffato a tempo la cui massima
            aspirazione era guardare DVD Video sul PC),
            anke in 3-4 anni.si possono anke guastare in una settimana se è per questo, ma la vita media di un hd attuale è molto superiore. se poi pensi alla vita media di un 5400rpm... rotti se ne sono visti sempre pochi... e si ke anche loro potevano guastarsi dopo un anno o due o tre o quattro, ma la media è durata fino alle soglie della pensione...tieni poi conto ke i protatili di solito montano diski meno pompati e più duraturi di kuelli dei desktop... per ora... ovvio ke al konsumismo kapitalista kuesto faccia ribrezzo e ke cerkino una soluzione per farti pay more
          • Anonimo scrive:
            Re: viva il consumismo
            Sono d'accordo su tutto.Ah, ti si e' incastrato il tasto k.
          • Anonimo scrive:
            Oppure....
            Sta esercitandosi a risparmiare caratteri per diminuire il numero di scritture su memoria flash:):)
          • Anonimo scrive:
            Re: Oppure....
            - Scritto da: Anonimo
            Sta esercitandosi a risparmiare caratteri
            per diminuire il numero di scritture su
            memoria flash:):)stavo provando a parlare con un tasso di giovanilismo e di k paragonabile alla persona a cui rispondevo...;)
  • Anonimo scrive:
    Re: ho visto il notebook di mio cugggino
    Di a tuo cugino di imparare ad usare winxp e magari non farà tutti sti casini per accedere ad una semplice lan con 2 pc. Con il mio notebook lavoro e gioco, ogni giorno in reti lan e intranet e ogni domenica in lan party con amici.Non ho mai avuto problemi di configurazione.Basta un attimo e il ping va giù ;)
  • Anonimo scrive:
    Questo serve per il DRM....
    Tutto questo serve per un DRM massiccio e per controllare meglio le azioni degli utenti.Di certo la Microsoft non si sogna di aiutare gli utenti nè i produttori ad avere hard disk più veloci
    • Anonimo scrive:
      Re: Questo serve per il DRM....
      - Scritto da: Anonimo
      Tutto questo serve per un DRM massiccio e
      per controllare meglio le azioni degli
      utenti.
      Di certo la Microsoft non si sogna di
      aiutare gli utenti nè i produttori ad
      avere hard disk più velocispiegazioni tecniche di ciò che sostieni?
      • scorpioprise scrive:
        Re: Questo serve per il DRM....
        Forse posso darle io: il tempo di accesso medio ad un hd è dell' ordine di 9ms, per un EIDE, e intorno a 4ms per gli SCSI e SerialATA. A questi bisogna aggiungere i tempi di latenza (attesa di attivazione) della scrittura della flash, di cui ho detto in un altro thread, ovvero di tutta una serie di operazioni, tra cui i tempi di carica e scarica di condensatori, ma certo minori (in media sono 5ns, molto più piccolo) . Se questo processo viene replicato però per una memoria di 128MB significa decisamente tanti ms di latenza. Per un processore è una vera eternità, tempo di attesa. E per lo swap della memoria virtuale il carico è veramente elevato.Vogliamo questo? Io no, Microsoft si
        • avvelenato scrive:
          Re: Questo serve per il DRM....
          - Scritto da: scorpioprise
          Forse posso darle io: il tempo di accesso
          medio ad un hd è dell' ordine di 9ms,
          per un EIDE, e intorno a 4ms per gli SCSI e
          SerialATA. A questi bisogna aggiungere i
          tempi di latenza (attesa di attivazione)
          della scrittura della flash, di cui ho detto
          in un altro thread, ovvero di tutta una
          serie di operazioni, tra cui i tempi di
          carica e scarica di condensatori, ma certo
          minori (in media sono 5ns, molto più
          piccolo) . Se questo processo viene
          replicato però per una memoria di
          128MB significa decisamente tanti ms di
          latenza. Per un processore è una vera
          eternità, tempo di attesa. E per lo
          swap della memoria virtuale il carico
          è veramente elevato.
          Vogliamo questo? Io no, Microsoft sinon sono convinto, anzi.il tempo d'accesso dovrebbe diminuire in quanto la latenza della flash è molto inferiore a quella del disco. Essendo questa la "traghettatrice" dei dati dal procio al disco vero, si rallenta la latenza.in fondo è la stessa cosa della cache, solo che non volatile.
          • scorpioprise scrive:
            Re: Questo serve per il DRM....
            Per come la vedo io i tempi di latenza si sommano: il tempo di accesso è dato dal tempo in cui l'HD, ricevuto l'ordine di portare la testina in scrittura, riesce a dare in uscita che il dato è stato scritto correttamente . E' pur vero che in qualche modo si riesce ad aggirare il problema indicando all'hd tutta la serie di dati che mi interessa scrivere (me processore), ma devo sempre aspettare quel tempo per avere conferma che siano stati scritti, altrimenti il Sistema Operativo continua a volerli scrivere. A questo devo sommare la latenza che ho nello scriverli sulla flash. Se poi i file su cui scrivo sono grossi più della flash (editing video, ad esempio) o sono frammentati, diventa un impegno maggiore per il sistema operativo / processore per aspettare che siano scritti.Se invece nel frattempo leggo dei dati? o ci sono due bus per i dati (per ingresso e uscita) e due per gli indirizzi, oppure bisogna aspettare i due tempi di latenza flash e HD.In parecchi ambiti succede questo, e seppure il principio di località (secondo cui i dati che mi servono sono vicini a quelli che ho appena usato) sia valido e tecnicamente usato, se un programma non è scritto più che bene questo non è vero. E in molti casi non si scrive bene (al fine di sfruttare il suddetto principio) per rapidità di sviluppo del sw stesso e quindi per abbattere i costi.Quanto al DRM, devo confessare che non me ne intendo, non so come venga trattato, il mio intervento era riferito solo alla velocià della memoria di massa, noto collo di bottiglia della maggior parte delle architetture.==================================Modificato dall'autore il 11/05/2004 21.57.55
        • Anonimo scrive:
          Re: Questo serve per il DRM....
          - Scritto da: scorpioprise
          Forse posso darle io: il tempo di accesso
          medio ad un hd è dell' ordine di 9ms,
          per un EIDE, e intorno a 4ms per gli SCSI e
          SerialATA. A questi bisogna aggiungere i
          tempi di latenza (attesa di attivazione)
          della scrittura della flash, di cui ho detto
          in un altro thread, ovvero di tutta una
          serie di operazioni, tra cui i tempi di
          carica e scarica di condensatori, ma certo
          minori (in media sono 5ns, molto più
          piccolo) . Se questo processo viene
          replicato però per una memoria di
          128MB significa decisamente tanti ms di
          latenza. Per un processore è una vera
          eternità, tempo di attesa. E per lo
          swap della memoria virtuale il carico
          è veramente elevato.
          Vogliamo questo? Io no, Microsoft sima che c'entra col drm?
    • Anonimo scrive:
      Re: Questo serve per il DRM....
      e mica solo per questo caro mio?su una flash ci possono finire anke in maniera crittografata i files che l'hd ha letto/scritto (accessi) per non parlare di programmi ad hoc da integrare nel drm come dicevi te. Sarebbe una gran brutta cosa davvero, altro che read ahead. una volta programmato anke un HD con del microcodice puoi davvero aspettarti di tutto.Stiamo davvero impazzendo, ci stiamo facendo dominare da coloro che abbiamo scelto per rappresentarci!Prevedo una grossa crisi, davvero molto grossa...
  • MemoRemigi scrive:
    Ammè, me pare na str&%$ata ! :)
    L'impressione è che MICROS~1 stia cercando di coinvolgere i produttori di hardware per suppire alle sue carenza (aka incapacità di fare un sistema operativo decente, stabile e leggero).NON CI SAREBBE BISOGNO di questa flash negli hd se uindos non si impallasse con la frequenza attuale.Il mio caro iBook con su OS X 10.3 non si impalla mai, che senso ha andare acomplicare l'hardware per niente quindi ?Tenendo poi conto che le 100.000 scritture si bruciano in un attimo su un hd (è vero il contrario solo per chi usa word ed excel), questa "innovazione" costringerebbe a cambiare hd ogni 2 anni la gente che usa un notebook in maniera diciamo "avanzata".Ma soprattutto... cosa succede quando la flash va a farsi benedire ? Ci si trovà con corruzioni nel file-system ? Si perderanno dati ?Non è peggiore la soluzione del problema quindi ?E se proprio vogliamo aumentare le prestazioni del'HD, beh, mettiamoci dentro mezzo giga di cache sdram e un piccola batteria per forzare il sync anche quando il sistema si è impallato o è spento.Spero che il moderatore non mi censuri, a lo ripero.... ammè me pare na str&%$ata !
    • Anonimo scrive:
      Re: Ammè, me pare na str&%$ata ! :)
      - Scritto da: MemoRemigi

      L'impressione è che MICROS~1 stia
      cercando di coinvolgere i produttori di
      hardware per suppire alle sue carenza (aka
      incapacità di fare un sistema
      operativo decente, stabile e leggero).

      NON CI SAREBBE BISOGNO di questa flash negli
      hd se uindos non si impallasse con la
      frequenza attuale.
      Il mio caro iBook con su OS X 10.3 non si
      impalla mai, che senso ha andare acomplicare
      l'hardware per niente quindi ?

      Tenendo poi conto che le 100.000 scritture
      si bruciano in un attimo su un hd (è
      vero il contrario solo per chi usa word ed
      excel), questa "innovazione" costringerebbe
      a cambiare hd ogni 2 anni la gente che usa
      un notebook in maniera diciamo "avanzata".

      Ma soprattutto... cosa succede quando la
      flash va a farsi benedire ? Ci si
      trovà con corruzioni nel file-system
      ? Si perderanno dati ?
      Non è peggiore la soluzione del
      problema quindi ?

      E se proprio vogliamo aumentare le
      prestazioni del'HD, beh, mettiamoci dentro
      mezzo giga di cache sdram e un piccola
      batteria per forzare il sync anche quando il
      sistema si è impallato o è
      spento.

      Spero che il moderatore non mi censuri, a lo
      ripero.... ammè me pare na str&%$ata
      ! non è che tu abbia molta credibilità...
      • Anonimo scrive:
        Re: Ammè, me pare na str&%$ata ! :)
        - Scritto da: Anonimo
        non è che tu abbia molta
        credibilità...neanche uno che quota come te, se è per questo...bye
        • Anonimo scrive:
          Re: Ammè, me pare na str&%$ata ! :)

          neanche uno che quota come te, se è
          per questo...

          byequando si comincia a parlare di quoting è perché non si ha nulla da dire, quindi tacere per favore.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ammè, me pare na str&%$ata ! :)
      - Scritto da: MemoRemigi
      .... ammè me pare na str&%$ata! Quello che scrivi sicuramente lo è!
    • DKDIB scrive:
      Re: Ammè, me pare na str&%$ata ! :)
      Remigi wrote:
      NON CI SAREBBE BISOGNO di questa flash negli hd se
      uindos non si impallasse con la frequenza attuale.
      Il mio caro iBook con su OS X 10.3 non si impalla mai, che
      senso ha andare acomplicare l'hardware per niente quindi ?'Sti luoghi comuni proprio non capisco ke senso abbiano: ho usato per parecchi anni Windows 2000 (sia una RC senza patch ke una versione definitiva con l'ultimo SP......) mentre ora ho Windows XP (sia Pro ke HE, entrambi col SP1).Sinceramente di crash non ne ricordo nemmeno 1 (oddio... _forse_ 1 nei primissimi tempi in cui usavo la RC di Win2k su un K6 a 233 MHz, ma a 'sto punto, se anke fosse vero, direi ke sono stato io a fare qualke vaccata).E non sono certo un utente particolare (specialmente visto come tratto il fisso su cui ho WinXP Pro, upgradato da Win2k a sua volta upgradato da WinME, a sua volta upgradato da un'installazione di Win98 SE ripulita a mano).Tenete infatti presente ke WinME, Win98 SE e Win95 OSR 2.0 mi crashavano regolarmente come a tutti.
      • Anonimo scrive:
        Re: Ammè, me pare na str&%$ata ! :)
        [cut]
        Sinceramente di crash non ne ricordo nemmeno
        1 (oddio... _forse_ 1 nei primissimi tempi
        in cui usavo la RC di Win2k su un K6 a 233
        MHz, ma a 'sto punto, se anke fosse vero,
        direi ke sono stato io a fare qualke
        vaccata).

        E non sono certo un utente particolare
        (specialmente visto come tratto il fisso su
        cui ho WinXP Pro, upgradato da Win2k a sua
        volta upgradato da WinME, a sua volta
        upgradato da un'installazione di Win98 SE
        ripulita a mano).
        Tenete infatti presente ke WinME, Win98 SE e
        Win95 OSR 2.0 mi crashavano regolarmente
        come a tutti.Cioe' stai usando Win_XP sullo stesso PC di W98_SE :|
        • DKDIB scrive:
          [OT] Re: Ammè, me pare na str&%$ata ! :)
          Anonimo wrote:
          Cioe' stai usando Win_XP sullo stesso PC di W98_SE
          :|Per problemi di hardware (ke poi ho scoperto essere dovuti al 56k... ehm... "d'annata") dovetti "installare" il sistema operativo copiandolo in toto dall'HD d'un mio amico (ke, appunto, usava Win98 SE).Effettuando infatti un'installazione pulita non riuscivo mai terminare il setup, ed anke quando ci riuscivo (a suon di ripristini) il sistema era talmente instabile da essere inutilizzabile (roba tipo crash di ogni tipo gia' entro il primo quarto d'ora).Dopo aver messo su Win98 SE gli diedi una ripulita _molto_ profonda, copiai la nuova "installazione" sulla II partizione e tentai l'upgradato a Win2k.La cosa ando' a buon fine dopo il II resume, ma purtoppo non esistavano driver per Win2k compatibili con quel c***o di modem, cosi dovetti tornare sui miei passi.A quel punto tentati l'upgrade quantomeno a WinME.Anke questa volta ebbi successo (sempre a fatica), i driver per il modem esistevano e non mi resto' ke disabilitare quella vaccata di "Ripristino della configurazione di sistema".Appena misi l'ADSL, non sopportando l'instabilita' di Windows, tentai di nuovo l'upgrade a Win2k... e questa volta filo' tutto liscio! O_OConsiderando ke l'unica variazione nell'hw riguardava appunto la sostituzione del modem con l'adattatore ADSL (HD e RAM li cambiai solo di li' a poco), presumo ke l'instabilita' durante il setup dell'OS fosse dovuta proprio a questo componente.P.S.Per la cronaca il fisso su cui attualmente faccio girare WinXP (senza alcun problema di velocita') e' un Athlon "Thundebird" 1000 MHz con 256 MB di SDRAM.Naturalmente ho disabilitato la skin, ke non tengo nemmeno sul portatile (dotato d'una configurazione di tutto rispetto) per una mera questione di gusto.
          • Anonimo scrive:
            Re: [OT] Re: Ammè, me pare na str&%$ata
            mi sembra che il tuo racconto metta in evidenza problemi ancor più gravi che non la generica "crashosità" del sistema...
    • Anonimo scrive:
      Re: Ammè, me pare na str&%$ata ! :)
      - Scritto da: MemoRemigi

      L'impressione è che MICROS~1 stia
      cercando di coinvolgere i produttori di
      hardware per suppire alle sue carenza (aka
      incapacità di fare un sistema
      operativo decente, stabile e leggero).
      Fino a qui niente di nuovo.
      NON CI SAREBBE BISOGNO di questa flash negli
      hd se uindos non si impallasse con la
      frequenza attuale.Che c'entra "l'impallaggio"? il punto e' il tentativo di risparmiare "corrente" limitando le scritture su un device ad "alto consumo" (HD) e scrivere su un device a "basso consumo" (flash).La cretinata sta nel adottare questa soluzione invece che ottimizzare la gestione della memoria e della scrittura da parte dell' O.S. facendo pagare il tutto a "pantalone" (il solito utonto).
      Il mio caro iBook con su OS X 10.3 non si
      impalla mai, che senso ha andare acomplicare
      l'hardware per niente quindi ?
      Nessuno ... ma tanto paga pantalone...
      Tenendo poi conto che le 100.000 scritture
      si bruciano in un attimo su un hd (è
      vero il contrario solo per chi usa word ed
      excel), questa "innovazione" costringerebbe
      a cambiare hd ogni 2 anni la gente che usa
      un notebook in maniera diciamo "avanzata".
      E anche questa non e' una novita' 2 anni e' circa il "ciclo di vita" della "innovazione" M$ (nuova release) che corrisponde (guarda caso) alla esigenza "very welcome" (da parte dei produttori di HW) di "rinnovare" il PC... :D
      Ma soprattutto... cosa succede quando la
      flash va a farsi benedire ? Ci si
      trovà con corruzioni nel file-system
      ? Si perderanno dati ?
      Non è peggiore la soluzione del
      problema quindi ?
      No se compri un nuovo PC ! :D eheheh
      E se proprio vogliamo aumentare le
      prestazioni del'HD, beh, mettiamoci dentro
      mezzo giga di cache sdram e un piccola
      batteria per forzare il sync anche quando il
      sistema si è impallato o è
      spento.
      Come no! e anche un toporagno che fa girare velocissimo una ruota per ricaricare la batteria di emergenza risparmiando corrente!Molto ecologico! (l'unico problema e' il dispositivo di eliminazione delle ehhmm.. "scorie" prodotte dal nostro amico toporagno) :D
      Spero che il moderatore non mi censuri, a lo
      ripero.... ammè me pare na str&%$ata
      ! Su questo siamo daccordo! ;-)
  • MemoRemigi scrive:
    Re: ho visto il notebook di mio cugggino
    100 % d'accordo !Io ho un modesto iBook G3 800 MHz, ma quando lo confronto con i mostri di potenza che hano gli amici (tutti x86) si verificano inevitabilmente tutti i fatti da te illustrati.Alla fine il mio vecchio iBook è di gran lunga migliore !(apple)(linux)
    • Anonimo scrive:
      Re: ho visto il notebook di mio cugggino
      - Scritto da: MemoRemigi

      100 % d'accordo !

      Io ho un modesto iBook G3 800 MHz, ma quando
      lo confronto con i mostri di potenza che
      hano gli amici (tutti x86) si verificano
      inevitabilmente tutti i fatti da te
      illustrati.

      Alla fine il mio vecchio iBook è di
      gran lunga migliore !

      (apple)(linux)se vabbè....
  • Anonimo scrive:
    Re: ho visto il notebook di mio cugggino

    Finisco qui la storia perche' non voglio
    aprire il solito dibattito pc vs mac che si
    conclude sempre con la vittoria di
    quest'ultimo. beh...potrebbe anche essere vero, ma dovresti anche dirci che tipo di notebook aveva tuo cugino, perché se aveva un p4 2,8ghz con schermo 15" sfido che la batteria gli si scarica in 90 min...prova con un centrino+schermo da 14" e poi vedi che anche quello fa il doppio; inoltre sarebbe necessario sapere se la batteria era copletamente carica, perché io ho un notebook con Athlon XP 2400+ video 15"+unità combo+floppy , quindi un vero desktop replacement eppure la batteria mi dura tra le 2h e le 2h e 30 (dipende dall'utilizzo...).
    • MemoRemigi scrive:
      Re: ho visto il notebook di mio cugggino

      vero desktop replacement eppure la batteria
      mi dura tra le 2h e le 2h e 30 (dipende
      dall'utilizzo...).Su un mac generalmente la batteria durafino a 6 ore con un utilizzo normale.Se usi la cpu a manetta riesci comunque a vederti un film di 2 ore in divx prima che si scarichi.Mai visto un x86 con un power managemente comparabile...
      • Anonimo scrive:
        Re: ho visto il notebook di mio cugggino

        Mai visto un x86 con un power managemente
        comparabile...infatti non ho sostenuto il contrario, però se permetti quando qualcuno pone un confronto sarebbe buona norma definire gli "attori" , dire semplicemente il nb Mac è meglio di quello X86, senza neanche considerare la grandissima varietà di configurazioni è un pò stucchevole.
        • eXtreme scrive:
          Re: ho visto il notebook di mio cugggino
          Forse non hai capito che qualsiasi Modello Mac portatile prendi non esiste il confronto !!!!!!!ecco perche' si parla in generale..
  • Anonimo scrive:
    Vaccata
    Come da oggetto !Un pezzo in più che può rompersi o non funzionare bene, ci sono Hd che fanno lavoro continuo scrittura e lettura, l'affidabilità della scheda andrà a 0 in un anno... quindi pensiamo alla creazione di 2 categorie di HD, una per gli utenti comuni e una per gli utenti di portatili etc. Sarà inoltre possibile cambiare la scheda senza cambiare Hd quando questo non sarà più affidabile ?Insomma ci stiamo inventando cose che non servono poi così tanto giusto per avere un motivo per vendere nuovo HW quasi sempre poco o nulla necessario, credo non sia una idea geniale.
    • Anonimo scrive:
      Re: Vaccata
      Ma piantatela! Siete ridicoli..ma vi rendete conto che l'architettura del pc è la stessa da 20 anni? Ci sono ancora floppy da 1.44 M nei pc!!! E lo sapete cosa è successo negli ultimi 10 anni a server e storage? Lo sapete che queste tecnologie sono consolidate da anni?
  • Anonimo scrive:
    ma se non so'capaci a fa'un SO decente..
    ma cosa vogliono questi qui!!!...signori imparate a fare bene il vostro lavoro più elementare di fare software appena decente, prima di scocciare altra gente con le vostre fantasie malate!!!:s:s:s
    • Anonimo scrive:
      Re: ma se non so'capaci a fa'un SO decen
      - Scritto da: Anonimo
      ma cosa vogliono questi qui!!!...
      signori imparate a fare bene il vostro
      lavoro più elementare di fare
      software appena decente, prima di scocciare
      altra gente con le vostre fantasie malate!!!
      :s:s:sSi chiama innovazione tecnologica, e per fortuna esistono ditte (nn solo m$) che la fanno.
    • avvelenato scrive:
      Re: ma se non so'capaci a fa'un SO decente..
      - Scritto da: Anonimo
      ma cosa vogliono questi qui!!!...
      signori imparate a fare bene il vostro
      lavoro più elementare di fare
      software appena decente, prima di scocciare
      altra gente con le vostre fantasie malate!!!
      :s:s:sa me win2k sembra decente, e idem con patate xp.uè, ok che non sarà linux (che non si pianta mai, in compenso si pianta kde o gnome, ma linux rimane....) però è sempre un gran passo in avanti rispetto al 98...
      • Anonimo scrive:
        Re: ma se non so'capaci a fa'un SO decen
        - Scritto da: avvelenato
        - Scritto da: Anonimo

        ma cosa vogliono questi qui!!!...

        signori imparate a fare bene il vostro

        lavoro più elementare di fare

        software appena decente, prima di
        scocciare

        altra gente con le vostre fantasie
        malate!!!

        :s:s:s

        a me win2k sembra decente, e idem con patate
        xp.

        uè, ok che non sarà linux (che
        non si pianta mai, in compenso si pianta kde
        o gnome, ma linux rimane....) però
        è sempre un gran passo in avanti
        rispetto al 98...Ma non ha un file-system nuovo!Quando e' uscito W95 con la sua fat32, sai quanti casini?Nella seconda edizione (non nella prima, nella seconda) M$ ha messo il chkdsk automatico all'avvio in caso di chiusura non corretta (OS/2 lo faceva gia' da un pezzo, copiare quando e' utile MAI, vero?) appunto per i casini sul FS!Longoron avra' un FS nuovo di zecca, che M$ si fidi poco e voglia l'aiuto del HW per sopperire al suo sistema bacato?Saluti...................Enrico (linux)P.S.: mi viene in mente adesso: vuoi mettere le risate quando Longoron in reboot dopo l'ultimo crash non riuscira' a capirci niente nella flash dell'HD e non partira' piu' e ci diranno che bisogna smontare l'HD per azzerare la menoria?:D:D:D:D:D
        • Anonimo scrive:
          Re: ma se non so'capaci a fa'un SO decen
          Riderai ben poco.
        • Anonimo scrive:
          Re: ma se non so'capaci a fa'un SO decen

          Longoron avra' un FS nuovo di zecca, che M$
          si fidi poco e voglia l'aiuto del HW per
          sopperire al suo sistema bacato?
          Longhorn _non_ avrà un file-system nuovo: il file-system dei sistemi con kernel NT _è_ e _rimane_ NTFS. Longhorn, semplicemente, userà il servizio Yukon per indicizzare i metadati del folder "My Documents" al fine di produrre viste logiche sul file-system in maniera più agile. Immaginalo come un "Index Server" con gli steroidi, insomma
          Saluti...ri-ricambiati
          ................Enrico (linux)Andrea
          • Anonimo scrive:
            Re: ma se non so'capaci a fa'un SO decen
            - Scritto da: Anonimo

            Longoron avra' un FS nuovo di zecca,
            che M$

            si fidi poco e voglia l'aiuto del HW per

            sopperire al suo sistema bacato?


            Longhorn _non_ avrà un file-system
            nuovo: il file-system dei sistemi con kernel
            NT _è_ e _rimane_ NTFS. Longhorn,
            semplicemente, userà il servizio
            Yukon per indicizzare i metadati del folder
            "My Documents" al fine di produrre viste
            logiche sul file-system in maniera
            più agile. Immaginalo come un "Index
            Server" con gli steroidi, insomma
            Esattamente come W95 che non aveva un FS nuovo, aveva fat16 con in piu' i nomi di file lunghi. Sai che casini all'inizio? Re-installazioni a go-go, perche' ad ogni 2x3 se li perdeva e tutto il sistema faceva affidamento sui nuovi nomi lunghi! (e sai che bello recuperare dei file che si chiamavano estraz~1.doc, estraz~2,doc, ecc....)Secondo te, se vanno a farsi benedire 'sti indici, tu che fai?Saluti...................Enrico (linux)
          • Anonimo scrive:
            Re: ma se non so'capaci a fa'un SO decen
            Hai mai notato che TUTTI i file di sistema di windows, anche quando fat32 era ben diffusa, son rimasti 8.3? Compatibilità col passato? E come mai un programma aveva bisogno di accedere ai file di sistema poi?DjMix ;)
  • Anonimo scrive:
    A Longhorn piaceranno, ma...
    ... a me NO!!Una memoria flash per un sistema operativo che basta guardarlo storto e va in crash?!?E' forse la più grossa ca**ata che abbia mai sentito!! Chi risponderà di eventuali perdite di dati? Non zio Bill, c'è scritto nell'eula...Immaginatevi Sasser all'opera con queste premesse... un bel riavvio, e anche il worm più stupido mai concepito (perchè quello era) ti fa perdere giornate di lavoro!!
    • Anonimo scrive:
      Re: A Longhorn piaceranno, ma...
      - Scritto da: Anonimo
      ... a me NO!!

      Una memoria flash per un sistema operativo
      che basta guardarlo storto e va in crash?!?
      E' forse la più grossa ca**ata che
      abbia mai sentito!!

      Chi risponderà di eventuali perdite
      di dati? Non zio Bill, c'è scritto
      nell'eula...

      Immaginatevi Sasser all'opera con queste
      premesse... un bel riavvio, e anche il worm
      più stupido mai concepito
      (perchè quello era) ti fa perdere
      giornate di lavoro!!Usano la memoria flash appunto per motivi di sicurezza. Anche se va via la corrente o il so va in crash avrai i tuoi dati salvati esattamente come se vi fosse stata una scrittura diretta sul disco
      • Anonimo scrive:
        Re: A Longhorn piaceranno, ma...

        Usano la memoria flash appunto per motivi di
        sicurezza. Anche se va via la corrente o il
        so va in crash avrai i tuoi dati salvati
        esattamente come se vi fosse stata una
        scrittura diretta sul discovirus compresi!
      • Anonimo scrive:
        Re: A Longhorn piaceranno, ma...
        - Scritto da: Anonimo
        Usano la memoria flash appunto per motivi di
        sicurezza. Anche se va via la corrente o il
        so va in crash avrai i tuoi dati salvati
        esattamente come se vi fosse stata una
        scrittura diretta sul discoSe hai una macchinetta digitale fai questa prova: mentre stai scrivendo sulla flash togli le batterie. Risultato? Tutto, ripeto _tutto_, il contenuto della flash è andato a "donnine". Ma un bel file system journaled e un bel po' di cache, no, eh?Inoltre Longhorn uscirà tra 3 anni, magari per quell'epoca ci saranno gli HDFlash, ma fare un misto, me pare 'na ....
  • Anonimo scrive:
    Due sistemi in uno
    Così, anziché avere un solo sistema operativo, ne avremo due: uno "completo" e uno "tarpato" che però parte più in fretta.Non so voi, ma a me sembra un'idea bislacca. Fare un sistema più veloce non andava bene?
    • Anonimo scrive:
      Re: Due sistemi in uno
      veramente è una scelta e già utilizzata da diversi produttori di portatili, anche se probabilmente bastereebe un bel sistema compilato ad hoc (Gentoo???)
  • Anonimo scrive:
    I "dischi rigidi" come piaciono a me...
    Up to 100.0 MB/sec burst R/W ratesUp to 40.0 MB/sec sustained Read rateUp to 40.0 MB/sec sustained Write rateAccess time
    • avvelenato scrive:
      Re: I "dischi rigidi" come piaciono a me...
      - Scritto da: Anonimo
      Up to 100.0 MB/sec burst R/W rates
      Up to 40.0 MB/sec sustained Read rate
      Up to 40.0 MB/sec sustained Write rate
      Access time Up to 90GB capacity
      5,000,000 Write/Erase cycles; Read unlimited
      (altro che 100000 cicli....)

      www.m-sys.com/Content/Products/FFDFamily.asp

      Va bene che il prezzo di questa roba
      è di un paio ordini di grandezza
      superiore al più veloce HD in giro,
      però....mi sa che costano molto meno un paio di raptor in striping... ;)
    • Anonimo scrive:
      Re: vuol dire che 6 nullo......
      - Scritto da: Anonimo
      Up to 100.0 MB/sec burst R/W rates
      Up to 40.0 MB/sec sustained Read rate
      Up to 40.0 MB/sec sustained Write rate
      Access time Up to 90GB capacity
      5,000,000 Write/Erase cycles; Read unlimited
      (altro che 100000 cicli....)

      www.m-sys.com/Content/Products/FFDFamily.asp

      Va bene che il prezzo di questa roba
      è di un paio ordini di grandezza
      superiore al più veloce HD in giro,
      però....Io ho fatto molti miracoli con hard disk molto molto + scarsi!!!
      • Anonimo scrive:
        Re: vuol dire che 6 nullo......
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        Up to 100.0 MB/sec burst R/W rates

        Up to 40.0 MB/sec sustained Read rate

        Up to 40.0 MB/sec sustained Write rate

        Access time
        Up to 90GB capacity

        5,000,000 Write/Erase cycles; Read
        unlimited

        (altro che 100000 cicli....)




        www.m-sys.com/Content/Products/FFDFamily.asp




        Va bene che il prezzo di questa roba

        è di un paio ordini di grandezza

        superiore al più veloce HD in
        giro,

        però....
        Io ho fatto molti miracoli con hard disk
        molto molto + scarsi!!!Cioe' in che senso?Quello non e' un HD ma una drive flash comunque...e un tempo di accesso di 0.02 ms mi sembra irraggiungibile da qualsiasi hard disk...
  • avvelenato scrive:
    e perché non normale sdram?
    ok, dicono che la memoria buffer costi più della memoria flash, al ché immagino la prima sia composta in pratica da flip-flop, e non, come la sdram, da condensatori.appunto, perché non si usa la sdram? tanto che importanza ha dimenticarsi la cache allo spegnimento? dev'essere comunque memoria volatile... no? Forse il controller costerebbe relativamente... ma ve lo immaginate un disco rigido con 256mb di cache comunque a velocità limitata solo dalla banda dell'interfaccia?
    • Anonimo scrive:
      Re: e perché non normale sdram?
      - Scritto da: avvelenato
      appunto, perché non si usa la sdram?Il problema è la frequenza con cui i dati vengono scritti sul disco, una volta ogni 10 minuti. Se cade la corrente (o va in crash il sistema) in quell'intervallo di tempo perdi tutti dati degli ultimi 10 minuti. Questo non avviene con la flash (che è la memoria degli attuali harddisk formato portachiavi)
      • Anonimo scrive:
        Re: e perché non normale sdram?
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: avvelenato


        appunto, perché non si usa la
        sdram?

        Il problema è la frequenza con cui i
        dati vengono scritti sul disco, una volta
        ogni 10 minuti. Se cade la corrente (o va in
        crash il sistema) in quell'intervallo di
        tempo perdi tutti dati degli ultimi 10
        minuti. Questo non avviene con la flash (che
        è la memoria degli attuali harddisk
        formato portachiavi)Vero. Ma non avviene neanche con i notebook che NON sono infestati da Windows, ho un powerbook con OSX che non riavvio dall'ultimo aggiornamento, più di un mese fa, per spostarlo lo metto in sleep (così può restare anche una settimana) e quando riapro il display in due secondi è pronto di nuovo.Non credo ci sarebbero difficoltà a farlo con un laptop x86....basta evitare Windows......Cit.:"L'utilizzo di una memoria non volatile per il caching dei file ha poi il vantaggio, in caso di blocco o inaspettato spegnimento del sistema, di poter consentire il recupero delle informazioni ancora non scritte su disco."Succede solo a loro.....
        • Anonimo scrive:
          Re: e perché non normale sdram?

          Vero. Ma non avviene neanche con i notebook
          che NON sono infestati da Windows, ho un
          powerbook con OSX che non riavvio
          dall'ultimo aggiornamento, più di un
          mese fa, per spostarlo lo metto in sleep
          (così può restare anche una
          settimana) e quando riapro il display in due
          secondi è pronto di nuovo.
          Non credo ci sarebbero difficoltà a
          farlo con un laptop x86....basta evitare
          Windows......


          Cit.:
          "L'utilizzo di una memoria non volatile per
          il caching dei file ha poi il vantaggio, in
          caso di blocco o inaspettato spegnimento del
          sistema, di poter consentire il recupero
          delle informazioni ancora non scritte su
          disco."

          Succede solo a loro.....Capisco che il tuo Mac è più affidabile, ma tu veramente ti fidederesti ad utilizzare una memoria volatile per immagazzinare i tuoi dati e lasciare al disco o al sistema operativo la decisione di scrivere realmente sul disco i dati in memoria?
          • Anonimo scrive:
            Re: e perché non normale sdram?
            - Scritto da: Anonimo

            Vero. Ma non avviene neanche con i
            notebook

            che NON sono infestati da Windows, ho un

            powerbook con OSX che non riavvio

            dall'ultimo aggiornamento, più
            di un

            mese fa, per spostarlo lo metto in sleep

            (così può restare anche
            una

            settimana) e quando riapro il display
            in due

            secondi è pronto di nuovo.

            Non credo ci sarebbero
            difficoltà a

            farlo con un laptop x86....basta evitare

            Windows......





            Cit.:

            "L'utilizzo di una memoria non volatile
            per

            il caching dei file ha poi il
            vantaggio, in

            caso di blocco o inaspettato
            spegnimento del

            sistema, di poter consentire il recupero

            delle informazioni ancora non scritte su

            disco."



            Succede solo a loro.....

            Capisco che il tuo Mac è più
            affidabile, ma tu veramente ti fidederesti
            ad utilizzare una memoria volatile per
            immagazzinare i tuoi dati e lasciare al
            disco o al sistema operativo la decisione di
            scrivere realmente sul disco i dati in
            memoria?
          • Anonimo scrive:
            Re: e perché non normale sdram?
            - Scritto da: Anonimo

            Vero. Ma non avviene neanche con i
            notebook

            che NON sono infestati da Windows, ho un

            powerbook con OSX che non riavvio

            dall'ultimo aggiornamento, più
            di un

            mese fa, per spostarlo lo metto in sleep

            (così può restare anche
            una

            settimana) e quando riapro il display
            in due

            secondi è pronto di nuovo.

            Non credo ci sarebbero
            difficoltà a

            farlo con un laptop x86....basta evitare

            Windows......





            Cit.:

            "L'utilizzo di una memoria non volatile
            per

            il caching dei file ha poi il
            vantaggio, in

            caso di blocco o inaspettato
            spegnimento del

            sistema, di poter consentire il recupero

            delle informazioni ancora non scritte su

            disco."



            Succede solo a loro.....

            Capisco che il tuo Mac è più
            affidabile, ma tu veramente ti fidederesti
            ad utilizzare una memoria volatile per
            immagazzinare i tuoi dati e lasciare al
            disco o al sistema operativo la decisione di
            scrivere realmente sul disco i dati in
            memoria?Lo faccio già: linux non scrive sempre direttamente sul disco, ma tiene i dati in memoria. Se vuoi con puoi forzare la scrittura, altrimenti gli lasci la gestione dei dati
          • Anonimo scrive:
            Re: e perché non normale sdram?
            - Scritto da: Anonimo

            Capisco che il tuo Mac è
            più

            affidabile, ma tu veramente ti
            fidederesti

            ad utilizzare una memoria volatile per

            immagazzinare i tuoi dati e lasciare al

            disco o al sistema operativo la
            decisione di

            scrivere realmente sul disco i dati in

            memoria?
            Lo faccio già: linux non scrive
            sempre direttamente sul disco, ma tiene i
            dati in memoria. Se vuoi con puoi forzare
            la scrittura, altrimenti gli lasci la
            gestione dei datiSi, ma linux passa i dati su disco mediamente ogni 5 sec. non ogni 10 minuti, c'è una bella differenza.
          • Anonimo scrive:
            Re: e perché non normale sdram?
            - Scritto da: Anonimo
            Si, ma linux passa i dati su disco
            mediamente ogni 5 sec. non ogni 10 minuti,
            c'è una bella differenza.Mi sembra che non si sia capito nulla. Non è Windows (che si comporta come Linux) ma è l'utente che mediamente scrive ogni 10 minuti. Considerando l'uso tipico di un portatile l'idea non è così balzana e andrebbe bene anche ai Mac. BTW quanti di voi hanno il write-back attivato sui propri controller? In questa ottica questo è un'altro problema di sicurezza. Mi dispiace che molti non potranno incolpare Windows visto che avviene a livello molto più basso. ;-)
          • Giambo scrive:
            Re: e perché non normale sdram?
            - Scritto da: Anonimo
            ma tu veramente ti fidederesti
            ad utilizzare una memoria volatile per
            immagazzinare i tuoi dati e lasciare al
            disco o al sistema operativo la decisione di
            scrivere realmente sul disco i dati in
            memoria?Funziona proprio cosi', da anni ...IMHO, questa trovata della Microsoft eviterebbe la perdita di dati a causa di un sistema inaffidabile.
          • Anonimo scrive:
            Re: e perché non normale sdram?
            - Scritto da: Giambo

            - Scritto da: Anonimo

            ma tu veramente ti fidederesti

            ad utilizzare una memoria volatile per

            immagazzinare i tuoi dati e lasciare al

            disco o al sistema operativo la
            decisione di

            scrivere realmente sul disco i dati in

            memoria?

            Funziona proprio cosi', da anni ...
            IMHO, questa trovata della Microsoft
            eviterebbe la perdita di dati a causa di un
            sistema inaffidabile.Si con le flash, ma non con le sdram...Poi dipende dagli usi che uno ne fa, ma In 10 minuti si possono perdere tanti dati...
          • Anonimo scrive:
            Re: e perché non normale sdram?

            Funziona proprio cosi', da anni ...
            IMHO, questa trovata della Microsoft
            eviterebbe la perdita di dati a causa di un
            sistema inaffidabile.Questo vuol dire che Mamma M$ non è molto sicura dell'affidabilità del suo sistemone...Poveri voi...
        • bacarozz83 scrive:
          Re: e perché non normale sdram?
          a mio avviso mi sembra una grande boiata!è solo un metodo per ridurre la vita di un hard disk!quando la flash va... dopo 2 anni!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! solo 2 annnii!!ma che siete pazzi!?non comprerò mai un hard disk con una flashe cmq basterebbe una una semplice sdram con una piccola batteria che serve solo a sincronizzare i dati sul disco prima di spegnere tutto.saluti(linux)
          • Anonimo scrive:
            Re: e perché non normale sdram?
            - Scritto da: bacarozz83
            a mio avviso mi sembra una grande boiata!
            è solo un metodo per ridurre la vita
            di un hard disk!
            quando la flash va... dopo 2
            anni!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! solo 2 annnii!!
            ma che siete pazzi!?
            non comprerò mai un hard disk con una
            flash
            e cmq basterebbe una una semplice sdram con
            una piccola batteria che serve solo a
            sincronizzare i dati sul disco prima di
            spegnere tutto.
            saluti
            (linux)quoto e sottoscrivo appieno, anzi aggiungo, basterebbe che si utilizzassero i 500mA di corrente di standby che il formato atx prevede anche in caso di spegnimento del pc.
          • Anonimo scrive:
            Re: e perché non normale sdram?
            - Scritto da: Anonimo
            quoto e sottoscrivo appieno, anzi aggiungo,
            basterebbe che si utilizzassero i 500mA di
            corrente di standby che il formato atx
            prevede anche in caso di spegnimento del pc.Si parla di portatili dove i 500 mA sono un po' troppi!
          • Anonimo scrive:
            Re: e perché non normale sdram?
            - Scritto da: bacarozz83
            a mio avviso mi sembra una grande boiata!
            è solo un metodo per ridurre la vita
            di un hard disk!
            quando la flash va... dopo 2
            anni!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! solo 2 annnii!!
            ma che siete pazzi!?Due conti:6 scritture all'ora * 24 h * 365 gg * 2 anni circa uguale a 104000, che è il numero di scritture oltre il quale c'è il deterioramento. Cioé mi vuoi dire che hai intenzione di comprare un portatile per lasciarlo acceso due anni continuati? Anche usandolo 12 ore al giorno tutti i giorni! ti dura come minimo 4 anni, e la tecnologia da qui all'uscita di longhorn avrà fatto progressi anche in termini di durata delle memorie flash. Sinceramente non vedo dove sia il problema. Inoltre potrebbero fare tranquillamente dei bypass in caso di utilizzo eccessivo (ovvero potrebbero non usare la memoria flash dopo un certo quantitativo di scritture e farlo lavorare come un vecchio disco rigido)
          • Anonimo scrive:
            Re: e perché non normale sdram?
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: bacarozz83

            a mio avviso mi sembra una grande
            boiata!

            è solo un metodo per ridurre la
            vita

            di un hard disk!

            quando la flash va... dopo 2

            anni!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! solo 2
            annnii!!

            ma che siete pazzi!?

            Due conti:
            6 scritture all'ora * 24 h * 365 gg * 2 anni
            circa uguale a 104000, che è il
            numero di scritture oltre il quale
            c'è il deterioramento. Cioé mi
            vuoi dire che hai intenzione di comprare un
            portatile per lasciarlo acceso due anni
            continuati? Anche usandolo 12 ore al giorno
            tutti i giorni! ti dura come minimo 4 anni,
            e la tecnologia da qui all'uscita di
            longhorn avrà fatto progressi anche
            in termini di durata delle memorie flash.
            Sinceramente non vedo dove sia il problema.
            Inoltre potrebbero fare tranquillamente dei
            bypass in caso di utilizzo eccessivo (ovvero
            potrebbero non usare la memoria flash dopo
            un certo quantitativo di scritture e farlo
            lavorare come un vecchio disco rigido)Il problema e' la BA__A delle 6 scritture all'ora!In realta' quello puo' essere vero se uno usa word sul treno, ma se fa qualcosa di piu', magari connesso alla corrente, il numero aumenta di moltissimo!Ti ricordo che l'HD viene usato anche per la memoria virtuale: basta che tu cambi programma (avendone aperto piu' d'uno) e il sistema "swappa".Inoltre questo presuppone un utilizzo uniforme della RAM, ma invece ci sono aree che vengono usate di piu' ed altre meno.Che un HD duri meno di un anno se il PC viene usato in modo intensivo non interessa a M$: il problema sara' che cosi' spostera' la "figuraccia" dal suo Window$ che si impallera' ogni 10 minuti ai produttori di HD.Pensierino della sera: non e' che M$ e' cosi' tanto sicura del suo Win col suo nuovo file-system a database che ha paura dei blocchi?Non e' che, siccome non riesce a fare un file-system journaled che recuperi i crash, pensa a qualcos'altro per non fare burrare il suo nuovo e fiammante Longoron nel ce$$0?Saluti...................Enrico (linux)
          • Anonimo scrive:
            Re: e perché non normale sdram?

            Pensierino della sera: non e' che M$ e'
            cosi' tanto sicura del suo Win col suo nuovo
            file-system a database che ha paura dei
            blocchi?pensierino della mattina: guarda che Longhorn non ha un "file-system" a database.... Prima di ( s )parlare di tecnologie che non conosci faresti meglio a studiare
            Non e' che, siccome non riesce a fare un
            file-system journaled che recuperi i crash,
            pensa a qualcos'altro per non fare burrare
            il suo nuovo e fiammante Longoron nel ce$$0?
            NTFS è journaled da _sempre_ ed è un FS molto affidabile. Ti consiglio di rileggere l'articolo: il file-system (in senso stretto) non c'entra, si parla di politiche di write-back della cache
            Saluti...ricambiati
            ................Enrico (linux)Andrea (nulla in particolare... solo innamorato della tecnologia, indipendentemente dalla "marca")
          • Anonimo scrive:
            Re: e perché non normale sdram?

            pensierino della mattina: guarda che
            Longhorn non ha un "file-system" a
            database.... ? magari è detta male, ma è così, si portano molte funzionalità di un db relazionale nella gestione del fs.
          • Anonimo scrive:
            Re: e perché non normale sdram?
            - Scritto da: bacarozz83
            e cmq basterebbe una una semplice sdram con
            una piccola batteria che serve solo a
            sincronizzare i dati sul disco prima di
            spegnere tutto.
            salutiMolti controller RAID fanno così. Siamo però in uno scenario di portatili e una batteria con una SDRAM consuma e occupa spazio.
          • Anonimo scrive:
            Re: e perché non normale sdram?
            - Scritto da: bacarozz83
            a mio avviso mi sembra una grande boiata!
            è solo un metodo per ridurre la vita
            di un hard disk!
            quando la flash va... dopo 2
            anni!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! solo 2 annnii!!
            ma che siete pazzi!?
            non comprerò mai un hard disk con una
            flash
            e cmq basterebbe una una semplice sdram con
            una piccola batteria che serve solo a
            sincronizzare i dati sul disco prima di
            spegnere tutto.
            saluti
            (linux)Una domanda sul sistema.....Allora viene propagandato per evitare di perdere dati..bene:Se ho un server per uso aziendale normalmente ho in funzione un sistema RAID che serve appunto ad evitare perdite di dati per problemi al sistema e un sistema UPS per l'alimentazione, un sistema del genere (RAID) ha un sistema di scrittura dati che metterebbe fuori uso un harddisk con flash memory in circa 1/2h;Se ho un portatile, almeno il mio lo ha:), il BIOS di sistema gestisce la cash memory in modo da forzare la scrittura dei dati su HD dopo una certa inattività per evitare in caso di fine batteria di perdere dati nel limite del possibile..comunque di fatto tale tecnologia non sarebbe utile ma disastrosa...Allora a che serve???:|:Solo a far vendere HD che funzionerebbero solo su un O$ ed un O$ che funzionerebbe solo su un tipo di HD....???Accidenti bella prospettiva........:@:@:@
          • Anonimo scrive:
            Re: e perché non normale sdram?
            Sono sempre io....Se poi ho un normale PC per uso Home o Office vedo tale tecnologia altrettanto inutile: mi obbligherebbe solo a cambiare HD ogni due anni.....A voi le conclusioni.
    • scorpioprise scrive:
      Re: e perché non normale sdram?
      - Scritto da: avvelenato
      ok, dicono che la memoria buffer costi
      più della memoria flash, al
      ché immagino la prima sia composta in
      pratica da flip-flop, e non, come la sdram,
      da condensatori.togli in pratica, sono flip-flop. La flash è un doppio condensatore, sono tre piastre:    _ i _    ___    ___     I     MM è la massa, i è il contatto della pompa dall'alto si carica la seconda per induzione, (essendo questa isolata elettricamente, non si scarica) così che la terza (in basso) di polarizza di conseguenza (carica o scarica, 0 o 1): serve un circuito che "pompi" elettroni sulla seconda piastra per induzione, quello appunto che si trova nelle flash in commercio ora permette di andare a 5V, prima ne serviva di più. La durata è dovuta al fatto che tra la prima e la seconda, a forza di continuare a pompare, si crea un "accesso preferenziale", una sorta di canale per gli elettroni, che passano direttamente alla seconda piastra, e tornano indietro scaricandosi su una resistenza del circuito di pompa. Risultato: la memoria non memorizza più, pronta da buttare!Sinceramente preferirei un sistema stabile, che non una cache per salvare i dati. Allora tanto vale mettere un UPS dentro all'alimentatore! Una volta che le batterie non vanno più si sostituiscono e via(costa forse meno che un nuovo HD con flash e tutto il lavoro di back-up) il computer è come nuovo==================================Modificato dall'autore il 11/05/2004 8.58.59
    • Anonimo scrive:
      Re: e perché non normale sdram?

      appunto, perché non si usa la sdram?perchè non si romperebbe dopo due anni...
      tanto che importanza ha dimenticarsi la
      cache allo spegnimento? dev'essere comunque
      memoria volatile... no? scherzi? vuoi che si perdano la possibilità di inserire un ulteriore elemento di costo, di inaffidabilità e di complessità?vuoi mettere che bello dare ai malware un nuovo posto con in giocare a rimpiattino mentre i sistemi di sicurezza?ora che con i 64 bit e con sistemi operativi affidabili (*x like) potremo gestire n GB di ram e precaricare tutto quel che serve senza rompere le scatole al disco se non per finalizzare i lavori *serve proprio* un sistema di qualche centinaio di MB che si occupi delle scritture su disco e si rompa dopo 100k scritture... denota una grande fiducia nella stabilità e capacità di gestione della memoria del loro sistema, una grande attenzione al progresso e al risparmio per il cliente!!!:°( ovviamente ironico...
      • bacarozz83 scrive:
        Re: e perché non normale sdram?
        hai ragione... cheppalle... avere sempre un computer che funziona, ci si annoierebbe a morte!e sopratutto un computer che non costi mantenerlo!!1 ogni tanto bisogna spendere, se no, che balle! sempre tutto ugale!è per questo che mi tengo una piccola partizione con windowscosì ogni tanto mi posso divertire :))
    • Terra2 scrive:
      Re: e perché non normale sdram?

      appunto, perché non si usa la sdram?
      tanto che importanza ha dimenticarsi la
      cache allo spegnimento?Sarà mica perchè se si fosse costretti a spegnere il computero "in maniera non convenzionale", il contenuto della sdram potrebbe andar perduto per sempre come lacrime nella pioggia?E con questo non voglio assolutamente insinuare che la microsoft stessa sia la prima a dubitare del fatto che Cornolungo possa impallarsi!Nononono, mai mi permetterei!Che dio mi fulmini fra 17 parole se solo minimalmente sono stato sfiorato dal pensare che questa oscura ipotesi possa essere anche lontanamente realist (BZOT!)
      • Anonimo scrive:
        Re: e perché non normale sdram?
        - Scritto da: Terra2

        cut

        Che dio mi fulmini fra 17 parole se solo
        minimalmente sono stato sfiorato dal pensare
        che questa oscura ipotesi possa essere anche
        lontanamente realist(BZOT!)
        E' mica un buco del sistema il fatto che il fulmine abbia colpito al termine della 18^ parola invece che all'inizio???Cominciamo bene se anche la Perfezione va resettata ogni n unità di tempo.........:(:(:|:|:::
  • Anonimo scrive:
    Palladium
    E' un chiaro segno del sua arrivoamen(linux)
    • Anonimo scrive:
      Re: Palladium
      - Scritto da: Anonimo
      E' un chiaro segno del sua arrivo

      amen
      (linux)Ma perché? Ma cosa spari? Dove lo vedi in questa notizia?
  • scorpioprise scrive:
    Piccola polemica
    leggete e non rispondete, vi pregoSolo voglio dire una cosa: per caso microsoft vuole sfruttare la sua posizione di quasi monopolista? Lasciate questa domanda senza risposta, la questione è già stata troppo a lungo dibattuta. Grazie
    • Anonimo scrive:
      Re: Piccola polemica
      - Scritto da: scorpioprise
      leggete e non rispondete, vi pregoChe fai? Lanci il sasso e nascondi la mano? :DP.S.La risposta alla parte non quotata è ovviamente si. ;)
      • scorpioprise scrive:
        Re: Piccola polemica
        non è nascondere la mano, è evitare di continuare con una polemica inutilmente ripetitiva!:(
  • Anonimo scrive:
    Pensiero Microsoft
    ...ancora con il pensiero Microsoft?ancora a dare pubblicita ai futuri scenari microsoft?ecchissenefrega di quello che dice microsoft!ma piantatela!
    • Anonimo scrive:
      Re: Pensiero Microsoft
      - Scritto da: Anonimo
      ...ancora con il pensiero Microsoft?
      ancora a dare pubblicita ai futuri scenari
      microsoft?

      ecchissenefrega di quello che dice microsoft!
      ma piantatela!http://uptime.netcraft.com/up/graph/?host=punto-informatico.it
    • Anonimo scrive:
      Re: Pensiero Microsoft
      - Scritto da: Anonimo
      ...ancora con il pensiero Microsoft?
      ancora a dare pubblicita ai futuri scenari
      microsoft?

      ecchissenefrega di quello che dice microsoft!
      ma piantatela!Giusto, meglio ogni giorno notizie su linux. Quelle si che interessano a molti. Invece quelle relative al futuro di windows (usato da oltre il 90% degli utenti pc) non fregano a nessuno...Se è questo che vuoi leggiti linuxtoday e non rompere qui
      • Anonimo scrive:
        Re: Pensiero Microsoft
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        ...ancora con il pensiero Microsoft?

        ancora a dare pubblicita ai futuri
        scenari

        microsoft?



        ecchissenefrega di quello che dice
        microsoft!

        ma piantatela!

        Giusto, meglio ogni giorno notizie su linux.
        Quelle si che interessano a molti. Invece
        quelle relative al futuro di windows (usato
        da oltre il 90% degli utenti pc) non fregano
        a nessuno...prego, precisiamo, mettiamo i puntini ulle i:il 90xcento di UTONTI che usa winzoz....poverini....grazie.
        • Anonimo scrive:
          Re: Pensiero Microsoft
          - Scritto da: Anonimo
          prego, precisiamo, mettiamo i puntini ulle i:
          il 90xcento di UTONTI che usa winzoz....
          poverini....
          grazie.Il tipico linaro spocchioso. Togliti gli occhialini a forma di pinguino, vola basso, usa pure il tuo bel pc con linux, leggiti le notizie di PI che lo riguardano (e sono tante, in proporzione molte più di quelle windows) ma non rompere agli altri, che sono la maggioranza, grazie.
        • Anonimo scrive:
          Re: Pensiero Microsoft

          prego, precisiamo, mettiamo i puntini ulle i:
          il 90xcento di UTONTI che usa winzoz....circa il 90% delle persone usa prodotti M$.circa il 10% delle persone possiede un cervelloche ci sia una relazione tra le due cose? ;)^_______________________________^ ?
        • Anonimo scrive:
          Re: Pensiero Microsoft
          c'è anche chi è obbligato ad usare Winzozz (in ufficio)e che ne farebbe a menoquindi le notizie su windovs intreressano eccome!
    • Anonimo scrive:
      Re: Pensiero Microsoft
      - Scritto da: Anonimo
      ...ancora con il pensiero Microsoft?
      ancora a dare pubblicita ai futuri scenari
      microsoft?

      ecchissenefrega di quello che dice microsoft!
      ma piantatela!Quoto in toto.Non è per il fatto che si parli di MS, ma per il fatto che si parla di vaporware: che ne sapete se si farà questo benedetto HD, le specifiche di Longhorn cambiano ogni due minuti!!!
Chiudi i commenti