Pezzotta: banda larga, stop all'Italia di serie B

Il digital divide impedisce la crescita del paese. Occorre prendere l'iniziativa, e lo stato deve fare la sua parte. Il presidente della Rosa Bianca per l'Italia spiega a PI le ragioni di un cambiamento divenuto inevitabile

Roma – Un’Italia a due velocità. Una parte della popolazione fa acquisti, paga le bollette, fa nuove amicizie e si informa, ma soprattutto trova nuove opportunità di lavoro e di crescita personale. L’altra non può, perché non gode dei vantaggi della banda larga: e questo, secondo l’onorevole Savino Pezzotta , membro della commissione Attività produttive della Camera, costituisce di per sé un problema visto che “l’Italia abilitata dalle tecnologie trainanti lo sviluppo sociale, democratico, produttivo tornerebbe, per la sua innata capacità creativa, a pieno titolo ad essere un Paese ascoltato e protagonista”.

Savino Pezzotta I rischi, come spiega a Punto Informatico in una intervista, sono evidenti: “I Comuni non connessi sono destinati al degrado e la riduzione d’interesse per quei territori è misurata in disoccupazione, riduzione del valore immobiliare, degrado ambientale, impoverimento sociale”. Senza contare, prosegue, il rischio che si assista alla “creazione di una classe sociale di serie A che vive in città connesse, una classe sociale di serie B che vive in un territorio in abbandono perché non connesso”.

Saranno dunque anche le stesse autonomie locali a farsi carico dello sviluppo delle reti di nuova generazione, in assenza di un intervento dello stato dovuto alla “lentezza della burocrazia e del sistema sin qui utilizzato”. L’onorevole cita il caso di Mantova e della provincia di Alessandria , che descrive come “iniziative territoriali di buon senso che puntano ad infrastrutture e servizi idonei ed adeguati all’evoluzione tecnologica dei servizi pubblici, che devono essere assicurati dai comuni, dalla sanità pubblica”. Servizi che spaziano dalla logistica alla infomobilità, forniti ai privati e alle imprese, con modelli “che trovano l’interesse di privati investitori e di importanti istituti di credito italiano”.

Eppure, non si può non sottolineare che “l’interesse è strategico e nazionale soprattutto perché riguarda l’innesto di una nuova cultura amministrativa digitale che impatta con una generazione burocratica ancora troppo vecchia, lenta e poco trainante”. Al territorio resta affidato “un ruolo insostituibile”, poiché è sul territorio che “si crea valore”: è dunque lì che “occorre valorizzare le potenzialità, la tipicità sociale e gestire opportunità di sviluppo: il territorio è mercato e va assecondato, oggi si ha l’impressione che sia Utente più che Cliente e questo non va bene”.

Secondo Pezzotta, non è necessario guardare altrove per scoprire la ricetta da adottare: “Copiare non è mai stato, soprattutto nella ricerca e nell’innovazione, il nostro migliore mestiere – spiega – e quando lo facciamo siamo perdenti”. Piuttosto, in un mercato in salute come quello della telefonia mobile italiana sarebbe necessario “portare equità a vantaggio di tutta la filiera TLC: ricerca, progettazione, produzione, operatori, mercato e territorio”. Attenzione però agli sprechi , che hanno “fatto disperdere troppe risorse, perdere competenze, fuggire aziende”. E come esempio cita il pronunciamento della Corte dei Conti su Infratel . La ricetta, comunque, non deve passare attraverso una specifica scelta tecnologica : “La politica approva e supporta le soluzioni competitive e d’interesse generale – prosegue – non interferendo nella competizione commerciale ed industriale dove le autorità hanno compiti che auspico più incisivi per assicurare meno distorsioni ed errori”. Spazio dunque ad una revisione dei poteri delle authority, senza dimenticare un approccio che definisce “multicanale” alla risorsa banda larga affinché i servizi “siano fruibili da tutti i cittadini, anziani compresi, e da chi ha il televisore o il telefono e non il computer”.

Massima attenzione, quindi, a non privilegiare un medium rispetto ad un altro per gli investimenti: “Ogni preferenza di media potrebbe essere datata” spiega, chiarendo inoltre che “forse ogni medium avrà funzioni di servizi base simili”, ma “visto che siamo alle prime fasi della nuova comunicazione digitale integrata” non ci si può dimenticare che servirà “anche una nuova industria di contenuti, soprattutto nella pubblica amministrazione e nella cultura audiovisiva”.

È dunque necessario un riassetto del comparto delle telecomunicazioni nel suo complesso? “Il matrimonio tecnologico tra le telecomunicazioni e la televisione – chiarisce Pezzotta – tra il fisso ed il mobile, ha di fatto già fatto mettere in agenda, come urgenti, la riformulazione delle competenze parlamentari delle Commissioni, del Governo, delle Autorità nazionali e regionali, le formule di finanza di progetto”. Occorre anche affrontare quello che definisce “il corso industriale post privatizzazione Telecom “, per “ridare all’Italia una rete di nuova generazione come già altri paesi del G8 hanno fatto”: ciò significa “abbandonare gli schemi ideologici e passare a schemi profittevoli, democratici ed efficaci”. Secondo Pezzotta “Abbiamo idee, uomini e progetti, in proposito, molto seri”.

“L’Italia – prosegue – è più avanti (di altri paesi, ndr) con il Codice delle Comunicazioni Elettroniche ed il Codice dell’Amministrazione Digitale, con il potenziale di ricerca e di produzione. Certo è che l’Autorità delle Comunicazioni deve avere più potere, mentre i Comitati Regionali per le Comunicazioni vanno seriamente e rapidamente azzerati e ricostituiti nell’autonomia, nelle competenze, nella missione”.

Per evitare gli sprechi , continua il presidente, occorre “evitare reti fai da te e non sicure: certo si è capito che posare fibra ottica che rimane spenta e ridondante è inutile, quindi spacciare per banda larga una rete che già non supporta i servizi esistenti e non ne migliora la qualità è grave”. Occorre inoltre, secondo Pezzotta, “evitare un digital divide nel nostro sistema di sicurezza nazionale nelle telecomunicazioni usate dalle forze dell’ordine, dai servizi di sicurezza, dalla difesa, dalla Protezione Civile, per scarsa integrazione e sicurezza delle reti”.

“Le soluzioni tecniche – precisa – riguardano i tecnici”. Sui contenuti che dovranno transitare sulle reti , invece, Pezzotta solleva una serie di questioni: “I giovani preferiscono la multimedialità: ce ne vogliamo occupare a tutela della dignità della persona?”. E poi c’è anche la questione della comunicazione, che va verso la personalizzazione di pari passo con la pubblicità: “Nel 2007 per la prima volta la raccolta pubblicitaria in televisione è scesa sotto il 50%. Cresce il valore della comunicazione e dei media territoriali. Vogliamo occuparcene non solo per la campagna elettorale?”. Per Pezzotta, la risposta è “sì, e siamo pronti al dialogo con idee, progetti, competenze”.

“Perché – si domanda infine l’onorevole – una parte dei cittadini per telefonare paga il canone e una parte, pur pagando le stesse tasse, già non lo paga più?”. Le cifre in ballo per l’innovazione in questo settore sono le solite : “In Giappone è previsto un investimento di 50 miliardi di dollari che sarà leva economica per sviluppare una crescita del PIL di 1500 miliardi. Questo fatto – conclude – dovrebbe farci pensare quando parliamo di disoccupazione e povertà”.

a cura di Luca Annunziata

( fonte immagine )

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • gomez scrive:
    umorista fine (e, spero, non
    involontario)....."una volta l'informazione veniva almeno controllata da professionisti, passava il vaglio di una redazione, dei giornalisti decidevano cosa potesse essere pubblicato e cosa no."Tipo il Panerai di Panorama, suppongo..... :-D :-D :-DMauro
  • sono sempreio scrive:
    bello
    BELLISSIMO, una rete di conoscenza e cultura a 360°. fantastico, e chi piu' ne sa piu' ne metta, sapremo tutti di piu',pensate....Affascinante !
  • imorgillo scrive:
    Re: Quando un figlio esce di casa,lo pedini?
    Quoto pienamente! Ho avuto internet quando ero un ragazzino. Mai avuto problemi. La differenza tra me e "i ragazzini di oggi" e' che io sono stato "educato" dai miei genitori. Fate i genitori invece di fare "i controllori". La repressione e' una st***ata! Educate, piuttosto!Ivan
  • CCC scrive:
    Premio "TROLL" 2008
    Premio "TROLL" 2008The winner is... Massimo Mantellini per l'articolo "Su Internet si trova di tutto"Motivazione: Come dimostrato ampiamente anche dai tanti post in risposta all'articolo, Mantellini riesce a comunicare con sottilissima ironia, raggiungendo perfettamente gli scopi che si è prefisso rispetto ai diversi target di lettori:1) chi ha l'intelligenza e la consapevolezza per cogliere l'ironia dell'articolo riesce, ovviamente, a coglierne sia l'ironia che il senso... e lo apprezza proprio per questo!2) chi invece non ha né l'intelligenza né la consapevolezza non riesce a percepirne l'ironia ed è portato a prenderne sul serio il contenuto... e, come i commenti di costoro mostrano ampiamente, viene allo scoperto mostrando tutta la propria pochezza ed ipocrisia!!! Il tutto mentre l'autore e i (pochi) lettori consapevoli se la ridono a crepapelle dei (tanti) lettori beffati...
    • anonimo scrive:
      Re: Premio "TROLL" 2008
      - Scritto da: rotfl
      Ti svelo un segreto: la maggior parte dei lettori
      che sembrano non aver capito l'ironia di
      Mantellini sono troll, e tu ci sei cascato in
      pieno!
      (rotfl)Ma troll quindi vuol dire pirla. Grazie! Non lo sapevo, si impara sempre qualcosa da queste parti.
      • rotfl scrive:
        Re: Premio "TROLL" 2008
        - Scritto da: anonimo
        - Scritto da: rotfl

        Ti svelo un segreto: la maggior parte dei
        lettori

        che sembrano non aver capito l'ironia di

        Mantellini sono troll, e tu ci sei cascato in

        pieno!

        (rotfl)

        Ma troll quindi vuol dire pirla. Grazie! Non lo
        sapevo, si impara sempre qualcosa da queste
        parti.Non sequitur.
    • CCC scrive:
      Re: Premio "TROLL" 2008
      - Scritto da: rotfl[...]
      Io non trollo mai.certo! non trolli mai!e neanche io ;-)
    • sono arrabbiato scrive:
      Re: Premio "TROLL" 2008
      beh, si, concordo in pieno, questo articolo ha un sapore quasi clericale e di vecchio stampo, c'è da farsi 2 risate proprio.
  • antgri scrive:
    "Yahoo! Musica" discrimina Firefox !
    "Yahoo! Musica" (http://it.launch.yahoo.com/ ) discrimina il browser Firefox e tanti altri, quando si va ad ascoltare la radio in streaming. In altri termini appare un pop-up con scritto che Firefox non è compatibile con il servizio!Ho affrontato questo argomento nel mio blog ( http://antoniogrillo.wordpress.com/2008/07/15/yahoo-musica-nemico-di-firefox/ ) poiché mi sembra davvero pazzesco che un servizio del genere, possa discriminare Firefox. Superficialità o scelte da "guru"?
    • qwerty scrive:
      Re: "Yahoo! Musica" discrimina Firefox !
      - Scritto da: antgri
      "Yahoo! Musica" (http://it.launch.yahoo.com/ )
      discrimina il browser Firefox e tanti altri,
      quando si va ad ascoltare la radio in streaming.


      In altri termini appare un pop-up con scritto che
      Firefox non è compatibile con il
      servizio!

      Ho affrontato questo argomento nel mio blog (
      http://antoniogrillo.wordpress.com/2008/07/15/yahoSei OT.
  • Ernesto scrive:
    Pollon e la Cocaina
    su youtube c'e' lo spot della cocaina, ma questa volta internet serve a farvi riflettere su quello che guardavate prima d'interessarvi alla rete, se in internet sono tutti pedofili (anche i preti che ne cercano altri) sara' colpa della televisione?lo spot funziona lo stesso anche se sgamato:http://it.youtube.com/watch?v=QaeHGFivIycio preferisco la maria, specie con un pizzico di salvia come condimento.
  • nome e co scrive:
    forte
    ma si censuriamo anche internet gia che ci siamo...ma dove li reclutate i giornalisti? su tvbchat? ahah
    • Eccone un altro scrive:
      Re: forte
      - Scritto da: nome e co
      ma si censuriamo anche internet gia che ci
      siamo...
      ma dove li reclutate i giornalisti? su tvbchat?
      ahahEccone un altro che non ha letto l'articolo fino in fondo!(rotfl)(rotfl)(rotfl)Oggi siete tutti sgamabili eh! :D
  • H5N1 scrive:
    Re: Libertà di idiozia


    E poi se non vi fossero pensionati, liceali,

    studenti e "utenti medi" a beccarsi Virus,
    Trojan

    e Malware in genere io starei senza lavoro....

    :)

    c'entra una segaRelativamente.
  • germy scrive:
    RAGAZZI CI SONO ANCHE I FANTASMI
    quì c'è un video sui fantasmi che fa davveroinsomma non sò come direve la fate sotto ecco tuttoguardatelo attentamente prestando molta attenzionee guardate bene al centro dell'immaginee ascoltate bene i rumori dei fantasmihttp://youtube.com/watch?v=rV_gtOnt3yMattenti che fà paurae voi ne avete mai visti di fantasmi?
  • Nilok scrive:
    Scuola di Vita
    Augh,Internet è scuola di vita.Qui si impara a riconoscere l'Informazione dalla Disinformazione.Chi ci riesce, sopravvive meglio nella vita reale.Chi non ci riesce vive una vita fatta di illusioni e si rifugia nella virtualità della rete: nella vita reale soccomberebbe o è già in via di "putrefazione".Che forse nella vita reale non ci sono i pedofili?Che forse nella vita reale non ci si deve difendere dalle truffe?Che forse nella vita reale non è forse possibile trovare QUALUNQUE droga?Che forse nlla vita reale non ti raccontano un MUCCHIO di balle?Internet velocizza la selezione naturale.Ho parlatoNilok
    • H5N1 scrive:
      Re: Scuola di Vita
      Credo che sia proprio il senso dell'articolo.Ho parlato.
    • CCC scrive:
      Re: Scuola di Vita
      - Scritto da: Nilok
      Augh,

      Internet è scuola di vita.

      Qui si impara a riconoscere l'Informazione dalla
      Disinformazione.

      Chi ci riesce, sopravvive meglio nella vita reale.
      Chi non ci riesce vive una vita fatta di
      illusioni e si rifugia nella virtualità della
      rete: nella vita reale soccomberebbe o è già in
      via di
      "putrefazione".

      Che forse nella vita reale non ci sono i pedofili?
      Che forse nella vita reale non ci si deve
      difendere dalle
      truffe?
      Che forse nella vita reale non è forse possibile
      trovare QUALUNQUE
      droga?
      Che forse nlla vita reale non ti raccontano un
      MUCCHIO di
      balle?

      Internet velocizza la selezione naturale.

      Ho parlato
      Nilokmiiiiiiiiiiiiiii...ma sei proprio un genio!
  • Federico Vitiello scrive:
    A me piace l'articolo! E sono daccordo!!
    ...con il paradosso che tenta di portare agli occhi.=)Non posso credere che, a leggere i commenti, ci sia gente che l'ha preso sul serio. Ma ormai non mi stupisco più riguardo all'intelligenza degli Italiani. E ciò dimostra che c'era bisogno di un articolo del genere.L'articolo chiaramente alza il tiro parola dopo parola chiudendo in un climax di assurdità. L'ho apprezzato e penso che contribuisca a fare di PI una testata giornalistica che non solo porta notizie di attualità tecnologica, ma è anche zona di riflessione su tematiche socio culturali legate alla tecnologia. Questa stessa discussione aumenta il valore di PI. Quel che è triste è che ci siano veramente dei personaggi con idee molto simili a quelle espresse nell'articolo.Internet è uno stupendo marasma di qualunque cosa, buona e cattiva esattamente come lo è la vita ed in fondo ognuno di noi. Trovo la rete globale una delle più alte espressioni di libertà della nostra società. Chi porta veramente esempi come la facilità di trovare ricette per bombe è un povero miope o un colpevole perbenista perchè i malintenzionati trovano comunque modo di nuocere alla società. Non è tarpando la libertà di tutti che si ottiene la sicurezza, saremmo meno liberi e comunque non sicuri.Internet se contiene del marcio è perchè questo è parte di quella che è la nostra società, se si vuole curare quel marcio occorre curare la nostra società, non Internet.
    • XYZ scrive:
      Re: A me piace l'articolo! E sono daccordo!!
      - Scritto da: Federico Vitiello
      Non posso credere che, a leggere i commenti, ci
      sia gente che l'ha preso sul serio. Ma ormai non
      mi stupisco più riguardo all'intelligenza degli
      Italiani. E ciò dimostra che c'era bisogno di un
      articolo del
      genere.Quoto, c'è sempre e comunque bisogno di articoli del genere. Aiutano a a fare quel piccolo insignificante passo che distingue l'animale dall'uomo...Il passare dall'"Interpretare" al "Pensare".
      L'articolo chiaramente alza il tiro parola dopo
      parola chiudendo in un climax di assurdità. L'ho
      apprezzato e penso che contribuisca a fare di PI
      una testata giornalistica che non solo porta
      notizie di attualità tecnologica, ma è anche zona
      di riflessione su tematiche socio culturali
      legate alla tecnologia. Beh, piccola critica, (ma non per te). Oramai le tematiche legate alla tecnologia sono parte integrante del nostro modo di vivere.Parlare di questo diventa quindi una necessità, se si vuole mantenere una certa consapevolezza sul modo in cui "vanno le cose"..Ed è proprio il favorire questa consapevolezza che secondo me dovrebbe essere il punto focale primario di ogni persona che fà informazione.Per quanto possibile quindi, cerchiamo di fare in modo che succeda.
      Questa stessa discussione
      aumenta il valore di PI. Quel che è triste è che
      ci siano veramente dei personaggi con idee molto
      simili a quelle espresse
      nell'articolo.Il Tutto (si sà), comprende tutte le possibilità..E' indubbio che ci siano persone simili.Ma si può sempre fare controinformazione alla controinformazione, dopotutto.Ed è giusto che sia cosi.
      Internet è uno stupendo marasma di qualunque
      cosa, buona e cattiva esattamente come lo è la
      vita ed in fondo ognuno di noi. Esatto, e deve restare tale, altrimenti, non si parla più di Internet.
      Trovo la rete
      globale una delle più alte espressioni di libertà
      della nostra società. Chi porta veramente esempi
      come la facilità di trovare ricette per bombe è
      un povero miope o un colpevole perbenista perchè
      i malintenzionati trovano comunque modo di
      nuocere alla società. Trovare ricette per "bombe" in Internet è giusto.Ciò che sarebbe strano (in una società che dovrebbe funzionare come deve), sarebbe il trovare un motivo per costruirle, quelle bombe.
      Non è tarpando la libertà
      di tutti che si ottiene la sicurezza, saremmo
      meno liberi e comunque non
      sicuri.Saremmo MENO SICURI e MENO LIBERI. E, quello che è peggio, CONSENZIENTI.
      Internet se contiene del marcio è perchè questo è
      parte di quella che è la nostra società, se si
      vuole curare quel marcio occorre curare la nostra
      società, non
      Internet.Quoto.
    • Ultravoxxx scrive:
      Re: A me piace l'articolo! E sono daccordo!!
      - Scritto da: Federico Vitiello
      ...con il paradosso che tenta di portare agli
      occhi.

      =)

      Non posso credere che, a leggere i commenti, ci
      sia gente che l'ha preso sul serio. Ma ormai non
      mi stupisco più riguardo all'intelligenza degli
      Italiani. E ciò dimostra che c'era bisogno di un
      articolo del
      genere.quanta poca psicologia e quanta poca lungimiranza.ma soprattutto quanto poco bene vuoi ai tuoi simili e quindi quanto male ti ricade in testa... perché? non sono don ciccetto, tranquillo.Meccanismo semplice:dai dei deficienti ai lettori, i lettori non comprenderanno i pezzi ma staranno zitti.Messaggio che passa = zero.Utilità per tutti = zero.Meno gente che capisce e sa cose = male per tutti.Utilità di aver scritto un articolo divertendosi con la forma senza badare al fatto che il contenuto non sarebbe arrivato = -1000
      L'articolo chiaramente alza il tiro parola dopo
      parola chiudendo in un climax di assurdità. no, non "chiaramente".mi è diventato chiaro dopo un po', ma non era chiaro.di gente che scrive quello che ha scritto lui ce n'è e tanta. di commentatori anche qui su PI che dicono queste cose, ce ne sono.E dunque non è più distinguibile.Se sei un attore, si sa che stai impersonando.Se sei noto (e a me era noto) allora si sa che sei TROPPO diverso dal solito.atrimenti se lo hai fatto troppo bene, ti assicuro che non sei diverso da uno di quelli veri, sei indistinguibile, non c'è il paradosso, il grottesco... oppure non c'è il grottesco DIVERSO da chi è veramente grottesco.Se non è percepibile la differenza, hai concepito e messo in atto una splendida opera immedesimandoti in uno di questi invasati. Talmente bene da essere indistinguibile. Come un attore.Ma un attore realistico, non uno comico.Se però non sai che uno sta impersonando, non lo riconosci.Se io da attore entro in autobus e con la mia bravura simulo un personaggio, tutti penseranno al mio personaggio come vero; solo chi sa che non sono fatto così potrà pensare "mamma mia che bravo! ahaha, che risate, fa proprio come quel tipo di personaggio!"
      L'ho
      apprezzato e penso che contribuisca a fare di PI
      una testata giornalistica che non solo porta
      notizie di attualità tecnologica, ma è anche zona
      di riflessione su tematiche socio culturali
      legate alla tecnologia. Lo è sempre stato e Mantellini ha sempre contribuito attivamente in questo.Quando però si spinge in esperimenti letterari come questo a mio avviso non ha azzeccato tutto e quindi non ci si può scagliare sul lettore "stranito".Farlo, secondo me, significa - prendo a prestito roba clericale - "peccare di superbia" e neanche poco.
      Questa stessa discussione
      aumenta il valore di PI.questa si, ma perché non ci sono figure retoriche da riconoscere, nessuno qui è noto per essere normalmente buono e si presenta *per fare un paradosso* come un coglione pur non essendolo, per mostrare come costoro siano fatti. Lo sappiamo già come sono fatti.Nessuno lo fa. E quindi si capisce quello che stiamo dicendo, se sappiamo esprimerci.
      Quel che è triste è che
      ci siano veramente dei personaggi con idee molto
      simili a quelle espresse
      nell'articolo.verissimo! questo è il punto: ma che servizio dà al miglioramento globale (quando si fanno articoli come questo, qual'è lo scopo altrimenti? Sfogo personale? non credo) fare un articolo che è indistinguibile (non dite che non avete mai visto accozzaglie simili tutte insieme e in una climax delirante, nella realtà) da quello di uno che la pensa VERAMENTE così?per carità, non è che sia il finimondo, pazienza. è solo una buona occasione sprecata, tutto qui.Gli articoli spesso si fanno per AIUTARE le menti deboli, non per sbeffeggiarle: questo va sempre a detrimento di tutta la comunità e adesso c'è parecchio bisogno di tirare su tutti quanti, non di sfotterli.Sembra una comunità di linari, oppure una di quelli appassionati a filesharing con audio di qualità: ognuna di queste comunità guadagnerebbe qualcosa scendendo dal piedistallo ed essendo più chiara: invece no, duri e puri e chi non capisce si fotta.E così ci fottiamo tutti insieme perché invece di gente cresciuta abbiamo gente che sa poco, risentita e che produce non-qualità e non-qualità di pensiero.
      Internet è uno stupendo marasma di qualunque
      cosa, buona e cattiva esattamente come lo è la
      vita ed in fondo ognuno di noi. Trovo la rete
      globale una delle più alte espressioni di libertà
      della nostra società. anche io
      Chi porta veramente esempi
      come la facilità di trovare ricette per bombe è
      un povero miope o un colpevole perbenista perchè
      i malintenzionati trovano comunque modo di
      nuocere alla società. Questo voleva dire Mantellini: è chiaro. Ma non è chiaro per tutti e pochissimo è stato fatto per renderlo tale; è più un esercizio per colpire - riuscitissimo questo - per causare un ragionamento, questo ultimo effetto invece fallito proprio là dove ce ne sarebbe stato più bisogno, ovvero dove qualcuno avrebbe potuto scoprire qualcosa, non dove la gente capisce perché è già d'accordo.
      [...]uvox.
  • greatbeagle scrive:
    Il problema c'è
    agli inizi del 1900 Freud scriveva che non si capacitava di come l'uomo potesse mantenere un equilibrio psichico di fronte a tali quantità di messaggi pubblicitari...Poi è arrivata la TV, gli sponsor e adesso Internet.La questione è: questa ondata di messaggi e di comunicazione migliora l'uomo? A me pare che gli impedisca di approfondire e maturare perchè è troppo occupato a passare da una messaggio all'altro senza più capire se è buono o cattivo, se è utile o no. Tutto viene sempre sempre sempre propagandato come "importante" anche quando è il superfluo del superfluo.I genitori? Quasi sempre troppo occupati a lavorare di più per acquistare beni inutili. Parlare con i figli? Si, si fa, ma il problema è che oggi loro sono solo una delle mille voci che girano intorno ai figli, e notoriamente quella dei genitori non è la voce per loro più autorevole in certe fasi di crescita....Il problema c'è, caspita se c'è, ma non è solo Internet. Non ho soluzioni da suggerire, ogni soluzione appare sempre sbagliata, ma almeno un primo passo potrebbe essere riconoscere il problema.
  • Colui scrive:
    ...e le enciclopedie?
    Tutte queste informazioni sono reperibili in una qualsiasi enciclopedia.Si trovano informazioni su come si fanno i bambini, sul sesso, sui materiali esplisivi, su come è strutturata la bomba atomica, sulle piante allucinogene, su QUALSIASI MATERIA PECCAMINOSA E/O VIOLENTA E/O CRIMINALE !Non dovresti forse andare a strappare anche le pagine dell'enciclopedia di tua figlia?Io sono contro le enciclopedie perché sono latrici di informazioni di dubbio valore morale. La cultura poi è una delle bestie da debellare dal nostro mondo. Bisognerebbe bruciare vivi coloro che tentano di condividere le loro conoscenze scientifiche, mediche, o anche solo le loro esperienze di vita.Mai dovrebbe succedere che si verifichino casi di accesso LIBERO alla cultura. Tutto DEVE PASSARE per un organo che censisca (censuri) le notizie e le informazioni in genere.
  • csptrlpjnpr kflstrmbl scrive:
    Re: forma a rete != forma gerarchica, hahaha
    Tanti anni fa ero molto ingenuo, più di adesso, e credevo che Internet fosse una buona occasione per dialogare, informarsi ed informare, trovare amici, vedevo le cose in modo un po' troppo ottimistico. Ho scoperto poi che molti lo usano nel peggiore dei modi possibili. Anche con un coltello puoi tagliarci una mela o ammazzare una persona, ma non è solo chi lo usa che conta, conta anche il tipo di coltello perché per tagliare una mela basta un temperino nemmeno molto affilato. Internet è come una pistola carica nelle mani di un deficiente. Simile a molte altre cose pericolose che esistono e sono sempre esistite. Occorre stare attenti sia al mezzo che a chi lo usa.
  • Maya Gens scrive:
    Per favore SMETTETELA
    Per favore SMETTETELA di tirare in ballo la pastorella Ska Maria :@ :'(Non andrebbe nemmeno pronunciata, in questo inizio secolo invece non solo viene bestemmiata da giornalisti e persone comuni che non la conoscono, ma viene pure stuprata ed offesa nel commercio impuro e con miscele commerciali per i drogati del sabato seraABBIATE RISPETTO PER CULTURE MILLENARIEe smettetela di nominarla, scordatevi del fatto che esiste,fate quelloc he vi pare ma LASCIATELA IN PACE.
    • ingenuobabb ione scrive:
      Re: Per favore SMETTETELA
      ..."Per favore SMETTETELA di tirare in ballo la pastorella Ska Maria"..."culture millanarie"...per i non addetti ai fumi, pardon, ai lavori: puoi illuminarci meglio?grazie...
      • Salvianauta scrive:
        Re: Per favore SMETTETELA

        per i non addetti ai fumi, pardon, ai lavori:
        puoi illuminarci
        meglio?
        grazie...[img]http://www.sagewisdom.org/skapastoralarge.jpg[/img]No, perchè non c'è rispetto nelle tue parole.Però posso darti questo:http://www.sagewisdom.org/pharmacopoeiaitaliano.htmlse non lo capisci vuol dire che non sai di quello che parli,quindi è meglio l'umile silenzio che le affrettate fesserie.
        • klez scrive:
          Re: Per favore SMETTETELA
          - Scritto da: Salvianauta

          per i non addetti ai fumi, pardon, ai lavori:

          puoi illuminarci

          meglio?

          grazie...

          [img]http://www.sagewisdom.org/skapastoralarge.jpg
          No, perchè non c'è rispetto nelle tue parole.

          Però posso darti questo:

          http://www.sagewisdom.org/pharmacopoeiaitaliano.ht
          se non lo capisci vuol dire che non sai di quello
          che
          parli,
          quindi è meglio l'umile silenzio che le
          affrettate
          fesserie.qua quello con poco rispetto sei tu, mi pare...son d'accordo con la storia dell'umile silenzio piuttosto che le affrettate fesserie, ma se tu non aiuti come può uno uscire dall'ignoranza?
          • Salvianauta scrive:
            Re: Per favore SMETTETELA
            - Scritto da: klez
            - Scritto da: Salvianauta


            per i non addetti ai fumi, pardon, ai lavori:


            puoi illuminarci


            meglio?


            grazie...




            [img]http://www.sagewisdom.org/skapastoralarge.jpg

            No, perchè non c'è rispetto nelle tue parole.



            Però posso darti questo:




            http://www.sagewisdom.org/pharmacopoeiaitaliano.ht

            se non lo capisci vuol dire che non sai di
            quello

            che

            parli,

            quindi è meglio l'umile silenzio che le

            affrettate

            fesserie.

            qua quello con poco rispetto sei tu, mi pare...Devi scusarmi, ma la facile ironia senza senso mi manda fuori dai gangheri...insomma, non so se ti è mai successo:Conosci una cosa, e sei tra i pochi a saperla.Poi arriva il marketing, il sudiciume, ma moda, tutti sanno, tutti hanno fatto questo e quello, non ci sono più usanze, non c'è più bisogno dei consigli, delle pratiche.È come essere tranquilli su di una spiaggia deserta dove al massimo ci sono 4 o 5 altre persone, quasi le conosci e se non le conosci provi lo stesso un senso di fratellanza per loro, siete in così pochi su quella bellissima spiaggia solitaria!Poi improvvisamente arrivano gli Hotel, i villaggi-vacanza e i Turisti, in massa, e la tua tranquillità improvvisamente si trasforma in cacofonia, rumore, ignoranza, mancanza di rispetto e deficienti che disturbano o si divertono a rovinare quel (poco) che avevano fatto "i pionieri"Quello che c'era prima, era Grandissimo e Splendente, ma nascosto ai più, per carità;ma era Sacro.Ora è banalità, articoli su internet di gente che non sa nemmeno cosa fa o dice, viene presa ad esempio per dire "ma guarda quanto è strano il mondo" e stupide considerazioni simili, gente che parla di 25X come se fosse normale prendere una pianta Sacra e concentrarne i principi attivi di 25 volte, dico venticinque volte!E la sacralità Originale? Buttata nel cesso!Diventa tutta una mera prostituzione, una compravendita senza sensolo capisci questo?
            son d'accordo con la storia dell'umile silenzio
            piuttosto che le affrettate fesserie, ma se tu
            non aiuti come può uno uscire
            dall'ignoranza?È questo il punto: non se ne deve parlare!O meglio, è (era) un fatto personale e privato, raccontare o anche solo nominarla era raccontare i fatti propri, è come se si andasse in giro a raccontare del brufolo sul pisello che ti è spuntato stanotte: è un fatto privato, tra te e il tuo corpo ed eventualmente con la tua partner o con le persone a cui davi fiducia, non lo vai a raccontare nin giro.Oggi non è più così, oggi è tutto marcio.Oggi è addirittura illegale , la pastorella è stata sconsacrata e ridotta a una droga da fattoni "bella li, ci hai provato la savia, e na bbomba oh! bella ào!" , da pastorella a prostituta.Che vuoi che ti racconti?Vuoi conoscerla? Scrivi su google "salvia divinorum" o "ska pastora" e avrai tutte le risposte che vuoi:Benvenuto nel circo, ma sappi che una volta era una spiaggia bellissima e deserta.
    • Oax aca scrive:
      Re: Per favore SMETTETELA
      Il suo vero nome non può essere pronunciato--Il suo vero nome si avvicina più a Medusa che a Maria. "Vennero con le croci-- vennero a buttarci fuori, dalle nostre capanne, dai nostri giacigli i soldati che ubbidiscono ai preti." en el nombre del Padre en el nombre del Hijo en el nombre de Espirito Santo
    • nome e co scrive:
      Re: Per favore SMETTETELA
      eh gia ti dispiacerebbe non avere piu cosi facile accesso a una droga:)
      • Salvianauta scrive:
        Re: Per favore SMETTETELA
        - Scritto da: nome e co
        eh gia ti dispiacerebbe non avere piu cosi facile
        accesso a una
        droga:)Sei solo uno sciocco!
  • gbpkoala scrive:
    Re: Quando un figlio esce di casa,lo pedini?
    bella questa risposta, forse un po' aggressiva visti i toni sarcastici dell'articolo.;)
    • Francesco DAmbrosio scrive:
      Re: Quando un figlio esce di casa,lo pedini?
      Daiii non volevo essere troppo aggressivo, con Mantellini poi, figuriamoci! E' proprio grazie a questo articolo, quindi lo ringrazio, che ho cercato e trovato su nonenciclopedia come si fabbrica una bomba; non ci avevo mai pensato, grazie Mante! (rotfl)
  • asvero panciatici scrive:
    Sarcastico? mmhh...
    Dal dizionario De Mauro (il primo a portata di mano..)"SARCASMO: ironia amara e pungente rivolta contro qcn., dettata da animosità e insoddisfazione e tesa a ferire loggetto di tale sdegno"In altre parole: una forma marcata e aggressiva di ironia, non velata o allusiva ma molto scoperta. Questo articolo, ad essere benevoli (cioè a voler pensare che è non serio), si potrebbe definire sottilmente ironico. Non vi si ravvisa traccia di sarcasmo.
    • Kelam Balach scrive:
      Re: Sarcastico? mmhh...
      - Scritto da: asvero panciatici
      Dal dizionario De Mauro (il primo a portata di
      mano..)

      "SARCASMO: ironia amara e pungente rivolta contro
      qcn., dettata da animosità e insoddisfazione e
      tesa a ferire loggetto di tale
      sdegno"

      In altre parole: una forma marcata e aggressiva
      di ironia, non velata o allusiva ma molto
      scoperta. Questo articolo, ad essere benevoli
      (cioè a voler pensare che è non serio), si
      potrebbe definire sottilmente ironico. Non vi si
      ravvisa traccia di
      sarcasmo.in realtà la figura retorica in questione qui è l'ironia, credo.si parla in un modo e si intende umoristicamente il suo contrario.come uno in galera che dice "si sta benone qui eh?"oppure uno tira una scora e un altro dice "macchebbuonprofumo!!"Purtroppo a mio avviso è una uscita infelice, non perfettametne riuscita. E il peggio è che la cricca di ammiratori ad oltranza non farà che dire "lasciali perdere, non capiscono".Eppure è a loro che ti sei rivolto.
      • dadada scrive:
        Re: Sarcastico? mmhh...
        Quoto entrambi i chiarimenti, si tratta d'ironia,non di sarcasmo...e comunque sono sempre piu' allibitoper il fatto che continuano ad aumentare i commentidi gente che non lo capisce...
    • Ricky scrive:
      Re: Sarcastico? mmhh...
      L'idea di fondo, per chi sostiene che su nternet c'e' di tutto e di piu', sarebbe quella di fare un articolo NON ironico, NON sarcastico ma piu' semplicemente OGGETTIVO.Riportare fontim studim dati di fatto per arrivare ad una conclusione che possa in qualche modo dare qualche cosa al lettore.Al momento vedo solo un gruppo pensare che sia ironico, un altro che dica il vero.Quindi l'articolo pare ambiguo,a l'ambiguita' non e' cosa buona in questa sede.Altro discorso e' il punto dell'articolo:internet va' o non va' controllata?E di grazia, chi potrebbe mai controllarla senza pressioni religiose,politiche,economiche?!Ci preoccupiamo di internet quando non siamo nemmeno in grado di controllare i mezzi di informazione classici e i politici che ci governano...e non sono certo una esclusiva peculiarita' di internet.Quindi, infine, chi potra' mai salvarci da noi stessi?
      • The Mind withCake scrive:
        Re: Sarcastico? mmhh...
        - Scritto da: Ricky
        Al momento vedo solo un gruppo pensare che sia
        ironico, un altro che dica il
        vero.
        Quindi l'articolo pare ambiguo,a l'ambiguita' non
        e' cosa buona in questa
        sede."Tempo due tre anni e se i suoi calcoli sono corretti su Internet ci saranno solo pedofili. E mia figlia.""i brani in corsivo di questo Contrappunti sono tratti dall'articolo "Confesso sono un mangiatore di salvia" apparso sul supplemento di sabato scorso di uno dei più letti quotidiani italiani. Ironia della sorte l'articolo non è disponibile online."Mi pare che l'ironia sia lapalissiana... il problema è che al momento ci sono due gruppi: uno che sa cosa significhi "lapalissiano" e un altro che non si prenderà la briga di cercare sul vocabolario, perché se lo facesse rischia di veder smentita la sua convinzione che si tratti di una negazione... e finché questo secondo gruppo continuerà a esistere ci saranno anche persone che prendono sul serio le argomentazioni dell'articolo...
  • MA CHE scrive:
    MA CHE ARTICOLO E'???
    A dir poco inutile...
  • IL LUPO MANNARO A MILANO scrive:
    UN BUON MOTIVO PER NON LEGGERVI PIU'
    Dopo questa ulteriore gratuita caterva di idiozie, qualunquismi, approssimazioni e generalizzazioni credo di aver individuato la cosiddetta goccia che ha fatto traboccare il vaso.NON VI LEGGERO' PIU'!Per molto tempo PI e' stato un interessante punto di osservazione della rete con le sue discussioni ma ultimamente la banalita' e la superficialita' dei suoi cosiddetti "collaboratori" lo sta' distruggendo.Peccato!!!...Ad majora!
    • Riptalin scrive:
      Re: UN BUON MOTIVO PER NON LEGGERVI PIU'
      IRONIAhttp://www.demauroparavia.it/60244
      • IL LUPO MANNARO A MILANO scrive:
        Re: UN BUON MOTIVO PER NON LEGGERVI PIU'
        IRONIA???Esperimento luddistico-dialettico???Il Sig.Mantellini pretende di dimostrare che se non si leggono fino in fondo tutte le righe ma proprio tutte dei sui IMPORTANTISSIMI articoli non si possa capire la sua ironia???Ma ci avete presi tutti per scemi???Chi ha tempo di perdersi in idiozie blog-social-pseudo-tecniche faccia pure!PI e' stato per molto tempo un utile punto di riferimento per molti appassionati e anche per professionisi del mondo delle tecnologie.Ora scade in "esperimenti" dialettico-semantici per blogger logorroici e nullafacenti...Ma lasciate perdere!!!Abbiamo altro da fare in rete!...
        • Gloryhole scrive:
          Re: UN BUON MOTIVO PER NON LEGGERVI PIU'
          Un grande una volta scrisse che il problema vero è che l'intelligenza rimane sempre quella mentre il numero di umani aumenta. Ecco, magari ti è utile come riflessione :)
    • Joliet Jake scrive:
      Re: UN BUON MOTIVO PER NON LEGGERVI PIU'
      No.E' solo un altro troll...Che palle.
      • ubpizzoli scrive:
        Re: UN BUON MOTIVO PER NON LEGGERVI PIU'
        ops.. sbagliato reply-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 21 luglio 2008 10.45----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 21 luglio 2008 10.45-----------------------------------------------------------
    • anti buffoni scrive:
      Re: UN BUON MOTIVO PER NON LEGGERVI PIU'
      - Scritto da: IL LUPO MANNARO A MILANO
      Dopo questa ulteriore gratuita caterva di
      idiozie, qualunquismi, approssimazioni e
      generalizzazioni credo di aver individuato la
      cosiddetta goccia che ha fatto traboccare il
      vaso.

      NON VI LEGGERO' PIU'!

      Per molto tempo PI e' stato un interessante punto
      di osservazione della rete con le sue discussioni
      ma ultimamente la banalita' e la superficialita'
      dei suoi cosiddetti "collaboratori" lo sta'
      distruggendo.

      Peccato!!!...
      Ad majora! MEGLIO SOLI CHE MALE ACCOMPAGNATI!
    • Viker scrive:
      Re: UN BUON MOTIVO PER NON LEGGERVI PIU'

      NON VI LEGGERO' PIU'!
      Ciao! Sei il n° 1345728 nella lista "non vi leggerò più", la tua richiesta è stata messa in coda.Grazie, l'anti T-1000
    • Alessio scrive:
      Re: UN BUON MOTIVO PER NON LEGGERVI PIU'
      - Scritto da: IL LUPO MANNARO A MILANO
      Dopo questa ulteriore gratuita caterva di
      idiozie, qualunquismi, approssimazioni e
      generalizzazioni credo di aver individuato la
      cosiddetta goccia che ha fatto traboccare il
      vaso.

      NON VI LEGGERO' PIU'!

      Per molto tempo PI e' stato un interessante punto
      di osservazione della rete con le sue discussioni
      ma ultimamente la banalita' e la superficialita'
      dei suoi cosiddetti "collaboratori" lo sta'
      distruggendo.

      Peccato!!!...
      Ad majora!Si, che bello che anche testate come Punto Informatico che hanno sempre difeso i diritti della rete adesso pubblichino articoli pro-censura Cina style di questo tipo.Cos'è? Il cambio governo ha fatto effetto anche a voi? Del resto è ormai chiaro che in rete è sempre più difficile trovare cose interessanti. Le bombe, salvia ecc. ... lo sono molto di più che questi articoli.
  • ubpizzoli scrive:
    Re: Perplessità
    pero'!-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 22 luglio 2008 12.35----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 22 luglio 2008 12.35-----------------------------------------------------------
    • ubpizzoli scrive:
      Re: Perplessità
      gia'-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 22 luglio 2008 12.34-----------------------------------------------------------
      • Senbee scrive:
        Re: Perplessità
        Le ripeto che i dubbi qui ce li ha solo lei. L'intento satirico è più che evidente, visto che la bufala dell'i-Doser non è la sola bufala citata dall'autore: ce ne sono almeno altre tre o quattro. È evidente l'intento satirico inoltre se si visita il blog dell'autore (linkato in firma) e le piccole contraddizioni e ossimori inserite volutamente nell'inizio e nella fine dell'articolo. Da non dimenticare inoltre anche il tono da "mamma apprensiva" che trasuda l'articolo, e che lo rende davvero divertente, se non fosse che molti politici la pensano così.Le consiglio quindi l'acquisto del software da me citato in precedenza, che Le sarà utilissimo nelle prossime discussioni in punta di ironia sui forum di tutto il mondo.Squisitezze,Senbee
        • ubpizzoli scrive:
          Re: Perplessità
          sotto...-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 22 luglio 2008 12.35-----------------------------------------------------------
          • Senbee scrive:
            Re: Perplessità
            L'unico altro Suo post "più sotto" recita il testo "Ops... sbagliato reply".Mi sorge il dubbio che anche Lei stia scrivendo in punta d'ironia... ^_-Qualora non lo stia facendo, La invito a usare una tecnica potente e per nulla ironica: il link al post "più sotto".-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 21 luglio 2008 11.51-----------------------------------------------------------
    • Kelam Balach scrive:
      Re: Perplessità
      - Scritto da: ubpizzoli
      Continuo a sostenere che l'autore non sapeva al
      momento di scrivere l'articolo che quella della
      droga musicale fosse una bufala, altrimenti
      avrebbe dovuto scriverlo.faccia un salto sul blog dell'autore, indicato a fondo pagina e vedrà che ogni supposizione in merito all'intenzione dell'autore è confermata.per quanto riguarda questo fatto e la conoscenza della verità relativamente allo stesso è da controllarsi nel summenzionato sito.due click, due giratine di rotella, lo verifichi
      Almeno cosi' si usa
      quando ci si vuol far
      capire.questo, questo è stato il problema.Però quando uno scrive l'orgoglio è forte, tendi a dare più volentieri dei deficienti ai lettori che non a considerare che forse ti sei spiegato male o che la ficata stilistica che intendevi usare l'hai usata male. Magari lo dici, ma non ci credi, sotto sotto.E magari non lo dici nemmeno.
      Se cosi' non fosse sarebbe possibile scrivere
      qualunque stupidaggine per poi sostenere che la
      stupidità e' in chi legge, perche' "avrebbe
      dovuto capire che c'era dell'ironia".classici; su usenet succede da taaaaaaaaaaaanto.un tale che aveva fatto le classificazioni dei personaggi ne aveva individuati diversi che facevano in questo modo.
      Mi dica adesso dove sta l'ironia!!! e se c'e'
      dell'ironia allora anche quando cita don
      Fortunato sta facendo ironia e non e' da prendere
      sul
      serio?si.è fortemente critico (comprensibilmente) nei confronti di tutti questi allarmisti e urlatori allo scandalo
      Io non voglio insegnare niente a nessuno dico
      semplicemnte che il pezzo è del tutto privo di
      ironia io temo che sia 100% ironia.99% sarebbe bastato.
      A questo punto non mi interessano i sui giudizi
      su me se veramente Lei e' piu' in gamba di me la
      prego mi aiuti, mi faccia capire dove sta nel
      pezzo riportato l'ironia. non so chi sia quello che l'ha insultata; credo che nei primi passaggi si intuisca facilmente e anche in chiusura: ci si riferisce ad una citazione di un libro: il libro in sé già fornisce una informazione: internet non è il male quindi.bla bla bla via di altre citazioni di cazzate, e quindi il finale che dice che questo articolo naturalmente non è su internet, come a dire : gente che di internet non sa niente e che di fonti e citazioni se ne frega, però fa allarmismo e infanga internet.
      Pero' se non e' capace beh stia zitto e faccia
      rispondere
      l'autorequesto ahimé accade molto raramente.
    • Roberto scrive:
      Re: Perplessità
      però l'informazione deve essere libera e allo stesso tempo controllata, certe cose non dovrebbero esserci
    • CCC scrive:
      Re: Perplessità
      - Scritto da: ubpizzoli[...]Mi scusi... ma si è fumato la Salvia Divinorum pure lei?
  • prova scrive:
    l'articolo è su ...un noto settimanale a
    di sabato 19 luglio.if I'm not in mistake.
  • Estote Parati scrive:
    oh mea culpa
    non sono diverso dal decerebrato da quotidiano.anzi,io sono il decerebrato da quotidiano!!sigh,dannato manta
  • LOL scrive:
    Internet rispecchia la gente
    Internet rispecchia la gentequello spiega tutto, vogliamo chiuderci in casa per evitare di incontrare quello che su internet scrive cose strane?
  • john locke scrive:
    ...e non esistono più le mezze stagioni
    e non si trova più parcheggio in centro,e si stava meglio quando si stava peggio,e la spremuta d'arancia la sera non la digerisci,e una volta qui era tutta campagna...
  • asvero panciatici scrive:
    Dono di Noto?
    Se cerca i pedofili dovrebbe girare meno in rete e di più nelle sacrestie...
  • ubpizzoli scrive:
    Perplessità
    Ci sarebbero anche altri appunti... ma credo sia inutile-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 22 luglio 2008 12.36-----------------------------------------------------------
    • dadadad scrive:
      Re: Perplessità

      media. Se cosi' e' non si capisce perche' riporta
      la BUFALA della droga musicale (Cfr. "I-Doser, da
      droga virtuale a bufala", URL:
      http://web20.excite.it/news/10211/iDoser-da-droga-
      Eccone un'altro...Mantellini...hai fatto male a credere che su P.I. desseroper piu' che scontato, come il buon senso suggerirebbeche I-Doser sia una stupidaggine!I-Doser...mmhhmmm in effetti con quella I- qualche macaco potrebbefiondarsi subito a procurarselo, speriamo che non vedendo melemorsicate in giro si calmi... :-)Nell'articolo si cita "pericolosamente"( :-) ) I-Doser e alloraio cito pericolosamente i gattibonsai:http://www.maranza.com/gattibonsai/Dai che qualche subnormale ficca un gatto in una bottiglia.
      • ubpizzoli scrive:
        Re: Perplessità
        Modificato dall'autore il 21 luglio 2008 09.23-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 21 luglio 2008 09.24----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 21 luglio 2008 09.24----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 22 luglio 2008 12.37-----------------------------------------------------------
        • dadadad scrive:
          Re: Perplessità
          - Scritto da: ubpizzoli
          Guardi che sto proprio dicendo che I-Dozer e' una
          stupidaggine!!! Contrariamente a quanto fa
          l'autore dell'articolo ... e se Lei pensa che ci
          fosse dell'ironia nell'articolo aspetti di aver
          finito la scuola media ..vedra' (almeno sa cosa significa
          Cfr.?)So che sei un pirlotto e ammetterlo ti brucia.Quanto ai miei studi in Italia non ne posso conseguiredi piu' alti rispetto a quelli che gia' possiedo.La mattina fatti un caffe' e piantala con quel "Lei" ipocrita.
          • dadadad scrive:
            Re: Perplessità
            Piccola correzine:Quanto ai miei "titoli di studio"...comunque, visto che potresti essere permaloso e sensibile,mi era chiaro che non credi a I-Doser.A tuo parere e' nella normalita' che un articolo come questopubblicato su Punto Informatico, possa essere frainteso.Secondo me invece non e' nella normalita', e' nella pirlaggine!!!
        • Riptalin scrive:
          Re: Perplessità
          - Scritto da: ubpizzoli
          Guardi che sto proprio dicendo che I-Dozer e' una
          stupidaggine!!! Contrariamente a quanto fa
          l'autore dell'articolo ... e se Lei pensa che ci
          fosse dell'ironia nell'articolo aspetti di aver
          finito la scuola media ..vedra' (almeno sa cosa
          significa
          Cfr.?)Un consiglio:http://www.demauroparavia.it/60244
  • Uno che passava di qua scrive:
    Mala tempora...
    Signor Mantellini,che, come si discute sopra, il suo sia un articolo sarcastico o meno restano, a mio parere, due considerazioni:1. con l'aria che tira ogni parola per tarpare la bocca a internet - non scordiamolo, l'unico media realmente democratico - è quanto meno di pessimo gusto, sia detta o meno con intento ironico;2. come lo si vede bene in Italia, un albo dei giornalisti cui solo sia delegato di vagliare cosa sia da pubblicare e cosa sia da censurare, è una delle ultime cose di cui una società sedicente libera avrebbe bisogno.
    • mago28 scrive:
      Re: Mala tempora...
      in pratica dovremmo censurare internet perchè delle bambinette a cui i genitori non sanno dare ne un freno ne un'educazione la fanno vedere ?ah ah ahche spettacolo...siccome non sono capace di dire di no levate internet cosi mi levate dall'impiccio...interessante ah ah ah
  • Calamandrei scrive:
    Ironia mon amour
    E' l'arma più efficace dinanzi al comprendonio deficitario. A volte purtroppo sfugge a quello e vola così in alto da assomigliare al suo contrario. Ma quanto è vero ciò che scrive dottor Mantellini, che dovremmo tutti farne tesoro.
    • Gianni wurstel scrive:
      Re: Ironia mon amour
      - Scritto da: Calamandrei
      E' l'arma più efficace dinanzi al comprendonio
      deficitario. A volte purtroppo sfugge a quello e
      vola così in alto da assomigliare al suo
      contrario. Ma quanto è vero ciò che scrive dottor
      Mantellini, che dovremmo tutti farne
      tesoro.in generale nel mondo anche il miglior scrittore del pianeta non vola sempre altissimo.qui non si prende nemmeno in considerazione di trovarsi ad un simile momento.anche con la persona con la quale si va più d'accordo, accade di non esserlo.qui no, qui siamo di fronte - sembrerebbe - alla perfezione.Come mai siete diventati tutti acritici?Uno che critica non può cannare? Uno che commenta e dice la propria non può cannare nel modo di farsi capire?no, tutti imbecilli piuttosto.mah
  • Joliet Jake scrive:
    Geniale!
    Grazie Mantellini!E' stata una lettura molto divertente (non come leggere i commenti alla suddetta che mi hanno fatto cascare le pa...ehm...le braccia)La cosa che mi preoccupa è che un articolo del genere si potrebbe leggere in qualsiasi giornale italiano (come hai brillantemente dimostrato con la storia della salvia) ma SENZA ironia.E lì il sorriso sparisce in una smorfia di dolore... :|
  • LockOne scrive:
    Questa e' la prima volta
    questa e' la prima volta in cui la lettura dei commenti sorpassa in piacevolezza la lettura dell'articolo. vedere quanti pirloni non capiscono un'acca dell'articolo e' un godere pazzesco, come del resto quelli che si arrotolano ne "non e' ironico - gne gne". va bene, adesso pero', o voi pirlottoni, non dovete coprirvi la faccia di pupu' solo perche' non arrivate a capire. anzi, ora che avete capito, vedete che splendida lezione avete imparato? bisogna leggere bene, con attenzione, e fino in fondo. e comunque, dopo, informarsi sempre sulle fonti.dite grazie e andate in pace, ora, che la lezione e' servita.
    • Fondaco della Verga scrive:
      Re: Questa e' la prima volta
      - Scritto da: LockOne
      questa e' la prima volta in cui la lettura dei
      commenti sorpassa in piacevolezza la lettura
      dell'articolo. vedere quanti pirloni non
      capiscono un'acca dell'articolo e' un godere
      pazzesco, come del resto quelli che si arrotolano
      ne "non e' ironico - gne gne".

      va bene, adesso pero', o voi pirlottoni, non
      dovete coprirvi la faccia di pupu' solo perche'
      non arrivate a capire. anzi, ora che avete
      capito, vedete che splendida lezione avete
      imparato? bisogna leggere bene, con attenzione, e
      fino in fondo. e comunque, dopo, informarsi
      sempre sulle
      fonti.
      dite grazie e andate in pace, ora, che la lezione
      e'
      servita.molti scrittori che pensano come te, quando poi si devono scontrare con un pubblico ed un editore che dice "non funziona" poi capiscono. quelli si che capiscono.prova mo' a vedere se Mante si permette di scrivere in questo modo per il Sole (perché lui scrive per il sole ué) ... non se lo permette di sicuro per due volte di fila.Che si ironic/sarcastico si può capire: che sia ben fatto è un altro paio di maniche.
      • dadadad scrive:
        Re: Questa e' la prima volta

        prova mo' a vedere se Mante si permette di
        scrivere in questo modo per il Sole (perché lui
        scrive per il sole ué) ... non se lo permette di
        sicuro per due volte di
        fila.Non scrivera' come sul Sole ma e' ben comprensibile,cambia l'auditorio e cambia il tipo di comunicazione.Ma forse ha fatto l'errore di sopravvalutare ilettori di P.I.
        Che si ironic/sarcastico si può capire:
        che sia ben fatto è un altro paio di maniche.Ma infatti il punto ridicolo e' che c'e' un fiumedi pirla che non sono arrivati ad accorgersi che si trattadi un articolo ironico.Il giudizio sul "ben fatto o no" e' un passo successivo: iol'ho trovato divertente.Ma soprattutto, almeno sarebbe il caso di non arrampicarsi suglispecchi per giustificare una tale ottusita' e incapacita'critice e verifica delle fonti.Altrimenti andatevene tutti qui e fate causa ai agli autori delsito causa come quella svegliona di Licia Colo':http://www.maranza.com/gattibonsai/
    • CCC scrive:
      Re: Questa e' la prima volta
      - Scritto da: LockOne
      questa e' la prima volta in cui la lettura dei
      commenti sorpassa in piacevolezza la lettura
      dell'articolo. già... segno che l'articolo è ottimo!
      vedere quanti pirloni non
      capiscono un'acca dell'articolo e' un godere
      pazzesco, come del resto quelli che si arrotolano
      ne "non e' ironico - gne gne".eh eh ;-)
      va bene, adesso pero', o voi pirlottoni, non
      dovete coprirvi la faccia di pupu' solo perche'
      non arrivate a capire. anzi, ora che avete
      capito, vedete che splendida lezione avete
      imparato? bisogna leggere bene, con attenzione, e
      fino in fondo. e comunque, dopo, informarsi
      sempre sulle
      fonti.eh no... guarda che tanto questa gente da quell'orecchio è proprio sorda... senza speranze...
      dite grazie e andate in pace, ora, che la lezione
      e'
      servita.ma quando mai! ma che dici?"loro" capiscono sempre tutto... sono gli altri che non si spiegano bene o travisano volutamente...
  • dadadad scrive:
    SVEGLIAAAA
    Miiiii ma quanti tonti!!!!!L'articolo e' ironico!!!!Mantellini, per me l'articolo e' simpatico e divertente,ogni tanto si puo' esorcizzare la preoccupazioneper una censura "preventiva" di Internet scherzandoci su'anche se sappiamo che e' un argomento molto serio...
    • Fondaco della Verga scrive:
      Re: SVEGLIAAAA
      - Scritto da: dadadad
      Miiiii ma quanti tonti!!!!!

      L'articolo e' ironico!!!!

      Mantellini, per me l'articolo e' simpatico e
      divertente,magari!scritto così è controproducente, ti tiri la zappa sui piedi
      • dadadad scrive:
        Re: SVEGLIAAAA

        magari!Magari cosa?
        scritto così è controproducente, ti tiri la zappa sui piediOra saro' io il tonto ma perche' mai mi tirerei la zappa sui piedi?
        • F DVRG scrive:
          Re: SVEGLIAAAA
          - Scritto da: dadadad

          magari!

          Magari cosa?


          scritto così è controproducente, ti tiri la
          zappa sui
          piedi

          Ora saro' io il tonto ma perche' mai mi tirerei
          la zappa sui
          piedi?perché se hai un intento, uno scopo per scrivere, ottieni lo scopo inverso: quelli che sono già perfettamente in grado di distinguere non avevano bisogno (a parte per spassarsela) di questo articolo-sfogo, quelli a cui il paradosso sarebbe stato utile se comprensibile, non sono stati "illuminati" e non hanno avuto un utile spunto di riflessione, nemmeno scioccante. Forse tu mi dirai: perché sono identici a quelli sfottuti da Mante.Ok.risultato ottenuto? NULLA = tutti sono rimasti come prima.Ben inteso che dico questo perché Mantellini si fa capire bene, di solito, mica perché mi fa schifo.Altrimenti non avrei speso una parola.
  • Tom Cross scrive:
    Mante, torna dalle ferie...
    ...il tuo ghost non ha capito una mazza delle istruzioni che gli avevi dato.E' stato tutta la domenica a documentarsi sul significato di "sarcasmo" e alla fine ha creduto di averlo capito.Questo rischia di smontarti la carriera (geek)(geek)
  • Terzo Millennio scrive:
    Terzo Millennio
    L'articolo è ironico e mi è sembrato interessante. Nella vita di tutti i giorni per guidare un'auto c'è bisogno della patente, devi fermarti ai semafori, rispettare le norme del codice stradale. Su Internet, per adesso, valgono le stesse regole del codice civile e penale, ma forse non è sbagliato pensare che occorrerebbe qualche regola in più. Internet a me sembra un mezzo più potente di qualsiasi altra cosa e assai poco regolamentato. Non credo che occorra la censura, sono contrario a qualsiasi forma di censura, ma qualche regola in più che permetta di usare questo mezzo di comunicazione con maggior sicurezza forse ci vorrebbe. C'è da dire anche che fatta la legge, trovato l'inganno, non ci vuol molto a trovare il modo per eluderla. Io credo che molte cose che ci sembrano strane o eccessive siano semplicemente effetto della tecnologia del terzo millennio. E' fin troppo evidente che ciò che è possibile fare oggi non lo era 20 anni fa. Vi faccio un esempio: c'è qualcuno che per motivi a me ignoti (questioni politiche, ideologiche, condominiali, follia pura e semplice, ecc.) da molti mesi mi sta sottoponendo ad uno "scherzo" decisamente brutto, con finalità che mi sono ignote ma che certamente non sono "per il mio bene". Questa persona spia le conversazioni che avvengono in casa mia e si diverte poi a scrivere dei messaggi in un forum nei quali riporta frasi significative di tali conversazioni. Scopo di tali messaggi è semplicemente farmi sapere che mi sta spiando, apparentemente non c'è altro. Credo che non stia facendo nulla di illegale (non ci sono riferimenti personali). Usa probabilmente un microfono da muro, così come un tempo si sarebbe usato il classico bicchiere o uno stetoscopio. Non ho quindi elementi per denunciarlo. Non ho la possibilità di difendermi perché non ho soldi per isolare acusticamente la mia casa o altre diavolerie. Io adesso so di non avere più in casa mia alcuna privacy. Tutto ciò che dico può essere ascoltato, persino le cose dette a voce molto bassa o mentre c'è una radio o un televisore accesi. Vent'anni fa nessuno avrebbe messo in atto una simile cosa, non c'era la tecnologia per farlo, oggi si può fare senza nemmeno spendere troppi soldi e c'è chi lo fa. Immagino che la cosa si diffonderà dando anche ad altri gli stessi problemi che ho io. E non mi pare che esista un modo per difendersi. L'unica cosa è aspettare che la tecnologia prenda atto di ciò e si inizino a costruire case dove gli appartamenti siano a prova di vicini di casa impiccioni. Il mio vicino ha scoperto qualcosa di più divertente del Grande Fratello che danno in TV. Purtroppo per lui io non sono un VIP, ma evidentemente chi si accontenta gode. In oltre potrà usare tutte le informazioni carpite per farmi tutto il male che vorrà. Non resta che rimettersi al suo buon cuore.
    • dadadad scrive:
      Re: Terzo Millennio

      vorrà. Non resta che rimettersi al suo buon
      cuore.Cacchio, se stai dicendo sul serio non essere cosi'remissivo! Cerca di capire cosa usa e contrastalo, fagliil mazzo!! Suvvia un po' di palle!
      • MegaJock scrive:
        Re: Terzo Millennio
        Loserboy. Sai che ha un microfono a muro? Comprati una scacciacani e SPARA!Altrimenti aspettalo da qualche parte e pestalo. Di brutto. Sangue e ossa spezzate. Magari porta qualche amico, fategli bere un po' di spremuta di arancia meccanica.
      • dadada scrive:
        Re: Terzo Millennio
        Azz! cosi' su due piedi non mi vengono in mente consigliche non ti mettano legalmente dalla parte del torto.Forse puoi documentare il suo comportamento, con qualche testimoneche dimostri che scrive in giro i fatti tuoi e forse lo puoidenunciare.
        • Terzo Millennio scrive:
          Re: Terzo Millennio
          Come testimoni ho le persone di famiglia che hanno potuto notare la corrispondenza tra quel che dicevamo in casa e quello che questa persona scriveva nei suoi messaggi. C'è quindi tale testimonianza, ma prove concrete no. Ribadisco che non scrive il mio nome, e non scrive neppure cose che possano darmi problemi. Scrive solo delle frasi che ha ascoltato dalla mia voce e che sono riconoscibili per i concetti che ho espresso e spesso dalle esatte parole che ho pronunciato. Quindi non ha divulgato fatti miei personali, ha solo scritto quei messaggi per farmi sapere che mi sta spiando e che può farlo quando vuole. E' implicito che ogni informazione che gli sarà utile la utilizzerà per farmi del male o per trarne vantaggio in qualche modo.
          • Antipop scrive:
            Re: Terzo Millennio
            - Scritto da: Terzo Millennio
            Come testimoni ho le persone di famiglia che
            hanno potuto notare la corrispondenza tra quel
            che dicevamo in casa e quello che questa persona
            scriveva nei suoi messaggi. C'è quindi tale
            testimonianza, ma prove concrete no.La butto là più che altro come elemento teorico, perchè non ho idea se possa avere una qualche utilità pratica...poniamo che tu passi tutta la giornata a declamare che questo tizio lo denunci, che lo incastri facendogli arrivare foto pedoporno sul cellulare, che hai assoldato un detective per incastrarlo e un killer professionista per farlo fuori, insomma tutta una serie di minacce pronunciate solo ed esclusivamente in casa tua, quindi mai dirette, cosa potrebbe capitare? o, più semplice, gli buchi le gomme e poi te ne vanti a tavola coi familiari, lui sa che sei stato tu ma non ha modo di provarlo, dato che una qualsiasi ammissione gli farebbe cadere la copertura. Secondo me l'unico modo per venirne fuori è cercare di incastrarlo con le sue stesse mani.RIPETO, dato che dal tono dei commenti visti finora è meglio essere chiari: è solo una discussione puramente teorica , volevo sapere da qualcuno che di legge se ne intende più di me, se questa sia una via in qualche modo percorribile.
          • Terzo Millennio scrive:
            Re: Terzo Millennio
            Io ad alta voce gli ho fatto discorsi per fargli capire quanto sia stupido fare quel che sta facendo. Non so se sia in grado di comprendere tali discorsi perché ha una mentalità decisamente fascista. E' convinto di avere ogni diritto e nessun dovere, non ha mai avuto il minimo rispetto per il vicinato. Di conseguenza io mi sono in parte adeguato. Ad esempio lui aveva l'abitudine di fare feste estremamente chiassose che si concludevano all'una e mezza di notte, io avrei potuto chiamare la polizia, ma non sono un guastafeste e quindi ho sempre tollerato. Poi però lui non può chiedermi di spegnere lo stereo perché ha amici a casa. Lui ha amici e io dovrei starmene in silenzio? E' chiaro che avere un vicino che se ne frega di tutto e di tutti significa entro certi limiti adeguarsi e non essere ben disposti nei suoi confronti. Potrei fare un elenco lunghissimo di tutte le sue pretese assurde, ma sorvoliamo. Non ho intenzione di fare atti che mi farebbero passare dalla parte del torto. Ovviamente deve stare attento perché la pazienza ha un limite oltre il quale qualunque essere umano non risponde più delle proprie azioni e anzi io mi chiedo a quali estreme conseguenze intenda arrivare. Se ha un minimo di buon senso forse si renderà conto che è molto meglio non andare oltre certi limiti. Io sinceramente non capisco nemmeno il senso di un'azione simile, mi sembra folle, sproporzionata rispetto a qualunque desiderio di rivalsa. Ma si sa che la gente non sempre usa il cervello nel modo migliore. Non so come incastrarlo. L'unica cosa che mi viene in mente è fare la stessa cosa che fa lui, cioè mettermi a spiarlo con lo stesso metodo. Ma già l'idea di dedicargli tante attenzioni mi fa star male, spiare non fa proprio parte della mia mentalità, preferisco fare cose più interessanti. Purtroppo quando si ha a che fare con un imbecille si è costretti ad essere per forza di cose un po' imbecilli. Ci proverò, se non esistono alternative. Così lui conoscerà tutti i fatti miei e io tutti i fatti suoi e saremo come una grande famiglia, si fa per dire.
    • Terzo Millennio scrive:
      Re: Terzo Millennio
      Posso fare una denuncia contro ignoti, ma il punto è: quello che stanno facendo è reato? Nei messaggi non ci sono riferimenti personali, l'ascolto avviene molto probabilmente dalla casa del vicino senza che in casa mia sia stato messo nulla. Insomma ho l'impressione che quello che stanno facendo, pur privandomi totalmente della privacy, non sia reato. Oltretutto per poter dimostrare che ciò che affermo è vero avrei dovuto registrare 24 ore su 24 quel che veniva detto in casa mia e conservare tutti i messaggi che questa persona scriveva in modo da poter far notare, e facevano fede anche date e orari, che vi era questa corrispondenza. Mi sembra piuttosto difficile da fare. Credo che la persona che sta facendo questa intercettazione se la sia studiata bene la questione dal punto di vista legale. Tuttavia io mi chiedo quindi se chiunque possa fare altrettanto senza rischiare nulla da un punto di vista legale. Insomma usando un apparecchietto neppure molto costoso puoi conoscere tutto ciò che avviene nell'appartamento del vicino senza che vi sia una legge che te lo impedisca? Debbo ammettere di saperne assai poco e la situazione mi sta logorando perché se anche non vedessi più messaggi simili, chi mi garantirebbe che l'intercettazione sia cessata? Per quel che ne so può andare avanti per anni e forse va già avanti da anni. Io credo che il mio vicino lo stia facendo per poter in qualche modo trarre un utile dalle informazioni che carpisce. Certamente è qualcosa di disonesto, ma dubito che ci sia una legge che lo vieti.
      • dadadadada scrive:
        Re: Terzo Millennio

        Certamente è qualcosa di disonesto, ma dubito che
        ci sia una legge che lo
        vieti.Tecnicamente parlando, ti sei informato bene che nonesistano dispositivi in grado di impedire il funzionamentodel "microfono" che usa? Qualcosa che produca una vibrazionesopra (sotto non credo) la banda audio ma in grado di disturbareil micro del lestofante? O se si basa sulle vibrazionidelle pareti qualcosa che vibri meccanicamente oppurese questi microfoni sono elettromagnetici un bel magnetedi quelli giganti (su Internet li vendono) che ne riescaa bloccare il funzionamento attraverso la pur spessa parete(improbabile perche' la distanza e' molta e doversti sapereesattamente dove lo appoggia)E' la prima volta che ci penso e non so come siano fatti questidispositivi e tuttavia captano una vibrazione in banda audio.O si isolano le pareti confinanti (e se proprio vuoi non civuole tanto) o si cerca d'inibire il suo sensore....o glisi insegna l'educazione....ma non vorrei dire cose illegali...
        • Terzo Millennio scrive:
          Re: Terzo Millennio
          Esistono varie apparecchiature per contrastare gli spioni. Da quelle che disturbano i microfoni a quelle che disturbano le trasmissioni radio. Probabilmente anche l'elettromagnete che tu dici in qualche modo potrebbe funzionare, ma... la questione è che simili apparecchi oltre ad essere costosi sono in genere usati in riunioni di dirigenti d'azienda o comunque per periodi molto limitati di tempo e non in interi appartamenti condominiali 24 ore su 24. Tenere in funzione apparecchi simili in un appartamento normale sarebbe un po' problematico. Avrei io stesso dei problemi con gli apparecchi di uso comune, radio, telefono, ecc. Il problema vero è che situazioni simili in genere non accadono a persone comuni, ma a VIP, quindi persone che hanno molto più di me la possibilità (anche economica) di far fronte a simili evenienze.
  • Andrea scrive:
    Re: bah
    Ovviamente l'ultima che hai detto. E non ci voleva neanche molto a capirlo.
  • Marco Marcoaldi scrive:
    Scoperto l'acqua calda ....
    Ti sei mai chiesto perchè con i fucili che si usano per andare a caccia di anatre qualcuno ci spara alla gente ?Ti sei mai chiesto perchè con i giraviti che si usano per aggiustare le auto ... qualcuno ci ammazza la gente ?Su internet trovi tutti i pro e tutti i contro che la società reale offre !!! Ne più, ne meno !Mi meraviglio di come la redazione di abbia lasciato scrivere un pezzo talmente banale come questo !Se fossi stato io il tuo capo ... ti avrei allontanato da un bel pezzo ! BASTA BANALITA' !
    • Andrea scrive:
      Re: Scoperto l'acqua calda ....
      Un altro lettore particolarmente acuto...Sic!
    • mr_setter scrive:
      Re: Scoperto l'acqua calda ....
      - Scritto da: Marco Marcoaldi
      Mi meraviglio di come la redazione di abbia
      lasciato scrivere un pezzo talmente banale come
      questo
      !

      Se fossi stato io il tuo capo ... ti avrei
      allontanato da un bel pezzo ! BASTA BANALITA'
      !Aaaaaaa Marcooooooooo! SVEJAAAAAAAATEEEEEEE!!!!!!http://punto-informatico.it/b.aspx?i=2362876&m=2363017#p2363017Se fai no' sforzo jaaaa fai pure te!!! 8) 8)LV&P O)
  • perplex scrive:
    sono perplesso, lo ammetto.
    inizialmente ho pensato che Mantellini fosse impazzito, ma questo perché lo leggo da quando scrive.continuo a restare perplesso perché se uno non ti conosce, Mantellini, non sa quello che hai scritto e di cosa e da che punto di vista, hai scritto, fino ad ora.Se uno non lo sa, non gli viene NEANCHE DI STRISCIO IL SOSPETTO che questo articolo sia sarcasmo.Se uno invece lo sa, pensa: mantellini è impazzito. Perchè? Perché lo hai scritto in un modo che non strizza nemmeno l'occhio un po' ... insomma o sei impazzito davvero, oppure lo dovevi scrivere meglio: e non "facile facile perché siamo idioti".sai bene come funziona la comunicazione. Eccetto un codice che devi avere in comune con i tuoi lettori (la lingua italiana) ci sei tu: o comunichi bene o comunichi male.Qui il sarcasmo non è percepibile: sembri davvero così. Torna in te o fatti leggere i pezzi da un caro amico un po' più critico.
    • Er Puntaro scrive:
      Re: sono perplesso, lo ammetto.
      http://punto-informatico.it/b.aspx?i=2362876&m=2363052#p2363052
    • Pinco Pallino scrive:
      Re: sono perplesso, lo ammetto.
      - Scritto da: perplex
      inizialmente ho pensato che Mantellini fosse
      impazzito, ma questo perché lo leggo da quando
      scrive.

      continuo a restare perplesso perché se uno non ti
      conosce, Mantellini, non sa quello che hai
      scritto e di cosa e da che punto di vista, hai
      scritto, fino ad
      ora.

      Se uno non lo sa, non gli viene NEANCHE DI
      STRISCIO IL SOSPETTO che questo articolo sia
      sarcasmo.

      Se uno invece lo sa, pensa: mantellini è
      impazzito. Perchè? Perché lo hai scritto in un
      modo che non strizza nemmeno l'occhio un po' ...
      insomma o sei impazzito davvero, oppure lo dovevi
      scrivere meglio: e non "facile facile perché
      siamo
      idioti".

      sai bene come funziona la comunicazione. Eccetto
      un codice che devi avere in comune con i tuoi
      lettori (la lingua italiana) ci sei tu: o
      comunichi bene o comunichi
      male.

      Qui il sarcasmo non è percepibile: sembri davvero
      così. Torna in te o fatti leggere i pezzi da un
      caro amico un po' più
      critico.No, sei tu che non sai leggere.
      • perplex scrive:
        Re: sono perplesso, lo ammetto.
        - Scritto da: Pinco Pallino
        No, sei tu che non sai leggere.hai ragione, mi hai convinto
        • Pinco Pallino scrive:
          Re: sono perplesso, lo ammetto.
          - Scritto da: perplex
          - Scritto da: Pinco Pallino


          No, sei tu che non sai leggere.

          hai ragione, mi hai convintoIo ho sempre ragione.
      • 01234 scrive:
        Re: sono perplesso, lo ammetto.
        ao' tutti simpatici oggi eh? :-)
    • mr_setter scrive:
      Re: sono perplesso, lo ammetto.
      - Scritto da: perplex
      Se uno non lo sa, non gli viene NEANCHE DI
      STRISCIO IL SOSPETTO che questo articolo sia
      sarcasmo.
      Qui il sarcasmo non è percepibile: sembri davvero
      così. Torna in te o fatti leggere i pezzi da un
      caro amico un po' più
      critico.Mi dispiace contraddirti ma guarda che leggendo i post ne trovi piu' di uno che invece ha afferato pienamente il senso sarcastico dell'articolo di Mantellini... :$LV&P O)
    • Giovine scrive:
      Re: sono perplesso, lo ammetto.
      Bisogna essere semianalfabeti per non vedere il chiaro intento ironico dell'articolo.Se non si capisce il significato di un testo così semplice e chiaro, cosa capite quando a scuola vi insegnano filosofia?C'è grossa crisi.
      • 01234 scrive:
        Re: sono perplesso, lo ammetto.
        eccappunto (vd sopra)
      • CCC scrive:
        Re: sono perplesso, lo ammetto.
        - Scritto da: Giovine
        Bisogna essere semianalfabeti per non vedere il
        chiaro intento ironico
        dell'articolo.
        Se non si capisce il significato di un testo così
        semplice e chiaro, cosa capite quando a scuola vi
        insegnano
        filosofia?

        C'è grossa crisi.ahimé... verissimo
    • CCC scrive:
      Re: sono perplesso, lo ammetto.
      - Scritto da: perplex
      inizialmente ho pensato che Mantellini fosse
      impazzito, ma questo perché lo leggo da quando
      scrive.

      continuo a restare perplesso perché se uno non ti
      conosce, Mantellini, non sa quello che hai
      scritto e di cosa e da che punto di vista, hai
      scritto, fino ad
      ora.

      Se uno non lo sa, non gli viene NEANCHE DI
      STRISCIO IL SOSPETTO che questo articolo sia
      sarcasmo.

      Se uno invece lo sa, pensa: mantellini è
      impazzito. Perchè? Perché lo hai scritto in un
      modo che non strizza nemmeno l'occhio un po' ...
      insomma o sei impazzito davvero, oppure lo dovevi
      scrivere meglio: e non "facile facile perché
      siamo
      idioti".

      sai bene come funziona la comunicazione. Eccetto
      un codice che devi avere in comune con i tuoi
      lettori (la lingua italiana) ci sei tu: o
      comunichi bene o comunichi
      male.

      Qui il sarcasmo non è percepibile: sembri davvero
      così. Torna in te o fatti leggere i pezzi da un
      caro amico un po' più
      critico.come dimostramo i vari post precedenti, l'articolo comunica benissimo e raggiunge perfettamente gli scopi rispetto ai due target:1) chi ha l'intelligenza e la consapevolezza per capire che è sarcastico lo capisce benissimo... e lo apprezza per questo!2) chi invece non ha né l'intelligenza né la consapevolezza non percepisce il sarcasmo e lo prende sul serio e, postando i commenti che sono stati postati, viene allo scoperto mostrandosi per quello che è!!!l'articolo è ottimo proprio per questi motivi!!!
  • I did it for the lulz scrive:
    Re: Vampedofili
    Non si sà ancora nulla di certo, ma i ricercatori di Oral-B sono al lavoro per rispondere a questa domanda..
  • asd scrive:
    Concordo
    Su internet si trova veramente di tutto, ma ai bambini non ci pensa mai nessuno?Spero che lo Stato si dia una mossa a regolamentare internet, perché così non si può andare avanti.
    • Er Puntaro scrive:
      Re: Concordo
      Dai, nessuno che abbocca?Vi do un aiutino per ribattere: potete partire dal condizionamento della morale cattolica.
      • er meglio scrive:
        Re: Concordo
        la morale cattolica per come la vedo io può essere seguita o no..non c'entra nulla con il tuo discorso poi!sei proprio fuori strada!e com unque ti ricordo che la morale cattolica ha formato il kpondo per circa 2000 anni!quindi prima di fare il simpaticone ti prego di riflettere su quello che dici!
        • Genoveffo il terribile scrive:
          Re: Concordo
          - Scritto da: er meglio
          .......

          e com unque ti ricordo che la morale cattolica ha
          formato il kpondo per circa 2000
          anni!
          q..............Concordo, ha formato il kpondo.Per il mondo è un'altro paio di maniche....
    • Nome e cognome scrive:
      Re: Concordo
      - Scritto da: asd
      Su internet si trova veramente di tutto, ma ai
      bambini non ci pensa mai
      nessuno?Ai bambini ci devono pensare i genitori, non lo Stato.
      Spero che lo Stato si dia una mossa a
      regolamentare internet, perché così non si può
      andare
      avanti.Certo, come no, ogni scusa è buona per censurare Internet... :-o
    • shevathas scrive:
      Re: Concordo
      - Scritto da: asd
      Su internet si trova veramente di tutto, ma ai
      bambini non ci pensa mai
      nessuno?
      Spero che lo Stato si dia una mossa a
      regolamentare internet, perché così non si può
      andare
      avanti.sto preparando una petizione per mettere al bando il marmo. da domani solo monumenti di gommapiuma.
    • CCC scrive:
      Re: Concordo
      - Scritto da: asd
      Su internet si trova veramente di tutto, ma ai
      bambini non ci pensa mai
      nessuno?
      Spero che lo Stato si dia una mossa a
      regolamentare internet, perché così non si può
      andare
      avanti.ehehehhh...a mantellini il premio "troll 2008"a te il premio "spalla del troll 2008";-)
  • chef scrive:
    Salvia??
    be' gente, adesso comincio a spiegarmi come mai i ravioli burro e salvia che faccio nel mio ristorante si vendono cosi bene..
  • Anonimo scrive:
    Mantellini sei un troll!
    come da oggetto
    • Er Puntaro scrive:
      Re: Mantellini sei un troll!
      E io quoto a mia volta, anche se lo avevo già detto qualche post più indietro.
      • Anonimo scrive:
        Re: Mantellini sei un troll!

        anche se lo avevo già detto qualche post più
        indietro.E quindi? Siccome è già stato detto non lo posso dire anch'io? È questo il tuo modo di intendere la libertà di parola?
        • Er Puntaro scrive:
          Re: Mantellini sei un troll!
          No, potevi aggiungerti all'altro thread, ma se vuoi seguire la regola trollesca di aprirne uno tutto tuo per essere più visibile, fai pure. ;)(troll3)
          • Anonimo scrive:
            Re: Mantellini sei un troll!
            - Scritto da: Er Puntaro
            No, potevi aggiungerti all'altro thread,Io faccio quello che mi pare. :@
            ma se vuoi seguire la regola trollesca di aprirne
            uno tutto tuo per essere più visibile, fai pure.
            ;)(troll3)È un mio diritto. 8)
          • Er Puntaro scrive:
            Re: Mantellini sei un troll!
            Assolutamente. ;)
          • anti buffoni scrive:
            Re: Mantellini sei un troll!
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: Er Puntaro

            No, potevi aggiungerti all'altro thread,

            Io faccio quello che mi pare. :@
            tsé,la tua opinione è I:R:R:I:L:E:V:A:N:T:E 8)

            ma se vuoi seguire la regola trollesca di
            aprirne

            uno tutto tuo per essere più visibile, fai
            pure.


            ;)(troll3)

            È un mio diritto. 8)Ma neanche per sogno, ce l'hai l'autorizzazione ad avere i diritti? 8)
          • Anonimo scrive:
            Re: Mantellini sei un troll!
            - Scritto da: anti buffoni
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Er Puntaro


            No, potevi aggiungerti all'altro thread,



            Io faccio quello che mi pare. :@




            tsé,
            la tua opinione è I:R:R:I:L:E:V:A:N:T:E
            8)È irrilevante almeno quanto la tua.



            ma se vuoi seguire la regola trollesca di

            aprirne


            uno tutto tuo per essere più visibile, fai

            pure.




            ;)(troll3)



            È un mio diritto. 8)

            Ma neanche per sogno, ce l'hai l'autorizzazione
            ad avere i diritti?
            8)Non è necessaria, la policy di PI permette a chiunque di aprire un nuovo thread.Informati.
          • Trita capre scrive:
            Re: Mantellini sei un troll!
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: anti buffoni

            - Scritto da: Anonimo


            - Scritto da: Er Puntaro



            No, potevi aggiungerti all'altro thread,





            Io faccio quello che mi pare. :@








            tsé,

            la tua opinione è I:R:R:I:L:E:V:A:N:T:E

            8)

            È irrilevante almeno quanto la tua.Opione personale quindi falsificabile 8)





            ma se vuoi seguire la regola trollesca di


            aprirne



            uno tutto tuo per essere più visibile, fai


            pure.






            ;)(troll3)





            È un mio diritto. 8)



            Ma neanche per sogno, ce l'hai l'autorizzazione

            ad avere i diritti?

            8)

            Non è necessaria, la policy di PI permette a
            chiunque di aprire un nuovo
            thread.Ma avve non l'aveva modificata la policy? :
            Informati.No non lo so (anonimo)
          • Anonimo scrive:
            Re: Mantellini sei un troll!
            - Scritto da: Trita capre
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: anti buffoni


            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: Er Puntaro




            No, potevi aggiungerti all'altro thread,







            Io faccio quello che mi pare. :@












            tsé,


            la tua opinione è I:R:R:I:L:E:V:A:N:T:E


            8)



            È irrilevante almeno quanto la tua.


            Opione personale quindi falsificabile 8)Impara a scrivere! (rotfl)









            ma se vuoi seguire la regola trollesca di



            aprirne




            uno tutto tuo per essere più visibile, fai



            pure.








            ;)(troll3)







            È un mio diritto. 8)





            Ma neanche per sogno, ce l'hai
            l'autorizzazione


            ad avere i diritti?


            8)



            Non è necessaria, la policy di PI permette a

            chiunque di aprire un nuovo

            thread.

            Ma avve non l'aveva modificata la policy? :Stai volutamente caotizzando il discorso. 8)


            Informati.

            No non lo so (anonimo)Ecco, quindi taci. :@
          • sgamatroll scrive:
            Re: Mantellini sei un troll!
            - Scritto da: Trita capre
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: anti buffoni


            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: Er Puntaro




            No, potevi aggiungerti all'altro thread,







            Io faccio quello che mi pare. :@












            tsé,


            la tua opinione è I:R:R:I:L:E:V:A:N:T:E


            8)



            È irrilevante almeno quanto la tua.


            Opione personale quindi falsificabile 8)









            ma se vuoi seguire la regola trollesca di



            aprirne




            uno tutto tuo per essere più visibile, fai



            pure.








            ;)(troll3)







            È un mio diritto. 8)





            Ma neanche per sogno, ce l'hai
            l'autorizzazione


            ad avere i diritti?


            8)



            Non è necessaria, la policy di PI permette a

            chiunque di aprire un nuovo

            thread.

            Ma avve non l'aveva modificata la policy? :


            Informati.

            No non lo so (anonimo)hola anonimo01 8)
          • sgamatroll scrive:
            Re: Mantellini sei un troll!
            - Scritto da: anti buffoni
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Er Puntaro


            No, potevi aggiungerti all'altro thread,



            Io faccio quello che mi pare. :@




            tsé,
            la tua opinione è I:R:R:I:L:E:V:A:N:T:E
            8)



            ma se vuoi seguire la regola trollesca di

            aprirne


            uno tutto tuo per essere più visibile, fai

            pure.




            ;)(troll3)



            È un mio diritto. 8)

            Ma neanche per sogno, ce l'hai l'autorizzazione
            ad avere i diritti?
            8)hola anonimo01 8)
  • Er Puntaro scrive:
    Troppo pop porno in rete!
    C'è troppa pornografia disponibile in rete! Poi non dobbiamo meravigliarci se il rapporto uomo-donna ne risente![yt]JPX8z5H1-aU[/yt]
    • Anonimo scrive:
      Re: Troppo pop porno in rete!
      - Scritto da: Er Puntaro
      C'è troppa pornografia disponibile in rete!
      Poi non dobbiamo meravigliarci se il rapporto
      uomo-donna ne
      risente!
      [yt]JPX8z5H1-aU[/yt]Quoto, lo Stato dovrebbe bloccarla!
  • Viva la Salvia scrive:
    Grazie
    Questo articolo mi ha fatto scoprire i segreti della Salvia Divinorum. Grazie!
  • Genio scrive:
    Il QI medio del lettore di PI è 3
    Anche senza mai aver letto prima un articolo di Massimo Mantellini, mi sembra strano che quasi nessuno abbia colto che si tratta di un testo sarcastico.
    • eu genio scrive:
      Re: Il QI medio del lettore di PI è 3
      - Scritto da: Genio
      Anche senza mai aver letto prima un articolo di
      Massimo Mantellini, mi sembra strano che quasi
      nessuno abbia colto che si tratta di un testo
      sarcastico.e' inutile mantellini ha fatto la solita figura barbinae ora gli amici suoi si arrampicano sugli specchiCRIIK CRIIKE' SARCASMOCRIKK CRIKKNON CAPITE NULLA CRIKK CREEK
      • trullala scrive:
        Re: Il QI medio del lettore di PI è 3
        - Scritto da: eu genio
        e' inutile mantellini ha fatto la solita figura
        barbina
        e ora gli amici suoi si arrampicano sugli specchiE' che sei un troll, altrimenti dopo questo intervento dovremmo rivedere al ribasso il QI medio del lettore di PI.
    • Io Io scrive:
      Re: Il QI medio del lettore di PI è 3
      no, e' che probabilmente non hanno letto neanche questo di articolo...
    • perplex scrive:
      Re: Il QI medio del lettore di PI è 3
      - Scritto da: Genio
      Anche senza mai aver letto prima un articolo di
      Massimo Mantellini, mi sembra strano che quasi
      nessuno abbia colto che si tratta di un testo
      sarcastico.è inutile fare tanto i fichi: è scritto male. Non che sia davvero scritto male , ma non [img]funziona[/img], e se scrivi sai che non puoi, non devi, ed è sempre colpa tua, se dai la colpa al lettore se non capisce.Non siamo una manica di deficienti, io che era sarcastico/satirico lo avevo capito, ma ti assicuro che non sto ridendo, non sto nemmeno sorridendo amaramente, non sto per nulla trovando uno spunto di riflessione.Sto solo pensando che questo articolo è talmente simile al punto di vista che vorrebbe veder criticamente evidenziato da identificarvisi.Libero chiunque di scrivere come gli pare. Non so bene che scopo si prefiggesse e in quel caso non so se lo condivido: probabilmente no, libero anche io di sbagliare...
      • perplex scrive:
        Re: Il QI medio del lettore di PI è 3
        - Scritto da: perplex
        - Scritto da: Genio

        Anche senza mai aver letto prima un articolo di

        Massimo Mantellini, mi sembra strano che quasi

        nessuno abbia colto che si tratta di un testo

        sarcastico.

        è inutile fare tanto i fichi: è scritto male. Non
        che sia davvero scritto male , ma non
        funziona , e se scrivi sai che non
        puoi, non devi, ed è sempre colpa tua, se dai la
        colpa al lettore se non
        capisce.

        Non siamo una manica di deficienti, io che era
        sarcastico/satirico lo avevo capito, ma ti
        assicuro che non sto ridendo, non sto nemmeno
        sorridendo amaramente, non sto per nulla trovando
        uno spunto di
        riflessione.

        Sto solo pensando che questo articolo è talmente
        simile al punto di vista che vorrebbe veder
        criticamente evidenziato da
        identificarvisi.

        Libero chiunque di scrivere come gli pare. Non so
        bene che scopo si prefiggesse e in quel caso non
        so se lo condivido: probabilmente no, libero
        anche io di
        sbagliare...uff, sbagliato tag...
      • Casomai scrive:
        Re: Il QI medio del lettore di PI è 3
        A volte basta prendere le cose con un minimo di leggerezza sai, almeno tu hai capito che era ironico, pensa a chi scrive credendo che il Mante pensi quello che ha scritto. Tuttosommato è utile almeno per questo, ti fa capire qual è il livello degli italiani di Internet.
      • LaNberto scrive:
        Re: Il QI medio del lettore di PI è 3
        - Scritto da: perplex
        è inutile fare tanto i fichi: è scritto male. Non
        che sia davvero scritto male , ma non
        [img]funziona[/img], e se scrivi sai che non
        puoi, non devi, ed è sempre colpa tua, se dai la
        colpa al lettore se non
        capisce.non hai capito: la colpa è tua:p

        Non siamo una manica di deficienti, io che era
        sarcastico/satirico lo avevo capito, ma ti
        assicuro che non sto ridendo, non sto nemmeno
        sorridendo amaramente, non sto per nulla trovando
        uno spunto di
        riflessione.

        Sto solo pensando che questo articolo è talmente
        simile al punto di vista che vorrebbe veder
        criticamente evidenziato da
        identificarvisi.
        è la prima volta che leggi Mantellini vero?
        Libero chiunque di scrivere come gli pare. Non so
        bene che scopo si prefiggesse e in quel caso non
        so se lo condivido: probabilmente no, libero
        anche io di
        sbagliare...fatto!
    • mr_setter scrive:
      Re: Il QI medio del lettore di PI è 3
      - Scritto da: Genio
      Anche senza mai aver letto prima un articolo di
      Massimo Mantellini, mi sembra strano che quasi
      nessuno abbia colto che si tratta di un testo
      sarcastico.Orpo! Mi sono sbagliato nella risposta al post scritto prima di Vlad. Qui ce un'altro collega che ci ha azzeccato subito, d'altronde nomen-omen... ;) Moi compliments... :)LV&P O)
    • Geek scrive:
      Re: Il QI medio del lettore di PI è 3
      Allora siamo in due, leggendo i commenti pensavo di aver visto un articolo diverso...
    • RNiK scrive:
      Re: Il QI medio del lettore di PI è 3
      Il QI è 3 solo arrotondando per eccesso. @^
  • loris scrive:
    troll in redazione?
    ROTFL! i troll si sono impadroniti della redazione di PI ? :)
    • Er Puntaro scrive:
      Re: troll in redazione?
      Ha ha, l'ho pensato anch'io! Oh ma qui la concorrenza comincia a farsi seria. Già che c'era quell'abile troll di Annunziata, se adesso ci si mette pure Mantellini ...
    • S P A M scrive:
      Re: troll in redazione?
      - Scritto da: loris
      ROTFL!

      i troll si sono impadroniti della redazione di PI
      ?


      :)Ve ne siete accorti finalmente, eh!? 8)La redazione l'abbiamo già conquistata anni or sono, ora stiamo puntando direttamente alle principali testate nazionali, ilCorriere, laRepubblica e così via, i giornali minori sono già tutti nostri (es il giornale, il manifesto etc, al proprosito: mica crederete a tutte le str*nzate che ci scriviamo sopra spero (rotfl) )Per ulteriori informazioni riguardo alla Nuova Redazione Riformata potete consultarehttp://fdt.com.ug/members/?page.asp?article=organico_nuova_redazione.htmhttp://fdt.com.ug/members/?page.asp?article=cronologia_invasione_di_PI.htmmentre per il Piano di Espansione Nazionalehttp://fdt.com.ug/members/?page.asp?article=PNE2_ruolo_dei_media_nel_regime.htmDunque cari Utenti e Prede,Buona continuazione di giornata 8)
  • Spoiler scrive:
    Quindi Mantellini propone CENSURA?
    .. e, soprattutto.. Che cazzo lo fate scrivere a fare su punto-informatico?
  • Mauro B scrive:
    cosa si trova su internet
    Su internet corri il serio rischio di trovare quello che cerchi .... se la salvia ti da fastidio, è sufficiente non inserirla sul motore di ricerca. Io sono vegetariano e ti giuro che non ho mai inserito su google la parola bistecca, fiorentina o costata di manzo. Per quanto riguarda il "bombarolo" a base di cibalgina e perlana .... ho sentito che ci sono stati diversi casi ultimamente, effettivamente la cosa è molto grave e proporrei la chiusura temporanea di internet a scopo cautelativo, finchè non verranno individuati dei filtri che possano eliminare qualsiasi argomento/informazione contrario al pensiero/sensibilità/morale di ogni singolo essere della terra, o potenzialmente nociva.
    • Mauro B scrive:
      Re: cosa si trova su internet
      Spero che questo articolo sia solamente "sarcasmo". In questo caso mi congratulo e mi unisco alla "risata generale" eheheheh!!!
    • pinco pallino qualsiasi scrive:
      Re: cosa si trova su internet
      - Scritto da: Mauro B
      non verranno
      individuati dei filtri che possano eliminare
      qualsiasi argomento/informazione contrario al
      pensiero/sensibilità/morale di ogni singolo
      essere della terra, o potenzialmente
      nociva.Penso che ci stiano lavorando un po' tutti i governi del mondo, e gli italiani in prima fila, condito con Partita IVA, impronte digitali, e DNA in home page.
      • Mauro B scrive:
        Re: cosa si trova su internet
        Sono convinto tu abbia ragione, alla fine su internet resterà solo la pubblicità.
      • LaNberto scrive:
        Re: cosa si trova su internet
        - Scritto da: pinco pallino qualsiasi
        - Scritto da: Mauro B

        non verranno

        individuati dei filtri che possano eliminare

        qualsiasi argomento/informazione contrario al

        pensiero/sensibilità/morale di ogni singolo

        essere della terra, o potenzialmente

        nociva.

        Penso che ci stiano lavorando un po' tutti i
        governi del mondo, e gli italiani in prima fila,
        condito con Partita IVA, impronte digitali, e DNA
        in home
        page.io sono avanti: ci ho messo anche le ultime lastre
  • EldoX scrive:
    I-Doser bufalissima
    Max sulle cyberdroghe vai tranquillo, scientificamente non è dimostrato nulla, che funzionino ancora meno. Di certo ti linko un sito dove viene smontato l'apparato che dovrebbe informare anzichè produrre terrorismo mediatico. Un vero problema di internet è anche questo. http://attivissimo.blogspot.com/2008/07/mp3-droganti.html
    • LOL scrive:
      Re: I-Doser bufalissima
      l'i dose è una bufala clamorosa che è stata presa per vera da molti giornali perché come al solito non controllano le fonti
    • anti buffoni scrive:
      Re: I-Doser bufalissima
      - Scritto da: EldoX
      Max sulle cyberdroghe vai tranquillo,
      scientificamente non è dimostrato nulla, che
      funzionino ancora meno. Di certo ti linko un sito
      dove viene smontato l'apparato che dovrebbe
      informare anzichè produrre terrorismo mediatico.
      Un vero problema di internet è anche questo.
      http://attivissimo.blogsp[spam]/2008/07/mp3-droganSe attivissimo non fosse così occupato di espandere il suo già Enorme EGO, forse avrebbe scoperto che l'efficacia delle onde bitonali dipende dal soggetto*.Come suo solito: sputa in alto per dimostrare che lui sa tutto, peccato che poi lo sputo gli torna giù sistematicamente. :-o (*da qui a paragonarla alle droghe ce ne corre ovviamente)
      • LOL scrive:
        Re: I-Doser bufalissima
        persone come lui sono utili per cercare di dare un freno alle cazzate che circolano sulla rete, di sicuro l'i doser è una bufala, quindi ha ragione
        • NO ai Buffoni Online scrive:
          Re: I-Doser bufalissima
          - Scritto da: LOL
          persone come lui sono utili per cercare di dare
          un freno alle cazzate che circolano sulla rete,persone come quello li sono utili sono agli idioti incapaci di ragionare, quelli che fanno "ooooooooh :o wow" ogni 2x3.(aranzulla, attivissimo etc: "Giornalismo Focus-style")
          di sicuro l'i doser è una bufala, quindi ha
          ragioneQuesta è una fallaccia logica, includi la conclusione nel ragionamento.Attivissimo ha perso anche quella volta una buona occasione di starsene zitto, invece ha preferito ancora una volta coltivare il suo Ego.Se si fosse informato, avrebbe scoperto che è dagli anni 70 che i bitonali vengono studiati e si sa che hanno una certo effetto (lo dicono le TAC funzionali, non io)...fosse per lui avrebbero cestinato la ricerca dopo due minuti.attivissimo:BAAAAAAAAAAAAAAAAAAAWWWWWWWWWWWWWWWWWW :-o
  • ABC scrive:
    articolo noiosissimo
    Ma questo Massimo Mantellini dove l'avete pescato?Mi piacciono un sacco gli articoli con le riflessioni di De Andreis... fate scrivere un po' lui che è da un sacco di tempo che non pubblica un articolo! dove sei finito De Andreis?!!!! Ah, ed eliminate sti' articoli-schifezza di mantellini, che di quello che pensa lui non giene frega niente a nessuno....
    • perplex scrive:
      Re: articolo noiosissimo
      - Scritto da: ABC
      Ma questo Massimo Mantellini dove l'avete pescato?tu da quanto segui PI? direi da 10 minuti.
      Mi piacciono un sacco gli articoli con le
      riflessioni di De Andreis... fate scrivere un po'
      lui che è da un sacco di tempo che non pubblica
      un articolo! dove sei finito De Andreis?!!!!


      Ah, ed eliminate sti' articoli-schifezza di
      mantellini, che di quello che pensa lui non giene
      frega niente a
      nessuno....la fonte di questa notizia, ovvero che non gliene fregherebbe a nessuno?sei tu la fonte?ah.(rotfl)
    • mr_setter scrive:
      Re: articolo noiosissimo
      - Scritto da: ABC
      Ah, ed eliminate sti' articoli-schifezza di
      mantellini, che di quello che pensa lui non giene
      frega niente a
      nessuno....OK! Fatto! E Poi? Serve qualcos'altro? Che so, un caffettino, una brioche, una lavatina a vetri delle finestre del bagno, basta chiedere eh? Qui a PI non neghiamo niente a nessuno... :$ LV&P O)
    • LockOne scrive:
      Re: articolo noiosissimo
      - Scritto da: ABC
      Ma questo Massimo Mantellini dove l'avete pescato?

      Mi piacciono un sacco gli articoli con le
      riflessioni di De Andreis...ma pure 'sto de andreis, ma chi e'?? mai sentito. ma 'sto punto informatico, poi, cos'e'?? mah.LOLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLONEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEE :D :D :D
  • Nathaniel Hornblower scrive:
    Statistiche VS Egocentrismo
    La maggior parte delle persone ritiene di trovarsi al centro dell'Universo quando usa internet.Così quando qualcuno pubblica un post su di un blog o su un forum pensa che verrà letto dal mondo intero. E un'offesa recata a una persona è sinonimo per alcuni di sputtanamento termonucleare globale.E così anche la storia dei pedofili. Milioni di internauti vs. centinaia di pedofili (ma anche molti meno) che avrebbero voglia di adescare sul web. Ci sono diversi ordini di grandezza, e la probabilità che qualche bambino, specie quelli istruiti dai genitori, becchino qualche malintenzionato è molto molto bassa.Da sempre la paura dei genitori è quelle delle caramelle da uno sconosciuto, con l'avvento di internet si è solo amplificata, IMHO ingiustamente.Altro discorso è l'accessibilità alla pornografia...
  • Vlad scrive:
    Articolo sarcastico...
    ... o almeno lo spero... se tutti la pensassimo come descritto in questo articolo saremmo noi i pazzi visionari... ricordatevi che non è internet ad essere pericolosa... per evitare che nostra figlia/figlio finisca nella rete dei pedofili basta educarla e così per tutto il resto!Vivere è la cosa più pericolosa del mondo... si corre il rischio di morire!
    • Guastardo scrive:
      Re: Articolo sarcastico...
      sarcastico e geniale, ribaltare tutto il discorso con le ultime 3 righe... complimenti all'autore! ;)
    • Viva la Salvia scrive:
      Re: Articolo sarcastico...
      - Scritto da: Vlad
      Vivere è la cosa più pericolosa del mondo... si
      corre il rischio di
      morire!Più che rischio, direi certezza... condanna certa :(
    • mr_setter scrive:
      Re: Articolo sarcastico...
      - Scritto da: Vlad
      ... o almeno lo spero... se tutti la pensassimo
      come descritto in questo articolo saremmo noi i
      pazzi visionari... ricordatevi che non è internet
      ad essere pericolosa... per evitare che nostra
      figlia/figlio finisca nella rete dei pedofili
      basta educarla e così per tutto il
      resto!

      Vivere è la cosa più pericolosa del mondo... si
      corre il rischio di
      morire!Cavolo! L'unico autore del post all'articolo che - Dio l'abbia in gloria! - ci ha preso!!! :p :pSi e' meglio avvertire tutti i visitatori del forum: IL POST DI MANTELLINI POSSIEDE AL SUO INTERNO UN CONTENUTO FORTEMENTE SARCASTICO E DISSACRATORIO CHE, se letto come fosse un fondo di Libero o del Giornale, POTREBBE NUOCERE GRAVEMENTE ALLA SALUTE......e vivissimi complimenti Vlad per l'aforisma finale! 8)LV&P O)
  • root scrive:
    si trovano anche coglioni fatalisti come
    l'autore dell'articolo. Nessuno ti obbliga a visionare certi contenuti.Non e' che appena attacchi il modem ti escono pedofili bombaroli e maniaci suicidi.bah
    • marquise scrive:
      Re: si trovano anche coglioni fatalisti come
      e anche coglionazzi ancora più grossi che non capiscono il sarcasmo
      • ABC scrive:
        Re: si trovano anche coglioni fatalisti come
        - Scritto da: marquise
        e anche coglionazzi ancora più grossi che non
        capiscono il
        sarcasmomacché. In questo articolo il sarcasmo non c'è.... se ci fosse dovuto essere, chi ha scritto l'articolo è meglio che cambi professione, che come scrittore non è capace.
        • Troll Master scrive:
          Re: si trovano anche coglioni fatalisti come
          - Scritto da: ABC
          - Scritto da: marquise

          e anche coglionazzi ancora più grossi che non

          capiscono il

          sarcasmo

          macché. In questo articolo il sarcasmo non
          c'è.... se ci fosse dovuto essere , chi ha scritto
          l'articolo è meglio che cambi professione, che
          come scrittore non è
          capace.Però qualche lezione di grammatica forse saprebbe dartela...
        • innominato scrive:
          Re: si trovano anche coglioni fatalisti come
          - Scritto da: ABC
          macché. In questo articolo il sarcasmo non
          c'è.... se ci fosse dovuto essere, chi ha scritto
          l'articolo è meglio che cambi professione, che
          come scrittore non è
          capace.Forse il sarcasmo potrebbe essere chiarito dalle ultime 3 righe, concordo però sul fatto che se l'articolo è sarcastico la cosa non è stata evidenziata con la dovuta chiarezza, oltre al fatto che forse l'articolo avrebbe potuto essere più pungente.Se invece l'intento non fosse quello di risultare sarcastico allora meglio lasciarlo perdere (mantellini intendo, nel senso di evitare che scriva ulteriori scempiaggini su PI).
        • Guastardo scrive:
          Re: si trovano anche coglioni fatalisti come
          - Scritto da: ABC

          macché. In questo articolo il sarcasmo non
          c'è.... se ci fosse dovuto essere, chi ha scritto
          l'articolo è meglio che cambi professione, che
          come scrittore non è
          capace.concordo al 1000%se ci sarebbe stato del sarcasmo,noi l'avessimo capito al volo mica siamo dei bifolchi inioranti!
        • Er Puntaro scrive:
          Re: si trovano anche coglioni fatalisti come
          - Scritto da: ABC
          macché. In questo articolo il sarcasmo non
          c'è.... se ci fosse dovuto essere, chi ha scritto
          l'articolo è meglio che cambi professione, che
          come scrittore non è
          capace.Ma no, il sarcasmo c'è, solo che Mantellini ha adottato un aproccio alla M. Night Shyamalan: per tutto l'articolo ti tiene sulle spine e non capisci dove vuole andare a parare, poi alla fine ti svela che sta solo trollando .Oh, se poi a te non piace Shyamalan ...
          • perplex scrive:
            Re: si trovano anche coglioni fatalisti come
            - Scritto da: Er Puntaro
            - Scritto da: ABC

            macché. In questo articolo il sarcasmo non

            c'è.... se ci fosse dovuto essere, chi ha
            scritto

            l'articolo è meglio che cambi professione, che

            come scrittore non è

            capace.

            Ma no, il sarcasmo c'è, solo che Mantellini ha
            adottato un aproccio alla M. Night Shyamalan: per
            tutto l'articolo ti tiene sulle spine e non
            capisci dove vuole andare a parare, poi alla fine
            ti svela che sta solo
            trollando .
            Oh, se poi a te non piace Shyamalan ...non mi piace.e Mante non ha mai fatto così: se è l'inizio di un cambiamento, anche io faròun cambiamento.
          • Viva la Salvia scrive:
            Re: si trovano anche coglioni fatalisti come
            - Scritto da: perplex
            e Mante non ha mai fatto così: se è l'inizio di
            un cambiamentoAvrà provato la salvia
        • perplex scrive:
          Re: si trovano anche coglioni fatalisti come
          - Scritto da: ABC
          - Scritto da: marquise

          e anche coglionazzi ancora più grossi che non

          capiscono il

          sarcasmo

          macché. In questo articolo il sarcasmo non
          c'è.... se ci fosse dovuto essere, chi ha scritto
          l'articolo è meglio che cambi professione, che
          come scrittore non è
          capace.non lo direi così duramente, ma concordo con il tuo punto di vista. Certo, storicamente non possiamo dire che Mante non sappia scrivere, anzi. Questa volta però ha azzardato uno stile che non condivido per niente.
      • eu genio scrive:
        Re: si trovano anche coglioni fatalisti come
        - Scritto da: marquise
        e anche coglionazzi ancora più grossi che non
        capiscono il
        sarcasmo[img]http://www.phelsumaweb.com/images/m.boehmei_glass.jpg[/img]
      • perplex scrive:
        Re: si trovano anche coglioni fatalisti come
        - Scritto da: marquise
        e anche coglionazzi ancora più grossi che non
        capiscono il
        sarcasmoera da un po' che non vedevo questo loop troll-flammatico che di solito si sviluppa in certi thread nei newsgroup.uno entra nel ng "ebraismo" e dice che l'olocausto non è mai esistitotutti si incazzanolui o uno come lui risponde "scherzavo siete voi che non capite"Se era una sperimentazione letteraria che fa uso di un codice differente da quello che utilizzano i destinatari (i lettori) mi dispiace, ma linguisticamente ha fallito.Puoi sempre dare dello stupido o ignorante al tuo destinatario, come artista (se ti senti tale, quando magari invece potevi fare un onesto commento ragionando con noi) , quando fai un buco nell'acqua. Ma spesso quando si tratta di scrittura, invece, ti confronti con il lettore.Palanhiuk non è certo uno scrittore dell'800 eppure fa così. E funziona piuttosto bene: non si fatica quasi mai a capire dove vuole andare a parare.
    • mr_setter scrive:
      Re: si trovano anche coglioni fatalisti come
      - Scritto da: root
      l'autore dell'articolo.
      Nessuno ti obbliga a visionare certi contenuti.
      Non e' che appena attacchi il modem ti escono
      pedofili bombaroli e maniaci
      suicidi.
      bahIntervento del T-1000 pleaze?!?!?! :o :o :o :oO "coglione fatalista" e' diventato improvvisamente licenza poetica?!? (anonimo)LV&P O)
  • Den Lord Troll scrive:
    perché nascondere l'evidenza ?
    cit: Se un popolo si aspetta di poter essere libero restando ignorante, spera in qualcosa che non è mai stato e che mai sarà. (Thomas Jefferson)toh, credo che si addica perfettamente alla repubblica delle banane numero #1 dell'universo e i suoi insulsi abitanti :D
    • francososo scrive:
      Re: perché nascondere l'evidenza ?
      confermo in pieno, ma a quanto pare non siamo soli :nella lista vi sono anche gli Stati Uniti ed i Paesi Anglosassoni che sotto il pretesto della "sicurezza" , fanno la morale con il sedere dei loro cittadini!
Chiudi i commenti