Phisher contro phisher

Difficile il mondo dei truffatori online. Si rischia sempre di fare brutti incontri. Oppure di venire raggirati da qualcuno ancora più perfido

Roma – Un sito per scaricare kit “tutto compreso”, per iniziare la propria attività di furfanti del web: ma che riserva una sorpresa. Nel codice destinato a catturare le password di accesso bancario di sprovveduti navigatori, si nasconde un trucco in grado di raddoppiare i problemi dei truffati. Inviando i loro dati non ad uno, ma a due cattivoni .

Il servizio di phishing-on-demand l’ha lanciato un sito noto come Mr-Brain . Sulle sue pagine sono presenti diverse varietà di script PHP , ideali per tentare l’assalto combinato ai dati personali dei netizen via spam e siti clone. C’è un pacchetto per ogni occasione: Bank of America, PayPal, eBay, tutti possono venire trasformati in una fonte quasi inesauribile di informazioni personali.

La parte più complicata, la scrittura del codice, non è un problema per gli aspiranti truffatori: i pacchetti richiedono una capacità di programmazione davvero minima, e possono venire installati su qualsiasi piattaforma di hosting dotata di PHP. Allo sciagurato malintenzionato basta praticamente solo inserire la propria email e comprare qualche tonnellata di posta spazzatura, per vedere iniziare ad arrivare password su password.

“Peccato” che non sia il solo a riceverle: nascosto tra gli altri file, uno in particolare contiene un paio di righe codificate che mascherano una funzionalità non documentata. Per ogni vittima, per ogni pesce catturato nella rete, lo script invia i dati raccolti non ad un solo indirizzo, ma a due. Il secondo, nascosto nei bit cifrati, è quello dell’autore del malware .

Insomma, gli inventori di Mr-Brain hanno scoperto la gallina dalle uova d’oro: la parte più lunga e noiosa della truffa, vale a dire la messa in cantiere dei siti truffa e la spedizione della spam per inseguire le potenziali vittime, viene demandata a cattivoni alle prime armi in cerca di guadagno facile.

Quelli di Mr-Brain devono solo aspettare. Numeri di carte di credito, numeri di previdenza sociale, nomi, cognomi, magari le password di accesso ad un conto bancario, tutto finirà automaticamente nella loro casella di posta : un bel modo per massimizzare i guadagni, riducendo fatica e rischi. È proprio vero, non c’è onore tra i ladri.

Luca Annunziata

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • andy61 scrive:
    Tecnologia o innovazione?
    Tecnologia e innovazione non sono la stessa cosa. Non ho letto lo studio, ma ritengo che scambiare l'acquisto di tecnologia con l'apertura all'innovazione sia un grosso sbaglio.Il fatto che gli Italiani siano i maggiori consumatori di telefonini (così come di acque minerali) non significa che siamo innovatori.La vera innovazione è il poter utilizzare un PC per aprire una nuova società via Internet a costo zero, o poter utilizzare una propria carda d'identità digitale per poter fare tutte le operazioni che ci riguardano (anagrafe, sanità, fisco, raccomandate e trasmissione legale di atti).Temo che qualcuno abbia scambiato la quantità di telefonini, GameBoy e PlayStations vendute (tecnologia) con l'innovazione, che è l'utilizzo che se ne può fare.Senza considerare che tutte queste tecnologie portano soldi all'estero: quanti sono i produttori di telefonini, consolle per videogames, o anche soltanto di PC italiani?Se l'innovazione è essere il nuovo mercato di chiunque abbia qualcosa da vendere, credo che sia il caso che rivediamo la terminologia utilizzata.E se a rappresentare la nostra innovazione poi ci mettiamo una classe politica ottuagenaria il cerchio si chiude (Italia.it docet).
    • Bejelith scrive:
      Re: Tecnologia o innovazione?
      Complimenti, quoto pienamente!
    • pippo75 scrive:
      Re: Tecnologia o innovazione?
      completamente d'accordo con te, questo si chiama consumismo.
    • battagliacom scrive:
      Re: Tecnologia o innovazione?
      sisi, quoto in pieno qualcuno ha sbagliato qualcosa. evidentemente non conosce noi italiani.
      • Stargazer scrive:
        Re: Tecnologia o innovazione?
        - Scritto da: battagliacom
        sisi, quoto in pieno qualcuno ha sbagliato
        qualcosa. evidentemente non conosce noi
        italiani.Secondo me neanche gli italiani si conoscono, pensano dicono e fanno solo quello che altri gli impongono
    • Andrea Brandi scrive:
      Re: Tecnologia o innovazione?
      - Scritto da: andy61
      Tecnologia e innovazione non sono la stessa
      cosa.

      Non ho letto lo studio, ma ritengo che scambiare
      l'acquisto di tecnologia con l'apertura
      all'innovazione sia un grosso
      sbaglio.

      Il fatto che gli Italiani siano i maggiori
      consumatori di telefonini (così come di acque
      minerali) non significa che siamo
      innovatori.

      La vera innovazione è il poter utilizzare un PC
      per aprire una nuova società via Internet a costo
      zero, o poter utilizzare una propria carda
      d'identità digitale per poter fare tutte le
      operazioni che ci riguardano (anagrafe, sanità,
      fisco, raccomandate e trasmissione legale di
      atti).

      Temo che qualcuno abbia scambiato la quantità di
      telefonini, GameBoy e PlayStations vendute
      (tecnologia) con l'innovazione, che è l'utilizzo
      che se ne può
      fare.

      Senza considerare che tutte queste tecnologie
      portano soldi all'estero: quanti sono i
      produttori di telefonini, consolle per
      videogames, o anche soltanto di PC
      italiani?

      Se l'innovazione è essere il nuovo mercato di
      chiunque abbia qualcosa da vendere, credo che sia
      il caso che rivediamo la terminologia
      utilizzata.

      E se a rappresentare la nostra innovazione poi ci
      mettiamo una classe politica ottuagenaria il
      cerchio si chiude (Italia.it
      docet).
  • VE LO DICO IO scrive:
    E' vero...
    Gli italiani farebbero salti mortali pur di acquistare uno schermo piatto full HD da 32" da 2000 ed una PS3 per il figliuolo di 7 anni a 399+gioco... tutto questo anche se piagnucolano che non riescono ad arrivare a fine mese!!! (rotfl)Incredibile cosa si fa per la tecnologia oh...
    • haha scrive:
      Re: E' vero...
      e ce da dire che è diminuito l acquisto degli alimenti mentre è aumentato quello dei cellulari hahahah.....
      • VE LO DICO IO scrive:
        Re: E' vero...
        E poi si lamentano del mutuo, dei mandarini che aumentano, del pane, della benzina... ma 399 per un cellulare nuovo ce l'hanno...
Chiudi i commenti