Più facile chiudere siti con il DMCA

L'equivalente americano dell'europea EUCD consente ai detentori di copyright di inviare lettere di diffida ai provider perché chiudano siti. Non servono né magistrati né indagini


Roma – Un tribunale americano ha riaffermato con chiarezza il potere d?intervento dei detentori di copyright nei confronti di attività internet che a loro parere violino i diritti d?autore. Queste entità, in particolare industrie del disco, del cinema o del software, possono inviare ai provider americani lettere di diffida affinché chiudano siti e servizi ospitati sui propri server, e questo anche in assenza di approfondimenti sull’attività dei siti stessi, di qualsiasi indagine o dell’intervento di un magistrato.

Questo potere si traduce sempre più spesso nella chiusura tout-court di siti internet, vista l’impossibilità dei webmaster di contrastare le azioni dell’industria e la peraltro comprensibile posizione dei provider, non sempre pronti a dare battaglia.

La precisazione del giudice distrettuale delle Hawaii è giunta a seguito della richiesta dell’ex sito InternetMovies.com di obbligare i detentori di copyright a motivare le proprie lettere di diffida dopo accurata indagine sui siti che dovessero ritenere abusivi. Lo stesso InternetMovies.com, chiuso nel 2001 perché secondo gli studios di Hollywood raccolti nella MPAA offriva trailer cinematografici, dovette soccombere per una semplice lettera di diffida.

Tutto quello che il DMCA richiede a MPAA e agli altri detentori di copyright è di spedire le proprie lettere “in buona fede”.

Da parte sua, InternetMovies.com ha deciso di proseguire nella battaglia legale, sperando di poter contribuire a fermare quello che ai più appare come un insopportabile abuso nonché figlio di un approccio che tradisce le opportunità della comunicazione offerte da internet.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • nio zzz scrive:
    .....
    secondo me la miglior cosa sarebbe bannare tutti i siti XXXXXgrafici perche inquinano mente e corpo
  • Luco, giudice di linea mancato scrive:
    Re: Diciamo NO ai Pedofili !!!!!!!!
    - Scritto da: neoLeletto
    Diciamo NO ai Pedofili !!!!!!!!Ma va a XXXXXX
  • Brontoleus scrive:
    Re: Diciamo NO ai Pedofili !!!!!!!!
    - Scritto da: neoLeletto
    Diciamo NO ai Pedofili !!!!!!!!Diciamo SI a tutte le forme di amore verso i bambiniDiciamo NO a tutti coloro che NON amando i bambini gli vogliono togliere la possibilità di essere AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!! AMATI!!!
  • krane scrive:
    Re: Ma quale mercato pedoXXXXX?
    - Scritto da: vegeta
    - Scritto da: Anonimo
    come non si finanzia alcun mercato.
    Se qualcuno ha delle foto sul computer è perchè
    le ha pagate,e per farle è stato violentato un
    bimbo.Ci arrivi a questoNo, io non ci arrivo scusa, me lo spieghi ? Hai conservato gli scontrini ?
  • giovanni longhi scrive:
    ok hanno trovato le fonti
    sarò stupido io ma:hanno trovato le fonti delle foto, chi ne usufruiva...ma chi le scattava?se mai li troveranno io consiglio guantanamo
  • ghfg scrive:
    gfdg
    dfgdfgd
  • marco duma scrive:
    Re: Ma quale mercato pedoXXXXX?
    ok ma se vai a cercare su e mule ci sono ancora e cio fa molta paura
  • domenico gallello scrive:
    Re: Io non sono il padreterno ma.....
    Non mi pare una caccia alle streghe (che non esistono, da cui deriva l'espressione che sottintende la volontà di creare un capro espiatorio), anzi quello che appare è una caccia ben concreta a dei bastardi purtroppo ben concreti anche loro.Li difendi?
  • domenico gallello scrive:
    Re: Ma quale mercato pedoporno?
    E diglielo.Ma che glielo dici a fare?Non VUOLE capire.
  • domenico gallello scrive:
    Re: Ma quale mercato pedoporno?
    OK, ora ci siamo, basta che siamo in tanti e si può fare...Bella mentalità da rivoluzionario proletario!Evviva, siamo tanti e siamo forti!E tu sei uno dei tanti... complimenti.Potevi dirlo subito.
  • domenico gallello scrive:
    Re: Ma quale mercato pedoporno?
    A parte la risata amara, a questi bisogna romergli le ossa...
  • domenico gallello scrive:
    Re: Ma quale mercato pedoporno?
    Beh, genio, anche se gli americani usano certamente un idioma meno versatile e ricco di sinonimi ed eufemismi del nostro, child significa bambino, boy significa ragazzino, guy significa ragazzo in senso più lato.Ripigliati che la tua tesi non sta in piedi.
  • domenico gallello scrive:
    Re: Ma quale mercato pedoporno?
    Un bambino sulla quarantina, come quello che ha scritto quelle cazzate.
  • domenico gallello scrive:
    Re: Ma quale mercato pedoporno?
    Brava
  • domenico gallello scrive:
    Re: Ma quale mercato pedoporno?
    Ah, eccoci, il pensiero borghese, la lotta di classe, noi dell'elìte comunistoide ne sappiamo più di voi, bla bla...E poi diamo sfogo all'arbitrio dei bambini, non imponiamoci sennò crescono repressi, bla bla...Cocco, guarda che gli asili sperimentali in cui si tenevano i bambini come in una stalla facendo loro fare come volevano sono un esperimento finito (e fallito!) già da quarant'anni! La new age ha smesso di far danni, ne portiamo ancora i segni ma è finita...
  • domenico gallello scrive:
    Re: Ma quale mercato pedoporno?
    Ma certo, liberalizziamo le droghe e visto che i drogati si drogano tutti per il gusto del proibito, automaticamente smettono...ma ti rendi conto, decerebrato, che se la pensi così hai oltretutto un'idea sminuente perfino dell'intelligenza di un drogato, che è tutto dire?Inoltre, visto che parli a vanvera, prendi nota del fatto che tutti gli esperimenti in tal senso non hanno fatto altro che peggiorare la situazione. E non dire che non è così, documentati invece.per quanto riguarda poi la prostituzione, il problema è lo sfruttamento (delinquenza collegata), non la prostituzione in sè e per sè: quello è solo il mestiere più antico del mondo, che se qualcuno vuole può anche scegliersi, a mio parere. Dì che non è così...
  • domenico gallello scrive:
    Re: Ma quale mercato pedoporno?
    Allora, coso, fammi un esempio nel quale il sesso con dei bambini non è sbagliato, visto che tu e l'altro disturbato per far capire le cose a noi poveri "normali" dovete usare degli esempi...Ah, poi ancora, visto che il tuo amico con le donne ci fa sesso ma non gli piacciono, consigliagli qualche altro sfogo, magari gli piacciono le pecore, cosa c'è di sbagliato?
  • domenico gallello scrive:
    Re: Ma quale mercato pedoporno?
    Amico mio, tu sei fuori... come un balcone.Se ce l'hai con chi detesta i gay, non puoi comunque usare questa discussione come un mezzuccio per le tue rivalse.Si sta parlando di un'altra cosa, se non lo capisci cerca almeno di sfogarti su un forum di gay frustrati e lascia stare le discussioni che non c'entrano niente.
  • Simone Scarpanton io scrive:
    Vergogna
    Chi usa violenza su un bambino non è degno nemmeno di essere chiamato essere umano!Spero che queste persone prima o poi abbiano la sorte che meritino.
  • dsffsdf scrive:
    dsfdssdfsdsd
    sdfsdrt
  • malibu scrive:
    malibu
    fdfdfdfd
  • luca scrive:
    R@y
    é uno schifo ... ma il problema reale è ke la rete ne è ancora piena....
  • Cane Nero scrive:
    Re: Diciamo NO ai Pedofili !!!!!!!!

    VOTATE LE PETIZIONIII!!! NON PER NOI MA PER I
    NOSTRI BAMBINI


    http://oftheweb.altervista.org/of%20the%20web/viewi vostri o i nostri?
  • Anonimo scrive:
    Re: Vorrei una spiegazione ....
    Storia (molto) vecchia, la stragrande maggioranza di quei file sono fake atti a creare FUD, becchime per piccioni..
  • Anonimo scrive:
    C'è ne sono ancora
    :@ :@ :@ :@ :@ :@Ma com'è possibile che ancora oggi scrivendo r@ygold, saltano fuori ancora siti.non c'è abbastanza controllo allora!!!E' una vergogna
  • Anonimo scrive:
    Re: Codici che "bisognava" cercare...
    Okkioavete già scritto la parola incriminata più di qualche volta e inoltre avete ammesso di averla addirittura inserita in motori di ricerca o, peggio ancora, di averla usata in qualche oscuro circuito p2p frequentato, si sa, dalla feccia di internet.Credo che basti e avanzi per farvi dare la caccia... scappate... o prendete la pillola blu!Luca
  • Anonimo scrive:
    Re: Vorrei una spiegazione ....
    Certo che ho le prove. Per l'esattezza ho foto, reportage, e testimonianze ( ovviamente riportate da giornali e organizzazioni mondiali che hanno indagato ).Mi domando come faccia tu a non aver MAI visto le testimonianze di quanto riporto.Scommetto che non sai niente nemmeno della schiavitu' feroce in cui versano migliaia di bambini in brasile, usati nelle miniere a cielo aperto, o agli stessi che vengono barbaramente uccisi nella capitale dello stesso stato..... Niente vero ? Strano.......Ribelle
  • vegeta scrive:
    Re: Ma quale mercato pedoporno?
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: vegeta



    - Scritto da: Anonimo





    - Scritto da: vegeta







    - Scritto da: Anonimo









    - Scritto da: streghetta





    Perchè, a te pare normale che
    uno


    per





    curiosità voglia vedere scene
    di


    sesso



    con





    minori??? io me ne frego che
    ci

    sia




    mercato





    o meno...... non mi interessa
    il



    profilo





    economico ma che tanti lo

    facciano,


    e



    lo





    trovo spaventoso, come il
    fatto

    che


    si





    argomenti per giustificarli.





    ps: che innocenza trovi nello



    scaricare un





    file che ti dice chiaro che si


    tratta



    di





    bambini?









    E se tanti lo fanno non ti fa

    pensare


    che




    forse la pedofilia sia una cosa
    più



    normale




    di quanto si pensi?









    È come altre forme di "crimine",
    il

    P2P




    contro il quale si scaglia la



    magistratura è




    usato da milioni di persone, sono

    tutti




    criminali o la legge è sbagliata?









    Capisco che il furto, l'omicidio
    o

    lo




    stupro, viene "praticato" da una


    minoranza




    di persone, quindi si fa una
    legge e


    lo si




    vieta.









    Vietare dei "crimini" commessi da


    tutta la




    popolazione o dalla maggioranza
    di

    essa



    non




    ha senso, da cui le leggi contro
    il

    P2P



    non




    hanno senso (sarebbe come vietare




    l'eterosessualità o più

    semplicemente



    l'uso




    della pillola contraccettiva o
    del




    preservativo).









    Vietare dei "crimini" commessi da

    una



    parte




    consistente della popolazione
    non ha


    senso




    se si può chiarire in quali
    ambiti è




    permesso, da cui le leggi contro




    l'omosessualità o la ricerca di


    immagine




    pedopornografiche non hanno
    senso.







    poco ci manca e legalizzi la


    pedopornografia



    ma ti rendi conto?



    lo fanno tuttti,un numero
    consistente!







    ps. il p2p non è illegale, lo è

    scaricare



    materiale protetto e foto

    pedo....infatti



    nessuno vieta di scaricare fil porno


    normali





    Da quello che hai detto in un post


    precedente invece è proprio quello che


    intendi. Se scarichi un film porno

    "normale"


    in cui vedi una donna violentata non
    puoi


    sapere se è vero stupro o messinscena.
    Che


    fai, arresti tutti coloro che lo hanno


    scaricato/visto?





    si perchè uno che sta talmente inguaiata
    che

    si violenta una donna si porta la

    telecamera?

    E lo stupro organizzato secondo te non
    esiste?

    Esistono pure quelli che commettono omicidi
    con la telecamera.

    Il fatto che siano rari non vuol dire che
    non esistono.appunto sono rari,le probabilità che quelle che vedi siano cose vere sono pochissime invece,ogni foto di bambino ripreso in atti sessuali è una violenza
    • domenico gallello scrive:
      Re: Ma quale mercato pedoporno?
      Il bello è che prima sostiene che se lo fanno tanti va bene, e poi sostiene che va bene anche quello che fanno in pochi...Quest'individuo è uno spettacolo!
  • Anonimo scrive:
    Re: Ma quale mercato pedoporno?
    - Scritto da: vegeta

    - Scritto da: Anonimo



    - Scritto da: vegeta





    - Scritto da: Anonimo







    - Scritto da: streghetta




    Perchè, a te pare normale che uno

    per




    curiosità voglia vedere scene di

    sesso


    con




    minori??? io me ne frego che ci
    sia



    mercato




    o meno...... non mi interessa il


    profilo




    economico ma che tanti lo
    facciano,

    e


    lo




    trovo spaventoso, come il fatto
    che

    si




    argomenti per giustificarli.




    ps: che innocenza trovi nello


    scaricare un




    file che ti dice chiaro che si

    tratta


    di




    bambini?







    E se tanti lo fanno non ti fa
    pensare

    che



    forse la pedofilia sia una cosa più


    normale



    di quanto si pensi?







    È come altre forme di "crimine", il
    P2P



    contro il quale si scaglia la


    magistratura è



    usato da milioni di persone, sono
    tutti



    criminali o la legge è sbagliata?







    Capisco che il furto, l'omicidio o
    lo



    stupro, viene "praticato" da una

    minoranza



    di persone, quindi si fa una legge e

    lo si



    vieta.







    Vietare dei "crimini" commessi da

    tutta la



    popolazione o dalla maggioranza di
    essa


    non



    ha senso, da cui le leggi contro il
    P2P


    non



    hanno senso (sarebbe come vietare



    l'eterosessualità o più
    semplicemente


    l'uso



    della pillola contraccettiva o del



    preservativo).







    Vietare dei "crimini" commessi da
    una


    parte



    consistente della popolazione non ha

    senso



    se si può chiarire in quali ambiti è



    permesso, da cui le leggi contro



    l'omosessualità o la ricerca di

    immagine



    pedopornografiche non hanno senso.





    poco ci manca e legalizzi la

    pedopornografia


    ma ti rendi conto?


    lo fanno tuttti,un numero consistente!





    ps. il p2p non è illegale, lo è
    scaricare


    materiale protetto e foto
    pedo....infatti


    nessuno vieta di scaricare fil porno

    normali



    Da quello che hai detto in un post

    precedente invece è proprio quello che

    intendi. Se scarichi un film porno
    "normale"

    in cui vedi una donna violentata non puoi

    sapere se è vero stupro o messinscena. Che

    fai, arresti tutti coloro che lo hanno

    scaricato/visto?


    si perchè uno che sta talmente inguaiata che
    si violenta una donna si porta la
    telecamera?E lo stupro organizzato secondo te non esiste?Esistono pure quelli che commettono omicidi con la telecamera.Il fatto che siano rari non vuol dire che non esistono.
  • Anonimo scrive:
    Re: Okkio!!
    Potrebbe essere anche un sistema per andare a creare nuovi "pedofili" da prendere fra 15-20 giorni...... diversamente il procuratore come ci va in TV?????Ricordiamoci che Pannella per aver distribuito un pò d'erba lo volevano sbattere dentro...... chi ha diffuso la "parola d'ordine" per trovare quei filmati non dovrebbe pagare PIU' di chi ha scaricato un filmato??????
  • Anonimo scrive:
    ...ma nemmeno uno che ragiona...
    PLONK!
  • Anonimo scrive:
    Re: Ma quale mercato pedoporno?
    - Scritto da: vegeta




    Chi ti dice che si abusa?

    Se fotografi tua figlia nuda al mare (e di

    bambini nudi sulla spiaggia se ne vedono)

    non portero mai mio figlio al mare nudo...Tu! Ma se vai in spiaggia c'è tanta gente che lo fa.

    abusi? e se fotografi i figli di

    qualcun'altro abusi?

    si ......Violazione della privacy, non è abuso sessuale.

    E se sei in un campo nudisti e che
    fotografi

    dei bambini abusi?


    siE se i bambini sono i tuoi?



    Eppure anche quelle sono foto

    pedopornografiche. Che si deve fare?
    vietare

    qualsiasi foto di bambini nudi?

    siBellissimo, quindi il caso seguente implica che la mamma verrebbe immediatamente arrestata.Ripeto di accendere il cervello prima di postare.

    La mamma che fa la foto al suo bambino nel

    bagno va arrestata perchè ha fatto foto

    pedopornografiche?

    no ,ma se la mette on line è malata....Tu hai appena detto una linea sopra che TUTTE le foto di bambini nudi è da vietare, quindi il fatto che la metta online diventa irrilevante.Per piacere, resta almeno coerente con te stesso.



    Sei tu che devi accendere il cervello o

    almeno correggerlo perchè hai una grossa

    bug.

    fatto ho messo la patchNon mi pare. :-)



    Capisco che puoi avercela contro delle
    foto

    che ritraggono abusi sessuali, ma anche in

    quel caso non è la foto il colpevole e

    neppure chi la guarda, ma chi l'ha fatta.

    se uno fa le foto di bambini violentati è
    perchè c'è qualcuno che le guarda quindi....Se la foto viene comperata si, il produttore ci guadagna, ma se viene scaricata gratuitamente no, il produttore semmai ci perde (deve pagarsi la linea senza avere introiti). A questo punto perchè diventare produttore se spendi per il film, la linea e rischi di andare in galera se poi le foto fatte le regali?Il tuo argomento è molto debole.

    Ma la foto di un bambino/a nudo/a non è un

    abuso, così come non lo è la foto di una

    donna nuda. Chiaramente in tutti e due
    casi

    si deve avere il permesso di farla quella

    foto, altrimenti si viola la privacy, ma
    non

    mi pare che tu stavi parlando di quel
    genere

    di abuso.

    lo è se il bimbo non è tuoNon lo è in nessun caso, salvo chiaramente la violazione della privacy, ma non si può più chiamare privacy se il bambino/adulto si trovava nudo in luogo pubblico.Faccio un'esempio, consideri un abuso il fotografare gente nuda in pubblico e pubblicare la foto sul giornale?Ti ricordo che viene fatto regolarmente. Tipicamente quando qualcuno gira nudo in città, entra nudo in un campo da calcio, si fa fotografare da un'artista che ritrae corpi nudi per le vie della città.Cosa capita se tra il gruppo di persone nude c'è un bambino?
    • vegeta scrive:
      Re: Ma quale mercato pedoporno?
      - Scritto da: Anonimo

      - Scritto da: vegeta







      Chi ti dice che si abusa?


      Se fotografi tua figlia nuda al mare
      (e di


      bambini nudi sulla spiaggia se ne
      vedono)



      non portero mai mio figlio al mare nudo...

      Tu! Ma se vai in spiaggia c'è tanta gente
      che lo fa.



      abusi? e se fotografi i figli di


      qualcun'altro abusi?



      si ......

      Violazione della privacy, non è abuso
      sessuale.



      E se sei in un campo nudisti e che

      fotografi


      dei bambini abusi?





      si

      E se i bambini sono i tuoi?






      Eppure anche quelle sono foto


      pedopornografiche. Che si deve fare?

      vietare


      qualsiasi foto di bambini nudi?



      si

      Bellissimo, quindi il caso seguente implica
      che la mamma verrebbe immediatamente
      arrestata.

      Ripeto di accendere il cervello prima di
      postare.



      La mamma che fa la foto al suo bambino
      nel


      bagno va arrestata perchè ha fatto foto


      pedopornografiche?



      no ,ma se la mette on line è malata....

      Tu hai appena detto una linea sopra che
      TUTTE le foto di bambini nudi è da vietare,
      quindi il fatto che la metta online diventa
      irrilevante.

      Per piacere, resta almeno coerente con te
      stesso.






      Sei tu che devi accendere il cervello o


      almeno correggerlo perchè hai una
      grossa


      bug.



      fatto ho messo la patch

      Non mi pare. :-)






      Capisco che puoi avercela contro delle

      foto


      che ritraggono abusi sessuali, ma
      anche in


      quel caso non è la foto il colpevole e


      neppure chi la guarda, ma chi l'ha
      fatta.



      se uno fa le foto di bambini violentati è

      perchè c'è qualcuno che le guarda
      quindi....

      Se la foto viene comperata si, il produttore
      ci guadagna, ma se viene scaricata
      gratuitamente no, il produttore semmai ci
      perde (deve pagarsi la linea senza avere
      introiti). A questo punto perchè diventare
      produttore se spendi per il film, la linea e
      rischi di andare in galera se poi le foto
      fatte le regali?

      Il tuo argomento è molto debole.



      Ma la foto di un bambino/a nudo/a non
      è un


      abuso, così come non lo è la foto di
      una


      donna nuda. Chiaramente in tutti e due

      casi


      si deve avere il permesso di farla
      quella


      foto, altrimenti si viola la privacy,
      ma

      non


      mi pare che tu stavi parlando di quel

      genere


      di abuso.



      lo è se il bimbo non è tuo

      Non lo è in nessun caso, salvo chiaramente
      la violazione della privacy, ma non si può
      più chiamare privacy se il bambino/adulto si
      trovava nudo in luogo pubblico.

      Faccio un'esempio, consideri un abuso il
      fotografare gente nuda in pubblico e
      pubblicare la foto sul giornale?

      Ti ricordo che viene fatto regolarmente.
      Tipicamente quando qualcuno gira nudo in
      città, entra nudo in un campo da calcio, si
      fa fotografare da un'artista che ritrae
      corpi nudi per le vie della città.

      Cosa capita se tra il gruppo di persone nude
      c'è un bambino?Il discoros da te impostato funziona alla grande per un fesso non per me che ho messo la patch.Qui si parla di foto di bambini nudi su internet.Se io papà faccio una foto,non è necessario che la metto su internet...se no sono strano.....Quando la fai a bambini non tuoi perchè la fai se non per eccitarti?A certo volevi riprendere il paesaggio.Niente in contrario se le foto vengono fatte e tenute nel cassetto...ma non su internet.L'artista le mette on line le foto?mah...
  • Anonimo scrive:
    Re: Ma quale mercato pedoporno?
    - Scritto da: vegeta

    - Scritto da: Anonimo



    - Scritto da: streghetta


    Perchè, a te pare normale che uno per


    curiosità voglia vedere scene di sesso
    con


    minori??? io me ne frego che ci sia

    mercato


    o meno...... non mi interessa il
    profilo


    economico ma che tanti lo facciano, e
    lo


    trovo spaventoso, come il fatto che si


    argomenti per giustificarli.


    ps: che innocenza trovi nello
    scaricare un


    file che ti dice chiaro che si tratta
    di


    bambini?



    E se tanti lo fanno non ti fa pensare che

    forse la pedofilia sia una cosa più
    normale

    di quanto si pensi?



    È come altre forme di "crimine", il P2P

    contro il quale si scaglia la
    magistratura è

    usato da milioni di persone, sono tutti

    criminali o la legge è sbagliata?



    Capisco che il furto, l'omicidio o lo

    stupro, viene "praticato" da una minoranza

    di persone, quindi si fa una legge e lo si

    vieta.



    Vietare dei "crimini" commessi da tutta la

    popolazione o dalla maggioranza di essa
    non

    ha senso, da cui le leggi contro il P2P
    non

    hanno senso (sarebbe come vietare

    l'eterosessualità o più semplicemente
    l'uso

    della pillola contraccettiva o del

    preservativo).



    Vietare dei "crimini" commessi da una
    parte

    consistente della popolazione non ha senso

    se si può chiarire in quali ambiti è

    permesso, da cui le leggi contro

    l'omosessualità o la ricerca di immagine

    pedopornografiche non hanno senso.

    poco ci manca e legalizzi la pedopornografia
    ma ti rendi conto?
    lo fanno tuttti,un numero consistente!

    ps. il p2p non è illegale, lo è scaricare
    materiale protetto e foto pedo....infatti
    nessuno vieta di scaricare fil porno normaliDa quello che hai detto in un post precedente invece è proprio quello che intendi. Se scarichi un film porno "normale" in cui vedi una donna violentata non puoi sapere se è vero stupro o messinscena. Che fai, arresti tutti coloro che lo hanno scaricato/visto?
    • vegeta scrive:
      Re: Ma quale mercato pedoporno?
      - Scritto da: Anonimo

      - Scritto da: vegeta



      - Scritto da: Anonimo





      - Scritto da: streghetta



      Perchè, a te pare normale che uno
      per



      curiosità voglia vedere scene di
      sesso

      con



      minori??? io me ne frego che ci sia


      mercato



      o meno...... non mi interessa il

      profilo



      economico ma che tanti lo facciano,
      e

      lo



      trovo spaventoso, come il fatto che
      si



      argomenti per giustificarli.



      ps: che innocenza trovi nello

      scaricare un



      file che ti dice chiaro che si
      tratta

      di



      bambini?





      E se tanti lo fanno non ti fa pensare
      che


      forse la pedofilia sia una cosa più

      normale


      di quanto si pensi?





      È come altre forme di "crimine", il P2P


      contro il quale si scaglia la

      magistratura è


      usato da milioni di persone, sono tutti


      criminali o la legge è sbagliata?





      Capisco che il furto, l'omicidio o lo


      stupro, viene "praticato" da una
      minoranza


      di persone, quindi si fa una legge e
      lo si


      vieta.





      Vietare dei "crimini" commessi da
      tutta la


      popolazione o dalla maggioranza di essa

      non


      ha senso, da cui le leggi contro il P2P

      non


      hanno senso (sarebbe come vietare


      l'eterosessualità o più semplicemente

      l'uso


      della pillola contraccettiva o del


      preservativo).





      Vietare dei "crimini" commessi da una

      parte


      consistente della popolazione non ha
      senso


      se si può chiarire in quali ambiti è


      permesso, da cui le leggi contro


      l'omosessualità o la ricerca di
      immagine


      pedopornografiche non hanno senso.



      poco ci manca e legalizzi la
      pedopornografia

      ma ti rendi conto?

      lo fanno tuttti,un numero consistente!



      ps. il p2p non è illegale, lo è scaricare

      materiale protetto e foto pedo....infatti

      nessuno vieta di scaricare fil porno
      normali

      Da quello che hai detto in un post
      precedente invece è proprio quello che
      intendi. Se scarichi un film porno "normale"
      in cui vedi una donna violentata non puoi
      sapere se è vero stupro o messinscena. Che
      fai, arresti tutti coloro che lo hanno
      scaricato/visto?si perchè uno che sta talmente inguaiata che si violenta una donna si porta la telecamera?
  • Anonimo scrive:
    Re: Ma quale mercato pedoporno?
    - Scritto da: vegeta

    - Scritto da: Anonimo



    - Scritto da: streghetta


    mi sa che qui dialoghiamo con pedofili,


    visto che si parla di bambini
    sessualmente


    maturi.



    Dipende da cosa si intende per bambini,
    gli

    americani tendono a definire bambini
    (child)

    chiunque abbia meno di 18 anni. Quindi i

    bambini sessualmente maturi in quel caso

    esistono.



    Tutto stà nei termini e come li si

    definiscono.

    sbaglio o siamo in italia?parli con noi
    italiani vero?Per quanto riguarda me si, ma per colui che ha scritto il messaggio precedente? e per qualcuno che legge? non siamo per forza tutti in Italia.Il termine bambino vuol dire poco così come il termine ragazzo o uomo.Infatti nelle leggi si scrive "minori di XX anni" e non bambini, chissà perchè.
    • vegeta scrive:
      Re: Ma quale mercato pedoporno?
      - Scritto da: Anonimo

      - Scritto da: vegeta



      - Scritto da: Anonimo





      - Scritto da: streghetta



      mi sa che qui dialoghiamo con
      pedofili,



      visto che si parla di bambini

      sessualmente



      maturi.





      Dipende da cosa si intende per bambini,

      gli


      americani tendono a definire bambini

      (child)


      chiunque abbia meno di 18 anni. Quindi
      i


      bambini sessualmente maturi in quel
      caso


      esistono.





      Tutto stà nei termini e come li si


      definiscono.



      sbaglio o siamo in italia?parli con noi

      italiani vero?

      Per quanto riguarda me si, ma per colui che
      ha scritto il messaggio precedente? e per
      qualcuno che legge? non siamo per forza
      tutti in Italia.

      Il termine bambino vuol dire poco così come
      il termine ragazzo o uomo.

      Infatti nelle leggi si scrive "minori di XX
      anni" e non bambini, chissà perchè.i bambino non possono essere sessualmente maturi.in usa child è chi è sotto i 13 anni,dopo si parla di ragazzini e ragazzi...
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma quale mercato pedoporno?
        Io mi sono masturbato per la prima volta ( e ho avutu o il mio primo orgasmo ) a 12 anni.Ero maturo sessualmente o no ???
  • vegeta scrive:
    Re: Ma quale mercato pedoporno?


    Chi ti dice che si abusa?
    Se fotografi tua figlia nuda al mare (e di
    bambini nudi sulla spiaggia se ne vedono)non portero mai mio figlio al mare nudo...
    abusi? e se fotografi i figli di
    qualcun'altro abusi?si ......
    E se sei in un campo nudisti e che fotografi
    dei bambini abusi?si

    Eppure anche quelle sono foto
    pedopornografiche. Che si deve fare? vietare
    qualsiasi foto di bambini nudi?si
    La mamma che fa la foto al suo bambino nel
    bagno va arrestata perchè ha fatto foto
    pedopornografiche?no ,ma se la mette on line è malata....

    Sei tu che devi accendere il cervello o
    almeno correggerlo perchè hai una grossa
    bug.fatto ho messo la patch

    Capisco che puoi avercela contro delle foto
    che ritraggono abusi sessuali, ma anche in
    quel caso non è la foto il colpevole e
    neppure chi la guarda, ma chi l'ha fatta.se uno fa le foto di bambini violentati è perchè c'è qualcuno che le guarda quindi....
    Ma la foto di un bambino/a nudo/a non è un
    abuso, così come non lo è la foto di una
    donna nuda. Chiaramente in tutti e due casi
    si deve avere il permesso di farla quella
    foto, altrimenti si viola la privacy, ma non
    mi pare che tu stavi parlando di quel genere
    di abuso.lo è se il bimbo non è tuo
  • vegeta scrive:
    Re: Ma quale mercato pedoporno?
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: streghetta

    Perchè, a te pare normale che uno per

    curiosità voglia vedere scene di sesso con

    minori??? io me ne frego che ci sia
    mercato

    o meno...... non mi interessa il profilo

    economico ma che tanti lo facciano, e lo

    trovo spaventoso, come il fatto che si

    argomenti per giustificarli.

    ps: che innocenza trovi nello scaricare un

    file che ti dice chiaro che si tratta di

    bambini?

    E se tanti lo fanno non ti fa pensare che
    forse la pedofilia sia una cosa più normale
    di quanto si pensi?

    È come altre forme di "crimine", il P2P
    contro il quale si scaglia la magistratura è
    usato da milioni di persone, sono tutti
    criminali o la legge è sbagliata?

    Capisco che il furto, l'omicidio o lo
    stupro, viene "praticato" da una minoranza
    di persone, quindi si fa una legge e lo si
    vieta.

    Vietare dei "crimini" commessi da tutta la
    popolazione o dalla maggioranza di essa non
    ha senso, da cui le leggi contro il P2P non
    hanno senso (sarebbe come vietare
    l'eterosessualità o più semplicemente l'uso
    della pillola contraccettiva o del
    preservativo).

    Vietare dei "crimini" commessi da una parte
    consistente della popolazione non ha senso
    se si può chiarire in quali ambiti è
    permesso, da cui le leggi contro
    l'omosessualità o la ricerca di immagine
    pedopornografiche non hanno senso.poco ci manca e legalizzi la pedopornografiama ti rendi conto?lo fanno tuttti,un numero consistente!ps. il p2p non è illegale, lo è scaricare materiale protetto e foto pedo....infatti nessuno vieta di scaricare fil porno normali
  • vegeta scrive:
    Re: Ma quale mercato pedoporno?
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: streghetta

    mi sa che qui dialoghiamo con pedofili,

    visto che si parla di bambini sessualmente

    maturi.

    Dipende da cosa si intende per bambini, gli
    americani tendono a definire bambini (child)
    chiunque abbia meno di 18 anni. Quindi i
    bambini sessualmente maturi in quel caso
    esistono.

    Tutto stà nei termini e come li si
    definiscono.sbaglio o siamo in italia?parli con noi italiani vero?
  • Anonimo scrive:
    Re: Ma quale mercato pedoporno?
    - Scritto da: vegeta

    - Scritto da: Anonimo

    "per dare un colpo importante al mercato

    della pedo-pornografia via internet"



    Se la gente scambia immagini e filmati

    dov'e' il mercato? Quale mercato si

    finanzia? Io vedo solo finanziato il
    mercato

    dell'accesso a internet e basta.

    Le sedicenti forze dell'ordine andassero a

    correre dietro ai delinquenti veri, quelli

    che ammazzano, che stuprano, che
    spacciano e

    anche naturalmente a chi molesta i
    bambini.

    Quelli si' che fanno davvero male a

    qualcuno. Mi fa molta piu' paura un padre

    padrone che picchia e violenta la figlia
    di

    10 anni piuttosto che uno studentello che

    guarda qualche foto di ragazzina nuda per

    curiosita'.

    come fai a dire che il padre violenta la
    bambina di 10 anni e il ragazzino guarda la
    ragazzina e non la bambina?

    pensi che per fare le fote si abusi di
    minori o hai qualche errore irreversibile
    nel cervello..formattatiChi ti dice che si abusa?Se fotografi tua figlia nuda al mare (e di bambini nudi sulla spiaggia se ne vedono) abusi? e se fotografi i figli di qualcun'altro abusi?E se sei in un campo nudisti e che fotografi dei bambini abusi?Eppure anche quelle sono foto pedopornografiche. Che si deve fare? vietare qualsiasi foto di bambini nudi?La mamma che fa la foto al suo bambino nel bagno va arrestata perchè ha fatto foto pedopornografiche?Sei tu che devi accendere il cervello o almeno correggerlo perchè hai una grossa bug.Capisco che puoi avercela contro delle foto che ritraggono abusi sessuali, ma anche in quel caso non è la foto il colpevole e neppure chi la guarda, ma chi l'ha fatta.Ma la foto di un bambino/a nudo/a non è un abuso, così come non lo è la foto di una donna nuda. Chiaramente in tutti e due casi si deve avere il permesso di farla quella foto, altrimenti si viola la privacy, ma non mi pare che tu stavi parlando di quel genere di abuso.
  • Anonimo scrive:
    Re: Ma quale mercato pedoporno?
    - Scritto da: streghetta
    Perchè, a te pare normale che uno per
    curiosità voglia vedere scene di sesso con
    minori??? io me ne frego che ci sia mercato
    o meno...... non mi interessa il profilo
    economico ma che tanti lo facciano, e lo
    trovo spaventoso, come il fatto che si
    argomenti per giustificarli.
    ps: che innocenza trovi nello scaricare un
    file che ti dice chiaro che si tratta di
    bambini?E se tanti lo fanno non ti fa pensare che forse la pedofilia sia una cosa più normale di quanto si pensi?È come altre forme di "crimine", il P2P contro il quale si scaglia la magistratura è usato da milioni di persone, sono tutti criminali o la legge è sbagliata?Capisco che il furto, l'omicidio o lo stupro, viene "praticato" da una minoranza di persone, quindi si fa una legge e lo si vieta.Vietare dei "crimini" commessi da tutta la popolazione o dalla maggioranza di essa non ha senso, da cui le leggi contro il P2P non hanno senso (sarebbe come vietare l'eterosessualità o più semplicemente l'uso della pillola contraccettiva o del preservativo).Vietare dei "crimini" commessi da una parte consistente della popolazione non ha senso se si può chiarire in quali ambiti è permesso, da cui le leggi contro l'omosessualità o la ricerca di immagine pedopornografiche non hanno senso.
  • Anonimo scrive:
    Re: e se lo fanno a tuo figlio?
    - Scritto da: Anonimo
    punto 1.
    la giugulare è una vena quindi è
    estremamente difficile che scoppi.

    punto 2. pena commisurata a che? tu parti
    dal principio che chi violenta un bambino e
    chi sta a gurdare la scena e si compiace
    abbiano colpe diverse... ne sei proprio
    sicuro?Si non hanno la stessa colpa.Se tu assisti senza agire a un furto in banca o assisti senza agire a uno scippo, a un omicidio, a un incidente stradale, a un assalto a un negozio durante il G8, ... sei colpevole quanto colui che compie l'atto?E non dirmi che non saresti l'unico testimone, perchè voglio vedere come ti comporteresti se lo fossi. Credo che chiudi gli occhi e te ne vai sperando che il colpevole non ti abbia visto e non venga a cercarti per farti fuori. Dubito che il comportamento normale sia quello di intervenire per fermare l'atto e catturare il criminale.Idem se tu sei d'accordo con qualcuno, puoi solo essere arrestato per complicità nel crimine, non sicuramente per il crimine stesso.E cosa ti succede se guardi delle foto di gente massacrata, di furti, omicidi, incidenti stradali, ... sei colpevole quanto colui che ha commesso il crimine?Ti ricordo che questo materiale è disponibile su Internet.E se il materiale lo scarichi perchè ti fa piacere o ti diverte vedere gente massacrata o incidenti stradali o il modo in cui i nazisti hanno trattato gli ebrei? Devi essere sbattuto dento e buttata via la chiave o sarebbe piuttosto da metterti in un ospedale psichiatrico?Medita.
    sei tu che butti tutto nel calderone nella
    speranza che un reato quale l'abuso e la
    violenza su minore possa essere equiparato a
    un reato "minore" come la violazione di
    copyright.

    vedi francamente se io so che tu ti scarichi
    mp3 senza averne il diritto
    dell'autore/editore... me ne frego...
    problemi tuoi e miei che forse paghero un
    millesimo di centesimo d'euro in più il cd ,
    ma se so che tu ti compiaci a guardare un
    tipo che brutalizza un minore... stai certo
    che non sarò tuo complice!

    tanto le brutte cose capitano sempre a gli
    altr vero?

    "..signor giudice era mio marito che
    violenta i ns figli, mica io..."

    "..signor giudice la foto io l'ho solo
    scattata non ero io a violentare, non l'ho
    venduta, l'ho regalata, l'ho condivisa,
    sapesse quante me ne chiedono... dicono che
    sono il migliore... dicono 'daccene
    ancora... daccene ancora...' che figo che
    sono..."


    firmato: un altro
  • Anonimo scrive:
    Re: Ma quale mercato pedoporno?
    - Scritto da: Anonimo
    Trovo che sia giustissimo perseguire anche
    quelli che scambiano foto pedopornografiche.
    E' il concetto della "Tolleranza zero", si
    cerca di prendere anche chi le scatta, ma
    intanto non vedo il motivo di lasciar fare
    che le usa (a qualsiasi scopo).Infatti con la droga i drogati ha funzionato benissimo. Oggi la droga non la consuma più nessuno e gli spacciatori sono un lontano ricordo.Con la prostituzione è la stessa cosa, oggi non c'è più nessuna prostituta che batte e non ci sono più clienti.Negli USA all'inizio del 1900 con il proibizionismo la cosa aveva pure funzionato benissimo, al punto che sono diventati tutti astemi e che l'alcol non era possibile trovarlo neppure nelle farmacie.Svegliati!!!!
    Colpendo chiunque viene a contatto con
    questo materiale si inculca nella gente che
    il pedoporno E' SBAGLIATO, e che va evitato
    come la peste, perchè si rischia la galera.
    Mentre ora il concetto è che se le foto pedo
    si trovano così facilmente, non può essere
    tanto male scaricarle e vederle.
    Perchè pensare sempre che si debba colpire
    dall'alto, colpiamo dal basso, che poi a chi
    le produce e le vende si arriva.
  • Anonimo scrive:
    Re: Ma quale mercato pedoporno?
    - Scritto da: streghetta
    mi sa che qui dialoghiamo con pedofili,
    visto che si parla di bambini sessualmente
    maturi.Dipende da cosa si intende per bambini, gli americani tendono a definire bambini (child) chiunque abbia meno di 18 anni. Quindi i bambini sessualmente maturi in quel caso esistono.Tutto stà nei termini e come li si definiscono.
  • Anonimo scrive:
    Re: OT: Re: Ma quale mercato pedoporno?
    - Scritto da: Anonimo
    1.
    giusto per chiarimento le specie animali che
    escono attualmente vincitrici
    nell'evoluzione sono gli insetti...
    c'erano prima di noi e ci saranno dopo...Non è del tutto sbagliato.
    2.
    quando dici siamo tutti un pò razzisti,
    parla per te, o chiarisci mejo cosa intendi
    per razzista.
    è vero la diversità ci fà paura, e il fare
    casta ci protegge...
    ma non è per tutti cosi.Possibile.
    3.
    la pena non è mai deterrente del crimine,
    chi commette un atto illegale lo fa pensando
    di rimanere inpunito, non si mette mai in
    conto di farsi anni di galera, di lavoro
    forzati, o quant'altro... del tipo: adesso
    faccio una rapina, rapina 3-4 anni di
    carcere se riesco a rubare 100mila euro mi
    conviene altrimenti no... non si mette mai
    in conto la pena, quindi lavori forzati o
    psichiatri il problema rimane...Non mi ricordo più chi è che ha dimostrato che un crimine segue le regole del mercato. Ovvero compio un delitto se il probabile guadagno è superiore alla probabile perdita.Infatti, uno che decide di rubare i 100mila euro di cui parli si fa un rapido calcolo di cosa rischia, e spesso sbaglia il calcolo. Comunque il calcolo lo fa.E se la pena è troppo grande può rinunciare al colpo oppure mettere in pratica una strategia diversa.P.E.:1) rapino una banca e rischio un'anno di galera? ci provo.2) rapino una banca e rischio l'ergastolo? a) ci provo ma uccido tutti i possibili testimoni, tanto ergastolo per rapina o ergastolo per omicidio, meglio avere il massimo delle possibilità di scappare. b) ci rinuncio.Da qui il problema di avere delle pene che siano proporzionali al crimine.Perchè credi che in tutti gli stati del mondo non ce ne sia uno solo che usi una regola semplice "condanna a morte per qualsiasi crimine" ?In fondo chi compirebbe ancora crimini con una pena simile?Io credo piuttosto che in quel caso si ucciderebbero tutti i testimoni anche in caso di un furto di una caramella al supermercato, tanto in ogni caso se ti beccano ti ammazzano.
  • Anonimo scrive:
    Re: Ma quale mercato pedoporno?
    - Scritto da: vegeta
    come fai a dire che il padre violenta la
    bambina di 10 anni e il ragazzino guarda la
    ragazzina e non la bambina?

    pensi che per fare le fote si abusi di
    minori o hai qualche errore irreversibile
    nel cervello..formattati
    Per l' età,vegeta ( che mi sembra adattissimo come nick: vegeta ).Se il ragazzino ha 15 anni e guarda quelle di 12/13 anni non mi sembra un grosso crimine....O forse vogliamo cominciare a sostenere la tesi che i ragazzini ( ed anche i bambini ), non hanno neanche una sessualità, e l' acquistano di colpo a 18 anni ??
  • Anonimo scrive:
    Re: Ma quale mercato pedoporno?
    Vuol dire che non capisci niente e sei una forcaiola. Sei una persona da combattere visto che capire non capisci.Ogni persona e' innocente finche' non viola la liberta' altrui.Non si e' criminali perche' si pensa una cosa diversa da quelle che pensi tu,non si e' criminali perche' si provano dei sentimenti diversi da quelli che pensi tu.Chi ti credi di essere? Un dio in terra che decide cosa devono pensare e provare gli altri? E se non lo fanno li sbatti tutti in galera?Ma vatti a fare un giro.Te l'ho detto, sei soltanto una persona da combattere.
  • Anonimo scrive:
    Re: Ma quale mercato pedoporno?


    guarda che non sempre è scritto chiaro.....polizia: ma lei ha 100 file pedoporno sul pc...pedo: si è vero! ma tutti con nomi non pedofili... io credevo di scaricare crack film e mp3 e invece...polizia: e perchè non li ha cancellati?pedo: sa non è che è sempre chiaro che sono pedoporno...ahahhahanonostante la risata fate piangere con queste argomentazioni
  • Anonimo scrive:
    Re: Codici che "bisognava" cercare...

    Concordo in pieno. Si vede che certe persone non pensano
    alle conseguenze di quello che fanno. Non e' che non ci pensano, semplicemente non gliene frega niente, a magistrati, a giornalisti, a preti.Quando lo capirete questo sara' un mondo migliore.
    • Anonimo scrive:
      non è la prima volta...
      Non è la prima volta che sbagliano a chiamare le varie "operazioni".Me n'ero già accorto da molto tempo. Se guardate i nomi delle vecchie operazioni, molti si chiamano appunto con queste parole "chiave".Capisco se r@ygold fosse stata una cosa riguardante solo quelle 102 persone, e quindi uno dice "vabbè, ora r@ygold non sarà più merda della rete". Ma siccome quella spazzatura la cercano in tantissimi in rete, e migliaia di persone conoscono la chiave "r@ygold", non vedo perché alimentare la conoscenza generale riguardante queste cose. Bisognerebbe stare più attenti: me lo vedo già il ragazzino, che incuriosito va su Kazaa ed invece di scrivere "Eminem" scrive "r@ygold" perché l'ha letto su un quotidiano, poi magari scarica una foto e via via altre per curiosità...poi si trova nella merda.Se invece non sapesse niente di niente di queste cose di merda, starebbe meglio, ne sono sicuro.
  • streghetta scrive:
    Re: Ma quale mercato pedoporno?
    lieta delle dotte precisazioni, ti ricordo che si parlva di bambini........
  • streghetta scrive:
    Re: Ma quale mercato pedoporno?
    in moltissimi casi si.
  • vegeta scrive:
    Re: Ma quale mercato pedoporno?
    - Scritto da: streghetta
    Perchè, a te pare normale che uno per
    curiosità voglia vedere scene di sesso con
    minori??? io me ne frego che ci sia mercato
    o meno...... non mi interessa il profilo
    economico ma che tanti lo facciano, e lo
    trovo spaventoso, come il fatto che si
    argomenti per giustificarli.
    ps: che innocenza trovi nello scaricare un
    file che ti dice chiaro che si tratta di
    bambini?guarda che non sempre è scritto chiaro.....
  • streghetta scrive:
    Re: Ma quale mercato pedoporno?
    mi sa che qui dialoghiamo con pedofili, visto che si parla di bambini sessualmente maturi.
  • vegeta scrive:
    Re: Ma quale mercato pedoporno?

    P.S.: Non sono affatto a favore della
    pedo-pornografia ed intendo quella in cui si
    usano bambini/e non ancora maturi
    sessualmente.quale bambino è maturo sessualmente....?
  • streghetta scrive:
    Re: Ma quale mercato pedoporno?
    Perchè, a te pare normale che uno per curiosità voglia vedere scene di sesso con minori??? io me ne frego che ci sia mercato o meno...... non mi interessa il profilo economico ma che tanti lo facciano, e lo trovo spaventoso, come il fatto che si argomenti per giustificarli.ps: che innocenza trovi nello scaricare un file che ti dice chiaro che si tratta di bambini?
  • Anonimo scrive:
    OT: Re: Ma quale mercato pedoporno?
    1.giusto per chiarimento le specie animali che escono attualmente vincitrici nell'evoluzione sono gli insetti...c'erano prima di noi e ci saranno dopo...2.quando dici siamo tutti un pò razzisti, parla per te, o chiarisci mejo cosa intendi per razzista.è vero la diversità ci fà paura, e il fare casta ci protegge...ma non è per tutti cosi.3.la pena non è mai deterrente del crimine, chi commette un atto illegale lo fa pensando di rimanere inpunito, non si mette mai in conto di farsi anni di galera, di lavoro forzati, o quant'altro... del tipo: adesso faccio una rapina, rapina 3-4 anni di carcere se riesco a rubare 100mila euro mi conviene altrimenti no... non si mette mai in conto la pena, quindi lavori forzati o psichiatri il problema rimane...
  • Anonimo scrive:
    Re: e se lo fanno a tuo figlio?
    scusa come hai detto?cioè se è tuo figlio è un 'altro' problema?fammi capire.. dove sta la differenza?zippa
    • Anonimo scrive:
      Re: e se lo fanno a tuo figlio?
      zippa in questa discussione ti sei distinta nel non capire niente di quello che scrivono gli altri.Di' la verita' sei straniera, hai ancora qualche problema con l'italiano, giusto?
    • domenico gallello scrive:
      Re: e se lo fanno a tuo figlio?
      Zippa lascia stare, stai cercando di spiegargli perchè è un pensiero contorto?Tanto lui lo sa già che è un pensiero contorto, lo fa per comodità...
  • Anonimo scrive:
    Re: e se lo fanno a tuo figlio?
    punto 1.la giugulare è una vena quindi è estremamente difficile che scoppi.punto 2. pena commisurata a che? tu parti dal principio che chi violenta un bambino e chi sta a gurdare la scena e si compiace abbiano colpe diverse... ne sei proprio sicuro?sei tu che butti tutto nel calderone nella speranza che un reato quale l'abuso e la violenza su minore possa essere equiparato a un reato "minore" come la violazione di copyright.vedi francamente se io so che tu ti scarichi mp3 senza averne il diritto dell'autore/editore... me ne frego... problemi tuoi e miei che forse paghero un millesimo di centesimo d'euro in più il cd , ma se so che tu ti compiaci a guardare un tipo che brutalizza un minore... stai certo che non sarò tuo complice!tanto le brutte cose capitano sempre a gli altr vero?"..signor giudice era mio marito che violenta i ns figli, mica io...""..signor giudice la foto io l'ho solo scattata non ero io a violentare, non l'ho venduta, l'ho regalata, l'ho condivisa, sapesse quante me ne chiedono... dicono che sono il migliore... dicono 'daccene ancora... daccene ancora...' che figo che sono..."firmato: un altro
  • Anonimo scrive:
    Re: e se lo fanno a tuo figlio?
    - Scritto da: Anonimo
    "per dare un colpo importante al mercato
    della pedo-pornografia via internet"

    Se la gente scambia immagini e filmati
    dov'e' il mercato? Quale mercato si
    finanzia? Io vedo solo finanziato il mercato
    dell'accesso a internet e basta.voglio vedere se mettono in rete le foto di tuo figlio nudo se fai tanto il distaccato... :@
    • Anonimo scrive:
      Re: e se lo fanno a tuo figlio?

      voglio vedere se mettono in rete le foto di tuo figlio nudo se fai tanto il
      distaccato...Stai calmino che cosi' tutto rosso e incazzato ti scoppia la giugulare.Quello di cui parli e' un altro, giusto, problema. Ma si tratta di questioni diverse e che quindi necessitano di pene differenti in maniera da rendere la pena stessa commisurata all'entita' del reato commesso. Vediamo di non buttare dentro al calderone tutto quanto, stupro, abuso su minori, scambio di foto e magari anche gia' che ci siamo peer2peer, mp3, internet e poi i giovani di oggi, non c'e' piu' rispetto per gli anziani e la musica di oggi e' solo rumore.Se la tua musa ispiratrice e' la rabbia e l'ottusita' che si porta dietro fammi il piacere di non parlare con me. Io voglio ragionare, non ascoltare gli strepiti inconsulti di qualcuno che si crede Il Giusto sventolando il cappio e chiedendo la forca.
  • Anonimo scrive:
    Re: Ma quale mercato pedoporno?
    La pubblicita' la vedi facendo una azione passiva, il campione gratuito lo ricevi facendo una azione passiva. Scaricare una immagine e' un'azione attiva. Chi non e' interessato non ne cerca e rimane non interessato. Chi e' interessato se ne cerca e rimane interessato o meglio cambia idea. Almeno per questa parte del tuo ragionamento credo di non essere del tutto d'accordo.Per il resto sono d'accordo nel sanzionare chi alimenta il mercato della pedopornografia.
  • Anonimo scrive:
    Re: Ma quale mercato pedoporno?

    il ragazzotto ha visto per curiosità la foto pedo?
    ... non credo che la giustizia folgori chi ha visto 1 foto pedo... Povero illuso.Non dirmi che sei uno degli ultimi esemplari rimasti di persone che credono che i magistrati e i pubblici ministeri che indagano su pedopornografia, scambio di mp3 eccetera lo facciano con raziocinio, compostezza e soprattutto _senza_ avvisare mai la stampa di quanto sono bravi e quanto sono belli.Ma vivi su Marte?C'e' un ragazzo che si e' sentito tanto male da arrivare a sentire di non avere altra scelta che suicidarsi. Aveva solo visto un sito.Oltre al fatto che quando vai su certi siti hard col puttanaio di banner, popup e top100 che si aprono sa solo Dio quali indirizzi finiscono nei log.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma quale mercato pedoporno?
      e tu da che mondo vieni? Anarchiland?ti sono mai venuti a prendere per portarti in prigione? eppure scommetto che un mp3 scaricato ce l'hai pure tu sul tuo pc...non credo che una persona si possa suicidare solo per aver visto un sito... e se la cosa è possibile non è certo un caso di cui si debba occupare la magistratura ma l'assistente sociale...dal canto mio, avrò chissà quante foto hard, ARRIVATE SULLA MIA CASELLA DI POSTA, ma per ognuna di esse ho anche una denuncia alla polizia postale.Tirare il sasso e nascondere la mano non è una soluzione...e a volte basterebbe solo evitare di sparare sentenze e poi fare spallucce.Almeno i bambini cerchiamo di tenerli fuori.Sono rimasta inorridita nel vedere che qualcuno possa anche solo valutare l'idea che non sia poi così male scaricare foto pedopornografiche.Forse è bene farsi tutti un'analisi di coscienza.Salutizippa
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma quale mercato pedoporno?
        - Scritto da: Anonimo
        e tu da che mondo vieni? Anarchiland?
        ti sono mai venuti a prendere per portarti
        in prigione? eppure scommetto che un mp3
        scaricato ce l'hai pure tu sul tuo pc...Alè, ecco la SANTONA di turno .... non finite mai, eh ??
        non credo che una persona si possa suicidare
        solo per aver visto un sito... e se la cosa
        è possibile non è certo un caso di cui si
        debba occupare la magistratura ma
        l'assistente sociale...Veramente è stato proprio un caso della Magistratura.....E SONO TANTI I CASI DI QUESTO GENERE CHE SI SONO RISOLTI IN UNA BOLLA DI SAPONE, nel caso tu non lo sappia....
        dal canto mio, avrò chissà quante foto hard,
        ARRIVATE SULLA MIA CASELLA DI POSTA, ma per
        ognuna di esse ho anche una denuncia alla
        polizia postale.AHAHAHAHAHA .... non ci credo neanche un momento !!!!!!!!
        Tirare il sasso e nascondere la mano non è
        una soluzione...
        e a volte basterebbe solo evitare di sparare
        sentenze e poi fare spallucce.
        Almeno i bambini cerchiamo di tenerli fuori.D' accordo .... ma teniamoli anche fuori da TUTTO quello che è pazzesco, e ricordati che gli abusi sono ANCHE e SOPRATUTTO di origine psicologica ( bambini senza tale identità, ma obbligati a soddisfare tutti i pruriti arrivistici dei genitori, obbligati a piscina, sci, palestra, campi studio, ect ect ).
        Sono rimasta inorridita nel vedere che
        qualcuno possa anche solo valutare l'idea
        che non sia poi così male scaricare foto
        pedopornografiche.
        Forse è bene farsi tutti un'analisi di
        coscienza.
        Saluti
        zippaSaluti
  • Anonimo scrive:
    Re: Ma quale mercato pedoporno?

    Trovo che sia giustissimo perseguire anche quelli che scambiano foto
    pedopornografiche.Io sono per perseguire in maniera molto differenziata. E' ignobile fare di tutta un'erba un fascio fra chi abusa di bambini, chi cede pedopornografia a scopo di lucro, chi cede pedopornografia senza scopo di lucro, chi detiene pedopornografia.Se guardando una foto pedopornografica si rischia galera e sputtanamento come mettere le mani su un bambino, qualcuno potrebbe anche pensare che tanto valga mettere davvero le mani su un bambino. Stiamo attenti ai meccanismi che le leggi ingenerano.
    Colpendo chiunque viene a contatto con questo materiale si inculca nella gente
    che il pedoporno E' SBAGLIATO, e che va evitato come la peste, perchè si
    rischia la galera.Questa piu' che "tolleranza zero" come la chiami tu e' "stupidita' acuta". Una legge ottusamente aggressiva e vendicativa genera atteggiamenti diversi nelle persone: una maggioranza puo' decidere di allontanarsi da questo materiale senza cambiare di fatto nulla dal momento che queste persone non avrebbero comunque mai fatto del male a bambini; una minoranza potrebbe decidere che sia meno rischioso o comunque ugualmente rischioso abusare di un bambino invece che farsi bastare qualche immagine scaricata gratis da internet.Voglio avere dei figli nel mio imminente futuro e voglio che questi siano il piu' sicuri possibili nel mondo la' fuori, per quanto gia' i rischi siano tanti.
  • vegeta scrive:
    Re: Ma quale mercato pedoporno?
    - Scritto da: Anonimo
    "per dare un colpo importante al mercato
    della pedo-pornografia via internet"

    Se la gente scambia immagini e filmati
    dov'e' il mercato? Quale mercato si
    finanzia? Io vedo solo finanziato il mercato
    dell'accesso a internet e basta.
    Le sedicenti forze dell'ordine andassero a
    correre dietro ai delinquenti veri, quelli
    che ammazzano, che stuprano, che spacciano e
    anche naturalmente a chi molesta i bambini.
    Quelli si' che fanno davvero male a
    qualcuno. Mi fa molta piu' paura un padre
    padrone che picchia e violenta la figlia di
    10 anni piuttosto che uno studentello che
    guarda qualche foto di ragazzina nuda per
    curiosita'.come fai a dire che il padre violenta la bambina di 10 anni e il ragazzino guarda la ragazzina e non la bambina?pensi che per fare le fote si abusi di minori o hai qualche errore irreversibile nel cervello..formattati
  • Anonimo scrive:
    Re: Ma quale mercato pedoporno?

    qualcuno. Mi fa molta piu' paura un padre
    padrone che picchia e violenta la figlia di
    10 anni piuttosto che uno studentello che
    guarda qualche foto di ragazzina nuda per
    curiosita'.Io credo che bisognerebbe colpire soprattutto colui il quale quella foto l'ha scattata... di certo non si è scattata o sviluppata da sola...è il vecchio discorso se sia + efficace colpire coloro che vanno con le prostitute o coloro che le prostitute le mettono per la strada e le sfruttano...ovvero: nel mercato dello sfruttamento è da colpire + la domanda o l'offerta?Ai posteri....
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma quale mercato pedoporno?
      Ritorna il discorso del mercato, chi va con la prostituta sicuramente alimenta il mercato e spinge all'immigrazione incontrollata, alla schiavitu' di donne, ma chi scambia senza fine di lucro immagini non alimenta nessun mercato. Anzi a voler proprio vedere immagino che ci sia chi sarebbe disposto a pagare per avere materiale pedopornografico e grazie allo scambio senza fine di lucro non va a finanziare chi abusa veramente di bambini. E' eccessivo dire che lo scambio ha salvato dei bambini da abusi reali? Non lo so, pero', pensiamoci.
      • avvelenato scrive:
        ot: Re: Ma quale mercato pedoporno?
        tra pochi anni anche i produttori di foto pedofile si lamenteranno della pirateria LOL avvelenato contro chi abusa sui bambini
      • vegeta scrive:
        Re: Ma quale mercato pedoporno?
        - Scritto da: Anonimo
        Ritorna il discorso del mercato, chi va con
        la prostituta sicuramente alimenta il
        mercato e spinge all'immigrazione
        incontrollata, alla schiavitu' di donne, ma
        chi scambia senza fine di lucro immagini non
        alimenta nessun mercato. Anzi a voler
        proprio vedere immagino che ci sia chi
        sarebbe disposto a pagare per avere
        materiale pedopornografico e grazie allo
        scambio senza fine di lucro non va a
        finanziare chi abusa veramente di bambini.
        E' eccessivo dire che lo scambio ha salvato
        dei bambini da abusi reali? Non lo so,
        pero', pensiamoci.perchè se uno prende le foto gratis vuol dire che i bambini ritratti non sono veri????
        • Anonimo scrive:
          Re: Ma quale mercato pedoporno?
          Invece di rispondere di basso istinto cerca di far funzionare il cervello. O sulla tastiera scrivi con una clava?Prima che intervenissi col tuo inutile muso duro del "se fa come ddico io che sso fforte" si stava parlando del problema del mercato pedopornografico che porta all'abuso di bambini ed e' ovviamente mosso dalla spinta economica. Si faceva notare che nello scambio senza fine di lucro non c'e' alcun finanziamento di alcun mercato pedopornografico. A me non sembra affatto poco! Almeno per me che ho a cuore per davvero la salute e la felicita' dei bambini nel mondo reale e non sono invece ne' un magistrato ne' un prete che si fanno belli correndo dietro a studenti, impiegati o operai che hanno scaricato qualche immagine ma che non hanno e non farebbero mai del male ad un bambino.
          • vegeta scrive:
            Re: Ma quale mercato pedoporno?
            - Scritto da: Anonimo
            Invece di rispondere di basso istinto cerca
            di far funzionare il cervello. O sulla
            tastiera scrivi con una clava?
            Prima che intervenissi col tuo inutile muso
            duro del "se fa come ddico io che sso
            fforte" si stava parlando del problema del
            mercato pedopornografico che porta all'abuso
            di bambini ed e' ovviamente mosso dalla
            spinta economica. Si faceva notare che nello
            scambio senza fine di lucro non c'e' alcun
            finanziamento di alcun mercato
            pedopornografico. A me non sembra affatto
            poco! Almeno per me che ho a cuore per
            davvero la salute e la felicita' dei bambini
            nel mondo reale e non sono invece ne' un
            magistrato ne' un prete che si fanno belli
            correndo dietro a studenti, impiegati o
            operai che hanno scaricato qualche immagine
            ma che non hanno e non farebbero mai del
            male ad un bambino.guarda all'inizio ho pensato che fossi ironico...poi ho capito che sei.....(se no mi chiudono il post)come non si finanzia alcun mercato.Se qualcuno ha delle foto sul computer è perchè le ha pagate,e per farle è stato violentato un bimbo.Ci arrivi a questo ?bene!ti taglieresti le "palle" per quelle persone che innocentemente scaricano foto e non farebbero mai male ad un bimbo?Buffone!
        • Anonimo scrive:
          Re: Ma quale mercato pedoporno?
          Trovo che sia giustissimo perseguire anche quelli che scambiano foto pedopornografiche.E' il concetto della "Tolleranza zero", si cerca di prendere anche chi le scatta, ma intanto non vedo il motivo di lasciar fare che le usa (a qualsiasi scopo).Colpendo chiunque viene a contatto con questo materiale si inculca nella gente che il pedoporno E' SBAGLIATO, e che va evitato come la peste, perchè si rischia la galera.Mentre ora il concetto è che se le foto pedo si trovano così facilmente, non può essere tanto male scaricarle e vederle.Perchè pensare sempre che si debba colpire dall'alto, colpiamo dal basso, che poi a chi le produce e le vende si arriva.
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma quale mercato pedoporno?
        è vero!!!il pedo guardando la foto si placa e magari si salva qualche bambino...mmmm... murble.. murble...quindi considerando che una foto può essere scaricata da migliaia di pedo si può salvare migliaia di bambini...mmmm... murble.. murble...forse è una trovata giusta...presto: chi ne ha la possibilità condivida e metta in internet foto pedo potreste salvare dei bambini...Ma cosa vi viene in mente?ma vi siete bevuti il cervello?il ragazzotto ha visto per curiosità la foto pedo?... non credo che la giustizia folgori chi ha visto 1 foto pedo...il ragazzotto che detiene un centinaio di fotine... "sai solo per curiosità..." beh è meglio che per curiosità si vada a fare una vacanza nelle patrie galere...cosi ci pensa un attimo.cavolo non è colpa mia se c'è la prostituzione non sono io che vado a prostitute solo loro che battono...cavolo non sono io che sono razzista sono loro che sono neri...ma fatela finitae fatevi un esame di coscienza.
      • Vaira scrive:
        Re: Ma quale mercato pedoporno?
        Lo scambio non può avere la stessa funzione della pubblicità, o del campione gratuito, che servono ad invogliare qualcuno a comprare il prodotto?Pensiamoci, sicuramente il 99% della gente che shara queste immagini poi le cancella, e magari le ha scaricate per sbaglio perchè cercava un'altra cosa che aveva lo stesso nome di quel file, ma quel restante 1% (per dire una percentuale qualsiasi) poi va davvero a cercare un sito a pagamento per scaricarsi filmati e foto pedoporno, paga con carta di credito ed alimenta il mercato.
  • Anonimo scrive:
    Ma quale mercato pedoporno?
    "per dare un colpo importante al mercato della pedo-pornografia via internet"Se la gente scambia immagini e filmati dov'e' il mercato? Quale mercato si finanzia? Io vedo solo finanziato il mercato dell'accesso a internet e basta.Le sedicenti forze dell'ordine andassero a correre dietro ai delinquenti veri, quelli che ammazzano, che stuprano, che spacciano e anche naturalmente a chi molesta i bambini. Quelli si' che fanno davvero male a qualcuno. Mi fa molta piu' paura un padre padrone che picchia e violenta la figlia di 10 anni piuttosto che uno studentello che guarda qualche foto di ragazzina nuda per curiosita'.
  • Anonimo scrive:
    Re: floppy disk?
    Può darsi, ma può darsi di no. Quando viene la polizia sequestra tutto il materiale informatico. Se hai una macchina digitale o una telecamera digitale con schede o cassette MINIDV sequestra anche quelle ma non è detto che tu abbia usato tali mezzi per i tuoi loschi scopi.Quindi magari sui floppy di molti non c'era niente, o quasi, però hanno detto "intanto sequestriamo, poi si vedrà".Capito come?
    • Anonimo scrive:
      Re: floppy disk?
      Ma poi, una volta che hanno visto che "tali apparecchiature" sono vuote/vergini....le restituiscono al proprietario, oppure minacciano di "denunciarlo x presunte prove" per tenersi il "malloppo"?
      • Anonimo scrive:
        Re: floppy disk?
        A volte ridanno tutto, a volte solo parte, comunque dopo anni.
        • Anonimo scrive:
          Re: floppy disk?
          - Scritto da: Anonimo
          A volte ridanno tutto, a volte solo parte,
          comunque dopo anni.Mi è capitato di lavorare come perito di parte in un caso del genere: è possibile richiedere una copia di tutti i supporti di memorizzazione sequestrati e dopo qualche mese, quando il tutto è già stato esaminato fare istanza di dissequestro per l'hardware.Il tutto è durato non più di un anno, ma in questo caso il pm aveva preso una colossale cantonata.
          • Anonimo scrive:
            Re: floppy disk?


            Il tutto è durato non più di un anno, ma in questo caso il pm aveva preso una colossale cantonata.e, per curiosità.... le conseguenze ?Risarcimento al mostro e sospensione del PM oppure inabissamento.... ?
          • Anonimo scrive:
            Re: floppy disk?
            - Scritto da: Anonimo


            Il tutto è durato non più di un anno, ma
            in questo caso il pm aveva preso una
            colossale cantonata.

            e, per curiosità.... le conseguenze ?
            Risarcimento al mostro e sospensione del PM
            oppure inabissamento.... ?Inabissamento.... :'(
          • Anonimo scrive:
            Re: floppy disk?

            Inabissamento.... Come sempre, stato di merda.
  • Anonimo scrive:
    floppy disk?
    ma allora sono anni che vanno avanti! :-(((
Chiudi i commenti