Più tutele antipirati per le Indies

da FIMI


Milano – Per le etichette indipendenti le piattaforme di distribuzione online e in generale le nuove forme di comunicazione offriranno maggiori opportunità per far conoscere e diffondere repertori che molto spesso hanno poco spazio, ma è essenziale che vengano garantiti efficaci sistemi di tutela dalla pirateria.

Secondo Mario Limongelli, vicepresidente di FIMI, per la Piccola e Media Industria, “si stanno aprendo grandi opportunità di sviluppo per le indie, le barriere distributive che tradizionalmente hanno pesato sulla piccola industria vengono meno e la rete globale offre opportunità mai viste”.

“Ma è anche essenziale che gli Stati combattano con efficacia la pirateria online perchè per le piccole etichette può essere mortale”, ha proseguito Limongelli evidenziando come “spesso una piccola azienda vive di un solo successo che le consente poi di reinvestire sul futuro e fare della nuova ricerca di talenti, ma se quel brano di successo è immediatamente disponibile a tutti gratis in rete verranno a mancare gli introiti necessari a continuare un lavoro che tradizionalmente ha garantito il ricambio e la nascita di nuova musica, per questo bisogna colpire con efficacia la diffusione abusiva di musica in rete”.

Sono oltre 90 le etichette indipendenti italiane associate a FIMI .

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Ma lasciateli LAVORARE
    Ancora mi sorprendo come i difensori della privacy ad oltranza si ostinino ad attaccare Gmail che chi l'ha provato ha gia' visto che e' una ficata assolutaA volte bisogna avere fiducia invece di temere la fine del mondo
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma lasciateli LAVORARE
      Gia', i garanti dovrebbero pensare ad altre cose piu' serie, come il caso di alcuni governi che si permettono di inviare sms a 50 milioni di utente senza consenso per ricordargli di andare a votare :|
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma lasciateli LAVORARE
        Se dove abiti tu ci fosse un terremoto e ti avvisassero di fuggire 10 minuti prima, via sms... faresti storie ugualmente? spam?Smettiamola di attaccare il Nostro Governo, che dopo tanti anni di min*iate, è un VERO governo.
        • Anonimo scrive:
          Re: Ma lasciateli LAVORARE
          - Scritto da: Anonimo
          Se dove abiti tu ci fosse un terremoto e ti
          avvisassero di fuggire 10 minuti prima, via
          sms... faresti storie ugualmente? spam?ma non c'era nessun terremoto!!!!!!!!!!che paragone ridicolo!!!!!!!!!!

          Smettiamola di attaccare il Nostro Governo,
          che dopo tanti anni di min*iate, è un
          VERO governo.a be ora ho capito...fatti del male....
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma lasciateli LAVORARE

      Tutte belle cose, ma qui si parla di cosa
      avviene dietro al sistema quando viene usato
      GMAIL, tracciatura e registrazione dei
      messaggi, etc...La registrazione dei messaggi (se per "registrazione" intendi "archiviazione") avviene perché è un servizio di webmail.La tracciatura non esiste."Problema" risolto. :-)
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma lasciateli LAVORARE

      A volte bisogna avere fiducia invece di
      temere la fine del mondoa me questa frase mi sembra un'ottimo sistema per ritrovarsi con sorprese inaspettate in posti indesiderati (rischi che te lo piazzano...) soprattutto perchè non stiamo parlando di amici ma di multinazionali USA :D
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma lasciateli LAVORARE
      - Scritto da: Anonimo
      Ancora mi sorprendo come i difensori della
      privacy ad oltranza si ostinino ad attaccare
      Gmail che chi l'ha provato ha gia' visto che
      e' una ficata assoluta
      A volte bisogna avere fiducia invece di
      temere la fine del mondoe no non mi sta bene, qui a chiedere figura per google una azienda che può facilmente creare data base con i gusti dei proprio clienti, e di la a pretendere che le aziende quando ricevano qualcuno in ufficio liberino al scrivania da ogni foglio che contiene semplici dati comuni, es nome cognome, indirizzo o ragione sociale per non correre il rischio di essere denunciati.Scusate non ci sto. se non c'è fiducia per la piccola ditta o negozio che gestisce sempre dati comuni spontaneamente rilasciati dai clienti, non ci deve ESSERE per NESSUN motivo fiducia per nessuna azienda GOOGLE compresa. solo perchè ha rivoluzionato il mercato dei motori di ricerca e non è MS. O tutti o nessuno. Visto che proteggere dati comuni è una cazzata grande come l'universo in quanto dati presenti su elenchi telefonici o presenti su campanelli delle porte (che differenza c'è vedere nome cognome e indirizzo su una porta di un palazzo e vedere un foglio con gli stessi dati su una scrivania? Eppure bisogna proteggerli e allora no a Google e alla sua Gmail.
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma lasciateli LAVORARE
        Il nome e il cognome sono dati pubblici, ci mancherebbe.Su google il caso è diverso, si tratta di dati sensibili.In base alle e-mail che riceve, pubblicizzano un certo tipo di link. E' come se tu stessi parlando con una persona e un'altra ti ascolta, dopo 5 minuti ti offre il prodotto di cui sentivi l'esigenza, espressa al tuo interlocutore.In Italia abbiamo un'ottima disciplina pro-privacy. e sono ben contento del mio Paese.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma lasciateli LAVORARE
      Fallo tu il garante!
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma lasciateli LAVORARE
      - Scritto da: Anonimo
      Ancora mi sorprendo come i difensori della
      privacy ad oltranza si ostinino ad attaccare
      Gmail che chi l'ha provato ha gia' visto che
      e' una ficata assolutaA me sembra come quella di yahoo; ti profilano di brrrrutto.Non ho fisto ficate, ne sentito l'odore :p
      A volte bisogna avere fiducia invece di
      temere la fine del mondoPovero ingenuo, ma da dove vieni, dalla luna?Per nulla non muove la coda manco il cane.:D:D:D
  • Anonimo scrive:
    Se sarà Open source
    Yumm :D
    • Anonimo scrive:
      Re: Se sarà Open source
      - Scritto da: Anonimo
      Yumm :DInteressante
      • Anonimo scrive:
        Re: Se sarà Open source
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        Yumm :D

        Interessanteche commenti interessanti e sopratutto veramente utili. Bah
        • Anonimo scrive:
          Re: Se sarà Open source
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo



          - Scritto da: Anonimo


          Yumm :D



          Interessante

          che commenti interessanti e sopratutto
          veramente utili. BahGiusto ! :)
          • Anonimo scrive:
            Re: Se sarà Open source
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: Anonimo





            - Scritto da: Anonimo



            Yumm :D





            Interessante



            che commenti interessanti e sopratutto

            veramente utili. Bah
            si potrbbe continuare all'infinito..
            Giusto ! :)
Chiudi i commenti