Pile più snelle per i player MP3

Duracell annuncia una nuova famiglia di pile simili alle attuali stilo ma dal profilo piatto e assai più sottile, adatte per player audio e fotocamere digitali

Bethel (USA) – Il gigante delle batterie Duracell , società del gruppo Gillette, lancerà verso la fine del 2003 una nuova linea di pile chiamata Prismatic e specificamente pensata per i dispositivi elettronici di consumo portatili, quali player audio e fotocamere digitali.

Di lunghezza simile alle tradizionali pile di uso generico, ma di spessore assai più ridotto (6,1 mm), Duracell sostiene che le nuove batterie permetteranno ai produttori di costruire dispositivi ancora più sottili o, in alternativa, di sfruttare lo spazio guadagnato per includere una fonte di alimentazione aggiuntiva basata su batterie ricaricabili.

Duracell LP1
Duracell, interessata a promuovere le pile alcaline rispetto a quelle ricaricabili, sostiene che il più grosso vantaggio delle prime, nei dispositivi portatili, è dato dal fatto di “essere sempre pronte all’uso”, questo a causa del fatto che sono in grado di conservare intatta la loro carica anche dopo un lungo periodo di inutilizzo.

Le batterie Prismatic arriveranno sui principali mercati internazionali, incluso quello europeo, in due differenti modelli: l’LP1, progettata specificamente per i lettori audio portatili (CD, player MP3), e la CP1, pensata invece per le fotocamere digitali. Queste pile si possono considerare rispettivamente la versione a profilo piatto delle attuali batterie stilo (tipo AA) e mezza torcia (tipo D).

Duracelle sostiene che sono già oltre 200 i dispositivi audio portatili già compatibili con la sua linea di pile LP1.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Un poco di obbiettività
    Seppur ammirabile da parte di qualcuno, la difesa d'ufficio per i prodotti MS oppure Linux, a qualcuno è scappata la realtà quotidiana di un SysAdmin.Un vero o presunto SysAdmin, ha il dovere professionale di garantire stabilità della sua rete locale; di garantire la sicurezza dei suoi server, che siano esposti su internet oppure meno con la conseguenza di causare meno tempi di stop dei medesimi; che sia garantito il corretto funzionamento dei personal computer, che la rete locale abbia meno "scossoni" possibili.Non voglio scendere nel merito se un determinato tipo di S.O. sia migliore rispetto ad un'altro perchè secondo me la cosa è molto soggettiva a seconda dell'utilizzo o sulle proprie realtà.Voglio però soffermarmi su un principio che mi pare fondamentale: la garanzia di un corretto funzionamento.E' giusto dire che la patch la puoi prenderla e metterla in un "circuito" non produttivo per testarla, ma taluni test dovrebbero essere fatti a monte, ed infatti non sempre questo è possibile, come non sempre è possibile poter aggiornare il proprio sistema. Anzi talune volte un non aggiornamento ti garantisce migliore stabilità. Sistemisti Microsoft consigliano di aggiornare SOLAMENTE quando esce un SP e solo in tal caso, tralasciando patch intermedie, che poi saranno cumulate nel SP successivo.Un poco di bilanciamento di competenze e di operazioni da fare rappresenterebbe un buon punto di partenza.In questo specifico caso, la MS poteva inserire nel suo bollettino come agire nel registry per poter disattivare alcune funzionalità potenzialmente dannose, e allo stesso tempo indicare che la patch rilasciata poteva risultare un po' instabile su sistemi con determinate caratteristiche.Allo stesso tempo un SysAdmin serio, cerca di comprendere se la pezza rilasciata può avere dei problemi, se è necessario installarla, o può intervenire in diverso modo.La perizia deve essere da entrambe le parti e non da una parte sola.Fabrizio
    • Anonimo scrive:
      Re: Un poco di obbiettività
      Verissimo un professionista dovrebbe fare sempre cosi'ma dove trovi chi ti paga il giusto per fare al meglio il sistemista?e non ti "utilizza" anche come programmatore, designer, analista e customer support? :-|- Scritto da: Anonimo
      Seppur ammirabile da parte di qualcuno, la
      difesa d'ufficio per i prodotti MS oppure
      Linux, a qualcuno è scappata la realtà
      quotidiana di un SysAdmin.
      Un vero o presunto SysAdmin, ha il dovere
      professionale di garantire stabilità della
      sua rete locale; di garantire la sicurezza
      dei suoi server, che siano esposti su
      internet oppure meno con la conseguenza di
      causare meno tempi di stop dei medesimi; che
      sia garantito il corretto funzionamento dei
      personal computer, che la rete locale abbia
      meno "scossoni" possibili.
      Non voglio scendere nel merito se un
      determinato tipo di S.O. sia migliore
      rispetto ad un'altro perchè secondo me la
      cosa è molto soggettiva a seconda
      dell'utilizzo o sulle proprie realtà.
      Voglio però soffermarmi su un principio che
      mi pare fondamentale: la garanzia di un
      corretto funzionamento.
      E' giusto dire che la patch la puoi
      prenderla e metterla in un "circuito" non
      produttivo per testarla, ma taluni test
      dovrebbero essere fatti a monte, ed infatti
      non sempre questo è possibile, come non
      sempre è possibile poter aggiornare il
      proprio sistema. Anzi talune volte un non
      aggiornamento ti garantisce migliore
      stabilità. Sistemisti Microsoft consigliano
      di aggiornare SOLAMENTE quando esce un SP e
      solo in tal caso, tralasciando patch
      intermedie, che poi saranno cumulate nel SP
      successivo.
      Un poco di bilanciamento di competenze e di
      operazioni da fare rappresenterebbe un buon
      punto di partenza.
      In questo specifico caso, la MS poteva
      inserire nel suo bollettino come agire nel
      registry per poter disattivare alcune
      funzionalità potenzialmente dannose, e allo
      stesso tempo indicare che la patch
      rilasciata poteva risultare un po' instabile
      su sistemi con determinate caratteristiche.
      Allo stesso tempo un SysAdmin serio, cerca
      di comprendere se la pezza rilasciata può
      avere dei problemi, se è necessario
      installarla, o può intervenire in diverso
      modo.
      La perizia deve essere da entrambe le parti
      e non da una parte sola.

      Fabrizio
      • cico scrive:
        Re: Un poco di obbiettività

        Verissimo un professionista dovrebbe fare
        sempre cosi'
        ma dove trovi chi ti paga il giusto per fare
        al meglio il sistemista?
        e non ti "utilizza" anche come
        programmatore, designer, analista e customer
        support? :-|Brutta e vecchia abitudine, purtroppo e'spesso vero anche nelle grosse aziende.Eppure tutte le persone con cui ho lavorato,per fare integrazione, che arrivano dal mondomainframe hanno ben presente il valore diprocedure gestionali ben redatte.Sara' che oggi tutti devono continuamentecorrere senza neppure spendere le liretteche dovrebbero
  • Anonimo scrive:
    stable unstable current
    ma windows a che ramo appartiene?
    • Anonimo scrive:
      Re: stable unstable current
      - Scritto da: Anonimo
      ma windows a che ramo appartiene?A quello usato per fare il manico di una zappa.....
      • Anonimo scrive:
        Re: stable unstable current


        ma windows a che ramo appartiene?

        A quello usato per fare il manico di una
        zappa......... che ti rompiamo in testa...
  • Anonimo scrive:
    Debian
    Qualcuno si e` mai chiesto perche` i pacchetti della debian stable sono "obsoleti"? perche` sono a prova di bomba. Per questo le patch per il ramo stabile sono molto rare: se uno vuole l'ultima versione di tutto si installa la unstable (come me :) ), ma non si lamenta se si becca un buco di sicurezza.
  • Anonimo scrive:
    Non installero' mai Linux...
    Per il semplice fatto che se win si inchioda e' colpa della M$, anche se il piu' delle volta non e' vero ;-), e le ore per ripristinare il tutto sono pagate.Se si inchioda Linux vuol dire che e' colpa mia ed oltre a prendermi dell'incompetente mi tocca ripristinare il tutto gratis.Il problema vero e': come ti pari il sedere quando installi Linux?
    • Anonimo scrive:
      Re: Non installero' mai Linux...
      - Scritto da: Anonimo
      Per il semplice fatto che se win si inchioda
      e' colpa della M$, anche se il piu' delle
      volta non e' vero ;-), e le ore per
      ripristinare il tutto sono pagate.

      Se si inchioda Linux vuol dire che e' colpa
      mia ed oltre a prendermi dell'incompetente
      mi tocca ripristinare il tutto gratis.

      Il problema vero e': come ti pari il sedere
      quando installi Linux?E non hai neppure più la scusa per andare a spassartela con la sistemista ninfomane....
      • Anonimo scrive:
        Re: Non installero' mai Linux...
        : )ne avessi trovata una qualche volta...
        E non hai neppure più la scusa per andare a
        spassartela con la sistemista ninfomane....
    • Terra2 scrive:
      Re: Non installero' mai Linux...
      - Scritto da: Anonimo
      Se si inchioda Linux vuol dire che e' colpa
      mia ed oltre a prendermi dell'incompetente
      mi tocca ripristinare il tutto gratis.
      Il problema vero e': come ti pari il sedere
      quando installi Linux?Sai che su questo non c'avevo mai riflettuto?In effetti è come avere un collega scemo su cui scaricare tutte le nefandezze :)))
    • Anonimo scrive:
      Re: come nella pubblicità IBM...
      - Scritto da: Anonimo
      Per il semplice fatto che se win si inchioda
      e' colpa della M$, ovvero: fino a quando potrai far finta che le tue incapacità di sistemista sono colpa del "sistema"? ancora per poco: i tuoi clienti stanno già pensando di installare Linux...
    • stevie scrive:
      Re: Non installero' mai Linux...
      - Scritto da: Anonimo
      Per il semplice fatto che se win si inchioda
      e' colpa della M$, anche se il piu' delle
      volta non e' vero ;-), e le ore per
      ripristinare il tutto sono pagate.E fai a meno di installarlo! A noi probabilmente frega meno di niente (ho fatto anche rima ;-)).
      Se si inchioda Linux vuol dire che e' colpa
      mia ed oltre a prendermi dell'incompetente
      mi tocca ripristinare il tutto gratis.Difficile che si inchiodi "alla windows", comunque potrebbe essere (è una battuta ;-)).In tal caso, sì, è vero, difficilmente è colpa del sistema (ad esempio una Debian stable). Più probabile che l'amministratore ne faccia una delle sue. Una volta che hai configurato una Debian, poi la manutenzione che devi farci si riduce drasticamente.Esistono comunque sempre le mailing list, che ti tirano spesso fuori dai casini
      Il problema vero e': come ti pari il sedere
      quando installi Linux? Magari con un cuscino :-D !! Scherzi a parte, ci sono documentazione a vagonate e le mailing list come ti accennavo sopra.Regards,Stevie
  • Anonimo scrive:
    vergogna Bill
    che vergona non fai in temp ad installare la patch che rischi persino che il pc o server non funzioni più
    • Anonimo scrive:
      Re: vergogna tu amministratore della mut
      ua tu cosa fai installi la patch direttamente in produzione bravo vai avanti cosi, ma si tanto che te frega ti vedo già che installi la patch mentre con kaaza (installato sul server di produzione) scarichi i divx.cambia lavoro datti alla coltivazione dei piselli.- Scritto da: Anonimo
      che vergona non fai in temp ad installare la
      patch che rischi persino che il pc o server
      non funzioni più
      • Giambo scrive:
        Re: vergogna tu amministratore della mut
        - Scritto da: Anonimo
        ua tu cosa fai installi la patch
        direttamente in produzione bravo vai avanti
        cosi, ma si tanto che te frega ti vedo già
        che installi la patch mentre con kaaza
        (installato sul server di produzione)
        scarichi i divx.Hai capito come funziona il mondo Microsoft ?- Devi avere un server di test (Con tanto di licenze su licenze) sul quale testare le patch prodotte dalla Piu' Grande Casa di Soft del Mondo, perche' loro sono talmente imbranati che non sanno neppure testare il proprio codice.- Se il server di test s'impalla con BSOD e non riparte piu', allora hai le seguenti possibilita':1) Lasciare tutto com'e', e sperare che il primo pirla di passaggio non ti butti giu' il tuo co$to$i$$imo sistema2) Smanettare con il Firewall, bloccare DAV e sperare che i clienti non s'accorgano che non possono piu' spedire/mandare i files4) Andare sulla _seconda_ macchina di test (La prima oramai ha tirato le cuoia grazie alla patch), pure questa con regolare Win2K server pagato e strapagato. Su questa puoi provare a disabilitare DAV pastrugnando la registry. Se ti va' male passi alla _terza_ macchina di test ...Come vedi il mondo Micro$oft e' bello perche' ti riserva sempre nuove sfide, sempre nuovi problemi da affrontare ... E io cretino che mi sono limitato a inserire un cron-job che mi preleva e mi installa le patches via apt-get (Debian). Una noia che non ti dico, e' da Dicembre che non tocco piu' i servers ...
        • stevie scrive:
          Re: vergogna tu amministratore della mut
          - Scritto da: Giambo

          - Scritto da: Anonimo

          ua tu cosa fai installi la patch

          direttamente in produzione bravo vai
          avanti

          cosi, ma si tanto che te frega ti vedo già

          che installi la patch mentre con kaaza

          (installato sul server di produzione)

          scarichi i divx.

          Hai capito come funziona il mondo Microsoft ?

          - Devi avere un server di test (Con tanto di
          licenze su licenze) sul quale testare le
          patch prodotte dalla Piu' Grande Casa di
          Soft del Mondo, perche' loro sono talmente
          imbranati che non sanno neppure testare il
          proprio codice.
          - Se il server di test s'impalla con BSOD e
          non riparte piu', allora hai le seguenti
          possibilita':
          1) Lasciare tutto com'e', e sperare che il
          primo pirla di passaggio non ti butti giu'
          il tuo co$to$i$$imo sistema
          2) Smanettare con il Firewall, bloccare DAV
          e sperare che i clienti non s'accorgano che
          non possono piu' spedire/mandare i files
          4) Andare sulla _seconda_ macchina di test
          (La prima oramai ha tirato le cuoia grazie
          alla patch), pure questa con regolare Win2K
          server pagato e strapagato. Su questa puoi
          provare a disabilitare DAV pastrugnando la
          registry. Se ti va' male passi alla _terza_
          macchina di test ...

          Come vedi il mondo Micro$oft e' bello
          perche' ti riserva sempre nuove sfide,
          sempre nuovi problemi da affrontare ... E io
          cretino che mi sono limitato a inserire un
          cron-job che mi preleva e mi installa le
          patches via apt-get (Debian). Una noia che
          non ti dico, e' da Dicembre che non tocco
          piu' i servers ...E' quello che ho fatto anch'io, e da quando ho installato Linux non ho più dovuto formattare... che palle!Debian forever!Regards,Stevie
  • Anonimo scrive:
    Re: Giambo il lamerosso studia e impara
    - Scritto da: Giambo

    - Scritto da: Anonimo


    l'admin vero ha provato la pach in test

    accorgendosi dei problemi, quindi NO

    problem.

    No Problem ? Qui abbiamo la scelta tra
    rendere instabile un sistema produttivo o
    lasciarlo in balia di cani & porci.
    Se questo per te non e' un problema ...
    si possono seguire varie strade, visto che l'attacco e fatto usando IIS, se il sistema che si affaccia su internet veicola solo la posta, IIS potrebbe essere spento (spero che tu applichi la teoria dei minimi servizi o demoni in esecuzione, cosa te lo chiedo a fare non sai niente.), si postrebbe configurare il firewall per filtrare le URL particolari, disattivare web dav, ecc... per i meno inteliggenti come te sito MS e li hai gia le soluzioni per tamponare il problema senza applicare patch.il resto e solo propaganda linara, ciao lamerone ignurant
    • Giambo scrive:
      Re: Giambo il lamerosso studia e impara
      - Scritto da: Anonimo


      l'admin vero ha provato la pach in test


      accorgendosi dei problemi, quindi NO


      problem.



      No Problem ? Qui abbiamo la scelta tra

      rendere instabile un sistema produttivo o

      lasciarlo in balia di cani & porci.

      Se questo per te non e' un problema ...

      si possono seguire varie strade, visto che
      l'attacco e fatto usando IIS, se il sistema
      che si affaccia su internet veicola solo la
      posta, IIS potrebbe essere spento (spero che
      tu applichi la teoria dei minimi servizi o
      demoni in esecuzione, La "teoria dei minimi servizi" :-D ! Ma dove l'hai letta ? Sul depliant della Microsoft ?
      cosa te lo chiedo a fare non sai niente.),No ? Vedo che hai svolto indagini aprofondite sui mei studi e sul mio lavoro ... Bravo, bravo ...
      si postrebbe configurare il firewall per filtrare le URL
      particolari, disattivare web dav, ecc... Si, si potrebbe, ma quanti sono capaci di configurare un FW ? Quanti sono capaci di andare a ravanare nella registry per disattivare DAV ? Non era meglio, fin da principio, usare un prodotto serio con annesso amministratore serio (Indovina di cosa sto' parlando).
      per i meno inteliggenti come te sito MS e li
      hai gia le soluzioni per tamponare il
      problema senza applicare patch.Quindi il patch non serve ad un piffero. Ah, scusa, hai ragione: Serve a far inchiodare la macchina.
      il resto e solo propaganda linara, ciao
      lamerone ignurantVedo che hai evitato le altre mie domande: Piuttosto che ammettere la tua totale ignoranza nel campo (O ammettere di "averle sparate grosse"), preferisci insultare. Ne concludo che sei troppo giovane per queste cose "da grandi" (Cosa hai 12, 13 anni ? No, io ho smesso di rispondere con insulti verso gli 8 o 9), torna a giocare con i Digimon e studia, magari fra qualche dozzina di anni potro' sperare di poter intavolare con te una discussione interessante.
      • Anonimo scrive:
        Re: Giambo ennesima dimostrazione di ign
        oranza
        La "teoria dei minimi servizi" :-D ! Ma dove
        l'hai letta ? Sul depliant della Microsoft ?no lamerone su decine di articoli di sicurezza che tu non sai neanche leggere vista la tua bassa conoscenza dell'argomento


        cosa te lo chiedo a fare non sai niente.),

        No ? Vedo che hai svolto indagini
        aprofondite sui mei studi e sul mio lavoro
        ... Bravo, bravo ...basta leggere quello che scrivi e si deduce tutto.
        Si, si potrebbe, ma quanti sono capaci di
        configurare un FW ? Quanti sono capaci di
        andare a ravanare nella registry per
        disattivare DAV ? Non era meglio, fin da
        principio, usare un prodotto serio con
        annesso amministratore serio (Indovina di
        cosa sto' parlando).1) MS fornisce da almeno due anni un tool per filtrare le url sospette.2) non sai configurare un FW e vuoi usare un prodotto serio quale enumera, poi andiamo su security focus e scopriamo quanto è serio.

        Quindi il patch non serve ad un piffero. Ah,
        scusa, hai ragione: Serve a far inchiodare
        la macchina.
        si vede che sei ignorante, la MS o la SUN o IBM ti forniscono una patch e tu la installi subito in produzione, e tu saresti un admin serio, dalle mie parti la patch si installa prima in test, la si prova (mentre in produzione applichiamo la modifica temporanea, o il filtro al Fw ecc...) e poi dopo si installa in produzione.

        il resto e solo propaganda linara, ciao

        lamerone ignurant
        il resto sono solo infantilate per nascondere la tua completa inettitudine, se veramente qualcuno ti a dato un sistema d'amministrare povero lui.comunque lamerone ricordati questo week end di farti dare la paghetta dalla mamma, visto che per te e l'unico modo per intascare dei soldi.
        • Giambo scrive:
          Re: Giambo ennesima dimostrazione di ign
          - Scritto da: Anonimo

          La "teoria dei minimi servizi" :-D ! Ma
          dove

          l'hai letta ? Sul depliant della
          Microsoft ?

          no lamerone su decine di articoli di
          sicurezza che tu non sai neanche leggere
          vista la tua bassa conoscenza dell'argomentoMi dai qualche link, o questa la mettiamo nello stesso scatolone con la scritta "stupidate" ?


          cosa te lo chiedo a fare non sai
          niente.),



          No ? Vedo che hai svolto indagini

          aprofondite sui mei studi e sul mio lavoro

          ... Bravo, bravo ...

          basta leggere quello che scrivi e si deduce
          tutto.Urka, complimenti per lo spirito di deduzione ! A quando la teoria della terra piatta ?

          Si, si potrebbe, ma quanti sono capaci di

          configurare un FW ? Quanti sono capaci di

          andare a ravanare nella registry per

          disattivare DAV ? Non era meglio, fin da

          principio, usare un prodotto serio con

          annesso amministratore serio (Indovina di

          cosa sto' parlando).

          1) MS fornisce da almeno due anni un tool
          per filtrare le url sospette.Un tool che filtra gli URL a livello di HTTP ? Molto utile, devo dire. Ti do' un indizio: Filtra "http://localhost", e' da quell'indirizzo che arriva il pericolo maggiore :-D !
          2) non sai configurare un FW e vuoi usare un
          prodotto serio quale enumera, poi andiamo su
          security focus e scopriamo quanto è serio.Mi traduci questa frase in italiano ? Tu metti il tuo fantomatico "filtro di URLs" tra i firewalls seri ?

          Quindi il patch non serve ad un piffero.
          Ah,

          scusa, hai ragione: Serve a far inchiodare

          la macchina.



          si vede che sei ignorante, la MS o la SUN o
          IBM ti forniscono una patch e tu la installi
          subito in produzione, e tu saresti un admin
          serio, dalle mie parti la patch si installa
          prima in test, la si prova (mentre in
          produzione applichiamo la modifica
          temporanea, o il filtro al Fw ecc...) e poi
          dopo si installa in produzione."Testare la patch", e' proprio di questo che si sta' parlando, del fatto che i caproni di Redmond hanno rilasciato la patch appena hanno visto che compilava senza dare errori.


          il resto e solo propaganda linara, ciao


          lamerone ignurant


          il resto sono solo infantilate per
          nascondere la tua completa inettitudine, se
          veramente qualcuno ti a dato un sistema
          d'amministrare povero lui.Gne-gne-gne, tu mille volte piu' di me !
          comunque lamerone ricordati questo week end
          di farti dare la paghetta dalla mamma, visto
          che per te e l'unico modo per intascare dei
          soldi.Seee, seee ... noioso, sei ... Proprio non vuoi ribattere alle mie osservazioni ? Le etichettiamo come "cretinate" e ci mettiamo una pietra sopra ?
    • Anonimo scrive:
      Re: Giambo il lamerosso studia e impara
      - Scritto da: Anonimo

      - Scritto da: Giambo



      - Scritto da: Anonimo




      l'admin vero ha provato la pach in test


      accorgendosi dei problemi, quindi NO


      problem.



      No Problem ? Qui abbiamo la scelta tra

      rendere instabile un sistema produttivo o

      lasciarlo in balia di cani & porci.

      Se questo per te non e' un problema ...



      si possono seguire varie strade, visto che
      l'attacco e fatto usando IIS, se il sistema
      che si affaccia su internet veicola solo la
      posta, IIS potrebbe essere spento (spero che
      tu applichi la teoria dei minimi servizi oMi stai dicendo che nelle macchine che tu amministri (ammesso che sia questo il tuo lavoro, ma spero di no) abiliti di tutto e di più (perchè così si fa prima ad installare) anche se non serve ? E se poi si scopre che un certo servizio che a te non serve (ad esempio IIS) ha una vulnerabilità non patchata, allora, e solo allora, disabiliti il servizio ? E questo lo chiami tamponare il problema ? Complimenti.... Adesso capisco come mai SQL-Slammer ha fatto così tante vittime....
      • Anonimo scrive:
        Re: Giambo il lamerosso studia e impara

        Mi stai dicendo che nelle macchine che tu
        amministri (ammesso che sia questo il tuo
        lavoro, ma spero di no) abiliti di tutto e
        di più (perchè così si fa prima ad
        installare) anche se non serve ? E se poi si
        scopre che un certo servizio che a te non
        serve (ad esempio IIS) ha una vulnerabilità
        non patchata, allora, e solo allora,
        disabiliti il servizio ? E questo lo chiami
        tamponare il problema ? Complimenti....
        Adesso capisco come mai SQL-Slammer ha fatto
        così tante vittime....LOLse andiamo a vanti cosi' faranno setup similianche per Linuzzo e con il passare del tempoci saranno sempre piu' figli della "niu economi"che faranno le stesse cose, portando ancheLinuzzo nel marasma amministrativo
        • Anonimo scrive:
          Re: Giambo il lamerosso studia e impara
          - Scritto da: Anonimo
          se andiamo a vanti cosi' faranno setup simili
          anche per Linuzzo e con il passare del tempo
          ci saranno sempre piu' figli della "niu
          economi"
          che faranno le stesse cose, portando anche
          Linuzzo nel marasma amministrativo
          linuz e già un marasma amministrativo da quando non fai un port scan per vedere quante porte (quindi demoni attivi ) ci sono sul tuo sistema, ma che te devo di non sai neanche quello che dici continua a scrivere LOL lamerone da forum
          • Anonimo scrive:
            Re: Giambo il lamerosso studia e impara
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            se andiamo a vanti cosi' faranno setup
            simili

            anche per Linuzzo e con il passare del
            tempo

            ci saranno sempre piu' figli della "niu

            economi"

            che faranno le stesse cose, portando anche

            Linuzzo nel marasma amministrativo



            linuz e già un marasma amministrativo da
            quando non fai un port scan per vedere
            quante porte (quindi demoni attivi ) ci sono
            sul tuo sistema, ma che te devo di non sai
            neanche quello che dici continua a scrivere
            LOL lamerone da forumRegola N.1 per qualsiasi buon firewall su qualsiasi sistema operativo: chiudere TUTTE le porte e poi aprire quelle che servono.
          • Anonimo scrive:
            Re: Giambo il lamerosso studia e impara
            - Scritto da: Anonimo
            Regola N.1 per qualsiasi buon firewall su
            qualsiasi sistema operativo: chiudere TUTTE
            le porte e poi aprire quelle che servono.ahahahahahahahhaahahhaah, quindi tu fidandoti del firewall lasci su tutte le macchine dipartimentali tutti i servizi attivi, bravo bravo, quesito per lamerone, se un utente su una macchina della rete lancia un programma che contiene un vermetto non rivelato dagli antivirus che sfruttando un problema di un servizio si spande per la rete interna tu come ti metti.se il servizio incriminato non e necessario cosa ci perdevi a disabilitarlo, in informatica vale il detto di ford quello che non c'è non si può rompere (tenendo conto che risparmi memoria e se ti serve lo riavii)medita furbone
          • Anonimo scrive:
            Re: Giambo il lamerosso studia e impara
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            Regola N.1 per qualsiasi buon firewall su

            qualsiasi sistema operativo: chiudere
            TUTTE

            le porte e poi aprire quelle che servono.

            ahahahahahahahhaahahhaah, quindi tu
            fidandoti del firewall lasci su tutte le
            macchine dipartimentali tutti i servizi
            attivi, bravo bravo, quesito per lamerone,
            se un utente su una macchina della rete
            lancia un programma che contiene un vermetto
            non rivelato dagli antivirus che sfruttando
            un problema di un servizio si spande per la
            rete interna tu come ti metti.
            se il servizio incriminato non e necessario
            cosa ci perdevi a disabilitarlo, in
            informatica vale il detto di ford quello
            che non c'è non si può rompere (tenendo
            conto che risparmi memoria e se ti serve lo
            riavii)

            medita furboneVeramente sei tu quello che dice di installare di tutto e di più (vedasi i post precedenti...) ed eventualmente chiudere un servizio solo se esce fuori una vulnerabilità.....Comunque se alcuni servizi gli devi comunque tenere aperti, o semplicemente non hai voglia di perdere tempo per disabilitare i servizi inutili (quello che consigliavi) OPPURE PER PURA E SEMPLICE PRECAUZIONE !!!! installi un firewall che chiude tutte le porte non necessarie. Anche se non c'è un servizio dietro. O meglio, anche se NON CI DOVREBBE essere un servizio dietro (visto che worm e spyware fanno parte di questo mondo).Ma fra un insulto e l'altro sei riuscito a dire la seconda vaccata. Quindi riassumiamo:1) si chiudono i servizi inutili solo se salta fuori una vulnerabilità.2) è inutile installare un firewall perchè tanto i servizi (inutili) quando risultano vulnerabili li chiudiamo.Bene. Sono sempre meno stupito di come SQL Slammer si sia potuto diffondere in poche ore....
          • Anonimo scrive:
            Re: Giambo il lamerosso studia e impara
            che dire o io non so scrivere o tu non sai leggere. Effettivamente scrivere non è il mio forte ma vedere come tu interpreti quello che scrivo mi fa pensare che lo fai con metodo prendere una mia affermazione e trasformarla in negazione, tante se ti diverti cosi cio significa che sei solo un lamerone in cerca di flame.ciao e cercati un lavoro fare il lamerone non rende
      • Anonimo scrive:
        Re: Giambo il lamerosso studia e impara
        dove hai letto quello che mi stai accusando di fare, sui miei sistemi che si affacciano su internet installo il minimo dei servizi o demoni richiesti.Amministro anche web server apache, e a differenza di molti openari disabilito anche la direttori di documentazione, questo per evitare ogni possibile problema.impara a leggere lamerone
        • Anonimo scrive:
          Re: Giambo il lamerosso studia e impara
          - Scritto da: Anonimo
          dove hai letto quello che mi stai accusando
          di fare, sui miei sistemi che si affacciano
          su internet installo il minimo dei servizi o
          demoni richiesti.Cosa non hai capito del punto interrogativo in fondo alla frase ?Non ho detto che tu amministri così le tue macchine. Ho detto che tu consigli di amministrare così le macchine. E ho chiesto se ti limitavi a consigliarlo oppure ti comportavi allo stesso modo...
          Amministro anche web server apache, e a
          differenza di molti openari disabilito anche
          la direttori di documentazione, questo per
          evitare ogni possibile problema.

          impara a leggere lameroneTu oltre ad imparare a leggere dovresti imparare a scrivere...(a proposito di scrivere, cosa sono le "direttori" ?)
  • Anonimo scrive:
    Re: Nessun problema gli amministratori della
    sei un discepolo del blocco logico?il mio sistema e' in stable da quando lo installato freeBSD 4.8 RC2mai avuto riavvii in vita mia!!!e tu caro admin di wintotano?
    • Anonimo scrive:
      Re: cia lamer mi spieghi che significa R
      C2, il bello e che non lo sai neanche te.
      • Anonimo scrive:
        Re: cia lamer mi spieghi che significa R
        - Scritto da: Anonimo
        C2, il bello e che non lo sai neanche te.
        rm -rf utonto_wintriglia
        • Anonimo scrive:
          Re: lamer neanche i comandi di linuz
          sai usare quindi datti all'ippica (ovviamente lo spalo dello sterco e il massimo a cui puoi ambire) i computer non sono per te - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo

          C2, il bello e che non lo sai neanche te.



          rm -rf utonto_wintriglia1 se è un utente win quello che vuoi colpire userei un format oppure un fdisk non certo rm che risulta se non lo sai un comando *nix.ciao lamerone studia che sei ignurant
          • Anonimo scrive:
            Re: lamer neanche i comandi di linuz
            - Scritto da: Anonimo
            sai usare quindi datti all'ippica
            (ovviamente lo spalo dello sterco e il
            massimo a cui puoi ambire) i computer non
            sono per te
            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: Anonimo


            C2, il bello e che non lo sai neanche
            te.






            rm -rf utonto_wintriglia


            1 se è un utente win quello che vuoi colpire
            userei un format oppure un fdisk non certo
            rm che risulta se non lo sai un comando
            *nix.sei laureato in filologia informatica?deluser se proprio vuoi fare il pignolo, ma io vorrei rm -rf pure te

            ciao lamerone studia che sei ignurantrm -rf quando come e dove vuoi ciao rottame
          • Anonimo scrive:
            Re: lamer neanche i comandi di linuz

            rm -rf
            quando come e dove vuoi

            ciao rottamebe mi sembra che il rottame sei tu rm non e un comando della shell di win vuoi le prove (l'ignorante e difficile da cinvincere)Microsoft Windows 2000 [Version 5.00.2195](C) Copyright 1985-2000 Microsoft Corp.D:
            rm'rm' is not recognized as an internal or external command,operable program or batch file.spero rottamone che il concetto ti sia entrato nel cervello (probabilmente si sentira solo visto che non ne esistono altri)ciao rottame
  • Anonimo scrive:
    buffone
    Buffone Buffone Buffone, i prodotti sono pagati cari, venduti come una ROCCIA si legge, si deve pretendere nel modo piu' assoluto la tempestiva e sicura soluzione, abbiamo a che fare col solito venditore o col colosso tanto decantato?Basta buffone!!!!!
  • pippero scrive:
    Riporto fedelmente
    Dal bollettino di sicurezza al quale molti sysadmin saranno abbonati, si arriva ad un link che spiega il problema.http://www.microsoft.com/security/security_bulletins/ms03-007.aspNel quale non si fa riferimento se SP3 è esente o meno. Nell'ultimo capoverso, nella sezione Next Steps (che ci rosicano :)) ) abbiamo un link denominato: Get more technical details about this update, che porta alla pagina:http://www.microsoft.com/technet/treeview/?url=/technet/security/bulletin/MS03-007.aspNella quale possiamo leggere Severity Rating: Windows 2000 Critical The above assessment is based on the types of systems affected by the vulnerability, their typical deployment patterns, and the effect that exploiting the vulnerability would have on them. Vulnerability identifier: CAN-2003-0109 Tested Versions:Microsoft tested Windows NT 4.0, Windows 2000, and Windows XP, to assess whether they are affected by this vulnerability. Only Windows 2000 is affected by this bulletin. Previous versions are no longer supported, and may or may not be affected by these vulnerabilities. Quindi a ben vedere di esclusioni a priori non ce ne sono.Si vede anche che il testing è stato fatto su versioni disparate del s.o. windows.Infatti nelle informazioni aggiuntive viene scritto:
  • Anonimo scrive:
    Non è mica l'unico...
    Avete applicato tutte le patch a Win2000? Provate ad andare in PannelloDiControllo, StrumentiDiAmministrazione, VisualizzatoreEventi, e date una occhiata al Registro Applicazioni.Ogni tanto ci si trova il seguente errore:USERENV 1000Impossibile scaricare il file del Registro di sistema. Se si dispone di unprofilo di roaming, le impostazioni non vengono replicate. Rivolgersiall'amministratore.DETTAGLI - Accesso negato. , Build numero ((2195)).Cercando nei NG, pare che la colpa sia della patch Q329170:http://groups.google.it/groups?hl=it&lr=&ie=UTF-8&oe=UTF-8&frame=right&th=e1e2f27871dca6a2&seekm=36b801c2ba69%24bb3dff10%24d5f82ecf%40TK2MSFTNGXA12#link2Infatti, tolta la patch, l'errore da me non c'è più. ;-)
  • Anonimo scrive:
    te pareva
    sempre cosi
  • Anonimo scrive:
    Alla faccia
    Alla faccia di tutti i soldi di licenza che bisogna elargire
    • pippero scrive:
      Re: Alla faccia
      Prescindendo (si fa per dire ovviamente) dai costi di licenza, io suppongo se pago profumatamente per un servizio (adesso si parla per giunta di licenza Assurance) mi piacerebbe che questo sia il più puntuale e preciso possibile. Mi spiego meglio. Vengono pagati diversi soldini (ultimamente una licenza easy open per w2000svr si aggira sui 700 euro) vorrei poter stare tranquillo che il prodotto da me acquistato non abbia numerosi problemi di fabbrica e che mi porti spesso ad aggiornarlo o altro. Detto con un paragone casalingo. Se mi compro un cellulare nuovo, non voglio che ogni 2 o 3 giorni sia dal suo produttore a ripararlo o ad aggiornare il suo firmware per farlo funzionare a dovere.E' vero un sistema operativo ha problematiche più complesse, e c'è chi mi dice anche che si sono messi sotto per rivedere certi aspetti di sicurezza e/o altro. Non lo metto in dubbio, anzi vi dico di più: ci credo. Ma l'evidenza dei fatti dimostra che non è stato sufficiente, e che quindi occorre rivedere ed in fretta qualcosa. Credo non ho la certezza però che ci sia ancora un problema aperto per chi usa l'ultimo NAV e Office XP, software che normalmente vengono montati su Workstation, fate 2 conti sui costi di licenza e sui problemi (orridi) riscontrati (o che si riscontravano).
      • Anonimo scrive:
        Re: Alla faccia

        Vengono pagati diversi soldini (ultimamente una licenza
        easy open per w2000svr si aggira sui 700 euro) vorrei poter
        stare tranquillo che il prodotto da me acquistato non abbia
        numerosi problemi di fabbrica e che mi porti spesso ad
        aggiornarlo o altro....e allora lascia stare i giocattoli e comincia ad usare la tecnologia: OpenBSD, NetBSD, FreeBSD - D.mon
        • pippero scrive:
          Re: Alla faccia

          ...e allora lascia stare i giocattoli e
          comincia ad usare la tecnologia: OpenBSD,
          NetBSD, FreeBSD Per certe cose già fatto, anche perchè la società dove lavoro non è sorda a certi argomenti, anzi si suppone un futuro, l'utilizzo di ws solamente linux. Attendo a gloria uno sviluppo evolutivo determinante di samba, o di qualunque altro strumento, mi permetta di gestire un dominio, e poi fanculizzo tutto il mondo MS, o buona parte di esso.
          • Anonimo scrive:
            Re: Alla faccia

            Attendo a
            gloria uno sviluppo evolutivo determinante
            di samba, o di qualunque altro strumento, mi
            permetta di gestire un dominio, e poi
            fanculizzo tutto il mondo MS, o buona parte
            di esso.perche' premere per samba?(il supporto per domini winnt4 e' gia' ottimo)ma hai studiato i nativi unix:nis, nis+ ed hesiod ? z.
  • Anonimo scrive:
    leggete tutto: immune SP3
    avvertimento per quelli che leggono solo la prima parte dell'articolo
    • pippero scrive:
      Re: leggete tutto: immune SP3
      - Scritto da: Anonimo
      avvertimento per quelli che leggono solo la
      prima parte dell'articoloBeh ho letto e ne prendo atto, come però prendo atto che alcuni prodotti non puoi installare taluni service pack per il sistema operativo, ma solo alcune patch specifiche (vedi lotus domino server su NT4 Server). E comunque nonostante siano fatti i test e nessuno lo mette in dubbio, non sono stati sufficienti. Mi arrabbiavo col mio reparto dei test quando veniva rilasciato un prg che ancora faceva cavolate, vuoi che non mi arrabbi con MS che si fa pagare fior di quattrini? Ma la deontologia professionale dove sta di casa in taluni informatici?
      • Anonimo scrive:
        Re: leggete tutto: immune SP3
        - Scritto da: pippero[cut]
        Ma la deontologia professionale
        dove sta di casa in taluni informatici?Caro Pippero, se non te ne fossi ancora accorto, purtroppo per alcuni produttori esiste solo il dio denaro, con buona pace della corretezza commerciale e della soddisfazione del cliente...Ciao
        • pippero scrive:
          Re: leggete tutto: immune SP3


          Ma la deontologia professionale

          dove sta di casa in taluni informatici?
          Caro Pippero, se non te ne fossi ancora
          accorto, purtroppo per alcuni produttori
          esiste solo il dio denaro, con buona pace
          della corretezza commerciale e della
          soddisfazione del cliente...Ciao, io me ne sono accorto, sono altri che continuano a difendere a spada tratta MS dicendo che viene fatto tutto il possibile. Leggi i thread precedenti. Tutto il possibile NON significa assolutamente un comportamento che MS tiene.
          • Anonimo scrive:
            Re: leggete tutto: immune SP3

            Ciao, io me ne sono accorto, sono altri che
            continuano a difendere a spada tratta MS
            dicendo che viene fatto tutto il possibile.
            Leggi i thread precedenti. Tutto il
            possibile NON significa assolutamente un
            comportamento che MS tiene.Probabilmente dico una cavolata, ma forse in questo specifico caso Microsoft ha pensato più a far uscire presto la patch che a fare i test, per il solo e semplice motivo che gli attacchi attraverso questa falla erano già iniziati.saluti e buona giornata a tuttiRoberto
          • pippero scrive:
            Re: leggete tutto: immune SP3
            Benissimo, anche fosse, basterebbe rilasciare una nota in fase di rilascio, ed invece anche questo non è stato fatto.
      • Anonimo scrive:
        Re: leggete tutto: immune SP3

        alcuni prodotti non puoi
        installare taluni service pack per il
        sistema operativo, ma solo alcune patch
        specifiche (vedi lotus domino server su NT4
        Server). Sono anni che non installo su un NT4 .. a memoria pero' mi ricordo che il problema fosse stato solo con il SP6, subito corretto con il SP6a .. che in realta' e' il 6 con una postpatch che risolve il problema con Domino server.
        • pippero scrive:
          Re: leggete tutto: immune SP3
          AAAHHGGH - Sbagliato!! Scherzi a parte, occorre fermarsi alla versione 5 dell'SP, sempre se usi LDS 4.5 o 5. Dalla versione 6 tutto è superato.
          • Anonimo scrive:
            Re: leggete tutto: immune SP3

            Scherzi a parte, occorre fermarsi alla
            versione 5 dell'SP, sempre se usi LDS 4.5 o
            5. Dalla versione 6 tutto è superato.Ho ricontrollato i forum su Notes.net .. o meglio .. il nuovo redirect ai siti IBMCercando fra le risposte confermano che il SP6 crea problemi ma, come ti avevo indicato, c'e' il SP6a o una patch successiva da applicare che risolve i problemi con Notes ed altre applicazioni che utilizzano Winsock "KB Article Q245678" ...http://www-10.lotus.com/ldd/46dom.nsf/55c38d716d632d9b8525689b005ba1c0/7ce15a8a1b31909c0525682b0082eeff?OpenDocument&Highlight=0,sp6A questo punto dimmi .... a quale altro problema ti stai riferendo ... ti dico questo solamente perche' ho lavorato con versioni di Notes 5 .. (il 4 non l'ho provato) su NT4 SP6a ... ...Non vorrei sbagliare ma in azienda abbiamo ancora un NT4 SP6a con Notes installato ... dovrei controllare, ma ora sono in remoto e non posso "toccare" la macchina
          • Anonimo scrive:
            Re: leggete tutto: immune SP3


            Scherzi a parte, occorre fermarsi alla

            versione 5 dell'SP, sempre se usi LDS 4.5 o

            5. Dalla versione 6 tutto è superato.
            A questo punto dimmi .... a quale altro
            problema ti stai riferendo ... ti dico
            questo solamente perche' ho lavorato con
            versioni di Notes 5 .. (il 4 non l'ho
            provato) su NT4 SP6a ... Non mi intendo troppo ma... ricontrollando il vecchio (e santocartaceo, il problema si pone con Lotus Server 4.5 riguardo ad instabilità e sconnessioni da parte del server, se ritrovo il link lo posto.Marco
      • Anonimo scrive:
        Re: a pippero ma statte zitto
        - Scritto da: pippero

        - Scritto da: Anonimo

        avvertimento per quelli che leggono solo
        la

        prima parte dell'articolo

        Beh ho letto e ne prendo atto, come però
        prendo atto che alcuni prodotti non puoi
        installare taluni service pack per il
        sistema operativo, ma solo alcune patch
        specifiche (vedi lotus domino server su NT4
        Server).e allora, puoi anche fare diversamente come disabilitare iis se non ti serve evitando che il buco venga impiegato, rendere un sistema sicuro non è solo questione di patch e anche questione di buon senso, se su una macchina che si affaccia su internet taluni servizi non servono perche lasciarli attivi?
        E comunque nonostante siano fatti i
        test e nessuno lo mette in dubbio, non sono
        stati sufficienti. ma tu sai cosa significa problema NP completo, per testare un sw un IC (circuito integrato) ecc.. devi applicare un insieme di dati in ingresso e verificando l'uscita vedere se il sistema si comporta come vuoi tu, testare tutte le combinazioni significa per un sw complesso come un SO, iniziare oggi e finire nel 4000, figurati se poi l'intervento riveste carattere d'urgenza.
        Mi arrabbiavo col mio
        reparto dei test quando veniva rilasciato un
        prg che ancora faceva cavolate, vuoi che non
        mi arrabbi con MS che si fa pagare fior di
        quattrini? si vede che sei il solito capo progetto che non sa niente di programmazione, interdipendenze ecc.., studia impara essere capo progetto non ti assolve dal duro compito d'imparare, perche io e altri siamo li per fregarti il posto quando ne avremo l'opportunita
        Ma la deontologia professionale
        dove sta di casa in taluni informatici?le conoscenze e le capacità di taluni informatici non sanno neanche dove stanno di casa, studia segui un corso universitario impara e cosi smetterai di sparar fesserieciao.
        • pippero scrive:
          Re: a pippero ma statte zitto

          e allora, puoi anche fare diversamente come
          disabilitare iis se non ti serve evitando
          che il buco venga impiegato, rendere un
          sistema sicuro non è solo questione di patch
          e anche questione di buon senso, se su una
          macchina che si affaccia su internet taluni
          servizi non servono perche lasciarli attivi?Se noti il tono dei miei discorsi parlo sempre a carattere generale, e nel caso specifico spiego che non è bello per un server che deve essere always on, dover soffrire di continui riavvii o di altre magagne dovute ad inaccuratezza, in fase di testing.
          ma tu sai cosa significa problema NP
          completo, per testare un sw un IC (circuito
          integrato) ecc.. devi applicare un insieme
          di dati in ingresso e verificando l'uscita
          vedere se il sistema si comporta come vuoi
          tu, testare tutte le combinazioni significa
          per un sw complesso come un SO, iniziare
          oggi e finire nel 4000, figurati se poi
          l'intervento riveste carattere d'urgenza.Se la cosa è urgente come in questo caso, si dice chiaramente su cosa è stato testato e dove non ha avuto problemi, facendo rimanere in attesa di possibili aggiornamenti anche per altre versioni. Questo è uno dei tanti esempi che anche in passato la MS ci ha riservato. PATCH, contropactch e forse ancora un altra... Ma forse ci si dimentica che alcuni servizi (se ho un server) devono essere sempre attivi e devono essere garantiti.
          si vede che sei il solito capo progetto che
          non sa niente di programmazione,
          interdipendenze ecc.., studia impara essere
          capo progetto non ti assolve dal duro
          compito d'imparare, perche io e altri siamo
          li per fregarti il posto quando ne avremo
          l'opportunitaPeccato per te, che sono solo responsabile edp, e certi discorsi li facevo quando lavoravo in una sw house che produceva software per gestione ordini per i gdo. Ti pare bello che qualche grande azienda non possa vendere i suoi articoli perchè una sw ha prodotto un aggiornamento che gli blocca in fase di raccolta ordini, tutta la catena di raccolta ricezione e smistamento ordini? Son fior di milioni di vecchie lire di danno. Uguale se un server web importante si blocca.

          Ma la deontologia professionale

          dove sta di casa in taluni informatici?
          le conoscenze e le capacità di taluni
          informatici non sanno neanche dove stanno di
          casa, studia segui un corso universitario
          impara e cosi smetterai di sparar fesserieIl corso universitario serve solo a taluni personaggi per pararsi gli occhi per far finta di non vedere, ma i risultati sfortunatamente sono davanti agli occhi di tutti. E vedo che non sono il solo al quale girano le scatole perchè la signora MS dopo 24 ore si è accorta della frittata fatta.
          • Mariobusy scrive:
            Re: a pippero ma statte zitto
            - Scritto da: pippero Ma forse ci si dimentica
            che alcuni servizi (se ho un server) devono
            essere sempre attivi e devono essere
            garantiti.

            [cut] Ti
            pare bello che qualche grande azienda non
            possa vendere i suoi articoli perchè una sw
            ha prodotto un aggiornamento che gli blocca
            in fase di raccolta ordini, tutta la catena
            di raccolta ricezione e smistamento ordini?
            Son fior di milioni di vecchie lire di
            danno. Uguale se un server web importante si
            blocca.
            Ben detto!Ma chi la vuole la Microsoft per la gestione di un Serverche debba essere sempre affidabile?Per fortuna che abbiamo ancora alternative valide!
            Il corso universitario serve solo a taluni
            personaggi per pararsi gli occhi per far
            finta di non vedere, ma i risultati
            sfortunatamente sono davanti agli occhi di
            tutti. Una laurea non immunizza da stupidità e mediocritàpurtroppo a quanto sembra.
          • cico scrive:
            Re: a pippero ma statte zitto

            Ben detto!
            Ma chi la vuole la Microsoft per la gestione
            di un Server
            che debba essere sempre affidabile?
            Per fortuna che abbiamo ancora alternative
            valide!tut tuthttp://www.microsoft.com/resources/casestudies/fai una bella ricerchina, includi solo le aziende"large" altrimenti sono troppi i risultati
            Una laurea non immunizza da stupidità e
            mediocrità
            purtroppo a quanto sembra.Invece i luoghi comuni sono una garanziadi mediocrita'continuare a negare la possibilita' diutilizzare sistemi Windows in certi scenarisignifica non essere onesti intellettualmenteha detto bene Fabrizio, nel caso specificopotevano fare di piu' tutti quanti, ma ilproblema principal, IMO, e' l'incompetenzaed il lassismo generale di molti adminl'unico problema e' che, a furia di strillare,qualche manager poco avveduto potrebbeanche iniziare a crederci e potrebbe spendereuna montagna di soldi per cambiare un sistemache con un piccolo investimento per gestirlo meglioavrebbe esattamente i ritorni che si aspettal'informatica e' fatta solo in minima parteda sistemi esposti a pericoli di sicurezzavia web (anche se i problemi legati allasicurezza interna sono in aumento)
  • Anonimo scrive:
    Ma non c'è problema...
    Perchè, prima della patch funzionava?
    • stevie scrive:
      Re: Ma non c'è problema...
      - Scritto da: Anonimo
      Perchè, prima della patch funzionava?Windows? Aveva problemi il dos, figuriamoci il giocattolone nuovo (xp allo stato attuale delle cose, il prossimo probabilmente si chiamerà "longhorn" e credo che ci vorrà un reattore atomico per tirarlo avanti!) Regards,Stevie
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma non c'è problema...

        Windows? Aveva problemi il dos, figuriamoci
        il giocattolone nuovo (xp allo stato attuale
        delle cose, il prossimo probabilmente si
        chiamerà "longhorn" e credo che ci vorrà un
        reattore atomico per tirarlo avanti!) evvai con il luoghi comuni e le solite razzate
  • Anonimo scrive:
    Certo che l'open è proprio indietro!
    Infatti alle patch per le patch, con problemi al quadrato, che in casa M$ sono di moda, ancora non ci siamo arrivati! LOL E in più: dov'è finita la proverbiale abitudine di microsoft di testare attentamente le patch prima del rilascio?
    • Anonimo scrive:
      Re: Certo che l'open è proprio indietro!

      E in più: dov'è finita la proverbiale
      abitudine di microsoft di testare
      attentamente le patch prima del rilascio?non fare il saccentello, i test sono unproblema n-completo, fanno del loromeglio per cercare di fare il maggiornumero di test
      • Anonimo scrive:
        Re: Certo che l'open è proprio indietro!
        - Scritto da: Anonimo

        E in più: dov'è finita la proverbiale

        abitudine di microsoft di testare

        attentamente le patch prima del rilascio?

        non fare il saccentello, i test sono un
        problema n-completo, fanno del loro
        meglio per cercare di fare il maggior
        numero di testNon sono daccordo!!!Fare del proprio meglio per una patch da WEBserverNon e' sufficiente.
        • Anonimo scrive:
          Re: Certo che l'open è proprio indietro!
          Perchè allora non ti proponi tu a testare le patch così possiamo stare tutti più tranquilli ?
          • Anonimo scrive:
            Re: Certo che l'open è proprio indietro!
            - Scritto da: Anonimo
            Perchè allora non ti proponi tu a testare le
            patch così possiamo stare tutti più
            tranquilli ?Non ti preoccupare, ci vado io.. inizio il 28 di marzo.. ok?:) fate i bravi pero'.. :) Chi e' che ancora sta alla sp2 su 2000? dai cavolo.. c'e' la 3 da mesi.. maremma cane.. mah.. a capirli sti panzerotti che non si aggiornano...A.
          • Anonimo scrive:
            Re: Certo che l'open è proprio indietro!
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            Perchè allora non ti proponi tu a testare
            le

            patch così possiamo stare tutti più

            tranquilli ?

            Non ti preoccupare, ci vado io.. inizio il
            28 di marzo.. ok?
            :) fate i bravi pero'.. :) Chi e' che ancora
            sta alla sp2 su 2000? dai cavolo.. c'e' la 3
            da mesi.. maremma cane.. mah.. a capirli sti
            panzerotti che non si aggiornano...

            A.Sono perfettamente d'accordo con te, ci si deve SEMPRE aggiornare, soprattutto sui Server.Il 28 Marzo cosa fai ???!???!???Ci prendi per i fondelli o cosa ??
          • Anonimo scrive:
            Re: Certo che l'open è proprio indietro!
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: Anonimo


            Perchè allora non ti proponi tu a
            testare

            le


            patch così possiamo stare tutti più


            tranquilli ?



            Non ti preoccupare, ci vado io.. inizio il

            28 di marzo.. ok?

            :) fate i bravi pero'.. :) Chi e' che
            ancora

            sta alla sp2 su 2000? dai cavolo.. c'e'
            la 3

            da mesi.. maremma cane.. mah.. a capirli
            sti

            panzerotti che non si aggiornano...



            A.

            Sono perfettamente d'accordo con te, ci si
            deve SEMPRE aggiornare, soprattutto sui
            Server.Magari non all'ultimissima patch, ma almeno a queste classificate come "Critical" o "Moderate" direi di si.. e, ovvio, l'ultimissima SP possibile.. e che cavolo..
            Il 28 Marzo cosa fai ???!???!???
            Ci prendi per i fondelli o cosa ??eheh, no, non sto scherzando, e sono al nono cielo (altro che settimo..).. il 28 passo ufficialmente come manager (per la parte europea) per quanto riguarda testing e translation dei software (patch e interi sistemi) di Microsoft. Purtroppo questo mi impone di starmene ancora qua in cina per un po'.. Vi diro' in futuro come va ;)A.
          • Anonimo scrive:
            Re: Certo che l'open è proprio indietro!
            - Scritto da: Anonimo

            eheh, no, non sto scherzando, e sono al nono
            cielo (altro che settimo..).. il 28 passo
            ufficialmente come manager (per la parte
            europea) per quanto riguarda testing e
            translation dei software (patch e interi
            sistemi) di Microsoft. Purtroppo questo mi
            impone di starmene ancora qua in cina per un
            po'..

            Vi diro' in futuro come va ;)

            A.AZZ.... congratulazioni :-)))Che dire... in bocca al lupo e, poi ci incazzeremo con te se qualcosa non dovesse funzionare a dovere ;-))Cla.
          • Anonimo scrive:
            Re: Certo che l'open è proprio indietro!

            AZZ.... congratulazioni :-)))
            Che dire... in bocca al lupo e, poi ci
            incazzeremo con te se qualcosa non dovesse
            funzionare a dovere ;-))

            Cla.La stessa cosa che mi hanno detto tutti :)) ho quasi paura.. ;)Comunque sono contento e spero di trovarmi bene. Chissa' che non metta le mani su office system 11.. cosi' lo metto sul mio win2003 :))A.lex ;)
          • Anonimo scrive:
            Re: Certo che l'open è proprio indietro!
            - Scritto da: Anonimo
            La stessa cosa che mi hanno detto tutti :))
            ho quasi paura.. ;)
            Comunque sono contento e spero di trovarmi
            bene. Chissa' che non metta le mani su
            office system 11.. cosi' lo metto sul mio
            win2003 :))

            A.lex ;);-)Vedrai cose che per noi umani sono irraggiungibili...Cavolo ! Sono quasi le 4 :oChi si alza domani...ehm... oggi alle 7:30 ?Ti rinnovo i miei complimenti e, mi raccomando, stendili tutti ;-)))Notte.
          • cico scrive:
            Re: Certo che l'open è proprio indietro!

            Sono perfettamente d'accordo con te, ci si
            deve SEMPRE aggiornare, soprattutto sui
            Server.Io non sono molto daccordo, sopratutto perquanto riguarda le patch.Le patch non sono sempre sottoposte acicli esaustivi di regression testing, quindirischi l'instabilita' del sistema.Per i Service Pack il discorso e' diversodato che il ciclo di test e' molto piu'esaustivo.Dovremmo quanto meno distinguere trapatch per la sicurezza e patch per altriproblemi, inoltre dovremmo anche distingueretra macchine che sono esposte ad attacchie macchine che non lo sono.Il discorso non si esaurisce comunque inpoche righe, ci potrebbero essere problemidi supporto con le case fornitrici di softwareche non certificano certe patch e/o service pack,ci sono contesti dove ci si puo' fidare poco anchedella sicurezza interna, ci sono contesti dovele workstation utente hanno diritti tali per cuiun worm scaricato da internet potrebbe faredisastri internamente ecc. ecc.
          • Valkadesh scrive:
            Re: Certo che l'open è proprio indietro!
            - Scritto da: Anonimo

            Sono perfettamente d'accordo con te, ci si
            deve SEMPRE aggiornare, soprattutto sui
            Server.Andrei piano con le affermazioni categoriche... da quando ho installato la sp3 ho avuto qualche BSOD (che posso escludere fosse causato di problemi hw). Ora, il mio è un sistema workstation, e dunque questi riavvii non mi creano problemi, ma non mi farebbe certo piacere vederli su un server in produzione.
          • Anonimo scrive:
            Re: Certo che l'open è proprio indietro!
            - Scritto da: Valkadesh

            - Scritto da: Anonimo



            Sono perfettamente d'accordo con te, ci si

            deve SEMPRE aggiornare, soprattutto sui

            Server.

            Andrei piano con le affermazioni
            categoriche... da quando ho installato la
            sp3 ho avuto qualche BSOD (che posso
            escludere fosse causato di problemi hw).
            Ora, il mio è un sistema workstation, e
            dunque questi riavvii non mi creano
            problemi, ma non mi farebbe certo piacere
            vederli su un server in produzione.
            Io non li ho nemmeno sul sistema Workstation, come mai?Non e' che forse devi andarci piano tu a escludere i problemi hw? :-)
          • Anonimo scrive:
            Re: Certo che l'open è proprio indietro!
            - Scritto da: Anonimo
            Sono perfettamente d'accordo con te, ci si
            deve SEMPRE aggiornare, soprattutto sui
            Server.Vallo a spiegare a tutti i vari server in giro che ancora montano kernel 2.2.x...Chi vuole la massima stabilita' _non_ aggiorna sempre.Chi invece ha server comuni, aggiorna per crearsi l'illusione di essere al sicuro nascondendo la propria incapacita' dietro a una patch.Ovviamente parlo si chi aggiorna SEMPRE, cose del tipo esce una patch e subito la installo senza guardare neanche cosa fa (e ce ne sono di sysadmin cosi'...)j
          • Anonimo scrive:
            Re: Certo che l'open è proprio indietro!
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo


            Sono perfettamente d'accordo con te, ci si

            deve SEMPRE aggiornare, soprattutto sui

            Server.

            Vallo a spiegare a tutti i vari server in
            giro che ancora montano kernel 2.2.x...Ehm.... l'ultima release della serie 2.2 del kernel Linux (la 2.2.25) è datata 17 marzo 2003 ..... Se per te non è aggiornato....http://www.kernel.org/pub/linux/kernel/v2.2/
        • cico scrive:
          Re: Certo che l'open è proprio indietro!


          non fare il saccentello, i test sono un

          problema n-completo, fanno del loro

          meglio per cercare di fare il maggior

          numero di test

          Non sono daccordo!!!Puoi anche non essere daccordo, male cose stanno esattamente cosi.Il numero di combinazioni tra configurazionihardware, configurazioni software e patchinstallate non permette di condurre deitest esaustiviInoltre le patch vengono sviluppare fuoridal normale ciclo di sviluppo e dallenormali procedure atte a garantire laqualita'Per questi motivi, ma non solo, il PSS dicechiaro e tondo che queste patch non sonosufficientemente regression testedNon solo: dice anche di installarle soloed esclusivamente se il sistema e'effettivamente soggetto a tali problemi.Tra l'altro le patch relative alla sicurezzasono soggette a test piu' stringenti dialtre patch relative a bug di altra natura.
          Fare del proprio meglio per una patch da
          WEBserver
          Non e' sufficiente.questa e' solo retorica, tutti i software diuna certa complessita' sono soggetti aquesti problemi e, chiamala QA o comediavolo vuoi, sempre di "best effort" si tratta.
      • Anonimo scrive:
        Re: Certo che l'open è proprio indietro!
        - Scritto da: Anonimo

        E in più: dov'è finita la proverbiale

        abitudine di microsoft di testare

        attentamente le patch prima del rilascio?

        non fare il saccentello, i test sono un
        problema n-completo, fanno del loro
        meglio per cercare di fare il maggior
        numero di testUn problema n-che? Forse volevi dire np... cmq è tipico degli ingegneri appellarsi a "teoria spicciola" quando non sanno cosa dire... Io so che prima, quando la microsoft non aveva bisogno di rilasciare le patch tempestivamente, c'erano creduloni qui che dicevano che era giusto non rilasciare la patch tempestivamente perchè la microsoft le testa, le patch. Eppure le patch di microsoft ogni tanto avevano bisogno di ulteriori patch, quelle dei prodotti open, no.Ora, che la microsoft, dovendo affrontare un serio problema di mercato, settore server, ha bisogno di rilasciare le patch in fretta, si dice... cosa... il testing è np-completo... ma sai almeno cosa vuol dire la sigla? Non credo che sia np-completo, giusto per la cronaca.
        • Anonimo scrive:
          Re: Certo che l'open è proprio indietro!

          Un problema n-che? Forse volevi dire np...si e' rimasta un p nella tastiera, il fatto disottolinearlo, magari per cercare di aumentarela tua credibilita', non fa onore alla tuaintelligenza
          cmq è tipico degli ingegneri appellarsi a
          "teoria spicciola" quando non sanno cosa
          dire... non sono un ingegnere, e neppure laureato,qui non si tratta di teoria spicciola ma diproblemi reali
          Io so che prima, quando la microsoft non
          aveva bisogno di rilasciare le patch
          tempestivamente, c'erano creduloni qui che
          dicevano che era giusto non rilasciare la
          patch tempestivamente perchè la microsoft le
          testa, le patch.mi interessa poco cosa dicono i creduloni e/oi novelli sistemisti figli della "niu economi",il PSS di Microsoft ha sempre detto che lepatch non sono esaustivamente testate.
          Ora, che la microsoft, dovendo affrontare un
          serio problema di mercato, settore server,
          ha bisogno di rilasciare le patch in fretta,
          si dice... cosa... il testing è
          np-completo... ma sai almeno cosa vuol dire
          la sigla? Non credo che sia np-completo,
          giusto per la cronaca.se non sbaglio formalmente non ha neppuresenso dirlo, era per rendere l'idea, se nonricordo male e' np-completa la scelta ottimaledel set di test da eseguire posto che non sipossono eseguire tutti.
          • pippero scrive:
            Re: Certo che l'open è proprio indietro!

            il PSS di Microsoft ha sempre detto che le
            patch non sono esaustivamente testate.Proprio questo punto mi fa scaldare a me. Sistemi così costosi e delicati necessitano di un testing approfondito, e non un correttivo in corso d'opera 24 ore dopo, quando parecchie frittate possono essere già emerse.Come responsabile EDP, e in procinto anche di acquistare un nuovo server (e la sezione commerciale di MS punta molto su una licenza di tipo ASSURANCE), mi fa paura oltre che ribrezzo un comportamento come questo. Se ho necessità di quella patch, non voglio neanche il minimo dubbio che possa provocarmi dei fermi macchina o altro.Niente è immune da problemi indubbiamente, ma certe toppe o taglia e cuci vari (senza pensare ad altri risvolti) fanno girare le balle.
          • Anonimo scrive:
            Re: Certo che l'open è proprio indietro!

            Non credo che sia np-completo,

            giusto per la cronaca.

            se non sbaglio formalmente non ha neppure
            senso dirlo, era per rendere l'idea, se non
            ricordo male e' np-completa la scelta
            ottimale
            del set di test da eseguire posto che non si
            possono eseguire tutti.Grazie tante :) Ok, va bene, non sei ingegnere, però cerca di non appellarti alla teoria a casaccio, che in questo mondo a rovescio finisce sempre che chi ci sfigura è.... la teoria!
    • Anonimo scrive:
      Re: Certo che l'open è proprio indietro!
      - Scritto da: Anonimo
      Infatti alle patch per le patch, con
      problemi al quadrato, che in casa M$ sono di
      moda, ancora non ci siamo arrivati! LOL

      E in più: dov'è finita la proverbiale
      abitudine di microsoft di testare
      attentamente le patch prima del rilascio?a lamer hai letto la notizia il carattere d'urgenza ha costretto ad un rilascio immediato, comunque tu perche ti devi lamentare visto che su linuz tutte le patch le testi tu, spero che non oserai affermare che i vostri openari non fanno patch delle patch eeeeheheheehh
      • pippero scrive:
        Re: Certo che l'open è proprio indietro!

        a lamer hai letto la notizia il carattere
        d'urgenza ha costretto ad un rilascio
        immediato, comunque tu perche ti devi
        lamentare visto che su linuz tutte le patch
        le testi tu, spero che non oserai affermare
        che i vostri openari non fanno patch delle
        patch eeeeheheheehhScusami una notarella sulla possibile instabilità su determinati sistemi è passata di moda?In merito alle patch su patch su sistemi open, nessuno dice che non ci sono (almeno io la penso cosi, anzi tutt'altro) ma almeno un goccino di testing in più mi par che venga fatto. E quantomeno viene scritto in fase di rilascio, se una cosa è potenzialmente instabile è dichiarato.
    • Anonimo scrive:
      Re: Certo che l'open è proprio indietro!
      - Scritto da: Anonimo
      Infatti alle patch per le patch, con
      problemi al quadrato, che in casa M$ sono di
      moda, ancora non ci siamo arrivati! LOL

      E in più: dov'è finita la proverbiale
      abitudine di microsoft di testare
      attentamente le patch prima del rilascio?Hai perfettamente ragione. Visto come e' difficile testare una patch su centinaia di branch, centinaia di configurazioni diverse? E poi ci chiediamo perche' si riservano sempre 3 settimane per evitare i casini da rilascio frettoloso (come in questo caso). Altro che i cantinari brufolosi che patchano... funziona con la mia versione (tipicamente l'ultima)? Ok, rilasciamo. Se a qualcuno con una versione vecchia non funziona si attacca.
Chiudi i commenti