Pioneer Studios, il futuro passato

Microsoft decide di chiudere i battenti del gruppo sperimentale. Avrebbe dovuto portare avanti una diversa forma di ricerca

Roma – Microsoft ha deciso di chiudere il laboratorio di ricerca Pioneer Studios .

Con sede non a Redmond ma a Seattle, era il gruppo sperimentale di Microsoft che aveva pensato l’immaginifico (ma abbandonato) Courier , il tablet a due schermi che avrebbe dovuto rappresentare l’agenda del futuro, e lo stesso gruppo che aveva collaborato ai dispositivi KIN, a Windows Phone 7, Xbox e Zune . Doveva, insomma, pensare fuori dagli schemi a volte troppo burocratizzati di Redmond. Ma il passato è d’obbligo: a Redmond ne hanno decretato la fine.

La coda di vittime illustri con una relazione diretta con l’abbandono di Courier sembra dunque continuare: dopo l’addio di J. Allard, e quello – se pure non strettamente correlato – di Robbie Bach , il dispositivo mai nato porta con sé anche il gruppo di ideatori che avrebbe dovuto rappresentare per Microsoft un approccio diverso all’innovazione .

Alcuni osservatori adesso parlano di “innovazione fallimentare”. Dal momento che lo studio aveva l’obiettivo di fare ricerca nel campo della user experience , sembrerebbe evidente la sfida lanciata e persa nei confronti di Apple: senza nominare Kin, mentre Courier veniva abbandonato, iPad conquistava il mercato, e mentre iPod cresceva diventando quasi il lettore mp3 quasi per definizione, Zune music player rimaneva decisamente in ombra.

Si può altresì sottolineare che lo studio, pur non avendo dato vita ad alcun prodotto, ha avuto diverse idee discostandosi dagli schemi di Redmond, dentro cui adesso rientrerà: i suoi uomini sono destinati a tornare alla base per esser ricompresi nell’organico standard di BigM, così come il lavoro fatto su alcune tecnologie, quali l’interfaccia Metro impiegata in Windows Phone 7 che continuerà ad essere utilizzata.

Claudio Tamburrino

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Certo certo scrive:
    Re: Scaricate le app e fregatevene del resto
    [yt]qLIqbQuIZRs[/yt]Le citazioni su PI, si fanno così. ;)
  • The Dude scrive:
    L'Apple non c'entra nulla
    Pur di fare notizia si punta sempre sul fanboy di turno.Il VERO problema è un sistema capitalistico sfrenato che impone produzioni massacranti per svuotare le tasche di consumatori rimbambiti da pubblicità, status symbol creati ad hoc e must-have.Ormai il ritegno non esiste più, la vita umana non è una variabile significativa nello scenario in implosione nel quale viviamo.Per questo l'Apple non c'entra. E' solo un ingranaggio, come ce ne sono tanti.
  • pietro scrive:
    ma non lo sapevo
    non sapevo che la Foxconn appartenesse ad Apple e che producesse solo macintosh e iPad, ma adesso che ci avete spiegato tutto le cose sono più chiareGrazie
  • lellykelly scrive:
    come con sky
    da felice utente apple e sky, proclamo defcon 3.i limiti ci sono, li stanno superando.siamo noi che scegliamo a chi dare i nostri soldi e la nostra fiducia.la fiducia si sta trasformando in tradimento...(quello che si è dato fuoco quando gli hanno ribaltato il carretto di frutta sarebbe da proclamare eroe mondiale...)
  • lontra scrive:
    Una foglia nel bosco.
    La Apple e la Foxcomm stanno veramente tirando troppo la corda,la cosa grave è che la concorrenza senza un supporto da parte dei consumatori potrà solo adeguarsi o chiudere.Tutti dovremmo chiedere più rispetto e trasparenza alle aziende a cui diamo fiducia e danaro o le nostre mani saranno comunque macchiate di sangue dei deboli.Ormai hanno portato il consumatore a pensare come un azionista,senza moraleed anteponendo i risultati al rispetto altrui.Ma abbiamo veramente bisogno di tutto ciò?
    • ruppolo scrive:
      Re: Una foglia nel bosco.
      - Scritto da: lontra
      La Apple e la Foxcomm stanno veramente tirando
      troppo la
      corda,La droga fa male.
      la cosa grave è che la concorrenza senza un
      supporto da parte dei consumatori potrà solo
      adeguarsi o
      chiudere.Quindi chiudiamo Apple e lasciamo che Microsoft arrivi al 100% del mercato?
      Tutti dovremmo chiedere più rispetto e
      trasparenza alle aziende a cui diamo fiducia e
      danaro o le nostre mani saranno comunque
      macchiate di sangue dei
      deboli.Lo vedi? Stai delirando.
      Ormai hanno portato il consumatore a pensare come
      un azionista,senza
      morale
      ed anteponendo i risultati al rispetto altrui.Sembra il ritratto del pirata...
      Ma abbiamo veramente bisogno di tutto ciò?Certamente. Vuoi lavorare o no?
      • iRoby scrive:
        Re: Una foglia nel bosco.
        - Scritto da: ruppolo
        Certamente. Vuoi lavorare o no?'nsomma, l'iPad come strumento di lavoro... :)
        • panda rossa scrive:
          Re: Una foglia nel bosco.
          - Scritto da: iRoby
          - Scritto da: ruppolo

          Certamente. Vuoi lavorare o no?

          'nsomma, l'iPad come strumento di lavoro... :)Si, il lavoro degli operai della foxconn
          • Shiba scrive:
            Re: Una foglia nel bosco.
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: iRoby

            - Scritto da: ruppolo


            Certamente. Vuoi lavorare o no?



            'nsomma, l'iPad come strumento di lavoro... :)

            Si, il lavoro degli operai della foxconniPad 2 viaggia come un missile.
          • panda rossa scrive:
            Re: Una foglia nel bosco.
            - Scritto da: Shiba
            - Scritto da: panda rossa

            - Scritto da: iRoby


            - Scritto da: ruppolo



            Certamente. Vuoi lavorare o no?





            'nsomma, l'iPad come strumento di lavoro... :)



            Si, il lavoro degli operai della foxconn

            iPad 2 viaggia come un missile.'na vera bomba!
          • bertuccia scrive:
            Re: Una foglia nel bosco.
            - Scritto da: Shiba

            iPad 2 viaggia come un missile.non esageriamo, c'è un solo prodotto che "viaggia come un missile"(il titolo più spudorato di tutta la storia di PI? :D)
          • Shiba scrive:
            Re: Una foglia nel bosco.
            - Scritto da: bertuccia
            - Scritto da: Shiba



            iPad 2 viaggia come un missile.

            non esageriamo, c'è un solo prodotto che "viaggia
            come un
            missile"

            (il titolo più spudorato di tutta la storia di
            PI?
            :D)Possibile. Senza dubbio comunque è entrato nella penosa storia di PI XD
          • ruppolo scrive:
            Re: Una foglia nel bosco.
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: iRoby

            - Scritto da: ruppolo


            Certamente. Vuoi lavorare o no?



            'nsomma, l'iPad come strumento di lavoro... :)

            Si, il lavoro degli operai della foxconnNon solo loro, anche il lavoro dei dipendenti Apple, dei corrieri, dei pubblicitari e di altre centinaia di figure professionali.
        • ruppolo scrive:
          Re: Una foglia nel bosco.
          - Scritto da: iRoby
          - Scritto da: ruppolo

          Certamente. Vuoi lavorare o no?

          'nsomma, l'iPad come strumento di lavoro... :)Non hai capito: produrre queste cose (e tutte le altre) genera lavoro.
      • panda rossa scrive:
        Re: Una foglia nel bosco.
        - Scritto da: ruppolo
        - Scritto da: lontra

        La Apple e la Foxcomm stanno veramente tirando

        troppo la

        corda,

        La droga fa male.


        la cosa grave è che la concorrenza senza un

        supporto da parte dei consumatori potrà solo

        adeguarsi o

        chiudere.

        Quindi chiudiamo Apple e lasciamo che Microsoft
        arrivi al 100% del
        mercato?Da quando M$ produce computer?La soluzione migliore sarebbe che fallissero tutte quante e che si imponesse l'hardware libero e il software libero.
        • deactive scrive:
          Re: Una foglia nel bosco.

          si imponesse l'hardware libero e il software libero.******************************************************un tantino in contraddizione no ?
          • panda rossa scrive:
            Re: Una foglia nel bosco.
            - Scritto da: deactive

            si imponesse l'hardware libero e il software
            libero.
            **************************************************
            un tantino in contraddizione no ?No.E' necessario separare la tecnologia dal business.Liberare i progetti dei componenti in modo che possano essere costruiti senza pagare i brevetti ma solo il prezzo del materiale e il costo di manodopera degli operai.Nessun centesimo dovra' essere pagato per sovvenzionare il brand.E il software e' libero e si scarica.
          • deactive scrive:
            Re: Una foglia nel bosco.
            guarda, se e' per questo bisognerebbe separare tutto dal business nell'ottica dello sviluppo e del progresso.E' l'imporre qualcosa di libero che suona male, anzi, e' l'imposizione in genere che suona male.A me piace pensare romanticamente che i grandi passi in avanti l'uomo li percorrera' per maturita' acquisita, non per imposizione.
          • Ghostdog scrive:
            Re: Una foglia nel bosco.
            l'abolizione della schiavitù è stata in pratica imposta
          • panda rossa scrive:
            Re: Una foglia nel bosco.
            - Scritto da: Ghostdog
            l'abolizione della schiavitù è stata in pratica
            impostaE anche tutto il resto.Non c'e' mai stato un passo verso il progresso sociale che non sia costato del sangue.
          • deactive scrive:
            Re: Una foglia nel bosco.
            il fatto che nella storia le rivoluzioni abbiano richiesto spargimenti di sangue non significa che per il progresso ( e per il futuro di tutti noi ) non si possa fare diversamente.Una rivoluzione non violenta e' possibile coi mezzi di oggi: una sorta di perestrojka, una transizione ponderata, in accordo coi reali bisogni del paese.
          • panda rossa scrive:
            Re: Una foglia nel bosco.
            - Scritto da: deactive
            il fatto che nella storia le rivoluzioni abbiano
            richiesto spargimenti di sangue non significa che
            per il progresso ( e per il futuro di tutti noi )
            non si possa fare
            diversamente.

            Una rivoluzione non violenta e' possibile coi
            mezzi di oggi: una sorta di perestrojka, una
            transizione ponderata, in accordo coi reali
            bisogni del
            paese.Dipende dai parassiti.Se se ne vanno spontaneamente si potra' fare una rivoluzione non violenta.Se non se ne vanno pero'...
          • shevathas scrive:
            Re: Una foglia nel bosco.
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: deactive


            si imponesse l'hardware libero e il software

            libero.


            **************************************************

            un tantino in contraddizione no ?

            No.
            E' necessario separare la tecnologia dal business.
            Liberare i progetti dei componenti in modo che
            possano essere costruiti senza pagare i brevetti
            ma solo il prezzo del materiale e il costo di
            manodopera degli
            operai.e chi paga il pranzo ai ricercatori e agli inventori ?
          • panda rossa scrive:
            Re: Una foglia nel bosco.
            - Scritto da: shevathas
            - Scritto da: panda rossa

            - Scritto da: deactive



            si imponesse l'hardware libero e il software


            libero.





            **************************************************


            un tantino in contraddizione no ?



            No.

            E' necessario separare la tecnologia dal
            business.

            Liberare i progetti dei componenti in modo che

            possano essere costruiti senza pagare i brevetti

            ma solo il prezzo del materiale e il costo di

            manodopera degli

            operai.

            e chi paga il pranzo ai ricercatori e agli
            inventori
            ?Chiunque.Non ti piacerebbe invitare a cena l'autore o il progettista di qualcosa che apprezzi e usi con soddisfazione?
          • kappesante scrive:
            Re: Una foglia nel bosco.
            - Scritto da: panda rossa
            Non ti piacerebbe invitare a cena l'autore o il
            progettista di qualcosa che apprezzi e usi con
            soddisfazione?si, e pagargli un viaggio, l'abbonamento allo stadio, il matrimonio, un computer nuovo, le sigarette
          • shevathas scrive:
            Re: Una foglia nel bosco.

            Chiunque.
            Non ti piacerebbe invitare a cena l'autore o il
            progettista di qualcosa che apprezzi e usi con
            soddisfazione?sei tu quello che porta ogni sera in pizzeria tutta la community di sourceforge ?
          • panda rossa scrive:
            Re: Una foglia nel bosco.
            - Scritto da: shevathas

            Chiunque.

            Non ti piacerebbe invitare a cena l'autore o il

            progettista di qualcosa che apprezzi e usi con

            soddisfazione?

            sei tu quello che porta ogni sera in pizzeria
            tutta la community di sourceforge ?No io sono quello che ogni tanto partecipa ad una pizzata della community pagata da qualcuno che ci sponsorizza.
          • kappesante scrive:
            Re: Una foglia nel bosco.
            vi pagano un viaggio, l'abbonamento allo stadio, il matrimonio, un computer nuovo, le sigarette?
          • panda rossa scrive:
            Re: Una foglia nel bosco.
            - Scritto da: kappesante
            vi pagano un viaggio, l'abbonamento allo stadio,
            il matrimonio, un computer nuovo, le
            sigarette?Stadio? Sigarette?Ma che idea hai tu delle belle cose della vita?
          • ruppolo scrive:
            Re: Una foglia nel bosco.
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: kappesante

            vi pagano un viaggio, l'abbonamento allo stadio,

            il matrimonio, un computer nuovo, le

            sigarette?

            Stadio? Sigarette?
            Ma che idea hai tu delle belle cose della vita?Viaggio, matrimonio? Chi paga?Ah si, "gli altri".
          • panda rossa scrive:
            Re: Una foglia nel bosco.
            - Scritto da: ruppolo
            - Scritto da: panda rossa

            - Scritto da: kappesante


            vi pagano un viaggio, l'abbonamento allo
            stadio,


            il matrimonio, un computer nuovo, le


            sigarette?



            Stadio? Sigarette?

            Ma che idea hai tu delle belle cose della vita?

            Viaggio, matrimonio? Chi paga?

            Ah si, "gli altri".Ma che gretta gentaglia attaccata ai soldi che siete voi!Vuoi uno stipendio? Lavora e non rompere le balle!
          • ruppolo scrive:
            Re: Una foglia nel bosco.
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: ruppolo

            - Scritto da: panda rossa


            - Scritto da: kappesante



            vi pagano un viaggio, l'abbonamento allo

            stadio,



            il matrimonio, un computer nuovo, le



            sigarette?





            Stadio? Sigarette?


            Ma che idea hai tu delle belle cose della
            vita?



            Viaggio, matrimonio? Chi paga?



            Ah si, "gli altri".

            Ma che gretta gentaglia attaccata ai soldi che
            siete
            voi!Eccolo qua, altra proiezione.(per chi non lo sapesse, è un disturbo psicologico che fa si che il malato attribuisca al prossimo le sue patologie).
            Vuoi uno stipendio? Lavora e non rompere le balle!Vedo che inizi a reagire, buon segno.
          • iRoby scrive:
            Re: Una foglia nel bosco.
            - Scritto da: ruppolo

            Vuoi uno stipendio? Lavora e non rompere le
            balle!
            Vedo che inizi a reagire, buon segno.Perché lavorare?Perché la società non può essere strutturata perché non sia necessario lavorare o si vada verso un progressivo abbandono del lavoro?E se un individuo volesse stare a giocare tutta la vita?E se volesse solo scrivere, inventare poesie ed opere, dipingere, ecc?E meditare? Dedicarsi a tempo pieno alla propria crescita spirituale?Perché tutto ciò non si può fare, e a dare da mangiare pensino le istituzioni che riservano una parte di ciò che produce la natura e le coltivazioni (frutta, cereali, acqua) a sfamare chi ha deciso di dedicarsi ad altre attività diverse dal lavoro per un qualche padrone che lucra sul lavoro altrui?Perché uno Stato non può garantire ad una moltitudine di individui un tetto sopra la testa (bastano 40mq a testa), il cibo e il vestiario, o una mini retta per le piccole cose di tutti i giorni, ed una bicicletta.Perché non si possono avere le cose di cui sopra ed il lavoro ridurlo a poco tempo al giorno giusto per aiutare a sistemare aiuole cittadine, ristrutturare strade, produzioni di cibo e agricoltura per la collettività, ecc.?Si pensa che dividendo il lavoro necessario al mantenimento di una comunità media (6-7 milioni di persone di una regione grande come la Lombardia, si lavorerebbe tutti non più di 2-3 ore al giorno per tenere in piedi questo sistema, e il resto del tempo sarebbe libero per tantissime cose.Perché individui che vorrebbero vivere così dedicandosi, alla propria crescita spirituale e personale vengono definiti fannulloni, e magari ricconi che non fanno nulla a parte muovere capitali da dietro una scrivania, che speculano sul lavoro altrui e anche sulla vita altrui quando le loro speculazioni fanno aumentare i prezzi dei cereali e alimenti di base e a migliaia muoiono di fame nei paesi poveri. O derubano i risparmi di milioni di persone (vedi Parmalat e affini)... Non vengono definiti fannulloni, ladri e delinquenti ed anzi sono elogiati, ed anche ammirati da molti idioti?
          • panda rossa scrive:
            Re: Una foglia nel bosco.
            Lascia perdere.ruppolo misura tutto coi soldi e gli hanno insegnato che i soldi derivano da rendita imposta da leggi compiacenti, oppure da un lavoro faticoso e che non piace.Chde cosa vuoi che capisca dal tuo piu' che giusto discorso?
          • shevathas scrive:
            Re: Una foglia nel bosco.

            Perché la società non può essere strutturata
            perché non sia necessario lavorare o si vada
            verso un progressivo abbandono del
            lavoro?
            chi paga il pranzo ?
            E se un individuo volesse stare a giocare tutta
            la
            vita?
            se trova qualcuno che gli paga il pasto buon per lui
            E se volesse solo scrivere, inventare poesie ed
            opere, dipingere,
            ecc?
            se trova qualcuno che gli paga il pasto buon per lui
            E meditare? Dedicarsi a tempo pieno alla propria
            crescita
            spirituale?
            se trova qualcuno che gli paga il pasto buon per lui
            Perché tutto ciò non si può fare, e a dare da
            mangiare pensino le istituzioni che riservano una(...)
            fannulloni, ladri e delinquenti ed anzi sono
            elogiati, ed anche ammirati da molti
            idioti?perché non vi organizzate, vi pigliate un pezzo di terra e impiantate una comune per vivere secondo i modelli che sostenete ?
          • krane scrive:
            Re: Una foglia nel bosco.
            - Scritto da: shevathas

            Perché la società non può essere strutturata

            perché non sia necessario lavorare o si vada

            verso un progressivo abbandono del

            lavoro?
            chi paga il pranzo ?


            E se un individuo volesse stare a giocare tutta

            la vita?
            se trova qualcuno che gli paga il pasto buon per
            lui

            E se volesse solo scrivere, inventare poesie ed

            opere, dipingere, ecc?
            se trova qualcuno che gli paga il pasto buon per
            lui

            E meditare? Dedicarsi a tempo pieno alla propria

            crescita spirituale?
            se trova qualcuno che gli paga il pasto buon per
            lui

            Perché tutto ciò non si può fare, e a dare da

            mangiare pensino le istituzioni che riservano

            una (...)

            fannulloni, ladri e delinquenti ed anzi sono

            elogiati, ed anche ammirati da molti idioti?
            perché non vi organizzate, vi pigliate un pezzo
            di terra e impiantate una comune per vivere
            secondo i modelli che sostenete ?In realta' gli stati civilizzati lo stanno gia' facendo, le ore di lavoro sono diminuite parecchio rispetto al passato. Certo non abbastanza.
          • panda rossa scrive:
            Re: Una foglia nel bosco.
            - Scritto da: shevathas

            Perché la società non può essere strutturata

            perché non sia necessario lavorare o si vada

            verso un progressivo abbandono del

            lavoro?


            chi paga il pranzo ?Sei monotono.Quello la' pensa solo ai soldi, tu pensi solo a mangiare...Gretti materialisti!

            E se un individuo volesse stare a giocare tutta

            la

            vita?


            se trova qualcuno che gli paga il pasto buon per
            luiMa e' questo il punto.Il progresso deve servire a soddisfare i bisogni primari di tutti.Una casa, un piatto di minestra e servizio sanitario.
            perché non vi organizzate, vi pigliate un pezzo
            di terra e impiantate una comune per vivere
            secondo i modelli che sostenete ?Io gia' lo faccio per quanto e' nella mia disponibilita'.Produco software libero.E comunque il volontariato e' una realta' che esiste.Lo sai che le ambulanze sono guidate da volontari, vero?Lo sai che i donatori di sangue sono volontari, vero?Chi gli da' da mangiare a questi?
          • shevathas scrive:
            Re: Una foglia nel bosco.
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: shevathas


            Perché la società non può essere strutturata


            perché non sia necessario lavorare o si vada


            verso un progressivo abbandono del


            lavoro?




            chi paga il pranzo ?

            Sei monotono.
            Quello la' pensa solo ai soldi, tu pensi solo a
            mangiare...
            Gretti materialisti!
            TANSTAAFL

            perché non vi organizzate, vi pigliate un pezzo

            di terra e impiantate una comune per vivere

            secondo i modelli che sostenete ?

            Io gia' lo faccio per quanto e' nella mia
            disponibilita'.
            Produco software libero.
            e campi solo di quello ?
            E comunque il volontariato e' una realta' che
            esiste.non lo nego
            Lo sai che le ambulanze sono guidate da
            volontari,
            vero?anche da volontari. Ci sono anche le ambulanze guidate dagli autisti della ASL.I volontari di cosa campano ? della guida di ambulanze, e allora che volontari sono, o di altro e fanno realmente volontariato ?
            Lo sai che i donatori di sangue sono volontari,
            vero?
            Chi gli da' da mangiare a questi?Ovviamente la collettività visto che il loro dono si traduce in un vantaggio per i malati. Ma il fatto che esista il volontariato non significa che si possa sempre fare affidamento sul volontariato. Come mai ci son tanti autisti di ambulanze volontari e pochi primari cardiochirurghi volontari ? perché se si scassa la fogna davanti a casa tua tempesti di chiamate il comune e l'acquedotto invece di aspettare che venga qualche operaio "volontario" a ripararti la fogna ?
          • krane scrive:
            Re: Una foglia nel bosco.
            - Scritto da: shevathas
            - Scritto da: panda rossa

            - Scritto da: shevathas



            Perché la società non può essere strutturata



            perché non sia necessario lavorare o si vada



            verso un progressivo abbandono del



            lavoro?






            chi paga il pranzo ?



            Sei monotono.

            Quello la' pensa solo ai soldi, tu pensi solo a

            mangiare...

            Gretti materialisti!


            TANSTAAFL



            perché non vi organizzate, vi pigliate un
            pezzo


            di terra e impiantate una comune per vivere


            secondo i modelli che sostenete ?



            Io gia' lo faccio per quanto e' nella mia

            disponibilita'.

            Produco software libero.


            e campi solo di quello ?


            E comunque il volontariato e' una realta' che

            esiste.

            non lo nego


            Lo sai che le ambulanze sono guidate da

            volontari,

            vero?

            anche da volontari. Ci sono anche le ambulanze
            guidate dagli autisti della
            ASL.
            I volontari di cosa campano ? della guida di
            ambulanze, e allora che volontari sono, o di
            altro e fanno realmente volontariato
            ?


            Lo sai che i donatori di sangue sono volontari,

            vero?

            Chi gli da' da mangiare a questi?

            Ovviamente la collettività visto che il loro dono
            si traduce in un vantaggio per i malati.

            Ma il fatto che esista il volontariato non
            significa che si possa sempre fare affidamento
            sul volontariato.

            Come mai ci son tanti autisti di ambulanze
            volontari e pochi primari cardiochirurghi
            volontari ? perché se si scassa la fogna davanti
            a casa tua tempesti di chiamate il comune e
            l'acquedotto invece di aspettare che venga
            qualche operaio "volontario" a ripararti la
            fogna ?Perche' non ce fanno fare il chirurgo volontario :'( io vorrei, sono pronto, un goccio di wisky e ti opero chiunque, ho anche comprato il segnetto nuovo !!!!
          • ruppolo scrive:
            Re: Una foglia nel bosco.
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: shevathas


            Chiunque.


            Non ti piacerebbe invitare a cena l'autore o
            il


            progettista di qualcosa che apprezzi e usi con


            soddisfazione?



            sei tu quello che porta ogni sera in pizzeria

            tutta la community di sourceforge ?

            No io sono quello che ogni tanto partecipa ad una
            pizzata della community pagata da qualcuno che ci
            sponsorizza.Figurarsi se tira fuori un centesimo...
          • ruppolo scrive:
            Re: Una foglia nel bosco.
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: shevathas

            - Scritto da: panda rossa


            - Scritto da: deactive




            si imponesse l'hardware libero e il
            software



            libero.









            **************************************************



            un tantino in contraddizione no ?





            No.


            E' necessario separare la tecnologia dal

            business.


            Liberare i progetti dei componenti in modo che


            possano essere costruiti senza pagare i
            brevetti


            ma solo il prezzo del materiale e il costo di


            manodopera degli


            operai.



            e chi paga il pranzo ai ricercatori e agli

            inventori

            ?

            Chiunque.Risposta errata.La riposta che dovei dare è: "Gli altri".
            Non ti piacerebbe invitare a cena l'autore o il
            progettista di qualcosa che apprezzi e usi con
            soddisfazione?Ma certo, quindi gli paghi tu il biglietto aereo per venire a cena a casa tua o se lo deve pagare da solo? Poi gli offri anche il letto o deve dormire sul prato?
          • panda rossa scrive:
            Re: Una foglia nel bosco.
            - Scritto da: ruppolo

            Non ti piacerebbe invitare a cena l'autore o il

            progettista di qualcosa che apprezzi e usi con

            soddisfazione?

            Ma certo, quindi gli paghi tu il biglietto aereo
            per venire a cena a casa tua o se lo deve pagare
            da solo? Poi gli offri anche il letto o deve
            dormire sul
            prato?Ancora una volta hai dimostrato di aver capito tutto.
          • iRoby scrive:
            Re: Una foglia nel bosco.
            - Scritto da: shevathas
            e chi paga il pranzo ai ricercatori e agli
            inventori?Lo sviluppo dell'hardware diventa collaborativo, poi tutte le aziende nel mondo riprendono il risultato e producono i propri prodotti localmente e per i propri mercati.Gli sviluppatori sono pagati dalle medesime PMI che poi riprendono i progetti e li portano in produzione.Migliaia di ricercatori che oltre al proprio lavoro nella propria azienda ci intramezzano quello di ricerca e sviluppo con la e per la community mondiale di quelli come loro.Si riusciranno a fare molte più cose di quanto può oggi permettersi qualsiasi grande azienda.Così viene decentralizzata anche la produzione che non andrebbe più tutta in Cina e altri paesi a basso costo di manodopera. E le merci non viaggerebbero perché puoi aprire ovunque una piccola azienda che produce qualcosa preso dal web e sviluppato in forma condivisa, rilasciando ogni modifica, idea, miglioramento al progetto.Già oggi l'automazione spinta ha un costo molto basso di investimento, e le fabbriche sono realmente automatiche.
          • shevathas scrive:
            Re: Una foglia nel bosco.


            Lo sviluppo dell'hardware diventa collaborativo,
            poi tutte le aziende nel mondo riprendono il
            risultato e producono i propri prodotti
            localmente e per i propri
            mercati.dipende dalla ferraglia. Per fabbricare proXXXXXri servono investimenti abbastanza pesanti, tali da rendere vantaggiosa la costruzione della fabbrica solo se si pensa di vendere molti pezzi.
            Gli sviluppatori sono pagati dalle medesime PMI
            che poi riprendono i progetti e li portano in
            produzione.
            una PMI non ha le spalle per produrre circuiti integrati o proXXXXXri.
            Migliaia di ricercatori che oltre al proprio
            lavoro nella propria azienda ci intramezzano
            quello di ricerca e sviluppo con la e per la
            community mondiale di quelli come
            loro.

            Si riusciranno a fare molte più cose di quanto
            può oggi permettersi qualsiasi grande
            azienda.

            Così viene decentralizzata anche la produzione
            che non andrebbe più tutta in Cina e altri paesi
            a basso costo di manodopera. E le merci non
            viaggerebbero perché puoi aprire ovunque una
            piccola azienda che produce qualcosa preso dal
            web e sviluppato in forma condivisa, rilasciando
            ogni modifica, idea, miglioramento al
            progetto.
            l'hardware non è il software. Per scrivere un programma ti potrebbe bastare un editor di testo e un compilatore, per fare un pezzo al tornio hai bisogno di un tornio, che di certo non ti puoi costruire in garage.
            Già oggi l'automazione spinta ha un costo molto
            basso di investimento, e le fabbriche sono
            realmente
            automatiche.se guardi però c'è anche la produzione di massa sotto, fare una fabbrica automatica ha senso se devi produrre molto. Per fare uno o due pezzi costruire una fabbrica è uno spreco, che si traduce nel costo del pezzo.
          • iRoby scrive:
            Re: Una foglia nel bosco.
            Cosa ti dice che tutto quello che hai scritto non possa essere modificato e adattato alla "piccola" produzione locale?I progetti di hardware sono software anch'esso. In formati per CAD/CAM/CAE. Possono seguire le medesime licenze e metodologie di sviluppo dell'open source.I sistemi di prototipazione oggi possono essere anche piccoli ed economici, costare poco più di una buona stampante dipartimentale, ma comunque raggiungibile dalla PMI.Le fabbriche locali possono essere costruite da consorzi e cooperative e con incentivazioni statali.Non c'è nulla di ciò di cui hai dubbi, che non si possa fare nei termini che ho scritto io. Basta volerlo.
          • panda rossa scrive:
            Re: Una foglia nel bosco.
            - Scritto da: iRoby

            Non c'è nulla di ciò di cui hai dubbi, che non si
            possa fare nei termini che ho scritto io. Basta
            volerlo.Confermo!Una ventina di anni fa i circuiti su scheda venivano prototopizzati artigianalmente, con la base verde a fori, chip XXXXXXXti e tutti i fili svolazzanti.Ed erano circuiti a misura di uno o due progettisti.Se poi si rivelavano interessanti da produrre, allora veniva fatta una linea di produzione.Ma la ricerca e la produzione del prototipo non hanno bisogno di finanziamenti, solo di passione e interesse.
          • shevathas scrive:
            Re: Una foglia nel bosco.

            Confermo!
            Una ventina di anni fa i circuiti su scheda
            venivano prototopizzati artigianalmente, con la
            base verde a fori, chip XXXXXXXti e tutti i fili
            svolazzanti.

            Ed erano circuiti a misura di uno o due
            progettisti.
            e un computer con le prestazioni inferiori a quelle di un moderno cellulare occupava quattro o cinque armadi del centro di calcolo.
            Ma la ricerca e la produzione del prototipo non
            hanno bisogno di finanziamenti, solo di passione
            e
            interesse.ROTFL.
          • iRoby scrive:
            Re: Una foglia nel bosco.
            Sono cose che modificherebbero gli attuali equilibri industriali e geo-politici.E pensa che la base di tutto è la rivisitazione del concetto di copyright e brevetto, od un loro annullamento.D'altronde le stesse licenze libere non sono state create perché i copyright sono utili, ma per proteggere tali opere dalla mentalità ortodossa e predatoria del commercio tradizionale e delle multinazionali, attraverso il metodo copyleft, utilizzando i loro stessi strumenti di protezione, ma con diritti solo parzialmente riservati.Linux ha dimostrato come fare un prodotto completo e funzionante, che possa essere adattato virtualmente a qualsiasi device si possa fare con lo sviluppo condiviso.Android sta usando la stessa logica per il mondo dei nuovi device mobili.L'architettura ARM e il suo metodo di licensing sono un'altra prova di come si possa applicare all'hardware un metodo di sviluppo simile al software.Ora resta il passo successivo. Iniziare ad applicare tutto ciò ad altri campi della scienza e della tecnica.
          • ruppolo scrive:
            Re: Una foglia nel bosco.
            - Scritto da: panda rossa
            Ma la ricerca e la produzione del prototipo non
            hanno bisogno di finanziamenti, solo di passione
            e
            interesse.E di un Panda Rossa che paga pranzo, cena, bolletta dell'enel, del gas, dell'acqua, dell'immondizia eccetera.
          • panda rossa scrive:
            Re: Una foglia nel bosco.
            - Scritto da: ruppolo
            - Scritto da: panda rossa

            Ma la ricerca e la produzione del prototipo non

            hanno bisogno di finanziamenti, solo di passione

            e

            interesse.

            E di un Panda Rossa che paga pranzo, cena,
            bolletta dell'enel, del gas, dell'acqua,
            dell'immondizia
            eccetera.Ma ti servono soldi, ruppolo?Fai cosi': vai all'angolo della strada, metti un cappello per terra, rivolto verso l'alto, e balla!
          • shevathas scrive:
            Re: Una foglia nel bosco.
            - Scritto da: iRoby
            Cosa ti dice che tutto quello che hai scritto non
            possa essere modificato e adattato alla "piccola"
            produzione
            locale?
            dipende da cosa deve produrre la "piccola" produzione locale.
            I progetti di hardware sono software anch'esso.
            In formati per CAD/CAM/CAE. Possono seguire le
            medesime licenze e metodologie di sviluppo
            dell'open
            source.
            e lavorarci al simulatore, non lo nego. Il problema sorge quando vuoi concretizzare in un prodotto reale quello che vedi al simulatore. O ti limiti all'uso di componenti industriali standard, e allora l'assemblaggio è alla portata di una PMI, oppure se vuoi farti in casa in chip devi avere una signora fabbrica.
            I sistemi di prototipazione oggi possono essere
            anche piccoli ed economici, costare poco più di
            una buona stampante dipartimentale, ma comunque
            raggiungibile dalla
            PMI.peccato che il prototipo di un giunto in acciaio non abbia la stessa resistenza meccanica di un giunto in acciaio. Le macchine per la prototipazione sono utili per creare prototipi su cui fare misure maggiormente elaborate o ulteriori analisi, ma non servono per la produzione standard.

            Le fabbriche locali possono essere costruite da
            consorzi e cooperative e con incentivazioni
            statali.
            fabbriche di che ? hai idea dei costi ?
            Non c'è nulla di ciò di cui hai dubbi, che non si
            possa fare nei termini che ho scritto io. Basta
            volerlo.non ho detto che è impossibile, semplicemente che sarebbe costoso, molto costoso.
          • panda rossa scrive:
            Re: Una foglia nel bosco.
            - Scritto da: shevathas
            - Scritto da: iRoby

            Cosa ti dice che tutto quello che hai scritto
            non

            possa essere modificato e adattato alla
            "piccola"

            produzione

            locale?


            dipende da cosa deve produrre la "piccola"
            produzione
            locale.Quello che serve per davvero, e non quello che ti fanno credere che serva o che devi ostentare come status symbol.

            I progetti di hardware sono software anch'esso.

            In formati per CAD/CAM/CAE. Possono seguire le

            medesime licenze e metodologie di sviluppo

            dell'open

            source.


            e lavorarci al simulatore, non lo nego. Il
            problema sorge quando vuoi concretizzare in un
            prodotto reale quello che vedi al simulatore. O
            ti limiti all'uso di componenti industriali
            standard, e allora l'assemblaggio è alla portata
            di una PMI, oppure se vuoi farti in casa in chip
            devi avere una signora
            fabbrica.Utilizzi chip gia' esistenti.Non c'e' da inventare l'acqua calda ogni volta, sai?

            I sistemi di prototipazione oggi possono essere

            anche piccoli ed economici, costare poco più di

            una buona stampante dipartimentale, ma comunque

            raggiungibile dalla

            PMI.

            peccato che il prototipo di un giunto in acciaio
            non abbia la stessa resistenza meccanica di un
            giunto in acciaio.Perche'?
            Le macchine per la
            prototipazione sono utili per creare prototipi su
            cui fare misure maggiormente elaborate o
            ulteriori analisi, ma non servono per la
            produzione standard.Torniamo alla domanda iniziale: quanta produzione e' prevista?Se la richiesta e' bassa, puoi sopperire producendo prototipi e usare quelli.Se la richiesta e' alta, allora puoi mettere in piedi una linea produttiva.Il concetto e' che il progetto deve essere libero.Chi ha bisogno di quel pezzo si scarica il pdf, e poi lo produce o artigianalmente pochi pezzi, o fa una linea produttiva industriale.

            Le fabbriche locali possono essere costruite da

            consorzi e cooperative e con incentivazioni

            statali.



            fabbriche di che ? hai idea dei costi ?Nessuna incentivazione statale. Basta con le incentivazioni statali.Si produce solo quello che serve e lo si rivende ad un costo sufficiente per coprire le spese.Con le incentivazioni statali si ritorna alla porcheria attuale dove ci sono cose inutili prodotte solo per accedere agli incentivi.Basta con la mafia!

            Non c'è nulla di ciò di cui hai dubbi, che non
            si

            possa fare nei termini che ho scritto io. Basta

            volerlo.

            non ho detto che è impossibile, semplicemente che
            sarebbe costoso, molto
            costoso.Se e' costoso non lo si fa.Punto.Un oggetto magari utile in se' ma che non e' giustificato dal costo, non e' un oggetto che porta progresso.Quindi il progetto viene riposto nell'archivio e se ne fa a meno.
          • iRoby scrive:
            Re: Una foglia nel bosco.
            - Scritto da: shevathas
            se vuoi farti in casa in chip
            devi avere una signora fabbrica.Ma dove sta il problema, nei costi?È solo una questione di denaro?All'uomo sono mancati i soldi e/o la volontà di fare certe cose?Cosa ti dice che non ci si possa consorziare, unire in cooperativa, oppure incentivare a livello di Stato?Forse non te ne sei mai accorto ma un'enorme quantità di comparti funziona quasi esclusivamente per incentivazioni statali. Automobile, energie alternative, molte ricerche, la salute, ecc.
            prototipazione sono utili per creare prototipi su
            cui fare misure maggiormente elaborate o
            ulteriori analisi, ma non servono per la
            produzione standard.
            fabbriche di che ? hai idea dei costi ?Ma quanto è difficile o lunga la strada dal prototipo all'acciaieria e al pezzo in fusione?Quanto lavoro avrebbero le aziende di produzione specializzate in supporto a questa miriade di PMI di progettazione locali che gli portano pezzi e attività?Ora vienimi ad obiettare che i costi sono bassi solo per le economie di scala. Io ti dico, che adesso i processi sono stati ottimizzati solo per servire le grandi commesse quelle più remunerative.Cosa gli ci vuole all'industria per ottimizzare i processi nella dinamica di cambiamento e adattamento a miriadi di micro-commesse?Sono solo ottimizzazioni di processi, ora per la grande produzione, ora per la dinamica della micro-produzione e di supporto alla prototipazione.Un'azienda di produzione (metti l'acciaieria) può avere entrambe le linee...
            non ho detto che è impossibile, semplicemente che
            sarebbe costoso, molto costoso.Costoso in cosa denaro o impegno umano?Perché non esci dalla logica del profitto che oggi ha ottimizzato solo per la centralizzazione dei processi e della produzione in economie di scala per lo più esternalizzate nei paesi a basso costo di manodopera, e provi ad immaginare l'ottimizzazione per la ricerca e la produzione distribuite?
          • shevathas scrive:
            Re: Una foglia nel bosco.

            Ma dove sta il problema, nei costi?
            È solo una questione di denaro?
            si.
            All'uomo sono mancati i soldi e/o la volontà di
            fare certe
            cose?talvolta l'uno, talvolta l'altro, talvolta entrambi.
            Cosa ti dice che non ci si possa consorziare,
            unire in cooperativa, oppure incentivare a
            livello di
            Stato?
            dipende da cosa ci devi fare. Una fabbrichetta di bulloni la puoi fare anche in un capannone dietro casa, un altoforno per produrre le barre di acciaio che diventeranno bulloni no.
            Forse non te ne sei mai accorto ma un'enorme
            quantità di comparti funziona quasi
            esclusivamente per incentivazioni statali.
            Automobile, energie alternative, molte ricerche,
            la salute,
            ecc.
            lo stato non ha fondi infiniti. Avesse fondi infiniti non ci sarebbero problemi.
            Ma quanto è difficile o lunga la strada dal
            prototipo all'acciaieria e al pezzo in
            fusione?non sto parlando della lunghezza della strada, sto semplicemente dicendo che per avere un pezzo in fusione in acciaieria devi avere una acciaieria. E l'acciaieria non sta in un capannone industriale come la "bulloni riuniti" srl.
            Cosa gli ci vuole all'industria per ottimizzare i
            processi nella dinamica di cambiamento e
            adattamento a miriadi di
            micro-commesse?abbastanza.
            Sono solo ottimizzazioni di processi, ora per la
            grande produzione, ora per la dinamica della
            micro-produzione e di supporto alla
            prototipazione.
            Un'azienda di produzione (metti l'acciaieria) può
            avere entrambe le
            linee...
            ti faccio solo una domanda: come mai i bulloni sono standardizzati ? perché nessuno può farsi i bulloni di dimensioni arbitrarie ? cosa costerebbe variare le macchine per fare dei bulloni di misura arbitraria ? poco, però dovresti gestire anche la vite di grandezza e passo arbitrario, chiavi a passo arbitrario...In pratica tanta complessità che costa e che porta pochi benefici.
            Costoso in cosa denaro o impegno umano?entrambi.
            Perché non esci dalla logica del profitto che
            oggi ha ottimizzato solo per la centralizzazione
            dei processi e della produzione in economie di
            scala per lo più esternalizzate nei paesi a basso
            costo di manodopera, e provi ad immaginare
            l'ottimizzazione per la ricerca e la produzione
            distribuite?posso provare ad immaginare anche gli asini volanti, ma questo non significa che volino.La produzione distribuita talvolta può essere vantaggiosa, in altri casi invece è svantaggiosa. Tanto per fare un esempio: se 80 persone vogliono andare alla stessa ora da A a B conviene che ognuno prenda la sua auto e partecipi alla colonna o prendere un Bus da 80 posti ?
          • iRoby scrive:
            Re: Una foglia nel bosco.
            Ma guarda che anche nello sviluppo del kernel di Linux non si accettano le patch e modifiche di chiunque e per ogni singola necessità. Ma il team che guida lo sviluppo del ramo ufficiale mette a disposizione il Vanilla, ossia la base per tutte le personalizzazioni possibili.Così come le grandi acciaierie e grandi aziende per i prodotti di base fanno e continueranno a fare la produzione dei prodotti di base, standardizzati e che serviranno poi per la loro modifica e nell'assemblaggio di altri manufatti originali.Una fabbrica di wafer per microchip oggi produce anche wafer generici di circuiti logici che programmati si trasformano ora in DSP, o CPU, o GPU...Una volta progettata la CPU, GPU, DSP opensource e valida base per tanti altri progetti, non ci vuole nulla a commissionarli per tutte le PMI di tutto il mondo che necessita di questi "bulloni" standard per qualsiasi progetto elettronico-digitale.Nel concetto che esprimo io, semplicemente non c'è più della necessità della proprietà industriale su tutto, poiché si sostituiscono prodotti che oggi necessitano del pagamento di royalty con altri a sviluppo condiviso che di tali royalty non ne hanno, perché coloro che hanno collaborato alla loro progettazione sono le medesime miriadi di PMI che poi ne avranno bisogno e li riprenderanno per le loro necessità.Cioè, ciò che tu dici costoso se fatto in piccole quantità, lo sarà per la sola prima fase di standardizzazione, da quel punto diventa di dominio pubblico con licenza opensource e lo produce chiunque ha la possibilità economica e/o logistica di mettere in piedi una linea produttiva da qualche parte.In questa struttura non cambiano i sistemi attuali produttivi, ma la localizzazione e i player, non più le grandi aziende contenitori di brevetti che poi portano a produrre in paesi come la Cina, ma le PMI che spalmano ricerca e sviluppo su numeri molto più grandi, e che riprendono i progetti liberi per produrli dove vogliono, a loro discrezione, da chi gli da la possibilità alle migliori condizioni.
          • shevathas scrive:
            Re: Una foglia nel bosco.

            Così come le grandi acciaierie e grandi aziende
            per i prodotti di base fanno e continueranno a
            fare la produzione dei prodotti di base,
            standardizzati e che serviranno poi per la loro
            modifica e nell'assemblaggio di altri manufatti
            originali.
            in pratica la situazione attuale.
            Una fabbrica di wafer per microchip oggi produce
            anche wafer generici di circuiti logici che
            programmati si trasformano ora in DSP, o CPU, o
            GPU...
            peccato che le prestazioni dei proXXXXXri costruti mettendo insieme integrati standard siano inferiori, e di molto, rispetto ai proXXXXXri predisposti "ad hoc". Ci son molti casi in cui però vanno benissimo lo stesso.
            Una volta progettata la CPU, GPU, DSP opensource
            e valida base per tanti altri progetti, non ci
            vuole nulla a commissionarli per tutte le PMI di
            tutto il mondo che necessita di questi "bulloni"
            standard per qualsiasi progetto
            elettronico-digitale.
            esiste già "arduino" http://www.arduino.cc/
            Nel concetto che esprimo io, semplicemente non
            c'è più della necessità della proprietà
            industriale su tutto, poiché si sostituiscono
            prodotti che oggi necessitano del pagamento di
            royalty con altri a sviluppo condiviso che di
            tali royalty non ne hanno, perché coloro che
            hanno collaborato alla loro progettazione sono le
            medesime miriadi di PMI che poi ne avranno
            bisogno e li riprenderanno per le loro
            necessità.
            la ferraglia è già tutelata da altre barriere. Io posso anche ricevere la formula segreta per un super acciaio al tungsteno iper resistente, ma se non ho la disponibilità di un altoforno per produrlo la posso usare al più come segna pagine.Il bullone è open source, chiunque si può scaricare le specifiche e se ha un tornio produrselo in casa. Come mai le ferramenta vendono tanti bulloni e pochi tornii ?
            Cioè, ciò che tu dici costoso se fatto in piccole
            quantità, lo sarà per la sola prima fase di
            standardizzazione, da quel punto diventa di
            dominio pubblico con licenza opensource e lo
            produce chiunque ha la possibilità economica e/o
            logistica di mettere in piedi una linea
            produttiva da qualche
            parte.
            Perché non ti prendi un tornio e ti metti a produrre bulloni invece di comperarli al ferramenta ?
            In questa struttura non cambiano i sistemi
            attuali produttivi, ma la localizzazione e i
            player, non più le grandi aziende contenitori di
            brevetti che poi portano a produrre in paesi come
            la Cina, ma le PMI che spalmano ricerca e
            sviluppo su numeri molto più grandi, e che
            riprendono i progetti liberi per produrli dove
            vogliono, a loro discrezione, da chi gli da la
            possibilità alle migliori
            condizioni.guarda la libertà di progetto è sempre in contrasto con le esistenze di standardizzazione. Si dovrà, in ogni caso, trovare un punto di equilibrio.
          • iRoby scrive:
            Re: Una foglia nel bosco.
            Continui a non rispondermi rigirando su problemi marginali, come il discorso wafer generici meno performanti di una produzione ad hoc, se ti dico che il wafer a circuiti logici generici sono ottime basi per prototipazione o per "stamparci" sopra in produzioni locali molti circuiti logici per apparecchi di uso più modesto e comune, che così non necessita di produzione di massa delocalizzata in Cina.Ma che dal wafer e dalla progettazione del prototipo di CPU poi si passa alla richiesta di produzione della CPU definitiva ed ottimizzata.Hai saltato ancora la cosa riguardante il copyright e i brevetti, e la delocalizzazione, che è cruciale, ma nessuno sembra volerne parlare o volerlo capire...Prima del fenomeno cinese grandi marchi costruivano quasi tutto localmente nei paesi dove è nata l'azienda. Philips per esempio è un nome di una ACME (Another Company Making Everything) che fa di tutto e prima non produceva ancora in Cina, eppure era leader, innovativa e molto famosa.Oggi i prodotti costano poco solo per un inganno che non sarà sostenibile a lungo... Ossia il furto, lo sfruttamento dei paesi poveri ma con materie prime (Africa) e lo sfruttamento di miliardi di abitanti di paesi che hanno scelto regimi favorevoli al loro sfruttamento (Cina).E tutto ciò è perpetrato e mantenuto da aziende che usano due cose basilari per mantenere ciò, i brevetti per impedire la concorrenza non controllata (ossia solo quella che vogliono loro licenziando alcune tecnologie in cambio di una contropartita conveniente). E la delocalizzazione per produrre in quei paesi dove si sfrutta la manodopera.Mettiamoci anche la corruzione e la distorsione della "democrazia" (parola che meriterebbe un discorso a parte), in quei paesi che si vuole continuare a sfruttare (Stati del 3° mondo).La mia proposta è, eliminiamo i brevetti per impedire qualsiasi forma di crescita spropositata della "CORPORATION" e se ciò avrebbe come controindicazione la fine della ricerca e sviluppo, utilizziamo il metodo che ha avuto tanto sucXXXXX col software open source, suddividiamo R&D tra community di PMI in giro per il mondo, in un sistema aperto e condiviso.Questo meccanismo eliminerebbe automaticamente anche la delocalizzazione (e centralizzazione in paesi come la Cina), perché dalla Cina la produzione si sposterebbe nuovamente in piccole realtà locali, che anche se non hanno progettualità, hanno però acXXXXX al serbatoio globale di progetti a cui attingere se c'è un mercato locale per quegli oggetti.Come ti ho detto, il problema costi e investimenti si può risolvere con il concetto di consorziazione, tante PMI che si mettono insieme o mettono i fondi per costruire quello stabilimento di produzioni di base che serve a tutto il consorzio o unione di consorzi.
          • ruppolo scrive:
            Re: Una foglia nel bosco.
            In un mondo perfetto dove invidia, sete di potere e altri vizi non albergassero nella testa della gente, funzionerebbe.Ma è pura utopia, per il momento.
          • panda rossa scrive:
            Re: Una foglia nel bosco.
            - Scritto da: ruppolo
            In un mondo perfetto dove invidia, sete di potere
            e altri vizi non albergassero nella testa della
            gente,
            funzionerebbe.

            Ma è pura utopia, per il momento.Casualmente tu sei un tipico esempio di invidia, sete di potere e altri vizi.
          • ruppolo scrive:
            Re: Una foglia nel bosco.
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: ruppolo

            In un mondo perfetto dove invidia, sete di
            potere

            e altri vizi non albergassero nella testa della

            gente,

            funzionerebbe.



            Ma è pura utopia, per il momento.

            Casualmente tu sei un tipico esempio di invidia,
            sete di potere e altri
            vizi.Altra proiezione.Oggi sei in crisi, eh?
          • ricottaro scrive:
            Re: Una foglia nel bosco.
            Ti voglio aiutare.. prova anche con SPECCHIO RIFLESSO, so che è molto infantile, ma rispetto a PROIEZIONE è più immediato e il risultato del suo utilizzo è molto simile all'uso di PROIEZIONE.
          • criceto scrive:
            Re: Una foglia nel bosco.
            sul fatto che se la gente non avesse certi vizi, la tua idea potrebbe andare, non ha tutti i torti...
          • shevathas scrive:
            Re: Una foglia nel bosco.
            - Scritto da: criceto
            sul fatto che se la gente non avesse certi vizi,
            la tua idea potrebbe andare, non ha tutti i
            torti... Dicono che ci siano due posti dove il comunismo funziona: in cielo dove, non ne hanno bisogno, e all'inferno, dove c'è l'hanno già. Regan
          • panda rossa scrive:
            Re: Una foglia nel bosco.
            - Scritto da: shevathas
            - Scritto da: criceto

            sul fatto che se la gente non avesse certi vizi,

            la tua idea potrebbe andare, non ha tutti i

            torti...


            Dicono che ci siano due posti dove il comunismo
            funziona: in cielo dove, non ne hanno bisogno, e
            all'inferno, dove c'è l'hanno
            già.


            ReganChe c'entra?Io mica predico il comunismo, la dittatura del proletariato o l'abolizione della proprieta' privata.Se adesso democrazia, giustizia sociale e libera cultura sono prerogative del comunismo, mi chiedo in che anno avete il calendario voialtri.
          • ruppolo scrive:
            Re: Una foglia nel bosco.
            - Scritto da: panda rossa
            E il software e' libero e si scarica.Certo, si scarica dagli alberi, dove cresce e matura 4 stagioni all'anno.
          • iRoby scrive:
            Re: Una foglia nel bosco.
            L'albero di Ubuntu fa frutti due volte l'anno, ad aprile e ad ottobre.http://www.ubuntu.com/e si scarica gratuitamente...
          • panda rossa scrive:
            Re: Una foglia nel bosco.
            - Scritto da: iRoby
            L'albero di Ubuntu fa frutti due volte l'anno, ad
            aprile e ad
            ottobre.

            http://www.ubuntu.com/

            e si scarica gratuitamente......e nessuno operaio e' mai morto nella raccolta.
        • bertuccia scrive:
          Re: Una foglia nel bosco.
          - Scritto da: panda rossa

          si imponesse l'hardware libero
          e il software
          libero.hai un bel concetto di libertà.libertà significa poter fare quello che si vuole ner rispetto dell'altrui libertà.se io faccio un sw o un hw non libero, non ti pesto i piedi in alcun modo, dal momento che tu sarai libero di non comprarlocomunque, sei un grande, mi hai di nuovo forzato a dar da mangiare al troll, maledetto :D
        • ruppolo scrive:
          Re: Una foglia nel bosco.
          - Scritto da: panda rossa
          e che si imponesse l'hardware libero
          e il software
          libero."imponesse" e "libero" nella stessa frase indica quanto tu abbia una concezione totalmente errata di libertà. Infatti tu pensi solo alla TUA libertà, a scapito di quella degli altri.
          • panda rossa scrive:
            Re: Una foglia nel bosco.
            - Scritto da: ruppolo
            - Scritto da: panda rossa

            e che si imponesse l'hardware libero

            e il software

            libero.

            "imponesse" e "libero" nella stessa frase indica
            quanto tu abbia una concezione totalmente errata
            di libertà. Infatti tu pensi solo alla TUA
            libertà, a scapito di quella degli
            altri.Bisogna pur cominciare da qualche parte, no?Parto da me, perche' la mia idea di liberta' e' ben chiara.
          • ruppolo scrive:
            Re: Una foglia nel bosco.
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: ruppolo

            - Scritto da: panda rossa


            e che si imponesse l'hardware libero


            e il software


            libero.



            "imponesse" e "libero" nella stessa frase indica

            quanto tu abbia una concezione totalmente errata

            di libertà. Infatti tu pensi solo alla TUA

            libertà, a scapito di quella degli

            altri.

            Bisogna pur cominciare da qualche parte, no?
            Parto da me, perche' la mia idea di liberta' e'
            ben
            chiara.Certo, finché non trovi quello che ti da un pugno in testa per farti capire che esiste anche la libertà degli altri.
          • panda rossa scrive:
            Re: Una foglia nel bosco.
            - Scritto da: ruppolo
            - Scritto da: panda rossa

            - Scritto da: ruppolo


            - Scritto da: panda rossa



            e che si imponesse l'hardware libero



            e il software



            libero.





            "imponesse" e "libero" nella stessa frase
            indica


            quanto tu abbia una concezione totalmente
            errata


            di libertà. Infatti tu pensi solo alla TUA


            libertà, a scapito di quella degli


            altri.



            Bisogna pur cominciare da qualche parte, no?

            Parto da me, perche' la mia idea di liberta' e'

            ben

            chiara.

            Certo, finché non trovi quello che ti da un pugno
            in testa per farti capire che esiste anche la
            libertà degli
            altri.Eh gia', la liberta' adesso prevede i pugni in testa al prossimo.
          • ruppolo scrive:
            Re: Una foglia nel bosco.
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: ruppolo

            - Scritto da: panda rossa


            - Scritto da: ruppolo



            - Scritto da: panda rossa




            e che si imponesse l'hardware libero




            e il software




            libero.







            "imponesse" e "libero" nella stessa frase

            indica



            quanto tu abbia una concezione totalmente

            errata



            di libertà. Infatti tu pensi solo alla TUA



            libertà, a scapito di quella degli



            altri.





            Bisogna pur cominciare da qualche parte, no?


            Parto da me, perche' la mia idea di liberta'
            e'


            ben


            chiara.



            Certo, finché non trovi quello che ti da un
            pugno

            in testa per farti capire che esiste anche la

            libertà degli

            altri.

            Eh gia', la liberta' adesso prevede i pugni in
            testa al
            prossimo.Certo, si chiama "difesa della propria libertà" da chi ha delle idee distorte di tale principio.
          • panda rossa scrive:
            Re: Una foglia nel bosco.
            - Scritto da: ruppolo
            - Scritto da: panda rossa

            - Scritto da: ruppolo


            - Scritto da: panda rossa



            - Scritto da: ruppolo




            - Scritto da: panda rossa





            e che si imponesse l'hardware libero





            e il software





            libero.









            "imponesse" e "libero" nella stessa frase


            indica




            quanto tu abbia una concezione totalmente


            errata




            di libertà. Infatti tu pensi solo alla TUA




            libertà, a scapito di quella degli




            altri.







            Bisogna pur cominciare da qualche parte, no?



            Parto da me, perche' la mia idea di liberta'

            e'



            ben



            chiara.





            Certo, finché non trovi quello che ti da un

            pugno


            in testa per farti capire che esiste anche la


            libertà degli


            altri.



            Eh gia', la liberta' adesso prevede i pugni in

            testa al

            prossimo.

            Certo, si chiama "difesa della propria libertà"
            da chi ha delle idee distorte di tale
            principio.Se combatti le idee con le armi, hai perso prima ancora di cominciare, ruppolo.
          • iRoby scrive:
            Re: Una foglia nel bosco.
            Scusa ma se ad un Linux e relativo opensource libero, l'alternativa è un sistema operativo che ti viene imposto all'acquisto del PC perché preinstallato.E che dal mercato ti viene imposto perché la galassia che gira intorno al computing prende come riferimento solo quel sistema, non ti sembra un'imposizione?Imporre il software libero?Non lo so quanto sarebbe corretto...Ma si può cominciare con una cosa semplice:nel negozio sullo scaffale ci deve stare il PC da solo, e nello scaffale accanto tutta una serie di scatole colorate con i sistemi operativi (con i relativi universi di software) che quel PC può fare funzionare.Questa sarebbe la vera libertà secondo me...Alla lunga quanto pensi che durerebbe il monopolio di Windows a queste condizioni?
          • panda rossa scrive:
            Re: Una foglia nel bosco.
            - Scritto da: iRoby

            Alla lunga quanto pensi che durerebbe il
            monopolio di Windows a queste
            condizioni?[img]http://www.sapriblog.com/wp-content/immagini/cover-pupazzo-di-neve-sciolto.jpg[/img]
      • uno qualsiasi scrive:
        Re: Una foglia nel bosco.

        Quindi chiudiamo Apple e lasciamo che Microsoft
        arrivi al 100% del
        mercato?Mille volte meglio la microsoft, rispetto alla mela marcia.

        Ma abbiamo veramente bisogno di tutto ciò?

        Certamente. Vuoi lavorare o no?Se ti interessa lavorare, vieni: ho giusto bisogno di qualche schiavo...
        • ruppolo scrive:
          Re: Una foglia nel bosco.
          - Scritto da: uno qualsiasi

          Quindi chiudiamo Apple e lasciamo che Microsoft

          arrivi al 100% del

          mercato?

          Mille volte meglio la microsoft, rispetto alla
          mela
          marcia.Come si dice, de gustibus.


          Ma abbiamo veramente bisogno di tutto ciò?



          Certamente. Vuoi lavorare o no?

          Se ti interessa lavorare, vieni: ho giusto
          bisogno di qualche
          schiavo...Prendi Panda Rossa, lui ci crede nel lavoro gratis (degli altri).
          • panda rossa scrive:
            Re: Una foglia nel bosco.
            - Scritto da: ruppolo
            - Scritto da: uno qualsiasi


            Quindi chiudiamo Apple e lasciamo che
            Microsoft


            arrivi al 100% del


            mercato?



            Mille volte meglio la microsoft, rispetto alla

            mela

            marcia.

            Come si dice, de gustibus.




            Ma abbiamo veramente bisogno di tutto ciò?





            Certamente. Vuoi lavorare o no?



            Se ti interessa lavorare, vieni: ho giusto

            bisogno di qualche

            schiavo...

            Prendi Panda Rossa, lui ci crede nel lavoro
            gratis (degli
            altri).Non hai capito ancora niente di me, vero?Il lavoro si paga.Quando commissionato.
          • ruppolo scrive:
            Re: Una foglia nel bosco.
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: ruppolo

            - Scritto da: uno qualsiasi



            Quindi chiudiamo Apple e lasciamo che

            Microsoft



            arrivi al 100% del



            mercato?





            Mille volte meglio la microsoft, rispetto alla


            mela


            marcia.



            Come si dice, de gustibus.






            Ma abbiamo veramente bisogno di tutto ciò?







            Certamente. Vuoi lavorare o no?





            Se ti interessa lavorare, vieni: ho giusto


            bisogno di qualche


            schiavo...



            Prendi Panda Rossa, lui ci crede nel lavoro

            gratis (degli

            altri).

            Non hai capito ancora niente di me, vero?
            Il lavoro si paga.
            Quando commissionato.Hai commissionato tu il latte che si trova al supermercato? Giusto per sapere, visto che io non sono stato.
          • panda rossa scrive:
            Re: Una foglia nel bosco.
            - Scritto da: ruppolo

            Non hai capito ancora niente di me, vero?

            Il lavoro si paga.

            Quando commissionato.

            Hai commissionato tu il latte che si trova al
            supermercato? Giusto per sapere, visto che io non
            sono
            stato.Se si trova al supermercato, lo avra' commissionato il supermercato.Io ho commissionato il latte che si trova nel mio frigorifero.Hai idee un po' confuse circa la compravendita, ruppolo.
          • ricottaro scrive:
            Re: Una foglia nel bosco.
            il suo concetto di compravendita di beni è questo:C'è la mela, tutti lo devono volere, per forza.
      • Creatore scrive:
        Re: Una foglia nel bosco.
        - Scritto da: ruppolo
        - Scritto da: lontra

        La Apple e la Foxcomm stanno veramente tirando

        troppo la

        corda,

        La droga fa male.senza le droghe non avremmo le farmacie, molta buona musica, ottimi videogiochi, grandi programmatori, scrittori, pittori e cosi via..


        la cosa grave è che la concorrenza senza un

        supporto da parte dei consumatori potrà solo

        adeguarsi o

        chiudere.

        Quindi chiudiamo Apple e lasciamo che Microsoft
        arrivi al 100% del
        mercato?tanto sta al 5.4% da 30 anni la apple, non è che cambi molto la situazione


        Tutti dovremmo chiedere più rispetto e

        trasparenza alle aziende a cui diamo fiducia e

        danaro o le nostre mani saranno comunque

        macchiate di sangue dei

        deboli.

        Lo vedi? Stai delirando.sta dicendo sacrosante verità che tu tenti di mascherare con la fede in un marchio


        Ormai hanno portato il consumatore a pensare
        come

        un azionista,senza

        morale

        ed anteponendo i risultati al rispetto altrui.

        Sembra il ritratto del pirata...o delle aziende come apple


        Ma abbiamo veramente bisogno di tutto ciò?

        Certamente. Vuoi lavorare o no?era la solita frase senza senso che metti in tutti i post come marchio "by ruppolo"?
      • Creatore scrive:
        Re: Una foglia nel bosco.
        - Scritto da: ruppolo
        - Scritto da: lontra

        La Apple e la Foxcomm stanno veramente tirando

        troppo la

        corda,

        La droga fa male.jobs era un grande utilizzatore di droghe di tutti i tipi
  • Shiba scrive:
    3 morti nella fabbrica iPad
    Steve Jobs risarcirà le famiglie con 50$ sfruttabili su iTunes.
    • bertuccia scrive:
      Re: 3 morti nella fabbrica iPad
      - Scritto da: Shiba
      Steve Jobs risarcirà le famiglie con 50$
      sfruttabili su
      iTunes.eh, carina :) ma non molto veritiera..per esempio Apple in Giappone sta fornendo riparazioni gratuite ai device danneggiati durante il terremotohttp://www.engadget.com/2011/05/16/apple-offers-free-repairs-for-iphones-other-products-damaged-in/magari l'han fatto anche altri eh non so
      • deactive scrive:
        Re: 3 morti nella fabbrica iPad
        ciumbia, che generosita'. (rotfl)
        • panda rossa scrive:
          Re: 3 morti nella fabbrica iPad
          - Scritto da: deactive
          ciumbia, che generosita'. (rotfl)Davvero encombaibili.E invece la Tepco non si e' neanche offerta di pagare il funerale ai morti di Fukushima.
        • bertuccia scrive:
          Re: 3 morti nella fabbrica iPad
          - Scritto da: deactive

          ciumbia, che generosita'. (rotfl)no ma infatti dico, magari tra le aziende c'è chi ha fatto lo stesso, o di più.. io so cos'ha fatto Apple, chi sa di altri lo può riportare, così ci si fa un'idea più precisa del comportamento delle aziende a cui diamo i soldiin ogni caso, direi che è stato un bel servizio.. PC e telefoni sono mezzi di comunicazione, ripararli gratis è stato sicuramente un bel gesto..MS per esempio ha regalato dei giochi per xbox.......................................................................
      • iRoby scrive:
        Re: 3 morti nella fabbrica iPad
        Non serve aiutare il Giappone con questo tipo di generosità.Avendo il Giappone una banca sovrana e di Stato, basta fare una cosa semplice, accettare di non svalutare nei mercati lo Yen per la stampa di una quantità di moneta sufficiente alla ricostruzione.In questo modo per convenzione economica tutti i paesi aiutano il disastro giapponese nel modo migliore e più semplice che si possa fare.Perché con il nostro terremoto in Abruzzo l'Italia non ha potuto far nulla ed è ancora tutto distrutto e diroccato?Semplicemente perché l'Italia non ha i soldi e non ha più una banca sovrana, e se vuole ricostruire deve chiedere prestiti alla BCE ad una banca privata che li rivuole anche con gli interessi.Non è concetto di Signoraggio, ma di semplice sovranità monetaria, ed accordi internazionali sulla proprietà del denaro, non più inteso come contropartita di un valore reale (per esempio l'oro), ma come convenzione tra individui che gli danno un valore intrinseco.
        • ruppolo scrive:
          Re: 3 morti nella fabbrica iPad
          - Scritto da: iRoby
          Non serve aiutare il Giappone con questo tipo di
          generosità.Certo che serve. Serve nell'immediato.Poi si può aiutarli a rialzarsi, ma la gente mangia ogni giorno, anche il giorno dopo la catastrofe. Quindi avere il computer funzionante gli permette di comunicare, di organizzarsi, eccetera. Ognuno aiuta come si sente di aiutare.
  • iRoby scrive:
    Steve
    Pare che nei paraggi poco prima dell'esplosione sia stato visto Steve...Ma questo Steve... Qui ritratto poco dopo l'esplosione:[img]http://www.notebooks.com/wp-content/uploads/2010/01/steve-ballmer-ap2.jpg[/img]
  • Rizzo Master scrive:
    Da notare il titolo che hanno dato.....
    ... quelli di macitynet:"Esplosione nello stabilimento Foxconn: nessun ritardo per iPad 2"http://www.macitynet.it/macity/articolo/Esplosione-nello-stabilimento-Foxconn-nessun-ritardo-per-iPad-2/aA51567LOL :D
    • az Nock scrive:
      Re: Da notare il titolo che hanno dato.....
      - Scritto da: Rizzo Master
      ... quelli di macitynet:

      "Esplosione nello stabilimento Foxconn: nessun
      ritardo per iPad
      2"
      http://www.macitynet.it/macity/articolo/Esplosione



      LOL :D:O :O :O
    • bertuccia scrive:
      Re: Da notare il titolo che hanno dato.....
      - Scritto da: Rizzo Master
      ... quelli di macitynet:

      "Esplosione nello stabilimento Foxconn: nessun
      ritardo per iPad 2"a me hanno insegnato fin dalle medie che il titolo (del tema in quel caso) doveva riassumere in poche parole il contenuto dello stesso..e se leggi l'articolo di PI dice sostanzialmente tre cose: cosa è sucXXXXX (l'esplosione), l'entità del danno, e le conseguenze (nessun ritardo per iPad).PS. non ho capito cosa ci sia da LOLlare su un incidente che ha causato tre morti :s
      • bertuccia scrive:
        Re: Da notare il titolo che hanno dato.....
        - Scritto da: bertuccia

        a me hanno insegnato fin dalle medie che il
        titolo (del tema in quel caso) doveva riassumere
        in poche parole il contenuto dello stesso
        (sempre del tema)fix'd, scritto troppo in fretta
      • deactive scrive:
        Re: Da notare il titolo che hanno dato.....
        da lollare in realta' niente.Pero' ammettilo, proprio per la gravita' dell'accaduto, mi sembra veramente da idioti e superficiali pensare di rassicurare eventuali acquirenti di Ipad2 o iphone. Perdio, 3 morti e questi pensano al ritardo di un giocattolo per adulti?Pollice verso anche da parte mia, sinceramente.
        • shevathas scrive:
          Re: Da notare il titolo che hanno dato.....

          Pollice verso anche da parte mia, sinceramente.mi aggiungo.
          • Sgabbio scrive:
            Re: Da notare il titolo che hanno dato.....
            Stessa cosa lo fecero 11 marzo per il disastro in giappone.
          • MeX scrive:
            Re: Da notare il titolo che hanno dato.....
            Forse perchè 3 giorni fa hanno già scritto al riguardo?http://www.macitynet.it/macity/articolo/Esplosione-nella-fabbrica-degli-iPad-vittime-e-produzione-ferma
        • Ipack scrive:
          Re: Da notare il titolo che hanno dato.....
          Hai ragione al 100%. Oramai agli iDrogati interessa solo una cosa...
        • MeX scrive:
          Re: Da notare il titolo che hanno dato.....
          Forse perchè 3 giorni fa hanno già scritto al riguardo?http://www.macitynet.it/macity/articolo/Esplosione-nella-fabbrica-degli-iPad-vittime-e-produzione-ferma
          • deactive scrive:
            Re: Da notare il titolo che hanno dato.....
            peccato che gia' nel sotto titolo stesso si riporti :"Probabilmente la produzione sarà sospesa e a pagarne le conseguenze potrebbe essere anche la disponibilità sul mercato del tablet di Cupertino."a pagarne le conseguenze???? ma stiamo scherzando ?
      • Rizzo Master scrive:
        Re: Da notare il titolo che hanno dato.....
        - Scritto da: bertuccia
        - Scritto da: Rizzo Master

        ... quelli di macitynet:



        "Esplosione nello stabilimento Foxconn: nessun

        ritardo per iPad 2"

        a me hanno insegnato fin dalle medie che il
        titolo (del tema in quel caso) doveva riassumere
        in poche parole il contenuto dello
        stesso..

        e se leggi l'articolo di PI dice sostanzialmente
        tre cose: cosa è sucXXXXX (l'esplosione),
        l'entità del danno, e le conseguenze (nessun
        ritardo per
        iPad).


        PS. non ho capito cosa ci sia da LOLlare su un
        incidente che ha causato tre morti
        :spiù che da lollare c'è da piangere per l'ordine di importanza delle notizie che hanno dato quelli di macity. INANZITUTTO state tranquilli che i vostri ipad arriveranno in tempo, e poi... "a ah si, c'è scappato il morto, anzi tre". In stile studio aperto lol.
        • ruppolo scrive:
          Re: Da notare il titolo che hanno dato.....
          Non ci vedo nulla di strano. Macity tratta informatica, non cronaca nera, quindi l'incidente viene valutato da tale punto di vista. Lo stesso faranno i giornali finanziari.
          • deactive scrive:
            Re: Da notare il titolo che hanno dato.....
            ma tu hai sentimenti per qualcuno che non sia Apple ?
          • lellykelly scrive:
            Re: Da notare il titolo che hanno dato.....
            lui è il Pisapia
          • Shiba scrive:
            Re: Da notare il titolo che hanno dato.....
            - Scritto da: ruppolo
            Non ci vedo nulla di strano. Macity tratta
            informatica, non cronaca nera, quindi l'incidente
            viene valutato da tale punto di vista. Lo stesso
            faranno i giornali
            finanziari.A giudicare dai commenti sul sito, non tutti gli utenti di macity fanno schifo come te o come l'autore dell'articolo.
          • Darwin scrive:
            Re: Da notare il titolo che hanno dato.....
            - Scritto da: ruppolo
            Non ci vedo nulla di strano. Macity tratta
            informatica, non cronaca nera, quindi l'incidente
            viene valutato da tale punto di vista. Lo stesso
            faranno i giornali
            finanziari....Ti commenti da solo.
          • iPadania scrive:
            Re: Da notare il titolo che hanno dato.....
            "Muore bimba nell'auto. L'auto non ha subito danni."Una roba del genere ti sembrerebbe normale????????????
          • Funz scrive:
            Re: Da notare il titolo che hanno dato.....
            - Scritto da: iPadania
            "Muore bimba nell'auto. L'auto non ha subito
            danni."

            Una roba del genere ti sembrerebbe
            normale????????????Su Quattroruote si, sarebbe normale. Almeno secondo la logica pervertita di Ruppolo.
          • ruppolo scrive:
            Re: Da notare il titolo che hanno dato.....
            - Scritto da: iPadania
            "Muore bimba nell'auto. L'auto non ha subito
            danni."

            Una roba del genere ti sembrerebbe
            normale????????????Non meno normale di parlare di 3 morti in una azienda di 1 milione di dipendenti a 10 mila Km da noi, quando da noi muoiono OGNI GIORNO 3 persone sul posto di lavoro!
          • The Dude scrive:
            Re: Da notare il titolo che hanno dato.....

            quando da noi muoiono OGNI GIORNO 3
            persone sul posto di
            lavoro!Ma ti leggi? E allora, siccome da quanto scrivi pare quasi NORMALE che 3 ESSERI UMANI come te muoiono ogni giorno in Italia, cosa vuoi che sia se ne sono morti 3 in una fabbrica dall'altra parte del mondo???? Ma stiamo scherzando?
          • ruppolo scrive:
            Re: Da notare il titolo che hanno dato.....
            - Scritto da: The Dude

            quando da noi muoiono OGNI GIORNO 3

            persone sul posto di

            lavoro!

            Ma ti leggi? E allora, siccome da quanto scrivi
            pare quasi NORMALE che 3 ESSERI UMANI come te
            muoiono ogni giorno in Italia, cosa vuoi che sia
            se ne sono morti 3 in una fabbrica dall'altra
            parte del mondo????


            Ma stiamo scherzando?No che non è normale, è una cosa molto triste!Ma è anche triste ignorare i nostri morti e interessarsi, invece, di quelli dell'altro capo del mondo.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 24 maggio 2011 10.31-----------------------------------------------------------
          • The Dude scrive:
            Re: Da notare il titolo che hanno dato.....
            Modificato dall' autore il 24 maggio 2011 10.31
            --------------------------------------------------Verissimo. E trovo anche molto triste utilizzare certe notizie per scatenare flame e commenti. Boh, non capisco perchè rimarcare il fatto che in quella fabbrica vengono prodotti gli iPad, quando vengono prodotti anche altri device.
          • panda rossa scrive:
            Re: Da notare il titolo che hanno dato.....
            - Scritto da: The Dude
            Verissimo. E trovo anche molto triste utilizzare
            certe notizie per scatenare flame e commenti.
            Boh, non capisco perchè rimarcare il fatto che in
            quella fabbrica vengono prodotti gli iPad, quando
            vengono prodotti anche altri
            device.Perche' su questo forum quella fabbrica e' conosciuta per essere il luogo di produzione degli iPad, e che Jobs, per bocca di ruppolo, ha detto essere il miglior posto di lavoro di tutta la cina, in cui gli operai si suicidano meno che altrove.
          • Creatore scrive:
            Re: Da notare il titolo che hanno dato.....
            - Scritto da: ruppolo
            Non ci vedo nulla di strano. Macity tratta
            informatica,BWAHAHWHAHAHWHAHAHAHWHAHAHAHfammi rileggereHWHAHWHAHWHAHWHAHWHAHWHAHWHAHWHAHWHAHWHAHWHAHsolo tu potevi scrivere certe cose
          • Funz scrive:
            Re: Da notare il titolo che hanno dato.....
            - Scritto da: ruppolo
            Non ci vedo nulla di strano. Macity tratta
            informatica, non cronaca nera, quindi l'incidente
            viene valutato da tale punto di vista. Lo stesso
            faranno i giornali
            finanziari.Ma che schifo. Ti arrampichi sugli specchi per difendere la tua religione sempre e comunque.
          • ruppolo scrive:
            Re: Da notare il titolo che hanno dato.....
            - Scritto da: Funz
            - Scritto da: ruppolo

            Non ci vedo nulla di strano. Macity tratta

            informatica, non cronaca nera, quindi
            l'incidente

            viene valutato da tale punto di vista. Lo stesso

            faranno i giornali

            finanziari.

            Ma che schifo.
            Ti arrampichi sugli specchi per difendere la tua
            religione sempre e
            comunque.Non sai che scrivere?Lo sai che in Italia muoiono 3 persone sul posto di lavoro, OGNI GIORNO?
          • panda rossa scrive:
            Re: Da notare il titolo che hanno dato.....
            - Scritto da: ruppolo
            - Scritto da: Funz

            - Scritto da: ruppolo


            Non ci vedo nulla di strano. Macity tratta


            informatica, non cronaca nera, quindi

            l'incidente


            viene valutato da tale punto di vista. Lo
            stesso


            faranno i giornali


            finanziari.



            Ma che schifo.

            Ti arrampichi sugli specchi per difendere la tua

            religione sempre e

            comunque.

            Non sai che scrivere?

            Lo sai che in Italia muoiono 3 persone sul posto
            di lavoro, OGNI
            GIORNO?Beato te che non lavori!
          • ruppolo scrive:
            Re: Da notare il titolo che hanno dato.....
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: ruppolo

            - Scritto da: Funz


            - Scritto da: ruppolo



            Non ci vedo nulla di strano. Macity tratta



            informatica, non cronaca nera, quindi


            l'incidente



            viene valutato da tale punto di vista. Lo

            stesso



            faranno i giornali



            finanziari.





            Ma che schifo.


            Ti arrampichi sugli specchi per difendere la
            tua


            religione sempre e


            comunque.



            Non sai che scrivere?



            Lo sai che in Italia muoiono 3 persone sul posto

            di lavoro, OGNI

            GIORNO?

            Beato te che non lavori!Perché, tu lavori?
          • ricottaro scrive:
            Re: Da notare il titolo che hanno dato.....
            gia ma non trovi titoti:"Annega operaio in vasca di yogurt, non preoccupatevi, l'actimel per farvi andare di corpo non subirà ritardi nelle consegne"Detto questo, prendi 6 actimel ed aspetta l'effetto desiserato.
          • Funz scrive:
            Re: Da notare il titolo che hanno dato.....
            - Scritto da: ruppolo
            - Scritto da: Funz

            - Scritto da: ruppolo


            Non ci vedo nulla di strano. Macity tratta


            informatica, non cronaca nera, quindi

            l'incidente


            viene valutato da tale punto di vista. Lo
            stesso


            faranno i giornali


            finanziari.



            Ma che schifo.

            Ti arrampichi sugli specchi per difendere la tua

            religione sempre e

            comunque.

            Non sai che scrivere?

            Lo sai che in Italia muoiono 3 persone sul posto
            di lavoro, OGNI
            GIORNO?Hai ragione, delocalizziamo pure noi tutto in Cina, almeno a crepare saranno loro :p
    • panda rossa scrive:
      Re: Da notare il titolo che hanno dato.....
      - Scritto da: Rizzo Master
      ... quelli di macitynet:

      "Esplosione nello stabilimento Foxconn: nessun
      ritardo per iPad
      2"
      http://www.macitynet.it/macity/articolo/EsplosioneNon c'e' limite alla vergogna.Pero' se un iPad dovesse esplodere in faccia al macaco che lo ha comprato, la notizia quale sarebbe?Muore un utente apple: nessuna punizione agli operai Foxconn!
      • ruppolo scrive:
        Re: Da notare il titolo che hanno dato.....
        - Scritto da: panda rossa
        - Scritto da: Rizzo Master

        ... quelli di macitynet:



        "Esplosione nello stabilimento Foxconn: nessun

        ritardo per iPad

        2"


        http://www.macitynet.it/macity/articolo/Esplosione

        Non c'e' limite alla vergogna.È quello che penso di te.
        Pero' se un iPad dovesse esplodere in faccia al
        macaco che lo ha comprato, la notizia quale
        sarebbe?
        Muore un utente apple: nessuna punizione agli
        operai
        Foxconn!Se dovessi morire tu diremmo "è morto un pirata informatico".
        • panda rossa scrive:
          Re: Da notare il titolo che hanno dato.....
          - Scritto da: ruppolo
          - Scritto da: panda rossa

          - Scritto da: Rizzo Master


          ... quelli di macitynet:





          "Esplosione nello stabilimento Foxconn: nessun


          ritardo per iPad


          2"





          http://www.macitynet.it/macity/articolo/Esplosione



          Non c'e' limite alla vergogna.

          È quello che penso di te.


          Pero' se un iPad dovesse esplodere in faccia al

          macaco che lo ha comprato, la notizia quale

          sarebbe?

          Muore un utente apple: nessuna punizione agli

          operai

          Foxconn!

          Se dovessi morire tu diremmo "è morto un pirata
          informatico".Se tu dovessi morire, non dira' niente nessuno, che e' ancora piu' triste.
          • ruppolo scrive:
            Re: Da notare il titolo che hanno dato.....
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: ruppolo

            - Scritto da: panda rossa


            - Scritto da: Rizzo Master



            ... quelli di macitynet:







            "Esplosione nello stabilimento Foxconn:
            nessun



            ritardo per iPad



            2"









            http://www.macitynet.it/macity/articolo/Esplosione





            Non c'e' limite alla vergogna.



            È quello che penso di te.




            Pero' se un iPad dovesse esplodere in faccia
            al


            macaco che lo ha comprato, la notizia quale


            sarebbe?


            Muore un utente apple: nessuna punizione agli


            operai


            Foxconn!



            Se dovessi morire tu diremmo "è morto un pirata

            informatico".

            Se tu dovessi morire, non dira' niente nessuno,
            che e' ancora piu'
            triste.Non per me (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
          • ricottaro scrive:
            Re: Da notare il titolo che hanno dato.....
            io comprerei un ipod da sacrificare sull'altare di steve alla sua memoria...
    • Deus Ex scrive:
      Re: Da notare il titolo che hanno dato.....
      Non esattamente divertente...scelta un po' infelice senza dubbio e anche una certa confusione nella definizione delle priorità.
    • MeX scrive:
      Re: Da notare il titolo che hanno dato.....
      Forse perchè 3 giorni fa hanno già scritto al riguardo?http://www.macitynet.it/macity/articolo/Esplosione-nella-fabbrica-degli-iPad-vittime-e-produzione-ferma
      • Rina Aspi scrive:
        Re: Da notare il titolo che hanno dato.....
        - Scritto da: MeX
        Forse perchè 3 giorni fa hanno già scritto al
        riguardo?

        http://www.macitynet.it/macity/articolo/EsplosioneBeh, anche se fosse vero...il primo articolo solleva il pelo e il secondo taglia la testa agli scrupoli?
    • Funz scrive:
      Re: Da notare il titolo che hanno dato.....
      - Scritto da: Rizzo Master
      ... quelli di macitynet:

      "Esplosione nello stabilimento Foxconn: nessun
      ritardo per iPad
      2"
      http://www.macitynet.it/macity/articolo/EsplosioneQuelli della Apple e i loro sostenitori hanno ben presente cosa è importante e cosa no...
Chiudi i commenti