Podcasting, i blog acquistano la voce

di M. Magnocavallo - Il termine Podcasting circola sul web e sui blog americani da qualche settimana: ecco cosa significa e come si può utilizzare


Il termine Podcasting circola sul web e sui blog americani ormai da diverse settimane, e già sembra che possa essere la prossima moda dopo il blog.

Ma che cos’è il Podcasting e da dove trae origine questo termine?

Podcasting è un sistema che permette di scaricare in modo automatico contributi audio, chiamati “podcast”, pubblicati da siti di news o blog utilizzando un semplice client gratuito.

Il termine Podcasting (Personal Option Digital Casting) è stato coniato verso la fine di settembre in un articolo, apparso sul blog di Doc Sears, dal titolo ” DIY radio with PODcasting , articolo ripreso nei giorni successivi da Wired e da altri siti che già in passato hanno lanciato nuove tendenze.

La tecnologia utilizzata è tanto semplice quanto potente: un feed RSS dotato di enclosure e un client che a intervalli regolari scarica il feed e ne ricava i puntatori ai nuovi brani audio pubblicati. A ben vedere, dunque, non si tratta di una nuova tecnologia o di un nuovo protocollo, ma di una nuova modalità d’impiego di tecnologie già esistenti.

La differenza e, in un certo senso “rivoluzione”, rispetto al classico streaming audio/video che da anni si fa sul Web è data da due novità: l’automatismo nelle operazioni di download dei nuovi contenuti e la possibilità di creare un proprio palinsesto personalizzato.

Da dove iniziare?

Innanzitutto è necessario installare un client gratuito come iPodder , disponibile per piattaforme Windows, o iPodderx (shareware), disponibile per Mac OS X; scegliere una o più fonti da cui attingere podcast e infine regolare la frequenza con la quale il client controllerà i vari siti per la presenza di nuovi contributi. Non appena il client avrà trovato un nuovo podcast, lo scaricherà automaticamente sul nostro computer: nulla vieta, poi, di memorizzarlo sul proprio lettore MP3.

Sul Web esistono già diversi siti, blog e directory che raccolgono i Podcast pubblicati in giro per il mondo. Un ottimo punto di partenza è ipodder.org (che al momento risulta però irraggiungibile, NdR), contenente una directory che raccoglie i Podcast divisi per argomenti e nazione, oppure audio.weblogs.com , che elenca in ordine cronologico gli ultimi podcast pubblicati.

In Italia Qix.it è stato il primo sito a lanciare la nuova “moda” e a pubblicare un podcast che è già arrivato alla quinta trasmissione: questo prevede, per ogni “puntata”, l’intervista ad uno dei personaggi della blogosfera italiana o dei principali siti d’informazione nostrani. Tra gli argomenti trattati di recente nel podcast di Quix.it c’è il moblogging (blog da cellulare), le novità presentate alla conferenza Web 2.0, Google Desktop ed altro ancora.

Come si fa a creare un podcast?

Gli strumenti necessari per registrare un Podcast sono alla portata di molti, se non di tutti: un microfono, un banale software per la registrazione audio e un editor di testo per creare il feed RSS con le enclosure. Un ottimo punto di partenza per informarsi sull’argomento è podcasters.org , una risorsa che offre, tra le altre cose, una guida per registrare podcast attraverso il celebre client VoIP Skype.

Marco Magnocavallo

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    telecamera a 35 euro
    Telecamera digitale sony a 35 euro...collegati a www.regaliperte.com e con soli 35 euro ricevi questa fantastica telecamera senza spese di spedizione. Il meccanismo è molto semplice..versando questi 35 euro entria far parte di una lista ed una volta raggiunto il verticericevi la telecamera. Per velocizzare il tutto puoi accumularebonus facendo iscrivere nuove persone o indicando chi ti ha consigliato il sito...quindi per il momento indica me come sponsor riportando i miei dati (Fabo Del Duca fabio.dd@libero.it)...in questo modo parti già con un bonus di vantaggio...Il sito è nuovo e le liste d'attesa completamente vuote quindi i tempi di attesa sono brevissimi...affrettati e nonlasciarti scappare questa occasione.Per maggiori info contattami fabio.dd@libero.it
    • Anonimo scrive:
      Re: telecamera a 35 euro
      I REGALI A 35 EURO ESISTONO DAVVERO...HO GIà PRESO 3 CELLULARI E UN TOSHIBA SAT ....ECCO L'ELENCO DI TUTTI I SITI ITALIANI...(NON MI FIDO DI QUELLI STRANIERI)www.dreamparadise.it ( se non ricevi il regalo ti rimborsa il 70%)www.thepresentclub.virtuale.org/ (il sito nuovissimo, liste quasi vuote)www.officialpoint.com/index.htm ( sito nuovo regali sicuri-liste quasi vuote)www.cashcow.it/homepage.htmwww.35euro.itse ti iscrivi prendi un bonus tu e uno io se metti come presentatore MANUELA ZACCAGNINO email dajanna@libero.itse lo fai comunicamelo nella mail per favore....infine il famoso www.trentaquattroeuro.comse ti iscrivi indica come IDP723 e anche lì parti con un bonus...PER QUALSIASI COSA SCRIVIMI = dajanna@libero.it
    • Anonimo scrive:
      Re: telecamera a 35 euro
  • Anonimo scrive:
    Non voglio la telecamera!!!
    che modelli ci sono SENZA sta maledetta telecamera?perche devo pagare per una cosa che non volgio?non possono metterla come acceossorio?che abbiano il modem edge integrato cosi da poter naviagare velocemente tanta memoria e no mp3 e cacate varie!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Non voglio la telecamera!!!
      Concordo e sottoscrivo!!!! Anche a me di quella stramaledetta telecamera non me ne può fregare di meno!!!!
      • Anonimo scrive:
        Re: Non voglio la telecamera!!!
        NO!Dovete comprarlo e con la telecameraquesto è quello che dovete fare. Basta.Ma rompipalle che siete. Consumate senza lamentarvi.Marketing Nokia***ovviamente la mia è una provocazione, ma penso che gli omini di queste multinazionali la pensino veramente cosi :sSaluti :)
    • Anonimo scrive:
      Re: Non voglio la telecamera!!!
      parole sante il problema è che sti stronzi alla fine ti obbligano in quanto poi se vedi senza non ne fanno piu' uscirel'unica protesta come sempre che puo' esercitare l'utente è quella di non comprarlima se vedi tutti i coatti che girano credo che ti rispondi da solopurtroppo il mondo è sempre piu' animato da mediocriciao
  • Anonimo scrive:
    4 su 10?
    Ma è corretto??? cioè se faccio la ricarica da 10 ? me ne trovo "solo" 4 di traffico?
  • sterlina scrive:
    oggi danno i numeri
    oggi: i link tra 3230 e 6020 sono invertiti, le ricariche tim da 50? con 8 di traffico... grande redazione :D
  • Anonimo scrive:
    50 euro con 8 euro di traffico effettiv
    10, 50 e 100 euro, rispettivamente con 4, 8 e 95 ......caspita, corro a fare subito quella da 50!! :D
Chiudi i commenti