Presto le Università telematiche italiane

In arrivo il decreto


Roma – Il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della ricerca, di concerto con il Ministero per l’Innovazione e le Tecnologie, sta predisponendo un apposito decreto per l’istituzione anche in Italia delle università telematiche o università a distanza.

“In tal modo – si legge in una nota – l’Italia si allinea con iniziative già ampiamente diffuse a livello europeo (basti pensare alla Open University inglese o a infrastrutture di tale tipo già diffuse in Spagna, Francia, Germania, Grecia, eccetera) e riduce la notevole dispersione universitaria presente nel nostro Paese (solo il 38 per cento degli iscritti alle università italiane consegue una laurea)”.

Il decreto, in attuazione di quanto disposto dall’articolo 26, comma 5, della Finanziaria 2003, stabilirà i criteri e le procedure di accreditamento dei corsi universitari a distanza delle istituzioni universitarie abilitate a rilasciare titoli accademici. E’ stato istituito al proposito un apposito gruppo di lavoro congiunto Miur-Mit.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    viva...
    ...il SIEMENS S62che badabèn... non è un telefonino ma IL CLASSICO TELEFONO COL DISCO COMBINATORE... quello grigio dài......ma non stavamo bene anche quella volta ?: - )
  • Anonimo scrive:
    forse hai sbagliato qualcosa, richiama:)
    mi pare ci sia un numero verde o un call center o un customer care.
  • Anonimo scrive:
    provisionarsi
    "Chiamo di nuovo il call center, dove mi sento dire che i servizi MMS non sono abilitati e che per abilitarli (cito testuali parole) "lei deve provisionarsi alla piattaforma auto-mandandosi un MMS"!. A parte il lessico utilizzato (presumo che provisionarsi derivi da "provisioning", autenticazione) la cosa mi pare un po' assurda visto che avevo già mandato il mio primo MMS per attivare il servizio, come da loro indicato. "...sai xkè ti hanno detto "provisionarsi"? xkè la maggior parte degli operatori di call center di wind e tim (omnitel non so) sono stranieri!! (anke se il loro italiano normalmente è ottimo).Prima di criticare il lessico utilizzato, informiamoci...
    • Anonimo scrive:
      Re: provisionarsi

      ...sai xkè ti hanno detto "provisionarsi"?
      xkè la maggior parte degli operatori di call
      center di wind e tim (omnitel non so) sono
      stranieri!! (anke se il loro italiano
      normalmente è ottimo).
      Prima di criticare il lessico utilizzato,
      informiamoci...Invece il tuo italiano è pessimo, così come la tua ortografia.Inoltre tutti questi operatori di Call Center stranieri (almeno in TIM, che è la realtà che conosco) non li vedo proprio.E mi sembra anche di capire che non sai cosa sia una procedura di "provisioning" (termine largamente usato nei CED degli operatori telefonici), da cui il pessimo "provisionarsi" usato da alcuni callcentristi (ti piace questa, eh? Anzi, skusa: kuesta).- Scritto da: Anonimo
  • Anonimo scrive:
    E chi ci va di mezzo?
    Complimenti!Sinceri, a quasi tutti voi che avete scritto questi commenti.Riguardo gli SMS vs MMS: quando nacquero, gli sms erano pensati per permettere all'operatore di mandare piccoli messaggi o comandi automatici al cliente, poi qualcuno ha pensato che si potevano mandare le ultime notizie, il meteo, eccetera, infine hanno deciso che si poteva permettere lo scambio p2p (che significa "da Pari a Pari", appunto) tra due clienti; gli MMS al contrario sono nati appositamente SENZA RAGIONE, solo per creare un servizio a pagamento (e che pagamento!!), quindi non li utilizzerà nessuno, perchè esistono forme più economiche.Inoltre gli sms hanno fatto fortuna perchè costano MENO di una telefonata, ma assolvono (talvolta) lo stesso compito, e a volte, anche meglio (pensate solo alla possibile differita tra invio e lettura)Infine dico, CHI CI PERDE VERAMENTE ? e intendo genericamente: perdita di soldi, di capelli, di tempo ecc.?IOcioè tutti quei pochi (diciamo un 5%?) utenti che hanno necessità di un servizio: io per lavoro misposto molto e ho deciso di non avere telefono fisso (quindi neppure ADSL, FASTWEB ecc.) e col cellulare (GPRS) mi collego anche a internet, quando non posso usare postazioni fisse di comprensivi clienti. Alla fine ho calcolato (il calcolo è banale) che se mi collego di sera (leggi "dopo le 16:00") in GSM (9600bps, ma reali, circa 1Kbyte/s) viaggio un pelo più lento del GPRS (115000 bps, ma utopici -VODAFONE permettendo-) e spendo un decimo!Non voglio commentare quanto detto, si commenta da solo.Ciao a tutti e buon proseguimento (?) ...Molok
    • Anonimo scrive:
      Re: E chi ci va di mezzo?
      Insomma, vorresti dire quindi che per far spendere meno te il Popolo Bue andrebbe munto per benino?Perchè alla fine è questo che hai detto.....Inoltre ricordati che qualsiasi prodotto, per aver successo, deve rispondere ad un bisogno e/o deve essere utile. Evidentemente gli SMS hanno risposto ad un bisogno e/o hanno una utilità che gli ingegneri con due lauree -che cercano di fregarci sulla lira- non avevano nemmeno sospettato (geniiiiii).Altrettanto evidentemente gli MMS non rispondono ad un bisogno E non sono utili, oltre ad essere costosi.E se hai difficoltà a navigare col cellulare non prendertela con noi, prenditela con la tua compagnia telefonica, visto che noi non possiamo farci niente....- Scritto da: Anonimo
      Complimenti!
      Sinceri, a quasi tutti voi che avete scritto
      questi commenti.

      Riguardo gli SMS vs MMS: quando nacquero,
      gli sms erano pensati per permettere
      all'operatore di mandare piccoli messaggi o
      comandi automatici al cliente, poi qualcuno
      ha pensato che si potevano mandare le ultime
      notizie, il meteo, eccetera, infine hanno
      deciso che si poteva permettere lo scambio
      p2p (che significa "da Pari a Pari",
      appunto) tra due clienti; gli MMS al
      contrario sono nati appositamente SENZA
      RAGIONE, solo per creare un servizio a
      pagamento (e che pagamento!!), quindi non li
      utilizzerà nessuno, perchè esistono forme
      più economiche.
      Inoltre gli sms hanno fatto fortuna perchè
      costano MENO di una telefonata, ma assolvono
      (talvolta) lo stesso compito, e a volte,
      anche meglio (pensate solo alla possibile
      differita tra invio e lettura)

      Infine dico, CHI CI PERDE VERAMENTE ? e
      intendo genericamente: perdita di soldi, di
      capelli, di tempo ecc.?
      IO
      cioè tutti quei pochi (diciamo un 5%?)
      utenti che hanno necessità di un servizio:
      io per lavoro misposto molto e ho deciso di
      non avere telefono fisso (quindi neppure
      ADSL, FASTWEB ecc.) e col cellulare (GPRS)
      mi collego anche a internet, quando non
      posso usare postazioni fisse di comprensivi
      clienti. Alla fine ho calcolato (il calcolo
      è banale) che se mi collego di sera (leggi
      "dopo le 16:00") in GSM (9600bps, ma reali,
      circa 1Kbyte/s) viaggio un pelo più lento
      del GPRS (115000 bps, ma utopici -VODAFONE
      permettendo-) e spendo un decimo!

      Non voglio commentare quanto detto, si
      commenta da solo.
      Ciao a tutti e buon proseguimento (?) ...

      Molok
      • Anonimo scrive:
        Re: E chi ci va di mezzo?
        col GPRS esiate la FLAT! almeno leggili i commenti .... bigul!
      • Anonimo scrive:
        Re: E chi ci va di mezzo?
        - Scritto da: Anonimo
        Insomma, vorresti dire quindi che per far
        spendere meno te il Popolo Bue andrebbe
        munto per benino?
        Perchè alla fine è questo che hai detto.....ah sì? a me non pare proprio....
  • Anonimo scrive:
    Grazie!!!
    Come dice lo spot!!Le aziende di telecomunicazioni, marketing, ecc... tutte ringraziano!!!Occorre riprovare ad oltranza e.... GRAZIE!!
  • Anonimo scrive:
    Il gatto e la volpe
    Vuoi vedere, invece, che i gestori di telefonia sono come il gatto e la volpe di "collodiana" memoria?Come può essere infatti che chi dispone di una tecnologia come quella per poter far funzionare gli MMS, non sia in grado di attuare un semplice servizio di "follow up" per gli utenti (magari non tecnici) che devono impiegarla?Magari il primo business è proprio costituito dai "consumi" che l'utente genera, provando e riprovando a far funzionare il suo servizio e chiamando il call center.Che dire, non ci resta che affidarci alla fata turchina!
  • Anonimo scrive:
    Te sta bene
    Il telefono serve per telefonare, non per mandarsi le foto o i filmati. Almeno ve li facessero pagare 50 mila lire per uno, così imparereste a non buttare i soldi.State bene così.
  • Anonimo scrive:
    per te ce vole il vecchio motorola 7800
    aò... ma figlio mio ... se sei un po' coioneche ce voi fa...è inutile che compri un ferrari se non sai andare in biciclettacompra il vecchio motorola a forma di mattonella e stai li buono.... per quanto riguarda gli errori degli operatori....prova a chiedergli quanto costa una telefonata col cellulare in brasile... e fai la domanda a 5 operatori diversi .. vedrai xosa succede...è risaputo che ogni 5 domande ne sbagliano 3miaoz
  • vegeta scrive:
    troppo costosi
    inviare un mms costa 50 o 60 centesimi ma che scherziamo
  • Anonimo scrive:
    Io nn ho avuto problemi... solo fortuna
    E' tutta questione di operatori. Telefono al primo operatore e nn risolvo nulla. La seconda telefonata con un altro operatore risulta essere decisiva e tutti i servizi mi funzionano.E' molto lunga la strada.... nn possiamo basarci sulla fortuna di ricevere assistenza da un operatore preparato.Bricke
    • Anonimo scrive:
      Mentre scoppia la guerra....
      Forse la tecnologia con i suoi problemi serve a distrarci dai problemi reali del mondo (vedi guerra incombente)Da qui una attenzione continua all'ultima tecnologia inutile con tutto il suo marketing che spinge ad utilizzare un qualcosa magari non ancora maturo e magari inutile il cui unico scopo è quello di possederlo e mostrarlo prima degli altri.
      • Anonimo scrive:
        Re: Mentre scoppia la guerra....
        - Scritto da: Anonimo
        Forse la tecnologia con i suoi problemi
        serve a distrarci dai problemi reali del
        mondo (vedi guerra incombente)Strano commento che non ho letto da parte di nessuno quando incombeva la guerra in Cecenia.
        • Anonimo scrive:
          Re: Mentre scoppia la guerra....
          La guerra in Cecenia incombe ancora
          • Anonimo scrive:
            Re: Mentre scoppia la guerra....
            - Scritto da: Anonimo
            La guerra in Cecenia incombe ancoraE i commenti latitano ancora.Delle guerre si parla solo quando a farle sono gli U.S.A.!
        • Anonimo scrive:
          Re: Mentre scoppia la guerra....
          Lungi da me l'idea di parlare solo delle guerre degli Americani.....Sono uno dei pochi a pensare che il problema è di tutti a cominciare dagli Italiani , che secondo me sono arrivati ad un livello tale di pigrizia da poter uccidere per un litro di benzina .........specialmente quei ragazzetti che se non arrivano col motorino fino alla panchina del parco se sentono male....
        • Anonimo scrive:
          Cecenia ed Iraq
          Ammiro questa capacità di qualcuno contrapporre ingenuamente ancora i Russi agli Americani come anni fa.Il prode Berlusconi ha festeggiato recentemente nella Dacia di Putin a -20 gradi tra grandi pacche sulle spalle.Il vero problema ora è la contrapposizione tra una concezione "Laica" dello stato ("Occidente" con tutta la Russia) ed una che fa discendere tutto dal Corano con il carico di fanatismo che ne consegue.
        • Anonimo scrive:
          Re: Mentre scoppia la guerra....

          Ammiro questa capacità di qualcuno contrapporre
          ingenuamente ancora i Russi agli Americani come anni fa.Ammira, ammira, ammiralo nelle piazze, che si riempiono per le guerre americane e si desertificano per quelle di altri.In questi casi si vede bene l'ingenuita' si', ma quella delle persone di farsi manipolare come fantocci.
          Il prode Berlusconi ha festeggiato recentemente nella Dacia di Putin a - 20 gradi tra grandi pacche sulle spalle.Interessante, dicci qualcosa che non sappiamo.
          Il vero problema ora è la contrapposizione tra una concezione "Laica" dello stato ("Occidente" con tutta la Russia) ed una che fa discendere tutto dal Corano con il carico di fanatismo che ne consegue.E allora? Per questo si scende in piazza per l'Irak e non per la Cecenia? Guarda che anche i ceceni praticano una versione più blanda della religione islamica, ma pur sempre islamici sono. Non c'e' contrapposizione a cui opporsi qui? Nessuna bandierina arcobaleno da sventolare in questo caso del tutto analogo in cui la Russia vuole il petrolio del Caucaso? In cui i ceceni compiono attentati a Mosca? In cui Mosca giustifica la guerra con la guerra al terrorismo?Non ci sono e ci sono stati cadaveri?Poi dai dell'ingenuo a chi parla di russi ed americani - che coraggio - quando ci dobbiamo leggere commenti idioti in cui si dice "tanti problemi di tecnolgia all'alba di una guerra, che scandalo, immorale, immorale".Era immorale anche ieri che i ceceni e i russi si sparavano e si massacravano in una guerra strettamente analoga a questa che ancora non e' cominciata.Solo che non fregava a nessuno.Forse questo e' ben piu' immorale.
      • Anonimo scrive:
        Re: Mentre scoppia la guerra....
        - Scritto da: Anonimo
        Forse la tecnologia con i suoi problemi
        serve a distrarci dai problemi reali del
        mondo (vedi guerra incombente)...e chissene.....Non mi pare un forum sulla guerra...
  • Anonimo scrive:
    Re: ma scusate...
    beh si, ho tralasciato il dente blu perchè non è ancora di serie in tutti i modelli di palm/pocketpc e di cell.ah mi sono scordato che questi gioiellini hanno anche le flash card (memory stick, multimedia card, sd, etcc..) che permettono di memorizzare qualsiasi dato e di ascoltare Mp3 a go-go.telefoni MMS sucks!
    • Anonimo scrive:
      Re: ma scusate...

      ah mi sono scordato che questi gioiellini
      hanno anche le flash card (memory stick,
      multimedia card, sd, etcc..) che permettono
      di memorizzare qualsiasi dato e di ascoltare
      Mp3 a go-go.
      ben detto, faccio qualche foto con la mia macchinetta, (roba da 80 euri) e mi trasferisco la memoria sul palmare in pochi secondi, altro che telefoni con foto da 50x50 pixel!!
  • Anonimo scrive:
    Passate a tre, è già tutto preconfigurat
    Passate a tre... è tutto già preconfigurato e non devi fare casini di sorta.Una volta acceso, funziona e basta.A presto.Mattia.
  • Picard scrive:
    La colpa è dei CUSTOMER CARE!
    Mi dispiace per quelle poche persone competenti (non più del 2%) che lavorano nei Customer Care... ma sono strapieni di incopetenti.Gente che ha fatto 2 settimane di corso e dovrebbe essere preposta a rispondere a tutti i quesiti.E anche quando si ha a che fare con l'assistenza tecnica -cioè quando ti passano il vero addetto competente- se ne sentono di tutti i colori.Le ultime che mi sono successe, non più di 10 giorni fa:1) Il tipo dell'assistenza tecnica che vuole a tutti i costi convincermi che il 3650 che ho in mano non è abilitato a mandare e ricevere MMS e quando io gentilmente gli dico che può visitare il sito della Nokia e controllare i dettagli tecnici del mio telefono mi risponde: "Beh guardi, faccia come le pare, io se vuole glielo attivo il servizio MMS ma se poi le si blocca il telefono non è colpa mia";2) Di nuovo il tipo dell'assistenza tecnica (un altro) che alla mia domanda: "Mi scusi, sul mio telefono la G che indica il GPRS non è sempre accesa, l'ho vista apparire qualche volta, che vuol dire?" mi risponde "Evidentemente nella sua zona non c'è campo, sa, non tutte le zone sono servite dal GPRS". E poi scopro da solo che la G, e quindi la connessione GPRS, si accende solo quando serve, quindi nel caso si navighi o si debba inviare/ricevere un MMS.Questi sono solo 2 piccoli episodi... i veri specchietti per le allodole sono proprio i Customer Care, che ti MANGIANO -letteralmente- il tempo della tua vita e il self control... quando chiamate e volete sapere qualcosa di più del piano telefonico che state usando, preparatevi o a farvi delle grasse risate o a prendervi una grossa inc***atura.
    • Anonimo scrive:
      Re: La colpa è dei CUSTOMER CARE!
      Vi racconto la mia sui customer care. Attivo la followwind, e telefono al 158 per sapere l'indirizzo dei server pop3 e smtp (nel sito non ne parla) per configurare outlook.Il 158 mi dice: "pop3? smtp? ma di che sta parlando? Ah, è roba di internet... attenda che le passo la sezione internet!" La sezione internet mi dice: "no guardi, adesso per queste cose c'entra Infostrada, chiami il 155".Il 155 mi dice:"Ma guardi che lei per i servizi wind deve chiamare il 158..."Poi dicono che uno s'incazza (col senno di poi, ora ci rido su, ma lì per lì...).Ciao a tuttiVanna
      • Anonimo scrive:
        Re: La colpa è dei CUSTOMER CARE!
        io sto provando da giorni a chiamare il customer care di libero.it al numero 800.002626 (a pagamento)una voce registrata parte e ti dice che stanno per collegarti ad un consulente wind. Aspetti e il telefono è muto...potete provare se volete...non risponde nessunochiamo il 158 e mi rimandano (in sequenza) a questi numeri:1088-411055 (può chiamare da qualunque telefono) ma non è vero411055 può chiamare dal suo cellulare Wind (non è vero, il numero non è accessibile)poi899.006969 (numero sempre occupato)oppure 403011 (numero non accessibile da cellulari wind)insomma, varie chiamate, nessun risultato. Non è possibile di fatto parlare con il customer care Wind per il portale LiberoMah.
    • Anonimo scrive:
      Re: La colpa è dei CUSTOMER CARE!
      - Scritto da: Picard
      2) Di nuovo il tipo dell'assistenza tecnica
      (un altro) che alla mia domanda: "Mi scusi,
      sul mio telefono la G che indica il GPRS non
      è sempre accesa, l'ho vista apparire qualche
      volta, che vuol dire?" E' stato fin troppo gentile! Io ti avrei risposto di leggere il manuale di istruzioni del tuo telefono. :-)Il customer care deve fare assistenza ai servizi, ma non insegnare ad usare i telefoni alle persone. Fra l'altro (dal fatto che parli di G deduco che hai un motorola?), non si può certo pretendere che un operatore di call center conosca il comportamento di tutti i telefoni sul mercato!In un Ericsson, ad es., il triangolino nero che indica il segnale del gprs può essere sempre presente o attivarsi all'occorrenza, a seconda di come l'utente ha impostato il telefono. Ma questo non deve dirtelo il tuo operatore: devi leggerlo tu sul manuale! E poi sui ng si leggono domande del tipo: "Ho un problema! Sopra l'indicatore del campo è comparso un triangolino nero!"... insomma, nemmeno la fatica di consultare il manuale per vedere cosa significa quell'icona...Tutto questo per dire che sì, gli operatori sono incompetenti, ma immagino che gli utenti spesso ci mettano del loro.
      • Picard scrive:
        Re: La colpa è dei CUSTOMER CARE!

        E' stato fin troppo gentile! Io ti avrei
        risposto di leggere il manuale di istruzioni
        del tuo telefono. :-)Non avevo voglia di perdere tempo, ma adesso ho qualche secondo per risponderti.Non a te naturalmente, ma a quelle persone che avendo letto il tuo intervento possono pensare che hai ragione.Naturalmente sul manuale c'è scritto solo che la G sta per GPRS, quindi quando è accesa ci si trova sotto copertura GPRS, non ci vuole un genio a capire questo, né c'è bisogno di leggere un manuale di istruzioni per capire una cosa tanto banale.Come ho scritto nel mio post, io non ho chiesto all'operatore "che significa la G" - ma - "come mai il mio telefono rileva la connessione GPRS a tratti? Deve essere sempre connesso in GPRS o normalmente ci si trova in GSM?" - domanda più che legittima, a cui deve risponderti un operatore di gestore telefonia, visto che la risposta può variare da operatore ad operatore, ed io debbo accertarmi se mi trovo di fronte ad un disservzio del mio operatore.Tutto questo per dire che sì, i forum sono utili, ma spesso l'incompetenza e l'arroganza degli utenti porta ad inutili discussioni dovute solo ad una mancanza di attenzione nella lettura delle opinioni degli altri e alla nostra continua insicurezza che non ci fa far altro che puntare il dito verso il prossimo pur di avere conferme -per quanto ipocrite- della nostra superiorità sul prossimo.La mancanza di attenzione nella lettura del mio post e la foga che hai avuto nel voler rispondere mettendoti in cattedra è DIMOSTRATA LAPALISSIANAMENTE dal fatto che supponi che io abbia un motorola, quando nel mio post è specificato chiaramente che posseggo un Nokia 3650.Non perderò ulteriore tempo a rispondere a siffatte vacue osservazioni.
  • Anonimo scrive:
    pubblicità ingannevole
    scusate, ma non è una bella presa per il... fare vedere che questi cellulari fanno animazioni più fluide e dettagliate di una videoconferenza in lan e addirittura foto di qualità professionale da finire in prima pagina? ma il garante della pubblicità ha mai visto che definizione hanno? e i filmati li fanno o no? (non li fanno certo a quella qualità!) e le capacità di memoria di quelle macchine nonchè periferiche di comunicazione assolutamente obsolete per scaricare-archiviare-backuppare veri contenuti multimediali (di cui, NB, non sono assolutamente all'altezza!)e parlare del fatto che anche l'umts non darebbe banda sufficiente per utilizzare seriamente contenuti multimediali quindi non si tratta di aspettare cellulari migliori ma addirittura la prox generazione per vederli funzionare così?E vogliamo parlare dei contenuti che mancano per quel tipo di terminale (chi è che fa sti per quelle definizioni, che servizi concreti ci sono già attivi?)E vogliamo parlare che le funzioni innovative? pochissimi le sanno configurare ed usare! E la GUI, così in piccolo, per orea serve solo a confondre l'utente medio.E parliamo dei prezzi, con quello che costa un misero mms quanto potrebbe costare scambiarsi contenuti multimediali come un filmino di qualche minuto, anche in dvx, o qualche decina di MB di dati (per stare MOLTO leggeri)? Quante persone su un milione hanno veramente necessità di usare quei servizi a quel prezzo?E parliamo di batterie, tutti sanno che uno schermo a colori e più grande consuma di più, il chip audio per le suonerie e i giochini polifonici consuma di più, il processore più veloce per i giochini e la GUI consuma di più, la memoria per n minimo di storage consuma i più... ma davvero vogliamo un telfono (perchè QUESTO E' per il 90% buono del suo tempo!) che a partià di batteria duri un quarto di quelli della generazione prima?
    • Anonimo scrive:
      Re: pubblicità ingannevole
      - Scritto da: Anonimo
      ma il garante della pubblicità ha
      mai visto che definizione hanno? e i filmati
      li fanno o no? (non li fanno certo a quella
      qualità!) e le capacità di memoria di quelle
      macchine nonchè periferiche di comunicazione
      assolutamente obsolete per
      scaricare-archiviare-backuppare veri
      contenuti multimediali (di cui, NB, non sono
      assolutamente all'altezza!)domanda scema: io voglio scaricare brani musicali con questi cellulari UMTS, o perlomeno ascoltarli in streaming da qualche radio in internet, posso? ma c'hanno una memoria di massa sti giocattoli oalmeno una flash memory capiente?ciao.
      • Anonimo scrive:
        Re: pubblicità ingannevole

        domanda scema: io voglio scaricare brani
        musicali con questi cellulari UMTS, o
        perlomeno ascoltarli in streaming da qualche
        radio in internet, posso?
        ma c'hanno una memoria di massa sti
        giocattoli o
        almeno una flash memory capiente?il problema è che non hanno una gran banda gli umts e fino alla prox generazione (dopo l'umts) possiamo scordarci di vedere film a qualità decente, al max qualcosa di ben compresso e molto piccolo, roba che su PC ci vergogneremmo, oppure limitarci a musica/radio compressa ma decente.altro problema, gli schermi sono veramente indecenti, che si fa? o un bel monocolo con area equivalente ad un monitor tradizionale (già ci sono ma non hanno una gran definizione e non sembrano comodissimi) o schermi estraibili (tipo tubo) in polimeri elastici (ci stanno lavorando)ancora problemi: le flash memory capienti stanno cominciando adesso a diffondersi, ovviamente per affidabilità capienza e costo/convenienza sono anniluce indietro ai dischi fissi... e per il backup dei dati? il masterizzatore per palmare è ancora un sogno... e per qaunto riguarda la connettività esterna per spostare queste funzioni in unità esterne non mi risulta sia stato fatto niente di sensato come dotarli di una interfaccia ad alta velocità come rete o usb2 o firewire e costruirci intorno un vero e proprio pod di cui il palmare cellulare costituisca il cuore da portare in giro.Per ora quelli più professionali sono visti essi stessi come periferiche, lo scambio dati con le altre periferiche è molto limitato e quasi sempre necessita di un vero computer in mezzo, ma la grande maggioranza sono solo dei giocattoli con mezzi di comunicazione con le altre periferiche assolutamente obsoleti ed inadeguati a veri contenuti multimediali o un utilizzo professionale.
  • Anonimo scrive:
    Ah Ah, gli mms!
    Ma che boiate! Ma che ci si fa col tg5 sul cellulare: guardi la ricetta del giorno?E che ci si fa con i filmatini sullo schermino? La televisione fa già cagare a 28 pollici, figuriamoci a 1 pollice! E poi gli mms, una troiata a cui troveranno un utilizzo pratico solo gli adolescenti in esplosione ormonale.I gestori di telefonia mobile ed i produttori di cellulari si sono inventati questi specchi per le allodole per ravvivare un mercato ormai stanco, ma non abboccate per piacere!Manco sei riuscito a chiamare tua zia che già t'hanno sfilato di tasca svariate decine di euro. Per non parlare del costo dell'apparecchio.A me pe' sfilamme 400 e passa euro me devi fa' l'anestesia totale, no gli mms...
    • Picard scrive:
      Re: Ah Ah, gli mms!

      E poi gli mms, una troiata a cui troveranno
      un utilizzo pratico solo gli adolescenti in
      esplosione ormonale.Certo certo... dicevano la stessa cosa degli SMS...
      • Anonimo scrive:
        Re: Ah Ah, gli mms!
        La solita risposta del c@@@@o , pensateci un momento quando aprite la bocca:SMS : 200 LIre MMS : 2000 LIRE Secondo te è la stessa cosa? I ragazzini di oggi non si mandano più nemmeno i messaggini, si fanno gli "squillini", e che ca@@o ma ciparlate con gli adolescenti che tanto citate o ascoltate il TG4 ????Mannaggia patataooo
        • Anonimo scrive:
          Re: Ah Ah, gli mms!
          - Scritto da: Anonimo

          SMS : 200 LIre E se volessero, potrebbero benissimo farceli pagare 60-100 lire (3-5 ?cent) l'uno senza per niente rimetterci!Anni fa (almeno 3) lessi su "affari e finanza" di Repubblica che in Giappone l'equivalente di bit di un sms veniva tariffato a 6-10 LIRE!!!!Oggi anche gli operatori italiani potrebbero fare altrettanto, ma ci mungono come buoi, perchè come buoi li usiamo.Prendi come esempio l'Omnitel: inizialmente tariffava gli sms 200 lire (iva incl), ora se fai una scheda nuova gli sms costano 240 lire (iva incl.)!! Come mai i prezzi aumentano invece di scendere?Perchè tanto i buoi inviano lo stesso 100 sms a settimana...pieggi
    • niko scrive:
      Re: Ah Ah, gli mms!
      - Scritto da: Anonimo
      Ma che boiate! Ma che ci si fa col tg5 sul
      cellulare: guardi la ricetta del giorno?
      E che ci si fa con i filmatini sullo
      schermino? La televisione fa già cagare a 28
      pollici, figuriamoci a 1 pollice!
      E poi gli mms, una troiata a cui troveranno
      un utilizzo pratico solo gli adolescenti in
      esplosione ormonale.
      I gestori di telefonia mobile ed i
      produttori di cellulari si sono inventati
      questi specchi per le allodole per ravvivare
      un mercato ormai stanco, ma non abboccate
      per piacere!
      Manco sei riuscito a chiamare tua zia che
      già t'hanno sfilato di tasca svariate decine
      di euro. Per non parlare del costo
      dell'apparecchio.
      A me pe' sfilamme 400 e passa euro me devi
      fa' l'anestesia totale, no gli mms...Finalmente qualcuno che ragiona.Gli MMS sono roba da ragazzini...capirai che vedi i video e i gol della tua squadra del cuore.Costa na cifra!E poi, almeno per questi anni, sarà un fallimento assoluto.Forse si espanderà verso il 2006 con l'UMTS
  • Anonimo scrive:
    Risposta

    Mi chiedo: sono io che sono impazzito o forse in tutto
    questo c'è qualcosa che non va?Si, tu che ti sei comprato sta roba fidandoti di queste aziende. Mi dispiace dirtelo ma secondo me è così.
  • Anonimo scrive:
    Se non cambia è un flop come il wap!
    Ho avuto lo stesso calvario ma ho fatto di più, ho acquistato le schede di tutti gli operatori italiani e solo 1 mi ha abilitato in tempi decenti a tutti i servizi, per quello che vuole il fax .... ossia W ... stessa cosa ... e ho deciso di buttare la scheda! Ma non basta la fotocopia della carta di identità e la compilazione del form dal rivenditore? che vogliono di più? ma! In parole povere disorganizzazione e perdita dei clienti per stupidità!Se non semplificano le configurazioni e non adottano politiche di custumer care adeguate gli mms faranno flop come ha fatto flop il wap.A mio giudizio è ora che gli operatori mobili definiscano piani tariffari semplici e assolutamente chiari in particolar modo per i servizi "evoluti" altrimenti la gente non li usa.... Il tutto si stà evolvendo in un sacco di risorse buttate al vento dove solo una piccola percentuale di utilizzatori di cellulari userà i servizi avanzati a costi proibitivi, occorre avere il coraggio del cambiamento e credere nel lavoro che si fa dando fiducia ai clienti e pensando a rientri e guadagni nel medio periodo spalmando le inevitabili perdite iniziali in un tempo medio-lungo.Da un piccolo sondaggio fatto dal sottoscritto su 250 possessori di cellulari ha dato i seguenti risultati :200 sono dotati di telefonino wapma solo il 40 hanno usato almeno una volta il wap e solo il 11 lo usa frequentemente.Passando agli mms è una desolazione, solo il 32 possiedono un telefono compatibile ma su 250 persone ho trovato solo 2 persone che lo hanno configurato correttamente e lo sanno usare ...... e una delle 2 sono io!Volevo creare un servizio mms particolare ma per ora lo tengo nel cassetto .... i tempi non sono maturi.Gianluigi
  • Anonimo scrive:
    Consiglio
    Tempo fa mi sono comprato un bellissimo cellulare (praticamente nuovo) di seconda mano (le mode a volte aiutano), 150Euro.Dopo un anno la batteria si sputtana, la cambio, 25Euro.Dopo un'altro anno si rompe, all'assistenza mi cambiano tutto l'interno, 60Euro.Mi compro una piccola macchina fotografica digitale (in un harddiscount) 1,3MPixel e 16MB di memoria, 80Euro.150+25+60+80=315Euro.Alla fine ho speso molto meno, ho ancora la mia buona, vecchia tariffa, non ho servizi che non userei (WAP), ho una macchinetta che fa foto un po' più grandi di un francobollo.Ciao Massimiliano
  • Anonimo scrive:
    virus mentali
    nel libro "memi e virus della mente" si dice che una delle tecniche usate dalle società segrete, sette, congreghe e simili è di farti soffrire inutilmente prima di ammetterti, così si crea uno stato di tensione che quando viene risolto genera gratitudine. quindi in definitiva uno è loro grato per averlo fatto soffrire,forse le nostre compagnie telefoniche voglioni fare lo stesso per fidelizzare i clienti
    • Anonimo scrive:
      Re: virus mentali
      - Scritto da: ishitawa
      nel libro "memi e virus della mente" si dice
      che una delle tecniche usate dalle società
      segrete, sette, congreghe e simili è di
      farti soffrire inutilmente prima di
      ammetterti, così si crea uno stato di
      tensione che quando viene risolto genera
      gratitudine. quindi in definitiva uno è loro
      grato per averlo fatto soffrire,
      forse le nostre compagnie telefoniche
      voglioni fare lo stesso per fidelizzare i
      clientiPer esempio una nota setta con tanto di esercito personale addirittura ti chiede un'intera vita di privazione del piacere come condizione per ammetterti ad un aldilà immaginario. Ma qui siamo allo stato dell'arte: fai una vita di privazioni e poi rimani con un pugno di mosche in mano quando scopri che "di là" non ci sta assolutamente nulla. Ma dopo è troppo tardi per chiedere il rimborso del biglietto... in altre parole: cornuto e mazziato due volte....Tamerlano
    • Anonimo scrive:
      Re: virus mentali
      E' stato dimostrato che un acquirente di lavatrici si ricorda più facilmente la marca della sua precedente lavatrice se gli ha dato problemi ma sono stati risolti in fretta piuttosto che se la lavatrice in questione non ha mai avuto problemi.Detto tutto.Comunque fosse per me direi al rivenditore, prima mi attivi tutte le funzioni, poi magari te lo compro. (So che è quasi impossibile trovare qualcuno disposto a farlo, comunque..)
  • Anonimo scrive:
    Spedite MMS, fatelo per l'economia....
    Ho apprezzato lo spirito di sacrificio del lettore che ha buttato 500euro per avere poco più di un gadget.Bravo, così si aiuta l'economia, facendo girare MMS a 60cent a botta.Mi raccomando, fanne almeno 4 al giorno, grazie.Un azionista TIM.Tamerlano
    • Anonimo scrive:
      Re: Spedite MMS, fatelo per l'economia....
      Grazie di non farmi sentire solo in mezzo a questo delirio di paginoni di giornale con la pubblicità della nuova tecnologia che non si può non avere.E magari nella pagina dopo un articolo che magnifica la casa "Feng shui" senza radiazioni elettromagnetiche.La società schizofrenica......
    • Anonimo scrive:
      Re: Spedite MMS, fatelo per l'economia....
      mi associo, tanto più che la ditta per cui lavoro produce apparati di centrale ed è piuttosto in crisie se inviate tanti MMS (e sottoscrivete tanti Alici) saturate la banda e la Telecom viene da noi a comprare
  • X-CASH scrive:
    Hihihi
    ragazzi a natale appena trascorso un mio amico si e' autoregalato proprio il nokia dell'articolo.La prima cosa che gli dissi appena saputo la cosa e' stata: e che te ne fai?Sue risposte: ma come? faccio foto! Ha 4kb di memoria! Scarico le email! Navigo in internet!!!Io: Ma dai! Ma l'hai mai provato???Lui: sisi. l'ho provato la. Una figata.io: guarda... sei ancora in tempo. Non prenderlo. Resteresti deluso.Lui: ma no tranquillo.A frebbraio gli mando un MMS dal sito Vodafone... con scritto "sfruttiamoli sti' mms!"Lui mi risponde: "cavolo... da quando ho il cellulare e' il primo mms che mi arriva"Io: "e guarda quanto e' calato il prezzo del telefono fino ad ora... ma almeno usi tutte le funzioni del cellulare?"Lui: "no.. costano troppo"...che dire di piu'? :)
  • Anonimo scrive:
    Che si diceva del Popolo Bue?
    Non mi stancherò mai di ripeterlo:questi pseudo servizi avanzati (avanzati, presumo, da una civiltà ormai estinta che a suo tempo li scartò) esistono solo a causa del (o grazie al) Popolo Bue, che rumina pacioso tutto ciò che gli viene passato sotto il naso, e che poi viene regolarmente munto - ed è anche grato a chi lo munge; la mungitura evidentemente provoca voluttuosa soddisfazione.Insomma, quale altra forma di vita semi-intelligente vorrebbe spendere una ventina di Euro wappando per una mezz'ora?Capisco la curiosità di vedere come funziona (segno di presenza di intelligenza), ma una volta visto come [non] funziona quale forza potente potrebbe spingere un essere senziente ad utilizzare a pagamento -a tariffe che dico da rapina, da saccheggio- un servizio inservibile?Quale pulsione selvaggia potrebbe spingere un Cliente a restare interi minuti in attesa di parlare con un operatore di un Servizio Clienti a pagamento?Di conseguenza questi pseudo servizi avanzati tendono a rivolgersi al Popolo Bue, forma di vita senziente con discreta capacità di spesa, ma poco portata al ragionamento proattivo.POPOLO BUE, SVEGLIA!!!!!E' L'ORA DEL RISCATTO!!!!!Come? A chi dovete pagarlo il riscatto?Mha...Mi sa che per il Popolo Bue la prospettiva a lungo termine è solo la mungitura, anzi, la spremitura.
    • Anonimo scrive:
      Re: Che si diceva del Popolo Bue?
      Muuu???
    • Anonimo scrive:
      Che si diceva del Popolo Bue?
      Purtroppo il popolo Bue è estremamente refrattario ad ogni considerazione di questo tipo ed anzi la considera come un'attacco al "Benessere ed alla Ricchezza per tutti" che una pubblicità ingannevole sostenuta da una politica demenziale fatta da Pubblicitari diventati Politici ha inculcato con un bombardamento TV e non durato 20 anni.
      • Anonimo scrive:
        Gli spacciatori di pseudo-tecnologia
        Verso questi spacciatori di pseudo-tecnologia dovrebbero valere le stesse leggi contro la droga (anche se so che il proibizionismo non serve a molto......)E' uguale l'indirizzarsi verso le frange più deboli (i sedicenti giovani) per renderli dipendenti da un qualcosa che gli appaia come indispensabile per sopravvivere in questa società (lì la droga , quà l'ultimo modello di cellulare) magari diffondendo il prodotto a costo ribassato (almeno in apparenza) per poter poi far pagare costi altissimi una volta creata dipendenza.Magari per far mandare un MMS da un banco all'altro di una scuola elementare metti su una struttura di antenne tale che poi magari le stesse mamme che hanno comprato il cello al pargolo di 10 anni , avverseranno.
  • Anonimo scrive:
    Tra bufale e prese in giro...
    ...forse ci accorgiamo che il cell è buono più che altro per telefonare?...Io non contesto gli altri usi che se ne può fare, ma a quanto pare tutto il fumo negli occhi che ci buttano le pubblicità ci fa sperare chissà cosa, che invece le scorrette compagnie telefoniche sono ben lungi dal poterci fornire...Come al solito, le suddette fanno un po' schifo. Tutte.
  • AlexDeLarge scrive:
    ottimo ma...
    ...sarebbe stato opportuno fare i nomi delle Compagnie di comunicazione e non rimanere sul vago...
    • Anonimo scrive:
      Re: ottimo ma...
      - Scritto da: AlexDeLarge
      ...sarebbe stato opportuno fare i nomi delle
      Compagnie di comunicazione e non rimanere
      sul vago...Perché, speri che possa fare la differenza ?Una volta chiamarsi Mercedes invece che Trabant faceva la differenza, e la faceva davvero. Modernamente e parlando di telefoni, il disservizio è invece unico con molti nomi diversi e costi sempre iperbolici......
    • Anonimo scrive:
      nomi
      non c'e' bisognoc'e' solo una compagnia che fa pagare il call center invece di mettere un numero verdeaugh.
  • Anonimo scrive:
    mi viene da vomitare
    in Italia invece di volersi collegare alla rete come i paesi civili via cavo lo si vuole fare via gprs/umts e bada bene il tipo era a casa e quindi non può usare la scusa lo uso per lavoro
    • Anonimo scrive:
      Re: mi viene da vomitare
      - Scritto da: Anonimo
      in Italia invece di volersi collegare alla
      rete come i paesi civili via cavo lo si
      vuole fare via gprs/umts e bada bene il tipo
      era a casa e quindi non può usare la scusa
      lo uso per lavoroLa cosa veramente triste è che nelle menti limitate degli italiani medi/mediocri queste sono le uniche tecnologie che pare prendano piede, anche troppo; non è però il caso del nostro sventurato amico che evidentemente sapeva cosa voleva dai suoi gingilli multimediali. Al contrario, mi viene da pensare che gli unici che non sanno come funzionano sono quelli che dovrebbero offrire il supporto!Tra l'altro, ma perchè se uno gioca ad Unreal2 davanti al pc è un imbecille, mentre chi si ammassa davanti ad uno schermo di cellulare grande come un francobollo (vedi pubblicità) per giocare ad una schifezza di gioco diventa un eroe?Bah, continuiamo così, con figone che pubblicizzano l'adsl che per molti non c'è, e continuiamo con figone che pubblicizzano servizi che forse richiedo la laurea per essere attivati...
    • Anonimo scrive:
      Re: mi viene da vomitare
      In Italia ormai conta la forma grazie al rincoglionimento quotidiano televisivo.Pensare che uno possa realisticamente navigare a casa (1 ora ? 2 ore ?) utilizzando magari la fibra ottica sembra evidentemente poco soddisfacente e non vendibile nei spot dove gente che non si capisce come campa e cosa faccia si manda messaggi demenziali durante Consigli d'Amministrazione e prende al volo aerei privati per raggiungere Spiagge Improbabili in un clima eternamente Carnevalesco.
  • Anonimo scrive:
    e' tutto un magna magna
    come da topic
Chiudi i commenti