PS3, il gaming online sarà gratis

Un dirigente inglese di Sony ha ufficialmente confermato che l'accesso al network della PS3, come anche il gioco multiplayer e i servizi di comunicazione, sarà pienamente gratuito. Svelati nuovi dettagli sul servizio

Londra – Il network per il gaming on-line che Sony dedicherà agli utenti della PlayStation 3 sarà, al contrario dell’Xbox Live! di Microsoft , ad accesso gratuito. A confermarlo è un dirigente della filiale inglese di Sony, che in una recente intervista ad Eurogamer.net ha anche rivelato maggiori dettagli sull’imminente servizio.

Il PlayStation Network Platform (PSNP), com’è attualmente noto il servizio, permetterà agli utenti della PS3 di giocare via Internet in multiplayer, o comunicare con amici e altri gamer, senza mettere mano alla carta di credito . Ovviamente non mancheranno i contenuti a pagamento, quali giochi (incluse ROM per l’emulatore di PSOne e PS2), musica e certi extra. Vi saranno inoltre giochi online, come gli MMORPG, a cui sarà possibile partecipare solo dietro la sottoscrizione di un abbonamento mensile o annuale.

Per la navigazione sul proprio network Sony fornirà un browser web gratuito . PSNP adotterà una struttura e uno stile grafico simili all’interfaccia della PSP, e consentirà all’utente di creare un account con uno o più profili dove tenere traccia dei risultati conseguiti nel gaming multiplayer e dello stato dei propri amici.

A differenza di Xbox Live!, che utilizza un sistema a punti, sul network di Sony i prezzi dei contenuti a pagamento verranno riportati in valuta corrente. Per le piccole spese gli utenti avranno a disposizione un portafoglio virtuale accessibile dai profili selezionati.

A quanto pare, PSNP non permetterà ai propri utenti di comunicare durante le partite multiplayer : una funzione che, visto il successo riscosso in Xbox Live!, verrà probabilmente aggiunta da Sony in un futuro aggiornamento del proprio servizio.

Sony ha iniziato a lavorare a PSNP subito dopo aver introdotto sul mercato l’adattatore di rete per la PS2. Quest’ultimo non era accompagnato da un servizio di gaming online centralizzato, come l’Xbox Live! della rivale, ma poteva essere sfruttato dagli sviluppatori di giochi per mettere in piedi network personalizzati basati su di un framework creato dalla stessa Sony. Questo approccio aperto non ha però incontrato il successo sperato dal gigante dell’entertainment, e ciò soprattutto a causa della scarsa interoperabilità fra un servizio e l’altro e degli elevati costi di gestione a carico delle terze parti.

La PS3 verrà lanciata tra la fine di novembre e l’inizio di dicembre in Giappone e USA e il prossimo marzo in Europa e Australia. È notizia di questi giorni che eBay , per arginare almeno in parte il mercato nero della PS3, abbia chiuso molte aste relative alla vendita dei preordini della console : aste che, in certi casi, hanno raggiunto offerte di migliaia di dollari.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    ma compretevelo da soli!
    Io sono uno di quelli che avrebbe diritto al bonus, ma francamente, pensandoci bene 200 euro in più per un PC si possono trovare tranquillamente senza pretenderli dal governo.Tra poco inoltre avvierò una mia attività in proprio, parto da niente e spero nelle mia capacità, pensandoci bene non mi va che i soldi delle tasse che pagherò in futuro, vengano sperperati in questo modo.. digital divide? Ma chi se ne frega se GLI ALTRI non hanno il PC? Chi se ne frega se qualche pischello vuole una scheda video per giocare? Io mi sono sempre accontentato, ho speso quello che potevo spendere e chi usa il computer da più di un decennio, sa bene che i computer un tempo costavano un occhio della testa! Ora ci sono computer da 300 euro, le vecchie 600.000 lire, è c'è chi vuole pure gli incentivi?! Io parlo da morto di fame.. ogni volta che ho comprato un computer ho speso sempre qualcosa intorno ai due milioni e mezzo di lire! E con l'euro intorno ai 1200 e c'è chi trova caro un PC a 300 euro? Ma se una famiglia non può permettersi un computer a questi costi, vuol dire che ha problemi più seri da risolvere, non gli servono certo incentivi queste fesserie!
    • Anonimo scrive:
      Re: ma compretevelo da soli!
      bhè.. mi rendo conto che ci sono un pò di errori in quello che ho scritto, ma vista l'ora non potevo fare di meglio. :$
    • Anonimo scrive:
      Re: ma compretevelo da soli!
      Qui si parla di chi guadagna al max 15000 euro lordi annuali, ovvero 1,100 euro lordi al mese e quindi ca. 800 euro netti al mese. Comprare un pc da 99 euro non sarebbe male visto il gap che abbiamo col resto mondo. Infine il progetto è già stato pubblicato sulla gazzetta ufficiale, quindi alcune società hanno preso ordini, persone hanno lasciato caparre...bastano 9milioni per permettere la vendita di 45000 computer.
      • Anonimo scrive:
        Re: ma compretevelo da soli!
        Rimanere al passo con i tempi è importante, ma credo che stanziare i fondi per aiutare a comprare un pc sia fuori luogo.Faccio il tecnico informatico e vedo pc vecchi di 2-3 anni venduti a meno di 200 euro e oramai nuovi si trovano a 300. Se si vuole imparare ad usare il pc veramente di alternative poco costose ce ne sono quante volete_SIBU
      • Anonimo scrive:
        Re: ma compretevelo da soli!
        Alle numerose fiere di elettronica (Radiant & co) vendono interi bancali di computer da 40/cad in su, tutti più che sufficienti per fare cose utili.Senza che la collettività debba spenderci una lira.
        • Anonimo scrive:
          Re: ma compretevelo da soli!
          Si sta proprio parlando di persone che non possono permettersi dei buoni computer.lo stanziamento dei fondi è minimo, l'aiuto fornito alle famiglie è cmq notevole (per quel livello di stipendio) e 45.000 nuovi computer verrebbero venduti in pochi mesi.Inoltre la presenza di computer in Italia è scarsa, come riportato nell'appello (47% contro il 54% dell'UE)Piuttosto non è logico dare i finanziamenti per il DTT che partirà solo nel 2012!
    • Anonimo scrive:
      Re: ma compretevelo da soli!
      Interessante quello che hai detto, e ammirevole.Chi ha visto il sito italia.gov.it sa che ci sono forti sconti per l'acquisto di pc ai dipendenti della P.A. Come ci spieghiamo questo? forse i dipendenti della P.A. sono sotto pagati?
      • Anonimo scrive:
        Re: ma compretevelo da soli!
        si, perchè?forse non sapevi che lavorano 15 ore al giorno e li pagano meno di un operaio!?bando agli scherzi...penso anche io che se uno non puo comprarsi un pc deve un attimino rivedersi altre priorità...il discorso dei 200 per l'aquisto di un pc serve solo per consentire a chi gia se lo puo permettere di prendersi quel gadget (scheda video, hard disk, monitor, etc) in piu e/o migliore...ma non venitemi a dire che servono per comprarsi un pc perchè se ad uno il pc serve veramente e non se lo puo permettere si accontenta anche di uno minore, magari usato...che nelle inserzioni locali ce ne sono a centinaia...sono solo soldi buttati via, altro che finanziaria...
      • Anonimo scrive:
        Re: ma compretevelo da soli!
        - Scritto da:
        Interessante quello che hai detto, e ammirevole.

        Chi ha visto il sito italia.gov.it sa che ci sono
        forti sconti per l'acquisto di pc ai dipendenti
        della P.A. Come ci spieghiamo questo? forse i
        dipendenti della P.A. sono sotto
        pagati?non l'ho visto l'annuncio, comunque sono una buona fonte di voti.Tutti i politici puntano ad una sola cosa: il cadreghino....... Ricordalo...Hai mai sentito la storie dei pifferaio e dei topi?
    • Anonimo scrive:
      Re: ok per l'hardware... ma Windows?
      Per quanto riguarda l'hardware sono daccordo, ma purtroppo per il software le mefitiche licenze OEM Microsoft mettono i bastoni tra le ruote.Non si possono cedere: questo significa che se vuoi Windows sul tuo computer acquistato usato devi comperarti una licenza full (upgrade non va bene perchè la OEM non si può cedere con dal vendita del PC usato).Una XP Home full costa 230 euro + IVA = 276 euro.XP Professional costa 384 euro + IVA = 460 euro.Per office, almeno, c'è la licenza studente.Ok, c'è sempre l'alternativa Linux ma non è congeniale per tutti. Purtroppo nel mondo del lavoro è diffuso Windows ed essere pratico di Windows è un plus.
      • Anonimo scrive:
        Re: ok per l'hardware... ma Windows?
        Ma se uno perchè guadagna poco deve comprare un pc da 30 euro...è proprio questo il punto,permettere a chi guadagna molto poco di avere un computer almeno sufficiente...se poi si conside7a il computer ancora un bene di lusso allora...
      • Anonimo scrive:
        Re: ok per l'hardware... ma Windows?


        Non si possono cedere: questo significa che se
        vuoi Windows sul tuo computer acquistato usato
        devi comperarti una licenza full (upgrade non
        va bene perchè la OEM non si può cedere con
        dal vendita del PC usato).Leggi bene la licenza e troverai la soluzione.....

        Una XP Home full costa 230 euro + IVA = 276
        euro. XP Professional costa 384 euro + IVA =
        460 euro. Per office, almeno, c'è la licenza
        studente.Allora se non ti piace, non leggere la licenza e prendi qualcosa del tipo mandriva/suse/ubuntu....

        Ok, c'è sempre l'alternativa Linux ma non è
        congeniale per tutti. Purtroppo nel mondo del
        lavoro è diffuso Windows ed essere pratico di
        Windows è un
        plus.l'erbavoglio............
  • Anonimo scrive:
    non è la prima volta
    ... che lo scorso governo, fa partire inizitive e lavori, senza stanziare i soldi... speriamo sia finito quell'andazzo
    • Anonimo scrive:
      Re: non è la prima volta
      lo scorso governo i soldi li aveva stanziati.... è quello attuale che non lo ha fatto!
    • Anonimo scrive:
      Re: non è la prima volta
      prodi ti ha già risposto:questo governo non deve accontentare nessuno ma...regolare!trai da solo le tue conclusioni!
      • Anonimo scrive:
        Re: non è la prima volta
        Però al cinema regala 60milioni di euro
      • Anonimo scrive:
        Re: non è la prima volta
        - Scritto da:
        prodi ti ha già risposto:
        questo governo non deve accontentare nessuno ma...
        regolare!
        trai da solo le tue conclusioni!Certo, perché secondo te è regolare aumentare di 50 milioni di euro i contributi per le scuole private, ridurre gli insegnanti nelle scuole pubbliche, dare contributi maggiori al cinema Italiano, ma soprattutto incentivare di nuovo con fondi pubblici il DTT (tra l'altro in modo indiretto, almeno prima uno si poteva comprare un decoder con lo sconto, ora nemmeno quello!)
        • Anonimo scrive:
          Prodi ci ridia i soldi

          fondi pubblici il DTT (tra l'altro in modo
          indiretto, almeno prima uno si poteva comprare un
          decoder con lo sconto, ora nemmeno
          quello!)Prima i soldi andavano a noi, ora vanno solo ad ingrassare il clientarismo della politica. Poltrone, posti per gli amici e così via. Il governo di Prodi si regge così. Regalando soldi pubblici agli amici.Almeno prima i contributi per il dtt arrivavano direttamente a noi che acquistavamo i decoder.Speriamo che Prodi torni a casa il prima possibile.Qualcuno forse ricorderà che Prodi ci aveva pure promesso 1000 euro all'anno in regalo fino ai 16 anni... o 18...come no. L'unica cosa che fanno è pensare a prendersi Telecom e a fare gli affari loro.
          • Anonimo scrive:
            Re: Prodi ci ridia i soldi
            mikia sono apssati 6 mesi e già state a parlare di promesse non mantenute.Lo scorso governo non ha mantenuto un solo punto del famoso contratto con gli italiani dopo 5 anni.
    • Anonimo scrive:
      Re: non è la prima volta
      Ha fatto bene a non stanziare questi fondi, serviranno di più in altri settori. Un pc per navigare in Internet lo trovate a 50 euro usato, se poi si vuole l'ultimo pc in circolazione e risparmiare 200 euro, quello è un altro paio di maniche_SIBU
      • Anonimo scrive:
        Re: non è la prima volta

        Ha fatto bene a non stanziare questi fondi,
        serviranno di più in altri settori. Un pc per
        navigare in Internet lo trovate a 50 euro usato,
        se poi si vuole l'ultimo pc in circolazione e
        risparmiare 200 euro, quello è un altro paio di
        maniche_SIBUCon 50 euro non compri nemmeno lo schermo.Tra win xp e office e msn, mail e internet minimo 200-300 euro ci stanno. Conta poi monitor e accessori...50 euro non sono nulla.
        • Anonimo scrive:
          Re: non è la prima volta
          esistono componenti usati, un crt 15 pollici lo puoi trovare a 10-15 euro.un vecchio pc COMPLETO di tutto con p3 lo trovi sui 40 euro.Intalli Linux ed OpenOffice,e ti sei fatto il pc per navigare in internet ed offici a 50 euro.
Chiudi i commenti