Pubblicità, Google piglia tutto

L'azienda di Mountain View mette a segno un 2007 da record. Ormai cresce più di tutti i competitor offline messi assieme

Roma – La pubblicità online negli USA cresce, e Google cresce più di tutti. Nel corso del 2007 ha messo a segno un fantastico più 44 per cento, staccando tutti i concorrenti online e offline e balzando al secondo posto della classifica generale di tutti i soggetti coinvolti nel mercato del advertising. Lo dice uno studio di Silicon Alley Insider .

Google cresce più di tutto il mercato offline messo assieme : da sola fa registrare un miglioramento di 2,6 miliardi di dollari (1,7 miliardi di euro), contro una più modesta crescita complessiva di poco più di un miliardo fatta segnare dai più grossi nomi dell’advertising su TV, giornali, magazine e radio.

Un dato che proietta Google anche oltre i suoi diretti concorrenti online. Yahoo, AOL e Microsoft, che pur hanno fatto segnare una buona crescita negli ultimi 12 mesi, non riescono a totalizzare nel complesso più di 1,3 miliardi di dollari: la metà della crescita della sola BigG . Il loro progresso medio si assesta su un “modesto” 15 per cento, molto distante dalle cifre stellari di Google.

Cifre che dimostrano la vitalità dell’advertising online proprio mentre la crescita del mercato pubblicitario offline è quasi inesistente: con un risicato 3 per cento in più rispetto al 2006 forse non si può parlare di stagnazione, ma poco ci manca. Ci sono nomi importanti come CBS, Gannett e New York Times (versione cartacea) che devono registrare pesanti flessioni nelle vendite , in calo di centinaia di milioni di dollari rispetto all’anno precedente.

La classifica della raccolta pubblicitaria Dati interessanti arrivano anche dalla classifica delle quote di mercato di tutti i soggetti coinvolti nello studio. Al primo posto si piazza News Corp, che con il 16,5 per cento del mercato assicura a Rupert Murdoch di poter dormire sonni tranquilli. Al secondo posto la già citata Google, che si ferma al 14,9 per cento e scavalca Gannett (8,5 per cento), in calo di quasi un punto e mezzo rispetto al 2006. Seguono Yahoo!, Viacom e Time Warner. Undicesima AOL, dodicesima Microsoft. Da notare come le due market share di Yahoo! e Microsoft, rispettivamente all’8,1 e 3,6 per cento, garantirebbero alla potenziale fusione delle due il terzo posto di questa classifica.

Nel complesso , il mercato pubblicitario USA del 2007 ha toccato la nuova vetta di 58,341 miliardi dollari di introiti (37,2 miliardi di euro), con una crescita del 9 per cento rispetto ai 12 mesi precedenti. I tre quinti di quanto pagato dagli inserzionisti è finito alle aziende che si occupano di advertising tradizionale, mentre le attività online hanno raccolto solo poco meno di 14 miliardi di dollari.

Luca Annunziata

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • la redazione scrive:
    Policy del forum
    ciao,solo per ricordare che i post che diffamano le persone, chiunque queste siano, possono venire segnalati alla redazione e quindi rimossi come da policy. una buona idea puo' essere astenersi dal fare certe affermazioni ;)ciaolamberto
    • krane scrive:
      Re: Policy del forum
      - Scritto da: la redazione
      ciao,
      solo per ricordare che i post che diffamano le
      persone, chiunque queste siano, possono venire
      segnalati alla redazione e quindi rimossi come da
      policy. una buona idea puo' essere astenersi dal
      fare certe affermazioni
      ;)
      ciao
      lambertoE per quelli che spammano con link nella firma o nel nome ?Non sarebbe vietato ?
  • baluastro12 scrive:
    baluastro12
    ....che peccato...dai americani cagate fuori qualche bambino di piu....non datela vinta al sistema piu brutto e comunista e pericoloso del mondo!!!!!!!!!!
  • Banana Joe scrive:
    Internet rende piu' controllabili.
    Non vedo molta contraddizione nella situazione di Pechino. Internet, come ogni tecnologia, e' neutra. Se da una parte e' ben piu' facile per il cinese procurarsi notizie da fonti alternative, d'altra parte se capita nel mirino di un potente, di lui si sa subito anche quando ha cambiato le mutande.Piu' semplicemente, lo sviluppo di internet c'e' perche' ha aspetti positivi che sovrastano i negativi secondo il governo di pechino, ammesso che sia lui a reggere veramente le sorti del paese (cosa di cui ho qualche dubbio. La cina e' venuta su con i capitali internazionali, e i tipi che sanno maneggiare i miliardi sanno anche assicurarsi il controllo dei posti in cui finiscono).
  • mirkojax scrive:
    l'importante e' la qualita'!
    Vuoi mettere l'internet dei cinesi con tutte le loro stupide censure e gli usa?sta statistica e' inutile.
  • Nilok scrive:
    E gli Emisferi?
    Ave.Cosa succederà quando gli utenti dell'Emisfero Australe supereranno quelli dell'Emisfero Boreale?Queste sì che sono domande FONDAMENTALI nella comprensione della Vita, del Futuro e di tutto quello che ci circonda!A presto.Nilok
    • mullen scrive:
      Re: E gli Emisferi?
      - Scritto da: Nilok
      Ave.

      Cosa succederà quando gli utenti dell'Emisfero
      Australe supereranno quelli dell'Emisfero
      Boreale?semplice: Il maggior peso dell'emisfero australe dovuto alla maggior quantità di bit che transiteranno da quelle parti sarà compensato da una repentina inversione del campo magnetico terrestre, questo a sua volta causerà un cambiamento nell'assetto del globo nota come "inversione di corioli".In poche parole mentre il campo magnetico passerà da nord a sud (oppure da sopra a sotto a seconda di come metti la cartina sul tavolo) il globo terrestre ruoterà nella direzione opposta tentando di compensare, quindi l'emisfero australe diventerà quello floreale e quello floreale a sua volta diverrà quello australe e non ci saranno cambiamenti di sorta.
      Queste sì che sono domande FONDAMENTALI nella
      comprensione della Vita, del Futuro e di tutto
      quello che ci
      circonda!La risposta è 42.
      A presto.
      Nilok
  • alphac scrive:
    cero 1 miliardo contro 250 milioni ...
    non mi sembra un gran risultato, a che razzo servono ste cifre??!?
    • Stefano scrive:
      Re: cero 1 miliardo contro 250 milioni ...
      - Scritto da: alphac
      non mi sembra un gran risultato, a che razzo
      servono ste
      cifre??!?Beh per esempio sai che puoi cercare di vendere un prodotto a molti più milioni di cinesi che a molti più milioni di americani. Oppur esai che puoi cercare di vendere un prodotto a miliardi di persone. Oppure...Prova a guardare il totale invece delle percentuali ;)
      • ... scrive:
        Re: cero 1 miliardo contro 250 milioni ...

        Beh per esempio sai che puoi cercare di vendere
        un prodotto a molti più milioni di cinesi che a
        molti più milioni di americani. Oppur esai che
        puoi cercare di vendere un prodotto a miliardi di
        persone.Casomai e' il contrario: saranno centinaia di milioni di cinesi che cercheranno di venderti qualcosa. Gia' ora meta' dello spam proviene dalla cina, cosi come gli attacchi informatici.
    • I.G.N. scrive:
      Re: cero 1 miliardo contro 250 milioni ...
      Si che bello tutti sti cinesi collegati ad internet invece di lasciare IN PACE i poveri TIBETANILIBERTA AI TIBETANILOTTA CONTRO I CINESI INVASORI E DITTATORI
    • Fartman scrive:
      Re: cero 1 miliardo contro 250 milioni ...
      - Scritto da: alphac
      non mi sembra un gran risultato, a che razzo
      servono ste
      cifre??!?1 miliardo contro 250 milioni... Beppe Grillo nei suoi spettacoli dice che, dati alla mano, 1 americano consuma come 20 cinesi. Chi e' stato in entrambi i Paesi si puo' rendere conto che, tutto sommato, non e' un'esagerazione.Per cui... 1 miliardo contro 5 miliardi. Ecco, si. Fa gia' piu' senso...
  • nomignolo scrive:
    Root Server
    Dal punto di vista tecnico per quanto ancora sarà sostenibile lasciare i root server TUTTI negli states?e se per un attimo immaginassimo un root server in EU ed almeno uno in Cina sarebbe possibile avere due/tre internet diverse no?insomma se il mirroring dei root server fosse gestito ad artedai governi che li gestiscono ecco che ci perderemmo la possibilità di routare certi IP o certi domini scomodi ad una od all'altra parte.
    • pabloski scrive:
      Re: Root Server
      ma i governi non hanno bisogno di manipolare i root server, cosa che tra l'altro susciterebbe non poche polemiche, basta fare come ha fatto l'Italia e cioè costringere gli ISP ad aggiungere una tabella di domini da filtrare
      • alphac scrive:
        Re: Root Server
        lista che se venisse fornita ad un root server renderebbe difficile bypassare il blocco, ovviamente si potrebbero mettere su dns con valori aggiunti non provenienti a cascata dai root server.
  • trikketrakk e scrive:
    Ma quanta banda hanno in Cina?
    nel internet cafe della foto ci saranno 200 persone, che chattano giocano etc..ma hce hanno un alinea T1 che gli arriva dentro ?
  • Credit scrive:
    Un segno dei tempi
    La crescita cinese procede senza sosta ergo entro pochi anni la Internet sarà primaditutto cinese!! Con tutto quello che succede da quelle parti sarà una Internet molto diversa e non è detto migliore.
    • pabloski scrive:
      Re: Un segno dei tempi
      - Scritto da: Credit
      La crescita cinese procede senza sosta ergo entro
      pochi anni la Internet sarà primaditutto cinese!!
      Con tutto quello che succede da quelle parti sarà
      una Internet molto diversa e non è detto
      migliore.o forse sarà il regime ad uscirne a pezzi
  • Il Detrattore scrive:
    la fantomatica "censura"...
    andrebbe chiarito ai lettori che le pagine censurate sono in primis pagine cinesi o in inglese.nessuno ha mai censurato nulla di siti in altre lingue, tantomeno in italiano quindi gli italioti possono dormire sonni tranquilli se vanno in cina.tra l'altro se passa la proposta di Frattini alla EU presto dovrete invidiare la censura cinese perche' sarete schedati in tutto, cosa scrivete, che IP usate, se usate proxy, tutto sara' loggato, comprese le chiamate su skype (in germania e' gia' cosi' da anni).ma a che serve dire cio' ?tanto i "cattivi" sono i cinesi, gli europei "buoni" zitti zitti non censurano nulla ma schedano tutto, come ora in UK schederanno il DNA di tutti i neonati e dei bambini delle elementari..
    • ndr scrive:
      Re: la fantomatica "censura"...

      ma a che serve dire cio' ?
      tanto i "cattivi" sono i cinesi, gli europei
      "buoni" zitti zitti non censurano nulla ma
      schedano tutto, come ora in UK schederanno il DNA
      di tutti i neonati e dei bambini delle
      elementari.....e che c'è di male? Magari avessimo tutti il dna schedato...esempio stupido e banale perchè so che non capirai, quindi non mi spreco: c'è un omicidio, trovo il dna dell'assassino sul coltello...tempo di interrogare un database e so chi lo impugnava. Che cosa terribile eh...gli assassini non avranno più privacy...Aiuto! Il funzionario di turno sa che io sono un AACCTGGCGAT invece che un ACCATAGGAT! (Adenina... hai presente?)Se ragionassimo come te anche il codice fiscale sarebbe una cosa da grande fratello...Dammi un esempio concreto (non paranoico idealista campato per aria) su come la schedatura del mio dna potrebbe peggiorare la mia vita.
      • Polemik scrive:
        Re: la fantomatica "censura"...
        Scoprono che nel tuo DNA c'è il rischio potenziale molto più alto della media che possa insorgere una malattia debilitante. Il titolare della tua azienda lo scopre e ti licenzia preventivamente.
        • ndr scrive:
          Re: la fantomatica "censura"...
          - Scritto da: Polemik
          Scoprono che nel tuo DNA c'è il rischio
          potenziale molto più alto della media che possa
          insorgere una malattia debilitante. Il titolare
          della tua azienda lo scopre e ti licenzia
          preventivamente.E allo stesso tempo comincio a curarmi per qualcosa che se scoperto troppo tardi magari mi avrebbe ucciso o avrebbe avuto comunque conseguenze peggiori... Ritenta.
          • ottomano scrive:
            Re: la fantomatica "censura"...
            - Scritto da: ndr
            E allo stesso tempo comincio a curarmi per
            qualcosa che se scoperto troppo tardi magari mi
            avrebbe ucciso o avrebbe avuto comunque
            conseguenze peggiori...
            Ritenta.Sempre che sia curabile... ho un amico di famiglia morto di SLA. Non è curabile e, ad un'analisi genetica, può essere diagnosticata. Immagina i risvolti possibili di una notizia che finisca in mani sbagliate.Nicola
          • ndr scrive:
            Re: la fantomatica "censura"...

            Sempre che sia curabile... ho un amico di
            famiglia morto di SLA. Non è curabile e, ad
            un'analisi genetica, può essere diagnosticata.
            Immagina i risvolti possibili di una notizia che
            finisca in mani
            sbagliate.

            NicolaE tu immagina saperlo in tempo e godersi la vita che ti rimane, invece di lavorare come un dannato per una promozione od un aumento e morire subito dopo...Cogli il mio discorso, che la malattia uccida velocemente o lentamente è sempre un beneficio saperlo prima.Saresti il primo a smettere di lavorare, o quantomeno a cercare un lavoro che ti consenta di continuare a vivere e convivere con la malattia. Che poi lo stato non ti aiuti in questo è un altro discorso, non è colpa dell'analisi del DNA.Ritenta.
          • Cobra Reale scrive:
            Re: la fantomatica "censura"...

            Sempre che sia curabile... ho un amico di
            famiglia morto di SLA. Non è curabile e, ad
            un'analisi genetica, può essere diagnosticata.
            Immagina i risvolti possibili di una notizia che
            finisca in mani
            sbagliate. Quoto.
          • ndr scrive:
            Re: la fantomatica "censura"...
            Questo si applica a qualsiasi cosa. Immagina cosa potrebbe fare una pistola in mani sbagliate...immagina cosa potrebbe succedere se le mie coordinate bancarie finissero in mani sbagliate...immagina cosa potrebbe succedere succedere se qualcuno usasse il nome di una organizzazione umanitaria per raccogliere fondi e comprare il gas nervino...Io ho chiesto esempi concreti e non banali stereotipi...
          • Cobra Reale scrive:
            Re: la fantomatica "censura"...
            - Scritto da: ndr
            Questo si applica a qualsiasi cosa.Quindi evitiamo di peggiorare la situazione, ad esempio gettando le premesse perché le società assicuratrici mettano le mani sulle mappe genetiche dei cittadini, per poi negare l'assicurazione per le spese sanitarie a chi risultasse affetto o predisposto a particolari patologie.In America le società assicuratrici volevano veramente accedere a quei dati, e non certo per il bene di chi voleva stipulare un'assicurazione con loro.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 17 marzo 2008 23.57-----------------------------------------------------------
        • Stefano scrive:
          Re: la fantomatica "censura"...
          - Scritto da: Polemik
          Scoprono che nel tuo DNA c'è il rischio
          potenziale molto più alto della media che possa
          insorgere una malattia debilitante. Il titolare
          della tua azienda lo scopre e ti licenzia
          preventivamente.Il titolare della tua azienda scopre che prima o poi morirai e ti licenzia preventivamente. Poi licenzia anche tutti gli altri tuoi collegi perché prima o poi moriranno. Poi licenzia se stesso e chiude l'azienda.Caz***a questa? Beh si ma un po' anche la tua.
      • noid scrive:
        Re: la fantomatica "censura"...
        - Scritto da: ndr

        ma a che serve dire cio' ?

        tanto i "cattivi" sono i cinesi, gli europei

        "buoni" zitti zitti non censurano nulla ma

        schedano tutto, come ora in UK schederanno il
        DNA

        di tutti i neonati e dei bambini delle

        elementari..

        ...e che c'è di male? Magari avessimo tutti il
        dna schedato...esempio stupido e banale perchè so
        che non capirai, quindi non mi spreco: c'è un
        omicidio, trovo il dna dell'assassino sul
        coltello...tempo di interrogare un database e so
        chi lo impugnava. Che cosa terribile eh...gli
        assassini non avranno più
        privacy...

        Aiuto! Il funzionario di turno sa che io sono un
        AACCTGGCGAT invece che un ACCATAGGAT! (Adenina...
        hai
        presente?)
        Se ragionassimo come te anche il codice fiscale
        sarebbe una cosa da grande
        fratello...

        Dammi un esempio concreto (non paranoico
        idealista campato per aria) su come la schedatura
        del mio dna potrebbe peggiorare la mia
        vita.esempio stupido e banale perchè so che non capirai, quindi non mi spreco: c'è un omicidio, trovo il tuo dna sul coltello...tempo di interrogare un database e so chi lo impugnava. Passerai il resto della vita in galera. Peccato che l'assassino sia tua moglie, che è anche amante del morto, e abbia messo sulla scena del delitto un coltello col tuo DNA...Per dire : come fate ad avere tanta fiducia nelle istituzioni da assegnargli ad occhi chiusi il controllo su tutti gli aspetti della vostra vita ?
        • ndr scrive:
          Re: la fantomatica "censura"...

          c'è un omicidio,
          trovo il tuo dna sul coltello...tempo di
          interrogare un database e so chi lo impugnava.
          Passerai il resto della vita in galera. Peccato
          che l'assassino sia tua moglie, che è anche
          amante del morto, e abbia messo sulla scena del
          delitto un coltello col tuo
          DNA...Non basta certo il DNA al giorno d'oggi per provare la colpevolezza, oltre al fatto che il marito può avere un alibi, magari dimostrabile proprio con il DNA. A parte questo tutto può essere usato in maniera propria o impropria, DNA o meno. Anche le tracce del cellulare. Tua moglie lo porta con se per il delitto. Basta la traccia del telefono a farti mettere in prigione?????????Ritenta.
      • Cobra Reale scrive:
        Re: la fantomatica "censura"...

        Dammi un esempio concreto (non paranoico
        idealista campato per aria) su come la schedatura
        del mio dna potrebbe peggiorare la mia
        vita.In USA le società di assicurazioni volevano chiedere il dna a tutti coloro che intendessero stipulare un'assicurazione sulle spese mediche, in modo tale da rifiutare le richieste fatte da persone che risultassero a rischio di tumori o altre patologie di origine ereditaria.
        • ndr scrive:
          Re: la fantomatica "censura"...
          e non è un bene sapere in anticipo se sei predisposto a qualche malattia piuttosto che scoprirlo a malattia avanzata?????????????
          • Cobra Reale scrive:
            Re: la fantomatica "censura"...
            Evidentemente non hai capito quello che intendevo dire- Scritto da: ndr
            e non è un bene sapere in anticipo se sei
            predisposto a qualche malattia piuttosto che
            scoprirlo a malattia
            avanzata?????????????Dipende da CHI voglia saperlo in anticipo. Io non stavo dicendo che esaminare il DNA alla ricerca di possibili malattie fosse sbagliato, tutt'altro.La schedatura del dna è ben altra cosa, i segreti del tuo dna dovrebbero restare un segreto solo tuo e delle persone con cui tu vorrai condividerlo.
    • ruppolo scrive:
      Re: la fantomatica "censura"...
      - Scritto da: Il Detrattore
      andrebbe chiarito ai lettori che le pagine
      censurate sono in primis pagine cinesi o in
      inglese.E quindi?
    • Mirko scrive:
      Re: la fantomatica "censura"...
      - Scritto da: Il Detrattore
      ma a che serve dire cio' ?
      tanto i "cattivi" sono i cinesi, gli europei
      "buoni" zitti zitti non censurano nulla ma
      schedano tutto, [CUT]Vero, fin su questo sono d'accordo con te, è vero che in cina fanno censura di massa, ma anche noi occidentali la facciamo e non è raro il caso in cui si scoprono illeciti a riguardo.
      come ora in UK schederanno il DNA
      di tutti i neonati e dei bambini delle
      elementari..Qui sono contrario, io sono favorevole alla schedatura sia delle improte digitali che (soprattutto) del DNA di TUTTA LA POPOLAZIONE.E' vero che sono dati molto, molto, personali, ma se non hai niente da nascondere, che cosa ti importa se il tuo stato ha il tuoi dati?Piuttosto, con quei dati verrebbero risolti moltissime indagini di polizia.E' la stessa questione che stà dietro alle webcam in giro per la città, è vero che non mi piace essere spiato (lo ammetto anche io), ma allo stesso tempo sono daccordo perchè non sono poche le indagini di polizia che si sono risolte grazie ad una webcam.Pensa a quanti casi di rapimenti e rapine sono stati risolti SOLO GRAZIE ALLE WEBCAM.La tecnologia ha sempra due facce, spetta a noi sceglierne lo scopo, ma è importante usarla la tecnologia.Non usarla del tutto perchè si ha paura và in direzione opposta al progresso
      • Bars scrive:
        Re: la fantomatica "censura"...
        Sì, le webcam contro i reati... ahahah. Quanti furti sventati perché la tizia stava facendo lo spogliarello e non si rendeva conto che dietro di lei il ladro sgraffignava l'argenteria! :-DSai cos'è una WEBCAM? W-E-B-C-A-M. WEB.Le schedature di massa in un paese dove i servizi segreti storicamente progettano golpe, finanziano gruppi eversivi e mettono le bombe non mi pare una cosa molto intelligente. Magari ti rassicura sapere che la bomba la mette il sisde invece che un fanatico religioso, questione di gusti insomma.
      • andry scrive:
        Re: la fantomatica "censura"...
        nelle carceri nostrane siamo pieni di delinquenti catturati grazie alle webcam -.- (ironico)
        • ndr scrive:
          Re: la fantomatica "censura"...
          - Scritto da: andry
          nelle carceri nostrane siamo pieni di delinquenti
          catturati grazie alle webcam -.-
          (ironico)Vi arrampicate sugli specchi.Ovviamente si riferiva alle telecamere di sicurezza e lo sapete bene.In questo caso la tua affermazione non ha niente di ironico, è veritiera.
          • Mamma teresina scrive:
            Re: la fantomatica "censura"...
            - Scritto da: ndr
            - Scritto da: andry

            nelle carceri nostrane siamo pieni di
            delinquenti

            catturati grazie alle webcam -.-

            (ironico)

            Vi arrampicate sugli specchi.
            Ovviamente si riferiva alle telecamere di
            sicurezza e lo sapete
            bene.

            In questo caso la tua affermazione non ha niente
            di ironico, è
            veritiera.infatti le telecamere di sicurezza hanno risolto moltissimi reati.ma daaaaaaaiiiiiinon servono ad una cicca perchè:1) per reati poco gravi non vengono tirate fuori le registrazioni (scippi, ladri di biciclette, a me neppure per l'incendio della macchina hanno tirato fuori il video della telecamera)2) per reati gravi es. omicidi o hai la botta di culo che l'omicida si faccai ritrarre perfettamente in volto e tu possaindetificare al di là di ogni ragionevole dubbio un volto daun video in BN a 320x280 con un fotogramma ogni sec. oppure non servono a niente.le CCTV sono principalmente un deterrente (poco utile) ed un modo per i gestori delle zone sorvegliate di scaricare la responsabilità su altri in caso di problemi che li possano trascinare in tribunale.e dai su basta con questa cazzata che se non hai niente da nascondere non hai nulla da temere perchè il tuo presupposto è sbagliato: 1)Ciò che per te è sbagliato non è detto che lo sia per un altro, questa cosa si chiama morale e gia Nietzsche ci ha ben spiegato che LA MORALE NON ESISTE (al di là del bene e del male, così parlo zarathustra), stiamo parlando di filosofia dell'800, SVEGLIAAAAAAAAAAA2)Dal punto di vista legale quello che è illegale oggi non è detto che lo sia domani e non è neppure detto che ciò che sia illegale sia sbagliato e viceversa. Il principio della fallabilità delle leggi è sacrosanto e atteggiamenti come il tuo portano giusto giusto alle forme legislative moralizzanti come la sharia, legge che si bas asul principio che se gliuomini sbagliano a condannare ci penserà dio a mettere tutto a posto.ricorda che il fondamento del nostro sistema di governo è la tripartizione dei poteri, l'idea alla base di questa genialità francese è che il potere và suddiviso in pezzetti tanto piccoli da essere discutibili e controllabili sempre da qualcun altro.la pervasività delle tecnologie di sicurezza moderna è tale da mettere il potere esecutivo in posizione di forte vantaggio nei confronti e del potere legislativo (i ministri hanno accesso a tutti i dati che vengono raccolti con tale solerzia) e di quello legislativo, mettici il fatot che in italia il potere esecutivo sono sempre le stesse 200 persone da 15 anni fai due conti.il problema non è se la polizia sia in grado di sapere che mario rossi si scopa la moglie di marco verdi ma il fatto che la polizia (e quindi l'esecutivo) possa sapere, ad esempio, in ogni momento dove sono tutti i giornalisti di un certo colore politico.devo ricordarti cosa avrebbe potuto fare andreotti quando commissionò l'omicidio di un tal giornalista se avesse avuto a disposizione tutti questi strumenti?il meccanismo della democrazia è un meccanismo di garanzia dalle possibili malefatte dei potenti, è nata per questo in opposizione ad altri sistemi di governo dove invece le garanzia erano l'origine divina del potere o la falsa credenza che i potenti fossero tutti giusti.idee come la tua invece sono tipici di società TOTALITARIE e DITATORUALI dove la legge definisce la morale delle persone, tutti quanti dovremmo comportatci nei confronti della legge così come ci comprotaimo negli affari, ovvero essere senza scrupoli e cercare garanzie per non essere fregati altrimenti non scuciamo i soldi (i voti)
          • OutOfBounds scrive:
            Re: la fantomatica "censura"...
            E' una questione di principio. Perché qualcun altro deve sapere vita morte e miracoli di ciò che faccio io? E' vero è a fin di bene. I dati sono trattenuti in banche dati, presumibilmente ben protette, in modo che il primo che passa non possa mettersi a sbirciare, ad uso esclusivo dell'autorità giudiziaria. Ma chi è che gestisce queste banche dati? un qualcuno che magari tra una pausa e l'altra sbircia qua e la. Lavoro nel datawarehouse, so quanto è palloso starsene otto ore davanti ad un pc a estrarre dati su dati. Magari ogni tanto andare a dare un'occhiatina per passare un pò il tempo si potrebbe anche fare... o no...? ;) Per non parlare poi di ciò che hai detto tu stesso... " Non basta certo il DNA al giorno d'oggi per provare la colpevolezza " allora perché il MIO dna e tutto ciò che mi riguarda deve starsene bene alla portata del primo informatico scazzato che li gestisce...? :D
          • ndr scrive:
            Re: la fantomatica "censura"...
            Alle 10.08 di stamattina avevo già anticipato la tua osservazione, non mi ripeto.
          • Gix scrive:
            Re: la fantomatica "censura"...
            è una questione di libertà. la scelta è rischio o libertà? io scelgo la libertà.l'analisi dell' iride o del dna può servire a identificare un criminale ma anche un dissidente politico. uno stato senza crimine è uno stato che non può mai e poi mai cambiare il suo sistema politico
          • ndr scrive:
            Re: la fantomatica "censura"...

            uno stato senza crimine è uno stato che
            non può mai e poi mai cambiare il suo sistema
            politico...non meriti nemmeno risposta.
          • ... scrive:
            Re: la fantomatica "censura"...
            - Scritto da: ndr
            - Scritto da: andry

            nelle carceri nostrane siamo pieni di
            delinquenti

            catturati grazie alle webcam -.-

            (ironico)

            Vi arrampicate sugli specchi.
            Ovviamente si riferiva alle telecamere di
            sicurezza e lo sapete
            bene.

            In questo caso la tua affermazione non ha niente
            di ironico, è
            veritiera.Una volta ho fatto una denuncia di furto, specificando di avere un filmato in cui si vedeva chiaramente il ladro in faccia. Le forze dell'ordine non hanno neppure voluto vedere il filmato: "e con che ca**o lo confrontiamo?"Utilissime queste telecamere, eh? :-)
          • ndr scrive:
            Re: la fantomatica "censura"...

            "e con che ca**o lo
            confrontiamo?"
            Utilissime queste telecamere, eh? :-)E se tu avessi un reperto biologico e loro la banca dati del DNA?
  • carobeppe scrive:
    Articolo inutile
    Sicuramente sono di più gli utenti di internet italiani di quelli svedesi o finlandesi, eppure siamo un fanalino di coda in UE... forse perché sarebbe corretto calcolare utenti connessi/utenti totali anziché il numero assoluto degli utenti connessi (non occorre una laurea in statistica...). La domanda quindi è: a che serve ques'articolo?
    • insonnia scrive:
      Re: Articolo inutile
      - Scritto da: carobeppe
      Sicuramente sono di più gli utenti di internet
      italiani di quelli svedesi o finlandesi, eppure
      siamo un fanalino di coda in UE... forse perché
      sarebbe corretto calcolare utenti connessi/utenti
      totali anziché il numero assoluto degli utenti
      connessi (non occorre una laurea in
      statistica...). La domanda quindi è: a che serve
      ques'articolo?forse per sapere da dove viene la maggioranza di utenti dei servizi su internet? che gli frega della popolazione totale: ci sono piu italiano che finlandesi in giro su internet e questo a qualcuno interessa no? che poi il potenziale sia ancora maggiore è un altro discorso
    • FanaleAnter iore scrive:
      Re: Articolo inutile
      Bella questa attitudine nel definirci sempre con piacere "fanalino di coda" in qualsiasi campo.E' a tal punto una frase fatta che viene usata con grande disinvoltura, in qualsiasi contesto, a sproposito.E' ormai una abitudine, come dire "piuttosto che", o "quantaltro".C'è fondamentalmente una mancanza di amor poprio nel nostro paese, che uno dei veri reali problemi.
    • Kiam scrive:
      Re: Articolo inutile
      La cosa e' che se in Cina ci sono 10 abitanti e 9 connessi ed in Usa 5 abitanti e 4 connessi e' un pareggio ,ma tengono conto del rapporto popolazione ?Mah...
      • alphac scrive:
        Re: Articolo inutile
        - Scritto da: Kiam
        La cosa e' che se in Cina ci sono 10 abitanti e 9
        connessi

        ed in Usa 5 abitanti e 4 connessi e' un pareggio ,
        ma tengono conto del rapporto popolazione ?
        Mah...no 10/9
        5/4cmq ha senso nel momento in cui il peso è quello che è... più cinesi che americani online.
    • goffredo scrive:
      Re: Articolo inutile
      - Scritto da: carobeppe
      Sicuramente sono di più gli utenti di internet
      italiani di quelli svedesi o finlandesi, eppure
      siamo un fanalino di coda in UE... forse perché
      sarebbe corretto calcolare utenti connessi/utenti
      totali anziché il numero assoluto degli utenti
      connessi (non occorre una laurea in
      statistica...). La domanda quindi è: a che serve
      ques'articolo?ROTFL... quindi per te quella piattaforma petrolifera offshore con un server e un abitante riconosciuta come stato (non ricordo il nome) avrebbe il maggior numero di utenti internet connessi.. cioe' il 100% La domanda e' a cosa servi tu? (rotfl) (rotfl)
    • Credit scrive:
      Re: Articolo inutile

      La domanda quindi è: a che serve
      ques'articolo?A testimoniare il segno dei tempi? A farci(a noi non a te) capire cosa significa Cina oggi?A segnare come cambiano gli equilibri internazionali?A annunciare quello che succederà domani e in manoa chi sarà il Web? Mi chiedo a cosa serva il tuo commento.
  • Tsukishiro Yukito scrive:
    percentuali?
    gli utenti che si collegano ad Internet in Cina hanno superato quota 220 milioni, contro i 217 degli Stati Uniti. Con il piccolo particolare che la popolazione cinese è quattro o cinque volte quella USA...
    • Cristian scrive:
      Re: percentuali?
      Si, e infatti tra 1-2 anni e più gli utenti cinesi saranno il doppio di quelli americani.
      • Armando scrive:
        Re: percentuali?
        Wikipedia porta la popolazione cinese a circa 1miliardo300milioni contro i circa 300mln americani...Forse avrebbe piu' senso ragionare in termini di peso ponderato e non di valore assoluto degli utenti connessi
        • stark scrive:
          Re: percentuali?
          Da un punto di vista statistico è così.Ma chi deve fare e-commerce o pubblicità guarda eccome ai numeri assoluti. Poi se i cinesi crescono con questi rate nn ci vuole molto a raggiungere i risultati ponderati di cui parli.Cambiando completamente discorso a me la cosa che preoccupa non poco e che un paese così indietro su concetti per noi assodati come democrazia e libertà individuali sia contemporaneamente così economicamente forte e stia diventando teconologicamente così avanzato.Almeno quando erano indietro li si poteva criticare su torture ecc... Adesso tutto l'occidente inginocchiato di fronte alle magnifiche sorti e progressive
          • MegaLOL scrive:
            Re: percentuali?
            - Scritto da: stark
            Almeno quando erano indietro li si poteva
            criticare su torture ecc... Adesso tutto
            l'occidente inginocchiato di fronte alle
            magnifiche sorti e
            progressiveTieni presente che molti utenti di PI sarebbero al settimo cielo sotto il tallone cinese, sarebbero disposti a sopportare censura, controllo e schedature, persino ad avere un poliziotto armato di manganello in casa 24 ore su 24, se ciò significasse il crollo degli USA. :D
          • iRoby scrive:
            Re: percentuali?
            A me pare che in quanto a manganellate in certe contee americane non si scherza mica, anzi no, lì usano il Taser... :)In Cina c'è il bigottismo politico, capi del partito e burocrati all'antica e con etiche e valori vecchi che pretendono ancora oggi di obbligare giovani e persone cosmopolite a seguirle...Ed in USA abbiamo i bigottoni locali, il puritanesimo delle religioni protestanti e certi pastori che condizionano la vita nella loro piccola comunità... Così come gli abusi della polizia e degli uomini di potere locali.
          • stark scrive:
            Re: percentuali?
            Siamo un mondo nuovo (quanto sia "brave" non lo so ancora).Mi rifiuto di fare il tifo per uno dei due sistemi. Entrambi hanno mostrato di quanto siano inadeguati a rendere l'umanità migliore.Taser vs manganello... siamo ben altro ;)
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: percentuali?
            Come si fa anche solo lontanamente a paragonare il dispotismo che c'è in Cina con la Democrazia Americana?Prova ad andare in Cina a manifestare a favore dei Tibetani o a cercare di convertire qualcuno al Cristianesimo, poi ne riparliamo....
          • iRoby scrive:
            Re: percentuali?
            In USA se nomini lo Skull & Bones ad un convegno ti taserano:http://youtube.com/watch?v=FJXzohdF-MAGli USA non sono più una democrazia.Su Internet ci sono una marea di articoli che parlano dei brogli elettorali organizzati durante le presidenziali di G. W. Bush con la complicità di Accenture, per quanto riguarda gli spogli elettronici.http://opinionjournal.com/diary/?id=110010400http://rigged-aggregators.blogspot.com/http://www.nogw.com/electionfraud.html
          • stark scrive:
            Re: percentuali?
            Io non paragono proprio nulla ed anzi, il mio intervento era proprio quello di chi sostiene la necessità di abbandonare la logica del paragone e infantilismi tipo "maestro lui è più cattivo di me". Credo semplicemente che l'attuale generazione (quella diventata grande dopo il muro di berlino per capirci) abbia la sufficente lucidità mentale di individuare pecche limiti e degenerazioni di entrambe i sistemi politici.E da questo punto di vista mi paiono degenerazioni i Taser, i milioni di cittadini senza tutela sanitaria e sociale, i campi per addestrare squadroni della morte operanti, bada bene, in stati esteri, così come i manganelli repressivi e le torture commesse dal regime cinese.Con l'aggravante che i primi avvengono in uno stato che fa di democrazia e libertà i suoi principi fondanti.
          • pippa scrive:
            Re: percentuali?

            Almeno quando erano indietro li si poteva
            criticare su torture ecc... Adesso tutto
            l'occidente inginocchiato di fronte alle
            magnifiche sorti e
            progressiveNon è inginocchiato, è piegato... :D
    • Fartman scrive:
      Re: percentuali?
      - Scritto da: Tsukishiro Yukito
      gli utenti che si collegano ad Internet in
      Cina hanno superato quota 220 milioni, contro i
      217 degli Stati
      Uniti.

      Con il piccolo particolare che la popolazione
      cinese è quattro o cinque volte quella
      USA...E' vero, e' un piccolo particolare. Applichiamolo allora anche quando si parla di pena di morte.In questo caso, il Paese che la applica di piu' sono proprio gli Stati Uniti e non la Cina, come erroneamente si potrebbe pensare....
      • chojin scrive:
        Re: percentuali?
        - Scritto da: Fartman
        - Scritto da: Tsukishiro Yukito

        gli utenti che si collegano ad Internet in

        Cina hanno superato quota 220 milioni, contro i

        217 degli Stati

        Uniti.



        Con il piccolo particolare che la popolazione

        cinese è quattro o cinque volte quella

        USA...
        E' vero, e' un piccolo particolare. Applichiamolo
        allora anche quando si parla di pena di
        morte.
        In questo caso, il Paese che la applica di piu'
        sono proprio gli Stati Uniti e non la Cina, come
        erroneamente si potrebbe
        pensare....Sì, certo.. perchè in queste ore sono "i cattivoni" USA ad uccidere la gente in Tibet, eh? Non il regime comunista cinese, vero ? Ma per favore !
        • Roberto Di scrive:
          Re: percentuali?
          - Scritto da: chojin
          Sì, certo.. perchè in queste ore sono "i
          cattivoni" USA ad uccidere la gente in Tibet, eh?
          Non il regime comunista cinese, vero ?

          Ma per favore !Il favore dovresti farlo se chiudi gli occhi su cosa succede in Iraq, Afganistan, Guantanamo e tra un po Iran, e tra qualche anno Venezuela. Non difendo nessuna dittatura che sia di destra o di sinistra sono tutte ingiuste. Nel mondo non esiste giustizia e gli Americani come i Cinesi, gli Inglesi e gli Italiani con i Francesi e chi piú ne ha ne metta cercano di accapparrasi una fetta di mondo come hanno sempre fatto anche in Passato, prima si chiamano Coloniei e oggi si parla di "Neo Colonialismo". Evita per favore di dire castronerie e pensa prima di parlare.
          • chojin scrive:
            Re: percentuali?
            - Scritto da: Roberto Di
            - Scritto da: chojin


            Sì, certo.. perchè in queste ore sono "i

            cattivoni" USA ad uccidere la gente in Tibet,
            eh?

            Non il regime comunista cinese, vero ?



            Ma per favore !

            Il favore dovresti farlo se chiudi gli occhi su
            cosa succede in Iraq, Afganistan, Guantanamo e
            tra un po Iran, e tra qualche anno Venezuela. Non
            difendo nessuna dittatura che sia di destra o di
            sinistra sono tutte ingiuste.

            Nel mondo non esiste giustizia e gli Americani
            come i Cinesi, gli Inglesi e gli Italiani con i
            Francesi e chi piú ne ha ne metta cercano di
            accapparrasi una fetta di mondo come hanno sempre
            fatto anche in Passato, prima si chiamano
            Coloniei e oggi si parla di "Neo Colonialismo".
            Evita per favore di dire castronerie e pensa
            prima di
            parlare.Sei tu che devi pensare prima di fare propaganda '68ina da quattro soldi.
          • Roberto Di scrive:
            Re: percentuali?
            - Scritto da: chojin

            Sei tu che devi pensare prima di fare propaganda
            '68ina da quattro
            soldi.Fammi capire sei un fascista o solo un'anticomunista? Io sono anti tutti e due e nel 1968 avevo solo 10 anni. Non difendo nessun imperialista ma chi deve subire lìmperialismo: Sia il Cinese che quello americano e Europeo, non amo il capitale/profitto come non amo il comunismo.Io sono per la libertá che la gente come te, sia rossa che nera, non la vuole permettere. Se si parla di Internet, per favore non gettatela sul politico solo perché non sapete che dire, io l'ho fatto perché non posso leggerele cazzate che si scrivono solo per dire qualcosa.OT chiuso da parte mia.
      • bubu scrive:
        Re: percentuali?

        E' vero, e' un piccolo particolare. Applichiamolo
        allora anche quando si parla di pena di
        morte.
        In questo caso, il Paese che la applica di piu'
        sono proprio gli Stati Uniti e non la Cina, come
        erroneamente si potrebbe
        pensare....Ehm..... a parte il fatto che l'argomento mi sembra un tantino OT, facciamo comunque un paio di calcoli sensati (matematicamente parlando) senza sparare a caso affermazioni che proprio non stanno in piedi:- esecuzioni in Cina nel 2004: 3400- esecuzioni in USA nel 2004: 59- popolazione cinese: circa 1 miliardo e 200 milioni- popolazione statunitense: circa 300 milionifacendo 2 conti, salta fuori che in Cina c'è un'esecuzione capitale ogni 2,8 milioni di abitanti, in USA una ogni 0,2 milioni di abitanti. Quindi, sempre matematicamente parlando, in Cina il numero di esecuzioni è circa 14 volte superiore rispetto a quanto avviene in USA. (ergo: prima di parlare e/o scrivere, assicurarsi che il cervello sia collegato)Ah, il riferimento: fonte Amnesty, citata nel sito:http://www.asianews.it/index.php?l=it&art=2961&size
        • bubu scrive:
          Re: percentuali?

          facendo 2 conti, salta fuori che in Cina c'è
          un'esecuzione capitale ogni 2,8 milioni di
          abitanti, in USA una ogni 0,2 milioni di
          abitanti.come non detto.... anche il mio cervello si era staccato x un attimo :-PI risultati vanno invertiti: in Cina ci sono 2,8 esecuzioni per milione di abitanti, in USA 0,2.
          • Cobra Reale scrive:
            Re: percentuali?
            - Scritto da: bubu

            facendo 2 conti, salta fuori che in Cina c'è

            un'esecuzione capitale ogni 2,8 milioni di

            abitanti, in USA una ogni 0,2 milioni di

            abitanti.

            come non detto.... anche il mio cervello si era
            staccato x un attimo
            :-PSono cose che capitano :)
            I risultati vanno invertiti: in Cina ci sono 2,8
            esecuzioni per milione di abitanti, in USA
            0,2.Effettivamente sono dati agghiaccianti: in Cina il numero di esecuzioni è circa 14 volte superiore a quello degli USA su una popolazione solo circa 4 volte maggiore! :|Inoltre, in Cina il numero effettivo delle esecuzioni è segreto di stato e potrebbe essere addirittura superiore! :| Ad ogni modo, credo che qualsiasi esecuzione sia di troppo.
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: percentuali?
            Potrebbe essere superiore?Ma se addirittura ti condannano a morte se elimini o ferisci un Panda, che percarità sarà anche un animale in via di estinzione ma è pur sempre un animale!Inoltre, forse non lo sapete ma la famiglia del condannato a morte per riavere il corpo è tenuta a pagare il prezzo della pallottola usata per ucciderlo!In una dittatura così, che non si fa scrupolo di schiacciare qualsiasi dissenso (e lo fa nel senso letterale del termine passando sopra i manifestanti con i carri armati)e di censurare qualsiasi notizia, qualcuno dubita che gli assasini di stato non siano superiori al dichiarato?
Chiudi i commenti