Qui HailStorm, mandatemi rinforzi

Il big di Redmond lancia un piano di collaborazione per accelerare lo sviluppo di servizi per HailStorm, uno dei pilastri di .NET


Atlanta (USA) – Con l’intento di accelerare lo sviluppo e l’adozione di quello che sarà uno dei pilastri della strategia.NET di Microsoft, HailStorm , durante il TechEd il presidente del colosso di Redmond, Bill Gates, ha annunciato l’avvio dello Shared Development Process (SDP), un progetto teso a coinvolgere le altre aziende nella definizione ed estensione dell’insieme di Web service che gireranno sulla piattaforma HailStorm.

“Abbiamo bisogno di un modo per accelerare lo sviluppo dei servizi di HailStorm come pure di un’insieme standard di schemi che possano avvantaggiarsene”, ha dichiarato Charles Fitzgerald, direttore delle strategie di business per la piattaforma Microsoft.

HailStorm è un’insieme di mattoni software costruiti sull’infrastruttura di autenticazione Passport che permettono ad applicazioni e servizi di interagire integrando e centralizzando dati e informazioni personali e di lavoro. L’obiettivo di Microsoft è quello di trasformare HailStorm in una sorta di “centro di gravità” per centinaia di milioni di utenti privati e aziendali, una via d’accesso privilegiata verso il mondo dei servizi personali e dell’e-commerce.

L’elenco dei primi servizi che Microsoft intende rendere disponibili non appena rilascerà HailStorm, è possibile trovarlo qui .

Affinché HailStorm possa divenire uno standard industriale, e spiazzare le soluzioni della concorrenza – fra cui quelle di AOL, Sun e Oracle – Microsoft attraverso il programma SDP mette a disposizione dei partner e di chi ne farà richiesta procedure e strumenti tecnici e legali per consentire a queste aziende di lavorare insieme.

“Mentre il modello di computing sta passando dalle applicazioni standalone alle costellazioni di applicazioni, mentre dispositivi e servizi iniziano a lavorare assieme a vantaggio dell’utenza, noi abbiamo bisogno di un’ampia infrastruttura per lavorare a stretto contatto con i partner industriali per risolvere la prossima generazione di sfide nel computing”, ha detto Sanjay Parthasarathy, vice presidente delle strategie legate alla piattaforma Microsoft.NET.

I primi servizi legati ad HailStorm verranno messi sotto test questa estate, mentre il lancio della piattaforma è previsto per il 2002.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Per me c'è un refuso
    Citazione:"Windows.NET utilizza i Web service XML per espandere la piattaforma PC e mettere in comunicazione fra loro una grande varietà di dispositivi, quali client, server e smart device", ha detto Cliff Reeves, vice presidente di Windows.NET Server.Visti i precedenti e la cura che M$ mediamente pone nella realizzazione dei suoi software, secondo me è più corretta questa:"Windows.NET utilizza i Web service XML per espandere la piattaforma PC e mettere in comunicazione una grande quantità di utenti con una altrettanto grande quantità di crackers".
  • Anonimo scrive:
    StraROTFLissimo[OT]
    Io aspetto l'uscita di Windows 2020+sp45...voi comprerete Windows2002?Saluti a Tutti indistintamente..
  • Anonimo scrive:
    Giochiamo a fare delle previsioni?
    Che fara' Microsoft quando a Natale 2001 si accorgeranno che la gente non fa a botte davanti ai negozi per comprare windows XP?Licenziera' qualche team di marketing come capro espiatorio, ma poi che strategia adottera' secondo voi?
    • Anonimo scrive:
      Re: Giochiamo a fare delle previsioni?
      Beh, presto detto: ricominceranno a calare pesanti mazzate sull'open source e su Linux in particolare, dato che nel mercato server è proprio Apache che domina. Mi auguro di cuore che sia così perchè M$ sta cercando di ridicolizzare più che può un SO che lei stessa usa.....a volte fanno un po' pena. Comunque se Windows.NETsarà avido di risorse come Whistler professional, sicuramente verrà lasciato sugli scaffali!- Scritto da: Monica
      Che fara' Microsoft quando a Natale 2001 si
      accorgeranno che la gente non fa a botte
      davanti ai negozi per comprare windows XP?

      Licenziera' qualche team di marketing come
      capro espiatorio, ma poi che strategia
      adottera' secondo voi?
      • Anonimo scrive:
        Re: Giochiamo a fare delle previsioni?

        E cosa farete voi se invece succede?Voi chi?
        Griderete disgustati al rinnovato potere
        monopolista di MS?Hai la coda di paglia?Ho semplicemente fatto una domanda, a cui tu non hai risposto.Per rispondere a te invece ti diro' che continuero' a dormire sonni tranquilli e a usare lo stesso computer che sto usando ora, e che non ho intenzione di cambiare finche' funziona.
        • Anonimo scrive:
          Re: Giochiamo a fare delle previsioni?
          - Scritto da: Monica
          Per rispondere a te invece ti diro' che
          continuero' a dormire sonni tranquilli e a
          usare lo stesso computer che sto usando ora,
          e che non ho intenzione di cambiare finche'
          funziona.HAHHAHAHAHAHAHAHo se mpre detto che se fosse x le donne l'informatica sarebbe ancora al X486 o peggio MORTA!HAHAHAHAHAHAHAHAHLOLLLAZZZZO//PzSniper
          • Anonimo scrive:
            Re: Giochiamo a fare delle previsioni?
            Mito è per questo ce amo le donne.. perchè son sincere....- Scritto da: PzSniper


            - Scritto da: Monica

            Per rispondere a te invece ti diro' che

            continuero' a dormire sonni tranquilli e a

            usare lo stesso computer che sto usando
            ora,

            e che non ho intenzione di cambiare
            finche'

            funziona.

            HAHHAHAHAHAHAHA
            Ho se mpre detto che se fosse x le donne
            l'informatica sarebbe ancora al X486 o
            peggio MORTA!
            HAHAHAHAHAHAHAHAH
            LOLLLAZZZZO

            //PzSniper
          • Anonimo scrive:
            Re: Giochiamo a fare delle previsioni?
            Io ho un x486 con DOS 5.0, Windows 3.1 esteso a 32 bit e Calmira (una GUI open source *molto* ben fatta, http://www.calmira.org), che uso tranquillamente ancora oggi per compiti di ufficio. Ci posso anche mandare fax e scambiare posta elettronica. Perché buttarlo? Sul PC grosso ovviamente gira Linux. Ah, io sono un uomo. Hai la mia solidarietà, Monica (per quello che vale...)- Scritto da: PzSniper


            - Scritto da: Monica

            Per rispondere a te invece ti diro' che

            continuero' a dormire sonni tranquilli e a

            usare lo stesso computer che sto usando
            ora,

            e che non ho intenzione di cambiare
            finche'

            funziona.

            HAHHAHAHAHAHAHA
            Ho se mpre detto che se fosse x le donne
            l'informatica sarebbe ancora al X486 o
            peggio MORTA!
            HAHAHAHAHAHAHAHAH
            LOLLLAZZZZO

            //PzSniper
      • Anonimo scrive:
        Re: Giochiamo a fare delle previsioni?
        - Scritto da: Furio
        Comunque se
        Windows.NET
        sarà avido di risorse come Whistler
        professional, sicuramente verrà lasciato
        sugli scaffali!
        Furio, peccato che Microsoft non vive con il mercato italiano dove l'hardware costa e gli stipendi fanno ride. Oltretutto a me Win2000 Server e SQL 7 girano su una Asus del '96 con AMD K6-450, 160MB di SIMM, Matrox Millennium, HD 4.3GB, CD-RW, CDROM (tutto SCSI). Ci faccio parecchio Web development su piattaforma Microsoft e non ho nessun problema.Negli States (almeno nell'industria informatica) ricordatevi anche che i computer a lavoro sono cambiati con una frequenza annuale "no matter what"...Quindi i SO richiedono piu' risorse perche' sanno gia' che l'industria hardware avra' maggiore risorse disponibili in un anno....Anche da privato puoi comprarti gli ultimi pezzi a prezzi elevati, ma le cose di 6 mesi fa costano la meta' di quello che costavano prima. Quando ero in Italia mi ricordo di come fosse stressante dover stare sempre a compare nuovo hardware e quanto fosse difficile vederlo.Il Server che ho costruito sulla Asus comprata nel 1996 contiene tutti pezzi comprati su e-bay: costo totale $400 (E ripeto l'unico pezzo che avevo era la Motherboard e la Matrox). Ho venduto interamente l'altro computer che volevo aggiornare (sempre su e-bay a $400) e mi sono preso altri pezzi per un mettere assieme uno piu' recente (Asus, P3 667, 384 MB DIMM ECC, GeForce 2 GTS, HD 20GB, CDROM). Insomma per farla breve ho fatto due computer con solo $600 che rappresenta il 15% dello stipendio netto mensile....Quindi anche se Whistler necessita di piu' RAM e gingilli simili il mercato USA sara' sempre in grado di assorbire la richiesta...quello italiano magari no, ma quanto incide sui profitti Microsoft ???
        • Anonimo scrive:
          Re: Giochiamo a fare delle previsioni?
          - Scritto da: XP

          Quindi anche se Whistler necessita di piu'
          RAM e gingilli simili il mercato USA sara'
          sempre in grado di assorbire la
          richiesta...quello italiano magari no, ma
          quanto incide sui profitti Microsoft ???Ne sei sei sicuro? Sai quanto costa in Italia 256 Mega di RAM oggi? Informati, costa una sciocchezza. E per quanto riguarda i PC o il software costano come negli USA. Ovviamente la gli stipendi sono più alti...
    • Anonimo scrive:
      Re: Giochiamo a fare delle previsioni?
      E cosa farete voi se invece succede? Griderete disgustati al rinnovato potere monopolista di MS?- Scritto da: Monica
      Che fara' Microsoft quando a Natale 2001 si
      accorgeranno che la gente non fa a botte
      davanti ai negozi per comprare windows XP?

      Licenziera' qualche team di marketing come
      capro espiatorio, ma poi che strategia
      adottera' secondo voi?
    • Anonimo scrive:
      Re: Giochiamo a fare delle previsioni?
      - Scritto da: Monica
      Che fara' Microsoft quando a Natale 2001 si
      accorgeranno che la gente non fa a botte
      davanti ai negozi per comprare windows XP?

      Licenziera' qualche team di marketing come
      capro espiatorio, ma poi che strategia
      adottera' secondo voi?Non farà proprio nulla di tutto questo perché la ressa ci sarà. Anche per ME si facevano le stesse previsioni ed invece, solo in Italia, ne sono state vendute finora 800.000 copie, di cui 300.000 circa OEM o comunque preinstallate. Questo significa che in pochi mesi mezzo milione di persone sono andate a comprare Windows ME nei negozi.
Chiudi i commenti