RAI, prime cancellazioni di video da YouTube

Arrivano diffide, cancellazioni di account e video rimossi da YouTube. E sono solo i primi. Nel mentre, YouTube rimuove molti video per una diffida fasulla confezionata da un 15enne

Roma – “This video is no longer available due to a copyright claim by RAI Radiotelevisione Italiana S.p.A.”. Questo si legge all’ indirizzo al quale YouTube fino a tre giorni fa ospitava un video confezionato da un blogger italiano. Il video è stato rimosso e lo stesso accadrà presto per molti altri “spezzoni” delle trasmissioni RAI caricate sul portale del video sharing.

“Avevo fatto un montaggio di un intervento della Littizzetto a Che tempo che fa – spiega Federico M. a Punto Informatico – Era una bella arringa contro Ruini, dove la Luciana rispondeva alle accuse del cardinale. Il mio montaggio era stato visto circa 12.000 volte. Il massimo dei voti con 51 rating, 11 commenti”.

YouTube, come scrive Federico nel suo blog, ha formalizzato la decisione di rimuovere il video con una lettera di avvertimento inviata al suo utente:

“Ti notifichiamo che abbiamo rimosso o disabilitato l’accesso al materiale che segue come risultato di una notifica della RAI secondo cui il materiale è una violazione: Littizzetto e “Eminens”.
Ricorda che ripetute notifiche di violazione porteranno alla cancellazione del tuo account e di tutti i video caricati con quell’account. Per evitare problemi in futuro, cortesemente cancella qualsiasi video sul quale non disponi di diritti, ed evita di caricare altri video che violano i copyright di terzi”.

Nella lettera, YouTube spiega anche come inviare al videoportale una “contro-notifica” e curiosamente fa poi riferimento alla legge statunitense sul copyright : “Ricorda che secondo la sezione 512(f) del Copyright Act, qualsiasi persona che consapevolmente descrive falsamente il materiale o l’attività che è stata rimossa o disabilitata per errore o errata identificazione può essere soggetto a responsabilità (legali)”.

“Il ragionamento dei geniali dinosauri di viale Mazzini – si legge sul blog – è che solo sul portale Rai.it si devono poter fruire i contenuti del servizio pubblico. Così aumenta il traffico e la RAI incassa anche la pubblicità. Cioè robe da chiodi. Che manco Mediaset”.

Capture di un video preso da RAITRE e ancora disponibile Di recente RAI aveva attirato su di sé pesanti critiche per aver diffidato YouTube dal continuare a pubblicare propri materiali. Il timore che dal portalone dei video possano sparire le migliaia di video realizzati con materiali RAI si fa ora assai più concreto .

Sebbene RAI abbia in progetto una rivoluzione dei contenuti del proprio portale Internet, tuttora non risultano pubblicati la stragrande maggioranza dei materiali trasmessi né è prevista la possibilità per gli utenti di manipolarli e montarli a proprio piacimento. Anzi, come noto, quei contenuti saranno blindati da una piattaforma DRM .

E proprio in queste ore anche Andrea D’Ambra di Generazione Attiva segnala che la RAI è intervenuta su YouTube: il suo account è stato rimosso e qualsiasi video, anche non RAI, peraltro tutti legati alla sua attività di difesa dei consumatori, sono stati cancellati .

Tutto questo accade mentre solleva rumore una imbarazzante bufala in cui YouTube è cascato nelle scorse ore. Un ragazzo australiano di 15 anni si è spacciato per un legale di ABC chiedendo al portalone di cancellare i video della serie televisiva The Chasers War on Everything . Il ragazzo si è poi scusato con la ABC, non prima però che YouTube cancellasse numerosi video dal proprio database (vedi immagine a lato).

Uno dei video rimossi ABC non ha fatto sapere se la cancellazione rientri nelle proprie strategie, ma si è detta preoccupata del fatto che, dopo aver ricevuto quella bufala, YouTube abbia inviato diffide ai propri utenti che hanno caricato quei video. Un’affermazione che sembra tradire l’intenzione di ABC di non perseguire questo genere di violazioni e anzi di temere che le rimozioni possano influire negativamente sulla sua popolarità presso il pubblico.

Ad ogni modo, segnala Slashdot , è curioso che la serie citata nella diffida fasulla sia prodotta da una compagnia di commedianti usi “proprio a questo genere di scherzi”. Ed è ovvio che quanto accaduto susciti polemiche. “Vuoi che un video venga rimosso da YouTube? – scrive Mashable – Manda una diffida spacciandoti per detentore di copyright”.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    I FASCISTI bruciavano i libri...
    Sono in pochi ormai, credo, a ricordarsi per esperienza diretta dei grandi falo' (le "Giornate della Cultura") promosse dal vecchio Regime Fascista.In tali giornate venivano raccolti tutti i testi (libri, ma anche giornali e lettere) che andavano contro la volonta' del Regime.Si montavano alcuni palanchini in legno, delle casse, segatura e un po' di benzina, quindi il falo' iniziava ad ardere e la gente, in solenne processione che sfilava in cerchio attorno al rogo, dava in pasto alle fiamme anni e anni di cultura, pensieri, parole piu' o meno dotte, piu' o meno toccanti.In cambio, come premio per tanta fidelta', riceveva un libricino (alcune volte firmato da mani importanti...) che parlava del Regime, di come fosse lecito e giusto comportarsi, delle conseguenze nefaste che attendevano chi non si adeguava agli schemi...I Cinesi bruciano i Dvd "pirata".Dvd "pirata" perche', in base alle leggi decise da lobby del potere e Major senza scrupoli, il diritto d'autore non decade mai, e' eterno, immutabile, i balzelli sono equi, fondati, indispensabili per mantenere l'ordine in quel mercato che assorbe redditi al consumatore e rimpingua le casse dei distributori...lasciando gli artisti con pochi spiccioli per contentino.Auguri alla Cina e ai Cinesi, che proprio in questi giorni, qui in Italia, stanno tentando di farci capire come sia giusto e morale ricorrere all'illegalita' quando ve ne sia necessita' ( se non sapete di cosa sto parlando, leggete qui :http://www.expobg.it/modules/news/article.php?storyid=5333)
  • Anonimo scrive:
    Siamo alla frutta......
    ............. non ci si crede !!
  • Kirisuto scrive:
    Falò e propaganda.
    Dai tempi di Savonarola, poi dell'Inquisizione spagnola, fino a Robespierre e il Terrore, al nazismo, allo stalinismo, al maoismo, al khomeinismo e ora alla Cina post-maoista, i metodi di propaganda dei tiranni, specialmente quelli che fanno leva sul moralismo genuino, ma terre-à-terre, del popolino, non cambiano mai.Additare un avversario "corrotto", "immorale" è un capro espiatorio comodissimo per sviare l'attenzione dalle magagne del regime, o per rovesciare un regime e instaurarne un altro, magari peggiore.
  • Anonimo scrive:
    che guazzabuglio di imbroglio
    Che diavolo c'entra la pornografia con lo sfruttamento di opere delle quali non si detiene legalmente il diritto d'autore?nulla!!!mescolano l'idea della distruzione di una opera contraffatta con l'idea oscurantista sessuofoba che hanno loro.tra l'altro, se non credi nel copyright ma nella diffusione della cultura, tutto il falò in generale è una enorme ingiustizia.che siano illegali o meno, hanno contenuti che potevano essere diffusi.ora non lo saranno. shame.
    • Anonimo scrive:
      Re: che guazzabuglio di imbroglio
      - Scritto da:
      Che diavolo c'entra la pornografia con lo
      sfruttamento di opere delle quali non si detiene
      legalmente il diritto
      d'autore?

      nulla!!!Era quello che mi chiedevo io.
      mescolano l'idea della distruzione di una opera
      contraffatta con l'idea oscurantista sessuofoba
      che hanno
      loro.Adesso non ci si può guardare nemmeno un filmetto porno.
      tra l'altro, se non credi nel copyright ma nella
      diffusione della cultura, tutto il falò in
      generale è una enorme
      ingiustizia.

      che siano illegali o meno, hanno contenuti che
      potevano essere
      diffusi.

      ora non lo saranno.


      shame. Quoto.
  • Enjoy with Us scrive:
    Orrore!
    Anche i nazisti bruciavano i libri, almeno quelli non producevano diossina!
    • VITRIOL scrive:
      Re: Orrore!
      - Scritto da: Enjoy with Us
      almeno quelli
      non producevano
      diossina!Ne dubito, visto che la sbiancatura della carta con cloro è una delle principali fonti di emissione di diossina. Sia durante la produzione, che durante la combustione :-)
  • Anonimo scrive:
    att : redazione
    finalmente una notizia scopiazzata in modo decente e senza tante elucubrazioni italiote.e' esattamente cosi' come riportato : falo' mediatico a simboleggiare il "new deal" contro la pirateria, che poi le cose cambino sul serio sara' tutto da vedere... al supermercato sotto casa vendono ancora di DVD tarocchi con tanto di custodia e copertina a 10 yuan (1 euro) l'uno.Il Detrattore,Pechino
    • Anonimo scrive:
      Re: att : redazione
      - Scritto da:
      finalmente una notizia scopiazzata in modo
      decente e senza tante elucubrazioni
      italiote.

      e' esattamente cosi' come riportato : falo'
      mediatico a simboleggiare il "new deal" contro la
      pirateria, che poi le cose cambino sul serio
      sara' tutto da vedere... al supermercato sotto
      casa vendono ancora di DVD tarocchi con tanto di
      custodia e copertina a 10 yuan (1 euro)
      l'uno.Beh, magari a Pechino. Abito (da 4 anni) in un "paese" molto piu' piccolo e decentrato e li li pago 4 yuan (40 centesimi di euro) l'uno.Pero' se devo dirla tutta, e' vero che il numero di CD e DVD piratati si e' drammaticamente ridotto, anche se nei negozi si trovano ancora.Si trova molta produzione cinese. Forse questo dovrebbe spaventare le major piu' della pirateria: sembra che i "tarocchi" semplicemente spariscano e non vengano rimpiazzati da originali.....(ammesso che siano stati REALMENTE tarocchi. Non ci giurerei)
      • Anonimo scrive:
        Re: att : redazione
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        finalmente una notizia scopiazzata in modo

        decente e senza tante elucubrazioni

        italiote.



        e' esattamente cosi' come riportato : falo'

        mediatico a simboleggiare il "new deal" contro
        la

        pirateria, che poi le cose cambino sul serio

        sara' tutto da vedere... al supermercato sotto

        casa vendono ancora di DVD tarocchi con tanto di

        custodia e copertina a 10 yuan (1 euro)

        l'uno.
        Beh, magari a Pechino. Abito (da 4 anni) in un
        "paese" molto piu' piccolo e decentrato e li li
        pago 4 yuan (40 centesimi di euro)
        l'uno.

        Pero' se devo dirla tutta, e' vero che il numero
        di CD e DVD piratati si e' drammaticamente
        ridotto, anche se nei negozi si trovano
        ancora.

        Si trova molta produzione cinese. Forse questo
        dovrebbe spaventare le major piu' della
        pirateria: sembra che i "tarocchi" semplicemente
        spariscano e non vengano rimpiazzati da
        originali.....

        (ammesso che siano stati REALMENTE tarocchi. Non
        ci
        giurerei)beh una flessione l'ho notata anch'io ma nel senso che non li vendono piu' cosi' spudoratamente anche per strada sulle bici o sulle bancarelle comunque qui in genere 10 kwai l'uno a meno che ne prendi 5-10 allora fanno un discount.
    • Anonimo scrive:
      Re: att : redazione
      - Scritto da: (troll)
      al supermercato sotto
      casa vendono ancora di DVD tarocchi con tanto di
      custodia e copertina a 10 yuan (1 euro)
      l'uno.e com'è la qualità? son buoni?
      • Anonimo scrive:
        Re: att : redazione
        - Scritto da:

        - Scritto da: (troll)



        al supermercato sotto

        casa vendono ancora di DVD tarocchi con tanto di

        custodia e copertina a 10 yuan (1 euro)

        l'uno.


        e com'è la qualità? son buoni?OTTIMI !"genuine pirated DVD from mainland China" ! un marchio di qualita' :) li vendono anche in Vietnam e Philippines infatti.
    • Luca Schiavoni scrive:
      Re: att : redazione
      - Scritto da:
      finalmente una notizia scopiazzata in modo
      decente e senza tante elucubrazioni
      italiote.

      e' esattamente cosi' come riportato : falo'
      mediatico a simboleggiare il "new deal" contro la
      pirateria, che poi le cose cambino sul serio
      sara' tutto da vedere... al supermercato sotto
      casa vendono ancora di DVD tarocchi con tanto di
      custodia e copertina a 10 yuan (1 euro)
      l'uno.



      Il Detrattore,
      PechinoAh eccolo, quasi quasi anche io ora vado in giardino a bruciare un po di pornografia.per sentirmi più ibero, libero come i cinesi.cin cinLucaSps - un falò come propaganda? Ah che paese libero e moderno!
  • Anonimo scrive:
    Falò
    Sono una vecchia usanza della cina maoista.A suo tempo hanno bruciato libri, vestiti, simboli della borghesia. Ora bruciano i DVD. In Cina cambia l'ideologia ma non cambiano i metodi.
    • Anonimo scrive:
      Re: Falò
      Va beh che in Cina si ha pochi diritti e c'è un governo ditatoriale, pero ogni cosa che viene fatto in Cina si viene criticato, sia bene che male. Tutti si lamentavano dei Cinesi copioni, piratoni e ora che il governo cerca di fare qualcosa di buono lo si vuole criticare :sAnche Mussolini ha fatto del bene in Italia, anche se era il capo dei Fascisti!
      • Anonimo scrive:
        Re: Falò
        - Scritto da:
        Va beh che in Cina si ha pochi diritti e c'è un
        governo ditatoriale, pero ogni cosa che viene
        fatto in Cina si viene criticato, sia bene che
        male. Tutti si lamentavano dei Cinesi copioni,
        piratoni e ora che il governo cerca di fare
        qualcosa di buono lo si vuole criticare
        :s

        Anche Mussolini ha fatto del bene in Italia,
        anche se era il capo dei
        Fascisti!e' inutile : tanto tutti critecheranno tutto e tutti fino a che il "nemico" non la pensera' esattamente come LORO.sui maoisti : si da' il caso che furono i giapponesi ad aver invaso la Manciuria e la costa, bruciando, uccidendo e devastando senza alcuna pieta'.non c'e' quindi da stupirsi che i maoisti si siano vendicati verso i "borghesi" che erano ben felici di avere in casa i giapponesi con cui tessevano alleanze, commerci e speculazioni.se la Cina attuale e' quella che e' lo devi in primis al suo generale Mao Zedong, a Lin Biao, a Zhu De, a Deng Xiaoping, a Zhou Enlai, e tutto il resto del Politburo.senza di loro la cina sarebbe una colonia giapponese o americana o sarebbe divisa in 20 staterelli fantoccio.nessuno nega le porcherie fatte negli anni 60, non lo nega neppure il partito stesso !, ma la prima regola di OGNI governo e' la salvaguardia dell'integrita' territoriale.come in occidente bruciano i libri "revisionisti" e mettono in galera i vari Irving in cina hanno fatto altrettanto con alcuni personaggi che travestiti da innocui monaci tibetani si alleavano alla CIA (tutto documentato, informarsi prima di sparare cazzate please).e comunque sia non sono cazzi vostri, pensate prima alle vostre BR, Gladio, mafia, P2, ndrangheta e compagnia bella.onore ai cinesi milanesi !
      • Anonimo scrive:
        Re: Falò

        Anche Mussolini ha fatto del bene in Italia,
        anche se era il capo dei
        Fascisti!"quando c’era lui i treni partivano in orario… quando c’era lui ci deportavano in orario… quando c’era lui non c’eravamo noi, che se c’eravamo noi saremmo stati impallinati…" -Caparezza-
      • Anonimo scrive:
        Re: Falò
        - Scritto da:
        Va beh che in Cina si ha pochi diritti e c'è un
        governo ditatoriale, pero ogni cosa che viene
        fatto in Cina si viene criticato, sia bene che
        male. Tutti si lamentavano dei Cinesi copioni,
        piratoni e ora che il governo cerca di fare
        qualcosa di buono lo si vuole criticare
        :s

        Anche Mussolini ha fatto del bene in Italia,
        anche se era il capo dei
        Fascisti!Che i Fascisti altro non erano che gli Italiani, finché la situazione non è diventata scomoda.
    • Anonimo scrive:
      Re: Falò
      - Scritto da:
      Sono una vecchia usanza della cina maoista.

      A suo tempo hanno bruciato libri, vestiti,
      simboli della borghesia.


      Ora bruciano i DVD.

      In Cina cambia l'ideologia ma non cambiano i
      metodi.Da noi, invece, persistono i manganelli...
      • Anonimo scrive:
        Re: Falò
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        Sono una vecchia usanza della cina maoista.



        A suo tempo hanno bruciato libri, vestiti,

        simboli della borghesia.





        Ora bruciano i DVD.



        In Cina cambia l'ideologia ma non cambiano i

        metodi.
        Da noi, invece, persistono i manganelli...Manga Nello, Morta Della, Manda Rino.
        • bdm scrive:
          Re: Falò
          - Scritto da:

          - Scritto da:



          - Scritto da:


          Sono una vecchia usanza della cina maoista.





          A suo tempo hanno bruciato libri, vestiti,


          simboli della borghesia.








          Ora bruciano i DVD.





          In Cina cambia l'ideologia ma non cambiano i


          metodi.

          Da noi, invece, persistono i manganelli...

          Manga Nello, Morta Della, Manda Rino.Arancia Tamara , Lele Fante(rotfl)
      • Anonimo scrive:
        Re: Falò

        Da noi, invece, persistono i manganelli...Aaaaah, i manganelli!Quel bel CRAC quando colpisci la testa di qualche sfigato rompipalle contestatore con le sue bandiere del cavolo.Che bella sensazione, quando colpisci alle tempie con la punta del bastone, pensando ai danni cerebrali irreversibili che provoca!E quando cadono a terra urlando come ossessi, e li tempesti di botte su stinchi e gomiti, che bello!Se soltanto potessimo avere delle asce.
    • eI_barto scrive:
      Re: Falò
      - Scritto da:
      Sono una vecchia usanza della cina maoista.

      A suo tempo hanno bruciato libri, vestiti,
      simboli della borghesia.


      Ora bruciano i DVD.

      In Cina cambia l'ideologia ma non cambiano i
      metodi.leggermente diverso il discorso
  • Anonimo scrive:
    Io ci sarei passato sopra col tank!
    Io ci sarei passato sopra con un carro armato, almeno sarebbe stato un filmato divertente da vedere su YouTube!
    • Anonimo scrive:
      Re: Io ci sarei passato sopra col tank!
      A tien-an-men coi tank sono passati sopra agli studenti ...
      • Anonimo scrive:
        Re: Io ci sarei passato sopra col tank!
        - Scritto da:
        A tien-an-men coi tank sono passati sopra agli
        studenti
        ...Si ma erano dei pirati pornografi(troll4)
      • Anonimo scrive:
        Re: Io ci sarei passato sopra col tank!
        - Scritto da:
        A tien-an-men coi tank sono passati sopra agli
        studenti
        ...Non diciamo eresie, quelli erano provocatori prezzolati al soldo della tigre di carta capitalista e imparialista (troll2)(troll3)(troll1)(troll4)
    • Anonimo scrive:
      Re: Io ci sarei passato sopra col tank!
      - Scritto da:
      Io ci sarei passato sopra con un carro armato,
      almeno sarebbe stato un filmato divertente da
      vedere su
      YouTube!Così già che c'erano potevano anche stirare qualche dissidente di passaggio @^
  • Fab978 scrive:
    Diossina
    Che bell'idea, intossicare centinaia di persone con la diossina.Intelligentoni...
    • Anonimo scrive:
      Re: Diossina
      Stai parlando della nazione piu' altamente tossica, dopo gli USA.Figurati cosa gliene frega di un po' di diossina in piu'.
      • Anonimo scrive:
        Re: Diossina
        - Scritto da:
        Stai parlando della nazione piu' altamente
        tossica, dopo gli
        USA.
        Figurati cosa gliene frega di un po' di diossina
        in
        piu'.Più tossici degli USA non c'è nessuno.
        • Anonimo scrive:
          Re: Diossina
          Infatti ho specificato "dopo gli USA", ma vedrai che prenderanno presto questo triste primato.
        • Kirisuto scrive:
          Re: Diossina
          - Scritto da:

          - Scritto da:

          Stai parlando della nazione piu' altamente

          tossica, dopo gli

          USA.

          Figurati cosa gliene frega di un po' di diossina

          in

          piu'.

          Più tossici degli USA non c'è nessuno.Sbagliate tutti e due: gli USA hanno il demenziale primato dei veicoli più spreconi di energia e della parte di emissioni di CO2 dovute al traffico, ma quanto ad emissioni tossiche il primato dall'industrializzazione di Stalin fino a tempi recentissimi è stato dell'ex-URSS, da qualche anno è della Cina.In USA, esclusa Los Angeles, che è cresciuta a dismisura ed è geograficamente svantaggiata riguardo al ricambio d'aria, la qualità dell'aria, dalle prime leggi antiinquinamento di Nixon in poi, è migliorata, almeno fino a Bush, che ha rilassato alcune leggi su pressione delle lobby degli industriali più retrogradi.
        • Anonimo scrive:
          Re: Diossina

          Più tossici degli USA non c'è nessuno.Bravo, allenati a ripeterlo senza respirare, perchè entro la fine della giornata qualche tuo compagnuccio ti caccerà a testa in giù nella tazza del cesso.Perdente.
          • Anonimo scrive:
            Re: Diossina
            - Scritto da:


            Più tossici degli USA non c'è nessuno.

            Bravo, allenati a ripeterlo senza respirare,
            perchè entro la fine della giornata qualche tuo
            compagnuccio ti caccerà a testa in giù nella
            tazza del
            cesso.ah, non succederà per due motivi: 1) non frequento le tue compagnie 2) senza respirare morirei prima

            Perdente.
      • Anonimo scrive:
        Re: Diossina
        - Scritto da:
        Stai parlando della nazione piu' altamente
        tossica, dopo gli
        USA.
        Figurati cosa gliene frega di un po' di diossina
        in
        piu'.Si infatti... prova a mangiare un bastoncino di pesce cinese e poi se sei ancora vivo mi diciBASTONCINI AL TAPPETO :| :| :| :| :| :| :| :| :| :| :| :|
        • Anonimo scrive:
          Re: Diossina
          Io mangiale semple tutti gli giolni basntoncini cinese e ancola vivo e vegeto
          • Anonimo scrive:
            Re: Diossina
            - Scritto da:
            Io mangiale semple tutti gli giolni basntoncini
            cinese e ancola vivo e
            vegeto...si! vivo e vegeto in Lepalto di Telapia Intensiva e Lianimazione in attesa di donale i miei olgani, soplattutto il fegato.....
        • Kirisuto scrive:
          Re: Diossina
          - Scritto da:

          - Scritto da:

          Stai parlando della nazione piu' altamente

          tossica, dopo gli

          USA.

          Figurati cosa gliene frega di un po' di diossina

          in

          piu'.

          Si infatti... prova a mangiare un bastoncino di
          pesce cinese e poi se sei ancora vivo mi
          dici






          BASTONCINI AL TAPPETO :| :| :| :| :| :| :| :| :|
          :| :|
          :|Io quando vado nel centro storico faccio sempre un salto nelle botteghe cinesi, e fra le altre cose, prendo degli strani pescetti arrostiti, affumicati, speziati, caramellati ed essiccati.Decisamente bizzarri, ma da provare, almeno una volta nella vita :p
    • Anonimo scrive:
      Re: Diossina
      - Scritto da: Fab978
      Che bell'idea, intossicare centinaia di persone
      con la
      diossina.

      Intelligentoni...Non preoccuparti, ci sono passati sopra con i rulli compressori. Io non ho visto alcun rogo, qui. E nemmeno su CCTV
      • VITRIOL scrive:
        Re: Diossina

        Non preoccuparti, ci sono passati sopra con i
        rulli compressori. Io non ho visto alcun rogo,
        qui. E nemmeno su
        CCTVComunque sia i DVD sono di policarbonato, e bruciando non produrrebbero diossina (non contengono neppure cloro). Quello che produce diossina è il PVC.
        • VITRIOL scrive:
          Re: Diossina
          In ogni caso anche nella sintesi del policarbonato si usano ancora prodotti clorurati, tra cui addirittura fosgene come reagente. Ci sono già produzioni con reagenti alternativi, ma il grosso si basa ancora sul processo tradizionale.Il fatto è che, anche volendo minimizzare l'utilizzo industriale del cloro, la cosa non è semplice. La produzione del cloro è strettamente legata a quella della soda caustica, quindi se vuoi l'una ti ritrovi per le mani anche l'altro. In un modo o nell'altro va riutilizzato.
    • Anonimo scrive:
      Re: Diossina
      - Scritto da: Fab978
      Che bell'idea, intossicare centinaia di persone
      con la
      diossina.La carta bruciata ne produce eccome di diossina!
      • Anonimo scrive:
        Re: Diossina
        - Scritto da:

        - Scritto da: Fab978

        Che bell'idea, intossicare centinaia di persone

        con la

        diossina.

        La carta bruciata ne produce eccome di diossina!Solo se sbiancata con cloro, ultimamente sta prendendo sempre più piede lo sbiancamento con acqua ossigenata o altre sostanze non a base di cloro.
    • Anonimo scrive:
      Re: Diossina
      - Scritto da: Fab978
      Che bell'idea, intossicare centinaia di persone
      con la
      diossina.

      Intelligentoni...Ma veramente...
Chiudi i commenti