RapidShare, multa per distrazione al filtraggio

Il servizio di file hosting dovrà pagare 150mila euro per non aver implementato un adeguato meccanismo di controllo preventivo degli upload. Violata una precedente ingiunzione ordinata da un giudice di Amburgo per violazione del copyright

Roma – Colpevole di aver ignorato una precedente ingiunzione nei suoi confronti, di non aver applicato un adeguato meccanismo di filtraggio preventivo dei contenuti caricati dai suoi utenti . Questi i primi capi d’accusa che hanno recentemente portato una corte di Amburgo a condannare la piattaforma di file hosting RapidShare.

Nulla sarebbe stato fatto per impedire la circolazione online di circa 150 titoli caricati senza autorizzazione, in barba ai rispettivi detentori dei diritti. RapidShare dovrà ora pagare una multa di 150mila euro per non aver rispettato i termini di un’ingiunzione preliminare ordinata nello scorso febbraio in terra tedesca.

Una settimana di tempo era stata data al servizio di file hosting, per eliminare definitivamente i contenuti in questione dai suoi archivi elettronici. Un gruppo di editori – tra cui MacMillian e McGraw Hill – si erano precedentemente rivolti al giudice accusando RapidShare di violazione del copyright.

E i responsabili del sito non avrebbero implementato il meccanismo di filtraggio suggerito dalla stessa corte, che avrebbe permesso loro di effettuare ricerche per parole chiave alla caccia dei testi incriminati . Una mancanza che avrebbe permesso ai testi di continuare a girovagare tra un utente e l’altro.

Mauro Vecchio

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • lordream scrive:
    e poi dicono..
    che gli algoritmi sono stupidi.. hanno allontanato il pupetto mandandolo dagli altri pupi.. tutto ciò è strabiliante
  • vuoto scrive:
    da youtube a facebook
    By posting User Content to any part of the Site, you automatically grant, and you represent and warrant that you have the right to grant, to the Company an irrevocable, perpetual, non-exclusive, transferable, fully paid, worldwide license (with the right to sublicense) to use, copy, publicly perform, publicly display, reformat, translate, excerpt (in whole or in part) and distribute such User Content for any purpose on or in connection with the Site or the promotion thereof, to prepare derivative works of, or incorporate into other works, such User Content, and to grant and authorize sublicenses of the foregoing.(Termini di utilizzo di facebook, se non li hanno cambiati nel frattempo)Spero per lui che il salto dalla padella alla brace sia solo una trovata pubblicitaria.
    • gnugnolo scrive:
      Re: da youtube a facebook
      Il che, se ha già un contratto con una casa a cui ha ceduto i diritti, non può fare visto che li ha già ceduti, appunto;-)
  • gnugnolo scrive:
    Justin chiiiiiiii?????!?!?!?
    In miniera con altri sei su...
  • eheheh scrive:
    Rapatelo a zero il ragazzino
    Rapatelo a zero il ragazzino :-)
  • matilda galluzzo scrive:
    noooooo
    nn dovete dirji niente infondo su youtube c sn video molto più brutti e senza senso lui voleva diventare popolare w jb by matyyyyyy(apple)(apple)(apple)(apple) @^ @^(win)
    • supermario3 scrive:
      Re: noooooo
      No, seriamente, che ci fa gente del genere su PI? :
    • volgareille gale scrive:
      Re: noooooo
      - Scritto da: matilda galluzzo
      nn dovete dirji niente infondo su youtube c sn
      video molto più brutti e senza senso

      lui voleva diventare popolare
      w jb by matyyyyyy(apple)(apple)(apple)(apple) @^
      @^(win)[img]http://img221.imageshack.us/img221/8863/judgesscorecard10.jpg[/img]
    • desyrio scrive:
      Re: noooooo
      - Scritto da: matilda galluzzo
      nn dovete dirji niente infondo su youtube c sn
      video molto più brutti e senza senso

      lui voleva diventare popolare
      w jb by matyyyyyy(apple)(apple)(apple)(apple) @^
      @^(win)La cosa stupenda sono le icone (apple) e (win) usate come normali cuoricini :D
    • lordream scrive:
      Re: noooooo
      - Scritto da: matilda galluzzo
      nn dovete dirji niente infondo su youtube c sn
      video molto più brutti e senza senso

      lui voleva diventare popolare
      w jb by matyyyyyy(apple)(apple)(apple)(apple) @^
      @^(win)giurami che non esisti e dormirò tranquillo altrimenti godrei nel vederti spiaccicata sull'asfalto
    • lellykelly scrive:
      Re: noooooo
      vedo bambini povri
    • battagliacom scrive:
      Re: noooooo
      Ma davvero siamo così? Io non sono nemmeno maggiorenne ma ho dovuto leggere con calma il commento e tradurlo con altrettanta calma per capire cose volesse significare!
  • AletheiaSox scrive:
    Skifed by youtube
    LOL, il tubo l'ha schifato!
  • Skywalker scrive:
    Diritto di "chi"?
    Giusto per sottolineare che il "Diritto" di un "autore", firmato il contratto diventa "Diritto" della "Casa Discografica"/"Editore".Nulla di male se si tratta di "merce".Ma allora cosa c'entra la "vita dell'autore" nella durata del presunto "diritto" che ora è di una Azienda Industriale?
  • pippuz scrive:
    nessun video
    di Justin Bieber su YT? non tutto il male vien per nuocere...
    • HAHAHAHAHAH A scrive:
      Re: nessun video
      - Scritto da: pippuz
      di Justin Bieber su YT? non tutto il male vien
      per
      nuocere...Sai qual'è il video più visto nella storia di YT? no? fai una ricerca.amarezza....
    • Sgabbio scrive:
      Re: nessun video
      "cosa che non piace a me= Allora l'ingerenza del copyright e buona è giusta!"
  • spacevideo scrive:
    errore da sedicenne
    bastava comunicare con la casa discografica e accordarsi ...
    • Ridicola Lobby scrive:
      Re: errore da sedicenne
      Quindi il cantante deve sottostare al Copyright "di se stesso" perchè in realtà i diritti sono di chi lo produce e lo distribuisce a PAGAMENTO.E poi vi lamentate che il sistema vada contro queste lobby che hanno come unico obiettivo quello di "spremere" fino all'ultimo centesimo i loro Cantanti (per poi buttarli quando non rendono).Un cantante non può fare nemmeno un concerto di beneficenza senza dover pagare la SIAE, anche se i brani sono i SUOI.(vergogna)Fin tanto che chi ci sta dietro ci mangia (voi compresi come filiera) tutto è giusto e ci si nasconde dietro il diritto di Copyright che in realtà dovrebbe dipendere solo ed esclusivamente dal diretto interessato e non da chi ci deve lucrare sopra.La legge sul copyright deve essere obbligatoriamente rivista, non è più idonea per i tempi in cui viviamo, bisogna farsene una ragione.
    • uno qualsiasi scrive:
      Re: errore da sedicenne
      E che c'entra la casa discografica? Ora bisogna chiedere il permesso a loro perfino per il tuo stesso lavoro?Che chiudano e basta, quelle piattole.
      • Jacopo Monegato scrive:
        Re: errore da sedicenne
        mmmsi come già detto anche la siae va così... da quando depositi il tuo brano tu inizi a fare cover di te stesso, quindi devi dare soldi all'ente e una parte ti verrà restituita come compenso per la gente che ha suonato il tuo brano
    • Sgabbio scrive:
      Re: errore da sedicenne
      Non ha senso. IO ho fatto la canzone è non la posso pubblicare come voglio per colpa della etichetta ?Tra l'altro è sucXXXXX in italia pure a caparezza, nel suo canale ufficiale.
      • gnugnolo scrive:
        Re: errore da sedicenne
        Con i mezzi e le tecnologie di oggi è ora che i musicisti capiscano che le "etichette" servono sempre meno e devono svincolarsi dato che gli legano le mani. O le case discografiche mettono giudizio offrendo davvero valore aggiunto senza mille capestri e cifre UFO e si adattano ai nuovi tempi o oggi come oggi (dove ormai il livello di qualità audio è dato dall'MP3 o poco più specie per quelli sotto ai 20 anni) uno si può arrangiare piuttosto bene anche da solo o quasi. Il discorso è lungo ma...
        • Sgabbio scrive:
          Re: errore da sedicenne
          mp3 ? Se è ha 320 ok, ma se si va sotto senti gli orrori della compressione :DComunque concordo con quel che dici.
Chiudi i commenti