Real rilascia una patch caldissima

RealNetworks corregge una vulnerabilità di alcune versioni del proprio player che potrebbe seriamente minacciare la sicurezza di milioni di utenti


Roma – Cliccare sul link sbagliato potrebbe costare caro a quegli utenti – e sono milioni – che hanno installato sui propri PC il media player di RealNetworks .

Secondo quanto riportato da eEye Digital Security, nei software RealOne Player, RealOne Player v2, RealPlayer 10, RealPlayer 8 e RealPlayer Enterprise si cela infatti una vulnerabilità che potrebbe dare la possibilità ad un malintenzionato di ottenere il controllo di un computer.

La falla, che si trova all’interno del file embd3260.dll utilizzato dal RealPlayer, può essere sfruttata da un cracker per creare uno speciale file video in formato RAM che, una volta aperto, sovrascrive il contenuto dell’aria di memoria riservata all’heap ed esegue del codice con gli stessi privilegi dell’utente locale.

Per indurre un utente a cliccare su di un file RAM malformato, l’aggressore potrebbe inglobarlo in una pagina Web e diffonderne il link attraverso l’e-mail.

eEye sostiene di aver trovato un altro problema di sicurezza nel modo in cui il RealPlayer gestisce gli URL con un elevato numero di punti (“.”): anche in questo caso un malintenzionato potrebbe approfittarne per indurre l’utente a cliccare su di un URL malevolo capace di eseguire del codice.

In un recente advisory RealNetwork ha ammesso la presenza delle vulnerabilità e ha raccomandato ai propri utenti di aggiornare i propri player attraverso l’apposita funzionalità presente in tutte le versioni non enterprise del RealPlayer. eEye afferma di aver segnalato il problema a RealNetworks il 14 maggio.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • TeX scrive:
    Re: ma linux non era tutto open source
    - Scritto da: AnonimoMi sono dimenticato di loggarmi...
  • Anonimo scrive:
    Re: ma linux non era tutto open source
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: TeX



    - Scritto da: Anonimo


    ovvero fatto ex novo ? e allora
    perche

    usano


    pezzi dimicrosoft?



    Infatti non si usano. Fai confusione
    fra

    brevetto e copyright....




    samba e linux usano il file system


    brevettato da microsoft?



    Si. Mi sembra ovvio, se vogliono
    accedere ad

    un filesystem Microsoft....

    e perchè accedervi...se fa tanto pena
    passate a linux e basta...da xp puoi vedere1) Per qualcuno potrebbe non fare così pena...2) Altri magari hanno l'esigenza di far girare dei programmi esistenti solo su Windows.3) Esistono le reti eterogenee...
    le ext quindi il passaggio dei file lo fai
    da li o da un cd masterizzato...Ext: fai il passaggio solo da Linux a Windows e non viceversa.CD: comodo... veramente comodo....

    In pratica se una macchina Linux
    contiene

    anche una partizione FAT32 o NTFS
    (magari

    perchè sulla macchina c'è

    anche Windows....) oppure è in
    rete

    con delle macchine Windows allora da
    Linux

    può essere utile accedere alle

    partizioni Windows per leggerne i dati.
    Ma

    ovviamente è necessario un
    driver.

    Sarà una commissione a decidere ma se
    le fat sono opera d'ingeno della ms allora
    sono liberi di brevettarla e tu o usi ms o
    linux o ti accontenti dello stato attuale
    (accesso a fat con tool a pagamento) ...ma
    guarda che preteseGià.... milioni di dispositivi usano FAT (tutte le schede di memoria sono formattate in FAT). Diversi sistemi operativi accedono alle partizioni FAT. Ora MS si sveglia e chiede delle royalty per una cosa vecchia, nei suoi elementi principali, di almeno 25 anni e tu dici "guarda che pretese" ?

    Nativamente invece Linux non sa proprio
    cosa

    farsene di FAT32 ed NTFS perchè
    ha

    già numerosi filesystem suoi.

    Appunto usa quelli!Ma hai letto quello che ho scritto o guardavi fuori dalla finestra(TM) mentre scorrevi il testo ?

    Certo che siamo alle solite: se Linux
    non

    è compatibile con uno standard

    Microsoft allora Linux pecca
    perchè

    non si adegua allo standard 'de facto',

    Be spero che non sia così


    mentre se è compatibile allora
    pecca

    perchè copia....

    ...cmq linux non può pretendere la
    compatibilità a discapito del lavoro
    di altri ( se e sottolineo se la ms ha
    ragione ad avanzare pretese su fat allora
    ..be viene da se ..)Guarda, in tutta sincerità io me ne potrei anche fregare della FAT32, dei DOC e di tutte le cose proprietarie della MS. Però ora vorrei sapere da te cosa pensi del fatto che il tuo lavoro viene messo sotto chiave da un'azienda che potrà decidere in qualsiasi momento se potrai accedere ai TUOI dati e al TUO lavoro e a che prezzo.
  • Anonimo scrive:
    Re: ma linux non era tutto open source
    - Scritto da: TeX

    - Scritto da: Anonimo

    ovvero fatto ex novo ? e allora perche
    usano

    pezzi dimicrosoft?

    Infatti non si usano. Fai confusione fra
    brevetto e copyright....


    samba e linux usano il file system

    brevettato da microsoft?

    Si. Mi sembra ovvio, se vogliono accedere ad
    un filesystem Microsoft.... e perchè accedervi...se fa tanto pena passate a linux e basta...da xp puoi vedere le ext quindi il passaggio dei file lo fai da li o da un cd masterizzato...

    In pratica se una macchina Linux contiene
    anche una partizione FAT32 o NTFS (magari
    perchè sulla macchina c'è
    anche Windows....) oppure è in rete
    con delle macchine Windows allora da Linux
    può essere utile accedere alle
    partizioni Windows per leggerne i dati. Ma
    ovviamente è necessario un driver. Sarà una commissione a decidere ma se le fat sono opera d'ingeno della ms allora sono liberi di brevettarla e tu o usi ms o linux o ti accontenti dello stato attuale (accesso a fat con tool a pagamento) ...ma guarda che pretese

    Nativamente invece Linux non sa proprio cosa
    farsene di FAT32 ed NTFS perchè ha
    già numerosi filesystem suoi.Appunto usa quelli!

    Certo che siamo alle solite: se Linux non
    è compatibile con uno standard
    Microsoft allora Linux pecca perchè
    non si adegua allo standard 'de facto',Be spero che non sia così
    mentre se è compatibile allora pecca
    perchè copia.......cmq linux non può pretendere la compatibilità a discapito del lavoro di altri ( se e sottolineo se la ms ha ragione ad avanzare pretese su fat allora ..be viene da se ..)


    ma non potrebbero scrivere un file
    system

    nuovo di zecca?

    Anche più di uno....

    Ext2
    Ext3
    ReiserFS
    XFS
    JFS

    e probabilmente ne dimentico qualc'uno...


    quant file system esistono al mondo?

    Troppi per ricordarseli tutti...

  • Anonimo scrive:
    Re: Oggi brevetto un colore...
    - Scritto da: johndoe
    ... il bianco, così frego tutti,
    divento mijardario e assumo BillG come
    maggiordomo.Se riesci a dimostrare che è frutto del tuo ingegno..
  • Anonimo scrive:
    Re: ma linux non era tutto open source
    - Scritto da: avvelenato

    mi daresti un link per favore? grazie, l'ho
    cercato a lungo.Io uso questo:http://sys.xiloo.com/projects/projects.htmFunziona solo in lettura, ma in giro dovrebbe esserci qualcosa anche in scrittura...
  • Anonimo scrive:
    Re: ma linux non era tutto open source
    - Scritto da: avvelenato
    - Scritto da: Anonimo



    - Scritto da: avvelenato


    - Scritto da: Anonimo



    purtroppo non succedera' mai

    finche'


    windows



    non supportera' filesystem
    locali

    che


    non



    siano solo fat e ntfs.





    e cosa si aspetta, che sia bill
    gates a


    programmarli?



    No. Basterebbe che supporti quelli

    già esistenti....

    appunto.
    cosa si aspetta, che sia bill gates a
    programmare i drivers necessari a montare i
    fs esistenti?Il s.o. è suo... che se li scriva lui i driver.... o ti aspetti che vengano scritti da Linus Torvalds ?


    ps: io avevo cercato un modo per
    montare


    partizioni ext2/3 da win, ma l'ho

    trovato


    solo o a pagamento o in versione
    molto

    molto


    beta.



    Mi risulta invece che esista e che
    funzioni

    bene....

    mi daresti un link per favore? grazie, l'ho
    cercato a lungo.Se ho scritto 'mi risulta che esista' è perchè ho sentito che c'è e che funziona bene, però non lo uso e quindi non saprei dove prenderlo.
  • avvelenato scrive:
    Re: ma linux non era tutto open source
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: avvelenato

    - Scritto da: Anonimo


    purtroppo non succedera' mai
    finche'

    windows


    non supportera' filesystem locali
    che

    non


    siano solo fat e ntfs.



    e cosa si aspetta, che sia bill gates a

    programmarli?

    No. Basterebbe che supporti quelli
    già esistenti....appunto.cosa si aspetta, che sia bill gates a programmare i drivers necessari a montare i fs esistenti?


    ps: io avevo cercato un modo per montare

    partizioni ext2/3 da win, ma l'ho
    trovato

    solo o a pagamento o in versione molto
    molto

    beta.

    Mi risulta invece che esista e che funzioni
    bene....mi daresti un link per favore? grazie, l'ho cercato a lungo.
  • Anonimo scrive:
    Re: ma linux non era tutto open source
    - Scritto da: avvelenato
    - Scritto da: Anonimo

    purtroppo non succedera' mai finche'
    windows

    non supportera' filesystem locali che
    non

    siano solo fat e ntfs.

    e cosa si aspetta, che sia bill gates a
    programmarli?No. Basterebbe che supporti quelli già esistenti....
    ps: io avevo cercato un modo per montare
    partizioni ext2/3 da win, ma l'ho trovato
    solo o a pagamento o in versione molto molto
    beta.Mi risulta invece che esista e che funzioni bene....
  • TeX scrive:
    Re: ma linux non era tutto open source
    - Scritto da: Anonimo
    ovvero fatto ex novo ? e allora perche usano
    pezzi dimicrosoft?Infatti non si usano. Fai confusione fra brevetto e copyright....
    samba e linux usano il file system
    brevettato da microsoft?Si. Mi sembra ovvio, se vogliono accedere ad un filesystem Microsoft.... In pratica se una macchina Linux contiene anche una partizione FAT32 o NTFS (magari perchè sulla macchina c'è anche Windows....) oppure è in rete con delle macchine Windows allora da Linux può essere utile accedere alle partizioni Windows per leggerne i dati. Ma ovviamente è necessario un driver. Nativamente invece Linux non sa proprio cosa farsene di FAT32 ed NTFS perchè ha già numerosi filesystem suoi.Certo che siamo alle solite: se Linux non è compatibile con uno standard Microsoft allora Linux pecca perchè non si adegua allo standard 'de facto', mentre se è compatibile allora pecca perchè copia....
    ma non potrebbero scrivere un file system
    nuovo di zecca?Anche più di uno....Ext2Ext3ReiserFSXFSJFSe probabilmente ne dimentico qualc'uno...
    quant file system esistono al mondo?Troppi per ricordarseli tutti...
  • Anonimo scrive:
    Re: ma linux non era tutto open source
    - Scritto da: Anonimo
    ....
    sshhhhh.. sitoooo....non è
    vero....colpa monopolio...linux innocente
    è...colpa microsoft...ha fatto
    pressioni....Che post intelligente........ si vede proprio che è finita la scuola....anzi la squola....
  • avvelenato scrive:
    Re: ma linux non era tutto open source
    - Scritto da: Anonimo
    purtroppo non succedera' mai finche' windows
    non supportera' filesystem locali che non
    siano solo fat e ntfs.e cosa si aspetta, che sia bill gates a programmarli?ps: io avevo cercato un modo per montare partizioni ext2/3 da win, ma l'ho trovato solo o a pagamento o in versione molto molto beta.
  • Anonimo scrive:
    Re: ma linux non era tutto open source
    purtroppo non succedera' mai finche' windows non supportera' filesystem locali che non siano solo fat e ntfs.
  • Anonimo scrive:
    solo pubbliche patenti no brevetti!
    i brevetti sarebbero parte della libera concorrenza?ma fatemi il piacere! :D:DCare majors mi ricordate tanto 1984 di Orwell!monopolio è libera concorrenza! :|
  • Anonimo scrive:
    Re: SAMBA?
    Samba contiene il codice necessario per montare, via rete, unità FAT. Tanto basta ;-)- Scritto da: Anonimo
    Ma che c'entra samba con fat? samba
    ricostruisce i protocolli di condivisione
    SMB/CIFS, ma non c'entra niente con fat, i
    file possono essere memorizzati su qualunque
    file system (ext3, reiser, ext2, ufs e chi
    più ne ha più ne metta).
    Mi sembra veramentente un errore
    dell'articolo!
  • johndoe scrive:
    Oggi brevetto un colore...
    ... il bianco, così frego tutti, divento mijardario e assumo BillG come maggiordomo.
  • Anonimo scrive:
    samba
    ma mi spiegate cosa c'entra samba?mica usa fat :(
  • Collimate scrive:
    Pubblico Dominio
    con la velocita' con cui la tecnologia progredisce, e con la sua complessita' crescente, il sistema dei brevetti sta' diventanto sempre piu' obsoleto ed inadatto.pensate se qualcuno, in questo preciso istante, potesse reclamare il brevetto su una cosa comunissima come una lampadina od una resistenza per circuiti elettrici....-ap-----------------------------------http://www.vrbe.org
  • Anonimo scrive:
    Re: ma linux non era tutto open source
    Ribadisco con poche aggiunte quanto riportato nell' utile post dell'utente non registrato che mi ha preceduto.Linux utilizza diversi file system (ext2, ext3, ReiserFS, XFS), alcuni dei quali sono journaled, a piacere. A me piace ReiserFS, altri preferiscono ext3, altri non vogliono lasciare il vecchio ext2, eccetera. Comunque non ha bisogno di partizioni FAT o FAT32 per essere installato, anzi, decisamente non è il caso di usare FAT per una installazione Linux.Però Linux è in grado di leggere e scrivere su diversi filesystem, oltre ai propri nativi: quelli di vari Unix, di QNX, ovviamente ISO9660, hfs, hpfs, ed anche FAT, FAT32, e con qualche limitazione, NTFS. Questo perché FAT è di fatto standard per i floppy e soprattutto per tutti quei dispositivi che usano flash memory, come pen drive, macchine fotografiche digitali, lettori MP3, eccetera. Un utente Linux potrebbe naturalmente formattare la sua Compact Flash con ext2, ma questa poi non potrebbe più essere letta, ad esempio, da una macchina fotografica digitale, o da un PC Windows.Il punto è che sarebbe una buona cosa che il filesystem di una memoria flash non sia legato ad un particolare produttore di software, e dovrebbe essere aperto, visto che dovrebbe servire per lo scambio di dati tra piattaforme e tipi di dispositivo molto diversi. In un certo senso ISO9660, il file system dei CR ROM, è qualcosa del genere, FAT no.
  • Anonimo scrive:
    Re: ma linux non era tutto open source


    La tua ignoranza non meritava una
    risposta....
    Sinceramente speravo stessi trollando...La tua maleducazione non meriterebbe risposta... ma non sono riuscito a trattenermi.P.S. NON sono colui che ha postato la domanda.
  • Anonimo scrive:
    SAMBA?
    Ma che c'entra samba con fat? samba ricostruisce i protocolli di condivisione SMB/CIFS, ma non c'entra niente con fat, i file possono essere memorizzati su qualunque file system (ext3, reiser, ext2, ufs e chi più ne ha più ne metta).Mi sembra veramentente un errore dell'articolo!
  • Anonimo scrive:
    Re: ma linux non era tutto open source
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo

    ovvero fatto ex novo ? e allora perche
    usano

    pezzi dimicrosoft?

    samba e linux usano il file system

    brevettato da microsoft?

    ma non potrebbero scrivere un file
    system

    nuovo di zecca?

    quant file system esistono al mondo?

    fat ntfs e poi che altri ?
    Il supporto di linux e altri s.o. neiLa tua ignoranza non meritava una risposta....Sinceramente speravo stessi trollando...
  • Anonimo scrive:
    Re: ma linux non era tutto open source
    - Scritto da: Anonimo
    ovvero fatto ex novo ? e allora perche usano
    pezzi dimicrosoft?
    samba e linux usano il file system
    brevettato da microsoft?
    ma non potrebbero scrivere un file system
    nuovo di zecca?
    quant file system esistono al mondo?
    fat ntfs e poi che altri ?Il supporto di linux e altri s.o. nei confronti di fat o ntfs non avviene copiando pezzi di windows (inteso come codice), ma studiando la struttura del file system e rendendo crando del codice che possa utilizzare questo file system.Linux non usa fat ma ha i propi file system, la compatibilità serve per poter accedere a partizioni fat.Per esempio se io formatto un disco rigido 1 partizione linux, 1 swap, 1 fat con windows, con linux posso accedere alla partizione di windows per leggervi i dati.Tieni presente che attualmente linux può accedere, se non sbaglio ad una 30 di file system diversi (numero per grosso difetto).Quanti siamo i file system al mondo sinceramente non sò.
  • Anonimo scrive:
    Re: ma linux non era tutto open source
    - Scritto da: Anonimo
    ovvero fatto ex novo ? e allora perche usano
    pezzi dimicrosoft?
    samba e linux usano il file system
    brevettato da microsoft?
    ma non potrebbero scrivere un file system
    nuovo di zecca?
    quant file system esistono al mondo?
    fat ntfs e poi che altri ?sshhhhh.. sitoooo....non è vero....colpa monopolio...linux innocente è...colpa microsoft...ha fatto pressioni....
  • Anonimo scrive:
    ma linux non era tutto open source
    ovvero fatto ex novo ? e allora perche usano pezzi dimicrosoft?samba e linux usano il file system brevettato da microsoft?ma non potrebbero scrivere un file system nuovo di zecca?quant file system esistono al mondo?fat ntfs e poi che altri ?
  • Akiro scrive:
    Re: i brevetti sui formati no
    forse non hai capito che da qui ad un paio d'anni brevetteranno pure l'asola delle scarpe.(linux)
    • johndoe scrive:
      Re: i brevetti sui formati no

      forse non hai capito che da qui ad un paio
      d'anni brevetteranno pure l'asola delle
      scarpe.E la sola dei bottoni...
      • avvelenato scrive:
        Re: i brevetti sui formati no
        - Scritto da: johndoe

        forse non hai capito che da qui ad un
        paio

        d'anni brevetteranno pure l'asola delle

        scarpe.

        E la sola dei bottoni...e le sole che ci tirano.
  • Anonimo scrive:
    Re: i brevetti sui formati no
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: avvelenato

    è come brevettare una lingua,

    è assurdo.



    i formati dovrebbero essere sempre
    aperti.

    E io aggiungerei anche sui algoritmi.
    E' come brevettare una regola matematica....

    Non proprio. Esistono piu' algoritmi per arrivare ad una soluzione. Se qualuno si sbatte per trovarne uno piu' efficiente e rapido, non vedo perche' non lasciarglielo brevettare. Diversamente si puo' sempre usare quello preesistente.
    • Anonimo scrive:
      Re: i brevetti sui formati no
      - Scritto da: Anonimo
      Non proprio. Esistono piu' algoritmi per
      arrivare ad una soluzione. Se qualuno si
      sbatte per trovarne uno piu' efficiente e
      rapido, non vedo perche' non lasciarglielo
      brevettare. Diversamente si puo' sempre
      usare quello preesistente.Ti sfugge il concetto, eh? Se io brevetto l'algoritmo _meno_ efficiente come soluzione ad un determinato problema in termini abbastanza generali, e' molto probabile (o comunque non e' banale non farlo) che tu mi debba pagare le royalties anche se usi l'altro per risolvere quel tipo di problema.
    • avvelenato scrive:
      Re: i brevetti sui formati no
      - Scritto da: Anonimo

      - Scritto da: Anonimo



      - Scritto da: avvelenato


      è come brevettare una
      lingua,


      è assurdo.





      i formati dovrebbero essere sempre

      aperti.



      E io aggiungerei anche sui algoritmi.

      E' come brevettare una regola
      matematica....





      Non proprio. Esistono piu' algoritmi per
      arrivare ad una soluzione. Se qualuno si
      sbatte per trovarne uno piu' efficiente e
      rapido, non vedo perche' non lasciarglielo
      brevettare. Diversamente si puo' sempre
      usare quello preesistente.esiste un numero finito di algoritmi per un problema, quindi non sono d'accordo.==================================Modificato dall'autore il 14/06/2004 13.36.38
  • Anonimo scrive:
    Re: i brevetti sui formati no
    - Scritto da: avvelenato
    è come brevettare una lingua,
    è assurdo.

    i formati dovrebbero essere sempre aperti.E io aggiungerei anche sui algoritmi.E' come brevettare una regola matematica....
  • Alessandrox scrive:
    Re: i brevetti sui formati no
    - Scritto da: xdav?dex
    - Scritto da: avvelenato

    è come brevettare una lingua,

    è assurdo.



    i formati dovrebbero essere sempre
    aperti.
    ConcordoMi associo e aggiungo anche i protocolli
    • linux-kernel scrive:
      Un nuovo fs no?
      Ma perchè nessuno ha mai pensato di creare un nuovo fs per le memorie flash e company?
      • avvelenato scrive:
        Re: Un nuovo fs no?
        - Scritto da: linux-kernel
        Ma perchè nessuno ha mai pensato di
        creare un nuovo fs per le memorie flash e
        company?non è una soluzione, esiste un parco macchine già vasto che usa fat
      • Shu scrive:
        Re: Un nuovo fs no?
        - Scritto da: linux-kernel
        Ma perchè nessuno ha mai pensato di
        creare un nuovo fs per le memorie flash e
        company?Tipo JFFS?Esiste, ma non lo usano perche` Windows non lo supporta, quindi quelli che fanno Fotocamere e simili collegabili al PC e "vedibili" come hard disk preferiscono usare FAT che e` leggibile da Windows.Tra l'altro JFFS sarebbe anche meglio perche` riduce automaticamente l'effetto "devastazione" che le continue letture/scritture sulle memory card provocano.La FAT e` forse il peggior FS usabile su una memory card perche` la posizione della FAT sulla superficie e` fissa, quindi quei settori occupati saranno i primi a saltare, e anche abbastanza presto.Bye.
        • Anonimo scrive:
          Re: Un nuovo fs no?
          ho dato un'occhiata veloce al sito (http://developer.axis.com/software/jffs/), peccato non esistano programmi su win che permettano di usare/formattare/etc. questo fs (me non capace :'(, ammesso che la licenza lo consenta)... mi sembra esista invece qualcosa che consenta da winzozz di leggere ext (ext2dos mi sembra)...
  • Anonimo scrive:
    Re: i brevetti sui formati no
    - Scritto da: avvelenato
    è come brevettare una lingua,
    è assurdo.

    i formati dovrebbero essere sempre aperti.Concordo
  • avvelenato scrive:
    i brevetti sui formati no
    è come brevettare una lingua, è assurdo.i formati dovrebbero essere sempre aperti.
Chiudi i commenti