RealNetworks: comprate musica così vi spio

L'azienda, a suo tempo già nei guai per le features di RealJukeBox, mette in piedi una tecnologia che seguirà passo passo chi compra e-musica. Chi comprerà farà sapere come la utilizza, quando e quanto la ascolta. Caccia agli esibizionisti


Seattle (USA) – Acquistare un file musicale o un film via internet, comunicare per via elettronica su quale computer lo si scarica, quante volte lo si vede e per quanto tempo: questa è la profilazione che si debbono aspettare gli utenti che compreranno musica o film con il nuovo sistema hi-tech messo a punto da RealNetworks.

L’azienda, che già in passato aveva tentato di monitorare gli utenti attraverso RealJukeBox, per poi fare marcia indietro a fronte di una montante protesta elettronica, sembra voler continuare a sbattere il naso contro lo stesso muro. Ritiene infatti che questa tecnologia segni una “svolta” per i servizi che, sulla scia del grande successo del file-sharing, vogliano vendere contenuti digitali su internet. Ma, secondo qualcuno, non sta facendo i conti con l’utenza…

La nuova infrastruttura, a quanto pare, sarà utilizzata a brevissimo dalla “Sony Pictures Digital Entertainment”, una delle molte divisioni di Sony che si occupano di contenuti e internet, in questo caso di film da diffondere via internet.

Il sistema, “RealSystem Media Commerce Suite”, dovrebbe essere anche il cuore di MusicNet, la piattaforma di distribuzione di file a pagamento proposta da RealNetworks in collaborazione con alcune grandi del settore e che dovrebbe, tra l’altro, rappresentare un’ossatura centrale per il “nuovo Napster”, quello “a pagamento”.

A quanto pare, nei comunicati ufficiali delle aziende fino a questo momento nessuno si è posto l’interrogativo di quale sarà la reazione dell’utenza che, quando deciderà di sborsare qualche dollaro per contenuti che può trovare gratuitamente anche altrove, dovrà anche accettare di essere profilata nel “modo d’uso” dei prodotti acquistati.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    bill gates ladro!
    ruba ai poveri per tenersi tutto Penso che per essere l'uomo piu ricco del mondo e volere ancora piu monopoli , soldi , potere , exclusiva anche sulla informazione bisogna davvero avere deliri di onnipotenza.Fate attenzione ai prossimi anni Gates winzozz explorer sono DAVVERO PERICOLOSI !pensate che il prossimo explorer metterà link alle parole delle pagine web A SUO DISCAPITO !!Vi rendete conto della portata di tale cosa ?puo mettere un link alle parole (ad esempio "windows") e mandarle a pagine con contenuti a SUA SCELTA (che ovviamente dicono cose che lui ha interesse siano dette) Magari la pagina web sta accusando bill gates di frode assassini guerre pero ci sono link "made in Microzozz" dove il caro BIll appare come un santo con tanto di immaginina con aureola !!Quest'uomo vuole il controllo assoluto !! fermiamolo
    • Anonimo scrive:
      Re: bill gates ladro!
      Ladro?Ma lo conosci l'italiano?- Scritto da: giobertox
      ruba ai poveri per tenersi tutto Ha! Ha! Ha! Ha! Ha! Ha! Ha! Ha! Ha! Lo vedio io un povero che vice soto i ponti, ma con un bel PC col SO della M$!ROTFL!
      Penso che per essere l'uomo piu ricco del
      mondo e volere ancora piu monopoli , soldi ,
      potere , exclusiva anche sulla informazione
      bisogna davvero avere deliri di onnipotenza.Cavoli!Il brasile è la squadra che ha vinto + coppe del mondo e si permette di volerne vincere altre!Che ladri!Bisogna fermarli!
      Fate attenzione ai prossimi anni
      Gates winzozz explorer sono DAVVERO
      PERICOLOSI !Poffarbacco!Dovrò mettermi il giubbotto antiproiettile allora!Ne va della mia vita!
      pensate che il prossimo explorer metterà
      link alle parole delle pagine web A SUO
      DISCAPITO !!
      Vi rendete conto della portata di tale cosa ?
      puo mettere un link alle parole (ad esempio
      "windows") e mandarle a pagine con contenuti
      a SUA SCELTA (che ovviamente dicono cose
      che lui ha interesse siano dette)
      Magari la pagina web sta accusando bill
      gates di frode assassini guerre pero ci
      sono link "made in Microzozz" dove il caro
      BIll appare come un santo con tanto di
      immaginina con aureola !!Bla... Bla... Bla... Bla... Bla... Apparte che l'hai spiegato coi piedi,è solo una opzione disattivabile dall'utente!
      Quest'uomo vuole il controllo assoluto !!
      fermiamolo Bisognerebbe fermare te!Con tutti i problemi che ci sono nel mondo non ce n'è bisogno di inventarsene di nuovi!Ladro?ROTFL....
      • Anonimo scrive:
        Re: bill gates ladro!
        - Scritto da: ROTFL

        Ladro?
        Ma lo conosci l'italiano?
        Non so se giobertox conosca l'italiano ...
        Ha! Ha! Ha! Ha! Ha! Ha! Ha! Ha! Ha!
        Lo vedio io un povero che vice soto i ponti,
        ma con un bel PC col SO della M$!
        ROTFL!Ma so benissimo chi non lo conosce !!!! :-)
        ....

        pensate che il prossimo explorer metterà

        link alle parole delle pagine web A SUO

        DISCAPITO !!

        Vi rendete conto della portata di tale
        cosa ?

        puo mettere un link alle parole (ad
        esempio

        "windows") e mandarle a pagine con
        contenuti

        a SUA SCELTA (che ovviamente dicono cose

        che lui ha interesse siano dette)

        Magari la pagina web sta accusando bill

        gates di frode assassini guerre pero ci

        sono link "made in Microzozz" dove il caro

        BIll appare come un santo con tanto di

        immaginina con aureola !!

        Bla... Bla... Bla... Bla... Bla...
        Apparte che l'hai spiegato coi piedi,
        è solo una opzione disattivabile dall'utente!


        Quest'uomo vuole il controllo assoluto !!

        fermiamolo

        Bisognerebbe fermare te!
        Con tutti i problemi che ci sono nel mondo
        non ce n'è bisogno di inventarsene di nuovi!A volte i problemi nuovi non bisogna inventarli: arrivano da soli....
        • Anonimo scrive:
          Re: bill gates ladro!


          Ladro?

          Ma lo conosci l'italiano?


          Non so se giobertox conosca l'italiano ...


          Ha! Ha! Ha! Ha! Ha! Ha! Ha! Ha! Ha!

          Lo vedio io un povero che vice soto i
          ponti,

          ma con un bel PC col SO della M$!

          ROTFL!

          Ma so benissimo chi non lo conosce !!!! :-)In effetti....:-D
          A volte i problemi nuovi non bisogna
          inventarli: arrivano da soli....Capisco tutto, ma chiamarlo ladro mi sembra un 'filino' eccessivo....
          • Anonimo scrive:
            Re: bill gates ladro!

            Capisco tutto, ma chiamarlo ladro mi sembra
            un 'filino' eccessivo....io definirei ladri piuttosto tutti quelli che sino ad ora anno usufruito di copie illegalmente copiate di windows ed appena arrivati gli os free hanno iniziato a rivoltarsi contro MS come se avessero speso chissà quali cifre: ipocriti!Per esempio ho conosciuto un gruppo di linuxisti agguerriti nella mia città che hanno dato una prova decisiva di ipocrisia: odiano a morte chiunque usi windows e si occupi di prodotti commerciali, ma poi per giocare a ultima online hanno passato a giro una copia pirata di windows che tuttora condividono assieme a linux dentro il loro computer. Ultima novità: hanno anche aperto un server di ultima e se non erro è necessario winNT.
          • Anonimo scrive:
            Re: bill gates ladro!
            NO! Bill Gates non è un ladro: semplicemente sa fare affari.E qui direte: a spese di noi poveri utenti.Nulla di più sbagliato: se non ci fosse stato lui voi vi stareste gingillando con obsoleti OS senza sapere cosa vuol dire Internet.
    • Anonimo scrive:
      Re: bill gates ladro!
      Grazie per aver dimostrato che la madre degli imbecilli è sempre incinta.- Scritto da: giobertox
      ruba ai poveri per tenersi tutto
      Penso che per essere l'uomo piu ricco del
      mondo e volere ancora piu monopoli , soldi ,
      potere , exclusiva anche sulla informazione
      bisogna davvero avere deliri di onnipotenza.

      Fate attenzione ai prossimi anni
      Gates winzozz explorer sono DAVVERO
      PERICOLOSI !

      pensate che il prossimo explorer metterà
      link alle parole delle pagine web A SUO
      DISCAPITO !!
      Vi rendete conto della portata di tale cosa ?
      puo mettere un link alle parole (ad esempio
      "windows") e mandarle a pagine con contenuti
      a SUA SCELTA (che ovviamente dicono cose
      che lui ha interesse siano dette)
      Magari la pagina web sta accusando bill
      gates di frode assassini guerre pero ci
      sono link "made in Microzozz" dove il caro
      BIll appare come un santo con tanto di
      immaginina con aureola !!

      Quest'uomo vuole il controllo assoluto !!
      fermiamolo
  • Anonimo scrive:
    per Schiavoni
    nell'illustrazione, sullo sfondo, si vede la faccia di un ragazzo.hai fatto tu ho è solo un cut?c'è qualcosa di particolare nascosto?spieka spieka!
  • Anonimo scrive:
    rallegratevi
    in questo marasma di tristezze io vi ricordo che lòa figa è bella!merito una x, lo so.ma quanto è vero tutto questo?non potete darmi torto!
  • Anonimo scrive:
    [OT] Come cambio frequenza?
    Come faccio a portare il refresh del monitor a 85 hz con una Mandrake?
    • Anonimo scrive:
      Re: [OT] Come cambio frequenza?
      - Scritto da: lio
      Come faccio a portare il refresh del monitor
      a 85 hz con una Mandrake?Dalla shell root digita xconfig e segui le istruzioni.Lo puoi fare anche da Drakeconf da Kde.Se non trovi in elenco il tuo monitor, tira fuori il libretto delle caratteristiche tecniche del monitor, trova a che frequenza verticale e orizzontale lavora e imposta i valori in xconf.
    • Anonimo scrive:
      Re: [OT] Come cambio frequenza?
      - Scritto da: lio
      Come faccio a portare il refresh del monitor
      a 85 hz con una Mandrake?Attento che scoppia.
      • Anonimo scrive:
        Re: [OT] Come cambio frequenza?
        - Scritto da: Ciao


        - Scritto da: lio

        Come faccio a portare il refresh del
        monitor

        a 85 hz con una Mandrake?

        Attento che scoppia.VOI PRETORIANI GIA' SIETE SCOPPIATI E SPIACCICATI.
  • Anonimo scrive:
    MS acquista la licenza GPL
    [...] Baller, CEO della MS ha affermato nel corso dell'affollata conferenza stampa: "l'acquisto da parte della nostra azienda del verbatim della licenza GPL rappresenta un'eccellente opportunità per tutti gli sviluppatori di contribuire alla crescita del software e del Linux(TM), progetto da noi avviato ormai da molti anni". Il CEO della MS ha spiegato come per il futuro tutti potranno introdurre nell'accordo di licenza del software da loro sviluppato "citazioni del testo della licenza GPL; tale testo continuerà infatti ad essere distribuito secondo i termini e le condizioni d'uso della licenza MS". Questo "per evitare che lo sviluppatore possa ritenersi erroneamente padrone del testo della licenza, o peggio possa decidere di regalare il proprio prodotto su Internet arrecando a se stesso gravi danni economici." Il dirigente MS ha bollato "come prive di senso e di nicchia" le proteste avanzate recentemente da Linus [...]fonte http://www.ms_insighters.com
    • Anonimo scrive:
      Re: MS acquista la licenza GPL
      - Scritto da: ma_pit'om
      [...] Baller, CEO della MS ha affermato nel
      corso dell'affollata conferenza stampa:
      "l'acquisto da parte della nostra azienda
      del verbatim della licenza GPL rappresenta
      un'eccellente opportunità per tutti gli
      sviluppatori di contribuire alla crescita
      del software e del Linux(TM), progetto da
      noi avviato ormai da molti anni". Il CEO
      della MS ha spiegato come per il futuro
      tutti potranno introdurre nell'accordo di
      licenza del software da loro sviluppato
      "citazioni del testo della licenza GPL; tale
      testo continuerà infatti ad essere
      distribuito secondo i termini e le
      condizioni d'uso della licenza MS". Questo
      "per evitare che lo sviluppatore possa
      ritenersi erroneamente padrone del testo
      della licenza, o peggio possa decidere di
      regalare il proprio prodotto su Internet
      arrecando a se stesso gravi danni
      economici." Il dirigente MS ha bollato "come
      prive di senso e di nicchia" le proteste
      avanzate recentemente da Linus [...]

      fonte http://www.ms_insighters.comAhah!! Bravo Troll! Bravo, bravo!Divertiti, qui nessuno ci casca.
      • Anonimo scrive:
        Re: MS acquista la licenza GPL
        Ma guarda, che non volevo mica "farci cascare" nessuno. L'indirizzo fornito è di pura fantasia, ed è chiaro che la pseudocitazione era inventata. Mi volevo solo divertire a scimmiottare un po' lo stile ed il linguaggio pseudo-oggettivi che quelli della MS adottano quando vogliono vendere al mondo le loro ultime e piu' recenti trovate.Non volevo trarre nessuno in inganno.PS: lo sai che Bill di nascosto usa Linux? :-)- Scritto da: franzo


        - Scritto da: ma_pit'om

        [...] Baller, CEO della MS ha affermato
        nel

        corso dell'affollata conferenza stampa:

        "l'acquisto da parte della nostra azienda

        del verbatim della licenza GPL rappresenta

        un'eccellente opportunità per tutti gli

        sviluppatori di contribuire alla crescita

        del software e del Linux(TM), progetto da

        noi avviato ormai da molti anni". Il CEO

        della MS ha spiegato come per il futuro

        tutti potranno introdurre nell'accordo di

        licenza del software da loro sviluppato

        "citazioni del testo della licenza GPL;
        tale

        testo continuerà infatti ad essere

        distribuito secondo i termini e le

        condizioni d'uso della licenza MS". Questo

        "per evitare che lo sviluppatore possa

        ritenersi erroneamente padrone del testo

        della licenza, o peggio possa decidere di

        regalare il proprio prodotto su Internet

        arrecando a se stesso gravi danni

        economici." Il dirigente MS ha bollato
        "come

        prive di senso e di nicchia" le proteste

        avanzate recentemente da Linus [...]



        fonte http://www.ms_insighters.com


        Ahah!! Bravo Troll! Bravo, bravo!
        Divertiti, qui nessuno ci casca.
  • Anonimo scrive:
    W LA GPL
    Ciao.W la GPL!Con queste parole dette da un tipo come bill, esiste un altro motivo in piu' per abbandonare definitivamente il win e dedicarsi esclusivamente a Linux e GPL.Ma non si vergogna questo bill??
    • Anonimo scrive:
      Re: W LA GPL

      dedicarsi esclusivamente a Linux e GPL.
      Ma non si vergogna questo bill??Esclusivamente?! Mammamia, no grazie...
  • Anonimo scrive:
    Ci si inizia a spaventare?
    Il software GNU funziona bene ed è una veraminaccia al software spazzatura di Microsoft. Neè un'evidente dimostrazione l'energia ed illivore che Microsoft sta dedicando alla crociataanti-freesoftware: ricordate quando, presuntuo-samente, Microsoft glissava sull'argomento,sostenendo che GNU fosse un fenomeno assolutamen-te marginale?Heilà, Bill? Inizi a spaventarti, eh?
  • Anonimo scrive:
    libera epressione
    Il problema va affrontato nel giusto luogo:l'idea di libera espressione fra uomini liberi.Idea che, il progetto liberale abbraccia ed illiberalismo reale nega proprio nella politicadel suo massimo portavoce: la multinazionale.Tutto puo' essere lecito o illecito se non ciriferiamo ad un'etica.Qual'e' il fine del software? Ne esiste uno?Saluti
  • Anonimo scrive:
    Non sono tutte rose e fiori per l'utente!!!
    Il mondo Open Source non è così bello come sembra. Mi spiego meglio: se io so che non ci guadagnerò molto sul mio software non avrò nessuna intenzione di migliorarlo o potenziarlo se non a tempo perso!un esempio tipico è stato il supporto di USB per linux che si è avuto "pieno" solo con l'ultima release del Kernel e cioè circa due anni dopo l'introduzione dello stesso nel mercato!. L'open Source e questa licenza GPL sono modi per abbattere ancora una volta qualsiasi concorrenza anti-microsoft! Nessuno sacrificherebbe 1 anno di vita e lavoro (non mangia??) per fare un software più potente e più "user friendly" di Windows sapendo che i suoi guadagni saranno nulli! Sarebbe un pazzo! E quindi B.Gates continuerà ad imperare, mentre tutti credono che l'alternativa sia l'open source! E' come quando si credeva che l'alternativa al capitaliscmo fosse il comunismo! L'alternativa al capitalismo è il capitalismo ma più intelligente e un pò più "paritario"(il che non significa "tutti lo stesso"). Così lo stesso per l'alternativa a Microsoft. Ma nessuno sembra volerlo capire!
    • Anonimo scrive:
      Re: Non sono tutte rose e fiori per l'utente!!!

      Ma nessuno sembra volerlo capire!Come nessuno?Solo gli integralisti di peracottinux che affollano questi forum non vogliono capirlo...Vedranno fra qualche anno....
    • Anonimo scrive:
      Re: Non sono tutte rose e fiori per l'utente!!!
      - Scritto da: KersaL
      Il mondo Open Source non è così bello come
      sembra. Mi spiego meglio: se io so che non]zac[Il primo punto che non si vuole capire e' che dei mie codici, dei miei sforzi ci faccio quello che voglio, nessuno ha il minimo diritto di fare il minimo tentativo di impedirmi di usare la licenza che voglio, GPL o altro.Se non ti piace la licenza fai a meno di usare il codice.Il secondo punto che non si vuole capire e' che di licenze open source ne esistona una camionata, la GPL e' solo una (vedi, BSD, LGPL, APACHE, PHP, ecc.), c'e' ne per tutti i gusti e necessita'.Il terzo punto che non si vuole capire e' che uno puo' tranquillamente usare per i propri codici una licenza GPL modificata come gli aggrada.Il quarto punto e' che la ms ha paura della concorrenza di chiunque non sia comprabile e corrompibile e per questo fa' attacchi pesanti.Il quinto punto e' che dell'open source chi 'traffica' del mondo ms non ne sa' praticamente mai niente, ne ha solo paura, perche' e' qualcosa che cambia i rapporti di forza nell'orticello in cui pascolano i clienti da mungere.Salve Dbg
      • Anonimo scrive:
        Re: Non sono tutte rose e fiori per l'utente!!!

        Il secondo punto che non si vuole capire e'
        che di licenze open source ne esistona una
        camionata, la GPL e' solo una (vedi, BSD,
        LGPL, APACHE, PHP, ecc.), c'e' ne per tutti
        i gusti e necessita'.Quello che realmente non si vuole capire e' che mettere in giro i sorgenti vuol dire regalare il proprio lavoro al primo che passa. Tutto qui,chiaro e semplice.
        Il terzo punto che non si vuole capire e'
        che uno puo' tranquillamente usare per i
        propri codici una licenza GPL modificata
        come gli aggrada.E chi lo dice questo? Io nella licenza leggo che se uso software sotto GPL devo rilasciarlo sotto GPL .. altrimenti me la modifico dicendo la CGPL dice che io posso prendere software sotto GPL ,modificarlo ,venderne i binari e tenermi il sorgente.
        Il quarto punto e' che la ms ha paura della
        concorrenza di chiunque non sia comprabile e
        corrompibile e per questo fa' attacchi
        pesanti.Figurati. Microsoft a comprarsi Thorvalds ,Mandrake e Redhad ,a chiudere Debian ci mette 30 secondi se vuole e quel punto vediamo come va avanti la "guerra".
        Il quinto punto e' che dell'open source chi
        'traffica' del mondo ms non ne sa'
        praticamente mai niente, ne ha solo paura,
        perche' e' qualcosa che cambia i rapporti di
        forza nell'orticello in cui pascolano i
        clienti da mungere.In realta' ne sa molto piu' di voi perche' solitamente chi traffica con microsoft sa benissimo quali sono i rapporti di forza (90:1) ,quali sono i desideri dei clienti (supporto,coi sorgenti ci si puliscono) e soprattutto ha una visione meno scolastica dell'informatica.
    • Anonimo scrive:
      Re: Non sono tutte rose e fiori per l'utente!!!
      Vogliamo parlare del supporto del ChipSet Via?E' stato introdotto l'UltraDMA adesso con il kernel 2.4 e le mainboard sono uscite 2 anni fa'.
      • Anonimo scrive:
        Re: Non sono tutte rose e fiori per l'utente!!!

        E' stato introdotto l'UltraDMA adesso con il
        kernel 2.4 e le mainboard sono uscite 2 anni
        fa'.Ti sbagli, ti sbagli! E' vero che sono state rilasciateufficialmente nel kernel, ma ti ricordo (vedi notizie sullostesso Punto Informatico), che il codice per l'UltraAta100uscì prima ancora del rilascio sul mercato del primo HD UATA100
        • Anonimo scrive:
          Re: Non sono tutte rose e fiori per l'utente!!!
          - Scritto da: Bivalve

          E' stato introdotto l'UltraDMA adesso con
          il

          kernel 2.4 e le mainboard sono uscite 2
          anni

          fa'.

          Ti sbagli, ti sbagli! E' vero che sono state
          rilasciate
          ufficialmente nel kernel, ma ti ricordo
          (vedi notizie sullo
          stesso Punto Informatico), che il codice per
          l'UltraAta100
          uscì prima ancora del rilascio sul mercato
          del primo HD UATA100Per quale Chipset?? Io sto parlando di Chipset VIA. Prima del Kernel 2.4 qualsiasi distro linux settava gli HD, e parlo di Dischi IBM da 30GB, in modalita' PIO.In pratica era come avere un 486 con 16 mega di ram ogni volta che girava il disco.
    • Anonimo scrive:
      Re: Non sono tutte rose e fiori per l'utente!!!
      OpenSource significa SOLO che i sorgenti sono disponibili e NONtenuti nascosti.NON significa affatto che tu non possa guadagnare dalla venditadel tuo software...Free speech, not free beer.Il fatto che esistano licenze OpenSource che prevedano costi zeroè tutto un altro paio di maniche.
      • Anonimo scrive:
        Re: Non sono tutte rose e fiori per l'utente!!!

        OpenSource significa SOLO che i sorgenti
        sono disponibili e NON
        tenuti nascosti.Come si cautela dalle copie illegali un software che mette a disposizione i sorgenti? Come mai non posso vedere gli script php che girano sui vari siti web? Non avranno mica paura che glieli copio?
        • Anonimo scrive:
          Re: Non sono tutte rose e fiori per l'utente!!!
          - Scritto da: Ciao

          OpenSource significa SOLO che i sorgenti

          sono disponibili e NON

          tenuti nascosti.

          Come si cautela dalle copie illegali un
          software che mette a disposizione i
          sorgenti? Come tutti quelli che si affidano al diritto d'autore, la GPL NON disconosce la paternita' di un'opera, e' solo un particolare modi di rilasciarla.
          Come mai non posso vedere gli
          script php che girano sui vari siti web? Non
          avranno mica paura che glieli copio?che c'entra? Uno script PHP non e' detto mica che debba essere open.. se uno non vuole che lo sia.
    • Anonimo scrive:
      Re: Non sono tutte rose e fiori per l'utente!!!
      - Scritto da: KersaL
      Il mondo Open Source non è così bello come
      sembra. Mi spiego meglio: se io so che non
      ci guadagnerò molto sul mio software non
      avrò nessuna intenzione di migliorarlo o
      potenziarlo se non a tempo perso!Con queste premesse nessuno avrebbe mai neppure iniziato a scrivere una riga di codice. Se ora ti sto scrivendo da un sistema free, vuol dire che qualcosa ha spinto fino a questo punto.Se poi volessi ribaltare il discorso, potrei dirti che il fatto che migliaia di persone potranno guardare, giudicare e modificare il tuo lavoro e' un enorme stimolo. Invece la Microsoft ragiona solo in base al mercato: che interesse potrebbe avere, se anche potesse, a produrre un sistema "perfetto"? un sistema superiore al precedente ed al livello della concorrenza sarebbe sufficiente. Tutta i miglioramenti che potrei introdurre li introdurrei, un po' per volta, nelle versioni successive, facendomi pagare n volte invece che una. Ti sembra cosi' assurdo?
  • Anonimo scrive:
    Poveracci, sono alla frutta
    Ormai non sanno piu' cosa scrivere per cercare di fermare il processo che sta mutando il mondo dell'informatica e che spezzera' il monopolio microsoft...Il business nell'informatica sta passando dalla mera vendita di licenze di sistemi operativi, word processor e altri software alla vendita di servizi globali, di know how, di consulenze...Il processo e' irreversibile.Prima o poi, da che mondo e' mondo, chi sbaglia paga e ora qualche despota dell'informatica incominciaa farsela sotto! :-)
  • Anonimo scrive:
    Mele e pere
    E' possibile che sia divertente scannarsi su argomenti di questo tipo, sicuramente lo è leggere queste pagine.Vorrei, però, fare una considerazione un po' più "distaccata" dai concetti particolari riguardo a GPL o altro. Mi chiedo: perchè c'è tanto rumore attorno alla questione open source? O meglio: perchè esiste l'open source?Quando vado a comprarmi un computer (o una lavatrice o un giornale), ci vado col portafoglio in mano già pronto per essere "alleggerito" del dovuto, e non ci penso neanche. Perchè quando vado in cerca di un programma (o un CD musicale, o un film in VHS), invece, il portafoglio ce l'ho cucito nelle mutande? Che differenza c'è? Non sono ambedue (il computer e il programma, ad esempio... ma anche il videoregistratore e il film) oggetti creati da qualcuno, immessi sul mercato, distribuiti e venduti al dettaglio? Non sono dei "beni" nel senso pieno del termine? Non sono un "servizio" dal quale traggo un beneficio? Perchè per il VCR pago senza discutere e per il film non voglio pagare? Perchè per il computer "caccio la grana" col sorriso sulle labbra e per il programma mando a cagare la Microsoft? E la Intel, allora? E la AMD, allora? E la Technics? La Sony? La Pioneer (ganzo lo stereo Pioneer, eh?)...... La differenza tra un bene e un altro bene, tanto più che le categorie di cui sopra non hanno alcun senso l'una senza l'altra....Ma, forse, una spiegazione c'è. E' sicuramente difficile, se non impossibile, "copiarsi" un lettore CD in cantina, o "clonarsi" un videoregistratore o un intero computer... ma fare lo stesso con un film, un CD o un programma è una stupidaggine. E allora... visto che c'è chi mi passa il film piratato (o posso farmelo da solo), perchè dovrei pagarlo a quell'altro lì? Chi me lo fa fare? Non credo sia un ragionamento corretto da fare: il lavoro, l'impegno, gli invesitmenti, le persone e le competenze sono tanto dietro al VCR quanto al film, tanto al computer quanto al programma. AutoCAD non costa 6 milioni perchè il CD è tempestato di diamanti, ma per il contenuto (il servizio) che offre.Ora: è comprensibile la presenza di software "gratuito", così come è comprensibile la distribuzione "gratuita" di materiale audio e video (tipicamente in abbinamento ad altro bene); ma da qui a intraprendere crociate per il "gratuito a tutti i costi", perfino "combattendo" le aziende che sulla produzione di tali beni fondano la propria esistenza (nonché l'impiego di migliaia di persone) mi sembra che ce ne corra.Va forse bene il programmino di gestione delle finanze personali, va forse bene il documentario sulle foche, va forse bene la raccolta delle colonne sonore degli spot (faccio così per dire, sono esempi)... ma un sistema operativo (o una suite di office automation), un film tipo La Mummia o l'ultimo di Vasco Rossi (al di là dei gusti) non mi sembrano beni da regalare sui marciapiedi. Non è giusto.Vero è che le politiche da cartello delle case editrici (software, musicali e video) non sono propriamente da elogiare, ma un conto è criticare questo, un altro è criticare Microsoft perchè non regala il proprio prodotto. O, meglio, disprezzare Microsoft (o qualunque altra azienda "profit") perchè non regala il proprio prodotto. Quindi, per contro, elogiare (lodare, inneggiare, osannare, adorare) chi tenta di proporre il contrario.Se al mondo esistono categorie di persone che considerano giusto e benefico per tutti creare, distribuire e incentivare software "gratis" (personalmente, "open source" = "gratis", comunque sia: vedo come è fatto, quindi posso rifarlo come voglio e quanti ne voglio - ergo è gratis), ben venga. Niente da dire. Ma, per piacere, ciò non è assolutamente da paragonare, neanche lontanamente con i prodotti "tradizionali" che seguono le normali leggi dei mercati. Sono due cose totalmente diverse e non in antagonismo tra loro.Per questo, mi sento di dissentire sia da Gates quando, cadendo nel tranello, si accanisce contro GPL, open source e compagnia bella, sia dai sostenitori di questi ultimi, ben noti per le posizioni estremistiche in questi argomenti. Sono due cose diverse, hanno target diversi, hanno cicli vitali diversi, impiegano risorse diverse e hanno costi diversi. Non si possono mettere a confronto, è come paragonare mele e pere.Un saluto,@ngel
    • Anonimo scrive:
      Re: Mele e pere
      - Scritto da: @ngel
      E' possibile che sia divertente scannarsi su
      argomenti di questo tipo, sicuramente lo è
      leggere queste pagine.il tuo commento contiene troppi argomenti, molti dei quali giusti.Per cui credo che nessuno ti rispondera' ;)o meglio, nessuno lo fara' seriamente, senza darti del draga ;)Ciao
      • Anonimo scrive:
        Re: Mele e pere
        - Scritto da: normal user


        - Scritto da: @ngel

        E' possibile che sia divertente scannarsi
        su

        argomenti di questo tipo, sicuramente lo è

        leggere queste pagine.

        il tuo commento contiene troppi argomenti,
        molti dei quali giusti.
        Per cui credo che nessuno ti rispondera' ;)
        o meglio, nessuno lo fara' seriamente, senza
        darti del draga ;)gli rispondo io seriamente quando ho un attimo di tempo... ora devo scappare.
    • Anonimo scrive:
      Re: Mele e pere
      - Scritto da: @ngel
      E' possibile che sia divertente scannarsi su
      argomenti di questo tipo, sicuramente lo è
      leggere queste pagine.
      Vorrei, però, fare una considerazione un po'Hai scritto un poema per non dire nulla, quel poco che hai detto è sbagliato.OPEN SOURCE non significa GRATIS, free NON SIGNIFICA "GRATIS", free significa semplicemente "LIBERO" e non è poco.Chi vive ed opera nell' OPEN SOURCE deve essere pagato come tutti quelli che lavorano.Solo che quando compri una roba OPEN SOURCE, l' hai cpmprata punto e basta ed è tua.Quello che comperi dal DRAGA è pure SBAGLIATO DEFINIRE "COMPRATO" perchè non COPRI PROPRIO UN BEL NIENTE se non le SUE LICENZE D'USO CAPESTRO.fine messaggio.
      • Anonimo scrive:
        Re: Mele e pere
        - Scritto da: Alien
        Hai scritto un poema per non dire nulla,
        quel poco che hai detto è sbagliato.
        OPEN SOURCE non significa GRATIS, free NON
        SIGNIFICA "GRATIS", free significa
        semplicemente "LIBERO" e non è poco.
        Chi vive ed opera nell' OPEN SOURCE deve
        essere pagato come tutti quelli che
        lavorano.
        Solo che quando compri una roba OPEN SOURCE,
        l' hai cpmprata punto e basta ed è tua.
        Quello che comperi dal DRAGA è pure
        SBAGLIATO DEFINIRE "COMPRATO" perchè non
        COPRI PROPRIO UN BEL NIENTE se non le SUE
        LICENZE D'USO CAPESTRO.
        fine messaggio.Quindi tu vorresti comperare Windows e sorgenti, cambiare il nome in AlienOS e rivenderne milioni di copie a 50mila lire.. tanto non ti e' costato nulla.. Very Compliments!!! Infatti fai lo stesso con Film, lo comperi, diventa tuo.. lo rivendi..Fai lo stesso con una lavatrice.. se riesci a clonarla.Ma ti rendi conto delle fregnacce che dici?
      • Anonimo scrive:
        Re: Mele e pere
        - Scritto da: Alien
        Hai scritto un poema per non dire nulla,
        quel poco che hai detto è sbagliato.Sorry, non credevo.
        OPEN SOURCE non significa GRATIS, free NON
        SIGNIFICA "GRATIS", free significa
        semplicemente "LIBERO" e non è poco.LIBERO da cosa, Alien? Dalle leggi capitalistiche del mercato? Ecco, gratis. Nel senso che non pago il corrispondente comunemente accettato dal mercato (in termini di soldi e di obblighi).E se non è questo, allora... LIBERO da cosa? Da Bill? Dài, Alien...
        Chi vive ed opera nell' OPEN SOURCE deve
        essere pagato come tutti quelli che
        lavorano.Sacrosanto, almeno spero (per loro).
        Solo che quando compri una roba OPEN SOURCE,
        l' hai cpmprata punto e basta ed è tua.TUA, Alien, o DI TUTTI? E' qui il punto.
        Quello che comperi dal DRAGA è pure
        SBAGLIATO DEFINIRE "COMPRATO" perchè non
        COPRI PROPRIO UN BEL NIENTE se non le SUE
        LICENZE D'USO CAPESTRO.Sulla "capestrosità" delle licenze credo non sia il caso di addentrarci troppo... un conto è parlare di capestro quando ti fanno firmare col sangue una polizza assicurativa, un altro è quando, dopo che TU hai scelto un prodotto, ti obbligano a non rivenderlo, non disassemblarlo, eccetera eccetera. E vorrei vedere! Tu paghi 500mila (diciamo) per Windows 2000 e pretendi che DIVENTI TUO?!? Tutto quanto?!?Scusa, ma mi viene spontaneo un paragone... tu paghi 2000 lire per un tozzo di pane e... TUTTO IL PANE E' TUO? Diventi IL PROPRIETARIO DEL PANE? NO! Tu hai pagato 2000 lire QUEL pezzo di pane, non tutto il pane del mondo! Né, tantomeno, il "diritto" di moltiplicarlo a piacimento, magari facendolo passare per tuo... Tu hai pagato per QUEL pezzo di pane. Punto. Hai pagato UNA QUOTA in relazione a tutto quello che dietro a quel pezzo di pane si trova, relazionata a ciò che QUEL pezzo di pane significa per te. Altrimenti, Alien, perchè non te lo sei fatto da solo?Al che, dirai: "ECCO, ME LO FACCIO DA SOLO CON L'OPEN SOURCE!!!" Sbagliato. Non te lo fai DA SOLO: ti affidi a una comunità che, l'hai detto tu, deve pur mangiare. E qui ribadisco il concetto del mio primo msg: questo discorso va bene per cose di una certa portata (piccola), ma con grandi progetti non può funzionare; non sarà MAI TUO. O meglio, magari sarà tua QUELLA COPIA del prodotto GPL che hai avuto, ma non IL PRODOTTO. Quindi, in defintiva, non hai nulla di diverso da quello che hai se tieni una scatola di Bill. Solo, in più, hai i sorgenti per darteli in fronte. E la certezza che ciò che hai in mano ce l'hai solo tu, perchè il tuo vicino, potenzialmente, l'ha modificato. Alla faccia della comunicabilità e standardizzazione (in informatica serve, nella vita no...).
        fine messaggio.Augh.Con affetto,@ngel
        • Anonimo scrive:
          Re: Mele e pere
          - Scritto da: @ngel
          Scusa, ma mi viene spontaneo un paragone...
          tu paghi 2000 lire per un tozzo di pane e...
          TUTTO IL PANE E' TUO? Diventi IL
          PROPRIETARIO DEL PANE? NO! Tu hai pagato
          2000 lire QUEL pezzo di pane, non tutto il
          pane del mondo! Né, tantomeno, il "diritto"
          di moltiplicarlo a piacimento, magari
          facendolo passare per tuo... Tu hai pagato
          per QUEL pezzo di pane. Punto. Hai pagatoil paragone e' altamente scazzato. Se io compro un pezzo di pane, sono proprietario di quel pezzo di pane. Posso mangiarlo, posso buttarlo agli uccellini, posso sottoporlo ad analisi chimiche per accertarne la bonta', posso tagliarlo, condirlo con insalata e pomodori e rivenderlo, posso farmelo in casa come comperarlo, posso scegliere il panettiere che voglio, il salame che ci metto dentro non deve essere obbligatoriamente fatto dalla ditta tale, se mangio quel pane e vomito l'anima denuncio chi me l'ha venduto e lui va in galera.quale di queste corrispondenze le trovi nel tuo modello di licenza software preferita?
          • Anonimo scrive:
            Re: Mele e pere
            - Scritto da: munehiro
            se mangio quel pane e vomito l'animaQuella M$ in questa sopra :)
            quale di queste corrispondenze le trovi nel
            tuo modello di licenza software preferita?
        • Anonimo scrive:
          Re: Mele e pere
          Senti angioletto bello,Libero, free, gratis e quello che vuoi...Tu vuoi capire gratis.Io voglio capire "non coperto da brevetto".E mi rifaccio a quanto dicevi prima di Autocad, Autocad puo' costare quello che costa e pure quello che costa Quark Xpress perche' entrambi utilizzano dei formati di salvataggio dei file proprietari. Ohps! anche Microsoft word...dimenticavo.Ergo, se esce un programma diecimila volte meglio ma che non puo' utilizzare quel formato file in un mercato dove -di fatto- si e' creato in precedenza un monopolio...ora finisci tu il pensiero.Il bello dell'Open source credo sia questo.Il nocciolo della questione e' questo: si deve impedire alla gente di brevettare tutto quello che gli passa per la testa. E' ora di finirla.Come in altri ambiti i diritti d'autore degli artisti: valgono secoli e si tramandano come le eredita'...la follia!Come se io dovessi brevettare tutto quello che creo durante il giorno... nono avrei piu' tempo per lavorare.Come se Renato Soru avesse il diritto di tenersi i domini che aveva registrato.questo si chiama frenare il progresso(che e' gia' abbastanza frenato)sono stato chiaro?
          • Anonimo scrive:
            Re: Mele e pere

            E mi rifaccio a quanto dicevi prima di
            Autocad, Autocad puo' costare quello che
            costa e pure quello che costa Quark Xpress
            perche' entrambi utilizzano dei formati di
            salvataggio dei file proprietari. Ohps!
            anche Microsoft word...dimenticavo.
            Ergo, se esce un programma diecimila volte
            meglio ma che non puo' utilizzare quel
            formato file in un mercato dove -di fatto-
            si e' creato in precedenza un monopolio...

            ora finisci tu il pensiero.
            autocad e' il miglior cad in commnerciofine del discorso...altrimenti perche' al posto di autocad non c'e' arrivato qualcos altro?migliore e' da intendersi come il piu' adatto, non solo come migliore tecnicamente
            Come in altri ambiti i diritti d'autore
            degli artisti: valgono secoli e si
            tramandano come le eredita'...la follia!
            la follia non e' questa.semmai la follia e' che a garantire gli autori siano la siae o le major che acquistano i loro dirittii diritti dell'autore sono sacrosanti!
            Come se Renato Soru avesse il diritto di
            tenersi i domini che aveva registrato.
            cazzo c'entra?
            questo si chiama frenare il progresso
            (che e' gia' abbastanza frenato)
            sicuro?ma le universita' non sono sempre in cerca di soldi per le loro ricerche?se i soldi non servono per progredire, perche' si dice sempre che si investe troppo poco in formazione e ricerca?
          • Anonimo scrive:
            Re: Mele e pere
            scusa?Autocad il miglior cad in commercio...e Xpress il miglior programma per impaginare suppongo...e tu sei un pennuto alto due metri che mangia i sassi.come Autocad e' arrivato li e' un conto, perche' c'e' rimasto e' un altro e la risposta te l'ho gia' data.I diritti dell'autore sono sacrosanti un paio di balle! ci sono un sacco di autori che non hanno diritti: perche' c'e' una disparita'?una cosa e' avere alcuni diritti una'altra e' averne un po' troppi.Cosa c'entra Soru? perche' registrando i domini non ha fatto esattamente l'esercizio di un suo diritto che poi, con valore retroattivo gli e' stato negato? (giustamente forse)si chiama arrivare prima a casa mia...l'ultimo pensiero e' un'acrobazia da circo.finita male.peccato.
          • Anonimo scrive:
            Re: Mele e pere

            scusa?
            Autocad il miglior cad in commercio...
            e Xpress il miglior programma per impaginare
            suppongo...e tu sei un pennuto alto due
            metri che mangia i sassi.
            come Autocad e' arrivato li e' un conto,
            perche' c'e' rimasto e' un altro e la
            risposta te l'ho gia' data.
            quindi il principio e':farsi il culo per arrivare primi, diventare i primi, poi dare via sorgenti, specifiche di formato, algoritmi etc etc per permettere ad altri, che non sono stati al mio livello, di raggiungermi?mi piace
            I diritti dell'autore sono sacrosanti un
            paio di balle! ci sono un sacco di autori
            che non hanno diritti: perche' c'e' una
            disparita'?
            una cosa e' avere alcuni diritti una'altra
            e' averne un po' troppi.
            forse non hai ben chiaro il dirtto d'autore.Io creo una cosa, io ne sono l'autore.Quindi come tale decido quello che cazzo fare della mia opera, anche venderla, anche farci soldi... oppure regalarla alle massediscorso assurdo?il fatto che ci siano degli autori che non hanno diritti, vuol dire solo che non li fanno valere o che chi dovrebbe proteggerli (vedi SIAE) di loro se ne fotte...questo non vuol dire che il diritto d'autore sia sbagliato.Semmai il brevetto puo' essere contestabile.
            Cosa c'entra Soru? perche' registrando i
            domini non ha fatto esattamente l'esercizio
            di un suo diritto che poi, con valore
            retroattivo gli e' stato negato?
            (giustamente forse)
            si chiama arrivare prima a casa mia...
            ok, ma e' in contraddizione con tutto quello che hai detto finora....Se soru arrivando prima aveva diritto a tenersi quei domini, autocad arrivando primo ha diritto a tenersi la sua quota di mercato...cmq soru ha registrato migliaia di domini "rubando"Se tu cercavi un dominio sul form di tiscali ed era libero, due giorni dopo era in registrazione da tiscali stessa...
            l'ultimo pensiero e' un'acrobazia da circo.
            finita male.
            nessuna acrobazia.semplicemente la constatazione che la ricerca vera costa.Linux non fa ricerca, non fa innovazione e se la facesse davvero non avrebbe i soldi per andare avanti.Il potere della comunita' open source non sta nel fatto che porta progresso, ma nella capacita' di aggregazione intorno a un obbiettivo comune.E cmq mi risulta che anche Torvalds lavori per mantenersi.Di sola gpl non si vive...Ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: Mele e pere
            Opplah! scusa ti ho dato dello struzzo ma mi sbagliavo...dopo di dico esattamente.farsi il culo per arrivare primi non e' sempre vero se parti per primo, talvolta e' facile.Xpress e Autocad non fanno piu' innovazione da quando hanno raggiunto la "massa critica" ovvero quello share che gli permette di riposare sugli allori. Da quel punto stanno rovinando il mercato e danneggiano l'utente.non te ne accorgi?In quanto autore non sentirti libero di fare "quel cazzo che ti pare" esiste una cosa che si chiama "Carta Costituzionale" che sancisce cosa puoi fare e questa puo' essere piu' o meno buona e/o meritevole di ritocchi man mano che i tempi cambiano e i costumi si evolvono (scusa se il concetto ti e' un po' dificile) se sei l'autore della bomba al Cobalto Torio G tu sai cosa puo' valere il tuo brevetto...Zero.Quando vai a vedere uno spettacolo di Bergonzoni, se sei in gamba, poi esci e lo racconti a terzi, ci fai un figurone e lui non ci prende una lira...Insisto, non si deve (a livello costituzionale) permettere il brevetto di software e altre cose (tipo medicinali e alimenti geneticamente modificati) di pubblica utilita' come ad esempio formati di file. Si brevettino altre cose!I pantaloni di Dolce&Gabbana magari...Ma bravo! alle cose elementari, sforzandoti ci arrivi: hai notato la contraddizione...certo non ho mica detto che Soru io l'amo, volevo sapere cosa ne pensavi tu. Avrebbe ragione a volersi tenere i domini che registro'?Tu pensa che UNO* stronzo si e' registrato TUTTI i domini con il mio cognome!Ecco come la penso io...E Autocad, tenendo conto che frena il mercato, dovrebbe perdere (volente o nolente) il dirittoall'uso esclusivo del formato, allora si chevedremmo novita' e prezzi piu' bassi (non ti farebbe piacere?)Ha registrato domini Rubando? perche' Microsoft le sue idee cosa fa...se le fa "graziosamente donare" dai suoi concorrenti?Soru non ha inventato niente, ha solo copiato "all'acqua di rose" quello che Microsoft fa con gran disinvoltura.Linux non fa ricerca? ma porca di quella puttana troia! Se c'e' un sistema operativo che e' fondato al 100 per cento sulla ricerca e' quello, PER DEFINIZIONE! tu sei da ricovero!da neurodeliri!Io sono utente Macintosh da 12 anni ma riconosco la superiorita' tecnologica di Linuxe' un gioiellino fatto per persone tecniche, per scienziati o almeno esperti, non per me, ma sicuramente piu' prestazionale di qualsiasi altro SO al mondo.ma dove le leggi le troiate che spari: su Repubblica?*uno, un privato col mio stesso cognome che si registra quttro suffissi: se lo incontrassi!Come diceva Nino Frassica "scusate la mancanza di ignoranza" Ah! dimenticavo... non lo so, pensavo la vorace bestia bugblatta di Traal
          • Anonimo scrive:
            Re: Mele e pere
            - Scritto da: Larry
            Opplah! scusa ti ho dato dello struzzo ma mi
            sbagliavo...
            dopo di dico esattamente.

            farsi il culo per arrivare primi non e'
            sempre vero se parti per primo, talvolta e'
            facile.
            Xpress e Autocad non fanno piu' innovazione
            da quando hanno raggiunto la "massa critica"

            ovvero quello share che gli permette di
            riposare sugli allori. Da quel punto stanno
            rovinando il mercato e danneggiano
            l'utente.
            non te ne accorgi?


            In quanto autore non sentirti libero di fare
            "quel cazzo che ti pare" esiste una cosa che
            si chiama "Carta Costituzionale" che
            sancisce cosa puoi fare e questa puo' essere
            piu' o meno buona e/o meritevole di ritocchi
            man mano che i tempi cambiano e i costumi si
            evolvono (scusa se il concetto ti e' un po'
            dificile) se sei l'autore della bomba al
            Cobalto Torio G tu sai cosa puo' valere il
            tuo brevetto...
            Zero.
            Quando vai a vedere uno spettacolo di
            Bergonzoni, se sei in gamba, poi esci e lo
            racconti a terzi, ci fai un figurone e lui
            non ci prende una lira...
            Insisto, non si deve (a livello
            costituzionale) permettere il brevetto di
            software e altre cose (tipo medicinali e
            alimenti geneticamente modificati) di
            pubblica utilita' come ad esempio formati di
            file. Si brevettino altre cose!
            I pantaloni di Dolce&Gabbana magari...

            Ma bravo! alle cose elementari, sforzandoti
            ci arrivi: hai notato la
            contraddizione...certo non ho mica detto che
            Soru io l'amo, volevo sapere cosa ne pensavi
            tu. Avrebbe ragione a volersi tenere i
            domini che registro'?
            Tu pensa che UNO* stronzo si e' registrato
            TUTTI i domini con il mio cognome!
            Ecco come la penso io...

            E Autocad, tenendo conto che frena il
            mercato, dovrebbe perdere (volente o
            nolente) il diritto
            all'uso esclusivo del formato, allora si che
            vedremmo novita' e prezzi piu' bassi (non ti
            farebbe piacere?)

            Ha registrato domini Rubando? perche'
            Microsoft le sue idee cosa fa...se le fa
            "graziosamente donare" dai suoi concorrenti?
            Soru non ha inventato niente, ha solo
            copiato "all'acqua di rose" quello che
            Microsoft fa con gran disinvoltura.


            Linux non fa ricerca? ma porca di quella
            puttana troia! Se c'e' un sistema operativo
            che e' fondato al 100 per cento sulla
            ricerca e' quello, PER DEFINIZIONE!
            tu sei da ricovero!
            da neurodeliri!
            Io sono utente Macintosh da 12 anni ma
            riconosco la superiorita' tecnologica di
            Linux
            e' un gioiellino fatto per persone tecniche,
            per scienziati o almeno esperti, non per me,
            ma sicuramente piu' prestazionale di
            qualsiasi altro SO al mondo.
            ma dove le leggi le troiate che spari: su
            Repubblica?


            *uno, un privato col mio stesso cognome che
            si registra quttro suffissi: se lo
            incontrassi!


            Come diceva Nino Frassica "scusate la
            mancanza di ignoranza"



            Ah! dimenticavo... non lo so, pensavo la
            vorace bestia bugblatta di Traal
            UFFICIALE Larry, CHE CAZZO CI FAI ANCORA QUI, ABBIAMO BISOGNO DI UNA MANO SUGLI ALTRI FORUM.
          • Anonimo scrive:
            Re: Mele e pere

            e' un gioiellino fatto per persone tecniche,
            per scienziati o almeno esperti, non per me,
            ma sicuramente piu' prestazionale di
            qualsiasi altro SO al mondo.Guarda che e' meglio se lo provi prima di dire che e' piu' prestazionale di qualsiasi altro SO al mondo... ripassa va...
          • Anonimo scrive:
            Re: Mele e pere
            Non sono io a dirlo, ma ieri e' stata pubblicata la nuova lista dei 500 computer piu' potenti del mondo.SONO TUTTE MACCHINE UNIX PIU' ALCUNE LINUX che si stanno facendo strada verso le prime posizioni. (ancora qualche annetto e arriveranno alla pari con Unix ) Non ci sono supercomputer con sistemi operativi del dragasaccoccie.BTW il terzo computer piu' potente d'Italia ce l'ha la Ferrari un IBM Power3 375 MHz con 112 processori.a chi puo' interessare...
          • Anonimo scrive:
            Re: Mele e pere

            supercomputer con sistemi operativi del
            dragasaccoccie.Non ci sono sistemi operativi microsoft adatti a essere montati su sistemi multiprocessore a 64 bit.... piu' che altro perche' e' un mercato di niiiichia ed e' inutile x una ditta "profit" sviluppare un SO spendendo miliardi per metterlo su 500 macchine a meno di non venderlo a mezzo milione di dollari la licenza (e' il motivo per cui IBM fornisce linux ,per sfruttare il lavoro fatto sul calcolo parallelo nelle universita' senza spendere una lira) .Questo non vuol dire che se monti unix su un pentium 3 questo sia piu' performante ,anzi normalmente e' esattamente il contrario.
          • Anonimo scrive:
            Re: Mele e pere
            Incredibile come gli utenti Microsoft si smentiscano gli uni con gli altri: hai appena lapidato il Marks-pensiero.(pochi post sopra)grazie per pensarla come me su Linux.(almeno credo)Beh! Comunque se Unix su un Pentium non va come Windows, la colpa e' del Pentium...visto che, con tutti gli altri processori, cosi' e':...Unix e Linux massacrano.
          • Anonimo scrive:
            Re: Mele e pere

            Beh! Comunque se Unix su un Pentium non va
            come Windows, la colpa e' del Pentium...Ahh bellissima questa quindi Windows sfrutta il pentium meglio di Linux . Ma ottimizzare il codice fa cosi' schifo? (dov'e' che ho gia sentito questa frase? )
            visto che, con tutti gli altri processori,
            cosi' e':
            ...Unix e Linux massacrano.Probabilmente non c'e' windows x quei processori.
          • Anonimo scrive:
            Re: Mele e pere
            Chiedilo a chi usa Linux, bamboccio....Comunque non sei tu che devi parlare di codice ottimizzato. Stai aspettando il codice Win ottimizzato per il Pentium 4...anzi stai aspettando il codice ottimizzato per l'MMX!E comunque le prestazioni "generali" del SO non dipendono dall'ottimizzazione ma dall'architettura di base.Quando hai dei Sistemi Operativi (MS) che non supportano piu' di tot RAM, piu' di tot HD, piu' di tot CPU, piu' di tot multitasking.... E quando il SO piu' diffuso nel mondo funziona solo sui due processori piu' grossi e lenti della produzione mondiale...c'e' proprio da andarne fieri.
          • Anonimo scrive:
            Re: Mele e pere

            Chiedilo a chi usa Linux, bamboccio....A trovarne pupetto... tu non sei incluso? Usi Windows?
            Comunque non sei tu che devi parlare di
            codice ottimizzato. Stai aspettando il
            codice Win ottimizzato per il PentiumSto aspettando anche quello di Linux , perche' se e' gia ottimizzato significa che fa proprio schifo.
            4...anzi stai aspettando il codice
            ottimizzato per l'MMX!Io per niente....tanto il software mi va gia abbastanza veloce. Quando ottimizzeranno Linux per 386?
            E quando il SO piu' diffuso nel mondo
            funziona solo sui due processori piu'
            grossi e lenti della produzione mondiale...Ahaha pagliaccio .
            c'e' proprio da andarne fieri.Guarda che e' Linux ad andare lento ...forse non ti e' chiaro questo.
          • Anonimo scrive:
            Re: Mele e pere
            "A trovarne pupetto... tu non sei incluso?Usi Windows?"-Macintosh-"Sto aspettando anche quello di Linux ,perche' se e' gia ottimizzato significa chefa proprio schifo."-Infatti nom c'e' un caso al mondo di persona che sia passata da Linux a Windows, piuttosto tutti quelli che sono Linuxiani troppo spesso arrivano da Windows...Cosa ne deduci?-"Io per niente....tanto il software mi va giaabbastanza veloce"-Per leggere la posta elettronica?-"Ahaha pagliaccio ."-Traduzione:accusasti il colpo e ingoiasti il rospo-"Guarda che e' Linux ad andare lento ...forsenon ti e' chiaro questo."-Al momento pare che l'affermazione sia vera solo per i videogame...Il mondo da cui sei uscito!-
          • Anonimo scrive:
            Re: Mele e pere

            "A trovarne pupetto... tu non sei incluso?
            Usi Windows?"
            -Macintosh-Ah buono allora....che aspetti a mettere su linux? Perche' continui a pagare per un so che ha piu' buchi del groviera?Che e' stato rilasciato in beta?Che e' usato da una sola azienda come webserver?
            -Infatti nom c'e' un caso al mondo di
            persona che sia passata da Linux a Windows,Tu dici? Ovviamente dato che linux non viene preinstallato su nessun pc potresti anche aver ragione.
            piuttosto tutti quelli che sono Linuxiani
            troppo spesso arrivano da Windows...Cosa ne
            deduci?-Che non possono arrivare da nessun altro sistema operativo...
            "Io per niente....tanto il software mi va gia
            abbastanza veloce"
            -Per leggere la posta elettronica?-Anche. Per navigare ,giocare ,simulare circuiti..tutte le cose che si fanno con un pc.Forse con Linux il mio personal web server reggerebbe 12000 transazioni al secondo... il che mi e' sicuramente utile.

            "Ahaha pagliaccio ."
            -Traduzione:accusasti il colpo e ingoiasti
            il rospo-Traduzione: ti considero cosi' ignorante in materia di microprocessori da non darti neanche una risposta... sarebbero perle ai porci.
            -Al momento pare che l'affermazione sia vera
            solo per i videogame...Il mondo da cui sei
            uscito!-No e' vera per il mondo della grafica , dei calcoli non paralleli e persino di alcune applicazioni di rete. Mondi in cui tu non sei mai entrato.
          • Anonimo scrive:
            Re: Mele e pere
            Dai una pulitina al tuo periscopio.Se vuoi fare il Frate Indovino con me caschi male.Ho 2 Macintosh con un totale di 5 HD, solo su uno posizionato sull'imac che fa da server ho istallatoMacOSX (che non uso per lavorare) l'affermazione che MacOSX sia in beta e piena di buchi...detto da uno che usa Wintel...il cervo che da' del cornuto al bue.Uso ancora MacOS 9.1 e, devo dire che conoscendolo come un componente della mia famiglia non potrei star meglio. (passano gli anni tra un crash e l'altro)Accidenti mi consideri ignorante in fatto di processori...e io cosa dovrei pensare di te dopo quello che ammetti di fare col tuo PC?usi di piu' la tastiera o il joystick?Su, dimostrami che il tuo processorone spacca il culo ai passeri e che non e' 160 volte piu' lento di un IBM Power4 a 2 GHz.(secondo me non c'e' un Pentium che arrivi anche solo al livello del Power3 /375Mhz)Grafica linux contro Win: potresti aver ragione tenendo conto della scarsezza di software ma...contro Apple e' una partita persa.calcoli non paralleli...e a chi servono?tutto il mondo si sta occupando di questo solo Microsoft non ce la fa?Dal calcolo parallelo potrebbero trarne grandi vantaggi anche i videogame.applicazioni di rete? Windows sta' a galla ma non vince da nessuna parte.e, ripeto non cercare di fare l'indovino, che io nella vita non faccio solo il pornodivo.Domani non ci saro'passero' tutto il giorno in bicicletta ed invito tutti a fare altrettanto.
          • Anonimo scrive:
            Re: Mele e pere

            Dai una pulitina al tuo periscopio.

            Se vuoi fare il Frate Indovino con me caschi
            male.Hai dato una ripassatina al libro dei proverbi?

            Ho 2 Macintosh con un totale di 5 HD, solo
            su uno posizionato sull'imac che fa da
            server ho istallatoPensa siete in due in tutto il pianeta ,tu e la apple.
            MacOSX (che non uso per lavorare)Oh come mai?
            l'affermazione che MacOSX sia in beta e
            piena di buchi...detto da uno che usa
            Wintel...il cervo che da' del cornuto al
            bue.E' il bue che da cornuto all'asino,eppure i proverbi sono opensource .... che ti piaccia o no macosx e' stato rilasciato in beta e pieno di buchi.
            Uso ancora MacOS 9.1 e, devo dire che
            conoscendolo come un componente della mia
            famiglia non potrei star meglio. (passano
            gli anni tra un crash e l'altro)Quasi come mi succede con windows.
            Accidenti mi consideri ignorante in fatto di
            processori...e io cosa dovrei pensare di te
            dopo quello che ammetti di fare col tuo PC?
            usi di piu' la tastiera o il joystick?Il mouse. Ovviamente dopo aver lavorato su unix (sempre meno x fortuna) tutto il giorno a casa con il pc mi svago ,mica sono masochista come i linuxari che tornati a casa dal lavoro si mettono a leggere howto (vabbe che l'alternativa e' bollire il the) .
            Su, dimostrami che il tuo processorone
            spacca il culo ai passeri e che non e' 160
            volte piu' lento di un IBM Power4 a 2 GHz.Il mio p2 a 300 mhz? Sara' dura... ma ce l'hai a casa il power4?
            (secondo me non c'e' un Pentium che arrivi
            anche solo al livello del Power3 /375Mhz)Torno a ripetere ,dove li installi i power? Quanto costa una singola cpu?
            Grafica linux contro Win: potresti aver
            ragione tenendo conto della scarsezza di
            software ma...contro Apple e' una partita
            persa.Contro apple non c'e' partita... e' praticamente della microsoft , il giorno che Billone decide che apple ha chiuso saluta tutti e ciaociao.
            calcoli non paralleli...e a chi servono?
            tutto il mondo si sta occupando di questo
            solo Microsoft non ce la fa?Quante CPU hai nel tuo sistema? Tutto il mondo e' una parola grossa per definire le universita' e qualche centro di ricerca...
            Dal calcolo parallelo potrebbero trarne
            grandi vantaggi anche i videogame.Eh certo che si... tra 10 anni senz'altro. Per allora microsoft avra' il suo sistema operativo multiprocessore e realta virtuale.
            applicazioni di rete? Windows sta' a galla
            ma non vince da nessuna parte.Ci sono benchmark dove vince linux ,benchmark dove vince 2000 ,dipende dalle condizioni di carico e a quanto pare dal numero di schede di rete collegate ma non ho letto approfonditamente l'articolo .
            e, ripeto non cercare di fare l'indovino,
            che io nella vita non faccio solo il
            pornodivo.Attento a non raccogliere saponette al lavoro.
            passero' tutto il giorno in bicicletta ed
            invito tutti a fare altrettanto.No ,io penso di andare in piscina.
          • Anonimo scrive:
            Re: Mele e pere
            E' in piscina che hai imparato a non raccogliere le saponette?Stai lontano dal sole Ridolini!
          • Anonimo scrive:
            Re: Mele e pere
            - Scritto da: Larry
            E' in piscina che hai imparato a non
            raccogliere le saponette?No ,guardando gli utenti linux...
          • Anonimo scrive:
            Re: Mele e pere
            " E' il bue che da cornuto all'asino,eppure iproverbi sono opensource .... che ti piacciao no macosx e' stato rilasciato in beta e pieno di buchi."Mai detto il contrrario ed e' il motivo per cui non lo uso, tu attento a non fare confusione e' Windows (qualsiasi versione) che e' pieno di buchi, casomai MacOSX avra' dei bachi...Scegliti l'animale a cui credi di somigliare, l'asino va benissimo. "Quasi come mi succede con windows."E tu accendi il computer piu' spesso no?"Il mouse. Ovviamente dopo aver lavorato suunix (sempre meno x fortuna) tutto il giornoa casa con il pc mi svago ,mica sonomasochista come i linuxari che tornati acasa dal lavoro si mettono a leggere howto(vabbe che l'alternativa e' bollire il the)"Tu non hai un lavoro, sei fisso all'ufficio di collocamento non hai neanche mai usato Unix...e' ora di aprire gli occhi!"Il mio p2 a 300 mhz? Sara' dura... ma cel'hai a casa il power4?"No, ma il mio G3 a 400 MHz si fotte il tuo P2anche a mezza tensione (infatti un doppio P2 a 350 Mhz in Photoshop sotto NT4 non regge....)"Contro apple non c'e' partita... e'praticamente della microsoft , il giorno cheBillone decide che apple ha chiuso salutatutti e ciaociao."Apple e' della Microsoft? l'hai letto su Repubblica?E Microsoft e' di Montezemolo?"Quante CPU hai nel tuo sistema? Tutto ilmondo e' una parola grossa per definire leuniversita' e qualche centro di ricerca..."Ohps! vero, tutto il mondo che studia non il mondo che copia, quelli devono aspettare. "Eh certo che si... tra 10 anni senz'altro.Per allora microsoft avra' il suo sistemaoperativo multiprocessore e realta virtuale."La Apple 8 anni prima, come tradizione.fai la persona seria per una volta!
          • Anonimo scrive:
            Re: Mele e pere

            Mai detto il contrrario ed e' il motivo per
            cui non lo uso, tu attento a non fare
            confusione e' Windows (qualsiasi versione)
            che e' pieno di buchi, casomai MacOSX avra'
            dei bachi...Il che cambia molto... crashare per un buco ,crashare per un baco...
            Scegliti l'animale a cui credi di
            somigliare, l'asino va benissimo.Beh nel caso tu saresti un bue (e cornuto).
            "Quasi come mi succede con windows."
            E tu accendi il computer piu' spesso no?Lo accendo quando mi serve.
            Tu non hai un lavoro, sei fisso all'ufficio
            di collocamento non hai neanche mai usato
            Unix...e' ora di aprire gli occhi!E visto che lo sai smettila di chiedermi le monetine ogni volta che entro al collocamento. Quando avro' un lavoro ti faro' l'elemosina... magari ti regalo un cd con su linux.
            No, ma il mio G3 a 400 MHz si fotte il tuo P2
            anche a mezza tensione (infatti un doppio P2Ci credo costa anche il doppio...
            a 350 Mhz in Photoshop sotto NT4 non
            regge....)La mezza tensione , probabile.
            Apple e' della Microsoft? l'hai letto su
            Repubblica?Ah ti giunge nuova? Non ti hanno detto che se non fosse per i soldini dello zio Bill a quest'ora il tuo mac sarebbe un fermalibri ?
            E Microsoft e' di Montezemolo?Caso mai Montezemolo puo' essere di microsoft ,non escluderei qualche bella partecipazione...
            "Quante CPU hai nel tuo sistema? Tutto il
            mondo e' una parola grossa per definire le
            universita' e qualche centro di ricerca..."
            Ohps! vero, tutto il mondo che studia non il
            mondo che copia, quelli devono aspettare.No devono andare a lavorare . Poi capiscono...
            "Eh certo che si... tra 10 anni senz'altro.
            Per allora microsoft avra' il suo sistema
            operativo multiprocessore e realta virtuale."
            La Apple 8 anni prima, come tradizione.Fallisce , come tradizione.
            fai la persona seria per una volta!Parlando con persone come te viene difficile.
          • Anonimo scrive:
            Re: Mele e pere
            "Il che cambia molto... crashare per un buco,crashare per un baco..."non si crasha per un buco...minchioman! "Beh nel caso tu saresti un bue (e cornuto)."mancano i presupposti "E visto che lo sai smettila di chiedermi lemonetine ogni volta che entro alcollocamento. Quando avro' un lavoro tifaro' l'elemosina... magari ti regalo un cdcon su linux."Mi metti in imbarazzo, sono io l'aristocratico col Mac, anzi 2 con un totale di 1.5 GB di RAM e 150 GB di HD in striping ARRAY se non e' ricchezza questa... (per non parlare del mio collegamento internet) "Ci credo costa anche il doppio..."assolutamente uguale "Ah ti giunge nuova? Non ti hanno detto chese non fosse per i soldini dello zio Bill aquest'ora il tuo mac sarebbe un fermalibri ?"per un 10 per cento azionario? fantasie! "No devono andare a lavorare . Poicapiscono..."quindi tu sei contro lo studio a priori...lo sospettavo!"Fallisce , come tradizione"Da vent'anni girano queste voci...perche' se siete cosi' sicuri non ci date la data precisa?
          • Anonimo scrive:
            Re: Mele e pere

            non si crasha per un buco...minchioman!Quindi non hai la piu' pallida idea di cosa sia.
            "Beh nel caso tu saresti un bue (e cornuto)."
            mancano i presupposti Capisco ,vabbe consolati con linux.
            Mi metti in imbarazzo, sono io
            l'aristocratico col Mac, anzi 2 con un
            totale di 1.5 GB di RAM e 150 GB di HD in
            striping ARRAY se non e' ricchezza questa...
            (per non parlare del mio collegamento
            internet)E ti serve tutta questa roba ,ma montati linux che con quell'hardware lavora al posto tuo.
            "Ci credo costa anche il doppio..."
            assolutamente ugualeSicuramente.
            per un 10 per cento azionario? fantasie!Gia'...sicuramente. Infatti il 10% non e' nulla permette solo di far fare al consiglio di amministrazione quel che vuoi.
            "No devono andare a lavorare . Poi
            capiscono..."
            quindi tu sei contro lo studio a priori...lo
            sospettavo!Se i prodotti sono del tuo livello e' tempo perso.
            "Fallisce , come tradizione"
            Da vent'anni girano queste voci...perche' se
            siete cosi' sicuri non ci date la data
            precisa?Dipende da quando Bill si stufa... la data precisa doveva essere qualche anno fa.
          • Anonimo scrive:
            Re: Mele e pere
            "Quindi non hai la piu' pallida idea di cosasia."un buco? certo che so cos'e' un buco!"Capisco ,vabbe consolati con linux."non sarebbe una consolazione... "E ti serve tutta questa roba ,ma montatilinux che con quell'hardware lavora al postotuo."me ne guardo bene, non vado in giro per la citta' con un carroarmato."Gia'...sicuramente. Infatti il 10% non e'nulla permette solo di far fare al consigliodi amministrazione quel che vuoi."senza diritto di voto vale O (leggi: ZERO)"Se i prodotti sono del tuo livello e' tempoperso."ma io ho fatto degli studi pessimi."Dipende da quando Bill si stufa... la dataprecisa doveva essere qualche anno fa."e cosa e' successo? mi sono perso qualcosa? si riverifichera'?Si stanchera' prima Bill di Apple o gli utenti di Windows?
          • Anonimo scrive:
            Re: Mele e pere

            un buco? certo che so cos'e' un buco!Non quelli nel muro.
            "Capisco ,vabbe consolati con linux."
            non sarebbe una consolazione...In effetti ,almeno provaci.
            senza diritto di voto vale O (leggi: ZERO)Basta crederci... intanto il browser di default ora e' explorer.
            "Dipende da quando Bill si stufa... la data
            precisa doveva essere qualche anno fa."
            e cosa e' successo? mi sono perso qualcosa?
            si riverifichera'?Probabilmente.
            Si stanchera' prima Bill di Apple o gli
            utenti di Windows?Che domanda.... Bill per quanto buono non e' uno che butta via i soldi.
          • Anonimo scrive:
            Re: Mele, pere e banane
            a proposito di quel "si riverifichera'"... io domandavo! Ora rifaccio la domanda: cosa successe quel giorno e cosa succedera' la prossima volta?Per rispondere a Carlo S. che si domandava il perche' di tutto cio': sul tema di "Ciao & Stefano Lavori"Voi due siete una coppia di Nerd senza religione (nel senso sacrale del termine) che hanno eletto un brutto e ridicolo omuncolo che se non fosse al posto che occupa, non troverebbe altro lavoro che fare le pulizie per una societa' come quella di cui lui, solo per concomitanza di cause avverse scatenanti e' a capo. (leggi: culo+hollywood). Allora vi serve una guida, un esempio per andare avanti, un qualcosa in cui immedesimarvi e a cui ambire un giorno, accontentadovi per ora di fare da discepoli ed evangelisti.Sognate la vostra vita come nei bei film americani dove al protagonista va tutto bene e alla fine porta a casa salva, capra e cavoli...Ragionando come ragionate, rimarrete al giogo di quella stupida catena di Sant'Antonioche e' la Microsoft, dove i primi arrivati hanno fatto si, i soldi, gli ultimi li metteranno per tutti quanti. Io uso Macintosh, sono incluso in quella nicchia del 5% che ha saputo scegliere e sa SEMPRE scegliere, sia quando e' facile sia quando e' difficile.Voi tenetevi un PC qualsiasi che per me sono tutti uguali.
          • Anonimo scrive:
            Re: Mele e pere
            - Scritto da: Larry
            scusa?
            Autocad il miglior cad in commercio...
            e Xpress il miglior programma per impaginare
            suppongo...e tu sei un pennuto alto due
            metri che mangia i sassi.
            come Autocad e' arrivato li e' un conto,
            perche' c'e' rimasto e' un altro e la
            risposta te l'ho gia' data.
            Non l'hai data: i convertitori esistono e convertono anche i formati AutoCad, ma nessuno ha dietro un'azienda con un'esperienza tale da fornire un prodotto *nel campo* equivalente.
          • Anonimo scrive:
            Re: Mele e pere
            Cosa intendi per "convertitori" un qualcosa che legge dei file di altri programmi di CAD e ri-salva in formato Autocad?Io non uso Autocad, grazie a Dio. Puo' essere che mi tocchi la punizione di dover usare Xpress. Sta' di fatto che capita sempre qualcuno che mi omaggia di file di Autocad che non un programma al mondo riesce a leggermi, ahem! almeno...per come si intendevano.Se anche ora non ho risposto, passo volentieri la mano. illuminami.
          • Anonimo scrive:
            Re: Mele e pere
            visualizzatore di formati 3D, e se non sbaglio dovrebbe visualizzare anche quelli di autocad.Non ho qui il link a dove l'ho sdcaricato, ma puoi cercarlo su altavista/google, dovresti trovarlo facilmente.Se ti serve solo visualizzare i file Autocad dovrebbe venirti doppiamente in aiuto, perche' cosi' li puoi guardare anche senza avere il programma installato.Ciao
            Se anche ora non ho risposto, passo
            volentieri la mano. illuminami.
          • Anonimo scrive:
            Re: Mele e pere
            Che lingua parlo io: ungherese?Un visualizzatore di formati...Ho parlato chiaramente di un programma che pur non chiamandosi Autocad potesse salvare in formato Autocad....se devo visualizzare un file Autocad lo apro col KPT Bryce 4 dell'amichetto del fratello minore del nipotino del genero della sorella della mia collega!A me passano degli EPS creati con Autocad di fustelle per cartotecnica e, quando li importo in Illustrator (per dire un programma che il Postscript lo conosce bene...) le unita' di misura vengono alterate di 2 ordini di grandezza, e per giunta..."circa due" Ovvero i millimetri diventano decimetri.non mi sembra un problema difficile, per risolverlo basta rinunciare ad Autocad.Per Macintosh hanno smesso di produrlo e, chi usava Mac per fare progettazione continua a farla con altri programmi. Ho parlato greco stavolta?
          • Anonimo scrive:
            Re: Mele e pere
            - Scritto da: Larry

            E mi rifaccio a quanto dicevi prima di
            Autocad, Autocad puo' costare quello che
            costa e pure quello che costa Quark Xpress
            perche' entrambi utilizzano dei formati di
            salvataggio dei file proprietari. Domanda AutoCAD non salva principalmente in ASE ?
      • Anonimo scrive:
        Re: Mele e pere

        Hai scritto un poema per non dire nulla,
        quel poco che hai detto è sbagliato.
        OPEN SOURCE non significa GRATIS, free NON
        SIGNIFICA "GRATIS", free significa

        semplicemente "LIBERO" e non è poco.Capitano Kirk a Enterprise, una razza aliena ci dice che Free vuole anche dire gratuito in lingua inglese. Penguin warrior mi perdi colpi?
        Solo che quando compri una roba OPEN SOURCE,
        l' hai cpmprata punto e basta ed è tua.Esatto bravo. Quindi sono anche libero di rivendere il sorgente a chi mi pare...
    • Anonimo scrive:
      Re: Mele e pere
      - Scritto da: @ngel[cut]
      Ora: è comprensibile la presenza di software
      "gratuito", così come è comprensibile la
      distribuzione "gratuita" di materiale audio
      e video (tipicamente in abbinamento ad altro
      bene); ma da qui a intraprendere crociate
      per il "gratuito a tutti i costi", perfino
      "combattendo" le aziende che sulla
      produzione di tali beni fondano la propria
      esistenza (nonché l'impiego di migliaia di
      persone) mi sembra che ce ne corra.[cut]Alt, basta così.capisco quello che vuoi dire, ma stai sbagliando bersaglio.Qualche fanatico ci sarà anche, ma quisi critica Microsoft[inizio urlo]NON PERCHE' VENDE SOFTWARE COMMERCIALEMA PERCHE' VUOLE SCHIACCIARE LA CONCORRENZACON METODI SLEALI, DISTRUGGERE GLI STANDARDED IMPORRE UN MONOPOLIO DI FATTO, CONTROLLANDOE MANIPOLANDO IL MERCATO.[fine urlo]Chiaro il concetto?Non ho nulla contro Microsoft, uso spessoprodotti MS, considero Win2000 un ottimosistema operativo.Però non voglio che una società condizionigli standard informatici (es. HTML) almenonon in modo "forte".Vuoi costruire Internet Explorer? OKVuoi propagandare IE ? OKVuoi regalare IE ? OKVuoi integrare IE su Windows, con cuiha il quasi monopolio sul PC?Io dico di no! E dico di no alladiffusione di un editor di pagine webcome Front Page che sarà anche un ottimoprodotto, ma se lo si usa senza cognizionedi causa produce pagine web che si leggonocorrettamente solo con IE.Adesso attacca la GPL per convincere le aziendea non mettere su server su Linux.L'unico tassello che manca a Microsoft peravere effettivamente una completa posizionedominante è appunto il controllo dei serviziweb (server). Saluti.Prospero
      • Anonimo scrive:
        Re: Mele e pere
        - Scritto da: Prospero


        - Scritto da: @ngel

        [cut]


        Ora: è comprensibile la presenza di
        software

        "gratuito", così come è comprensibile la

        distribuzione "gratuita" di materiale
        audio

        e video (tipicamente in abbinamento ad
        altro

        bene); ma da qui a intraprendere crociate

        per il "gratuito a tutti i costi", perfino

        "combattendo" le aziende che sulla

        produzione di tali beni fondano la propria

        esistenza (nonché l'impiego di migliaia di

        persone) mi sembra che ce ne corra.

        [cut]

        Alt, basta così.
        capisco quello che vuoi dire, ma
        stai sbagliando bersaglio.
        Qualche fanatico ci sarà anche, ma qui
        si critica Microsoft
        [inizio urlo]
        NON PERCHE' VENDE SOFTWARE COMMERCIALE
        MA PERCHE' VUOLE SCHIACCIARE LA CONCORRENZA
        CON METODI SLEALI, DISTRUGGERE GLI STANDARD
        ED IMPORRE UN MONOPOLIO DI FATTO,
        CONTROLLANDO
        E MANIPOLANDO IL MERCATO.
        [fine urlo]
        Chiaro il concetto?
        Non ho nulla contro Microsoft, uso spesso
        prodotti MS, considero Win2000 un ottimo
        sistema operativo.
        Però non voglio che una società condizioni
        gli standard informatici (es. HTML) almeno
        non in modo "forte".
        Vuoi costruire Internet Explorer? OK
        Vuoi propagandare IE ? OK
        Vuoi regalare IE ? OK
        Vuoi integrare IE su Windows, con cui
        ha il quasi monopolio sul PC?
        Io dico di no! E dico di no alla
        diffusione di un editor di pagine web
        come Front Page che sarà anche un ottimo
        prodotto, ma se lo si usa senza cognizione
        di causa produce pagine web che si leggono
        correttamente solo con IE.
        Adesso attacca la GPL per convincere le
        aziende
        a non mettere su server su Linux.
        L'unico tassello che manca a Microsoft per
        avere effettivamente una completa posizione
        dominante è appunto il controllo dei servizi
        web (server).

        Saluti.

        ProsperoABILE E ARRUOLATO.
      • Anonimo scrive:
        Re: Mele e pere
        - Scritto da: Prospero
        [inizio urlo]
        NON PERCHE' VENDE SOFTWARE COMMERCIALE
        MA PERCHE' VUOLE SCHIACCIARE LA CONCORRENZA
        CON METODI SLEALI, DISTRUGGERE GLI STANDARD
        ED IMPORRE UN MONOPOLIO DI FATTO,
        CONTROLLANDO
        E MANIPOLANDO IL MERCATO.
        [fine urlo]
        Chiaro il concetto?Il concetto è chiarissimo, già da tempo; la questione è cosa si intende per "standard", "concorrenza", "monopolio" e "mercato". Credo che i giocatori attualmente in campo non siano capaci di trovare un accordo sul vero significato di questi termini.
        Non ho nulla contro Microsoft, uso spesso
        prodotti MS, considero Win2000 un ottimo
        sistema operativo.Evviva l'onestà!
        Però non voglio che una società condizioni
        gli standard informatici (es. HTML) almeno
        non in modo "forte".E qui comincio a essere scettico. Perchè no a priori? Perchè da una situazione simile DEVE necessariamente derivare un male? Gli standard (intesi come la parola dovrebbe essere intesa, cfr. dizionario) debbono necessariamente scaturire da qualche parte: l'idea geniale di un singolo, la collaborazione di molti nel tempo, la posizione di predominanza sul mercato di altri. A volte viene da qua, a volte da là.
        Vuoi costruire Internet Explorer? OK
        Vuoi propagandare IE ? OK
        Vuoi regalare IE ? OK
        Vuoi integrare IE su Windows, con cui
        ha il quasi monopolio sul PC?
        Io dico di no! [...]Qui non sono assolutamente d'accordo. Diverso sarebbe se NON FOSSE POSSIBILE montare un qualsiasi altro browser su Windows se non IE, ma non credo proprio sia questo il caso.Io faccio Windows, io lo vendo, IO decido quali programmi darci in bundle. TU, poi, puoi farci quello che vuoi.La questione di IE integrato in Windows è una storia ormai vecchia e credo che sia assodato che la battaglia commerciale con Netscape ne sia stata la causa scatenante. Di fatto, mi sembra che nessun giudice sia riuscito a far togliere IE da Windows, non ce ne sono le basi... Netscape (o Opera o Lynx) te lo puoi installare tranquillamente ignorando IE.L'unico appunto che, onestamente, riconosco che si può fare a questo ragionamento è che fornendo IE con Windows, la massa di utenti meno smaliziati è portata a credere che non vi siano alternative. Ma, a questo scopo, esiste l'informazione, la pubblicità... senza bisogno di dire a Bill "Togli quell'affare lì che da fastidio", tanto più che è suo... tanto più che sta montato su un sistema operativo SCELTO da quelle persone "in pericolo".
        [...] ,E dico di no alla
        diffusione di un editor di pagine web
        come Front Page che sarà anche un ottimo
        prodotto, ma se lo si usa senza cognizione
        di causa produce pagine web che si leggono
        correttamente solo con IE.Vale il discorso di cui sopra. A parte il fatto che chi capisce un minimo di HTML non usa FrontPage, ma ben altri strumenti (anche più "semplici"). E' vero, FrontPage genera codice per IE, ma solo se glielo fai fare... E ci mancherebbe altro, è sempre roba sua!
        Adesso attacca la GPL per convincere le
        aziende
        a non mettere su server su Linux.Che c'è di strano? La Pepsi faceva una pubblicità (in America) dove c'era uno che pisciava in una lattina di CocaCola... Qui da noi Tele2 dice eslicitamente che Telecom e Infostrada non sono convenienti... Se fossi Gates, farei esattamente la stessa cosa. Certo, mi aspetterei una bella contro-offensiva da parte di Linux, Apple, IBM & C. ... normale, no?
        L'unico tassello che manca a Microsoft per
        avere effettivamente una completa posizione
        dominante è appunto il controllo dei servizi
        web (server). Guardando le statistiche pubblicate un po' dappertutto mi sembra che la cosa sia fatta già da tempo... o per "posizione dominante" intendi il 100%?

        Saluti.

        ProsperoAnche a te,@ngel
        • Anonimo scrive:
          Re: Mele e pere

          La questione di IE integrato in Windows è
          una storia ormai vecchia e credo che siaSenza contare che alla fine si e' rivelata la scelta migliore anche tecnicamente (come microsoft sosteneva) tanto e' vero che KDE sta seguendo la stessa strada ,integrando file browser e internet browser. Alla facciazza di microsoft che copia.
          cosa. Certo, mi aspetterei una bella
          contro-offensiva da parte di Linux, Apple,
          IBM & C. ... normale, no?Del resto slashdot e' stato comprato da una ditta che vende server linux (VALinux) .
          Guardando le statistiche pubblicate un po'
          dappertutto mi sembra che la cosa sia fatta
          già da tempo... o per "posizione dominante"
          intendi il 100%?No intendono che Windows non e' installato sulla maggioranza dei server web .
    • Anonimo scrive:
      Re: Mele e pere
      - Scritto da: @ngel
      E' possibile che sia divertente scannarsi su
      argomenti di questo tipo, sicuramente lo è
      leggere queste pagine.1) Open Source e' diverso da Gratis2) Se questa cosa dell'open source non funziona finira' da sola3) Se esiste gente che per libera scelta vuole "regalare" invece di vendere... perche' giudicarla? E cmq penso che se con l'open source non si facessero soldi nessuno rilascerebbe i propri lavori sotto licenze di questo tipo... eppure il 99% (non li ho controllati tutti :) dei programmi che uso hanno una licenza open source.Io alla Microsoft contesto (ma piu' a chi ha permesso tutto questo) la sua posizione di monopolio che:1) Arresta il progresso2) Limita la liberta' di scelta3) Non permette la di nuove "realta'" nel mondo del software ammazzando di fatto qualsiasi tipo di concorrenza sul nascere (e secondo me, tribunali permettendo, l'unico modo di limitare il loro monopolio e' continuare a sperare nella comunita' open source che non puo' controllare)---Sull'open source posso dirti che fino a quando la comunita' continua a rilasciare un gran quantitativo di programmi di ottima qualita'... beh vuol dire che questa cosa non e' del tutto sbagliata. Io non sono contro la vendita binary-only ma neppure contro chi rilascia i propri lavori sotto licenze tipo la GPL... Credo che la GPL in alcuni "settori" porti molti vantaggi... pero' e' una mia opinione che sicuramente non cambiero' fino a quando non scomparira' la parola open source dal mondo informatico.
    • Anonimo scrive:
      Re: Mele e pere non si possono accostare....
      anche se sono sempre della frutta...Ciao @ngel- Scritto da: @ngel...
      Mi chiedo: perchè
      c'è tanto rumore attorno alla questione open
      source? O meglio: perchè esiste l'open
      source?
      Quando vado a comprarmi un computer (o una
      lavatrice o un giornale), ci vado col
      portafoglio in mano già pronto per essere
      "alleggerito" del dovuto, e non ci penso
      neanche. Perchè quando vado in cerca di un
      programma (o un CD musicale, o un film in
      VHS), invece, il portafoglio ce l'ho cucito
      nelle mutande? Che differenza c'è? Non sono
      ambedue (il computer e il programma, ad
      esempio... ma anche il videoregistratore e
      il film) oggetti creati da qualcuno, immessi
      sul mercato, distribuiti e venduti al
      dettaglio? Non sono dei "beni" nel senso
      pieno del termine? Non sono un "servizio"
      dal quale traggo un beneficio? Perchè per il
      VCR pago senza discutere e per il film non
      voglio pagare? Ci sono un sacco di differenze!!Anzi tento di catalogare i prodotti:Il Videoreg., il CD player dell' Hifi e quello dei PC sono HW, roba che si tocca.Questo genere di prodotti si costruiscono in fabbrica. Sono progettati per "suonare"/registrare il contenuto di un certo tipo di supporto.Per funzionare pienamente, un VCR necessita di un display, un televisore, che mi permette quasi sempre di vedere anche film e programmai gratuiti (fininvest e le altre TV private) e a pagamento (TV via cavo, l'ingiusto canone RAI).Lo stesso vale Per l'HiFi che mi permette di ascoltare il contenuto di un CD, come pure di ascoltare la radio (gratis, solo la spesa per "alimentare" l'oggetto con la 220V).Se è vero che acquisto una televisione per "vedere qualcosa" e un HiFi per "ascoltare qualcosa", x il PC non valgono gli stessi discorsi, in quanto, pur essendo un pezzo di "ferro", è un oggetto molto + versatile degli altri, ed è fuori categoria.Cmq quando acquisti uno di questi prodotti, non ti interessa sapere chi è colui che l'ha progettato, al limite ti interessa la marca, cioè il nome della ditta che lo produce.Le videocass. e AudioCD sono in verità solo degli economicissimi supporti, venduti a prezzi esorbitanti a causa del loro impalpabile contenuto. Certo, quando acquisto una videocassetta non la appoggio sul tavolo, come un soprammobile, per guardarla, nemmeno l'AudioCD lo accosto all'orecchio per sentirlo, ma sono conscio di acquistare un "duplicato" di un'opera d'arte, o , se il termine ti sembra un po' forte, un'opera di intrattenimento, spesso poco ludica.Di queste opere riconosco o mi interessa conoscere lo/gli interprete/i e molto meno mi interessa la casa produttrice che finanzia gli interpreti e fa "stampare" il supporto che voglio acquistare.Il discorso fatto in precedenza per il PC, vale, anche in quasto caso x il SW:Posso "subire passivamente" un SW, come x i film visti o la musica ascoltata, ma molto spesso con un SW (non necessariamente di un PC) si deve interagire, anche nel caso di SW fatto per l'intrattenimento (videogiochi)
      Perchè per il computer
      "caccio la grana" col sorriso sulle labbra e
      per il programma mando a cagare la
      Microsoft? E la Intel, allora? E la AMD,
      allora? E la Technics? La Sony? La Pioneer
      (ganzo lo stereo Pioneer, eh?)...
      ... La differenza tra un bene e un altro
      bene, tanto più che le categorie di cui
      sopra non hanno alcun senso l'una senza
      l'altra....
      Ma, forse, una spiegazione c'è. E'
      sicuramente difficile, se non impossibile,
      "copiarsi" un lettore CD in cantina, o
      "clonarsi" un videoregistratore o un intero
      computer... ma fare lo stesso con un film,
      un CD o un programma è una stupidaggine. E
      allora... visto che c'è chi mi passa il film
      piratato (o posso farmelo da solo), perchè
      dovrei pagarlo a quell'altro lì? Chi me lo
      fa fare? Non credo sia un ragionamento
      corretto da fare: il lavoro, l'impegno, gli
      invesitmenti, le persone e le competenze
      sono tanto dietro al VCR quanto al film,
      tanto al computer quanto al programma.
      AutoCAD non costa 6 milioni perchè il CD è
      tempestato di diamanti, ma per il contenuto
      (il servizio) che offre.Ecco il SW inteso come "strumento di lavoro" ha un senso completamente diverso dal videogioco per l'intrattenimento, a patto che non si voglia "giocare" con uno strumento.Per quasto il SW sfugge ad ogni catalogazione e non può essere paragonato all'audio registrato su CD o alle immagini su DVD e Videocass.

      Ora: è comprensibile la presenza di software
      "gratuito", così come è comprensibile la
      distribuzione "gratuita" di materiale audio
      e video (tipicamente in abbinamento ad altro
      bene); ma da qui a intraprendere crociate
      per il "gratuito a tutti i costi", perfino
      "combattendo" le aziende che sulla
      produzione di tali beni fondano la propria
      esistenza (nonché l'impiego di migliaia di
      persone) mi sembra che ce ne corra.
      Va forse bene il programmino di gestione
      delle finanze personali, va forse bene il
      documentario sulle foche, va forse bene la
      raccolta delle colonne sonore degli spot
      (faccio così per dire, sono esempi)... ma un
      sistema operativo (o una suite di office
      automation), un film tipo La Mummia o
      l'ultimo di Vasco Rossi (al di là dei gusti)
      non mi sembrano beni da regalare sui
      marciapiedi. Non è giusto.Il SO rispetto al brano musicale ed al film, continua essere una cosa diversa e non accostabile: anch'io sostengo che la cosa che + si avvicina al SW è un brano musicale, ma stiamo parlando di cose ben diverse.Ma poi che ci facciamo con queste "opere" d'arte (film/canzoni)?Le "possediamo" in molti (come i libri del resto), le riproduciamo fino alla noia, e lasciamo che occupino (il supporto) spazio in uno scaffale, magari per completare una raccolta.A me sembra un po' triste.Tutto ciò, ovviamente, vale sia per i prodotti pagati che piratati.Riguardo al "gratis o quasi", ho già dato una opinione in questo forum a FreeLander in "Ed. Punto Pignolo n.6: Cap. Gates Iceberg a prora!"Penso che la ricerca del gratis, o dell'affare superscontato a tutti i costi, sia un sentimento umano e naturale, anche se istintivo e un po' animale. Questo istinto annulla addirittura l'effetto della pubblicità!!
      Vero è che le politiche da cartello delle
      case editrici (software, musicali e video)
      non sono propriamente da elogiare, ma un
      conto è criticare questo, un altro è
      criticare Microsoft perchè non regala il
      proprio prodotto. O, meglio, disprezzare
      Microsoft (o qualunque altra azienda
      "profit") perchè non regala il proprio
      prodotto. Quindi, per contro, elogiare
      (lodare, inneggiare, osannare, adorare) chi
      tenta di proporre il contrario.Per quel che mi riguarda, non mi sembra giusto mettere in un unico calderone M$ e tutte le società "profit" che vivono producendo SW.M$ come o già detto alla noia,
  • Anonimo scrive:
    Lista dei trolls nei forum
    Apro la lista dei trolls, quegli imbecilli che svengono se non hanno l'ultima parola, che dicono cazzate seriamente (da non confondersi con quelli che avviano una polemica volutamente).Per ora posso inserire tranquillamente nella lista1)Ciao2)Darth VaderQuesto perche' hanno dimostrato in diversi mesi di forum di essere veramente degli attaccabrighe immaturi, incapaci di parlare in un forum seriamente e senza pretendere di essere i destinatari del Verbo (e' peraltro dimostrato, sempre da mesi di forum, che Alien si diverte a fare il polemistaSono benvenuti tutti i contributi.Per Ciao e per Darth Vader, continuo purtroppo a usare W2K, Office 2000; non uso Linux quasi mai, anche per motivi di tempo; tra le altre cose sono prodotti acquistati regolarmente.Non ho invidia di Bill Gates, penso solo che sia un tycoon perfetto e una minaccia per una persona come me che vuole solo una vita serena.Solo un'altra cosa: sono convinto che fuori dai forum sia Ciao che Darth Vader siano persone in gamba e preparate e, per estensione, persone con cui e' piacevole parlare.
    • Anonimo scrive:
      Re: Lista dei trolls nei forum
      - Scritto da: Stefano Calzetti


      purtroppoper loro intendevo, che non potranno accusarmi di essere un purciaro, un comunista, un ladro a usare
      W2K, Office 2000; non uso
      Linux quasi mai, anche per motivi di tempo;
      tra le altre cose sono prodotti acquistati
      regolarmente.
    • Anonimo scrive:
      Re: Lista dei trolls nei forum

      Non ho invidia di Bill Gates, penso solo che
      sia un tycoon perfetto e una minaccia per
      una persona come me che vuole solo una vita
      serena.Oh povero Bill Gates cosa fara' mai di cosi' terribile per minacciarti?
      estensione, persone con cui e' piacevole
      parlare.Beh fuori dal forum non parlo mai di Linux ,non saprei con chi farlo.
      • Anonimo scrive:
        Re: Lista dei trolls nei forum

        Oh povero Bill Gates cosa fara' mai di cosi'
        terribile per minacciarti?Continua a vedermi come una vacca da mungere.
        Beh fuori dal forum non parlo mai di Linux
        ,non saprei con chi farlo.Comunque nei tuoi interventi sui forum sei monomaniaco; esistono un sacco di argomenti e anche tanti modi di parlare su argomenti spiacevoli; questo quando ci si incontra di persona.
        • Anonimo scrive:
          Re: Lista dei trolls nei forum

          Comunque nei tuoi interventi sui forum sei
          monomaniaco; esistono un sacco di argomentiChe ti devo dire ,su 3 notizie di PI una e' su microsoft/linux... io vorrei tanto discutere di tecnologie avanzate ma alla fine mi tocca sempre parlare di linux.
          • Anonimo scrive:
            Re: Lista dei trolls nei forum
            - Scritto da: Ciao

            Comunque nei tuoi interventi sui forum sei

            monomaniaco; esistono un sacco di
            argomenti

            Che ti devo dire ,su 3 notizie di PI una e'
            su microsoft/linux... io vorrei tanto
            discutere di tecnologie avanzate ma alla
            fine mi tocca sempre parlare di linux.Approfittane!Tutti i linuxiani d'italia sono qui!Dove ne troveresti altri + facilmente?Al lavoro?ROTFL !
          • Anonimo scrive:
            Re: Lista dei trolls nei forum

            Approfittane!
            Tutti i linuxiani d'italia sono qui!
            Dove ne troveresti altri + facilmente?
            Al lavoro?Allo Zoo...
          • Anonimo scrive:
            Re: Lista dei trolls nei forum
            - Scritto da: Ciao

            Comunque nei tuoi interventi sui forum sei

            monomaniaco; esistono un sacco di
            argomenti

            Che ti devo dire ,su 3 notizie di PI una e'
            su microsoft/linux... io vorrei tanto
            discutere di tecnologie avanzate ma alla
            fine mi tocca sempre parlare di linux.Tecnologie avanzate ? www.lescienze.itQui sono informatica.Informatica = sistemi operativi, i piu' diffusi al momento.E varie notizie di hw, comunque sempre presenti.
  • Anonimo scrive:
    Ed. Punto Pignolo n.6: Cap. Gates Iceberg a prora!
    Ed egli rispose: "Avanti tuttaaaaa", il resto viene da se l'affondamento del pur enorme transatlantico ecc. ecc.Insomma, Bill Gates con la sua corazzata MS oltre che TUTTO il mondo commerciale legato al software sarebbe in procinto di scomparire colpito dal meteorite GPL (non vi sembra una trama già vista al cinema??). Ma siamo seri! Quello che dice Gates è che lui TEME la concorrenza di prodotti di qualità CHE COSTANO NIENTE! Meno di così lui non può fare per i prezzi del suo software e quindi vede un futuro di gente che ha software per qualsiasi necessita e non lo paga! E già il rischio c'è, perchè le nuove generazioni sono smaliziate con il computer al punto da non avere nemmeno bisogno di gente che gli installi il software e quind potrebbero effettivamente darsi alla ricerca del software free per tutte le loro esigenze.E' di questo che Gates ha paura di scoprire un giorno che nessuno VUOLE comprare + il software e lui rimane col culo a terra. Però questa paura non è solo sua (e lui martella con l'idea della minaccia perchè lo sa bene). Infatti lo stesso modello dell'open source può essere applicato a tanti altri campi e (virtualmente) devastarli.Il problema che sfugge è che siamo alle soglie di un mutamento epocale. Non è tanto il software da far pagare, ma il proprio sostegno a chi lo usa. Insomma, il software può anche essere gratis, ma chi lo fa funzionare bene e risponde alle esigenze del cliente costerà caro. In un certo qual senso l'idea di produrre un software, pacchettizarlo e vivere di rendita sulla sua vendita stà tramontando. Virtualmente chi ne soffrirà meno sarà l'Italia dive si è sempre fatto + uno sviluppo su commissione e su misura che grandi progetti che vanno bene per tutti (cosa classica degli USA).Quindi gente, salutate il cap. gates che affonda e preparatevi per l'alba del nuovo millennio informatico!Ciao,.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ed. Punto Pignolo n.6: Cap. Gates Iceberg a prora!
      - Scritto da: FreeLander
      Ed egli rispose: "Avanti tuttaaaaa", il
      resto viene da se l'affondamento del pur
      enorme transatlantico ecc. ecc.

      Insomma, Bill Gates con la sua corazzata MS
      oltre che TUTTO il mondo commerciale legato
      al software sarebbe in procinto di
      scomparire colpito dal meteorite GPL (non vi
      sembra una trama già vista al cinema??). Ma
      siamo seri! Quello che dice Gates è che lui
      TEME la concorrenza di prodotti di qualità
      CHE COSTANO NIENTE! Non la vedo così!Bill non teme nessuna "qualità" altrui.Bill teme anche i prodotti fatti male, ma che funzionano in modo appena decente, CHE COSTANO NIENTE! Lo dimostra il fatto che la gente cerca sempre il gratis, le offerte speciali, il prezzo stracciato o sottocosto, la "roba rubata" (purtroppo), a prescindere dalla qualità.Poi, magari il prodotto "economico/gratis (di qualunque genere si tratti) viene "dimenticato", abbandonato dall'acquirente subito dopo averlo acquistato, o buttato nella spazzatura dopo poco, ciò che conta è aver fatto l'"affare".In molti sostengono che la gente viene "teleguidata" attraverso la pubblicità, all'acuqisto dei prodotti. Studi scientifici pagati dalle società che vendono spazi pubblicitari, dimostrano quanto la gente si comporti "meccanicamente", spiando con telecamere nascoste, i clienti dei supermercati.Ma come ti spieghi il successo degli HARD DISCOUNT ?La ricerca del prodotto super-economico, è + "influente" della pubblicità super-accattivante?
      Meno di così lui non può
      fare per i prezzi del suo software e quindi
      vede un futuro di gente che ha software per
      qualsiasi necessita e non lo paga! E già il
      rischio c'è, perchè le nuove generazioni
      sono smaliziate con il computer al punto da
      non avere nemmeno bisogno di gente che gli
      installi il software e quind potrebbero
      effettivamente darsi alla ricerca del
      software free per tutte le loro esigenze.

      E' di questo che Gates ha paura di scoprire
      un giorno che nessuno VUOLE comprare + il
      software e lui rimane col culo a terra. Però
      questa paura non è solo sua (e lui martella
      con l'idea della minaccia perchè lo sa
      bene). Infatti lo stesso modello dell'open
      source può essere applicato a tanti altri
      campi e (virtualmente) devastarli.
      Impossibile!Il SW su commessa resterà x sempre.A mio modo di vedere il SW è cmq un prodotto "artigianale", anche se è fatto a + mani.Non è (ovvio) un prodotto della natura, ma, nemmeno un prodotto industriale, che si produce in una catena di montaggio.Il problema è che il SW Può eseere tante cose, a seconda dello scopo per il quale è stato progettato. Il SW è:- un sofisticato strumento di lavoro- "l'intelligenza" di una macchina o uno strumento elettro/meccanico complesso- il mezzo che consente all'uomo un approccio + semplice, "umano" verso le macchine.-un prodotto "inutile" ma ludico, dedicato all'intrattenimento (videogioco)Se poi si pensa a chi il SW lo scrive, si può dire che scrivere SW è come scrivere una lettera o un libro.Raggiungere un obbiettivo scrivendo SW, è come esprimere un concetto: ci sono 1000 diversi modi per farlo.Pur rispettando la sintassi di un linguaggio di prog., il SW può essere scritto bene o male, essere chiaro o illeggibile, prolisso o stringato.Insomma ogni prog. ha un suo "stile" e fra colleghi, si può riconoscere chi ha scritto quel SW guardando un sorgente privo di riferimenti all'autore dello stesso.Quindi scrivere SW è senz'altro una attività creativa, quasi artistica.Alcuni SW sono quasi delle "opere d'arte"In base a quanto scritto, penso che difficilmente, in futuro, si possa fare a meno del SW, ma soprattutto non mancheranno i programmatori, che vivranno del SW scritto da loro stessi.Il SW che si scrive da solo è una balla!
      Il problema che sfugge è che siamo alle
      soglie di un mutamento epocale. Non è tanto
      il software da far pagare, ma il proprio
      sostegno a chi lo usa. Insomma, il software
      può anche essere gratis, ma chi lo fa
      funzionare bene e risponde alle esigenze del
      cliente costerà caro. In un certo qual senso
      l'idea di produrre un software,
      pacchettizarlo e vivere di rendita sulla sua
      vendita stà tramontando.
      Io spero che il modello "vivere di rendita" in genere tramonti al + presto!L'uomo è condannato a faticare cioè a lavorare, e "vivere di rendita" è immorale.
      Virtualmente chi ne soffrirà meno sarà
      l'Italia dive si è sempre fatto + uno
      sviluppo su commissione e su misura che
      grandi progetti che vanno bene per tutti
      (cosa classica degli USA).
      Vabbè! non penso che gli americani facciano SOLO SW "general purpose" ......Nemmeno che gli Italiani facciano quasi esclusivamente SW "ad hoc".
      Quindi gente, salutate il cap. gates che
      affonda e preparatevi per l'alba del nuovo
      millennio informatico!

      Ciao,.CiaoRR
  • Anonimo scrive:
    Open Source Vs 'Closed' Bugs
    Chi scrive è un programmatore web che recentemente da sistemi Windows è sbarcato su Linux. Voreri porre alcuni spunti di riflessione:- Open Source garantisce, a chi ne ha possiede le adeguate competenze, la possibilità di ricompilare il codice sorgente e/o modificarlo e (perchè no?) migliorarlo.- Microsoft confeziona pacchetti per "semplificare" la vita all'utente. I recenti bug dell'IIS sono esempio concreto che ad un eccesso di semplicità non sempre corrisponde altettanta sicurezza.- L'architettura interna di Windows è una giungla di sigle: COM, DLL, OCX, il tutto a carico del programmatore e sottoposto a revisione ad ogni necessario (causa bug e fix varie!) aggiornamento del sistema.- Su Windows spesso non si risolvono i problemi... si aggirano!Quante volte, dopo l'applicazione di un HotFix o di un Service Pack qualcosa non va funziona a dovere?- Last but not least: qualsiasi azienda ha bisogno di risolvere problemi concreti con prodotti più o meno dedicati e consulenza. Da questo punto di vista la GPL non nessun limite..
  • Anonimo scrive:
    GPL perche' attaccarla?
    Perche' la attacca? A lui basta non licenziare il suo software con la GPL (cosi' come tutti gli altri programmatori) se proprio non gli piace. Quindi non c'e' alcuna ragione per attaccarla...a meno che non si voglia usare del codice GPL di straforo...
    • Anonimo scrive:
      Re: GPL perche' attaccarla?
      - Scritto da: rude
      Perche' la attacca? A lui basta non
      licenziare il suo software con la GPL (cosi'
      come tutti gli altri programmatori) se
      proprio non gli piace. Quindi non c'e'
      alcuna ragione per attaccarla...
      a meno che non si voglia usare del codice
      GPL di straforo... o magari perche' lo si vuole pagare profumatamente all'autore....ciao
    • Anonimo scrive:
      Re: GPL perche' attaccarla?

      a meno che non si voglia usare del codice
      GPL di straforo...Vedi ora che Munehiro in un programma ha rilasciato sotto GPL del codice per calcolare gli autovalori ,se tu scrivi un programma analogo e vuoi venderlo lui potrebbe trascinarti in tribunale. Poco importa che poi tu l'abbia copiato o meno ,intanto la causa te la becchi ,se ti chiami microsoft forse puoi arrivare in fondo se ti chiami Gino probabilmente lasci perdere e gli cacci qualche soldino perche' stia zitto magari una percentuale sulle vendite.Credo che domani licenziero' sotto GPL il mio vecchissimo progettino per informatica I ,c'era dentro il qsort scritto in C...
      • Anonimo scrive:
        Re: GPL perche' attaccarla?
        - Scritto da: Ciao



        a meno che non si voglia usare del codice

        GPL di straforo...

        Vedi ora che Munehiro in un programma ha
        rilasciato sotto GPL del codice per
        calcolare gli autovalori ,se tu scrivi un
        programma analogo e vuoi venderlo lui
        potrebbe trascinarti in tribunale. Poco
        importa che poi tu l'abbia copiato o meno
        ,intanto la causa te la becchi ,se ti chiami
        microsoft forse puoi arrivare in fondo se ti
        chiami Gino probabilmente lasci perdere e
        gli cacci qualche soldino perche' stia zitto
        magari una percentuale sulle vendite.
        Credo che domani licenziero' sotto GPL il
        mio vecchissimo progettino per informatica I
        ,c'era dentro il qsort scritto in C...l' unica cosa che te puoi "licenziare" E' IL TUO CERVELLO!E DATTI ALL' IPPICA.
      • Anonimo scrive:
        Re: GPL perche' attaccarla?
        - Scritto da: Ciao

        Vedi ora che Munehiro in un programma ha
        rilasciato sotto GPL del codice per
        calcolare gli autovalori ,se tu scrivi un
        programma analogo e vuoi venderlo lui
        potrebbe trascinarti in tribunale. Hai scritto due falsità (ooops.. inesattezze) affiancate così bene che quasi ne vedevo solo una.1. Il SW GPL si può vendere, se tu prendi del SW GPL, lo modifichi e poi lo vendi, stai rispettando a pieno la licenza.2. La GPL viene applicata a tutti i programmi che includono codice GPL, non quelli "analoghi". Quindi se vuoi scrivere un programma che calcola gli autovalori e rilasciarlo sotto un'altra licenza, puoi benissimo farlo.
        Poco
        importa che poi tu l'abbia copiato o menoEcco, vedi chi mi è sfuggita la terza...3. In tutti gli stati civili (ma anche in altri meno civili, ad es. gli USA), per incriminare qualcuno devi DIMOSTRARE che egli ha commesso reato. Quindi se tu mi copi il codice GPL, io devo DIMOSTRARE che tu l'hai copiato, non sei tu che devi dimostrare il contrario.
        ,intanto la causa te la becchi ,se ti chiami
        microsoft forse puoi arrivare in fondo se ti
        chiami Gino probabilmente lasci perdere e
        gli cacci qualche soldino perche' stia zitto
        magari una percentuale sulle vendite.Quindi M$ sta facendo tutto questo per amore di Gino? E' un'azienda moooooolto altruista....
        Credo che domani licenziero' sotto GPL il
        mio vecchissimo progettino per informatica I
        ,c'era dentro il qsort scritto in C...Magari qualcuno poi te lo corregge... :-)ByeDiego
        • Anonimo scrive:
          Re: GPL perche' attaccarla?

          1. Il SW GPL si può vendere, se tu prendi
          del SW GPL, lo modifichi e poi lo vendi,
          stai rispettando a pieno la licenza.No ,io do per scontato il fatto che il software GPL non possa essere venduto , il perche' e' stato spiegato piu' volte. Ora non tirate fuori redhat come al solito ,loro non vendono software ,vendono assistenza :le distribuzioni vendute sono un plus. Secondo me con l'avvento della larga banda il fatturato di ditte come mandrake e redhat e' destinato a ridursi e di parecchio.
          2. La GPL viene applicata a tutti i
          programmi che includono codice GPL, non
          quelli "analoghi". Quindi se vuoi scrivere
          un programma che calcola gli autovalori e
          rilasciarlo sotto un'altra licenza, puoi
          benissimo farlo.Io infatti ho scritto esattamente questo. La mia domanda e' chi tutela me dalle accuse del programmatore che ha rilasciato sotto GPL ? E questo porta all'altra domanda chi tutela me che rilascio sotto GPL da chi si appropria del mio lavoro ? Rispondere please.
          3. In tutti gli stati civili (ma anche in
          altri meno civili, ad es. gli USA), per
          incriminare qualcuno devi DIMOSTRARE che
          egli ha commesso reato. Quindi se tu mi copiAh allora presumo che l'Italia sia inclusa nei paesi meno civili visti gli ultimi sviluppi giudiziari. Seconda cosa se vieni citato in giudizio (non incriminato) a meno che non si tratti di una piccola controversia davanti al giudice di pace devi comunque prenderti un avvocato ,affrontare le udienze preliminari e cosi' via. Il povero Gino spende 10 milioni solo per aprire le pratiche ,a questo punto per rientrare delle spese deve affrontare un processo vero che grazie ai soldi della microsoft/IBM/HP/Oracle puo' durare in eterno. Quante cause hanno intentato contro Telecom Italia per bollette gonfiate? In quante alla fine il povero vessato ha pagato comunque?
          il codice GPL, io devo DIMOSTRARE che tu
          l'hai copiato, non sei tu che devi
          dimostrare il contrario.Appunto allora vedi sopra. In un caso o nell'altro GPL non tutela.Se io mi approprio del codice rilasciato sotto GPL e lo inserisco nel mio programma closed source ti voglio vedere a dimostrare che ho copiato.
          Quindi M$ sta facendo tutto questo per amore
          di Gino? E' un'azienda moooooolto
          altruista....No MS non sta facendo niente di piu' che rilasciare qualche dichiarazione amplificata a bomba dai giornalisti ... del resto le importa poco primo perche' e' sempre utile avere qualche pollo che lavora gratis secondo perche' i clienti microsoft non vogliono ne chiedono opensource.

          ,c'era dentro il qsort scritto in C...
          Magari qualcuno poi te lo corregge... :-)L'hanno gia fatto... presi anche 30... oltretutto c'e' poco da correggere perche' e' quello copiato pari pari dal K&R (forse ora che mi ci fai pensare sul K&R c'era qualche errore).
          • Anonimo scrive:
            Re: GPL perche' attaccarla?
            - Scritto da: Ciao
            No ,io do per scontato il fatto che il
            software GPL non possa essere venduto , il
            perche' e' stato spiegato piu' volte. Ora
            non tirate fuori redhat come al solito ,loro
            non vendono software ,vendono assistenza :le
            distribuzioni vendute sono un plus. Secondo
            me con l'avvento della larga banda il
            fatturato di ditte come mandrake e redhat e'
            destinato a ridursi e di parecchio.Dai per scontato una cosa sbagliata.Legalmente può essere venduta. Punto.

            2. La GPL viene applicata a tutti i

            programmi che includono codice GPL, non

            quelli "analoghi". Quindi se vuoi scrivere

            un programma che calcola gli autovalori e

            rilasciarlo sotto un'altra licenza, puoi

            benissimo farlo.

            Io infatti ho scritto esattamente questo. Ctrl-c Ctrl-v:"Vedi ora che Munehiro in un programma ha rilasciato sotto GPL del codice per calcolare gli autovalori ,se tu scrivi un programma analogo e vuoi venderlo lui potrebbe trascinarti in tribunale."Non mi pare sia quello che ho detto io.
            La
            mia domanda e' chi tutela me dalle accuse
            del programmatore che ha rilasciato sotto
            GPL ? E questo porta all'altra domanda chi
            tutela me che rilascio sotto GPL da chi si
            appropria del mio lavoro ? Rispondere
            please.Questo non dipende dalla GPL. Qualunque legge si scontra con la sua applicazione pratica.
            Ah allora presumo che l'Italia sia inclusa
            nei paesi meno civili visti gli ultimi
            sviluppi giudiziari. Seconda cosa se vieni
            citato in giudizio (non incriminato) a meno
            che non si tratti di una piccola
            controversia davanti al giudice di pace devi
            comunque prenderti un avvocato ,affrontare
            le udienze preliminari e cosi' via. Il
            povero Gino spende 10 milioni solo per
            aprire le pratiche ,a questo punto per
            rientrare delle spese deve affrontare un
            processo vero che grazie ai soldi della
            microsoft/IBM/HP/Oracle puo' durare in
            eterno. Quante cause hanno intentato contro
            Telecom Italia per bollette gonfiate? In
            quante alla fine il povero vessato ha pagato
            comunque? Vedi sopra.

            L'hanno gia fatto... presi anche 30...Diffidare sempre di uno che ha necessità di ricordare i suoi successi...CiaoDiego
          • Anonimo scrive:
            Re: GPL perche' attaccarla?

            "Vedi ora che Munehiro in un programma ha
            rilasciato sotto GPL del codice per
            calcolare gli autovalori ,se tu scrivi un
            programma analogo e vuoi venderlo lui
            potrebbe trascinarti in tribunale."
            Non mi pare sia quello che ho detto io.Dipende dai casi ,metti che Munehiro abbia tradotto in linguaggio C l'algoritmo piu' efficente per il calcolo ,tu saresti forzato a fare 3 cose :1) usare un codice C identico al suo 2) cambiare qualcosina ma roba di poco conto (quindi potrebbe dimostrare che hai sfruttato il suo codice)3) Usare un altro algoritmo meno efficente4) programmare in un linguaggio diverso.Posto che io non voglio usare un altro algoritmo ne un altro linguaggio ,come esco dal cappio della GPL se voglio vendere il mio programma ?
            Questo non dipende dalla GPL. Qualunque
            legge si scontra con la sua applicazione
            pratica.Beh una licenza closed source mi tutela. Applicazione della legge o no.

            L'hanno gia fatto... presi anche 30...
            Diffidare sempre di uno che ha necessità di
            ricordare i suoi successi...Quindi di tutti gli utenti linux...
          • Anonimo scrive:
            Re: GPL perche' attaccarla?
            - Scritto da: Ciao
            Dipende dai casi ,metti che Munehiro abbia
            tradotto in linguaggio C l'algoritmo piu'
            efficente per il calcolo ,tu saresti forzato
            a fare 3 cose :
            1) usare un codice C identico al suo
            2) cambiare qualcosina ma roba di poco conto
            (quindi potrebbe dimostrare che hai
            sfruttato il suo codice)
            3) Usare un altro algoritmo meno efficente
            4) programmare in un linguaggio diverso.Usare il suo ALGORITMO (che non è sotto GPL) per scrivere un programma in C che lo implementi. Scommettiamo che non ti viene uguale?

            Questo non dipende dalla GPL. Qualunque

            legge si scontra con la sua applicazione

            pratica.

            Beh una licenza closed source mi tutela.
            Applicazione della legge o no.OK, allora io sono un programmatore indipendente, scrivo un programma closed source e lo vendo. Il più figo dei programmatori MS lo disassembla e me lo copia. A questo punto devo intentare una causa contro MS....

            Diffidare sempre di uno che ha necessità
            di

            ricordare i suoi successi...

            Quindi di tutti gli utenti linux... Sono utente ANCHE Linux. Evito di ricordare pubblicamente i miei successi.Cosa che invece fai tu. Windows 2000 user.ByeDiegoP.S.: Con questo vorrei chiudere, mi sembra che la discussione sia diventata sterile...
          • Anonimo scrive:
            Re: GPL perche' attaccarla?

            Usare il suo ALGORITMO (che non è sotto GPL)
            per scrivere un programma in C che lo
            implementi. Scommettiamo che non ti viene
            uguale?Scommettiamo che se siamo entrambi bravi vengono praticamente identici ,fatto salvo per il nome delle variabili e qualche dettaglio ?
            OK, allora io sono un programmatore
            indipendente, scrivo un programma closed
            source e lo vendo. Il più figo dei
            programmatori MS lo disassembla e me lo
            copia. A questo punto devo intentare una
            causa contro MS....E tu vedi questa scelta pratica per microsoft? Mettere un programmatore strapagato a disassemblare il tuo programma? Fa prima ad assumerti... che infatti e' normalmente quello che avviene.
            Sono utente ANCHE Linux. Evito di ricordare
            pubblicamente i miei successi.
            Cosa che invece fai tu. Windows 2000 user.Si vede che i miei li ricordo meglio.
            P.S.: Con questo vorrei chiudere, mi sembra
            che la discussione sia diventata sterile...Fai pure. Mica mi offendo.
          • Anonimo scrive:
            Re: GPL perche' attaccarla?

            Dipende dai casi ,metti che Munehiro abbia
            tradotto in linguaggio C l'algoritmo piu'
            efficente per il calcolo ,tu saresti forzato
            a fare 3 cose :
            1) usare un codice C identico al suo
            2) cambiare qualcosina ma roba di poco conto
            (quindi potrebbe dimostrare che hai
            sfruttato il suo codice)
            3) Usare un altro algoritmo meno efficente
            4) programmare in un linguaggio diverso.E già...che danno per l'umanità il teoremadi Pitagora...è il modo miglioreper calcolare l'ipotenusa e quellostolto di matematico lo ha messo adisposizione di tutti! E ora come si fa a farepagare le persone per il suo utilizzo?Molto meglio se lo avessi scoperto io cosìci avrei messo sopra una bella tassa...
          • Anonimo scrive:
            Re: GPL perche' attaccarla?

            E già...che danno per l'umanità il teorema
            di Pitagora...è il modo migliore
            per calcolare l'ipotenusa e quello
            stolto di matematico lo ha messo a
            disposizione di tutti! E ora come si fa a
            fare
            pagare le persone per il suo utilizzo?Basta rilasciare il codice per calcolare la radice sotto GPL ,no?
      • Anonimo scrive:
        Re: GPL perche' attaccarla?
        Vai all'universita'? E come mai non sei neanche in grado di distinguere un algoritmo da un programma? Purtroppo te la dovresti prendere con zio BILL e la BSA se in america si puo' brevettare un algoritmo. Per fortuna in Europa non si puo' fare.(qsort cha hai nominato e' un algoritmo non un programma che brevetti in GPL)Prima di rispondere tutte le volte ragiona 5 minuti se sei capace. Se non sei capace prova per 10 minuti e qualcosa di meglio uscira' fuori.- Scritto da: Ciao



        a meno che non si voglia usare del codice

        GPL di straforo...

        Vedi ora che Munehiro in un programma ha
        rilasciato sotto GPL del codice per
        calcolare gli autovalori ,se tu scrivi un
        programma analogo e vuoi venderlo lui
        potrebbe trascinarti in tribunale. Poco
        importa che poi tu l'abbia copiato o meno
        ,intanto la causa te la becchi ,se ti chiami
        microsoft forse puoi arrivare in fondo se ti
        chiami Gino probabilmente lasci perdere e
        gli cacci qualche soldino perche' stia zitto
        magari una percentuale sulle vendite.
        Credo che domani licenziero' sotto GPL il
        mio vecchissimo progettino per informatica I
        ,c'era dentro il qsort scritto in C...
        • Anonimo scrive:
          Re: GPL perche' attaccarla?

          Vai all'universita'? E come mai non sei
          neanche in grado di distinguere un algoritmo
          da un programma?Andavo...
          Purtroppo te la dovresti prendere con zio
          BILL e la BSA se in america si puo'
          brevettare un algoritmo. Per fortuna in
          Europa non si puo' fare.Infatti io brevetto il programma del Qsort scritto in C , se te lo vuoi programmare in pascal/cobol/fortran fallo pure ma la stesura in C e' mia.
          (qsort cha hai nominato e' un algoritmo non
          un programma che brevetti in GPL)Qsort nel momento in cui lo scrivo in C e' un programma ,questo non lo sapevi? Del resto gradirei da te un esempio di programma che non e' algoritmo (successione ordinata di operazioni).
          Prima di rispondere tutte le volte ragiona 5
          minuti se sei capace. Se non sei capace
          prova per 10 minuti e qualcosa di meglio
          uscira' fuori.Io lo faccio sempre ma temo che questa buona abitudine non riusciro' mai a darvela.
          • Anonimo scrive:
            Re: GPL perche' attaccarla?
            Il programma e' una implementazione di un algoritmo. Si possono avere due implementazioni diverse di uno stesso algoritmo con uno stesso linguaggio. Tu ne fai una, io un'altra. Se vuoi sporgere denuncia di un'eventuale scopiazzatura la devi dimostrare.Inoltre questo non sposta il fulcro, visto che gli stessi argomenti valgono per qualsiasi tipo di licenza closed.P.S.QSort rimane un'algoritmo anche dopo che l'hai implementatoSotto hai una risposta ad ogni punto- Scritto da: Ciao
            Infatti io brevetto il programma del Qsort
            scritto in C , se te lo vuoi programmare in
            pascal/cobol/fortran fallo pure ma la
            stesura in C e' miaNe posso fare una mia senza copiarti una riga. Ci sono due implementazioni in C. Qual'e' il problema?


            (qsort cha hai nominato e' un algoritmo
            non

            un programma che brevetti in GPL)

            Qsort nel momento in cui lo scrivo in C e'
            un programma ,questo non lo sapevi? Del
            resto gradirei da te un esempio di programma
            che non e' algoritmo (successione ordinata
            di operazioni).Un programma e' una implementazione di un algoritmo, non un algoritmo. La differenza tra una implementazione e un algoritmo e' che la prima viene descritta da un liguaggio la seconda da un metalinguaggio (puo' benissimo non esistere un compilatore per un metalinguaggio)

            Prima di rispondere tutte le volte
            ragiona 5

            minuti se sei capace. Se non sei capace

            prova per 10 minuti e qualcosa di meglio

            uscira' fuori.

            Io lo faccio sempre ma temo che questa buona
            abitudine non riusciro' mai a darvela.Resisti fino a 15 allora.Inoltre come fai? Sei ovunque. 5min x 100 risposte e' un tempo considerevole
          • Anonimo scrive:
            Re: GPL perche' attaccarla?

            Ne posso fare una mia senza copiarti una
            riga. Ci sono due implementazioni in C.
            Qual'e' il problema?Ok vediamo quanto e' diversa dai , l'algoritmo del qsort non e' difficile ..mi raccomando trova un sistema altrettanto efficente per la swap perche' rilascio anche quella sotto gpl.
            Un programma e' una implementazione di un
            algoritmo, non un algoritmo. La differenza
            tra una implementazione e un algoritmo e'
            che la prima viene descritta da un liguaggio
            la seconda da un metalinguaggio (puo'
            benissimo non esistere un compilatore per un
            metalinguaggio)Esatto bravo ,ora torniamo alla domanda principale esempio di programma che non e' allo stesso tempo algoritmo (dato che il metalinguaggio puo' anche non esistere puo' benissimo essere C).
            Inoltre come fai? Sei ovunque. 5min x 100
            risposte e' un tempo considerevoleUso windows.
      • Anonimo scrive:
        Re: GPL perche' attaccarla?
        - Scritto da: Ciao

        Vedi ora che Munehiro in un programma ha
        rilasciato sotto GPL del codice per
        calcolare gli autovalori ,se tu scrivi un
        programma analogo e vuoi venderlo lui
        potrebbe trascinarti in tribunale.Scusa se te lo dico ma tu della GPL non hai capito assolutamente nulla.Un software "protetto" dalla licenza GPL non può in nessun modo impedire ad altri di scrivere software simili.
        • Anonimo scrive:
          Re: GPL perche' attaccarla?

          Scusa se te lo dico ma tu della GPL non hai
          capito assolutamente nulla.
          Un software "protetto" dalla licenza GPL non
          può in nessun modo impedire ad altri di
          scrivere software simili.Allora non tutela il programmatore che rilascia sotto GPL... i casi sono solo due.
      • Anonimo scrive:
        Re: GPL perche' attaccarla?
        - Scritto da: Ciao



        a meno che non si voglia usare del codice

        GPL di straforo...

        Vedi ora che Munehiro in un programma ha
        rilasciato sotto GPL del codice per
        calcolare gli autovalori ,se tu scrivi un
        programma analogo e vuoi venderlo lui
        potrebbe trascinarti in tribunale. Poco
        importa che poi tu l'abbia copiato o meno
        ,intanto la causa te la becchi ,se ti chiami
        microsoft forse puoi arrivare in fondo se ti
        chiami Gino probabilmente lasci perdere e
        gli cacci qualche soldino perche' stia zitto
        magari una percentuale sulle vendite.
        Credo che domani licenziero' sotto GPL il
        mio vecchissimo progettino per informatica I
        ,c'era dentro il qsort scritto in C...Non e' proprio cosi' che funziona, non puoi essere tirato in tribunale per un codice che fa la medesima cosa di un altro.Se te ti fai il tuo programmino senza copiare il codice di altri (non e' possibile che casulamente crei un codice identico) non ti possono fare gran che.Ciao
        • Anonimo scrive:
          Re: GPL perche' attaccarla?

          copiare il codice di altri (non e' possibile
          che casulamente crei un codice identico) non
          ti possono fare gran che.E chi crea codice identico ? Io sposto un paio di istruzioni , cambio i nomi alle variabili e alle chiamate e il gioco e' fatto.
      • Anonimo scrive:
        Re: GPL perche' attaccarla?
        Questo succede anche con i sorgenti Closed Source...- Scritto da: Ciao
        Vedi ora che Munehiro in un programma ha
        rilasciato sotto GPL del codice per
        calcolare gli autovalori ,se tu scrivi un
        programma analogo e vuoi venderlo lui
        potrebbe trascinarti in tribunale. Poco
        importa che poi tu l'abbia copiato o meno
        ,intanto la causa te la becchi ,se ti chiami
        microsoft forse puoi arrivare in fondo se ti
        chiami Gino probabilmente lasci perdere e
        gli cacci qualche soldino perche' stia zitto
        magari una percentuale sulle vendite.
        Credo che domani licenziero' sotto GPL il
        mio vecchissimo progettino per informatica I
        ,c'era dentro il qsort scritto in C...
        • Anonimo scrive:
          Re: GPL perche' attaccarla?

          Questo succede anche con i sorgenti Closed
          Source...Si certo ,vai a beccarmelo ...vedi se ti costa di piu' fare il reverse engineer o darmi la cifra che chiedo per venire a lavorare x te...se tanti programmatori hanno fatto i soldi con microsoft e parlo di milioni di dollari lo devono al closed source ,non certo all'aver regalato i sorgenti.
          • Anonimo scrive:
            Re: GPL perche' attaccarla?
            - Scritto da: Ciao



            Questo succede anche con i sorgenti Closed

            Source...Molto piu' semplicemente ti viene impedito a monte ma non e' questo il punto.
            Si certo ,vai a beccarmelo ...vedi se ti
            costa di piu' fare il reverse engineer o
            darmi la cifra che chiedo per venire a
            lavorare x te...
            se tanti programmatori hanno fatto i soldi
            con microsoft e parlo di milioni di dollari
            lo devono al closed source ,non certo
            all'aver regalato i sorgenti.Il punto e' che nessuno ci obbliga a rilasciare le nostre applicazioni con la GPLche comunque NOn disconosce i diritti sull'opera di chi l' ha prodotta e rilasciata, infatti mette dei paletti (anche molto seri) ad un suo uso commerciale (per volonta' dell'autore) ma e' il prezzo da pagare per rilasciare dei sorgenti leggibili e modificabili da chiunque che pero' non ne snaturino gli scopi originali (sempre per volonta' dell'autore). Se qualcuno si sente libero di "regalare" un sw alla comunita' intera sono fatti suoi e solo suoi pero' NESSUNO dovra' approfittare di questo regalo per prendere slealmente eventuali posizioni di vantaggio: per questo ci vuole un tipo di licenza che dia garanzie in questo senso appunto, tra le tante, la GPL che non e' la soluzione a TUTTE le esigenze ma ad un particolare tipo comunque del tutto LEGITTIMO. M$ e' libera di fare tutte le critiche che vuole ma non di decidere se un tipo di licenza e' giusto, legittimo , legale o meno.PUNTO e Basta
          • Anonimo scrive:
            Re: GPL perche' attaccarla?
            Finalmente un commento intelligente in mezzo a tante stronzate! O a Bill la GPL e il mondo Linux sta sulle scatole perchè con la sua mania di onnipotenza non può controllare tutto e tutti?
  • Anonimo scrive:
    Azienda Pac-Man
    Tutta questa storia, al di la della questione specifica, sembra aver lo scopo di far dimenticare che il problema principale non e' la GPL e le sue conseguenze, ma le pratiche commerciali monopolistiche di Microsoft, di cui si sta sempre meno parlando.Per tornare a Pac-Man, fino ad ora a mangiarsi i pallini e' stata Microsoft. Non dimentichiamocelo!
  • Anonimo scrive:
    Il vero problema e' questo!
    Quello che fa piu' rabbia a Billy e' questo: Gates ritiene che "la GPL rende impossibile per un'azienda commerciale l'utilizzo o la creazione di software protetto da questa licenza. In questo modo quello che si è visto per il TCP/IP o Sendmail o il browser non potrà mai avvenire. Noi pensiamo che dovrebbe esistere sia il software free sia il software commerciale e che dovrebbe esserci un ricco ecosistema che lavori attorno a questo".Cioe' con la licenza GPL non puo' utilizzare software open source nei suoi software chiusi.Come se non lo avesse gia' fatto...
    • Anonimo scrive:
      Re: Il vero problema e' questo!
      - Scritto da: G
      Quello che fa piu' rabbia a Billy e' questo:

      Gates ritiene che "la GPL rende
      impossibile per
      un'azienda commerciale l'utilizzo o la
      creazione
      di software protetto da questa licenza.
      In questo
      modo quello che si è visto per il TCP/IP
      o
      Sendmail o il browser non potrà mai
      avvenire. Noi
      pensiamo che dovrebbe esistere sia il
      software
      free sia il software commerciale e che
      dovrebbe
      esserci un ricco ecosistema che lavori
      attorno a
      questo".

      Cioe' con la licenza GPL non puo' utilizzare
      software open source nei suoi software
      chiusi.
      Come se non lo avesse gia' fatto...a - le accuse vanno provateb - e' tutto assolutamente vero e incontestabilepoi si puo' essere d'accordo o no nel merito, ma non nella sostanza.Non corrisponde a verita' questo discorso?a me pare di siCiao
    • Anonimo scrive:
      Re: Il vero problema e' questo!
      Gates non ha capito che il suo momento è passato e sarebbe il caso di andare in pensione :)To resist is futile!- Scritto da: G
      Quello che fa piu' rabbia a Billy e' questo:

      Gates ritiene che "la GPL rende
      impossibile per
      un'azienda commerciale l'utilizzo o la
      creazione
      di software protetto da questa licenza.
      In questo
      modo quello che si è visto per il TCP/IP
      o
      Sendmail o il browser non potrà mai
      avvenire. Noi
      pensiamo che dovrebbe esistere sia il
      software
      free sia il software commerciale e che
      dovrebbe
      esserci un ricco ecosistema che lavori
      attorno a
      questo".

      Cioe' con la licenza GPL non puo' utilizzare
      software open source nei suoi software
      chiusi.
      Come se non lo avesse gia' fatto...
    • Anonimo scrive:
      Re: Il vero problema e' questo!
      - Scritto da: G
      Cioe' con la licenza GPL non puo' utilizzare
      software open source nei suoi software
      chiusi.
      Come se non lo avesse gia' fatto...Guarda che il ragionamento di Gates non fa una piega, mentre il tuo non mi sembra neanche un ragionamento... prove, ragazzo, prove!
  • Anonimo scrive:
    Ecco le politiche MS
    Fra le politiche Microsoft c'è anche questa: se con il Windows Media Player scaricare l'ultimo aggiornamento, sarete OBBLIGATI (in pratica non è possibile deselezionare le relative caselline) a scaricarvi 24 MB di roba fra cui la maggior parte costituita da protezioni varie dei contenuti, come il digital rights management. Certo, loro ti danno alcuni prodotti gratis, ma poi ti obbligano a fare cio' che vogliono loro.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ecco le politiche MS

      Fra le politiche Microsoft c'è anche questa:
      se con il Windows Media Player scaricare
      l'ultimo aggiornamento, sarete OBBLIGATI (in
      pratica non è possibile deselezionare le
      relative caselline) a scaricarvi 24 MB di
      roba fra cui la maggior parte costituita da
      protezioni varie dei contenuti, come il
      digital rights management. Certo, loro ti
      danno alcuni prodotti gratis, ma poi ti
      obbligano a fare cio' che vogliono loro.
      quindi e' sbagliato che gli autori si proteggano dai vari napster o dalle copie illegali?la battaglia non dovrebbe essere a favore della pirateria, ma contro i costi esorbitanti della musica e a favore di una sua piu' libera fruizione.Va bene la disobbedienza civile, ma la faccia tosta no!ciao
      • Anonimo scrive:
        Re: Ecco le politiche MS
        - Scritto da: MaKs

        Fra le politiche Microsoft c'è anche
        questa:

        se con il Windows Media Player scaricare

        l'ultimo aggiornamento, sarete OBBLIGATI
        (in

        pratica non è possibile deselezionare le

        relative caselline) a scaricarvi 24 MB di

        roba fra cui la maggior parte costituita
        da

        protezioni varie dei contenuti, come il

        digital rights management. Certo, loro ti

        danno alcuni prodotti gratis, ma poi ti

        obbligano a fare cio' che vogliono loro.



        quindi e' sbagliato che gli autori si
        proteggano dai vari napster o dalle copie
        illegali?Se per farlo obbligano gli utenti madi ad utilizzare determinati programmi da scaricare a loro spese: si.
        la battaglia non dovrebbe essere a favore
        della pirateria, ma contro i costi
        esorbitanti della musica e a favore di una
        sua piu' libera fruizione.
        Va bene la disobbedienza civile, ma la
        faccia tosta no!E l'ipocrisia?? quella si?? Non mi venire a dire che non ti sei scaricato neanche una canzone dal Nap perche' non ci credo.Ciao
        • Anonimo scrive:
          Re: Ecco le politiche MS

          E l'ipocrisia?? quella si?? Non mi venire a
          dire che non ti sei scaricato neanche una
          canzone dal Nap perche' non ci credo.
          guarda che con me sul copyright sfondi una porta aperta, ma se proprio ti sta sulle balle MS, perche' usi windows media player???e' questo che non capisco!Io sono a favore della GPL (per quanto credo che sia incompatibile con il "fare soldi"), a favore dell'abolizione delle major discografiche, ma poi non mi lamentero' quando i ciddi ad arrivare nei negozi impiegheranno anni, molti neanche arriveranno, o arriveranno solo quelli che vanno a sanremo ( :(!!!! )Attaccarsi a dire no a MS perche' il suo sitema mi si pianta ogni 3 minuti e' da stupidi.Non mi piace windows... ci sono decine di sistemi operativi...ma siete tutti masochisti? ;)Ciao
  • Anonimo scrive:
    Il suo problema e' tutto qui
    http://www.punto-informatico.it/uo.asp?i=985La GPL non fa male e costa meno. Zio Bill lo sa.P.S.Sembra che con la GPL ci sia chi fa i soldi
    • Anonimo scrive:
      Re: Il suo problema e' tutto qui

      P.S.
      Sembra che con la GPL ci sia chi fa i soldiGia ,soprattutto sul lavoro degli altrihttp://www.punto-informatico.it/p.asp?i=36251
      • Anonimo scrive:
        Re: Il suo problema e' tutto qui
        Sai leggere? Sei analfabeta?Leggi solo i titoli o anche gli articoli?E' il codice GPL che trascina chi lo ha incluso a cavolo e non il viceversa.intestazione dell'articolo:L'autore del noto programma free VirtualDub ha accusato un produttore di software commerciale di aver incluso nel proprio prodotto codice protetto da GPL. E qualcuno già ipotizza la prima volta della GPL in un'aula di tribunale.Questa volta hai scovato proprio male!!!- Scritto da: Ciao

        P.S.

        Sembra che con la GPL ci sia chi fa i
        soldi

        Gia ,soprattutto sul lavoro degli altri
        http://www.punto-informatico.it/p.asp?i=36251
        • Anonimo scrive:
          Re: Il suo problema e' tutto qui

          prodotto codice protetto da GPL. E qualcuno
          già ipotizza la prima volta della GPL in
          un'aula di tribunale.
          Questa volta hai scovato proprio male!!!Affatto... com'e' finita la storia?
          • Anonimo scrive:
            Re: Il suo problema e' tutto qui
            Denuncia non c'e' stata. Ma perche' ogni volta che rispondi tagli le parti che ti fanno piu' scomodo? E'da un po' che ti vedo fare cosi' e non e' molto bello!!!- Scritto da: Ciao



            prodotto codice protetto da GPL. E
            qualcuno

            già ipotizza la prima volta della GPL in

            un'aula di tribunale.

            Questa volta hai scovato proprio male!!!

            Affatto... com'e' finita la storia?
          • Anonimo scrive:
            Re: Il suo problema e' tutto qui

            parti che ti fanno piu' scomodo? E'da un po'
            che ti vedo fare cosi' e non e' molto
            bello!!!Perche' so quotare ,tanto basta cliccare sui messaggi precedenti per vedere cosa c'era scritto.
          • Anonimo scrive:
            Re: Il suo problema e' tutto qui
            Si ma quoti come un chirurgo che asporta un malaccio piuttosto per rendere agevole la lettura.P.S.Mi hai detto che lavoravi per una societa' informatica. Ma se stai a rispondere in tutti i forum che vedo quando lavori?- Scritto da: Ciao



            parti che ti fanno piu' scomodo? E'da un
            po'

            che ti vedo fare cosi' e non e' molto

            bello!!!

            Perche' so quotare ,tanto basta cliccare sui
            messaggi precedenti per vedere cosa c'era
            scritto.
          • Anonimo scrive:
            Re: Il suo problema e' tutto qui
            Confermo Ciao è una mente morente.Condoglianze.- Scritto da: rude

            Si ma quoti come un chirurgo che asporta un
            malaccio piuttosto per rendere agevole la
            lettura.


            P.S.
            Mi hai detto che lavoravi per una societa'
            informatica. Ma se stai a rispondere in
            tutti i forum che vedo quando lavori?
            - Scritto da: Ciao






            parti che ti fanno piu' scomodo? E'da
            un

            po'


            che ti vedo fare cosi' e non e' molto


            bello!!!



            Perche' so quotare ,tanto basta cliccare
            sui

            messaggi precedenti per vedere cosa c'era

            scritto.
          • Anonimo scrive:
            Re: Il suo problema e' tutto qui

            Confermo Ciao è una mente morente.
            Condoglianze.Te ne donero' parte quando sara' la mia ora ,chissa' che con un pochino di cervello riesca a evolverti ...

            Mi hai detto che lavoravi per una societa'

            informatica. Ma se stai a rispondere in

            tutti i forum che vedo quando lavori?Mai detto di lavorare in una societa' informatica. Del resto vedo che per tutti il lavoro abbonda qui ,sara' l'estate che avanza o Linux che muore...
  • Anonimo scrive:
    MA senti chi parla
    Negli ultimi tempi il bersaglio prediletto di Microsoft, tirato in ballo prima da Craig Mundie e poi da Steve Ballmer, è stata la licenza GNU GPL, nata in seno al movimento Free Software fondato da Richard Stallman e considerata, fra le licenze open source, la più restrittiva in assoluto.La M$ che critica la licenza GPL è come il toro che da del cornuto al cervo.Ma priprio loro parlano di licenze????????Al posto di sparare mer*a sugli altri dovrebbero dimostrare che il loro sw, perchè proprietario, è il migliore (moooolto difficile) :)
    • Anonimo scrive:
      Re: MA senti chi parla

      dovrebbero dimostrare che il loro sw, perchè
      proprietario, è il migliore (moooolto
      difficile) :)Gia' bisogna almeno provarli .
      • Anonimo scrive:
        Re: MA senti chi parla

        Gia' bisogna almeno provarli .Immagino che tu abbia provato tutti i so della M$ e ne sia rimasto entusiasta....Beh, i gusti sono gusti, però io stavo ironizzando sulle licenze M$. ;)Ciao Ciao
        • Anonimo scrive:
          Re: MA senti chi parla

          Immagino che tu abbia provato tutti i so
          della M$ e ne sia rimasto entusiasta....Beh si li ho provati piu' o meno tutti fino a windows 2000 ,poi mi sono trovato cosi' bene che mi sono fermato. Ora mentre aspetto xp provo anche linux tanto per...
          Beh, i gusti sono gusti, però io stavo
          ironizzando sulle licenze M$. ;)Ah quelle cose strane doveti chiedono di pagare per usare qualcosa costato anni di ricerca...
          • Anonimo scrive:
            Re: MA senti chi parla
            - Scritto da: Ciao
            Beh si li ho provati piu' o meno tutti fino
            a windows 2000 ,poi mi sono trovato cosi'
            bene che mi sono fermato. Ora mentre aspetto
            xp provo anche linux tanto per...
            I gusti sono gusti, anch'io ho provato sia M$ e Linux, personalmente mi trovo meglio con quest'ultimo

            Ah quelle cose strane doveti chiedono di
            pagare per usare qualcosa costato anni di
            ricerca...no, quelle cose dove ti chiedono di pagare per usare sw bacati, buttati fuori in versioni beta (vedi win95), se la M$ si fa pagare bene almeno produca qualcosa di valido o no?Ciao Ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: MA senti chi parla
            - Scritto da: Bilbo


            - Scritto da: Ciao


            Beh si li ho provati piu' o meno tutti
            fino

            a windows 2000 ,poi mi sono trovato cosi'

            bene che mi sono fermato. Ora mentre
            aspetto

            xp provo anche linux tanto per...


            I gusti sono gusti, anch'io ho provato sia
            M$ e Linux, personalmente mi trovo meglio
            con quest'ultimo




            Ah quelle cose strane doveti chiedono di

            pagare per usare qualcosa costato anni di

            ricerca...

            no, quelle cose dove ti chiedono di pagare
            per usare sw bacati, buttati fuori in
            versioni beta (vedi win95), se la M$ si fa
            pagare bene almeno produca qualcosa di
            valido o no?
            ...e non sarebbe neanche male che si assumessero le reponsabilita' di dire "funziona e lo garantiamo" invece che avvisare (in fondo, naturalmente) che non si assumono nessuna responsabilita' per danni e/o disastri causati dal programma.
            Ciao Ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: MA senti chi parla

            assumono nessuna responsabilita' per danni
            e/o disastri causati dal programma.Ovviamente questo e' scritto nell'EULA ?
          • Anonimo scrive:
            Re: MA senti chi parla

            versioni beta (vedi win95), se la M$ si fa
            pagare bene almeno produca qualcosa di
            valido o no?Sempre questione di punti di vista.
          • Anonimo scrive:
            Re: MA senti chi parla
            - Scritto da: Ciao

            versioni beta (vedi win95), se la M$ si fa

            pagare bene almeno produca qualcosa di

            valido o no?

            Sempre questione di punti di vista.Eh no, la preferenza del sw è un punto di vista, essere obbiettivi no.Linux non è perfetto, rilasciano pacth a tutto spiano ed è in continua evoluzione, per lo meno non soffre come windows di buchi nella sicurezza madornali, se a te piace avere un sistema così e pagarlo profumatamente mi sta bene, ma l'equazione pagare tanto=sw migliore non è vera.
          • Anonimo scrive:
            Re: MA senti chi parla

            per lo meno non soffre come windows di buchi
            nella sicurezza madornali, se a te piaceBella questa. http://www.securityfocus.com/frames/index.html?focus=linuxQualcuno c'e'...
          • Anonimo scrive:
            Re: MA senti chi parla
            - Scritto da: Ciao
            http://www.securityfocus.com/frames/index.htm

            Qualcuno c'e'...Guarda ho capito che tanto è inutile andare avanti...Ciao Ciao Ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: MA senti chi parla

            Guarda ho capito che tanto è inutile andare
            avanti...
            Ciao Ciao CiaoFuori un'altro...
          • Anonimo scrive:
            Re: MA senti chi parla
            - Scritto da: Bilbo

            - Scritto da: Ciao


            http://www.securityfocus.com/frames/index.htm



            Qualcuno c'e'...

            Guarda ho capito che tanto è inutile andare
            avanti...
            Ciao Ciao Ciao Mai discutere con uno stupido: ti porta al suo livello e ti batte con l'esperienza...
    • Anonimo scrive:
      Re: MA senti chi parla
      - Scritto da: Bilbo
      Negli ultimi tempi il bersaglio prediletto
      di Microsoft, tirato in ballo prima da Craig
      Mundie e poi da Steve Ballmer, è stata la
      licenza GNU GPL, nata in seno al movimento
      Free Software fondato da Richard Stallman e
      considerata, fra le licenze open source, la
      più restrittiva in assoluto.

      La M$ che critica la licenza GPL è come il
      toro che da del cornuto al cervo.
      Ma priprio loro parlano di licenze????????
      Al posto di sparare mer*a sugli altri
      dovrebbero dimostrare che il loro sw, perchè
      proprietario, è il migliore (moooolto
      difficile) :)Questo e' sotto gli occhi di tutti (quelli che guardano). Peccato che la gran parte degli utilizzatori di Windowz non guardino, sarebbe bello avere quei 500 Milioni di $ da investire in pubblicita' e mazzette; vorrei vedere se l'opensource fosse in grado di svolgere informazione quanto vincente si domostrerebbe M$
    • Anonimo scrive:
      Re: MA senti chi parla

      è come il
      toro che da del cornuto al cervo.ma non era il bue che dava del cornuto all'asino?povero toro.. lui non c'entra niente ;)Cia
  • Anonimo scrive:
    10 passi in discesa
    Ma la M$ non sta facendo qualche passo falso ?almeno per quello che riguarda la sua immagine pubblica?Sorvoliamo momentaneamente sui modelli open/close source.Ma ultimamente...1. Concorrenza sleale: un piccolo neo per un'azienda che offre così tanto.2. Back-door inserite nel sistema operativo: l'utente inizia a sentirsi offeso.3. Forzate incompatibilità con altri sistemi operativi (scovate e denunciate pubblicamente da Slashdot.org. La M$ in quel caso fece partireuna denuncia che ritirò quando si accorse che i gestori del sito erano disposti ad arrivare in tribunale: vedi criptome.org)4. Gestione 'allegra' delle licenze utente: registrazione via web, licenze a tempo, etc.5. Corsi ai rivenditori su come sconsigliare la vendita di computers 'nudi' (privi di Windows preinstallato): bisognava far capire all'utente che se non compra il SO lo dovrà copiare e se lo copierà diventerà un pirata informatico, rischiando così guai con la legge. 6. Nuovi metodi di mappatura dei movimenti degli utenti: v. tecnologia "stealth"7. Bombe a destra e a manca sulla comunità opensource: perchè l'elefante se la prende così aspramente con le formiche? Sono così simpatiche quelle formichine che per una biciola lavorano così tanto...8. Proporsi come paladini del copyright preparando un sistema di blocco dei CD o file multimediali non ritenuti registrati. Il filtro doveva (non so se è gia attivo in XP) agire a livello di Sistema Operativo, in modo da non poter essere scavalcato da nessun altro)9. Far diventare tutta l'informazione letta da web un link verso gli amici di M$, ovvero smart tags (no comment)10. Sfruttamento di progetti opensource per i propri sistemi commerciali: lo prendo gratis e lo rivendo ad un sacco di palanche (questo è un modello di business che funziona!)Scusate, ma più ci penso e meno mi piace.Pace e amore a tutti.
    • Anonimo scrive:
      Re: 10 passi in discesa

      5. Corsi ai rivenditori su come sconsigliare
      la vendita di computers 'nudi' (privi di
      Windows preinstallato): bisognava far capireio come rivenditore col cavolo che farò pubblicità a xp, anzi farò come per ME cercherò di sconsigliarlo (poi mi ritrovo i clienti a dirmi che il pc non funziona o se gli do il codice per sbloccare l'OS)...
      • Anonimo scrive:
        Re: 10 passi in discesa

        clienti a dirmi che il pc non funziona o se
        gli do il codice per sbloccare l'OS)...Fagli installare linux cosi' vedrai le chiamate della gente che ti chiede come si installa il file superfichissimo-giochino-linux-ver.123.4.1123331.tar.rpm.ct.mi.gh.ew.q2.zq.gz
        • Anonimo scrive:
          Re: 10 passi in discesa
          Guarda Ciao, che non è difficile. Il superfichissimo-giochino-linux-ver.123.4.1123331.tar.rpm.ct.mi.gh.ew.q2.zq.gz in questi termini molto probabilmente non esiste. Immaginiamo che esista (abbrevio il nome per comodità) sfglv-123.4.1123331.tar.gz - questo si installa così:conseguiti i diritti di root, da una consolle (in windows si chiamerebbe prompt del dos)1. decomprimere il pacchettotar -xzvf 2. entrare nella nuova directory (oops, cartella) che si è prodottacd 3. dare nell'ordine i seguenti comandi./configuremakemake installè fatta.Se invece si trattasse di un RPMrpm -i sfglv-123.4.1123331.rpmI pacchetti RPM sono anche installabili in modalità grafica, ad esempio con kPackage.- Scritto da: Ciao



          clienti a dirmi che il pc non funziona o
          se

          gli do il codice per sbloccare l'OS)...

          Fagli installare linux cosi' vedrai le
          chiamate della gente che ti chiede come si
          installa il file
          superfichissimo-giochino-linux-ver.123.4.1123
          • Anonimo scrive:
            Re: 10 passi in discesa

            Guarda Ciao, che non è difficile. Il
            superfichissimo-giochino-linux-ver.123.4.1123

            conseguiti i diritti di root, da una
            consolle (in windows si chiamerebbe prompt
            del dos)
            i diritti di che????vediamo.. root=radice...che cazzo vuol dire i diritti radice?cos'e' una console?
            1. decomprimere il pacchetto
            tar -xzvf
            allora tar -xzvfgzip: stdin: not in Gzip formattar: Child returned status 1tar: error exit delayed from previous erros......DE CHE??????????????????(n.d.r era un bzip2)
            2. entrare nella nuova directory (oops,
            cartella) che si è prodotta
            cd
            quale cartella... qui non c'e' niente..
            3. dare nell'ordine i seguenti comandi
            ./configure
            make
            make install
            error in function draw... unresolved external: gl_open(....mmmmmm.....
            è fatta.
            dici?
            Se invece si trattasse di un RPM
            no grazie.. ripasso a windows e alle sue schermate blue!Ciaograzie della pazienza
          • Anonimo scrive:
            Re: 10 passi in discesa

            i diritti di che????
            vediamo.. root=radice...
            che cazzo vuol dire i diritti radice?
            cos'e' una console?ROTFL... Linux on desktop ? Forget it.
          • Anonimo scrive:
            Monkey Proof
            Appunto rimanete a win98 che è meglio :)Root = Administrator di windows NT (sapete che è o siete culo e camicia solo col 98 detto DOS+?)Comunque:User: rootPassword: ***** (la tua password, si quella che hai deciso tu, ma si dai che la sai, insomma concentrati!!)bzip2 NON è gzip, sono due cose diverse tipo .zip e .arg... Momento come minimo non sapete neanche che esistono diversi formati di compressione oltre a ZIP... (Utente win98 = mono thread mind).Comunque esiste un software che si chiama (guarda caso) bzip2 per scompattare quella roba lì.Purtroppo per voi, molti sviluppatori Open Source amano la logorroica riga di comando con molte opzioni che li fa sentire fighi di conoscerne (almeno) una parte. Questo problema c'era anche con windows e fu risolto brillantemente da ditte (non MS) come Install Shield. Per Linux bisogna aspettare ancora che i succitati fighi si becchino il tunnel carpale (ehhe) a furia di scrivere lineazze di direttive e si decidano a standardizzare un pacchetto di installazione a prova di scimmia (monkey proof), così anche Ciao potrà usarlo e con lui tutti i normal user.Creiamo un gruppo di sviluppo per farlo, chi ci sta??- Scritto da: Ciao


            i diritti di che????

            vediamo.. root=radice...

            che cazzo vuol dire i diritti radice?

            cos'e' una console?

            ROTFL... Linux on desktop ? Forget it.
          • Anonimo scrive:
            Re: Monkey Proof

            Comunque:
            User: root
            Password: ***** grazie.......

            bzip2 NON è gzip, sono due cose diverse tipo
            .zip e .arg... Momento come minimo non
            sapete neanche che esistono diversi formati
            di compressione oltre a ZIP... (Utente win98
            = mono thread mind).
            si..so anche per per bzip2 lo switch per tar a volte e' -Y (maiuscolo) , a volte -y (minuscolo) a volte -j (minuscolo) a seconda delle versioni di tar...ti pare che un essere umano normale sappia fare tutto questo?ti pare normale tutto questo???????io faccio tar --help | grep -i bzip2 e mi trovo lo switch...ma gli altri?ha senso imparare queste cose per un uso NORMALE (spesso inconsapevole e imposto) del pc?non credo
            Comunque esiste un software che si chiama
            (guarda caso) bzip2 per scompattare quella
            roba lì.
            faccio prima a fare tar -switchettoil problema non e' questo
            Purtroppo per voi, molti sviluppatori Open
            Source amano la logorroica riga di comando
            con molte opzioni che li fa sentire fighi di
            conoscerne (almeno) una parte. Questo
            problema c'era anche con windows e fu
            risolto brillantemente da ditte (non MS)
            come Install Shield. quindi install shield ha fatto i programmi di installazione Microsoft???daiiiiiiiiifico! ....
            Per Linux bisogna
            aspettare ancora che i succitati fighi si
            becchino il tunnel carpale (ehhe) a furia di
            scrivere lineazze di direttive e si decidano
            a standardizzare un pacchetto di
            installazione a prova di scimmia (monkey
            proof), così anche Ciao potrà usarlo e con
            lui tutti i normal user.
            c'e' gia'...si chiama apt-get...ma la debian e' troppo difficile per chi viene da redhated e' troppo gnu per chi vuole fare soldi con linux...
            Creiamo un gruppo di sviluppo per farlo, chi
            ci sta??
            c'e' gia'si chiama debian.orgciao
          • Anonimo scrive:
            Re: Monkey Proof
            - Scritto da: very normal user
            si..
            so anche per per bzip2 lo switch per tar a
            volte e' -Y (maiuscolo) , a volte -y
            (minuscolo) a volte -j (minuscolo) a seconda
            delle versioni di tar...
            ti pare che un essere umano normale sappia
            fare tutto questo?
            ti pare normale tutto questo???????
            io faccio tar --help | grep -i bzip2 e mi
            trovo lo switch...
            ma gli altri?
            ha senso imparare queste cose per un uso
            NORMALE (spesso inconsapevole e imposto)
            del pc?
            non credo No, infatti, il problema e': ma se uno non ne fa un uso normale, li vuole usare xche' gli servono ma il S.O. non li mette piuì' a disposizione ! Ha senso Impedirne l'uso a chi desidera usarli ?

            Purtroppo per voi, molti sviluppatori Open

            Source amano la logorroica riga di comando

            con molte opzioni che li fa sentire fighi

            di conoscerne (almeno) una parte.Non dire fesserie, la amano perche' innegabile che la riga di e' piu' potente e piu' elastica di un menu'.Se non ci credi dimmi qualcosa che riesci a fare da menu' e io ti dico come fare da linea di comando, sono abbastanza certo che il contrario non e' vero.Ad esempio listare i files *.bat *.exe *.kaz di una directory.
          • Anonimo scrive:
            Re: Monkey Proof


            io faccio tar --help | grep -i bzip2 e mi

            trovo lo switch...

            ma gli altri?

            ha senso imparare queste cose per un uso

            NORMALE (spesso inconsapevole e imposto)

            del pc?

            non credo

            No, infatti, il problema e': ma se uno non
            ne fa un uso normale, li vuole usare xche'
            gli servono ma il S.O. non li mette piuì' a
            disposizione !
            Ha senso Impedirne l'uso a chi desidera
            usarli ?
            per carita'...ma il discorso era proprio partito dal presupposto di un uso normale per installare l'applicazioncina che apri una volta e poi non usi piu', oppure il giochetto.


            Purtroppo per voi, molti sviluppatori
            Open


            Source amano la logorroica riga di
            comando


            con molte opzioni che li fa sentire
            fighi


            di conoscerne (almeno) una parte.
            tutta sta roba l'ha scritto quello prima di me...non e' farina del mio sacco ;)
            Non dire fesserie, la amano perche'
            innegabile che la riga di e' piu' potente e
            piu' elastica di un menu'.
            ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: Monkey Proof
            - Scritto da: very normal user
            per carita'...
            ma il discorso era proprio partito dal
            presupposto di un uso normale per installare
            l'applicazioncina che apri una volta e poi
            non usi piu', oppure il giochetto.Qual e' un uso normale ? Il mio timore e' che presto l'uso nomale di un computer sia quello di usare quello che ti mette a disposizione Win, il resto non esiste piu'.E tanto meno esistera piu' la possibilita' di fare qualcosa che M$ non ha previsto che un utente faccia.
          • Anonimo scrive:
            Re: Monkey Proof

            Qual e' un uso normale ? Il mio timore e'
            che presto l'uso nomale di un computer sia
            quello di usare quello che ti mette a
            disposizione Win, il resto non esiste piu'.
            E tanto meno esistera piu' la possibilita'
            di fare qualcosa che M$ non ha previsto che
            un utente faccia.vuoi una previsione alla nostradamus?uso normale sara': leggere la posta, navigare, scaricare pornazziserve un super OS per questo?Ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: Monkey Proof
            - Scritto da: normal user

            Qual e' un uso normale ? Il mio timore e'

            che presto l'uso nomale di un computer sia

            quello di usare quello che ti mette a

            disposizione Win, il resto non esiste
            piu'.

            E tanto meno esistera piu' la possibilita'

            di fare qualcosa che M$ non ha previsto

            che un utente faccia.
            vuoi una previsione alla nostradamus?
            uso normale sara': leggere la posta,
            navigare, scaricare pornazzi
            serve un super OS per questo?No infatti, basta una console, ed e' giusto che una consol non crashi ed limiti l'utente in quello che puo' fare; mi andrebbe benissimo, magare avrei una console anch'io per quando non uso il computer.Il problema e' che la M$ fa questo ragionamento con un SO per computer. Imponendo limiti di cui le utenze normali non si rendono conto, ma cosi' facendo le impongono a tutti, con la complicita' dei loro inconsapevoli utenti.Non so se hai letto i miei passati post deliranti intitolati X-Box ci salvera', in cui intendevo proprio questo: la mia grande speranza e' che M$ si coccoli la sua utenza domenstica e lasci in pace gli informatici.
          • Anonimo scrive:
            Re: Monkey Proof

            domenstica e lasci in pace gli informatici.Poi ci spieghi cosa farete voi informatici sulla vostra rete privata (perche' i siti internet saranno tutti sviluppati per essere visti correttamente con le console ) ...
          • Anonimo scrive:
            Re: Monkey Proof
            - Scritto da: Ciao

            domenstica e lasci in pace gli
            informatici.
            Poi ci spieghi cosa farete voi informatici
            sulla vostra rete privata (perche' i siti
            internet saranno tutti sviluppati per essere
            visti correttamente con le console ) ...Bhe, probabilmente, al contrario di voi, quello che vogliamo :)Esempio ? Usiamo Xbus il nuovo NetBus Per X-Box.
          • Anonimo scrive:
            Re: Monkey Proof

            Bhe, probabilmente, al contrario di voi,
            quello che vogliamo :)Eh gia ,sara' un gran divertimento...
            Esempio ? Usiamo Xbus il nuovo NetBus Per
            X-Box.Oh eccezionale e cosa farai mi ruberai gli high-score di tetris? Certo che se gli informatici devono sprecare banda per ste cose fa bene Microsoft a comprare tutto e mandarvi a zappare.
          • Anonimo scrive:
            Re: Monkey Proof
            - Scritto da: Ciao

            Bhe, probabilmente, al contrario di voi,

            quello che vogliamo :)
            Eh gia ,sara' un gran divertimento...Ognuno avra' le sue perversioni no ?

            Esempio ? Usiamo Xbus il nuovo NetBus Per

            X-Box.

            Oh eccezionale e cosa farai mi ruberai gli
            high-score di tetris? Certo che se gli
            informatici devono sprecare banda per ste
            cose fa bene Microsoft a comprare tutto e
            mandarvi a zappare.Vedrai che appena te lo dice M$ anche tu ci terrai il numero di carta di credito. Specifichiamo: hai idee diverse (opposte?) dalle mie ma mi sei simpatico :) E non stiamo litigando :)
          • Anonimo scrive:
            Re: Monkey Proof

            Vedrai che appena te lo dice M$ anche tu ci
            terrai il numero di carta di credito. Per la verita' non ce l'ho.Microsoft dovra' prima dirmi di farla...
            E non stiamo litigando :)Io non litigo mai , mi diverto soprattutto quando la gente si arrabbia e mi insulta.Affino la dialettica e la battuta pronta ...
          • Anonimo scrive:
            Re: Monkey Proof
            Io ho una sola domanda, i server su cui gireranno i fantomatici siti ottimizzati x le console saranno Cluster di X-Box? :-PPPPPPP
          • Anonimo scrive:
            Re: Monkey Proof

            vuoi una previsione alla nostradamus?
            uso normale sara': leggere la posta,
            navigare, scaricare pornazzi

            serve un super OS per questo?No non e no , uso normale e' installare un server web / mail /news /irc e infine un firewall sul proprio pc che viene collegato in dialup 15 minuti al giorno. Inoltre per evitare che qualcuno ti entri in quei 15 minuti e copi i tuoi preziosi file (pornazzi) devi disassemblarti tutto alla ricerca di bug.
          • Anonimo scrive:
            Re: Monkey Proof
            - Scritto da: GrayLord
            Purtroppo per voi, molti sviluppatori Open


            Source amano la logorroica riga di
            comando


            con molte opzioni che li fa sentire
            fighi


            di conoscerne (almeno) una parte.

            Non dire fesserie, la amano perche'
            innegabile che la riga di e' piu' potente e
            piu' elastica di un menu'.

            Se non ci credi dimmi qualcosa che riesci a
            fare da menu' e io ti dico come fare da
            linea di comando, sono abbastanza certo che
            il contrario non e' vero.
            Ad esempio listare i files *.bat *.exe *.kaz
            di una directory.Appunto come dicevo c'è qualcuno chwe vuole tenere le cose come stanno (mega rigazze in shell) per sentirsi figo. Poi la flessibilità c'è sia con che senza menu o altro che dir si voglia è solo una questione di scelta personale. Io direi che vale la pena di avere strumenti molto user-friendly per chi (giustament) NON vuol sapere se il software ti fa anche il caffè ma vuol solo svolgere qulle 2/3 funzioni che coprono 80-90% delle ragioni per cui usi il programma e poi una interfaccia logorroica per gli altri casi (o i presunti fighi).CiaoP.s.: finchè non ci si renderà conto di questo col pippo che si diffonderà linux tra i comuni normali users. Facciamo un pò di autocritica ogni tanto e basta con la logica "se vuoi usarli fatti il culo ad imparare, che io me lo sono fatto prima e adesso mi sento un guru perchè so quattro fesserie" eheh
          • Anonimo scrive:
            Re: Monkey Proof
            - Scritto da: FreeLander
            Appunto come dicevo c'è qualcuno chwe vuole
            tenere le cose come stanno (mega rigazze in
            shell) per sentirsi figo. Poi la
            flessibilità c'è sia con che senza menu o
            altro che dir si voglia è solo una questione
            di scelta personale. Effettivamente con i menù e i bottoncini non è possibile costruire script che automatizzino il lavoro...
            Io direi che vale la
            pena di avere strumenti molto user-friendly
            per chi (giustament) NON vuol sapere se il
            software ti fa anche il caffè ma vuol solo
            svolgere qulle 2/3 funzioni che coprono
            80-90% delle ragioni per cui usi il
            programma e poi una interfaccia logorroica
            per gli altri casi (o i presunti fighi).D'accordo.
            P.s.: finchè non ci si renderà conto di
            questo col pippo che si diffonderà linux tra
            i comuni normali users. Facciamo un pò di
            autocritica ogni tanto e basta con la logica
            "se vuoi usarli fatti il culo ad imparare,
            che io me lo sono fatto prima e adesso mi
            sento un guru perchè so quattro fesserie"
            ehehIo sono un sistemista, non mi interessa che linux si diffonda tra i normali users. Mi preoccupa la grande ignoranza dell'utente medio di computer, nei confronti della quale non c'è Linux, Windows, Mac o altro che tenga.Chi invece è interessato alla diffusione di Linux tra il 'popolo' (vedi Mandrake e altri), sta già facendo quello che dici tu (provato mdk 8?).
          • Anonimo scrive:
            Re: Monkey Proof
            - Scritto da: FreeLander
            - Scritto da: GrayLord

            Purtroppo per voi, molti sviluppatori Open



            Source amano la logorroica riga di

            comando



            con molte opzioni che li fa sentire

            fighi



            di conoscerne (almeno) una parte.



            Non dire fesserie, la amano perche'

            innegabile che la riga di e' piu' potente
            e

            piu' elastica di un menu'.



            Se non ci credi dimmi qualcosa che riesci
            a

            fare da menu' e io ti dico come fare da

            linea di comando, sono abbastanza certo
            che

            il contrario non e' vero.

            Ad esempio listare i files *.bat *.exe
            *.kaz

            di una directory.
            Appunto come dicevo c'è qualcuno chwe vuole
            tenere le cose come stanno (mega rigazze in
            shell) per sentirsi figo. Poi la
            flessibilità c'è sia con che senza menu o
            altro che dir si voglia è solo una questione
            di scelta personale. Guarda che io ho detto esattamente il contrario le mega rigazze in shell sono flessibilita', il form o il wizard non lo sono o lo sono ancora molto meno.
            Io direi che vale la
            pena di avere strumenti molto user-friendly
            per chi (giustament) NON vuol sapere se il
            software ti fa anche il caffè ma vuol solo
            svolgere qulle 2/3 funzioni che coprono
            80-90% delle ragioni per cui usi il
            programma e poi una interfaccia logorroica
            per gli altri casi (o i presunti fighi).Sono assolutamente daccordo, il fatto e' che la M$ in particolare, mentre crea strumenti per chi non sa usare il computer fa di tutto per castrare chi sa usare o chi vuole usarlo in modo diverso.Io magare sono interesato a sapere se il software fa il caffe' o no, ma la M$ mi impedisce di scoprirlo.
            P.s.: finchè non ci si renderà conto di
            questo col pippo che si diffonderà linux tra
            i comuni normali users. Facciamo un pò di
            autocritica ogni tanto e basta con la logica
            "se vuoi usarli fatti il culo ad imparare,
            che io me lo sono fatto prima e adesso mi
            sento un guru perchè so quattro fesserie"Io preferirei si diffondessero le console tra i comuni user. Chi vuole imparare come funziona un computer a livello approfondito si trova male con Win perche' impedisce a chi lo desidera di approfondirne il funzionamento.La schermata di Boot di una Mandrake 8.0 e' una bellissima schermata che dice benvenuto in varie lingue, e tu puoi stare a guardarla sognando nuvolette finche' arrivi al logo di X.Ma SE VUOI puoi anche eliminarla e vedere cosa fa la machina dall'init all'ultimo RunLevel.E' questa e' una grande differenza.
          • Anonimo scrive:
            Re: 10 passi in discesa
            Sia tu che Ciao fate pena, scommetto che quando chiacchierate degli amici vi definite smanettoni, perche' sapete cos'e' il clock (forse-magari) di una cpu, perche' avete l'Athlon a 1 GIGA, invece l'unica cosa che sapete fare e' aprire il portatazza (opps, CD), ficcare un CD, aspettare l'autorun (se non parte siete gia' nella merda), e cliccare su SETUP.Braaaavi!
          • Anonimo scrive:
            Re: 10 passi in discesa
            - Scritto da: Yttrio
            Sia tu che Ciao fate pena, scommetto che
            quando chiacchierate degli amici vi definite
            smanettoni, perche' sapete cos'e' il clock
            (forse-magari) di una cpu, perche' avete
            l'Athlon a 1 GIGA, invece l'unica cosa che
            sapete fare e' aprire il portatazza (opps,
            CD), ficcare un CD, aspettare l'autorun (se
            non parte siete gia' nella merda), e
            cliccare su SETUP.

            Braaaavi!invece tu sei bravo perche' usi software GPL, la linea di comando, quindi open source ma closed mind.Sei uno di quelli pericolosi che credono che l'informatica debba rimanere cosa a portata di pochi eletti, per paura che vi tolgano la sedia da sotto il culo.Quelli come te io li schifo.Ciaop.s.: dimmi che per una persona alle prima armi la procedura descritta sia semplice e se riesci a convincermi, io ti credero'.Dimmi che ricompilare un programma per installarlo e' cosa buona e giusta.
          • Anonimo scrive:
            Re: 10 passi in discesa
            - Scritto da: normal user
            - Scritto da: Yttrio

            Sia tu che Ciao fate pena, scommetto che

            quando chiacchierate degli amici vi

            definite smanettoni, perche' sapete cos'e'
            il clock

            (forse-magari) di una cpu, perche' avete

            l'Athlon a 1 GIGA, invece l'unica cosa che

            sapete fare e' aprire il portatazza (opps,

            CD), ficcare un CD, aspettare l'autorun
            (se

            non parte siete gia' nella merda), e

            cliccare su SETUP.



            Braaaavi!

            invece tu sei bravo perche' usi software
            GPL, la linea di comando, quindi open source
            ma closed mind.
            Sei uno di quelli pericolosi che credono che
            l'informatica debba rimanere cosa a portata
            di pochi eletti, per paura che vi tolgano la
            sedia da sotto il culo.
            Quelli come te io li schifo.Questo volevo chiedertelo da un po':Qual e' la tua definizione di informatica e di uso del computer ?Ti piacciono i computer? Perche ?
            p.s.: dimmi che per una persona alle prima
            armi la procedura descritta sia semplice e
            se riesci a convincermi, io ti credero'.Assolutamente, una persona alle prime armi cui piacciono i computer studia e si chiede cosa fa installshield mentre ti fa vedere le animazioncine, gli altri aspettano che arrivino le supeConsole.InstallShield funziona da schifo, ma tutti lo usano perche' non serve pensare per usarlo.
            Dimmi che ricompilare un programma per
            installarlo e' cosa buona e giusta.Ma se te lo spiego tu lo carisci ? :)Sai che gran parte delle applicazioni che usi sono compilate x 386, e tu che computer inutilizzato hai ? Un Atlon da un gigaherz ?Bhe, in molte occasioni lo usi come un 386 da 1 Ghz, poiche' il codice non e' stato compilato per la tua macchina; questo vale anche per le features avanzate delle varie schede.
          • Anonimo scrive:
            Re: 10 passi in discesa

            Questo volevo chiedertelo da un po':
            Qual e' la tua definizione di informatica e
            di uso del computer ?
            Ti piacciono i computer? Perche ?
            te lo spiego con una metafora.Ti piacciono le gare di formula 1?[s/n]sei un ingegnere meccanico?[s/n]

            p.s.: dimmi che per una persona alle prima

            armi la procedura descritta sia semplice e

            se riesci a convincermi, io ti credero'.

            Assolutamente, una persona alle prime armi
            cui piacciono i computer studia e si chiede
            cosa fa installshield mentre ti fa vedere le
            animazioncine, gli altri aspettano che
            arrivino le supeConsole.
            InstallShield funziona da schifo, ma tutti
            lo usano perche' non serve pensare per
            usarlo.
            c'e' sempre il solito problema di fondo.Difficilmente c'e' chi legge "La critica alla ragion pura" per piacere.Cosi' uno che vuole leggere due mail, rispondere a qualche catena di s.antonio, farsi una navigata e pagare il bollo online non gliene frega niente di sapere cosa siano tar o gzip.Per queste cose o si e' appassionati, o si lavora nel campo.Il 90% degli utenti non e' ne appassionato, ne e' un informatico, e' uno che usa il pc per quello che gli dicono di fare.

            Dimmi che ricompilare un programma per

            installarlo e' cosa buona e giusta.

            Ma se te lo spiego tu lo carisci ? :)
            mi sforzero'... ;)
            Sai che gran parte delle applicazioni che
            usi sono compilate x 386, e tu che computer
            inutilizzato hai ? Un Atlon da un gigaherz ?
            Bhe, in molte occasioni lo usi come un 386
            da 1 Ghz, poiche' il codice non e' stato
            compilato per la tua macchina; questo vale
            anche per le features avanzate delle varie
            schede.prendi una scheda grafica ultima generazione.la sfrutto meglio con xfree e mesa?o con directx?Quante applicazioni beneficerebbero nettamente di una ricompilata per la loro architettura a parte un kernel? (che cmq e' spesso compilato per pentium)ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: 10 passi in discesa

            Sono anche libero di filmare il Betamax, ma
            nessuno guardera' mail quello che ho filmato
            anche se ho usato una tecnologia piu'
            efficente.Beh il problema e' tutto tuo. A meno che tu non voglia costringere tutte le famiglie a tenersi in casa 4 videoregistratori diversi di cui uno verra' usato solo x il tuo filmato, oppure costringere le ditte a produrre complicatissimi videoregistratori multistandard (probabilmente tecnicamente impossibile) , con enorme aggravio di costo.
            Poi se si deve andare verso i terminali Win
            bisogna TRADURRE TUTTO, perche' e' LUNICO
            che non si interfaccia in modo standard con
            gli altri.Boh strano io sto usando mandrake con un server windows 2000 e sembra funzionare senza traduttori di sorta. Un'altra cosa strana sono le migliaia di client windows che si interfacciano continuamente con la rete internet senza problemi . In ultimo se proprio vogliamo ammettere una difficolta' di comunicazione mi sembra abbastanza ovvio che due sistemi che usano unix siano piu' "compatibili" rispetto a due sistemi operativi completamente diversi. Ma sono gli unix o windows ad avere problemi... dipende da che lato guardi.
            La M$ mi fa paura in tal senso, non dovrei
            trovarmi a pagare per programmare.Tu paghi per avere il necessario per programmare ,del resto trattandosi di materiale su cui si sono spesi parecchi soldi in ricerca non puoi pretendere di averlo gratis.
            E poi la M$ e' riuscita ad assorbire e
            distruggere i suoi avversari in varie
            occasioni.Questo e' solo indice di bravura imprenditoriale, del resto la vostra amata ibm ha fatto lo stesso con svariati produttori hardware.
            Gia', utile, perchi puo' e desidera
            usarlo... Peccato che M$ questa possibilita'
            non te la dia neanche proprio con la scusa:
            tanto al 90% della gente non servono.Un po' come tutte le paranoie sulla sicurezza in rete . Pero' quelle servono perche' sono un punto di forza di linux... vero?
          • Anonimo scrive:
            Re: 10 passi in discesa
            - Scritto da: Ciao

            Sono anche libero di filmare il Betamax,

            ma nessuno guardera' mail quello

            che ho filmato anche se ho usato

            una tecnologia piu' efficente.

            Beh il problema e' tutto tuo. A meno che tu
            non voglia costringere tutte le famiglie a
            tenersi in casa 4 videoregistratori diversi
            di cui uno verra' usato solo x il tuo
            filmato, oppure costringere le ditte a
            produrre complicatissimi videoregistratori
            multistandard (probabilmente tecnicamente
            impossibile) , con enorme aggravio di costo.La diatriba VHS - Betamax e' stato un esempio di come un sistema meno efficente ha vinto contro uno migliore per motivi commerciali.Speravo tanto che all'informatica non sarebbe accaduto. Perche' e' necessario ripetere sempre gli stessi errori ?

            Poi se si deve andare verso i terminali

            Win bisogna TRADURRE TUTTO, perche'

            e' LUNICO che non si interfaccia in modo

            standard con gli altri.
            Boh strano io sto usando mandrake con un
            server windows 2000 e sembra funzionare
            senza traduttori di sorta. Se ti vedi con windows, Allora probabilmente hai installato Samba, un traduttore di sorta :)
            Un'altra cosa
            strana sono le migliaia di client windows
            che si interfacciano continuamente con la
            rete internet senza problemi . In ultimo se
            proprio vogliamo ammettere una difficolta'
            di comunicazione mi sembra abbastanza ovvio
            che due sistemi che usano unix siano piu'
            "compatibili" rispetto a due sistemi
            operativi completamente diversi. Ma sono
            gli unix o windows ad avere problemi...
            dipende da che lato guardi.No,no, ti assicuro che e' Windows il problema, VMS, linux UNIX, terminali 3270, parlaro tutti un linguaggio simile o almeno facilmente interfacciabile tra loro, e non perche' sono UNIX perche' non tutti lo sono.M$ sembra tanto compatibile finche' ti limiti ascambiarti i programmini con gli amici, ma con tutto quello che e' il mondo delle grandi intranet Win non c'entra niente, ed e' fortemente incompatibile con tutto.

            E poi la M$ e' riuscita ad assorbire e

            distruggere i suoi avversari in varie

            occasioni.

            Questo e' solo indice di bravura
            imprenditoriale, del resto la vostra amata
            ibm ha fatto lo stesso con svariati
            produttori hardware.Con la bravura imprenditoriale non si scrivono buoni programmi, ma tanto la gente non se ne accorge.E questo mi da molto fastidio.Io la mia macchina vorrei fosse costruita da un bravo meccanico; se viene un otorinolaringoiatra a vendermi un'auto che ha costruito lui gli rido in faccia, anche se mi dice che e' il miglior otorinolaringoiatra del mondo.

            Gia', utile, perchi puo' e desidera

            usarlo... Peccato che M$ questa
            possibilita'

            non te la dia neanche proprio con la
            scusa:

            tanto al 90% della gente non servono.
            Un po' come tutte le paranoie sulla
            sicurezza in rete . Pero' quelle servono
            perche' sono un punto di forza di linux...
            vero?No no, perche' servono, ed e' quello che sta fermando l'Ecommerce, Ti assicuro che le banke (ci lavoro) si sarebbero gia' lanciate se non fosse che da casa l'utente usa windowz, e loro non si fidano del fatto che il primo gaggio ti puo' fregare il numero di carta di credito.
          • Anonimo scrive:
            Re: 10 passi in discesa

            La diatriba VHS - Betamax e' stato un
            esempio di come un sistema meno efficente ha
            vinto contro uno migliore per motivi
            commerciali.Guarda che ci sono esempi in qualsiasi campo , il sistema migliore non e' necessariamente il migliore tecnicamente. Noi potremmo realizzare circuiti perfezionatissimi (parlo per l'elettronica) tutti full custom ,velocissimi ,pero' poi ti esce il famoso time to market e tu dici accidenti cosi' non arriviamo in tempo ,fammi fare tutto su fpga (una specie di prefabbricato x l'elettronica) ...vai piu' lento ma fai prima. E se arrivi prima del concorrente con un prodotto sufficentemente buono vinci. E' giusto che vada cosi' altrimenti le ditte si metterebbero a combattere solo sulla perfezione e i prodotti non uscirebbero mai.
            Speravo tanto che all'informatica non
            sarebbe accaduto. Perche' e' necessario
            ripetere sempre gli stessi errori ?Bhe chi ti dice che Linux sia il sistema migliore su cui puntare? Perche' non impegnarsi con Beos?
            Se ti vedi con windows, Allora probabilmente
            hai installato Samba, un traduttore di sorta
            :)Gia ma l'ho installato sotto linux ,sotto win niente...quindi chi e' che non comunica? Lo so che e' come discutere se e' nato prima l'uovo o la gallina ma da una parte ci sono 100.000.000 di utenti ,dall'altra 1.000.000....
            limiti ascambiarti i programmini con gli
            amici, ma con tutto quello che e' il mondo
            delle grandi intranet Win non c'entra
            niente, ed e' fortemente incompatibile con
            tutto.Io ho parlato spesso con gente che ha lavorato per le banche (come te mi sembra) e mi dicevano che il server di agenzia era os/2 ,il mainframe (ormai non so se si chiamano ancora cosi') aix , i client Windows nt con applicazione sotto dos... se questa non e' compatibilita'.
            Con la bravura imprenditoriale non si
            scrivono buoni programmi, ma tanto la gente
            non se ne accorge.Con la buona capacita' tecnica non si mantengono dei buoni programmi e la gente se ne accorge.
            No no, perche' servono, ed e' quello che sta
            fermando l'Ecommerce, Ti assicuro che le
            banke (ci lavoro) si sarebbero gia' lanciate
            se non fosse che da casa l'utente usa
            windowz, e loro non si fidano del fatto cheSe l'utente usasse linux ci sarebbero i trojan x linux , domanda e offerta niente di piu'. Se l'utente e' portato a installare qualsiasi cosa lo fa anche sotto linux.
            il primo gaggio ti puo' fregare il numero di
            carta di credito.Quando sono andato a informarmi io per la carta di credito (che poi non ho fatto) l'impiegato mi disse che se proprio dovevo comprare qualcosa negli states era meglio mandare il numero di cc via internet piuttosto che per fax . Perche' il fax resta in giro .Comunque i numeri di cc gli hacker fanno molto prima a fregarli all'arrivo bucando il sito della banca o del venditore (come e' sempre avvenuto) perche' cosi' possono scegliere a colpo sicuro.
          • Anonimo scrive:
            Re: 10 passi in discesa


            100.000.000 di utenti ,dall'altra

            1.000.000....
            Stiamo discutendo dell'ultimo arrivato che
            fa il galletto.Quando l'ultimo arrivato e' anche quello piu' grosso di tutti quando chiede di sedersi il piu' piccolo si alza se non vuole finire x terra.
            Il DOS era molto piu' compatibile in questo
            senso, ma non perche' non avessi
            l'interfaccia grafica, ma per i protocolli
            di rete e per la gestione della
            comunicazone.Si ma quando l'applicazione dos gira sotto nt..

            Con la buona capacita' tecnica non si

            mantengono dei buoni programmi e la gente
            se

            ne accorge.
            Che vuol dire ??? Scusa non ho capito la
            rispostaSignifica semplicemente che puoi essere il piu' bravo programmatore di questa terra ma se non ti metti nei panni di chi usa il tuo programma alla fine non vali niente. Se per fare le super-efficienti routine di gestione del pispolatore ritorcinato non ti sei preoccupato di scrivere le istruzioni per l'utente che dovra' usarle allora il tuo programma non vale niente perche' lo sai usare solo tu. Un buon prodotto deve sempre essere studiato per chi lo utilizza non per chi lo scrive.
            Certo ma ci sono alcune differenze di
            principio fondamentali: se intali una
            cagatina non lo fai da root, stessa cosa se
            webbi o se rispondi alla mail; se ti becchi
            un virus il sistema non viene compromesso.Viene compromessa la tua area di lavoro ,la tua email , i tuoi codici e cosi' via. Alla fine per un sistema casalingo e/o small office il risultato e' lo stesso.
            Gli aker in gradi di fare una pagina fake
            che, mentre ci navighi ti frega i dati, o diIn quel caso puoi navigare con qualsiasi sistema ,se tu inserisci i dati della cc non c'e' linux che tenga.
            usare BackOrifice per fregati il numero sono
            molti di piu'.Backorifice lo devi installare tu e puoi farlo tranquillamente anche se non sei root. Se ci fosse backorifice per linux la situazione sarebbe uguale.
          • Anonimo scrive:
            Re: 10 passi in discesa
            - Scritto da: Ciao



            100.000.000 di utenti ,dall'altra


            1.000.000....

            Stiamo discutendo dell'ultimo arrivato che

            fa il galletto.

            Quando l'ultimo arrivato e' anche quello
            piu' grosso di tutti quando chiede di
            sedersi il piu' piccolo si alza se non vuole
            finire x terra.Quello che mi chiedo e' perche' l'ultimo arrivato e' diventato il piu' grosso in cosi' poco tempo ?Perche' e' un bravo commerciale indubbiamente.

            Il DOS era molto piu' compatibile in

            questo senso, ma non perche' non avessi

            l'interfaccia grafica, ma per i protocolli

            di rete e per la gestione della

            comunicazone.
            Si ma quando l'applicazione dos gira sotto
            nt..Abbiamo di nuovo gli stessi problemi: perche' la rete non e' piu' lo stabile e monotasking DOS, ma la popo' windowz.Solo adesso l'emulatore dos di Win2000 e' diventato sufficentemente Virtual Machine (mi si passi il termine) da emulare decentemente il DOS, tanto che gli applicativi che funzionavano solo in DOS puro cominciano ad andarci stabilmente


            Con la buona capacita' tecnica non si


            mantengono dei buoni programmi e la


            gente se ne accorge.

            Che vuol dire ??? Scusa non ho capito la

            risposta

            Significa semplicemente che puoi essere il
            piu' bravo programmatore di questa terra ma
            se non ti metti nei panni di chi usa il tuo
            programma alla fine non vali niente. Se per
            fare le super-efficienti routine di gestione
            del pispolatore ritorcinato non ti sei
            preoccupato di scrivere le istruzioni per
            l'utente che dovra' usarle allora il tuo
            programma non vale niente perche' lo sai
            usare solo tu. Un buon prodotto deve sempre
            essere studiato per chi lo utilizza non per
            chi lo scrive.Dipende da cosa vuoi ottenere da un'applicazione: una volta si cercava di ottenere un compito ben preciso, e chi voleva usarla doveva imparare ad interfacciarsi ad essa, del resto se compri un tornio elettronico non puoi pretendere di usarlo come uno normale.Adesso i programmi vengono studiati come dei "Ciapaciuch" (parola piemontese scritta male che vuol dire acchiappa ubriachi), ovvero anche se non ti serve magari te lo vendo lo stesso solo perche' ti illudo che lo sai usare.

            Certo ma ci sono alcune differenze di

            principio fondamentali: se intali una

            cagatina non lo fai da root, stessa cosa

            se webbi o se rispondi alla mail; se ti

            becchi un virus il sistema non viene

            compromesso.
            Viene compromessa la tua area di lavoro ,la
            tua email , i tuoi codici e cosi' via. Alla
            fine per un sistema casalingo e/o small
            office il risultato e' lo stesso.Neanche Linux e' anti stupido; pero' se stupido non sei appena te ne accorgi passi a root ed elimini i danni; inoltre viene danneggiata solo la Tua area, non Tutti gli user. E questo non perche' i virus per linux non ci sono o sono fatti male, ma perche' da questo punto di vista Linux e' intrinsecamente a compartimenti stagni.

            Gli aker in gradi di fare una pagina fake

            che, mentre ci navighi ti frega i dati, o di
            In quel caso puoi navigare con qualsiasi
            sistema ,se tu inserisci i dati della cc non
            c'e' linux che tenga.Parliamo sempre di sistemi configurati decentemente ? Allora Linux e' comunque piu sicuro di quanto possa esserlo un windowz

            usare BackOrifice per fregati il numero sono

            molti di piu'.
            Backorifice lo devi installare tu e puoi
            farlo tranquillamente anche se non sei root.
            Se ci fosse backorifice per linux la
            situazione sarebbe uguale.Se il sistema e' configurato decentemente l'user puo' installare quello che vuoi, ma le porte di comunicazione saranno firewallate da root, e' proprio un discorso di logica diversa: linux e' un vero multiutente.Hai mai provato la multiutenza di Win2000 ? E' ridicola !!!Certo si parla sempre di sistemi configurati decentemente.
          • Anonimo scrive:
            Re: 10 passi in discesa

            CD), ficcare un CD, aspettare l'autorun (se
            non parte siete gia' nella merda), e
            cliccare su SETUP.Certo ,ora pero' mi parli un pochino del clock di un pc ,di un oscillatore al quarzo ,dei materiali piezoelettrici (nei dettagli) e dei problemi che possono avere all'interno di un sistema digitale dettagliando cause,effetti e possibili soluzioni.Poi ci parli anche un po' di skew e corse critiche gia che ci sei. Hai tempo e spazio per farlo.
          • Anonimo scrive:
            Re: 10 passi in discesa
            - Scritto da: normal user

            Guarda Ciao, che non è difficile. Il


            superfichissimo-giochino-linux-ver.123.4.1123



            conseguiti i diritti di root, da una

            consolle (in windows si chiamerebbe prompt

            del dos)



            i diritti di che????
            vediamo.. root=radice...
            che cazzo vuol dire i diritti radice?
            cos'e' una console?No, una console e' quella che dovresti usare tu al posto di un computer.
          • Anonimo scrive:
            Re: 10 passi in discesa

            1. decomprimere il pacchetto
            tar -xzvf

            2. entrare nella nuova directory (oops,
            cartella) che si è prodotta
            cd

            3. dare nell'ordine i seguenti comandi
            ./configure
            make
            make install

            è fatta.Caspita ,la stessa cosa che dire fai doppioclic su install. Stasera spero di ricordarmi di copiaincollare i risultati che da la tua procedura sul tar.gz di mozilla 0.91
          • Anonimo scrive:
            Re: 10 passi in discesa
            Tu quando scegli i libri di informatica scegli solo quelli con su la scimmia, vero?Gli altri sono troppo complicati...leggere? uuu Puah!capire? uuu Puah!Meglio guardare solo le figure.
          • Anonimo scrive:
            Re: 10 passi in discesa

            Tu quando scegli i libri di informatica
            scegli solo quelli con su la scimmia, vero?Mi sa che per linux ci sono solo quelli...
            Meglio guardare solo le figure.Certo ,molto meglio. Meglio ancora e' non dover leggere nulla cosi' il tempo risparmiato diventa soldi... ma voi che ne capite siete alle prese con l'esame di maturita'.
          • Anonimo scrive:
            Re: 10 passi in discesa
            - Scritto da: Ciao

            Tu quando scegli i libri di informatica

            scegli solo quelli con su la scimmia,
            vero?

            Mi sa che per linux ci sono solo quelli...


            Meglio guardare solo le figure.
            Certo ,molto meglio. Meglio ancora e' non
            dover leggere nulla cosi' il tempo
            risparmiato diventa soldi... ma voi che ne
            capite siete alle prese con l'esame di
            maturita'. Beato te che hai un mestiere.... A scaricare le casse al mercato :)
        • Anonimo scrive:
          Re: 10 passi in discesa
          - Scritto da: Ciao
          Fagli installare linux cosi' vedrai le
          chiamate della gente che ti chiede come si
          installa il file
          superfichissimo-giochino-linux-ver.123.4.1123
          1. Vedo che non ti sei ancora ripreso dopo aver scoperto che i files possono avere nomi più lunghi di 11 caratteri2. apt-get install superfichissimo-giochino-linuxSe lo vuoi disinstallare:apt-get remove superfichissimo-giochino-linuxCiaoDiego
        • Anonimo scrive:
          Re: 10 passi in discesa
          - Scritto da: Ciao



          clienti a dirmi che il pc non funziona o
          se

          gli do il codice per sbloccare l'OS)...

          Fagli installare linux cosi' vedrai le
          chiamate della gente che ti chiede come si
          installa il file
          superfichissimo-giochino-linux-ver.123.4.1123Guarda che le procedure di installazionepossono essere semplificate. Se Linux si diffondesse potrebbero senza'altro esseresemplificate. StarOffice 5.2 si installacon *un* 1 (uno) click.Saluti.Prospero
    • Anonimo scrive:
      Re: 10 passi in discesa

      1. Concorrenza sleale: un piccolo neo per
      un'azienda che offre così tanto.Tipo? Ah ho capito hanno inserito del codice sia in windows che in tutti i sistemi unix che faceva sembrare netscape un programma fatto coi piedi.
      2. Back-door inserite nel sistema operativo:Ad esempio?
      3. Forzate incompatibilità con altri sistemi
      operativi Ossia non posso usare software per linux sotto windows? Strano.
      Slashdot.org. La M$ in quel caso feceSe lo dice slashdot siamo tutti piu' tranquilli.
      partire
      una denuncia che ritirò quando si accorse
      che i gestori del sito erano disposti Caspita , immagino la paura di microsoft.
      ad arrivare in tribunale: vedi criptome.org)Boh quel sito non esiste ,cosa sarebbe?
      4. Gestione 'allegra' delle licenze utente:
      registrazione via web, licenze a tempo, etc.Allegra?
      5. Corsi ai rivenditori su come sconsigliare
      la vendita di computers 'nudi' (privi di
      Windows preinstallato): bisognava far capireSi , questa cosa e' sicuramente vera . Infatti il rivenditore compaq normalmente si mette a formatta gli hd delle macchine che gli arrivano.
      all'utente che se non compra il SO lo dovrà
      copiare e se lo copierà diventerà un pirata
      informatico, rischiando così guai con la
      legge.Una cosa assolutamente sbagliata no? Tra l'altro combattendo la pirateria fa un favore sia a se stessa che a chi crea sistemi operativi piu' o meno gratuiti.
      6. Nuovi metodi di mappatura dei movimenti
      degli utenti: v. tecnologia "stealth"Ma per favore.
      7. Bombe a destra e a manca sulla comunità
      opensource: perchè l'elefante se
      la prende così aspramente con le formiche?
      Sono così simpatiche quelle
      formichine che per una biciola lavorano così
      tanto...Perche' le formichine stanno abituando la gente a non pagare per il software. E' come se qualcuno si mettesse a regalare macchine , la gente si abitua ad avere la panda gratis poi si presenta alla Ferrari pretendendo di averla senza pagare.
      8. Proporsi come paladini del copyright
      preparando un sistema di blocco dei CD o
      file multimediali non ritenuti registrati.
      Il filtro doveva (non so se è gia attivo in
      XP) agire a livello di Sistema Operativo, in
      modo da non poter essere scavalcato da
      nessun altro)Terribile anche questo. Voler limitare la pirateria ,che cattivoni.
      9. Far diventare tutta l'informazione letta
      da web un link verso gli amici di M$, ovvero

      smart tags (no comment)Appunto ,no comment.
      10. Sfruttamento di progetti opensource per
      i propri sistemi commerciali: lo prendo
      gratis
      e lo rivendo ad un sacco di palanche (questo
      è un modello di business che funziona!)Gia, e' quello che fanno tutti da quando e' nata l'informatica.
      • Anonimo scrive:
        Errori di battitura
        Non entro nella discussione, a meno che tu non ci tenga, ma correggo solo un paio di errori e mancanze: punto-2: ci si riferisce alle funzioni NSACryptoKey -o simili- scovate in Windows e non documentate.NSA è sempre una sigla che fa rabbrividire :)punto-3: si tratta di un'incompatibilità di comunicazione con sistemi Unix-like .Per il beneficio dei lettori sto cercando maggiori riferimenti. Trascurate questo punto nel caso non trovassi nulla.ancora punto-3 Il sito di riferimento è http://cryptome.org/Grazie per l'aiuto e pace a tutti
        • Anonimo scrive:
          Re: Errori di battitura
          - Scritto da: un deluso dell'acquisto
          Non entro nella discussione, a meno che tu
          non ci tenga, ma correggo solo un paio di
          errori e mancanze:
          punto-2: ci si riferisce alle funzioni
          NSACryptoKey -o simili- scovate in Windows
          e non documentate.
          NSA è sempre una sigla che fa rabbrividire :)
          si...i creduloni...la leggenda metropolitana su NSAkey fa non ridere,ma sbellicare!io vorrei avere delle prove, vedere quyalcuno che utilizza questa fantomatica funzione...fatemela vedere, vi prego!!!!
          punto-3: si tratta di un'incompatibilità di
          comunicazione con sistemi Unix-like .Per il
          beneficio dei lettori sto cercando maggiori
          riferimenti. Trascurate questo punto nel
          caso non trovassi nulla.
          si.. infatti tcp/ip e' proprietario MS, come samba, come ipx, come netware....ciao
        • Anonimo scrive:
          Re: Errori di battitura

          punto-2: ci si riferisce alle funzioni
          NSACryptoKey -o simili- scovate in Windows
          e non documentate.
          NSA è sempre una sigla che fa rabbrividire :)NSA nationa softball associationNSA nutrition society of australiaNSA national society of accountantsNSA National spectator associationNSA National Sons AdventurersCon tutta la mia paranoia non riesco a credere che la NSA volendomi spiare abbia detto a microsoft di mettere nel codice il nome NSA...
      • Anonimo scrive:
        Re: 10 passi in discesa
        - Scritto da: Ciao
        Tipo? Ah ho capito hanno inserito del codice
        sia in windows che in tutti i sistemi unix
        che faceva sembrare netscape un programma
        fatto coi piedi.No, usare il quasi monopolio nei sistemi operativi per acquisirlo in altri mercati (come quello dei browser).
        Ossia non posso usare software per linux
        sotto windows? Strano.Ad esempio, Kerberos ti dice nulla?
        Se lo dice slashdot siamo tutti piu'
        tranquilli.Vedo che sei un uomo di battute ad effetto... ma prive di contenuti!

        4. Gestione 'allegra' delle licenze
        utente:

        registrazione via web, licenze a tempo,
        etc.

        Allegra?Come la licenza appiccicata al computer. Non ho capito, compro una licenza o un servizio? E i diritti degli utenti dove sono? Hanno solo doveri?Sensa considerare poi i tentativi di appropiarsi delle proprieta' intellettuali altrui con le clausole dei contratti per l'utilizzo dei loro servizi web (non ricordo come si chiamasse il servizio, ma ne ho letto il contratto).
        Si , questa cosa e' sicuramente vera .
        Infatti il rivenditore compaq normalmente si
        mette a formatta gli hd delle macchine che
        gli arrivano.Ma che vorresti dire? Hai le idee chiare o c'e' un po' di nebbia da quelle parti? Si sta parlando di sistemi "nudi", che per la microsoft sono tutti quelli senza Windows, non di come arrivano le macchine al rivenditore. In questo caso il problema e' lo stesso, ma si e' solo spostato piu' in alto: perche' Compaq deve costringere i suoi clienti a comprare Windows?
        Una cosa assolutamente sbagliata no? Tra
        l'altro combattendo la pirateria fa un
        favore sia a se stessa che a chi crea
        sistemi operativi piu' o meno gratuiti.Tu le sottigliezze di certi inviti ad installare solo windows non le comprendi, vero?
        Perche' le formichine stanno abituando la
        gente a non pagare per il software. E' come
        se qualcuno si mettesse a regalare macchine
        , la gente si abitua ad avere la panda
        gratis poi si presenta alla Ferrari
        pretendendo di averla senza pagare.Allora cattivona Microsoft che regala Internet Explorer!Stai facendo confusione: il free software (GPL) non e' free nel senso che e' gratis (come una birra).
        Terribile anche questo. Voler limitare la
        pirateria, che cattivoni.Dimostri scarsa conoscenza del problema. Con la scusa dell'ordine i sistemi dittatoriali limitano sempre la possibilita' di aggregazione. E secondo te questo e' ammissibile solo perche' cosi' l'ordine e' mantenuto?
        Appunto ,no comment..NET ed altre cagate hanno tra gli obiettivi primari (non dichiarati) quello di rendere internet un sistema "proprietario" di Microsoft.

        10. Sfruttamento di progetti opensource
        per

        i propri sistemi commerciali: lo prendo

        gratis

        e lo rivendo ad un sacco di palanche
        (questo

        è un modello di business che funziona!)

        Gia, e' quello che fanno tutti da quando e'
        nata l'informatica.Come dire che Galileo aveva torto perche' non seguiva la tradizione.
        • Anonimo scrive:
          Re: 10 passi in discesa

          No, usare il quasi monopolio nei sistemi
          operativi per acquisirlo in altri mercati
          (come quello dei browser).E' strano perche' io riuscivo a installare netscape sul mio sistema pur avendo explorer.

          Ossia non posso usare software per linux

          sotto windows? Strano.
          Ad esempio, Kerberos ti dice nulla?No.
          Vedo che sei un uomo di battute ad
          effetto... ma prive di contenuti!Come vedi mi adeguo in fretta al livello dei miei ascoltatori.
          Come la licenza appiccicata al computer. Non
          ho capito, compro una licenza o un servizio?
          E i diritti degli utenti dove sono? Hanno
          solo doveri?Che diritti hai quando compri una macchina?
          Sensa considerare poi i tentativi di
          appropiarsi delle proprieta' intellettuali
          altrui con le clausole dei contratti per
          l'utilizzo dei loro servizi web (non ricordo
          come si chiamasse il servizio, ma ne ho
          letto il contratto).Dicci dicci.
          Ma che vorresti dire? Hai le idee chiare o
          c'e' un po' di nebbia da quelle parti? Si
          sta parlando di sistemi "nudi", che per la
          microsoft sono tutti quelli senza Windows,Ahh fammi capire microsoft diceva ai rivenditori di non vendere sistemi nudi (sapendo che essi sapevano che per nudi si intende senza windows) perche' poi l'utente sarebbe stato costretto a piratare windows...
          rivenditore. In questo caso il problema e'
          lo stesso, ma si e' solo spostato piu' in
          alto: perche' Compaq deve costringere i suoi
          clienti a comprare Windows?Gia ,perche' ? Chiedilo a Compaq.
          Tu le sottigliezze di certi inviti ad
          installare solo windows non le comprendi,
          vero?No. Quando mi hanno venduto il pc mi hanno chiesto:"vuole il sistema operativo preinstallato?" - "si windows 2000 grazie"
          Allora cattivona Microsoft che regala
          Internet Explorer!Questa e' la riprova che abituando la gente a non pagare poi e' molto difficile chiedere soldi.
          Stai facendo confusione: il free software
          (GPL) non e' free nel senso che e' gratis
          (come una birra).Sisi...Redhat e' gpl ? Tra circa mh...10 minuti ce l'ho qui sull'hard disk senza spendere una lira. Del resto l'ho gia fatto con mandrake (gpl)...
          Dimostri scarsa conoscenza del problema. Con
          la scusa dell'ordine i sistemi dittatoriali
          limitano sempre la possibilita' di
          aggregazione. E secondo te questo e'
          ammissibile solo perche' cosi' l'ordine e'
          mantenuto?Ma per favore. Stiamo parlando di impedire alla gente di violare i diritti d'autore. Saranno sbagliati,saranno troppo cari ma non e' rubando che si ottengono i risultati.
          .NET ed altre cagate hanno tra gli obiettivi
          primari (non dichiarati) quello di rendere
          internet un sistema "proprietario" di
          Microsoft.Ah si , solita cospirazione ...sai che microsoft sta usando i nostri satelliti contro di noi? E allo scadere del conto alla rovescia distruggera' il polo sud per annientare i pinguini (obiettivo non dichiarato della lotta a linux).
          Come dire che Galileo aveva torto perche'
          non seguiva la tradizione.No, un po' come dire che Marx aveva ragione perche' diceva qualcosa di diverso e che sulla carta sembrava funzionare.
          • Anonimo scrive:
            Re: 10 passi in discesa
            - Scritto da: Ciao
            E' strano perche' io riuscivo a installare
            netscape sul mio sistema pur avendo
            explorer.Microsoft prima ha dato Explorer gratis (quando Netscape era a pagamento) e poi l'ha integrato nel sistema operativo. Che ci ha guadagnato? Soldi derivati dalla vendita di Explorer? No, si e' preoccupata che il web diventasse qualcosa fuori dal suo controllo e che eventualmente spingesse gli utenti a non considerare piu' il loro sistema operativo qualcosa di essenziale. Da qui' l'integrazione dei servizi web in windows (embrace) con possibile appropriazione della piattaforma web mediante l'uso di soluzioni proprietare, come .NET (extend).

            Ad esempio, Kerberos ti dice nulla?

            No.E questo la dice lunga sulle tue convinzioni.

            Vedo che sei un uomo di battute ad

            effetto... ma prive di contenuti!

            Come vedi mi adeguo in fretta al livello dei
            miei ascoltatori.Scontanta e banale. Io mi argomento. Tu che fai?
            Che diritti hai quando compri una macchina?E con questo vorresti dire che basta che qualcuno faccia il furbo perche' tutti gli altri siano autorizzato a fare lo stesso?No. Microsoft (ma non solo lei) sfrutta le licenze per fare il bello e cattivo tempo. E questa situazione e' piu' grave se si considera il potere di intervento di un monopolista.

            Sensa considerare poi i tentativi di

            appropiarsi delle proprieta' intellettuali

            altrui con le clausole dei contratti per

            l'utilizzo dei loro servizi web (non
            ricordo

            come si chiamasse il servizio, ma ne ho

            letto il contratto).

            Dicci dicci.Le ricerche te le fai tu. Nella speranza che la tua percezione del mondo migliori.
            Ahh fammi capire microsoft diceva ai
            rivenditori di non vendere sistemi nudi
            (sapendo che essi sapevano che per nudi si
            intende senza windows) perche' poi l'utente
            sarebbe stato costretto a piratare
            windows...Aggiungi che offriva premi a chi forniva la lista dei cattivoni.Intanto, se compro il PC nudo perche' ho gia' la licenza del sistema operativo, linux, windows, o qualsiasi altro esso sia... ehm... gia'... la licenza di windows e' allegata a computer! Eh, si... bisogna riconoscere che sono furbi!
            Gia ,perche' ? Chiedilo a Compaq.Se ne e' gia' parlato al processo per pratiche monopolistiche. Non ti ricordi? Oppure adesso mi dici che finche' non ti do il link della notizia sto dicendo fesserie? Ti sei esercitato nell'applicazione concreta del bispensiero?
            No. Quando mi hanno venduto il pc mi hanno
            chiesto:"vuole il sistema operativo
            preinstallato?" - "si windows 2000 grazie"Che ti rispondevano se gli dicevi: "si, Mandrake 8.0, grazie"?Scherzi a parte, non tutti fanno cosi' e comunque la situazione e' migliorata negli ultimi tempi.
            Questa e' la riprova che abituando la gente
            a non pagare poi e' molto difficile chiedere
            soldi.Ripeto, gratis e free software non coincidono. Sono due cose differenti, due concetti che si applicano in ambiti diversi. E tanto per gradire, ripeto che anche Microsoft si e' affidata al concetto del gratis, quando gli e' convenuto per affossare avversari economicamente piu' deboli.
            Sisi...Redhat e' gpl ? Tra circa mh...10
            minuti ce l'ho qui sull'hard disk senza
            spendere una lira. Del resto l'ho gia fatto
            con mandrake (gpl)...Come sopra. Mandrake vende la power edition. Se ti fa scaricare una versione gratuita e' perche' ne ha qualche convenienza. E questo non c'entra nulla con la natura free del software.Per evitare discussioni inutili, ti faccio notare che Mandrake ha annunciato che raggiungera' il pareggio entro l'hanno.
            Ma per favore. Stiamo parlando di impedire
            alla gente di violare i diritti d'autore.
            Saranno sbagliati,saranno troppo cari ma non
            e' rubando che si ottengono i risultati.Non e' rubando che si ottengono i risultati, ma neanche presupponendo la colpevolezza che si fa rispettare il diritto d'autore. Anzi, questo fa dubitare sulla buona fede dei paladini del diritto d'autore.
            Ah si , solita cospirazione...Non c'entra un cavolo la cospirazione. E' una conseguenza dell'attuazione delle politiche MS. Sei in grado di valutare le conseguenze delle soluzioni tecniche? .NET e' un sistema proprietario. Microsoft lo propone, Microsoft lo porta avanti e Microsoft ne decidera' il futuro. La sua adozione non puo' prescindere da questo. E questo e' vero per qualsiasi sistema proprietario. Solo che le conseguenze di .NET non si limiterebbero ad uno specifico campo d'azione, visto il ruolo che sempre piu' assumera' internet per il mondo.
            No, un po' come dire che Marx aveva ragione
            perche' diceva qualcosa di diverso e che
            sulla carta sembrava funzionare.Intanto, e' ancora presto per decretarne il successo o il fallimento. E quindi, e' ancora presto per assumere posizioni pregiudizievoli. Osserva i risultati, cerca di estrapolarne una valutazione critica completa e poi fatti una opinione.Ovviamente parlo della GPL. Le ideologie di Marx hanno avuto un secolo di applicazione pratica grazie al quale se ne sono potute valutare le conseguenze.
          • Anonimo scrive:
            Re: 10 passi in discesa

            Microsoft prima ha dato Explorer gratis
            (quando Netscape era a pagamento) e poi l'hano netscape era gia gratis per usi non commerciali
            Aggiungi che offriva premi a chi forniva la
            lista dei cattivoni.
            Intanto, se compro il PC nudo perche' ho
            gia' la licenza del sistema operativo,
            linux, windows, o qualsiasi altro esso
            sia... ehm... gia'... la licenza di windows
            e' allegata a computer! Eh, si... bisogna
            riconoscere che sono furbi!
            Ma se non hai la coscienza sporca, cosa hai da temere?se il commerciante ti richiede i tuoi dati, puo sempre rifiutarti di frornirli.
            Ripeto, gratis e free software non
            coincidono. Sono due cose differenti, due
            concetti che si applicano in ambiti diversi.
            E tanto per gradire, ripeto che anche
            Microsoft si e' affidata al concetto del
            gratis, quando gli e' convenuto per
            affossare avversari economicamente piu'
            deboli.
            pratica molto usata un po' da tutti...
            Come sopra. Mandrake vende la power edition.
            Se ti fa scaricare una versione gratuita e'
            perche' ne ha qualche convenienza. E questoquindi come MS con IE
            Non e' rubando che si ottengono i risultati,

            Ah si , solita cospirazione...

            Non c'entra un cavolo la cospirazione. E'
            una conseguenza dell'attuazione delle
            politiche MS. Sei in grado di valutare le
            conseguenze delle soluzioni tecniche? .NET
            e' un sistema proprietario. Microsoft lo
            propone, Microsoft lo porta avanti e
            Microsoft ne decidera' il futuro. La sua
            adozione non puo' prescindere da questo. E
            questo e' vero per qualsiasi sistema
            proprietario. Solo che le conseguenze di
            .NET non si limiterebbero ad uno specifico
            campo d'azione, visto il ruolo che sempre
            piu' assumera' internet per il mondo.
            tipo java?perche' nessuno dice niente contro java?che forse sta anche nel tuo cellulare?che e' multi piattaforma quindi possibilmente si infila ovunque?Sun e' forse meglio di MS?per voi integralisti si perche' ne e' avversaria.
            Intanto, e' ancora presto per decretarne il
            successo o il fallimento. E quindi, e'
            ancora presto per assumere posizioni
            pregiudizievoli. Osserva i risultati, cerca
            di estrapolarne una valutazione critica
            completa e poi fatti una opinione.
            Ovviamente parlo della GPL. Le ideologie di
            Marx hanno avuto un secolo di applicazione
            pratica grazie al quale se ne sono potute
            valutare le conseguenze.qualcuno di voi ha mai visto macchine produrre in serie e il reddito prodotto redistribuito?io no...quindi il marxismo non e' mai stato provato sul campo.E non confondiamo la russia leninista/stalinista/Troskysta e la cina Maoista con il marxismo.Ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: 10 passi in discesa
            - Scritto da: MaKs

            Microsoft prima ha dato Explorer gratis

            (quando Netscape era a pagamento) e poi
            l'ha

            no netscape era gia gratis per usi non
            commerciali
            Appunto, quindi non era gratis.


            Come sopra. Mandrake vende la power
            edition.

            Se ti fa scaricare una versione gratuita
            e'

            perche' ne ha qualche convenienza. E
            questo

            quindi come MS con IESi, ma nessuno si è mai sognato di dire che M$ abitua gli utenti alla pirateria "perchè regala explorer"CiaoDiego
          • Anonimo scrive:
            Re: 10 passi in discesa


            no netscape era gia gratis per usi non

            commerciali



            Appunto, quindi non era gratis.
            spiegami qual'e' l'uso commerciale di un browser.per me era free di fatto.
            Si, ma nessuno si è mai sognato di dire che
            M$ abitua gli utenti alla pirateria "perchè
            regala explorer"
            nessuno dice che sono pirati, semplicemente abituati a non pagare per quello che usano.mi piacerebbe sapere cosa ne pensi del resto del mio messaggio.Ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: 10 passi in discesa
            - Scritto da: MaKs
            spiegami qual'e' l'uso commerciale di un
            browser.
            per me era free di fatto.Per esempio un'azienda che utilizza un'applicazione web sulla sua intranet. Ma credo che sia un utilizzo commerciale anche quello della semplice azienda che usa internet per reperire informazioni legate alla propria attività.
            nessuno dice che sono pirati, semplicemente
            abituati a non pagare per quello che usano.Bhe, MS ha definito questo un pericolo per l'economia.
            mi piacerebbe sapere cosa ne pensi del resto
            del mio messaggio.Riguardo ai rivenditori: c'è un processo in corso per decidere se MS si sia comportata in modo scorretto anche in questo senso, onestamente non conosco molto i prticolari...Io sono comunque convinto che sia necessario innalzare la cultura informatica dell'utenza, indipendentemente da Linux, Windows o quant'altro. Se il consumatore fosse più informato, esigerebbe un trattamento diverso anche dal rivenditore...Riguardo a .NET e java: .NET non la conosco, java lo conosco poco. In ogni caso un monopolio è comunque dannoso. I motivi per cui diffidere più di .NET che non di java sono:1. java è standard;2. java è multipiattaforma, non costringe ad utilizzare un determinato OS;3. MS è già in una posizione di monopolio;Ripeto comunque che sono cose che non conosco molto bene (infatti avevo evitato ogni commento).CiaoDiego
          • Anonimo scrive:
            Re: 10 passi in discesa

            Si, ma nessuno si è mai sognato di dire che
            M$ abitua gli utenti alla pirateria "perchè
            regala explorer"Netscape e NCSA mosaic hanno abituato gli utenti a scaricare i browser agratis ...microsoft te l'avrebbe tranquillamente venduto a parte. E probabilmente con una concorrenza sui prezzi a quest'ora netscape sarebbe viva invece che moribonda. Noi utenti ne abbiamo guadagnato? Forse si ,forse no. Due ditte che si fanno concorrenza sono un bene per l'utenza ,una ditta che ha come concorrenti gente che regala software scadente mah...sara' mozilla/netscape a migliorare per raggiungere explorer o explorer a peggiorare per uniformarsi a mozilla ?
          • Anonimo scrive:
            Re: 10 passi in discesa
            - Scritto da: MaKs
            no netscape era gia gratis per usi non
            commercialiGrazie per la precisazione. Non cambia la sostanza del problema: metodi piu' o meno sporchi per far fuori un avversario grazie alla predominanza nel mercato dei sistemi operativi. In America questo e' vietato da una specifica legge.
            Ma se non hai la coscienza sporca, cosa hai
            da temere?Non sapevo che alla Microsoft avessero affidato compiti di polizia investigativa.
            se il commerciante ti richiede i tuoi dati,
            puo sempre rifiutarti di frornirli.Guarda che in Europa esistono leggi sulla privacy restrittive (non a caso questa pratica e' stata tentata solo in America).
            pratica molto usata un po' da tutti...Ma da qui' a confonderla (volutamente) col GPL...
            quindi come MS con IEChi di spada ferisce...
            tipo java?
            perche' nessuno dice niente contro java?Io non mi lamento perche' Sun mi preoccupa molto meno di Microsoft. Non ha dietro una lunga storia di comportamenti anticoncorrenziali. E se domani dovesse assumere tali atteggiamenti, me ne preoccuperei al pari di quanto oggi mi preoccupo di Microsoft.Quindi, ad oggi il problema non e' Java ma .NET.
            Sun e' forse meglio di MS?
            per voi integralisti si perche' ne e'
            avversaria.A dire il vero, gli integralisti non vedono di buon occhio neanche Sun. Solo che nella classifica dei pericoli pubblici MS e' in testa.
            quindi il marxismo non e' mai stato provato
            sul campo...Non volevo giudicare il marxismo. Non mi interessa. Non era questo il punto. Evitiamo discussioni OT.
          • Anonimo scrive:
            Re: 10 passi in discesa

            Microsoft prima ha dato Explorer gratis
            (quando Netscape era a pagamento) e poi l'haGuarda che netscafe' era gratis a meno che non volessi inserirlo in qualche prodotto a pagamento.
            non considerare piu' il loro sistema
            operativo qualcosa di essenziale. Da qui'Stupido da parte sua.
            l'integrazione dei servizi web in windows
            (embrace) con possibile appropriazione dellaOh guarda che strano ,la stessa cosa che sta facendo KDE...
            piattaforma web mediante l'uso di soluzioni
            proprietare, come .NET (extend).Questa deve ancora venire , non se ne sa nulla e gia state a criticarla...complimenti.
            E questo la dice lunga sulle tue convinzioni.Gia ,soprattutto sul fatto che il procedimento sia ancora in corso o finito nel nulla come tanti altri.
            Scontanta e banale. Io mi argomento. Tu che
            fai?Io argomento meglio.
            E con questo vorresti dire che basta che
            qualcuno faccia il furbo perche' tutti gli
            altri siano autorizzato a fare lo stesso?
            No. Microsoft (ma non solo lei) sfrutta le
            licenze per fare il bello e cattivo tempo. E
            questa situazione e' piu' grave se si
            considera il potere di intervento di un
            monopolista.Fammi capire tu che diritti vorresti avere come utente? Il diritto di querelare microsoft se il superporno.exe che hai appena installato ti devasta l'hd?

            Dicci dicci.
            Le ricerche te le fai tu. Nella speranza che
            la tua percezione del mondo migliori.Ah ecco, voi siete bravi solo a disinformare ,poi quando si scende un attimino in dettaglio i nodi vengono al pettine.
            Aggiungi che offriva premi a chi forniva la
            lista dei cattivoni.Bella questa ,argomenta su .
            Intanto, se compro il PC nudo perche' ho
            gia' la licenza del sistema operativo,Davvero? E questo dogma dove sta scritto?
            sia... ehm... gia'... la licenza di windows
            e' allegata a computer! Eh, si... bisogna
            riconoscere che sono furbi!Gia ma la licenza la compri dal produttore hardware che a sua volta la compra da microsoft. Come dire che la pirelli e' furba perche' ti vendono le fiat con su le sue gomme (e soprattutto che se non vuoi le pirelli il concessionario dovrebbe venderti la macchina senza gomme).
            Se ne e' gia' parlato al processo per
            pratiche monopolistiche. Non ti ricordi?
            Oppure adesso mi dici che finche' non ti do
            il link della notizia sto dicendo fesserie?Esatto.
            Ti sei esercitato nell'applicazione concreta
            del bispensiero?No mi esercito nel non credere alle balle.Una cosa che a voi non riesce molto bene.

            chiesto:"vuole il sistema operativo

            preinstallato?" - "si windows 2000 grazie"
            Che ti rispondevano se gli dicevi: "si,
            Mandrake 8.0, grazie"?"bene - sono 90.000 lire" .
            Ripeto, gratis e free software non
            coincidono. Sono due cose differenti, dueGuarda che free in inglese vuol dire sia libero che gratuito. E purtroppo se dai in giro i sorgenti le due cose coincidono.
            E tanto per gradire, ripeto che anche
            Microsoft si e' affidata al concetto del
            gratis, quando gli e' convenuto per
            affossare avversari economicamente piu'
            deboli.AOL/Time Warner?
            Come sopra. Mandrake vende la power edition.
            Se ti fa scaricare una versione gratuita e'
            perche' ne ha qualche convenienza. E questo
            non c'entra nulla con la natura free del
            software.A me piacerebbe sapere quante distribuzioni vendono e soprattutto il trend che si avra' nei prossimi anni quando le flat e le connessioni a larga banda si diffonderanno in europa.
            Per evitare discussioni inutili, ti faccio
            notare che Mandrake ha annunciato che
            raggiungera' il pareggio entro l'hanno.Bene,buon per loro.
            Non e' rubando che si ottengono i risultati,
            ma neanche presupponendo la colpevolezza che
            si fa rispettare il diritto d'autore. Anzi,
            questo fa dubitare sulla buona fede dei
            paladini del diritto d'autore.Beh non mi sembra che si voglia impedire di suonare mp3 sul proprio pc ma di ascoltare mp3 illegali ,comunque visto che sta cosa semplicemente non esiste stiamo discutendo di aria fritta.
            Non c'entra un cavolo la cospirazione. E'
            una conseguenza dell'attuazione delle
            politiche MS. Sei in grado di valutare le
            conseguenze delle soluzioni tecniche? .NET
            e' un sistema proprietario. Microsoft loRipeto quanto detto sopra, non c'e' ancora niente di pronto...
            Ovviamente parlo della GPL. Le ideologie di
            Marx hanno avuto un secolo di applicazione
            pratica grazie al quale se ne sono potute
            valutare le conseguenze.Beh nel mondo dell'informatica i tempi sono molto accelerati. Tra due anni linux o sara' un competitor per microsoft o sara' morto... gpl con lui.
          • Anonimo scrive:
            Re: 10 passi in discesa
            - Scritto da: Ciao

            Allora cattivona Microsoft che regala

            Internet Explorer!

            Questa e' la riprova che abituando la gente
            a non pagare poi e' molto difficile chiedere
            soldi.OK. Questa è la dimostrazione che o ci fai o ci sei.Barzelletta: c'è un tipo a Milano con una banana nell'orecchio. Passa uno gli dice: "perchè tiene la banana nell'orecchio" Risposta "Per tenere lontani i leoni"."Ma, scusi, qui non ci sono leoni" "Vede che funziona?"Per tua info, M$ iniziò a regalare Explorer proprio per metterlo nel deretano a Netscape.ByeDiego
          • Anonimo scrive:
            Re: 10 passi in discesa

            Per tua info, M$ iniziò a regalare Explorer
            proprio per metterlo nel deretano a
            Netscape.Netscape e' sempre stato gratis belli,come lo erano mosaic prima di lui.Cosa doveva fare microsoft venderlo? Non entrare nel redditizio mercato dei browser? Certo che le vostre aziende durerebbero 10 minuti...
          • Anonimo scrive:
            Re: 10 passi in discesa
            - Scritto da: Ciao

            Netscape e' sempre stato gratis belli,come
            lo erano mosaic prima di lui.
            Cosa doveva fare microsoft venderlo? Non
            entrare nel redditizio mercato dei browser?
            Certo che le vostre aziende durerebbero 10
            minuti...Non mi risulta che NS fosse gratis...Magari mi sbaglio...CiaoDiego
        • Anonimo scrive:
          Re: 10 passi in discesa
          - Scritto da: FDG
          - Scritto da: Ciao


          Perche' le formichine stanno abituando la

          gente a non pagare per il software. E'
          come

          se qualcuno si mettesse a regalare
          macchine

          , la gente si abitua ad avere la panda

          gratis poi si presenta alla Ferrari

          pretendendo di averla senza pagare.E la Ferrari gli risponde se vuoi la ferrari che e' piu' veloce e bella della panda paghi: dov'e' il problema?Nel fatto che la ferrari M$ non e' cosi' bella e non va' cosi' veloce rispetto alla panda in regalo ?
          • Anonimo scrive:
            Re: 10 passi in discesa

            E la Ferrari gli risponde se vuoi la ferrari
            che e' piu' veloce e bella della panda
            paghi: dov'e' il problema?
            Nel fatto che la ferrari M$ non e' cosi'
            bella e non va' cosi' veloce rispetto alla
            panda in regalo ?No che semplicemente la gente preferisce tenersi la panda che fara' piu' schifo della ferrari ma e' gratis...caso mai la ferrari la ruba.
          • Anonimo scrive:
            Re: 10 passi in discesa
            - Scritto da: Ciao

            E la Ferrari gli risponde se vuoi la
            ferrari

            che e' piu' veloce e bella della panda

            paghi: dov'e' il problema?

            Nel fatto che la ferrari M$ non e' cosi'

            bella e non va' cosi' veloce rispetto alla

            panda in regalo ?

            No che semplicemente la gente preferisce
            tenersi la panda che fara' piu' schifo della
            ferrari ma e' gratis...caso mai la ferrari
            la ruba.Non capisco dove stia il problema. Se io faccio un prodotto e lo voglio regalare, io mi sento buono e sono felice, tu puoi dire a tutti che il mio prodotto fa schifo, che è un giocattolino ecc... così sei felice pure tu.Quanto alla pirateria, ti sei mai domandato perchè MS non ha mai integrato nei suoi software un sistema SERIO contro la copiatura illegale?Quanta gente avrebbe speso una milionata per avere Office a casa? Sarebbe più diffuso Office o StarOffice (che comunque, anche quando non era gratuito, costava sulle 200k)?CiaoDiego
          • Anonimo scrive:
            Re: 10 passi in discesa

            Quanto alla pirateria, ti sei mai domandato
            perchè MS non ha mai integrato nei suoi
            software un sistema SERIO contro la
            copiatura illegale?Guarda che le ditte favoriscano la pirateria lo so benissimo anche io. Tuttavia c'e' piu' di un motivo per non inserire un sistema serio di copiatura , primo fra tutti l'incredibile aumento di costo per un sistema hardware (l'unico serio) e con la certezza che comunque il crack sarebbe uscito.
            Quanta gente avrebbe speso una milionata per
            avere Office a casa? Sarebbe più diffuso
            Office o StarOffice (che comunque, anche
            quando non era gratuito, costava sulle
            200k)?Probabile,anche se Office non e' un prodotto studiato per l'utente domestico (infatti si chiama office) . Ma non avrebbe scelto staroffice perche' e' migliore di office (come qualcuno assurdamente vuole far credere) semplicemente perche' costa meno (o gratis) e soprattutto perche' a un utente domestico la complessita di office non serve. PS: peccato che non si possano allegare binari qui mi piacerebbe farvi vedere cosa e' appena successo aprendo una nuova sessione di mozilla.PPS: ahah bella questa ,ho dato xkill sull'icona di konqueror nella barra applicazioni e mi ha killato la barra applicazioni,com'e' fiscale.
          • Anonimo scrive:
            Re: 10 passi in discesa
            - Scritto da: Ciao

            PS: peccato che non si possano allegare
            binari qui mi piacerebbe farvi vedere cosa
            e' appena successo aprendo una nuova
            sessione di mozilla.Peccato che non si possano allegare le immagini qui, mi piacerebbe farti vedere cosa mi succede in ufficio ogni volta ogni volta che tento di fare lo shutdown di windows2000.
            PPS: ahah bella questa ,ho dato xkill
            sull'icona di konqueror nella barra
            applicazioni e mi ha killato la barra
            applicazioni,com'e' fiscale. Sai perchè sono passato a windows 2000? Prima avevo NT e un bel giorno mi è apparsa la finestra: "Explorer.exe - Errore nell'applicazioe, il programma verrà terminato" (ora non ricordo il messaggio di errore ma il senso era questo), e la stessa cosa succedeva ogni volta che cercavo di riavviare l'explorer (non IE!). L'unico modo è stato aggiornare a 2000 (proposto dal sistemista Microsoft certified).Dobbiamo continuare con esperienze personali? Come E.Fede al TG4 di Domenica "mi ha detto mio cuggino che la criminalità è aumentata in italia fino a metà Maggio 2001".Non mi sembra questo un modo serio di discutere...

          • Anonimo scrive:
            Re: 10 passi in discesa
            - Scritto da: Ciao

            E la Ferrari gli risponde se vuoi la

            ferrari che e' piu' veloce e bella della

            panda paghi: dov'e' il problema?

            Nel fatto che la ferrari M$ non e' cosi'

            bella e non va' cosi' veloce rispetto alla

            panda in regalo ?
            No che semplicemente la gente preferisce
            tenersi la panda che fara' piu' schifo della
            ferrari ma e' gratis...caso mai la ferrari
            la ruba.Tu parli dell'utenza casalinga che comunq Office e win cel'ha e non l'ha pagato.Nel mondo del lavoro se mi serve velocita' e se la Ferrari e' DAVVERO piu' performante della panda me la compro e pago pure volentier.Il problema e' dimostrare che il prodotto commerciale e' migliore. Ma quello e' facile farlo solo con gli ignoranti (che ignorano).
      • Anonimo scrive:
        Re: 10 passi in discesa
        - Scritto da: Ciao

        3. Forzate incompatibilità con altri
        sistemi

        operativi

        Ossia non posso usare software per linux
        sotto windows? Strano.

        Oppure non puoi usare kerberos tra w2k e unix, magari?


        5. Corsi ai rivenditori su come
        sconsigliare

        la vendita di computers 'nudi' (privi di

        Windows preinstallato): bisognava far
        capire

        Si , questa cosa e' sicuramente vera .
        Infatti il rivenditore compaq normalmente si
        mette a formatta gli hd delle macchine che
        gli arrivano.
        Perche la Quantum produce hard-disk con windows installato, vero? O e' lo spirito di redmond che ce lo imprime?

        all'utente che se non compra il SO lo
        dovrà

        copiare e se lo copierà diventerà un
        pirata

        informatico, rischiando così guai con la

        legge.

        Una cosa assolutamente sbagliata no? Tra
        l'altro combattendo la pirateria fa un
        favore sia a se stessa che a chi crea
        sistemi operativi piu' o meno gratuiti.
        Prova a imporre a chiunque compri un cellulare una scheda della Omnitel, perche' altrimenti potrebbe essere tentato di usarne una clonata.


        6. Nuovi metodi di mappatura dei movimenti

        degli utenti: v. tecnologia "stealth"

        Ma per favore.


        7. Bombe a destra e a manca sulla comunità

        opensource: perchè l'elefante se

        la prende così aspramente con le formiche?

        Sono così simpatiche quelle

        formichine che per una biciola lavorano
        così

        tanto...

        Perche' le formichine stanno abituando la
        gente a non pagare per il software. E' come
        se qualcuno si mettesse a regalare macchine
        , la gente si abitua ad avere la panda
        gratis poi si presenta alla Ferrari
        pretendendo di averla senza pagare.No e' il contrario: la gente ha le ferrari gratis e si sta chiedendo per quale motivo dovrebbe pagare la panda.


        8. Proporsi come paladini del copyright

        preparando un sistema di blocco dei CD o

        file multimediali non ritenuti registrati.

        Il filtro doveva (non so se è gia attivo
        in

        XP) agire a livello di Sistema Operativo,
        in

        modo da non poter essere scavalcato da

        nessun altro)

        Terribile anche questo. Voler limitare la
        pirateria ,che cattivoni.Se a te fa piacere che qualcuno possa scegliere cosa puoi avere sul tuo disco, fai pure. A me, come a tutti quelli che sanno ancora pensare, non va giu'.


        10. Sfruttamento di progetti opensource
        per

        i propri sistemi commerciali: lo prendo

        gratis

        e lo rivendo ad un sacco di palanche
        (questo

        è un modello di business che funziona!)

        Gia, e' quello che fanno tutti da quando e'
        nata l'informatica.No, lo fanno molti da quando e' nata la Microsoft. Alcuni lasciano open source le parti piu' vicine al progetto originale, come la Apple. Altri invece si stracciano le vesti se una licenza come la GPL inpedisce queste cose. Vediamo se indovini chi sono.PS. Solo una curiosita', se ti va di rispondermi: qual'e' il tuo legame con MS?
    • Anonimo scrive:
      Re: 10 passi in discesa

      9. Far diventare tutta l'informazione letta
      da web un link verso gli amici di M$, ovvero

      smart tags (no comment)sono una cosa utilissimanessuno di voi li ha provati vero?...immaginavo...
      10. Sfruttamento di progetti opensource per
      i propri sistemi commerciali: lo prendo
      gratis
      e lo rivendo ad un sacco di palanche (questo
      è un modello di business che funziona!)
      ah.....tipo Redhat, Suse, Turbolinux, VA linux....quanti me ne vengono in mente....IBM, HP, Corel....per quanto potrei continuare?Ciao
      • Anonimo scrive:
        Re: 10 passi in discesa
        - Scritto da: MaKs
        sono una cosa utilissima
        nessuno di voi li ha provati vero?
        ...immaginavo...Ti nascondi anche tu dientro il "freedom to innovate"
        ah.....
        tipo Redhat, Suse, Turbolinux, VA linux....
        quanti me ne vengono in mente....
        IBM, HP, Corel....
        per quanto potrei continuare?Le aziende suddette rispettano la GPL e contribuiscono allo sviluppo del software. Microsoft vorrebbe avere codice gratis senza l'obbligo (neanche morale) di contribuire. Il punto e' questo.
        • Anonimo scrive:
          Re: 10 passi in discesa

          Le aziende suddette rispettano la GPL e
          contribuiscono allo sviluppo del software.
          Microsoft vorrebbe avere codice gratis senza
          l'obbligo (neanche morale) di contribuire.
          Il punto e' questo.non penso sia come dici tu.Quello che ho capito io, e' che a MS non piace la licenza GPL perche' NON SI PUO' COMMERCIALIZZARE un prodotto GPL, non che loro vogliano che la GPL permetta di essere integrata in prog commerciali.Percio' loro sconsigliano l'uso di GPL.Non ci vedo la volonta' di approfittare, bensi quella di comprare.ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: 10 passi in discesa
            - Scritto da: MaKs
            non penso sia come dici tu.
            Quello che ho capito io, e' che a MS non
            piace la licenza GPL perche' NON SI PUO'
            COMMERCIALIZZARE un prodotto GPLPuzza che Microsoft si erga ad angelo protettore degli interessi altrui. Se non gli piace il software GPL e' un problema suo. Altri hanno trovato giustificazioni adeguate per applicare ove ritenevano giusto il modello GPL... campi e ambiti applicativi che Microsoft si dimentica regolarmente di citare.Molto spesso la protezione del codice e' un falso problema. E' vero, qualcuno puo' sfruttare il tuo lavoro... ma e' questa la ragione della natura virale della GPL. Piu' che altro la GPL non vuole proteggere gli interessi particolari di un produttore, ma spinge alla creazione una comunita' attorno ad un prodotto. Se per te piu' che il prodotto in se e' importante cio' che ci sta intorno (in molti casi cio' che ci sta intorno e' la parte rilevante del business), allora la GPL e' una buona soluzione. Viceversa, non ha senso applicarla solo perche' di moda.
          • Anonimo scrive:
            Re: 10 passi in discesa

            ragione della natura virale della GPL. Piu'
            che altro la GPL non vuole proteggere gli
            interessi particolari di un produttore, ma
            spinge alla creazione una comunita' attorno
            ad un prodotto. Se per te piu' che ilQuindi quando microsoft dice che la licenza GPL non e' adatta agli usi commerciali non fa altro che dire la verita'?
            prodotto in se e' importante cio' che ci sta
            intorno (in molti casi cio' che ci sta
            intorno e' la parte rilevante del business),In alcuni casi hai detto bene... e come ho scritto si tratta di quei casi in cui il produttore non vende piu' il software che diventa un di piu' ma servizi. E infatti le uniche aziende grosse che l'hanno adottata sono quelle che vendono principalmente hardware .
          • Anonimo scrive:
            Re: 10 passi in discesa
            - Scritto da: Ciao
            Quindi quando microsoft dice che la licenza
            GPL non e' adatta agli usi commerciali non
            fa altro che dire la verita'?No, perche' si dimentica di dire che gli usi commerciali possono essere differenti.
            In alcuni casi hai detto bene... e come ho
            scritto si tratta di quei casi in cui il
            produttore non vende piu' il software che
            diventa un di piu' ma servizi.Troppo riduttivo
            E infatti le
            uniche aziende grosse che l'hanno adottata
            sono quelle che vendono principalmente
            hardware.Le aziende che vendono solo software GPL sono troppo giovani per definirsi "grandi"? Si, forse e' vero. Poco fa ho letto che RedHat ha annunciato profitti. Come ho detto altrove, Mandrake ha dichiarato di poter raggiungere la parita' entro l'anno. E dire pure che quest'ultima ha deciso di concentrarsi solo sulla vendita della sua distribuzione.IMHO, con un business plan oculato riesci tranquillamente a vendere software GPL.
          • Anonimo scrive:
            Re: 10 passi in discesa

            Puzza che Microsoft si erga ad angelo
            protettore degli interessi altrui. Se nonpuzza che tu scriva altrui quando nel mio post non c'era! ;)
            gli piace il software GPL e' un problema
            suo. Altri hanno trovato giustificazioni
            adeguate per applicare ove ritenevano giusto
            il modello GPL... campi e ambiti applicativi
            che Microsoft si dimentica regolarmente di
            citare.
            ci sono sicuramente campi in cui va bene.La medicina, le ricerche scentifiche, ma di certo non va bene per una software house.cmq non credo che MS abbia mai detto che gli piace il software gpl.
            Molto spesso la protezione del codice e' un
            falso problema. E' vero, qualcuno puo'
            sfruttare il tuo lavoro... ma e' questa la
            ragione della natura virale della GPL. Piu'
            che altro la GPL non vuole proteggere gli
            interessi particolari di un produttore, ma
            spinge alla creazione una comunita' attorno
            ad un prodotto. Se per te piu' che ilbellissime parole, ottimi intenti, ma io che produco software, dove lo prendo?Io vendo prodotti oggi, devo riconvertire una struttura consolidata alla vendita di servizi domani, e sperare che non si creino decine di alberi di sorgenti a partire dal mio originale, da manutenere e assistere, non avendo mai la certezza di che cosa stia girando sulle macchine dei miei clienti.
            prodotto in se e' importante cio' che ci sta
            intorno (in molti casi cio' che ci sta
            intorno e' la parte rilevante del business),
            allora la GPL e' una buona soluzione.
            Viceversa, non ha senso applicarla solo
            perche' di moda.Quindi MS fa bene a dire che per il modello di business attuale del software, quello piu' diffuso e consolidato, GPL e' un cancro?a voi la risposta...Ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: 10 passi in discesa
            - Scritto da: MaKs
            puzza che tu scriva altrui quando nel mio
            post non c'era! ;)Intanto stavamo parlando delle opinioni di Microsoft... che non ha dichiarato solo di non voler usare software GPL.Poi, in pratica sembra che il suo consiglio sia di quelli che non si possano rifiutare:http://linuxtoday.com/news_story.php3?ltsn=2001-06-20-018-20-NW-MS-SWAllora, decido io sviluppatore cosa e meglio o la Microsoft? Qui' mi pare che si stiano prendendo troppe liberta'.
            ci sono sicuramente campi in cui va bene.
            La medicina, le ricerche scentifiche, ma di
            certo non va bene per una software house.Di certo per quale motivo? Questo "certo" per me non lo e' tanto.
            Io vendo prodotti oggi, devo riconvertire
            una struttura consolidata alla vendita di
            servizi domani...No, non devi riconvertire un tubo. Potrai continuare a vendere le scatolette con manuali e CD. E il fatto che dentro vi sia del software GPL non e' a mio avviso limitativo delle possibilita' di successo. Anzi, e' un valore aggiunto.Tu dirai, ma cosi' chiunque potra' copiare quei CD! Perche', la pirateria non fa gia' questo? E secondo te qualcosa si vende solo perche' il codice e' chiuso e protetto, oppure perche' la scatola e' nello scaffale?
            e sperare che non si creino
            decine di alberi di sorgenti a partire dal
            mio originale, da manutenere e assistere,
            non avendo mai la certezza di che cosa stia
            girando sulle macchine dei miei clienti.In pratica, il forking del software open source e' un evento molto raro.
            Quindi MS fa bene a dire che per il modello
            di business attuale del software, quello
            piu' diffuso e consolidato, GPL e' un
            cancro?No. Nessuno ti obbliga ad usare software GPL. Se per Microsoft la libera scelta di usare software GPL e' un cancro...
          • Anonimo scrive:
            Re: 10 passi in discesa

            di

            certo non va bene per una software house.

            Di certo per quale motivo? Questo "certo"
            per me non lo e' tanto.
            vedi sotto

            Io vendo prodotti oggi, devo riconvertire

            una struttura consolidata alla vendita di

            servizi domani...

            No, non devi riconvertire un tubo. Potrai
            continuare a vendere le scatolette con
            manuali e CD. E il fatto che dentro vi sia
            del software GPL non e' a mio avviso
            limitativo delle possibilita' di successo.
            Anzi, e' un valore aggiunto.
            Tu dirai, ma cosi' chiunque potra' copiare
            quei CD! Perche', la pirateria non fa gia'
            questo? E secondo te qualcosa si vende solo
            perche' il codice e' chiuso e protetto,
            oppure perche' la scatola e' nello scaffale?
            e quindi la pirateria e' un valore aggiunto per il software?la pirateria e la distribuzione gratuita servono per abbattere la concorrenza.Dopo bisogna fare profitti.Con GPL e' molto difficile.Nessuna legge vieta di copiare e redistribuire GPL gratuitamente (con poche o quasi nulle modifiche).Alcune leggi vietano le copie illegali di softwareproprietario...Ciao
    • Anonimo scrive:
      Link a supporto
      Ecco voi alcuni link che si riferiscono ai suddetti passi.Purtroppo gli articoli citati sono tutti in inglese.Questo rende problematico lo scambio di informazioni: speriamo di riuscire a superare, un giorno, queste barriere.Discussioni sull'NSAKEYhttp://jya.com/msnsa.htmQuesta mail è stata inviata a Slashdot da un utente che trovava scorretto il fatto che M$ facesse suoi dei protocolli aperti e ne impedisse (o limitasse)la diffusione.(02-05-2000)http://slashdot.org/articles/00/05/02/158204.shtmlIl seguente articolo descrive le azioni della M$ contro Slashdot per la pubblicazione dell suddetta mail(05-05-2000)http://www.privacyplace.com/news/00news/05_May/05_12/slashdot.phpSe c'è qualche altro punto oscuro basta chiedere.Pace in terra.
      • Anonimo scrive:
        Re: Link a supporto
        Forse e' meglio leggere qualcosa di piu' obiettivo...http://www.counterpane.com/crypto-gram-9909.html
        http://www.privacyplace.com/news/00news/05_Ma

        Se c'è qualche altro punto oscuro basta
        chiedere.
        Pace in terra.Effettivamente c'e' qualche cosa di interessante negli articoli solo che non riguarda microsoft...Slashdot declares itself to contain "News for nerds. Stuff that matters," and it champions "open source" software such as the Linux operating system, which is available for free. In fact, Slashdot's parent is being acquired by a Linux software company, California-based VA Linux.
        • Anonimo scrive:
          Re: Link a supporto
          Grazie del link, ho dato un rapido sguardo alla cosa.Mi piacerebbe commentarlo, ma non mi sembra questo il luogo.Forse, un giorno, PI pubblicherà un articolo a riguardo, allora potremo mettere a confronto le nostre rispettive opinioni: mi piace aumentare la mia comprensione delle cose dialogando con chi ha idee diverse dalle mie.Pace e prosperità a tutto il mondo
  • Anonimo scrive:
    bill gates deve morire
    bill gates deve morire, spero che gli venga un cancro e che lasci finalmente questa terra per lui ormai troppo piccola, chissà che vada a vendere il suo software al padre eterno
    • Anonimo scrive:
      Re: bill gates deve morire
      - Scritto da: gianni
      bill gates deve morire, spero che gli venga
      un cancro e che lasci finalmente questa
      terra per lui ormai troppo piccola, chissà
      che vada a vendere il suo software al padre
      eternoecco l'ennesimo perditempo maleducato...Ma per dire cose di questo tipo ti ci impegni anche?Se tu sapessi cosa significano veramente, non spareresti ca22ate di questo tipo
      • Anonimo scrive:
        Re: bill gates deve morire
        Ma insomma, non si deve augurare la morte alla gente. E poi prima o poi tocca a tutti: anche a me, anche a te.- Scritto da: robin


        - Scritto da: gianni

        bill gates deve morire, spero che gli
        venga

        un cancro e che lasci finalmente questa

        terra per lui ormai troppo piccola, chissà

        che vada a vendere il suo software al
        padre

        eterno

        ecco l'ennesimo perditempo maleducato...
        Ma per dire cose di questo tipo ti ci
        impegni anche?
        Se tu sapessi cosa significano veramente,
        non spareresti ca22ate di questo tipo
      • Anonimo scrive:
        Re: bill gates deve morire
        per robin: la mia risposta di pochi secondi fa era indirizzata a gianni. Mi scuso, ma quando ho postato il messaggio ero convinto di trovarmi al livello superiore del thread.- Scritto da: robin


        - Scritto da: gianni

        bill gates deve morire, spero che gli
        venga

        un cancro e che lasci finalmente questa

        terra per lui ormai troppo piccola, chissà

        che vada a vendere il suo software al
        padre

        eterno

        ecco l'ennesimo perditempo maleducato...
        Ma per dire cose di questo tipo ti ci
        impegni anche?
        Se tu sapessi cosa significano veramente,
        non spareresti ca22ate di questo tipo
        • Anonimo scrive:
          Re: bill gates deve morire
          tranquillo: lo avevo capito!:O)- Scritto da: nn
          per robin: la mia risposta di pochi secondi
          fa era indirizzata a gianni. Mi scuso, ma
          quando ho postato il messaggio ero convinto
          di trovarmi al livello superiore del thread.
    • Anonimo scrive:
      Re: bill gates deve morire
      Ma non te l'ha detto la nonna che ad augurare la morte alle persone si fa una brutta fine? - Scritto da: gianni
      bill gates deve morire, spero che gli venga
      un cancro e che lasci finalmente questa
      terra per lui ormai troppo piccola, chissà
      che vada a vendere il suo software al padre
      eterno
  • Anonimo scrive:
    Chiarimenti su GPL.
    Premetto che sono giovane e da poco entrato nel mondo informatico.Se un programmatore scrive un programma e lo da in licenza GPL come fa a guadagnare?Io la cosa della licenza GPL non l'ho capita :-|Grazie
    • Anonimo scrive:
      Re: Chiarimenti su GPL.
      - Scritto da: pillo
      Se un programmatore scrive un programma e lo
      da in licenza GPL come fa a guadagnare?Vendi il programma :)Il fatto che puoi ottenere i source, anche gratuitamente, non vuol dire che non puoi vendere il codice compilato, magari con un bel setup, un manualetto, in un CD, o altro.Ovviamente qualcuno potrebbe prendere i source e mettersi a distribuirli per conto proprio. È quello che succede con tutte le distribution di Linux, ed è il terrore di MS.
      • Anonimo scrive:
        Re: Chiarimenti su GPL.

        Vendi il programma :)
        Il fatto che puoi ottenere i source, anche
        gratuitamente, non vuol dire che non puoi
        vendere il codice compilato, magari con un
        bel setup, un manualetto, in un CD, o altro.
        Ovviamente qualcuno potrebbe prendere i
        source e mettersi a distribuirli per conto
        proprio. È quello che succede con tutte le
        distribution di Linux, ed è il terrore di
        MS.e il terrore di ogni programmatore che in definitiva vorrebbe anche mangiare.Magari il suo software e' bellissimo, un'azienda glielo vuole comprare, ma e' gpl, lui puo' anche venderlo, ma l'azienda ogni modifica la deve rilasciare sotto gpl, deve rilasciare i sorgenti ed e' molto probabile che i clienti a cui vende quel software, abbiano delle versioni modificate da loro o da altri. Se avesse avuto la licenza BSD avrebbe potuto venderlo molto piu' semplicemente.Cmq con GPL non puoi fornire solo il compilato.Devi mettere a disposizione i sorgenti.Ciao
        • Anonimo scrive:
          Re: Chiarimenti su GPL.

          e il terrore di ogni programmatore che in
          definitiva vorrebbe anche mangiare.
          Magari il suo software e' bellissimo,
          un'azienda glielo vuole comprare, ma e' gpl,
          lui puo' anche venderlo, ma l'azienda ogni
          modifica la deve rilasciare sotto gpl, deve
          rilasciare i sorgenti ed e' molto probabile
          che i clienti a cui vende quel software,
          abbiano delle versioni modificate da loro o
          da altri. Cioè, non ho capito.... un sowtware NASCE con la licenza GPL in modo "genetico"?Se un programmatore, fa un bel sw, e lo rilascia sotto GPL...... scusa ma dopo non può pretendere di guadagnarci....Se vuole venderlo, non lo rilascia con la GPL, ma con un'altra licenza.Se invece, fa 1 riga di codice, la rilascia sotto GPL, 100 programmatori ci lavorano e ne fanno un bel programma, allora ragionevolmente non è giusto che il programmatore possa cambiare licenza e venderlo, visto che esso è stato fatto da 100 persone, e non ha più, a mio avviso, il diritto su quel programma.Certo è, che se si mettono d'accordo tutti e 100 e cambiano le licenze a tutte le versioni, il Sw, da quel momento, può alla fine passare sotto BSD o altro....La GPL è fatta per fare in modo che molti collaborino, e tutti possano usufruirne.Se faccio un driver, con la GPL posso abbozzarlo, e lasciare che altri, completino il mio lavoro o cooreggano i bug.Il risultato, e il frutto del mio lavoro e di quello di altri, non ho più poi alcun diritto di vendere un lavoro che non è + mio.
          • Anonimo scrive:
            Re: Chiarimenti su GPL.

            Cioè, non ho capito.... un sowtware NASCE
            con la licenza GPL in modo "genetico"?coie'... non hai capito che quello che hai scritto tu e' quello che ho scritto io?
            Se un programmatore, fa un bel sw, e lo
            rilascia sotto GPL...... scusa ma dopo non
            può pretendere di guadagnarci....
            Se vuole venderlo, non lo rilascia con la
            GPL, ma con un'altra licenza.e io che ho detto?che se lo rilascia GPL non ci fara' mai un soldo.Per questo, se vuole guadagnare o mangiare, meglio stare lontano da GPL.Che e' quello che dice Gates.
            Se invece, fa 1 riga di codice, la rilascia
            sotto GPL, 100 programmatori ci lavorano e
            ne fanno un bel programma, allora su tutto il resto siamo d'accordo.Non contesto GPL in quanto tale, ma GPL per scopi commerciali.Vorrei pero' far notare quanto sia bella la collaborazione di chi, alla domanda "questo come si fa?" ti risponde leggi gli HOWTO, ma non leggi le faq? leggiti la documentazione prima di fare queste domande etc etcil vero spirito della gpl li ha evidentemente pervasi!Ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: Chiarimenti su GPL.
            - Scritto da: 730 a credito ;)


            Cioè, non ho capito.... un sowtware NASCE

            con la licenza GPL in modo "genetico"?

            coie'... non hai capito che quello che hai
            scritto tu e' quello che ho scritto io?


            Se un programmatore, fa un bel sw, e lo

            rilascia sotto GPL...... scusa ma dopo non

            può pretendere di guadagnarci....

            Se vuole venderlo, non lo rilascia con la

            GPL, ma con un'altra licenza.

            e io che ho detto?
            che se lo rilascia GPL non ci fara' mai un
            soldo.
            Per questo, se vuole guadagnare o mangiare,
            meglio stare lontano da GPL.
            Che e' quello che dice Gates.


            Se invece, fa 1 riga di codice, la
            rilascia

            sotto GPL, 100 programmatori ci lavorano e

            ne fanno un bel programma, allora


            su tutto il resto siamo d'accordo.
            Non contesto GPL in quanto tale, ma GPL per
            scopi commerciali.
            Vorrei pero' far notare quanto sia bella la
            collaborazione di chi, alla domanda "questo
            come si fa?" ti risponde leggi gli HOWTO, ma
            non leggi le faq? leggiti la documentazione
            prima di fare queste domande etc etc

            il vero spirito della gpl li ha
            evidentemente pervasi!Questo thread mostra che Microsoft staagendo con astuzia cercando di colpire la GPL: GPL=open source=Linux, etc."aziende, tenetevi lontano da Linux e compagnia bella: non guadagnerete un soldo!"Una politica intelligente.E molti qui ci cascano in pieno, compresii c.d. "ideologi" di Linux.IMHO è *fondamentale* che open source edeventualmente GPL sia il *sistema operativo*,i tool fondamentali di gestione e una suite per ufficio standard (es. OpenOffice).Questo per evitare che un controllo su questistrumenti base costituisca una minaccia di monopolio e di manipolazione del mercato.Poi, i programmi specifici, soprattuttoprofessionali, possono essere o non essereopen source, senza problemi. Non è importante.Qui il discorso per i programmatori non è quellodi scrivere codice GPL, ma di scrivere codice per un sistema operativo GPL, che quindi unaazienda non può controllare dall'alto in manieraarbitraria.E' *ovvio* che abbracciare la filosofia di Linux *non* significa dover scrivere software GPLper forza.SalutiProspero
          • Anonimo scrive:
            Re: Chiarimenti su GPL.
            - Scritto da: Prospero


            Questo thread mostra che Microsoft sta
            agendo con astuzia cercando di colpire la
            GPL: GPL=open source=Linux, etc.
            "aziende, tenetevi lontano da Linux e
            compagnia bella: non guadagnerete un soldo!"
            Una politica intelligente.
            E molti qui ci cascano in pieno, compresi
            i c.d. "ideologi" di Linux.
            IMHO è *fondamentale* che open source ed
            eventualmente GPL sia il *sistema operativo*,
            i tool fondamentali di gestione e una suite
            per ufficio standard (es. OpenOffice).
            Questo per evitare che un controllo su questi
            strumenti base costituisca una minaccia di
            monopolio e di manipolazione del mercato.
            Poi, i programmi specifici, soprattutto
            professionali, possono essere o non essere
            open source, senza problemi. Non è
            importante.
            Qui il discorso per i programmatori non è
            quello
            di scrivere codice GPL, ma di scrivere
            codice
            per un sistema operativo GPL, che quindi una
            azienda non può controllare dall'alto in
            maniera
            arbitraria.
            E' *ovvio* che abbracciare la filosofia di
            Linux
            *non* significa dover scrivere software GPL
            per forza.

            Saluti

            ProsperoABILE E ARRUOLATO.
          • Anonimo scrive:
            Re: Chiarimenti su GPL.
            - Scritto da: Alien

            [cut]

            ABILE E ARRUOLATO.In che senso?Buono o cattivo :-)
          • Anonimo scrive:
            Re: Chiarimenti su GPL.

            Questo thread mostra che Microsoft sta
            agendo con astuzia cercando di colpire la
            GPL: GPL=open source=Linux, etc.
            "aziende, tenetevi lontano da Linux e
            compagnia bella: non guadagnerete un soldo!"
            Una politica intelligente.Si ma di fatto e' cosi'.Lasciamo stare gli scopi per cui Gates lo dica, che di certo non sono umanitari, di fatto e' cosi'!Non e' tenetevi lontani da linux, sarebbe sbagliato, perche' linux e' un mercato fiorente.E' se usate codice gpl nei vostri programmi al 90% dovrete rilasciare ogni modifica sotto gpl.Dico al 90% perche' ci sono librerie che sono LGPL e si possono linkare a roba non free, ma gli header sono GPL e quindi non utilizzabili in software proprietario.Un gatto che si morde la coda.
            IMHO è *fondamentale* che open source ed
            eventualmente GPL sia il *sistema operativo*,
            i tool fondamentali di gestione e una suite
            per ufficio standard (es. OpenOffice).ben vengano!
            Questo per evitare che un controllo su questi
            strumenti base costituisca una minaccia di
            monopolio e di manipolazione del mercato.
            Poi, i programmi specifici, soprattutto
            professionali, possono essere o non essere
            open source, senza problemi. Non è
            importante.secondo me basterebbe anche che IBM, HP o Sun, invece di rubare alla comunita' open source idee e lavoro, investissero davvero per fare concorrenza a MS, invece di adagiarsi sul fatto che hanno le loro nicchie a cui dragare le saccocce, poer dirla alla alien...
            E' *ovvio* che abbracciare la filosofia di
            Linux
            *non* significa dover scrivere software GPL
            per forza.
            vallo a spiegare agli integralisti del pinguino ;)Ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: Chiarimenti su GPL.
            - Scritto da: caffettino?

            Questo thread mostra che Microsoft sta

            agendo con astuzia cercando di colpire la

            GPL: GPL=open source=Linux, etc.

            "aziende, tenetevi lontano da Linux e

            compagnia bella: non guadagnerete un
            soldo!"

            Una politica intelligente.

            Si ma di fatto e' cosi'.
            Lasciamo stare gli scopi per cui Gates lo
            dica, che di certo non sono umanitari, di
            fatto e' cosi'!

            Non e' tenetevi lontani da linux, sarebbe
            sbagliato, perche' linux e' un mercato
            fiorente.
            E' se usate codice gpl nei vostri programmi
            al 90% dovrete rilasciare ogni modifica
            sotto gpl.
            Dico al 90% perche' ci sono librerie che
            sono LGPL e si possono linkare a roba non
            free, ma gli header sono GPL e quindi non
            utilizzabili in software proprietario.
            Un gatto che si morde la coda.


            IMHO è *fondamentale* che open source ed

            eventualmente GPL sia il *sistema
            operativo*,

            i tool fondamentali di gestione e una
            suite

            per ufficio standard (es. OpenOffice).

            ben vengano!


            Questo per evitare che un controllo su
            questi

            strumenti base costituisca una minaccia
            di

            monopolio e di manipolazione del mercato.

            Poi, i programmi specifici, soprattutto

            professionali, possono essere o non essere

            open source, senza problemi. Non è

            importante.

            secondo me basterebbe anche che IBM, HP o
            Sun, invece di rubare alla comunita' open
            source idee e lavoro, investissero davveroSTANNO INVESTENDO PARECCHIO, HANNO FIUTATO IL BUSUINNES, NON SONO SAMARITANI, SE STANNO CORRETTAMENTE AL GIOCO, SONO BJENVENIDE.BISOGNA PUR DARE FIDUCIA A QUESTI COLOSSI CHE FINALMENTE INVESTONO NELL' OPEN SOURCE, NON SONO PIDOCCHI COME IL DRAGA.SENZA UN MINIMO DI FIDUCIA, TUTTO SI FERMEREBBE, OPEN SOUCE E FSF NON SIGNIFICA "GRATIS", SIGNIFICA SOLAMENTE CODICE LIBERO LA CUI PROPRIETA' E' DI CHI LO ACQUISTA, PER QUESTO GLI VENGONO DATI I SORGENTI.SE POI, AZIENDE SVILUPPANO DEL COMMERCIALE PROPRIETARIO PER SO OPEN SOURCE; IL MERCATO E' LIBERO, BEN VENGANO PURE LORO SE TROVANO ACQUIRENTI NON PIU' UTONTI.
            per fare concorrenza a MS, invece di
            adagiarsi sul fatto che hanno le loro
            nicchie a cui dragare le saccocce, poer
            dirla alla alien...FARSI "DRAGARE LE SACCOCCE" E' LIMITATO A CHI COMPRA IL NULLA E PER GIUNTA CON ALTO RISCHIO DI BACKDOOR; I BACHI CI SONO DAPPERTUTTO E SI CORREGGONO, SI FA SOLO A CHI LI CORREGGE PRIMA.


            E' *ovvio* che abbracciare la filosofia di

            Linux

            *non* significa dover scrivere software
            GPL

            per forza.



            vallo a spiegare agli integralisti del
            pinguino ;)

            Ciao
        • Anonimo scrive:
          Re: Chiarimenti su GPL.
          - Scritto da: GPL
          Magari il suo software e' bellissimo,
          un'azienda glielo vuole comprare, ma e' gpl,
          lui puo' anche venderlo, ma l'azienda ogni
          modifica la deve rilasciare sotto gpl, deve
          rilasciare i sorgenti ed e' molto probabile
          che i clienti a cui vende quel software,
          abbiano delle versioni modificate da loro o
          da altri. Quando programmo qualcosa su misura e mi faccio pagare a pieno (nel senso che non distribuisco il valore del software su 100 installazioni, ma su una sola) rilascio anche i source, perchè il committente paga ogni singola riga di quanto ho fatto.Se invece il software lo scrivo per più clienti ed ogni cliente paga solo una percentuale del valore totale (se vuoi è come una licenza d'uso), non rilascio i source. Se un cliente però fosse interessato ad avere i source, paga il 100% del lavoro svolto e poi è tutto suo, quello che se ne fa dopo nemmeno mi interessa (lo rivende, lo modifica o lo butta). Come se vendessi un quadro, una macchina, un terreno o qualsiasi altra cosa, perchè il software dovrebbe essere ancora mio una volta venduto?
          • Anonimo scrive:
            Re: Chiarimenti su GPL.
            Ecco, finalmente si ragiona!E' il motivo per cui, secondo me, non sono paragonabili tra loro (e quindi non in concorrenza) prodotti sottostanti GPL e prodotti "tradizionali". Inutile spreco di materia grigia e tempo, questa diatriba.- Scritto da: why
            - Scritto da: GPL

            Magari il suo software e' bellissimo,

            un'azienda glielo vuole comprare, ma e'
            gpl,

            lui puo' anche venderlo, ma l'azienda ogni

            modifica la deve rilasciare sotto gpl,
            deve

            rilasciare i sorgenti ed e' molto
            probabile

            che i clienti a cui vende quel software,

            abbiano delle versioni modificate da loro
            o

            da altri.

            Quando programmo qualcosa su misura e mi
            faccio pagare a pieno (nel senso che non
            distribuisco il valore del software su 100
            installazioni, ma su una sola) rilascio
            anche i source, perchè il committente paga
            ogni singola riga di quanto ho fatto.
            Se invece il software lo scrivo per più
            clienti ed ogni cliente paga solo una
            percentuale del valore totale (se vuoi è
            come una licenza d'uso), non rilascio i
            source. Se un cliente però fosse interessato
            ad avere i source, paga il 100% del lavoro
            svolto e poi è tutto suo, quello che se ne
            fa dopo nemmeno mi interessa (lo rivende, lo
            modifica o lo butta). Come se vendessi un
            quadro, una macchina, un terreno o qualsiasi
            altra cosa, perchè il software dovrebbe
            essere ancora mio una volta venduto?
    • Anonimo scrive:
      Re: Chiarimenti su GPL.

      Se un programmatore scrive un programma e lo
      da in licenza GPL come fa a guadagnare?
      Io la cosa della licenza GPL non l'ho capita
      :-|Semplice , il primo giorno puoi vendere il programma. Il secondo giorno qualcuno prendera' il sorgente ,cambiera' di nome al tuo programma e lo rimettera' fuori sotto GPL a prezzo scontato del 50% .A quel punto passerai a darlo gratuitamente sperando di guadagnare sull'assistenza ,solo che tre quarti dei tuoi clienti avendo programmatori inhouse che possono studiarsi e modificare il sorgente non si faranno piu' sentire.In sostanza un programma sotto GPL si puo' vendere solo se e' talmente complesso che risulta economicamente sconveniente farsi manutenzione da solo, tipo una intera suite per ufficio o un intero sistema operativo. A quel punto puoi sperare di guadagnare qualcosa dall'assistenza perche' del software vero e proprio dopo qualche ora ci saranno in giro 3000 cloni diversi.Un piccolo programmatore che rilascia sotto gpl non fara' mai una lira.
      • Anonimo scrive:
        Re: Chiarimenti su GPL.

        Un piccolo programmatore che rilascia sotto
        gpl non fara' mai una lira.Un piccolo programmatore che fa un programma completo e rilascia il tutto sotto GPL e vuole guadagnarci è scemo.Un programmatore rilascia il suo lavoro sotto GPL in modo che qualcuno completi un suo lavoro, che lui ha lasciato incompleto, e non ha + voglia di andarci dietro
        • Anonimo scrive:
          Re: Chiarimenti su GPL.

          Un piccolo programmatore che fa un programma
          completo e rilascia il tutto sotto GPL e
          vuole guadagnarci è scemo.
          Un programmatore rilascia il suo lavoro
          sotto GPL in modo che qualcuno completi un
          suo lavoro, che lui ha lasciato incompleto,
          e non ha + voglia di andarci dietroIl fatto e' che se il piccolo programmatore vuole usare un pezzettino di codice che qualcuno ha rilasciato sotto GPL deve per forza rilasciare tutto sotto GPL . In questo hanno ragione a dire che GPL e' un cancro perche' si propaga a tutti i programmi che ne derivano.Esempio tu scrivi printf("ciao mondo") , e lo rilasci sotto GPL , io sotto ci aggiungo tutta la divina commedia ,devo rilasciare tutto sotto GPL .Questo ha senso? Assolutamente no. Non mi converra' mai sfruttare lavoro scritto da altri ma sempre ripartire da zero allora tutta la faccenda GPL non e' commercialmente valida. Senza contare il pericolo cause legali che chiunque potrebbe scatenarmi contro per il semplice sospetto di aver usato software sotto gpl ,costringendomi a quel punto a pubblicare sempre i sorgenti per dimostrare se e' vero o meno.
          • Anonimo scrive:
            Re: Chiarimenti su GPL.
            Quindi da quel che ho capito a un programmatore che porta a casa la pappa vendendo i suoi programmi non conviene darlo in GPL. Quindi perchè ve la prendete tanto con B.Gates. Lui ha una societa con dipendenti ecc... e giustamente vuole guadagnare!boh?Ciao - Scritto da: Ciao

            Un piccolo programmatore che fa un
            programma

            completo e rilascia il tutto sotto GPL e

            vuole guadagnarci è scemo.

            Un programmatore rilascia il suo lavoro

            sotto GPL in modo che qualcuno completi un

            suo lavoro, che lui ha lasciato
            incompleto,

            e non ha + voglia di andarci dietro

            Il fatto e' che se il piccolo programmatore
            vuole usare un pezzettino di codice che
            qualcuno ha rilasciato sotto GPL deve per
            forza rilasciare tutto sotto GPL . In questo
            hanno ragione a dire che GPL e' un cancro
            perche' si propaga a tutti i programmi che
            ne derivano.
            Esempio tu scrivi printf("ciao mondo") , e
            lo rilasci sotto GPL , io sotto ci aggiungo
            tutta la divina commedia ,devo rilasciare
            tutto sotto GPL .Questo ha senso?
            Assolutamente no. Non mi converra' mai
            sfruttare lavoro scritto da altri ma sempre
            ripartire da zero allora tutta la faccenda
            GPL non e' commercialmente valida. Senza
            contare il pericolo cause legali che
            chiunque potrebbe scatenarmi contro per il
            semplice sospetto di aver usato software
            sotto gpl ,costringendomi a quel punto a
            pubblicare sempre i sorgenti per dimostrare
            se e' vero o meno.
          • Anonimo scrive:
            Re: Chiarimenti su GPL.
            - Scritto da: pillo

            Quindi da quel che ho capito a un
            programmatore che porta a casa la pappa
            vendendo i suoi programmi non conviene darlo
            in GPL. Quindi perchè ve la prendete tanto
            con B.Gates. Lui ha una societa con
            dipendenti ecc... e giustamente vuole
            guadagnare!
            boh?
            CiaoE' B.G. che se la prende con la GPL senza motivo. Linux è un giocattolino, no? Chettefrega allora, smettila di sparare a zero su quei ragazzini che ci giocano.E, soprattutto, non raccontare balle.ByeDiego



            - Scritto da: Ciao


            Un piccolo programmatore che fa un

            programma


            completo e rilascia il tutto sotto GPL
            e


            vuole guadagnarci è scemo.


            Un programmatore rilascia il suo lavoro


            sotto GPL in modo che qualcuno
            completi un


            suo lavoro, che lui ha lasciato

            incompleto,


            e non ha + voglia di andarci dietro



            Il fatto e' che se il piccolo
            programmatore

            vuole usare un pezzettino di codice che

            qualcuno ha rilasciato sotto GPL deve per

            forza rilasciare tutto sotto GPL . In
            questo

            hanno ragione a dire che GPL e' un cancro

            perche' si propaga a tutti i programmi che

            ne derivano.

            Esempio tu scrivi printf("ciao mondo") , e

            lo rilasci sotto GPL , io sotto ci
            aggiungo

            tutta la divina commedia ,devo rilasciare

            tutto sotto GPL .Questo ha senso?

            Assolutamente no. Non mi converra' mai

            sfruttare lavoro scritto da altri ma
            sempre

            ripartire da zero allora tutta la faccenda

            GPL non e' commercialmente valida. Senza

            contare il pericolo cause legali che

            chiunque potrebbe scatenarmi contro per il

            semplice sospetto di aver usato software

            sotto gpl ,costringendomi a quel punto a

            pubblicare sempre i sorgenti per
            dimostrare

            se e' vero o meno.

          • Anonimo scrive:
            Re: Chiarimenti su GPL.
            - Scritto da: pillo

            Quindi da quel che ho capito a un
            programmatore che porta a casa la pappa
            vendendo i suoi programmi non conviene darlo
            in GPL. Quindi perchè ve la prendete tanto
            con B.Gates. Lui ha una societa con
            dipendenti ecc... e giustamente vuole
            guadagnare!
            boh?
            Ciao
            Guadagni pure. Molti se la prendano con Microsoft non perché scrive softwarecommerciale - liberissima - ma perchésfruttando il quasi monopolio sui sistemioperativi vuole schiacciare la concorrenzacon mezzi sleali, distruggendo gli standardper sostituirli con versioni proprie eproprietarie (scusate il gioco di parole).Es.: Java (ma non gli è riuscita), HTML(quanti siti si vedono bene solo con IE?sono stati messi su con Front Page!).E kerberos in Win2000? E il finto formatortf?.SalutiProspero
          • Anonimo scrive:
            Re: Chiarimenti su GPL.
            - Scritto da: Ciao
            Il fatto e' che se il piccolo programmatore
            vuole usare un pezzettino di codice che
            qualcuno ha rilasciato sotto GPL deve per
            forza rilasciare tutto sotto GPL . In questo
            hanno ragione a dire che GPL e' un cancro
            perche' si propaga a tutti i programmi che
            ne derivano.
            Esempio tu scrivi printf("ciao mondo") , e
            lo rilasci sotto GPL , io sotto ci aggiungo
            tutta la divina commedia ,devo rilasciare
            tutto sotto GPL .Questo ha senso?Ha piu' senso nasconderli i codici? Semmai rivendendoli a caro prezzo gia' compilati?Se vuoi sfruttare i vantaggi della GPL devi permettere anche agli altri di fare altrettanto... altrimenti rilasci i tuoi programmi sotto differente licenza.
            Assolutamente no. Non mi converra' mai
            sfruttare lavoro scritto da altri ma sempre
            ripartire da zero allora tutta la faccenda
            GPL non e' commercialmente valida. Senza
            contare il pericolo cause legali che
            chiunque potrebbe scatenarmi contro per il
            semplice sospetto di aver usato software
            sotto gpl ,costringendomi a quel punto a
            pubblicare sempre i sorgenti per dimostrare
            se e' vero o meno.Vabbe' sei partito per la tangente...
        • Anonimo scrive:
          Re: Chiarimenti su GPL.
          - Scritto da: l


          Un piccolo programmatore che rilascia
          sotto

          gpl non fara' mai una lira.

          Un piccolo programmatore che fa un programma
          completo e rilascia il tutto sotto GPL e
          vuole guadagnarci è scemo.
          Un programmatore rilascia il suo lavoro
          sotto GPL in modo che qualcuno completi un
          suo lavoro, che lui ha lasciato incompleto,
          e non ha + voglia di andarci dietroScusate se posto ancora:sono d'accordo con quest'ultimo commento.Ci vogliamo mettere in testa che sostenereGPL non vuol dire (per un programmatore)rilasciare i propri programmi sotto GPL?Non necessariamente, almeno.Vuol dire, semmai, scrivere *per un SO GPL*che è una cosa diversa.La potenza della GPL è questa: Tizio scrive unprogramma per fare qualcosa. Poi lo rilasciaa livello embrionale sotto GPL, in modo che altripossano studiare il codice, correggerlo eimplementarlo. Resta inteso che tutti possonousarlo, ma anche Tizio, il quale - se ne avevabisogno per la sua azienda - si ritrova il corretto e in crescita.Altra ipotesi. Se caio è un programmatoreprofessionista e gli viene commissionato un software da un'impresa, potrà vendere i dirittie allora non giene frega più nulla del codice,oppure cede solo la licenza d'uso. OK, in questoultimo caso è *evidente* che la GPL non è né opportuna né vantaggiosa. Ma *nessuno* loobbliga a usare la GPL. Tranne il caso in cui non sfrutti parti complete di codice GPL.Ma in questo caso sarebbe un *ladro* a guardagnarein escusiva sul lavoro fatto da altri.Mi sembra semplice, no?Saluti e scusate la lunghezzaProspero
    • Anonimo scrive:
      Re: Chiarimenti su GPL.
      - Scritto da: pillo
      Se un programmatore scrive un programma e lo
      da in licenza GPL come fa a guadagnare?Lo vendi.
      Io la cosa della licenza GPL non l'ho capitaLeggitela e rileggitela
      • Anonimo scrive:
        Re: Chiarimenti su GPL.


        Se un programmatore scrive un programma e
        lo

        da in licenza GPL come fa a guadagnare?

        Lo vendi.


        Io la cosa della licenza GPL non l'ho
        capita

        Leggitela e rileggitelaevviva la comunita' open sourceevviva la condivisione di informazionievviva la solidarieta'
      • Anonimo scrive:
        Re: Chiarimenti su GPL.
        - Scritto da: FDG
        - Scritto da: pillo


        Se un programmatore scrive un programma e
        lo

        da in licenza GPL come fa a guadagnare?

        Lo vendi.a) Vendi dei sorgenti ai quali si applica la licenza GPL. Vendi veramente i sorgenti solo se contengono SOLO tuo codice originale SENZA nessunaparte GPL fatta da altri. Negli altri casi VENDI il supporto magnetico ed il lavoro di organizzazione della distribuzione.b) puoi vendere la tua consulenza a chi ha deciso di usare il software da te distribuito o realizzato.
        Leggitela e rileggitelaLeggitela e rileggitela BENE perchè non l'hai proprio capita.Cia cia
    • Anonimo scrive:
      Re: Chiarimenti su GPL.
      - Scritto da: pillo
      Premetto che sono giovane e da poco entrato
      nel mondo informatico.
      Se un programmatore scrive un programma e lo
      da in licenza GPL come fa a guadagnare?
      Io la cosa della licenza GPL non l'ho capita
      :-|
      GrazieNon sei obbligato a darlo in licenza GPL a meno che per scriverlo non hai utilizzato all'interno codice che e' a sua volta sotto GPL. Nel caso in cui il codice del programma e' tutta farina del tuo sacco puoi decidere ti il tipo di licenza sotto cui distribuirlo.Alec
  • Anonimo scrive:
    Vorrei che deste una occhiata a questo e sorridete
    ..o piangete.Demonizzano OSS ?Bene look at this one!http://www.microsoft.com/windows2000/interix/features.aspPezzenti e voltafaccia come sempre.
    • Anonimo scrive:
      Re: Vorrei che deste una occhiata a questo e sorridete
      Non ci posso credere!!!Credo che questo spieghi tutto!!!Certo che ha copiare loro sono proprio bravi.Meno male che esiste la GPL- Scritto da: Giorgio
      ..o piangete.
      Demonizzano OSS ?
      Bene look at this one!

      http://www.microsoft.com/windows2000/interix/

      Pezzenti e voltafaccia come sempre.
    • Anonimo scrive:
      Re: Vorrei che deste una occhiata a questo e sorridete
      Al livello immediatamente superiore rispetto all'indirizzo indicato, trovate questa descrizione di Interix, interessantissima per un sottinteso che spunta tra le righe.Microsoft Interix 2.2 is the easiest way for customers to take advantage of their previous investments in UNIX-based legacy applications as they move to the Windows® operating system. Interix provides a powerful, high-performance environment in which to easily run UNIX applications and scripts on the Window NT® and Windows 2000 operating systems, enabling customers to take advantage of the many benefits of the Windows platform while still maintaining their UNIX-based legacy applications.Ora, il problema è who moves where? Chi va dove? Utenti UNIX/Linux che passino ad Interix a pagamento? La cosa mi mi sembra improbabile.- Scritto da: Giorgio
      ..o piangete.
      Demonizzano OSS ?
      Bene look at this one!

      http://www.microsoft.com/windows2000/interix/

      Pezzenti e voltafaccia come sempre.
      • Anonimo scrive:
        Re: Vorrei che deste una occhiata a questo e sorridete

        Ora, il problema è who moves where? Chi va
        dove? Utenti UNIX/Linux che passino ad
        Interix a pagamento? La cosa mi mi sembra
        improbabile.Se lo vendono qualcuno c'e'...anche perche' unix si paga .
        • Anonimo scrive:
          Re: Vorrei che deste una occhiata a questo e sorridete
          ma lo vendono? Ma quanto ne vendono?- Scritto da: Ciao



          Ora, il problema è who moves where? Chi va

          dove? Utenti UNIX/Linux che passino ad

          Interix a pagamento? La cosa mi mi sembra

          improbabile.

          Se lo vendono qualcuno c'e'...anche perche'
          unix si paga .
      • Anonimo scrive:
        Re: Vorrei che deste una occhiata a questo e sorri
        - Scritto da: nn

        Ora, il problema è who moves where? Chi va
        dove? Utenti UNIX/Linux che passino ad
        Interix a pagamento? La cosa mi mi sembra
        improbabile.
        La risposta e' alquanto semplice: se sai cosa significa "Case Study" allora capisci anche che li puoi leggere l'esperienza di chi l'ha gia' comprato.L'IRS e' una cosa diciamo una decina di volte piu' grande del nostro Ministero Delle Finanze (dal momento che gestisce 280 milioni di persone, per non parlare poi del numero di societa').Un po' come la Silicon Graphics: quanti di voi pensavano che producesse le miglori piattaforme di grafica fino a pochi hanni fa? Come e' finita e perche'? A volte la qualita' non e' sinonimo di successo....
    • Anonimo scrive:
      Re: Vorrei che deste una occhiata a questo e sorridete
      - Scritto da: Giorgio
      ..o piangete.
      Demonizzano OSS ?
      Bene look at this one!

      http://www.microsoft.com/windows2000/interix/

      Pezzenti e voltafaccia come sempre.Tra un po' diranno che linux l'hanno inventato loro e sti gaggi ci crederanno :)Gli stessi che credono che internet l'ha inventata Bill.
  • Anonimo scrive:
    Pare proprio che
    Il caro Bill Gates abbia paura.Da come l'intervista si conclude sembra che Gates la voglia mettere sul piano:Open Source = GPL = no jobs and no taxesSecondo me quella frase detta cosi' e' proprio mirata a quelle menti deboli che vedono l'Open Source solo come GPL e che quindi alla notizia di rimanere senza una lira mettono subito i bastoni tra le ruote di ogni progetto con licenza GPL.Come si fa notare nell'articolo di CNet.com il punto cruciale e' che l'infrastruttura .NET necessita' di un server Microsoft e quindi al fine di aumentare le vendite, Microsoft deve necessariamente aumentare la presenza nel mercato servers. Ora essendo questa anche la convinzione degli investitori....Microsoft e' secondo me presa per i coglioni !!!! E piu' tempo passa senza una crescita reale nel mercato servers piu' la morsa stringe e piu' Microsoft cerchera' di screditare l'Open Source in generale.Questo non tanto per convinzioni di principio ma solo perche' altrimenti gli investitori prendono baracca e burattini e investono i loro dollari in altre parti.My 2 cents
  • Anonimo scrive:
    Funchè vivremo in un mondo di stupidi
    Finchè vivremo in un mondo di stupidi (nel senso di ignoranti), questi 'pez'i'mer' avranno vita facile, purtroppo.Non fatevi in####re da questi, vi prego!!Sono la peggior sottospecie di str###i che ci sia al mondo.Quelli che sfruttano l'ignoranza generale per fare disinformazione. Quelli che vogliono avere solo diritti e nessun dovere, mi fanno solo pena .
    • Anonimo scrive:
      Re: Funchè vivremo in un mondo di stupidi


      Quelli che sfruttano l'ignoranza generale
      per fare disinformazione. Quelli che
      vogliono avere solo diritti e nessun dovere,
      mi fanno solo pena .Questo tipo di disinformazione e' piuttosto diffusa... nelle pubblicita' televisive, nei telegiornali, ecc.
    • Anonimo scrive:
      Re: Funchè vivremo in un mondo di stupidi
      - Scritto da: Zeta2
      Quelli che sfruttano l'ignoranza generale
      per fare disinformazione. Quelli che
      vogliono avere solo diritti e nessun dovere,
      mi fanno solo pena .Non credi che questa frase è applicabile senza sforzo a te stesso?
  • Anonimo scrive:
    IL MALE SI CHIAMA "DRAGA"
    L' UNICO CANCRO CHE HA CONTAMINATO GLI UTONTI "XTONTI" DEL PIANETA TERRA HA UN VOLTO ED UNA FACCIA DA MORTADELLA, DI CHIAMA "DRAGA DI REDMOND", GRANDE CAPACITA' DI SVUOTARE LE TASCHE AGLI UTONTI RIFILANDO LORO ACCOZZAGLIE DI CODICE PROPRIETARIO FATTA ACQUISTARE PAGANDOLO PESANTEMENTE E DI CUI GLI UTONTI "XTONTI" MANCO SONO PROPRIETARI DI UNA MAZZA.SPARISCI FACCIA DA CULO DI DRAGA, TROMBONE SPARACAZZATE, NON RIUSCIRAI A BLOCCARE L' OPEN SOURCE, SARA' L' OPEN SOURCE A BLOCCARE TE E LA TUA BANDA BASSOOTI.HAI ROTTO I MARONI AL MONDO INTERO ORMAI.
    • Anonimo scrive:
      Re: IL MALE SI CHIAMA
      E' inutile pensare che scrivendo un commento si possa fare breccia nel cervello di un utonto perché, in quanto tale, l'utonto che viene qui legge le notizie ma non i commenti.saluti alla comunità open source, ci vediamo (con qualcuno) a catania
    • Anonimo scrive:
      Chiarimento please
      Seguo da molto PI ma più che altro lurko.Solo una domanda su una cosa che non ho mai capito, per Alien: da dove deriva il soprannome "Draga" per B.G.? Che significa? etc.Grassie
      • Anonimo scrive:
        Re: Chiarimento please
        - Scritto da: Ayeye
        Seguo da molto PI ma più che altro lurko.

        Solo una domanda su una cosa che non ho mai
        capito, per Alien: da dove deriva il
        soprannome "Draga" per B.G.? Che significa?
        etc.

        GrassieDRAGA dovrebbe essere la forma contrattadi DRAGGASACCOCCE se non sbaglio.Alien cmq detiene i diritti di sfuttamento della cosa :)
        • Anonimo scrive:
          Re: Chiarimento please

          Alien cmq detiene i diritti di sfuttamento
          della cosa :)ALIEN MONOPOLISTA , PARRUCCONE MASTERIZZATO AUUUHHHU I TUOI GIORNI STANNO PER FINIRE , IL MOVIMENTO OPENDRAGA TI SEPPELLIRA'. VOGLIAMO ESSERE LIBERI DI DRAGARE LE SACCOCCE ALTRUI E DI CHIAMARCI DRAGASACCOCCE. AUHHUHHHHH!
          • Anonimo scrive:
            Re: Chiarimento please
            - Scritto da: Ciao
            IL MOVIMENTO OPENDRAGA TI SEPPELLIRA'.
            VOGLIAMO ESSERE LIBERI DI DRAGAE LE
            SACCOCCE ALTRUI E DI CHIAMARCI
            DRAGASACCOCCE. AUHHUHHHHH!Questo lo si sapeva, dragati tua nonna invece delle mie tasche, porco ###.
      • Anonimo scrive:
        Re: Chiarimento please
        draga: da "dragare" ossia pescare sul fondo. Nel senso di Alien: portarti via tutti dindi fino all'ultima monetina. vedi vocabolario lingua italianasaccoccie: le tasche, il portafoglio.facile no?
        • Anonimo scrive:
          Re: Chiarimento please (fake)
          - Scritto da: Larry
          draga: da "dragare" ossia pescare sul
          fondo.

          Nel senso di Alien: portarti via tutti dindi
          fino all'ultima monetina. vedi vocabolario
          lingua italiana

          saccoccie: le tasche, il portafoglio.

          facile no?Accidenti, grazie a te ora abbiamo pure i sorgenti!Il "Draga" è diventato un progetto opensorciohttp://draga.sourceforge.net/ :)
          • Anonimo scrive:
            Re: Chiarimento please (fake)

            http://draga.sourceforge.net/ :)Devono averlo gia hackerato...
    • Anonimo scrive:
      Re: IL MALE SI CHIAMA
      - Scritto da: Alien
      L' UNICO CANCRO CHE HA CONTAMINATO GLI
      UTONTI "XTONTI" DEL PIANETA TERRA HA UN
      VOLTO ED UNA FACCIA DA MORTADELLA, DI CHIAMA
      "DRAGA DI REDMOND", GRANDE CAPACITA' DI
      SVUOTARE LE TASCHE AGLI UTONTI RIFILANDO
      LORO ACCOZZAGLIE DI CODICE PROPRIETARIO
      FATTA ACQUISTARE PAGANDOLO PESANTEMENTE E DI
      CUI GLI UTONTI "XTONTI" MANCO SONO
      PROPRIETARI DI UNA MAZZA.
      SPARISCI FACCIA DA CULO DI DRAGA, TROMBONE
      SPARACAZZATE, NON RIUSCIRAI A BLOCCARE L'
      OPEN SOURCE, SARA' L' OPEN SOURCE A BLOCCARE
      TE E LA TUA BANDA BASSOOTI.
      HAI ROTTO I MARONI AL MONDO INTERO ORMAI.Alien, posso solo dirti una cosa: HAI RAGIONE!!!!!!!!Questi Sono degli autentici pez'i'merd, questi sono qui ogni settimana a denigrare il nemico per un solo fatto : il campo del software è l'unico in cui ancora c'è qualcuno che può far saltare i loro piani monopolisti!!Guardate la pay-tv, li ormai sono in 2, hanno il controllo di tutto, e noi piccoli stronzi non possiamo fare niente, se non PAGARE. Nel campo software è diverso, non hanno ancora il controllo su tutto! Ebbene non facciamoglielo prendere porca eva!!!!!Se avessero già il monopolio anche qui non perderebbero tempo a dire al mondo la loro opinione "che la gpl non va bene per i prodotti commerciali), ma SE NE FREGHEREBBERO, non perderebbero tempo a dirti quello, semmai a ridordarti "PAGA STRONZO! CHE TANTO SONO IO CHE COMANDO!"Ebbene in questo mondo di merda dove l'antitrust è una barzelletta, dove per vedere una partita di calcio paghi 35.000£, dove per fare n'interurbana paghi migliaia di lire, c'è ancora un campo dove possiamo dire NO, FOTTITI..... SALVIAMO ALMENO QUELLO, CA##O!!!!!!!!
      • Anonimo scrive:
        Re: IL MALE SI CHIAMA
        Zeta2, o sei confuso o sei un troll.
        • Anonimo scrive:
          Re: IL MALE SI CHIAMA
          Appoggio la mozione di Zeta2 e confermo cheil susseguente commentatore è un fesso (con tanto di patente).- Scritto da: anti-troll-patrol
          Zeta2, o sei confuso o sei un troll.
  • Anonimo scrive:
    Cancelli ce la hai rotte (a tutti)
    ... e poi ti chiamano pure peracottarose t'azzardi a sputazzare sulla foto diBill, la mattina appena sveglio (con tantodi alito fetido, of course).Cicci belli rendiamoci (pretoriani e peracottari) conto che il ns. comune amicoGuglielmo ha davvero rotto i cosiddetti.Sembra che ultimamente non abbia di meglio da fare che vomitare escrementi su robache a suo dire è destinata a scomparire in una bolla di sapone...Embè ? Guglielmo, giochi con le bollicine ?
Chiudi i commenti