Redford: è l'ora dei film per cellulari

Il celebre produttore, regista ed attore introduce al Sundance Film Festival una nuova sezione, interamente dedicata ai corti per cellulare. Le opere saranno utilizzabili liberamente

Roma – C’è chi nell’industria di settore, come Michele Placido, non crede che il cinema sul cellulare abbia un senso (“L’idea di vedere i film sui telefonini è solo una mania che non ha nulla a che vedere con il cinema”) ma c’è anche chi invece ha deciso di investirci sopra. Tra questi Robert Redford, notissimo attore ma ancor più noto produttore e promotore del Sundance Film Festival , uno dei maggiori eventi nel panorama cinematografico mondiale.

In una conferenza stampa, Redford (nella foto) ha spiegato che per la prima volta a sei registi indipendenti sono stati commissionati altrettanti corti, film brevi che saranno realizzati per apparire su telefono cellulare. Un’operazione piena di risvolti commerciali e che nasce da un accordo del Sundance con GSM Association , l’associazione degli operatori mobili, molto interessati a far decollare il concetto che un film può essere visto con soddisfazione anche sul microschermo di un cellulare.

L’idea iniziale è quella di mettere in piedi una piattaforma, ha dichiarato Redford, che “consenta agli artisti di sviluppare opportunità per audience e consumatori affinché questi vedano opere che altrimenti non vedrebbero”. I primi cinque corti realizzati debutteranno il prossimo febbraio durante l’incontro di Barcellona organizzato dalla GSM Association.

Il celebre attore americano Secondo Redford si tratta anche di un modo per dare nuova vitalità al genere del “corto”, una tipologia di cinema molto diffusa tra gli appassionati ma che perlopiù sfugge alla grande distribuzione e al grosso del pubblico, pur essendo spesso di enorme valore.

Di interesse il fatto che i film saranno fruibili con una certa dose di libertà dagli utenti . Il CEO di GSM Assocation, Bill Gajda, ha infatti sottolineato che gli operatori mobili non imporranno costi aggiuntivi rispetto a quelli della normale connessione mobile per gli utenti che vorranno vedere i film. E questi, una volta scaricate le “pellicole”, potranno trasferirle anche su altri telefoni, via Bluetooth o altri mezzi.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    in anteprima le nuove classificazioni
    1) Standard VaioNT: batteria ad alto potenziale (esplosivo). Utile per causare disastri aerei, ferroviari, sabotaggio in genere. Vietata l'esportazione nei paesi canaglia, per non fare concorrenza sleale al normale traffico di mine antiuomo.2) Standard Blade Runner: Batteria con elettronica di controllo che dovrebbe garantirne la sicurezza. In realta' serve ad evitare che il portatile si serva di batterie della concorrenza. Dopo pochi mesi tra batteria e portatile si sviluppa un rapporto affettuvo che porta a surriscaldamento dell'unita' e a strani rumori. L'assistenza fa finta di non capire. Il problema serio arriva quando bisogna cambiare la batteria perche' esaurita: il portatile non regge allo shock e cerca di suicidarsi autoinstallandosi una copia di Microsoft Vista. Mossi a pieta', gli praticate l'eutanasia portandolo nel forno crematorio. A dir la verita' per il portatile basterebbe versargli dentro una lattina di coca cola, il crematorio e' per essere sicuri di aver fatto fuori la copia di Vista.3) Standard Tesla: costa tre euro, ha durata potenzialmente infinita perche' sfrutta conoscenze ritenute blasfeme dalla scienza ufficiale. Nessuno pare interessarsi alla vostra batteria, ma quando morite il portatile la batteria e tutti i documenti di casa vostra vengono dati alle fiamme e nessuno parla piu' di voi.4) Standard Standard: costruita secondo specifiche collaudate, indipendenti dal costruttore e standardizzate. Costo ridotto, prestazioni buone. Ma gli unici apparecchi che si degnano di utilizzarla sono i giocattoli e i vibratori.(linux)(apple)
  • Anonimo scrive:
    E le dimensioni standard?
    Fissare delle dimensioni standard per batterie e caricabatterie sarebbe troppo intelligente?Questi della IEEE sono la solita accozzaglia di politici trombati alle elezioni?Ma probabilmente avere 2 batterie universali per cellulari, 2 per PC portatili e un solo caricabatterie universale va contro gli interessi economici dei produttori: ogni volta che mi si rompe un cellulare mi tocca ricomprare batteria e caricabatteria.
  • Anonimo scrive:
    Minghia.....
    Un anno e mezzo per dire che le batterie dei notebook non devono sciopare?
Chiudi i commenti