Rete invasa da un googol di ignoranti

Nel Regno Unito si discute dei ricercatori di domani e un rapporto sull'Informazione lancia l'allarme: i giovani dell'e-generation mancano di senso critico. Ma non è colpa loro, è che li disegnano così

Londra – Nel Regno Unito ci si preoccupa per la formazione dei ricercatori, tecnici e scienziati di domani, ovvero degli studenti di oggi. Una rilevazione commissionata dalla British Library e dal JISC (Joint Information Systems Committee) ha rilevato infatti che la cosiddetta ” Google Generation ” mancherebbe totalmente di senso critico. In pratica, i giovani nati in pieno boom Internet dimostrano una grande familiarità con il computer e il web, ma poca capacità di analisi . Un po’ come se metaforicamente la capacità di “visione” si fosse sostituita a quella di “lettura” – effetto forse prevedibile con l’aumento esponenziale delle informazioni disponibili.

Il rapporto Information Behaviour of the Researcher of the Future , però, non si limita ad occuparsi di ragazzini ma anche di giovani ricercatori. E l’elemento più interessante è che sono stati individuati tratti comportamentali simili e caratteristici di un certo approccio : impazienza nelle ricerche e nella navigazione online, intolleranza ai tempi di attesa etc. Insomma, certi effetti delle tecnologie dell’informazione parrebbero influire anche sul lavoro di ricerca.

Per questi motivi lo studio sottolinea l’esigenza di un intervento da parte di istituzioni come le biblioteche . Le rinnovate esigenze dei ricercatori e degli utenti andrebbero soddisfatte non solo per non rischiare l’obsolescenza ma anche perché esiste un vuoto formativo da colmare. “Le biblioteche in generale non sono in contatto con le esigenze degli studenti e dei ricercatori, poiché prive di servizi integrati con l’esperienza online”, ha dichiarato il Ian Rowlands, autore del rapporto.

“Le scoperte fatte mandano anche un forte messaggio al governo. La ricerca educativa che si occupa del rapporto dei giovani con l’informazione e i programmi di training di information literacy sono fondamentali per il Regno Unito, se vuole continuare ad essere leader nell’economia della conoscenza con una solida e preparata nuova generazione di ricercatori”, si legge nel comunicato che accompagna la pubblicazione del report su British Library.

“Le biblioteche devono accettare il fatto che il futuro è adesso. Presso la British Library abbiamo adottato un approccio digitale e sfruttato molte delle opportunità che le nuove tecnologie offrono per stimolare i nostri utenti ad imparare, scoprire e innovare. Turning the Pages 2.0 e il progetto di digitalizzazione di 25 milioni di pagine della Letteratura inglese del 19esimo secolo sono solo due esempi pionieristici di quello stiamo facendo”, ha sottolineato Dame Lynne Brindley, Capo Esecutivo della British Library.

Dario d’Elia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • filippo fenoglio scrive:
    Italiano
    "un drammatico incremento della capacità di riconoscimento dei volti "DRAMMATICO in italiano non ha lo stesso significato che in inglese... si traduce con drastico
  • Ricky scrive:
    scusate ma mi fate ridere...
    Ma insomma, se uno vuole evitare di farsi beccare viaggia nascostamente.Se poi e' pure un professinista gli basta modificare la struttura facciale con componenti ad hok e nemmeno difficili da trovare in commercio.Cosa faresti quindi con sto sistema?Controlleresti le persone sonmali ed ignare...per sapere dove vanno, cosa fanno, a che ora lo fanno...con chi si vedono...insomma li PROFILERESTI a loro totale insaputa.Bella figata...complimenti...
    • faceRecogni tor scrive:
      Re: scusate ma mi fate ridere...
      - Scritto da: Ricky
      Ma insomma, se uno vuole evitare di farsi beccare
      viaggia
      nascostamente.
      Se poi e' pure un professinista gli basta
      modificare la struttura facciale con componenti
      ad hok e nemmeno difficili da trovare in
      commercio.
      Cosa faresti quindi con sto
      sistema?Controlleresti le persone sonmali ed
      ignare...per sapere dove vanno, cosa fanno, a che
      ora lo fanno...con chi si vedono...insomma li
      PROFILERESTI a loro totale
      insaputa.
      Bella figata...complimenti...Le persone normali ed ignare perche mai dovrebbero essere in un database ?? MI spiego: un sistema di riconoscimento visi dispone di almeno una foto di un soggetto da riconoscere, quindi il sistema in un aeroporto per esempio funzionerebbe segnalando un possibile sospetto. Di sicuro un ricercato non si potrebbe nascondere il viso, sarebbe beccato subito, non puoi certo girare in aeroporto come un bandito.Di sicuro qualsiasi trucco , pur perfetto, non puo alterare alcune caratterisctiche fondamentali del viso , pensa alla posizione degli occhi....E poi nessuno pretende che esista un sistema assoluto e infallibile, ma un qualsiasi modo per limitare i danni è benvenuto.E poi non ci sono solo gli aeroporti, il riconoscimento del viso è applicabile in tanti ambiti, ed è una comodità, in altri casi una sicurezza. In altri casi, purtroppo, un risparmio per lo stato.Queste paranoie sul controllo totale non le capisco.... non perchè non ci siano ma perche ormai peggio di cosi! Se non vuoi essere 'profilato' non usare il bancomat, non usare la macchina (targa), non usare la tessera coop o simili, non passare col rosso, abbatti i satelliti militari.....
      • genomino scrive:
        Re: scusate ma mi fate ridere...
        - Scritto da: faceRecogni tor
        Le persone normali ed ignare perche mai
        dovrebbero essere in un database ?? è obbligatorio.vai negli usa o in inghilterra e ci sarai pure tu, con tanto di impronte digitali.
        E poi nessuno pretende che esista un sistema
        assoluto e infallibile, ma un qualsiasi modo per
        limitare i danni è
        benvenuto.purchè non ne crei altri diversi in numero maggiore di quanti ne risolva in un ambito
        E poi non ci sono solo gli aeroporti, il
        riconoscimento del viso è applicabile in tanti
        ambiti, ed è una comodità, in altri casi una
        sicurezza.in tutti comunque è una identificazione alla quale io non ho dato esplicito consenso
        Queste paranoie sul controllo totale non le
        capisco.... vedo
        non perchè non ci siano ma perche
        ormai peggio di cosi! Se non vuoi essere
        'profilato' non usare il bancomat, non usare la
        macchina (targa), non usare la tessera coop o
        simili, non passare col rosso, abbatti i
        satelliti
        militari.....le cose non vanno accettate se brutte ma cambiate in meglio
        • faceRecogni tor scrive:
          Re: scusate ma mi fate ridere...




          E poi nessuno pretende che esista un sistema

          assoluto e infallibile, ma un qualsiasi modo per

          limitare i danni è

          benvenuto.

          purchè non ne crei altri diversi in numero
          maggiore di quanti ne risolva in un ambito
          Certo, 11 settembre, ma per te la violazione della privacy è un danno peggiore.....


          E poi non ci sono solo gli aeroporti, il

          riconoscimento del viso è applicabile in tanti

          ambiti, ed è una comodità, in altri casi una

          sicurezza.

          in tutti comunque è una identificazione alla
          quale io non ho dato esplicito
          consensoComincia a dare il consenso allora a tutti quegli ambiti in cui sei gia tracciato. Visto che ci sei dai l'esplicito consenso a tutta la gente che incroci per strada. Ma fammi il favore...


          Queste paranoie sul controllo totale non le

          capisco....

          vedoIl senso era un altro come hai potuto constatare se no ti fermavi a leggere questa frase a se... fai come i giornalisti.


          non perchè non ci siano ma perche

          ormai peggio di cosi! Se non vuoi essere

          'profilato' non usare il bancomat, non usare la

          macchina (targa), non usare la tessera coop o

          simili, non passare col rosso, abbatti i

          satelliti

          militari.....

          le cose non vanno accettate se brutte ma cambiate
          in
          meglioCerto , torniamo indietro di 2000 anni. La tecnonologia offre possibilità che prima non avevamo. Se una donna viene violentata, se una persona viene derubata ecc. io preferisco che ci sia una telecamera che riprenda il malvivente, che se ne frega della mia privacy, IO non ho niente da nascondere, secondo me chi si lamenta ha qualcosa da nascondere.
          • faceRecogni tor scrive:
            Re: scusate ma mi fate ridere...
            Leggi cosa ha scritto MeMedesimo, che fa lo 'stuart' nei campi di calcio.
          • Sky scrive:
            Re: scusate ma mi fate ridere...
            - Scritto da: faceRecogni tor
            Certo , torniamo indietro di 2000 anni. La
            tecnonologia offre possibilità che prima non
            avevamo. Se una donna viene violentata, se una
            persona viene derubata ecc. io preferisco che ci
            sia una telecamera che riprenda il malvivente,
            che se ne frega della mia privacy, IO non ho
            niente da nascondere, secondo me chi si lamenta
            ha qualcosa da nascondere.Giusto... TU non hai nulla da nascondere... ma puoi decidere solo per TE, non per ME: e se IO invece AVESSI qualcosa "da nascondere"?Se, poniamo, volessi uscire con la ragazza B mentre frequento la A e quest'ultima venisse informata da uno dei controllori che mi vede tramite questi gioielli tecnologici?Saranno pure caxxi maledettamente miei eh?Poi tu sei libero anche di girare con una scopa nel cu£0, per quel che mi riguarda: io in uno Stato di polizia non ci voglio vivere.Forze dell'ordine e cittadini devono essere nelle corrette proporzioni onde fornire un SUPPORTO, non un CONTROLLO: voglio poter ricorrere al supporto quando mi serve, non esser scansionato "a prescindere".Se a te piace vivere in una boccia di cristallo, sotto gli occhi di tutti, ti consiglio vivamente di sostituire le pareti di casa TUA con muri in vetro... in fondo non hai nulla da nascondere, no?(per cortesia: evitiamo di offendere l'intelligenza della gente con della triste demagogia eh)
          • faceRecogni tor scrive:
            Re: scusate ma mi fate ridere...
            - Scritto da: Sky
            - Scritto da: faceRecogni tor

            Certo , torniamo indietro di 2000 anni. La

            tecnonologia offre possibilità che prima non

            avevamo. Se una donna viene violentata, se una

            persona viene derubata ecc. io preferisco che ci

            sia una telecamera che riprenda il malvivente,

            che se ne frega della mia privacy, IO non ho

            niente da nascondere, secondo me chi si lamenta

            ha qualcosa da nascondere.
            Giusto... TU non hai nulla da nascondere... ma
            puoi decidere solo per TE, non per ME: e se IO
            invece AVESSI qualcosa "da
            nascondere"?
            Se, poniamo, volessi uscire con la ragazza B
            mentre frequento la A e quest'ultima venisse
            informata da uno dei controllori che mi vede
            tramite questi gioielli
            tecnologici?Certo, secondo te ora stanno a monitorare queli che escono con l'amante....
            Saranno pure caxxi maledettamente miei eh?
            Poi tu sei libero anche di girare con una scopa
            nel cu£0, per quel che mi riguarda: io in uno
            Stato di polizia non ci voglio
            vivere.PARANOIA
            Forze dell'ordine e cittadini devono essere nelle
            corrette proporzioni onde fornire un SUPPORTO,
            non un CONTROLLO: voglio poter ricorrere al
            supporto quando mi serve, non esser scansionato
            "a
            prescindere".Come fai a beccare un mavlivente, vai dalla chiromante che ti dice di accendere la cam a quellora e in un certo posto....
            Se a te piace vivere in una boccia di cristallo,
            sotto gli occhi di tutti, ti consiglio vivamente
            di sostituire le pareti di casa TUA con muri in
            vetro... in fondo non hai nulla da nascondere,
            no?
            (per cortesia: evitiamo di offendere
            l'intelligenza della gente con della triste
            demagogia
            eh)in questo caso ne vedo davvero poca di intelligenza da offendere.
          • ijklmno scrive:
            Re: scusate ma mi fate ridere...

            in questo caso ne vedo davvero poca di
            intelligenza da
            offendere.Ti quoto in tutto, a partire dalla prima risp.C'è troppo squilibrio tra i vantaggi di un maggior controllo (quindi maggiori possibilità contro reati vari, stupri, omicidi ecc.) e i suoi svantaggi (amanti? privacy?).Mi stupisco di come alcuni si facciano vere e proprie paranoie per difendere la loro scappatella quando ci sono cose ben più gravi da tutelare, come l'incolumità fisica delle persone.
  • Vincent Vega scrive:
    Grande Fratello
    Siamo fottuti, così sapranno chi a sputato per terra e dove, e chi ha offerto una caramella ad un ragazzino, finendo nelle segrete a vita per pedofilia.E soprattutto conosceranno i nostri spostamenti, le nostre abitudini ecc, vi ricordate il film Minority Report?Tom Cruise viene bersagliato di pubblicità su misura perchè riconosciuto da dispositivi per il riconoscimento della retina installati nei cartelloni pubblicitari a schermo digitale.Bella roba.E' la fine della libertà.
    • Get Real scrive:
      Re: Grande Fratello
      - Scritto da: Vincent Vega
      Bella roba.
      E' la fine della libertà.Esatto. La privacy è morta nel momento stesso in cui la tecnologia ne ha reso possibile l'annientamento.Poichè il livello di tecnologia a disposizione di un'entità è direttamente proporzionale alle disponibilità economiche di quest'ultima, i governi e le grandi società avaranno SEMPRE un vantaggio incolmabile nei confronti dei cittadini.Le nostre "libertà" saranno ripensate dietro porte chiuse e a tempo debito conosceremo le nuove disposizioni a proposito del nostro futuro.E' il progresso. Non c'è scampo. Chi non vuole vivere nel nuovo mondo meglio si butti da un ponte.
    • Redpill scrive:
      Re: Grande Fratello
      - Scritto da: Vincent Vega
      Siamo fottuti, così sapranno chi a sputato per
      terra e dove, e chi ha offerto una caramella ad
      un ragazzino, finendo nelle segrete a vita per
      pedofilia.
      E soprattutto conosceranno i nostri spostamenti,
      le nostre abitudini ecc, vi ricordate il film
      Minority
      Report?
      Tom Cruise viene bersagliato di pubblicità su
      misura perchè riconosciuto da dispositivi per il
      riconoscimento della retina installati nei
      cartelloni pubblicitari a schermo
      digitale.
      Bella roba.
      E' la fine della libertà.Per quanto la pubblicità su misura non mi spaventi così tanto (magari sono altre le preoccupazioni sulla privacy) temo che questo "male" (lo è?) esista già, senza fare appello alla fantascienza ed a sistemi di riconoscimento biometrico. E' semplice fare la pubblicità su misura, appositi algoritmi sono creati per studiare le nostre abitudini o rispondere intelligentemente a parole contenute nei testi che noi scriviamo o leggiamo. Questa tecnologia è già presente in gmail ad esempio. Un po' meno facile è disattivarla, sempre che si preferisca ottenere comunque un bombardamento pubblicitario non mirato piuttosto che uno a nostra misura. E' cadere nella rete attentiva del banner che ci inquieta? E' il fatto che potremmo prestarle attenzione più del solito? O la cosa che da fastidio è che un computer legga i nostri testi? Sinceramente finché lo fa un software non mi da fastidio, ma dubito che dove stia l'artificiale non si celi anche il meno asettico homo sapiens.Per quanto riguarda il riconoscimento dei volti non è tanto la tecnologia che mi preoccupa, quanto chi ne fa uso. Ma visto che abito in Italia ancora non ho molto di che preoccuparmi, molti carabinieri ho visto che non usano nemmeno il computer a bordo della vettura e preferiscono chiamare un collega per qualsiasi accertamento, come probabilmente alcuni di loro neanche sanno di avere installato sul tetto della gazzella un lettore ottico che analizza tutte le targhe che incontra alla ricerca di auto rubate. Per il momento dormo sonni tranquilli... almeno finché qualcuno non inonderà di spot anche quelli ;)
    • ijklmno scrive:
      Re: Grande Fratello
      - Scritto da: Vincent Vega
      Siamo fottuti, così sapranno chi a sputato per
      terra e dove, e chi ha offerto una caramella ad
      un ragazzino, finendo nelle segrete a vita per
      pedofilia.Eh già.... Quale puntata dei Simpsons era?
  • Yogasadhaka scrive:
    Non mi convince
    L'80% di riconoscibilita' e' un dato bassissimo.Un sistema di riconoscimento volti con affidabilita' del 99% in un aeroporto dove passano 100.000 persone al giorno darebbe 1000 segnalazioni errate.Gianni
    • Lieutenant scrive:
      Re: Non mi convince
      - Scritto da: Yogasadhaka
      L'80% di riconoscibilita' e' un dato bassissimo.

      Un sistema di riconoscimento volti con
      affidabilita' del 99% in un aeroporto dove
      passano 100.000 persone al giorno darebbe 1000
      segnalazioni
      errate.

      GianniQuesto è proprio il problema dei sistemi attuali.Quel sistema a immagini intermedie invece sembra poter arrivare senza troppe difficoltà al 100%, il che annullerebbe gli errori di identificazione.E' molto interessante...
      • Yogasadhaka scrive:
        Re: Non mi convince
        Ancora non mi convince. A parte che un sistema esatto al 99,9% comporta ancora 100 errori al giorno in un posto come un areoporto da 100.000 passaggi, dove sono i database con decine di foto di ogni terrorista?L'articolo parla di percentuali di successo dal 55% fino al 100%. A parte che basta fermarsi al 99% per avere un numero assoluto di errori molto elevato, in che condizioni arriva al 100% di successo?Teniamo presente che un sistema di riconoscimento efficace al 98% non e' "quasi ottimale": e' disastroso, per l'enorme numero di falsi positivi generati nei luoghi molto frequentati. Se un sistema non garantisce un'efficacia al 99,999% in un aereoporto, non solo e' inutile ma e' anche dannoso.
        • Sky scrive:
          Re: Non mi convince
          Dipende da cosa ne fai dei "positivi", veri o falsi che siano: dover controllare l'1% del traffico "riconosciuto" è probabilmente meglio di doverne controllare il 100% (o anche solo il 50%).Non credo che la valutazione finale la possa fare un sistema automatizzato (che magari fa poi intervenire Robocop che ti stermina, LOL).Questi strumenti sono un "ausilio"... a gente in carne ed ossa che, individuati i "possibili sospetti" provvede (o meno ovviamente) a far diventare 100% il 99%.Alla fine la validità non sta nel trovare i "(veri o falsi) positivi" ma nello scartare i "negativi".
          • MeMedesimo scrive:
            Re: Non mi convince
            - Scritto da: Sky
            Dipende da cosa ne fai dei "positivi", veri o
            falsi che siano: dover controllare l'1% del
            traffico "riconosciuto" è probabilmente meglio di
            doverne controllare il 100% (o anche solo il
            50%).e il falso positivo come lo identifichi? ovvero se il sistema su 100 volti ne scazza 1, mica ci scrive sopra "ehi dico che e' caio ma ho sbagliato" devi cmq ricontrollare tutti i 100
    • MeMedesimo scrive:
      Re: Non mi convince
      - Scritto da: Yogasadhaka
      L'80% di riconoscibilita' e' un dato bassissimo.

      Un sistema di riconoscimento volti con
      affidabilita' del 99% in un aeroporto dove
      passano 100.000 persone al giorno darebbe 1000
      segnalazioni
      errate.

      Giannisono anni che lavoro (o meglio passo il tempo) la domenica come stiuart (o come vogliono farci chiamare lo san son loro) allo stadio per una squadra di serie Chai presente i diffidati? quei tali che presi con una caramella di troppo (che i sbirri so sempre animali non dimentichiamlo, anche se spesso TUTTI sono animali) che NON potrebbero entrare allo stadio. Le foto segnaletiche di tali individui le ha la digos QUANDO se le ricorda :D e le tiene nel bagagliaglio. In 5 anni li' so che c'e' gente diffidata perche me lha ndetto loro (anche le frange piu violenti che con gli animali in divisa ci fan a botte un giorno si l'altro pure facendo gli animali pure loro, il giorno dopo passati a firmare in questura se ne arrivano belli belli)questo per dire la privacy e morta? con quel sistema staran fuori, se applicato? IMPOSSIBILE! SIAM IN ITALIA!le foto segnaletiche le dovresti inserie :D te figurati se i sbirri cianne voglia :D campa cavallo che l'erba cresce
  • faceRecogni tor scrive:
    Bah
    Il mio funziona meglio. Ma non potete fare un articolo sul mio che è italiano e funziona stabilmente, per timbrature di dipendenti, da 8 mesi ??il mio funziona con i tratti caratteristici di un viso. Ovvero lineamenti. Ne riconosce non solo la forma ma anche la reciproca distanza. Attualmente funziona per timbrare le uscite/entrate dei dipendenti della azienda per cui lavoro, e non sbaglia mai. E' veloce. E' inventato da me ;) Ci si mette di fronte la telecamere con comuni luci neon, e tac esce il tuo nome(in 1 secondo). Se venite dove lavoro potete magari fare un bel video e documentare la cosa. vincenzo.dalconzo@fastwebnet.it
    • faceRecogni tor scrive:
      Re: Bah
      Ah , dimenticavo.... se viene la tipetta del video notiziario tecnologico non sarebbe male! ;)- Scritto da: faceRecogni tor
      Il mio funziona meglio. Ma non potete fare un
      articolo sul mio che è italiano e funziona
      stabilmente, per timbrature di dipendenti, da 8
      mesi
      ??

      il mio funziona con i tratti caratteristici di un
      viso. Ovvero lineamenti. Ne riconosce non solo la
      forma ma anche la reciproca distanza. Attualmente
      funziona per timbrare le uscite/entrate dei
      dipendenti della azienda per cui lavoro, e non
      sbaglia mai. E' veloce. E' inventato da me ;) Ci
      si mette di fronte la telecamere con comuni luci
      neon, e tac esce il tuo nome(in 1 secondo). Se
      venite dove lavoro potete magari fare un bel
      video e documentare la cosa.

      vincenzo.dalconzo@fastwebnet.it
    • MeX scrive:
      Re: Bah
      quindi d'inverno devo togliere il cappello, la sciarpa, aggiustarmi i capelli e farmi "riconoscere" dalla telecamera?Login e Password no eh?
      • faceRecogni tor scrive:
        Re: Bah
        - Scritto da: MeX
        quindi d'inverno devo togliere il cappello, la
        sciarpa, aggiustarmi i capelli e farmi
        "riconoscere" dalla
        telecamera?
        Login e Password no eh?No il cappello va bene, i capelli portali come vuoi, magari la sciarpa sul viso a mo di bandito no andrebbe bene... :)
    • rogledi scrive:
      Re: Bah
      è possibile averne una copa da provare?
      • faceRecogni tor scrive:
        Re: Bah
        - Scritto da: rogledi
        è possibile averne una copia da provare?Io sono lo sviluppatore del sistema non il commerciale, non posso decidere io se rilasciare copie di prova. Cmq puoi scrivermi in email e ti daro il recapito della persona da contattare. Grazie
        • MeMedesimo scrive:
          Re: Bah
          - Scritto da: faceRecogni tor
          - Scritto da: rogledi

          è possibile averne una copia da provare?

          Io sono lo sviluppatore del sistema non il
          commerciale, non posso decidere io se rilasciare
          copie di prova. Cmq puoi scrivermi in email e ti
          daro il recapito della persona da contattare.
          Graziesalve una info:tempo fa ho saputo di un sistema simile su cui ha lavorato bernardotti, il tuo e' figlio di quel progetto o una branche totalmente a se?
          • faceRecogni tor scrive:
            Re: Bah
            - Scritto da: MeMedesimo
            - Scritto da: faceRecogni tor

            - Scritto da: rogledi


            è possibile averne una copia da provare?



            Io sono lo sviluppatore del sistema non il

            commerciale, non posso decidere io se rilasciare

            copie di prova. Cmq puoi scrivermi in email e ti

            daro il recapito della persona da contattare.

            Grazie

            salve una info:
            tempo fa ho saputo di un sistema simile su cui ha
            lavorato bernardotti, il tuo e' figlio di quel
            progetto o una branche totalmente a
            se?No no, il mio è una cosa totalmente a se, non assomiglia a niente di gia esistente.
    • Fra scrive:
      Re: Bah
      Complimenti per il sistema. Però si un'implementazione con le telecamere di sicurezza degli aeroporti. Il tuo software riesce a rilevare che un dipendente se ne esce di nascosto dall'ufficio usando le telecamere di sicurezza (quindi senza mettersi davanti alla telecamera adibita e captando solo porzioni di viso)?
      • faceRecogni tor scrive:
        Re: Bah
        - Scritto da: Fra
        Complimenti per il sistema. Però si
        un'implementazione con le telecamere di sicurezza
        degli aeroporti.


        Il tuo software riesce a rilevare che un
        dipendente se ne esce di nascosto dall'ufficio
        usando le telecamere di sicurezza (quindi senza
        mettersi davanti alla telecamera adibita e
        captando solo porzioni di
        viso)?Il mio software puo dare certezze o somiglianze, le somiglianze sono quantificate con delle percentuali.I riconoscimenti certi devono essere fatti con la collaborazione dell'utente, ovvero di mettersi un secondo di fronte la telecamera, senza la necessità dover stare con lo sguardo congelato ;) Si, puo funzionare anche con riprese non spontanee. In tal caso dara un elenco di possibili candidati, pero puo succedere anche che la ripresa è talmente buona da dare certezze anche in casi non spontanei.Cmq il nucleo del software è un sistema di matching tra pattern. Il fatto che sia applicato ai visi è solo una possibilità. Il viso è solo una particolare forma. Posso anche usarlo per identificare la forma di un pomodoro, di un neo(il che potrebbe essere utile), .... o di una targa, infatti ho usato le stesse librerie per scrivere un LPR (License Plate Recognition, riconoscitore di targhe) sfruttando il fatto che una targa è un oggetto rettangolare con precise dimensioni, e anche come ocr quando si va a fare la lettura della targa. Le possibilità sono infinite.E' possibile agire su alcuni parametri per regolare l'elasticità del riconoscimento. Per esempio con una grande elasticità il sistema non identifica di chi è il volto ma solo che è un volto, allora in tal caso funziona da detector di volti.E non finisce qui, un pattern puo anche non essere grafico, un pattern in generale puo fare riferimento a qualsiasi tipo di informazione. Infatti sto meditando di provare con il riconoscimento del parlato, mirato ad identificare il proprietario di una certa voce.
        • andrea io scrive:
          Re: Bah
          impratica con questo metodo non potrei far timbrare il cartellino a qualcun'altro. e se gli mettessi una fotografia davanti alla cam? credo che vengano memorizzati gli accessi, giusto?
          • faceRecogni tor scrive:
            Re: Bah
            - Scritto da: andrea io
            impratica con questo metodo non potrei far
            timbrare il cartellino a qualcun'altro. e se gli
            mettessi una fotografia davanti alla cam? credo
            che vengano memorizzati gli accessi,
            giusto?La foto non passa... Mediante un doppio flash (brevissimo e fatto con luci led) viene rilevata la presenza di profondità dell'immagine. Si vengono memorizzati gli accessi, in pratica i miei colleghi si mettono di fronte la ip-cam e premono un tasto su un tastierino connesso via ethernet al pc, se premono un certo tasto richiedono un entrata , un altro un uscita... quindi il sistema fa un acquisizione di frames e timbra l'utente. Di solito la procedura dura 1 secondo. Il sistema esegue un aggiornamento costante che 'segue' i cambiamenti degli utenti, per esempio la barba che cresce , oppure un donna che si trucca ecc, regolandosi a seconda della variabilità di ciascun viso. Per esempio tipicamente una donna necessita di un maggior numero di immagini di riferimento poiche si trucca, oppure gha i capelli diversi ecc. Cmq non si va oltre le 7-8 immagini a testa.
  • anonimo scrive:
    Non capisco tutto questo risalto
    Esistono già sistemi che riconoscono volti di individui con percentuali medie più elevate e variabilità minore di quelle che leggo in questo articolo, comunque poco informative perchè diffuse a scopo divulgativo e non ad addetti ai lavori, ad esempio "riconoscimento del X%" andrebbe contestualizzato. Leggerò l'articolo in questione per capire cos'ha di incredibile questo sistema.
    • Risposta al commento scrive:
      Re: Non capisco tutto questo risalto
      Bravo, fai così
      • anonimo scrive:
        Re: Non capisco tutto questo risalto
        - Scritto da: Risposta al commento
        Bravo, fai cosìHo come l'impressione che sei una di quelle persone che ritiene degna di nota qualsiasi boiata abbia risalto sui media mainstream, tipo repubblica o in questo caso punto-informatico, senza sapere che le scoperte e le innovazioni maggiori spesso rimangono assolutamente ignorate da tali media.Già solo il fatto che venga pubblicato una ricerca di questo genere sulla famosa Nature invece che su riviste più specializzate (non ho mai letto un articolo importante in ambito informatico pubblicato su Nature) dovrebbe far venire dei dubbi relativi all'importanza di questa ricerca in ambito informatico. L'ipotesi che faccio è che l'hanno pubblicata su Nature semplicemente perché propone un'ipotesi di funzionamento su alcuni automatismi della visione umana.
        • Risposta al commento scrive:
          Re: Non capisco tutto questo risalto
          Bravo, fai così
          • MeMedesimo scrive:
            Re: Non capisco tutto questo risalto
            - Scritto da: Risposta al commento
            Bravo, fai cosìniubbio qui si trolla di stile o si tace ok?
        • genomino scrive:
          Re: Non capisco tutto questo risalto
          - Scritto da: anonimo
          - Scritto da: Risposta al commento

          Bravo, fai così

          Ho come l'impressione che sei una di quelle
          persone che ritiene degna di nota qualsiasi
          boiata abbia risalto sui media mainstream, tipo
          repubblica o in questo caso punto-informatico,
          senza sapere che le scoperte e le innovazioni
          maggiori spesso rimangono assolutamente ignorate
          da tali
          media.il punto è che basta informarli personalmente; una piccola news, una e-mail, un rss, una cartella stampa.PI accetta e usa le segnalazioni.divulgazione è bene.tecnicismo in un mainstream non è benissimo.precisione si, ma senza esagerare.
          Già solo il fatto che venga pubblicato una
          ricerca di questo genere sulla famosa Nature
          invece che su riviste più specializzate (non ho
          mai letto un articolo importante in ambito
          informatico pubblicato su Nature) dovrebbe far
          venire dei dubbi relativi all'importanza di
          questa ricerca in ambito informatico.se puoi dare dettagli migliori ma sempre a livello divulgativo, invece di fare lo stizzito, secondo me darai un ottimo contributo.l'elite va bene per gestire una scienza, ma per divulgarla devi dimenticarlo
          L'ipotesi
          che faccio è che l'hanno pubblicata su Nature
          semplicemente perché propone un'ipotesi di
          funzionamento su alcuni automatismi della visione
          umana.una ipotesi.io leggendolo mi sono interessato ai meccanismi di riconoscimento del volto delle macchine fotografiche... ho letto e credo non c'entri nulla.se tu vorrai dare altro di meglio, ben venga.
    • Paperone scrive:
      Re: Non capisco tutto questo risalto
      - Scritto da: anonimo
      Esistono già sistemi che riconoscono volti di
      individui con percentuali medie più elevate e
      variabilità minore di quelle che leggo in questo
      articolo, comunque poco informative perchè
      diffuse a scopo divulgativo e non ad addetti ai
      lavori, ad esempio "riconoscimento del X%"
      andrebbe contestualizzato.E' vero e ci sono persino soluzioni italiane con risultati migliori (sempre decontestualizzati).La tua ipotesi sulla pubbluicazione dovuta ai meccanismi del cervello umano mi sembra la migliore.
Chiudi i commenti